Guida all assicurazione auto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida all assicurazione auto"

Transcript

1 Guida all assicurazione auto Prendere dimestichezza coi termini assicurativi è sempre utile, anche solo considerato l enorme numero di nomi, di vocaboli che compongono l universo assicurativo. Molti dei termini in uso riguardano anche altri rami di assicurazione e tenuto conto che la polizza auto è solo uno dei molteplici campi di intervento delle Compagnie, in questa sede, tratteremo solo l aspetto che riguarda le polizze per i veicoli a motore, eventualmente, con un cenno ai rischi diversi oltre l RC. Premio assicurativo A dispetto del nome, il premio assicurativo non è, né un bonus per l assicurato, né, tanto meno, ciò che toccherebbe allo stesso in caso di sinistro. A cadere in quest errore sono in molti che dimenticano, che il premio, altro non è, che ciò che l assicurato paga alla compagnia per garantirsi contro un rischio. Il premio, a meno di polizze che prevedano durate inferiori, è sempre annuo. Il frazionamento, che è la quota del premio annuo suddiviso per i numeri di mesi o frazione di anno, con la quale si intende pagare, può essere semestrale, quadrimestrale, trimestrale, bimestrale o mensile. E bene sapere che più polverizziamo il premio annuo in frazioni, più pagheremo in aliquota di frazionamento che, nel caso dei premi semestrali si aggira intorno al 3% per giungere, nel caso di premio mensile, fino ed oltre il 5% del premio annuo. Questa sorta di tassa, si chiama diritto di frazionamento. Contratto Il contratto è l accordo fra due o più parti, secondo il quale, si stabiliscono i termini da osservare circa l efficacia, la durata e l accettazione mediante firme apposte da tutte le Parti che entrano in causa nel contratto stesso. Un contratto, per essere efficace, dovrà contenere, oltre alla data e ad un numero, generalmente progressivo, l oggetto, chiaramente esposto, di ciò che si intende stabilire. Nel caso delle polizze RC auto, essenziale, ai fini della validità del contratto, anche il riferimento al veicolo che si intende assicurare, con numero di targa, modello, nonché tutta la serie di articoli, ed eventuali esclusioni, chiaramente visibili e, qualora costituiscano clausole riportate in polizza, richiamate espressamente e, pertanto, controfirmate. Nel caso in cui, le Parti, dovessero ravvisare la necessità di ulteriori garanzie, al di fuori del contratto standard, si potrà procedere alla stesura di un allegato, chiamato Appendice di contratto, per la cui efficacia devono sussistere determinati requisiti essenziali: Numero di appendice Riferimento al numero di contratto al quale si allega Data, firma, contenuto. Nel contratto di base, affinché l Appendice possa ritenersi valida, dovrà essere espressamente richiamata, anche a soli fini esplicativi. Assicurato e contraente Nel contratto di assicurazione, esistono due figure, cui spesso coincidono gli stessi soggetti, che sono, appunto, l assicurato ed il contraente. Il contraente è colui che di fatto, contrae il contratto, assume l obbligo di pagarlo, di rispettarlo nelle forme previste e quando è, esso stesso, assicurato, ne gode i benefici. La distinzione è importante, perché, se è vero che nella stragrande maggioranza dei casi ad assicurare un auto

2 è l assicurato/contraente, vero è che, a volte, come accade alle aziende che assicurano un intero parco di autovetture, il contraente si impegna solo a firmare il contratto, a pagarlo e ad accettarlo. In questo caso, però, l assicurato è colui che utilizza il mezzo, in genere dipendente della stessa azienda contraente, che risponde col suo operato per l uso che ne farà, ma che non contrae rapporti diretti con la compagnia assicuratrice, si pensi, ad esempio, alle Società di autonoleggio. Spesso, in questo caso e non solo, l assicurato assume anche la figura di beneficiario, cioè, di colui che, in caso di sinistro, gode del risarcimento da parte della compagnia. La figura di assicurato/beneficiario, tuttavia, per quanto attiene le polizze auto, vale solo per i rischi diversi dalla RC. Esempio le polizze infortuni, o le eventuali polizze opzionali, furto e incendio. In tutti gli altri casi, tale figura, viene ricoperta, nella RC auto, dall eventuale danneggiato, per esempio, i terzi trasportati, o coloro verso le quali l assicurazione dovrà intervenire a seguito di un danno subito. Per effetto del nuovo ordinamento delle assicurazioni, comunque, anche l assicurato con polizza RC può considerarsi beneficiario, prevedendo il contratto stesso un estensione della garanzia, in caso di incidente autonomo nei confronti del conducente, che, solo in quel caso, diverrebbe appunto Beneficiario. Carenza E un termine importantissimo, la cui non conoscenza può avere conseguenze serissime sull assicurato. La carenza è quello spazio temporale, vuoto, che decorre dal momento in cui paghiamo il premio di assicurazione fino al momento in cui entra in vigore la copertura. Ciò significa che, quando assicuriamo un auto per la prima volta, per effetto della carenza, la copertura varrà dalla mezzanotte in cui abbiamo effettuato il pagamento del primo premio e, prima di quell ora, la polizza resta sospesa e, in caso di sinistro, la Compagnia non risponde di nulla. Per ovviare a questa sorta di buco, le Assicurazioni prevedono un supplemento a carico dell assicurato, in genere una decina di euro, per concedere l immediata copertura. Un onere che conviene sempre sostenere, al fine di mettersi al riparo da brutte sorprese! Franchigia Avevamo già affrontato il problema della franchigia in altra situazione, difatti, l assicurato dovrà distinguere questa condizione in due momenti diversi della polizza assicurativa. La franchigia nelle polizze danni riguarda quella percentuale non coperta dall assicurazione e sempre a carico dell assicurato. Nel ramo RC la franchigia è una sorta di tutela da parte delle compagnie che intervengono al risarcimento di un eventuale danno, solo per importi superiori alla stessa concordata in sede di stipula contrattuale. In genere, la franchigia la si quantifica con un importo fisso e prefissato che può andare dai 500 euro fin anche ai Al variare di questo importo varia, conseguentemente, il premio di assicurazione, al punto che, dove possibile, qualora si ritenesse di poter circolare poco in città, dove più frequente è il rischio di imbattersi in incidenti lievi, che resterebbero sempre a carico dell assicurato se ha previsto una polizza con franchigia, conviene optare per quest ultima formula per spuntare un più basso premio di assicurazione, prevedendo un contratto che la contenga anche di un importo elevato. Attenzione, molte polizze prevedono diverse forme di franchigia che è bene conoscere. Infatti, esiste una franchigia assoluta per sinistro e una franchigia per annuo assicurativo. Nel primo caso, qualora si verificasse più di un sinistro, ognuno di questi eventi dovrà sottostare a quest aliquota a carico dell assicurato. Nel secondo caso, invece, coprendo un periodo temporale e non il singolo evento, la

3 franchigia sopportata col primo sinistro va a decurtarsi alla eventuale seconda franchigia dipendente dai successivi incidenti. Perizia e risarcimento del danno Ogni qualvolta l assicurato invia una denuncia di sinistro, è compito della Compagnia di assicurazione, prima di effettuare il risarcimento, quantificare il danno denunciato. Questo compito è affidato ai periti di assicurazioni, professionisti dipendenti, in genere, da una compagnia o convenzionati con diverse società che, sulla base di listini e tariffari depositati alla Camera di Commercio, quantificano il danno subito e offrono la loro quotazione. Questo è un momento delicato nei rapporti fra assicurato e assicuratore. Il più delle volte, il perito, cercherà di offrire una cifra che non soddisfa appieno le esigenze dell assicurato, ciò è stato oggetto di lunghi dibattiti che ha visto schierate le compagnie verso l esigenza di contrarre al massimo le spese di risarcimento, spesso in maniera non del tutto adamantina; dall altro cercando di venire incontro alle richieste degli assicurati. Uno dei primi accordi che sono stati stipulati dalle Compagnie di assicurazioni, è stato quello di prevedere delle convenzioni, ANIA-carrozzieri, fra questi artigiani e le imprese stesse. Ciò anche in virtù del fatto che, a meno di particolari problemi, in caso di indennizzo diretto, è la compagnia stessa a risarcire il proprio assicurato e questo consente anche lo snellimento delle pratiche risarcitorie. Attenzione, l assicuratore dovrà predisporre la perizia entro 10 giorni dall incidente, o meglio da quando la Compagnia ha avuto notizia dello stesso, col ricevimento della denuncia. L ADUC, l Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Consumatori, informa che: Entro 60 giorni dalla data del sinistro (nel caso di guarigione entro 40 giorni dal sinistro delle persone coinvolte che non abbiano riportato invalidita permanenti, oppure nel caso si siano verificati solamente danni materiali) deve venire comunicata al danneggiato la somma offerta in liquidazione nel caso in cui il danno venga ritenuto risarcibile. Sempre nello stesso termine deve essere data comunicazione (motivata) della non risarcibilita del danno stesso. Nel caso in cui -essendovi solo danni materiali- il modulo blu sia stato firmato da entrambi i conducenti, la comunicazione relativa all eventuale liquidazione (od alla sua mancanza) dovra essere fatta pervenire al danneggiato entro il termine di 30 giorni dalla raccomandata. Una volta ricevuta l offerta da parte dell assicurazione, il danneggiato puo accettarla, rifiutarla o non rispondere. Comunque sia, l assicurazione avra l obbligo di inviare la cifra stabilita. Nel caso in cui la cifra venga accettata, la liquidazione deve avvenire entro 15 giorni dal ricevimento dell accettazione (da effettuarsi per raccomandata A/R). Se invece si ritiene di non poter accettare la cifra, l assicurazione deve provvedere a recapitare la stessa entro 5 giorni dal ricevimento del rifiuto da parte del danneggiato. Quest ultimo puo riscuotere la cifra senza compromettere le sue future rivendicazioni. Trascorsi 30 giorni dall invio dell offerta senza che vi sia stata alcuna risposta da parte del danneggiato, l assicurazione provvedera ad inviargli -nel giro di ulteriori 15 giorni- la somma da loro stimata adeguata al caso. Il danneggiato potra ritirarla senza pregiudicare sue ulteriori richieste future.

4 I casi di disaccordo Sempre secondo l ADUC, in tutti i casi di disaccordo,l unica soluzione e fare causa all assicurazione, provvedendo preventivamente a richiedere al Tribunale una Consulenza Tecnica d Ufficio tramite procedura d urgenza (ex. 700 c.p.c.). Questa consulenza e indispensabile per fotografare la situazione cristallizzandola: i tempi delle cause, specie civili, sono tali che le uniche soluzioni sono: o mettere il bene danneggiato in una bacheca senza toccarlo piu per anni, o fargli la fotografia. Puo essere comunque opportuno avvalersi anche della consulenza di un tecnico di parte, che parli con il perito del tribunale e gli faccia notare quello che ritiene piu opportuno: l assicurazione infatti ne avra uno. Puo darsi che, una volta promossa la causa, l assicurazione offra una cifra per tentare una transazione: in questo caso occorre ricordarsi che -se non viene specificato diversamente nell atto di transazione- le spese sino a quel momento sostenute sono a proprio carico: e pertanto opportuno specificare che -nel caso ci sia una transazione- le spese di perizia e di avvocato devono venire accollate dall assicurazione stessa. Se questa non accettasse, valutare bene se l offerta transattiva e tale da potersi permettere di decurtarne le spese tecniche fino ad allora sostenute. Comunque, essendo sia le spese di perizie tecniche che di avvocati estremamente alte ed essendo i tempi di causa estremamente lunghi ed incerti, occorre sempre valutare bene se la cifra che pretendiamo e tale da valere il rischio di ulteriori spese che potrebbero rimanere accollate al richiedente. Nel caso in cui si verificasse, in Italia, un sinistro con un veicolo con targa estera Bisognerà indirizzare la richiesta di risarcimento direttamente all UCI - Ufficio Centrale Italiano, Corso Venezia, Milano, sarà questo ufficio a comunicare all assicurato la Società che si occuperà della liquidazione del danno. E buona norma inviare copia della denuncia anche alla propria compagnia di assicurazione. Se l incidente avviene all estero, invece, la richiesta di risarcimento deve essere inviata direttamente all assicuratore del responsabile e al Bureau di quello Stato (l equivalente dell UCI italiano). È quindi opportuno, al momento del sinistro, individuare esattamente l assicuratore del veicolo straniero. Informazioni dettagliate su questi argomenti, potranno essere fornite direttamente da: ANIA - 02/ /263 UEA - 02/ ADICONSUM - 06/ /0231 ADOC- 06/ COMITATO DIFESA CONSUMATORI - 02/ FEDERCONSUMATORI - 06/ /107 LEGA CONSUMATORI ACLI - 02/ MOVIMENTO CONSUMATORI - 02/ UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI - 06/ /22 Una cosa importante da ricordare è che il diritto al risarcimento si prescrive entro due anni dall incidente. Se in questo lasso temporale per tutta una serie di cause non si è pervenuti ad alcuno accordo, è necessario, da parte dell assicurato, inviare Raccomandata A.R. alla Compagnia presso la quale è pendente il risarcimento, citando il numero di sinistro, ciò al fine di interrompere la prescrizione del risarcimento stesso.

5 Aggravamento del rischio Nel ramo RC auto, non è frequente incorrere in questa eventualità. L aggravamento del rischio solitamente avviene nelle polizze relative ai rami danni, o alla polizze infortuni o malattie, laddove, il modificarsi delle situazioni che hanno comportato un determinato tasso in un contratto assicurativo variano al punto che, se l assicuratore fosse stato messo a conoscenza del maggior rischio cui sarebbe andato incontro, si sarebbe rifiutato di stipulare il contratto. Per quanto riguarda l auto, invece, per non incorrere in un eventuale controversia con la compagnia, dovremo tenere informata quest ultima di tutti quei cambiamenti che sono avvenuti durante la vita del contratto stesso e che eventualmente abbiano comportato cambiamenti tali da incorrere nei casi sopra previsti. Per esempio, se il nostro profilo assicurativo prevede un determinato lavoro che abbiamo dichiarato di svolgere in sede di stipula e questo dovesse cambiare radicalmente,siamo tenuti a comunicarlo alla compagnia, dando ad essa l opportunità di modificare il nostro profilo eventualmente applicando una tariffa diversa. Bonus-malus Forma di assicurazione delle polizze Rc auto che comporta una riduzione del premio in assenza di sinistri in un determinato periodo assicurativo e un aumento percentuale in caso di sinistro. Rivalsa E un diritto sancito da parte del Codice Civile all assicuratore. Si applica la rivalsa, ogni qualvolta la compagnia, dopo aver pagato un sinistro, pretenda, da parte dell assicurato o da parte di eventuali terzi responsabili del danno, la somma o parte di essa già liquidata. La rivalsa non è per niente una eventualità rara, anzi, spesso, la sua applicazione risulta essere di grave danno per l assicurato stesso. Per rendere più chiara la situazione in cui essa interviene, immaginiamo il caso in cui il proprietario dell auto assicurata la presti a persona sprovvista di patente di guida e questo arrechi danno a terzi. L assicurazione è costretta per Legge a risarcire il danno, salvo, poi, rivalersi sull assicurato. La rivalsa si verifica anche nel caso di eventuali sinistri dove la guida è avvenuta in stato di ebbrezza o in tutte quelle circostanze che sono intervenute, in maniera determinante nel sinistro, laddove le condizioni del conducente non consentivano, momentaneamente, la guida del mezzo. L unico modo per mettersi al riparo da questa sorta di Spada di Damocle che potrebbe influire negativamente sulla vita stessa dell assicurato è prevedere in polizza, a costo di un supplemento del premio, la rinuncia alla rivalsa da parte della compagnia, per qualunque causa intervenuta. Il massimale assicurativo Una delle prime cose che dovremo ben valutare nella stipula di un contratto assicurativo RC Auto è la scelta del massimale. Quanto più saremo accorti in questo, tanto meno problemi, anche seri, avremo in futuro, pertanto, isparmiamo su tutto nella polizza, ma mai sul massimale e, soprattutto, attenzione a ciò che firmiamo, perché, con una semplice firma, accettiamo o rifiutiamo determinate garanzie aggiuntive o ci sobbarchiamo l onere di eventuali clausole, spesso a nostra insaputa, che potrebbero ritorcersi contro di noi. Ma che cos è il massimale Il massimale assicurativo è il tetto, appunto massimo, entro il quale agisce la compagnia di assicurazione, ovvero, l importo che viene pagato dall assicurazione in caso di sinistro stradale, per quanto attiene la RC

6 auto. La Legge italiana, prevede per le polizze di assicurazione auto, un massimale minimo di 750 mila euro. In un prossimo futuro, speriamo molto vicino, l Italia, adeguandosi anche in questo alla Unione Europea, sarà costretta a rivedere questa soglia minima come già avviene in altri Stati della Comunità. L enormità di questa cifra, 750 mila euro, non dovrà trarci in errore, perché se è vero che in caso di sinistri che si limitano al semplice danno alle altre auto, la copertura offertaci dalla nostra compagnia, nell ambito di quel massimale, è più che sufficiente, a meno che non andiamo a distruggere una Ferrari FXX, ma questa è un ipotesi davvero improbabile. Il guaio diventa drammaticamente serio, quando l automobilista resta coinvolto in un sinistro che abbia comportato lesioni gravi o addirittura la morte di un altro automobilista o di un pedone. Quello è il caso in cui, alla tragedia umana, si aggiunge il dramma economico in cui sicuramente finisce per incanalarsi l incauto assicurato. Perché si badi bene, il massimale copre la totalità del sinistro, il danno alle cose, ma anche alle persone e, se a seguito dell incidente, sono rimaste coinvolte due o più persone, pensiamo agli incidenti autostradali, la compagnia, risarcirà tutti, entro e non oltre il massimale concordato. Oltretutto, anche nel caso di un danno limitato ad una sola persona, per quanto poco democratico possa sembrare, non siamo per nulla uguali l uno con l altro ai fini dell importanza economica rivestita dal singolo individuo. In sostanza, procurare la morte o arrecare lesioni invalidanti ad un milionario è cosa ben diversa che arrecare lo stesso danno ad un comune mortale, perché in sede civile, vengono esaminati diversi parametri che tengono conto dell età della vittima, del lavoro, della sua condizione economica, di ciò che avrebbe potuto realizzare in futuro con la propria attività se questa non fosse stata interrotta dall incidente subito e, in ultimo, in caso di lesioni, dell eventuale danno biologico o esistenziale arrecato dal sinistro stesso. Quest ultimo è un capitolo inserito negli ultimi anni e tiene conto delle ripercussioni di natura psicologica derivanti dall incidente stesso. Eventuali atteggiamenti patologici riconducibili a tutta le serie di sconvolgimenti arrecati alla persona di fronte all angoscia delle ferite subite, degli eventuali interventi chirurgici cui dovrà andare incontro, dell eventuali lesioni permanenti che limitano la capacità di relazionarsi col prossimo da parte della vittima che, in sede civile, hanno un costo, spesso salatissimo e solo questo, basta e avanza, per prosciugare l intero massimale. Il risultato è, purtroppo, solo uno. Quando la disponibilità della cifra messa a disposizione della compagnia si esaurisce, tutto ciò che eccede la stessa è sempre a carico di colui che con il suo comportamento ha cagionato il danno. E, laddove questi non abbia disponibilità economiche adeguate, il magistrato ha il potere di intervenire sulle disponibilità dello stesso, prevedendo, se occorre, dei sequestri sui beni posseduti o su eventuali emolumenti dallo stesso vantati o detenuti. In conclusione, meglio evitare di lesinare qualche euro in più a beneficio di un massimale più alto, che esporsi a rischi tanto gravi. Al punto che, l ideale è chiedere alla propria compagnia, la possibilità di scegliere sulla nostra polizza un massimale illimitato, ovvero, una copertura che preveda la totalità delle spese da sostenersi in caso di sinistro. Cosa fare in caso di sinistro Per quanto prudenti e attenti, un incidente, soprattutto in città, può sempre capitare. L importante che tutto si possa risolvere con qualche ammaccatura all auto e nulla più. Tuttavia, la procedura da attuare in questo caso, per quanto semplice, non sempre è agevole, soprattutto per le resistenze messe in atto dall altro

7 automobilista che, spesso, a torto o a ragione, crea delle problematiche, affinché la colpa possa ricadere solo ed esclusivamente su di noi. In ogni caso, le cose possibili sono due. La prima: Inviare comunicazione alla Compagnia di assicurazione circa l evento occorsoci dettagliando accuratamente luogo, generalità degli automobilisti coinvolti, eventuali testimoni, marca, modello e targa delle vetture oggetto del sinistro. L ideale è quello di utilizzare il cosiddetto Modulo Blu, che tutti dovrebbero avere con sé in auto, ovvero, la constatazione amichevole di incidente. In questo caso e, comunque, in attesa che diventi operativo il D.L. n. 209 del 7/09/05 entrato in vigore il primo gennaio di quest anno, ma di fatto efficace dal 1 aprile, a meno di ulteriori proroghe, sarà la propria compagnia di assicurazione a risarcirci, purchè, nella compilazione del modulo saremo stati chiari e precisi. Bisogna tuttavia tenere presente che affinché questa procedura possa attuarsi è necessario che ricorrano le seguenti condizioni: Che il modulo blu sia firmato da entrambi i conducenti; Che i veicoli coinvolti siano solo due (escluse macchine agricole e ciclomotori); e che i danni alla persona non superino i euro (per i danni materiali non sussistono limiti alcuni). La eventuale seconda ipotesi è quella che si verifica nel caso in cui non dovessimo trovarci d accordo con l altro conducente circa la dinamica del sinistro, al punto che nessuno dei due automobilisti si addossa la colpa dell incidente stesso. In questo caso, dovremo inviare, sempre entro tre giorni, comunicazione scritta a mezzo Raccomandata A.R. alla Compagnia della controparte e alla nostra, per conoscenza, specificando dettagliatamente quanto sopra, ai fini del risarcimento del danno, dando vita, in questo modo, alla procedura chiamata Ordinaria di Risarcimento, più lunga e farraginosa, ma spesso, unica strada da potersi percorrere. Sia in questa che nell altra procedura, bisognerà citare l intervento della forza pubblica, se vi è stato, allegando, se possibile, copia del verbale elevato, o riservandosi di produrla appena in possesso, così come, eventuale documentazione clinica nel caso di danni alla persona, sarà nostra cura metterla a disposizione drlla Compagnia, nel più breve tempo possibile. Come disdire l assicurazione Son finiti i tempi cupi, nei rapporti fra assicurato e Compagnie di assicurazioni, non più contratti decennali annullabili solo da parte dell Assicuratore, abolite le condizioni capestro, per effetto della liberalizzazione del mercato, ma, attenzione, Antitrust docet, son finiti, anche i soprusi, soprattutto, grazie alla Comunità europea, ma. occhi aperti sempre a ciò che firmiamo e, soprattutto, conosciamo ciò che ci spetta. Nell assicurazione auto, inoltre, non permettiamo che i nostri diritti vengano disattesi e i doveri dell assicuratore diventino una concessione per noi, pertanto, attenzione a ciò che firmiamo e sappiamo sempre a ciò che possiamo esercitare! Quando, come e perché disdettare una polizza auto Non contraiamo alcun matrimonio con la Compagnia di assicurazione, se le cose cambiano, è bene sapere che possiamo disdettare il contratto a favore di altre Compagnie. Ma non è tutto, il recesso da parte dell assicurato può essere esercitato anche 30 giorni prima della scadenza della polizza annuale (non della semestralità), un tempo erano 90 giorni e in particolari condizioni, che vedremo di seguito, possiamo esercitare il diritto di recesso, anche l ultimo giorno di validità della polizza stessa.

8 Aumento della polizza oltre il tasso programmato dell inflazione annua Questo è un caso che giustifica il recesso da parte dell assicurato, anche senza disdetta coi termini di cui sopra, ma, addirittura mediante il semplice invio di un fax alla compagnia presso cui ci si è assicurati, un giorno prima della scadenza del contratto, purchè si citi, chiaramente nella disdetta, la Legge 26 Maggio 2000, n. 137 art. 2 comma 5. Nel caso in cui la polizza non preveda il tacito rinnovo, è facoltà di entrambe le parti di non procedere a nuova stipula, in questo caso, il contratto cessa alla naturale scadenza senza bisogno alcuno di disdetta. Infine, secondo il disposto Art. 3-4 D.P.R del 16 gennaio 1981 n 45, è obbligo della compagnia di assicurazione, rilasciare il certificato di appartenenza alla classe di merito, meglio noto come Attestato di Rischio, massimo tre giorni prima della scadenza della polizza, in caso di disdetta. Se lo desiderate, potete scaricare un fac simile di disdetta semplice di polizza auto. Nei casi previsti prima, aggiungere i riferimenti di Legge.

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

Guida pratica alle Assicurazioni

Guida pratica alle Assicurazioni Guida pratica alle Assicurazioni Le regole delle Assicurazioni R.C. Auto, Vita, Previdenziali e Malattia spiegate dall Autorità di vigilanza del settore Sommario Che cosa è l ISVAP 5 Assicurazioni R.C.

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

protezione al volante

protezione al volante auto e moto protezione al volante IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: NOTA INFORMATIVA COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, comprensiva del Glossario e le Condizioni di assicurazione deve essere consegnato

Dettagli

Contratto di assicurazione per autovetture

Contratto di assicurazione per autovetture Contratto di assicurazione per autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario, le Condizioni di Assicurazione e, dove prevista, la Proposta, deve

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE Indice Nobis Compagnia di Assicurazioni I. NOTA NOBISTRUCK INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO Pagina della Nota informativa A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE... 1.... 2. DI RESPONSABILITÀ... CIVILE PER

Dettagli

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A.

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE Genertel S.p.A. AUTO Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

TESTATA DA UTILIZZARSI PER GLI STAMPATI DI GRUPPO

TESTATA DA UTILIZZARSI PER GLI STAMPATI DI GRUPPO ZuriGò Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e Altri Rischi Diversi Autobus, rimorchi di autobus, autocarri, rimorchi di autocarri, motocarri, ciclomotori per trasporto cose, macchine

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente: CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E CORPI VEICOLI TERRESTRI Autocarri Camper - Autocase - Motocarri - Targhe Prova Autobus Filobus Macchine Operatrici e carrelli Macchine Agricole

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

AUTOVETTURE FASCICOLO INFORMATIVO. Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A. una Società del Gruppo Helvetia.

AUTOVETTURE FASCICOLO INFORMATIVO. Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A. una Società del Gruppo Helvetia. FASCICOLO INFORMATIVO Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore di tipo: AUTOVETTURE Mod. FI-VAUTO1 - Ed. 04/2014 Il presente fascicolo informativo, riservato

Dettagli

Cosa fanno gli altri?

Cosa fanno gli altri? Cosa fanno gli altri? Sig. Morgan Moras broker di riassicurazione INCENDIO (ANIA) Cosa fanno gli altri? rami assicurativi no copertura polizza incendio rischi nominali - rischio non nominato - esplosione,

Dettagli

Condizioni generali di assicurazione

Condizioni generali di assicurazione Condizioni generali di assicurazione per l assicurazione veicoli a motore FORMULA Indice A. DISPOSIZIONI COMUNI Pagina 1. Basi del contratto 3 2. Genere d assicurazione 3 3. Veicolo assicurato / Veicolo

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

Genertel S.p.A. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa.

Genertel S.p.A. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DI ALTRI VEICOLI Genertel S.p.A. G l S A ALTRI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Comune di Lavis PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTI COMUNALI Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Approvato con deliberazione consiliare n. 57 di data 11/08/2011 1 ARTICOLO 1 OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Contratto di Assicurazione Autovetture

Contratto di Assicurazione Autovetture Fascicolo Informativo Modello 35000 - Edizione Aprile 2015 Contratto di Assicurazione Autovetture Responsabilità Civile verso Terzi, Incendio e Furto, Cristalli e Perdite Pecuniarie, Kasko, Eventi Naturali

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO Convenzione assicurativa n. FI/12/791 Proxilia Credit Standard stipulata da Fiditalia S.p.A. per l assicurazione dei rischi: vita caso morte, invalidità permanente

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti.

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti. LA RISOLUZIONE. PREMESSA Sappiamo che un contratto valido può non produrre effetto, o per ragioni che sussistono sin dal momento in cui lo stesso viene concluso (ad es. la condizione sospensiva), o per

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER AUTOVETTURE PRODOTTO NUOVA 1a GLOBAL

NOTA INFORMATIVA PER AUTOVETTURE PRODOTTO NUOVA 1a GLOBAL headerl_headerr_footerr[jpiepag_con1]_footerl[jpiepag_con1] $c1$ c:\form\logo\unipol_div_sai.jpg c:\form\logo\ c:\form\logo\piedino_solo_datisoc.bmp 70 50 c:\form\logo\unipol_bollino.bmp 100 Ellena_unipolsai.png

Dettagli

Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili

Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili Assunzione Tipologie contrattuali Ai lavoratori avviati mediante il cd. collocamento obbligatorio vanno applicate le norme valide per la generalità

Dettagli

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI per il RISARCIMENTO DIRETTO in attuazione dell art.13 del Decreto del Presidente della Repubblica del 18 luglio 2006, n. 254 Ed. 2013 1 INDICE PARTE PRIMA CARD DIRITTI

Dettagli

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare 1. In generale Conformemente all articolo 4 capoverso 2 dell ordinanza dell Assemblea federale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEI RIPOSI E DURATA DEL LAVORO NOTTURNO

ORGANIZZAZIONE DEI RIPOSI E DURATA DEL LAVORO NOTTURNO Scheda esplicativa per la trattativa decentrata maggio 2009 ORGANIZZAZIONE DEI RIPOSI E DURATA DEL LAVORO NOTTURNO a cura di Giuseppe Montante e Carlo Palermo componenti la Delegazione trattante nazionale

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI per il RISARCIMENTO DIRETTO in attuazione dell art.13 del Decreto del Presidente della Repubblica del 18 luglio 2006, n. 254 Ed. 240107 1 Definizioni Agli effetti della

Dettagli

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO TITOLO I DISCIPLINA GENERALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI CAPO I -

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli La polizza auto cucita su misura per te. Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli Modello 14-000000094 - Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

CONVENZIONE SUGLI ACCORDI DI SCELTA DEL FORO

CONVENZIONE SUGLI ACCORDI DI SCELTA DEL FORO CONVENZIONE SUGLI ACCORDI DI SCELTA DEL FORO Gli Stati contraenti della presente convenzione, desiderosi di promuovere gli scambi e gli investimenti internazionali attraverso una migliore cooperazione

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

La polizza Capital 5 con Bonus

La polizza Capital 5 con Bonus Risparmio & Sicurezza La polizza Capital 5 con Bonus Codice F001001 - Edizione dicembre 2014 Contratto di assicurazione sulla vita a capitale differito, con premio annuo costante e capitale rivalutabile

Dettagli

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

ORDINANZA DELLA CORTE (Ottava Sezione) 12 dicembre 2013 (*)

ORDINANZA DELLA CORTE (Ottava Sezione) 12 dicembre 2013 (*) ORDINANZA DELLA CORTE (Ottava Sezione) 12 dicembre 2013 (*) «Rinvio pregiudiziale Articolo 99 del regolamento di procedura della Corte Politica sociale Direttiva 1999/70/CE Clausola 5 dell accordo quadro

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI Adottata dal Consiglio d'europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 Preambolo Gli Stati membri del Consiglio d'europa e gli altri Stati, firmatari

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli