A ttualità. La realtà infermieristica. anglosassone tra mito e. realtà. Proseguo l indagine conoscitiva della realtà infermieristica nei principali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A ttualità. La realtà infermieristica. anglosassone tra mito e. realtà. Proseguo l indagine conoscitiva della realtà infermieristica nei principali"

Transcript

1 A ttualità di Maurizio Neri La realtà infermieristica anglosassone tra mito e DIRETTORE realtà Proseguo l indagine conoscitiva della realtà infermieristica nei principali Paesi europei: nel numero 3 del 2001 ho descritto quella francese. In questo numero condurrò l analisi del contesto professionale nel Regno Unito, evidenziando essenzialmente tre aspetti: la formazione infermieristica, la retribuzione e le prospettive di carriera, la carenza di personale. 12 La Formazione Dieci anni or sono la formazione infermieristica in Inghilterra si è spostata dagli ospedali alle università. Gli infermieri studenti intraprendono un percorso di laurea o di diploma, che comporta in ogni caso il riconoscimento della qualifica di infermiere ed il diritto ad iscriversi allo United Kingdom Central Council for Nursing, Midwifery and Health Visiting (UKCC). Questi corsi sono riconosciuti ai fini della pre-iscrizione. La formazione infermieristica comporta nel Regno Unito ore di lezione, di cui il 50% di teoria e il 50% di pratica. In relazione all aggiornamento continuo, gli iscritti al Registro del Regno Unito, per rinnovare la registrazione alla scadenza del triennio, devono dimostrare di aver aggiornato le loro abilità e conoscenze: in particolare devono aver lavorato un minimo di 100 giorni (750 ore) nel corso degli ultimi 5 anni e devono aver dedicato 5 giorni o 35 ore all attività di aggiornamento relativa alla loro pratica. Devono inoltre tenere la registrazione relativa al profilo professionale (una sorta di diario professionale) che attesti l impiego, nella pratica, di ciò che è stato appreso. Nel caso non vengano adempiute tali formalità, la registrazione decade. La maggior parte degli studenti di infermieristica studia fino al conseguimento del diploma, ma il Galles sta operando per un ingresso lavorativo con laurea entro il 2004, e la Scozia prevede che l 80% degli studenti conseguirà la laurea entro il Anche l Irlanda del Nord si sta orientando in questa direzione. Nel 2000/2001 sono aumentate le richieste di partecipazione ai corsi infermieristici ed il numero di posti disponibili.

2 I programmi di laurea si stanno ampliando con domande in lista d attesa. Tutti i pratiche o che abbiano conseguito risul- ta che gli studenti con significative abilità corsi portano alla iscrizione, in qualità di tati accademici di alto livello possano infermiere, in una delle quattro aree: ottenere dei crediti. L NHS Plan (Piano adulti, deficit dell apprendimento, infanzia-adolescenza e salute mentale. La vede la rilevazione dei crediti formativi Sanitario Nazionale) per l Inghilterra pre- maggior parte dei corsi di diploma e di dopo il primo anno di tirocinio per permettere agli studenti di fare una pausa e laurea è triennale, sebbene sussistano anche dei corsi di laurea quadriennali. ricominciare il tirocinio qualora lo desiderino in un momento successivo, o di L evidenza rifiuta l idea che gli infermieri con una laurea abbiano minori abilità passare dalla formazione infermieristica pratiche o dimostrino minore impegno ad altre professioni sanitarie e viceversa. nell infermieristica applicata. Esistono iniziative quali i cadet scheme L incapacità da parte di uno studente in (progetti per i cadetti), per i 16enni che infermieristica di raggiungere il livello di si ritirano dalla scuola, al fine di consentire loro di ottenere qualifiche professionali che portino all ingresso in un corso di diploma infermieristico, e supportano dei corsi accelerati per le persone con abilità pratiche di alto livello, come nel caso degli assistenti esperti addetti alle cure sanitarie. Si è stimato che, tra gli abilità pratiche o le competenze richieste studenti che iniziano un corso infermieristico, circa uno studente su cinque non si è spesso il risultato di tirocini clinici di bassa qualità. La realtà è che gli infermieri con esperienza hanno poco tempo 2001 il 58% degli studenti di infermieri- iscrive al registro, e si è rilevato che nel per seguire gli studenti nei reparti, dal stica ha considerato l opportunità di momento che devono far fronte alle conseguenze della carenza infermieristica ed to come un fattore determinante le diffi- lasciare il corso. Di questi, il 76% ha cita- alla maggiore complessità assistenziale coltà economiche. dei pazienti. Tutti gli studenti di infermieristica sono La crescente flessibilità dei corsi compor- esenti dalle tasse di frequenza. Ma i fondi 13

3 di sostegno (cioè l aiuto economico per le spese quotidiane), differiscono tra gli studenti universitari e gli studenti dei corsi di diploma. Gli studenti che frequentano programmi di laurea ricevono una borsa di studio, valutata sulle condizioni economiche, che può essere integrata con un prestito studentesco. Gli studenti dei corsi di diploma ricevono invece una borsa di studio non basata sulle condizioni economiche. Nell Irlanda del Nord tutti gli studenti di infermieristica ricevono borse di studio. Alcuni studenti sono adulti (l età media è di 27 anni), spesso con famiglia e altri impegni economici. I tirocini clinici rendono molto difficile avere un lavoro part-time che incrementi le entrate, come invece accade per gli altri studenti. In Inghilterra ed in Scozia è La retribuzione e i percorsi di carriera L NHS Plan (Piano Sanitario Nazionale) per l Inghilterra ha riconosciuto che il maggiore vincolo che il Sistema Sanitario Nazionale deve affrontare oggi non è più la carenza di risorse finanziarie. È la carenza di risorse umane. Aumentare le retribuzioni è il modo più efficace e semplice di reclutare e trattenere un maggior numero di infermieri. I ruoli e le responsabilità affidati al personale infermieristico sono aumentati, ma ciò non è avvenuto per la retribuzione. La professione infermieristica prevede la scelta di un percorso di carriera scarsamente retribuito, al confronto con altre possibilità; inoltre, le opportunità di avanzamento sono limitate. La retribuzione degli infermieri e delle ostetriche è stabilita da un Pay Review stato recentemente annunciato un Body (PRB) indipendente. aumento del 10,4% del valore delle borse di studio. Più di 70 istituti di istruzione superiore del Regno Unito forniscono formazione Questo, prima di fare raccomandazioni al governo, acquisisce informazioni dai sindacati, dalle organizzazioni professionali, dagli Enti dei Servizi Sanitari Nazionali e infermieristica di diploma e di laurea a dai dipartimenti della salute infermieri e ostetriche. Alcuni dati dell English National Board indicano che nel la popolazione tirocinante degli studenti di infermieristica è cresciuta di unità (+4,6%), e che i partecipanti ai corsi di pre-iscrizione sono aumentati di unità dell Inghilterra, del Galles e della Scozia. Gli infermieri vengono retribuiti in base ad una scala di salario che varia, in relazione al livello clinico, dalla A alla I. I livelli dalla A alla C riguardano il personale infermieristico non registrato, come gli assistenti alle cure sanitarie. 14 (+12,2%). Il livello D è il punto di partenza per un

