di Antonio Di Meo Estero>> Commercio internazionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "di Antonio Di Meo Estero>> Commercio internazionale"

Transcript

1 PAGARE L IMPORTAZIONE CON LETTERA DI CREDITO DOCUMENTARIO QUALI I RISCHI E COME CAUTELARSI di Antonio Di Meo Estero>> Commercio internazionale

2 La gran parte delle forniture di merci e/o di servizi che hanno come parti contraenti un venditore e/o un acquirente di paesi al di fuori di quelli occidentali 1, generalmente viene regolata con un pagamento a mezzo lettera di credito documentaria anche chiamata più semplicemente credito documentario. Il pagamento a mezzo lettera di credito documentaria è certamente la forma di pagamento più sicura tra quelle in uso nel commercio internazionale perché, con la stessa, la banca che lo emetterà si impegna irrevocabilmente (salvo che non sia espressamente detto che la lettera di credito è emessa in forma revocabile) ad eseguire una prestazione (che consisterà in un pagamento o in una accettazione o in una negoziazione) a favore di un beneficiario a condizione, però, che lo stesso presenti, entro una certa data di validità ed in un luogo prestabilito, tutti i documenti richiesti dalla lettera di credito conformemente ai termini e alle condizioni prescritte e secondo quanto stabilito dalle NUU (le Norme ed Usi Uniformi relative ai crediti documentari) pubbl. 500 della Camera di Commercio Internazionale. Quindi qualsiasi fornitore di merci e/o di servizi per cautelarsi circa il rischio di mancato pagamento tenderà a chiedere, come condizione per la fornitura di quanto ordinato, che il pagamento della stessa sia effettuato a mezzo Lettera di credito documentaria. In tali casi, di solito, l importatore che accetta di regolare il pagamento dell ordinativo con questo strumento di pagamento, probabilmente riuscirà ad ottenere un prezzo d acquisto e condizioni a lui più favorevoli, mentre l esportatore/fornitore si sentirà rassicurato dall impegno irrevocabile assunto dalla banca emittente, che, per conto dell importatore, si assume il predetto impegno ad eseguire la prestazione a proprio favore in presenza dei documenti richiesti conformi ai termini e alle condizioni stabilite nella Lettera di credito documentaria. Tuttavia, a volte, al compratore (poniamo il caso di un importatore italiano), viene richiesto che il credito documentario venga emesso con conferma ritenendo il venditore di sentirsi, così, maggiormente rassicurato circa il pagamento della fornitura che effettuerà in quanto, all impegno assunto dalla banca emittente, potrà aggiungersi anche l impegno di una banca allo stesso gradita e, generalmente, del suo paese. Se risultano evidenti i benefici che un esportatore, fornitore di beni e/o di servizi, godrà nel definire un pagamento a mezzo credito documentario, occorre tener presente che l importatore ha, invece, esigenze diverse rispetto allo stesso, dovendo tutelarsi dal rischio che, a fronte dell addebito (a vista oppure ad una certa data di scadenza) dell importo da parte della banca che riscontra i documenti ricevuti conformi a tutti i termini e condizioni del credito documentario, la merce che ritirerà potrebbe, invece, non risultare conforme all ordine presentando (ad esempio) dei difetti e/o dei vizi e/o delle non conformità alle specifiche richieste e/o essere danneggiata. La banca non potrà entrare nel merito dell operazione commerciale e/o accettare eccezioni e/o obiezioni basate sulla merce e/o sui servizi, limitandosi ad esaminare solo e soltanto i documenti a lei presentati. Se questi, nella forma, appariranno conformi ai termini e alle condizioni stabilite nel testo di emissione del credito documentario e/o nel testo di eventuali successive modifiche, secondo quanto sancito dalle NUU, la banca provvederà ad onorare la prestazione promessa a favore del beneficiario estero. Su questo si fonda tutta l operazione di credito documentario caratterizzata dai principi di autonomia, astrattezza e formalismo (artt. 3, lett. a e b delle NUU). 1 Paesi Ocse di 1 categoria: Australia; Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia, Svizzera, Usa. Pagina 2 di 11

3 Articolo 3 Nuu a. I crediti sono per loro natura operazioni distinte dai contratti di vendita o da altri contratti su cui possono fondarsi; tali contratti non riguardano e non impegnano in alcun modo le banche, anche se un qualsiasi riferimento ad essi è incluso nel credito. Conseguentemente, l impegno di una banca a pagare, accettare e pagare una o più tratte o a negoziare e/o adempiere qualsiasi altra obbligazione derivante dal credito non è soggetto ad azioni o eccezioni da parte dell ordinante fondate sui suoi rapporti con la banca emittente o con il beneficiario. b. Il beneficiario non può in alcun caso avvalersi dei rapporti contrattuali esistenti fra le banche o fra l ordinante e la banca emittente. Articolo 4 Nuu Nelle operazioni di credito tutte le parti interessate devono operare su documenti e non su merci, servizi e/o altre prestazioni cui i documenti possono riferirsi. Anche il nostro legislatore, con riferimento all art del Codice civile, individua solo tre eccezioni opponibili: l incompletezza dei documenti; l irregolarità dei documenti; l inosservanza, da parte del beneficiario, delle condizioni, dei modi e dei termini stabiliti dalla banca per l esecuzione del proprio impegno. Tutto ciò per affermare che il legislatore, enunciando l opponibilità alle sole tre eccezioni sopra indicate, ha escluso qualsiasi connessione del credito documentario con il contratto di compravendita, attribuendogli, così, il carattere dell astrattezza. Risultando evidente, quindi, che il credito documentario risulta essere un contratto che contiene un obbligazione a sé stante, completamente indipendente e distinta dal rapporto commerciale instauratosi tra il compratore ed il venditore, la/e banca/che impegnatasi/esi ad onorare la prestazione, non potrà/anno sollevare eccezioni e/o eccepire obiezioni se non derivanti dall esame che effettueranno sui documenti richiesti e a loro presentati e non sulle merci e/o servizi. Fatte queste dovute precisazioni circa la natura e le caratteristiche del credito documentario, è importante sottolineare come l importatore, generalmente, ritenga di essere sufficientemente rassicurato circa la merce che ritirerà non considerando, molto spesso, che la/e banca/che impegnata/e ad eseguire la prestazione promessa la onoreranno indipendentemente dalla merce spedita basandosi, quindi, come sopra detto, solo sui documenti (vedasi art. 15 delle NUU sotto riportato) senza alcuna garanzia circa la conformità della merce descritta sui documenti. Pagina 3 di 11

4 Articolo 15 Nuu Le banche non assumono alcuna responsabilità per la forma, la sufficienza, l esattezza, l autenticità, la falsificazione, la portata legale di un qualsiasi documento, né per le condizioni generali e/o particolari predisposte o aggiunte nei documenti; esse non assumono alcuna responsabilità nemmeno per la descrizione, la quantità, il peso, la qualità, lo stato, l imballaggio, la consegna, il valore o l esistenza delle merci rappresentate da un qualsiasi documento, né, infine, per la buona fede, per gli atti e/o omissioni, per la solvibilità, l adempimento delle obbligazioni o affidabilità degli speditori, vettori, spedizionieri, consegnatari o assicuratori delle merci o di qualsiasi altra persona. Il pagamento a mezzo credito documentario potrebbe, pertanto, riservare all importatore delle spiacevoli sorprese al momento del ritiro della merce non preservandolo dal rischio che, a fronte del pagamento, la merce ritirata risulti non conforme. Se tutto questo è vero, pur essendo presenti notevoli rischi, a cui l importatore non può sottrarsi, è possibile identificarli cercando di affrontarli con una serie di attenzioni e di linee guida che riteniamo possano rivelarsi di utilità per l operatore economico. Proviamo, pertanto, ad analizzare i rischi più evidenti per il compratore che debba pagare l importazione con un credito documentario e, successivamente, esamineremo, punto per punto, le istruzioni che lo stesso dovrà fornire alla banca emittente per l emissione del credito. I rischi per l importatore nel pagamento con credito documentario I rischi più evidenti per il compratore che debba pagare la propria importazione con un credito documentario possono derivare dalle seguenti situazioni: la banca emittente, al ricevimento dei documenti, verificherà se essi corrispondono, sotto l aspetto formale, al testo del credito documentario e alle precisazioni delle NUU, addebitando successivamente l importo sul conto dell importatore, quand anche quest ultimo faccia presente l esistenza di difformità della merce rispetto a quanto ordinato, oppure la falsificazione dei documenti presentati alla banca o, ancora, la non esistenza o il non arrivo della merce o altro ancora; gli impegni di cui al credito documentario non possono essere né modificati né annullati dall importatore senza l accordo delle altre parti, ovvero senza l accordo della banca emittente, del beneficiario (il fornitore estero) e dell eventuale banca estera confermante; la merce che venisse riscontrata non conforme all ordine, deve essere, comunque, pagata se (come visto al precedente punto), i documenti pervenuti alla banca emittente risultano perfettamente conformi ai termini e alle condizioni del credito. Come già esaminato precedentemente, quest ultimo punto rappresenta il rischio più grande per l importatore: quello, cioè, di ricevere merce non conforme all ordine, ma di doverla, comunque, pagare, in quanto i documenti pervenuti alla banca emittente risultano perfettamente conformi ai termini e alle condizioni del credito documentario. Per contenere e/o ridurre il verificarsi di tali eventi occorre che l importatore non trascuri le raccomandazioni elencate nella tavola 1. Pagina 4 di 11

5 Tavola 1 - CHECK LIST PER EVITARE I RISCHI NEI CREDITI IMPORT 1. Valutare attentamente la serietà commerciale e l affidabilità del proprio fornitore estero; 2. Definire, nel contratto, un termine di consegna della merce del gruppo F, al fine di poter scegliere e organizzare il trasporto della merce attraverso uno spedizioniere di fiducia; 3. Stipulare una adeguata polizza di assicurazione merce che tenga conto del tipo di merce, della modalità di trasporto, ecc.; 4. Prevedere, dove possibile, un pagamento differito al fine di evitare di dover pagare l importo della fornitura a fronte dei documenti conformi già giunti alla banca emittente, ma di non poter ritirare la merce perché ancora in viaggio. Cosa questa che può verificarsi in un trasporto via mare da paese lontano; 5. Prevedere la presentazione, a seconda ovviamente del tipo di merce ordinata, di un certificato di ispezione attestante la corrispondenza della merce e/o dell imballaggio (per quantità, qualità, stato, ecc.) a quanto contenuto nell ordine di acquisto; 6. Non trascurare di indicare la forma che i documenti richiesti devono assumere, al fine di rispettare disposizioni interne allo Stato circa l emissione di determinati documenti e/o esigenze aziendali; ad esempio per quanto si riferisce alla fattura è opportuno richiedere: fattura datata e firmata; 7. Specificare sempre il documento che dovrà essere presentato a comprova di eventuali condizioni richieste; 8. Evitare, dove possibile, di disporre l apertura di credito con la possibilità della conferma; 9. Non dimenticare che, se i documenti risulteranno conformi ai termini e condizioni del credito, non possono essere respinti a causa di forniture di merce non conformi al contratto; 10. Non sottovalutare la fase relativa all incarico alla banca di emettere il credito documentario, ma, al contrario, formulare le istruzioni in modo preciso e completo chiedendo alla banca l assistenza dovuta. Pagina 5 di 11

6 LE ISTRUZIONI ALLA BANCA PER L EMISSIONE DEL CREDITO DOCUMENTARIO Concluso il contratto che prevede il pagamento a mezzo credito documentario, l importatore dovrà rivolgersi ad una banca per incaricarla di emettere il predetto credito documentario a favore del fornitore estero ed in conformità agli accordi presi con lo stesso in fase contrattuale. Per eseguire il mandato la banca incaricata richiederà all importatore/ordinante di fornirle: una copia della fattura proforma o della conferma d ordine o, comunque, di un qualsiasi documento atto a dimostrare alla banca l esistenza di un contratto fra lo stesso ed venditore estero; una copia dell eventuale formulario per l emissione del credito documentario irrevocabile fornitogli dal venditore/beneficiario; una copia dell eventuale licenza/autorizzazione all importazione nel caso in cui la merce da importare sia merce a licenza rilevabile dal codice identificativo della merce (tariffa doganale); istruzioni precise fornite dal compratore circa l emissione del credito documentario. Tali istruzioni, generalmente, vengono fornite alla banca emittente con la sottoscrizione di un modulo di richiesta di emissione di credito documentario da parte del compratore/ordinante. Con l incarico contenuto nella lettera di richiesta di emissione del credito documentario, il compratore/ordinante conferisce alla banca mandato per l emissione del credito documentario impegnandosi nei suoi confronti a mettere a disposizione della banca stessa i mezzi necessari all esecuzione del mandato ai sensi dell art del Codice civile: Il mandante, salvo patto contrario, è tenuto a somministrare al mandatario mezzi necessari per l esecuzione del mandato e per l adempimento delle obbligazioni che a tal fine il mandatario ha contratte in proprio nome (1705 ss.l) ; la precostituzione dei fondi necessari alla banca emittente per assumersi l impegno irrevocabile al pagamento a favore del beneficiario del credito. Solo se il cliente/richiedente sarà ritenuto affidabile e solvibile e, quindi, in grado di offrire le opportune garanzie per la costituzione dei fondi, sarà accolta la richiesta di emettere il credito documentario. In particolare, la lettera di incarico alla banca dovrà indicare se il credito deve essere emesso in forma: revocabile o irrevocabile: nel primo caso l impegno assunto dalla banca può essere modificato o annullato prima dell utilizzo del credito, mentre nel secondo caso la banca assume un impegno inderogabile, in quanto la stessa, dal momento dell emissione, non potrà più modificare o annullare il credito senza il consenso di tutte le parti interessate; non confermato, se l ordinante vuole escludere la possibilità che la banca ricevente il credito documentario possa aggiungere il proprio impegno autonomo alla prestazione; confermato, se, invece, l ordinante intende offrire la possibilità alla banca ricevente di aggiungere, se lo riterrà, il proprio impegno autonomo ad eseguire la prestazione a favore del beneficiario; trasferibile, quando viene attribuita la possibilità al beneficiario di disporre che il credito, aperto a suo favore, possa essere trasferito ad uno o più altri beneficiari, per l intero importo o parzialmente; non operativo, nel caso in cui l efficacia del credito documentario emesso, sia subordinata alla presentazione di documenti, quali, ad esempio, una licenza e/o una autorizzazione oppure, soprattutto nell impiantistica e/o nella meccanica, al rilascio da parte della banca del beneficiario di una performance bond. Pagina 6 di 11

7 Nella compilazione delle diverse parti del formulario standard fornito dalle banche a tutti gli operatori economici, il compratore dovrà prestare attenzione ai seguenti punti che proviamo ad analizzare secondo quanto riportato nello stampato fornitoci da una Banca: 1. ordinante: il compratore indicherà la ragione sociale dello stesso che, ovviamente, risulterà come ordinante del credito documentario emesso a favore del beneficiario estero; 2. banca d appoggio: l ordinante dovrà indicare la banca a cui si dovrà notificare l emissione del credito documentario. Di solito, come già visto, trattasi della banca indicatagli dal beneficiario stesso; 3. data e luogo di scadenza: sta ad indicare la data ultima di presentazione dei documenti richiesti dal credito documentario. Va sempre concordata con il fornitore estero sulla base dei tempi previsti per la preparazione della merce e la successiva spedizione. Di solito la data di scadenza è sempre posteriore alla data di spedizione, per permettere al fornitore di entrare in possesso della documentazione relativa alla spedizione e di presentarla alla banca. È importante, pertanto, stabilire presso quale banca (luogo) dovranno pervenire i documenti entro, naturalmente, la data di scadenza, cioè, se dovranno pervenire presso il domicilio della banca avvisante o presso il domicilio della banca emittente. Nel caso in cui il credito documentario sia emesso con la richiesta della conferma, il luogo di scadenza sarà, necessariamente, presso le casse della banca estera confermante. Al riguardo occorre sottolineare che se il luogo di scadenza è presso le casse della banca estera d appoggio il rischio viaggio dei documenti (che vadano smarriti e/o che arrivino in ritardo), è dell ordinante il credito; 4. beneficiario: la ragione sociale e l indirizzo devono essere indicati integralmente e correttamente. Eventuali dati inesatti e/o incompleti possono causare ritardi o spese supplementari; 5. spedizioni parziali e trasbordi: va sempre indicato se sono ammesse oppure se non sono ammesse. Questo, ovviamente in base agli accordi presi con il fornitore circa l invio della merce; 6. credito utilizzabile presso le casse: l ordinante dovrà precisare, oltre al luogo di presentazione dei documenti, se, il credito dovrà essere utilizzato presso le casse della banca emittente (con rischio viaggio dei documenti a carico del beneficiario estero), oppure presso le casse della corrispondente estera (con rischio viaggio dei documenti a carico dell ordinante), anche la modalità di utilizzo del credito, specificando se lo stesso debba intendersi per pagamento a vista o per pagamento differito, per accettazione oppure per negoziazione. Se il pagamento previsto è da effettuarsi a scadenze scaglionate nel tempo, occorrerà indicare che trattasi di credito pagabile per pagamento misto indicando con precisione gli importi e le relative scadenze; 7. importo: il compratore/ordinante dovrà indicare con precisione se trattasi: di importo massimo, cioè, non oltre quello indicato oppure; di importo circa e, cioè, se sono ammesse tolleranze pari al 10% in più o in meno dell importo indicato. 8. spedizione da a entro : è un aspetto molto importante, perché sta ad indicare l ultima data entro cui può essere effettuata la spedizione della merce da un luogo convenuto fino ad una certa destinazione finale, specificando se la stessa avverrà via mare, via aerea, via stradale, ferroviaria o con altre modalità. È strettamente connesso con la data di scadenza del credito, in quanto il credito avrà sempre una data di scadenza posteriore a quella di spedizione, salvo diversi accordi; 9. resa della merce (Incoterms 2000): la resa della merce sta ad indicare le condizioni di consegna della merce e, quindi, da chi saranno coperte le spese di trasporto e di assicurazione. Pertanto dovranno essere sempre precisate indicando anche la località. Dovrà, quindi, essere apposta la crocetta nella casella Pagina 7 di 11

8 corrispondente al termine di resa merce concordato secondo gli Incoterms 2000, oppure indicare altra condizione di resa concordata; 10. assicurazione: a seconda del termine di resa della merce, occorrerà specificare se l assicurazione sarà o meno coperta dall ordinante; 11. commissioni e spese: generalmente ognuna delle parti (ordinante e beneficiario) si accolla le spese e le commissioni della propria banca. La crocetta dovrà, pertanto, essere apposta nel secondo quadratino; 12. descrizione merci: la merce va descritta in termini brevi e senza inserire eccessivi dettagli, al fine di evitare confusioni, malintesi e facendo riferimento alla quantità, alla natura e al contratto (proforma invoice) cui si riferisce; 13. tariffa doganale: rappresenta il codice numerico armonizzato per identificare la merce oggetto del contratto e verificare se trattasi di merce a dogana, importabile, cioè, liberamente, oppure se trattasi di merce soggetta a vincoli, licenze e/o autorizzazioni. In tale ultimo caso la banca emetterà il credito solo in presenza di copie di tali licenze e/o autorizzazioni; 14. data di presentazione dei documenti: se non viene indicato nulla è di 21 giorni dalla data della spedizione, ma, comunque, entro i termini di scadenza del credito. Nel caso si voglia e/o sia necessario, ampliare e/o ridurre tale periodo di tempo bisogna indicarlo; 15. istruzioni supplementari: in questo spazio va indicata qualsiasi condizione speciale non prevista nei punti indicati sopra; 16. documenti richiesti: il compratore/ordinante dovrà elencare esattamente i documenti di cui egli necessita, indicanti il tipo di documento ed il numero richiesto. Dovrà anche precisare se dovranno essere presentati in originale o in copia e da chi dovranno essere emessi. Nel caso in cui l ordinante/compratore voglia ottenere la più ampia sicurezza che la merce fornita non sia di valore inferiore rispetto a quella ordinata, che non sia di qualità inferiore e che rispetti le caratteristiche tecniche e gli standard richiesti in contratto, addirittura che sia garantito il buon funzionamento del bene ordinato, può richiedere al fornitore la presentazione di certificati di analisi, di qualità o certificati rilasciati da enti specializzati (come ad esempio la Società Generale di Sorveglianza) o garanzie circa la buona esecuzione. Il formulario riporta, inoltre, l estratto delle norme relative all emissione del credito documentario e lo spazio per l apposizione del timbro e della firma del richiedente/ordinante del credito. Prima di emettere il credito documentario con la messaggistica MT S 700, riguardante la fase di emissione di un credito documentario (Documentary credits & guarantees) via Swift 2, la banca sottopone all ordinante una copia per la definitiva approvazione che, una volta ottenuta, (esplicitamente e/o implicitamente), le permette di emettere il credito stesso a favore del beneficiario estero sulla banca di appoggio indicata. 2 Swift (Society for world wide interbank financial telecomunication) è una società con sede in Belgio avente per oggetto la gestione e lo sviluppo di una rete esclusiva di linee telefoniche, gestite da elaboratori elettronici, per la trasmissione di messaggi scambiati tra le banche partecipanti. Pagina 8 di 11

9 CONCLUSIONI ED ALCUNI SUGGERIMENTI OPERATIVI Da quanto esposto fino ad ora risulta evidente che l importatore, che debba pagare l acquisto di merce da un fornitore estero con una Lettera di credito documentario, non possa trascurare alcuni aspetti di fondamentale importanza definendoli già in fase negoziale con il fornitore stesso e fornendo, successivamente, istruzioni precise e coerenti alla banca per l emissione del credito documentario. Riepilogando, è importante ricordare quanto segue: innanzitutto occorre avere sufficienti informazioni sull affidabilità e sulla correttezza commerciale del fornitore estero in modo da non avere dubbi sulla qualità dei prodotti che saranno spediti sulle garanzie che questi offrirà circa la conformità della merce ai requisiti e circa gli eventuali danni e/o difetti che la stessa potrebbe presentare. Il fornitore, in definitiva, deve essere conosciuto e ritenuto serio commercialmente in modo da rassicurare l ordinante circa la corrispondenza della merce che verrà fornita e circa l impegno a rispondere nel caso la stessa dovesse presentare dei difetti; sarebbe, inoltre, opportuno che l importatore controllasse e gestisse tutte le fasi del trasporto della merce dalla partenza fino destinazione deliberando, con il fornitore, una clausola di resa della merce ex works oppure, se l invio avviene a mezzo aereo, FCA (Franco vettore luogo di partenza convenuto) o, se la merce viene spedita via mare una resa del tipo FAS (Free along side) oppure FOB (Free on board), secondo quanto stabilito dagli Incoterms 2000 della Camera di Commercio Internazionale (CCI), così da affidare la merce ad un vettore di sua fiducia che realizzi il trasporto con mezzi adeguati al tragitto, al tipo di merce, ecc.; è importante richiedere che, oltre ai documenti commerciali che verranno richiesti ad utilizzo della lettera di credito (come ad esempio le fatture commerciali, il packing list ed il documento di trasporto) ci sia anche un documento rilasciato da un ente certificatore e/o di ispezione che attesti, al momento della partenza della merce, la corrispondenza della stessa all ordine. In tal caso il fornitore, secondo accordi presi con la sua ditta, potrà rivolgersi, per esempio, alla Società Generale di Sorveglianza (SGS) oppure al Bureau Veritas o ad altri enti da individuare già in fase contrattuale presenti in loco; ad ulteriore garanzia, sempre che il fornitore accetti tale richiesta e sempre che l importo della lettera di credito documentaria lo giustifichi, è possibile richiedere che la lettera di credito preveda, tra i documenti da presentare ad utilizzo della stessa, un performance bond, cioè una garanzia bancaria di buona esecuzione dell ordine rilasciata dalla banca del fornitore insieme ai documenti richiesti. In tal caso la banca del fornitore, in virtù del performance bond emesso a favore dell ordinante, si impegna a riconoscerle, a semplice sua richiesta, l importo del performance bond (che di solito viene stabilito in percentuale rispetto all importo della fornitura), nel caso in cui la merce inviata non risponda ai requisiti richiesti e con semplice presentazione di una dichiarazione di quanto sopra esposto; la copertura assicurativa della merce in viaggio deve essere adeguata al tragitto, al/i mezzo/i utilizzato/i per il trasporto, all imballaggio usato a protezione della merce, ecc.. Non basta stipulare una polizza, cosiddetta All risk, per sentirsi tranquilli che, in caso di danni alla merce, sicuramente la compagnia di assicurazione indennizzerà il danno subito. Occorre precisare con la Compagnia il tipo di copertura e quali rischi devono essere coperti. Qualsiasi Compagnia indennizzerà soltanto in presenza di un sinistro accertato e causato da eventi non dovuti a negligenza e/o all utilizzo di mezzi inadeguati, e/o al cattivo stato dell imballaggio o altro; tutte le condizioni devono essere formulate in modo chiaro e completo ricordandosi che la banca, nel verificarsi se le condizioni del credito sono state rispettate, si baserà esclusivamente sui documenti inviati dalla banca del paese del beneficiario; nel caso in cui l ordinante/importatore voglia che alcune condizioni siano rispettate, deve sempre essere indicato il documento che comprova le condizioni richieste. Pagina 9 di 11

10 Ad es., se la nave non deve avere più di 15 anni, dovrà essere richiesta la dichiarazione dell armatore o del suo agente che la nave non ha più di 15 anni; è opportuno prevedere che il beneficiario invii una copia dei documenti direttamente al compratore. In tal caso dovrà essere richiesta, tra i documenti da presentare in banca ad utilizzo del credito, dichiarazione del beneficiario a conferma dell avvenuta spedizione dei documenti direttamente al compratore; ricordarsi che la banca emittente, al ricevimento dei documenti, verificherà se essi corrispondono, nella forma, al testo del credito documentario e alle prescrizioni delle NUU addebitando successivamente l importo sul conto corrente del compratore/ordinante; non dimenticare che i documenti che risultano conformi al credito documentario non possono essere respinti in seguito alle forniture di merce non conformi al contratto; in caso di importo espresso in valuta estera (ad es. dollari USA) valutare l eventualità di concludere con la banca un contratto (acquisto) a termine per evitare i rischi di perdita sul cambio. Pagina 10 di 11

11 GLOSSARIO Performance bond Rappresenta l'obbligo che si assume la banca, su richiesta dell'impresa esportatrice, di effettuare il pagamento all'impresa estera importatrice per l'importo garantito, entro la scadenza prevista, qualora l'esecuzione del contratto non sia conforme ai termini contrattuali. Packing list Documento commerciale di accompagnamento utilizzato nel commercio estero per individuare il contenuto dei singoli colli della spedizione e che può contenere anche i codici cliente.. Documento reperibile, assieme ad altre monografie, nella sezione Dossier del sito Documento pubblicato su licenza di WKI - Ipsoa Editore Fonte: Commercio Internazionale Quindicinale di diritto e pratica degli scambi con l'estero Copyright: WKI - Ipsoa Editore Pagina 11 di 11

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI A. DISPOSIZIONI GENERALI E DEFINIZIONI Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme a) Le norme uniformi relative agli incassi, revisione 1995, pubbl.

Dettagli

Modalità di pagamento. 16121 Genova 20156 MILANO Tel. +39-010-57299.11 Tel. +39-02 3347681 Fax +39-010-541.453 Fax +39-02 33476831

Modalità di pagamento. 16121 Genova 20156 MILANO Tel. +39-010-57299.11 Tel. +39-02 3347681 Fax +39-010-541.453 Fax +39-02 33476831 Modalità di pagamento Iscotrans S.p.a. Iscotrans S.p.a. Via alla Porta degli Archi, 3 Via Triboniano,103 16121 Genova 20156 MILANO Tel. +39-010-57299.11 Tel. +39-02 3347681 Fax +39-010-541.453 Fax +39-02

Dettagli

COD - CASH ON DELIVERY

COD - CASH ON DELIVERY COD - CASH ON DELIVERY Il pagamento contestuale o «cash on delivery» (COD) si ha quando il regolamento del prezzo della fornitura avviene contestualmente alla consegna della merce. In questo caso si incaricherà

Dettagli

Norme uniformi della CCI (Camera Commercio Internazionale) relative agli incassi

Norme uniformi della CCI (Camera Commercio Internazionale) relative agli incassi Appendice 5 Norme uniformi della CCI (Camera Commercio Internazionale) relative agli incassi Sommario Disposizioni generali e definizioni Ambito di applicazione delle norme (NUI 522) Art. 1 Definizione

Dettagli

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERA DI CREDITO STAND-BY: CARATTERISTICHE E RISCHI

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERA DI CREDITO STAND-BY: CARATTERISTICHE E RISCHI FOGLIO INFORMATIVO relativo a: CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA EMILVENETA S.P.A. Viale Reiter, 34 41121 - Modena Tel.: 059/235785 Fax: 059/4900498 [email:

Dettagli

Il Credito documentario:

Il Credito documentario: Il Credito documentario: non solo una garanzia per l'esportatore ma anche una tutela per l'importatore Milano, 4 febbraio 2010 Banca Popolare di Milano Direzione Affari Internazionali Credito Documentario

Dettagli

Caratteristiche e rischi tipici

Caratteristiche e rischi tipici Foglio N. 6.06.0.MC informativo Redatto in ottemperanza alla deliberazione CICR del 4 marzo 2003, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n 72 del 27 marzo del 2003 e delle Istruzioni di Vigilanza emanate

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA TRENTOFRUTTA S.p.A.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA TRENTOFRUTTA S.p.A. Ai sensi e per gli effetti degli artt.1469 bis e segg. c.c. le parti dichiarano che l'intero contratto ed ogni sua clausola è stato tra le stesse trattato e negoziato. 1. Ambito di validità - Natura del

Dettagli

CREDITO DOCUMENTARIO ESTERO

CREDITO DOCUMENTARIO ESTERO Aggiornato al 01/10/2015 N release 0002 Pagina 1 di 5 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

FCA. FRANCOVETTORE (...luogo convenuto)

FCA. FRANCOVETTORE (...luogo convenuto) 2raccolta provinciale degli usi 21-07-2005 10:15 Pagina 349 FCA FRANCOVETTORE (...luogo convenuto) Nel Franco Vettore il venditore effettua la consegna col rimettere la merce, sdoganata all esportazione,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Disposizioni generali Le presenti Condizioni, oggetto di discussione e negoziazione tra le Parti riguardo ciascuna clausola, ove non derogate da condizioni particolari

Dettagli

DC COOLING Alternative cooling solutions

DC COOLING Alternative cooling solutions Norma interna di riferimento, per le condizioni di trasporto di materiali DC COOLING SRL da elencare in offerta, conferma d ordine e fattura Per evitare e chiarire malintesi in merito alle responsabilità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali di vendita regolano e disciplinano in via esclusiva i rapporti commerciali di compravendita tra SATI S.r.l. e i propri

Dettagli

GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE

GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE Norme e regolamenti Contratti Diritto e Giurisdizione Termini di consegna Termini di pagamento, finanziamenti, assicurazioni Documentazione Confezionamento NORME

Dettagli

GUIDA ALLA LETTERA DI CREDITO

GUIDA ALLA LETTERA DI CREDITO GUIDA ALLA LETTERA DI CREDITO Egregi clienti e lettori, questa breve Guida nasce con l obiettivo di essere un valido supporto per garantire un efficiente gestione dello strumento lettere di credito (L/C)

Dettagli

CONTRATTO DI ACQUISTO E CONDIZIONI DI VENDITA

CONTRATTO DI ACQUISTO E CONDIZIONI DI VENDITA CONTRATTO DI ACQUISTO E CONDIZIONI DI VENDITA 1. DEFINIZIONI E OGGETTO DEL CONTRATTO 1.1 Il presente contratto ("Contratto") è un contratto a distanza ai sensi dell'art. 50 e ss. Del D.Lgs. 6 settembre

Dettagli

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: Iccrea BancaImpresa S.p.A Sede Legale: Via Lucrezia Romana n. 41/47-00178

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Le presenti condizioni generali di vendita (di seguito le CGV ), ove non espressamente derogate per iscritto, regolano le vendite dei prodotti tra DTG srl. (di seguito la

Dettagli

Regolamenti e Finanziamenti nel commercio internazionale. Prof. Michele Rutigliano

Regolamenti e Finanziamenti nel commercio internazionale. Prof. Michele Rutigliano Regolamenti e Finanziamenti nel commercio internazionale Prof. Michele Rutigliano 1 ESTERO MERCI RISCHI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE INCASSO DOCUMENTARIO CREDITO DOCUMENTARIO 2 RISCHIO CONTRAENTE PER L

Dettagli

1. Stati Uniti: la revoca degli assegni bancari pag. 23 2. Assegno bancario: i paesi che hanno aderito alle Convenzioni del 30 e 31 pag.

1. Stati Uniti: la revoca degli assegni bancari pag. 23 2. Assegno bancario: i paesi che hanno aderito alle Convenzioni del 30 e 31 pag. ADEMPIMENTI VALUTARI 1. Quali gli adempimenti valutari pag. 2 2. Differenza fra operazioni canalizzate e decanalizzate pag. 4 3. Quando è dovuta la CVS pag. 4 4. CVS per importi pagabili a rate o per forniture

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA DI ISPEZIONE

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA DI ISPEZIONE Pag. 1 di 6 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2 TERMINI E DEFINIZIONI... 2 3 MODIFICHE AL REGOLAMENTO... 2 4 PROCESSO DI ISPEZIONE... 3 4.1 Richiesta di attività ispettive... 3 4.2 Erogazione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. 1. Oggetto del contratto Le forniture di materiali, semilavorati e prodotti finiti a COMEC-BINDER S.r.l. (nel seguito per brevità COMEC ) sono regolate

Dettagli

REGOLAMENTO SIA/CERSOI

REGOLAMENTO SIA/CERSOI REGOLAMENTO SIA/CERSOI per l Attestazione degli Studi Medici di Andrologia I N D I C E Articolo 1) - Oggetto Articolo 2) - Condizioni generali Articolo 3) - Attivazione iter certificativo, istruzione della

Dettagli

Termini e condizioni di acquisto

Termini e condizioni di acquisto COME ACQUISTARE Condizioni di Vendita Si applicano alle compravendite regolate dalle seguenti condizioni generali, le norme del Codice Civile Italiano e delle altre Leggi vigenti in materia nel territorio

Dettagli

Termini e condizioni di acquisto

Termini e condizioni di acquisto COME ACQUISTARE Condizioni di Vendita Si applicano alle compravendite regolate dalle seguenti condizioni generali, le norme del Codice Civile Italiano e delle altre Leggi vigenti in materia nel territorio

Dettagli

di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa www.intesasanpaoloimprese.com

di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa www.intesasanpaoloimprese.com LE MODALITÀ DI CONSERVAZIONE DELLE FATTURE di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa Sommario Introduzione...3 Generazione ed invio delle fatture...4 Conservazione delle

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO (Direttiva 2006/42/CE Allegato IX punto 16 e 17) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5.

Dettagli

CONTRATTO ESTIMATORIO

CONTRATTO ESTIMATORIO Allegato C3 FAC SIMILE Contratto estimatorio Protesi ortopediche e mezzi di sintesi Premessa Il contratto estimatorio è il contratto con cui una parte consegna una o più cose mobili all altra parte e questa

Dettagli

Regolamento per lo svolgimento di attività di ispezione in qualità di Organismo di Ispezione di Tipo A.

Regolamento per lo svolgimento di attività di ispezione in qualità di Organismo di Ispezione di Tipo A. Regolamento per lo svolgimento di attività di ispezione in qualità di Organismo di Ispezione di Tipo A. In vigore dal 06. 07. 2011 RINA Via Corsica 12 16128 Genova - Italia tel +39 010 53851 fax +39 010

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI 1. Oggetto del mandato Con riferimento all art. 1737 CC, la spedizione viene eseguita secondo l Ordine di Spedizione impartito

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Campo di applicazione Qualsiasi contratto stipulato tra Nossa Elettronica s.a.s (d ora in poi Nossa) per la fornitura dei propri Prodotti/Servizi (d ora in poi Prodotto)

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO (Direttiva 95/16/CE Allegato V lettera B e Direttiva 2006/42/CE Allegato IX punto 16 e 17) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI

Dettagli

pag. 56 le NUU 600 pag. 62 2.2.4. Nuove Norme ed Usi uniformi relativi ai crediti documentari:

pag. 56 le NUU 600 pag. 62 2.2.4. Nuove Norme ed Usi uniformi relativi ai crediti documentari: 1. CONSIDERAZIONI SUI PAGAMENTI INTERNAZIONALI 1.1. Gli aspetti generali sui pagamenti internazionali pag. 3 1.2. La definizione della condizione di pagamento pag. 6 1.2.1. Quando pagare pag. 6 1.2.2.

Dettagli

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. (Codice ABI 01015) Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa,

Dettagli

I TERMINI DI RESA NELLA VENDITA INTERNAZIONALE

I TERMINI DI RESA NELLA VENDITA INTERNAZIONALE menti (diversi dal documento comprovante la consegna vendita), o dei messaggi elettronici equivalenti, transito della merce, emessi o trasmessi nel paese d imbarco e/o di origine. RISCHI: esportazione

Dettagli

Circolare n. 4/2013 del 16 luglio 2013. L entrata della Croazia nell Unione Europea e la prova delle cessioni intracomunitarie

Circolare n. 4/2013 del 16 luglio 2013. L entrata della Croazia nell Unione Europea e la prova delle cessioni intracomunitarie Circolare n. 4/2013 del 16 luglio 2013 L entrata della Croazia nell Unione Europea e la prova delle cessioni intracomunitarie Con la presente circolare informativa si intende trattare l ingresso della

Dettagli

REGOLAMENTO per l utilizzo delle carte di credito della Camera di Commercio di Livorno

REGOLAMENTO per l utilizzo delle carte di credito della Camera di Commercio di Livorno REGOLAMENTO per l utilizzo delle carte di credito della Camera di Commercio di Livorno Allegato alla delibera camerale n. 145 del 1 ottobre 2013 Regolamento per l utilizzo delle carte di credito Articolo

Dettagli

Foglio informativo n. 301/016. Operatività con l estero. Crediti documentari e Stand-by Letter of Credit.

Foglio informativo n. 301/016. Operatività con l estero. Crediti documentari e Stand-by Letter of Credit. Foglio informativo n. 301/016. Operatività con l estero. Crediti documentari e Stand-by Letter of Credit. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo

Dettagli

INCOTERMS PAGAMENTI INTERNAZIONALI EMIRATI ARABI UNITI. dott. Enrico Scalco. Al Najjari. negli scambi commerciali con gli.

INCOTERMS PAGAMENTI INTERNAZIONALI EMIRATI ARABI UNITI. dott. Enrico Scalco. Al Najjari. negli scambi commerciali con gli. INCOTERMS e PAGAMENTI INTERNAZIONALI negli scambi commerciali con gli EMIRATI ARABI UNITI A cura di: dott. Enrico Scalco Al Najjari & Partners L a w F i r m NATURA DEGLI INCOTERMS Non hanno forza di legge,

Dettagli

LE NUOVE NORME DELLA CAMERA DI COMMERCIO INTERNAZIONALE PER LE GARANZIE BANCARIE A PRIMA RICHIESTA (URDG PUBBLICAZIONE N. 758)

LE NUOVE NORME DELLA CAMERA DI COMMERCIO INTERNAZIONALE PER LE GARANZIE BANCARIE A PRIMA RICHIESTA (URDG PUBBLICAZIONE N. 758) LE NUOVE NORME DELLA CAMERA DI COMMERCIO INTERNAZIONALE PER LE GARANZIE BANCARIE A PRIMA RICHIESTA (URDG PUBBLICAZIONE N. 758) Seminario Palazzo Torriani - Udine 7 luglio 2010 1 La Pubblicazione n. 758

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO DI BROKER DI ASSICURAZIONE

DISCIPLINARE D INCARICO DI BROKER DI ASSICURAZIONE DISCIPLINARE D INCARICO DI BROKER DI ASSICURAZIONE L anno duemilaquattordici (2014), il giorno del mese di con la presente scrittura privata da valere ad ogni effetto di legge, TRA Il comune di Campotosto

Dettagli

CONTRATTO ESTIMATORIO

CONTRATTO ESTIMATORIO Premessa Il contratto estimatorio è il contratto con cui una parte consegna una o più cose mobili all altra parte e questa si obbliga a pagare il prezzo, salvo che restituisca le cose nel termine stabilito

Dettagli

LA RESA FRANCO FABBRICA

LA RESA FRANCO FABBRICA LA RESA FRANCO FABBRICA L illusione di poter vendere le proprie merci in ambito internazionale riducendo al minimo gli adempimenti a proprio carico si materializza con la stipulazione di contratti di fornitura

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA VENETA TRAFILI SPA Società Unipersonale Stabilimento ed Amministrazione: 36075 Montecchio Maggiore (Vicenza) Italy Via E. Majorana 9 Zona Industriale Tel. +39 0444 499322 - Fax +39 0444 492157 E-mail info@venetatrafili.com

Dettagli

CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA

CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA PREMESSO CHE: 1. Nell ambito della propria attività di impresa, SKY Italia S.r.l. e la sua controllata Telecare S.r.l.

Dettagli

Condizioni di resa della merce e regolamento del prezzo nei contratti mercantili

Condizioni di resa della merce e regolamento del prezzo nei contratti mercantili PAGAMENTI INTERNAZIONALI Condizioni di resa della merce e regolamento del prezzo nei contratti mercantili Dott. Sergio Omobono Urbino, 17 novembre 2010 La fattura pro forma La fattura proforma e' un documento

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CREDITI DOCUMENTARI & LETTERE DI CREDITO STAND-BY INCASSI DOCUMENTARI

FOGLIO INFORMATIVO CREDITI DOCUMENTARI & LETTERE DI CREDITO STAND-BY INCASSI DOCUMENTARI Norme sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (D.lgs 1/9/93 n. 385 Delibera CICR 4/3/03 Istruzioni di Vigilanza della Banca d Italia 29/7/2009) FOGLIO INFORMATIVO CREDITI

Dettagli

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE PQO.07 Pagina N : 1 Elaborato RESP. UFF. ACQUISTI : N Tot. Pagine: 8 Indice Rev.: 1 Verificato DIRETTORE GENERALE: Data emissione: 01-09-2004 Approvato RESP. ASS. : 1. INTRODUZIONE Nel presente Capitolato

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE. Presentazione

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE. Presentazione SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE La nuova Prassi Bancaria Internazionale Uniforme (ISBP) per l esame dei documenti nei Crediti Documentari ICC Italia Presentazione Dopo più di due anni di lavori,

Dettagli

L OGGETTO DEL CONTRATTO DI LOGISTICA

L OGGETTO DEL CONTRATTO DI LOGISTICA SCOPO DEL MIO INTERVENTO Con questo intervento vorrei riuscire a fornirvi dei facili strumenti interpretativi per gestire correttamente gli eventi sinistrosi di qualsiasi natura che possono verificarsi

Dettagli

INCARICO DI MEDIAZIONE PER VENDITA IMMOBILIARE - IN ESCLUSIVA - a...il...c.f......e residente. a...via......n..., tel..., C.F./P.IVA.

INCARICO DI MEDIAZIONE PER VENDITA IMMOBILIARE - IN ESCLUSIVA - a...il...c.f......e residente. a...via......n..., tel..., C.F./P.IVA. INCARICO DI MEDIAZIONE PER VENDITA IMMOBILIARE - IN ESCLUSIVA - ART. 1 - CONFERIMENTO DI INCARICO Con il presente contratto TRA,...nato a...il...c.f......e residente a...via......n..., tel..., oppure Società.,

Dettagli

CORSO DI DIRITTO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE

CORSO DI DIRITTO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE CORSO DI DIRITTO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE VI^ LEZIONE I sistemi di pagamento e le garanzie internazionali Docente: Dr. Gianni ANGELUCCI 1 I PAGAMENTI E LE GARANZIE INTERNAZIONALI Moneta e Strumenti

Dettagli

SCOPO DELLA PROCEDURA E APPLICAZIONE

SCOPO DELLA PROCEDURA E APPLICAZIONE Art.1 Art.2 Art.3 Art.4 Art.5 Art.6 Art.7 Art.8 Art.9 Art.10 Art.11 Art. 12 Art. 13 Art. 14 Art. 15 Art. 16 INDICE SCOPO DELLA PROCEDURA E APPLICAZIONE RIFERIMENTI NORMATIVI TERMINI E DEFINIZIONI CONDIZIONI

Dettagli

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI VENDITA CONDIZIONI GENERALI VENDITA Il presente sito è di proprietà della Baiocco S.r.l. (P.IVA IT00700120967 e REA n 00936090158), con sede legale in Via 1 Maggio 81, 20863 Concorezzo MB, ed è dedicato alla vendita

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Disposizioni di carattere generale 1. Il rapporto giuridico fra venditore (di seguito anche fornitore, Elektrisola Atesina o E.A. Srl) e compratore (in seguito Cliente) in

Dettagli

Comune di Stigliano (Prov. Matera)

Comune di Stigliano (Prov. Matera) Comune di Stigliano (Prov. Matera) REPUBBLICA ITALIANA BOLL O SCHEMA DI C O N V E N Z I O N E per il conferimento in appalto del servizio di tesoreria L anno duemila... (...), il giorno... (...) del mese

Dettagli

Condizioni di vendita - Agotherapy - Aghi e prodotti per agopuntura e apparecchiature elettromedicali

Condizioni di vendita - Agotherapy - Aghi e prodotti per agopuntura e apparecchiature elettromedicali - Oggetto del contratto Le presenti Condizioni Generali hanno per oggetto l acquisto di prodotti, effettuato a distanza tramite rete telematica, da Agotherapy, con sede legale in Torino (TO) - 10155 -

Dettagli

CREDITO AL CONSUMO. Sommario. Definizione Art. 1

CREDITO AL CONSUMO. Sommario. Definizione Art. 1 T I T O L O VIII Usi negoziali CREDITO AL CONSUMO Sommario A) Prestito finalizzato Modalità di stipulazione del contratto» 2 Rimborso del finanziamento» 3 Divieto di versamenti al venditore» 4 Richiesta

Dettagli

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY (SBLC)

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY (SBLC) Pagina 1 di 11 CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY (SBLC) INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione sociale: Banco delle Tre Venezie Spa (con acronimo B.T.V. SPA) Forma giuridica: Società per

Dettagli

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI ACQUISTI MICHELIN ITALIA Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1 CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. Premessa... 3 2. Principi etici... 3 3. Prezzi... 3 4. Consegna della fornitura... 3 5.

Dettagli

UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Pagamenti Internazionali 2

UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Pagamenti Internazionali 2 UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini Pagamenti Internazionali 2 CheckList per pagamenti Verifica di affidabilità/solvibilità controparte Scelta (o preferenza) per soluzione di pagamento da portare in

Dettagli

A destinazione in piena sicurezza/

A destinazione in piena sicurezza/ Assicurazioni trasporti A destinazione in piena sicurezza/ I flussi di merci a livello globale sono in continua crescita, mentre i tempi di trasporto e di consegna si riducono sempre di più. Per la vostra

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DI FORNITURA

CAPITOLATO TECNICO DI FORNITURA CAPITOLATO TECNICO DI FORNITURA ultimo aggiornamento: luglio 2012 1 GENERALITA...2 2 CAMPO DI APPLICAZIONE...2 3 CONDIZIONI DI FORNITURA...2 3.1 ACCETTAZIONE ORDINI...2 3.2 IDENTIFICAZIONE E RINTRACCIABILITA...3

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Tecnica U.O. Ambiente

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Tecnica U.O. Ambiente BANDO PER L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI E SOLARI TERMICI Criteri e procedure Premessa Le comunicazioni relative a tutte le fasi

Dettagli

Condizioni generali di acquisto

Condizioni generali di acquisto Condizioni generali di acquisto 1. Generalità 1.1 Ogni ordine è valido solo se recante la firma del Committente 1.2 L'evasione dell ordine comporta l'esplicita accettazione delle presenti condizioni di

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA E VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA E VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA E VENDITA PREMESSE Le presenti condizioni generali di fornitura e vendita si applicano integralmente a tutte le offerte di vendita emesse e a tutte le vendite effettuate

Dettagli

b) comunica i seguenti dati necessari per l operatività del conto:

b) comunica i seguenti dati necessari per l operatività del conto: Spett.le BANCA D ITALIA Filiale di Oggetto: Contratto di deposito titoli in custodia ed amministrazione delle quote di partecipazione al capitale della Banca d Italia Lettera-contratto. Il/La (di seguito

Dettagli

Condizioni generali di vendita

Condizioni generali di vendita Ergontek snc di Villa Andrea e Bagnato Francesco Via F.lli Cairoli 14 20034 Giussano MB Italia info@ergontek.it www.ergontek.it Ergontek snc di Andrea Villa e Bagnato Francesco Oggetto del contratto Modalità

Dettagli

PROCEDURA POST VENDITA PRODOTTI DIGITALI

PROCEDURA POST VENDITA PRODOTTI DIGITALI FUJIFILM Italia S.r.l. Via dell Unione Europea 4 20097 San Donato Milanese (MI) Tel. 02.89582.1 Fax 02.89582.999 http:\\www.fujifilm.it - info@fujifilm.it PROCEDURA POST VENDITA PRODOTTI DIGITALI Termini

Dettagli

FLAIRTENDER CONDIZIONI DI VENDITA PER IL NOSTRO SHOWROOM ATTREZZATURE

FLAIRTENDER CONDIZIONI DI VENDITA PER IL NOSTRO SHOWROOM ATTREZZATURE FLAIRTENDER CONDIZIONI DI VENDITA PER IL NOSTRO SHOWROOM ATTREZZATURE CONDIZIONI DI VENDITA ISTRUZIONI PER L ACQUISTO: SCEGLI I PRODOTTI DI TUO INTERESSE CON IL CODICE ARTICOLO E RIPORTALI NELLA MAIL DI

Dettagli

Condizioni generali della Holcim (Svizzera) SA per l acquisto di merci e servizi

Condizioni generali della Holcim (Svizzera) SA per l acquisto di merci e servizi Condizioni generali della Holcim (Svizzera) SA per l acquisto di merci e servizi I. Disposizioni generali 1. Validità Le presenti condizioni generali disciplinano la conclusione, il testo e l esecuzione

Dettagli

ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA

ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA Allegato 3 Offerta Economica Pag. 1 di 8 ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA La busta Gara per l affidamento di servizi di telecomunicazione Offerta Economica dovrà contenere al suo

Dettagli

POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE

POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE In caso di perdita od avaria delle merci trasportate Fermo restando quanto previsto dalle condizioni di polizza al fine di una più agevole e tempestiva liquidazione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Premessa : ogni fornitura comprende esclusivamente la merce e i servizi indicati nel relativo ordine d acquisto, nel preventivo e/o nella lettera di conferma d ordine accettati

Dettagli

Condizioni di Vendita

Condizioni di Vendita Condizioni di Vendita Oggetto del Contratto Le presenti Condizioni di Vendita hanno per oggetto l'acquisto di prodotti e di servizi, effettuato a distanza per mezzo di rete telematica tramite il sito "www.spaziopoesia.it"

Dettagli

L Automobile Autoricambi srl

L Automobile Autoricambi srl L Automobile Autoricambi srl Condizioni generali di vendita Titolarità del sito Il sito internet http://www.lautomobileautoricambisrl.it è di titolarità di L Automobile Autoricambi srl con sede legale

Dettagli

CGC. 2.1 Monteverro pubblicherà o comunicherà ai Clienti mainlinglist l elenco dei Prodotti offerti corredato dall indicazione del prezzo di vendita.

CGC. 2.1 Monteverro pubblicherà o comunicherà ai Clienti mainlinglist l elenco dei Prodotti offerti corredato dall indicazione del prezzo di vendita. 1 Disposizioni generali 1.1 Le presenti condizioni generali di contratto (di seguito, Condizioni Generali ) disciplinano i rapporti tra i clienti c.d. mailinglist (di seguito, Clienti Mailing List o, semplicemente,

Dettagli

C.C.I.A.A. di Vicenza. Le operazioni internazionali: i pagamenti ed il recupero del credito

C.C.I.A.A. di Vicenza. Le operazioni internazionali: i pagamenti ed il recupero del credito C.C.I.A.A. di Vicenza INCONTRI DI AGGIORNAMENTO Le operazioni internazionali: i pagamenti ed il recupero del credito Vicenza, 20 ottobre 2008 Che cos è il pagamento? Atto materiale, esecutivo dell obbligazione

Dettagli

Termini e condizioni contrattuali generali della Evolution Internet Fund GmbH per il portale Internet www.travador.it

Termini e condizioni contrattuali generali della Evolution Internet Fund GmbH per il portale Internet www.travador.it Termini e condizioni contrattuali generali della Evolution Internet Fund GmbH per il portale Internet www.travador.it Gentile cliente, in seguito troverà i termini e condizioni contrattuali generali della

Dettagli

con la presente chiediamo la voltura del contratto per la fornitura sotto specificata a partire dal 01/ /.

con la presente chiediamo la voltura del contratto per la fornitura sotto specificata a partire dal 01/ /. Spett. GALA S.p.A. Via Savoia, 43/47 00198 Roma Oggetto: RICHIESTA VOLTURA Egregi Signori, con la presente chiediamo la voltura del contratto per la fornitura sotto specificata a partire dal 01/ /. N.B.:

Dettagli

MANDATO D AMMINISTRAZIONE. «Cognome_e_Nome_1» «Tipo» «Cognome_e_Nome_2» ("il Mandante") EXTRAFID SA, Lugano ("il Gestore").

MANDATO D AMMINISTRAZIONE. «Cognome_e_Nome_1» «Tipo» «Cognome_e_Nome_2» (il Mandante) EXTRAFID SA, Lugano (il Gestore). MANDATO D AMMINISTRAZIONE conferito da «Cognome_e_Nome_1» «Tipo» «Cognome_e_Nome_2» ("il Mandante") a EXTRAFID SA, Lugano ("il Gestore"). 1. Con il presente Mandato il Mandante conferisce al Gestore l

Dettagli

ACCORDO QUADRO Tra. da una parte

ACCORDO QUADRO Tra. da una parte ACCORDO QUADRO Tra TNT POST ITALIA SPA., con sede in Milano, via Fantoli 6/3, capitale sociale di Euro 120.000,00.=, iscritta al Registro delle Imprese di Milano, codice fiscale e partita IVA n. 12383760159

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI

REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI AREA INNOVAZIONE TECNOLOGICA SETTORE SISTEMI INFORMATIVI REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO Premessa 1) Istanza di certificazione del credito 2) Avvio della procedura di certificazione 3) Certificazione del credito 4)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Crediti Documentari e Lettera di Credito Stand-by

FOGLIO INFORMATIVO. Crediti Documentari e Lettera di Credito Stand-by INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Crediti Documentari e Lettera di Credito Stand-by SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Soc. Coop. p. a. Piazza Matteotti, 23-41038 San Felice sul Panaro (MO) Tel.:

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 OGGETTO: art. 123 del decreto legislativo n. 175 del 17 marzo 1995: obblighi di informativa nei contratti di assicurazione diretta diversa dalla assicurazione sulla vita.

Dettagli

DELIBERA N. 664/06/CONS

DELIBERA N. 664/06/CONS DELIBERA N. 664/06/CONS Regolamento recante disposizioni a tutela dell utenza in materia di fornitura di servizi di comunicazione elettronica mediante contratti a distanza (Proposta di modifiche) Articolo

Dettagli

Fatturazione elettronica con WebCare

Fatturazione elettronica con WebCare Fatturazione Elettronica con WebCare 1 Adempimenti per la F.E. Emissione della fattura in formato elettronico, tramite produzione di un file «XML» nel formato previsto dalle specifiche tecniche indicate

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTRODUZIONE: Le presenti condizioni generali di vendita (di seguito solo Condizioni Generali ) disciplinano la vendita dei prodotti commercializzati da Colmegna Srl tramite

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DUXILON STORE

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DUXILON STORE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DUXILON STORE Duxilon è un marchio di proprietà di TREM SRL Via Segaluzza, 11 / A 33170 Pordenone (PN) - Italia C.F. e P.I. 01280430933 Tel: +39 0434 610782 Fax: +39 0434

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO Art.1 Prescrizioni Generali Le Condizioni Generali d Acquisto costituiscono parte integrante dell ordine d acquisto e vengono applicate come clausole essenziali dello stesso.

Dettagli

GUIDA RELATIVA ALLA TIPOLOGIA DI PROBLEMI E DI RICHIESTE DEL CONSUMATORE

GUIDA RELATIVA ALLA TIPOLOGIA DI PROBLEMI E DI RICHIESTE DEL CONSUMATORE GUIDA RELATIVA ALLA TIPOLOGIA DI PROBLEMI E DI RICHIESTE DEL CONSUMATORE La presente guida fornisce spiegazioni sulle diverse categorie di problemi e di richieste del consumatore, nonché alcuni esempi

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita di beni tramite il sito web shop.deagostinipassion.com

Condizioni Generali di Vendita di beni tramite il sito web shop.deagostinipassion.com Condizioni Generali di Vendita di beni tramite il sito web shop.deagostinipassion.com 1. Le presenti condizioni generali di vendita (nel seguito Condizioni Generali di Vendita ) hanno ad oggetto la disciplina

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA VERSIONE 1.3 DEL 22/11/2012

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA VERSIONE 1.3 DEL 22/11/2012 CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA VERSIONE 1.3 DEL 22/11/2012 Articolo 1 - Definizioni Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita, i seguenti termini avranno il significato di seguito ad essi attribuito:

Dettagli

COMMERCIO DI CARTA E CARTONI

COMMERCIO DI CARTA E CARTONI a) Carta e cartoni COMMERCIO DI CARTA E CARTONI Sommario CARTA Unità di base di contrattazione. Art. 1 Ordinazione...............» 2 Conferma di ordinazione.....» 3 Imballaggio...............» 4 Composizione

Dettagli