WeeklyNews. 11 agosto 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "WeeklyNews. 11 agosto 2015"

Transcript

1 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 11 agosto 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane specializzate nelle attività di private banking. Quotata alla Borsa Italiana dal 1991, fa parte del Gruppo Bancario Veneto Banca. Banca Intermobiliare ha oltre 13 miliardi di euro di patrimoni amministrati e gestiti ed è presente nelle principali città italiane con 29 filiali e circa 200 Private Bankers con esperienza pluriennale nell'ambito della consulenza finanziaria. Banca Intermobiliare controlla, tra l altro, Symphonia sgr - società leader in Italia nella gestione di portafoglio, Bim Fiduciaria e Bim Suisse, banca svizzera con sede a Lugano.

2 Il Punto Fase incerta negli Stati Uniti in vista della exit strategy dai tassi zero con l S&P500 che si trova in prossimità di un area delicata Nello scorso numero abbiamo individuato la Cina come il principale rischio allo scenario costruttivo e la svalutazione dello Yuan da parte della PBoC annunciata oggi da un lato evidenzia la capacità di intervento delle autorità, dall altro è una conferma delle difficoltà che sta incontrando l economia. Se la Cina è il sorvegliato speciale per le prospettive di medio periodo dei mercati finanziari, sul breve termine anche gli Stati Uniti si trovano in una fase delicata, caratterizzata da incertezze che spaziano dalla effettiva capacità di espansione di questo ciclo alla gestione della exit strategy dalla ZIRP (zero interest rate policy). I dati sul mercato del lavoro pubblicati venerdì scorso (che hanno acquisito ulteriore importanza dopo le dichiarazioni della Yellen in occasione dell ultimo FOMC) non hanno evidenziato particolari sorprese, con nuove buste paga nel mese di luglio, che hanno portato la media degli ultimi 12 mesi a Nell insieme si tratta di indicazioni piuttosto robuste che confermano il miglioramento dell economia, ma al tempo stesso trova anche conferma l assenza di inflazione salariale nonostante il forte calo della disoccupazione (lo scorso mese la retribuzione oraria dei lavoratori è cresciuta del 2.1% su base annua, sostanzialmente in linea con il tasso di crescita del 2% che viene registrato dal 2010). Dopo questi dati i futures sui Fed Funds hanno evidenziato una leggera crescita della probabilità di un aumento dei tassi di interesse a settembre, ora leggermente superiore al 50%, mentre ormai viene dato praticamente per certo l aumento entro la fine dell anno. A questo proposito sono stati significativi i recenti interventi del Presidente della FED di Atlanta, Lockhart, che nell ambito del FOMC solitamente è espressione del consensus. Lockhart ha dichiarato che l economia americana è pronta per un aumento dei tassi e che solo un deciso peggioramento dei dati potrebbe convincerlo che un rialzo in settembre non sia necessario. Riteniamo che giunti a questo punto, se le indicazioni dall economia fossero sufficientemente robuste, per le prospettive di medio periodo dei mercati sarebbe preferibile che la FED proceda con il rialzo dei tassi: è, infatti, probabile che gli operatori siano più cauti nell attesa, che non a rialzo avvenuto, anche perché a quel punto i mercati non si sentirebbero più ostaggi del primo rialzo e si sarebbe comunque fornito un segnale di fiducia sulle prospettive dell economia. Tanto più che la Yellen cercherà di essere il più credibile possibile nel trasmettere il messaggio della gradualità del percorso di rialzo ed a questo riguardo avrà un importante alleato nella bassa crescita nominale che sta caratterizzando l economia americana rispetto all esperienza dei cicli passati Questo delicato momento di politica monetaria si rispecchia nell incerta fase di Wall Street, con l S&P500 che sta lateralizzando praticamente dall inizio dell anno, in uno stretto trading range, inferiore al 5%, e negli ultimi due mesi si è riportato due volte sui massimi assoluti senza riuscire a superarli (tra l altro, andando ad effettuare un analisi sulla partecipazione settoriale ai movimenti dell indice, emerge che si sta progressivamente 2

3 riducendo il numero dei comparti con una impostazione positiva). A questo punto l S&P500 si trova non distante da un area piuttosto delicata per l evoluzione di breve periodo: a 2074 passa la media a 200 gg, a 2060 si trova la media a 50 settimane e l area 2040 delimita la parte bassa del trading range in atto dal mese di febbraio. Qualche elemento di cautela giunge anche dagli altri indici, con il Nasdaq che, dopo avere fatto segnare nuovi massimi, ha ritracciato riportandosi al di sotto dei significativi livelli che aveva rotto al rialzo, mentre il Dow Jones Transportation, spesso visto come un indicatore anticipatore, è in ribasso di quasi il 10% da inizio anno ed ha già corretto di quasi il 12% dai massimi assoluti del novembre scorso. Nelle ultime settimane il quadro tecnico di Wall Street è diventato quindi meno brillante, ma al contempo al momento non vediamo gli elementi per pensare che venga messo in discussione il trend positivo degli ultimi anni. Se gli Stati Uniti stanno attraversando un fase di transizione, per il momento l Europa mantiene un impostazione migliore se si guarda al di fuori del mercato core rappresentato dalla Germania, che risente della maggiore esposizione verso la Cina. Un andamento che sembra coerente con le indicazioni che giungono dai fondamentali: - momentum favorevole dell economia; - politica monetaria fortemente espansiva; - importanti spazi di miglioramento sul fronte aziendale, che rendono ancora attraenti le valutazioni. (il prossimo numero uscirà il 25 agosto) 3

4 Quadro macro Dati consuntivi Data Paese Evento Periodo Dato Consuntivo Atteso Preced. Mer. 05 Italia PMI servizi Luglio Indice 52,0 53,0 53,4 " " PMI composite Luglio Indice 53,5 53,8 54,0 " Francia PMI servizi (finale) Luglio Indice 52,0 52,0 52,0 " " PMI composite (finale) Luglio Indice 51,5 51,5 51,5 " Germania PMI servizi (finale) Luglio Indice 53,8 53,7 53,7 " " PMI composite (finale) Luglio Indice 53,7 53,4 53,4 " Area Euro PMI servizi (finale) Luglio Indice 54,0 53,8 53,8 " " PMI composite (finale) Luglio Indice 53,9 53,7 53,7 " Italia Produzione industriale Giugno M/M -1,1% -0,3% 0,9% " " Produzione industriale Giugno A/A -0,3% 1,4% 3,1% " Area Euro Vendite al dettaglio Giugno M/M -0,6% -0,2% 0,1% " " Vendite al dettaglio Giugno A/A 1,2% 2,0% 2,6% " Usa MBA richieste mutui 31-lug Settimanale 4,7% - 0,8% " " Variazione occupati stima ADP Luglio Migliaia " " Bilancia commerciale Giugno Mld $ -43,4-43,0-40,9 " " PMI servizi (finale) Luglio Indice 55,7 55,2 55,2 " " PMI composite (finale) Luglio Indice 55,7-55,2 " " ISM non manifatturiero Luglio Indice 60,3 56,2 56,0 Gio. 06 Giappone Indice anticipatore Giugno Indice 107,2 106,9 106,2 " " Indice coincidente Giugno Indice 112,0 110,2 109,0 " Germania Ordini industriali Giugno M/M 2,0% 0,3% -0,3% " " Ordini industriali Giugno A/A 7,2% 5,2% 4,5% " Regno Unito Produzione industriale Giugno M/M -0,4% 0,1% 0,3% " " Produzione industriale Giugno A/A 1,5% 2,2% 1,9% " " Riunione BoE - Tassi 0,50% 0,50% 0,50% " Usa Nuove richieste sussidi di disoccupazione 1-ago Migliaia " " Richieste continue sussidi di disoccupazione 25-lug Migliaia Ven. 07 Germania Produzione industriale Giugno M/M -1,4% 0,3% 0,1% " " Produzione industriale Giugno A/A 0,6% 2,2% 2,4% " " Bilancia commerciale Giugno Mld 24,0 21,0 19,5 " Francia Produzione industriale Giugno M/M -0,1% 0,2% 0,4% " " Produzione industriale Giugno A/A 0,6% 1,4% 2,5% " Usa Variazione occupati non agricoli Luglio Migliaia " " Variazione occupati settore privato Luglio Migliaia " " Variazione occupati settore manifatturiero Luglio Migliaia " " Disoccupazione Luglio Tasso 5,3% 5,3% 5,3% " " Salario medio orario Luglio M/M 0,2% 0,2% 0,0% " " Salario medio orario Luglio A/A 2,1% 2,3% 2,0% Lun. 10 Francia Fiducia imprese Luglio Indice " Area Euro Sentix fiducia investitori Agosto Indice 18,4 20,3 18,5 Mar. 11 Italia Indice prezzi al consumo armonizzati UE (fin.) Luglio A/A 0,3% 0,4% 0,4% " Germania ZEW situazione corrente Agosto Indice 65,7 64,2 63,9 " " Zew aspettative Agosto Indice 25,0 31,9 29,7 " Usa NFIB ottimismo piccole imprese Luglio Indice 95,4 95,1 94,1 " " Produttività non agricola 2Q T/T 1,3% 1,6% -1,1% " " Costo unità di lavoro 2Q T/T 0,5% 0,0% 2,3% " " Scorte all'ingrosso Giugno M/M 0,9% 0,4% 0,8% 4

5 Quadro macro Dati previsionali Data Paese Evento Periodo Dato Atteso Preced. Mer. 12 Area Euro Produzione industriale Giugno M/M -0,1% -0,4% " " Produzione industriale Luglio A/A 1,7% 1,6% " Usa MBA richieste mutui 7-ago Settimanale - 4,7% Gio. 13 Germania Indice prezzi al consumo (finale) Luglio M/M 0,2% 0,2% " " Indice prezzi al consumo (finale) Luglio A/A 0,2% 0,2% " " Indice prezzi al consumo armonizzati UE (finale) Luglio M/M 0,3% 0,3% " " Indice prezzi al consumo armonizzati UE (finale) Luglio A/A 0,1% 0,1% " Francia Indice prezzi al consumo Luglio M/M -0,4% -0,1% " " Indice prezzi al consumo Luglio A/A 0,3% 0,3% " " Indice prezzi al consumo armonizzati UE Luglio M/M -0,5% -0,1% " " Indice prezzi al consumo armonizzati UE Luglio A/A 0,3% 0,3% " Usa Nuove richieste sussidi di disoccupazione 8-ago Migliaia " " Richieste continue sussidi di disoccupazione 1-ago Migliaia " " Vendite al dettaglio Luglio M/M 0,6% -0,3% " " Vendite al dettaglio ex auto Luglio M/M 0,4% -0,1% " " Vendite al dettaglio ex auto e carburanti Luglio M/M 0,4% -0,2% " " Indice prezzi all'import Luglio M/M -1,2% -0,1% " " Indice prezzi all'import Luglio A/A -10,7% -10,0% " " Scorte societarie Giugno M/M 0,3% 0,3% Ven. 14 Francia Pil 2Q T/T 0,2% 0,6% " " Pil 2Q A/A 1,1% 0,8% " Germania Pil 2Q T/T 0,5% 0,3% " " Pil 2Q A/A 1,5% 1,0% " Italia Pil 2Q T/T 0,3% 0,3% " " Pil 2Q A/A 0,5% 0,1% " Area Euro Pil 2Q T/T 0,4% 0,4% " " Pil 2Q A/A 1,3% 1,0% " " Indice prezzi al consumo Luglio M/M -0,6% 0,0% " " Indice prezzi al consumo (finale) Luglio A/A 0,2% 0,2% " " Indice prezzi al consumo core (finale) Luglio A/A 1,0% 1,0% " Usa Indice prezzi alla produzione Luglio M/M 0,1% 0,4% " " Indice prezzi alla produzione Luglio A/A -0,9% -0,7% " " " " Indice prezzi alla produzione ex alimentari e energia Indice prezzi alla produzione ex alimentari e energia Luglio M/M 0,1% 0,3% Luglio A/A 0,5% 0,8% " " Produzione industriale Luglio M/M 0,3% 0,2% " " Fiducia consumatori Università del Michigan Agosto Indice 93,6 93,1 5

6 Europa Produzione industriale in calo a giugno Male lo ZEW tedesco Dati sulla produzione industriale di giugno negativi in quasi tutta Europa. In Germania l output si è contratto dell 1,4% mese su mese, a fronte di attese a -0,3%; particolarmente in calo la produzione di beni capitali, oltre che del settore costruzioni. Il messaggio negativo della produzione è comunque in parte mitigato dalle buone indicazioni degli ordinativi, che a giugno sono rimbalzati del 2% m/m grazie in particolare agli ordini dall estero (+4,8% m/m), di cui i 4/5 provenienti da paesi extra UE: il dato indica che alla debolezza della produzione di giugno dovrebbe seguire un 3Q positivo. Anche in Francia la produzione industriale è scesa a giugno, ma di un modesto 0,1% mese su mese, e soprattutto a causa di fattori temporanei (fermo per manutenzione del settore raffinazione). Il trimestre francese si chiude con un calo dello 0,7%, che ritraccia quasi in toto il +0,9% del 1Q. Dato negativo anche per il settore industriale italiano, il cui output a giugno si è contratto dell 1,1% mese su mese facendo chiudere il trimestre con un progresso dello 0,4%. L inaspettata discesa di giugno, comunque, è stata probabilmente legata alle festività (ponte del 2 giugno), con attesa di rimbalzo quindi a luglio. Il dato generale area Euro sulle vendite al dettaglio ha fatto segnare un calo di 6 decimi mese su mese a giugno, con il dato negativo tedesco (-2,3%) a pesare su tutti. Anno su anno la variazione rimane comunque positiva (+1,2%), anche se in diminuzione rispetto al mese precedente. La seconda lettura degli indici PMI servizi di luglio ha visto una leggera revisione al rialzo (+2 decimi a 54 il dato relativo all intera area Euro), che mitiga il calo emerso dalla stima preliminare. Il PMI composite chiude a 53,9, due decimi meglio della prima stima e 3 decimi in calo rispetto a giugno. Per quanto riguarda i singoli paesi, revisione positiva per i PMI tedeschi, stabili quelli francesi. La prima lettura del PMI servizi italiano ha invece mostrato un netto calo, -1,4 punti a quota 52, che ha pesato sul dato composito in calo di mezzo punto a 53,5 ma comunque sempre su livelli elevati. Negative le indicazioni dell indice ZEW tedesco, la cui componente aspettative è scesa ad agosto di quasi 5 punti a fronte di attese di rimbalzo dopo che era già scesa nei 4 mesi consecutivi. Il dato si è attestato a quota 25, quasi 30 punti in meno dai massimi di marzo, segnalando che nella seconda parte dell anno l economia europea potrebbe rallentare invece di consolidare i leggeri segnali di ripresa mostrati nel primo semestre. 6

7 Stati Uniti Employment report in linea con le attese Non lontano dalle attese il l Employment report di luglio. I posti di lavoro creati sono stati 215 mila, contro attese di 225 mila, mentre il dato di giugno è stato rivisto al rialzo di 8 mila unità. Il tasso di disoccupazione è stato confermato al 5,3%, mentre i salari medi orari sono cresciuti dello 0,2% mese su mese, in linea con la attese. In sostanza il report di luglio non cambia le carte in tavola, e lascia l incertezza sul rialzo dei tassi di settembre. Si è allargato oltre le attese il deficit della bilancia commerciale di giugno, a 43,4 mld $, principalmente a causa della forza del dollaro che pesa sull export (-0,1% m/m) a fronte di un incremento, comunque limitato (+1,2% m/m) delle importazioni. Stabili nella prima settimana di agosto le richieste di nuovi sussidi di disoccupazione, a 270 mila unità, sempre in linea con la creazione di oltre 200 mila posti di lavoro al mese. ISM non manifatturiero ai massimi dal 2005 Inaspettatamente forte l indice ISM non manifatturiero di luglio, in rialzo di oltre 4 punti (maggior rialzo nell ultimo decennio) a 60,3 e in contrasto con il calo del settore manifatturiero. Si tratta del miglior dato dal 2005, sostenuto dal basso calo dei prezzi dei carburanti, dai bassi tassi di interesse e dal miglioramento del mercato del lavoro che alimenta i consumi. In rallentamento a +0,1% m/m la spesa per costruzioni a giugno, con il dato di maggio però ampiamente rivisto al rialzo (+1,8% m/m da +0,8% m/m). Nel secondo trimestre la produttività del lavoro è cresciuta dell 1,3%, leggermente meno delle attese, recuperando il calo del 1Q (-1,1%, rivisto da - 3,1%). Il costo del lavoro è invece incrementato dello 0,5%, dopo il +2,3% dei primi 3 mesi dell anno. Il calo della produttività e la non accelerazione dei salari sono entrambe situazioni che potrebbero indurre la Fed a rallentare sul processo di normalizzazione dei tassi. 7

8 Mercati azionari Commento S&P500 all interno di uno stretto trading range ed in prossimità di importanti livelli continua la forza relativa del Ftse Mib, ritornato sui massimi relativi L S&P500 continua a muoversi in un trading range piuttosto stretto (inferiore al 5%): verso il basso da monitorare la media a 200 gg (2074), la media a 50 settimane (2060) ed il supporto statico in area Migliore l impostazione delle Borse europee se si guarda al di fuori dei mercati core, con Piazza Affari che si è riportata sui massimi relativi. Sui fondamentali, la reporting season è praticamente conclusa negli Stati Uniti: la percentule di aziende che ha superato le attese a livello di utili si è mantenuta al di sopra del 70%, P/E 2015 P/E 2016 mentre è scesa al di sotto del 50% la S&P quota di società che ha battuto le stime in termini di ricavi; il dato aggregato evidenzia una sorpresa STOXX 600 DAX positiva del 4% sugli utili e dello CAC % sui ricavi. FTSE MIB Nell ultima settimana è proseguito il processo di revisione al ribasso delle stime di utili sul 3Q, che a questo FTSE 100 TOPIX punto sono inferiori di oltre il 2% HANG SENG rispetto al livello di inizio trimestre. TAIWAN TAIEX In Europa la percentuale di aziende che ha superato le stime di KOSPI consensus si mantiene intorno al 65% sia sugli utili che sui ricavi. SHANGHAI COMP S&P SE SENSEX Grafico del S&P500 8

9 Mercati obbligazionari Commento Fed, Bank of England e accordo sulla Grecia guidano i mercati obbligazionari Grafico del Bund I mercati obbligazionari sono rimasti relativamente stabili nell ultima settimana, con l attenzione dei mercati focalizzata su alcuni temi principali. Negli Stati Uniti la probabilità che i mercati attribuiscono al primo rialzo dei tassi della Fed già a settembre è continuata a salire oltre il 50% a seguito del flusso complessivamente positivo di dati macroeconomici (in particolare l ISM non manifatturiero e la creazione di nuove buste paga non agricole) e dei commenti di alcuni membri del FOMC. La parte lunga della curva, tuttavia, non ne ha risentito significativamente, probabilmente influenzata dalla continua discesa del prezzo del petrolio, e di conseguenza la curva dei Treasuries ha continuato ad appiattirsi. In Europa l attenzione è stata tutta concentrata sulla Gran Bretagna e sul super giovedì della Bank of England (decisione sui tassi, minute e Inflation Report) dopo i recenti commenti hawkish del Governatore Carney. L esito del meeting è stato più dovish delle attese e di fatto sembra escludere la possibilità di un rialzo dei tassi già a novembre 2015, mentre, visto che l outlook macroeconomico rimane positivo, la stima per il timing del primo rialzo sembra essersi centrata sul meeting di febbraio A sorpresa, l accordo tra la Grecia e la Troika per l avvio del terzo piano di salvataggio (che fornirà i fondi sufficienti a rimborsare i bond in portafoglio della BCE in scadenza il 20 agosto) è stato raggiunto già oggi, verosimilmente per l accondiscendenza della Grecia alle richieste dei creditori benché i dettagli non siano ancora pubblici. Poiché i mercati si attendevano un negoziato molto più tortuoso, la notizia ha innescato un forte rally dei bond dei Paesi periferici, in particolare i titoli di stato greci, per i quali a questo punto si può prospettare anche l inclusione nel quantitative easing della BCE. 9

10 Commodities Commento Petrolio e metalli industriali ancora sotto pressione, rimbalza l oro La discesa delle materie prime è continuata anche nelle ultime settimane, guidata da petrolio e metalli industriali. Il WTI, sotto quota 44 US$/barile, è ormai a meno di due dollari dai minimi di marzo, mentre il Brent è scivolato sotto 50 US$/barile. Il mercato petrolifero continua ad essere caratterizzato da eccesso di offerta: in luglio la produzione OPEC è aumentata ancora di barili al giorno a 31,5 milioni di barili al giorno, livello più elevato da giugno 2012, guidata dalla ripresa dell estrazione in Iran. Negli USA il numero degli impianti di trivellazioni attivi è continuato ad aumentare e, nonostante le scorte siano in calo, la produzione non rallenta significativamente. Al contrario il gas naturale ha chiuso la settimana in rialzo dopo che la Energy Information Agency ha comunicato il terzo aumento settimanale consecutivo inferiore alle attese delle scorte di gas. La debolezza dei dati macroeconomici cinesi continua a pesare sui metalli industriali, nonostante le problematiche di alcune miniere e le voci di un imminente nuovo piano di spesa infrastrutturale in Cina. Peraltro la decisione della Banca Centrale cinese di svalutare lo yuan, se da un lato è un ulteriore misura di policy espansiva, dall altro lato testimonia la debolezza dell economia e rende più costose le importazioni, per cui la domanda a breve termine potrebbe essere danneggiata. La svalutazione dello yuan ha d altro canto interrotto la discesa dell oro, tornato sopra quota 1100 US$/oncia dopo essersi già stabilizzato alla fine della scorsa settimana intorno ai minimi sulla scia della debolezza del mercato azionario. In recupero le commodities agricole, in particolare la soia, con il peggioramento delle previsioni meteo negli USA. Grafico del Future sul Wti 10

11 Mercati valutari valutari Commento A sorpresa la Cina svaluta lo yuan Banca Centrale inglese più prudente delle attese Cambio euro contro US$ in recupero, nelle ultime sedute nuovamente sopra 1.10, sostenuto dalla notizia che Grecia ed i suoi creditori internazionali hanno raggiunto un intesa sul terzo piano di salvataggio a favore del Paese. La Banca Centrale cinese è intervenuta sul fixing dello yuan svalutandolo dello 1.9% (il punto medio nei confronti del quale è consentita una fluttuazione giornaliera massima del 2% contro dollaro è ora ) per sostenere l economia ed in particolare l export dopo i recenti dati macro deludenti. La decisione ha fatto crollare la valuta cinese e scosso il mercato del forex con le divise dell Australia e Asia in forte calo dati gli stretti legami commerciali con la Cina. Sterlina, invece, in recupero contro US$ dopo la sua debolezza dei giorni scorsi dovuta ad una Banca Centrale inglese più prudente delle attese che ha mantenuto, giovedì scorso, invariato il suo tasso di interesse allo 0.5%. La decisione presa con 8 voti a favore e 1 contrario ha deluso le attese del mercato (che stimava due voti contrari) aumentando le speculazioni che il primo rialzo dei tassi non sarà imminente ma slitterà verso febbraio La Banca Centrale giapponese, al contrario, come da attese nella sua riunione della settimana scorsa ha mantenuto invariate le linee guida della sua politica monetaria e reiterato l obiettivo del 2% dell inflazione entro il Sul fronte emergenti, il peso messicano rimane leggermente sostenuto dalle attese di un imminente rialzo dei tassi, maggiori dettagli al riguardo si attendono dalle minute dell ultima riunione della Banca Centrale in uscita giovedì. Grafico del cross Euro/Dollaro 11

12 Internal dealing Variazione soglie rilevanti DICHIARANTE SOCIETÀ PARTECIPATA % SITUAZIONE PRECEDENTE Aviva Investors Global Services Anima 4,940% 5,140% al 03/02/2015 B&D Holding di Marco Drago & C. Generali 1,716% 2,433% al 09/05/2013 Fil Limited Piaggio 2,002% Jp Morgan Asset Management Azimut 1,794% 2,536% al 15/05/2015 Norges Bank Safilo 1,914% 2,010% al 24/07/2015 Oppenheimerfunds Diasorin 2,802% 4,801% al 09/06/2015 Operazioni effettuate dal management SOCIETA PERIODO OPERAZIONE DICHIARANTE QUALIFICA N.AZIONI PREZZO MEDIO IMPORTO Astaldi Agosto Vendita Filippo Stinellis Dirigente , Astaldi Agosto Vendita Cesare Bernardini Dirigente , Astaldi Agosto Vendita Mario Lanciani Dirigente , Biesse Agosto Vendita Battista Avanzi Dirigente , Creval Agosto Vendita Giovanni De Censi Presidente , Csp International Luglio Vendita Silvia Locatelli Sindaco Supplente , Cti Biopharma Luglio Vendita Matthew Plunkett Dirigente , El.En Agosto Vendita Barbara Bazzocchi Amministratore delegato , Ferragamo Agosto Vendita Sofia Ciucchi Dirigente , K.R.Energy Luglio Acquisto Gaetano Tedeschi Consigliere , Marr Agosto Vendita Pierpaolo Rossi Consigliere , Mediobanca Agosto Vendita Renato Pagliaro Presidente , Moncler Agosto Vendita Andrea Tieghi Dirigente , Sogefi Agosto Vendita Emanuele Bosio Amministratore delegato ,

13 Operazioni effettuate dagli azionisti principali SOCIETA PERIODO OPERAZIONE AZIONISTA N.AZIONI PREZZO MEDIO IMPORTO Cir Luglio Acquisto Bestinver Gestion , Meridie Luglio Acquisto Servizi Societari Srl , Salini Impregilo Luglio Acquisto Simonpietro Salini , Trevi Agosto Acquisto Gianluigi Trevisani ,

14 Agenda dell Azionista Società Operazioni societarie annunciate Tempistica Fiera Milano l assemblea ha approvato un aumento di capitale da 70 mln di euro seconda metà dell anno Prelios dopo l operazione di spin-off verrà effettuato un aumento di capitale da 66 mln di euro entro fine anno Yoox dopo la fusione con Net-A-Porter verrà effettuato un aumento di capitale da 200 mln di euro - Società OPA annunciate Tempistica Ansaldo Sts Finmeccanica ha venduto il 40% della controllata Ansaldo Sts, ai giapponesi di Hitachi al prezzo di 9,65 euro per azione. Verrà quindi lanciata un'opa sul flottante di Ansaldo successivamente alla chiusura dell'operazione entro fine anno Italcementi a seguito dell accordo raggiunto da Italmobiliare per la cessione di Italcementi al gruppo tedesco Heidelberg, verrà lanciata un OPA obbligatoria al prezzo unitario di 10,6 euro - Pirelli verrà lanciata un'opa obbligatoria a 15 euro sulle azioni ordinarie e un Opa volontaria sulle azioni risparmio, sempre a 15 euro, quest ultima condizionata al raggiungimento di una soglia di adesione del 30% al via il 7 settembre Seat Pagine Gialle nell ambito della complessa operazione che porterà alla fusione con Italiaonline, il passaggio della quota di controllo di Seat Pagine Gialle determinerà il lancio di un'opa obbligatoria al prezzo di 0,0039 euro per azione entro il terzo trimestre World Duty Free a seguito dell acquisizione del 50,1% della società da parte di Dufry, verrà lanciata un Opa sul flottante al prezzo di 10,25 euro per azione entro il quarto trimestre A cura della Direzione Advisory di BIM, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 14

15 WeeklyNews Legenda INDICE IFO Indice di fiducia delle imprese tedesche, misurato tramite un indagine presso circa aziende. INDICE ZEW INDICI PMI FIDUCIA ECONOMICA INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO (CPI) Indice di fiducia delle imprese tedesche, misurato tramite un indagine presso esperti economici. Indice dei direttori degli acquisti. È un indice misurato tramite un indagine presso i direttori degli acquisti delle aziende. Convenzionalmente, una misura sopra 50 indica espansione. Indice di fiducia elaborato dalla Commissione Europea, costruito tramite il contributo della fiducia delle imprese industriali (40%), imprese di servizi (30%), fiducia dei consumatori (20%), imprese di costruzione (5%) e imprese commerciali (5%). Indice dei prezzi con riferimento a un paniere di beni rappresentativo del consumo di un consumatore medio. INDICE DEI PREZZI ALLA PRODUZIONE (PPI) Indice dei prezzi di un paniere di beni utilizzati dalle imprese produttive. INDICE ISM Indice elaborato tramite questionari ai direttori degli acquisti delle aziende. CHICAGO PMI Indice elaborato tramite questionari ai direttori degli acquisti delle aziende della zona di Chicago. Un valore sopra 50 indica espansione. PHILADELPHIA FED INDEX Indice di fiducia delle imprese di New Jersey, Pennsylvania e Delaware. Una misura sopra 0 indica crescita del business. NEW YORK EMPIRE MANUFACTURING INDEX Indice di fiducia delle imprese dell'area di New York. Una misura sopra 0 indica espansione. PIL USA Variazione del Pil trimestre su trimestre annualizzata e corretta per la stagionalità. NON FARM PAYROLLS Numero di nuove buste paga dei settori non agricoli. Dato misurato dal Dipartimento del lavoro tramite indagine su attività economiche. TASSO DI DISOCCUPAZIONE ADP EMPLOYMENT CHANGE DOVISH e HAWKISH BIAS FOMC Viene misurata dal Dipartimento del lavoro tramite indagine presso le famiglie, motivo per cui il messaggio del dato può differire rispetto a quello dei Non Farm Payrolls. Numero di nuove buste paga nei settori non agricoli privati. Dato misurato dall'adp (Automatic Data Processing, una società Usa di outsourcing) tramite un'indagine su attività economiche. Una Banca Centrale è indicata come dovish quando l orientamento (bias) della sua linea di politica monetaria è tendenzialmente espansivo, come hawkish quando è restrittivo, come neutrale quando non ha un orientamento preciso. Federal Open Market Committee, comitato della Federal Reserve che prende decisioni in materia di politica monetaria

16 WeeklyNews Informazioni importanti Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt del Regolamento della Banca d Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche. Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse. BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti. Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza. È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. E vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a. Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata. Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.a. Sede generale: via Gramsci 7, Torino. Tel Capitale sociale : Euro ,00 Numero di iscrizione al Registro Imprese di Torino: C.C.I.A.A. di Torino n. REA Codice Azienda Bancaria n e Albo Banche n. 5319; Adesione al Fondo Nazionale di Garanzia e al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi; Appartenenza al Gruppo Bancario Veneto Banca (iscritto all Albo dei gruppi bancari in data 08/06/1992 cod. n ) e soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Veneto Banca S.c.p.a. CONTATTI PER LA STAMPA: Per approfondimenti, analisi e interviste con i nostri esperti scrivere a:

WeeklyNews. 22 settembre 2015

WeeklyNews. 22 settembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 22 settembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 1 settembre 2015

WeeklyNews. 1 settembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 1 settembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 29 settembre 2015

WeeklyNews. 29 settembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 29 settembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 15 settembre 2015

WeeklyNews. 15 settembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 15 settembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 6 ottobre 2015

WeeklyNews. 6 ottobre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 6 ottobre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 10 marzo 2015

WeeklyNews. 10 marzo 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 10 marzo 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane specializzate

Dettagli

WeeklyNews. 15 dicembre 2015

WeeklyNews. 15 dicembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 15 dicembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 25 agosto 2015

WeeklyNews. 25 agosto 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 25 agosto 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

WeeklyNews. 16 giugno 2015

WeeklyNews. 16 giugno 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 16 giugno 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 L analisi dei mercati

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

WeeklyNews. 24 novembre 2015

WeeklyNews. 24 novembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 24 novembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

WeeklyNews. 9 dicembre 2015

WeeklyNews. 9 dicembre 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 9 dicembre 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T STATI UNITI REALE Pil 1,8% t/t 0,4% t/t 1,6% a/a 1,7% a/a Consumi privati 2,6% t/t 1,8% t/t 1,9% a/a 1,8% a/a 3% t/t 14% t/t 5,5% a/a 7,2% a/a 0,4% t/t 13,2% t/t non residenziali 3,7% a/a 5,5% a/a 14%

Dettagli

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Euribor ad 1 mese: andamento I temi del giorno Macro Usa: sotto le attese i nuovi occupati ad agosto a +173mila unità, tasso di disoccupazione al 5,1% Tassi:

Dettagli

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Morning Call 6 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Ism non manifatturiero: andamento I temi del giorno Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Rendimenti in rialzo, Bund a 10

Dettagli

WeeklyNews. 14 luglio 2015

WeeklyNews. 14 luglio 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 14 luglio 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed.

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed. Morning Call 2 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Dow Jones: andamento I temi del giorno Macro: nella manifattura in calo l Ism (Usa), stabile il Pmi (Area euro) Fmi: il rallentamento della Cina

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre Morning Call 30 OTTOBRE 2015 I temi della settimana Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. la Fed, possibile il rialzo a dicembre Pil Usa del terzo trimestre in calo all 1,5%

Dettagli

WeeklyNews. 17 marzo 2015

WeeklyNews. 17 marzo 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 17 marzo 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane specializzate

Dettagli

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Morning Call 15 APRILE 2015 Sotto i riflettori Irs a 5 anni: andamento I temi del giorno Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Pil della Cina nel primo

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 14 GENNAIO 2016 Sotto i riflettori Indice S&P500: andamento I temi del giorno Macro Area euro: calo marcato per la produzione industriale dell Area, a dicembre -0,7% su base mensile Banche

Dettagli

WeeklyNews. 7 aprile 2015

WeeklyNews. 7 aprile 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 7 aprile 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane specializzate

Dettagli

Morning Call 1 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 APRILE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: nell Area euro a marzo i prezzi al consumo a -0,1% a/a, oggi i Pmi dell attività manifatturiera

Dettagli

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento intraday ieri e oggi I temi del giorno La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Tassi:

Dettagli

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 Sotto i riflettori Eur/Jpy: andamento I temi del giorno Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Tassi: Treasury a 10 anni in lieve rialzo al 2,35%;

Dettagli

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento a 5 giorni I temi del giorno Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Tassi: le aspettative

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

WeeklyNews. 26 maggio 2015

WeeklyNews. 26 maggio 2015 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 26 maggio 2015 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti. Morning Call 22 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Ibex: andamento I temi del giorno Macro: oggi il dato finale del Pil Usa del terzo trimestre Il voto spagnolo e lo stallo politico pesano su azionario

Dettagli

WeeklyNews. 5 gennaio 2016

WeeklyNews. 5 gennaio 2016 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni 5 gennaio 2016 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 3 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Usa, tasso di disoccupazione: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro Usa: rallenta la crescita dei nuovi occupati, +223mila a giugno; il tasso

Dettagli

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo.

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo. Morning Call 21 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di volatilità sul Dax: andamento I temi del giorno Mercati nervosi: nuove elezioni in Grecia, economia cinese in rallentamento, valute dei Paesi emergenti

Dettagli

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 17 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia, oggi il via libera dei Paesi Ue al prestito ponte da 7mld; nuovi fondi Ela per la banche greche

Dettagli

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Morning Call 10 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Cambio Usd/Yuan: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Banche centrali:

Dettagli

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed

Dettagli

Morning Call 21 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro

Morning Call 21 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro Morning Call 21 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento I temi del giorno Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro Minute Fed: la ripresa Usa sarà più forte nella seconda parte dell

Dettagli

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bonos a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Tassi: rendimenti

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi.

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi. Morning Call 18 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Questa mattina scende di oltre il 6,0% la Borsa di Shanghai su timori di ulteriori svalutazioni

Dettagli

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Morning Call 9 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Tassi: spread

Dettagli

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Morning Call 30 MARZO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Tassi: resta sui

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Morning Call 14 GENNAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Tassi:

Dettagli

Morning Call 19 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta dal 2009

Morning Call 19 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta dal 2009 Morning Call 19 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Pil della Cina, a/a: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta

Dettagli

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Morning Call 23 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva spot a scadenza dei tassi Euribor I temi del giorno Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Scambi ridotti in

Dettagli

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Morning Call 31 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury 2 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Fed: il vicepresidente

Dettagli

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras Morning Call 22 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta

Dettagli

BIMReport. 7 ottobre 2014

BIMReport. 7 ottobre 2014 BIMReport A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni. 7 ottobre 2014 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso.

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso. Morning Call 9 APRILE 2015 Sotto i riflettori Tasso implicito del future Euribor 3 mesi dic 2019: andamento I temi del giorno Macro Area euro: vendite al dettaglio in rialzo del 3,0% su base annua; deludono

Dettagli

Morning Call 18 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua

Morning Call 18 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua Morning Call 18 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Rendimento Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua Nuovi minimi storici per

Dettagli

Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la. nell Area euro

Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la. nell Area euro Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la produzione industriale nell Area euro Tassi: per

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago. Morning Call 24 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di Borsa di Shanghai: andamento I temi del giorno Proseguono le tensioni sui mercati: questa mattina Shanghai segna un -8,7% e il Nikkei segue con

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio.

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio. Morning Call 13 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Market movers Cina: terza svalutazione per lo yuan, nuova parità

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

WeeklyNews. 14 gennaio 2014

WeeklyNews. 14 gennaio 2014 WeeklyNews A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni. 14 gennaio 2014 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

Morning Call 31 LUGLIO 2015. I temi della settimana. Ad inizio settimana ancora la Borsa di Shanghai

Morning Call 31 LUGLIO 2015. I temi della settimana. Ad inizio settimana ancora la Borsa di Shanghai Morning Call 31 LUGLIO 2015 I temi della settimana Ad inizio settimana ancora la Borsa di Shanghai Fmi: senza ristruttura zione del debito greco non partecipa al terzo programma di aiuti Fed: qualche ulteriore

Dettagli

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Morning Call 18 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento I temi del giorno Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Il Fomc riduce di 25bp le proiezioni

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

Il contesto attuale e le prospettive dei mercati

Il contesto attuale e le prospettive dei mercati Il contesto attuale e le prospettive dei mercati Petrolio, progressivo rialzo... Brent dal 2010 Fonte: Bloomberg 2 Tassi, in aumento l interbancario... Euribor 3 mesi e tasso Bce a confronto Fonte: Bloomberg

Dettagli

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori.

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori. Morning Call 25 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Quotazione del Brent: andamento dal 2008 I temi del giorno Lunedì nero per le borse; oggi Shanghai perde ancora oltre il 7,0% ma i listini europei tentano

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 30 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Pil Usa del terzo trimestre a +1,5% annualizzato; meglio delle

Dettagli

Market movers Europa: oggi la produzione industriale della Francia, Itala e Regno Unito. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso.

Market movers Europa: oggi la produzione industriale della Francia, Itala e Regno Unito. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso. Morning Call 10 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Grecia, rendimento del benchmark a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: in rialzo il saldo della bilancia commerciale tedesca a 19,1 mld di euro;

Dettagli

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Morning Call 21 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Indie FtseMib: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Prosegue la tendenza

Dettagli

Morning Call 31 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011

Morning Call 31 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011 Morning Call 31 MARZO 2015 Sotto i riflettori Fiducia delle imprese in Italia: andamento I temi del giorno Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011 Tassi: nuovi

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

Europa: oggi la fiducia dei consumatori e delle imprese in Italia. Stati Uniti: oggi la decisione sui tassi della Fed.

Europa: oggi la fiducia dei consumatori e delle imprese in Italia. Stati Uniti: oggi la decisione sui tassi della Fed. Morning Call 28 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cala la fiducia dei consumatori negli Usa, Pil del Regno Unito del terzo trimestre sotto

Dettagli

giugno 2016 sotto lo 0,30%, il dicembre 2016 a ridosso dello 0,40%.

giugno 2016 sotto lo 0,30%, il dicembre 2016 a ridosso dello 0,40%. Morning Call 12 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Rendimento Schatz tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno Moody s abbassa le stime per il Pil italiano: -0,1% a/a nel 2014; più ottimista l Ocse Situazione

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia.

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia. Morning Call 19 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia: domani l Eurogruppo per trovare un compromesso; la Bce amplia a 68,3 miliardi l Ela per

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Marzo 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. L'appuntamento con il rialzo dei tassi si avvicina. Lo ha detto la presidente della

Dettagli

Il Bollettino economico-finanziario

Il Bollettino economico-finanziario Il Bollettino economico-finanziario Settimana 27-31 gennaio 2013 Numero 39 Il punto in breve Nella settimana si è manifestato un po di nervosismo sui mercati finanziari, che si è tradotto in un calo sensibile

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 9 giugno 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 9 giugno 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 9 giugno 2015 View Fideuram Investimenti Scenario macroeconomico Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 I dati diffusi nelle ultime settimane mostrano che

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016 GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI 06 Maggio 2016 PANORAMICA MACRO Principali Lunedì +/- Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì indici / currency 02/05/2016 03/05/2016-04/05/2016-05/05/2016-06/05/2016

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

BIMReport. 25 novembre 2014

BIMReport. 25 novembre 2014 BIMReport A cura della Direzione Advisory di Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni. 25 novembre 2014 Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 12 maggio 2016 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Dopo la revisione al ribasso apportata alle stime

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Il Bollettino economico-finanziario

Il Bollettino economico-finanziario Il Bollettino economico-finanziario Settimana 18-22 novembre 2013 Numero 2013 Il punto in breve I mercati finanziari non si sono fatti intimidire dai deboli dati sul PIL del terzo trimestre. Al contrario,

Dettagli

Morning Call 20 OTTOBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati degli ordinativi e del fatturato in Italia

Morning Call 20 OTTOBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati degli ordinativi e del fatturato in Italia Morning Call 20 OTTOBRE 2014 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: oggi i dati degli ordinativi e del fatturato in Italia Tassi: spread in calo dai massimi, Btp/Bund

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 86 MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il 29 giugno

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

La PBoC smuove il forex 17 agosto 2015

La PBoC smuove il forex 17 agosto 2015 La PBoC smuove il forex 17 agosto 2015 La scorsa settimana è stata caratterizzata dalla decisione a sorpresa della Banca centrale cinese (PBoC) di deprezzare lo yuan che ha registrato la svalutazione più

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015 12 ottobre 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Confermiamo di non aver apportato revisioni significative

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA MERCATO MONETARIO E MERCATO OBBLIGAZIONARIO La scorsa settimana ha visto un andamento differenziato dei tassi tra area euro ed area dollaro: se infatti quelli

Dettagli

www.ecnews.it La settimana finanziaria FOCUS FINANZA a cura della Direzione Investment Solutions - Banca Esperia S.p.A. Andamento dei mercati

www.ecnews.it La settimana finanziaria FOCUS FINANZA a cura della Direzione Investment Solutions - Banca Esperia S.p.A. Andamento dei mercati FOCUS FINANZA La settimana finanziaria a cura della Direzione Investment Solutions - Banca Esperia S.p.A. Andamento dei mercati Europa I listini europei trattano principalmente in positivo durante la settimana,

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 10 marzo 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Nel corso delle ultime settimane abbiamo rivisto al

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Marzo 2015 Rischio? Quale rischio? Le prime settimane dell anno nuovo sono state caratterizzate dai temi

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 1 Gennaio 214 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli