Anno XX - n. 1 - Febbraio Tassa pagata - Invii senza indirizzo - autorizzazione N del 13/05/97 della Filiale di Modena delle Poste

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anno XX - n. 1 - Febbraio 2008 - Tassa pagata - Invii senza indirizzo - autorizzazione N. 1001 del 13/05/97 della Filiale di Modena delle Poste"

Transcript

1 Anno XX - n. 1 - Febbraio Tassa pagata - Invii senza indirizzo - autorizzazione N del 13/05/97 della Filiale di Modena delle Poste Italiane Spa

2 INDICAZIONE GEOGRAFICA PROTETTA Floricoltura Drei di Drei P.A. Alessio CONSULENZE, PROGETTAZIONI, ALLESTIMENTI E MANUTENZIONE DI: GIARDINI, PARCHI, AIUOLE, TERRAZZI ETC. PER PRIVATI E PUBBLICI IMPIANTI DI IRRIGAZIONE AUTOMATICI E NON POTATURE DI OGNI GENERE ANCHE PER PIANTE AD ALTO FUSTO MQ. DI VIVAIO CON PIANTE E FIORI DI TUTTE LE TIPOLOGIE DA ESTERNO E INTERNO 13 SERRE PER COLTIVAZIONI PROGRAMMATE E PERSONALIZZATE - FIORI RECISI ULIVI, MELOGRANI, QUERCE ED ESEMPLARI PER GLI APPASSIONATI COMPOSIZIONI E ADDOBBI ESCLUSIVI PER TUTTI GLI EVENTI TERRICCI, CONCIMI, VASELLAME, FONTANE, STATUE, OGGETTISTICA E ARTICOLI REGALO Via Coccola Spilamberto (Mo) - Tel Fax

3 E D I TO R I A L E Parliamo di San Vito In questo numero vogliamo sottolineare l importanza che San Vito ha per l Amministrazione Comunale e per tutto Spilamberto. Una parte del nostro territorio che vogliamo rendere sempre più vivibile e qualificata. San Vito più che una frazione è un piccolo paese, con tutti i servizi minimi che un paese deve avere: le scuole, la palestra, la farmacia, l edicola, l alimentare, il circolo, il campo sportivo, la chiesa, la parrocchia, il cimitero, la banca e la posta. In questi anni abbiamo lavorato sulla ristrutturazione delle scuole, sui percorsi di collegamento tra le scuole e il centro, sui marciapiedi del centro, la nuova fermata degli autobus e sui dossi per la sicurezza. E stata sistemata l intera rete delle fognature per le acque piovane (con HERA) ed è partito il comparto di San Vito Est, che comprende anche tre lotti di edilizia convenzionata e la futura nuova area di verde pubblico vicino al campo da calcio. Siamo riusciti a portare la banda larga con il sistema Wi-Fi laddove la Telecom si era tirata indietro. Gli interventi che abbiamo già fatto e quelli che faremo seguono la logica che abbiamo adottato su altre zone del nostro territorio: occorre prevenire i percorsi di degrado con politiche di costante riqualificazione. Questo per creare una comunità vera e solidale, in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini. Per questo crediamo che le scelte fatte per il 2008 continuino il percorso intrapreso dal 2004: il percorso ciclo-pedonale lungo via San Vito e la nuova isola ecologica tra San Vito e Spilamberto sono scelte che vanno nella direzione di avvicinare sempre più San Vito, promuovendo una mobilità dolce e realizzando una maggiore raccolta differenziata. San Vito da centro esclusivamente agricolo si è profondamente trasformato in questi ultimi cinquant anni. Oggi è un paese in cui i residenti svolgono molteplici attività e spesso si spostano per lavoro. Il compito dell Amministrazione è garantire che quella qualità di vita che ha sempre contraddistinto San Vito negli ultimi decenni possa continuare e crescere in futuro. Francesco Lamandini Sindaco di Spilamberto PAGINA SOMMARIO Speciale San Vito Il punto sugli interventi realizzati e sui progetti futuri in programma a San Vito Bilancio di Previsione 2008 Tra i progetti il nuovo asilo e investimenti su strade ed illuminazione Nuovi nomi per le vie Un quartiere dedicato alla pace e diverse vie per ricordare i nostri imprenditori Le nostre associazioni La storia di Friction Festival che compie 18 anni La nostra scuola Progetti e attività scolastiche sul nostro territorio

4 SPECIALE SAN VITO Predisposto lo studio di fattibilità per il futuro Centro Sportivo Partito l iter progettuale per la struttura che sarà collocata a San Vito a fianco al complesso residenziale di San Vito Est Nell ambito dei progetti finalizzati a migliorare e incrementare l offerta di attrezzature pubbliche della frazione di San Vito, l Amministrazione Comunale ha deciso di prevedere la realizzazione di un parco sportivo, attraverso l ampliamento e la riorganizzazione funzionale dell impianto esistente e la creazione di un nuovo parco pubblico. L intervento coinvolgerà un area di circa mq situata tra il nuovo complesso residenziale denominato San Vito Est, il torrente Guerro e il campo da calcio. L importo complessivo di spesa ammonta a euro. Il progetto sarà costituito da tre stralci: il primo nel 2008, il secondo ed il terzo tra il 2009 e il Obiettivo dell intervento è riorganizzare e ampliare l impianto sportivo esistente e realizzare un nuovo parco pubblico al servizio della popolazione di San Vito. Le caratteristiche generali del progetto sono state definite attraverso la redazione di un primo studio di fattibilità. Le strutture sportive e il parco pubblico andranno a costituire un unica area verde attrezzata la cui realizzazione contribuirà sia ad innalzare il livello qualitativo di San Vito, migliorando di conseguenza la qualità della vita dei residenti, sia a soddisfare in parte la domanda di servizi per lo sport. L accesso pubblico al parco sarà esclusivamente ciclo-pedonale e sarà garantito dalla presenza della pista ciclabile di via Ferrari e di via M. della Valle (attualmente in fase di realizzazione) e dalla presenza di diverse aree parcheggio, che potranno offrire una disponibilità di circa cento posti auto. L attuale impianto sportivo si compone di un campo da calcio con annesso campo d allenamento e svolge un ruolo non trascurabile tra i servizi che la città offre ai suoi abitanti. Finalità dell ampliamento è migliorare l offerta di strutture sportive, riqualificando l impianto esistente e incrementando l area con nuove attrezzature. Le opere edili previste riguardano esclusivamente la costruzione di un Centro Sportivo e di un nuovo blocco spogliatoi. Quest ultimo sarà dimensionato per quattro squadre di calcio. Per quanto riguarda il Centro Sportivo la costruzione si concretizzerà in una struttura molto semplice ad un solo piano fuori terra con la possibilità di inserirvi un bar. È prevista la possibilità di un futuro ampliamento, realizzabile durante il terzo stralcio dei lavori, per la costruzione di una piccola palestra e di una sala polivalente. Saranno inoltre presenti diverse zone di verde attrezzato. Uno degli aspetti più importanti della progettazione del parco pubblico sarà la realizzazione di pavimentazioni, percorsi pedonali e ciclabili che garantiranno la completa fruibilità del parco anche a persone disabili; sarà inoltre essere assicurata la continuità tra gli accessi del parco e la viabilità esterna. -5

5 SPECIALE SAN VITO Interventi presso la scuola di San Vito Sono stati diversi gli interventi eseguiti in questi ultimi anni all interno della scuola di San Vito. In particolare nel 2005 all interno della scuola materna, al piano terra, sono state rimosse e sostituite le finestre sul lato ovest del disimpegno e sono state rimosse e sostituite le porte interne di aule e bagni. Al primo piano è stata realizzata la rimozione e sostituzione delle porte interne e delle finestre di sala mensa, cucina e disimpegno. Presso la scuola elementare Trenti al piano terra ed al primo piano sono state rimosse e sostituite le finestre delle aule e del disimpegno. Questo intervento è costato circa 57 mila euro. Nel 2006 invece sono stati realizzati i seguenti interventi, per un importo di 50 mila euro: Sostituzione delle grondaie; Eliminazione delle infiltrazioni d acqua; Sistemazione delle rampe interne; Ampliamento del parcheggio della scuola; Realizzazione di tettoie di protezione da collocare sulle porta di accesso alla scuola materna e sul montavivande per i pasti; Tinteggiatura dei locali dell asilo e della scuola elementare; Realizzazione di uno spazio coperto esterno per il ricovero delle attrezzature e dei giochi della scuola materna. I prossimi lavori riguarderanno: l abbattimento delle barriere architettoniche e l installazione di un ascensore per disabili in alternativa all esistente servoscala e montavivande, in modo da utilizzarlo sia per trasportare al primo piano i pasti forniti dalla mensa dell istituto comprensivo, sia come collegamento verticale per portatori di handicap. Questo intervento prevederà inoltre il rifacimento dei pavimenti dei refettori del primo piano. Peep San Vito Ovest L Amministrazione Comunale è già proprietaria delle aree che faranno parte del Comparto PEEP San Vito Ovest, che comprenderanno nove lotti per la realizzazione di abitazioni mono e bifamiliari. Nel 2008 verrà pubblicato il bando per l assegnazione dei lotti ai privati. RESTAURIAMO LE FINESTRE IN LEGNO Restaurare i serramenti in legno oggi non è solamente una scelta ecologica ma anche una ragionata scelta economica MODENA TEL Ossari al Cimitero di San Vito Nel 2007 sono stati realizzati 36 nuovi ossari in conformità delle disposizioni dei regolamenti vigenti in materia funeraria e di polizia mortuaria. L operazione ha avuto un costo di 7 mila euro.

6 SPECIALE SAN VITO Interventi su via San Vito Tra il 2006 ed il 2007 via San Vito è stata oggetto di un importante intervento di riqualificazione. In particolare, nel 2006 sono stati realizzati 200 metri di pedonale, è stato fatto il nuovo impianto di illuminazione pubblica ed è stata riasfaltata la strada. Tutto questo per un importo di euro. Il secondo stralcio dell intervento è stato realizzato nel 2007, per un importo di 70 mila euro circa, con ulteriori 180 metri di pedonale, il rifacimento dell illuminazione pubblica di questo tratto, la predisposizione per le fibre ottiche e l installazione di un percorso pedonale rialzato e di un dosso. Interventi su viabilità ed illuminazione pubblica Tra la fine del 2004 e l inizio del 2005 sono stati eseguiti i lavori di costruzione del percorso pedonaleciclabile a sinistra del Guerro, compresa la rete d illuminazione del percorso. Inoltre, è stata collocata la recinzione, insieme a due panchine e tre cestini. L importo dei lavori è ammontato a 60 mila euro. A fine 2006 è stato realizzato il percorso pedonale illuminato in via Belvedere di Sotto, fino alle scuole che ha una lunghezza di 240 metri. L importo per l intervento è ammontato a 56 mila euro. Tra luglio 2006 e febbraio 2007 sono stati sostituiti tutti i punti luce che si trovano sulle strade e all interno dei parchi. Sono stati fatti diversi interventi anche per l ammodernamento delle linee elettriche ed è stato sostituito il quadro elettrico della torre dell acquedotto. Tutto questo per un importo di circa 28 mila euro. Interventi su via Medicine nel 2007: riasfaltatura nel tratto da via Majorana al distributore di carburante (14 mila euro). Sempre in via Medicine in località La Busa riasfaltatura di un tratto di circa 350 metri, con annessa realizzazione di un attraversamento pedonale rialzato e la fermata dell autobus in direzione Modena ( euro). Nel 2007 sono stati realizzati da parte di Hera-Modena i lavori per la realizzazione della rete fognaria e di diversi tratti della rete di gas e acqua in via Soli, via Ferrari, via Medicine, via San Vito, via Pacinotti e via Galvani. L importo dei lavori è ammontato a circa euro a cui è seguita la riasfaltatura delle strade. -7

7 SPECIALE SAN VITO Banda larga a San Vito A partire dal 2005 Telecom Italia è stata più volte sollecitata dall Amministrazione Comunale per l ammodernamento delle linee telefoniche nella frazione di San Vito. Nonostante le insistenze, il gestore non ha dato nessuna garanzia sui tempi di realizzazione delle opere necessarie ad offrire la connettività a banda larga ai cittadini e alle imprese di San Vito. L Amministrazione ha quindi deciso di cercare aziende disponibili ad effettuare le installazioni per la copertura wireless dell abitato di San Vito. La ditta Aitec srl di Vignola si è detta disponibile ad ammodernare la propria rete installata nel 2002, per l interconnessione a banda larga dei Comuni dell Unione, con lo scopo di fornire la copertura wireless di tutto l abitato della frazione di San Vito. Dopo l affollata assemblea di presentazione delle caratteristiche e dei costi del servizio del 27 settembre 2007, sono iniziate le installazioni delle antenne e la configurazione dei dispositivi nelle abitazioni e nelle imprese di San Vito interessate alla connessione a internet con la banda larga. L Amministrazione Comunale ha ottenuto gratuitamente da Aitec la connessione a banda larga della scuola di San Vito che è già dotata di un aula per la didattica informatica composta da dieci computer. Sono anche in corso gli acquisti di apparati telefonici VOIP che, attraverso la nuova connessione ad internet a banda larga, consentiranno la connessione telefonica gratuita tra il plesso scolastico di San Vito, la sede dell Istituto Comprensivo Fabriani di via Marconi e gli uffici del Comune e dell Unione Terre di Castelli. Nel corso del primo trimestre del 2008, grazie ad una donazione della Fondazione Vignola, sarà creato un punto pubblico e gratuito di accesso ad internet per la cittadinanza presso la scuola di San Vito. Il nuovo Vescovo di Parma è di San Vito L Amministrazione Comunale a nome delle comunità di Spilamberto e San Vito esprime le più sentite felicitazioni e gli auguri per l incarico importante a Don Enrico Solmi, originario di San Vito, nominato nuovo Vescovo di Parma. Una delegazione del Comune sarà presente alla cerimonia di ordinazione che si svolgerà in Duomo a Modena il 9 marzo. Don Enrico sarà nella nuova Diocesi dal 30 Marzo. Servizio Autorizzato CARROZZERIA SOCCORSO STRADALE 24 H Cell. 335/ AUTO SOSTITUTIVA Il Comune informa Periodico bimestrale di informazione dell Amministrazione comunale di Spilamberto Aut. tribunale di Modena n. 958 del 7/1/1989 Anno XX N. 1 febbraio 2008 Direttore Responsabile: Ombretta Guerri Copie Foto: Valter Baldini, archivio Tipart Raccolta pubblicitaria: Videopress - MO - Tel Chiuso in Tipografia il Progetto grafico, fotocomposizione e stampa: TIPART Industrie Grafiche srl Via Primo Levi, 46/66 Vignola (Mo) Tel Via dei Marmorari, Spilamberto MO Tel. 059/ Fax 059/

8 Limitazioni alla circolazione Fino al 31 marzo scattano le ulteriori limitazioni alla circolazione per i veicoli diesel con motori antecedenti l omologazione Euro 3, sprovvisti del filtro antiparticolato. Nelle giornate non festive di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18.30, non possono quindi circolare: Veicoli alimentati a benzina PRE EURO, non conformi alla direttiva 91/441/CEE e successive; Veicoli diesel PRE EURO 3 (immatricolati prima del 1º gennaio 2001) se sprovvisti di filtro antiparticolato; Veicoli a due o tre ruote con motore a due tempi PRE EURO, non conformi alla direttiva 97/24/CE e successive. Servizio Polizia Municipale tel ; Ufficio Ambiente - tel Il muro di Berlino arriva a Spilamberto Nelle settimane scorse un giovane spilambertese, Carlo Accorsi, ha acquistato sette blocchi del Muro di Berlino (ogni blocco è 3,60 metri di altezza, 1,20 di larghezza per un peso di kg). Dopo l acquisto Accorsi ha deciso di donarne quattro al Comune. Proprio nei prossimi giorni i resti dell importante monumento arriveranno a Spilamberto. L idea è quella di collocarli nell area attrezzata che nascerà all interno del Comparto Pesa Vecchia, che insieme al Comparto La Vanga costituirà il Quartiere della Pace. Ricordiamo che la caduta del Muro di Berlino è avvenuta il 9 novembre 1989 e ha costituito la fine della Guerra Fredda. Il Muro di Berlino ha rappresentato per decenni l incomunicabilità tra mondo occidentale e comunismo. Per questo la sua caduta ha significato l inizio di un nuovo mondo in cui sperare di poter costruire un duraturo percorso di pace. Parti del Muro di Berlino sono presenti in diverse parti del mondo. Tra queste ricordiamo: Montreal, i giardini del Vaticano, il Santuario di Fatima in Portogallo, New York, Seoul e il Parlamento Europeo a Bruxelles. Va anche ricordato che il Parlamento italiano con la Legge n. 61 del 15 Aprile 2005 ha dichiarato il 9 novembre Giorno della Libertà, quale ricorrenza dell abbattimento del Muro di Berlino, evento simbolo per la liberazione dei popoli oppressi e auspicio di democrazia per le popolazioni oppresse dai totalitarismi. Avanti con l isola ecologica: il TAR ha respinto la sospensiva degli atti I proprietari dell area su cui è prevista la realizzazione dell isola ecologica hanno recentemente fatto ricorso al TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) contro la decisione del Comune di Spilamberto di realizzare un isola ecologica attrezzata in via San Vito, a seguito di una variante specifica al PRG approvata in Consiglio Comunale per la localizzazione dell area su cui prevedere l opera. In attesa che il TAR si pronunci, i proprietari avevano richiesto che tutti gli atti amministrativi che porteranno alla realizzazione dell isola ecologica venissero bloccati e resi inoperanti. Il TAR ha respinto la domanda incidentale di sospensione e pertanto la realizzazione dell isola ecologica procede come previsto. Questa decisione del TAR conferma che gli atti del Comune non contengono vizi tali da bloccarne gli effetti immediati. Pertanto, il Comune di Spilamberto potrà portare avanti il progetto, in attesa del giudizio definitivo. E importante comunque ricordare che l isola ecologica è uno spazio attrezzato dove il cittadino può portare vari materiali; tra cui anche quelli che non possono essere conferiti tramite il normale sistema di raccolta. Non si tratta dunque di una discarica, che rappresenta invece un impianto vero e proprio per lo smaltimento definitivo dei rifiuti. Tel Fax Via 1º Maggio, BASTIGLIA (Mo) -9

9 Approvato il Piano Particolareggiato della zona industriale di Rio Secco E stato approvato dal Consiglio Comunale il piano particolareggiato della zona industriale di Rio Secco che ha un ampiezza di mq, di cui mq occupati da lotti per le aziende e mq occupati da aree di cessione (strade, parcheggi e verde). All interno del piano particolareggiato è previsto il primo tratto della tangenziale di Spilamberto (realizzata a carico del comparto), la strada che dalla SP623 andrà a collegarsi alla Pedemontana. L inizio dei lavori è previsto per la prossima primavera. In concomitanza con l innesto sulla SP 623 verrà realizzata una rotatoria su cui si andrà anche ad inserire la nuova strada Macchioni. La prosecuzione della tangenziale fino a San Vito sarà a carico di un ulteriore comparto artigianale. A questo secondo tratto ne seguirà un terzo da via San Vito alla variante di Rio Secco (collegamento con SP 16) che sarà realizzato dalla Provincia, insieme al tratto conclusivo di raccordo con la Pedemontana. Interventi sul verde pubblico Saranno 57 mila euro le risorse spese per la manutenzione del verde pubblico prevista nel Il progetto interessa due aspetti: da una parte l intervento sugli alberi, dall altra la manutenzione e la riqualificazione delle aree verdi. In particolare, tra gli interventi in programma ricordiamo quello presso il Parco Arcobaleno (Parco di via Vivaldi) con la costruzione di pedonali, realizzazione di impianto idrico, elettrico e di servizi igienici per disabili, oltre alla collocazione di diverse piante. Saranno realizzati anche diversi lavori presso il Parco del Magalasso con messa a dimora di piante, posizionamento di nuova linea elettrica interrata, collocazione di una fontana e di un impianto di irrigazione, interventi sull illuminazione e sistemazione di giochi ed arredo urbano, oltre alla piantumazione di nuove essenze donate dal Vivaio Bergonzini. Questi interventi sono stati concordati a seguito di un proficuo confronto e dialogo con i comitati dei due quartieri in cui sono collocati i parchi. Cantieri e progetti in pillole E stato ripristinato il fosso irriguo nel tratto di via Castellaro che va verso il magazzino comunale. A seguito dell intervento è in previsione la riasfaltatura. Sono stati recentemente riasfaltati i tratti più usurati di via Macchioni, in attesa della realizzazione della nuova strada Macchioni. L intervento è stato realizzato dalle ditte di escavazione presenti nell area, con il contributo del Comune. Si sta realizzando in questi giorni l intervento di installazione del nuovo impianto d illuminazione pubblica in via S. Liberata. Si stanno montando quindici apparecchi d illuminazione pubblica e i cavi. In una parte della strada sono già stati installati: un quadro elettrico, tubazioni e pozzetti. I lavori avranno un costo complessivo di circa 15 mila euro. E in previsione, al fine di garantire un percorso sicuro ai fruitori del Centro Giovani, la realizzazione dell illuminazione pubblica e la parziale riasfaltatura, con annessa segnatelica orizzontale e verticale di via Ponte Marianna. Il costo dell intervento ammonterà a 25 mila euro. Il Comune di Spilamberto ha firmato nei giorni scorsi la convenzione con l attuatore del Piano Particolareggiato La Vanga che prevede la realizzazione da parte del privato del completamento di via Gandhi e la costruzione della rotatoria di collegamento con la SP 16 (progettata insieme all Ufficio Tecnico del Comune). In questo modo il traffico che arriverà da Modena potrà andare su via Gandhi e proseguire verso Castelnuovo, evitando l incrocio tra la SP 16 e la SP 623, dove la Provincia ha già in previsione la realizzazione di una rotatoria (i lavori inizieranno nell estate del 2008).

10 Approvato il Bilancio di Previsione per l anno 2008 Tra i progetti futuri più importanti il nuovo asilo e investimenti diversi su strade ed illuminazione E stato approvato nelle scorse settimane dal Consiglio Comunale il Bilancio di Previsione per l anno 2008 del Comune di Spilamberto. Il totale delle spese correnti più i mutui è di euro, le entrate previste sono pari a euro. Il disavanzo di euro viene coperto con una parte (il 27%) degli oneri di urbanizzazione. Mentre gli investimenti corrispondono a euro. Per quanto riguarda le entrate: l ICI sulla prima casa rimane al 5.2 per mille, l Addizionale Irpef resta allo 0.30 mentre la TARSU aumenterà del 3%, anche se resta comunque sotto la media provinciale. Per quanto riguarda la spesa corrente - spiega il Sindaco Francesco Lamandini- va detto che si tratta di una voce stabile e sotto controllo. Tra le voci principali i servizi sociali ( euro) e i servizi scolastici ( euro). Per quanto riguarda gli investimenti - continua Lamandinivorrei ricordare in particolare la realizzazione nel 2008 del nuovo nido d infanzia in via Paderni per un importo complessivo di euro; i lavori che verranno eseguiti da HERA sulla rete fognaria del villaggio artigianale ( euro); l urbanizzazione dell area PEEP di S. Vito Ovest e della Vanga e l acquisizione dell area PEEP del Casinetto ( euro); la ciclabile tra San Vito e Spilamberto (1 milione di euro in tre anni); la nuova isola ecologica in via San Vito di fronte al villaggio artigianale ed un numero limitato di nuove tombe di famiglia per chi ne farà richiesta. Non solo, anche interventi di manutenzione sulle scuole e sui cimiteri a San Vito e a Spilamberto (più di euro tra 2007 e 2008); sulle strade (per euro); sull illuminazione pubblica ( euro) e sul verde pubblico ( euro). Tra i progetti più importanti che partiranno o che proseguiranno anche nel dice ancora Lamandini - vorrei ricordare: il progetto di recupero e valorizzazione della Rocca di Spilamberto ( euro); la predisposizione a livello di Unione Terre di Castelli del nuovo PSC (Piano Strutturale Comunale) e l istituzione del Corpo Unico di Polizia Municipale dell Unione. Tra i progetti realizzati nel conclude il Sindaco- invece vorrei ricordare: l inaugurazione del nuovo Centro Giovani in via Ponte Marianna, i numerosi interventi sulla viabilità del Centro Storico, la riqualificazione e messa in sicurezza del centro di San Vito, l inaugurazione della Casa Protetta rinnovata ed ampliata ed i lavori eseguiti da Hera sulla rete fognaria di San Vito ( euro). Va ricordata anche la variante della SP 16 a Rio Secco e il nuovo sottopasso della ciclabile; la rotatoria su via Modenese all altezza di via San Vito che servirà anche i nuovi quartieri della Pesa vecchia - La Vanga e il Casinetto e la ristrutturazione, anche con il contributo dei privati, delle autorimesse di via Leopardi e di via Drusiani

11 Risultati dei questionari sulle tematiche ambientali Riportiamo qui di seguito i risultati dei questionari ideati e proposti ai cittadini spilambertesi dal Gruppo degli Ecovolontari di Spilamberto in collaborazione con l Assessorato Ambiente. I questionari sono stati distribuiti da maggio a luglio 2007 in varie occasioni (fiera, cinema estivo, stazione ecologica itinerante e interviste telefoniche casuali). Questionari totali % donne 30% uomini Età 45 % over 60 anni 45 % tra 36 e 60 anni 9 % tra 19 e 35 anni 1 % under 19 Pratica raccolta differenziata 92,9% SI 7.1% NO Carta 98% di coloro che differenziano Plastica 97 % di coloro che differenziano Vetro 93% di coloro che differenziano Pile 67% di coloro che differenziano Organico 51% di coloro che differenziano Alluminio 40% di coloro che differenziano Motivi per non differenziare 64% non ha posto in casa 54% perché i cassonetti sono lontani 9% non interessa Il 13 dicembre scorso quattro classi della scuola elementare di Spilamberto hanno piantato una serie di alberi nel parco ex Fornasina, accompagnati dai volontari del Cupla e seguiti dal professor Franchini, che oltre a spiegare le modalità per una buona piantumazione, ha illustrato le caratteristiche delle varie specie e l importanza dei vegetali in genere per la purificazione dell aria e l as- 9 % non specifica il motivo Problemi ambientali rilevati (Possibilità di risposte multiple) 60% rifiuti esterni ai cassonetti 36% verde pubblico trascurato 34% traffico insostenibile 32% cassonetti troppo pieni 4,5 % poche ciclabili 4% poco verde Conosci ecovolontari? 65% SI 35% NO Usa l isola ecologica 78% SI Disponibilità al porta a porta 54,9% SI 45,1% NO Consigli Più cassonetti organico - 12 persone Più controlli e multe - 11 persone Più svuotamenti - 9 persone Più informazione sulla raccolta differenziata - 8 persone Più cassonetti per la differenziata 7 persone Più cassonetti - 6 persone Calcolare costo servizio sia sulla metratura che sul numero dei residenti 5 persone Bonus per chi fa la differenziata 4 persone Gli alunni adottano gli alberi sorbimento del CO 2 con emissione di ossigeno. Il professore ha anche invitato i ragazzi ad adottare gli alberi piantumati, seguendone per alcuni anni la loro evoluzione, anche con osservazioni stagionali. (disegno 3ª A - Scuola Primaria G. Marconi) Iniziativa Energia, se la conosci, la risparmi Si svolgerà il 15, 19, 26 febbraio ed 1 marzo l iniziativa Energia, se la conosci, la risparmi organizzata dal Comune in collaborazione con Hera, Provincia di Modena, Bioecolab, Agenzia per l Energia e lo Sviluppo Sostenibile. Il 15 febbraio il Comune aderirà all iniziativa M illumino di meno, una grande giornata di mobilitazione internazionale in nome del risparmio energetico, promossa da Caterpillar, nota trasmissione di Radio 2: i ristoranti del territorio proporranno cene a lume di candela. Il 19 e 26 febbraio invece si svolgeranno iniziative serali presso lo spazio L. Famigli. Si chiude sabato 1 marzo: dalle 10 alle 19 in Corso Umberto punti informativi e distribuzione di materiale per il risparmio energetico e l edilizia sostenibile. Alle 21 proiezione del documentario Una scomoda verità di Al Gore. Interverrà Luca Lombroso. (In allegato il programma dettagliato) Rassegna Dalla Shoà alla Liberazione ed oltre Si chiama Dalla Shoà alla Liberazione ed oltre la rassegna cinematografica organizzata dal Comune di Spilamberto e dal Comitato per la Memoria, in collaborazione con le associazioni culturali Delta, Circolo Arci-Gruppo Cinema, Asenico, Fresh ed Anpi. Dopo il primo appuntamento del 30 gennaio con Train de vie e quello del 13 febbraio con La rosa bianca - Sophie Scholl di Marc Rothemund; si prosegue il 27 febbraio con La caduta degli dei di Luchino Visconti; il 12 marzo con La strada di Levi, un film di Davide Ferrario; il 26 marzo con Good Bye Lenin di Wolfgang Becker. Si conclude con Il segreto di Esma di Jasmila Zbanic il 9 aprile e Il vento che accarezza l erba di Kean Loach il 23 aprile. Le proiezioni si svolgeranno presso lo Spazio Eventi L. Famigli, alle 20,30. Ingresso gratuito.

12 Il trionfo delle donne appassionate di ciclismo Ottimi risultati per l impegno del Team Coop Legno e Polisportiva Spilambertese Già nei numeri passati del giornalino comunale si è parlato dell avvicinamento delle donne spilambertesi al ciclismo. A distanza di un anno sono stati davvero tanti i risultati ottenuti dalle amanti di questo sport. Durante l annuale cena UISP svoltasi a San Cesario nelle settimane scorse presso la sede dell ARCI, oltre al mito maschile spilambertese Gianni Debbi, sono stati premiati gli ottimi risultati ottenuti dalle cicliste nostrane. Su 42 cicloraduni organizzati sono stati premiati: Come classifica femminile società il Team Coop Legno - IIª classificata (alla quale sono iscritte sei donne spilambertesi); Come classifica individuale con trenta presenze Loretta Fantuzzi medaglia d oro; con 25 presenze Vanna Cuoghi; con venti presenze Miria Collina. Si riportano inoltre alcuni dati interessanti: nella classifica finale del campionato provinciale cicloraduni fondo e medio fondo la Polisportiva Spilambertese si è classificata 13ª ed il Team Coop Legno 15º. Inoltre è importante ricordare che le iscritte alla Polisportiva Spilambertese sono aumentate da 8 a 13. Per informazioni Circolo Arci Spilambertese tel. 059/ Ricerca sullo sport sul sito della Regione Il Quadro Conoscitivo del Sistema Sportivo territoriale dell Unione Terre di Castelli è stato inserito nel nuovo sito della Regione Emilia Romagna. Per consultarlo integralmente basta digitare ed entrare nella sezione Report, studi, ricerche

13 Alcuni numeri su Spilamberto Residenti al 31 dicembre 2007: (5.845 maschi e femmine) Nati nel 2007: 106 (62 maschi, 44 femmine) Morti nel 2007: 121 (55 maschi, 66 femmine) Emigrati nel 2007: 520 (275 maschi e 245 femmine) Immigrati nel 2007: 626 (323 maschi e 303 femmine) Nomi più comuni dati ai bambini: per i maschi Matteo (5) e Mattia (3). Per le femmine Alice (2) ed Elena (2). Bando per l assegnazione di tre borse di studio grazie al Lascito Carmelina Trenti Grazie alla generosità della maestra Carmelina Trenti, ogni anno il Comune di Spilamberto mette a disposizione tre borse di studio, di mille euro ciascuna: UNA riservata ad uno studente residente nel Comune di Spilamberto o in altro Comune della provincia di Modena che frequenti il Seminario metropolitano o lo studio teologico interdiocesano (Modena-Nonantola, Reggio Emilia-Guastalla, Carpi); UNA riservata ad uno studente residente nel Comune di Spilamberto che frequenti un istituto di istruzione secondaria superiore; UNA riservata ad una studentessa residente nel Comune di Spilamberto che frequenti un istituto di istruzione secondaria superiore. Potranno accedere al concorso tutti gli studenti/esse in possesso dei seguenti requisiti: Residenza nel Comune di Spilamberto alla data di pubblicazione del presente bando o, nel caso di studente seminarista o frequentante lo studio teologico interdiocesano (Modena-Nonantola, Reggio Emilia-Guastalla, Carpi), anche in altro Comune della provincia di Modena; Essere iscritti nell anno scolastico 2006/07 al 3º, 4º, 5º anno d istituto d istruzione secondaria superiore Consiglio e Giunta nel 2007: Sedute di Giunta n Delibere approvate n. 132 Sedute di Consiglio n Delibere approvate n. 91 Odg approvati n. 4 o essere iscritti allo studio teologico interdiocesano (Modena-Nonantola, Reggio Emilia-Guastalla, Carpi); Saranno ammessi al concorso anche gli studenti/esse che hanno superato, nell anno scolastico 2006/07, la maturità e che siano iscritti al primo anno di università; Avere conseguito nella sessione estiva dell anno scolastico 2006/07 la promozione con valutazione finale non inferiore ai 7/10 per gli studenti/esse iscritti al 3º, 4º, 5º anno di studi; ai 70/100 per gli studenti/esse che hanno superato la maturità. Avere un reddito imponibile complessivo del nucleo familiare non superiore a 50 mila euro. Le domande per l assegnazione delle borse di studio dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12 del 31 marzo Per informazioni sulle modalità di presentazione della domanda e sui documenti necessari, gli aspiranti potranno rivolgersi all Ufficio Segreteria del Sindaco del Comune di Spilamberto (tel. 059/ ; mo.it). La modulistica è inoltre disponibile sul sito internet del comune all indirizzo mo.it - sezione gare e bandi/concorsi. Tariffe per utilizzo sale pubbliche del Comune Sala Piazza Caduti Libertà, 4: tariffa invernale 40 euro; tariffa estiva 30 euro; Sala Corso Umberto I: tariffa invernale 60 euro; tariffa estiva 40 euro; Salone Centro Giovani: tariffa unica 80 euro; Sala piccola dello Spazio Eventi L. Famigli: 70 euro (utilizzo inferiore a quattro ore); Sala grande dello Spazio Eventi L. Famigli: 100 euro (utilizzo inferiore a quattro ore); Spazio complessivo dello Spazio Eventi L. Famigli: 130 euro (utilizzo inferiore a quattro ore). Per informazioni e prenotazioni: per lo Spazio Eventi L. Famigli rivolgersi all Ufficio Segreteria del Sindaco tel. 059/ Per le altre sale contattare l Ufficio Cultura allo 059/ Il Comune ricerca materiale su Corrado Fochetti Il Comune di Spilamberto sta curando l allestimento di una mostra antologica del pittore spilambertese Corrado Fochetti che, per quarant anni, ininterrottamente, ha operato mantenendo un forte legame col paese, i suoi abitanti e le sue atmosfere. La mostra si svolgerà nel mese di settembre 2008 coincidendo, per la fase finale, con il PoesiaFestival, a segnalare i nessi profondi tra l arte dell immagine e quella della parola. Corrado se n è andato il 23 dicembre 2006, lasciando un patrimonio di opere sparso in molte case di spilambertesi e la ricerca ed il censimento di queste opere rappresenta un aspetto importante della celebrazione che Spilamberto intende dedicargli. E per questo che il Comune chiede a tutti coloro che sono proprietari di opere di Corrado Fochetti di autosegnalarsi all Ufficio Cultura (tel. 059/789964) oppure scrivere una all indirizzo I quadri verranno fotografati, censiti e compariranno sul grande catalogo antologico in preparazione.

14 Servizi scolastici Iscrizioni ai servizi scolastici per l anno scolastico MENSA Per usufruire del servizio di mensa scolastica è obbligatoria l iscrizione al servizio ogni anno scolastico. Ogni pasto prenotato comporta un pagamento di 4,80 euro. Ogni due mesi verrà emessa una nota di pagamento sulla base delle presenze registrate dalla scuola. Chi ha necessità di una dieta speciale per motivi di salute deve allegare al modulo di iscrizione il certificato medico (sono ritenuti validi i certificati consegnati gli anni precedenti e privi di scadenza temporale). TRASPORTO Il servizio è rivolto, in base allo stradario ed a specifici criteri organizzativi, agli alunni i cui genitori non hanno la possibilità di accompagnare personalmente i figli a scuola. L iscrizione effettuata con il modulo allegato consentirà all ufficio scuola di verificare la possibilità di accogliere la richiesta: la risposta verrà data con comunicazione scritta indicativamente prima dell inizio dell anno scolastico. La quota dell abbonamento annuale, a parziale copertura dei costi del servizio, è di 230 euro fatturati in due soluzioni ( euro). Chi si ritira entro dicembre è tenuto a corrispondere la prima fattura, chi si ritira dopo dicembre è tenuto a corrispondere l intera quota del servizio. PRE-SCUOLA Il pre-scuola è un servizio che inizia alle 7,30 e termina con l inizio delle lezioni. Il costo annuale del servizio è di 160 euro fatturato in due soluzioni ( euro). Non sono previsti esoneri o riduzioni. È possibile ritirare l iscrizione entro il 31 agosto. Chi si ritira entro dicembre è tenuto a corrispondere la prima fattura, chi si ritira dopo dicembre è tenuto a corrispondere l intera quota del servizio. Il servizio viene attivato con un numero minimo di dieci iscrizioni. POST-SCUOLA Il post-scuola è un servizio che inizia al termine delle lezioni e ha una durata commisurata alle esigenze espresse dai richiedenti, con apertura massima fino alle 18 (tempo pieno) o fino alle 13,30 (modulo). Il costo annuale del servizio è di 220 euro fatturato in due soluzioni ( euro) per le classi a tempo pieno, mentre è di 190 euro fatturato in due soluzioni ( euro) per le classi a modulo antimeridiano. Non sono previsti esoneri o riduzioni. È possibile ritirare l iscrizione, senza oneri, entro il 31 agosto. Chi si ritira entro dicembre è tenuto a corrispondere la prima fattura, chi si ritira dopo dicembre è tenuto a corrispondere l intera quota del servizio. Il servizio viene attivato con un numero minimo di dieci iscrizioni. Modalità di pagamento: è possibile pagare i servizi scegliendo tra le seguenti modalità: On line con carta di credito dei circuiti Visa e Mastercard: occorre accedere al sito web cliccando su servizi on line e registrarsi come utente; RID: occorre recarsi presso la propria banca per autorizzare l addebito sul C/C personale e informare l ufficio scuola dell avvenuta autorizzazione; MAV: occorre recarsi con il bollettino, ricevuto per posta, presso un qualsiasi sportello bancario o ufficio postale (in quest ultimo caso l operazione costa un euro a bollettino). Il modulo per l iscrizione deve essere consegnato: Al momento dell iscrizione presso la segreteria scolastica per gli alunni iscritti alla sezione/classe 1ª; Entro il 28 febbraio 2008 alla scuola o all ufficio istruzione del territorio per gli alunni frequentanti le sezioni/classi successive. I servizi di trasporto e mensa prevedono la possibilità di ottenere RIDUZIONI in base alle condizioni economiche del nucleo familiare (ISEE). Per ulteriori informazioni sulle modalità e la documentazione necessaria potete rivolgervi all ufficio scuola. Le domande di riduzione dovranno essere presentate a partire dal mese di Giugno e non oltre il 31 Agosto

15 Servizi scolastici Tariffe servizi Totale Iscritti A.S. 2007/2008 Castelnuovo R. Castelvetro di Modena S a v i g n a n o s/p Spilamberto Vignola Nido 101 più 16 allo Spazio Bambini più 16 al Nido Cappuccetto Rosso di Brodano 175 Materne Elementari Medie Mensa Trasporto Pre-scuola Post-scuola / Le tariffe dei servizi per l anno scolastico 2008/2009 risentiranno di un aumento minimo che oscillerà tra l 1 ed il 2%. In particolare: per la mensa si avrà un incremento del 2,1%, per il trasporto del 2,2%, per il nido dell 1,3%. Il pre-scuola invece avrà una tariffa ridotta passando da 180 a 160 euro mentre il post-scuola risentirà di un aumento dovuto ad un maggiore costo di questo servizio per l ente (si passerà da 180 euro a 220 per chi farà il tempo pieno e 190 per chi farà i moduli). E comunque importante sottolineare che, come si vede dai dati riportati di seguito, le tariffe pagate dalle famiglie rappresentano soltanto una percentuale minima di copertura del servizio. La maggior parte dei costi viene sostenuta dall Unione che, da una parte, continua a dare risposte a tutti coloro che lo richiedono, dall altra cerca di mantenere alti standard di qualità, consci dell importanza di questi servizi per la comunità. Previsione anno 2008 (importi in euro) ENTRATA RETTE COSTI PERCENTUALE DI COPERTURA DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA ,8% TRASPORTO SCOLASTICO ,7% CENTRI ESTIVI ,3% PRE-POST SCUOLA ,2% ASILO NIDO ,1% TOTALE ,7%

16 via Gandhi Gandhi Madre Teresa di Calcutta Giorgio La Pira I nomi delle nuove strade che nasceranno a Spilamberto Comparti Pesa Vecchia e La Vanga: Quartiere della Pace Sono diverse le nuove vie che sono nate recentemente e nasceranno a Spilamberto. I comparti Pesa Vecchia e La Vanga sono stati considerati in maniera unitaria e diventeranno il futuro quartiere della Pace. All interno del Comparto Pesa Vecchia sono già presenti Raul Follereau (giornalista e poeta francese che dal 1967 aiuta e difende i diritti dei lebbrosi in particolare nei paesi africani), Gandhi (padre indiano del movimento per la non violenza) e Martin Luther King (americano, il più giovane Premio Nobel per la Pace della Storia, che gli è stato conferito nel 1964). Per la Vanga invece ci saranno altre sette vie dedicate a: Giovanni XXIII (Italia, Giuseppe Roncalli , Papa dal 1958 al 1963, Concilio Vaticano II, Enciclica Pacem in Terris); Aldo Capitini (Italia, , antifascista, filosofo ed educatore, fondatore del centro per la nonviolenza e della Marcia Perugia-Assisi); Giorgio La Pira (Italia, , membro dell Assemblea Costituente, Sindaco di Firenze dal 1951 al 1965); Alva Reimer Myrdal (Svezia, , Parlamentare e Ministro, Premio Nobel 1982) Willy Brandt (Germania, ; Cancelliere della Repubblica Federale dal 1969 al 1974, Premio Nobel nel 1971); Danilo Dolci (Italia, , sociologo e poeta, antifascista, iniziò in Italia il Movimento contro la Mafia e per la non violenza); Madre Teresa di Calcutta (Albania, , fondatrice dell Ordine religioso delle Missionarie della Carità, Premio Nobel 1979). A San Vito A San Vito si continuerà nella direzione già intrapresa, dove molte vie sono già state dedicate a famosi scienziati e ricercatori. In particolare, nel Comparto San Vito Est infatti si proseguirà con l assegnazione dei nomi delle vie a scienziati, questa volta del campo medico: Bernardo Ramazzini ( , medico, considerato il fondatore della medicina del lavoro); Albert Bruce Sabin ( , pediatra e virologo, scopritore del vaccino contro la poliomielite); Marie Curie ( , chimica e fisica polacca, Premio Nobel per la Fisica nel 1903 e per la Chimica nel 1911 per i suoi studi sul radio). Casinetto A Casinetto sono due le nuove vie in previsione con le intitolazioni a: Santa Clelia Barbieri ( , fondatrice delle Suore Minime dell Addolorata, l ordine si trova a Spilamberto dal 1902 presso la Casa Protetta); Mario Roffi ( , spilambertese Senatore della Repubblica e traduttore di scrittori francofoni). La nuova zona industriale di Rio Secco dedicata agli imprenditori locali Per la nuova zona industriale di Rio Secco saranno intitolate sei strade e tre piazzali a diversi imprenditori spilambertesi, che con il loro lavoro e la loro intraprendenza sono riusciti a rendere più ricco il nostro paese: Cesare Accorsi ( , Coop Legno); Marcello Baccolini ( , Euroterm); Vittorio Brebbia ( , Brebbia); Livio Gozzi ( , LAM); Giovanni Pelloni ( , SI- DERPRESS), Piazzale Caduti sul Lavoro, Piazzale Gaetano Grandi ( , GBS) e Imer Benassi ( GBS)e piazzale Sergio Finocchi ( , FAR PRO). Il collegamento tra la SP 623 e via San Vito diventa Tangenziale Ovest

17 Riconoscimento ufficiale dello IAT da parte della Provincia La Provincia di Modena ha ufficialmente riconosciuto al nuovo IAT dell Unione, collocato all interno del Museo del Balsamico Tradizionale a Spilamberto, la qualifica di Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica IAT Terre di Castelli. Ricordiamo che il servizio ha sede in via Roncati, 28 ed è gestito dalla Strada dei Vini e dei Sapori Città Castelli Ciliegi. La struttura si occuperà di guidare i turisti ed i visitatori alla scoperta delle bellezze storiche e delle specialità enogastronomiche della nostra terra. Non è casuale la collocazione dello IAT all interno del Museo del Balsamico Tradizionale, museo dedicato ad uno tra i più conosciuti prodotti della nostra terra, rinomati nel mondo. Ricordiamo inoltre che dall inizio dell anno il Museo ha un direttore, Cristina Quartieri, che si occuperà di attivare una serie di progetti di promozione del Balsamico (coin- Mercatino 800 e dintorni volgendo i tour operator per organizzare visite organizzate, degustazioni ed iniziative di promozione), incrementando così i visitatori. Cristina Quartieri si occuperà anche di promuovere una serie di attività che potranno avvicinare gli studenti locali ai segreti del Balsamico. Ecco le prossime date del 2008 per il mercatino 800 e dintorni: 17 febbraio; 16 marzo; 20 aprile; 18 maggio; 14 settembre; 19 ottobre; 16 novembre e 21 dicembre. Deroghe all obbligo di chiusura domenicale e festiva per il 2008 Riportiamo qui di seguito le deroghe facoltative all obbligo di chiusura domenicale e festiva per l anno 2008, per gli esercizi commerciali, in aggiunta alle domeniche e alle festività di dicembre. Centro Storico Nelle date di svolgimento del Mercatino Tematico 800 e dintorni In occasione delle seguenti domeniche, festività, manifestazioni locali: - Domenica 4 maggio (Festa dei fiori); - Domenica 22 giugno (Fiera di San Giovanni); - Domenica 5 ottobre (Vetrine, Motori e Balsamici Sapori). Due domeniche, tra quelle non indicate sopra, escluso il 23 marzo 2008 (Pasqua), a scelta dell esercente, da comunicare con almeno una settimana di anticipo all Ufficio Interventi Economici e al Comando Polizia Municipale. Restante Territorio In occasione delle seguenti domeniche, festività, manifestazioni locali: - Domenica 4 maggio (Festa dei fiori); - Domenica 22 giugno (Fiera di San Giovanni); - Domenica 5 ottobre (Vetrine, Motori e Balsamici Sapori). Due domeniche, tra quelle non indicate sopra, escluso il 23 marzo 2008 (Pasqua), a scelta dell esercente, da comunicare con almeno una settimana di anticipo all Ufficio Interventi Economici e al Comando Polizia Municipale.

18 LE NOSTRE ASSOCIAZIONI Storie Il Friction Festival compie 18 anni Il Friction Festival compie diciotto anni e diventa maggiorenne con l edizione che si terrà nell estate del La manifestazione nasce all ombra del Torrione nel 1990 quando un gruppo di ragazzi spilambertesi capitanati dal compianto Corrado Righi (a cui il festival è dedicato) si presentano con un progetto all Amministrazione Comunale. Nasce così la prima edizione del festival che, al contrario di tutte le altre, si tiene nella stagione invernale presso l ex cinema Capitol. Il conseguimento della maggiore età dipende anche dal sostegno che negli anni abbiamo trovato da parte dell Amministrazione Comunale, sia in coloro che per primi credettero alla nostra proposta come Maura Pradelli, Andrea Bassi e Augusto Riccò che ci hanno dato sostegno e libertà per anni permettendoci di diventare grandi, sia grazie a Daniele Stefani e Daniela Barozzi che ci hanno accolti nel nuovo millennio. I protagonisti del Festival La lista dei grandi personaggi che hanno partecipato al Friction Festival è lunga: dai nostrani Modena City Ramblers a due band che da lì a poco occuperanno stabilmente le classifiche italiane, Subsonica e Afterhours. Ricordo che per avere questi due gruppi tutta l accoglienza venne organizzata da noi, così le due band finirono per dormire e mangiare a casa mia. Vedere i Subsonica oggi, mandare in tilt interi palazzetti dello sport fa effettivamente una certa impressione, ripensandoli mentre si mangiano una pizza nel salotto dei miei guardando un manga giapponese preso dalla mia videoteca. Difficile dimenticare anche che il concerto degli Afterhours fu preceduto dalla visione in comune con Manuel Agnelli e soci della partita Italia - Francia che nel 1998 vide la sconfitta degli azzurri. A suon di patatine, birre e pop-corn posticipammo e non di poco il sound-check pomeridiano dovendo prima fare i conti con la cocente sconfitta calcistica. L accoppiata Subsonica e Afterhours del 1998 è probabilmente rimasta quella che ha maggiormente affollato di spettatori l anfiteatro Andrea Pazienza, ma a portare numeri piuttosto consistenti di pubblico sono stati senza ombra di dubbio anche altre band. Certamente i Punkreas del 2001, arrivati al massimo successo del loro Pelle che stava scalando le classifiche di vendita fino a raggiungere le copie. Fu la prima volta in cui ci trovammo orde di ragazzini che chiedevano ad una band di Friction l autografo. Il punk, ma meglio dire lo ska, ci ha regalato un altra folla entusiasta al concerto che il 21 luglio del 2002 dedicammo a Carlo Giuliani in compagnia della Banda Bassotti. Grande sventolio di bandiere ed un concerto che è stato soprattutto una festa. Cosa che non si può dire per la band che, probabilmente, ha avuto dopo l arrivo a Spilamberto, i maggiori successi internazionali: i Linea 77. Purtroppo l atteggiamento del management della band, facendo saltare tutti gli accordi precedentemente presi con l agenzia, ha costretto l organizzazione ad una giornata di discussioni su ogni dettaglio. Nei nostri ricordi si rammenta spesso, con facce di circostanza, le richieste di catering (tutte esaudite) che i Linea 77 hanno preteso. Ancora oggi quando tra di noi vogliamo evidenziare una situazione esagerata e al di sopra delle righe, facciamo riferimento a quel contratto lungo un chilometro. L esperienza negativa dei Linea 77 ci ha però regalato un nuovo Festival, quello che dal 2003 è diventato per tutti una vera festa della musica. Da questa data gli ospiti italiani sono sempre stati, certamente meno famosi, ma sicuramente più in sintonia con l idea di un Festival e con il clima famigliare che si respira al Friction. Inoltre, il secondo regalo dei Linea 77 è stato quello ideato per esigenze tecniche proprio in quell occasione: il secondo palco. La carrellata di band di successo si può senz altro concludere con i Quintorigo, che successivamente vinsero il Premio della Critica a Sanremo; Cristina Donà, e Neffa. Sì, proprio Neffa, giunto ormai al successo da classifica, arrivò al Friction Festival in una delle prime edizioni con la band hip hop che ha probabilmente realizzato il miglior disco italiano di quel genere di sempre: i Sangue Misto. Chiudiamo la vetrina di band divenute famose con i friulani Prozac +, giunti nella terra dell Aceto Balsamico dopo la pubblicazione del loro primo album, prima di arrivare alle copie di Acido acida, ma già all epoca abituati a un atteggiamento da rockstar. Da collocare sicuramente dietro la lavagna dalla parte dei cattivi, non hanno lasciato un ricordo piacevole alle persone (da sempre tutti volontari) che lavorarono a quell edizione del Festival. I ricordi, le band e gli episodi da citare sono naturalmente innumerevoli in diciotto anni di storia e ci impegniamo a raccontarne altri nelle prossime puntate. Luca Anderlini Associazione Friction Festival Contributo di Andrea Bassi Quando nacque Friction Luca Anderlini era consigliere comunale di maggioranza e il sottoscritto era da poco diventato Assessore alla Cultura. Attenzione, era una novità per Spilamberto, fino a quel momento l Assessorato alla Cultura era collegato a quello della scuola e questo comportava una notevole sacrificio per i creativi di Spilamberto, 18-19

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI Antonio Marrazzo Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano Attività dei diversi settori PROGETTI - N 101 - EDILIZIA SCOLASTICA tot 21.000.402,38 24% STRADE tot 12.155.500 23% ALLOGGI COMUNALI

Dettagli

RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006

RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006 RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006 ENTRATE CODICE RISORSA DESCRIZIONE RISORSA ACCERTATO 3010440 PROVENTI DIVERSI PARCO E VILLA REALE 6.015,00 3020520 FITTI REALI DI FONDI RUSTICI

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO S.U.A.P. PER LA REALIZZAZIONE DEL CENTRO SERVIZI MONTE ROSA

RELAZIONE PROGETTO S.U.A.P. PER LA REALIZZAZIONE DEL CENTRO SERVIZI MONTE ROSA RELAZIONE PROGETTO S.U.A.P. PER LA REALIZZAZIONE DEL CENTRO SERVIZI MONTE ROSA Il presente progetto è relativo all attuazione delle previsioni del PGT vigente relativamente all AREA B9 (area di concentrazione

Dettagli

Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico. Sala della Giostra 19/09/2015

Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico. Sala della Giostra 19/09/2015 Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico Sala della Giostra 19/09/2015 Presentazione Risultati - Il programma Accoglienza partecipanti e caffè di benvenuto Presentazione

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE

BILANCIO DI PREVISIONE Comune di Cernusco Lombardone BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2015 al 19 maggio 2015 www.comune.cernuscolombardone.lc.it BILANCIO COME FUNZIONA Il bilancio di previsione del Comune risulta in pareggio: il

Dettagli

LISTA SPILAMBERTO UNITI NEL CENTROSINISTRA. VERIFICA del PROGRAMMA ELETTORALE 2004-2014: PRINCIPALI REALIZZAZIONI

LISTA SPILAMBERTO UNITI NEL CENTROSINISTRA. VERIFICA del PROGRAMMA ELETTORALE 2004-2014: PRINCIPALI REALIZZAZIONI (ALLEGATO 2) LISTA SPILAMBERTO UNITI NEL CENTROSINISTRA VERIFICA del PROGRAMMA ELETTORALE 2004-2014: PRINCIPALI REALIZZAZIONI 7 GENNAIO 2014 PRINCIPALI REALIZZAZIONI/ACQUISIZIONI OPERE/PATRIMONIO: 1. CENTRO

Dettagli

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI LETTERA AI CITTADINI Cari concittadini, il presente lavoro è redatto per approfondire la conoscenza degli interventi previsti

Dettagli

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 I conti del cittadino: come sono stati spesi i soldi di tutti Ecco le cifre del conto del bilancio 2005 LE ENTRATE ACCERTATE NEL 2005 SONO STATE PARI AD 43.962.251,42

Dettagli

LE SCUOLE PRIMARIE. SCUOLA PRIMARIA B. FERRARI DI LANGHIRANO n. classi 20 n. alunni 432

LE SCUOLE PRIMARIE. SCUOLA PRIMARIA B. FERRARI DI LANGHIRANO n. classi 20 n. alunni 432 LE SCUOLE PRIMARIE SCUOLA PRIMARIA B. FERRARI DI LANGHIRANO n. classi 20 n. alunni 432 La scuola primaria B. Ferrari è ospitata in un edificio storico di pregio la cui costruzione risale all anno 1927

Dettagli

Prefazione... 1. Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2. 1.1. Che cos è la Carta dei Servizi... 2. 1.2. I principi generali... 2

Prefazione... 1. Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2. 1.1. Che cos è la Carta dei Servizi... 2. 1.2. I principi generali... 2 Edizione del Novembre 2015 Responsabile del servizio Dott.ssa Caterina PREVER LOIRI Prefazione... 1 Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2 1.1. Che cos è la... 2 1.2. I principi generali... 2 2. POLITICA

Dettagli

Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO

Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO Si prega di compilare il seguente questionario, costituente parte integrante dell iter per l attribuzione del

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Provincia di Bologna

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Provincia di Bologna COMUNE DI PIANO Provincia di Bologna ALLEGATO 7 SPECIFICHE TECNICHE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEI BAMBINI ED ALUNNI DISABILI, DEI SERVIZI INTEGRATIVI E DELL

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE BORGATA PARADISO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE BORGATA PARADISO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE MARTIN LUTHER KING Dirigente Scolastico Prof. Elena Sorrisio PRESIDENZA E SEGRETERIA Viale Radich, 3 10095 GRUGLIASCO

Dettagli

Edizione 2016. Il termine per presentare le richieste di contributo complete di tutti gli allegati è il 31 maggio 2016.

Edizione 2016. Il termine per presentare le richieste di contributo complete di tutti gli allegati è il 31 maggio 2016. Edizione 2016 Bando per interventi di messa in sicurezza, ristrutturazione e riqualificazione degli edifici scolastici e per la formazione professionale. Il Bando è suddiviso in due misure: Misura 1) Interventi

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA INFORMATIVA SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2014/15 COMUNE DI CADONEGHE

UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA INFORMATIVA SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2014/15 COMUNE DI CADONEGHE UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA Cadoneghe Vigodarzere INFORMATIVA SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2014/15 COMUNE DI CADONEGHE SERVIZIO MENSA SCOLASTICA Come iscriversi al servizio mensa nel corso dell anno

Dettagli

COMUNE DI COSIO VALTELLINO RILEVAMENTO DEI SERVIZI

COMUNE DI COSIO VALTELLINO RILEVAMENTO DEI SERVIZI Servizi per l istruzione Scuola Materna Raggio di Sole Regoledo, via Roma, 27 n. S1 - Numero bambini 101 - Numero assistenti educatrici 10 - Numero personale assistente 3 B - CONSISTENZA EDILIZIA - Superficie

Dettagli

SCHEDE RIASSUNTIVE DEL PIANO DEI SERVIZI - (A) (B) (C)

SCHEDE RIASSUNTIVE DEL PIANO DEI SERVIZI - (A) (B) (C) SCHEDE RIASSUNTIVE DEL - (A) (B) (C) Numero: 11B Tipo servizio: (A) - AREE PER IL VERDE E PER LA S Tipo servizio: (a) - PARCHI PUBBLICI Denominazione: PARCO ATTREZZATO VIA RUDIANA Indirizzo: VIA RUDIANA

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO ALLEGATA AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO ALLEGATA AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO ALLEGATA AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015 Il programma annuale è direttamente raccordato al Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) e traduce, in

Dettagli

STATO DI ATTUAZIONE al 15 SETTEMBRE 2011 BILANCIO DI PREVISIONE INVESTIMENTI ANNO 2011

STATO DI ATTUAZIONE al 15 SETTEMBRE 2011 BILANCIO DI PREVISIONE INVESTIMENTI ANNO 2011 STATO DI ATTUAZIONE al 15 SETTEMBRE 2011 BILANCIO DI PREVISIONE INVESTIMENTI ANNO 2011 (Approvato dal Consiglio comunale con delibera n. 108 del 27 maggio 2011) Anno 2011 Protezione e valorizzazione dell

Dettagli

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI SERVIZI SCOLASTICI L ufficio Pubblica Istruzione si trova in Piazza XXVI Aprile, n. 16. L ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 Telefono 030 7479225 - E-mail:

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

L Assessore Sara Grigis

L Assessore Sara Grigis RELAZIONE AL PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 I comuni sono chiamati a svolgere una funzione sempre più importante nell ambito dell Istruzione e della Formazione, elementi universalmente

Dettagli

I SERVIZI SCOLASTICI

I SERVIZI SCOLASTICI COMUNE DI LIMBIATE SERVIZI EDUCATIVI - ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Informazioni e modalità di iscrizione Via Monte Bianco n. 2 Limbiate, MB telefono 02.99097222, fax. 02.99097586 servizi.educativi@comune.limbiate.mb.it

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI

GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI Comune di Dolzago PROVINCIA DI LECCO GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI 2011/2012 COMUNE DI DOLZAGO - Piazza della Repubblica 7/8 23843 DOLZAGO -LC- Tel. 0341/451263 Fax. 0341/451277 - P. Iva e Cod. Fisc. 00624600136

Dettagli

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Iniziamo ricordando che il 27 scorso è stata la giornata della memoria; quest anno non abbiamo fatto in tempo a organizzare qualche iniziativa come lo scorso anno ma

Dettagli

UN COMUNE CHE PROGETTA, AGISCE, COMUNICA

UN COMUNE CHE PROGETTA, AGISCE, COMUNICA UN COMUNE CHE PROGETTA, AGISCE, COMUNICA Racconto dei primi 60 giorni di governo 60 GIORNI DI GOVERNO 11 GIUNTE 3 CONSIGLI COMUNALI 23 AZIONI FATTE 80 NOTIZIE PUBBLICATE AREA METROPOLITANA Avviato il tavolo

Dettagli

Comune di Scandicci PIANO TRIENNALE INVESTIMENTI 2015-2017

Comune di Scandicci PIANO TRIENNALE INVESTIMENTI 2015-2017 Comune di Scandicci PIANO TRIENNALE INVESTIMENTI 2015-2017 Piano Triennale Investimenti 2015-2017 RIEPILOGO PER TIPO DI FINANZIAMENTO CODICE TIPO FINANZIAMENTO 2015 2016 2017 Totale 2015-2017 1 LEGGE

Dettagli

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: Estense.com Vigarano, ecco il nuovo polo scolastico Paron: Scelta la data dell'11 settembre per riprenderci il futuro di Federica Pezzoli Vigarano Mainarda. Quello

Dettagli

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA 1 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto comprensivo don Rinaldo Beretta" Scuola secondaria di primo grado Salvo D Acquisto 20030 PAINA DI GIUSSANO - VIA A. MANZONI, 50 TEL.

Dettagli

PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI

PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI Anno Sc. 2006/ 07 Classe 4^ A Migliorare la scuola (giardino, fontana ) Ambiente a San Vito (verde, traffico, pulizia) Venire a scuola a piedi o in bicicletta

Dettagli

PeR LAVORI. ESTATe 2008. COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici

PeR LAVORI. ESTATe 2008. COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici Poste Italiane Spa Tassa pagata Invii senza indirizzo AUT. DC/DCI/PD/7919/00/CS del 27-10-00 A tutte le Famiglie del Comune di Curtarolo ESTATe 2008 APeRTI

Dettagli

Proposte non ammesse alla votazione finale

Proposte non ammesse alla votazione finale Proposte non ammesse alla votazione finale Proposte dei cittadini Motivi dell esclusione Demolizione o riapertura ex centro commerciale Poggio dell'ellera Il Comune non può intervenire perché la proprietà

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 Comune di Fiorano Modenese FIORANO GESTIONI PATRIMONIALI S.r.l. BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INVESTIMENTI 2014 1 PIANO GENERALE DI SVILUPPO 2009/2014 In questo allegato al bilancio

Dettagli

CASA DELLE CULTURE Relazione Tecnica

CASA DELLE CULTURE Relazione Tecnica CASA DELLE CULTURE Relazione Tecnica Premessa Il progetto della Casa delle Culture a Modena nasce dall esigenza delle Associazioni degli immigrati presenti nel territorio di usufruire di spazi per costituire

Dettagli

Progetto Raccogliamo Miglia Verdi. Andiamo a Kyoto, prendiamo il Protocollo e riportiamolo nella nostra città!

Progetto Raccogliamo Miglia Verdi. Andiamo a Kyoto, prendiamo il Protocollo e riportiamolo nella nostra città! Progetto Raccogliamo Miglia Verdi Andiamo a Kyoto, prendiamo il Protocollo e riportiamolo nella nostra città! PREMESSA Nel 2003, in concomitanza alla Nona Conferenza Mondiale sul Clima (COP 9), l associazione

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015

RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015 RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015 RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015 13/09/2015 Gazzetta del Sud (ed. Catanzaro) Pagina 43 Dopo sedici anni di stop

Dettagli

Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2015

Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2015 Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2015 INDICE COSA CI SARÀ A CREVALCORE: CENTRI ESTIVI COMUNALI: SCUOLA PRIMARIA Pag. 3-4 SCUOLA DELL INFANZIA Pag. 5 ATTIVITA DI ASSOCIAZIONI

Dettagli

Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015

Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015 Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015 La facciata ristrutturata Comune di Castiglione d Adda Via Roma 130, 26823 - Castiglione d Adda Tel. 0377/900403 Fax.

Dettagli

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone BP 2009 non solo parole Sbilanciamoci è un invito a partecipare alla scelta su come investire soldi pubblici, tramite il Bilancio Partecipato. Il

Dettagli

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO)

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) Votazioni del giorno 25/05/2014 P

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni come

Dettagli

GUIDA PER GENITORI STRANIERI

GUIDA PER GENITORI STRANIERI GUIDA PER GENITORI STRANIERI SUL FUNZIONAMENTO DELLA SCUOLA IN ITALIA Prime informazioni per l'accoglienza dei vostri figli e delle vostre figlie a scuola pag. 2 BENVENUTI, BENVENUTE A E NELLE SUE SCUOLE

Dettagli

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca Milano - Monza - Cinisello Balsamo Residenza Universitaria denominata U10.2 Piazza dell Ateneo Nuovo, 2 Milano Superficie totale Alloggi

Dettagli

1. Attrezzature scolastiche DATI GENERALI PLANIMETRIA FOTOGRAFIE DATI URBANISTICI DATI UTENZA E ATTREZZATURE ATTREZZATURE E SICUREZZA VINCOLI

1. Attrezzature scolastiche DATI GENERALI PLANIMETRIA FOTOGRAFIE DATI URBANISTICI DATI UTENZA E ATTREZZATURE ATTREZZATURE E SICUREZZA VINCOLI 1. Attrezzature scolastiche N SCHEDA 84 DATI GENERALI TIPOLOGIA 1.1 asilo nido PROPRIETA' pubblica SPECIFICA PROP comunale LOCALITA' PONTECCHIO GESTIONE mista INDIRIZZO via Porrettana 197 DENOMINAZIONE

Dettagli

1 0 Fino a 7.580,00 10,00 1,50 40 2 7.580,01 12.000,00 25.00 2,50 75 3 12.000,01 15.457,99 55,00 2.50 105 4 15.458,00 20.000,00 65,00 2,50 115

1 0 Fino a 7.580,00 10,00 1,50 40 2 7.580,01 12.000,00 25.00 2,50 75 3 12.000,01 15.457,99 55,00 2.50 105 4 15.458,00 20.000,00 65,00 2,50 115 Servizio Prescuola scuola Primaria E. de Amicis. Il servizio riservato agli alunni della scuola Primaria E. De Amicis (per minimo di 15 iscritti), è in funzione dalle ore 07:15 fino all ora di apertura

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012 PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE Data avvio Proposta : 21/09/2012 Illustrano l argomento OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL PIANO ANNUALE COMUNALE PER

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

P8SEMP CONCORSO DI IDEE CASA A MISURA DI BAMBINO

P8SEMP CONCORSO DI IDEE CASA A MISURA DI BAMBINO CONCORSO DI IDEE CASA A MISURA DI BAMBINO RELAZIONE ILLUSTRATIVA 1_CONCEPT L idea di progetto prevede lo sviluppo di un complesso architettonico integrato con l ambiente ed al contempo connotato da una

Dettagli

C o m u n e d i T r i b i a n o Provincia di Milano

C o m u n e d i T r i b i a n o Provincia di Milano C o m u n e d i T r i b i a n o Provincia di Milano SERVIZI SCOLASTICI ANNO 2015-2016 Ai Genitori degli alunni della Scuola dell infanzia, primaria e secondaria di I grado In allegato alla presente si

Dettagli

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE CAPP Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE Iniziativa co-finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento

Dettagli

Regolamento per l applicazione del Contributo di Concessione

Regolamento per l applicazione del Contributo di Concessione COMUNE DI ALA Provincia di Trento Ufficio Tecnico Urbanistico Regolamento per l applicazione del Contributo di Concessione Art. 107 L.P. 5 settembre 1991, n. 22 e s.m.i. Approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ BERTESINA BERTESINELLA SETTECA STANGA

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ BERTESINA BERTESINELLA SETTECA STANGA TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ BERTESINA BERTESINELLA SETTECA STANGA INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati

Dettagli

COMUNE DI NONE PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI NONE PROVINCIA DI TORINO K:\Mottura\Documenti\ESTATE RAGAZZI BIMBI\avviso completo 2015-2016.doc 1 Approvato con deliberazione della giunta comunale n. COMUNE DI NONE PROVINCIA DI TORINO del AVVISO CENTRI ESTIVI COMUNALI ESTATE

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI BUDRIO Provincia di Bologna Settore Servizi alla Persona e alla Famiglia REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con deliberazione consiliare n. 66 in data 13 luglio 2005 Indice 1.

Dettagli

Il progetto come approvato prevede la realizzazione entro quattro anni delle opere di urbanizzazione. Queste consistono:

Il progetto come approvato prevede la realizzazione entro quattro anni delle opere di urbanizzazione. Queste consistono: allegato A Relazione tecnica SUAP1 In data 18/06/2011, prot 6146, è stata presentata da parte di Terruzzi Fercalx spa, istanza volta all ottenimento del permesso di costruire per la realizzazione di un

Dettagli

29 MAGGIO 2012-30 MAGGIO 2013 A UN ANNO DAL TERREMOTO

29 MAGGIO 2012-30 MAGGIO 2013 A UN ANNO DAL TERREMOTO 29 MAGGIO 2012-30 MAGGIO 2013 A UN ANNO DAL TERREMOTO I NUMERI Gli edifici inagibili ORDINANZE INAGIBILITA' EMESSE ORDINANZE REVOCATE AD OGGI ORDINANZA PARZIALMENTE REVOCATE ANCORA ATTIVE EDIFICI PRIVATI

Dettagli

San Pietro in Cerro, 03/06/2015 Prot. 959 Gent.mi Genitori degli alunni iscritti alle scuole Infanzia Primaria Secondaria di 1 grado

San Pietro in Cerro, 03/06/2015 Prot. 959 Gent.mi Genitori degli alunni iscritti alle scuole Infanzia Primaria Secondaria di 1 grado COMUNE DI SAN PIETRO IN CERRO Provincia di Piacenza via Roma n. 31/2 29010 San Pietro in Cerro (PC) Tel. 0523 836479 - Fax 0523 835322 e-mail: comune.sanpietroincerro@sintranet.it San Pietro in Cerro,

Dettagli

COMUNE DI SPILAMBERTO. PROVINCIA DI MODENA MODELLO - C Pagina. 1 ANNO DI STAMPA :2012 31/12/2012 NUMERO CODICE PATRIMONIALE UBICAZIONE DATA INSER.

COMUNE DI SPILAMBERTO. PROVINCIA DI MODENA MODELLO - C Pagina. 1 ANNO DI STAMPA :2012 31/12/2012 NUMERO CODICE PATRIMONIALE UBICAZIONE DATA INSER. PROVINCIA DI MODENA MODELLO - C Pagina. 1 1 120500 APPARTAMENTO V. CASTELLARO CASTELLARO 13 41057 20 115 6 APPARTAMENTO AL PIANO 1 COSTITUITO DA DUE CAMERE DA LETTO, SOGGIORNO, BAGNO, CUCINOTTO, DISIMPE-

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E DOTAZIONE L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 4. Il quartiere Molise-Calvairate ha fatto emergere la necessità di uno

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 4. Il quartiere Molise-Calvairate ha fatto emergere la necessità di uno Sintesi degli incontri di ascolto di Zona 4 Molise Calvairate, Ortomercato Il quartiere Molise-Calvairate ha fatto emergere la necessità di uno spazio di aggregazione, di promozione culturale e di documentazione,

Dettagli

MISURE A FAVORE DEL DIRITTO ALLO STUDIO

MISURE A FAVORE DEL DIRITTO ALLO STUDIO MISURE A FAVORE DEL DIRITTO ALLO STUDIO PIANO SCUOLA A.S. 2012/2013 Premessa In continuità con gli anni precedenti, anche per l anno scolastico 2012/2013, la nostra Amministrazione Comunale, pur con le

Dettagli

via Calzolai via Malpasso

via Calzolai via Malpasso Nel corso del 2015 il Comune di Ferrara ha realizzato un grosso intervento di ricucitura di un percorso ciclo-pedonale che nel suo complesso attraversa i centri abitati di Francolino, Malborghetto di Boara,

Dettagli

COMUNE DI CRESPELLANO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTO DEL BILANCIO - ELENCO RESIDUI ATTIVI E PASSIVI PER L'ANNO 2012

COMUNE DI CRESPELLANO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTO DEL BILANCIO - ELENCO RESIDUI ATTIVI E PASSIVI PER L'ANNO 2012 PARTE ENTRATA E 00160 000 2012 IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' 7.603,02 E 00191 000 2008 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ANNI PRECEDENTI 53.301,95 E 00191 000 2009 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ANNI

Dettagli

Proposte Didattiche. Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco

Proposte Didattiche. Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco Proposte Didattiche Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco Il Progetto Un bambino è una persona piccola, con piccole mani, piccoli piedi e piccole orecchie, ma non per questo con idee piccole.

Dettagli

Acquisto arredamenti e attrezzature reinvestimento quote ammort. 0004 Magnani Fabrizio 500,00 avanzo 500,00 avanzo 13

Acquisto arredamenti e attrezzature reinvestimento quote ammort. 0004 Magnani Fabrizio 500,00 avanzo 500,00 avanzo 13 Funzione 01 - FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE GESTIONE E DI CONTROLLO Servizio 101 - Organi Istituzionali Acquisto arredamenti e attrezzature 0001 Moretti Antonella 500,00 avanzo 500,00 avanzo 13

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ ARACELI SAN FRANCESCO SANT ANDREA

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ ARACELI SAN FRANCESCO SANT ANDREA TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ ARACELI SAN FRANCESCO SANT ANDREA INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati nei

Dettagli

Nell ottica dei nuovi bisogni rilevati in una società in accelerata trasformazione e continuo mutamento, abbiamo riscontrato la necessità e la

Nell ottica dei nuovi bisogni rilevati in una società in accelerata trasformazione e continuo mutamento, abbiamo riscontrato la necessità e la A TUTTO SPORT! Azioni sportive per una comunità in movimento PREMESSA Lo sport è un veicolo per le relazioni e, allo stesso tempo, un promotore di impegno e identità attivi; un punto di partenza dal quale

Dettagli

LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI A FIRENZE

LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI A FIRENZE LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI A FIRENZE Abiti usati : un rifiuto prezioso. Anche i vestiti smessi possono essere riciclati, al pari di altri rifiuti preziosi come carta, plastica, vetro e alluminio. Il

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 S E R V I Z I S C O L A S T I C I Foglio informativo A.S. 2015/2016 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DIREZIONE DEI SERVIZI Fa

Dettagli

IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE f.to FRANCESCO VALDUGA f.to GIUSEPPE DI GIORGIO

IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE f.to FRANCESCO VALDUGA f.to GIUSEPPE DI GIORGIO Allegato B alla deliberazione giuntale n. 19 di data 16.02.2016 Scheda Peg investimenti 2016-2018 per centro gestore IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE f.to FRANCESCO VALDUGA f.to GIUSEPPE DI GIORGIO 030000

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Premessa L Amministrazione Comunale di Matino ha incaricato il sottoscritto Arch. Daniele Cataldo a redigere il seguente progetto definitivo-esecutivo (al fine della realizzazione

Dettagli

Stefania Grenzi Assessore al Volontariato Comune di Nonantola

Stefania Grenzi Assessore al Volontariato Comune di Nonantola Comune di Nonantola Volontariato e Associazionismo possono essere considerati una delle grandi ricchezze di Nonantola. Partecipazione, solidarietà e forza di volontà sono solo alcuni dei principi che caratterizzano

Dettagli

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l.

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l. MICRONIDO l ABBRACCIO VIA SAN CARLO 11 CASCINA POGLIANASCA ARLUNO (MILANO) CARTA DEI SERVIZI 2013/14 La Carta dei Servizi è un documento che evidenzia in tutta trasparenza le modalità di erogazione del

Dettagli

9 ambito progettuale stazione ferroviaria

9 ambito progettuale stazione ferroviaria 9 ambito progettuale stazione ferroviaria Project manager: gruppo dirigenti: master plan e progettazione urbanistica: progettazione urbana: progettazione opere pubbliche: Lavorare in team si lavora in

Dettagli

CENTRO DIURNO PER PERSONE CON DISABILITA (C.D.D.)

CENTRO DIURNO PER PERSONE CON DISABILITA (C.D.D.) CENTRO DIURNO PER PERSONE CON DISABILITA (C.D.D.) CENNI STORICI Il CSE (Centro Socio Educativo) di Piario, ora CDD (Centro Diurno per persone con Disabilità) è stato aperto nel 1982 su iniziativa degli

Dettagli

Più differenzi, più riduci, più risparmi.

Più differenzi, più riduci, più risparmi. Più differenzi, più riduci, più risparmi. Da luglio 2014 la tassa sui rifiuti diventa su misura Comune di Medesano Più differenzi, più riduci, più risparmi La raccolta differenziata a Medesano è diventata

Dettagli

CONVENZIONE FERRAGAMO SERVIZI 2014

CONVENZIONE FERRAGAMO SERVIZI 2014 CONVENZIONE FERRAGAMO SERVIZI 2014 Lo Sporting Club Ugolino è lieto di fornirvi una serie di servizi convenzionati al fine di agevolare le aziende e i suoi dipendenti o collaboratori. In questi ultimi

Dettagli

1. INTERVENTI ECONOMICI

1. INTERVENTI ECONOMICI PIANO DEGLI INTERVENTI IN MATERIA DI POLITICHE FAMILIARI DEL COMUNE DI TIONE DI TRENTO PER L ANNO 2016 PREMESSA La Provincia Autonoma di Trento ha approvato in data 10 luglio 2009 il Libro Bianco sulle

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PROMOZIONE E SOSTEGNO DEL SERVIZIO NIDO FA MILIARE SERVIZIO TAGESM ÜTTER

REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PROMOZIONE E SOSTEGNO DEL SERVIZIO NIDO FA MILIARE SERVIZIO TAGESM ÜTTER COMUNE DI CARANO PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PROMOZIONE E SOSTEGNO DEL SERVIZIO NIDO FA MILIARE SERVIZIO TAGESM ÜTTER Approvato con deliberazione C.C. nr. 28 dd. 29.11.2007. In vigore

Dettagli

TAGLI AGLI ENTI LOCALI QUINQUENNIO 2010/2015 (valori in milioni di euro)

TAGLI AGLI ENTI LOCALI QUINQUENNIO 2010/2015 (valori in milioni di euro) 1 TAGLI AGLI ENTI LOCALI QUINQUENNIO 2010/2015 (valori in milioni di euro) 2010-2014 2015 2010/15 Tagli alla «politica» 118 D.L. 78/2010 2500 D.L. 201/2011 1450 D.L. 95/2012 2500 100 D.L. 66/2014 376 188

Dettagli

Istituto per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera Sergio Ronco V. Vittime di Bologna, 4 Trino Tel 0161-829455

Istituto per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera Sergio Ronco V. Vittime di Bologna, 4 Trino Tel 0161-829455 Istituto per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera Sergio Ronco V. Vittime di Bologna, 4 Trino Tel 0161-829455 L Istituto per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera di Trino è una scuola pubblica

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Data 21.7. 11. il Dirigente del settore Patrimonio, Ambiente Valorizzazione Risorse Culturali Arch. Marco Terenghi

Data 21.7. 11. il Dirigente del settore Patrimonio, Ambiente Valorizzazione Risorse Culturali Arch. Marco Terenghi Relazione di stima del valore del complesso immobiliare sito in fregio alle vie G. Matteotti, N. Sauro, Como, in Lissone distinto al catasto al Fg. 15 Mapp. 23 Data 21.7. 11 il Dirigente del settore Patrimonio,

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

Telefono 0363901455 Fax 0363902393 E-mail info@parcodelserio.it

Telefono 0363901455 Fax 0363902393 E-mail info@parcodelserio.it PROGETTO Un nuovo modo di vivere e scoprire il territorio e i suoi beni culturali nel parco cicloturistico della Media Pianura Lombarda TITOLO L ABC del Parco del Serio (Alimentazione, biodiversita e cultura)

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE indice Art. 1 Premessa pag 5 Art. 2 Ambito di applicazione pag 5 Art. 3 Incidenza degli oneri di urbanizzazione: tabella parametrica

Dettagli

Istituto Scolastico MICHELANGELO BUONARROTI Ponte A Egola - San Miniato www.istitutocomprensivobuonarroti.it

Istituto Scolastico MICHELANGELO BUONARROTI Ponte A Egola - San Miniato www.istitutocomprensivobuonarroti.it Istituto Scolastico MICHELANGELO BUONARROTI Ponte A Egola - San Miniato www.istitutocomprensivobuonarroti.it SCUOLA dell INFANZIA 2016 2017 L ISTITUTO COMPRENSIVO è un Istituto Scolastico che raggruppa

Dettagli

COMUNE DI CREDARO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CREDARO Provincia di Bergamo PIANO DEI SERVIZI: SCHEDA DI SINTESI SERVIZI DI COLLETTIVO: VALUTAZIONE DELLO STATO DI FATTO Studio Dott. Arch. Piergiorgio Tosetti via Paglia 22/A - Bergamo Tipologie di attrezzature valutate: MUNICIPIO

Dettagli

SICILIA. Beneficiari. Ambito degli interventi

SICILIA. Beneficiari. Ambito degli interventi SICILIA Beneficiari I lavoratori siciliani emigrati e le loro famiglie che abbiano risieduto almeno due anni prima dell emigrazione in un comune del territorio della Regione, che si rechino all estero

Dettagli

COMUNE DI ZANICA Cap. 24050 (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI ZANICA Cap. 24050 (Provincia di Bergamo) Il modulo non va restituito nel caso di non iscrizione al servizio. COD. ISEE E 1 2 (riservato all ente) a.s. 2014/15 COMUNE DI ZANICA Cap. 24050 (Provincia di Bergamo) Ufficio Servizi Sociali e Istruzione

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ MADDALENE

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ MADDALENE TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ MADDALENE INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati nei quartieri interessati tra

Dettagli

PIANO DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PIANO DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 COMUNE DI CAPRIOLO PROVINCIA DI BRESCIA UFFICIO SCUOLA, CULTURA & SPORT PIANO DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SOMMARIO BILANCIO DI PREVISIONE PIANO DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V.

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. COMUNE DI ROCCARAINOLA PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. Il presente atto abroga e sostituisce il precedente regolamento approvato con delibera di

Dettagli