Gecom 770 Gestione 770/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gecom 770 Gestione 770/2015"

Transcript

1 Gecom 770 Gestione 770/2015

2 Istruzioni operative 770/2015 2/100 INDICE Premessa... 4 Novità del modello 770/2015 Semplificato... 5 Comunicazione dati lavoro dipendente, assimilati ed assistenza fiscale... 5 Parte A Dati relativi al dipendente... 5 Parte B Dati fiscali... 5 Comunicazione dati lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi... 6 Dati relativi al percipiente delle somme... 6 Prospetti ST/SV ed SX... 6 Credito bonus Irpef... 6 Esposizione Addizionali Irpef... 8 Precisazioni... 9 Guida alla compilazione delle comunicazioni e prospetti Frontespizio: compilazione di alcuni riquadri Redazione della Dichiarazione Firma della Dichiarazione Impegno alla trasmissione telematica Prospetto SD Dati lavoro dipendente Parte A Dati relativi al dipendente, pensionato o altro percettore Prospetto SD Dati lavoro dipendente Parte B Dati fiscali Esposizione addizionali all irpef Soggetti che si sono avvalsi dell assistenza fiscale Assistenza fiscale sospesa Oneri deducibili Altri dati Redditi assoggettati a ritenuta a titolo d imposta Compensi relativi agli anni precedenti soggetti a tassazione separata Dati relativi ai conguagli Trattamento di fine rapporto e indennità equipollenti Dati relativi al coniuge e familiari a carico Prospetto SD Dati lavoro dipendente Parte C Dati previdenziali ed assistenziali INPS Dati assicurativi INAIL Prospetto SD Dati lavoro dipendente Parte D Assistenza fiscale prestata Prospetto SA Dati lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi Prospetto SS Dati riassuntivi Prospetto ST Ritenute operate, tratt. per ass. fiscale e imposte sostitutive Prospetto SV Trattenute addizionali comunali all Irpef Funzionalità di gestione dei prospetti ST ed SV Esempi di compilazione del prospetto ST ed SV Prospetto SX Riepilogo crediti e compensazioni Prospetto SY Dati relativi a pignoramenti presso terzi Trasmissione telematica Riepilogo compilazione Completamento dati Generazione 770 Telematico: sequenza operativa Operazioni societarie Operazioni straordinarie senza estinzione del soggetto cedente Dati fiscali Dati previdenziali ed assicurativi Assistenza fiscale Prospetti riepilogativi SS, ST, SV e SX Prospetti ST, SV e SS: modalità di esposizione delle addizionali e dei dati relativi all assistenza fiscale Attivazione delle operazioni straordinarie senza estinzione del soggetto cedente in G Trasformazione di società Dati fiscali Dati previdenziali ed assicurativi... 86

3 Istruzioni operative 770/2015 3/100 Prospetti riepilogativi ST, SV e SX Operazioni straordinarie con estinzione del soggetto cedente G770 - Attivazione operazioni straord. con estinzione del soggetto cedente e prosecuzione dell attività Dati fiscali Dati previdenziali ed assicurativi Prospetti riepilogativi ST, SV, SS ed SX Successione mortis causa Dichiarazione correttiva nei termini o integrativa Modalità operative Dichiarazione integrativa/correttiva totale Dichiarazione integrativa/correttiva parziale Rettifiche dei prospetti (dichiarazione integrativa/correttiva parziale) Stampe per controllo dati CONLD Controllo dati quadratura lavoro dipendente CONFIS Controllo dati fiscali mod

4 Istruzioni operative 770/2015 4/100 Premessa La dichiarazione dei sostituti d imposta si compone di due parti, in relazione ai dati richiesti in ciascuna di esse: il Mod. 770/Semplificato e il Mod. 770/Ordinario. Il Mod. 770/Semplificato deve essere utilizzato dai sostituti d imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare in via telematica all Agenzia delle Entrate i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell anno 2014 nonché gli altri dati contributivi ed assicurativi richiesti. Detto modello contiene i dati relativi alle certificazioni rilasciate ai soggetti cui sono stati corrisposti in tale anno redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati, indennità di fine rapporto, prestazioni in forma di capitale erogate da fondi pensione, redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché i dati contributivi, previdenziali ed assicurativi e quelli relativi all assistenza fiscale prestata nell anno 2014 per il periodo d imposta precedente. Il Mod. 770/Ordinario deve essere utilizzato dai sostituti d imposta, dagli intermediari e dagli altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti, tenuti, sulla base di specifiche disposizioni normative, a comunicare i dati relativi alle ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale erogati nell anno 2014 od operazioni di natura finanziaria effettuate nello stesso periodo, nonché i dati riassuntivi relativi alle indennità di esproprio e quelli concernenti i versamenti effettuati, le compensazioni operate e i crediti d imposta utilizzati. La scadenza per la presentazione di entrambi i modelli di dichiarazione è fissata al 31 luglio Entrambi i Modelli di dichiarazione devono essere presentati esclusivamente in via telematica, in forma diretta o mediante intermediari abilitati alla trasmissione. I soggetti che predispongono la propria dichiarazione possono scegliere di trasmetterla direttamente, senza avvalersi di un intermediario abilitato. In tal caso devono obbligatoriamente utilizzare: - il servizio telematico Entratel, qualora la dichiarazione sia presentata per un numero di soggetti superiore a venti; - il servizio telematico Internet (Fisconline), qualora la dichiarazione sia presentata per un numero di soggetti non superiore a venti. Per il computo dei soggetti da considerare, al fine dell utilizzo dei due diversi servizi per la trasmissione telematica sopramenzionati, occorre fare riferimento al numero di comunicazioni indicate nel riquadro Redazione della dichiarazione contenuto nel frontespizio e presenti nei campi Numero cert. Lav. dipendente e Numero cert. Lav. autonomo all interno della sezione Completamento dati di QUA770. Il sostituto d imposta tenuto a presentare anche il Mod. 770 Ordinario, può produrre il modello 770 Semplificato comprensivo dei prospetti ST, SV e SX qualora non abbia operato compensazioni interne ai sensi dell art. 1 del D.P.R. n. 445 del 10 novembre 1997 tra i versamenti attinenti al Mod. 770/Semplificato e quelli relativi al Mod.770/Ordinario. Viceversa, nel caso in cui siano state operate compensazioni interne, il sostituto non può produrre il modello 770 Semplificato comprensivo dei prospetti ST, SV e SX Ai sostituti d imposta è data facoltà di suddividere il Mod. 770/Semplificato inviando, con il frontespizio, le sole Comunicazioni dati lavoro dipendente ed assimilati ed i relativi prospetti SS, ST, SV, SX ed SY separatamente dalle Comunicazioni dati lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi e dai relativi prospetti SS, ST, SX ed SY, purché risultino soddisfatte entrambe le seguenti condizioni: 1. che debbano essere trasmesse sia Comunicazioni dati lavoro dipendente ed assimilati, sia Comunicazioni dati lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi; 2. che non siano state effettuate compensazioni interne tra i versamenti attinenti ai redditi di lavoro dipendente e quelli di lavoro autonomo, né tra tali versamenti e quelli riguardanti i redditi di capitale.

5 Istruzioni operative 770/2015 5/100 Novità del modello 770/2015 Semplificato Comunicazione dati lavoro dipendente, assimilati ed assistenza fiscale Oltre a recepire le nuove informazioni introdotte nella Certificazione Unica 2015, nel prospetto in oggetto sono previste le seguenti novità. Parte A Dati relativi al dipendente Punto 43 - Codice Stato estero Come nel modello 770/2014 (ex campo 21), nel punto in oggetto è richiesta l indicazione del codice dello Stato di residenza in caso di percipiente estero. Tale campo rimane a compilazione manuale (nella CU tale informazione era richiesta solo per i lavoratori autonomi). Parte B Dati fiscali Sez. Detrazioni e crediti Punti da 119 a 127 Credito bonus IRPEF In tali punti devono essere riportate le informazioni relative al bonus Irpef ex art. 13, co. 1-bis del TUIR (introdotto dal DL 66/2014, convertito con modificazioni con L. 89/2014). Nei punti da 119 a 121 sono evidenziati i dati relativi al credito bonus Irpef riconosciuto o non riconosciuto, prelevati dagli equivalenti campi della Certificazione Unica. Nel punto 122 ( Bonus recuperato ) deve essere indicato l eventuale importo di bonus precedentemente riconosciuto (anche da altro datore di lavoro) e recuperato in sede di conguaglio. Con il prelievo dati, il programma rileva tale informazione dall archivio dello storico voci di calcolo (GESSTO), verificando gli importi trattenuti con l apposita voce collegata al campo Credito recuperato della tabella Codici voci gestioni automatiche (TB1201 > sez. Credito dl. 66/2014 art. 1 ). In caso di azienda con chiusura Irpef per cassa, viene escluso l importo eventualmente recuperato nel mese di dicembre, che verrà considerato nel periodo d imposta successivo. Qualora nella presente sezione siano stati indicati dati relativi a Certificazioni Uniche rilasciate da altri sostituti d imposta, nei punti da 123 a 126 deve essere indicato il dettaglio degli importi riferiti ad altri sostituti, riportando nel punto 127 il relativo codice fiscale. Il programma compila automaticamente tali campi in presenza di un importo al campo Credito dl. 66/2014 art. 1 erogato della sezione Altri dati > Lavoro precedente di DIPE: in tal caso verrà riportato il codice 1 nel punto 123, il suddetto importo nel punto 124 e il codice fiscale dell altro sostituto nel punto 127. I punti da 123 a 127 vengono compilati anche nel caso in cui il sostituto dichiarante non abbia conguagliato i redditi erogati dal precedente sostituto (dipendente licenziato prima del ). Sez. Redditi assoggettati a ritenuta a titolo di imposta Punto 224 Causale Fra i valori ammessi al campo in oggetto è stato eliminato il codice 1 (compensi per lavori socialmente utili). Si ricorda che, i dati relativi a redditi assoggettati a ritenuta a titolo di imposta, eventualmente indicati nella CU (punti da 221 a 223), vengono automaticamente riportati nella sezione in oggetto, con causale 2 (compensi percepiti da soggetti non residenti per collaborazioni coordinate e continuative) (vedi pag. 25).

6 Istruzioni operative 770/2015 6/100 Sez. Trattamento di fine rapporto, e altre indennità equipollenti soggette a tassazione separata Ai fini della compilazione della sezione in oggetto, tutti i dati richiesti, compresi quelli già presenti nella Certificazione Unica (punti da 401 a 413), vengono prelevati dagli archivi PAGHE, con le modalità già adottate negli anni precedenti (vedi pag. 27). Si precisa che, analogamente a quanto indicato dall Agenzia delle Entrate ai fini della compilazione della Certificazione Unica, in caso di più corresponsioni di TFR nel periodo d imposta, riferite a più rapporti di lavoro con il medesimo percipiente, verrà elaborata un unica comunicazione dati lavoro dipendente, compilando più righi aggiuntivi con l indicazione distinta dei dati relativi a ciascuna erogazione di TFR. Pertanto, nel rigo principale vengono riportati i dati relativi al TFR erogato con riferimento all ultimo rapporto di lavoro (in assenza di erogazione vengono compilati solamente i punti da 409 a 413); nei righi aggiuntivi vengono riportati i dati relativi al TFR erogato con riferimento a ciascun precedente rapporto di lavoro con lo stesso datore. Comunicazione dati lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi Dati relativi al percipiente delle somme In luogo del precedente campo Erede, è stato inserito il campo Categorie particolari (punto 8), il cui valore viene prelevato dal corrispondente campo presente nella sezione Dati anagrafici della CU. Il campo Codice regione ed il campo relativo all indirizzo di residenza del percipiente sono stati eliminati. Prospetti ST/SV ed SX Credito bonus Irpef Nel punto 2 del prospetto ST deve essere riportato l eventuale importo del credito Bonus Irpef che il sostituto ha provveduto a recuperare. Il programma determina il credito bonus recuperato rilevando i valori negativi eventualmente presenti nei campi Credito dl.66/2014 dei Progressivi > IRPEF di AZIE, che verranno riportati nel punto 2 del prospetto ST con riferimento al codice tributo Nel caso in cui il recupero (ossia versamento del tributo 1655) risulti effettuato in sede di conguaglio tardivo (importo negativo ai campi Credito dl. 66/2014 c.tardivo ), oltre all importo, verrà inserito il codice D o E nel punto 10, ad evidenziare l effettuazione del conguaglio rispettivamente nel mese di gennaio o febbraio Si precisa che, in presenza di erogazione e recupero del bonus nello stesso mese, il programma ha provveduto a trasferire in F24 (con codice tributo 1655 a debito) l eventuale eccedenza fra l importo complessivo del bonus recuperato rispetto a quello erogato. In tal caso, pertanto, l importo (negativo) memorizzato nei suddetti campi dei progressivi Irpef dell azienda e quindi riportato nel punto 2 del prospetto ST corrisponderà a tale eccedenza. In caso di enti pubblici, il credito bonus Irpef recuperato non deve essere riportato nel punto 2 bensì nel punto 3 del prospetto ST ( Versamento crediti recuperati ), indicando il codice V al campo 10 note. In tal caso (identificato dal programma in base alla presenza del codice tributo 100E in luogo del codice 1001 nel campo Retribuzioni, trasferte e mensilità aggiuntive della tabella TB0404 collegata al campo Tabella codici tributo della scheda IRPEF di AZIE), gli importi individuati come sopra descritto verranno riportati nel punto 3 del rigo ST, con indicazione della nota V.

7 Istruzioni operative 770/2015 7/100 In merito al credito Bonus Irpef, le istruzioni di compilazione 770 prevedono inoltre che, nel caso in cui il sostituto abbia effettuato un versamento inferiore a quanto operato, utilizzando in compensazione interna il credito Bonus Irpef, deve indicare nel punto 4 ( Importi utilizzati a scomputo ), in un rigo autonomo, l ammontare del credito utilizzato a scomputo; in questo caso nel punto 10 dovrà essere riportato il codice U. L eventuale utilizzo con la nota U non deve essere riportato nel rigo SX4, colonna 5, del prospetto SX. Tale casistica è a gestione manuale (tale compensazione non era prevista nella procedura PAGHE). Nel prospetto SX è stato inserito il rigo SX47, riservato ai sostituti d imposta che hanno riconosciuto nel corso del 2014 il credito bonus irpef. In tale rigo è necessario indicare: - Colonna 1 Anno 2014 : ammontare del bonus riconosciuto nel 2014 (al lordo di quanto eventualmente recuperato). Tale importo viene rilevato dallo storico voci di calcolo (GESSTO), verificando l importo complessivamente erogato con la voce collegata al campo Credito erogato della tabella TB1201 > sez. Credito dl. 66/2014 art Colonna 2 credito recuperato : ammontare del bonus riconosciuto e successivamente recuperato in sede di conguaglio (il credito recuperato può riferirsi anche a crediti bonus Irpef riconosciuti da precedenti sostituti d imposta). Tale importo viene rilevato dallo storico voci di calcolo (GESSTO), verificando gli importi trattenuti con la voce collegata al campo Credito recuperato di TB1201 > sez. Credito dl. 66/2014 art Colonna 3 credito residuo : ammontare del credito bonus Irpef che residua e che può essere utilizzato l anno successivo. Tale importo viene rilevato dalla procedura F24, verificando l importo del credito bonus Irpef non ancora utilizzato in delega F24, al termine del mese di gennaio 2015 (vedi pulsante Funzioni > Storia in Gestione tributi di F24, con riferimento al tributo 1655). Di seguito si riporta un esempio fornito dall Agenzia delle entrate in merito alla compilazione del rigo SX47, che evidenzia la modalità di recupero/versamento del credito bonus Irpef in F24 in presenza di erogazione e recupero del bonus nello stesso mese, e quindi la modalità di compilazione del rigo SX47: In funzione di quanto sopra, nella casistica descritta, l importo del tributo 1655 è stato trasferito in F24 dopo aver compensato internamente l importo di credito da erogare e quello da recuperare. In tal caso, pertanto: - il credito trasferito in F24 non corrisponderà al credito riconosciuto evidenziato nella colonna 1 del rigo SX47;

8 Istruzioni operative 770/2015 8/100 - l importo versato in F24 con codice tributo 1665, ed evidenziato nella colonna 2 del prospetto ST (o 3 in caso di azienda pubblica), non corrisponderà all importo di credito recuperato evidenziato nella colonna 2 del rigo SX47. Esposizione Addizionali Irpef Con la versione PAGHE , il programma è stato implementato al fine di computare nel monte ritenute utilizzato per il rimborso dei crediti IRPEF da assistenza fiscale, anche gli importi del saldo di addizionale regionale e comunale (anno e anno precedente) e dell acconto di addizionale comunale. A seguito di tale implementazione, con riferimento all esposizione delle addizionali regionali e comunali nei prospetti ST/SV ed SX, nella procedura 770 state apportate le seguenti modifiche: - Crediti Irpef da assistenza fiscale Con riferimento al mese di conguaglio da assistenza fiscale, i suddetti crediti risulteranno evidenziati come utilizzati a scomputo dei versamenti di addizionale regionale e/o comunale (colonna 4 dei prospetti ST, sez. II ed SV). Nel prospetto SX, al fine di computare tali crediti fra i crediti da assistenza fiscale maturati (rigo SX1, colonna 2), il programma è stato implementato al fine di rilevare gli importi in questione dagli appositi campi Crediti irpef ceduti Addizionale regionale/comunale della sezione Progressivi > Assistenza fiscale di AZIE. Nel rigo SX4 e nel rigo utilizzato per lo specifico ente (righi da SX5 a SX30), gli stessi crediti risulteranno evidenziati nella colonna 4 ( Crediti maturati 2014 ) e 5 ( Ammontare utilizzato a scomputo dei versamenti 2014 ). - Crediti di addizionale da conguaglio La stessa modalità di esposizione verrà applicata anche in caso di crediti di addizionale da conguaglio, utilizzati in compensazione di debiti relativi alla medesima regione/comune. Pertanto, anche i crediti da conguaglio relativi alla restituzione di addizionale regionale e/o comunale, verranno evidenziati all interno del prospetto ST/SV come utilizzati a scomputo dei versamenti dei debiti di addizionale relativi alla medesima regione o comune (esposizione dell intero debito nella colonna 2 e del credito utilizzato a scomputo nella colonna 4), anziché evidenziare il debito al netto del credito. Analogamente, nel prospetto SX gli stessi crediti risulteranno computati nei crediti maturati e nei crediti utilizzati a scomputo.

9 Istruzioni operative 770/2015 9/100 Precisazioni Dati relativi ai conguagli: Somme erogate per l incremento della produttività Ai fini della compilazione della sezione Dati relativi ai conguagli, si sottolinea la particolarità relativa alla presenza del campo 312 (somme assoggettate ad imposta sostitutiva da parte del precedente sostituto ed assoggettate ad imposta ordinaria da parte del sostituto che ha effettuato il conguaglio) Nelle specifiche tecniche relative al file telematico CU, era previsto che il campo 301 ( Totale redditi conguagliati già compresi nel punto 1 ) corrispondesse alla somma dei punti 308 ( Reddito conguagliato già compreso nel punto 1 ); conseguentemente, il programma di prelievo dati della CU ha riportato nel punto 308 l importo dei redditi erogati dall altro sostituto, comprensivo delle somme indicate al punto 312. Diversamente, nelle specifiche tecniche relative al file telematico 770, è previsto che il campo 301 corrisponda alla somma dei punti 308 e 312. In funzione di quanto sopra, in fase di prelievo dati 770, l importo presente al punto 308 della CU verrà riportato nell equivalente punto del 770 al netto dell importo evidenziato al punto 312. Compilazione Prospetto SY Ai fini della compilazione del prospetto SY vengono esclusi i soggetti creditori identificati come ex-coniuge (valorizzazione del campo Assegno ex-coniuge nella relativa tabella TB0013), anche se valorizzato il campo Soggetto 770 di tabella TB0013.

10 Istruzioni operative 770/ /100 Guida alla compilazione delle comunicazioni e prospetti Frontespizio: compilazione di alcuni riquadri Redazione della Dichiarazione Il riquadro Redazione della dichiarazione permette di indicare le modalità con le quali viene trasmessa la dichiarazione. Esso si compone di quattro sezioni che vanno utilizzate alternativamente, a seconda della modalità di presentazione prescelta: 1. Sezione I Trasmissione integrale 770 Semplificato; 2. Sezione II Trasmissione del 770 Semplificato con successivo invio dei prospetti ST, SV ed SX allegandoli al 770/Ordinario; 3. Sezione III Trasmissione separata solo dati lavoro dipendente; 4. Sezione IV Trasmissione separata solo dati lavoro autonomo. Nella sezione Completamento dati di QUA770 è presente il campo Presentazione separata ST/SV/SX, al quale si accede solo se il dichiarante è tenuto a presentare anche il modello 770 Ordinario (flag al campo 770 ordinario ). Tale campo deve essere compilato qualora l utente desideri inviare i prospetti ST/SV/SX del modello 770 Semplificato separatamente dai prospetti ST/SV/SX del 770 Ordinario. In questo caso, la gestione dei prospetti ST e SV (Semplificato/Ordinario) resta unica; è il programma che provvede automaticamente alla compilazione dei prospetti, alla stampa del modello ed alla generazione dei dati per il telematico in base al codice tributo presente nei singoli righi.

11 Istruzioni operative 770/ /100 La compilazione del prospetto SX, invece, avviene in maniera disgiunta. La parte riferita al 770 Semplificato viene compilata automaticamente dal programma, mentre il prospetto SX riferito al modello Ordinario, in presenza di compensazioni tra ritenute su redditi di capitale, è a cura esclusiva dell utente. Nelle situazioni in cui il sostituto non è obbligato alla compilazione dei prospetti ST, SV e/o SX, è necessario compilare il campo Casi di non trasmissione dei prospetti ST, SV e/o SX indicando: 1, nel caso di amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo; 2, nel caso di sostituto che non abbia operato ritenute relative al periodo d imposta Le schermate che seguono illustrano le modalità di compilazione della pagina Completamento dati di QUA770 in base alla tipologia di presentazione prescelta. 1. Sezione I Trasmissione integrale 770 Semplificato La sezione I è riservata ai sostituti d imposta che intendano procedere alla trasmissione integrale del Mod. 770 Semplificato (Frontespizio, Comunicazioni dati lavoro dipendente ed assimilati e/o comunicazioni dati lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi, prospetti SS, ST, SV, SX e SY). La sezione in oggetto deve essere compilata in maniera differenziata a seconda che: A. il sostituto sia tenuto a presentare esclusivamente il Mod. 770/Semplificato; B. il sostituto, pur essendo tenuto alla presentazione anche del Mod. 770 Ordinario e, non avendo effettuato compensazioni interne tra i versamenti attinenti al Mod. 770 Semplificato e quelli relativi al Mod. 770 Ordinario, abbia optato per l invio integrale del Mod. 770 Semplificato (comprensivo dei prospetti ST, SV ed SX). A. Assenza di 770 Ordinario ed assenza di Dichiarazione trasmessa da più soggetti In presenza di tale casistica, occorrerà indicare il numero delle comunicazioni di cui è composta la dichiarazione barrando altresì la casella SS. Inoltre è necessario barrare le caselle ST, SV e SX qualora siano state operate ritenute ed effettuate compensazioni nonché la casella SY nel caso di somme liquidate a seguito di procedura di pignoramento presso terzi e/o di ritenute operate di cui all art. 25 del D.L. n. 78/2010.

12 Istruzioni operative 770/ /100 B. Presenza di 770 Ordinario e assenza di Dichiarazione trasmessa da più soggetti In presenza di tale casistica, occorrerà indicare il numero delle comunicazioni di cui è composta la dichiarazione, barrando altresì la casella SS. Inoltre, devono essere barrate le caselle ST, SV, SX e SY qualora siano state operate ritenute ed effettuate compensazioni, nonché la casella Presenza di modello 770 ordinario 2015.

13 Istruzioni operative 770/ / Sezione II Trasmissione del 770 Semplificato con successivo invio di ST, SV ed SX nel 770/Ordinario La sezione II deve essere compilata dai sostituti d imposta che procedono alla trasmissione del Mod. 770 Semplificato, con successivo inoltro dei prospetti ST, SV ed SX nell ambito del Mod. 770 Ordinario. Nel compilare la sezione va sempre indicato il numero delle comunicazioni di cui è composta la dichiarazione, barrando altresì la casella SS nonché la casella SY nel caso di somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi e/o di ritenute operate di cui all articolo 25 del D.L. n. 78 del 2010.

14 Istruzioni operative 770/ / Sezione III Trasmissione separata solo dati lavoro dipendente La sezione III deve essere compilata dai sostituti d imposta che intendano separare il Mod. 770 Semplificato ed inviare, con il frontespizio, le sole comunicazioni relative a certificazioni lavoro dipendente ed assimilati ed i relativi prospetti SS, ST, SV, SX e SY. Il sostituto può avvalersi di tale facoltà qualora risultino soddisfatte entrambe le seguenti condizioni: - che debbano essere trasmesse sia Comunicazioni dati lavoro dipendente ed assimilati, sia Comunicazioni dati lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi; - che non siano state effettuate compensazioni interne tra i versamenti attinenti ai redditi di lavoro dipendente e quelli di lavoro autonomo, né tra tali versamenti e quelli riguardanti i redditi di capitale. In questo caso, deve essere indicato il numero delle comunicazioni trasmesse relative a certificazioni lavoro dipendente ed assimilati barrando altresì la casella SS. Inoltre devono essere barrate le caselle ST, SV ed SX qualora siano stati effettuati versamenti ed eseguite compensazioni nonché la casella SY nel caso di somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi e/o di ritenute operate di cui all articolo 25 del D.L. n. 78 del 2010, specificando, nell apposito spazio, il codice fiscale del soggetto che presenta la restante parte della dichiarazione. In caso di successivo invio del Mod. 770 Ordinario deve essere barrata, anche la casella Presenza di modello 770 Ordinario La schermata che segue illustra la modalità di compilazione della pagina Completamento dati in presenza di Modello 770/Ordinario. In assenza del Modello 770/Ordinario i campi 770 Ordinario e Presentazione separata ST/SV/SX non devono essere contrassegnati.

15 Istruzioni operative 770/ / Sezione IV Trasmissione separata solo dati lavoro autonomo La sezione IV deve essere compilata dai sostituti d imposta che intendano separare il Mod. 770 Semplificato ed inviare, con il frontespizio, le sole comunicazioni relative a certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi ed i relativi prospetti SS, ST, SX ed SY. Il sostituto può avvalersi di tale facoltà qualora risultino soddisfatte entrambe le seguenti condizioni: - che debbano essere trasmesse sia Comunicazioni dati lavoro dipendente ed assimilati, sia Comunicazioni dati lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi; - che non siano state effettuate compensazioni interne tra i versamenti attinenti ai redditi di lavoro dipendente e quelli di lavoro autonomo, né tra tali versamenti e quelli riguardanti i redditi di capitale. In questo caso, deve essere indicato il numero delle comunicazioni trasmesse relative a certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi barrando altresì la casella SS. Inoltre barrare le caselle ST e SX qualora siano stati effettuati versamenti ed eseguite compensazioni, nonché la casella SY nel caso di somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi e/o di ritenute operate di cui all articolo 25 del D.L. n. 78 del 2010 specificando, nell apposito spazio, il codice fiscale del soggetto che presenta la restante parte della dichiarazione.

16 Istruzioni operative 770/ /100 In caso di successivo invio del Mod. 770 Ordinario deve essere barrata, anche la casella Presenza di modello 770 Ordinario Nella pagina Completamento dati di QUA770 è presente il campo Forzatura numero sezione. Tale campo, nel caso di dichiarazione trasmessa da più soggetti, consente di indicare se compilare la III o la IV sezione del riquadro Redazione della dichiarazione. Il campo in oggetto deve essere valorizzato esclusivamente nel caso in cui non siano presenti né righi di lavoro dipendente né righi di lavoro autonomo e risulterebbe quindi impossibile determinare automaticamente la sezione da compilare.

17 Istruzioni operative 770/ /100 Firma della Dichiarazione La dichiarazione deve essere sottoscritta dal dichiarante o da chi ne ha la rappresentanza legale, negoziale o di fatto, nonché dai soggetti che sottoscrivono la relazione di revisione. In particolare: in caso di controllo contabile effettuato da una società di revisione, in tale sezione andrà riportato il codice fiscale della società di revisione nonché il codice fiscale e la firma del responsabile della revisione (ad esempio socio o amministratore della società di revisione); in caso di controllo effettuato dal collegio sindacale, in tale sezione andrà riportato il codice fiscale e la firma di ciascun membro del collegio. Per ciascuno dei soggetti interessati deve essere inserito il codice fiscale e la relativa firma, indicando nella colonna Soggetto il corrispondente codice identificativo: 1 revisore contabile iscritto nel Registro istituito presso il Ministero della giustizia; 2 responsabile della revisione in caso di controllo affidato ad una società di revisione; 3 società di revisione incaricata (in tal caso è richiesto il relativo codice fiscale senza compilazione del campo firma); 4 membro del collegio sindacale. Il campo Attestazione deve essere contrassegnato nel caso in cui (come previsto dall art. 1, co. 574, L. 147/2013) il contribuente abbia utilizzato in compensazione i crediti per importi superiori a euro ed i soggetti che esercitano il controllo contabile sottoscrivano la dichiarazione anche al fine di attestare l esecuzione dei controlli di cui all art. 2, c. 2, del regolamento di cui al decreto n. 164/99. Con il campo Invio avviso telematico all intermediario il contribuente può richiedere che l eventuale invito dell Amministrazione Finanziaria a fornire chiarimenti in merito alla dichiarazione, venga inviato direttamente all intermediario incaricato della trasmissione della dichiarazione, mediante avviso telematico. L intermediario, a sua volta, dovrà accettare di ricevere l avviso telematico, barrando la casella Ricezione avviso telematico presente nel riquadro IMPEGNO ALLA PRESENTAZIONE TELEMATICA del mod Le informazioni richieste devono essere indicate nella pagina Presentazione della dichiarazione della sezione Completamento dati (pagina 2).

18 Istruzioni operative 770/ /100 Al fine di riportare il nome e cognome dei soggetti che sottoscrivono la dichiarazione, all interno dei rispettivi campi Firma del modello, l utente dovrà indicare Si al campo Stampa firma sui modelli di PERSPRO- Personalizzazione procedura > sez. MOD770. Per la firma digitale della dichiarazione, è disponibile il servizio Firma grafometrica (o firma biometrica) che consente di inserire nei documenti informatici una firma digitale riconoscibile, al fine di identificare in modo certo l utente che firma e di ottimizzare il trattamento e l archiviazione digitale dei documenti firmati. La gestione della firma grafometrica viene attivata mediante il campo Attiva firma grafometrica presente nella scheda MOD770 della tabella Personalizzazione procedura (PERSPRO). Per il funzionamento del servizio si rinvia al Manuale 770/2015. E prevista la possibilità per il contribuente di evidenziare particolari condizioni che riguardano la dichiarazione dei redditi, indicando un apposito codice nella casella Situazioni particolari. La casella può essere compilata solo se l Agenzia delle entrate comunica uno specifico codice da utilizzare per indicare la situazione particolare. Nella sezione Completamento dati di QUA770 (pagine 1 e 3) sono presenti i campi Codice situazioni particolari che consentono la compilazione della casella in esame all interno dei modelli 770 Semplificato e Ordinario.

19 Istruzioni operative 770/ /100 Impegno alla trasmissione telematica Il riquadro deve essere compilato e sottoscritto dall intermediario che presenta la dichiarazione in via telematica. L intermediario deve riportare: - il proprio codice fiscale; - se si tratta di CAF, il proprio numero di iscrizione all albo; - la data (giorno, mese e anno) di assunzione dell impegno a presentare la dichiarazione; - la firma. Inoltre, nella casella Impegno a presentare in via telematica la dichiarazione, deve essere indicato il codice 1 se la dichiarazione è stata predisposta dal contribuente ovvero il codice 2 se la dichiarazione è stata predisposta da chi effettua l invio. Il campo Ricezione avviso telematico dovrà essere barrato dall intermediario al fine di accettare di ricevere l avviso telematico dall Amministrazione Finanziaria, come richiesto dal contribuente mediante il campo Invio avviso telematico all intermediario. Nella pagina Presentazione della dichiarazione (pagina 2 della sezione Completamento dati ) è possibile gestire la casella Impegno a presentare in via telematica la dichiarazione e Ricezione avviso telematico nonché indicare la data di assunzione dell impegno a presentare la dichiarazione: Le altre informazioni richieste vengono prelevate dal codice della tabella Anagrafica mittenti (ANAMITT) collegata al campo Codice mittente del Completamento dati. Per consentire al programma di stampare nome e cognome dell intermediario nell apposito spazio della dichiarazione, l utente dovrà indicare Si al campo Stampa firma sui modelli della tabella PERSPRO > sez. MOD770.

20 Istruzioni operative 770/ /100 Prospetto SD Dati lavoro dipendente Parte A Dati relativi al dipendente, pensionato o altro percettore Punti 20 / 25 Domicilio fiscale In tali campi deve essere riportato il domicilio fiscale del contribuente alla data del 1/1/2014 e 1/1/2015, ossia il comune di riferimento per la determinazione rispettivamente dell addizionale regionale e comunale 2014 e dell acconto di addizionale comunale Tali informazioni vengono prelevate dai corrispondenti campi della sezione Dati anagrafici della relativa Certificazione Unica (archivi UNICA). Punto 26 Codice sede I sostituti d imposta hanno l obbligo di ricevere attraverso il flusso telematico per il tramite dell Agenzia delle entrate, i dei dipendenti che hanno richiesto assistenza fiscale ad un CAF o a un professionista abilitato; tale flusso telematico viene trasmesso all indirizzo telematico appositamente comunicato dal sostituto. Il sostituto di imposta che, per proprie esigenze organizzative, abbia più sedi operative presso le quali far pervenire i modelli al fine dello svolgimento delle operazioni di conguaglio, è tenuto ad attribuire a ciascuna sede un codice identificativo di tre cifre (da 001 a 999, a scelta dell azienda) da riportare nel campo Codice sede. Tale dato viene prelevato dagli archivi della procedura UNICA, con riferimento al campo Codice sede di appartenenza del dipendente presente nella sezione Dati sostituto in gestione della relativa Certificazione Unica lavoro dipendente (dato riportato al punto 11 della sezione Dati anagrafici Dati relativi al datore di lavoro del modello CU 2015).

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003)

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003) SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. d.lgs. n. 9/00) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati raccolti e quali sono i diritti riconosciuti

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003

SEMPLIFICATO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede un

Dettagli

SEMPLIFICATO. BOZZA INTERNET del 9/12/2013. Anno 2013. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n.

SEMPLIFICATO. BOZZA INTERNET del 9/12/2013. Anno 2013. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. BOZZA INTERNET del 9//0 SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati

Dettagli

Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 )

Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 ) Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 ) CONG730 2015 2/47 INDICE Conguagli del sostituto d imposta per risultanze modello 730... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2010. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003

SEMPLIFICATO. Anno 2010. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 SEMPLIFICATO 0 Anno 00 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede

Dettagli

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*)

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*) Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*) 18 Luglio 2012 SCADE IL 31 LUGLIO 2012 IL

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003)

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003) SEMPLIFICATO 205 Anno 204 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 3 d.lgs. n. 9/2003) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati raccolti e quali sono i diritti

Dettagli

Conguaglio risultanze 730

Conguaglio risultanze 730 Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2012.00.10 ) INDICE Circolare Agenzia delle Entrate n. 15/2012: conguagli del sostituto d imposta... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli

Dettagli

MODELLO 770 / 2015. Modello 770 2015 Redditi 2014 Dati previdenziali ed assistenziali

MODELLO 770 / 2015. Modello 770 2015 Redditi 2014 Dati previdenziali ed assistenziali MODELLO 770 / 2015 Modello 770 2015 Redditi 2014 Dati previdenziali ed assistenziali Con provvedimento del 12/05/2015 è stato approvato, dal Direttore dell Agenzia delle Entrate ai sensi dell'art. 1, comma

Dettagli

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO Circolare informativa per la clientela n. 14/2010 del 10 giugno 2010 NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO In questa Circolare 1. Modelli 770/2010 Semplificato e Ordinario 2. Principali novità

Dettagli

MODELLO 770/2012 SEMPLIFACATO

MODELLO 770/2012 SEMPLIFACATO 1 Cuneo Unione Industriali 4 giugno 2012 MODELLO 770/2012 SEMPLIFACATO Gabriele Bonati 2 Approvazione del modello 770/2012 L Agenzia delle entrate, con due provvedimenti del 16 gennaio 2012 (pubblicati,

Dettagli

CONG730 2010. Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730

CONG730 2010. Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730 Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 INDICE Circolare Agenzia delle Entrate n. 16/2010: conguagli del sostituto d imposta... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli a credito... 3 Conguagli a debito... 3

Dettagli

GIORNATA DI FORMAZIONE PER L ODCEC DI TORINO CERTIFICAZIONE UNICA 2015 12/02/2015. Relatore:

GIORNATA DI FORMAZIONE PER L ODCEC DI TORINO CERTIFICAZIONE UNICA 2015 12/02/2015. Relatore: GIORNATA DI FORMAZIONE PER L ODCEC DI TORINO CERTIFICAZIONE UNICA 2015 12/02/2015 Relatore: Alessandro Dott. TODESCHELLI Dott. Comm.sta materia «Lavoro» OPEN Dot Com Servizio: Nome servizio Pag. 1 Torino,

Dettagli

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ Circolare informativa per la clientela Luglio Nr. 1 MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ In questa Circolare 1. Modelli 770/2014 Semplificato e Ordinario 2. Quadri che compongono il 770 3.

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016

LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 L Agenzia delle entrate, con provvedimento del 15 gennaio 2016, ha reso disponibile la versione definitiva della Certificazione Unica 2016, meglio nota come CU, da utilizzare

Dettagli

Gecom Paghe C.U. 2016 Prelievo dati PAGHE

Gecom Paghe C.U. 2016 Prelievo dati PAGHE Gecom Paghe C.U. 2016 Prelievo dati PAGHE ( Rif. rilascio vers. PAGHE 2016.0.1 del 02.02.2016) C.U. 2016 2 / 116 INDICE Certificazione Unica 2016... 4 Generalità... 4 Introduzione... 4 Composizione del

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE la comunicazione richiede tutti i dati già presenti nelle certificazioni rilasciate ai dipendenti. In particolare i

Dettagli

Modello 770 SEMPLIFICATO 2012

Modello 770 SEMPLIFICATO 2012 genzia ntrate 770 Modello 770 SEMPLIFICATO 2012 Redditi 2011 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2011 DATI RELATIVI A CERTIFICAZIONI COMPENSI ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO 2 A PARTE

LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO 2 A PARTE INFORMATIVA N. 198 22 MAGGIO 2015 Fiscale LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO 2 A PARTE Agenzia delle Entrate, Provvedimento n. 4793 del 15 gennaio 2015 Agenzia delle Entrate, Provvedimento prot.

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2016

CERTIFICAZIONE UNICA2016 CERTIFICAZIONE UNICA2016 TIPO I COMUNICAZIONE ATI RELATIVI AL SOSTITUTO Annullamento Sostituzione Cognome o enominazione Nome Telefono o fax prefisso numero Indirizzo di posta elettronica ATI RELATIVI

Dettagli

IL MODELLO 770-2013 SEMPLIFICATO : PRINCIPALI NOVITA' E RAVVEDIMENTO OPEROSO

IL MODELLO 770-2013 SEMPLIFICATO : PRINCIPALI NOVITA' E RAVVEDIMENTO OPEROSO IL MODELLO 770-2013 SEMPLIFICATO : PRINCIPALI NOVITA' E RAVVEDIMENTO OPEROSO Premessa generale L Agenzia delle Entrate con un provvedimento del 15 gennaio 2013 ha approvato il modello 770/2013 semplificato

Dettagli

Presentazione della dichiarazione 770/2015 semplificato e ordinario di Marco Peverelli e Roberta Matrone

Presentazione della dichiarazione 770/2015 semplificato e ordinario di Marco Peverelli e Roberta Matrone Presentazione della dichiarazione 770/2015 semplificato e ordinario di Marco Peverelli e Roberta Matrone ADEMPIMENTO " FISCO Il Mod. 770, Semplificato ed Ordinario, riepiloga tutti i dati fiscali relativi

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato. Prot.2015/4793 Approvazione del modello 770/2015 Semplificato, relativo all anno 2014, con le istruzioni per la compilazione, concernente le comunicazioni da parte dei sostituti d imposta dei dati delle

Dettagli

Travaso da CU a Mod. 770

Travaso da CU a Mod. 770 HELP DESK Nota Salvatempo L0013 MODULO Travaso da CU a Mod. 770 Quando serve Per effettuare il travaso delle Certificazioni Uniche e dei quadri ST-SV-SX - SY al Modello 770. Novità Il travaso dei quadri

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

Ascotweb Personale. Allegato 1 alla Nota di Rilascio Modello 770/2015. Versione 16.03.00 Data di rilascio 10/07/2015

Ascotweb Personale. Allegato 1 alla Nota di Rilascio Modello 770/2015. Versione 16.03.00 Data di rilascio 10/07/2015 Ascotweb Personale Allegato 1 alla Nota di Rilascio Modello 770/2015 Versione 16.03.00 Data di rilascio 10/07/2015 Tutti i diritti riservati. Proprietà INSIEL SpA IAQ-AQ-MD-17 Pag.1 di 27 INDICE Note per

Dettagli

MODELLO 770/2007 SEMPLIFICATO. Assimpredil ANCE 18 settembre 2007

MODELLO 770/2007 SEMPLIFICATO. Assimpredil ANCE 18 settembre 2007 MODELLO 770/2007 SEMPLIFICATO Assimpredil ANCE 18 settembre 2007 U.O. Contrattualistica e Fiscalità - Dr.ssa Raffaella Scurati DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA modello 770 semplificato modello 770

Dettagli

MODELLO 770/2001 PREMI ASSICURATIVI RELATIVI AL 2000) Novità 2001. Novità 2001: Modello Base Quadro SC Quadro SS Quadro ST Quadro SU

MODELLO 770/2001 PREMI ASSICURATIVI RELATIVI AL 2000) Novità 2001. Novità 2001: Modello Base Quadro SC Quadro SS Quadro ST Quadro SU MODELLO 770/2001 (DICHIARAZIONE PER LE RITENUTE, I CONTRIBUTI E I PREMI ASSICURATIVI RELATIVI AL 2000) Novità 2001 Novità 2001: Modello Base Quadro SC Quadro SS Quadro ST Quadro SU DEVONO PRESENTARE IL

Dettagli

Circolare 7. del 13 febbraio 2015. Nuova Certificazione Unica Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate INDICE

Circolare 7. del 13 febbraio 2015. Nuova Certificazione Unica Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate INDICE Circolare 7 del 13 febbraio 2015 Nuova Certificazione Unica Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 3 2 Ambito applicativo della certificazione unica... 3 2.1 Redditi

Dettagli

NOVITÀ NEL MODELLO 770/2009 SEMPLIFICATO

NOVITÀ NEL MODELLO 770/2009 SEMPLIFICATO NOVITÀ NEL MODELLO 770/2009 SEMPLIFICATO SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTE B - DATI FISCALI SOMME EROGATI PER STRAORDINA- RI E PREMI PRODUTTIVITÀ PARTE D - ASSISTENZA 2008 ALTRI PROSPETTI Provv. Ag. Entrate

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo n. 2013/5268 Approvazione del modello 770/2013 Semplificato, relativo all anno 2012, con le istruzioni per la compilazione, concernente le comunicazioni da parte dei sostituti d imposta dei

Dettagli

CIRCOLARE n. 09/2015 Nuova Certificazione Unica - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate

CIRCOLARE n. 09/2015 Nuova Certificazione Unica - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate CIRCOLARE n. 09/2015 Nuova Certificazione Unica - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate 1 PREMESSA Il DLgs. 21.11.2014 n. 175 ha previsto la precompilazione dei modelli 730 da parte

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD...2 CERTIFICAZIONE UNICA REVISIONE 01.00.00...4 Premessa...4 Lavorare con il modulo...5 Importazione dati da moduli attivi...5 Certificazione unica 2015...8 Stampe...14

Dettagli

Modello 770/2015 semplificato

Modello 770/2015 semplificato VideoLavoro 18 giugno 2015 Modello 770/2015 semplificato rubrica: novità e piccoli focus di periodo A cura di Flavio Pini e Laurenzia Binda 1 Modello 770/2015 semplificato Studio ed analisi degli adempimenti

Dettagli

Certificazione Unica: le risposte dell'agenzia delle entrate al Telefisco 2015, Videoforum Italia Oggi e Forum lavoro

Certificazione Unica: le risposte dell'agenzia delle entrate al Telefisco 2015, Videoforum Italia Oggi e Forum lavoro A cura della Redazione Directio Certificazione Unica: le risposte dell'agenzia delle entrate al Telefisco 2015, Videoforum Italia Oggi e Forum lavoro Quesito n. 1 - CU e Ravvedimento operoso Rispetto all

Dettagli

Certificazione Unica 2016 e novità per i Sostituti d imposta

Certificazione Unica 2016 e novità per i Sostituti d imposta Videolavoro 18 febbraio 2016 Certificazione Unica 2016 e novità per i Sostituti d imposta A cura di Alberto Bortoletto 1 Doppia CU: semplificata e ordinaria La Certificazione Unica, da quest anno, si divide

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

CERTIFICAZIONI GESTIONE TABELLE GENERALI ASSISTENZA FISCALE GESTIONE STAMPE DI SERVIZIO

CERTIFICAZIONI GESTIONE TABELLE GENERALI ASSISTENZA FISCALE GESTIONE STAMPE DI SERVIZIO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2009 DATI RELATIVI A : INDICE INTRODUZIONE GUIDA ALL ISTALLAZIONE CERTIFICAZIONI GESTIONE TABELLE GENERALI ASSISTENZA FISCALE GESTIONE STAMPE DI SERVIZIO

Dettagli

del credito 2006 derivante dalla precedente dichiarazione e del suo utilizzo; in compensazione orizzontale tramite modello F24

del credito 2006 derivante dalla precedente dichiarazione e del suo utilizzo; in compensazione orizzontale tramite modello F24 PROSPETTO SX Devono essere riportati i dati riepilogativi: del credito 2006 derivante dalla precedente dichiarazione e del suo utilizzo; in compensazione orizzontale tramite modello F24 O in compensazione

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

Modello 770 SEMPLIFICATO 2015

Modello 770 SEMPLIFICATO 2015 genzia ntrate 770 Modello 770 SEMPLIFICATO 2015 Redditi 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2014 DATI RELATIVI A CERTIFICAZIONI COMPENSI ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

Nuova Certificazione Unica CU 2015: redditidilavorodipendente Cristina Piseroni e Marco Mangili - Dottori commercialisti in Bergamo

Nuova Certificazione Unica CU 2015: redditidilavorodipendente Cristina Piseroni e Marco Mangili - Dottori commercialisti in Bergamo Nuova Certificazione Unica CU 2015: redditidilavorodipendente Cristina Piseroni e Marco Mangili - Dottori commercialisti in Bergamo ADEMPIMENTO " NOVITÀ " LAVORO I sostituti d imposta, a seguito delle

Dettagli

CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE ADEMPIMENTO NOVITÀ 2016 SOGGETTI INTERESSATI OGGETTO COME SI COMPILA CASI PRATICI CASI PARTICOLARI La certificazione lavoro dipendente,

Dettagli

MODELLO 770/2013 SEMPLIFICATO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2012

MODELLO 770/2013 SEMPLIFICATO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2012 FERRARA MODELLO 770/2013 SEMPLIFICATO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2012 MODELLO 770/2013 ORDINARIO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA E DEGLI INTERMEDIARI RELATIVA ALL ANNO 2012

Dettagli

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO IL MODELLO 730-3: La STRUTTURA e i DATI IDENTIFICATIVI. Le sezioni del prospetto di liquidazione 730-3 Il risultato dell elaborazione dei dati esposti nel modello

Dettagli

Il modello 770 semplificato e ordinario

Il modello 770 semplificato e ordinario Il modello 770 semplificato e ordinario Relatrice: Dott.ssa Laura Demaria Modello 770 è il modello principe per il sostituto d imposta Tramite esso il sostituto d imposta trasmette all agenzia delle entrate

Dettagli

ISTRUZIONI della BOZZA della CU 2016 (si riportano in carattere azzurro le novità introdotte)

ISTRUZIONI della BOZZA della CU 2016 (si riportano in carattere azzurro le novità introdotte) ISTRUZIONI della BOZZA della CU 2016 (si riportano in carattere azzurro le novità introdotte) di Laura Colonnese Consulente del Lavoro La bozza del modello di Certificazione Unica 2016 (CU) riguarda il

Dettagli

Studio Associato Barillari Lapolla Cavalleri 1

Studio Associato Barillari Lapolla Cavalleri 1 Studio Associato Barillari Lapolla Cavalleri 1 Buongiorno, oggi analizzeremo assieme il modello 770 semplificato 2015, la dichiarazione con la quale i sostituti d imposta comunicano all Agenzia delle Entrate

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 GESTIONE DEL PERSONALE Revisione 01.34.00 UPD. 10.2015...3 Lavori da fare OBBLIGATORIAMENTE...3 Dichiarazione dei sostituti d imposta - Modello 770/2015...

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA 2015

CERTIFICAZIONE UNICA 2015 CERTIFICAZIONE UNICA 201 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART., COMMI -ter e -quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 199, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 201 DATI ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 MEMORIE NUMERICHE 1 Redditi lavoro dipendente e assimilati (Cas. 1) 2 Assegni periodici corrisposti dal coniuge (Cas. 5) 3-18 Caselle da 11 a 26 19 Altri datori - Imponibile

Dettagli

Modello 770 SEMPLIFICATO 2015

Modello 770 SEMPLIFICATO 2015 genzia ntrate 770 Modello 770 SEMPLIFICATO 2015 Redditi 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2014 DATI RELATIVI A CERTIFICAZIONI COMPENSI ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

ACCONTI, RITENUTE, ECCEDENZE e ALTRI DATI

ACCONTI, RITENUTE, ECCEDENZE e ALTRI DATI ACCONTI, RITENUTE, ECCEDENZE e ALTRI DATI GLI ACCONTI PAGATI La compilazione del quadro F del 730 Il quadro F del modello 730 si compone di 8 sezioni nelle quali sono riportati i seguenti dati: Sezione

Dettagli

QUESITI FORUM LAVORO 2015 L AGENZIA DELLE ENTRATE RISPONDE

QUESITI FORUM LAVORO 2015 L AGENZIA DELLE ENTRATE RISPONDE QUESITI FORUM LAVORO 2015 * * * L AGENZIA DELLE ENTRATE RISPONDE 1. Stampa progressivo certificazione Ai fini della compilazione della dichiarazione precompilata, il numero di progressivo della certificazione

Dettagli

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI LA (Comunicazione CU) Il Decreto Legislativo Semplificazioni fiscali (art. 2, comma 1 del D.Lgs. n. 175/2014), introduce una novità assoluta in ambito fiscale: il Modello 730 pre-compilato a valere già

Dettagli

Certificazione Unica 2016 - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate

Certificazione Unica 2016 - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate Circolare 3 del 12 febbraio 2016 Certificazione Unica 2016 - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 3 2 Ambito applicativo della certificazione unica 2016... 3

Dettagli

Modello 770 SEMPLIFICATO 2011

Modello 770 SEMPLIFICATO 2011 genzia ntrate 770 Modello 770 SEMPLIFICATO 2011 Redditi 2010 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2010 DATI RELATIVI A CERTIFICAZIONI COMPENSI ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

I L M O D E L L O 7 7 0 E I L T E R M I N E D I P R E S E N T A Z I O N E CIRCOLARE INFORMATIVA 8/2013 L U G L I O 2 0 1 3

I L M O D E L L O 7 7 0 E I L T E R M I N E D I P R E S E N T A Z I O N E CIRCOLARE INFORMATIVA 8/2013 L U G L I O 2 0 1 3 I L M O D E L L O 7 7 0 E I L T E R M I N E D I P R E S E N T A Z I O N E CIRCOLARE INFORMATIVA 8/2013 L U G L I O 2 0 1 3 I L M O D E L L O 7 7 0 E I L T E R M I N E D I P R E S E N T A Z I O N E I sostituti

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

Il modello 770. Mauro Porcelli- Airu-Università Cattolica del Sacro Cuore

Il modello 770. Mauro Porcelli- Airu-Università Cattolica del Sacro Cuore Il modello 770 1 Il datore di lavoro sostituto d'imposta dei propri dipendenti: il mod. 770 Il sostituto d'imposta, alle scadenze previste dalla legge, deve presentare la dichiarazione relativa ai redditi

Dettagli

Modello 770 SEMPLIFICATO 2009

Modello 770 SEMPLIFICATO 2009 genzia ntrate 770 Modello 770 SEMPLIFICATO 2009 Redditi 2008 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2008 DATI RELATIVI A CERTIFICAZIONI COMPENSI ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

Modello 730 integrativo. di pagine 1 1 COGNOME NOME CODICE FISCALE

Modello 730 integrativo. di pagine 1 1 COGNOME NOME CODICE FISCALE AGENZIA DELLE ENTRATE MOD. 730-2 PER IL C.A.F. O PER IL PROFESSIONISTA ABILITATO REDDITI 2014 Modello 730 integrativo RICEVUTA DELL AVVENUTA CONSEGNA DELLA DICHIARAZIONE MOD. 730 E DELLA BUSTA CONTENENTE

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: LA CERTIFICAZIONE UNICA 2015: APPROVAZIONE DEL MODELLO DEFINITIVO PAG.

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: LA CERTIFICAZIONE UNICA 2015: APPROVAZIONE DEL MODELLO DEFINITIVO PAG. CIRCOLARE N. 06 DEL 27/01/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: LA CERTIFICAZIONE UNICA 2015: APPROVAZIONE DEL MODELLO DEFINITIVO PAG. 2 IN SINTESI: Con il Provvedimento

Dettagli

Il risultato della dichiarazione dei redditi

Il risultato della dichiarazione dei redditi Il risultato della dichiarazione dei redditi Capitolo 12 12.1 CONCETTI GENERALI 12.2 IRPEF : CALCOLO IMPOSTA LORDA 12.3 IRPEF : DALL IMPOSTA LORDA ALL IMPOSTA NETTA : LE DETRAZIONI 12.4 IRPEF : DALL IMPOSTA

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

VideoLavoro 19 febbraio 2015. Nuova Certificazione Unica 2015

VideoLavoro 19 febbraio 2015. Nuova Certificazione Unica 2015 VideoLavoro 19 febbraio 2015 Nuova Certificazione Unica 2015 rubrica: novità e piccoli focus di periodo A cura di Alberto Bortoletto e Laurenzia Binda 1 Certificazione Unica 2015 2 DICHIARAZIONE PRECOMPILATA

Dettagli

Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione:

Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione: Indicazioni sulla Compilazione dei Quadri del Modello 730/2012 in presenza di CUD 2012 Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione: Reddito lavoro

Dettagli

CAPITOLO PRIMO MODELLO CUD 2012

CAPITOLO PRIMO MODELLO CUD 2012 CAPITOLO PRIMO MODELLO CUD 2012 In questo capitolo si illustrano le modalità utilizzate dal sostituto d imposta per la compilazione del Modello CUD 2012. Riteniamo, infatti, che ciò possa aiutare a riportare

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE UNICA

LA CERTIFICAZIONE UNICA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CERTIFICAZIONE UNICA MAURIZIO AGATE 6 febbraio 2015 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Fonti normative art. 4, D.P.R. n. 322/1998 D.Lgs. n.

Dettagli

Denominazione 80078750587 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Indirizzo di posta elettronica. Cognome 2 PRNCGS59A54E379V PERINI CADIGIA ESTER

Denominazione 80078750587 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Indirizzo di posta elettronica. Cognome 2 PRNCGS59A54E379V PERINI CADIGIA ESTER CUD 2014 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL ART. 4, COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, n. 322, RELATIVA ALL ANNO 2013 AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA Codice fiscale

Dettagli

OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE (paragrafo 4.2 delle istruzioni 770 Semplificato 2015 dell Agenzia delle Entrate)

OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE (paragrafo 4.2 delle istruzioni 770 Semplificato 2015 dell Agenzia delle Entrate) OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE (paragrafo 4.2 delle istruzioni 770 Semplificato 2015 dell Agenzia delle Entrate) 770/2015 Sono previste particolari modalità di compilazione del modello 770 Semplificato,

Dettagli

CIRCOLARE N. 9/E. Roma, 14 maggio 2014

CIRCOLARE N. 9/E. Roma, 14 maggio 2014 CIRCOLARE N. 9/E Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 14 maggio 2014 OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori

Dettagli

Modello CUD 2012: la compilazione dei dati fiscali Michela Magnani Dottore Commercialista in Bologna

Modello CUD 2012: la compilazione dei dati fiscali Michela Magnani Dottore Commercialista in Bologna Modello CUD 2012: la compilazione dei dati fiscali Michela Magnani Dottore Commercialista in Bologna Con il decreto del direttore generale dell Agenzia delle Entrate 16 gennaio 2012, pubblicato sul sito

Dettagli

31 Gennaio 2015. Indice. 1- La nuova CU 2015 1. Notiziario del Lavoro N.1 31 Gennaio 2015. Tutti i diritti sono riservati alla Zucchetti S.p.a.

31 Gennaio 2015. Indice. 1- La nuova CU 2015 1. Notiziario del Lavoro N.1 31 Gennaio 2015. Tutti i diritti sono riservati alla Zucchetti S.p.a. Tutti i diritti sono riservati alla Zucchetti S.p.a. Indice 1- La nuova CU 2015 1 Redazione: Pedrazzini Raffaella, Calzari Alessandra, Fedele Barbara, Balestrieri Gloria, Preda Elisa 1 La nuova CU 2015

Dettagli

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista 1/8 OGGETTO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA DELL ANNO 2012 MODELLO 770/2013 SEMPLIFICATO E MODELLO 770/2013 ORDINARIO RIFERIMENTI NORMATIVI ARTT. 4 8/8BIS DPR 22.07.1998 N. 322; ART. 4 DPR 7.12.2001

Dettagli

SEMPLIFICATO. Modello DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2003 AGENZIA ENTRATE DELLE DATI RELATIVI A: CERTIFICAZIONI COMPENSI

SEMPLIFICATO. Modello DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2003 AGENZIA ENTRATE DELLE DATI RELATIVI A: CERTIFICAZIONI COMPENSI AGENZIA DELLE ENTRATE 2004 Modello SEMPLIFICATO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2003 DATI RELATIVI A: CERTIFICAZIONI COMPENSI ASSISTENZA FISCALE VERSAMENTI

Dettagli

MODELLO CUD 2011. Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD :

MODELLO CUD 2011. Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD : Modello CUD 2011 1 Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD : Il programma per stampare il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella

Dettagli

Gecom Paghe CUD 2013. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2013.00.02 )

Gecom Paghe CUD 2013. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2013.00.02 ) Gecom Paghe CUD 2013 ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2013.00.02 ) CUD 2013 2 / 66 INDICE Termini di presentazione... 3 Novità CUD 2013... 3 Parte B Dati Fiscali... 3 Annotazioni... 5 Informazioni non più richieste

Dettagli

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 1 / 2014

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 1 / 2014 ORIENTAMENTI FISCALI Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 1 / 2014 Mod. CUD 2014: dati rilevanti per la compilazione del mod. 730/2014 Dichiarazione congiunta: i contribuenti

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe 1 \ 6 Cos è TeamSystem la gestione PDF Gecom Paghe FAQ CUD 2006 2 \ 6 Per un dipendente licenziato e riassunto viene stampato un solo CUD con i dati dell ultima matricola Non sono stati inseriti i dati

Dettagli

La certificazione unica CUD

La certificazione unica CUD La certificazione unica CUD Il datore di lavoro sostituto d'imposta dei propri dipendenti: il CUD Entro il 28 febbraio di ogni anno (fino al 2007 il termine era il 15 marzo) il sostituto deve rilasciare

Dettagli

Termini e modalità di presentazione del 770/2014. La presentazione entro il 31 luglio 2014

Termini e modalità di presentazione del 770/2014. La presentazione entro il 31 luglio 2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 190 16.07.2014 Termini e modalità di presentazione del 770/2014 La presentazione entro il 31 luglio 2014 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria:

Dettagli

Assistenza Fiscale Sostituti D'Imposta. Comunicazione per la ricezione dei dati Mod.730-4. Passaggio dati Paghe-730-Paghe

Assistenza Fiscale Sostituti D'Imposta. Comunicazione per la ricezione dei dati Mod.730-4. Passaggio dati Paghe-730-Paghe UR1006105010 Assistenza Fiscale Sostituti D'Imposta Comunicazione per la ricezione dei dati Mod.730-4 Passaggio dati Paghe-730-Paghe Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati.

Dettagli

7702015zucchetti.doc 19/05/2015

7702015zucchetti.doc 19/05/2015 7702015zucchetti.doc 19/05/2015 ECCO srl ZUCCHETTI - MODELLO 770 NOVITA RELATIVE AL 770/S 2015 - ANNO 2014 PRIMA DI PROCEDERE CON LE NOTE ALLEGATE, ACCERTARSI DI AVER CARICATO MINIMO LA VERSIONE PAGHE

Dettagli

Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista

Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista ADEMPIMENTO " NOVITA " FISCO I contribuenti che possiedono redditi di lavoro dipendente,

Dettagli

La nuova Certificazione Unica Modello CU 2015. Paolo Meneguzzo, 17-18-19 febbraio 2015

La nuova Certificazione Unica Modello CU 2015. Paolo Meneguzzo, 17-18-19 febbraio 2015 La nuova Certificazione Unica Modello CU 2015 Paolo Meneguzzo, 17-18-19 febbraio 2015 Norma istitutiva Art.4, DPR n.322/1998 ( ) 6-quater. Le certificazioni di cui al comma 6-ter, sottoscritte anche mediante

Dettagli

ORDINARIO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003. Finalità.

ORDINARIO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003. Finalità. 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9 del 00 Finalità del trattamento Dati personali Modalità del trattamento Titolari del trattamento Responsabili

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro 0 MODELLO GRATUITO CONTRIBUENTE

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2015

CERTIFICAZIONE UNICA2015 CERTIFICAZIONE UNICA2015 Codice fiscale TIPO DI COMUNICAZIONE DATI RELATIVI AL SOSTITUTO Annullamento Codice fiscale Sostituzione Cognome o Denominazione Nome Telefono o fax prefisso numero Indirizzo di

Dettagli

Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014

Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014 n 07 del 14 febbraio 2014 circolare n 143 del 13 febbraio 2014 referente BERENZI/mr Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014 Con il Provvedimento

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro 0 MODELLO GRATUITO CONTRIBUENTE

Dettagli

GESTIONE MODELLO 770

GESTIONE MODELLO 770 GESTIONE MODELLO 770 1 PREREQUISITI HARDWARE 1. Sistema Operativo Windows 95/98 2. Processore Pentium o superiore 3. 500 Mb disco fisso 4. 32 Mb di Ram 2 ANNO DICHIARAZIONE L anno dichiarazione consente

Dettagli

Certificazione Unica (c.d. CU2015)

Certificazione Unica (c.d. CU2015) (c.d. CU2015) Indice degli argomenti Introduzione 1. Disposizioni normative 2. Prerequisiti tecnici 3. Impostazioni necessarie per operare in Gestionale 1 4. Stampa Certificazioni Unica Assis tenza tecni

Dettagli

I lavoratori dipendenti e i pensionati (in possesso di determinati redditi), possono presentare la dichiarazione con il modello 730.

I lavoratori dipendenti e i pensionati (in possesso di determinati redditi), possono presentare la dichiarazione con il modello 730. 03 giugno 2013 Più tempo per consegnare il modello 730 ai Caf o ai professionisti abilitati. Un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, firmato il 29 maggio scorso, ha fatto slittare dal 31

Dettagli

STUDIO ANTONELLI A TUTTI I SIGG. CLIENTI LORO SEDI

STUDIO ANTONELLI A TUTTI I SIGG. CLIENTI LORO SEDI Dott. Alessandro Antonelli TRIBUTARISTA - PUBBLICISTA REVISORE CONTABILE Dott.ssa Giancarla Berti COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE Dott. Federico Mambelli ASSISTENTE Dott. Alessandro Mengozzi COMMERCIALISTA

Dettagli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli Ecco qui di seguito, una sintesi della normativa generale che regola le operazioni relative al conguaglio di fine anno.

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate 0 BL/00000 Gli importi devono essere indicati in unità di Euro 0 CAAF NORD

Dettagli