Modellazione avanzata fogli di lavoro Fattura con moduli. Creazione di una fattura con l'utilizzo di formule complesse e moduli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Modellazione avanzata fogli di lavoro Fattura con moduli. Creazione di una fattura con l'utilizzo di formule complesse e moduli"

Transcript

1 Corso di Foglio di Calcolo Esercitazione pratica Modellazione avanzata fogli di lavoro Fattura con moduli Creazione di una fattura con l'utilizzo di formule complesse e moduli Le funzioni complesse e i moduli. Possiamo definire formule complesse, quelle formule che hanno la possibilità di aggregarsi con altre formule per dare dei risultati articolati. Molte delle formule di excel possono essere unite fra di loro, ma non tutte sono compatibili. Alcune formule restituiscono del valori che non possono essere utilizzati per fornire elementi di analisi ad altre formule. Vedremo in questo esempio come sia possibile concatenare fra loro, diverse funzioni, per ottenere un'azione dinamica su un foglio di lavoro apparentemente banale. Inoltre useremo dei moduli, componenti particolari della programmazione Office, composti da delle maschere preimpostate, alle quali vanno solo associati alcuni elementi per ottenere immediatamente un risultato, spesso insperabile con l'uso delle sole formule. Il primo passo sarà quello di rinominare i fogli di lavoro nel seguente modo: 1) Cliccare con il tasto destro sul primo foglio di lavoro e scegliere rinomina 2) Digitare nello spazio in basso evidenziato Documento e fare click sul foglio 3) Con la stessa procedura del punto 1 selezionare rinomina per il secondo foglio 4) Rinominare il secondo foglio come Archivio 5) Rinominare anche il terzo foglio chiamandolo Base-Calcoli 6) Salvare il documento nella cartella documenti con il nome esempio fattura.xls Procediamo compilando il modello di fattura nel nostro foglio di lavoro. rag Emanuele Cescon 1

2 1) Selezionare e unire il quadrato di celle A1- E8 2) Cliccare nella casella A19 e digitare Torino, (o altro nome di città se diverso) 3) Cliccare nella casella A21 e digitare Compenso per prestazione professionale 4) Cliccare nella casella A22 e digitare Acconto INPS 5) Selezionare le caselle A23-E23 e disegnare una bordatura inferiore doppia 6) Cliccare nella casella A24 e digitare Totale imponibile 7) Cliccare nella casella A25 e digitare Aliquota I.V.A. 8) Selezionare le caselle A26-E26 e disegnare una bordatura inferiore doppia 9) Cliccare nella casella A27 e digitare Totale fattura 10) Cliccare nella casella A28 e digitare Ritenuta d'acconto 11) Selezionare le caselle A29-E29 e disegnare una bordatura inferiore doppia 12) Cliccare la casella A30 e digitare Netto a pagare 13) Salvare cliccando sul pulsante Salva (icona a forma di dischetto) o su Salva nel menu File rag Emanuele Cescon 2

3 Ecco ciò che dovreste trovarvi nel vostro foglio di calcolo una volta finito di compilare i vari campi Passiamo ora alla creazione del foglio base-calcoli 1) Posizioniamoci nella casella A4 e digitiamo Aliquota IVA 2) Saltiamo una riga e nella casella A6digitiamo Acconto INPS 3) Nella casella A8 digitiamo Ritenuta d'acconto rag Emanuele Cescon 3

4 Bene, siamo quasi arrivati alla parte più impegnativa: ancora un piccolo sforzo di monotonia e potremo finalmente dedicarci a qualcosa di più creativo. Posizioniamoci nel foglio chiamato Archivio e organizziamolo nel seguente modo. 1) prepariamo una riga di intestazione a. Nella casella A1 digitiamo Cognome b. Nella casella B1 digitiamo Nome c. Nella casella C1 digitiamo Indirizzo d. Nella casella D1 digitiamo CAP e. Nella casella E1 digitiamo Città f. Nella casella F1 digitiamo Provincia 2) Se lo desideriamo possiamo ancora aggiungere dei dati tipo la partita I.V.A o il codice fiscale 3) A partire dalla cella A2, iniziare a inserire dei nominativi completi, non meno di 5, rispettando l'ordine dei campi che abbiamo creato Adesso che tutto il documento è completato passiamo alla creazione dei nostri automatismi necessari. 1) Andiamo nel foglio Base-Calcoli 2) Attiviamo la cella C4 e digitiamo il valore 20 3) Attiviamo la cella C6 e digitiamo il valore 4 4) Attiviamo la cella C8 e digitiamo il valore 20 In alto a sinistra, sotto alle barre degli strumenti, c'è una casella con dentro il riferimento alla casella dove abbiamo appena cliccato: questa casella prende il nome di Casella Nome 1) Posizioniamoci sulla cella C4 rag Emanuele Cescon 4

5 2) Clicchiamo nella Casella Nome 3) Scriviamo IVA 4) Per confermare FARE INVIO DALLA TASTIERA: non si può utilizzare il tasto sinistro del mouse in questo caso. 5) Posizioniamoci nella casella C6 6) Clicchiamo nella Casella nome 7) Scriviamo INPS 8) Confermiamo con la pressione del tasto invio sulla tastiera 9) Posizioniamoci sulla casella C8 10) Clicchiamo nella Casella Nome 11) Scriviamo Ritenuta 12) Confermiamo con la pressione del tasto invio dalla tastiera Bene: abbiamo rinominato te caselle di Excel. A cosa è servito questo? A fare in modo che adesso nei nostri fogli di lavoro, per quanti noi ne possiamo mettere nel nostro documento esistano sempre e solo tre caselle che portano i nomi IVA, INPS e Ritenuta. Questo permetterà alle nostre caselle di essere sempre visibili in tutta l'applicazione. ATTENZIONE. Nel caso che, durante la digitazione di uno dei nomi, si sia sbagliato a scrivere e si presentasse la necessità di effettuare una correzione, ricordate che non è possibile correggere il nome nello stesso modo in cui questo viene assegnato alla casella, dato che excel, non cambia il nome precedentemente inserito, ma a questo ne associa altri, cumulandoli al'infinito. Per correggere o cancellare i nomi delle celle, eseguire la procedura qui elencata. 1) Andare nel menu inserisci 2) Aprire tutto il menù se necessario 3) Individuare la voce Nomi 4) Selezionare, dal menu che si viene ad aprire la voce Definisci 5) Nella finestra che si apre agire sui pulsanti per aggiungere, Cancellare o modificare un nome tenendo presente che ogni nome fa riferimento a una cella o ad un'area di celle. rag Emanuele Cescon 5

6 6) Una volta cambiato il nome premere il tasto OK Torniamo al nostro esercizio. Passiamo ora a completare la nostra fattura, inserendo formule, richiami e quant'altro ci occorre per rendere il tutto automatico. Prepariamo la fattura dal punto di vista contabile. 1) Andiamo a cliccare nella cella G21 2) Scriviamo dentro alla cella un valore numeri generico ad esempio 100 3) Attiviamo la cella G22: qui dobbiamo effettuare il nostro primo calcolo e quindi dopo aver attivato la cella scriviamo =(G21*INPS)/100. Notate che invece del valore dell'importo INPS, che è pari al 4%, abbiamo messo il richiamo della cella che lo contiene. Excel, provvederà a richiamare il contenuto della cella e a usarlo per effettuare il calcolo. 4) Posizioniamoci sulla cella G24 e utilizzando l'icona della sommatoria, inseriamo nel campo la formula necessaria =SOMMA(G21:G23). Premiamo invio e il calcolo viene eseguito 5) proseguiamo cliccando sulla casella G28 e inserendo i dati necessari per effettuare il secondo calcolo, quello della percentuale IVA: questo calcolo va effettuato sul valore della prestazione e quindi si deve inserire nella cella G28 la formula =(G24*IVA)/100. 6) Nella casella G27 effettuiamo il calcolo della somma =SOMMA(G24:G25) 7) attiviamo poi la casella G28 e calcoliamo il valore della ritenuta, che fortuitamente coincide con il valore dell'iva e quindi, calcolandolo sull'importo della prestazione da esattamente lo stesso valore. Quindi nella casella G28 scriveremo =(G24*Ritenuta)/100 8) A questo punto, si effettua una sottrazione fra l'importo sul quale abbiamo calcolato l'iva e il valore della ritenuta scrivendo nella cella G30 =(G27-G28) 9) Facciamo invio ed il gioco è fatto: almeno sino a qui. Ecco il risultato finale. rag Emanuele Cescon 6

7 Per provare se tutto funziona proviamo a cambiare il valore iniziale della nostra fattura: da 100 portiamolo a 200 e tutti i conti dovrebbero raddoppiare. Ma non basta: andiamo nel foglio Base- Calcoli e cambiamo i valori delle percentuali IVA, INPS e Ritenuta. Anche in questo caso tutti i conteggi si adattano alle nuove impostazioni. Fantastico! Un solo documento e decine di stampe diverse senza mai cambiare nulla. Ma andiamo avanti perché il lavoro è tanto ancora. Automazione della fattura con i dati dell'archivio Adesso abbiamo bisogno di automatizzare anche il cambio di indirizzi nella nostra fattura, in modo da non dover ridigitare sempre tutti i dati degli utenti intestatari del documento. Per fare questo abbiamo bisogno di utilizzare una formula che ci permetta di estrarre i dati da una pagina, archivio, e riportarli in un'altra, Documento. Negli allegati A,B,C troviamo la stampa per esteso delle formule utilizzate, quindi qui ci limiteremo a darne la spiegazione. Funzione CELLA() Questa funzione ha lo scopo di agire su una determinata cella, eseguendo dei comandi. Fra tutti i comandi disponibili, noi useremo contenuto che consente di leggere il contenuto di una cella specifica. Come riferimento alla cella, invece, non daremo un indirizzo completo e finito come potrebbe essere C5, ma useremo invece un'altra funzione. Funzione INDIRETTO() La funzione indiretto, consente di effettuare la lettura del contenuto di una cella, usandolo come puntatore per reperire un nuovo indirizzo e un nuovo contenuto. Esempio molto semplice: ipotizziamo di scrivere nella casella A1 la seguente funzione =indiretto(c10) e nella casella C10 mettiamo come valore H3. Ora nella casella H3 scriviamo Ciao. Attivando la nostra casella A1, non vedremo apparire la scritta H, ma bensì Ciao. Questo perché la funzione INDIRETTO ha usato il contenuto di C10 come indirizzo della lettura e non come un contenuto. Funzione INDIRIZZO() Questa è apparentemente la funzione più complicata del nostro insieme, ma in realtà, proprio in grazia del nome che ha è la più intuitiva. Questa funzione non fa altro che usare rag Emanuele Cescon 7

8 due parametri, riga e colonna, per andare a leggere l'indirizzo di una cella in un foglio di lavoro che io gli indicherò. L'indirizzo ritornato, viene usato dalla funzione INDIRETTO() come un puntatore che consente alla funzione CELLA() di estrarne il contenuto. Per gli altri parametri consultare la dispensa allegata. Dopo aver analizzato questo insieme di dati, dobbiamo ancora fare un passaggio per completare la prima parte del nostro automatismo di base: attiviamo la casella K1 e cliccando nella casella nome rinominiamola Contatore : confermiamo con il tasto invio della tastiera. Inseriamo in questa cella il valore 2. Per meglio identificare questa casella, coloriamola di verde. E adesso al lavoro: 1) Posizioniamoci nella casella F10 2) Digitiamo il seguente codice facendo attenzione alla sintassi: =CELLA( contenuto ;INDIRETTO(INDIRIZZO(Contatore;1;3;vero; archivio ))) 3) Confermiamo il contenuto della cella 4) Nella casella F10 appare il cognome del nostro utente 5) Attiviamo la casella G10 6) Digitiamo la stessa formula di prima sostituendo al numero uno dopo la parola contatore il numero 2: cosi facendo diciamo alla nostra funzione di leggere il valore contenuto nella seconda colonna =CELLA( contenuto ;INDIRETTO(INDIRIZZO(Contatore;2;3;vero; archivio ))) 7) Apparirà il nome dell'utente 8) Posizionarsi sulla cella F11 9) Inserire nuovamente la formula cambiando il numero 2 a destra della parola Contatore con il numero 3. Cosi facendo andiamo a leggere l'indirizzo dell'utente che si trova nella terza colonna =CELLA( contenuto ;INDIRETTO(INDIRIZZO(Contatore;3;3;vero; archivio ))) 10) Posizioniamoci sulla cella F12 11) Ripetiamo la formula cambiando il numero 3 con il 4: cosi facendo apparirà il CAP =CELLA( contenuto ;INDIRETTO(INDIRIZZO(Contatore;4;3;vero; archivio ))) 12) Posizioniamoci nella cella G12 13) Ripetiamo la formula cambiando il numero 4 con il numero 5: apparirà il nome della città =CELLA( contenuto ;INDIRETTO(INDIRIZZO(Contatore;5;3;vero; archivio ))) 14) Posizioniamoci nella casella H12 15) Ripetiamo la formula sostituendo il numero 5 con il numero 6: apparirà la sigla della provincia. =CELLA( contenuto ;INDIRETTO(INDIRIZZO(Contatore;6;3;vero; archivio ))) Bene: abbiamo già fatto un bel lavoro. Provate a cambiare il numero nella casella Contatore. Come rag Emanuele Cescon 8

9 ben vedete tutti i dati nella pagina, cambieranno e si potranno scrivere delle fatture personalizzate senza fare praticamente nulla. Ma non abbiamo ancora finito. Prepariamoci per la parte finale. Per completare la nostra esercitazione, abbiamo bisogno di utilizzare alcuni elementi che fanno parte del gruppo Moduli, che si trova nella barra omonima. Per accedere clicchiamo su Visualizza/barra degli strumenti/moduli. Selezioniamo da questa barra lo strumento Casella di selezione e disegniamolo sul foglio in prossimità della colonna K. Selezioniamo ancora lo strumento Casella combinata e disegniamola vicino al precedente controllo, avendo cura di creare una forma rettangolare, più lunga che alta. In ultimo, disegniamo anche una Casella di riepilogo sotto alla precedente. Adesso tutti gli strumenti sono stati inseriti e non occorre fare altro che organizzarli al nostro scopo. Iniziamo dalla Casella di selezione. 1) Clicchiamo sul controllo con il tasto destro del mouse 2) Selezioniamo la voce Formato controllo 3) Posizioniamoci, se già non lo siamo, sulla pagina Controllo, ultima etichetta in alto a destra della finestrella che si è aperta sul monitor 4) Effettuiamo le seguenti modifiche nella finestra. a. Valore corrente : questa casella cambia automaticamente quindi la lasciamo impostata al suo valore originale. b. Valore minimo : impostiamolo a 2 c. Valore massimo : lasciamolo al suo valore corrente d. Avanzamento : deve essere impostato a 1 e. Collegamento cella : occorre collegare questa cella alla casella K1, che abbiamo precedentemente rinominato con Contatore. Per fare questo procedere come segue: I. Notare che al lato destro della barra bianca di Collegamento cella, è presente un pulsante con un disegno che riproduce il foglio di lavoro con una freccia rossa. Cliccare su quel pulsante per ridurre la maschera del controllo II. Cliccare sulla casella K1 (se necessario spostare la piccola finestrella, usando il mouse come fosse una normale finestra). Notare che nella riga bianca appare l'indirizzo della cella selezionata. III. Al lato destro della riga bianca dove vediamo la nostra selezione, abbiamo ora un pulsante grigio, che ci ricorda la forma della maschera iniziale, con dentro una freccia rossa: clicchiamo quel pulsante e torniamo alla maschera del controllo. IV. Premiamo il pulsante OK. Abbiamo cosi impostato l'automatismo per il primo oggetto: adesso se proviamo a cliccare sul pulsante superiore del nostro controllo, noteremo che i numeri presenti nella casella Contatore vengono incrementati, mentre se premiamo il pulsante inferiore decrementano. Ma cosa succede sul nostro documento? Se osservate i nomi presenti sulla fattura, vedrete che anch'essi cambiano a seconda del numero che appare nella casella Contatore. Questo perché, cambiando il numero del contatore, andiamo a cambiare la riga di lettura delle nostre funzioni. Ma andiamo avanti. Facciamo ora click con il tasto destro del mouse sul controllo Casella combinata : selezioniamo Formato controllo e attiviamo. Posizioniamoci sull'etichetta Controllo in alto a destra. rag Emanuele Cescon 9

10 Si aprirà una finestra simile alla precedente, ma con meno valori. 1) La prima riga, Intervallo di input deve contenere l'intervallo dei dati da leggere per il nostro controllo. Per assegnargli dei valori, procediamo come al punto 4.e.I e andiamo a ridurre la finestra per selezionare l'area di celle necessaria. 2) Clicchiamo sul foglio Archivio 3) Clicchiamo sulla colonna A (dobbiamo selezionarla tutta e quindi dobbiamo cliccare sulla lettera nella casella grigia) 4) Ritorniamo alla finestra principale agendo come descritto al punto 4.e.III 5) La seconda riga si chiama Collegamento cella e rappresenta quello che l'oggetto Casella combinata vuole usare per leggere i dati. Per assegnargli dei valori ripetiamo l'azione descritta al punto 4.e.I e riduciamo la finestra 6) Selezioniamo la casella K1, il nostro Contatore, e successivamente seguendo le indicazioni del punto 4.e.III torniamo alla nostra finestra del modulo 7) Siccome gli altri elementi non ci servono lasciamoli invariati e premiamo il pulsante OK Bene, se abbiamo fatto tutto giusto, nella casella combinata appariranno i nomi dei nostri clienti, con evidenziato quello che risiede nella riga contraddistinta dal numero presente nella casella Contatore. Ultimo passaggio: la Casella di riepilogo. Facciamo tasto destro del mouse sopra il controllo e prendiamo la voce Formato controllo. Posizioniamoci nell'etichetta Controllo in alto a destra. Seguendo la stessa procedura dei passaggi precedenti, dato che le voci e il loro significato sono identiche, andiamo ad assegnare l'intervallo di input, che questa volta sarà la colonna B, contenente i nomi, e il collegamento alla cella, che sarà sempre la nostra casella K1. Lasciamo invariati gli altri parametri e facciamo pressione sul tasto OK. Adesso, deselezionando il controllo, avremo una situazione davvero interessante. Agendo sul selettore, ci sposteremo da un nome all'altro del nostro archivio, cambiando automaticamente tutti i dati della fattura: nella casella combinata, potremo vedere il cognome della persona che stiamo per stampare, mentre nella casella di riepilogo, potremo controllare che nel nostro elenco non ci siano persone che lo stesso cognome ma con un nome diverso, evitando di selezionare l'utente sbagliato: se poi abbiamo bisogno di selezionare un nominativo sia dalla casella combinata che dalla casella di riepilogo, possiamo semplicemente cliccarci sopra e i suoi dati verranno automaticamente visualizzati nel documento. Appendice Un possibile miglioramento delle prestazioni si avrebbe, considerando unite le due caselle Cognome e Nome, visualizzandole cosi dentro al controllo casella combinata. In questo modo si viene a evitare un passaggio e l'uso di una componente (la casella di riepilogo ). Per la specificità della fattura però, sarebbe opportuno che la colonna con nome e cognome uniti venisse usata solo per effettuare le ricerche dei dati e non per l'effettivo realizzo della fattura. rag Emanuele Cescon 10

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

La finestra di Avvio di Excel

La finestra di Avvio di Excel Con Excel si possono fare molte cose, ma alla base di tutto c è il foglio di lavoro. Lavorare con Excel significa essenzialmente immettere numeri in un foglio di lavoro ed eseguire calcoli sui numeri immessi.

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100 Gestione degli Ordini Indice generale Gestione degli Ordini...1 Introduzione...1 Associare una Casa Editrice ad un Distributore...1 Creazione della scheda cliente nella Rubrica Clienti...2 Inserimento

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Primi passi con ChemGes

Primi passi con ChemGes Descrizione Primi passi con ChemGes DR Software Version 40.0 Sommario Introduzione... 1 Start del programma... 1 Ricercare e visualizzare delle sostanze... 1 Immissione di materie prime... 4 Immissione

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore Cicli in Visual Basic for Application Le strutture del programma che ripetono l'esecuzione di una o più istruzioni sono chiamate Cicli. Alcune strutture per i cicli sono costruite in modo da venire eseguite

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

MANUALE UTENTE CARICO MASSIVO ANAGRAFICA PRODOTTI INDICE DEL DOCUMENTO 1 Introduzione... 1-1 Contenuto del documento...... 1-1 2 Template file Excel... 2-2 3 Carico prodotti... 3-4 4 Caricamento tabella

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

Fattura elettronica Vs Pa

Fattura elettronica Vs Pa Fattura elettronica Vs Pa Manuale Utente A cura di : VERS. 528 DEL 30/05/2014 11:10:00 (T. MICELI) Assist. Clienti Ft. El. Vs Pa SOMMARIO pag. I Sommario NORMATIVA... 1 Il formato della FatturaPA... 1

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse Cos è Excel Uno spreadsheet : un foglio elettronico è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse I dati contenuti nelle celle possono essere elaborati ponendo

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

La Posta con Mozilla Thunderbird

La Posta con Mozilla Thunderbird La Posta con Mozilla Thunderbird aggiornato alla versione di Thunderbird 1.5 versione documento 1.0 06/06/06 I love getting mail. It's just another reminder you're alive. Jon Arbuckle, Garfield April 16

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti Suite Contabile Fiscale 08 novembre 2013 Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti 1) Domanda: Come posso verificare i codici fiscali errati delle anagrafiche

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Esercitazioni di Excel

Esercitazioni di Excel Esercitazioni di Excel A cura dei proff. A. Khaleghi ed A. Piergiovanni. Queste esercitazioni hanno lo scopo di permettere agli studenti di familiarizzare con alcuni comandi specifici di Excel, che sono

Dettagli