SCEGLIERE UNO SCANNER

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCEGLIERE UNO SCANNER"

Transcript

1 Tecnologie informatiche SCEGLIERE UNO SCANNER Con l utilizzo di uno scanner si può digitalizzare un documento in formato cartaceo, rendendolo così disponibile in formato elettronico. In questo approfondimento Vi forniremo le indicazioni utili alla scelta di uno scanner adatto al Vostro lavoro. rima di acquistare uno scanner dovete porvi la questione su quale utilizzo effettivamente intendete farne. Questa riflessione preliminare è fondamentale per individuare le caratteristiche del vostro futuro scanner che effettivamente rispondono alle vostre esigenze. Questi apparecchi infatti spaziano da fasce di prezzo estremamente abbordabili fino a cifre veramente rilevanti che nessun privato potrebbe (e vorrebbe) mai permettersi. Anche lasciando perdere gli scanner rivolti ai professionisti e alle aziende, tra tutti quelli pensati per il mercato consumer i requisiti e le caratteristiche sono abbastanza differenti e quindi sapere cosa esattamente si sta cercando diventa la premessa ineliminabile a qualsiasi decisione d acquisto. Ecco alcune delle domande che vi dovreste porre: Che tipo di immagini (disegni, fotografie, stampe, articoli di giornale, ecc.) ritenete di acquisire prevalentemente mediante lo scanner? Con quale frequenza settimanale (o giornaliera) fate delle scansioni? Quante immagini alla volta acquisite? Che dimensioni hanno queste immagini? Cosa scansionate di solito (immagini su supporto cartaceo, negativi di pellicola fotografica, diapositive, altro)? Avete già una buona esperienza nell utilizzo dello scanner? Intendete sottoporre le immagini acquisite a forti lavori di fotoritocco grafico o vi limiterete solo a migliorare l immagine lasciandola sostanzialmente com è? Che uso fate delle immagini acquisite da scanner? Questo è un primo livello di approfondimento delle vostre esigenze. A un secondo livello dovete chiedervi quali sono le specifiche del PC a cui connetterete lo scanner. Ad esempio domande come: Che sistema operativo impiega? Che configurazione hardware ha (RAM, processore, hard disk, ecc.)? Che porte di connessione ha disponibili (SCSI, USB, FireWire, ecc.)? Una volta data la risposta a questa lista di punti, potrete andare a guardare le caratteristiche degli scanner e scegliere quelli più idonei a soddisfare le vostre reali esigenze, elevando al massimo il rapporto qualità/prezzo del vostro acquisto. In sostanza, le caratteristiche che dovete considerare sono: la tecnologia costruttiva dello scanner e il tipo di sensori il formato la risoluzione la profondità del colore (o bit per colore)

2 l intervallo dinamico la compatibilità hardware e le porte di connessione richieste eventuali software integrati. Prima di tutto, però, dovete conoscere le linee essenziali della tecnologia con cui funziona uno scanner. Lo scanner è un apparecchio che trasforma un immagine fisica, per esempio una foto, un disegno o anche una diapositiva o un foglio di giornale, in un formato digitale, che può essere memorizzato e rielaborato da un computer. Il processo che viene attuato viene definito campionamento. Capire cos è e come si effettua un campionamento è preliminare alla comprensione del funzionamento generale di ogni tipo di scanner. Campionare un immagine, in sintesi, significa tradurre l immagine in una specie di mosaico di singoli punti ciascuno dei quali definito da valori numerici. Ciascun valore rappresenta un colore e l insieme di tutti i punti rappresenta più o meno fedelmente l immagine. Proviamo a entrare un po più in dettaglio, per vedere come il campionamento avviene e quali aspetti entrano in gioco per valutare le caratteristiche di ciascuno scanner. Ogni immagine che l occhio umano percepisce è di tipo analogico, ossia un insieme infinito di punti luminosi che vengono percepiti senza soluzione di continuità a rappresentare un quadro visivo unico. Il computer, per quanto potente possa essere, deve sempre avere a che fare con insiemi finiti di informazioni, e per di più queste informazioni sono di un unico tipo: successioni di 0 e 1, ossia, potremmo dire, di interruttori aperti e chiusi. Come si può trasformare un immagine in una successione di 0 e 1? Il primo passo è trasformare l immagine in una specie di mosaico di singoli punti luminosi, grande quanto si vuole ma comunque finito. E come se venisse applicata sull immagine una griglia quanto più fine possibile a suddividerla in un numero elevatissimo di singole caselline quadrate, ciascuna delle quali contenente un unico colore. La somma di tutte queste, come in un mosaico, produce un immagine completa, e se il numero delle caselle è sufficientemente alto l occhio non riesce più a percepire la presenza della griglia. La finezza della griglia (o raster) è la risoluzione con cui viene campionata l immagine e ogni casella viene denominata pixel. La risoluzione stessa si misura in ppi (pixel per inch) o dpi (dot per inch). Più è elevato questo valore più l'immagine è rappresentata in modo dettagliato e quindi la scansione è di qualità. Non basta: ciascun pixel ha un proprio colore. La quantità di colori che ciascun pixel può assumere è denominata profondità di colore (o bit depth). Anche qui, più alta è la profondità di colore, meno l occhio umano avrà modo di notare una differenza tra l immagine originale e quella che risulta dal suo campionamento. Questo valore viene espresso in bit, dove 1 bit significa 2 valori, 2 bit 4, 3 bit 8 (insomma ogni bit è una potenza successiva di 2). Ogni colore possibile può essere ottenuto dalla combinazione di tre fondamentali: il rosso, il verde e il blu. Normalmente 16 bit è una profondità accettabile per ciascuno di questi colori fondamentali (si ottengono varianti di colore) e quindi unendo i tre fondamentali con questa profondità si ottiene una profondità a 48 bit complessivi (ossia di colori!) di molto superiore a quella che lo stesso occhio umano anche allenato è in grado di distinguere. Questi livelli di profondità però sono utili nelle fotografie professionali in cui la resa di dettaglio deve consentire interventi differenzianti infinitesimali, per particolari processazioni delle immagini. A chi fa un uso casalingo, invece, già 24 bit sono sufficienti. Sostanzialmente quindi un immagine reale viene tradotta in una sequenza di valori numerici: un valore per ciascun punto della griglia, scelto tra un insieme di colori possibili a rappresentare il colore originale. Ciascuno di questi valori viene poi tradotto in una successione di 0 e 1 che lo rappresenti. Ovviamente, maggiore è la risoluzione maggiore è la dimensione del file risultante. Lo stesso vale per la profondità di colore: a parità di risoluzione un documento acquisito con una profondità di colore superiore avrà una dimensione in byte maggiore. Un altro parametro da tenere in considerazione è l intervallo dinamico (detto anche intervallo di densità, dynamic range). E la differenza tra il massimo livello di nero e il massimo livello di bianco che lo scanner è in grado di cogliere. I sensori di nessuno scanner infatti possono percepire i valori limite dello 0% e del 100% di

3 nero. Ogni scanner può leggere da un livello minimo a un livello massimo con una serie di valori intermedi definiti dalla profondità di colore. L intervallo dinamico è la differenza tra il valore massimo e il valore minimo di luminosità che lo scanner riesce a rilevare. Vediamo adesso come funziona uno scanner dal punto di vista tecnologico. Il campionamento viene effettuato da due dispositivi: un gruppo optoelettronico che rileva i colori presenti sul documento in scansione e li traduce in segnali elettromagnetici e un convertitore analogico-digitale che associa a ciascun tipo di segnale un valore numerico. La classificazione che si fa degli scanner si fonda sulla modalità di lettura del documento, ossia come il documento stesso entra in rapporto, per così dire, con il gruppo optoelettronico affinché quest ultimo possa acquisirne il contenuto. Uno scanner piano In questo senso si distinguono cinque tipi di scanner: a ripresa in piano (o semplicemente piano) a tamburo a inserimento di fogli per pellicola a mano. Gli scanner piani impiegano un gruppo optoelettronico che scorre parallelamente al documento, mentre questo rimane immobile su un piano orizzontale. Il gruppo è composto da una lampada fredda che emette luce bianca (nei primi apparecchi era una lampada a neon, oggi sostituita da lampade allo xenon o da una lampada fluorescente a catodo freddo). Il fascio luminoso, man mano che investe progressivamente il foglio, viene raccolto da un sistema di lenti che lo suddivide in tre componenti fondamentali (anche in questo caso il il rosso, il verde e il blu). Queste vengono indirizzate ai sensori che possono essere di due tipi: CCD (Charge Coupled Devide), negli apparecchi di maggior pregio, o CIS (Contact Image Sensor), anche se in effetti i CIS sono sempre meno impiegati e stanno diventando rapidamente desueti.

4 Uno scanner piano Il numero di sensori per pollice definisce la risoluzione ottica dello scanner misurata in ppi (o dpi) (è il primo dei due numeri che identificano la risoluzione dello scanner nelle specifiche tecniche: in uno scanner 1200x2400 la risoluzione ottica è 1200 ppi). Sostanzialmente determina la sottigliezza della griglia di punti colorati in cui l immagine viene rappresentata ed è chiamata anche risoluzione orizzontale o risoluzione-x. Naturalmente, più è elevato questo valore, migliore sarà la qualità dell immagine aquisita e la corrispondenza all originale. Un altro parametro importante è il numero di passi fatti in un pollice dal gruppo optoelettronico. Come si diceva il gruppo optoelettronico è largo quanto tutto il documento (o anche di più) e si sposta parallelamente al foglio percorrendolo in tutta la sua lunghezza. La risoluzione orizzontale dipende dal numero di sensori montati sul gruppo optoelettronico. Man mano che questo va avanzando lungo il foglio è come se venisse scattata una fotografia a ogni passo avanti. Più fotografie vengono scattate più elevata è la risoluzione verticale dell immagine. Questo valore viene definito la risoluzione meccanica (o risoluzione-y) dello scanner ed è il secondo che viene indicato quando viene data la risoluzione dello scanner (in uno scanner 1200x2400 la risoluzione meccanica è 2400 ppi). Alcuni scanner presentano una risoluzione ottica inferiore rispetto a quella meccanica. Significa che in verticale lo scanner registra più informazioni di quelle che è in grado di registrare in orizzontale. E come se si volesse sostanzialmente creare un mosaico con tessere rettangolari, più larghe alla base e con un altezza ridotta. Questo però contrasta con la logica generale del campionamento, per cui ciascun pixel ha forma quadrata. Qual è allora il senso di un indicazione del genere? Bisogna riferirsi sempre al valore della risoluzione ottica: è la risoluzione ottica infatti che fornisce le reali informazioni. Se però lo scanner riesce a dare più informazioni in verticale, allora si può aumentare mediante un calcolo artificiale il valore orizzontale, semplicemente tramite un algoritmo che tra due pixel adiacenti ne aggiunge un altro (o più d uno) con valori di colore intermedi tra i primi due. Questo processo si chiama interpolazione ed è un modo per dare immagini a più elevata risoluzione rispetto a quella effettivamente rilevata dai sensori. Nell acquisto di uno scanner, però, bisogna tenere presente sempre soltanto il valore della risoluzione ottica, ossia il numero di pixel reali, perché quello derivante da interpolazione (conseguente a un valore di risoluzione meccanica più alto di quella ottica) in realtà non dà una reale riproduzione dell immagine ma una sua ricostruzione virtuale, che si traduce in un immagine meno nitida e più sfocata. Le informazioni che vengono rilevate dai sensori e trasformate in segnali elettromagnetici vengono successivamente inviate al convertitore analogico-digitale che li trasforma in valori numerici, ossia in sequenze di 0 e 1 che poi vengono inviate al PC mediante la porta di connessione. Proprio la qualità del convertitore determina la profondità di colore. Migliore è il convertitore, meglio sarà in grado di identificare delle varianti di colore aumentando la verosimiglianza della rappresentazione dei colori dell'immagine acquisita con lo scanner.

5 Negli scanner a tamburo il gruppo optoelettronico è fermo rispetto al documento, mentre questo viene disteso intorno a un rullo rotante. Un fascio di luce bianca viene sparato sul documento e un sensore al quale il raggio riflesso viene indirizzato separa la luce riflessa dal documento in tre componenti fondamentali (di solito il rosso, il verde e il blu). Ciascuna componente viene poi inviata a un fotomoltiplicatore (PMT, Photo Multiplier Tube) che trasforma il raggio luminoso in un segnale elettrico, che viene inviato a un convertitore analogico-digitale e da qui al PC. Uno scanner a tamburo Questi scanner sono impiegati a livello industriale, soprattutto nelle tipografie che necessitano di acquisire immagini ad altissima risoluzione. Attualmente si tende a sostituirli sempre più frequentemente con degli scanner piani, che sono molto più semplici da usare e nelle forme più tecnologicamente progredite hanno ormai raggiunto dei livelli qualitativi comparabili a quelli degli scanner a tamburo. Gli scanner a inserimento di fogli presentano un gruppo optoelettronico fisso e un sistema di rulli che fanno scorrere ciascun foglio davanti al gruppo optoelettronico stesso. In questo passaggio vengono investiti da un raggio luminoso la cui luce riflessa viene convogliata tramite le lenti sui sensori i quali li trasformano in segnali elettromagnetici. Da qui al convertitore analogico-digitale e poi al PC.

6 Uno scanner a inserimento fogli Sono sistemi che in alcuni casi possono raggiungere velocità di scansione straordinarie, per cui vengono di solito impiegati a livello aziendale dove ci sono necessità di archiviare digitalmente grandissime quantità di documenti. Gli scanner per pellicola sono finalizzati ad acquisire digitalmente il contenuto di pellicole fotografiche (negativi o diapositive). In questo caso il gruppo optoelettronico e i sensori non percepiscono la luce riflessa, ma quella che viene proiettata attraverso la pellicola stessa. Anche in questo caso poi, i dati vengono digitalizzati dal convertitore analogico-digitale e quindi inviati al PC. Uno scanner per pellicola Molti scanner piani prevedono anche la funzione di acquisire pellicole, benché la qualità risultante raramente sia eccellente. Gli scanner a mano sono degli scanner di dimensioni molto contenute che vengono fatti scorrere sul documento da acquisire per ottenere una scansione rapida anche se poco qualitativa. Il funzionamento

7 è sostanzialmente quello dello scanner a inserimento di fogli solo che in questo caso è l utente che deve trasportare manualmente l apparecchio sopra il foglio da scandire. Oltre alla bassa qualità ottenibile, il problema di questi scanner è che con documenti più larghi dello scanner riesce estremamente difficile operare una scansione complessiva apprezzabile, per cui si prestano per pagine di libri e fotografie di piccole dimensioni. Un interessante variante di questi scanner è lo scanner a penna (o pen scanner). E uno scanner molto piccolo progettato per acquisire frammenti di testo piuttosto che immagini. Passato sul documento in modo da seguire il testo che si vuole acquisire (come un evidenziatore, del quale peraltro ha la forma) proietta un piccolo fascio di luce che viene riflesso dal foglio e acquisito dal sensore. Quest ultimo, che non percepisce quasi mai i colori ma solo varianti di grigio, cioè di luminosità (in pratica lavora in bianco e nero), lo trasforma in segnali elettromagnetici e quindi lo passa al convertitore. Uno scanner a Un programma di OCR (ne parleremo più avanti) è capace di interpretare la forma delle immagini acquisite e far corrispondere a ciascuna un carattere di un programma per la videoscrittura. In sostanza le immagini vengono tradotte in simboli, ossia in oggetti che possono essere modificati come caratteri e non più come immagini. Trasmessi i dati acquisiti al computer possono essere aperti mediante un programma come Microsoft Word, e quindi essere utilizzati come del testo modificabile e salvabile come se l aveste scritto voi stessi. Una tecnologia meno diffusa (e anche meno qualitativa) di quella normalmente impiegata negli scanner è quella di sostituire il gruppo optoelettronico costituito da fascio elettronico e sensori CIS o CCD con un sistema a LED. Questa tecnologia è applicata prevalentemente agli scanner piani. I LED agiscono come sorgente di luce che, impiegando un assorbimento elettrico bassissimo, possono essere alimentati direttamente dalla porta USB o FireWire. Inoltre hanno una durata molto più lunga rispetto a quella delle lampade normalmente usate negli scanner e per via delle loro dimensioni estremamente ridotte permettono di realizzare apparecchi molto più sottili pur costando sensibilmente meno. Lo svantaggio principale è che la qualità delle immagini permette una ricchezza di colori abbastanza esigua e soprattutto un intervallo dinamico piuttosto stretto, rendendo questo tipo di apparecchi consigliabili solo per un uso non professionale. Di recente la Canon ha introdotto una tecnologia denominata VAROS (Variable Refraction Optical System) che permette di duplicare la risoluzione reale di uno scanner rispetto alla risoluzione ottica effettiva. Inserendo una lente particolare ad angolo variabile nel gruppo optoelettronico è possibile, per ogni posizione del carrello di acquisizione su cui è montato il gruppo, effettuare due acquisizioni successive, la prima su un punto e la seconda, spostando la lente di 0,7 gradi, su un punto immediatamente adiacente in orizzontale e equidistante tra quelli precedentemente raccolti da due

8 sensori confinanti. Insomma ogni singolo sensore può fare due diverse rilevazioni orizzontali aumentando di due volte la risoluzione. Ovviamente anche il carrello dovrà essere capace di una risoluzione meccanica all altezza di quella ottenuta con questa tecnica. Questo sistema trova buon impiego prevalentemente su scanner piani di fascia media. La velocità con cui lo scanner è capace di effettuare la scansione è un parametro importante. Uno scanner precisissimo e di elevatissima qualità, ma lentissimo potrebbe essere la scelta meno opportuna per chi dovesse avere in programma di acquisire ingenti quantità di documenti e immagini al giorno. In ogni caso è conveniente considerare sia l aspetto qualità che l aspetto tempistica, per acquistare un apparecchio che realmente risponde alle vostre esigenze in modo ottimale. Il formato dello scanner è un altra prerogativa da tenere in grande considerazione. Qual è la dimensione fisica massima di un immagine che dovete acquisire? Ogni scanner prevede una dimensione massima del foglio da sottoporre a scansione, per cui valutate con precisione quali formati il vostro scanner dovrà essere in grado di gestire. Il funzionamento di uno scanner non dipende soltanto dalla qualità hardware dell apparecchio che scegliete. Se questa è determinante per ottenere un risultato qualitativo nell acquisizione delle immagini, toccherà ad alcuni programmi di trattare e eventualmente rielaborare il documento che avete convertito in formato digitale. Ad ogni modo il driver dello scanner, ossia quel programma che pilota lo scanner e funge da interfaccia tra il PC e il dispositivo, quasi sempre include dei programmini che permettono un fotoritocco preliminare per ottimizzare la qualità della scansione. Software di scansione Quasi sempre, quando acquisite un immagine, alcuni paramentri della foto originale possono essere migliorati (per esempio se la foto è molto scura potreste desiderare che fosse più luminosa, o se i colori sono sbiaditi come in una vecchia polaroid potreste volerle ridare qualche ritoccatina). Inoltre, per ottenere un immagine acquisita in modo ottimale ci sarà da calibrare opportunamente il modo in cui lo scanner la rileva, ci sarà da scegliere la conveniente risoluzione e un opportuna profondità di colore e valutare le dimensioni del file risultante. Tutte queste operazioni vengono compiute da software di scansione specifici. Le operazioni di calibrazione preliminare dell immagine da acquisire vengono eseguite mediante il software fornito con lo scanner. Questo, oltre a pilotare correttamente tutte le varie funzionalità di base di uno scanner, fornisce solitamente un anteprima di scansione (a bassa risoluzione) tramite la quale è possibile avere un idea precisa del risultato del immagine che andrete a campionare per correggerne il risultato e avere un acquisizione quanto più perfetta possibile. Se per esempio vi accorgete che l immagine risultante è troppo chiara potete diminuirne la luminosità, mentre se la vedete troppo sbiadita e con i colori impastati potete provare ad aumentare il contrasto. Di solito i software di preparazione preliminare della scansione non permettono grandi interventi sull immagine, ma quelli che si possono fare quasi sempre bastano a generare un immagine digitale decente. Software per il fotoritocco Se i software di scansione sono già in grado di produrre un immagine quasi sempre ottimale, la maggior parte degli interventi più mirati vengono fatti attraverso dei software per il fotoritocco. Entrare nel dettaglio delle modifiche a un immagine che i software attuali sono in grado di generare porterebbe questa guida troppo lontano dal suo tema principale. Quello che basta sapere è che programmi come Adobe Photoshop, Corel Photo Paint o Jasc Paint Shop Pro offrono una quantità di strumenti di modifica delle immagini che vi può dare modo di trasformare radicalmente le vostre immagini per migliorarle in ogni loro particolare, o per cambiarle fino a farne delle opere d arte.

9 Ovviamente i risultati più sorprendenti dipendono dal vostro talento artistico, mentre vi basta conoscere un po del funzionamento del programma di fotoritocco per produrre dei risultati soddisfacenti anche se non avete l occhio di Andy Wharol. Se acquistate uno scanner, abbiate ben presente che è assolutamente opportuno dotare il vostro PC di un sistema per il fotoritocco di qualità, per sfruttare al massimo quello che lo scanner può permettervi di fare. Inoltre, se il vostro obiettivo è di rivoltare ogni immagine acquisita come un calzino, sottoponendola a grandi rielaborazioni grafiche, allora vi occorrerà necessariamente uno scanner con un elevata risoluzione e una grande profondità di colore. TWAIN Proprio per permettere allo scanner di rapportarsi perfettamente con tutti gli altri software di fotoritocco è stato messo a punto un'api (Application Programming Interface, un software che fa da interfaccia tra altri software diversi per migliorarne l interazione), il TWAIN. In sintesi estrema, il TWAIN permette di pilotare lo scanner e l acquisizione delle immagini dall interno di altri software di grafica o di impaginazione che supportano questo protocollo. In questo modo si accelera l operatività e si migliora la qualità e l efficienza delle prestazioni dello scanner, perché immediatamente si può avere un idea del risultato del lavoro di acquisizione già all interno del contesto in cui il file verrà inserito. Se avete intenzione di lavorare in modo intensivo con elaborazioni complesse di immagini, dovrete assicurarvi che il vostro scanner, così come il programma che intendete utilizzare, implementi il TWAIN. OCR (Optical Character Recognition) Quando acquisite una pagina di testo, per esempio un articolo di un quotidiano che volete conservare nel vostro archivio personale, il vostro scanner lo trasformerà in un formato digitale identico a quello di una qualsiasi altra foto. In sostanza sarà una specie di fotografia del testo, e i caratteri (lettere e numeri) che conterrà non sono altro che un insieme di pixel a una certa risoluzione e con una certa profondità di colore. In queste condizioni voi potete leggere il testo, ma non potrete apportarvi modifiche. Potete solo migliorare la qualità dell immagine che contiene il testo senza intervenire sul testo stesso. In moltissimi casi, quando per esempio si ha a che fare con documenti professionali, o con testi che potreste voler modificare direttamente, è molto importante riuscire a trasformarli in file in cui il testo sia dello stesso tipo di quelli prodotti da un software per la videoscrittura, come per esempio il Word di Microsoft. Questa trasformazione viene compiuta dai software OCR (Optical Character Recognition), che vengono spesso forniti nel packaging di software in dotazione di uno scanner, ma che possono anche essere acquistati a parte. L utilità di un OCR dipende dall impiego dello scanner che andrete a fare. Se infatti vi serve per creare un archivio di tutte le fotografie della vostra famiglia, allora questo software non vi servirà. Al contrario, se gestite uno studio legale e volete archiviare in formato digitale quelle pratiche che possono subire aggiornamenti successivi, o volete trasformare dei moduli cartacei in un formato digitale che può accelerare i tempi di redazione dei contenuti, il software OCR può esservi di grande aiuto. I software OCR più evoluti riescono a riconoscere quasi il 100% dei caratteri di un testo, a condizione che la pagina originale non sia ovviamente troppo deteriorata. Ad ogni modo, utilizzando un buon programma di fotoritocco si può migliorare fortemente la qualità finale del documento acquisito e far sì che questo sia più facilmente riconoscibile dall OCR.

10 Usare uno scanner è un operazione semplice come procedura di base. Diventa molto complessa se desiderate ottenere dei risultati professionali e lavorate con immagini molto grandi e ricche di informazioni. Il tipo di azioni da svolgere per effettuare la scansione dipende dal tipo di scanner. Uno scanner a tamburo prevede una sequenza di operazioni molto più complicate rispetto a quelle da eseguire con uno scanner piano. Considerando che per un utilizzo casalingo o semiprofessionale (ma anche professionalmente ormai quasi tutti gli scanner adottati sono piani) non andrete mai a comprare uno scanner a tamburo e gli scanner a mano sono alla fine meno convenienti di quelli piani perché più imprecisi, la tipica sequenza delle operazioni da compiere sarà quella prevista da uno scanner piano. Semplicemente, appoggiate l immagine da acquisire sul piano trasparente dello scanner allineandola con i bordi, dopodiché, o attraverso l applicazione di fotoritocco che state usando (se lo scanner e il programma supportano il TWAIN) o mediante il pulsante di acquisizione dello scanner, fate partire il programma di acquisizione. Qui potrete scegliere, se il vostro scanner supporta questa funzione, di fare una prescansione dell immagine per regolare meglio la luminosità, la definizione, la saturazione dei vari colori, ecc. Ottimizzazione di risoluzione e profondità di colore nella scansione Definite la risoluzione e la profondità di colore, tenendo presente che di solito gli scanner per uso non professionale hanno risoluzioni di ppi e profondità di colore di bit; quelli semiprofessionali o professionali, invece, offrono risoluzioni da 4800 ppi con profondità di colore a 48 bit e oltre. Tenete a mente che più elevata è la risoluzione e la profondità di colore, maggiore sarà la dimensione in Byte dell immagine. D altronde, se fate un acquisizione di un immagine con l idea di modificarla successivamente con un programma di fotoritocco, potreste avere dei problemi se la acquisite a bassa risoluzione e a bassa profondità, perché per qualche processo di rielaborazione a cui la sottoponete potreste ottenere dei risultati non soddisfacenti per mancanza di sufficienti informazioni sull immagine. Definiti questi parametri potete eseguire la scansione. Una volta ottenuta l immagine digitale potete ritoccarla con programmi di fotoritocco oppure per esempio inviarla via , stamparla o pubblicarla in un sito web. Tenete in considerazione che una stampa decente si ottiene già con una risoluzione di 300 ppi, mentre per il web è sufficiente una risoluzione a 72 ppi. Nell ipotesi in cui non andrete a eseguire nessun particolare fotoritocco successivo, e quindi non farete particolari modifiche dell immagine come per esempio degli ingrandimenti di dettagli particolari (allora vi occorrerà una risoluzione molto grande, altrimenti l esito sarà un immagine sgranata), potrete calcolare la risoluzione ideale a cui acquisire l immagine (e in questo modo potrete ottimizzare la dimensione in byte dell immagine) mediante la seguente formula: RS = (RF x D) / DO dove: RS = risoluzione della scansione ideale, in dpi; se per esempio volete pubblicare la foto sul web la risoluzione ideale sarà 72 dpi, mentre in stampa normale 300 dpi. RF = risoluzione del dispositivo che mostrerà l immagine finale, in dpi; per esempio un monitor avrà 72 dpi di risoluzione, una stampante 300 o 600 o di più a seconda dei casi. D = dimensione dell immagine (in larghezza) a cui verrà visualizzata sullo schermo o verrà stampata in pollici (inch). DO = dimensione dell immagine (in larghezza) dell originale da acquisire in pollici (inch).

11 Ovviamente non siete obbligati a seguire questa formula, normalmente basta prendere un po di confidenza con le scansioni per riuscire a dimensionare adeguatamente i parametri di acquisizione senza ricorrere alla calcolatrice e a misurazioni millimetriche. I più pignoli di voi, però, possono farne tesoro nei casi in cui volessero proprio ottenere immagini perfettamente ottimizzate. Considerate che quando pubblicate sul web il calcolo delle dimensioni di un immagine è importantissimo, perché bisogna mettere on line sempre immagini quanto più leggere possibile per non appesantire troppo la pagina web e rallentare fortemente i tempi di scaricamento. Uso dello scanner come fotocopiatrice Dal momento che lo scanner digitalizza le vostre immagini, se disponete di una stampante potrete immediatamente stampare quello che avete acquisito trasformando il vostro PC in una fotocopiatrice. Ovviamente i tempi di esecuzione della procedura di fotocopiatura possono variare a seconda dell integrazione tra i vari passaggi. Dovrete prima acquisire, poi successivamente stampare, e questo può farvi perdere tempo. Molti scanner prevedono l opzione fotocopia, che immediatamente provvede a farvi acquisire l immagine con parametri ottimizzati per la stampa veloce e immediatamente la inviano alla stampante per la copia senza che voi dobbiate fare nient altro. Esistono altri scanner che fungono da stazione multifunzionale, includendo nello stesso hardware lo scanner e la stampante (e spesso anche il fax) svolgendo molto più rapidamente operazioni di fotocopiatura. Questi sistemi permettono di accelerare ulteriormente i tempi di dialogo tra stampante e scanner anche se la qualità dell una e dell altro non è quasi mai professionale e il costo non sempre è di immediata accessibilità. Ultimo aspetto da tenere in considerazione quando dovete scegliere uno scanner è la compatibilità con il vostro PC. Il driver dello scanner deve essere compatibile con il sistema operativo del computer a cui lo connetterete e le porte di connessione dovranno essere supportate dal PC. E opportuno anche tenere d occhio le caratteristiche hardware del vostro PC. Se desiderare lavorare con immagini di grandi dimensioni dovete assicurarvi di disporre di una RAM molto ampia, diversamente avrete enormi rallentamenti nel processo di apertura delle immagini. Se poi avete in mente di sottoporle a forti rielaborazioni da parte di un software grafico di ritocco dovete avere un processore molto veloce, diversamente il vostro sistema non riuscirà a sviluppare i processi di rielaborazione in tempi ragionevoli. Se poi vorrete salvare le immagini in un archivio permanente nel vostro PC, vi occorrerà un hard disk molto capiente. Fate i vostri conti e considerate che un immagine in formato TIFF di dimensioni medio piccole, adatta sia alla stampa che a essere visualizzata su schermi di PC, può arrivare a pesare circa 1 MB (megabyte); la stessa immagine compressa in formato JPG, leggermente meno adatti alla stampa di qualità, può diventare circa 150 KB (kilobyte). Non entriamo qui nel dettagglio delle specifiche dei formati, aspetto che interessa più il mondo dei software di grafica che quello degli scanner, ma potete avere un idea che se lavorate su immagini di dimensioni importanti a un certo punto potreste iniziare ad avere problemi di spazio. Ad ogni modo dotare il vostro PC di un hard disk aggiuntivo oggi è un operazione a basso costo e di semplicissima esecuzione: molti di questi possono anche essere esterni e connessi al PC via porta USB, senza bisogno di installare alcun driver o software di supporto. Le porte con cui uno scanner viene connesso determinano la velocità del flusso di dati verso il PC. Per scanner non professionali il flusso di dati non è elevatissimo per cui questo fattore conta in modo minore. Più uno scanner è destinato a operare su immagini di elevata qualità e di grandi dimensioni più il problema della porta di interfacciamento diventa ingente.

12 La parte posteriore di uno scanner con porte USB e FireWire Esitono quattro tipi di porte di connessione: Porta parallela. E quella usata normalmnete dalle stampanti, che permette un traffico di dati ridotto, per cui non si presta alla connessione di scanner a elevata qualità. SCSI (Small Computer System Interface). E una porta abbastanza veloce che però non sempre è presente sui PC. USB (Universal Serial Bus). E ormai presente in tutti i PC di recente costruzione e permette una connessione semplice e rapida dello scanner con il sistema operativo. E sufficientemente veloce da gestire quasi tutti i tipi di scanner di bassa e media qualità. FireWire. E la porta in assoluto più rapida che rappresenta la soluzione ideale per tutti gli scanner professionali. Acquistare uno scanner di qualità significa tenere conto di alcuni requisiti fondamentali, che possiamo riassumere nei punti seguenti: tipo di scanner (piano, a mano, ecc.) tecnologia integrata (CCD, CIS, LED, ecc.) risoluzione ottica profondità di colore intervallo dinamico velocità di acquisizione formato software di gestione e compatibilità TWAIN eventuali altri software inclusi compatibilità hardware e porte di connessione.

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16 Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 1 alla base 16 Dato un numero N rappresentato in base dieci, la sua rappresentazione in base sedici sarà del tipo: c m c m-1... c 1 c (le c i sono cifre

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori Scanner documenti a colori KV-S5055C - Rilevamento documenti pinzati - Rilevamento ad ultrasuoni foglio doppio - Eccellente meccanismo del rullo. Inserimento documenti misti. Modalità carta lunga. 90 ppm

Dettagli

Nella prima lezione... Che cos è il Digitale. Prima parte: Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale

Nella prima lezione... Che cos è il Digitale. Prima parte: Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale !"$#%!" #% Nella prima lezione... Definizione di Informatica Cosa è una soluzione algoritmica Esempi di algoritmi cicalese@dia.unisa.it 2 Prima parte: Società dell informazione Ma cosa vuol dire società

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni)

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) 12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) Ogni file è caratterizzato da un proprio nome e da una estensione, in genere tre lettere precedute da un punto; ad esempio:.est Vi sono tuttavia anche

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI Firenze, mercoledì 10 Maggio 2011 VERSIONE 1.2 DEL 10 Maggio2011 Pagina 2 di 8 In queste pagine

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni ITALIANO Software per elaborazione, visualizzazione e modifica d'immagini RAW Digital Photo Professional Ver.. Istruzioni Contenuto delle Istruzioni DPP è l'abbreviazione di Digital Photo Professional.

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Che cos è e come funziona l e-book

Che cos è e come funziona l e-book Che cos è e come funziona l e-book 1/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Negli ultimi mesi si è parlato molto dell e-book e del fatto che presto rivoluzionerà il mondo dell editoria: sono stati organizzati

Dettagli

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica IL SAMPLE AND HOLD Progetto di Fondamenti di Automatica PROF.: M. Lazzaroni Anno Accademico

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7 Computer software Versione 7 Produttore MultiMedia it S.n.c. Distributore TeamSystem S.p.a. Caratteristiche Tecniche Linguaggio di Programmazione Sistema operativo client Sistema operativo server Occupazione

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile Problemi connessi all utilizzo di un numero di bit limitato Abbiamo visto quali sono i vantaggi dell utilizzo della rappresentazione in complemento alla base: corrispondenza biunivoca fra rappresentazione

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

vrebbe apparire uguale o molto simile

vrebbe apparire uguale o molto simile Colore I fondamenti della gestione digitale Di Mauro Boscarol Fotocamere, monitor e stampanti non interpretano in modo univoco le informazioni cromatiche di un immagine. Per ottenere una corrispondenza

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico ESAME DI STATO PER ISTITUTI PROFESSIONALI Corso di Ordinamento Indirizzo: Tecnico delle industrie elettroniche Tema di: Elettronica, telecomunicazioni ed applicazioni Gaetano D Antona Il tema proposto

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo.

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo. DALLE PESATE ALL ARITMETICA FINITA IN BASE 2 Si è trovato, partendo da un problema concreto, che con la base 2, utilizzando alcune potenze della base, operando con solo addizioni, posso ottenere tutti

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE

I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE Nell ultima notte di osservazione abbiamo visto bellissime immagini della Galassia, delle sue stelle e delle nubi di gas che la compongono.

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite

Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite 2 Indice Le caratteristiche di Power Profiler... 4 I vantaggi di Power Profiler.... 4 Lo standard ICC.... 5 Cosa sono i profili

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Teorema New Gestione condominio

Teorema New Gestione condominio Teorema New Gestione condominio manuale per l'utente 1 Indice Introduzione e condizioni di utilizzo del software La licenza d'uso Supporto tecnico e aggiornamenti I moduli e le versione di Teorema per

Dettagli

Progetto Didattico di Informatica Multimediale

Progetto Didattico di Informatica Multimediale Progetto Didattico di Informatica Multimediale VRAI - Vision, Robotics and Artificial Intelligence 20 aprile 2015 Rev. 18+ Introduzione Le videocamere di riconoscimento sono strumenti sempre più utilizzati

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Guida all'impostazione

Guida all'impostazione Guida all'impostazione dello scanner di rete Guida introduttiva Definizione delle impostazioni dalla pagina Web Impostazione delle password Impostazioni di base per la scansione di rete Impostazioni del

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Equilibrio Termico tra Due Corpi

Equilibrio Termico tra Due Corpi Equilibrio Termico tra Due Corpi www.lepla.eu OBIETTIVO L attività ha l obiettivo di fare acquisire allo sperimentatore la consapevolezza che: 1 il raggiungimento dell'equilibrio termico non è istantaneo

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Informazioni generali Questo manuale fornisce informazioni e istruzioni per l ascolto e la creazione

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler KINGSTON.COM/US/USB/CUSTOMIZATION Inviare il modulo compilato al nostro responsabile vendite, via fax o email. Lato A: Logo Kingston Lato

Dettagli

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname?

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Le schede di Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Tutti immagino. Quindi armatevi di pazienza

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

HP Deskjet 3070 B611 All-in-One series

HP Deskjet 3070 B611 All-in-One series HP Deskjet 3070 B611 All-in-One series Sommario 1 Procedure...3 2 Conoscere l'unità HP All-in-One Parti della stampante...5 Funzioni del pannello di controllo...6 Impostazioni wireless...6 Spie di stato...7

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar:

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Doppio radar Doppia scala Controlli Radar 4G -Separazione - obiettivi -- Eliminazione

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Introduzione agli oscilloscopi

Introduzione agli oscilloscopi o s c i l l o s c o p i Indice Introduzione...3 Integrità del segnale Significato dell integrità del segnale..................................4 Perché l integrità del segnale è un problema?...........................4

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu IL NUOVO VOLTO DELL EURO Scopri la nuova banconota da 10 www.euro.ecb.europa.eu LA SERIE EUROPA : CARATTERISTICHE DI SICUREZZA Facili da controllare e difficili da falsificare Le nuove banconote da 5 e

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli