Ecco le principali misure introdotte dalla Finanziaria 2008:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ecco le principali misure introdotte dalla Finanziaria 2008:"

Transcript

1 Ecco le principali misure introdotte dalla Finanziaria 2008: ICI: ulteriore detra zione fino a 200 euro, che si aggiunge alla detra zione già in vigore (quella base e' di 103 euro). Lo sconto si applica indipendentemente dal reddito. Restano fuori dalla riduzione dell'impos t a comunale le ville, castelli e gli immobili di lusso. Per il calo del gettito i comuni vengono compen sa ti con trasferime n ti dello Stato. SGRAVI PER GLI INQUILINI: detra zione Irpef per chi è in affitto, pari a 300 euro per i redditi sotto i euro e a 150 euro per chi ha un reddito maggiore. I giovani tra 20 e 30 anni che vanno a vivere per conto proprio godran n o per i primi tre anni di una detra zio ne più alta, pari a 991,60 euro se i loro redditi non superano i euro. RISTRUTTURAZIONI: prorogata per il 2008, 2009 e 2010 la detrazione Irpef del 36% sulle ristrut t u ra zio ni edilizie e l'iva agevolata. Sconti fiscali più consisten ti sono previste per la riqualificazione energetica' degli edifici. TESORETTO E SALARI: l'extraget tito che dovesse emergere nel 2008 verrà destinat o intera me n t e ad alleggerire la pressione fiscale sul lavoro dipende n t e attravers o la detra zione per la produ zio ne di reddito. TICKET: anche per il 2008 viene abolito il ticket di 10 euro sulle ricette per la specialistica e la diagnostica. IRES: l'aliquota scende dal 33% al 27,5% che viene compe ns a t a attravers o l'ampliame n t o della base imponibile (tra cui la stretta sulla dedu zio n e degli interessi passivi). Tra le novità, è stata prevista per le imprese la possibilità di dedurre una quota degli interessi passivi che si formano a seguito dei ritardi dei paga me n ti della PA Anche le piccole imprese e le società di persone (che versano l'irpef) posso n o scegliere l'aliquota del 27,5%, se più conveniente, ma solo per la parte di utili reinvestiti. IRAP: riduzione dell'aliquota dal 4,25% al 3,9%. FORFETTONE: le microim pr es e con fatturat o fino a euro possono optare per una impost a forfettaria sostitutiva del 20%. TAGLIO MINISTERI: con le nuove disposizioni, che riprendo n o la legge Bassini, il governo non potrà avere più di 12 ministri e non dovrà supera re il tetto di 60 tra ministri, vice ministri e sottosegret ari. Le nuove disposi zioni entrano in vigore con il nuovo esecutivo. TICKET: anche per il 2008 viene abolito il ticket di 10 euro sulle ricette per la specialistica e la diagnostica.

2 CREDITO D'IMPOSTA PER IL SUD: torna l'incentivo per le assun zio ni a tempo indeterminato nel Sud. I datori di lavoro che nel 2008 incrementano il numero di lavoratori con contrat to a tempo indeter mi nat o in Calabria, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruz z o e Molise hanno diritto per gli anni 2008, 2009 e 2010 ad un credito di impos ta pari a 333 euro al mese per ciascun lavoratore. Il credito d'impos t a sale a 416 euro nel caso di assuzione di donne. PRECARI: si precisa che l'accesso ai ruoli della PA. avviene per concorso. Le singole amministra zio ni predis p o n g o n o un piano trien nale per la stabilizza zio n e di coloro che, con le varie tipologie di contrat ti precari hanno matura to tre anni di anzianita' di servizio. A coloro che hanno lavorato come co.co.co sara' riconosciu to, al mom en t o dei concorsi, un punteggio in più. PRECARI CROCE ROSSA: anche per loro sono previste le assun zio ni con le stesse regole dei lavoratori della PA. Se l'organico della Croce Rossa non presen t a posti vacanti, i precari potran n o essere gradu al me n t e integrati nel servizio sanitario nazionale. STRETTA SU DETRAZIONI FAMILIARI INDEBITE: previsti controlli incrociati più stringenti, attraverso il sostituto d'impos t a, sulle detrazioni che sono indebita me n t e utilizzate. INDENNITA' PARLAMENTARI: lo stipendio di senatori e deputa ti è bloccato per 5 anni. Stop agli adegua m e n ti autom a tici. TETTO STIPENDI MANAGER: lo stipendio dei manager pubblici non può superare quello del primo president e della Cassazione ( euro). Da questo limite sono esclusi 25 top manager, che decidera' la Presiden z a del Consiglio, la Banca d'italia le Authority di settore. La norma non si applica agli artisti Rai che hanno contrat ti di presta zione d'opera. I contrat ti in essere di tipo privatistico sono esclusi dal taglio fini alla scaden z a naturale del contrat t o. Per i contrat ti in essere di diritto pubblico è previsto un taglio graduale che in 4 anni porti gli stipen di entro la soglia fissata. STIPENDI RAI: quelli dei dirigenti e dei condut to ri dovranno essere comu nicati alla Commissio ne di vigilanza. DERIVATI: i contrat ti di prodot ti derivati sottoscritti dagli enti locali devono essere impront a ti ''alla massi ma traspare n z a'' certificata dalla bollinatura del ministero dell'econo mia. Gli enti, a loro volta, devono certificare di aver preso visione dei rischi. CLASS ACTION : l'azione collettiva risarcitoria entra nell'ordina m e n t o italiano e diventa efficace dal 30 giugno Le associazioni abilitate sono quelle riconosciu te dal Consiglio nazio nale dei consu m a t o ri e quelle ulteriore previste in un successivo decreto.

3 ASSEGNO INABILI E ORFANI: 30 milioni di euro per ridefinire i livelli di reddito e gli importi degli assegni ai nuclei familiari con un compo ne n te disabile e agli orfani. ASILI NIDO: vengono prorogate la detra zione fiscale del 19% per le spese, fino a 632 euro per ogni figlio, sostenu te dalle famiglie per gli asili nido. MUTUI PRIMA CASA: aument a del 10% la cifra degli interessi passivi ammes si alla detrazione del 19%. Si passa dai 7 milioni di lire, indicati nel testo unico delle impos te sui redditi, a 3.976,72 euro. NEGOZI E SCONTRINI: niente più 'gogna fiscale' per i negozi che non emetto n o scontrini e vengono temp o ra n e a m e n t e chiusi. Restano i sigilli ma sulla saracinesca non verrà espost o il cartello 'chiuso per irregolarita' negli scontrini'. Norme più soft: per la sospensione della licenza la mancata emissione dello scontrino deve essere riscont ra t a quattro volte in cinque (anzichè tre volte) e le violazioni dovranno essere com mes s e in giorni diversi. AGEVOLAZIONI ANTI RACKET: le imprese che abbiano denunciato estersioni sono escluse da eventuali aumenti di aliquota Irap e delle addizionali che le Regioni dovessero decidere per ripianare i loro disavan zi. TESSERE BUS: detrazione Irpef del 19% sugli abbonamenti ai servizi di trasp o rt o pubblico locale fino ad un importo non superiore a 250 euro. CANONE RAI: è abolito per gli over 75 con un reddito familiare comples sivo non superiore a 516,46 euro al mese. COMUNITA' MONTANE: previsti razionaliz za zi oni e conteni me n t o dei costi per circa 30 milioni di euro nel Le comunità monta ne dovranno essere costituite da non meno di 7 comuni con gran parte del territorio situato ad almeno 500 metri dal livello del mare. GIRO DI VITE PER INDENNITA' CONSIGLIERI: niente più 'stipen di' per i consiglieri circoscrizion ali e comu n ali e provinciali. Verrà assegna to un gettone di presen z a per la partecipa zione a consigli e commissioni. Stretta anche sui rimborsi per le missioni. STRETTA ALLE SPESE P.A.: le auto di servizio non potran no superare in media i cc (escluse quelle dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine). Gli uffici devono usare la posta elettronica, più conveniente di quella cartacea, e per le telefonate si deve usare il sistem a Voip (con internet). 8x IRPEF: stanziato ulteriori 60 milioni per il finanzia m e n t o per il 2008 della quota di compete n z a dello Stato. 5X1000 IRPEF: il tetto di spesa per il 2008 (riferito all'anno di impos ta 2007)

4 da destinare al volontariato, alle Onlus e alla ricerca viene portato da 250 a 400 euro. Inoltre la disciplina del 5x1000 dell'irpef viene prorogata all'anno di impost a SANGUE INFETTO: i soggetti danneggiati dalle trasfusioni avranno i risarcimen ti. Stanziati 180 milioni di euro per il periodo Le risorse vengono reeperite dall'au me nt o delle accise sulle sigarette. LAVORATORI FRONTALIERI: i redditi prodotti all'estero, in zone di frontiera e in Paesi limitrofi da lavoratori residenti in italia godono di una franchigia di euro. Le tasse si pagano solo sulla parte eccedente tale limite. TABACCAI: credito di impost a fino a euro l'anno per tre anni (2008, 2009, 2010) a favore dei tabaccai che si dotano di sistemi di sicure z z a e di strumenti per il pagamento con bancomat o carte di credito. GPL ZONE MONTANE: viene prorogata per tutto il 2008 all'accisa agevolata per il gasolio e il gpl da riscaldam e n t o. Proroga anche delle agevolazio ni fiscali per le reti di teleriscaldamento alimentate con biomassa. RICCOMETRO A PROVA DI FURBI: chi dichiara una situazione reddituale della famiglia (Isee, ossia indicatore della situa zione econo mica equivalente) non veritiera per poter accedere, indebita me n t e, ai servizi sociali, potrà essere facilmente scoperto. La dichiarazione Isee sarà tras mes s a all'agenzia delle Entrate che procederà a controlli incrociati, se necessario anche presso le banche. CONTROLLI PREZZI ALIMENTARI: l'osservatorio press o il ministero delle politiche agricole controllerà l'anda m e nt i prez zi prez zi sulle filiere agroalimen t a ri e segnalerà le anomalie. I dati saran n o resi pubblici attraverso i mass media. Previsti anche panieri di generi di largo consu m o. ACCERTAMENTO UTENZE TELEFONICHE: anche per i servizi di telefonia fissa, mobile e satellitare dovrà essere indicato in futuro il codice fiscale. Questo renderà possibile potenziare la lotta all'evasione, soprat t u t t o immobiliare, e all'economia sommersa. RIVALUTAZIONE TERRENI: si riapre l'operazione portan d ola ai beni possed u ti al primo gennaio Maggiori entrate previste: 43 milioni. VIA ENTI IDRICI E RIFIUTI: dal primo luglio 2008 sono scolti e la gestione dei rifiuti e dei servizi idrici passerà alle province, sulla base di nuovi ambiti territoriali che le Regioni dovranno definire. I rispar mi saranno utilizzati per la manu te n zio n e delle reti e per la ridu zio n e delle bollette. SCUOLA: nell'anno scolastico il personale docente sarà ridotto di 2000 unità per un risparmio di 20 milioni nel 2008 e 60 nel 2009.

5 PROROGA CIG: in attesa della riforma complessiva degli ammortizzatori sociali vengono stanziati 460 milioni per la proroga nel 2008 della cassa integrazio n e e delle inden nità di mobilità e disoccu p a zio n e. FONDO NON AUTOSUFFICIENZA: risorse incremen t a t e di 100 milioni di euro per il 2008 e di 200 milioni per il FONDO CONTRO VIOLENZA ALLE DONNE: previsti 20 milioni. ENERGIA: in arrivo incentivi per l'energia prodott a da fonti rinnovabili. Gli incentivi Cip6 vengono concessi solo agli impianti realizzati e operativi e non a quelli autoriz za ti ma non ancora realizzati. Eventuali deroghe devono essere definite entro marzo Il valore medio dei prezzi del metano, ai fini della determina zione del param et ro di calcolo per gli incentivi Cip6, è deter minat o dall'authority per l'energia.

FISCO Gli sconti per la casa

FISCO Gli sconti per la casa Con le novità introdotte in Parlamento FISCO Gli sconti per la casa Per i proprietari: Ici, interessi sui mutui, ristrutturazioni ed efficienza energetica. Per gli inquilini: sconti Irpef Redistribuzione

Dettagli

Il Senato dà l'ok alla Finanziaria, adesso tocca a Montecitorio

Il Senato dà l'ok alla Finanziaria, adesso tocca a Montecitorio Pubblicata su FiscoOggi.it (http://www.fiscooggi.it) Attualità Il Senato dà l'ok alla Finanziaria, adesso tocca a Montecitorio Tra le novità fiscali, niente canone Rai per gli over 75 con reddito basso

Dettagli

NOVITA FISCALI 2010 AMMORTIZZATORI SOCIALI

NOVITA FISCALI 2010 AMMORTIZZATORI SOCIALI NOVITA FISCALI 2010 AMMORTIZZATORI SOCIALI: il 2010 dovrebbe essere l anno della riforma degli ammortizzatori sociali, che ora lasciano senza rete di protezione 1,2 milioni di lavoratori dipendenti. Il

Dettagli

Il modello di comunicazione annuale Iva, deve essere presentato esclusivamente in via telematica, entro il

Il modello di comunicazione annuale Iva, deve essere presentato esclusivamente in via telematica, entro il Napoli, 22 Gennaio 2016 A TUTTI GLI SPETTABILI CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 1/2016 1. COMUNICAZIONE DATI IVA L'obbligo di presentare la comunicazione annuale dati Iva riguarda tutti i titolari di partita

Dettagli

STUDIO COMMERCIALISTA ASSOCIATO SAVINI SPINELLI GHILARDI SIRGIOVANNI

STUDIO COMMERCIALISTA ASSOCIATO SAVINI SPINELLI GHILARDI SIRGIOVANNI STUDIO COMMERCIALISTA ASSOCIATO SAVINI SPINELLI GHILARDI SIRGIOVANNI Dino Savini Dottore Commercialista - Revisore dei conti Luigi Spinelli Dottore Commercialista Revisore dei conti Alessandro Ghilardi

Dettagli

Modello730/2014: analisi delle principali novità

Modello730/2014: analisi delle principali novità A cura di Celeste Vivenzi Modello730/2014: analisi delle principali novità Premessa generale E' stato approvato dall'agenzia delle Entrate con un provvedimento del 15 gennaio 2014 il nuovo Modello 730

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE

LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE Milano, 19 gennaio 2015 CIRCOLARE CLIENTI N. 5/2015 LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE La Legge n. 190/2014 (la cd Legge di Stabilità 2015 ) ha previsto diverse misure fiscali di interesse

Dettagli

Le novità della Finanziaria 2007 votata alla Camera

Le novità della Finanziaria 2007 votata alla Camera Roma 22.12.06 Le novità della Finanziaria 2007 votata alla Camera La Camera ha dato il via libero definitivo alla Finanziaria 2007 con 337 voti favorevoli e 262 contrari:un maxi-emendamento con un articolo

Dettagli

Legge finanziaria 2008 e Protocollo welfare LE PRINCIPALI NOVITÀ

Legge finanziaria 2008 e Protocollo welfare LE PRINCIPALI NOVITÀ Legge finanziaria 2008 e Protocollo welfare LE PRINCIPALI NOVITÀ Carla Panizza e Valeria Pistolese La legge finanziaria per il 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244) è stata accompagnata da alcuni rilevanti

Dettagli

LA MANOVRA ECONOMICA VARATA IL 4 DICEMBRE 2011 DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI

LA MANOVRA ECONOMICA VARATA IL 4 DICEMBRE 2011 DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI LA MANOVRA ECONOMICA VARATA IL 4 DICEMBRE 2011 DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI LE MISURE FISCALI 1. LE MISURE PER LE IMPRESE E PER IL LAVORO AUTONOMO IRAP Il decreto prevede un importante intervento in materia

Dettagli

OBIETTIVI RIDUZIONE DEL DEFICIT 14.8. - 5,5 Taglio cuneo fiscale - 13.1 Interventi vari. dal 2007 dal 2006

OBIETTIVI RIDUZIONE DEL DEFICIT 14.8. - 5,5 Taglio cuneo fiscale - 13.1 Interventi vari. dal 2007 dal 2006 SCHEDA FINANZIARIA 2007 ( Prima bozza ) PORTATA DELLA MANOVRA FINANZIARIA 33,4 MILIARDI DI EURO ENTRATE ATTESE 13.0 TAGLI ALLA SPESA 20.4 Effetti revisione IRPEF 2.0 Patto di stabilità interno 4.3 Misure

Dettagli

Il disegno di legge di Stabilità 2014

Il disegno di legge di Stabilità 2014 Bari, 25 Ottobre 2013 Largo Sorrentino, 6 70126 Tel. 080/5565371 Fax 080/5565322 E-mail: bari@confagricoltura.it Il disegno di legge di Stabilità 2014 Il Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta

Dettagli

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF!

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! Mod. 730 - Depliant Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! 1) L attività di assistenza fiscale è completamente gratuita se consegni ai nostri centri

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITA 2015

LA LEGGE DI STABILITA 2015 LA LEGGE DI STABILITA 2015 Ecco le principali novità della Manovra varata dal Governo SLIDE ILLUSTRATIVE salvo modifiche al testo finale. La manovra quest anno vale 29,6 miliardi di euro. LE RISORSE -14,6

Dettagli

TASSE: IL GOVERNO RENZI HA TAGLIATO 7 MILIARDI ALLE FAMIGLIE E POCO PIU DI 8 ALLE IMPRESE

TASSE: IL GOVERNO RENZI HA TAGLIATO 7 MILIARDI ALLE FAMIGLIE E POCO PIU DI 8 ALLE IMPRESE TASSE: IL GOVERNO RENZI HA TAGLIATO 7 MILIARDI ALLE FAMIGLIE E POCO PIU DI 8 ALLE IMPRESE Con il Governo Renzi, la tassazione sulle famiglie e sulle imprese è aumentata o diminuita? Per dare una risposta

Dettagli

Finanziaria 2008. www.governo.it. Consiglio dei Ministri del 28.09.2007 FISCO. Ministero dell Economia e delle Finanze.

Finanziaria 2008. www.governo.it. Consiglio dei Ministri del 28.09.2007 FISCO. Ministero dell Economia e delle Finanze. Consiglio dei Ministri del 28.09.2007 FISCO Fisco semplice per i piccoli imprenditori Addio libri contabili, Iva e Irap. Per le piccole imprese solo un forfait. Un milione di imprenditori minimi e marginali,

Dettagli

Legge stabilità 2015: le principali novità in materia fiscale e del lavoro

Legge stabilità 2015: le principali novità in materia fiscale e del lavoro Legge stabilità 2015: le principali novità in materia fiscale e del lavoro a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto Lunedì 22 dicembre 2014 la Camera dei deputati ha approvato con 307 voti

Dettagli

CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008

CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008 OGGETTO: Legge Finanziaria 2008 In data 21 dicembre 2007 è stata definitivamente approvata la legge Finanziaria 2008 che contiene

Dettagli

17.10.2013 Legge di stabilità 2014

17.10.2013 Legge di stabilità 2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 275 17.10.2013 Legge di stabilità 2014 Categoria: Finanziaria Sottocategoria: 2014 Nella serata di martedì il governo, riunito nel Consiglio dei

Dettagli

NOVITA DELLA FINANZIARIA 2008 E CONVERSIONE IN LEGGE DL 159/2007

NOVITA DELLA FINANZIARIA 2008 E CONVERSIONE IN LEGGE DL 159/2007 DETRAZIONI NOVITA DELLA FINANZIARIA 2008 E CONVERSIONE IN LEGGE DL 159/2007 Come è ormai noto, dal 1 gennaio 2007 è stato introdotto il nuovo sistema di calcolo delle imposte e delle detrazioni che qui

Dettagli

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI Milano, 11 gennaio LEGGE DI STABILITA La legge di Stabilità è approdata in Gazzetta Ufficiale (n. 302 del 30 dicembre 2015, Suppl. Ord. n. 70). Anticipiamo in estrema sintesi le principali novità in ambito

Dettagli

Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF

Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF (materiale gentilmente concesso dalla Prof.ssa Alessandra Casarico) Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF Prof. Paolo Buonanno paolo.buonanno@unibg.it Schema dell IRPEF T=t(Y-d)-f Reddito complessivo

Dettagli

Oggetto LEGGE DI STABILITA 2015. Sommario. Contenuto. Circolare numero 12/2015. C i r c o l a r e d e l 2 f e b b r a i o 2 0 1 5 P a g.

Oggetto LEGGE DI STABILITA 2015. Sommario. Contenuto. Circolare numero 12/2015. C i r c o l a r e d e l 2 f e b b r a i o 2 0 1 5 P a g. C i r c o l a r e d e l 2 f e b b r a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5 Circolare numero 12/2015 Oggetto LEGGE DI STABILITA 2015 Sommario Novità fiscali inerenti bonus, detrazioni, incentivi, fondi pensione, tassazione

Dettagli

NOTIZIARIO FISCALE N. 1 DEL 14 GENNAIO 2008

NOTIZIARIO FISCALE N. 1 DEL 14 GENNAIO 2008 NOTIZIARIO FISCALE N. 1 DEL 14 GENNAIO 2008 PARTE I PESCA E ACQUACOLTURA Legge Finanziaria per il 2008 (L. 24 dicembre 2007 n. 244, pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 285 della G.U. 28 dicembre 2007,

Dettagli

LAVORO -STABILITA 2016

LAVORO -STABILITA 2016 LAVORO -STABILITA 2016 Continua la decontribuzione per le assunzioni (co. 83-86) Continueranno gli sgravi per chi assume con contratto a tempo indeterminato o stabilizza i contratti a termine. Lo sconto

Dettagli

Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO. CIRCOLARE n.

Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO. CIRCOLARE n. S.U.S.O. Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO CIRCOLARE n. 1/2014 La presente per informare i signori Associati sulle

Dettagli

MODELLO 730 2014 NOVITA. Anna Quattrone Vitaliano Morsicato

MODELLO 730 2014 NOVITA. Anna Quattrone Vitaliano Morsicato MODELLO 730 2014 NOVITA Anna Quattrone Vitaliano Morsicato Il Modello 730/2014, approvato con Provvedimento dell Agenzia dell Entrate del 15.1.2014, potrà essere utilizzato da parte di coloro che nell'anno

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITÀ. www.governo.it

LA LEGGE DI STABILITÀ. www.governo.it LA LEGGE DI STABILITÀ INTERVENTI PER PERSONE, FAMIGLIE, SOCIETÀ INTERVENTI PER LE IMPRESE INVESTIMENTI LA SERVICE TAX IL COFINANZIAMENTO DEI FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2014-2020 INTERVENTI PER PERSONE,

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI Dichiarazione dei redditi modello 730 o Unico presentati nel 2014 per i redditi 2013 Pagamenti IMU 2014 Codice fiscale del dichiarante,

Dettagli

Vademecum alla Compilazione

Vademecum alla Compilazione Vademecum alla Compilazione DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2014 - REDDITI 2013 Con l intento di agevolare la preparazione del materiale necessario per la compilazione della

Dettagli

CIRCOLARE N 1 DEL 14.01.2014

CIRCOLARE N 1 DEL 14.01.2014 STUDIO BURLONE - CRISA Dottori Commercialisti e Revisori contabili CIRCOLARE N 1 DEL 14.01.2014 LEGGE DI STABILITA La Legge di Stabilità (147/2013) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 27 dicembre

Dettagli

La legge di stabilità 2016

La legge di stabilità 2016 La legge di stabilità 2016 26 ottobre 2015 Presentazione a cura del Senatore Giorgio Santini www.giorgiosantini.it giorgio.santini@senato.it 1. Introduzione Il contesto macroeconomico - stima aumento PIL

Dettagli

LEGGE DI STABILITA PER IL 2015 23 DICEMBRE 2014, N. 190. (Supplemente n. 99 Gazzetta Ufficiale n. 300 del 29 dicembre 2014)

LEGGE DI STABILITA PER IL 2015 23 DICEMBRE 2014, N. 190. (Supplemente n. 99 Gazzetta Ufficiale n. 300 del 29 dicembre 2014) Circolare n. 1 del 25 gennaio 2015 LEGGE DI STABILITA PER IL 2015 23 DICEMBRE 2014, N. 190 (Supplemente n. 99 Gazzetta Ufficiale n. 300 del 29 dicembre 2014) Gentile Cliente, di seguito vengono riepilogate

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITA 2014

LA LEGGE DI STABILITA 2014 - # #$*.' /! 0.1 '*" 0 - '* - %)1"2!* 354687:9;=6@??A>B B,4 CD>E F>GD>G>G8H A@IJK6 L:M@? NG>ODPQ>E@RO>Q 7K6>S5G>ODPQ@R>RG>T U>VW 6X4? NM@9= 4??6@Y[ZKB,\]@4A=:4??6^KA@W_W MX` ^:46@? 4ZKB,4 9 4B "!!$#

Dettagli

Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000

Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000 Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000 7.000,00 554,00 77,00 14,70 34,30 14,70 7.000 554 77 15 34 15 Esempio : Il contribuente percepisce gli

Dettagli

STUDIO SESANA ASSOCIATI. Legge 24 dicembre 2007 n. 244

STUDIO SESANA ASSOCIATI. Legge 24 dicembre 2007 n. 244 LEGGE FINANZIARIA per il 2008 Legge 24 dicembre 2007 n. 244 Con la presente Circolare è nostra intenzione portare a Vostra conoscenza per grandi linee e senza pretesa di completezza, impossibile considerata

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015

LEGGE DI STABILITA 2015 Dott. Emanuela Villa Partita IVA 02288380963 Codice Fiscale VLL MNL 61R42 E617I COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE Via F. Cavallotti, 98 20900 Monza Tel: 039 748134 Fax 039 741106 E-mail: e.villa@studiovillacommercialisti.it

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITA 2014

LA LEGGE DI STABILITA 2014 Numero circolare 1 Data 20/01/2014 LA LEGGE DI STABILITA 2014 Abstract: Rif.to normativo: Recentemente è stata pubblicata sulla G.U. la Finanziaria 2014, c.d. Legge di stabilità 2014, che tra le principali

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA 3/2013

CIRCOLARE INFORMATIVA 3/2013 D E T R A Z I O N I E D E D U Z I O N I D I M P O S T A N E L M O D E L L O 7 3 0 E D U N I C O P F 2 0 1 3 T A S S A Z I O N E R E D D I T I D A T E R R E N I E F A B B R I C A T I CIRCOLARE INFORMATIVA

Dettagli

Il punto di pratica professionale. Novità modello 730/2013: come cambiano le modalità di compilazione della dichiarazione

Il punto di pratica professionale. Novità modello 730/2013: come cambiano le modalità di compilazione della dichiarazione Il punto di pratica professionale Novità modello 730/2013: come cambiano le modalità di compilazione della dichiarazione a cura di Carlo Cavalleri e Sergio Deangelis Consulenti del Lavoro in Genova Da

Dettagli

L E G G E D I S T A B I L I T A 2 0 1 6 I B E R S AG L I D I C O N FA R T I G I A N AT O

L E G G E D I S T A B I L I T A 2 0 1 6 I B E R S AG L I D I C O N FA R T I G I A N AT O L E G G E D I S T A B I L I T A 2 0 1 6 I B E R S AG L I D I C O N FA R T I G I A N AT O I M PAT TO D E L L E M I S U R E P E R M P I REGIME FORFETTARIO 414 ECOBONUS 553 SUPER AMMORTAMENTI 310 FRANCHIGIA

Dettagli

IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA

IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA a cura di Celeste Vivenzi IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA IL Premessa generale Entro il prossimo 01 Dicembre 2014 ( il 30

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE IN ATTUAZIONE DELL I.S.E.E.

REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE IN ATTUAZIONE DELL I.S.E.E. COMUNE DI SANGIANO Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE IN ATTUAZIONE DELL I.S.E.E. (INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE) (Articolo

Dettagli

COMUNE DI SONCINO REGOLAMENTO COMUNALE

COMUNE DI SONCINO REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI SONCINO REGOLAMENTO COMUNALE DEFINIZIONE DEI CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA DEI SOGGETTI CHE RICHIEDONO PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE 1 ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento,

Dettagli

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La nuova tassazione per le locazioni degli immobili Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che è entrato

Dettagli

Piscaglia Rag. Luca Consulente del lavoro

Piscaglia Rag. Luca Consulente del lavoro San Mauro Pascoli li 14/01/2014 Ai Signori Clienti Loro indirizzi Oggetto: LEGGE DI STABILITÀ 2014 IN SINTESI Sul supplemento ordinario n.87 alla Gazzetta Ufficiale n.302 del 27 dicembre 2013 è stata pubblicata

Dettagli

Nuovo Modello ISEE del Governo Monti: le modifiche e le novità in sintesi

Nuovo Modello ISEE del Governo Monti: le modifiche e le novità in sintesi Nuovo Modello ISEE del Governo Monti: le modifiche e le novità in sintesi Il nuovo modello ISEE per la scuola e anche per altre finalità conoscerà un nuovo calcolo in virtù delle modifiche ad opera del

Dettagli

IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC

IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC TARI tassa sui rifiuti TASI tassa sui servizi indivisibili (illuminazione pubblica, manutenzione strade, vigilanza urbane ecc.) IMU imposta municipale sugli immobili Esenti:

Dettagli

La circolare che guida passo passo al conseguimento degli adempimenti

La circolare che guida passo passo al conseguimento degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al conseguimento degli adempimenti N. 46 09.12.2013 Il nuovo Isee Categoria: Previdenza e lavoro Sottocategoria: Prestazioni sociali A cura di Devis

Dettagli

Decreto Milleproroghe convertito in legge: le novità fiscali

Decreto Milleproroghe convertito in legge: le novità fiscali Numero 46/2015 Pagina 1 di 7 Decreto Milleproroghe convertito in legge: le novità fiscali Numero : 46/2015 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : NOVITÀ NOVITÀ FISCALI DEL DECRETO MILLEPROROGHE CONVERTITO

Dettagli

Circolare N.52 del 06 Aprile 2012

Circolare N.52 del 06 Aprile 2012 Circolare N.52 del 06 Aprile 2012 Modello 730/2012. Il 30 Aprile è la scadenza per chi ha scelto di presentare la dichiarazione al proprio sostituto di imposta Modello 730/2012: il 30 aprile 2012 è la

Dettagli

IMMOBILI E ACCERTAMENTO FISCALE

IMMOBILI E ACCERTAMENTO FISCALE Lotta all evasione fiscale: particolare attenzione ai trasferimenti immobiliari Monitoraggio finanziario transazioni commerciali Provvedimenti fiscali: D.L. 223/2006 e c. 307 L.F. 2007 Provvedimento Agenzia

Dettagli

MODELLO 730: ALCUNI SUGGERIMENTI E CONSIGLI PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA

MODELLO 730: ALCUNI SUGGERIMENTI E CONSIGLI PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche SEGRETERIA PROVINCIALE FLP SCUOLA DI FOGGIA 71121 Foggia Via Nicola Delli Carri, 15 sito internet: www.flpscuolafoggia.it Email: info@flpscuolafoggia.it

Dettagli

COMUNE DI FABRO Provincia di Terni. Regolamento Comunale

COMUNE DI FABRO Provincia di Terni. Regolamento Comunale COMUNE DI FABRO Provincia di Terni Regolamento Comunale Allegato alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 15.10.2003 P R E M E S S A Con il presente regolamento si intende dare attuazione alle

Dettagli

COMUNE DI NAVE Provincia di Brescia

COMUNE DI NAVE Provincia di Brescia COMUNE DI NAVE Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEI CRITERI UNIFICATI DI VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA DEI CITTADINI CHE RICHIEDONO SERVIZI COMUNALI A COSTO AGEVOLATO, AI SENSI

Dettagli

Legge di Stabilità 2016, le principali novità per cittadini, professionisti ed imprese

Legge di Stabilità 2016, le principali novità per cittadini, professionisti ed imprese Legge di Stabilità 2016, approvato il testo definitivo, composto da un solo articolo e 999 commi. Ecco le principali novità su casa, lavoro, fisco, tasse, finanziamenti e opportunità varie La manovra per

Dettagli

COME SI CALCOLA L ISEE

COME SI CALCOLA L ISEE Introdotto dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n.109, successivamente modificato dal decreto legislativo n.130 del 3 maggio 2000 è lo strumento necessario per poter accedere ad una serie di prestazioni

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITA 2014-2016: IL MAXIEMENDAMENTO DEL GOVERNO

LA LEGGE DI STABILITA 2014-2016: IL MAXIEMENDAMENTO DEL GOVERNO 478 LA LEGGE DI STABILITA 2014-2016: IL MAXIEMENDAMENTO DEL GOVERNO 29 novembre 2013 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2014

LEGGE DI STABILITA 2014 LEGGE DI STABILITA 2014 Forlì, 9 gennaio 2014 Prot. n. 6/2014 La legge di stabilità per il 2014, n. 147 del 27 dicembre 2013, ha introdotto alcune modifiche in materia di: Detrazioni e deduzioni Irpef;

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Fonte DataWarehouse Istat. 1

COMUNICATO STAMPA. Fonte DataWarehouse Istat. 1 COMUNICATO STAMPA Il Dipartimento delle Finanze pubblica le statistiche sulle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche (IRPEF) relative all'anno d'imposta 2013, a sei mesi dal termine di presentazione

Dettagli

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE 1. MONETA ELETTRONICA PER LE PENSIONI 2. LIBRETTI DI DEPOSITO AL PORTATORE BANCARI O POSTALI 3. I.S.E.E. 4. DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONI ED INTERVENTI PER RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2014-2016: RISORSE PER LO SVILUPPO E FINANZIAMENTO DI

LEGGE DI STABILITA 2014-2016: RISORSE PER LO SVILUPPO E FINANZIAMENTO DI 692 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com LEGGE DI STABILITA 2014-2016: RISORSE PER LO SVILUPPO E FINANZIAMENTO DI ESIGENZE INDIFFERIBILI *testo definitivo trasmesso dal governo al Parlamento

Dettagli

FINANZIARIA 2006. Le principali novità della finanziaria 2006 e del decreto collegato L. 248/2005.

FINANZIARIA 2006. Le principali novità della finanziaria 2006 e del decreto collegato L. 248/2005. FINANZIARIA 2006 Le principali novità della finanziaria 2006 e del decreto collegato L. 248/2005. Per quanto riguarda la riforma dell IRPEF, non vi sono novità rispetto all imposizione prevista dalla finanziaria

Dettagli

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum.

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum. ASSISTENZA FISCALE MOD. 730/2008 - CONVENZIONE SAPAF Molise/F.A.B.I. Anche quest anno abbiamo rinnovato, a livello regionale, la convenzione con il CAF-F.A.B.I., il CAF del Sindacato Autonomo dei lavoratori

Dettagli

SCHEDA RACCOLTA DATI MODELLO 730 e Unico2014

SCHEDA RACCOLTA DATI MODELLO 730 e Unico2014 SCHEDA RACCOLTA DATI MODELLO 730 e Unico2014 Il sottoscritto ai fini della compilazione del proprio modello 730 Dichiara (solo per modello 730) Di volersi avvalere della dichiarazione congiunta col coniuge

Dettagli

Novità del modello 730/2012 redditi 2011

Novità del modello 730/2012 redditi 2011 Novità del modello 730/2012 redditi 2011 A cura del dott. Andrea Baratta Frontespizio e Familiari a carico E stata introdotta una casella denominata situazioni particolari per evidenziare particolari condizioni

Dettagli

LE NOVITA DEL MODELLO UNICO 2013

LE NOVITA DEL MODELLO UNICO 2013 CATANIA, 8 MAGGIO 2013 LE NOVITA DEL MODELLO UNICO 2013 Dott. Ernesto GATTO INDICE DEGLI ARGOMENTI PERDITE SU CREDITI DI MODESTO IMPORTO ESONERO DA IRPEF PER GLI IMMOBILI NON LOCATI AUMENTO DELLE DEDUZIONI

Dettagli

Legge di stabilità 2016 - Principali novità

Legge di stabilità 2016 - Principali novità Legge di stabilità 2016 - Principali novità Di seguito si riepilogano le principali novità della legge di stabilità per il 2016, in vigore dall 1.1.2016. ARGOMENTO Regime fiscale agevolato per autonomi

Dettagli

OGGETTO: Legge Finanziaria per l anno 2008 (L. n. 244/2007) Novità in tema di IRPEF e ICI

OGGETTO: Legge Finanziaria per l anno 2008 (L. n. 244/2007) Novità in tema di IRPEF e ICI Dott. Carlo Agosta Dott. Enrico Pogolotti Dott. Davide Mancardo Dott.ssa Chiara Valente Dott.ssa Stefania Neirotti Torino, lì 21 gennaio 2008 Circolare n. 5/2008 OGGETTO: Legge Finanziaria per l anno 2008

Dettagli

FINANZIARIA 2000/2001 Novità introdotte alla Camera /il testo è ora al Senato

FINANZIARIA 2000/2001 Novità introdotte alla Camera /il testo è ora al Senato http://www.cgil.it/fp/ migaddeo@tin.it FUNZIONE PUBBLICA NUORO C.G.I.L. FEDERAZIONE PROVINCIALE CGIL FUNZIONE PUBBLICA DI NUORO Viia Oggiiano -- 15 Nuoro -- Tell.. 0784/37639 Fax 0784/35853 Cellllullare

Dettagli

Documenti necessari per ISEE Per il calcolo dell ISEE è indispensabile presentarsi ai CAAF con i seguenti documenti Dati del dichiarante

Documenti necessari per ISEE Per il calcolo dell ISEE è indispensabile presentarsi ai CAAF con i seguenti documenti Dati del dichiarante APPENDICE Documenti necessari per ISEE Per il calcolo dell ISEE è indispensabile presentarsi ai CAAF con i seguenti documenti Dati del dichiarante Dati anagrafici del dichiarante Documento di identità

Dettagli

NOVITA LEGISLATIVE IMU Il Decreto Legge n. 201/2011 anticipa in via sperimentale il nuovo tributo IMU, a decorrere dall anno 2012.

NOVITA LEGISLATIVE IMU Il Decreto Legge n. 201/2011 anticipa in via sperimentale il nuovo tributo IMU, a decorrere dall anno 2012. NOVITA LEGISLATIVE IMU Il Decreto Legge n. 201/2011 anticipa in via sperimentale il nuovo tributo IMU, a decorrere dall anno 2012. L imposta, che ripristina la tassazione dell abitazione principale, sostituisce

Dettagli

Il Quadro da compilare relativo alle deduzioni del personale è denominato IS ed è formato da diverse colonne :

Il Quadro da compilare relativo alle deduzioni del personale è denominato IS ed è formato da diverse colonne : LA DICHIARAZIONE IRAP 2012 E' prossima la scadenza della redazione del Bilancio 2011 e, come di consueto, Professionisti e Contribuenti dovranno cimentarsi con il calcolo dell imposta IRAP per l anno appena

Dettagli

MANOVRA ECONOMICA 2011 LE PRINCIPALI NOVITA

MANOVRA ECONOMICA 2011 LE PRINCIPALI NOVITA UNA PRIMA LETTURA DEL CONTENUTO DEL DECRETO La manovra economica prevede il pareggio di bilancio nel 2014. Il decreto, concordato con l Europa, corregge i conti pubblici per circa 48 miliardi e di questi

Dettagli

Scienza delle finanze 6061 Cleam 2. Lezione 4

Scienza delle finanze 6061 Cleam 2. Lezione 4 Scienza delle finanze 6061 Cleam 2 Lezione 4 Gli oneri deducibili (d) Le deduzioni più rilevanti presenti nella determinazione dell'irpef sono: contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori (versati

Dettagli

La Finanziaria 2008. Dagli sconti per Ici e mutui alla 'class action', ecco tutte le novità FAMIGLIE

La Finanziaria 2008. Dagli sconti per Ici e mutui alla 'class action', ecco tutte le novità FAMIGLIE La Finanziaria 2008 Dagli sconti per Ici e mutui alla 'class action', ecco tutte le novità FAMIGLIE Sgravi Ici: arriva uno sconto Ici sulla prima casa fino a un massimo di 200 euro. Niente beneficio a

Dettagli

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA PROVINCIA DI VARESE COMUNE DI CASSANO VALCUVIA PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA REALIZZAZIONE E LA PRESTAZIONE DI SERVIZI IN CAMPO SOCIALE ART.1 OGGETTO E RIFERIMENTI Il presente Regolamento disciplina l applicazione

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2016: ISTRUZIONI PER L USO

LEGGE DI STABILITA 2016: ISTRUZIONI PER L USO 2015 Studio Pavan Daniela dottore commercialista e revisore contabile via G. Garibaldi 104/A 35043 Monselice (PD) e-mail: daniela.pavan@studiopavan.eu sito web: http:// www.studiopavan.eu tel. 0429/73659

Dettagli

Allegato 2. Appendice

Allegato 2. Appendice Allegato 2 Appendice Le informazioni riportate di seguito sono riferite alla normativa vigente in materia di ISEE (decreto legislativo n. 109/1998 e successive modifiche). 1. Documenti necessari per ISEE

Dettagli

Calendario scadenze Modello 730/2014

Calendario scadenze Modello 730/2014 SOMMARIO In evidenza Pag. 1 Principali scadenze mese di aprile 2014 Pag. 1 Calendario scadenze Modello 730/2014 Pag. 2 Termini di presentazione delle dichiarazioni e versamenti Pag. 3 Check list Modello

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (I.S.E.E.) Articolo 1 Oggetto del regolamento

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (I.S.E.E.) Articolo 1 Oggetto del regolamento ALLEGATO A REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (I.S.E.E.) Articolo 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente Regolamento, adottato ai sensi del D.Lgs. 31

Dettagli

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

Legge di Stabilità 2014: le principali novità in materia di Fisco e di Lavoro

Legge di Stabilità 2014: le principali novità in materia di Fisco e di Lavoro Legge di Stabilità 2014: le principali novità in materia di Fisco e di Lavoro Come noto è stata approvata in via definitiva la legge di Stabilità n. 147 del 27 dicembre 2013,pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale

Dettagli

ALTRE MISURE PER LO SVILUPPO E PER IL SOSTEGNO SOCIALE

ALTRE MISURE PER LO SVILUPPO E PER IL SOSTEGNO SOCIALE ALTRE MISURE PER LO SVILUPPO E PER IL SOSTEGNO SOCIALE - Credito di imposta a favore degli investimenti e dei costi sostenuti in ricerca ed innovazione. La norma prevede la concessione di un credito di

Dettagli

Comune di Carmignano

Comune di Carmignano Comune di Carmignano (Provincia di Prato) REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA (ISE) PER L EROGAZIONE DI ALCUNE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE Articolo 1 Oggetto del Regolamento

Dettagli

APPROVAZIONE MODELLO PER L ANNO 2012

APPROVAZIONE MODELLO PER L ANNO 2012 APPROVAZIONE MODELLO PER L ANNO 2012 Con i provvedimenti dell Agenzia delle entrate 15.1.2013 e 4.3.2013 è stato approvato in via definitiva (rettifiche comprese), il modello 730/2013 per l adempimento

Dettagli

Roma, 22 Gennaio 2013. Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n. 05/2013

Roma, 22 Gennaio 2013. Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n. 05/2013 Roma, 22 Gennaio 2013 Prot. n. 58/2013/CDA/SS/GN Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI Circolare n. 05/2013 Oggetto: nuovo Modello 730/2013, redditi 2012: principali caratteristiche Con il provvedimento

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA LA LEGGE FINANZIARIA 2008 ED I DECRETI COLLEGATI: L IMPATTO SULLE FAMIGLIE E LE IMPRESE BOLOGNESI

COMUNE DI BOLOGNA LA LEGGE FINANZIARIA 2008 ED I DECRETI COLLEGATI: L IMPATTO SULLE FAMIGLIE E LE IMPRESE BOLOGNESI COMUNE DI BOLOGNA LA LEGGE FINANZIARIA 2008 ED I DECRETI COLLEGATI: L IMPATTO SULLE FAMIGLIE E LE IMPRESE BOLOGNESI Gennaio 2008 Indice Presentazione..pag. 1 1. La riduzione della pressione fiscale sulle

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E ASSISTENZIALI PER SINGOLI E FAMIGLIE - ANNO 2009

AGEVOLAZIONI FISCALI E ASSISTENZIALI PER SINGOLI E FAMIGLIE - ANNO 2009 AGEVOLAZIONI FISCALI E ASSISTENZIALI PER SINGOLI E FAMIGLIE - ANNO 2009 Sono presentate solo le agevolazioni di utilizzo più comune: per casi particolari, è bene consultare le normative specifiche e rivolgersi

Dettagli

IRPEF 2008 E 2009 Agevolazioni e opportunità di risparmio Guida alle novità fiscali

IRPEF 2008 E 2009 Agevolazioni e opportunità di risparmio Guida alle novità fiscali IRPEF 2008 E 2009 Agevolazioni e opportunità di risparmio Guida alle novità fiscali Capitolo 1 - Il calcolo dell Irpef... 2 Capitolo 2 - Le detrazioni per i lavoratori dipendenti e pensionati... 4 Capitolo

Dettagli

Il nuovo ISEE tassa la casa

Il nuovo ISEE tassa la casa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 341 21.11.2014 Il nuovo tassa la casa L abbattimento di 1/3 non compensa l abolizione della franchigia Categoria: Contribuenti Sottocategoria:

Dettagli

Oggetto: LE NOVITÀ DEL MODELLO 730/13

Oggetto: LE NOVITÀ DEL MODELLO 730/13 Villadose, 19 aprile 2013 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: LE NOVITÀ DEL MODELLO 730/13 Da una prima valutazione generale, possiamo affermare che la dichiarazione dei redditi 2013, per quanto concerne

Dettagli

Circolare N. 6/2015 Dichiarazione 730/2015: tante le novità al debutto

Circolare N. 6/2015 Dichiarazione 730/2015: tante le novità al debutto Circolare N. 6/2015 Dichiarazione 730/2015: tante le novità al debutto Con l'entrata in vigore del Decreto legislativo semplificazioni fiscali (D.Lgs. n. 175/2014, in vigore dal 13 dicembre 2014), è stata

Dettagli

A.S.P.P.I. di RAVENNA

A.S.P.P.I. di RAVENNA A.S.P.P.I. di RAVENNA Associazione Sindacale Piccoli Proprietari Immobiliari Via G. Galilei, n 81/83 48100 Ravenna Tel. 0544 470102 - Fax 0544 470075 Quest'anno sono diverse le novità che debuttano nel

Dettagli

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili MEMORANDUM SINTETICO SULLA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Il contribuente deve sempre esibire la documentazione necessaria per permettere ai professionisti

Dettagli

Quadro RN CALCOLO DELL IRPEF

Quadro RN CALCOLO DELL IRPEF Quadro RN CALCOLO DELL IRPEF ADEMPIMENTO NOVITÀ 2015 CATEGORIE DI REDDITO DETERMINAZIONE DEL REDDITO SCADENZA COME SI COMPILA CASI PRATICI CASI PARTICOLARI Il Quadro RN è utilizzato ai fini del calcolo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO DEGLI UTENTI ALLE PRESTAZIONI E DELLA COMPARTECIPAZIONE AL COSTO. Articolo 1 Oggetto del Regolamento

REGOLAMENTO PER L ACCESSO DEGLI UTENTI ALLE PRESTAZIONI E DELLA COMPARTECIPAZIONE AL COSTO. Articolo 1 Oggetto del Regolamento REGOLAMENTO PER L ACCESSO DEGLI UTENTI ALLE PRESTAZIONI E DELLA COMPARTECIPAZIONE AL COSTO Articolo 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina le modalità di determinazione della quota

Dettagli