sede asl e residenze per anziani a montelupo fiorentino (fi),

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "sede asl e residenze per anziani a montelupo fiorentino (fi), 1991-93"

Transcript

1 In una zona di espansione della cittadina toscana (oltre abitanti in un territorio collinare, dove il torrente Pesa confluisce nell Arno), l edificio del nuovo Distretto socio sanitario locale sorge accanto al Palazzo del Comune di recente realizzazione e si dispone a L, in posizione arretrata, rispetto all'attuale tracciato stradale, per lasciare spazio all'antistante ampio parcheggio. È stato concepito al centro di una vasta area marginale, che ruota attorno al campo sportivo, e a suo tempo diede inizio al processo di riqualificazione previsto nella zona dal PRG. La sua forma si dispone planimetricamente come una freccia a due ali: da una parte, il distretto, che dispone di 690 m 2 ; dall altra,il corpo di 807 m 2,affacciato su una strada di nuova apertura, che contiene un gruppo di dodici miniappartamenti per anziani e di uno spazio comune. L edificio, su un lotto originario di m 2, ha raccolto così, in un unica sede, tutti i servizi socio sanitari che erano dispersi in punti diversi del territorio comunale. Frutto di un disegno di forte carica evocativa, è evidente il suo essere un organismo articolato: si mostra come un baluardo tagliente, una breve cortina bastionata, con corpi di fabbrica all esterno intessuti di mattoni; come una sorta di inedita cittadella, o castello, posta figurativamente a difesa della Salute. L impatto espressionista della sua architettura si pone in un rapporto dialettico e visivo con la emergente vicina Villa Medicea dell Ambrosiana e con la chiesa ed il borgo sulla collina antistante. Manifesta la sua rappresentatività di sede asl e residenze per anziani a montelupo fiorentino (fi), Dettaglio della tessitura a rilievo in mattoni. Scorcio del nodo di spigolo e di una sua parte semicilindrica. FOTOGRAFIE Václav S edý edificio destinato al pubblico con dei caratteri che la critica di Roberto Gabetti ha definito di maturo eclettismo, conseguito secondando linee congeniali alla natura dei materiali e all indole trasmutante dell Autore. Sia a nord-est che a nord-ovest, oltre che al centro, i corpi si presentano spezzati ad angolo acuto. Il nodo di partenza è un cilindro sformato, su cui fanno perno due ali di fabbrica non lineari, caratterizzate da elementi definibili a mezza strada tra l architettura e la scultura: sono creste, bow window, superfici lievemente bombate, decori, svariate geometrie di finestre, che si alternano come per dipingere una favola fatta di personaggi e situazioni eroiche. Il rivestimento esterno in mattoni faccia a vista, che sottolinea e scandisce l articolazione volumetrica, è impreziosito dall incastonatura di formelle di ceramica policrome (raffiguranti i segni zodiacali e le costellazioni), in modo da valorizzare la tradizione dell artigianato artistico locale. Ma anche le incorniciature dei vani finestra, che sono appunto disegni variati di cerchi, rombi, archi a tutto 14 CIL 118

2

3 Le formelle di ceramica policroma a coronamento del corpo di spigolo. Pianta piano 1 e 2. Pianta piano terra. 16 CIL 118

4 Disegni di dettaglio. Il corpo di spigolo concepito come un bastione tagliente.

5 sesto, o ribassati, insieme a merlature, spigoli, lesene, pareti concave, vedono il mattone protagonista e materia ideale per ricreare il componimento favolistico. Inoltre, lungo il perimetro esterno, la zoccolatura semplice del corpo di fabbrica del distretto è separata dalla parte muraria superiore da una singola modanatura semicircolare cementizia, così da accentuare, soprattutto nella parte a sperone, l inclinazione del basamento precisando la citazione rievocativa dell architettura delle fortificazioni medioevali. Il trattamento e la disposizione dei tessuti in laterizio, qust ultima alternata in toni chiari e scuri, genera dunque, con l utilizzo quasi esclusivo di elementi standard, risalti, decorazioni, merlettature. All interno, lo sperone centrale contiene il corpo scale principale, a doppia rampa, affacciato su un pozzo con pianta a forma di petalo ellittico regolare, reso più accogliente a ogni piano da un ampia superficie di disimpegno. Sulla copertura, si leggono i lucernari di coronamento degli spazi comuni e delle scale: il maggiore è una cupola a guscio di barca rovesciata; un altro ha la forma di cono sfaccettato. Fra le varie forme dei camini in laterizio, svettano quelli a tronco di cono ribaltato. Roberto Gamba Il corpo scale ricavato nel nodo angolare del complesso, con la copertura a lucernario. Schizzo assonometrico. Scheda tecnica Progetto e D.L.: Marco Dezzi Bardeschi Collaboratori: Laura Gioeni, Ekaterine Cardarelli Strutture: Alessandro Melani Impianti: Dante Di Carlo Impresa: Edil Pa. Co. (Castellammare di Stabia, Na) Cronologia: 1991, progetto; 1993, realizzazione Nella pagina a fianco: sulle coperture spiccano la cupola del grande lucernario del corpo scale e i camini in laterizio, a cono tronco rovesciato. Disegno del fronte a corpi spezzati e angoli acuti. 18 CIL 118

6 19 PROGETTI

Istituto alberghiero Belliard, Parigi

Istituto alberghiero Belliard, Parigi Progetti Elisabetta Pieri bret & trividic Istituto alberghiero Belliard, Parigi Nella pagina a fianco: corte interna: il lato sud. FOTOGRAFIE J. P. Monthiers La sede dell istituto alberghiero Belliard

Dettagli

Nuovo Municipio di Camparada (Mi)

Nuovo Municipio di Camparada (Mi) Progetti Roberto Gamba La Brianza, da Monza, si prolunga verso le Prealpi del Comasco e del Lecchese. Il suo nome pare derivi dalle parole celtiche brig e anth, monte e passaggio. Oggi la regione è ricca

Dettagli

Ristrutturazione di un edificio in via Zenale, Milano

Ristrutturazione di un edificio in via Zenale, Milano Progetti Roberto Gamba filippo taidelli Ristrutturazione di un edificio in via Zenale, Milano Sezione schematica dell intervento. Nella pagina a fianco: la facciata su strada, affiancata al volume sul

Dettagli

Casa per il pittore Fernando Brito a Santarém (Portogallo)

Casa per il pittore Fernando Brito a Santarém (Portogallo) Progetti Carmen Murua La casa-studio, progettata da João Álvaro Rocha di cui Costruire in Laterizio ha pubblicato alcune opere nel numero 108, dedicato all architettura portoghese per il pittore Fernando

Dettagli

Ampliamento del cimitero di Ponte Sesto a Rozzano

Ampliamento del cimitero di Ponte Sesto a Rozzano 04_09_CIL79_Aldo Rossi 26-01-2001 15:21 Pagina 4 Progetti Cecilia Bolognesi Le prime volte saremo destinati a cercarlo a lungo, sfrecciando sulla tangenziale che lo lambisce a sud di Milano, con lo sguardo

Dettagli

tuttavia, lo vince un edificio industriale, costruito a quattro chilometri dal centro, in aperta campagna: la Can Casaramona,su

tuttavia, lo vince un edificio industriale, costruito a quattro chilometri dal centro, in aperta campagna: la Can Casaramona,su Progetti Juan Martín Piaggio Un industria all avanguardia Nel 1912, il Comune di Barcellona attribuisce, come ogni anno, il premio al miglior edificio costruito nell anno precedente. Gaudì ha appena terminato

Dettagli

g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria

g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria Possiamo considerare l architetto austriaco un pioniere dell architettura solare, avendo egli svolto da oltre venti anni attività di ricerca

Dettagli

il nuovo cimitero di arezzo, 1992-2004

il nuovo cimitero di arezzo, 1992-2004 L acroterio della città di Arezzo, antico sedime della rocca etrusca, è ben percepibile nella piana circostante grazie allo svettante profilo della chiesa metropolitana. Attorno a tale massa e in direzione

Dettagli

Residenze studentesche per la Scuola di Economia di Londra

Residenze studentesche per la Scuola di Economia di Londra Maria De Santis Tecnologia mac cormac jamieson prichard Residenze studentesche per la Scuola di Economia di Londra Potenziare un edificio per residenze studentesche diventa per Mac Cormac l occasione per

Dettagli

CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE

CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE MOTTO:LA NAVICELLA DELL INGEGNO 1 PRINCIPI GUIDA GENERALI Il progetto prevede la demolizione del fabbricato

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N. 3 Frazione

Dettagli

Casa del farmacista a Borghetto di Borbera (Alessandria)

Casa del farmacista a Borghetto di Borbera (Alessandria) Progetti Igor Maglica massimo curzi Casa del farmacista a Borghetto di Borbera (Alessandria) Particolare di un punto d incontro tra le scatole in doghe di cedro e la muratura portante in mattoni fatti

Dettagli

municipio di noceto, parma, 1998-99

municipio di noceto, parma, 1998-99 Il nuovo Municipio di Noceto sorge in un lotto al margine tra l edificato storico e la campagna che si apre verso la via Emilia. L edificio è volutamente posto di scorcio rispetto alla via Pelacani per

Dettagli

Parte Terza Casi studio

Parte Terza Casi studio Parte Terza Casi studio In questo capitolo conclusivo vogliamo analizzare nel dettaglio due diverse tipologie di spazi retail. Abbiamo scelto un negozio monomarca e un department store proprio perché,

Dettagli

SCHEDA INTERVENTO n.10.1.1.1- Riqualificazione urbana e residenziale Edilizia sociale: Immobile di edilizia sociale in Via Barbaroux

SCHEDA INTERVENTO n.10.1.1.1- Riqualificazione urbana e residenziale Edilizia sociale: Immobile di edilizia sociale in Via Barbaroux SCHEDA INTERVENTO n.10.1.1.1- Riqualificazione urbana e residenziale Edilizia sociale: Immobile di edilizia sociale in Via Barbaroux QUADRO CONOSCITIVO Breve descrizione dell intervento Gli interventi

Dettagli

UN ANTICA ELEGANZA MICHELE LIBERATORI

UN ANTICA ELEGANZA MICHELE LIBERATORI MICHELE LIBERATORI UN ANTICA ELEGANZA UN COMPLESSO DI ORIGINE LONGOBARDA, VICINO AREZZO, è STATO RISTRUTTURATO DALLO STUDIO LIBERATORI&ROMUALDI CON UNA GRANDE ATTENZIONE VERSO IL PASSATO 74 ristrutturare

Dettagli

PIANO DEL COLORE SOTTOZONA PRG: Ab1* Le Bourg

PIANO DEL COLORE SOTTOZONA PRG: Ab1* Le Bourg REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA RÉGION AUTONOME DE LA VALLÉE D AOSTE COMUNE DI COMMUNE DE M O N T J O V E T PIANO DEL COLORE SOTTOZONA PRG: Ab1* Le Bourg ELABORATO PRESCRITTIVO Arch. Ing. HÉRIN Renato MATTERI

Dettagli

consolidata e di completamento con destinazione residenziale (art. 23 N. T. A. di P. R. G.);

consolidata e di completamento con destinazione residenziale (art. 23 N. T. A. di P. R. G.); RELAZIONE TECNICA Il Piano di Recupero interessa un ambito che comprende l edificio ad uso residenziale di Via Catania n. 126 (foglio 25, mappali 112 e 198) di proprietà ALER, noto come casa di plastica

Dettagli

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame 2.5 Pontestura PATRIMONI INDIVIDUATI 1: PALAZZO MUNICIPALE, ARCHIVIO STORICO E DEPOSITO MUSEALE ENRICO COLOMBOTTO ROSSO Il Palazzo, edificato a fine 800, è stato donato al Comune dopo la metà degli anni

Dettagli

Bianco come opportunità. Ristrutturazione di un appartamento nel nuovo cuore di Roma

Bianco come opportunità. Ristrutturazione di un appartamento nel nuovo cuore di Roma BTA Bollettino Telematico dell'arte ISSN 1127-4883 Fondato nel 1994 Plurisettimanale Reg. Trib. di Roma n. 300/2000 dell'11 Luglio 2000 www.bta.it 14 Settembre 2011, n. 623 http://www.bta.it/txt/a0/06/bta00623.html

Dettagli

LOTTO n. 30 Santa Croce 2301

LOTTO n. 30 Santa Croce 2301 LOTTO n. 30 Santa Croce 2301 Ubicazione Planimetria Stato dell immobile Caratteristiche estrinseche: Trattasi di fabbricato, esternamente in stato manutentivo mediocre, con struttura portante in muratura,

Dettagli

ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI

ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI 1 1.1 Comune di Cismon, Cismon. Fabbrica ex Lancia. (ora in parte adibita a fungaia) ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI LUOGO. Cismon, OGGETTO. Fabbrica ex

Dettagli

Corso di Qualifica Professionale in Arredamento d'interni

Corso di Qualifica Professionale in Arredamento d'interni Corso di Qualifica Professionale in Arredamento d'interni INSEGNAMENTI CODICE MONTE ORE 3D E Photoshop AI2015_01 26 Cad 2D AI2015_02 26 Disegno Tecnico AI2015_03 32 Progettazione 2 AI2015_04 36 Progettazione

Dettagli

REPERTORIO DELLE TIPOLOGIE DEI MATERIALI E DELLE GAMME CROMATICHE DA ADOTTARE NEGLI INTERVENTI EDILIZI ANALISI DEL CONTESTO LOCALE

REPERTORIO DELLE TIPOLOGIE DEI MATERIALI E DELLE GAMME CROMATICHE DA ADOTTARE NEGLI INTERVENTI EDILIZI ANALISI DEL CONTESTO LOCALE SCHEDA N 8 REPERTORIO DELLE TIPOLOGIE DEI MATERIALI E DELLE GAMME CROMATICHE DA ADOTTARE NEGLI INTERVENTI EDILIZI STRALCIO AEROFOTOGRAMMETRICO ANALISI DEL CONTESTO LOCALE MAPPA COMUNE AMBITO UNITARIO FORNACE

Dettagli

GLENDA CASERTA IL RILIEVO DEL CASTELLO DI LIMATOLA

GLENDA CASERTA IL RILIEVO DEL CASTELLO DI LIMATOLA GLENDA CASERTA IL RILIEVO DEL CASTELLO DI LIMATOLA 1. Introduzione Ogni indagine storica operata su di un manufatto storico è imprescindibile da un corretto ed accurato rilievo, in particolar modo quando

Dettagli

Centro tedesco-giapponese ad Amburgo

Centro tedesco-giapponese ad Amburgo Progetti Igor Maglica von gerkan, marg und partner Centro tedesco-giapponese ad Amburgo Planivolumetrico. Nella pagina a fianco: l edificio giapponese. Vista del fronte sud con il ponte storico in primo

Dettagli

40 ville a Nieuw- Terbregge, Rotterdam, Olanda

40 ville a Nieuw- Terbregge, Rotterdam, Olanda Progetti Igor Maglica Il quartiere Nieuw-Terbregge, situato nella parte nord della cintura urbana della città di Rotterdam,è compreso nel programma sperimentale europeo Thermie di edilizia ecosostenibile.

Dettagli

ESAME DELL IMPATTO PAESISTICO DEI PROGETTI

ESAME DELL IMPATTO PAESISTICO DEI PROGETTI Aggiornato 01.07.05 ESAME DELL IMPATTO PAESISTICO DEI PROGETTI Applicato in forma sperimentale agli interventi edilizi maggiori. (Approvato ai sensi dell art. 30 delle Norme di Attuazione del Piano Territoriale

Dettagli

Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1

Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1 Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1 1.Codifica edificio Scheda: 1 2. Ubicazione indirizzo: ID edificio: 1 via/piazza: Rossignago

Dettagli

MANUALE PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO ESISTENTE

MANUALE PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO ESISTENTE PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PINZOLO VARIANTE AL PIANO REGOLATORE GENERALE PER LA CONSERVAZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO MONTANO ESISTENTE ( Art. 24 bis L.P. n.22/91 e successive modificazioni

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

Piazzetta Cardo Nord Est. mag. 14

Piazzetta Cardo Nord Est. mag. 14 Piazzetta Cardo Nord Est mag. 14 Il Sito Espositivo 935.595 mq di area totale 147 Paesi Partecipanti AREE TEMATICHE PARTECIPANTI UFFICIALI AREE DI SERVIZIO PARTECIPANTI NON UFFICIALI AREE EVENTI CLUSTER

Dettagli

9 - scuola in via Monte Zebio 33-35

9 - scuola in via Monte Zebio 33-35 9 - scuola in via Monte Zebio 33-35 MATRICOLA EDIFICIO.. MUNICIPIO XVII ARCHIVIO CONSERVATORIA posizione 486 CATASTO foglio. part.. TIPO DI SCUOLA materna, elementare DENOMINAZIONE Ermenegildo Pistelli

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. PROGETTO PER LA COSTRUZIONE DI VILLETTE UNI e BIFAMILIARI

RELAZIONE TECNICA. PROGETTO PER LA COSTRUZIONE DI VILLETTE UNI e BIFAMILIARI RELAZIONE TECNICA PROGETTO PER LA COSTRUZIONE DI VILLETTE UNI e BIFAMILIARI Ai sensi della Legge n 106 del 12 Luglio 2011 Il progettista Geom. Luca Vedovetto Progetto per la realizzazione di un intervento

Dettagli

10 - scuola in via Pietro Antonio Micheli 21, 29

10 - scuola in via Pietro Antonio Micheli 21, 29 10 - scuola in via Pietro Antonio Micheli 21, 29 MATRICOLA EDIFICIO 3040, 3041 MUNICIPIO II ARCHIVIO CONSERVATORIA posizione 1451 CATASTO foglio 546 part. 37 TIPO DI SCUOLA liceo ginnasio DENOMINAZIONE

Dettagli

IMMAGINARE PROGETTARE CREARE. Progettare la realtà

IMMAGINARE PROGETTARE CREARE. Progettare la realtà IMMAGINARE PROGETTARE CREARE Progettare la realtà DOMUS3D da anni il più diffuso software di progettazione di ambienti Rapidità ed efficienza per emozionare, affascinare e convincere DOMUS3D OFFRE LA POSSIBILITÀ

Dettagli

I vincitori del Premio di architettura Città di Venezia. 1) Insediamenti residenziali, commerciali, direzionali, terziario, produttivo di scala urbana

I vincitori del Premio di architettura Città di Venezia. 1) Insediamenti residenziali, commerciali, direzionali, terziario, produttivo di scala urbana I vincitori del Premio di architettura Città di Venezia Il Bando prevedeva sei sezioni: 1) Insediamenti residenziali, commerciali, direzionali, terziario, produttivo di scala urbana 2) Restauro o recupero

Dettagli

esperienza co ntemporanea

esperienza co ntemporanea esperienza co ntemporanea Distinguere 150 l architettura per geometrie di volumi e spazi. a ragusa un abitazione dall identità consolidata. 151 Distinguere l architettura per geometrie di volumi e spazi.

Dettagli

Da Galiani V. (a cura di), Dizionario degli elementi costruttivi, UTET 2001

Da Galiani V. (a cura di), Dizionario degli elementi costruttivi, UTET 2001 Le scale Da Galiani V. (a cura di), Dizionario degli elementi costruttivi, UTET 2001 L'insieme di tutte le strutture portanti che individuano lo spazio della scala si chiama gabbia. L'insieme delle strutture

Dettagli

Sistemi di Fondazione

Sistemi di Fondazione Sistemi di Fondazione Fondazione: struttura di base a contatto col terreno che ripartisce opportunamente il peso della costruzione per garantirne la definitiva stabilità; viene disposta secondo un determinato

Dettagli

A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che. Sub. 15 (appartamento) e sub. 17 (posto auto)

A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che. Sub. 15 (appartamento) e sub. 17 (posto auto) A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che alcune rifiniture dell alloggio sono ancora da ultimare. Per cui: V. =. 409.080,00 4% =. 392.716,80 Sub. 15 (appartamento)

Dettagli

Bergamo Brescia Mantova. 50 Salone del Mobile: Fuori Salone anticipazioni anteprima

Bergamo Brescia Mantova. 50 Salone del Mobile: Fuori Salone anticipazioni anteprima Ph. Rauno Träskelin tratto dal libro: Tapio Wirkkala - Eye, Hand and Thought a 3 Bergamo Brescia Mantova architettura arredamento decorazione design AUT. LO/CONV/054/2010 CMP BERGAMO 50 Salone del Mobile:

Dettagli

Progetto di Riqualificazione Cromatica di Fortunago

Progetto di Riqualificazione Cromatica di Fortunago Progetto di Riqualificazione Cromatica di Fortunago Il Progetto di Riqualificazione Cromatica per il Comune di Fortunago vuole essere uno strumento attivo per conservare in maniera ottimale il centro storico

Dettagli

Leonardo da Vinci. Canone delle proporzioni di Vitruvio

Leonardo da Vinci. Canone delle proporzioni di Vitruvio Il termine Rinascimento fu coniato da Jacob Burckhard autore del famoso testo La civiltà del Rinascimento in Italia, nel quale lo studioso svizzero indaga sul concetto di rinascenza e di rottura con l

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

VOLUMI E SUPERFICI IN EDILIZIA Tratto da D. Borri, Lessico Urbanistico, Ed. Dedalo, BARI

VOLUMI E SUPERFICI IN EDILIZIA Tratto da D. Borri, Lessico Urbanistico, Ed. Dedalo, BARI VOLUMI E SUPERFICI IN EDILIZIA Tratto da D. Borri, Lessico Urbanistico, Ed. Dedalo, BARI RICHIAMI DI TECNICA URBANISTICA SUPERFICIE URBANA Insieme delle superfici occupate da costruzioni ed attrezzature,

Dettagli

Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Giugno 2009 (Laurea Specialistica 4/s)

Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Giugno 2009 (Laurea Specialistica 4/s) Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Giugno 2009 (Laurea Specialistica 4/s) Tema N.1 Il candidato imposti il progetto di un complesso

Dettagli

P.R.G. DI URBINO 1994 TERZA PARTE LINEE NORMATIVE 201.III.A5

P.R.G. DI URBINO 1994 TERZA PARTE LINEE NORMATIVE 201.III.A5 P.R.G. DI URBINO 1994 TERZA PARTE LINEE NORMATIVE 201.III.A5 Norme Tecniche di Attuazione ALLEGATO 4: Centro storico 1 L allegato 4 è costituito dalle presenti norme e dagli elaborati grafici di seguito

Dettagli

COSTRUIAMO LA TUA CASA

COSTRUIAMO LA TUA CASA VENDITA DIRETTA - 0432 575379 Visione d insieme ville D ed E Due ville di pregio e qualità a Godia nella immediata periferia Nord-Est di Udine con vista diretta sulle prime propaggini delle Alpi Orientali

Dettagli

Facoltà di Diritto Università di Alcalá, Madrid

Facoltà di Diritto Università di Alcalá, Madrid Progetti Eleonora Trivellin angel fernandez alba Facoltà di Diritto Università di Alcalá, Madrid Pianta delle coperture. Fotografie Reto Halme L intervento dell architetto Angel Fernandez Alba, fin dalla

Dettagli

COMUNE DI AGUGLIANO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

COMUNE DI AGUGLIANO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA COMUNE DI AGUGLIANO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Ufficio proponente: Sportello Unico per l edilizia Responsabile: Dott. Arch. Tommaso Moreschi 1. RELAZIONE ILLUSTRATIVA Il Comune di Agugliano è attualmente

Dettagli

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) Regolamento Urbanistico. (art. 55 LRT n. 1/05) Variante parziale. Allegato 8

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) Regolamento Urbanistico. (art. 55 LRT n. 1/05) Variante parziale. Allegato 8 Allegato E COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) Regolamento Urbanistico (art. 55 LRT n. 1/05) Norme Tecniiche dii Attuaziione Variante parziale Allegato 8 Elenco dei materiali da impiegare

Dettagli

CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA

CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA Rif 374 - CASTELLO GALLENGA STUART Trattativa Riservata CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA Perugia - Perugia - Umbria www.romolini.com/it/374 Superficie: 3500 mq Terreno: 6 ettari Camere: 28 Bagni:

Dettagli

Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli

Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli I progetti che oggi vi illustrerò (il V ampliamento del cimitero di Voghera e il concorso per l ampliamento del cimitero sull isola di San

Dettagli

Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello. Milano / 12 dicembre 2014

Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello. Milano / 12 dicembre 2014 Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello Milano / 12 dicembre 2014 INDICE 3 / TRE 4 / QUATTRO 6 / SEI 9 / NOVE 10 / DIECI 12 / DODICI 13 / TREDICI 14 / QUATTORDICI Storia

Dettagli

Udi STELLA REA foto di CORRADO BONOMO

Udi STELLA REA foto di CORRADO BONOMO casa del mese Vintage a corte La porta della casa padronale si apre e, davanti agli occhi, tanti oggetti d'altri tempi, scandiscono pesi e misure di un alcova dove il vintage e i materiali di recupero

Dettagli

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 N 14 Planimetria Unità Organica Iconografia Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 Cono di ripresa n.3 PIANO di GOVERNO del TERRITORIO di PALOSCO- Nuclei di Antica Formazione N.14 Disciplina Spazi Edificati

Dettagli

Il computo metrico estimativo: le norme di misurazione. Seminario di approfondimento - II parte A cura di dott.ssa Ing.

Il computo metrico estimativo: le norme di misurazione. Seminario di approfondimento - II parte A cura di dott.ssa Ing. Il computo metrico estimativo: le norme di misurazione Seminario di approfondimento - II parte A cura di dott.ssa Ing. Sara Domini Venezia, 29 Aprile 2010 Norme di misurazione Definizione Sono delle convenzioni

Dettagli

La città di Pedro da Toledo. La città di Pedro da Toledo

La città di Pedro da Toledo. La città di Pedro da Toledo La città di Pedro da Toledo Con la linea arancio sono indicate le mura che delimitano l ampliamento aragonese. Con la linea verde la murazione antica, con la linea gialla il fronte a mare realizzato dagli

Dettagli

residenziale aguila-alcatel, madrid, 2003-07

residenziale aguila-alcatel, madrid, 2003-07 Il progetto Aguila-Alcatel, promosso dalla Empresa Municipal de Vivienda, prevede la realizzazione di 1420 appartamenti popolari. in un area degradata in prossimità di Atocha; il progetto è ambizioso e

Dettagli

Livorno. Via Delle Galere n. 3 Piano 4 int. 10. Sub 450

Livorno. Via Delle Galere n. 3 Piano 4 int. 10. Sub 450 Livorno Via Delle Galere n. 3 Piano 4 int. 10 Sub 450 1. Descrizione e identificazione delle unità immobiliari 2.1 Caratteristiche estrinseche del complesso immobiliare in cui sono ubicate le unità immobiliari

Dettagli

CHIEDE. il rilascio della concessione edilizia per eseguire nell immobile suddetto i lavori di ristrutturazione che sinteticamente si descrivono:

CHIEDE. il rilascio della concessione edilizia per eseguire nell immobile suddetto i lavori di ristrutturazione che sinteticamente si descrivono: (C.E. per ristrutturazione) Istanza in bollo Al Responsabile di P.O. N. 4 Settore Urbanistica Del Comune di Casteltermini Oggetto: Richiesta di Concessione Edilizia per ristrutturazione. Il sottoscritto..,

Dettagli

TITOLO III Regole sul decoro, sull ornato e dipintura delle facciate edilizie

TITOLO III Regole sul decoro, sull ornato e dipintura delle facciate edilizie TITOLO III Regole sul decoro, sull ornato e dipintura delle facciate edilizie Art. 17 - Decoro degli edifici Le costruzioni devono rispettare nel loro aspetto esterno il decoro edilizio ed inserirsi armonicamente

Dettagli

sintesi di tesi di laurea

sintesi di tesi di laurea sintesi di tesi di laurea Università degli Studi di Firenze - Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile PROGETTAZIONE STRUTTURALE PER IL RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO

Dettagli

Architetto Enzo Siligardi Studio di architettura Via San Martino, 3-38100 Trento Tel. 0461/ 982365 - Fax. 0461/239790 - E-mail: siligardi@tin.

Architetto Enzo Siligardi Studio di architettura Via San Martino, 3-38100 Trento Tel. 0461/ 982365 - Fax. 0461/239790 - E-mail: siligardi@tin. COMUNE DI TESERO PROVINCIA DI TRENTO PIANO REGOLATORE GENERALE DEL COMUNE DI TESERO VARIANTE V2 VARIANTE AL PIANO REGOLATORE GENERALE PER LA CONSERVAZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO MONTANO

Dettagli

STUDIO TECNICO ASSOCIATO BELVEDERESI

STUDIO TECNICO ASSOCIATO BELVEDERESI COMUNE DI ANCONA Provincia di Ancona Regione Marche Piano di Recupero tav. scala: C 5 data: Luglio 2011 agg.: NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE APPROVAZIONE PROPRIETA' : Sig.ra Maria Lodovica Cesaroni, Ancona

Dettagli

Le ville di Parco Lauro a Rossano Legenda iconografica

Le ville di Parco Lauro a Rossano Legenda iconografica Le ville di Parco Lauro a Rossano Legenda iconografica Lottizzazione e rilievo del verde (storiografia) Schizzi preliminari di studio Tavola a studio del piano terra Tavola b studio del primo piano Tavola

Dettagli

Il volume. crea spazio. Rivoli è un piccolo centro

Il volume. crea spazio. Rivoli è un piccolo centro L INTERVENTO Il volume L'architetto Andrea Bella ha lavorato ad un progetto capace di giocare su un uso sapiente di luci, materiali e volumi, definendo ambienti spaziosi in un'abitazione non troppo ampia

Dettagli

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 Planimetria Unità Organica Iconografia Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 Cono di ripresa n.3 Disciplina Spazi Edificati Unità Tipo Intervento Uso specifico Mappale Via 1 Rit 2 Rit 3 Rit 4 Rit 5

Dettagli

Progetti. zermani associati Tempio crematorio a Valera, Parma. Alberto Ferraresi

Progetti. zermani associati Tempio crematorio a Valera, Parma. Alberto Ferraresi Progetti Alberto Ferraresi Al momento della cremazione, l entità fisica della persona diventa polvere ed un cammino di cose terrene, fortemente radicate al suolo, si smaterializza e guarda al cielo. Il

Dettagli

Master IDEA in Exhibition Design - Architettura dell Esporre - V edizione

Master IDEA in Exhibition Design - Architettura dell Esporre - V edizione Master IDEA in Exhibition Design - Architettura dell Esporre - V edizione Workshop di allestimento fiere: Il layout e la maglia espositiva di un salone. Progetto di allestimento unificato. Il brief richiedeva:

Dettagli

Roma - Viale Angelico, 84c - scala A - piano primo - int. 1

Roma - Viale Angelico, 84c - scala A - piano primo - int. 1 Roma - Viale Angelico, 84c - scala A - piano primo - int. 1 2. DESCRIZIONE E IDENTIFICAZIONE DELL UNITÀ IMMOBILIARE 2.1 Caratteristiche estrinseche dell edificio in cui è ubicata l unità immobiliare L

Dettagli

L Ascensore... come? Centralità del progetto The lift...how? At the centre of the project

L Ascensore... come? Centralità del progetto The lift...how? At the centre of the project Salire le scale a piedi aiuta a tenersi in esercizio. Le scale sono un po come una palestra gratuita. Ma vi sono momenti in cui tutti ci troviamo in condizioni di handicap. Per esempio, se dobbiamo salire

Dettagli

Piano Regolatore Generale NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO 2. Schede urbanistiche relative alle Unità Minime di Intervento

Piano Regolatore Generale NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO 2. Schede urbanistiche relative alle Unità Minime di Intervento COMUNE DI CESSALTO Provincia di Treviso Piano Regolatore Generale NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO 2 Schede urbanistiche relative alle Unità Minime di Intervento Aggiornamento novembre 2006 N.B.:

Dettagli

COMUNE DI TRICASE IMPORTO LAVORI 120.000/00 RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI TRICASE IMPORTO LAVORI 120.000/00 RELAZIONE TECNICA COMUNE DI TRICASE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE DI UN NUOVA CAPPELLA LOCULI COMUNALE NEL CIMITERO CAPOLUOGO IMPORTO LAVORI 120.000/00 RELAZIONE TECNICA Il comune di Tricase ha affidato l incarico al sottoscritto

Dettagli

6 Generalità Quando un pezzo presenta fori o cavità, il disegno può risultare di difficile comprensione a causa della presenza di numerose linee tratteggiate. 7 Generalità Sezionando ( tagliando ) con

Dettagli

San Paolo Albanese. di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Fig. 1

San Paolo Albanese. di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Fig. 1 di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) San Paolo Albanese Le sue origini sono antiche. Dominio dello stato di Noia (l odierna Noepoli) per molto tempo, tra il 1526 e il 1534 fu popolato dai

Dettagli

ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI A. POZZO 31. ing. Luca Springhetti

ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI A. POZZO 31. ing. Luca Springhetti LA GRAN BRETAGNA: MACKINTOSH Charles Rennie Mackintosh (1868-1928) rimane uno degli esponenti maggiori dell art nouveau inglese. L Inghilterra che aveva dato il via a questi movimenti innovatori, rimane

Dettagli

CORSO BASE DI REVIT ARCHITECTURE 2014

CORSO BASE DI REVIT ARCHITECTURE 2014 Corso di Autocad Revit Architecture - software BIM 3D di Autodesk Il BIM consente di far comunicare fra loro tutte le discipline coinvolte nei processi di progettazione architettonica, offrendo a geometri,

Dettagli

COMUNE DI PRIZZI. Provincia di Palermo. Settore Tecnico Ufficio Edilizia Privata

COMUNE DI PRIZZI. Provincia di Palermo. Settore Tecnico Ufficio Edilizia Privata COMUNE DI PRIZZI Provincia di Palermo Settore Tecnico Ufficio Edilizia Privata Il presente regolamento, che si compone di n art icoli, è stato approvato con deliberazione consiliare n del, pubbl icata

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo rurale 1.1 Territorio rurale: analisi degli insediamenti e degli edifici isolati di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N.

Dettagli

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine Il complesso edilizio MERIDIANA si compone di 6 piani per un totale di 50 mila metri cubi con tre differenti destinazioni d uso: Spazi commerciali sono disponibili al piano terra e 1 piano Uffici e ambienti

Dettagli

1 Navata. Intorno alle finestre, collocate nelle lunette, cornici architettoniche

1 Navata. Intorno alle finestre, collocate nelle lunette, cornici architettoniche 1 La chiesa è a unica navata scandita in sei campate sulla quale si aprono simmetricamente, con archi a tutto sesto, dodici cappelle, delle quali due fungono da accesso laterale alla chiesa. La navata

Dettagli

02/ complesso polivalente /roma/ ragosta real estate

02/ complesso polivalente /roma/ ragosta real estate 02/ complesso polivalente /roma/ ragosta real estate via tuscolana via casilina complesso polivalente torre spaccata via casilina tor bella monaca via casilina via tuscolana giardinetti tor vergata cinecittà

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI II LIVELLO MUSEO ARCHEOLOGICO DI ARCINAZZO ROMANO VILLA DI TRAIANO LABORATORIO CONTENUTI: DURATA: 2 h

LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI II LIVELLO MUSEO ARCHEOLOGICO DI ARCINAZZO ROMANO VILLA DI TRAIANO LABORATORIO CONTENUTI: DURATA: 2 h LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI II LIVELLO MUSEO ARCHEOLOGICO DI ARCINAZZO ROMANO VILLA DI TRAIANO INDICARE FASCIA SCOLASTICA DI LABORATORIO UN ARTE NATA MOLTO TEMPO FA: LA TESSITURA!

Dettagli

LA CASA CHE SOGNI A 2 PASSI DA TE

LA CASA CHE SOGNI A 2 PASSI DA TE SENIGALLIA LA CASA CHE SOGNI A 2 PASSI DA TE RINASCE UN AREA DI SENIGALLIA Si chiama RESIDENZE SAN SEBASTIANO. Un nome che già appartiene all identità cittadina: San Sebastiano è il nome dell antistante

Dettagli

Relazione tecnica. La proprietà dell immobile risulta della Società Città Nuova Srl con sede in Cagliari Via dei Falconi n. 45.

Relazione tecnica. La proprietà dell immobile risulta della Società Città Nuova Srl con sede in Cagliari Via dei Falconi n. 45. Oggetto: Variante alla concessione edilizia ai sensi dell Art. 5 della L.R. 04/2009 di un fabbricato ad uso residenziale sito a Quartu Sant Elena in via Dante angolo via Ravenna. Relazione tecnica Dati

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITA DELL ARREDO URBANO

REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITA DELL ARREDO URBANO Comune di Genga REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITA E DELL ARREDO URBANO 1 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 Domande di concessione Art. 3 Nome generali e divieti Art. 4 Insegne e targhe

Dettagli

CLASSE 1 E Prof. Ssa: Georgia Angelini

CLASSE 1 E Prof. Ssa: Georgia Angelini Scuola secondaria di 2 Grado Liceo Artistico A.S. 2012 2013 CLASSE 1 E Prof. Ssa: Georgia Angelini PROGRAMMAZIONE CONSUNTIVA DISCIPLINE GEOMETRICHE La classe è composta da alunni che hanno dimostrano una

Dettagli

C1 2 C2 C3 S2 1 5 CPT1 9 S1 3 C4 8 CPT2 6 4 7 PIANTA DI RIFERIMENTO INDAGINI 1) Basilica 2) Edificio del Palladio 3) Edificio di A. Selva 4) Edificio di epoche diverse 5) Edificio di epoche diverse 6)

Dettagli

SAN CARLO ALLE QUATTRO FONTANE

SAN CARLO ALLE QUATTRO FONTANE SAN CARLO ALLE QUATTRO FONTANE STUDIO MATEMATICO SULLE CURVE E SUPERFICI DELLA VOLTA PROFESSORE CORRADO FALCOLINI STUDENTE MICHELE ANGELO VALLICELLI CORSO DI MATEMATICA CURVE E SUPERFICI A.A. 2009/2010

Dettagli

Laboratorio di Progettazione IV

Laboratorio di Progettazione IV Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Architettura Valle Giulia Laboratorio di Progettazione IV A.A. 2009/2010 ELEMENTI DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA PROF. ARCH. RODOLFO VIOLO FORME

Dettagli

Norme tecniche di attuazione. Edifici elencati ai sensi della ex L.R. 59/80

Norme tecniche di attuazione. Edifici elencati ai sensi della ex L.R. 59/80 Norme tecniche di attuazione Edifici elencati ai sensi della ex L.R. 59/80 TESTO MODIFICATO CON DELIBERA DEL C.C. N. \ RELATIVA ALL APPROVAZIONE DEL SECONDO REGOLAMENTO URBANISTICO NOVEMBRE 2013 Comune

Dettagli

P.R.G. COMUNE DI PEIO Censimento del patrimonio edilizio montano esistente e edifici storici sparsi Approvazione Finale nov. 2011

P.R.G. COMUNE DI PEIO Censimento del patrimonio edilizio montano esistente e edifici storici sparsi Approvazione Finale nov. 2011 A ELEMENTI ARCHITETTONICI E FUNZIONALI PIU RICORRENTI Nel patrimonio edilizio tradizionale e nei manufatti storici sparsi non riconducibili dal punto di vista tipologico e formale agli edifici tradizionali

Dettagli

COME ESEGUIRE LA VALUTAZIONE DI MERCATO RELATIVA AD UN IMMOBILE DI CIVILE ABITAZIONE

COME ESEGUIRE LA VALUTAZIONE DI MERCATO RELATIVA AD UN IMMOBILE DI CIVILE ABITAZIONE www.aliceappunti.altervista.org UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI INGEGNERIA INDIRIZZO INGEGNERIA CIVILE/EDILE COME ESEGUIRE LA VALUTAZIONE DI MERCATO RELATIVA AD UN IMMOBILE DI CIVILE ABITAZIONE

Dettagli

BNP Paribas Real Estate Investment Management Italy

BNP Paribas Real Estate Investment Management Italy BNP Paribas Real Estate Investment Management Italy Comune di Camposampiero (PD) IL PARCO DI CAMPOSAMPIERO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE Sintesi non Tecnica 2 Studio di Impatto Ambientale Il Parco di Camposampiero

Dettagli

IL CONFINE TRA PUBBLICO E PRIVATO IL CONFINE TRA PUBBLICO E PRIVATO GLI ELEMENTI DI TRANSIZIONE MURI CIECHI PERIMETRALI

IL CONFINE TRA PUBBLICO E PRIVATO IL CONFINE TRA PUBBLICO E PRIVATO GLI ELEMENTI DI TRANSIZIONE MURI CIECHI PERIMETRALI GLI ELEMENTI DI TRANSIZIONE MURI CIECHI PERIMETRALI RECINZIONI AI MARGINI DEL CENTRO STORICO LADDOVE L EDIFICAZIONE A CORTINA COMPATTA LASCIA IL POSTO A QUELLA PUNTIFORME DELLE VILLE ISOLATE NEL GIARDINO,

Dettagli

Interventi residenziali. Junghans sull isola della Giudecca. Venezia. Progetti. cino zucchi. Gian Luca Brunetti

Interventi residenziali. Junghans sull isola della Giudecca. Venezia. Progetti. cino zucchi. Gian Luca Brunetti Progetti Gian Luca Brunetti cino zucchi Interventi residenziali all isola della Giudecca, Venezia Planimetria generale degli interventi. Nella pagina a fianco: veduta da ovest. Gli interventi di Cino Zucchi

Dettagli

Percorso progettuale Il progetto per la nuova piazza dei Martiri è iniziato con l analisi dello stato di fatto al fine di capire esattamente quali

Percorso progettuale Il progetto per la nuova piazza dei Martiri è iniziato con l analisi dello stato di fatto al fine di capire esattamente quali Introduzione Liston è una parola utilizzata in varie città del Veneto per indicare un particolare luogo della città, generalmente una piazza o parte di essa. Il termine liston indica le lunghe lastre di

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli