L'auto si è schi antata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L'auto si è schi antata"

Transcript

1 6/13 new ANNO XVII febbraio 2013 Sistemi economici e sociali della Puglia e 1,00 - Settimanale di informazione economica - - Spedizione in abb. postale 45% Art 2 c. 20/B L. 662/96 - Filiale di Bari AGRICOLTURA: IL CONTRATTO RICONOSCE PRECARI E STAGIONALI - LEVANTACI ALLE PAGG. 4 E 5 PATRIMONIO ITALIANO Te r r i t o r i o e vino: il "made" che funziona nennio TRIGGIANI In vino veritas (nel vino è la verità) dicevano gli antichi romani ed Orazio precisava: «che cosa non rivela l'ebbrezza? Essa mostra le cose nascoste»; nel senso, come è noto, che parecchi bicchieri nel buon nettare allentano i freni inibitori inducendo a rivelare fatti e pensieri che da sobri difficilmente si esprimerebbero. Ma, per noi italiani e pugliesi in particolare, la frase oggi potrebbe essere letta anche in un diverso significato e cioè che nel vino si riflette la verità del territorio sotto più profili. Esso è, infatti, testimone nobile di territori, climi, tradizioni culturali, cambiamenti sociali nonché sincera espressione di un delicato e meraviglioso equilibrio tra natura e cultura. Il vino manifesta la personalità di chi li produce e di chi lo vende attraverso la mediazione di chi lo consuma, un vero e proprio "territorio umano" fatto di persone coinvolte nel viaggio dall'interno di un bicchiere. In tal senso, trasferendosi per il mondo attraverso una bottiglia, contiene un message in a bottle, volendo citare una splendida canzone dei Police, ed è una vera e propria cartolina del territorio di cui esprime tutta l'energia. Non intendo, tuttavia, soffermarmi sulla gioia individuale legata al gustare un buon bicchiere. Voglio invece rimarcare l'importanza strategica della reciproca integrazione tra turismo del vino e turismo del territorio in un reciproco completarsi: un cocktail che lega strettamente il vino non solo con gli altri prodotti gastronomici espressi dal territorio ma anche con storia, cultura, monumenti, arte, eventi, tradizioni locali, sport, spettacolo che esso offre. Pochi giorni fa in Ateneo è stato illustrato l'inserimento per il 2013 della nostra Regione, da parte dell'importante rivista enologica americana Wine Enthusiast, fra le migliori dieci destinazioni al mondo dal punto di vista enogastronomico. MERCATO NELLA BUFERA: LE IMMATRICOLAZIONI DEL MESE DI GENNAIO SONO STATE : IL PEGGIOR DATO DAL 1990 L'auto si è schi antata DOWNLOAD LEGALE Il mercato musicale ha una nuova primavera Schirone alle pagg. 2 e 3 SERIE A - Per la prima volta stranieri oltre il 50% La serie A? Una vera legione straniera... ECCO COSA SONO Derivati: un modo per farci del male nmassimo MELPIGNANO Euribor e derivati sono termini ormai entrati nella quotidianità delle famiglie italiane. Si aggiungono ad altri termini del tecnicismo finanziario, quali rating e spread, che abbiamo imparato a conoscere. O che forse pensiamo di conoscere. Provo a spiegarli in maniera semplice. Cominciamo dall'euribor. E' un numero ed indica il tasso (medio) con cui le banche si prestano il denaro. Ho scritto medio tra parentesi volutamente: per il momento non diamogli importanza. Forse non tutti sanno che le banche oltre che prestare denaro a famiglie imprese (quando lo fanno), si prestano il denaro tra di loro. E come in tutti i prestiti bisogna individuare l'interesse, il tasso a cui quel denaro verrà pagato. Le principali banche europee individuano così un tasso medio, insomma, si vengono incontro ed individuano un numero che metta d'accordo sia la banca che vorrebbe chiedere molto di interessi sia quella che vorrebbe chiedere di meno. Un tasso medio, appunto, che si chiama Euribor. Sono iniziali inglesi (EURo Inter Bank Offered Rate): unite le maiuscole e otterrete la parola Euribor. Tradotta significa all'incirca tasso interbancario di offerta in euro. Perché l'euribor ci interessa così tanto se è un tasso con cui le banche si prestano tra loro il denaro? La risposta è semplice: una banca compra denaro perchè deve rivenderlo, ad esempio a noi. Più lo ha pagato (più alto è cioè l'euribor) più caro sarà il prestito che la banca ci fa, ad esempio per un mutuo. A noi cittadini fa bene quindi avere un Euribor basso perché in questo modo avremo già risolto una parte del problema della nostra rata. L'altra parte del problema è il guadagno della banca (lo chiamano spread per non farcelo capire, ma adesso lo sappiamo). segue a pag. 15 Traversa alle pagg. 12 e 13 segue a pag. 11

2 2 23 febbraio 2013 La ricetta dell Aci per ridurre i costi L AU T O La ricetta Aci annunciata dal presidente Angelo Sticchi Damiani ridurrebbe i costi annuali per i 25 milioni di famiglie che posseggono in media 1,5 automobili, da a euro, con un taglio di 700 euro pari al 20% dei costi totali. Si tratta di una cifra che arriverebbe ad oltre euro con gli 850 euro di risparmi per i 200mila intestatari di veicoli con oltre 185 kw di potenza se fosse eliminato il superbollo. (a.s.) ITALIA / LE IMMATRICOLAZIONI DEL MESE DI GENNAIO SONO STATE : IL PEGGIOR DATO DAL 1990 L auto giù del 17,6% nalessandro SCHIRONE Èuna partenza decisamente negativa quella del mercato automobilistico italiano nel Secondo il Ministero dei Trasporti, infatti, le immatricolazioni del mese di gennaio sono state con una contrazione del 17,6%. Si tratta ovviamente di una caduta particolarmente pesante soprattutto alla luce del fatto che a gennaio 2012 era già stato registrato un calo del 16,7%. La domanda di autovetture nel nostro Paese è fortemente frenata sia dal quadro economico generale che da alcuni fattori specifici. Tra questi ultimi particolarmente negativo è l impatto della tassazione che ha raggiunto livelli tali da essere, non solo paralizzante per i consumi automobilistici, ma addirittura controproducente per lo stesso gettito fiscale. Gli ultimi dati sui consumi di carburante hanno infatti messo in luce che nel dicembre scorso vi è stato un calo delle vendite di benzina e gasolio alle pompe di ben il 13,5% e questo andamento ha per la prima volta prodotto il cosiddetto effetto Laffer: il fortissimo rincaro della tassazione ha avuto infatti un impatto così negativo sui consumi che il gettito fiscale di dicembre, invece di aumentare, è calato di ben il 7,2% con una perdita secca per l Erario di 229 milioni e con la prospettiva, se l effetto Laffer dovesse continuare con la stessa intensità, di un calo di gettito di ben 2,6 miliardi nell i n- tero In questo particolare momento, sulla domanda di autovetture grava una cappa di incertezza legata essenzialmente alla consultazione elettorale dal cui esito dipende la possibilità di adottare una politica realmente efficace di sostegno allo sviluppo economico. L orientamento dei consumatori a Gennaio appare fedelmente riflesso dal loro clima di fiducia che, secondo l Istat, ha fatto registrare un calo di quasi un punto. Va tuttavia segnalato che per le imprese il clima di fiducia è aumentato di ben 4,3 punti, mentre è di oggi la notizia che la crescita del tasso di disoccupazione a Dicembre si è arrestata. Sulla fiducia delle imprese incidono probabilmente le prospettive di miglioramento del quadro economico mondiale legate alle politiche varate dai principali sistemi economici mondiali (Usa, Cina e Giappone) per rilanciare la crescita. Anche il clima di fiducia degli operatori del mercato auto determinato dal Centro Studi Promotor sulla base della sua inchiesta congiunturale a Gennaio ha fatto registrare un recupero di oltre un punto. D AT I /REGISTRATO IL PEGGIOR GENNAIO DAL 90 Europa: record negativo In Europa, parte con un record storico negativo il 2013 dell'auto, con immatricolazioni in calo dell'8,5% a unità che hanno segnato il peggior gennaio dal Da quando cioè sono iniziate a Bruxelles le rilevazioni dell'acea, l'associazione dei costruttori di auto presenti in Europa. E a cedere volumi sono quasi tutti i principali costruttori auto, con poche eccezioni tra cui quelle dei brand di lusso come Bmw, Mercedes, Jaguar e Land Rover. Il colpo più forte lo hanno accusato gruppi come Ford, Peugeot Citroen, Toyota e Fiat. Il Lingotto a gennaio ha immatricolato nell'ue a 27 più i Paesi Efta nuove auto, in calo del 12,4% rispetto al 2012.

3 23 febbraio 2013 Un Codice dei Conducenti al posto del Codice della Strada? Aci chiede la sostituzione del Codice della Strada con un Codice dei Conducenti con 50 articoli chiari sui comportamenti, rimandando ad un regolamento le disposizioni tecniche sui veicoli e le infrastrutture stradali. E ribadisce la necessità di una patente a livelli per le auto più potenti, con l obbligo per i neopatentati di un corso di guida sicura e di un esame pratico. (a.s.) 3 L AU T O NOVITÀ nintrodotto DALLO SVILUPPO ECONOMICO Assicurazioni: ecco il contratto base S V I LU P P O n120 MLN PER TRIENNIO Dal 14 marzo incentivi per auto verdi Dal prossimo 14 marzo arriveranno gli incentivi all acquisto di auto verdi. Si tratta di 120 milioni di euro per il triennio previsti nella Legge Sviluppo dello scorso anno per promuovere la mobilità sostenibile, favorendo l a c- quisto di veicoli, prevalentemente aziendali e per uso pubblico, elettrici, ibridi, a metano, a biometano, a GPL, a biocombustibili, a idrogeno. Tutti quelli, cioè, che rispettano il tetto massimo di 120 g/km di emissioni di CO2. Le immatricolazioni saranno possibili dal trentesimo giorno successivo all entrata in vigore del decreto attuativo. Da questa data quindi si legge in una nota del Ministro dello Sviluppo Economico sarà possibile, per i rivenditori, prenotare i contributi, pari a 120 milioni di euro, attraverso la piattaforma dedicata sul sito già a disposizione degli utenti dal 6 Febbraio scorso. Dei 120 milioni di euro stanziati, 40 milioni sono relativi al 2013; 35 mln al 2014; e 45 mln al Il fondo previsto per il 2013 sarà suddiviso in due ulteriori importi: 4,5 milioni e 35,5 milioni. Il primo è riservato all a c- quisto da parte di privati di veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 95 g/km; il secondo è destinato all acquisto di veicoli ecologici con emissioni non superiori a 120 g/km da parte di aziende o destinati all uso di terzi a condizione che venga rottamato un veicolo di oltre 10 anni di cui si sia in possesso da almeno 12 mesi. (a.s.) Per aumentare la trasparenza delle polizze, favorire la mobilità degli assicurati e quindi ridurre progressivamente il costo delle polizze, il ministero dello Sviluppo economico ha deciso di introdurre il nuovo contratto base : si tratta di un assicurazione standard definita in base alle caratteristiche di ogni profilo di cliente e che tutte le compagnie saranno obbligate ad offrire. Il nuovo contratto, previsto dal decreto legge sviluppo approvato lo scorso Dicembre, arriverà a breve (dopo l approvazione del Consiglio di Stato e il via libera della Corte dei Conti) e permetterà, ha spiegato il ministro dello Sviluppo Corrado Passera, di mettere più facilmente a confronto le offerte così che il consumatore possa scegliere liberamente e consciamente con chi sottoscrivere la propria polizza. Il premio del contratto base sarà definito da ogni compagnia assicurativa sulla base delle caratteristiche del cliente (età, residenza, classe di merito) e del veicolo assicurato. Il costo di ogni singola garanzia e servizio aggiuntivo rispetto al contratto dovrà essere indicato a parte. Il contratto soddisferà infatti i requisiti minimi obbligatori: massimale minimo previsto dalla legge; nessuna franchigia, con copertura completa basata sul bonus malus ; guida libera, con copertura sempre valida a prescindere da chi sia il guidatore del veicolo; rivalse da parte delle compagnie nei confronti degli assicurati limitate rispetto alle casistiche previste dalla normativa vigente. (a.s.) Per Peugeot-Citroen perdita da 5 miliardi L anno nero del mercato dell auto in Europa pesa con forza sui conti del costruttore francese Psa Peugeot Citroen, che ha chiuso il 2012 con una perdita record da 5,01 miliardi di euro. Dodici mesi in cui le vendite di vetture (componenti non assemblati esclusi) sono calate dell 8,8% in volume a livello mondiale e di quasi il 15% nel vecchio continente, spingendo il fatturato del segmento auto giù del 10,3% e il suo risultato operativo in rosso per 1,504 miliardi di euro. (a.s.) SPESE /SECONDO L ACI PRIMO PUNTO A CUI METTER MANO Imposte: 60 miliardi all anno La grande mole di imposte sulla mobilità fa sborsare alle famiglie più di 60 miliardi di euro ogni anno. È questo il primo punto su cui, secondo l Aci, bisogna mettere mano. In primo luogo intervenendo sui carburanti. L Aci chiede quindi la rimodulazione delle accise sui carburanti e un sistema di sterilizzazione dell'iva per compensare i rialzi del petrolio. La seconda voce di spesa degli automobilisti (740 euro all anno) è l assicurazione, con polizze cresciute del 150% dal 1990 e tasse passate da 700 milioni a oltre 4 miliardi di euro. L Aci chiede l approvazione del suo progetto di riforma Rc-Auto già presentato al Governo Monti, che permetterebbe una riduzione del costo delle polizze fino al 40%, contrastando il fenomeno delle frodi. (a.s.) CONCES SIONARI /I POTENZIALI ACQUIRENTI Nei saloni più visitatori In un quadro molto depresso per le vendite e per gli ordini si registra un evoluzione positiva nell indicatore che per primo segnala mutamenti di tendenza nell orientamento del mercato e cioè il traffico di potenziali acquirenti nei saloni di vendita dei concessionari. Già nel mese di dicembre si era registrato un miglioramento dell affluenza di visitatori nei saloni, ed a gennaio questa tendenza positiva si è persino intensificata, mentre si sono fatte meno negative anche le previsioni per l andamento delle vendite a tre-quattro mesi. (a.s.)

4 AGRICOLTUR A 4 Il livello dell acqua nella diga di Occhito sotto osservazione per la stagione irrigua Con i quasi 120 milioni di metri cubi nella diga di Occhito (dati registrati nell ultimo fine settimana), l agricoltura foggiana non è ancora del tutto fuori dal rischio siccità per la prossima stagione irrigua che si apre il 1 aprile. Dall invaso sul Fortore va, infatti, sottratta la quota destinata per il potabile (60 milioni di metri cubi) e per l agricoltura si stima un fabbisogno di almeno 100 milioni mc. Le piogge di questi mesi dovrebbero saldare questa differenza. 23 febbraio 2013 CONTRAT TO nriconosciuta LA RAPPRESENTANZA SINDACALE L agricoltura scopre i precari e gli stagionali nmassimo LEVANTACI Un secolo dopo le battaglie di Peppino Di Vittorio, che partì proprio dalla sua Cerignola per affermare la dignità dei braccianti, viene firmato in Capitanata un contratto provinciale dei lavoratori agricoli considerato storico. Per la prima volta, infatti, la distanza fra datore di lavoro e lavoratore viene messa su un piano di assoluta parità e la subalternità finora legittimata (dallo stesso contratto) per quei lavoratori a tempo determinato senza il diritto di potersi iscrivere ad alcun sindacato, viene oggi praticamente quasi annullata. Nel mercato del precariato spinto (specie in agricoltura) questa norma rischiava di diventare un controsenso in un pacchetto di misure che hanno come sfondo il miglioramento del lavoro bracciantile nei campi, specie di quello extracomunitario. Aver aperto la rappresentanza sindacale anche ai precari e ai lavoratori a tempo (il 90% della forza lavoro in campagna) significa un dito puntato contro quelle aziende che calpestano i diritti umani ed evadono i contributi al fisco. Una prova di coraggio quella dimostrata da Coldiretti, Cia e Confagricoltura e dai sindacati di categoria di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, ma adesso bisognerà vedere come risponderanno le aziende. Il nuovo contratto interessa 46mila addetti, più almeno altri 20mila lavoratori immigrati non stanziali richiamati in Capitanata soprattutto dalla raccolta del pomodoro. Due le novità più importanti: la facoltà concessa ai lavoratori con contratto a tempo determinato di iscriversi al sindacato apre loro anche la possibilità di ricoprire all interno dell azienda deleghe in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro nonchè sul rispetto delle regole. Ma è significativa anche l apertura al mondo del bracciantato neocomunitario e extracomunitario che fa perno sulla legge regionale 28 del 2006 contro il caporalato agricolo (finora in gran parte inapplicata). E sempre in materia di lavoratori immigrati: Le parti - si legge all articolo 14 - definiranno interventi congiunti nei confronti delle istituzioni locali e regionali per affrontare e risolvere i problemi relativi all abitazione, all inserimento scolastico dei genitori e dei figli degli stessi immigrati, all integazione sociale. L aumento salariale è del 5,3% spalmato in tre anni (si parte con il 2,5% nel 2013), ma per l anno appena trascorso le aziende dovranno riconoscere in busta paga 60 euro come una tantum. Il contratto riconosce inoltre nuove figure professionali con le nuove qualifiche relative a settori come l acquacoltura, itticoltura e mitilicoltura. (Nella foto a sinistra il tavolo fra sindacati e aziende per la firma del contratto; a destra Peppino Di Vittorio durante un comizio) CHIESTI PIÙ CONTROLLI Nel Foggiano sfruttamento ancora realtà Eppure per i tanti lavoratori sfruttati e malpagati in giro per la Capitanata non c è contratto che tenga. Ha fatto scalpore l ultima protesta di piazza (nella foto davanti alla Prefettura), tenuta nell ottobre scorso da un centinaio di operai agricoli locali, dunque non parliamo di extracomunitari che detengono purtroppo la palma dello sfruttamento nei campi. Ma anche gli italiani non se la passano tanto bene se per trapiantare dieci piantine le aziende pagano appena 7 centesimi mentre il salario su piazza non supera i 30 euro anche se si è firmato un regolare contratto che ne vale il doppio. Uno stato di umiliazione - denunciano i sindacati - che ormai colpisce un lavoratore su due, i rappresentanti dei lavoratori chiedono un intervento più serrato delle forze dell ordine. Non solo non si pagano le giornate a norma di contratto - rilevano le categorie di Cgil, Cisl e Uil - non vengono riconosciute nemmeno le giornate di lavoro effettive svolte dal lavoratore procurando così un mancato introito contributivo per reddito e prestazioni pensionistiche. Il dato peggiorativo è nello sfrenato ricorso al lavoro a cottimo, fenomeno - rilevano Cgil, Cisl e Uil - che fino a qualche tempo fa riguardava quasi esclusivamente i lavoratori migranti ma che oggi si affaccia pesantemente anche su quelli italiani. (m.lev) I DATI /NEL 2012 INCREMENTO DI NUOVI POSTI PER OLTRE IL 10% PER I LAVORATORI DIPENDENTI Anche con la crisi il settore va in controtendenza Agricoltura settore antisistema nell anno della crisi. L incremento di nuovi posti di lavoro nel 2012 è stato del 10,1% per i lavoratori dipendenti e del 2,9% tra gli autonomi. Secondo Confagricoltura la migliore conferma dell importanza strategica del settore dal punto di vista economico, sociale ed occupazionale. I dati si riferiscono al primo e secondo trimestre 2012 e sono rilevati su scala nazionale. In Capitanata una tendenza che si conferma anche attraverso la nascita di nuove professioni: Lo dimostra - rileva Pietro Salcuni, presidente di Coldiretti - il successo dei nostri negozi di Campagna amica che propongono un modello di vendita a chilometro zero molto gradito ai consumatori. E di conseguenza se va bene il modello, vanno avanti anche i negozi e si incrementa il numero del personale.( m. l e v. )

5 23 febbraio 2013 Il 2012 anno d oro per il Nero di Troia Il 2012 è stato un anno d oro per la viticoltura pugliese - ammette Antonio Gargano, presidente del consorzio Tavoliere Nero di Troia - ma il trend positivo è appena cominciato: per i prossimi tre anni, grazie anche al cambiamento di mentalità dei produttori che hanno compreso quanto convenga produrre per la qualità, prevediamo un ulteriore crescita di mercato. E annuncia per il 2013 le prime bottiglie riserva Doc Tavoliere (vendemmia 2011) del Nero di Troia. 5 AGRICOLTUR A Al Consorzio di Bonifica sfiduciato il presidente Le organizzazioni agricole che hanno trovato un intesa larga sul contratto provinciale del lavoro, continuano a guerreggiare su altri fronti: al consorzio di bonifica della Capitanata, Confagricoltura, Cia e Copagri hanno votato la sfiducia al presidente Pietro Salcuni sul piano industriale che non è stato approvato; fronte spaccato anche al Consorzio difesa per le produzioni intensive dove questa volta è Coldiretti a fare maggioranza con Cia e Copagri. ( m. l e v. ) O C C U PA Z I O N E npiù PENALIZZATI GLI EXTRACOMUNITARI Il freno al settore restano sempre i furbetti e i caporali Il numero dei lavoratori agricoli resta stabile in Capitanata da circa tre anni. Negli elenchi anagrafici sono in tutto , ma resta lo stesso anche il numero delle giornate ogni anno: sono state 3 milioni nel 2011 (ultimo dato disponibile), con una forte tendenza al ribasso dicono i sindacati. Quasi la metà dei 45mila lavoratori iscritti all Inps non raggiunge, infatti, nemmeno le 30 giornate necessarie per ottenere la disoccupazione agricola e, trattandosi nella maggior parte dei casi di lavoratori extracomunitari, la soglia non consente loro di ottenere neppure il permesso di soggiorno. Il reclutamento in agricoltura resta regolato da un sistema perverso - denunciano Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil - in cui si innesca l azione di caporali e imprenditori senza scrupoli che scelgono deliberatamente di ingaggiare i lavoratori migranti che pur di sbarcare il lunario devono sanno di dover sottostare a condizioni di lavoro ed economiche nettamente inferiori a quelle dei loro colleghi italiani, i quali a loro volta a causa di questa concorrenza molto spesso rischiano di rimanere a casa senza lavoro. Questa situazione - insistono i sindacati - alla lunga potrebbe generare una contrapposizione pericolosa anche per l ordine pubblico. Alle forze dell ordine e al prefetto viene, in tal senso, segnalato il trucco che più di un lavoratore sarebbe tenuto a subire sul proprio contratto di lavoro: Per conservare la fiscalizzazione degli oneri contributivi Inps (che dà diritto a uno sconto del 70% dei contributi previdenziali in favore delle aziende: ndr), le aziende versano ufficialmente paghe a norma di contratto, ma poi il vero salario corrisposto al lavoratore è quello su piazza che oscilla da 20 a 35 euro giornalieri. ( m. l e v. ) FOGGIA /PER L ELEZIONE DEL NUOVO PRESIDENTE PREVISTA A LUGLIO Golden share Camera di commercio Gli agricoltori hanno un importante golden share sulla Camera di commercio di Foggia, per l elezione del nuovo presidente in programma a luglio. Posseggono, infatti, il pacchetto-voti più cospicuo (7) anche se l apparentamento già avvenuto fra Coldiretti, Cia e Copagri tiene fuori al momento Confagricoltura che controlla due di quei sette voti. Candidato alla rielezione è il presidente uscente Eliseo Zanasi (Confindustria); un agricoltore, Pietro Salcuni (Coldiretti) corre per la vicepresidenza. Ma non sono escluse sorprese. ( m. l e v. ) PIANO DI ESPANSIONE Le nuove coop cercano nuovi spazi La cooperazione agroalimentare ha fatto passi da gigante negli ultimi tempi in Capitanata. Ora, sulla scia dei successi registrati in agricoltura, Confcooperative con le sue 406 imprese è pronta a rilanciare un piano di espansione e di consolidamento del tessuto attuale. Siamo pronti - dice il presidente foggiano Giorgio Mercuri - a sviluppare il modello cooperativistico anche in altri settori c è bisogno di strutture aziendali snelle anche nella sanità, nell energia oltre che nell agroalimentare dove abbiamo bisogno di capitalizzare le nostre imprese. Adesso c è bisogno di un imprenditoria che sappia coniugare l efficienza con i costi divenuti ormai esorbitanti per la pubblica amministrazione. Il piano è proprio questo: sottrarre quote di mercato in settori dove finora la pubblica amministrazione l ha fatta da padrone. Il piano di espansione prevede dunque la nascita di nuove cooperative che generino a loro volta nuovi posti di lavoro, con l obiettivo di colmare quegli spazi che oggi il pubblico e le stesse imprese impegnate in prima linea, trascurano. Noi pensiamo - aggiunge Mercuri - di prenderci alla costituzione di soggetti territoriali che sappiano coniugare la necessità di sviluppare nuova energia con il rispetto dell a m- biente, e in questo senso poniamo grande fiducia sullo sviluppo delle energie alternative come le centrali a biomasse. ( m. l e v. )

6 6 23 febbraio 2013 [ ] SE DITe stampa dite SEDIT ph: angelo.gi Se dite stampa dite Sedit. Punto di riferimento per la stampa anche di quotidiani nel Sud Italia, partner privilegiato di case editrici e aziende. Tecnologie, conoscenza e organizzazione: la risposta alle nuove sfide della comunicazione e della stampa Modugno (Bari)

7 23 febbraio 2013 Tassa molto odiata ma evasione solo al 5% Per molti italiani è stata un incubo, per le casse dello Stato è stata la bombola d'ossigeno indispensabile: il ministero dell'economia conta gli incassi della famigerata Imu. Secondo i tecnici del Governo, l'imposta ha permesso di raccogliere un miliardo e 200 milioni di euro in più rispetto alle previsioni. L'evasione è stata contenuta, solo il 5% non ha pagato la tassa. I comuni, però, contestano i dati: per l'anci, mancherebbe all'appello un miliardo di euro. (g.p.) 7 FISCO L ANALISI ni CONTI DEL MINISTERO DELL ECONOMIA. REGISTRATO EXTRAGETTITO DA 1 MLD L Imu fa bene alle casse statali consegnato un tesoro di 24 mld Ma per sindaci e cittadini resta un esoso balzello ngiorgio PUZZOVIO E' diventata la protagonista indiscussa della campagna elettorale: l'imu, l'imposta Municipale Unica contestata dai candidati dei vari schieramenti, è giunta alla resa dei conti. I numeri, però, sono forniti dal ministero dell'economia: l'incasso totale ricavato dall'imposta che ha coinvolto 26 milioni d'italiani è di 24 miliardi di euro. Le casse dello Stato registrano, inoltre, una piacevole sorpresa: si è verificato un extra gettito pari a un miliardo e 200 milioni di euro. Merito dei generosi italiani pronti a concedere più denaro allo Stato o errore nei conti realizzati dai tecnici? Probabilmente la soluzione è nel mezzo, fotografata dalla paura dei cittadini di incorrere in pesanti more e dal timore del Governo di non garantire adeguata copertura finanziaria. Il ministero ha fornito i dati sull'imu: l'imposta sulla "prima casa" ha garantito l'incasso di 24 miliardi di euro, il pagamento medio richiesto per contribuente si aggira intorno ai 225 euro. Il valore medio complessivo dell'imposta, invece, è di 918 euro per contribuente. L'Imu risulta così essere più costosa rispetto alla sua antesignana Ici: l'imposta partorita dal Governo Monti ha un gettito superiore rispetto alla precedente tassa a causa dell'aumento delle aliquote realizzato dal 15,3% dei comuni. Secondo il ministero dell'economia, più di un quarto dell'aumento proviene dalle grandi città: Roma, Milano, Torino, Genova e Napoli. I comuni contestano le valutazioni del Governo centrale e controbattono con durezza: secondo l'anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), l'applicazione dell'imu e della sua architettura avrebbe prodotto più di un miliardo di tagli occulti causando deficit impossibili da gestire per i sindaci italiani. Il 5% dei contribuenti non ha pagato l'imposta: per i tecnici, il dato è fisiologico e non può essere ricondotto nei binari dell'evasione. "Grazie all'imu - precisa il sottosegretario all'economia, Vieri Ceriani - l'italia riallinea il peso della tassa sulla proprietà alla media Ocse: siamo passati dallo 0,6% del Pil a circa l'1,2%. La media degli altri Paesi è dell'1,1%". Nonostante i toni entusiastici del ministero, l'imu continua a rovinare i sogni degli italiani più di altre tasse. Una sola nota positiva può far felice il contribuente depresso possessore di seconde case non affittate: l'imu sostituisce l'irpef e le addizionali dovute per il periodo d'imposta I benefici si apprezzeranno sulla prossima dichiarazione dei redditi, riferita al 2012: la riduzione Irpef dovrebbe ammontare a un miliardo e 600 milioni di euro, con un risparmio medio di 93 euro per contribuente. Il futuro dell'imu è giunto ad una svolta: l'esito della consultazione elettorale fornirà la soluzione del giallo italiano. Le indicazioni dei leader politici sembrano univoche ed indirizzate ad una revisione dell'imposta, ma in campagna elettorale si può dire anche il contrario di ciò che si pensa. Per un voto in più. nvieri Ceriani, sottosegretario Economia

8 8 23 febbraio 2013 SPOR T Per la prima volta nella storia delcalcio italiano, dopo il mercato di gennaio, il numero degli stranieri tesserati in Serie A ha superato il 50%. Dal 1995 (anno della sentenza Bosman ) a oggi, un trend inarrestabile INDAGINE AIC ntesserati DEL BELPASE IN MINORANZA Il Campionato italiano è diventato più straniero nfabio POLI Pubblichiamo un intervento sul tema degli stranieri nel calcio a cura di Fabio Poli, docente di Organizzazione aziendale e Diritto dello sport all Uni - versità San Raffaele di Roma e direttore organizzativo Associazione Italiana Calciatori. Per la prima volta nella storia della Serie A, il campionato italiano è più straniero che italiano. Per la prima volta, cioè, al termine del mercato di gennaio, il numero degli stranieri tesserati ha superato il 50% [53.37% per la precisione, se si considera solo la rosa della prime squadre] del totale dei calciatori tesserati. La libera circolazione dei lavoratori, gli effetti della sentenza Bosman [1995] a vent anni di distanza, nonché l applicazione concreta delle regole della globalizzazione, stanno disegnando un nuovo modello di mercato di lavoro e competitività anche per la Serie A. Proprio alla fine del mese di gennaio 2013, del cosiddetto mercato di riparazione, che pesa statisticamente tra il 2% e il 3% sul numero complessivo dei giocatori, si è registrato ufficialmente il punto più alto di un trend che ha radici antiche. Grazie alla ricerca del Centro Ricerche e Statistiche dell Associazione Italiana Calciatori, possiamo tracciare un quadro storico del fenomeno. Un trend inarrestabile. Dalla stagione [la prima nella quale sono misurabili gli effetti della sentenza Bosman, in termini di libera circolazione degli stranieri comunitari nel mercato del calcio] alla stagione in corso, il numero dei calciatori italiani tesserati dai club che militano nel massimo campionato è costantemente diminuito. Nella stagione , ad esempio, i calciatori che avevano disputato almeno una partita in Serie A erano 345. Di questi soltanto 67 erano stranieri. Prima della sentenza, quindi, la percentuali dei nonitaliani che scendevano in campo era pari a 19.42% del totale. Già nella stagione successiva, [la sentenza Bosman è del 15 dicembre 1995] i calciatori stranieri erano passati al 27.7% del totale [260 italiani e 100 stranieri]. Dal 1997 ad oggi, poi, il numero degli stranieri sul totale dei professionisti tesserati è sistematicamente aumentato. A distanza di dieci stagioni dal primo anno dopo-bosman, considerando tutti i calciatori con contratto da professionista di Serie A, quelli non italiani erano diventati il 31.48% del totale. Tuttavia il loro impiego, in termini di minuti giocati, era inferiore: il 27.10% dei minuti disponibili. Escalation dal Bisogna attendere la stagione per arrivare, per la prima volta, ad un dato di impiego superiore alla percentuale di presenze; il 37.94% dei giocatori professionisti era straniero ma giocava il 39.40% dei minuti totali. Da quella stagione in poi, la percentuale dei minuti giocati dagli stranieri è sempre stata più alta della loro percentuale di presenze. Questo vuol dire che, in effetti, gli stranieri vengono effettivamente utilizzati dai club che li tesserano più degli italiani. Nella stagione , gli stranieri professionisti erano diventati il 43.71% del totale, avvicinandosi concretamente alla metà dei tesserati. Nella stessa stagione gli stessi tesserati giocavano il 46.17% dei minuti totali della Serie A. Nell ultima stagione terminata [ ] i minuti giocati dai non italiani erano arrivati alla soglia del 48.69%, e gli stessi rappresentavano il 47.82% del totale dei calciatori di Serie A. A gennaio il sorpasso. In questa stagione, grazie ad un incremento di poco superiore al 2% determinato dagli acquisti del mercato di gennaio, gli stranieri tesserati come professionisti per società di Serie A sono diventati il 50.26% del totale [considerando solo le rose delle prime squadre gli stra- il tuo quotidiano gratuito su carta e i ad Quorum Italia scarica l applicazione gratuita da itunes

9 23 febbraio Lazio, l Udinese e la Roma sono i club a maggior tasso di importazione di calciatori, ma se si considera solo la prima squadra l'inter è prima e i nerazzurri dominano anche nella classifica di utilizzo dei calciatori stranieri SPOR T SOCIETà Stranieri sul totale Stranieri sul totale 1 a squadra Stranieri sul totale 1 a squadra ATALANTA 35,00% 29,03% 28,14% BOLOGNA 37,14% 46,67% 39,66% CAGLIARI 39,13% 40,00% 37,87% CATANIA 62,07% 61,54% 67,24% CHIEVO 55,88% 60,71% 45,06% FIORENTINA 56,10% 73,33% 73,09% GENOA 52,38% 44,83% 47,67% INTER 52,94% 76,67% 84,46% JUVENTUS 46,15% 41,38% 34,13% LAZIO 65,91% 68,97% 66,49% MILAN 42,86% 53,57% 42,54% NAPOLI 45,16% 52,00% 59,55% PALERMO 58,82% 59,26% 71,88% nieri sono diventati il 53.37%]. Gli stessi calciatori hanno giocato, sino ad ora, il 50.88% dei minuti totali. Dai dati elaborati dal Centro Ricerche e Statistiche AIC emerge che, in questo momento dell attuale stagione, sono tesserati complessivamente in Serie A 774 professionisti, dei quali solo 577 sono effettivamente scesi in campo con la prima squadra almeno una volta. Dei 774 totali, 389 sono stranieri: quindi 2 in più della metà matematica. L'Inter è la più straniera. Naturalmente il dato medio rappresenta il fenomeno in maniera complessiva. All interno di ciascuna singola squadra che partecipa al campionato di Serie A si registrano scostamenti significativi nel numero degli stranieri tesserati ed impiegati. Considerando il numero di stranieri presenti tra tutti i tesserati professionisti della squadre di Serie A risulta, ad esempio, che la Lazio, l Udinese e la Roma sono i club a maggior tasso di importazione di calciatori. Il Pescara, l Atalanta ed il Siena, di contro, sono i più nazionalisti. Se si considera, però, esclusivamente la prima squadra [cioè quel gruppo di tesserati che concretamente disputa le partite ufficiali del campionato] le cose cambiano. La squadra più straniera diventa l Inter, dietro di lei Fiorentina e Roma. Fiorentina e Inter, quindi, utilizzano molto gli stranieri nelle partite rispetto al numero totale dei tesserati, come difatti dimostra l ultima colonna. Proprio l Inter, la Fiorentina ed il Palermo impiegano i propri stranieri per più del 70% dei minuti disponibili. L Inter addirittura quasi per l 85%. Di contro, il Siena, l Atalanta e la Juventus sono i club che utilizzano maggiormente, rispetto alla media, giocatori italiani per i loro match ufficiali. PARMA PESCARA ROMA SAMPDORIA SIENA TORINO UDINESE MEDIA 50,00% 29,03% 64,86% 55,88% 32,35% 56,25% 65,52% 50,26% 50,00% 35,48% 70,37% 55,56% 35,48% 50,00% 68,00% 53,37% 41,67% 36,23% 63,41% 53,44% 30,76% 36,00% 58,58% 50,88% IL CASO MILAN /BERLUSCONI: "IN FUTURO POTREMMO ESSERE COSTRETTI..." Dall'estero presto anche i capitali? nmassimiliano Allegri e Silvio Berlusconi Non solo giocatori stranieri nel campionato italiano. Prima o poi Silvio Berlusconi potrebbe far entrare anche capitali stranieri nel suo Milan. "Mai dire mai perché magari in futuro saremo costretti a farlo" ha spiegato il presidente rossonero, chiarendo però che "se non ci dovesse essere questa costrizione siamo felici" di mantenere il Milan una cosa "di famiglia". "Stiamo facendo la verifica dei conti come fosse una società del gruppo - ha spiegato l'ex premier -. Questo non significa comunque che siamo disponibili a far entrare nuovi forze. Però, mai dire mai. Se la crisi dovesse continuare e magari ci dovesse essere qualche costrizione il discorso potrebbe cambiare. Ma per adesso siamo felici che il Milan sia un affare e un affetto di famiglia". Per Berlusconi il Milan è "una questione di cuore", che ha conquistato anche la figlia Barbara, entrata nel cda del club e impegnata assieme all'amministratore delegato Adriano Galliani per rendere sostenibili i bilanci. Dopo la cura dimagrante estiva (cessioni e mancati rinnovi) per ridurre i costi, l'obiettivo è aumentare i ricavi nel settore commerciale, puntando su giovani calciatori. El Shaarawy è il simbolo della nuova politica. E' altrettanto giovane ma è costato praticamente il doppio Mario Balotelli. I 20 milioni di euro (più bonus) spesi hanno già dato i primi frutti con i 4 gol messi a segno.

10 10 23 febbraio 2013 Quorum Italia - Photo: James Steidl - NaDi Più forti della Paura Più forti della Paura SOLO NELLE MIGLIORI LIBRERIE Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCareseCCarese a colloquio con Più forti della Paura crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. il nostro è un percorso tra paure reali e fittizie e sul convincimento che l unico modo per liberarsi delle fobie è quella di affrontarle con l aiuto della comunicazio ne e di persone competenti. Più forti della Paura la paura ci sta accanto da sempre. mo vagito sancisce l impatto con il nuovo mondo, sconosciuto e misterioso negli odori, nei colori, nei suoni. Comincia così la nostra convivenza con la paura. molo subito: non c è nulla di patologico in questo. Semplicemente, è la vita. tavia lo sviluppo dell essere umano, il suo accumulo di esperienze, il contesto della crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. il nostro è un percorso tra paure reali e fittizie e sul convincimento che l unico modo per liberarsi delle fobie è quella di affrontarle con l aiuto della comunicazio ne e di persone competenti. Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con Più forti della Paura Più forti della Paura Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con a colloquio con Più forti della Paura accumulo di esperienze, il contesto della crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. il nostro è un percorso tra paure reali e fittizie e sul convincimento che l unico modo per liberarsi delle fobie è quella di affrontarle con l aiuto della comunicazio ne e di persone competenti. la paura ci sta accanto da sempre. mo vagito sancisce l impatto con il nuovo mondo, sconosciuto e misterioso negli odori, nei colori, nei suoni. Comincia così la nostra convivenza con la paura. molo subito: non c è nulla di patologico in questo. Semplicemente, è la vita. tavia lo sviluppo dell essere umano, il suo accumulo di esperienze, il contesto della crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con PIÙ FORTI DELLA PAURA VITO COVELLI a colloquio con DIONISIO CICCARESE

11 23 febbraio 2013 segue dalla prima Derivati: un modo per farci del male 11 Euribor e spread, uniti, danno vita alla rata che periodicamente paghiamo per il nostro mutuo, per il nostro leasing, per il nostro finanziamento. Occhio ad Euribor e spread quindi, se vogliamo avere una rata bassa. Per il primo possiamo fare poco (abbiamo detto che è un tasso fissato dalle principali banche europee). Per lo spread possiamo invece fare molto: andare in banca e trattare per averlo basso oppure cercare la banca che applica le migliori condizioni sul mercato. L'Euribor ha una vita, cambia spesso, aumenta e diminuisce. Questo costituisce un grosso problema per le nostre operazioni di finanziamento a tasso variabile. Ecco quindi che scendono in campo i derivati. Sono prodotti finanziari complicatissimi e si basano su una vera e propria scommessa. Facciamoci aiutare da un esempio. In questo caso la scommessa è rappresentata dal valore della giacca che indosso mentre scrivo questo articolo. E' una giacca di lana pregiata: a produrla sono pecore molto preziose. La mia scommessa è che la giacca per i prossimi tre anni avrà un valore sempre pari o superiore a mille euro. Stipulo questa scommessa con una banca: io vinco se il valore è sempre di mille euro o più. La banca vince se il valore della giacca scende sotto i mille euro. Con la banca ci diamo degli appuntamenti, e decidiamo di incontrarci ogni sei mesi per fare i conti. Al primo appuntamento, dopo sei mesi, ci sediamo ad un tavolo e constatiamo che il valore della giacca è superiore ai mille euro. Mi è andata bene: ho vinto io e la banca mi dà materialmente dei soldi. Dopo altri sei mesi (quindi a dodici mesi dall'inizio del contratto) abbiamo il secondo appuntamento. Purtroppo c'è stata un epidemia e in quei mesi le pecore non hanno prodotto lana. E' però improvvisamente comparso un investitore che ha speso molto per far guarire quelle pecore: la produzione di lana è aumentata in maniera vertiginosa: ve ne è talmente tanta che il valore della lana è bassissimo: la giacca vale 600,00 euro. Io perdo e pago alla banca la scommessa (tanti soldi visto la grossa perdita). Trasferiamo l'esempio sul piano della finanza. La giacca oggetto della scommessa è il derivato. Si chiama così perché deriva il proprio valore da qualcosa di esterno (in questo caso dal valore della lana da cui è stata prodotta la giacca, nel mondo della finanza da un indice, da un tasso, da una merce). Questi derivati vengono venduti dalle banche con finalità assicurativa: poiché il problema della rata del tuo mutuo dipende dal rischio della eccessiva oscillazione dell'euribor (se l'euribor aumenta, aumenta anche la rata come abbiamo detto). Ti vendo una assicurazione che scommette sull'aumento del valore dell ' E u r i b o r. Quindi se l'euribor dovesse salire, aumenterebbe la rata del mutuo. Ma poiché con il derivato hai anche scommesso sull'aumento dell'euribor vinci la scommessa. Quello che paghi di più di rata del mutuo, lo recuperi dalla vincita sulla scommessa, cioè dal derivato. Insomma sostanzialmente scommetto che una cosa mi vada male (che aumenti l'euribor ed aumenti quindi la rata del mio mutuo) per incassare la vincita dalla scommessa contro me stesso. In sintesi, il derivato è una scommessa sulla mia sfiortuna. Massimo Melpignano

12 12 Duro da "accettare" il binomio web-pagamento Musica, film, software, quotidiani, riviste e app: nel magico mondo di Internet si trova di tutto e non serve essere un hacker per superare i filtri e non pagare neanche un centesimo. Tutto questo nonostante il forte impegno delle case discografiche e le numerose campagne pubblicitarie contro la pirateria. 23 febbraio 2013 TECNOLOGIE nnel 2012 IL FATTURATO HA SUPERATO I 36 MILIONI Minaccia per la musica? Il web diventa business E' boom di streaming e download legali nfabio TRAVERSA Continua la crescita dell offerta digitale in Italia, trainata anche dalle nuove piattaforme e dai servizi cloud based (cioè basati su una "nuvola") lanciati nel Secondo i dati di Deloitte per Fimi (Federazione Industria Musicale Italiana), lo scorso anno il fatturato è cresciuto al sell-in del 31%, superando i 36 milioni di euro. Il download di album e singoli è cresciuto del 25% mentre un vero e proprio boom è arrivato dallo streaming video basato sulla pubblicità, salito del 77 % con un fatturato di 8 milioni di euro. Lo streaming è la seconda fonte di ricavo nel digitale. Cresciuti dell 80% anche i modelli in abbonamento, altro segmento in grande espansione. In crescita sul mercato italiano i proventi diversi (new revenue stream), saliti del 29% tra i quali, ad esempio, i diritti connessi, il merchandising e le sponsorizzazioni. Complessivamente, considerando l intero mercato tradizionale, più digitale e nuovi proventi, il fatturato è risultato pari a 150,9 milioni di euro: digitale e nuove fonti di ricavo rappresentano oggi il 45% del totale, a fronte di un 55% del segmento del supporto fisico. Nell off-line il segmento del cd/album ha perso il 22% scendendo a 80,2 milioni di euro al sell in. In crescita del 46% il vinile, anche se con i quasi 2 milioni di euro, rimane comunque ancora un fenomeno limitato rispetto al totale del business musicale in Italia. Da rilevare, secondo i dati forniti invece da GfK, che nella generale crisi del supporto e dei canali tradizionali (scesi del 17%), spicca con un impennata del 30% l e - c o m- merce, che rappresenta oggi il 7% delle vendite di dischi in Italia. Il repertorio italiano risulta costante al top anche nel 2012 con oltre il 50% del venduto e otto su dieci nella top ten degli album più venduti dell anno. FOCUS /L ITALIA HA OTTIME PROSPETTIVE DI SVILUPPO Il futuro nell'agenda digitale L industria discografica ha saputo rispondere alle sfide della tecnologia con importanti partnership e, soprattutto, si è confrontata con la rivoluzione digitale solo con le proprie forze, senza incentivi, sostegni economici o contributi, arrivando oggi a poter offrire ai consumatori una vasta gamma di alternative per l accesso legale ad oltre 25 milioni di brani su decine di piattaforme : commenta così i dati il presidente di Fimi, Enzo Mazza. L Italia ha ottime prospettive di sviluppo ma molto dipenderà dalla strategia che il prossimo Governo vorrà darsi sull agenda digitale e sui contenuti online. Abbiamo di fronte una grande opportunità, come già dimostrano i dati di Paesi in cui il digitale è centrale nelle politiche di sviluppo e crescita, conclude Mazza. ( f. t. ) FILE SHARING /UNO FRA I PROGRAMMI PIÙ UTILIZZATI È EMULE Ma il peer-to-peer "resiste" Scaricare un file musicale o un intero album è forse l'operazione più semplice e alla portata di tutti. Nonostante la chiusura di diversi popolarissimi siti, primo fra tutti Megaupload, restano attivi molti servizi peer-to-peer che consentono di scaricare file attingendo dalla libreria musicale di decine di milioni di utenti. Uno fra i più utilizzati è emule (o emule Adunanza, velocissimo per chi usa la fibra ottica). Basta digitare emule su Google, accedere al sito e scaricare in pochi secondi il programma. A quel punto, in un campo di ricerca, si scrive l'autore o il titolo della canzone, si sceglie quella con pià 'fonti' (numero di utenti che la condividono) e in pochi secondi la traccia è sul proprio computer. Nel rarissimo caso in cui un file musicale appena pubblicato non sia disponibile su emule o su altri 'peer-to-peer', basta fare una ricerca su Google inserendo il titolo, accompagnato dalla parola 'download', per ricevere una valanga di risultati a pagine web con link che invieranno su siti dai quali è possibile scaricare file (come Filepost, DepositFile e tanti altri). Altra opzione, per naviganti un po' più esperti, è affidarsi al mondo di mirc. In tutti i casi, per chi non usa Apple (che finora resta immune ai virus), bisogna stare attenti ai veri hacker che dietro a un link di una bella canzone nascondono file in grado di mettere a dura prova i migliori antivirus. ( f. t. ) nil simbolo di emule

13 23 febbraio 2013 Con il legale cresce anche la pirateria Nel 2012 è cresciuto in maniera costante il numero delle violazioni da pirateria online. Se nel primo quadrimestre del 2012, l incidenza totale delle violazioni rappresentava un dato che andava oltre i 333 milioni, nell ultimo quadrimestre questo stesso dato era solito a più di 339 milioni, secondo MarkMonitor. La musica rappresenta il 12% di tutte le violazioni registrate a livello mondiale. 13 NOVITÀ nanche CON DEEZER CANZONI ON DEMAND Con l'app "Spotify" rivoluzione musicale Gli appassionati di musica sul web sono stati investiti da due novità che cambieranno il panorama italiano e il modo di ascoltare la musica nel nostro Paese. È sbarcata anche in Italia l applicazione Spotify, già attiva da tempo in molte nazioni, che permette di ascoltare in streaming un immenso archivio musicale direttamente sul proprio computer, oppure sui propri dispositivi mobili come l iphone. Una piccola rivoluzione per chi è abituato a scaricare musica, anche perché è completamente legale, grazie agli accordi con le case discografiche. Il servizio, che permette di ascoltare 20 milioni di canzoni on demand, mantiene lo stesso modello che ne sta decretando il successo in Europa e negli Stati Uniti (20 milioni di utenti attivi, 5 di abbonati a pagamento): ascolti illimitati, un catalogo corposo e un meccanismo di creazione/condivisione playlist funzionale sia all'ascolto individuale che alla dimensione social di Internet. Ci si iscrive su si sceglie il proprio abbonamento e si scarica/installa un software. L'intera esperienza di ascolto avviene attraverso questo software, su cui si cercano le canzoni, si costruiscono le playlist, si ascoltano quelle degli altri. Tre le opzioni previste. Spotify Free è gratuita: si può ascoltare tutta la musica che si vuole, senza limitazioni, ma con banner e annunci pubblicitari audio. Spotify Unlimited costa 4,99 al mese ed elimina tutta la pubblicità. Queste opzioni richiedono un collegamento costante a Internet: la musica si ascolta solo online e su desktop. Spotify Premium ha un prezzo di 9,99 al mese, funziona anche su dispositivi mobili (applicazioni compatibili con i sistemi ios, Android, Windows 8) e permette di scaricare fino a 9999 brani su tre dispositivi (3333 per dispositivo). I brani scelti non diventano tuoi, rimangono nella App e sono accessibili solo finché si rimane abbonati al servizio, ma possono essere ascoltati anche offline (per strada, in aereo, in nave). Anche Deezer (tradotto in 5 lingue: francese, inglese, tedesco, spagnolo e italiano) permette l accesso a una straordinaria quantità di musica in streaming. Una partnership con la Rai ha permesso l ascolto dei brani dell'ultima edizione del Festival di Sanremo oltre, ovviamente, a quelli della storia della manifestazione canora di Rai1. È il primo sito francese d'ascolto gratuito di musica online ad avere stipulato un accordo legale con società di diritti d'autore come la Sacem. I redditi pubblicitari remunerano gli artisti e gli aventi diritti. ( f. t. ) CRONACA /NEL MIRINO DELLE FIAMME GIALLE I PORTALI PIRATA Mazza: "Tutelare il diritto d'autore" La Guardia di Finanza ha eseguito nei giorni scorsi il provvedimento di sequestro del più noto portale pirata italiano dedito alla diffusione di contenuti multimediali di ogni genere: musica, film, videogiochi, software e prodotti editoriali. Il sito, online dal 2008, rendeva infatti disponibili oltre cinquantamila opere agli utenti registrati e si distingueva come uno dei portali più visitati in Italia per il download di materiale tutelato dal diritto d autore. Il presidente della Fimi, Enzo Mazza, commenta: E fondamentale, ai fini della tutela del diritto d autore, riuscire a colpire le piattaforme che lucrano e creano le condizioni per agire illegalmente. L industria musicale italiana, inoltre, si è dimostrata negli anni, pronta ad affrontare un evoluzione importante ed è oggi capace di proporre un offerta di fruizione della musica attraverso canali e tecnologie innovative, rispondendo così alle mutate esigenze dei consumatori. (f.t.)

14 14 23 febbraio 2013

15 23 febbraio 2013 IL FENOMENO nin EUROPA MEGLIO SOLO LA SPAGNA Coltivazioni biologiche sul 10 per cento dei campi del Bel Paese 15 AGRICOLTUR A La superficie agricola italiana coltivata nel rispetto dei principi e dei criteri del biologico ammonta oggi al 10% del totale e occupa circa 40mila persone, tra agricoltori, trasformatori e addetti del commercio. In Europa solo la Spagna coltiva e produce più biologico di noi, ma in compenso l'italia è in testa nelle esportazioni. E i consumi sono in costante crescita, il 6% in più nel Per richiamare l'attenzione sul futuro del biologico, l'associazione Italiana Agricoltura Biologica (Aiab) ha pubblicato un decalogo, il cui intento è quello di contribuire a "coltivare" abitudini più sane e rispettose dell'equilibrio naturale, favorendo una normativa e un sistema di sostegni e di incentivi al settore, considerato finora un comparto di nicchia. Tra le priorità indicate dall'aiab ci sono la necessità di iniziative legislative per portare al 20% le coltivazioni biologiche in Italia; l'aumento al 50% degli acquisti pubblici verdi, l'approvazione di una legge per la promozione dell'agricoltura sociale e dell'occupazione giovanile nelle campagne; e la gestione del verde pubblico con metodi biologici. Per l'aiab è urgente anche il varo della clausola di salvaguardia sulle coltivazioni transgeniche nel nostro Paese, che potrebbero minacciare la qualità del sistema alimentare non solo biologico e la promozione di un disegno di legge sulla "Sovranità Alimentare" italiana. L'agricoltura biologica in Italia è un business in crescita, sia in termini commerciali che per le ricadute occupazionali: è italiano un terzo delle imprese biologiche europee, con una superficie coltivata a "bio" pari a oltre un milione e 200mila ettari e nell'ultimo anno il numero degli operatori del settore è passato da unità a Il bio made in Italy piace soprattutto al mercato tedesco al quale puntano 9 produttori italiani su 10 e che nei prossimi anni secondo l'ice, Istituto nazionale per il Commercio Estero, potrebbe contare su un volume d'affari di 13 miliardi di euro. La top ten dei nostri prodotti bio preferiti dai consumatori stranieri annovera al primo posto quelli ortofrutticoli, seguiti dal vino biologico, dalle conserve di pomodoro e dall'olio d'oliva (6,2%). In Italia l'affermazione dei prodotti bio, procede a piccoli passi, ma a fronte della contrazione dei consumi di alimenti tradizionali, attribuibile alla crisi economica, il comparto ha registrato un incremento della spesa da parte dei consumatori italiani segnando un incoraggiante aumento del 6% durante il segue dalla prima Territorio e vino: il "made" che funziona Il magazine non solo esalta Primitivo di Manduria, Negroamaro, Nero di Troia ed i piatti pugliesi ma segnala anche l'esistenza di alcune delle spiagge migliori d'italia oltre a notevoli attrazioni storiche e culturali. Questo riconoscimento deve farci riflettere sulla necessità, in anni caratterizzati da una grave crisi che prefigura scenari tutt'altro che piacevoli sul futuro dei giovani, di ripensare agli strumenti con cui dare competitività al nostro sistema economico. Lo aveva già compreso, più di cinquanta anni or sono, un grande e poliedrico intellettuale, Mario Soldati, che attraverso i libri e la televisione girò per l'italia alla ricerca di paesaggi, di uomini, di case e di cose per far riemergere una civiltà autentica, legata alla terra e al clima. E sottolineava come nella cucina c'è tutto e cioè la natura del luogo, il clima, l'agricoltura, la pastorizia, la caccia, la pesca, nel mondo di cucinare c'è la tradizione di un popolo, la storia, la civiltà di questo popolo. Ed allora dobbiamo divenire consapevoli che non potremo alla lunga rimanere ancorati a modelli di competitività internazionali per noi insostenibili considerata la sempre più ingombrante presenza, in gran parte dei settori industriali e manifatturieri, di Paesi ed economie avvantaggiati da costi produttivi di gran lunga inferiori. La sfida può essere vinta sulla unicità dell'offerta quale data anzitutto dall'innovazione tecnologica, per la quale tuttavia lo Stato e i privati devono imparare ad investire risorse di gran lunga superiori alle sconsideratamente scarse attuali. L'altro campo, peraltro, è proprio dato da una gestione integrata delle risorse culturali, economiche ed ambientali del territorio fondato sullo sviluppo sostenibile delle aree urbane e rurali, preservando l'ambiente sia culturale che naturale. Sono infatti altissime le ricadute economiche sull'indotto in caso di crescita della domanda di turismo culturale; basti pensare, oltre all'enogastronomia, a trasporti, spettacolo e arte, artigianato e tipicità locali, soggiorno e alberghiero, edilizia e infrastrutture, comunicazione e servizi. Si tratta di settori in grado di costruire o rafforzare nuove professionalità alle quali formare i nostri giovani. Sotto tutti questi profili la Puglia è senz'altro un territorio fertile. Ennio Triggiani il tuo settimanale economico di fiducia su carta e i ad scarica l applicazione gratuita da itunes Quorum Italia tutti i sabato in edicola

16 16 23 febbraio 2013 News da Territorio e Imprese In arrivo 900 milioni per la banda larga PUGLIA "Cosa ti metti addosso?" La nuova moda è consapevole B A S I L I C ATA Camera di Commercio Potenza progetto "Siaft" per l'export È partito il conto alla rovescia per i bandi di gara per eliminare il digital divide e portare banda ultra larga nel Sud. I bandi saranno tre, per un totale di 900 milioni di euro. Solo uno dei tre, rivolto ai costruttori (121 milioni di euro), utilizzerà il vecchio modello, finora adoperato da Infratel all'interno del Piano nazionale banda larga e servirà a costruire le reti di backhauling. Infratel avrà la proprietà della rete risultante, come avvenuto finora; gli altri due bandi serviranno invece a costruire reti di accesso e useranno il modello "a incentivo. La Camera di Commercio di Potenza, insieme ad altre 16 tra Camere e Unioni camerali, in collaborazione con Mondimpresa e con il patrocinio di Unioncamere, è partner della quarta edizione del progetto SIAFT, iniziativa finalizzata a favorire e rafforzare l internazionalizzazione delle imprese agroalimentari e turistiche d Italia. I prodotti e i servizi ai quali si rivolgono gli eventi del progetto SIAFT sono il settore W ine (vino, distillati, bevande alcoliche), Oil (olio extravergine di oliva), Fo o d and beverage (prodotti lattiero caseari, prodotti da forno, pasta, acqua, salumi, caffè, sughi, conserve, Nuovo bando per potenziare le infrastrutture del Sud Pubblicato un nuovo bando, nell'ambito delle iniziative del Piano di Azione e Coesione, con l'obiettivo di rafforzare le infrastrutture dei centri di ricerca attivi in ambiti e discipline di particolare rilevanza strategica per lo sviluppo della aree della Convergenza e per il potenziamento delle infrastrutture di ricerca di alcune regioni meridionali che rientrano nel cosiddetto obiettivo Convergenza : Campania, Puglia, Calabria e Sicilia. Scopo principale è quello di individuare nuovi investimenti in grado di sostenere lo sviluppo del sistema della ricerca e dell'istruzione nel. Il bando prevede risorse complessive per 76,5 milioni di euro, con cui sarà finanziato un progetto per ciascuna delle tre linee d intervento: interventi coordinati di adeguamento e rafforzamento strutturale di reti telematiche e infrastrutture digitali, adeguamento e consolidamento di infrastrutture per il monitoraggio ambientale e realizzazione strutturale di un sistema di "long term digital preservation" dei prodotti della ricerca. La scadenza per la presentazione dei progetti è fissata al 3 aprile Educare i ragazzi al consumo consapevole dell abbigliamento promuovendo uno stile di vita sano e sostenibile: questo l obiettivo di Dress Care, progetto che si rivolge ai ragazzi degli Istituti Secondari Superiori delle province di Bari e di Varese, promosso e finanziato da Unione Province Italiane, Azione Province Giovani e dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri. La Provincia di Bari è capofila seguita dalla Provincia di Varese, dal Comune di Busto Arsizio, dalla Sezione provinciale LILT di Bari e di Varese, e dalla Fondazione Blini di Busto Arsizio. Da febbraio a settembre 2013, in circa 20 scuole delle province di Bari e di Varese si susseguiranno 100 ore di formazione frontale in aula, 4 laboratori di educazione al consumo consapevole, 2 simulazioni d acquisto consapevole, scambi virtuali tra studenti di scuole diverse per discutere gli elaborati, visite guidate in realtà locali dell industria tessile e realizzazione di un prototipo di etichettatura intelligente. "BioFach 2013" a Norimberga La Regione mostra il bio La Puglia è la seconda regione "bio" in Italia e si attesta fra le roccaforti europee del biologico. Forte di questo primato a Norimberga, la Regione Puglia ha messo in bella mostra le migliori produzioni per attrarre l'attenzione dei mercati esteri. Undici le aziende biologiche pugliesi presenti a BioFach 2013, l'evento europeo più importante per la presentazione dei prodotti derivati da agricoltura biologica. Unioncamere Puglia e l'area Politiche per lo Sviluppo Rurale della Regione Puglia, hanno portato con orgoglio i "frutti" della nostra terra a "BIOFACH". dolci, bevande non alcoliche), tourism (tour operator, operatori del trasporto aereo, marittimo e su gomma, ricettività, tecnologia applicata al turismo, servizi per il turismo, turismo online), turismo nautico (Subfornitura: produttori di unità da diporto; produttori di accessori e componenti strutturali; produttori di componenti e parti motoristiche; produttori di mobilio e di apparecchiature; servizi di rimessaggio; servizi di alaggio; servizi di manutenzione; impianti di sicurezza; servizi portuali). Lavoro: rinnovo contratto per agricoli e florovivaisti È stato firmato il rinnovo del contratto provinciale per i lavoratori agricoli e florovivaisti della provincia di Potenza, che avrà vigenza quadriennale e che prevede un incremento a regime pari al 5,2% del salario per tutti i profili professionali. L'aumento sarà erogato in due tranches: la prima pari al 3% dal 1 gennaio 2013, la seconda pari al 2,2% dal 1 gennaio La cassa extra legem Fimila, inoltre, sarà trasformata in ente bilaterale territoriale ed erogherà tutte le prestazioni integrative per malattia, infortunio e maternità. il tuo quotidiano gratuito su carta e i ad Quorum Italia scarica l applicazione gratuita da itunes

17 23 febbraio 2013 di Vito RAIMONDO diciamolatutta 17 FATTI & PERSONE nmentre A BARI PROCURA NEL MIRINO Imu, donne, tangenti il Cav ne ha per tutti Ora Berlusconi difende le tangenti nsilvio Berlusconi Tutte le proteste contro l'imu sulla prima casa sono assolutamente fasulle. E anche false, soprattutto da parte delle cornac - chie del centrodestra e dell'estrema sinistra. Le allusioni (dati alla mano) sono del Ministero dell'economia. Dunque, l'incasso dall'imu sulla prima casa è stato di 3,4 mld. (+1 milione rispetto all'ici del 2007). Questo ammontare equivale al 17% dell'introito totale (27,3 mld.). Ancora: Roma, Torino, Genova e Napoli hanno versato un terzo del gettito globale. La campagna contro l Imu è un flop Lo dice il ministero dell Economia Infine: l'imu è più progressiva dell'ici, considerate le detrazioni, e un terzo del versato (29,04%) è attribuibile al 6.9% dei contribuenti. Quindi - sostiene il sottosegretario alle Finanze, Cerini - la campagna politico-mediatica è stata un flop! nil premier Mario Monti Chissa se quel rapporto è finito sul tavolo di Berlusconi che ha basato (quasi) tutta la campagna elettorale sulla (strumentale) abolizione (e restituzione) dell'imposta sulla prima casa che, mediamente, è costata 255 euro a famiglia! Da una storia all altra il solito Silvio nfrancesca Pascale Dunque, il grande statista Silvio Berlusconi le mazzette (ultime quelle di Finmeccanica, la cui gestione è collaterale al vecchio Governo e su cui ogni giorno si scoprono altri dettagli) sono inevitabili, se si vuole stare sul mercato (marcio) internazionale. Insomma, la tangente come fenomeno necessario! Dimentica (?) il vecchio premier che la corruzione internazionale è punita dall'art. 322 bis del Codice penale in applicazione delle convenzione Ocse del 17 dicembre 1997 (non da ieri) sulla lotta alla corruzione di pubblici ufficiali stranieri nelle operazioni economiche internazionali. Quindi, l'italia è nel novero dei Paesi civili e non è assimilabile alle Cayman o alla Russia del suo amico Putin. Ergo: se, come è convinta la Procura che lo ha fatto arrestare, il presidente di Finmecanica, Orsi, ha maneggiato e pagato tangenti è semplicemente un corruttore e va, eventualmente, processato così come è previsto per Formigoni, Fitto, Fiorito, Belsito, Penati e compagnia bella. Intanto, alla faccia delle s p a- rate qualunquistiche di Berlusconi, sta per arrivare l'annullamento della commessa di elicotteri Augusta Westland da parte delle autorità indiane pescate anch'esse con le mani nella marmellata tangentizia. Il che, purtroppo, causa molte preoccupazioni nello stabilimento di Brindisi dell'augusta dove si producono le sofisticate fusoliere dei velivoli finiti al centro della delicata inchiesta. L'uscita dello statista, quindi, ha aggiunto al danno la beffa. Complimenti! F i t t o -Ve n d o l a le loro polemiche hanno stancato tutti i pugliesi Volano di nuovo gli stracci tra Fitto e Vendola. Oggetti del rinnovato scontro, i processi da cui sono reduci; Fitto condannato, Vendola assolto. Il primo, però, ha attaccato sia i giudici del presidente che i suoi. Si sa, ai pidiellini i magistrati stanno stretti, in ossequio alle tesi del loro capo, di cui - si sa - il giovane Raffele è da sempre una costola. Vendola si lamenta di essere stato usato come pendant di delinquenti di alto bordo con allusivo riferimento non si sa a chi, ma probabilmente a coloro che hanno Giustizia avvelenata via dalla Puglia magistrati insieme ai politici nnichi Vendola e Raffaele Fitto durante una conferenza stampa congiunta tirato in ballo la sorella Patrizia. Sembra che il Csm stia per fare piazza pulita in una Procura (quella di Bari) un tantino border line: i trasferimenti di magistrati sarebbero imminenti (leggi sotto). Ma, ci chiediamo, non sarebbe il nil procuratore della Repubblica di Bari, Antonio Laudati Forse siamo vicini ad una salutare pulizia alla Procura della Repubblica di Bari. Il capo, Laudati, è dato sul piede di partenza (incompatibilità ambientale) dopo l'intervento delle Procura leccese. Ora, sembra, sia arrivato il momento del distacco per i pm Digeronimo e Bretone. I due, non essendo andata loro giù la sentenza di assoluzione del Governatore Nichi Vendola, avevano denunciato (dopo il giudizio del gup De Felice: quindi impropriamente) l'amicizia tra chi ha emesso la sentenza e la sorella di Vendola. Digeronimo e Bretone furono, addirittura, contestati da 26 colleghi. Ora, da Roma, dovrebbe arrivare la decisione finale per questa vicenda che con la giustizia c'entra poco. caso - per par condicio - che anche Vendola e Fitto lasciassero questo territorio a causa delle loro beghe che non giovano a nessuno? I pugliesi potrebbero guardare avanti con animo più leggero. Almeno questo Via da Bari, le gelosie, le scor - rettezze, i veleni. Di tutti i tipi: dalla vicenda Berlusconi-Tarantini a quella provincialotta tra i fratelli Vendola e magistrati più o meno loro amici Quel macho di Silvio Berlusconi non fa in tempo ad uscire da una vicenda sessista (quella di Vicenza che ha coinvolto, suo malgrado, una giovane donna) che entra in un'altra più impicciona. Questa volta ci sarebbero di mezzo le corna! Corna fatte a un giornalista della Rai (napoletano) tramite la moglie di questi, più giovane di lui di 29 anni. Siamo al clichè della dolce liason tra Berlusconi (77 anni) e la sua fidanzata Francesca Pascale (27). Sono in ballo - anche qui - i danè: 1,25 mln. elargiti alla coppia per l'acquisto di un appartamento di cui, dopo il divorzio, il marito della signora rivendica la comproprietà. Testimoni di lusso nella prossima causa civile: il Cav e il famoso rag. Spinelli (quello che provvedeva alle mensilità delle olgettine ). Cardinale copre i pedofili? Vada in Conclave Chiedo scusa per il cinismo. Vado controcorrente nei confronti di chi protesta (in Italia) per la partecipazione del cardinale Mahom (Usa) - accusato di aver coperto gli abusi sessuali dei preti sui minori - al Conclave che eleggerà il successore del Papa. Faccio il paragone: il Parlamento nostrano è pieno di gente impresentabile dal punto di vista del Diritto Penale e Civile, ma anche morale. Ok? Allora perché in un altro Conclave (quello religioso) non ci dovrebbe essere un deputato che avrebbe coperto i pedofili? C'è chi copre i ladri, i mafiosi, i corruttori/corrotti: che ci sia pure chi protegge i pedofili. Nel suo Conclave Non vi offendo, perchè non vi ho insultato, ma vi ho descritto Indro Montanelli

18 ITINER ARI 18 Canusium una storia florida fin dall'età del bronzo Canosa, l'antica Canusium, vanta origini che hanno a che fare con la più classica notte dei tempi e della leggenda: si attribuisce, infatti, la fondazione della città al mitico Diomede. In realtà, trovandosi Canosa in un punto centrale e di snodo lungo l'ofanto, le cui acque costituivano un'immensa ricchezza, ebbe tanta importanza sin dall'età del Bronzo ( a.c.).insediamento Dauno, federata di Roma cui rimase fedele anche in seguito alla disfatta di Canne (216 a.c.). 23 febbraio 2013 LU O G H I nalla SCOPERTA DEGLI IPOGEI DAUNI Un passato nel segno di Sabino nvittorio STAGNANI Dopo un periodo poco fortunato risorse in Età Imperiale con il nome di "Aurelia Augusta Pia Canusium" e, grazie a Erode Attico, illuminato senatore ateniese, le fu dato un nuovo assetto urbanistico e un poderoso acquedotto. Sede episcopale, Canosa, ebbe altri impulsi economici e culturali grazie ai vescovi Stercorio, Probo, Rufino, Memore, ma soprattutto Sabino, veneratissimo patrono della città, detto "Restaurator Ecclesiarum" Sabino regnò su Canosa per 52 anni (morì nel 556 d.c.) e a lui si devono le strutture paleocristiane di fattura occidentale e orientale che ancor oggi sono tra i motivi di maggior interesse culturale della città assieme ai resti romani e medievali. Canosa? Da scoprire a puntate. Meglio...sfogliarla, piano come le pagine di una bella rivista con riuscite fotografie a colori. Impossibile o quasi approfondire tutti i suoi aspetti storici in un solo fine settimana e procedere per percorsi. Quello protostorico visitando la necropoli in contrada Po z z i l l o dove fu scoperto un campo di urne cinerarie del a.c.; il percorso Dauno con gli ipogei dell'insediamento To p p i c e l l i lungo l'ofanto, l'ipogeo Lagrasta in via Cadorna, scavato nel tufo, che è uno dei più importanti, specie quello noto come Lagrasta 1 a croce latina e con nove camere per la deposizione dei trapassati. Vi si accede percorrendo un corridoio (dromos) alla cui entrata sono due semicolonne ioniche. CULTUR A /IL MUSEO CIVICO SAREBBE OGGI MOLTO PIÙ RICCO DI QUEL CHE È Disperso un patrimonio archeologico CUCINA /IL MEGLIO DELLA TRADIZIONE CULINARIA CONTADINA Una terra per buongustai I ristoranti dove gustare la cucina canosina li evinciamo da Puglia rurale, l'alta Murgia una bella pubblicazione non in commercio, a cura dell'assessorato all'agricoltura della regione Puglia: Conte Max, Giardino del Max, Il Narciso, l'arcata, La Clessidra, La Smarrita, La Siesta, Lady Bloom, Marabù, Principe Boemondo, Smeraldo, Twins Pub, Villa Caracciolo. I buongustai segnalano anche Sempre di questo itinerario fanno parte altri ipogei dei quali il più famoso è il Tempio Italico Basilica di San Leucio, grandioso monumento di culto del periodo ellenistico. Il ponte a schiena d'asino sull'ofanto è la meta principale del percorso romano. L'itinerario Paleocristiano è quello relativo al periodo durante il quale il vescovo Sabino il Restaurator ecclesiarum dette nuove architetture a Canosa. Chiese, palazzi ottocenteschi come quello delle famiglie Fracchiolla, Lembo, Rossi, Scocheea, Visconti, Sinesi, fanno di Canosa una città davvero interessante. A palazzo Cassieri è ospitato il museo civico che avrebbe potuto essere ben più ricco se i reperti trovati a Canosa vi fossero stati ospitati tutti e non sparpagliati un po' ovunque. Comunque accoglie pezzi di tutto rispetto: i resti dell'acquedotto romano del II sec. a. C. i corredi funerari del IV e V sec. a.c. e la copia della tavola dei magistrati canosini del 233 sempre prima di Cristo. Fuori porta poderose masserie ottocentesche edificate su preesistenti insediamenti romani, testimoniano la vocazione agricola di Canosa. Tanto di cappello ai piatti e alle bottiglie (di vino i D.O.C. rosso e di olio) di Canosa. Antichi Sapori, tra Canosa e Andria in frazione Montegrosso sulla SS 98. E' una tipica osteria alle cui pareti ci sono foto antiche, attrezzi agricoli, vasellame e pentole di rame. Le pietanze sono tutte molto semplici e presentate in modo originale: zuppe di grano e fiori di zucca, cicorielle e legumi, ricotta di pecora e cipolla, coniglio ripieno. Per dormire il Boemondo e Canusium. UNA SCOPERTA /ECCO A QUANDO RISALE UN TIPO DI FARINA CHE VA PER LA MAGGIORE La pasta di grano arso è nata qui Le strascnet d'gren jars, le orecchiette di grano arso, con ragù e ricotta salata o con la rucola e la ricotta marzotica, con le cime di rapa o erbe selvatiche, fave e cicorie, i cavatelli con i legumi, sono tra i piatti più gustosi della cucina canosina. Un cenno a parte merita proprio il gren jars, cioè il grano bruciato che, macinato e poi impastato per le strascinate, assumono un colore bruno. Perché questo tipo di farina? L'uso, comune in molte parti della Puglia, risale a quando dopo la mietitura, bruciate le ristoppie, le contadine di famiglie più povere andavano a spigolare i chicchi abbrustoliti, li macinavano e ne facevano pasta nera sì, ma guarda caso, con un sapore eccezionale. Oggi stentiamo a immaginare che ancora si spigoli così, magari i chicchi sono bruciacchiati in forno, ma il risultato nato dalla miseria, è oggi incoronato a piatto di alta gastronomia.

19 23 febbraio 2013 SANITÀ Epilessia una malattia che non si cura con il pregiudizio Epilessia, malattia neurologica più diffusa al mondo gravata da pregiudizi. Colpisce 500mila italiani e costa 785 mln euro l'anno. La Lega italiana lancia la campagna di sensibilizzazione nelle scuole Se all'improvviso un bambino viene colto da una crisi epilettica a scuola. Aiuterà insegnanti (64% non si sente in grado di gestire una crisi) e bambini a non aver paura. L'epilessia non compromette capacità di apprendimento e possibilità di gioco. 19 L'ANALISI neloquente L'ESPERIENZA DEGLI USA CON GRANDE BENEFICIO PER I PAZIENTI Retinopatia diabetica che spreco Con la prevenzione si risparmierebbero milioni di euro nnicola SIMONETTI ISTITUTO NEGRI /IN VENTI ANNI DRAMMATICA IMPENNATA DELLE STATISTICHE Cancro al polmone: raddopio tra le donne Oroscopo femminile infido da una ricerca di Istituto Mario Negri, università di Milano e Losanna: il tumore polmonare prima causa di morte per cancro tra le europee già nel 2015 (aumento del 7% rispetto al 2009). In Italia, in 20 anni, raddoppia la mortalità femminile; in lieve diminuzione la maschile. In Europa, meno morti per tumori (1,3 milioni: uomini, meno 6% dal 2009 e donne meno 4%) ma più per cancro polmonare e meno per quello mammario. Curare un cancro del polmone costa, oggi, euro per anno. Con i farmaci biologici spesa aumentata ma più sopravvivenza. ANDI /CROLLO DEL FATTURATO, MA ANCHE PIÙ RISCHIO PER CHI HA BISOGNO DI CURE La crisi morde anche i dentisti La retinopatia diabetica è complicanza del diabete. Questo danneggia la retina ed è la prima causa di cecità di soggetti in età lavorativa. Ma screening e cura precoci possono controllarla prevenendola. Ne soffrono 2 diabetici su 3 dopo 20 anni di diabete. Fondamentale la prevenzione che, in USA, salva persone e fa risparmiare al governo federale 471 mln $/anno. Se tutti i diabetici lo facessero, ciechi in meno e 624 mln $/anno risparmiati. Il diabete colpisce 3 milioni di italiani (costa 1 mln di euro ogni ora al SSN). Chi lo è da molti anni, rischia ipovisione e cecità (colpite persone con diabete). Altre complicazioni sono renali, cardiache, circolatorie e nervose. Anche per loro, cure tempestive, prevenzione adeguata, dieta corretta ed attività fisica regolare sono strategia migliore da adottare. E' stato dimostrato che il controllo ottimale della glicemia, anche in termini di emoglobina glicosilata, consente il rallentamento della progressione del danno retinico così come la regressione di lesioni preesistenti. Quindi, è possibile garantire al diabetico un'acuità visiva utile ai fini di una vita lavorativa e di relazione accettabili, grazie ad accurata diagnosi precoce (screening) ed idonea terapia e followup della malattia sia diabetica che della retinopatia ad essa correlata. Attualmente solo il 50% dei pazienti diabetici si sottopone a regolari visite oculistiche e molti pazienti vanno ancora incontro a cecità senza poter ricevere alcun tipo di terapia. L'impatto economico delle complicanze microvascolari sale a 4,7, fatto pari a 1 il costo del paziente privo di complicanze. L'Associazione Medici Diabetologi e IAPB Italia onlus (Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità) indicono una campagna che prevede un libretto informativo La retinopatia diabetica scaricabile gratis dal sito un numero verde (dal lunedì al venerdì, ore 10-13), forum L'oculista risponde cui ci si può rivolgere per consigli. Alla malora i denti degli italiani. Il costo delle cure non è più compatibile con il bilancio personale/familiare e così il 17% dei cittadini rinuncia a curarsi. Il 4% è andato all'estero (Croazia, Romania, Bulgaria, ecc) ma il 50% ne è deluso. Altri hanno acquistato, via internet, pacchetti di cura low cost. Negli ultimi 2 anni - dice Gianfranco Prada, presidente dell'associazione dentisti ANDI (i dentisti italiani sono , una pletora, terzi per numero in Europa) - il fatturato del settore da 6 mld di euro è giunto a 4,2 mld (meno 30%), penalizzando un settore che occupa 250mila persone, dà vita ad oltre 200 aziende con dipendenti e un fatturato di 700 mln di euro, costringendo molti studi a ricorrere a cassa integrazione. Il settore è anche minacciato dal crescente fenomeno dell'abusivismo ( esercenti abusivi senza titolo) che vanta un giro d'affari di oltre 720 mln euro l'anno (cioè 7,2 milioni di cure) come denunciato dalla commissione albo odontoiatri. I dati NAS denunciano: nel 2009, violazioni di vario genere in oltre 500 strutture e 121 abusive sequestrate (1 ogni 3 giorni), con giro d'affari stimato di 5 milioni 800 mila di euro. Il valore delle strutture sequestrate dal 2006 al 2009 è di 80 mln di euro. Da non sottovalutare nemmeno il prestanomismo operato da alcuni odontoiatri che danno copertura ad abusivi che non hanno titolo alcuno per esercitare. A rischio la salute stessa dei pazienti i quali, in caso di dubbio sulla autenticità del dentista scelto, possono contattare il numero verde L'ANDI ha fatto appello alle forze politiche perché, nel programma del nuovo Governo, sia inserito l'interessamento anche a questo settore vitale per l'economia e la salute del Pa e s e.

20 23 febbraio SI RINGRAZIA L EDITORE PER LO SPAZIO CONCESSO Oltre 50 mila cani si preparano a essere abbandonati. Abbandonare qualsiasi animale è un reato (articolo 727 del codice penale).

AUDIZIONE DI FIMI - FEDERAZIONE DELL INDUSTRIA MUSICALE ITALIANA -

AUDIZIONE DI FIMI - FEDERAZIONE DELL INDUSTRIA MUSICALE ITALIANA - Camera dei Deputati IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni Indagine conoscitiva sull assetto e sulle prospettive delle nuove reti del sistema delle comunicazioni elettroniche AUDIZIONE DI

Dettagli

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010. agosto 2009

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010. agosto 2009 IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010 agosto 2009 Sommario 2 Introduzione Analisi dei bacini d utenza L interesse per la Serie A Le sponsorizzazioni Le scommesse Introduzione - LA STAGIONE

Dettagli

Preventivo 2016. In milliardi

Preventivo 2016. In milliardi Panoramica Preventivo 2016 In milliardi Deficit Uscite Per il 2016 è atteso un deficit del bilancio ordinario di 0,4 miliardi. Le direttive del freno all indebitamento potranno pertanto essere rispettate

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

Numeri della crisi Salari, inflazione e produttività: in 15 anni 6.738 euro lasciati al fisco

Numeri della crisi Salari, inflazione e produttività: in 15 anni 6.738 euro lasciati al fisco Numeri della crisi Salari, inflazione e produttività: in 15 anni 6.738 euro lasciati al fisco Nei passati 15 anni i lavoratori dipendenti hanno lasciato al fisco 6.738 euro cumulati di potere d acquisto

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

Analisi del mercato delle auto

Analisi del mercato delle auto Analisi del mercato delle auto Le immatricolazioni ripartono grazie alla necessità di sostituire il vecchio parco di auto non catalizzate. La scomparsa imminente della benzina super fa crescere le vendite,

Dettagli

TrendRa, l'indagine di CNA sull andamento economico e occupazionale dell artigianato a Ravenna

TrendRa, l'indagine di CNA sull andamento economico e occupazionale dell artigianato a Ravenna TrendRa, l'indagine di CNA sull andamento economico e occupazionale dell artigianato a Ravenna Venerdì 9 Ottobre 2015 Si intravede qualche segnale di ripresa, ma i principali indicatori economici rimangono

Dettagli

SINTESI COMMENTATA MANOVRA ECONOMICA SALVA ITALIA - GOVERNO MONTI Decreto Legge 201 del 06/12/2011

SINTESI COMMENTATA MANOVRA ECONOMICA SALVA ITALIA - GOVERNO MONTI Decreto Legge 201 del 06/12/2011 SINTESI COMMENTATA MANOVRA ECONOMICA SALVA ITALIA - GOVERNO MONTI Decreto Legge 201 del 06/12/2011 Questa manovra, seppur necessaria per tentare di sottrarre il nostro Paese dalla morsa della speculazione

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ecco di seguito lo studio Confesercenti:

COMUNICATO STAMPA. Ecco di seguito lo studio Confesercenti: Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA ACCISE E CONSUMI SUI CARBURANTI. ULTERIORI AUMENTI SAREBBERO FORTEMENTE NEGATIVI PER L ECONOMIA ED IL GETTITO FISCALE STUDIO CONFESERCENTI: AD UN AUMENTO DEL 54% DEL PRELIEVO

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE

PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE Il volume, edito dalla FIGC con la collaborazione di AREL e PwC, rappresenta la fotografia più aggiornata sullo stato del

Dettagli

BAROMETRO IPSOS - EUROP ASSISTANCE 2011

BAROMETRO IPSOS - EUROP ASSISTANCE 2011 BAROMETRO IPSOS - EUROP ASSISTANCE 2011 Gli europei e le vacanze estive: abitudini e tendenze Sintesi della ricerca Anche quest anno l Istituto di Ricerca IPSOS ha realizzato per conto di Europ Assistance

Dettagli

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay)

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay) CAPITOLO III Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento (downloader pay) I COMPORTAMENTI DI CONSUMO DI CONTENUTI DIGITALI IN ITALIA IL CASO DEL FILE SHARING

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI I pensionati vivono meglio e più a lungo. Sono sempre più una parte rilevante della popolazione italiana, un segmento demografico fiorente,

Dettagli

Il mercato dell e-book: lettori e editori a confronto

Il mercato dell e-book: lettori e editori a confronto Il mercato dell e-book: lettori e editori a confronto 2/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Continua l inchiesta sull e-book in Italia: dopo aver visto che cos è e come funziona il libro digitale,

Dettagli

IMMATRICOLAZIONI AUTO EUROPA DICEMBRE 2007. 16 Gennaio 2008

IMMATRICOLAZIONI AUTO EUROPA DICEMBRE 2007. 16 Gennaio 2008 IMMATRICOLAZIONI AUTO EUROPA DICEMBRE 2007 16 Gennaio 2008 Milano, 17 Gennaio 2008 AGENZIE DI STAMPA ADNKRONOS Titolo: AUTO: ANFIA,in Europa a 28 immatricloazioni +1,1% nel 2007 Data: 16 gennaio 2008 AUTO:

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONE VI - FINANZE PROPOSTA DI LEGGE N. 2397 AUDIZIONE DEL 24 GIUGNO 2014 PRESIDENTE DI FEDERAUTO FILIPPO PAVAN BERNACCHI

CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONE VI - FINANZE PROPOSTA DI LEGGE N. 2397 AUDIZIONE DEL 24 GIUGNO 2014 PRESIDENTE DI FEDERAUTO FILIPPO PAVAN BERNACCHI CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONE VI - FINANZE PROPOSTA DI LEGGE N. 2397 AUDIZIONE DEL 24 GIUGNO 2014 PRESIDENTE DI FEDERAUTO FILIPPO PAVAN BERNACCHI 1 Signor Presidente, Onorevoli Membri della Commissione,

Dettagli

per Mac, Android, iphone, Symbian,BlackBerry e Windows Phone. Poi dovrai creare un account online. [https://www.spotify.com/uk/signup/?

per Mac, Android, iphone, Symbian,BlackBerry e Windows Phone. Poi dovrai creare un account online. [https://www.spotify.com/uk/signup/? 1 SPOTIFY Fonte >> http://articoli.softonic.it/spotify-come-funziona Spotify è una piattaforma di controllo di tutta la tua vita musicale digitale, che non solo ti permette di cercare ed ascoltare musica

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Newsletter. Le News di Anita Servizi novità e aggiornamenti dal mondo dell autotrasporto..e non solo! L argomento del mese di Giulio Traversi

Newsletter. Le News di Anita Servizi novità e aggiornamenti dal mondo dell autotrasporto..e non solo! L argomento del mese di Giulio Traversi Le News di Anita Servizi novità e aggiornamenti dal mondo dell autotrasporto..e non solo! In evidenza: Le proposte di ANITA per l autotrasporto Da aprile chiusi i conti postali per i pagamenti all Albo

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

2) Accesso alla Cassa integrazione salari straordinaria per il settore agricolo

2) Accesso alla Cassa integrazione salari straordinaria per il settore agricolo Roma, 21 settembre 2007 EMERSIONE DEL LAVORO NERO E SOMMERSO IN AGRICOLTURA VERBALE DI ACCORDO Il Governo (Ministro del Lavoro, Ministro delle Politiche Agricole), le parti sociali (Confagricoltura, Coldiretti,

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

Emilio di Camillo Marzo 2011 http://www.centrostudisubalpino.it

Emilio di Camillo Marzo 2011 http://www.centrostudisubalpino.it Osservatorio congiunturale del Mercato Europeo dell Auto. Fine anno 21. Dopo un 29 condizionato dalla spinta agli acquisti motivata dagli incentivi, il 21 ci ha fatto riavvicinare, almeno nel caso Italiano,

Dettagli

Informazioni e Tendenze Immobiliari

Informazioni e Tendenze Immobiliari LUGLIO/AGOSTO 2015 NUMERO 41 Informazioni e Tendenze Immobiliari In questo numero 1 Introduzione 2 L Indagine 5: le famiglie italiane e il mercato immobiliare nelle sei grandi città la sicurezza in casa

Dettagli

FOCUS PRODUZIONE AUTOVEICOLI - NAFTA NAFTA. ANFIA Area Studi e statistiche 02.02.2015 1

FOCUS PRODUZIONE AUTOVEICOLI - NAFTA NAFTA. ANFIA Area Studi e statistiche 02.02.2015 1 NAFTA: Con 17,4 milioni di autoveicoli, la produzione del 2014 rappresenta il terzo miglior risultato dell industria autoveicolistica dell area. Il Messico diventa il settimo maggior produttore del mondo,

Dettagli

Maurizio Del Corso. Internet CASH. I Segreti per guadagnare veramente dalla rete

Maurizio Del Corso. Internet CASH. I Segreti per guadagnare veramente dalla rete Maurizio Del Corso Internet CASH I Segreti per guadagnare veramente dalla rete 1 Titolo Internet CASH Autore Maurizio Del Corso Editore Top Ebook Sito internet http://www.top-ebook.it ATTENZIONE: questo

Dettagli

SONO ORMAI PASSATE parecchie settimane dall insediamento

SONO ORMAI PASSATE parecchie settimane dall insediamento LE NUOVE MISURE FISCALI Taglio del cuneo fiscale, riduzione dell Irap e maggiore tassazione delle rendite finanziarie. Questi i tre maggiori interventi del nuovo premier, ma quale effettivo impatto avranno

Dettagli

TOYOTA. Strategia e politica aziendale A.A. 2012/2013 LAURA CORRIAS

TOYOTA. Strategia e politica aziendale A.A. 2012/2013 LAURA CORRIAS TOYOTA Strategia e politica aziendale A.A. 2012/2013 LAURA CORRIAS 1 1. ANALISI DEL SETTORE 2. TOYOTA 3. LANCIO AYGO 4. CONCLUSIONI 2 INDUSTRIA Più IMPORTANTE PER FATTURATO La rilevanza del settore si

Dettagli

IL MERCATO DELL AUTO OLTRE LA METÀ DEL GUADO

IL MERCATO DELL AUTO OLTRE LA METÀ DEL GUADO TAVOLA ROTONDA IL MERCATO DELL AUTO OLTRE LA METÀ DEL GUADO Palazzo Altieri - Sede di rappresentanza del Banco Popolare Traccia dell introduzione di Gian Primo Quagliano, Presidente Centro Studi Promotor

Dettagli

Priorità per i Trasporti e la Logistica

Priorità per i Trasporti e la Logistica Priorità per i Trasporti e la Logistica Audizione presso Comitato Scientifico Consulta Generale per l Autotrasporto e la Logistica Sommario Premessa: le Linee Guida del Piano per la Logistica... 2 Descrizione

Dettagli

AGENZIA DEL TERRITORIO Pubblicate le quotazioni immobiliari del 1 Sem. 2008.

AGENZIA DEL TERRITORIO Pubblicate le quotazioni immobiliari del 1 Sem. 2008. N. 01 Novembre 2008 AGENZIA DEL TERRITORIO Pubblicate le quotazioni immobiliari del 1 Sem. 2008. Roma - Dal 15 Ottobre scorso sul sito internet www.agenziadelterritorio.it sono consultabili le quotazioni

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO Passiamo al mondo delle automobili. Qui in furbizia non ci batte nessuno.

MILENA GABANELLI IN STUDIO Passiamo al mondo delle automobili. Qui in furbizia non ci batte nessuno. L AUTOSCONTO Di Emilio Casalini Passiamo al mondo delle automobili. Qui in furbizia non ci batte nessuno. E una passione, una macchina nuova non ha valore, ma la macchina d'epoca si. La passione per le

Dettagli

Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia?

Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia? Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia? Quello che sta accadendo nel nostro comparto è drammatico: siamo di fronte a una vera e propria deindustrializzazione del settore, con un calo vertiginoso

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

La manovra del governo Monti

La manovra del governo Monti 1 La manovra del governo Monti La manovra del governo Monti realizza un intervento di dimensioni sostanzialmente costanti, tra i 20 e i 21 miliardi, in ciascuno degli anni del triennio 2012-2014 (20,185

Dettagli

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica Comunicato stampa SI CONSOLIDA IL TREND DI CRESCITA DEL MERCATO ITALIANO A OTTOBRE: +8,6% La filiera automotive incoraggia l introduzione di nuove norme per i test sulle emissioni, più aderenti all uso

Dettagli

Paradosso Expo Milano: pioggia di fondi, poco lavoro precario e volontario

Paradosso Expo Milano: pioggia di fondi, poco lavoro precario e volontario Page 1 of 8 Home Il Partito Appuntamenti e Feste Iscriviti Giovani Comuniste/i Ufficio elettorale Contatti Prima pagina Video Audio Canale Youtube Home» Prima pagina» Paradosso Expo Milano: pioggia di

Dettagli

Pensioni? Prof. Alberto Brambilla Presidente Comitato Tecnico Scientifico Itinerari Previdenziali Aldai Milano Dicembre 2014

Pensioni? Prof. Alberto Brambilla Presidente Comitato Tecnico Scientifico Itinerari Previdenziali Aldai Milano Dicembre 2014 Pensioni? Prof. Alberto Brambilla Presidente Comitato Tecnico Scientifico Itinerari Previdenziali Aldai Milano Dicembre 2014 Pensioni? Il bollettino di guerra dopo la legge di stabilità 2014 Le nuove indicizzazioni

Dettagli

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO Centro Studi OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO le prime 300 aziende del legno in Italia 7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO a cura di Alessandra Graziani ROMA, luglio

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica Comunicato stampa MERCATO AUTO ITALIANO POSITIVO ANCHE AD AGOSTO: +10,6% Nonostante un giorno lavorativo in più rispetto ad agosto 2014, i volumi di questo mese non erano così bassi dal 1964 Torino, 1

Dettagli

Il mercato italiano dell auto è stato caratterizzato negli ultimi 36 anni da 3 profonde crisi. La prima nel 1983, a causa della stagnazione economica

Il mercato italiano dell auto è stato caratterizzato negli ultimi 36 anni da 3 profonde crisi. La prima nel 1983, a causa della stagnazione economica 1 Il mercato italiano dell auto è stato caratterizzato negli ultimi 36 anni da 3 profonde crisi. La prima nel 1983, a causa della stagnazione economica e di un alto tasso di inflazione. Dieci anni dopo,

Dettagli

SINTESI COMMENTATA MANOVRA ECONOMICA SALVA ITALIA - GOVERNO MONTI Decreto Legge 201 del 06/12/2011

SINTESI COMMENTATA MANOVRA ECONOMICA SALVA ITALIA - GOVERNO MONTI Decreto Legge 201 del 06/12/2011 SINTESI COMMENTATA MANOVRA ECONOMICA SALVA ITALIA - GOVERNO MONTI Decreto Legge 201 del 06/12/2011 Questa manovra, seppur necessaria per tentare di sottrarre il nostro Paese dalla morsa della speculazione

Dettagli

[NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video :

[NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video : [NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video : "Come essere pagato per generare contatti " Bene, oggi parliamo di soldi, e come farne di più, a partire proprio da ora, nel tuo business. Quindi,

Dettagli

Sommario. Torino, 7 giugno 2011. Filiera Automotive.2. Entrata in vigore della modifica alla Direttiva 2003/96/CE. 3. Effetti prodotti Criticità.

Sommario. Torino, 7 giugno 2011. Filiera Automotive.2. Entrata in vigore della modifica alla Direttiva 2003/96/CE. 3. Effetti prodotti Criticità. Torino, 7 giugno 2011 Proposta di direttiva recante modifica alla Direttiva 2003/96/CE sulla tassazione dei prodotti energetici che ristruttura il quadro comunitario per la tassazione dei prodotti energetici

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica Comunicato stampa UNA CRESCITA IMPORTANTE PER IL MERCATO AUTO A MAGGIO, CHE CHIUDE A +27,3% ANCHE GRAZIE A DUE GIORNI LAVORATIVI IN PIU RISPETTO A MAGGIO 2015 Le previsioni di chiusura d anno, che si attestano

Dettagli

Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI

Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI Perché un Osservatorio sul turismo scolastico? L Osservatorio Touring sul turismo scolastico

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

Un altro anno di crescita per Media Vending

Un altro anno di crescita per Media Vending edia Vending Un altro anno di crescita per edia Vending e i t e n d i v R l I e r c a t o d d e l V e n d i n g edia Vending è una dinamica rivendita che da alcuni anni opera con successo nella Provincia

Dettagli

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica Comunicato stampa UN PASSO AVANTI SULLA STRADA DELLA RIPRESA, NEL 2015, PER IL MERCATO DELL AUTO, CHE CHIUDE, SECONDO LE ASPETTATIVE, A 1,57 MILIONI DI UNITA (+15,7%) Atteggiamento fiducioso per il 2016,

Dettagli

Downlovers.it: registriamoci e scarichiamo il nostro primo brano.

Downlovers.it: registriamoci e scarichiamo il nostro primo brano. Downlovers.it: registriamoci e scarichiamo il nostro primo brano. Tutorial realizzato da Domenico A. Di Renzo il 12 dicembre 2008 (versione 1.0) Il documento originale si trova su: www.musicapuntoamici.com

Dettagli

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet!

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! Analisi delle problematiche più comuni di un investimento sul web con evidenziazione dei principali fattori di fallimento

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

LAMBORGHINI CONTENUTO

LAMBORGHINI CONTENUTO LAMBORGHINI CONTENUTO 1 piano di gioco con due circuiti, 5 miniature Murcielago Lamborghini scala 1:87, 5 carte Automobili, 10 carte Piloti, 39 carte Tecnologia (13 di marca Rossa, 13 di marca Gialla e

Dettagli

LA SITUAZIONE E LE PROSPETTIVE DELL ECONOMIA E DEL MERCATO DELL AUTO

LA SITUAZIONE E LE PROSPETTIVE DELL ECONOMIA E DEL MERCATO DELL AUTO Conferenza stampa LA SITUAZIONE E LE PROSPETTIVE DELL ECONOMIA E DEL MERCATO DELL AUTO Bologna, 5 dicembre 2014 Relazione di Gian Primo Quagliano, Presidente Econometrica e Centro Studi Promotor Questa

Dettagli

Le imposte sui prodotti petroliferi: fine di un bancomat fiscale?

Le imposte sui prodotti petroliferi: fine di un bancomat fiscale? Le imposte sui prodotti petroliferi: fine di un bancomat fiscale? 1. La rilevanza di benzina e gasolio per l economia e per il fisco Che i prodotti petroliferi siano essenziali per l economia di famiglie

Dettagli

Toyota: come riconquistare la fiducia dei clienti

Toyota: come riconquistare la fiducia dei clienti Toyota: come riconquistare la fiducia dei clienti La Toyota è nella bufera. Nelle ultime settimane sono arrivati i richiami di 7 modelli di auto potenzialmente difettose, misure di controllo attivate negli

Dettagli

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore di Gianni Trovati19 maggio 2015 il sole 24 ore Un rimborso quasi integrale per le più basse fra le pensioni coinvolte dal blocco-monti appena bocciato dalla

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

ITALIA - Struttura del mercato autovetture nuove

ITALIA - Struttura del mercato autovetture nuove ITALIA - Struttura del mercato autovetture nuove ANNO Il mercato delle autovetture ha totalizzato nel oltre 1,403 milioni di unità, in flessione del 19,8% rispetto all anno precedente. Rispetto al 2007,

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

Economia: dal Fisco all Immigrazione, la terapia d urto della Cgil contro la crisi

Economia: dal Fisco all Immigrazione, la terapia d urto della Cgil contro la crisi Economia: dal Fisco all Immigrazione, la terapia d urto della Cgil contro la crisi I 6 punti del manifesto-piattaforma oggi all'assemblea quadri e delegati Roma, 5 novembre - Un vero e proprio manifesto-piattaforma

Dettagli

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO 2 RAPPORTO UIL SUI COSTI DELLA POLITICA (LUGLIO 2012) COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO OLTRE 1,1 MILIONI DI PERSONE VIVONO DI POLITICA, IL 4,9% DEL TOTALE

Dettagli

Relazione. Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di. essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio.

Relazione. Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di. essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio. Relazione Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio. L assemblea odierna non è solo un momento di verifica e di approvazione

Dettagli

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio PROGETTO LOCAL CASA Il mercato immobiliare ha trovato in internet un utile alleato per dare risposte rapide ed efficaci come mai era stato possibile in passato. Il trend degli ultimi anni conferma tale

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE La 5 cose che devi fare per avere successo in questa attività! Sai cosa fa la differenza tra una formula di successo e

Dettagli

OBIETTIVI RIDUZIONE DEL DEFICIT 14.8. - 5,5 Taglio cuneo fiscale - 13.1 Interventi vari. dal 2007 dal 2006

OBIETTIVI RIDUZIONE DEL DEFICIT 14.8. - 5,5 Taglio cuneo fiscale - 13.1 Interventi vari. dal 2007 dal 2006 SCHEDA FINANZIARIA 2007 ( Prima bozza ) PORTATA DELLA MANOVRA FINANZIARIA 33,4 MILIARDI DI EURO ENTRATE ATTESE 13.0 TAGLI ALLA SPESA 20.4 Effetti revisione IRPEF 2.0 Patto di stabilità interno 4.3 Misure

Dettagli

Le fondamenta di qualsiasi attività commerciale (online e offline)

Le fondamenta di qualsiasi attività commerciale (online e offline) Seminario gratuito in 5 lezioni: Scopri cos'è e come funziona Google AdWords, lo strumento più efficace per farti trovare 24 ore su 24 da potenziali clienti interessati ad acquistare i tuoi prodotti e

Dettagli

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica Comunicato stampa GIUGNO IN RISALITA PER IL MERCATO DELL AUTO (+3,8%), MA I VOLUMI RIMANGONO BASSI Facilitare l accesso al credito per i consumatori e incoraggiare l aumento della quota di mercato delle

Dettagli

Quanto costa un auto? Informazioni per il PD

Quanto costa un auto? Informazioni per il PD 05 / Automobile Informazioni per il PD 1/6 Compito A 18 anni molti giovani imparano a guidare e desiderano avere la propria auto. Ma i costi di un auto non si limitano al suo prezzo d acquisto. Quali altre

Dettagli

Andamento generale e specificità della Sicilia

Andamento generale e specificità della Sicilia ANALISI DEL MERCATO AUTOMOTIVE ANALISI DEL MERCATO AUTOMOTIVE Andamento generale e specificità della Sicilia Mercato europeo La crisi del settore dell'auto continua senza sosta e si sta aggravando ulteriormente,

Dettagli

Per commercianti e concessionari di auto

Per commercianti e concessionari di auto Il manuale per il commercio online di automobili Per commercianti e concessionari di auto Sommario 03 03 04 06 08 08 09 10 12 14 15 15 16 17 18 19 20 22 25 26 Introduzione a CarsOnTheWeb Ampia offerta

Dettagli

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica

Comunicato stampa. Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica Comunicato stampa VOLA IL MERCATO AUTO A FEBBRAIO: +27,3% Un risultato frutto delle campagne promozionali delle Case auto che, insieme ai bassi tassi di interesse e al calo dei prezzi dei carburanti, hanno

Dettagli

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche EUROPA Il mercato delle autovetture Aprile 2012 Nell Europa27+EFTA 1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una flessione del 6,5 % rispetto allo stesso

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

7 segreti per guadagnare una rendita dal tuo Immobile

7 segreti per guadagnare una rendita dal tuo Immobile 7 segreti per guadagnare una rendita dal tuo Immobile PRIMA PARTE: STRUTTURA DEL MODELLO DI AFFITTO CASA IN RENDITA 1. Devi sfruttare l evoluzione del mercato turistico, perché è più ricco e meno problematico

Dettagli

Commissione Finanze della Camera dei deputati. Audizione Assogasliquidi/Federchimica

Commissione Finanze della Camera dei deputati. Audizione Assogasliquidi/Federchimica Commissione Finanze della Camera dei deputati Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti l'imposizione tributaria sui veicoli (AC 2397) Audizione Assogasliquidi/Federchimica

Dettagli

NUMERO 1 GIUGNO 2015. Ufficio di Torino Corso Galileo Ferraris, 121 10128 Torino. Ufficio di Milano Corso Vittorio Emanuele II, 30 20122 Milano

NUMERO 1 GIUGNO 2015. Ufficio di Torino Corso Galileo Ferraris, 121 10128 Torino. Ufficio di Milano Corso Vittorio Emanuele II, 30 20122 Milano NUMERO 1 GIUGNO 2015 IL NOLEGGIO AUTOMEZZI LE ALTERNATIVE ALL'AUTO AZIENDALE DI PROPRIETA' I VANTAGGI ECONOMICI E AMMINISTRATIVI Bollo, assicurazione, dotazioni invernali, tagliando, benzina. E non solo.

Dettagli

ringraziamenti e auguri UN ESTATE DINAMICA E INNOVATIVA

ringraziamenti e auguri UN ESTATE DINAMICA E INNOVATIVA 4 GIUGNO /20 EDITORIALE Nadia Bosi Direttore Commerciale PUCCI ringraziamenti e auguri UN ESTATE DINAMICA E INNOVATIVA In vista dell estate, vi proponiamo un Magazine all insegna dell innovazione e del

Dettagli

Si scrive Unadieta.It ma si legge uno stile di vita italiano. Alimentazione - Fitness - Salute - Wellness - Food

Si scrive Unadieta.It ma si legge uno stile di vita italiano. Alimentazione - Fitness - Salute - Wellness - Food 1 Alimentazione - Fitness - Salute - Wellness - Food Crescere insieme lavorando in maniera coordinata e condivisa, per migliorare la qualità della vita nelle nostre città Regala alla tua azienda la giusta

Dettagli

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008 Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo Bologna, 15 Maggio 2008 Il mercato dell auto in Italia 5.500.000 5.000.000 4.500.000 4.000.000 3.500.000 3.000.000 2.500.000 2.000.000 1.500.000

Dettagli

Inter Roma - Inter. Lazio Inter - Lazio Roma Inter - Roma

Inter Roma - Inter. Lazio Inter - Lazio Roma Inter - Roma 5 Campionati di calcio di serie A Che cosa si impara nel capitolo 5 Si può vedere come è cambiato il gioco del calcio - partite vinte/perse/pareggiate e goal fatti/subiti attraverso la tabella a doppia

Dettagli

ANNUARIO STATISTICO REGIONALE 2010: TUTTI I DATI SU WWW.PIEMONTEINCIFRE.IT

ANNUARIO STATISTICO REGIONALE 2010: TUTTI I DATI SU WWW.PIEMONTEINCIFRE.IT ANNUARIO STATISTICO REGIONALE 2010: TUTTI I DATI SU WWW.PIEMONTEINCIFRE.IT Unioncamere Piemonte, Regione Piemonte e Istat tracciano un bilancio del 2009 attraverso le principali statistiche socio-economiche

Dettagli

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software.

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. PREFAZIONE Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. Ho costituito, oltre 29 aziende in Italia e all estero, ed ormai ho una certa

Dettagli

TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015.

TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015. TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il direttore, Massimo

Dettagli

Vuoi Essere Padrone della tua vita?

Vuoi Essere Padrone della tua vita? Vuoi Essere Padrone della tua vita? Ti servono 3 cose! Caro Amico/a, con queste pagine vorrei condividere con te un sistema semplice per tutti, per poter diventare padrone della propria vita! Vuoi diventare

Dettagli

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 Contributi di licenziamento, nuova Aspi, «decantierizzazione». La macchina

Dettagli