4 infermiere appena diplomato. Un infermiere caporeparto di grado inferiore si trova al livello F, ed il manager di un reparto o un infermiere di comunità esperto si trova al livello G. Gli infermieri consulenti hanno una scala di retribuzione che coincide con quella degli infermieri di livello I. Gli infermieri appena diplomati livello D iniziano con sterline, oltre il 10% in meno rispetto alle sterline di un poliziotto ed alle sterline di un insegnante. Le possibilità di guadagno a lungo termine per gli infermieri sono inferiori a quelle dei corrispondenti professionisti. Dopo cinque anni di lavoro, senza nessuna promozione, un infermiere di livello D raggiunge un salario di sterline. Nello stesso periodo un insegnante arriva almeno a sterline ed un poliziotto a sterline. In una prospettiva economica più ampia, il salario medio di partenza per laureati è di sterline. Nel settore pubblico è di sterline. Il personale più anziano, come le attuali capo infermiere, ha una progressione economica ancora meno vantaggiosa. Un infermiere di livello G inizia con sterline, paragonate alle sterline per un sergente di polizia ed alle sterline per un insegnante al primo livello della scala di Leadership. I salari degli infermieri hanno una progressione economica meno dinamica anche rispetto a quella dei colleghi medici, nonostante la crescente sovrapposizione dei ruoli svolti. Una ricerca condotta dall RCN per il 2001 rileva che la maggior parte degli infermieri è insoddisfatta della retribuzione; tre quarti degli infermieri del Servizio Sanitario Nazionale sono d accordo con l affermazione Potrei essere pagato di più, e con minor sforzo, se lasciassi la Livello Figura professionale Retribuzione Livello A (più di 18 anni) Ausiliari ed assistenti Da a Livello B Ausiliari ed assistenti Da a Livello C Infermieri immatricolati ed ausiliari Da a Livello D Infermieri neo-qualificati Da a Livello E Personale infermieristico con esperienza Da a Le ostetriche generalmente iniziano da questo livello Livello F Infermieri senior Da a Livello G Infermieri responsabili capireparto Da a Gli ispettori sanitari generalmente iniziano da questo livello (sebbene si possano applicare disposizioni locali) Livello G Infermieri senior con attribuzioni di responsabilità specifiche Da a Livello H Infermieri specialisti Da a Livello I Infermieri specialisti Da a Livello I Infermieri consulenti Da a

5 professione infermieristica ; nove infermieri su dieci concordano con l afferma- più di dieci anni, per cui è giunto il La scala retributiva degli infermieri ha zione Gli infermieri non sono adeguatamente retribuiti in rapporto ai corri- cambiamenti del lavoro infermieristico. momento di aggiornarla sulla base dei spondenti altri gruppi professionali, e la Il governo ha individuato un nuovo percorso di carriera con la creazione di posti maggioranza è in disaccordo con l affermazione Considerando il lavoro che per infermieri consulenti, rivolti agli svolgo, sono ben retribuito. infermieri esperti che vogliano proseguire la carriera pur mantenendo il contatto Negli ultimi dieci anni, si è registrata una graduale penalizzazione negli inquadramenti ( down grading ) per molte posimieri consulenti hanno iniziato ad opera- quotidiano con il paziente. I primi inferzioni lavorative specifiche, malgrado in re in Inghilterra il 1 aprile 2000, e l obiettivo è di creare posti entro il parecchi casi i ruoli si siano ampliati e siano divenuti più complessi. Nel 1992 il Il loro salario attuale varia da 64% dei manager di reparto sosteneva di sterline a sterline. Una trovarsi al livello G o al di sopra, mentre prima analisi suggerisce che gli infermieri esperti sono dissuasi dal presentare quest anno la cifra è del 52%. Il 41% degli infermieri del Servizio domanda per i posti di infermieri consulenti, dal momento che il salario offerto è Sanitario Nazionale non ritiene di essere inquadrato in un livello adeguato. La di poco differente rispetto a quello degli maggior parte di tali soggetti è collocata infermieri di livello I. I piani di spesa nei livelli D ed E. Le ragioni per cui gli sanitaria del Regno Unito, indicati nel infermieri non si sentono correttamente Budget 2000, garantiscono una crescita inquadrati derivano dall attribuzione di annuale reale del 6,1% nei prossimi quattro anni fino al 2003/2004. responsabilità ed attività non riconosciute economicamente. Permessi, ferie, orari, turni Gli infermieri lavorano costantemente Infermieri studenti: generalmente i corsi più ore rispetto a quelle contrattualmente previste; ciò è affermabile per il 55% messi annuali sono di 7-12 settimane durano settimane all anno. I per- degli infermieri del Servizio Sanitario all anno; lo studente viene introdotto gradualmente nei turni lavorativi del tiroci- Nazionale. L 8% degli infermieri ha affermato di lavorare oltre l orario previsto in nio clinico in quanto è importante, per ogni turno. Un infermiere su quattro ha l apprendimento, che viva l intero ciclo 16 un altro lavoro oltre a quello principale. della cura, week-end inclusi.

6 Infermieri qualificati: dispongono, solitamente, di 5 o 6 settimane di ferie all anno. Il lavoro a full time prevede 37,5 ore di lavoro alla settimana; è possibile anche che vengano svolti lavori a parttime o flessibili. Alcuni infermieri eccedono le 37,5 ore lavorative settimanali a causa degli straordinari; ad ogni modo si tratta sempre di una scelta, che si attua quando il reparto o la corsia sono in piena attività. Solitamente le modalità di turnazione prevedono un ciclo di turni notturni per una settimana, seguito da un ciclo di turni diurni per 5 settimane. La carenza di personale infermieristico L erogazione di cure di elevata qualità al paziente è correlata alle abilità e all esperienza degli infermieri, ma nella forza lavoro non ci sono abbastanza infermieri esperti. I livelli di attività del Servizio Sanitario Nazionale sono aumentati del 34% nel decennio tra il ed il , mentre la spesa è cresciuta del 22%, con un aumento del 10% dell efficienza in 10 anni. Nello stesso periodo il numero degli infermieri è variato di poco, ed il contributo che gli studenti di infermieristica apportano alla forza lavoro si è ridotto. In accordo con il Review Body per il 2001, la Confederazione del Servizio Sanitario Nazionale ha affermato che il rapporto pazienti-addetti non è accettabile, e che c è bisogno di personale aggiuntivo per far fronte agli esistenti carichi di lavoro, pur prescindendo dalla domanda futura. I dati del Dipartimento della Salute indicano che, al marzo del 2001, il 3,4% dei posti per infermieri è rimasto vacante per tre mesi o più, aspetto che indica un deficit di posti. Ciò suggerisce che dovrebbero risultare posti vacanti solo in Inghilterra. La forza lavoro della professione infermieristica ha un età media elevata, e deve affrontare la perdita, di alcuni dei suoi più esperti professionisti, dovuta al pensionamento. Circa infermieri del Servizio Sanitario Nazionale superano i cinquanta anni di età e ogni anno infermieri vanno in pensione. Più della metà (55%) degli infermieri hanno responsabilità di cura nei confronti di bambini, mentre il 17% ha altre responsabilità di cura. Circa studenti abbandonano il diploma di pre-iscrizione ed i programmi di laurea infermieristica solo nell Inghilterra e nel Galles. In Scozia, si è stimato che uno studente su quattro abbandona il corso prima della qualifica. Circa infermieri stranieri (esclusi 17 17

7 quelli dell Unione Europea) si sono iscritti al registro infermieristico del Regno colleghi delle strutture sanitarie esterne, e un terzo in più di notte. Due terzi degli Unito nel 2000/2001; ciò costituisce un infermieri del Servizio Sanitario aumento del 41% rispetto ai del 1999/2000. Sempre più frequentemente ci si rivolge a personale di agenzie interinali e banche dati. Nel 1997 il personale temporaneo corrispondeva a persone equivalenti a tempo pieno (wte), nel 1999 la cifra era cresciuta a wte. Il Servizio Sanitario Nazionale in Inghilterra ed in Galles sostiene attualmente una spesa di Nazionale ritengono che il sistema assistenziale in cui lavorano non sia in grado di far fronte ai bisogni dei pazienti. Più di un terzo degli infermieri negli ospedali del Servizio Sanitario Nazionale percepisce che la cura del paziente è compromessa dalla carenza di personale nella maggior parte o in tutti i turni. Tuttavia gli obiettivi del Governo sono stati raggiunti in modo consistente. Le liste d attesa del Servizio Sanitario Nazionale sono diminuite di unità dal marzo del Il tempo medio d attesa per un intervento ospedaliero nel Servizio Sanitario Nazionale è passato da 15 settimane a 13 settimane dal giugno del L NHS Plan (Piano Sanitario 810 milioni di sterline per staff infermieristico con incarico temporaneo circa il 10% della spesa totale relativa al personale infermieristico. Una ricerca dei membri dell RCN per il 2001 rileva che gli infermieri diplomati nei reparti degli ospedali del Servizio Sanitario Nazionale stanno assistendo in media, durante il giorno, una volta e Nazionale) per l Inghilterra indica alcuni evidenti obiettivi per la forza lavoro in Inghilterra: entro il 2004 ci dovranno essere infermieri in più, ossia infermieri, ostetriche ed ispettori sanitari in più addestrati ogni anno rispetto al Un ulteriore indicazione, nel febbraio del 2001, ha riportato che tra il 2000 ed il 2009 il numero di infermieri 18 mezzo il numero di pazienti assistiti dai ed ostetriche dovrebbe crescere da

8 a unità. Il piano sanitario per la Scozia, La Nostra Salute Nazionale, anticipa che si qualificheranno in Scozia nei prossimi cinque anni infermieri ed ostetriche in più di quanto precedentemente programmato. Negli ultimi 10 mesi, diversi enti sanitari del Galles sono andati oltreoceano per reclutare personale infermieristico, specialmente nelle Filippine, ed il numero di infermieri filippini che lavora oggi nel Galles supera le 400 unità. L NHS Plan per il Galles non ha previsto obiettivi di reclutamento. La cifra attuale di carenza infermieristica è di 750 unità. Conclusioni La ricerca realizzata dai membri dell RCN nel 2001 ha rilevato che tre quinti degli intervistati erano soddisfatti del loro lavoro. Ad ogni modo, sebbene il rapporto di chi suggerirebbe la professione infermieristica ad altri sia cresciuto da un quarto nel 1996 a due quinti nel 2001 tale rapporto rimane tuttavia ancora basso. Solo poco più della metà ritiene che le opportunità di carriera per un infermiere siano aumentate negli ultimi 12 mesi. Al contrario, la metà degli intervistati ha indicato che le prospettive di carriera nel settore infermieristico stanno diventando meno attraenti, ed un soggetto su cinque non pensa di proseguire nella professione infermieristica fino alla pensione. Il principale fattore che determina se un infermiere sia o meno soddisfatto del proprio lavoro è il fatto di sentirsi apprezzato, e ciò è fortemente associato alla retribuzione. La maggior parte di coloro i quali hanno riportato di essere inquadrati in modo inadeguato si sentiva anche sottovalutata. Inoltre, il fatto che gli infermieri si sentano apprezzati nel lavoro è più fortemente associato alla percezione dell importanza di una buona retribuzione, piuttosto che ad altre variabili. I livelli di retribuzione, l inquadramento, ed altri aspetti relativi ai premi retributivi contribuiscono alla sensazione di sentirsi apprezzati. Rivolgo un sentito ringraziamento a Jane Doogan del Royal College of Nursing, a Anne Duggan Careers Information Manager del Welsh National Board for Nursing, Midwifery and Health Visiting (WNB) e a Elisa Crotti per la preziosa collaborazione. BIBLIOGRAFIA Time to Deliver, Royal College of Nursing Membership survey, settembre Ball J. E Pike G., Time to Deliver:The Results of the 2001 RCN Membership Survey, RCN/Employement Research. Working for excellence in care, Annual Report , English National Board for Nursing, Midwifery and Health Visiting. Career paths of nurse graduates, Senior Nurse, 13, 1, 50-55, G. Winson, The NHS Plan, Department of Health, luglio Industrial Relations Services Pay & Benefits Bulletin, 518, aprile Dipartimento della Salute, Report Annuale The Government s Expenditure Plans to and Main Estimates Dipartimento della Salute, maggio. Department of Health survey of vacancies as at 31 March Buchan J., Seccombe I., Making up the Difference: The UK Nursing Labour Market in 2000, RCN/Queen Margaret College. Brief Encounters: Getting the Best from Temporary Nursing Staff, settembre Commissione di Audit per le Autorità Locali e Servizio Sanitario Nazionale in Inghilterra e Galles. The NHS Plan, Department of Health, Luglio

QUESTIONARIO. Grazie

QUESTIONARIO. Grazie QUESTIONARIO Il questionario, anonimo, serve a rilevare in modo sistematico le opinioni degli studenti che hanno completato un corso di studi. Queste conoscenze potranno aiutare a valutare la qualità dei

Dettagli

Gli adulti all università

Gli adulti all università 13. Gli adulti all università La riforma universitaria ha allargato soprattutto nei primi anni di applicazione - la presenza degli studenti universitari immatricolati dopo i 19 anni. I laureati immatricolati

Dettagli

Dettaglio Vacancy > Dati Personali del datore di lavoro

Dettaglio Vacancy > Dati Personali del datore di lavoro Dettaglio Vacancy > Dati Personali del datore di lavoro Denominazione Blackbird HR Ampiezza DA 50 A 249 Dati per il contatto Recapiti Email: annettefox@blackbirdhr.com Profilo professionale ricercato Numero

Dettagli

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Anno 2010 Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Il questionario, anonimo, serve a conoscere in modo sistematico le opinioni

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Relazione Annuale 2015 della Commissione Paritetica Docenti Studenti Dipartimento/Facoltà di : Fisica Dipartimento di afferenza a partire dal 1 novembre 2015 (se modificato): Denominazione del Corso di

Dettagli

COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI

COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI REPORT DI RILEVAZIONE DEL GRADIMENTO DEL SERVIZIO EDUCATIVO 0-3 anni Anno Scolastico 2011/12 A cura della Direzione Servizi Educativi - Affari

Dettagli

Il questionario è stato preparato

Il questionario è stato preparato PRIMO CONFRONTO DEGLI INDICATORI DEMOGRAFICI, FINANZIARI E DEL MERCATO DEL LAVORO DELLA PROFESSIONE Indagine Fve sulla professione medico veterinaria in Europa Le opinioni di oltre 13.000 veterinari provenienti

Dettagli

L anzianità lavorativa, una risorsa per le Aziende Sanitarie. D. Tovoli Azienda USL di Bologna - FIASO

L anzianità lavorativa, una risorsa per le Aziende Sanitarie. D. Tovoli Azienda USL di Bologna - FIASO L anzianità lavorativa, una risorsa per le Aziende Sanitarie D. Tovoli Azienda USL di Bologna - FIASO Convegno di studio e confronto Invecchiamento e lavoro in sanità Milano 30 settembre 2015 Il Tema dei

Dettagli

IL PERSONALE DI STUDIO MEDICO. Dr. Filippo Capriotti 11 ottobre 2011 JESI Ospedale Murri

IL PERSONALE DI STUDIO MEDICO. Dr. Filippo Capriotti 11 ottobre 2011 JESI Ospedale Murri IL PERSONALE DI STUDIO MEDICO Dr. Filippo Capriotti 11 ottobre 2011 JESI Ospedale Murri PARTE GENERALE Il personale, collaboratore di studio ed infermieristico, risultano essere una risorsa preziosa per

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master di I livello Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master 84 1 Titolo MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO

Dettagli

Inserimento professionale dei diplomati universitari

Inserimento professionale dei diplomati universitari 22 luglio 2003 Inserimento professionale dei diplomati universitari Indagine 2002 Nel corso degli ultimi anni l Istat ha rivisitato e notevolmente ampliato il patrimonio informativo sull istruzione e la

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master di I livello MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 106) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012 TITOLO MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA

Dettagli

Livello di soddisfazione dei laureandi

Livello di soddisfazione dei laureandi Trasparenza versione S.U.A. Questa versione della scheda per la trasparenza è stata predisposta per il supporto alla compilazione della Scheda Unica Annuale Opzioni: I dati includono i laureati di corsi

Dettagli

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Salvo Mura Coordinamento Area Didattica Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Il Coordinamento Area Didattica è stato costituito come unità organizzativa nel 2008 e le

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

La Professione d Infermiere nel Regno Unito

La Professione d Infermiere nel Regno Unito La Professione d Infermiere nel Regno Unito In Gran Bretagna gli infermieri e le ostetriche lavorano all interno del sistema sanitario nazionale presso centri ospedalieri o in strutture sanitarie locali.

Dettagli

FocusReport3. KIBS: il percorso della conoscenza. EBiComLab. nella provincia di Treviso. agosto 2014. Centro studi sul terziario trevigiano

FocusReport3. KIBS: il percorso della conoscenza. EBiComLab. nella provincia di Treviso. agosto 2014. Centro studi sul terziario trevigiano FocusReport3 agosto 2014 KIBS: il percorso della conoscenza Filcams-CGIL Fisascat-CISL Uiltucs-UIL Secondo i dati forniti dall Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio Industria Artigianato

Dettagli

Febbraio Agosto 2011. Facoltà di MEDICINA E CHIRURGIA (Roma)

Febbraio Agosto 2011. Facoltà di MEDICINA E CHIRURGIA (Roma) Febbraio Agosto 2011 Facoltà di MEDICINA E CHIRURGIA (Roma) Universita` Cattolica del Sacro Cuore Facolta` di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Sede di Brescia CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFERMIERISTICA

Dettagli

MA256 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I

MA256 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I MASTER di I Livello MA256 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I edizione) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA256 www.unipegaso.it Titolo MA256

Dettagli

MASTER di I Livello MA255 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I EDIZIONE) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA255

MASTER di I Livello MA255 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I EDIZIONE) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA255 MASTER di I Livello MA255 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I EDIZIONE) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA255 www.unipegaso.it Titolo MA255 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO

Dettagli

Convenzioni e intese percorsi formativi universitari

Convenzioni e intese percorsi formativi universitari Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche 00187 ROMA Via Piave 61 sito internet: www.flp.it Email: flp@flp.it tel. 06/42000358 06/42010899 fax. 06/42010628 Segreteria Generale Prot. n. 1929/FLP2006

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA D.R. 7675 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA IL RETTORE - Vista la Legge del 19 novembre 1990, n.341 e in particolare gli articoli 6 e 7, concernenti la riforma degli ordinamenti didattici universitari;

Dettagli

MA132 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I

MA132 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I MASTER di I Livello MA132 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I edizione) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2012/2013 MA132 www.unipegaso.it Titolo MA132

Dettagli

MASTER di I Livello MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MASTER di I Livello MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE MASTER di I Livello MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA372 Pagina 1/7 Titolo MANAGEMENT PER LE FUNZIONI

Dettagli

La Regione Toscana per gli infermieri

La Regione Toscana per gli infermieri Regione Toscana Diritti Valori Innovazione Sostenibilità www.regione.toscana.it La Regione Toscana per gli infermieri Dati sugli di studio e sugli studenti frequentanti i corso di laurea per infermieri

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Foglio informativo: l assicurazione contro la disoccupazione

Foglio informativo: l assicurazione contro la disoccupazione Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Segreteria di Stato dell economia SECO Mercato del lavoro / Assicurazione contro la disoccupazione Foglio informativo: l assicurazione

Dettagli

Education at a glance 2011 (Uno sguardo sull Istruzione) Nota paese Italia

Education at a glance 2011 (Uno sguardo sull Istruzione) Nota paese Italia Education at a Glance 2011 OECD Indicators DOI: http://dx.doi.org/10.1787/eag-2011-en OECD 2011 Sotto embargo fino al 13 settembre alle 11:00, orario di Parigi Education at a glance 2011 (Uno sguardo sull

Dettagli

Perché nessuno si perda

Perché nessuno si perda Perché nessuno si perda L istruzione e formazione professionale (IeFP) risorsa strategica per combattere gli abbandoni scolastici e aiutare i giovani a entrare nel mondo del lavoro. Programma in dieci

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Art.1 Ambito di applicazione 1.Il presente regolamento, emanato

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA del SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli - Roma

UNIVERSITÀ CATTOLICA del SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli - Roma UNIVERSITÀ CATTOLICA del SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli - Roma OSPEDALE COTTOLENGO - Torino Corso di Laurea in Infermieristica Corso infermieri guida di tirocinio novembre 2014

Dettagli

Treviso lì 24/09/2011

Treviso lì 24/09/2011 Associazione Nazionale SINDACATO Professionisti Sanitari della funzione Infermieristica SEDE REGIONALE DEL VENETO Via S.Nicolò 8 31100 Treviso Telefax: 0422 546607 cell 3291065446 Email: regionale.veneto@nursingup.it

Dettagli

Gli stranieri alla ricerca del lavoro

Gli stranieri alla ricerca del lavoro STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Gli stranieri alla ricerca del lavoro Dinamiche occupazionali straniere, caratteristiche e modalità di ricerca del lavoro desiderato dai disoccupati stranieri

Dettagli

DIMENSIONE E - RISULTATI, ANALISI E MIGLIORAMENTO

DIMENSIONE E - RISULTATI, ANALISI E MIGLIORAMENTO DIMENSIONE E - RISULTATI, ANALISI E MIGLIORAMENTO Elemento E1: RISULTATI DEL PROCESSO FORMATIVO Domanda E1.1: I risultati relativi agli studenti in ingresso a) Risultati delle prove di verifica del possesso

Dettagli

Master di I livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 102) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012

Master di I livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 102) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012 Master di I livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 102) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012 TITOLO MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE OBIETTIVI FORMATIVI Con

Dettagli

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 1. Due anni dopo la firma della Dichiarazione di Bologna e tre dopo quella

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello (1500 ore 60 CFU) Anno Accademico 2010/2011 MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE (MA-08) TITOLO MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE FINALITA Con la locuzione Management e

Dettagli

MASTER di I Livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE. Anno accademico 2015/2016

MASTER di I Livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE. Anno accademico 2015/2016 MASTER di I Livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE 3ª Edizione 1500 ore 60 CFU Anno accademico 2015/2016 Titolo MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE Edizione 3ª

Dettagli

MASTER di I Livello MA312 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE 2ª EDIZIONE. 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA312

MASTER di I Livello MA312 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE 2ª EDIZIONE. 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA312 MASTER di I Livello 2ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA312 Pagina 1/7 Titolo MA312 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE Edizione 2ª EDIZIONE Area SANITÀ Categoria

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 3 dicembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 3 dicembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 3 dicembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Scuola24 Dalle imprese alla PA fino alla scuola: i dottori di ricerca vanno valorizzati

Dettagli

Le opportunità di lavoro e tirocinio nel Regno Unito

Le opportunità di lavoro e tirocinio nel Regno Unito Le opportunità di lavoro e tirocinio nel Regno Unito I primi passi per la ricerca di una esperienza professionale dopo la laurea Cagliari, 25 Marzo 2014 OPPORTUNITA ALL ESTERO Università degli studi di

Dettagli

Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio

Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio In un periodo nel quale si è parlato tanto (e spesso a sproposito) di gabbie salariali

Dettagli

I filoni della ricerca

I filoni della ricerca I filoni della ricerca infermieristica Anne Destrebecq Professore associato MED/45 Università degli Studi di Milano LA RICERCA INFERMIERISTICA: STATO DELL ARTE E PROSPETTIVE FUTURE Come si sta evolvendo

Dettagli

QUALITÀ E SICUREZZA PER I NOSTRI PAZIENTI

QUALITÀ E SICUREZZA PER I NOSTRI PAZIENTI QUALITÀ E SICUREZZA PER I NOSTRI PAZIENTI L ACCREDITAMENTO INTERNAZIONALE ALL ECCELLENZA Fondazione Poliambulanza ha ricevuto nel dicembre 2013 l accreditamento internazionale all eccellenza da parte di

Dettagli

MASTER di II Livello LA FUNZIONE DOCENTE E IL PIANO TRIENNALE DELL'OFFERTA FORMATIVA: DIDATTICA, INCLUSIVITA' E VALUTAZIONE

MASTER di II Livello LA FUNZIONE DOCENTE E IL PIANO TRIENNALE DELL'OFFERTA FORMATIVA: DIDATTICA, INCLUSIVITA' E VALUTAZIONE MASTER di II Livello LA FUNZIONE DOCENTE E IL PIANO TRIENNALE DELL'OFFERTA FORMATIVA: DIDATTICA, 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA465 Pagina 1/5 Titolo LA FUNZIONE DOCENTE E IL PIANO

Dettagli

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 Secondo i dati forniti dall Eurostat, il valore della produzione dell industria agricola nell Unione Europea a 27 Stati Membri nel 2008 ammontava a circa 377 miliardi

Dettagli

CERTIFICAZIONI LINGUISTICA E INFORMATICA EUROPEE

CERTIFICAZIONI LINGUISTICA E INFORMATICA EUROPEE CERTIFICAZIONI LINGUISTICA E INFORMATICA EUROPEE Una delle esigenze fondamentali poste dal progetto Campus2QH è l acquisizione da parte degli studenti partecipanti delle certificazioni europee linguistica

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE (integrato con modifiche apportate dal Senato Accademico con delibera n 994

Dettagli

Italia @ Europa Analisi comparata dell infermieristica di area critica. QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELL APPRENDIMENTO

Italia @ Europa Analisi comparata dell infermieristica di area critica. QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELL APPRENDIMENTO 23 Congresso Nazionale Aniarti Jesolo, 03 05 novembre 2004 Italia @ Europa Analisi comparata dell infermieristica di area critica. QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELL APPRENDIMENTO (La risposta corretta è

Dettagli

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n.

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. 73) anno accademico 2008/2009 Aprile 2010 INDICE 1. Obiettivi 2. Metodologia

Dettagli

Investimento in formazione e inserimento nel mercato del lavoro

Investimento in formazione e inserimento nel mercato del lavoro Investimento in formazione e inserimento nel mercato del lavoro Le Linee guida per la formazione nel 2010 e il rilancio dei contratti a contenuto formativo Roma, 6 maggio 2010 Emmanuele Massagli Ricercatore

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Nota tecnica 2 a) i corsi di studio da istituire e attivare nel rispetto dei requisiti minimi essenziali in termini di risorse strutturali ed umane, nonché quelli da sopprimere a.1 Proporzione di corsi

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

Sezione 17 - ALTRE CONTRIBUZIONI UNIVERSITARIE

Sezione 17 - ALTRE CONTRIBUZIONI UNIVERSITARIE Sezione 17 - ALTRE CONTRIBUZIONI UNIVERSITARIE STUDENTI CHE SI LAUREANO IN MENO ANNI In base all art. 10 del Regolamento studenti dell Università di Ferrara, lo studente può laurearsi anche in meno tempo

Dettagli

Premio di merito Quando studiare ti conviene

Premio di merito Quando studiare ti conviene Premio di merito Quando studiare ti conviene Sommario Sommario 2 Cos è il premio di merito 3 Come si concorre al premio. Prerequisiti 3 Indicatori di valutazione e calcolo del premio 3 (a) Durata del percorso

Dettagli

Ufficio IV. CIRCOLARE n.16 Prot. AOODPPR/Reg.Uff./n.176 Roma, 3 febbraio 2012. Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI

Ufficio IV. CIRCOLARE n.16 Prot. AOODPPR/Reg.Uff./n.176 Roma, 3 febbraio 2012. Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI CIRCOLARE n.16 Prot. AOODPPR/Reg.Uff./n.176 Roma, 3 febbraio 2012 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Al Capo del Dipartimento per l Istruzione SEDE Ai Direttori Generali

Dettagli

ITF in collaborazione con EURES offre a candidati qualificati e motivati la possibilità di effettuare una esperienza di lavoro durante la stagione

ITF in collaborazione con EURES offre a candidati qualificati e motivati la possibilità di effettuare una esperienza di lavoro durante la stagione in collaborazione con SELEZIONI 2015 STAFF PER CENTRI DI VACANZA STUDIO ALL ESTERO ITF in collaborazione con EURES offre a candidati qualificati e motivati la possibilità di effettuare una esperienza di

Dettagli

OGGETTO SPECIALISTA AMBULATORIALE O MEDICO DIPENDENTE PROSPETTIVE PROFESSIONALI ED ECONOMICHE A CONFRONTO

OGGETTO SPECIALISTA AMBULATORIALE O MEDICO DIPENDENTE PROSPETTIVE PROFESSIONALI ED ECONOMICHE A CONFRONTO 1 OGGETTO SPECIALISTA AMBULATORIALE O MEDICO DIPENDENTE PROSPETTIVE PROFESSIONALI ED ECONOMICHE A CONFRONTO QUESITO (posto in data 4 luglio 2014) Ho un contratto da specialista ambulatoriale a tempo indeterminato

Dettagli

LA LOMBARDIA PER L ECCELLENZA

LA LOMBARDIA PER L ECCELLENZA Iniziativa La Lombardia per l eccellenza Programma soggetto ad aggiornamento LA LOMBARDIA PER L ECCELLENZA La Lombardia per l Eccellenza è un iniziativa della Giunta Regionale rivolta ai giovani laureati,

Dettagli

Diamogli Credito. Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione

Diamogli Credito. Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione Diamogli Credito Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione Il Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive (POGAS) e l

Dettagli

ademarc@policlinico.mi.it 01.07.2015 a tutt oggi Fondazione IRCCS CA Granda Ospedale Maggiore Policlinico lavoro Via F.

ademarc@policlinico.mi.it 01.07.2015 a tutt oggi Fondazione IRCCS CA Granda Ospedale Maggiore Policlinico lavoro Via F. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E D I A N T O N I A D E M A R C H I DATI ANAGRAFICI Nome Antonia Demarchi Indirizzo Telefono 3355793716 E-mail ademarc@policlinico.mi.it

Dettagli

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI In Pillole

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI In Pillole INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI In Pillole Clicca sull incentivo di tuo interesse: Giovani 18-29 anni; Apprendistato; Fruitori di ASPI; Lavoratori disoccupati o sospesi da almeno 24 mesi; Donne e over 50; Ricercatori

Dettagli

REGNO UNITO INGHILTERRA, GALLES E IRLANDA DEL NORD

REGNO UNITO INGHILTERRA, GALLES E IRLANDA DEL NORD REGNO UNITO INGHILTERRA, GALLES E IRLANDA DEL NORD EDUCAZIONE PRESCOLARE Per i bambini di età compresa fra i 3 mesi e i 3 anni c è un ampia offerta nel settore privato e nel settore del volontariato, entrambi

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena UNIVERSITÀ, SCUOLE E ORIENTAMENTO IN ITALIA intervento al convegno Essenzialità dell Orientamento per il Futuro dei Giovani, Orvieto 9 11 dicembre

Dettagli

4I LAUREATI E IL LAVORO

4I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO La laurea riduce la probabilità di rimanere disoccupati dopo i 35 anni L istruzione si rivela sempre un buon investimento a tutela della disoccupazione.

Dettagli

Diploma di Vigilatrice di Infanzia. Professionale ospedale Pediatrico Bambin Gesù Roma-1996. Diploma di Infermiere Professionale

Diploma di Vigilatrice di Infanzia. Professionale ospedale Pediatrico Bambin Gesù Roma-1996. Diploma di Infermiere Professionale F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita ISTRUZIONE E FORMAZIONE Scuola Diploma di Vigilatrice di Infanzia Infermiera

Dettagli

Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini

Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini L educazione e l apprendimento lungo tutto l arco della vita svolgono un ruolo capitale nello sviluppo

Dettagli

L assistenza libero professionale in sanità e settore sociosanitario: per gli infermieri una opportunità da costruire

L assistenza libero professionale in sanità e settore sociosanitario: per gli infermieri una opportunità da costruire L assistenza libero professionale in sanità e settore sociosanitario: per gli infermieri una opportunità da costruire Carla Collicelli Fondazione CENSIS SOMMARIO 1. Un nuovo «amore» tra professione infermieristica

Dettagli

Art. 4: è necessario specificare la percentuale di tempo da dedicare allo studio individuale.

Art. 4: è necessario specificare la percentuale di tempo da dedicare allo studio individuale. Allegato 2 Art. 4. Crediti formativi universitari Testo approvato Rilievi CUN Testo adeguato ai rilievi 1. Il credito formativo universitario (cfu) - di seguito denominato credito - è l unità di misura

Dettagli

Comparazione dei Risultati dell Indagine

Comparazione dei Risultati dell Indagine Comparazione dei Risultati dell Indagine DOCTAE (Agr. nr. 2007-1983 001/001) Questo progetto è stato finanziato con il supporto della Commissione Europea. Questo documento riflette unicamente il punto

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

ATTENZIONE un solo form per un unico profilo. ESCLUSIVAMENTE

ATTENZIONE un solo form per un unico profilo. ESCLUSIVAMENTE in i ccol llaborrazzi ione ccon I.T.F. offre a candidati qualificati e motivati la possibilità di effettuare una esperienza di lavoro durante la stagione estiva, come membri del team di assistenza ed animazione

Dettagli

EUROPEAN OSTEOPATHIC UNION L ITER FORMATIVO

EUROPEAN OSTEOPATHIC UNION L ITER FORMATIVO Capitolo 3 L ITER FORMATIVO Il programma di formazione degli osteopati ha la responsabilità di creare figure professionali del più alto livello. Il livello di preparazione dell osteopata professionista

Dettagli

MASTER di I Livello MA271 - MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE (III EDIZIONE) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA271

MASTER di I Livello MA271 - MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE (III EDIZIONE) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA271 MASTER di I Livello MA271 - MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE (III EDIZIONE) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA271 www.unipegaso.it Titolo MA271 - MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

Dettagli

L Università di Trento tutti gli studenti che si impegnano. PREMI DI MERITO...quando studiare ti conviene

L Università di Trento tutti gli studenti che si impegnano. PREMI DI MERITO...quando studiare ti conviene L Università di Trento tutti gli studenti che si impegnano PREMI DI MERITO...quando studiare ti conviene PREMI DI MERITO...quando studiare ti conviene Cos è il premio di merito Unitn è il primo ateneo

Dettagli

Mediazione Linguistica per l impresa

Mediazione Linguistica per l impresa Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Perugia Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT FACOLTÀ DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE e la Scuola Superiore per mediatori Linguistici di Perugia

Dettagli

dr.ssa Enrica Capitoni 10 giugno 2014

dr.ssa Enrica Capitoni 10 giugno 2014 La proposta di regolamento europeo sulle sperimentazioni cliniche: nuove opportunità per i pazienti e per la ricerca dr.ssa Enrica Capitoni 10 giugno 2014 Clinical research nurse: (UK e USA) Contesto Italiano:

Dettagli

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 Risorse Umane Docenti qualificati 2 borse di studio Laboratori interattivi Stage + job placement con oggilavoro.com Esperto in Gestione delle Risorse

Dettagli

Professione psicologo: quali prospettive in Sicilia? Dr. Paolo Bozzaro Presidente Ordine degli Psicologi Regione Sicilia

Professione psicologo: quali prospettive in Sicilia? Dr. Paolo Bozzaro Presidente Ordine degli Psicologi Regione Sicilia Professione psicologo: quali prospettive in Sicilia? Dr. Paolo Bozzaro Presidente Ordine degli Psicologi Regione Sicilia 2010 Psicologi iscritti agli Ordini Regionali e Provinciali in Italia 75.000 In

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo FUGGETTA LEONARDO Telefono Cell. 335 777 3704 Fax Uff. 011 2402067 E-mail leonardo.fuggetta@unito.it Nazionalità Italiana Data

Dettagli

Clubhouses: Comunità che Creano Opportunità per Persone con Malattie Mentali

Clubhouses: Comunità che Creano Opportunità per Persone con Malattie Mentali Clubhouses: Comunità che Creano Opportunità per Persone con Malattie Mentali Cos è una Clubhouse? Una clubhouse è prima di tutto una comunità di persone. Molto di più di un semplice programma, o di un

Dettagli

CORSI SERALI. Progetto SIRIO - Corso Serale. Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale

CORSI SERALI. Progetto SIRIO - Corso Serale. Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale CORSI SERALI Da alcuni anni in Italia, come in molti Paesi europei, si avverte l esigenza di offrire ai tanti adulti che hanno interrotto gli studi, o non li hanno mai iniziati, l occasione di riavvicinarsi

Dettagli

I L C O R S O D I L A U R E A

I L C O R S O D I L A U R E A I L C O R S O D I L A U R E A 1) DOVE SI TROVA LA SEDE DEL CORSO DI LAUREA DI TORINO? 2) DA CHE COSA DIPENDE L ISCRIZIONE ALL UNA O ALL ALTRA SEDE? 3) QUALI SONO LE ZONE DOVE SI SVOLGERA IL TIROCINIO?

Dettagli

La Professione Infermieristica ieri, oggi e domani Leggi e Competenze. Orlando Pantaleo Responsabile UIT CO 118 Modena Soccorso

La Professione Infermieristica ieri, oggi e domani Leggi e Competenze. Orlando Pantaleo Responsabile UIT CO 118 Modena Soccorso La Professione Infermieristica ieri, oggi e domani Leggi e Competenze Orlando Pantaleo Responsabile UIT CO 118 Modena Soccorso NEGLI ULTIMI ANNI LA PROFESSIONE INFERMIERISTICA HA ACQUISITO SEMPRE PIÙ LA

Dettagli

POVERO LAVORATORE: L INFLAZIONE HA PROSCIUGATO I SALARI I SALARI ITALIANI FRA I PIÙ BASSI D EUROPA

POVERO LAVORATORE: L INFLAZIONE HA PROSCIUGATO I SALARI I SALARI ITALIANI FRA I PIÙ BASSI D EUROPA POVERO LAVORATORE: L INFLAZIONE HA PROSCIUGATO I SALARI I SALARI ITALIANI FRA I PIÙ BASSI D EUROPA Roma, marzo 2007 1 Lontani ormai anni luce gli anni nei quali Bettino Craxi annunciava trionfalmente che

Dettagli

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla Prot. n. 3094 del 3.05.2013 REGOLAMENTO DI RICONOSCIMENTO TITOLI ACCADEMICI STRANIERI IL DIRETTORE Vista la Convenzione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTA DI ECONOMIA FONDAZIONE O.N.A.O.S.I. (OPERA NAZIONALE ASSISTENZA ORFANI SANITARI ITALIANI)

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTA DI ECONOMIA FONDAZIONE O.N.A.O.S.I. (OPERA NAZIONALE ASSISTENZA ORFANI SANITARI ITALIANI) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTA DI ECONOMIA E FONDAZIONE O.N.A.O.S.I. (OPERA NAZIONALE ASSISTENZA ORFANI SANITARI ITALIANI) BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI I LIVELLO IN ECONOMIA

Dettagli

Gli adulti all università

Gli adulti all università 13. Gli adulti all università La riforma universitaria ha allargato la presenza degli studenti universitari immatricolati dopo i 19 anni. Tra i laureati magistrali entrati all università in età adulta,

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

I servizi di job placement nelle Università italiane

I servizi di job placement nelle Università italiane I servizi di job placement nelle Università italiane Un indagine della Fondazione CRUI Aprile 2010 1 L indagine La partecipazione all indagine La Fondazione CRUI, nel dicembre 2009, ha realizzato un indagine

Dettagli

Programmazione triennale 2010/2012

Programmazione triennale 2010/2012 Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali PIANO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DI ATENEO Programmazione triennale 2010/2012 L Università degli Studi di Firenze tradizionalmente

Dettagli

Pag. 1 di 5. Titolo: Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei docenti delle Università pubbliche

Pag. 1 di 5. Titolo: Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei docenti delle Università pubbliche I docenti delle Università pubbliche, in quanto dipendenti civili dello Stato, sono iscritti alla cassa per i trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS), istituita il 1 gennaio 1996 come

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino Benvenuta! Benvenuto! Le scuole di Torino e provincia ti aspettano: andare a scuola è un tuo diritto, ma anche un dovere. Conoscere i propri diritti e sapere come accedere ai servizi è fondamentale per

Dettagli

Uno sguardo sull istruzione: Indicatori dell OCSE 2012

Uno sguardo sull istruzione: Indicatori dell OCSE 2012 SCHEDA PAESE Uno sguardo sull istruzione: Indicatori dell OCSE 2012 PRINCIPALI CONCLUSIONI ITALIA I tassi d iscrizione all università sono aumentati dopo che l Italia ha introdotto una nuova struttura

Dettagli

SICUREZZA DEL LAVORO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

SICUREZZA DEL LAVORO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MASTER DI PRIMO LIVELLO IN: SICUREZZA DEL LAVORO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN. - VARESE Anno accademico 2010-2011 Varese, settembre 2010 PREMESSA Il progresso civile, sociale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli