PIANO DI RILANCIO TURISTICO Linee guida per lo sviluppo economico del Paese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO DI RILANCIO TURISTICO 2011 2016 Linee guida per lo sviluppo economico del Paese"

Transcript

1 PIANO DI RILANCIO TURISTICO Linee guida per lo sviluppo economico del Paese U.S.O.T.

2 Premessa La Repubblica di San Marino sta vivendo un momento difficile. La crisi dei rapporti con l Italia e l entrata nella black list si sono inserite in un contesto di crisi economica mondiale che sta producendo effetti molto gravi nell intero sistema economico sammarinese. Ci troviamo di fronte ad un bivio, San Marino ha bisogno di una nuovo sistema economico e le Istituzioni devono essere capaci di fare una scelta decisa. La necessità primaria è infatti evitare gli sprechi di risorse e individuare un settore strategico sul quale investire, capace di rilanciare l economia del Paese. Il comparto turistico commerciale, grazie al suo stretto legame con il territorio, alla grande professionalità e onestà degli operatori sammarinesi e alla sua indipendenza rispetto a fattori esterni, quali il rapporto con l Italia, è l unico settore, in questo momento, capace di svolgere questa funzione. Bisogna partire da un rilancio della nostra immagine e da una forte e decisa promozione del nostro territorio, da nuove sinergie tra centro storico e territorio, sviluppando quanto di buono già è stato fatto (Consorzio Terra di San Marino, Consorzio Vini Tipici, Consorzio 2000, Convention & Visitors Bureau, Agenda 21). I nostri concittadini hanno bisogno di nuovi stimoli e una nuova tipologia di turismo potrebbe creare un movimento economico, sociale e culturale benefico per tutto il Paese. L USOT ha individuato alcuni obiettivi a breve/medio e lungo termine e, all interno di ciascun obiettivo, alcuni campi di intervento e azioni da svolgere, per risollevare se non rivoluzionare l intero comparto che crediamo possa essere il motore trainante per una nuovo sistema economico e per la rinascita di San Marino Pagina 2

3 A) Obiettivi a breve/medio termine: Gli obiettivi a breve/medio termine riguardano quegli interventi che l USOT reputa prioritari, fattibili nell immediato e con investimenti economici contenuti, sviluppando e migliorando ciò che è già esistente a San Marino. 1. Valorizzazione di San Marino Patrimonio Mondiale dell Umanità La Repubblica di San Marino il 7 luglio 2008 è entrata a far parte del Patrimonio Mondiale dell Umanità. L USOT considera questo riconoscimento vitale per il settore turistico, ma per renderlo realmente effettivo e per sfruttare al meglio le sue potenzialità è necessario che l Autorità di Indirizzo UNESCO dia continuità ai primi traguardi raggiunti (Legge Quadro 133 del 22/09/2009, revisione dei piani particolareggiati, concorso sulla segnaletica). I Centri Storici riconosciuti Patrimonio Mondiale dell Umanità devono diventare la base attrattiva sulla quale costruire un nuovo turismo, internazionale, stanziale e di qualità. A tal proposito l USOT richiede: a) di implementare, tramite una stretta collaborazione tra Comitato di Coordinamento UNESCO e Associazioni di categoria, il Piano di Gestione (art Legge 133 del ); b) di ideare uno specifico Regolamento, in continuazione al Decreto Delegato 18 marzo 2010, n.54 e Decreto Delegato 5 maggio 2010, n. 87, che contenga guide di intervento e migliori pratiche da rispettare per la conservazione e la valorizzazione degli immobili e che preveda incentivi fiscali o crediti agevolati sulle spese sostenute per la rivalutazione e la riconversione degli immobili e delle attività turistico commerciali (art. 12 Legge 133 del ); Pagina 3

4 c) di intensificare i controlli su petulanza, rispetto dei listini prezzi, occupazione del suolo pubblico e regolarità delle merce venduta; d) di istituire un Ufficio Reclami all interno dell Ufficio Informazioni; e) di privatizzare l Ufficio Guide, formando giovani sammarinesi e istituendo, in tal modo, la professione di Guida Turistica; f) di chiudere immediatamente i servizi pubblici che si trovano in condizioni disastrose, di sostituirli con servizi pubblici automatici o valutarne la privatizzazione; g) di stabilire accordi di collaborazione con i circuiti dei Siti Unesco Italiani e Siti Unesco Adriatici; h) di organizzare incontri, seminari, convegni e corsi di formazione volti a informare e sensibilizzare la popolazione e gli operatori economici riguardo alle possibilità e alle responsabilità di essere Patrimonio Mondiale dell Umanità. 2. Promozione Turistica del Territorio A fianco della valorizzazione dei Centri Storici di San Marino Città e Borgo Maggiore che potrebbe garantire, come detto, dei nuovi flussi turistici, di qualità maggiore e con esigenze diverse rispetto agli attuali, è necessario investire in attività capaci di promuovere il territorio. Le iniziative che l USOT considera facilmente realizzabili nell immediato per differenziare l offerta turistica, destagionalizzare i flussi e motivare i turisti a pernottare più notti in territorio, sono: a) Turismo città d arte: individuare una sede da adibire a spazio espositivo permanente all interno del Centro Storico della Capitale (Cinema Turismo, logge Cava dei Balestrieri, Cisterne del Palazzo) Pagina 4

5 b) Turismo ricreativo/culturale/universitario-giovanile: effettuare una nuova pianificazione degli eventi e delle manifestazioni, programmata annualmente e concordata con le Associazioni di Categoria, che eviti di sprecare risorse e volta a ospitare una serie di grandi eventi sportivi, musicali e culturali che si tengano per vari giorni, durante tutto l anno (poker, festival musicali, eventi culturali internazionali); promuovere e stimolare l apertura di locali notturni per rivitalizzare il Centro Storico. c) Turismo eno-gastronomico: organizzare, tramite il Consorzio Terra di San Marino e Vini Tipici, eventi che promuovano le nostre produzioni. Per realizzare questi obiettivi sono però necessari alcuni interventi strutturali: a) incentivi volti a promuovere e motivare l apertura notturna e invernale degli esercizi turistico commerciali e ad aiutare le imprese turistiche in difficoltà; b) un nuovo Contratto di Lavoro Collettivo più vicino alle esigenze di elasticità del settore; c) una nuova regolamentazione delle assunzioni e delle liste di collocamento che favoriscano la ricerca e la veloce assunzione di lavoratori qualificati e professionali Pagina 5

6 3. Marketing, Viabilità e Trasporti Per attrarre nuovi turisti è inoltre necessaria una nuova politica di marketing e migliorare i collegamenti sia all interno del territorio che all esterno. Se questa tematica sarà sviluppata soprattutto nel punto B) Obiettivi a lungo termine, l USOT ha comunque individuato alcuni interventi da eseguire immediatamente: a) pubblicizzare il nostro territorio e il nostro sistema Paese tramite piccoli eventi e fiere organizzati nelle Missioni presso gli Organismi Internazionali, Ambasciate Onorarie e Consolati, con la possibilità di proporre pacchetti viaggio ad hoc per piccoli gruppi; b) liberalizzare i flussi turistici, abrogando la Delibera n. 75 del 28 Marzo 1994, rivedere le tariffe dei parcheggi promuovendo la sosta giornaliera e riesaminare la distribuzione dei parcheggi (auto, bus e camper); c) migliorare e aumentare le navette interne in partenza dai parcheggi fuori dal Centro Storico e individuare nuovi punti di sosta (es. Centri Commerciali, confini, ecc ); d) migliorare il trasporto via bus tra San Marino e Rimini, aumentando le corse e inserendo nel periodo estivo (15 giugno 15 settembre) corse serali/notturne; e) incentivare l aumento delle compagnie di taxi sammarinesi (sgravi fiscali, crediti agevolati), abbassandone i costi e fissando delle tariffe massime per le tratte interne ed esterne (Rimini, Bologna, ecc ) Pagina 6

7 B) Obiettivi a Lungo Termine Con obiettivi a lungo termine si intendono una serie di interventi capaci di migliorare l offerta turistica del Paese e di trasformare definitivamente San Marino in una vera e propria meta turistica, differenziata e di qualità. Se una buona parte di questi interventi deve essere forzatamente privata, non viene esclusa la funzione dello Stato capace di dare impulso (legislazioni, incentivi fiscali, vendita di terreni, ecc ) all investimento privato e monitorarlo. 1. Grandi Progetti L USOT ripropone una serie di idee, il cui piano di fattibilità era già stato studiato tramite anche grossi investimenti statali e privati, rimaste però incompiute. L Associazione crede che, se il Paese riuscirà nel difficile compito di rivitalizzare la sua economia, dovrà questa volta forzatamente investire in almeno una di queste attività, per poter garantire un futuro a lungo termine. Seppur la maggior parte di questi interventi devono essere di carattere privato, lo Stato, insieme alle Associazioni di Categoria, deve avere la funzione di individuare e attrarre investitori. a) Università e Polo tecnologico: accrescere tutte le iniziative tese a sviluppare sia quantitativamente che qualitativamente l Università di San Marino, trasformando il Paese in una vera e propria Città Universitaria. b) Centro Congressi: Spostare la San Marino RTV e adibire il Kursaal a vero e proprio Palazzo dei Congressi, attuando, tramite il C&VB, una decisa politica di promozione del turismo congressuale. c) Centro Benessere/Resort: attrarre investitori capaci di creare una o più infrastrutture comprensive di Hotel di Lusso, Centri termali, Campi da Golf, Campi da Tennis, ecc ) Pagina 7

8 d) Centro Culturale Polivalente: creare un luogo permanente per iniziative, eventi culturali, musica, conferenze, mostre. e) Casa da Gioco: creare una nuova sala da gioco per i giochi legalizzati (es. sala da poker aperta tutto l anno) e ridiscutere le condizioni della Convenzione italo - sammarinese per permettere la creazione di un Casinò interamente statale. f) Parco Tematico: Creare una grande parco di intrattenimento in linea con le caratteristiche del nostro territorio, capace di attirare nuove tipologie di turisti. g) Turismo sostenibile/naturale: promuovere la tematica dell ecosostenibilità su tutto il territorio, incentivare la creazione di agriturismi, hotel eco-sostenibili e campeggi, risistemare i percorsi esistenti e creare nuovi percorsi monumentali/naturalistici/archeologici per passeggiate e mountain bike (parco dell acqua, mulini di canepa, gallerie, ecc ) con la collaborazione dell associazione La Genga. h) Vie tematiche: Incentivare la creazione di vie tematiche nel Centro Storico che promuovano le produzioni tipiche sammarinesi e romagnole, l artigianato e le grandi firme. i) Sede Agenzia Internazionale: proporre, presso gli Organismi Internazionali (ONU, Consiglio d Europa), la candidatura di San Marino come sede di un Osservatorio o di una Agenzia Internazionale Pagina 8

9 2. Grandi Opere: Infrastrutture e Marketing La necessità in questo ambito è quella di migliorare la viabilità e i trasporti sammarinesi e di rivedere la politica di Marketing del Territorio, puntando soprattutto sul WebMarketing. a) Aeroporto: prendere in considerazione il progetto di creazione di un Aeroporto a San Marino nella località di Torraccia. b) Treno o Metrò: è necessaria studiare un alternativa ecologica e sicura alla Superstrada Rimini - San Marino, creando una metropolitana (sotterranea o di superficie) o riattivando, dove possibile il treno Rimini - San Marino. c) Parcheggi: revisione della Convenzione sui Parcheggi, troppo dispendiosa per lo Stato, riprendendone la proprietà e creando una società di gestione, anche con l apporto delle Associazioni di Categoria, che crei nuovi parcheggi (sotterranei o multipiano) o migliori, ampli e ammoderni quelli esistenti (Funivia, Fonte dell Ovo, Baldasserona, 6-7). d) WebTV e Web Marketing: Investire nel web- marketing migliorando il sito internet per la promozione turistica di San Marino, creando una WebTV e il sito internet UNESCO San Marino Pagina 9

10 Conclusione L USOT con questo documento programmatico ha deciso di esporsi e di mostrare che il settore è pronto a collaborare per rilanciare il turismo a San Marino. Le possibilità esistono, in questo documento non vengono trattati progetti utopici, ma investimenti concreti. Ora le Istituzioni devono scegliere se puntare con decisione su San Marino come reale meta turistica, se optare per il turismo come vero e proprio settore trainante del Paese. Esistono città e Paesi che vivono prettamente di turismo e San Marino non ha nulla da invidiare ad altre famose destinazioni italiane e straniere. Si tratta però di una scelta strategica di Stato che necessita di investimenti seri e mirati, ma è la scelta giusta per creare un indotto economico sano, duraturo, indipendente e autenticamente nazionale. L USOT è disposta a confrontarsi attivamente con il Governo per sviluppare una nuova politica turistica, per creare un - Commerciale quinquennale, condiviso da tutte le parti sociali. San Marino deve decidere chi vuole essere nel prossimo futuro e come diventarlo, ora sta alle Istituzioni scegliere la strada da seguire Pagina 10

OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO

OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO Il Sistema Congressuale Italiano nel primo semestre 2003 Copyright 2003 Convention Bureau della Riviera di Romagna Meeting e Congressi - Ediman Alma Mater Studiorum Università

Dettagli

Pacchetto per Cral e Associazioni con sede entro 70 Km da San Marino Mostra LEONARDO 3

Pacchetto per Cral e Associazioni con sede entro 70 Km da San Marino Mostra LEONARDO 3 Vip Tour Operator - Tel. 0549/906748-906353 Fax. 0549/907490 Cell. 366/9121611 marketing@benedettinispa.com Pacchetto per Cral e Associazioni con sede entro 70 Km da San Marino Mostra LEONARDO 3 Pacchetto

Dettagli

Studio di fattibilità sul turismo congressuale nel Mantovano: Analisi, Linee di azione e Prospettive di sviluppo. Executive Summary 12/02/09

Studio di fattibilità sul turismo congressuale nel Mantovano: Analisi, Linee di azione e Prospettive di sviluppo. Executive Summary 12/02/09 Studio di fattibilità sul turismo congressuale nel Mantovano: Analisi, Linee di azione e Prospettive di sviluppo Executive Summary 12/02/09 Piano di Progetto Analisi dei dati di mercato Analisi dei dati

Dettagli

ALLEGATO A: BUSINESS PLAN SINTETICO 2011

ALLEGATO A: BUSINESS PLAN SINTETICO 2011 ALLEGATO A: BUSINESS PLAN SINTETICO 2011 PREMESSA IL QUADRO DI RIFERIMENTO La recessione mondiale che ha colpito l economia a partire dal 2008 non ha risparmiato il settore congressuale. Sebbene negli

Dettagli

Turismo congressuale e Meeting Industry*

Turismo congressuale e Meeting Industry* Turismo congressuale e Meeting Industry* Fonti: Marketing degli Eventi, Promoveneto Giancarlo Leporatti, consulente congressuale Osservatorio Congressuale Italiano Stefan Marchioro Economia applicata al

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

Programma degli interventi

Programma degli interventi Allegato 1 alla Delib.G.R. n. 46/8 del 22.9.2015 Programmazione Unitaria 2014-2020. Strategia "Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese". Programma di intervento 3: Competitività

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 LOGO AMMINISTRAZIONE NOME AMMINISTRAZIONE Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 31/03/2014 1 SOMMARIO

Dettagli

Città di Grosseto Il Comune che vogliamo. 2011-2016 - Programma di governo

Città di Grosseto Il Comune che vogliamo. 2011-2016 - Programma di governo 2011-2016 - Programma di governo GROSSETO OGGI La città ha superato gli 80 mila abitanti e la popolazione cresce velocemente. Si diffondono caratteri metropolitani e con essi gli elementi problematici

Dettagli

Fondazione Meta Relazione al 30 settembre 2011

Fondazione Meta Relazione al 30 settembre 2011 Fondazione Meta Relazione al 30 settembre 2011 Il presente documento ha lo scopo di illustrare l andamento della gestione della Fondazione nel primo periodo di effettiva attività di Meta, fino alla data

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014

PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014 PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014 Linee guida, criteri e principi ispiratori della lista N. 2 per le elezioni amministrative 25.05.2014 SOMMARIO: PREMESSA LINEE PROGRAMMATICHE CONCLUSIONI PREMESSA

Dettagli

PISTOIA ED IL COMMERCIO

PISTOIA ED IL COMMERCIO Pistoia PISTOIA ED IL COMMERCIO FAR VIVERE E RILANCIARE IL COMMERCIO NEL CENTRO STORICO È NECESSARIO UN ACCORDO CONDIVISO Pistoia Confesercenti ha dimostrato di avere a cuore il commercio del centro storico.

Dettagli

PRESTO 220 MILIONI DI EURO DAL MIBACT PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE STRUTTURE ALBERGHIERE: IL CONGRESSUALE TRA LE SPESE AMMISSIBILI

PRESTO 220 MILIONI DI EURO DAL MIBACT PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE STRUTTURE ALBERGHIERE: IL CONGRESSUALE TRA LE SPESE AMMISSIBILI Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

1. Visione, incarico e compiti dell Azienda di Soggiorno di Merano ai sensi dello statuto

1. Visione, incarico e compiti dell Azienda di Soggiorno di Merano ai sensi dello statuto Azienda di Soggiorno di Merano: orientamento strategico 2015-2018 1. Visione, incarico e compiti dell Azienda di Soggiorno di Merano ai sensi dello statuto 2. Processo strategico dell Azienda per Merano

Dettagli

Studio sul settore del commercio in sede fissa

Studio sul settore del commercio in sede fissa COMUNE DI MASSA (Provincia di Massa Carrara) Studio sul settore del commercio in sede fissa Valutazioni finalizzate alla predisposizione delle norme di pianificazione commerciale da inserire nel Regolamento

Dettagli

Provincia dell Aquila Settore E government Informatica Provveditorato e Patrimonio PROGETTO DI MARKETING TERRITORIALE PROGETTO ESECUTIVO

Provincia dell Aquila Settore E government Informatica Provveditorato e Patrimonio PROGETTO DI MARKETING TERRITORIALE PROGETTO ESECUTIVO Provincia dell Aquila Settore E government Informatica Provveditorato e Patrimonio PROGETTO DI MARKETING TERRITORIALE PROGETTO ESECUTIVO finanziato nell ambito dell ACCORDO DI PROGRAMMA QUADRO SVILUPPO

Dettagli

Scuola Secondaria Superiore Repubblica di San Marino. Marketing turistico: "Visitate San Marino, patrimonio Unesco" CONCORSO MERITAMENTE

Scuola Secondaria Superiore Repubblica di San Marino. Marketing turistico: Visitate San Marino, patrimonio Unesco CONCORSO MERITAMENTE Scuola Secondaria Superiore Repubblica di San Marino Marketing turistico: "Visitate San Marino, patrimonio Unesco" CONCORSO MERITAMENTE ANNO SCOLASTICO 2008/2009 PROGETTO MERITAMENTE n. 1 PREMIO FONDAZIONE

Dettagli

Regione Abruzzo. Promozione e Sviluppo del Sistema Produttivo LEGGE REGIONALE PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONALE

Regione Abruzzo. Promozione e Sviluppo del Sistema Produttivo LEGGE REGIONALE PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONALE LEGGE REGIONALE PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONALE La Competitività Territoriale Lo sviluppo e la competitività territoriale passano necessariamente attraverso la capacità

Dettagli

GIOVANI: DIRITTO AL FUTURO

GIOVANI: DIRITTO AL FUTURO COMUNE DI SAN GIOVANNI INCARICO COMUNE DI FALVATERRA PROVINCIA DI FROSINONE POLITICHE GIOVANILI COMUNE DI PASTENA GIOVANI: DIRITTO AL FUTURO Il progetto Giovani: diritto al futuro è stato realizzato nell

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo*

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo* VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Vincenzo Cognome Tumminello Ente/organizzazione di appartenenza Sicilia Convention

Dettagli

Cambiamenti climatici nelle Alpi Criticità emergenti ed ipotesi di intervento

Cambiamenti climatici nelle Alpi Criticità emergenti ed ipotesi di intervento Cambiamenti climatici nelle Alpi Criticità emergenti ed ipotesi di intervento Andreas Riedl, CIPRA Alto Adige cc.alps: cambiamenti climatici nelle Alpi L idea Gli obiettivi Le attività Un patto per il

Dettagli

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte le donne e agli uomini che vivono in questa nostra

Dettagli

Progetto interregionale

Progetto interregionale Progetto interregionale per la promozione dell offerta congressuale italiana Novità e trends dell offerta congressuale italiana Barcellona EIBTM 25 3 Nov. INTRODUZIONE In Italia nel settore del turismo

Dettagli

PIANO STRATEGICO Città di AGRIGENTO Insieme Oggi per costruire il Domani

PIANO STRATEGICO Città di AGRIGENTO Insieme Oggi per costruire il Domani PIANO STRATEGICO Città di AGRIGENTO Insieme Oggi per costruire il Domani Descrizione Progetto Il progetto, attraverso un processo partecipativo che coinvolge tutti i soggetti istituzionali, economici e

Dettagli

Il 2009 e l anno che verrà. Compiti, attività, progetti

Il 2009 e l anno che verrà. Compiti, attività, progetti 2 CONFERENZA REGIONALE DEL TURISMO Lazio. In viaggio dal mondo Internazionalizzazione e turismo tra stili, miti e mete Roma, 28-29 gennaio 2010 Il 2009 e l anno che verrà. Compiti, attività, progetti Federica

Dettagli

Città di Portici V SETTORE PROGRAMMAZIONE-LL-PP-URBANISTICA

Città di Portici V SETTORE PROGRAMMAZIONE-LL-PP-URBANISTICA Città di Portici V SETTORE PROGRAMMAZIONE-LL-PP-URBANISTICA AVVISO pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse finalizzate alla redazione del PIANO CITTÀ PORTICI e contratto di valorizzazione

Dettagli

TURISMO CONGRESSUALE APPLICAZIONI ED OPPORTUNITA

TURISMO CONGRESSUALE APPLICAZIONI ED OPPORTUNITA TURISMO CONGRESSUALE APPLICAZIONI ED OPPORTUNITA LE ORIGINI L attività congressuale nasce dall umana propensione a riunirsi e mettere a confronto esperienze e culture diverse. Simposio deriva infatti dal

Dettagli

LE ESIGENZE DELL AREA DECENTRATA DI LIVIGNO PER I SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO

LE ESIGENZE DELL AREA DECENTRATA DI LIVIGNO PER I SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO LE ESIGENZE DELL AREA DECENTRATA DI LIVIGNO PER I SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO Relatore: Dott. Giorgio Zini Dir. Gen. Apt Livigno Sondrio, 3 luglio 2009 PRESENZE TOTALI ANNUALI ALTA VALTELLINA Presenze

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FESR 2007-2013 CCI N 2007 IT 161 PO 008 (Settembre 2012) 1/372 4.5.2. Patrimonio Culturale 4.5.2.1. Obiettivo Specifico

Dettagli

Vogliamo una Bergamo sempre più di qualità

Vogliamo una Bergamo sempre più di qualità Vogliamo una Bergamo sempre più di qualità Cara amica bergamasca, caro amico bergamasco, sono Franco Tentorio, Sindaco di Bergamo. Ho deciso di ricandidarmi alla guida della coalizione che comprende Forza

Dettagli

Modulo di Adesione - Venerdì 22 Aprile

Modulo di Adesione - Venerdì 22 Aprile Associazione Italiana Direttori Aree Protette FEDERAZIONE ITALIANA PARCHI E RISERVE NATURALI I PARCHI REGIONALI PER LA RETE ECOLOGICA NAZIONALE 1 ASSEMBLEA NAZIONALE DEI PARCHI REGIONALI ITALIANI Castano

Dettagli

La pianificazione turistica territoriale

La pianificazione turistica territoriale La pianificazione turistica territoriale Università di Urbino, 24 novembre 2004 LORENZA ROSSINI 1 L approccio per distretti E prodotti turistici Bisogni di base Scelta del tipo di vacanza Identificazione

Dettagli

Una laurea: Bah!!! 2/2. Passa un anno e trovi posto nel 53% dei casi. Ti laurei. Se te ne vai all estero, nel 45,4% dei casi non rientrerai

Una laurea: Bah!!! 2/2. Passa un anno e trovi posto nel 53% dei casi. Ti laurei. Se te ne vai all estero, nel 45,4% dei casi non rientrerai Una laurea: Bah!!! Ti laurei Passa un anno e trovi posto nel 53% dei casi Se te ne vai all estero, nel 45,4% dei casi non rientrerai Fonte: Rapporto Almalaurea sull occupazione Una laurea: Bah!!! 1/2 Ma,

Dettagli

CITTA DI REGGIO DI CALABRIA

CITTA DI REGGIO DI CALABRIA CITTA DI REGGIO DI CALABRIA SETTORE CULTURA, IMMAGINE E TURISMO Avviso pubblico rivolto agli operatori del settore turistico - ricettivo dei comuni compresi nel territorio denominato " Le Terre della Fata

Dettagli

Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi

Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 Il programma di Sviluppo Italia

Dettagli

IV Sessione La sfida turistica degli eventi. EXPO 2015: ricadute per il Piemonte

IV Sessione La sfida turistica degli eventi. EXPO 2015: ricadute per il Piemonte IV Sessione La sfida turistica degli eventi EXPO 2015: ricadute per il Piemonte Roberto Daneo Consulente per Regione Piemonte Piemonte e Turismo Il turismo: risorsa economica anticrisi? Esposizione Universale

Dettagli

PROGETTO GRANDI INCONTRI

PROGETTO GRANDI INCONTRI Immobiliare Appennino Srl PROGETTO GRANDI INCONTRI www.progettograndiincontri.it www.facebook.com/immobiliareappenninosrl TURISMO LAVORO COMMERCIO SPORT SPETTACOLO RELAZIONE Il progetto più importante

Dettagli

!"" #""$%&! #'$ " # &%"!$! ' &!"" &$)#$*!"!# + $!# &'$!$"!#$"$

! #$%&! #'$  # &%!$! ' &! &$)#$*!!# + $!# &'$!$!#$$ !"" #""$%&! #'$ % ( " # &%"!$! ' &!"" &$)#$*!"!# + $!# &'$!$"!#$"$ L anno duemilasette il giorno trenta del mese di maggio nella sala Informalavoro del Comune di Busalla, TRA Il Presidente in rappresentanza

Dettagli

Carta dei Servizi degli uffici IAT della PUGLIA

Carta dei Servizi degli uffici IAT della PUGLIA Carta dei Servizi degli uffici IAT della PUGLIA 1. Premessa La Carta dei Servizi ha lo scopo di chiarire e rendere manifesti gli aspetti strategicooperativi che dovranno essere condivisi e applicati dai

Dettagli

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Competenze Materie Competenze associate C1 C2 SENSIBILIZZAZIONE DEI GRUPPI DI INTERESSE ORGANIZZAZIONE DI CONGRESSI, SEMINARI, MEETING, CONVENTION,

Dettagli

RIMINI FIERA S.P.A. 1

RIMINI FIERA S.P.A. 1 1 Indice RIMINI RIMINI FIERA IL QUARTIERE Centro d Europa Business e relax Nata per ospitare Una realtà internazionale Le manifestazioni I clienti e i servizi ad-hoc I numeri Il Gruppo Rimini Fiera e le

Dettagli

Progetto Civico PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2015. Palombara, Maggio 2015 [Selezionare la data]

Progetto Civico PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2015. Palombara, Maggio 2015 [Selezionare la data] Progetto Civico PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2015 Palombara, Maggio 2015 [Selezionare la data] URBANISTICA Progetto civico si propone di realizzare i seguenti obiettivi per l area urbanistica :

Dettagli

3.4.1 - DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA

3.4.1 - DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA 3.4 - PROGRAMMA N. 08 ATTIVITÀ PRODUTTIVE, TURISMO, ATTIVITÀ GIOVANILI E POLITICHE MONTANE AMMINISTRATORE COMPETENTE: GIORGIO BONASSOLI RESPONSABILE: MARIAGRAZIA FRESCURA 3.4.1 - DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA

Dettagli

Marketing delle imprese turistiche Lezione 5 prof. Simoni michele.simoni@uniparthenope.it Ricevimento: venerdì ore 12:00 via Acton

Marketing delle imprese turistiche Lezione 5 prof. Simoni michele.simoni@uniparthenope.it Ricevimento: venerdì ore 12:00 via Acton Marketing delle imprese turistiche Lezione 5 prof. Simoni michele.simoni@uniparthenope.it Ricevimento: venerdì ore 12:00 via Acton Gli strumenti del marketing turistico e territoriale L attività di marketing

Dettagli

IMPIANTI E ATTREZZATURE

IMPIANTI E ATTREZZATURE www.fieragate.it contemporaneamente la prima borsa del turismo gate & gusto SETTORI IN ESPOSIZIONE IMPIANTI E ATTREZZATURE Ristorazione, Pub, Pizzeria, Bar, Birrerie, Enoteche, Pasticceria, Gelateria,

Dettagli

Idee e strategie emergenti

Idee e strategie emergenti Idee e strategie emergenti Turismo sostenibile nel Parco Nazionale ValGrande Dr Luca Dalla Libera Federparchi IL TERRITORIO AMBITO VIGEZZO 1 tav.tecnico:20 2 tav.tecnico:12 AMBITO OSSOLA 1 tav.tecnico:30

Dettagli

FARE SISTEMA PER ATTRARRE MEETING ED EVENTI IN SICILIA. Informazioni utili per affiliarsi al Sicilia Convention Bureau

FARE SISTEMA PER ATTRARRE MEETING ED EVENTI IN SICILIA. Informazioni utili per affiliarsi al Sicilia Convention Bureau FARE SISTEMA PER ATTRARRE MEETING ED EVENTI IN SICILIA Informazioni utili per affiliarsi al Sicilia Convention Bureau Perché far parte di un sistema Perché gli Operatori Siciliani diventino insieme, un

Dettagli

Giampaolo Letta. COMITATO TECNICO Industria Creativa, Cultura e Turismo. Stato di avanzamento lavori

Giampaolo Letta. COMITATO TECNICO Industria Creativa, Cultura e Turismo. Stato di avanzamento lavori Giampaolo Letta COMITATO TECNICO Industria Creativa, Cultura e Turismo Stato di avanzamento lavori Giugno 2014 Stato avanzamento lavori (1/4) Attività ordinaria Oggetto Partecipanti 7.12.2012 20. 03. 2013

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I. Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011

DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I. Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011 DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I Obiettivi specifici del Piano turistico triennale 2011/2013 Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011 Risorse stanziate nel

Dettagli

UN NUOVO PROGETTO PER IL TURISMO TERMALE DI DARFO BOARIO TERME

UN NUOVO PROGETTO PER IL TURISMO TERMALE DI DARFO BOARIO TERME La Valle dei Segni 3 marzo 2012 Capo di Ponte UN NUOVO PROGETTO PER IL TURISMO TERMALE DI DARFO BOARIO TERME Arch. Michela Vielmi Presidente Consorzio Turistico Terme di Boario I TEMI 1. CONTESTO: Valle

Dettagli

BASE PROGRAMMATICA DELLA COALIZIONE PER IL RINNOVAMENTO DEL COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI 2015-2020

BASE PROGRAMMATICA DELLA COALIZIONE PER IL RINNOVAMENTO DEL COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI 2015-2020 ELEZIONI COMUNALI DI CIVIDALE DEL FRIULI DOMENICA 31 MAGGIO 2015 Candidato Sindaco: MASSIMO MARTINA Liste a sostegno: Partito Democratico Cittadini per Massimo Martina Sindaco Alternativa Libera Cividale

Dettagli

BIENNIO COMUNE TURISMO 1 BIENNIO TURISMO 5 ANNO ARTICOLAZIONI

BIENNIO COMUNE TURISMO 1 BIENNIO TURISMO 5 ANNO ARTICOLAZIONI L Istituto Tecnico Commerciale Statale G. Piovene, offre la possibilità di scegliere, nell ambito del Settore economico, tra i seguenti indirizzi: AMMNISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Dopo il biennio comune

Dettagli

conference center roma

conference center roma SGM Conference Center è un centro di comunicazione e formazione, di eventi e cultura. Un polo capace di rispondere alle richieste del mercato grazie all affidabilità del suo team e all esperienza maturata

Dettagli

ALLEGATI: Presentazione della domanda di partecipazione Premio Eco And The City Giovanni Spadolini Formulario di iscrizione Categoria 1 ( Fac Simile)

ALLEGATI: Presentazione della domanda di partecipazione Premio Eco And The City Giovanni Spadolini Formulario di iscrizione Categoria 1 ( Fac Simile) ALLEGATI: Presentazione della domanda di partecipazione Premio Eco And The City Giovanni Spadolini Formulario di iscrizione Categoria 1 ( Fac Simile) Anno: 2011 Categoria: Settore Privato Impresa Virtuosa

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Allegato 4 Tabella di raccordo tra dimensioni del BES, funzioni e obiettivi della provincia

Allegato 4 Tabella di raccordo tra dimensioni del BES, funzioni e obiettivi della provincia Allegato 4 Tabella di raccordo tra dimensioni del BES, funzioni e obiettivi della provincia Dimensione/dominio Funzioni Piano strategico Tema Descrizione Standard materiali di vita (reddito,consumi,ricchezz

Dettagli

Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione

Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione La lista civica Libertà e Partecipazione, con il programma di seguito riportato, propone un cambiamento del concetto di politica adottato in passato,

Dettagli

INDAGINE SUL CICLOTURISMO IN TRENTINO. - estate 2009 -

INDAGINE SUL CICLOTURISMO IN TRENTINO. - estate 2009 - Osservatorio Provinciale per il Turismo Servizio Turismo - Provincia Autonoma Trento www.turismo.provincia.tn.it/osservatorio/ Ufficio Piste ciclopedonali Servizio Conservazione della natura e valorizzazione

Dettagli

PROGETTO PER L ACCOGLIENZA DEL TURISMO ITINERANTE

PROGETTO PER L ACCOGLIENZA DEL TURISMO ITINERANTE ASSOCIAZIONE IMPRENDITORI ED OPERATORI DEL TURISMO ALL ARIA APERTA In collaborazione con lo Studio Tecnico Dott. Agr. Massimo Badino PROGETTO PER L ACCOGLIENZA DEL TURISMO ITINERANTE Una grande risorsa

Dettagli

PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI NIBIONNO

PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI NIBIONNO PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI NIBIONNO Valutazione Ambientale Strategica del Piano di Governo del Territorio - 28 luglio 2010 - La VAS nel processo di pianificazione Accompagna il processo della formazione

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI Azione Come Chi 1. Il risparmio energetico come primissima fonte di energia rinnovabile 2. Promuovere attraverso sistemi di incentivi e disincentivi le scelte

Dettagli

Titolo III Aiuti alle Medie Imprese e ai Consorzi di PMI per i Programmi Integrati di Investimento PIA Turismo

Titolo III Aiuti alle Medie Imprese e ai Consorzi di PMI per i Programmi Integrati di Investimento PIA Turismo Regolamento 30 Dicembre 2009 n. 36 della Regione Puglia dei Regimi di Aiuto in esenzione per le imprese turistiche Titolo III Aiuti alle Medie Imprese e ai Consorzi di PMI per i Programmi Integrati di

Dettagli

Ideaturismo è una rete di esperti e specialisti, con lunghi anni di esperienza nel settore management e consulenza del turismo privato e pubblico,

Ideaturismo è una rete di esperti e specialisti, con lunghi anni di esperienza nel settore management e consulenza del turismo privato e pubblico, Ideaturismo è una rete di esperti e specialisti, con lunghi anni di esperienza nel settore management e consulenza del turismo privato e pubblico, nel commercio e nella consulenza strategica per enti pubblici.

Dettagli

Close to EXPO 2015 CHI SIAMO CAMERA DI COMMERCIO DI VARESE e PROMOVARESE con la collaborazione di Provex Consorzio per l Internazionalizzazione & Varese Convention & Visitors Bureau Consorzio Turistico

Dettagli

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1 Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori www.isnart.it 1 Le aree protette in Italia 23 parchi nazionali (oltre 500 comuni) 152 parchi regionali (quasi

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Sessione ordinaria 2011 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO CORSO SPERIMENTALE Progetto ITER Indirizzo: PERITO

Dettagli

40 a Assemblea Nazionale FIPAV Bellaria Igea Marina (Rn) Domenica 7 dicembre 2008

40 a Assemblea Nazionale FIPAV Bellaria Igea Marina (Rn) Domenica 7 dicembre 2008 1 1 40 a Assemblea Nazionale FIPAV Bellaria Igea Marina (Rn) Domenica 7 dicembre 2008 INFORMAZIONI LOGISTICHE DELEGATI 1 - LUOGO DI SVOLGIMENTO: CENTRO CONGRESSI EUROPEO Lungomare Uso 1 47814 Bellaria

Dettagli

IDEA PROGETTO E BUSINESS PLAN CAPPUCCINI COLLEGIO UNIVERSITARIO MESAGNE CCUM

IDEA PROGETTO E BUSINESS PLAN CAPPUCCINI COLLEGIO UNIVERSITARIO MESAGNE CCUM CCUM 1. ENTE PRESENTATORE: COMITATO MESAGNE-PER PER-LA-RICERCA,, COMEPER SEDE LEGALE DEL COMEPER: Foresteria dei Congressi, Stanza 107 c/o Parco Scientifico Tecnologico Cittadella della Ricerca Strada

Dettagli

1. IL SISTEMA DELL OSPITALITA NELLA PROVINCIA DI RIMINI

1. IL SISTEMA DELL OSPITALITA NELLA PROVINCIA DI RIMINI 1. IL SISTEMA DELL OSPITALITA NELLA PROVINCIA DI RIMINI E costituito da un offerta di 2.699 strutture 1 con caratteristiche di impresa e di oltre 13.000 abitazioni private ad uso turistico 2, ormai un

Dettagli

Strade extraurbane e interramento Rho Monza pag. 31. Riqualificazione delle metrotranvie (Milano Seregno e Milano. Limbiate) pag.

Strade extraurbane e interramento Rho Monza pag. 31. Riqualificazione delle metrotranvie (Milano Seregno e Milano. Limbiate) pag. Una visione di città, per essere completa, non può tralasciare tutto ciò che riguarda il tema dei trasporti. Gli spostamenti, infatti, sono alla base della moderna vita sociale e di relazione, ci spostiamo

Dettagli

REGIONE BASILICATA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO FINANZIARIO 2011

REGIONE BASILICATA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO FINANZIARIO 2011 ALLEGATO 10 REGIONE BASILICATA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO FINANZIARIO 2011 Elenco dei Capitoli di Spesa aventi carattere di Investimento Finanziati con ricorso all'indebitamento Descrizione 0134.07 MANUTENZIONE

Dettagli

l'associazione il festival Bababoom marketing del territorio: cultura e impresa dell intrattenimento: comunicazione sociale:

l'associazione il festival Bababoom marketing del territorio: cultura e impresa dell intrattenimento: comunicazione sociale: l'associazione il festival L'associazione culturale Bababoom nasce nel 2012 come supporto alle attività artistiche del territorio fermano. Lo scopo è quello di attivare un social network che valorizzi

Dettagli

Green meeting e CSR: un futuro verde o al verde. NAPOLI - NH Ambassador, lunedì 27 aprile 2009 IL RUOLO DEL PCO

Green meeting e CSR: un futuro verde o al verde. NAPOLI - NH Ambassador, lunedì 27 aprile 2009 IL RUOLO DEL PCO NAPOLI - NH Ambassador, lunedì 27 aprile 2009 IL RUOLO DEL PCO GREEN MEETING, PERCHE? Gli eventi aggregativi, in quanto tali, comportano indubbi benefici per l economia locale ma producono anche un considerevole

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

II Sessione Prodotti turistici del Piemonte e scenari di sviluppo. Piani, azioni e strumenti per lo sviluppo dell offerta turistica piemontese

II Sessione Prodotti turistici del Piemonte e scenari di sviluppo. Piani, azioni e strumenti per lo sviluppo dell offerta turistica piemontese II Sessione Prodotti turistici del Piemonte e scenari di sviluppo Piani, azioni e strumenti per lo sviluppo dell offerta turistica piemontese Paola Casagrande Responsabile Settore Offerta Turistica Regione

Dettagli

La politica di sostenibilità

La politica di sostenibilità La politica di sostenibilità Sistema di Gestione Sostenibile per gli Eventi UNI ISO 20121:2013 L impegno sulla sostenibilità continua a farsi ascoltare! L Associazione per il Festival Internazionale della

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA. Rapporto definitivo

MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA. Rapporto definitivo MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA Rapporto definitivo (ai sensi dell art. 4 del D. D. prot. 57/2002/SIAR/DEC del 15.03.02) COMPLETAMENTO DEL PROGRAMMA OPERATIVO Sintesi delle attività svolte Con la

Dettagli

Comune di Pisa TURISMO SOSTENIBILE E COMPETITIVO ANALISI SWOT

Comune di Pisa TURISMO SOSTENIBILE E COMPETITIVO ANALISI SWOT Comune di Pisa TURISMO SOSTENIBILE E COMPETITIVO ANALISI SWOT 1 INTRODUZIONE Il Comune di Pisa ha ottenuto, nell ambito del POR Creo FESR 2007-2013 - Linea di intervento 5.5b Sperimentazione del modello

Dettagli

AVVISO. Partecipazione alla BIT/BUY ITALY 2015. 12-14 febbraio 2015. Regolamento di partecipazione

AVVISO. Partecipazione alla BIT/BUY ITALY 2015. 12-14 febbraio 2015. Regolamento di partecipazione AVVISO Partecipazione alla BIT/BUY ITALY 2015 12-14 febbraio 2015 Regolamento di partecipazione La Regione Sardegna, come ogni anno parteciperà alla BIT con proprio spazio espositivo. Il Buy Italy e il

Dettagli

QUESTIONARIO. Turismo individuale Turismo di gruppo Turismo delle famiglie Turismo giovanile Turismo senior/terza età Turismo sociale

QUESTIONARIO. Turismo individuale Turismo di gruppo Turismo delle famiglie Turismo giovanile Turismo senior/terza età Turismo sociale QUESTIONARIO Allo scopo di fotografare la Destinazione Turistica di Fiesole ed elaborare una analisi Swot che consenta di focalizzare i punti di forza, di debolezza, le opportunità e le minacce Le chiediamo

Dettagli

REPORT WORLD CAFÈ 07 E 14 MARZO 2015

REPORT WORLD CAFÈ 07 E 14 MARZO 2015 REPORT WORLD CAFÈ 07 E 14 MARZO 2015 Facciamo Centro è un percorso partecipativo promosso dal Comune di Reggiolo per costruire con i cittadini una decisione condivisa sulla rigenerazione e sul rilancio

Dettagli

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLE AZIONI STRAORDINARIE PER IL RILANCIO DI LAMPEDUSA DI PRONTA ATTUAZIONE. (venerdì 29 aprile Palazzo Chigi)

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLE AZIONI STRAORDINARIE PER IL RILANCIO DI LAMPEDUSA DI PRONTA ATTUAZIONE. (venerdì 29 aprile Palazzo Chigi) CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLE AZIONI STRAORDINARIE PER IL RILANCIO DI LAMPEDUSA DI PRONTA ATTUAZIONE (venerdì 29 aprile Palazzo Chigi) PROMOZIONE ATTRAVERSO TUTTI I MEDIA 1. Presentazione di

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 Leader

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 Leader SCHEDA PROGETTO A REGIA GAL Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 Leader Approvato con deliberazione dell Ufficio di Presidenza del Gal Alto Bellunese n. 26 del 11.07.2012 1. GAL

Dettagli

Costituzione, Evoluzione e Obiettivi Raggiunti. Roma, 1 Marzo 2012

Costituzione, Evoluzione e Obiettivi Raggiunti. Roma, 1 Marzo 2012 Costituzione, Evoluzione e Obiettivi Raggiunti Roma, 1 Marzo 2012 Nel 2008 le premesse del progetto UniCredit ha individuato nel turismo un settore portante dell economia del nostro Paese Anche nello svolgimento

Dettagli

COMITATO TECNICO INDUSTRIA CREATIVA, CULTURA E TURISMO

COMITATO TECNICO INDUSTRIA CREATIVA, CULTURA E TURISMO Giampaolo Letta COMITATO TECNICO INDUSTRIA CREATIVA, CULTURA E TURISMO Linee di indirizzo 5 dicembre 2012 Scenario Le industrie culturali e creative hanno accresciuto il loro ruolo nella società della

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO/ITINERARIO. Codice PL_01

SCHEDA PRODOTTO/ITINERARIO. Codice PL_01 All. D 2 SCHEDA PRODOTTO/ITINERARIO Coce PL_01 Note MACRO PRODOTTO Prodotto Itinerario riferimento Pacchetto Turismo montano Trekking natura & enogastronomia Il sentiero del Plaisentif In bici e a pie

Dettagli

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Turismo Veneto: il lago di Garda Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Il turismo in Italia Il turismo in Italia rappresenta il 9,5% del PIL, oltre 130 miliardi di

Dettagli

Comunità Ospitali. gente che ama ospitare

Comunità Ospitali. gente che ama ospitare Comunità Ospitali gente che ama ospitare Cos'è una Comunità Ospitale? La Comunità Ospitale è un luogo e una destinazione in cui gli ospiti/turisti si sentono Cittadini seppure temporanei identificandosi

Dettagli

BOLOGNA - 28/29 Novembre 2011 Il Nuovo Mondo dei sistemi tecnologici per la Mobilità la Domanda e l Offerta si incontrano

BOLOGNA - 28/29 Novembre 2011 Il Nuovo Mondo dei sistemi tecnologici per la Mobilità la Domanda e l Offerta si incontrano BOLOGNA - 28/29 Novembre 2011 Il Nuovo Mondo dei sistemi tecnologici per la Mobilità la Domanda e l Offerta si incontrano OBIETTIVO Il Convegno Il Nuovo Mondo dei sistemi tecnologici per la Mobilità la

Dettagli

Venice Convention Centre

Venice Convention Centre Venice Convention Centre VeniceConvention Eccellenza nel servizio Venice Convention è la società partecipata dal Comune di Venezia che gestisce il Centro Congressi del Palazzo del Cinema e il Palazzo del

Dettagli

Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico

Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico Le trasformazioni che hanno investito la forma urbana negli ultimi anni hanno reso necessario riconsiderare le dinamiche territoriali;

Dettagli

Informazioni utili per i Partecipanti

Informazioni utili per i Partecipanti Informazioni utili per i Partecipanti Sede Via della Fiera, 23 INGRESSO B 47923 Tel. 0541 711500 - www.riminipalacongressi.it Come arrivare In aereo L Aeroporto Internazionale Federico Fellini è a 4,5

Dettagli

Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013

Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 PO Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Formulario Progetti Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Programme de coopération transfrontalière Italie-France Maritime

Dettagli

TRENITALIA PARTNER GLOBALE PER LE AGENZIE DI VIAGGIO E TOUR OPERATOR

TRENITALIA PARTNER GLOBALE PER LE AGENZIE DI VIAGGIO E TOUR OPERATOR TRENITALIA PARTNER GLOBALE PER LE AGENZIE DI VIAGGIO E TOUR OPERATOR Napoli, 5 aprile 2013 Trenitalia, da semplice vettore ferroviario, è ormai diventato un partner a tutto tondo che concorre allo sviluppo

Dettagli

OFFERTA DELLE MIGLIORI CONDIZIONI PER IL RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE RELATIVA ALL IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE

OFFERTA DELLE MIGLIORI CONDIZIONI PER IL RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE RELATIVA ALL IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE OFFERTA DELLE MIGLIORI CONDIZIONI PER IL RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE RELATIVA ALL IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE 3-30 CONSIDERATO: - che l adozione di sistemi di gestione ambientale

Dettagli

CONTRIBUTO da TREVISO SOS

CONTRIBUTO da TREVISO SOS CONTRIBUTO PARTECIPATIVO al CONTRIBUTO da TREVISO SOS Si allega il contributo partecipativo al PAT presentato dall'associazione in oggetto, che viene presentato per il tramite della nostra associazione.

Dettagli

Departure: Sicilia Uneso

Departure: Sicilia Uneso Departure: Sicilia Uneso Azione di co-marketingcon i vettori aerei per la promozione del SUD EST di Sicilia il Distretto Turistico Tematico del SUD EST - Accessibilità fisica al territorio - Accessibilità

Dettagli

Concorso di idee I percorsi del commercio alessandrino

Concorso di idee I percorsi del commercio alessandrino Concorso di idee I percorsi del commercio alessandrino Premessa per stimolare il confronto per far nascere nuove idee per premiare le migliori per essere pronti al cambiamento per dare un contributo concreto

Dettagli

ESSEREMILIANO IL TERRITORIO REGGIANO PROTAGONISTA PRIMA, DURANTE E DOPO EXPO 2015

ESSEREMILIANO IL TERRITORIO REGGIANO PROTAGONISTA PRIMA, DURANTE E DOPO EXPO 2015 ESSEREMILIANO IL TERRITORIO REGGIANO PROTAGONISTA PRIMA, DURANTE E DOPO EXPO 2015 EXPO 2015 E IL TERRITORIO DI REGGIO EMILIA Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 l Esposizione Universale di Milano, incentrata

Dettagli

I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO

I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO I Progetti interregionali dell Assessorato al Turismo Nell ottica di valorizzazione e di una maggiore fruibilità di siti e beni a carattere storicoartistico,

Dettagli