La Cooperativa tra. presente e futuro. Nuova Urbanistica N _3. A pagina 8 le offerte riservate ai soci. anno xxiii DIC. 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Cooperativa tra. presente e futuro. Nuova Urbanistica N _3. A pagina 8 le offerte riservate ai soci. anno xxiii DIC. 2012"

Transcript

1 anno xxiii N _3 DIC Nuova Urbanistica Periodico per la provincia di Varese della Cooperativa di abitanti Nuova Urbanistica Stampe periodiche lett. B: Tariffa R.O.C. Poste Italiane s.p.a. sped. in abb. post. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DBC (Varese). La Cooperativa tra presente e futuro Cari soci, il numero di dicembre del periodico della Cooperativa non può che aprirsi con gli auguri a tutti voi e alle vostre famiglie perché il periodo natalizio possa essere davvero un momento di serenità in questo momento difficile delle nostre vite in cui io, come presidente, ed il consiglio di amministrazione abbiamo il dovere di operare perché la Nuova Urbanistica mantenga salda la capacità di rispondere ai bisogni dei soci, delle comunità in cui vivono e di coloro che tuttora inseguono il sogno di una casa. La crisi che affligge il nostro Paese e tutto l occidente mostra sempre di più che a pagare i costi dell economia senza regole e della finanza speculativa non sono i responsabili del disastro, bensì i lavoratori dipendenti, i giovani, i pensionati, i piccoli imprenditori. Il Governo non sembra aver sempre presente tutto ciò. Per quanto riguarda il nostro campo di azione, troviamo inaccettabile che per l Imu non sia prevista un aliquota agevolata in favore delle cooperative di abitanti, così come era per la vecchia Ici. Nel nostro piccolo, dopo numerosi interventi presso le autorità locali, la maggior parte caduti nel vuoto, a fine ottobre abbiamo lanciato da Varese un appello congiunto con Aler (Azienda lombarda edilizia residenziale) perché il legislatore riveda una scelta insensata, che ricade sulla Cooperativa e, appunto, su ciascun abitante. Come affrontare dunque il difficile momento economico che il nostro Paese vive? In questi mesi abbiamo continuato sulla strada tracciata nello scorso editoriale. Abbiamo puntato sull innovazione, nel campo della comunicazione e della commercializzazione, perché é vitale stare al passo con i tempi e sapersi orientare in maniera efficace in un mondo che muta velocemente. E nello stesso tempo abbiamo puntato sul recupero dell identità della Cooperativa, ricominciando ad incontrare e dialogare con i comitati soci e sostenendo le attività dei centri culturali ricreativi. L attività sociale nel territorio traduce in concreto i valori di uguaglianza e solidarietà di cui vogliamo essere portatori. Proprio in coerenza con quei valori, e nel contempo proseguendo sul percorso dell innovazione e dell apertura, il calendario di Nuova Urbanistica del 2013 nasce in maniera diversa dai precedenti: quello che riceverete nelle vostre case è frutto del sostegno che abbiamo deciso di dare all associazione Libera, che si batte in tutta Italia contro la criminalità organizzata attraverso azioni concrete, come la creazione di realtà impreditoriali gestite da giovani che lavorano su terreni confiscati alle mafie. A proposito di giovani, è sul loro entusiasmo e sulle loro competenze che la Nuova Urbanistica sta investendo. L attuale consiglio di amministrazione, come sapete, è composto in prevalenza da donne e uomini sotto i quarant anni che costituiscono non solo il futuro ma anche, soprattutto, il presente della nostra realtà. Lo dimostra, per esempio, il cambio del direttore responsabile di questo periodico: a Luigi Enrico Izzo da questo numero succede Michele Sasso, consigliere di amministrazione e giornalista professionista. Al socio e amico Luigi Enrico porgiamo i nostri più sentiti ringraziamenti per i servigi resi in tantissimi anni. A Michele altrettanto sentiti ringraziamenti per aver accettato l incarico e i migliori auguri per il suo lavoro. A pagina 8 le offerte riservate ai soci

2 Chi siamo Nella seconda metà degli anni Sessanta, il boom economico genera anche in Provincia di Varese una crescente domanda di nuove abitazioni, che fa lievitare i costi di costruzione, i canoni di affitto e i prezzi di acquisto. Per molte famiglie è impossibile avere un alloggio dignitoso e con un canone sostenibile, mentre la casa in proprietà resta un sogno impossibile anche per l eccessivo costo dei mutui. In questo contesto nasce, il 16 aprile del 1971, la Cooperativa Nuova Urbanistica fondata da un gruppo di 12 persone rappresentative del movimento sindacale (Cgil-Cisl-Uil) e della Lega delle Cooperative. Lo scopo è offrire ai soci una soluzione al problema della casa. La Cooperativa Nuova Urbanistica comincia così i suoi primi passi diventando ben presto un punto di riferimento per migliaia di famiglie. Oggi, a quarant anni compiuti, la Nuova Urbanistica può contare su un patrimonio immobiliare di oltre 500 alloggi il cui valore effettivo è superiore ai 60 milioni di euro. E soprattutto un patrimonio umano di soci cresciuto insieme all impegno di fornire servizi sempre più qualificati. E oggi, a distanza di oltre quarant anni, la questione casa rimane ancora terribilmente attuale: con i valori fondamentali della cooperazione continuiamo a coniugare la coesione sociale, mutualità, partecipazione democratica con il mercato del mattone. Così la Nuova Urbanistica dà la sua risposta al (bi)sogno della casa. notizie Agevolazioni alle giovani coppie per la prima casa La politica regionale si é troppo spesso dimenticata di intervenire a favore delle nuove generazioni. È dunque una (parziale) buona notizia il bando indetto da Regione Lombardia e Abi dal titolo Agevolazioni alle giovani coppie per l acquisto della prima casa. Un contributo economico rivolto alle coppie che hanno deciso di sposarsi o lo faranno tra il 1 giugno 2012 ed il 31 maggio 2013 e che non hanno compiuto 36 anni alla data di presentazione della domanda, sono residenti in Lombardia da almeno 5 anni ed hanno un Isee (Indice di situazione economica equivalente) tra 9 mila e 35 mila euro per l anno Tra i requisiti anche l'acquisto della prima casa, sempre nel periodo che va dal 1 giugno 2012 al 31 maggio 2013, ad un prezzo massimo di 280 mila euro e la stipula di un mutuo di durata non inferiore a vent'anni con una Banca convenzionata con Finlombarda. Il bando, che ha ricevuto uno stanziamento di 5 milioni di euro, è aperto fino al 31 maggio L'erogazione del contributo avverrà fino ad esaurimento delle risorse. Tutti i dettagli e la modulistica sono scaricabili dai siti Internet: casa.regione.lombardia.it e finlombarda.it (usa i qr-code per i link diretti). Il nuovo corso della So.ge.s Tempestività del servizio, riorganizzazione interna del lavoro, valorizzazione delle competenze, rafforzamento delle relazioni con i 118 condomini attualmente gestiti. Sono questi i punti cardine intorno ai quali si è sviluppata l attività del consiglio di amministrazione di So.Ge.S nell ultimo anno. Un Consiglio rinnovato nelle persone e nell entusiasmo, seguendo il percorso che sta animando la Nuova Urbanistica in tutti i suoi settori. A breve termine gli obiettivi sono il raggiungimento della sostenibilità finanziaria ed il giusto riconoscimento economico dei servizi svolti. L esigenza di una miglior tempestività degli interventi ed una più facile reperibilità è stata affrontata con il potenziamento della figura dell amministratore, affiancando a Luigi Marsoni il giovane Michele Barbato. L innovazione, filo rosso dell attività della Cooperativa, si è concretizzata con l adozione di software e strumenti informatici all avanguardia. Tutte queste decisioni, dunque, consentiranno una gestione più efficace dell operato, una riduzione dei carichi di lavoro e un miglioramento della qualità dello stesso, creando spazi e tempi per la creazione di nuove prospettive di sviluppo. La So.ge.s sta infatti ponendo le basi per orientarsi, nel lungo periodo, su nuovi servizi: dalle consulenze alle manutenzioni straordinarie fino all utilizzo delle fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica e termica dei propri appartamenti. Azioni di miglioramento dell estetica che comportano anche benefici economici, senza escludere la possibilità, fondamentale in un periodo come questo, di offrire nuove opportunità di lavoro. Sede piazza De Salvo 9, Varese Tel

3 Nuova Urbanistica lo sai che Imu: le novità Con il decreto Salva Italia del dicembre 2011 il governo Monti ha anticipato a quest anno l applicazione dell Imu, l imposta municipale unica che colpisce gli immobili. Rispetto alla vecchia Ici ha alcune novità: per quanto riguarda l ammontare, con l applicazione di un moltiplicatore molto più alto (per le case di civile abitazione 160 rispetto al precedente 100) si determina un notevole aumento della base su cui applicare l imposta. Possibilità per i Comuni di applicare percentuali molto più alte sia rispetto a quella normale (7,6 per mille) sia rispetto a quella agevolata (4,0 per mille). E per quanto riguarda Nuova Urbanistica l esclusione totale dalla fascia agevolata per le case delle cooperative a proprietà indivisa e per quelle delle Aziende a edilizia residenziale. A seguito della mobilitazione da parte delle associazioni di categoria e, soprattutto, delle stesse cooperative, con successivo decreto legislativo, il Governo ha modificato l originale impostazione introducendo un comma con il quale lo Stato ha rinunciato per gli alloggi delle cooperative a proprietà indivisa e Aziende a edilizia residenziale, alla cosiddetta quota erariale (cioè una quota che lo Stato si ristorna sulle aliquote normali pari al 3,8 per mille), dava ai Comuni (senza obbligarli però) la possibilità di allineare le aliquote alla quota agevolata (4,0 per mille) applicata per i proprietari di alloggi in uso come abitazione principale. Al fine di un generale recepimento da parte dei Comuni di questa importante novità, la Cooperativa si attivava con due comunicazioni (a Maggio e Settembre 2012), contattando tutti i funzionari addetti alla partita, oltre, quando era possibile, gli amministratori e, da ultimo, all inizio di Ottobre, all indomani della decisione di lasciare ai Comuni un maggior termine per la decisione (31 ottobre 2012) lettere via posta elettronica. Tutto ciò con quali risultati? I comportamenti sono stati diversi ed opposti. Alcuni Comuni hanno provveduto a prendere atto positivamente di quanto prevedeva il nuovo disposto legislativo. Altri non hanno ritenuto di farlo. Alcuni hanno addirittura aumentato la soglia del 7,6 per mille. Sul nostro sito nuovaurbanistica.it trovate un prospetto analitico di quanto deciso nei Comuni interessati dagli insediamenti della Cooperativa. La morale della vicenda è amara. Abbiamo dovuto constatare come nella maggior parte dei Municipi abbia prevalso una mera logica di cassa. La penuria di risorse degli enti locali, ancora una volta, viene pagata dalle fasce di cittadini non certo facoltose. Sarà comunque cura della Cooperativa continuare a mettere in campo, anche con iniziative comuni con l Aler (Azienda lombarda edilizia residenziale) con cui si è avviato nel frattempo un importante rapporto, tutto quanto opportuno perché già con il 2013 vi sia da parte delle amministrazioni comunali una netta inversione di tendenza. COMUNE ALIQUOTA ORDINARIA ALIQUOTA AGEVOLATA DETRAZIONE PRIMA CASA Arcisate 0,86% 200,00 Barasso 0,76% 200,00 Besozzo 0,86% 200,00 Biandronno 0,50% 200,00 Busto arsizio 0,76% 200,00 Cantello 0,40% 200,00 Caronno V.no 0,76% 200,00 Cassano M.go 1,06% 200,00 Gallarate 0,40% 200,00 Gavirate 0,88% 200,00 Gerenzano 0,40% 200,00 Gorla maggiore 0,76% 200,00 Gorla minore 0,78% 200,00 Laveno M.llo 0,88% 200,00 Luino 0,91% 200,00 Morazzone 0,96% 200,00 Oggiona S.S. 0,76% 200,00 Origgio 0,99% 200,00 Samarate 0,55% 200,00 Saronno 0,45% 200,00 Solbiate olona Per la prima casa imposta non dovuta Somma L.do 0,78% 200,00 Tradate 0,95% 200,00 Varese 0,45% 200,00 Vergiate 0,89% 200,00 Viggiu' 0,50% 200,00 cosa succede in città Vola il Parco delle Farfalle Inizia a prendere corpo il progetto del Parco delle Farfalle : un'area verde, accanto a piazza De Salvo, preziosa dal punto d vista naturalistico e ambientale, che si vuole valorizzare e mettere a disposizione della comunità. In questo solco sabato 15 dicembre alle ore l'aula Magna della scuola media Anna Frank ospiterà la premiazione del concorso rivolto agli alunni della scuola per individuare il logo del Parco. L'iniziativa è promossa dai partner che stanno portando avanti il progetto: Comune di Varese, la Cooperativa Nuova Urbanistica, il gruppo Scout Varese8 e le associazioni che hanno sede in piazza De Salvo (dall'auser alla Uisp, dal Movimento Antispecista a Legambiente fino a Fiab-Ciclocittà.) 2013 al Ccr 167 Musica, teatro, feste, gite. C é ne è per tutti i gusti. Il Centro culturale ricreativo di Baraggia (Viggiù), dopo trent'anni di attività festeggiati nel 2012, si conferma in salute. Sono molti gli appuntamenti previsti per il 2013: si inizia sabato 12 gennaio con un evento danzante con orchestra, si prosegue il 19 dello stesso mese con uno spettacolo della compagnia locale Amici del Teatro e si continua con una serata di presentazione del programma sociale sabato 2 febbraio. Tra le altre iniziative, il veglione di Carnevale, sempre con orchestra, sabato 16 febbraio, una scampagnata di primavera fuori porta domenica 24 marzo, una tombola di solidarietà il 13 aprile. Informazioni più dettagliate sono disponibili presso la sede del Ccr, in via Torrente Lanza a Baraggia.

4 cantieri Monolocale bilocale tre o + locali bifamigliari o case a schiera palazzina prossime realizzazioni disponibili Varese via Landro /m 2 Piccolo fabbricato totalmente ristrutturato per cinque appartamenti ubicato nella parte alta del rione di S. Fermo nel contesto dell antico nucleo rurale della Cascina dei Frati, in posizione ben soleggiata e panoramica Euro/m 2. Possibilità di affitto. APPARTAMENTO A Da sinistra a destra: piano terra, primo piano e secondo. 2 3 Cairate via Faenza / via Tamagnino 1.700/m 2 A15 B12 / B13 / A04 Nei pressi del centro storico e del complesso monumentale del Monastero di S.ta Maria Assunta, 2 palazzine con appartamenti da due, tre o quattro locali, con cantine, autorimesse e ampia dotazione di verde condominiale Euro/m 2. BILOCALE Appartemento A15 TRILOCALE Appartamenti B12 e B13 QUADRILOCALE Appartemento A04

5 Nuova Urbanistica zona giorno cucina servizi camera balcone studio ripostiglio/cantina garage sottotetto vialetto Taino via Ticino Luino via Lugano 1.710/m /m 2 In uno dei rari interventi di edilizia a prezzo convenzionato in provincia di Varese, un area nel verde in zona di espansione residenziale non lontana dal centro paese. Una palazzina da 9 appartamenti con tagli da due e tre locali e cinque villette a schiera Euro/m 2. VILLETTA A SCHIERA Dall'alto: piano terra e primo piano. Piccola lottizzazione soprastante Luino, con ampia dotazione di verde, panoramica e soleggiata, ben collegata con la città ed il valico svizzero di Fornasette. Cantiere in corso per due palazzine in linea, per complessivi 21 alloggi da due, tre o quattro locali, dotati di ampi balconi e giardinetti ad uso esclusivo al piano terra Euro/m 2. BILOCALE Piano terra, appartamento Aa02 TRILOCALE Primo piano, appartamento Aa13 TRILOCALE e 2 BILOCALI Primo piano, appartamenti Ab11 Ab13 e Ab13

6 disonibilità immediata bilocale tre o + locali disponibili Busto Arsizio via Borri Stabile in Via Borri, zona Piazzale Crespi, sulla direzione Busto-Castellanza. In posizione al riparo di grandi flussi di traffico ma in prossimità del centro. Ottimamente servita dalle infrastrutture pubbliche e di servizio. Comoda accessibilità automobilistica ed agli svincoli autostradali e per Malpensa. Unità abitative per tipologie abitazione ed uffici di varie dimensioni, caratterizzate da un elevata qualità energetica. Riscaldamento centralizzato con contabilizzazione. L intervento edilizio è stato realizzato direttamente dalla Cooperativa Nuova Urbanistica che vende o assegna con i prezzi che si devono intendere chiavi in mano. Opportunità di finanziamento all acquisto mediante accollo di quota dall originario mutuo edilizio contratto dalla Cooperativa. 3 4 Prestito sociale Conveniente per te Interessi più vantaggiosi* Nessun costo o spesa accessoria Solido patrimonio immobiliare a garanzia del capitale investito Busto Arsizio via Lodi 2 3 Complesso residenziale sito in località Borsano, zona ottimamente servita, adiacente al centro storico. Riscaldamento autonomo. L intervento edilizio è stato realizzato direttamente dalla Cooperativa Nuova Urbanistica, che assegna a prezzi chiavi in mano. Opportunità di finanziamento mediante accollo di quota dall originario mutuo edilizio. Maggiore risparmio sociale Maggiori risorse per lo sviluppo Programmi edilizi a minor onere verso le banche utile alla cooperativa *Gli interessi maturati al vengono accreditati, al netto della ritenuta fiscale (attualmente il 20%).

7 Nuova Urbanistica Che cos'è? Il prestito sociale è un capitale di investimento con una buona remunerazione e garantito dal solido patrimonio immobiliare di cui dispone la nostra Cooperativa, una risorsa importante per finanziare lo sviluppo e i programmi edilizi senza nessun costo aggiuntivo. I tassi per l anno 2012 Giacenze ordinarie Tasso lordo Tasso netto Giacenze vincolate** Tasso lordo Tasso netto < 500, anno ,00 3,20 500,01 < > 2.500,00 1,60 1,28 anni ,25 3, ,01 < > ,56 2,10 1,68 anni ,70 3,76 **L'importo minimo dei prestiti vincolati è di 2.600,00. Richiesta di prestito sociale Proposta ai soci di un prestito sociale vincolato (importo minimo Euro) alle seguenti condizioni: Vincolato per 1 anno dal al al tasso lordo del 4% (tasso netto*** 3,20%) Vincolato per 2 anni dal al al tasso lordo del 4,25% (tasso netto*** 3,40%) Vincolato per 3 anni dal al al tasso lordo del 4,70% (tasso netto*** 3,76%) ***Al netto dela ritenuta fiscale vigente. Il sottoscritto Socio n... Chiede Di vincolare l'importo di Euro... Per.... anno/i Già versate sul deposito sociale ordinario Versate contestualmente alla richiesta ,... /... /... in fede Firma... N.B. Per svincoli anticipati verrà applicato il tasso di riferimento del prestito ordinario, nel caso in cui le somme vengano reimpiegate nella Cooperativa (acquisto di immobili) negli altri casi, verrà applicato il tasso del 1,60% lordo.

8 editore Cooperativa Nuova Urbanistica Sede, direzione, redazione: Piazza De Salvo, 9 Varese Tel Fax periodico Nuova Urbanistica Reg. Trib. di Varese 509 del 31 luglio 1987 Direttore responsabile: Michele Sasso Stampa: Tipografia Galeotti (VA) Monolocale bilocale Gallarate via Geregnani tre o + locali bifamigliari o case a schiera palazzina negozio ufficio disponibili p. terra p. terra Complesso in località Arnate, al riparo di grandi flussi di traffico ma in prossimità del centro, in zona ottimamente servita dalle infrastrutture pubbliche e di servizio. Comoda accessibilità automobilistica ed agli svincoli autostradali e per Malpensa. Disponibilità di negozi e uffici con i prezzi chiavi in mano. Opportunità di finanziamento all acquisto mediante accollo di quota dall originario mutuo edilizio. Solo per i soci della Cooperativa Nuova Urbanistica al costo di Euro, fino al offerte riservate ai soci A Besozzo: πvia π XXV Aprile due bilocali al 2 e 3 piano al prezzo di 135 mila euro A Busto Arsizio: πviale π Repubblica al 2 e 5 piano tre vani più servizi, box e cantina (superficie calpestabile 110,41 metri) al prezzo di 105 mila euro πviale π Repubblica al 8 piano tre vani più servizi, box e cantina (superficie calpestabile 110,41 metri) al prezzo di 95 mila euro (da ristrutturare parzialmente) A Castelseprio: πvia π Cavour al piano terra sono in vendita due appartamenti di 4 vani più servizi al prezzo di 150 mila euro (disponibilià di un box) A Gallarate: πvia π Geregnani al piano terra sono in vendita un ufficio ed un negozio al costo di 165 mila Euro. πvia π Puglia al 5 piano tre vani più servizi, cantina e box (superficie calpestabile 98,68 metri) al prezzo di 90 mila euro πvia π Pegoraro al 2 piano due vani più servizi (superficie calpestabile 73,66 metri) al prezzo di 60 mila euro A Laveno Mombello: πvia π Andlowitz al 1 piano tre vani più servizi, box e cantina (superficie calpestabile 110,30 metri) al prezzo di 80 mila euro (da ristrutturare parzialmente) avvisi ai soci Nuovi orari di apertura al pubblico per gli uffici di Varese πda π Lunedì a Giovedì e πvenerdì π e Per il periodo natalizio gli uffici Nuova Urbanistica chiuderanno Lunedì 24 dicembre e 31 dicembre mentre il dicembre saranno aperti. La scadenza del pagamento dei canoni é fissata per il 28 dicembre. Nuovi orari per la So.ge.s di Varese πda π Lunedì al Venerdì (tutti i giorni) πlunedì π e Giovedì A Tradate: πvia π Bainsizza al 2 piano due vani più servizi e cantina (superficie calpestabile 78,24 metri) al prezzo di 70 mila euro πvia π Rossini al piano terra sono in vendita due appartamenti di quattro vani più servizi al prezzo di 150 mila euro (disponibilià di un box)

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

VUOI VENIRE AL MARE DA NOI?

VUOI VENIRE AL MARE DA NOI? VUOI VENIRE AL MARE DA NOI? copia omaggio www.vacanzemizar.it 2 PRENOTA OGGI STESSO LE TUE MERAVIGLIOSE VACANZE A VALVERDE! IL REGNO DEL BUON PESCE ALLA SCOPERTA DELLA QUALITA 4 MIZAR VACANZE TI OFFRE

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli

- DIREZIONE SOCIALE. INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI

- DIREZIONE SOCIALE. INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI - DIREZIONE SOCIALE INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI Scheda di rilevazione Ambito Distrettuale di.. Nr. data di nascita M/F disabilità

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI AVVERTENZA Nella tabella viene usato il termine per fare riferimento ai partecipanti al condominio, mentre viene usato il termine per far riferimento ai partecipanti

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE PROVINCIA DI FIRENZE AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE Variante normativa al Regolamento Urbanistico vigente di adeguamento al "regolamento di attuazione dell'articolo 144 della L.R. n. 1/2005

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Ministero dei lavori pubblici Direzione generale edilizia statale e sovvenzionata div. XVI-bis: Norme per i collaudi dei fabbricati costruiti da cooperative edilizie fruenti

Dettagli

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti IL NUOVO ISEE Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti Consorzio MIPA 2 Indice IL NUOVO ISEE: UN QUADRO D'INSIEME Riferimenti del nuovo Isee e ambiti di applicazione

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

Esenzione dall IMU, prevista per i terreni agricoli, ai sensi dell articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504.

Esenzione dall IMU, prevista per i terreni agricoli, ai sensi dell articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 284 del 6 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa Affitti in nero: convenienza ZERO Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa A cura del Comando Provinciale Guardia di Finanza Studia e vivi Roma Studia e vivi Roma è una guida di

Dettagli

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Innocenzo Mastronardi, Ingegnere Civile, professionista antincendio, PhD student in S.O.L.I.P.P. XXVI Ciclo Politecnico di Bari INTRODUZIONE Con l

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

PUBBLICAZIONE PERIODICA

PUBBLICAZIONE PERIODICA PUBBLICAZIONE PERIODICA ANNO 1 NUMERO 1 - aprile 2009 informazioni utili prestito sociale tassi d interesse deposito tasso lordo tasso netto fino a 10.000,00 1,10% 0,96% da 10.000,01 fino a 30.000,00 1,50%

Dettagli

INFORMAZIONI E CONDIZIONI GENERALI

INFORMAZIONI E CONDIZIONI GENERALI INFORMAZIONI E CONDIZIONI GENERALI Con l'accesso, la visualizzazione, la navigazione o l'utilizzo del materiale o dei servizi disponibili in questo sito o attraverso di esso, l'utente indica di aver letto

Dettagli

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti Premessa L IMU comporta un forte aumento del prelievo patrimoniale sugli immobili (pari al 233% dell ICI) gran parte del quale va a beneficio

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale

Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale COMUNE DI CESENA Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta del 31/07/2014 - delibera n. 57 OGGETTO: TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (IUC-TASI) - ALIQUOTE E ALTRE MISURE APPLICATIVE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO CEMENTO E SOLO CEMENTO Il futuro di Salò non può essere ancora di mattoni, di seconde case, di case vuote e di case invendute. La volumetria approvata (oltre 250 appartamenti) corrisponde a circa il 10%

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

CATASTO EDILIZIO URBANO

CATASTO EDILIZIO URBANO CATASTO, CARTOGRAFIA ED EDILIZIA collana a cura di Antonio Iovine catasto edilizio urbano AI5 MARIO IOVINE NICOLA CINO CATASTO EDILIZIO URBANO GUIDA PRATICA N.3 ESEMPI DI DICHIARAZIONI DI VARIAZIONI DI

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA (aggiornata a gennaio 2014) 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... pag. 3 IL PIANO CASA IN TOSCANA... pag. 4 INTERVENTI DI AMPLIAMENTO....pag. 5 INTERVENTI DI DEMOLIZIONE

Dettagli

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI 5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI In questo capitolo, dopo aver definito il concetto di «coefficienti correttivi», verranno esaminati nel dettaglio i coefficienti di riduzione previsti dalla Circolare del Ministero

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

Articolo 1 Oggetto del regolamento

Articolo 1 Oggetto del regolamento ALLEGATO A) REGOLAMENTO IN MATERIA DI IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC), COMPRENSIVO DELLE DISPOSIZIONI CHE DISCIPLINANO L IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) E IL TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI (TASI). Articolo

Dettagli

Deliberazione del Consiglio Comunale

Deliberazione del Consiglio Comunale Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza Ordinaria Seduta di Prima convocazione Comune di Finale Ligure Provincia di Savona Numero progressivo 56 OGGETTO Determinazione delle aliquote e detrazioni

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGE 11 agosto 2014, n. 125. Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

Dettagli

II Guida Iva in Edilizia L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare

II Guida Iva in Edilizia L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare II Guida Iva in Edilizia L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare Vademecum operativo Marzo 2014 SOMMARIO PREMESSA... 3 1 Abitazioni... 4 1.1 Cessioni... 4 1.1.1 Esercizio dell opzione

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli