DOCUMENTO DELLA CLASSE 5^ A TECNICO DEI SERVIZI COMMERCIALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO DELLA CLASSE 5^ A TECNICO DEI SERVIZI COMMERCIALI"

Transcript

1 ANNO SCOLASTICO Vista la legge 425/97, visto il regolamento art.5, il Consiglio di Classe redige il seguente DOCUMENTO DELLA CLASSE 5^ A indirizzo TECNICO DEI SERVIZI COMMERCIALI

2 sommario - Profilo professionale pag. 2 - E dopo il diploma? pag. 3 - Quadro Orario pag. 4 - Dati Relativi al Consiglio di Classe pag. 5 - Profilo della Classe pag. 6 - Elenco Alunni pag. 8 - Dati relativi alla Classe 4 A Tecnico dei Servizi Commerciali pag. 9 - Credito Scolastico pag Interventi di Recupero Relativi alla Classe 5 A pag Attività Integrative Curriculari ed Extra-Curriculari pag Alternanza Scuola-Lavoro pag Obiettivi trasversali pag Obiettivi generali dell indirizzo Tecnico dei Servizi Commerciali pag Valutazione degli apprendimenti pag Numero di verifiche sommative effettuate, nell intero Anno Scolastico, utilizzando le diverse tipologie di prove sottoelencate pag Progettazione della Terza Prova pag Progettazione della Seconda Prova pag

3 PROFILO PROFESSIONALE Il corso di Tecnico dei Servizi Commerciali ha come principale obiettivo quello di plasmare figure professionali competenti nell assunzione di mansioni specifiche per supportare operativamente le aziende del settore pubblico e privato (procedure contabili e amministrative, tenuta delle scritture, gestione dell organizzazione e del marketing, promozione delle vendite). Il corso, orientandosi nell ambito socio-economico territoriale e nella rete di interconnessioni che collegano fenomeni e soggetti della Regione in un contesto nazionale, sviluppa competenze professionali nell area dell amministrazione delle imprese, del marketing, della comunicazione e dell economia sociale, in organizzazioni anche di piccole dimensioni. Il corso, sotto il profilo professionale, forma all acquisizione di competenze specifiche: Contribuire alla realizzazione della gestione commerciale e degli adempimenti amministrativi ad essa connessi; Contribuire alla realizzazione della gestione dell area amministrativo-contabile e di attività nell area marketing; Collaborare alla gestione degli adempimenti di natura civilistica e fiscale; Utilizzare strumenti informatici e programmi applicativi di settore; Utilizzare tecniche di relazione e comunicazione commerciale; Comunicare in almeno due lingue straniere con una corretta utilizzazione della terminologia specifica; Collaborare alla gestione del sistema informativo aziendale. Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 2.

4 E DOPO IL DIPLOMA? Il tecnico dei Servizi Commerciali ha la possibilità di scegliere tra diversi sbocchi o professionali o di studio: Inserimento lavorativo in: o Aziende private con mansioni contabili (industriale, analitica, generale) e commerciali (marketing e promozione delle vendite); o Uffici Pubblici (Segretaria per archiviazione o gestione dati); o Studi professionali (avvocati, commercialisti, notai ) con mansioni amministrativo-contabili; o Imprese della comunicazione commerciali e marketing. Frequentare tutte le Specializzazioni post-diploma in particolare con indirizzo: economico, giuridico, informatico. Frequentare tutte le Facoltà ma, in particolare, ad indirizzo: economico, giuridico, informatico. Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 3.

5 QUADRO ORARIO MATERIA CLASSE IV CLASSE V Italiano 4 4 Storia 2 2 AREA COMUNE Prima lingua straniera: Inglese 3 3 Matematica 3 3 Ed. Fisica 2 2 Religione (per coloro che se ne avvalgono) 1 1 Diritto ed Economia 4 4 AREA INDIRIZZO Seconda lingua straniera: Francese Tecniche Professionali per i Servizi Commerciali 3 3 8(2)* 8(2)* Tecniche di comunicazione 2 2 Totale ore curriculari (*)Le ore tra parentesi sono svolte in compresenza con l insegnante di Trattamento Testi *L area professionalizzante ha ricompreso le seguenti attività: - Anno scolastico 20012/2013 e 2013/14 alternanza scuola lavoro vedi pag.13 e 14 Si fa presente che l area professionalizzante ha compreso attività per un totale di 264 ore. Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 4.

6 DATI RELATIVI AL CONSIGLIO DI CLASSE Materia Docente Continuità didattica nel biennio post-qualifica Religione TORTI Luisa Si Italiano AGATI Valeria Si Storia AGATI Valeria Si Inglese PASSERA Donatella Si Matematica D ANNA Agata Si Tecnica delle Comunicazioni MONTESSORI Francesca No Diritto PIERUCCI Patrizia Si Economia aziendale LECCHI Mario Si Francese NEGRI Elena Sì Trattamento testi FOLLI Elena Si Educazione fisica ZORIACO Ernesto Si La non continuità didattica in Tecnica delle Comunicazioni è conseguenza delle varie richieste di trasferimento. Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 5.

7 PROFILO DELLA CLASSE Nell A.S. 2012/13 la 3^ A (oggi 5 A) è stata individuata come classe sperimentale nel progetto Generazione Web relativo all utilizzo del tablet in sostituzione del classico libro di testo in cartaceo. Tale scelta si è dimostrata poi non felice per i seguenti motivi: a) La scelta tra l indirizzo Servizi Commerciali e l opzione Turistica avviene alla fine del secondo anno in modo che la classe, al terzo anno, risulta da una fusione delle seconde dell anno precedente. All inizio dell A.S. 2012/13 la 3^ A è partita con 26 alunni di cui 9 ripetenti e la rimanenza giungeva, in parti uguali, dalle ex classi 2^ AN e 2^ BN. b) Non tutti i docenti sono stato il risultato della continuità didattica poiché solo alcuni insegnanti del corso A sono stati mantenuti; si consideri poi che alcune materie, storicamente, vedono un avvicendamento del docente proprio all inizio del terzo anno. A seguito di queste considerazioni possiamo dire che la scelta della classe a Generazione Web è stata del tutto casuale ed i docenti non erano, in quel momento, in grado di verificare l idoneità della classe all esperimento. Inoltre la classe, oltre ad essere disomogenea per i problemi sopra elencati, ha presentato gravi e pesanti problemi didattici e disciplinari: 1) Durante l anno sono state comminate 38 note disciplinari distribuite su 12 alunni; 2) 8 alunni hanno ricevuto almeno un provvedimento disciplinare sfociato con un minimo di una sospensione per un giorno. In questa situazione di oggettivo disagio, l uso dei tablet ha rappresentato un ulteriore motivo di criticità: a) Molti tablet hanno presentato problemi funzionali: alcuni hanno subito la rottura dei cristalli liquidi, altri subito guasti nel carica-batteria non riparabili e che ne hanno presto impedito l uso; b) Spesso si assisteva alla disconnessione in rete, che ha creato interruzioni didattiche frequenti con conseguente ritardo nello svolgimento del programma a scuola e problemi per lo studio domestico. Alla fine dell A.S. 2012/13 lo scrutinio ha registrato il ritiro anticipato di 3 alunni (tra cui un ripetente) e la non ammissione all anno successivo di 10 alunni (tra cui 5 ripetenti). Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 6.

8 In conclusione, dei 26 partenti solo 13 sono stati ammessi al IV anno. Nell A.S. 2013/14, la classe 4^ ha avuto sicuramente meno problemi di ordine disciplinare e didattico ma si è presentato ancora il problema dell utilizzo del tablet. Infatti ai 13 superstiti si sono aggiunti 5 ripetenti della classe 4^ dell anno precedente, cioè un terzo della classe, e questi non avevano il tablet. Considerando poi che Generazione Web è partito nel medesimo momento della riforma Gelmini con conseguente variazione di indirizzo, programmi e materie, proprio a cavallo del 3 e 4 anno. I ripetenti si sono trovati in enormi difficoltà proprio per non essere dotati di tablet e dover affrontare esami di idoneità per le nuove materie introdotte nella riforma. Il Consiglio di Classe della 4^ A ha dovuto quindi, per gioco forza, adottare testi cartacei e dover abbandonare il tablet proprio perché un terzo della classe ne era sprovvisto, mentre molti di quelli che l avevano in dotazione erano impossibilitati nell utilizzo dal malfunzionamento di molti di essi. Nello scrutinio della classe 4^ AA non sono stati ammessi all anno successivo tre alunni, tra cui un ripetente. Nel quinto e ultimo anno, dovendo sostenere l Esame di Stato, i docenti hanno deciso di rinunciare definitivamente all adozione del tablet, onde evitare la duplice modalità tra chi fosse o non dotato del supporto informatico; gli alunni stessi si sono rifiutati di sottostare alla duplice modalità e, vista l elevata percentuale di chi non era dotato di tablet, tutti hanno deciso unanimemente di comprare i libri cartacei. All inizio del corrente anno scolastico la classe, inizialmente costituita da 15 alunni, ha visto il ritiro di un allieva all inizio del II quadrimestre. I restanti 14 candidati provengono tutti dalla classe 4 A Tecnico dei Servizi Commerciali. Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 7.

9 Nel complesso il Consiglio di Classe ha ravvisato che la quasi totalità della classe non studia adeguatamente mostrando un disinteresse e un apatia generalizzata e non ascoltando suggerimenti e consigli per migliorare il proprio metodo di studio. sottolineando il comportamento non idoneo ad una classe quinta per mancanza di responsabilità, di autocritica e di disponibilità al dialogo con gli insegnanti. Tale atteggiamento è ulteriormente peggiorato all inizio del secondo quadrimestre. ELENCO ALUNNI NUM COGNOME NOME 1 BORJI Fatima Ezzahrae 2 DELU Alex 3 FLORIS Giada 4 GANDINI Andrea 5 GRANDE Andrea 6 MASIA Giulia 7 MUSANTI Eleonora 8 NEGRI Michela 9 PELLEGRINI Andrea 10 PIRAS Giusy 11 PREVIATO Martina 12 ROSSI Valentina 13 SAVELLA Vittorio Ivan 14 VRANCIANU Andrada Maria A questo elenco dovranno aggiungersi i candidati della Associazione Formazione Professionale PATRONATO SAN VINCENZO sede di Endine Gaiano (BG) i cui scrutini avverranno in data successiva alla redazione del presente documento e non si è, al momento, in grado di indicarne il numero esatto. Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 8.

10 DATI RELATIVI ALLA CLASSE 4^A Tecnico dei Servizi Commerciali La classe 4A aziendale era costituita da 18 alunni. Al termine dell anno scolastico, allo scrutinio di giugno è risultata la seguente: SITUAZIONE NUM-ALUNNI Ammessi con sospensione di giudizio 8 Promossi senza sospensione di giudizio 8 Non promossi 2 Risultati dello scrutinio della classe 4^AA allo scrutinio di settembre 2014 Materia N studenti non promossi N studenti promossi con 6 N studenti promossi con 7 N studenti promossi con 8 N studenti promossi con 9-10 Italiano Storia Inglese Francese Matematica Tec.Serv.Comm Diritto Tecn. Comunic Ed.Fisica Durante il corso della classe quarta gli alunni hanno aderito al PROGETTO ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO finalizzato all orientamento post diploma in campo universitario proposto dal COR dell università di Pavia Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 9.

11 CREDITO SCOLASTICO COGNOME NOME CLASSE TERZA CLASSE QUARTA BORJI Fatima Ezzahrae 3 4 DELU Alex 4 4 FLORIS Giada 5 5 GANDINI Andrea 4 5 GRANDE Andrea 5 5 MASIA Giulia 4 4 MUSANTI Eleonora 4 5 NEGRI Michela 5 5 PELLEGRINI Andrea 5 5 PIRAS Giusy 4 4 PREVIATO Martina 4 4 ROSSI Valentina 5 6 SAVELLA Vittorio Ivan 5 5 VRANCIANU Andrada Maria 5 5 Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 10.

12 INTERVENTI DI RECUPERO RELATIVI ALLA CLASSE 5A Interventi di recupero effettuati nella classe 5^A az L attività didattica della prima fase dell anno scolastico è stata dedicata alla verifica del lavoro estivo assegnato, ripassando, con l intera classe, i contenuti essenziali del programma dell anno precedente al fine di preparare una solida base per lo svolgimento delle nuove tematiche. Durante l anno scolastico, i docenti hanno approntato la seguente attività: Pausa didattica, durante le ore curriculari di lezione, per recuperare tematiche dei programmi delle varie materie non ben assimilate Per quanto riguarda, invece, le carenze disciplinari accumulate nel primo quadrimestre del corrente anno scolastico, i docenti in ottemperanza al D.M.80/07 e alla O.M.92/07- hanno effettuato i seguenti interventi di sostegno e/o di recupero: stop didattico di una settimana dopo lo scrutinio intermedio con revisione del programma svolto; studio autonomo guidato; esercizi domestici aggiuntivi esercizi scolastici aggiuntivi colloquio individualizzato con il docente Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 11.

13 ATTIVITA INTEGRATIVE CURRICULARI ED EXTRACURRICULARI Nel precedente anno scolastico si sono svolte le seguenti attività: ATTIVITA RELATORE TITOLO ARGOMENTO Una giornata di vita universitaria nella facoltà prescelta Orientamento INFO-DAY Nel corso della giornata lo COR: università di studente ha potuto assistere a universitario Pavia lezioni universitarie, visitare alcuni laboratori e strutture universitarie e incontrare i docenti per chiarire dubbi e soddisfare curiosità. Film Agati Valeria Film e Teatro Nel presente anno scolastico si sono svolte le seguenti attività: ATTIVITA RELATORE TITOLO ARGOMENTO Gita Visita didattica a Salisburgo e Vienna nel periodo gennaio 2015 Visita Ducati EXPO Filmati storici Attività di prevenzione Prof.ssa Agati Valeria Consultorio Psicologico Visita aziendale alla Ducati Moto di Borgo Panigale (BO) il 31 marzo 2015 Visita all Expo il 22 maggio 2015 Approfondimenti storici e culturali mediante la L.I.M. Prevenzione della gravidanza e malattie sessualmente trasmissibili Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 12.

14 ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO Il percorso formativo comprende, sia per la classe terza, sia per la classe quarta, 120 ore di alternanza scuola-lavoro onde consentire l inserimento dell allievo presso aziende del settore economico, uffici privati (commercialisti-professionisti in generale) e di enti pubblici (Uffici Comunali e Associazioni di categoria). L obiettivo dell alternanza è quello di costituire in qualche modo l anima del corso professionale garantendo concretamente il rapporto tra la scuola e il lavoro, fornendo le competenze professionali indispensabili per l inserimento in una realtà aziendale; oltre a verificare l efficacia della preparazione scolastica rispetto alle richieste delle imprese/enti/uffici ed, eventualmente, favorire l orientamento dell alunno nel periodo post-diploma (prosecuzione studi, inserimento nella realtà produttiva). Essa permette di: Potenziare le competenze utili per l'accesso al mondo del lavoro; Sviluppare percorsi per realizzare l'integrazione della formazione di base del corso di studi con le competenze di ruolo necessarie per un inserimento mirato nel mondo del lavoro. Tali percorsi vengono progettati, attuati e valutati in base a convenzioni sottoscritte da Istituto e Aziende/Enti e, per gli alunni della classe 5 A Tecnico dei Servizi Commerciali, sono stati realizzati percorsi con funzioni amministrative. Per tutti i ragazzi i giudizi delle aziende/enti sono stati positivi e in alcuni casi anche ottimi. Tuttavia l individuazione di aziende/uffici cui indirizzare gli allievi non è un compito facile poiché spesso le aziende non si mostrano disponibili ad accogliere ragazzi; rimangono disponibili le Associazioni e qualche azienda solo perché il titolare conosce personalmente la famiglia dell alunno o il docente responsabile dell alternanza. Ulteriore difficoltà è dovuta dal fatto che anche altri Istituti, per non avendo l alternanza Scuola- Lavoro nel percorso formativo obbligatorio, tendono ad eseguire tale modalità per puro prestigio, diminuendo così lo spazio disponibile, già esiguo, per i nostri alunni. Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 13.

15 Si aggiunga inoltre l obbligo di effettuare stages da parte di studenti universitari per un minimo di 300 ore, che porta, ovviamente, le aziende a preferire questi candidati rispetto ai nostri alunni. In specifico, gli alunni della 5 A Tecnico dei Servizi Commerciali hanno partecipato al Progetto Alternanza Scuola-Lavoro proposto dal nostro Istituto secondo le seguenti modalità: - Due settimane all inizio del II quadrimestre e quattro settimane estive nel terzo anno (A.S. 2012/13); - Quattro settimane durante il periodo estivo nel quarto anno (A.S. 2013/14). In elenco vengono sintetizzate le esperienze effettuate da ogni candidato: COGNOME NOME DITTA/PERIODO BORJI DELU FLORIS GANDINI GRANDE MASIA MUSANTI NEGRI Fatima Ezzahrae Alex Giada Andrea Andrea Giulia Eleonora Michela Comune di Pavia dal 17/01 al 28/01 (2012) Comune di Garlasco dal 10/06 al 15/07 (2013) Lupo Pesca di Cava Manara dal 14/01 al 25/01 (2013) Lupo Pesca di Cava Manara dal 10/06 al 28/06 (2013) Lupo Pesca di Cava Manara dal 01/07 al 23/07 (2014) Comune di Casorate Primo dal 30/01 al 11/02 (2012) Comune di Casorate Primo dal 10/06 al 05/07 (2013) Comune di Pavia dal 16/01 al 26/01 (2013) Assoc. Canottieri di Pavia dal 10/06 al 28/06 (2013) Confartigianato di Pavia dal 09/06 al 11/07 (2014) Comune di Giussago dal 17/01 al 28/01 (2012) Parrocchia S.Maria Assunta di Lacchiarella dal 09/06 al 04/07 (2014) Comune di Pieve Em. Dal 14/01 al 25/01 (2013) La Piccola Casa del Rifugio di Milano dal 09/07 al 31/07 (2013 Ditta Sannola (CAF) di Pieve Emanuele dal 09/06 al 21/07 (2014) Comune di Casorate Primo dal 28/01 al 09/02 (2013) Comune di Casorate Primo dal 10/06 al 28/06 (2013) Ditta Albano SRL di Pieve Emanuele dal 09/06 al 11/07 (2014) Comune di Copiano dal 28/01 al 08/02 (2013) Officina Vittoria SRL di Copiano dal 10/06 al 28/06 (2013) Studio Top 3 SNC di Marzano dal 09/06 al 04/07 (2014) Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 14.

16 PELLEGRINI PIRAS PREVIATO ROSSI SAVELLA VRANCIANU Andrea Giusy Martina Valentina Vittorio Ivan Andrada Maria Comune di Vidigulfo dal 14/01 al 26/01 (2013) Comune di Vidigulfo dal 23/02 al 08/06 (2013) Comune di Vidigulfo dal 01/02 al 03/07 (2014) Comune di Valeggio dal 10/06 al 28/07 (2013) Studio Dr. Farina di Garlasco dal 09/06 al 25/06 (2014) Comune di Zibido S. Giacomo dal 28/01 al 08/02 (2013) Comune di Zibido S. Giacomo dal 09/06 al 25/07 (2013) Comune di Zibido S. Giacomo dal 09/06 al 25/07 (2014) Biblioteca Biblions San Matteo Pavia dal 03&06 al 27/06 (2013) Agenzia Pubblicitaria Comunicando di Pavia dal 09/06 al 26/06 (2014) F.lli Maggi SAS Concess. Yamaha dal 28/01 al 08/02 (2013) F.lli Maggi SAS Concess. Yamaha dal 09/06 al 26/06 (2013) Agenzia Pubblicitaria Comunicando di Pavia dal 07/07 al 31/07 (2014) CPED di Roberto Grugni dal 16/01 al 28/01 (2012) CPED di Roberto Grugni dal 10/07 al 05/07 Provincia di Pavia dal 10/06 al 03/07 (2013) Per gli alunni Borji, Floris, Grande e Vrancianu, provenienti dal vecchio ordinamento, erano previsti stages e non alternanza scuola lavoro, con monte orario differente. Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 15.

17 OBIETTIVI TRASVERSALI All'interno del Consiglio di Classe, sono stati concordati alcuni obiettivi sulla base dei bisogni della classe e delle sue particolari caratteristiche : Potenziamento del senso di responsabilità personale, dell autonomia e della socializzazione Sviluppo delle capacità logiche e critiche Acquisizione di una mentalità professionale ed imprenditoriale Tutte le discipline hanno lavorato al fine di raggiungerli. OBIETTIVI GENERALI DELL INDIRIZZO TECNICO DEI SERVIZI COMMERCIALI Alla fine dell anno scolastico gli alunni devono essere in grado di: Saper costruire con competenza un argomento traendo le informazioni da fonti diverse dal testo (libri specifici di materia, riviste specializzate ) Saper confrontare tematiche settoriali viste da angolazioni diverse Saper interpretare e rielaborare le informazioni collegandole, con chiarezza e precisione, in un discorso generale interdisciplinare Saper utilizzare terminologie appropriate e specifiche nelle singole discipline Saper raggiungere una certa padronanza nei calcoli Saper utilizzare gli strumenti hardware e software in modo ottimizzato Saper sviluppare la comunicazione scritta in forma grammaticalmente ed ortograficamente corretta Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 16.

18 VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI Al fine di rendere più omogenea la valutazione delle prestazioni degli studenti nelle varie discipline, pur tenendo conto della specificità e delle diversità contenutistiche e metodologiche fra esse esistenti, il Collegio Docenti stabilisce di utilizzare: - le griglie di valutazione, allegate al programma di ogni singolo docente, per coloro che le hanno utilizzate, che sono state stabilite durante la riunione di dipartimento delle singole discipline effettuate all inizio dell anno. Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 17.

19 NUMERO DI VERIFICHE SOMMATIVE EFFETTUATE, NELL INTERO ANNO SCOLASTICO, UTILIZZANDO LE DIVERSE TIPOLOGIE DI PROVE SOTTOELENCATE: Materia Interrogazio ne (numero medio per ogni alunno) Analisi di testo; Saggio breve; Articolo giornalistico; Relazione; Tema. Italiano 2/3 6 Prova semistrutturata Prova strutturata Quesiti a risposta singola Problema Casi Esercizio Storia 4 Inglese 4/5 2 4 Francese 2/3 3 Matematica 2/3 3 5 Tecn. Serv. Commerciali Diritto ed Economia Tecn. Comunicaz. Educaz. Fisica Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 18.

20 PROGETTAZIONE DELLA TERZA PROVA La terza prova coinvolge tutte le discipline che sono in grado di determinare e sviluppare un argomento comune. Il Consiglio di Classe, tenuto conto del curricolo di studi e degli obiettivi generali e cognitivi definiti nella propria programmazione didattica, sintetizzati nel paragrafo relativo agli obiettivi trasversali riportato a pagina 12 del presente documento, ha individuato, come particolarmente significativi, i legami concettuali esistenti fra le discipline inserite nella simulazione delle terze prove e segnalate dalla tabella sottostante. SCHEDA INFORMATIVA RELATIVA AGLI ESEMPI DI TERZA PROVA SVOLTI DURANTE L ANNO SCOLASTICO Coerentemente con quanto sopra indicato, sono stati svolti, all interno della classe, esempi di terza prova con le seguenti modalità: Documento della Classe 5 aziendale 2014/ Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

21 Data Materie Valutazione Tipologia Durata 19/02/ /03/ //04/2015 Diritto Francese Tecn. Comunicaz. Matematica Diritto Inglese Tecn. Comunic. Matematica Diritto Inglese Tecn. Comunic. Matematica Ogni disciplina assegna un punteggio, in quindicesimi, compreso fra 115. Il voto finale della prova viene calcolato dalla media aritmetica dei risultati delle singole discipline B B B (quesiti a risposta singola) (quesiti a risposta singola) (quesiti a risposta singola) 2,5 ore 2,5 ore 2,5 ore Documento della Classe 5 aziendale 2014/ Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

22 PROGETTAZIONE DELLA SECONDA PROVA Le simulazioni di seconda prova, dalla durata di sei ore, sono state somministrate alla classe nella seconda metà del mese di maggio. Tale scelta è motivata dal docente in modo da permettere alla classe la conoscenza completa di tutti gli argomenti previsti nel programma di quinta, potendo così non porre limiti sugli argomenti da proporre. Non potendo prevedere la composizione della nuova prova, il docente ha somministrato le simulazioni basandosi, per la prima esercitazione, su parti di testo proposti con la vecchia metodologia e, per le rimanenti, estrapolandole sui vari esempi che è stato possibile individuare nel circuito internet. Al presente documento verrà allegato solo il testo della prima simulazione. Poiché le restanti prove verranno effettuate dopo l affissione dello stesso, le tracce saranno consegnate alla Commissione durante la Riunione Preliminare, onde evitare che la classe sia a conoscenza del testo delle prove prima della loro esecuzione. Si allegano i seguenti documenti: - Programmi di ogni singola disciplina corredati dalla rispettiva griglia di valutazione - Testo delle simulazioni delle 3 e prove effettuate - Testo delle simulazioni delle 2 e prove effettuate Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 21.

23 IL CONSIGLIO DI CLASSE: AGATI VALERIA D ANNA AGATA FOLLI ELENA LECCHI MARIO MONTESSORI FRANCESCA NEGRI ELENA PASSERA DONATELLA PIERUCCI PATRIZIA TORTI LUISA ZORIACO ERNESTO FOLLI ELENA Pavia lì, 16/05/2015 Il Dirigente Scolastico ALBA TAGLIANI. Documento della Classe 5 aziendale 2014/15 22.

FONDAZIONE IKAROS Via Avis Aido, 24054 CALCIO (BG) Anno scolastico 2014-2015 ESAME DI STATO 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

FONDAZIONE IKAROS Via Avis Aido, 24054 CALCIO (BG) Anno scolastico 2014-2015 ESAME DI STATO 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE FONDAZIONE IKAROS Via Avis Aido, 24054 CALCIO (BG) Anno scolastico 2014-2015 ESAME DI STATO 2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE CLASSE V SERVIZI COMMERCIALI INDICE PREMESSA pag. 4 1 PROFILO PROFESSIONALE

Dettagli

Documento del Consiglio di classe

Documento del Consiglio di classe Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Documento del Consiglio di classe Anno scolastico 2014-2015 Classe 5 serale Indirizzo: Amministrazione finanza e marketing Approvato

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE "OSCAR ROMERO" Viale Papa Giovanni XXIII n. 25-10098 RIVOLI -Tel. 0119586761-0119589358 fax n. 0119561160 Sito web:www.romero.it E-mail didattica@.romero.it / amministrativa@romero.it

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore F. Corni Liceo e Tecnico COD. MIUR: MOIS018002 C.F.: 94177210369

Istituto di Istruzione Superiore F. Corni Liceo e Tecnico COD. MIUR: MOIS018002 C.F.: 94177210369 CRITERI DI VALUTAZIONE Approvato in Collegio Docenti 15/10/2013 CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA CONDOTTA Indicatori: Rispetto del regolamento di Istituto, delle persone e dell ambiente scolastico Assiduità

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE Istituto Tecnico Statale A. Oriani Via Manzoni, 6-48018 Faenza Tel 0546-21290 Fax 0546-680261 e-mail: itcoriani@provincia.ra.it web: www.itcgoriani.it CRITERI DI VALUTAZIONE per l anno scolastico 2014/2015

Dettagli

Anno Scolastico 2014/2015. CLASSE: V A MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA

Anno Scolastico 2014/2015. CLASSE: V A MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE: V A MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA Coordinatore di classe: LUISE CARMELA Presentazione sintetica della classe 1) Storia del triennio 2) Attività di recupero 3) Profilo

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe II sezione B Data di approvazione 24 ottobre -

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997)

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon 4-35031 ABANO T. (PD) - Tel 049 812424 - Fax. 049 810554 Distretto n. 45 Padova ovest - C. F. 80016340285 Sito; www.lbalberti.it- E-Mail:

Dettagli

La riforma degli Istituti Tecnici

La riforma degli Istituti Tecnici La riforma degli Istituti Tecnici Il progetto di riordino dell istruzione tecnica intende rilanciare a pieno titolo gli Istituti Tecnici quale migliore risposta della scuola alla crisi, perché favorisce

Dettagli

Programmazione di classe delle attività educative e didattiche

Programmazione di classe delle attività educative e didattiche ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Francesco De Sarlo Via Sant Antuono 192-0973/21034 - C.F. 83000510764 PZIS001007 85042 - LAGONEGRO PZ PZPM00101P IST. MAG. LAGONEGRO - PZPS00101N LIC. SC. LAGONEGRO

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. Classe V sez. B corso Odontotecnico. Redatto il 10/05/2013. Anno scolastico 2012/2013

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. Classe V sez. B corso Odontotecnico. Redatto il 10/05/2013. Anno scolastico 2012/2013 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE V sez. B corso Odontotecnico Redatto il 10/05/2013 Anno scolastico 2012/2013 1 ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI SOCIALI GALILEO GALILEI DI ORISTANO CLASSE 5 A ODONTOTECNICO

Dettagli

Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado

Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado Classe: Sezione: Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado PROGETTAZIONE CURRICOLARE Approvazione del Consiglio di Classe in data: Coordinatore:Prof.

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI INDIRIZZO :AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ARTICOLAZIONE SISTEMI INFORMATIVI

Dettagli

Documento del 15 Maggio (ai sensi dell art. 5 DPR 323 / 98)

Documento del 15 Maggio (ai sensi dell art. 5 DPR 323 / 98) ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE e per GEOMETRI Ferruccio Niccolini - V O L T E R R A Via Guarnacci n 6 - tel. 0588/88506 fax. 86626 http:www.itcniccolini.it e-mail: info@itcniccolini.it Codice Ministeriale

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Liceo "Antonio Rosmini" Via Malfatti 2-38122 Trento

Liceo Antonio Rosmini Via Malfatti 2-38122 Trento Liceo "Antonio Rosmini" Via Malfatti 2-38122 Trento Liceo Socio-Psico-Pedagogico - Liceo delle Scienze Sociali - Liceo delle Scienze Umane - Liceo delle Scienze Umane opzione Economico-Sociale ROSMINI

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE. a.s. 2014 2015

GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE. a.s. 2014 2015 GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE a.s. 2014 2015 La seguente guida è un attento resoconto del documento fornito dalla Regione, prot. N 4128 del 28/04/2015 Gli esami di qualifica si articolano

Dettagli

Istituto Tecnico Economico Statale G. Luosi

Istituto Tecnico Economico Statale G. Luosi Linee generali del POF Luosi sulla base del nuovo ordinamento Istituto Tecnico Economico Statale G. Luosi 1. L orario complessivo annuale è determinato in 1.056 ore, corrispondente a trentadue ore settimanali

Dettagli

DELIBERA N 3 COLLEGIO DOCENTI 15 MAGGIO 2014 CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE FINALE

DELIBERA N 3 COLLEGIO DOCENTI 15 MAGGIO 2014 CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE FINALE DELIBERA N 3 COLLEGIO DOCENTI 15 MAGGIO 2014 CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE FINALE Il Collegio Docenti al fine di garantire omogeneità nelle decisioni dei Consigli di Classe, relativamente alle operazioni

Dettagli

I.D.E.I. Valorizzazione delle eccellenze, sostegno e recupero. a.s. 2013-2014

I.D.E.I. Valorizzazione delle eccellenze, sostegno e recupero. a.s. 2013-2014 I.D.E.I. Valorizzazione delle eccellenze, sostegno e recupero a.s. 2013-2014 Approvato dal: Collegio dei Docenti delibera del 25.10.2013 Consiglio di Istituto delibera del 04.11.2013 Collegio dei Docenti

Dettagli

LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico

LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico Programmazione Didattica del Consiglio della Classe II Sez. C Ind linguistico A.S. 2015/16 1. COMPOSIZIONE

Dettagli

E S A M E D I S T A T O

E S A M E D I S T A T O Istituto d Istruzione Superiore Pinchetti Tirano Sezione associata IPIA E S A M E D I S T A T O DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 5^A INDIRIZZO: TECNICO DEI SERVIZI SOCIALI A.S. 2012/2013 1 I N D I C E:

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A.

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. Anno scolastico 2012/2013 Consiglio Classe IV A Data di approvazione 23/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-003 Rev.: 3 Data: 04.10.10 Pag.:

Dettagli

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi Area di Riferimento 1 Gestione POF Riscrittura del POF alla luce delle innovazioni normative e dei bisogni formativi attuali, sia interni che del territorio Monitoraggio in itinere dell attuazione del

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 9 BOLOGNA LINEE GUIDA AI CRITERI DI VERIFICA E VALUTAZIONE A.S. 2014-2015

ISTITUTO COMPRENSIVO 9 BOLOGNA LINEE GUIDA AI CRITERI DI VERIFICA E VALUTAZIONE A.S. 2014-2015 LINEE GUIDA AI CRITERI DI VERIFICA E VALUTAZIONE A.S. 2014-2015 1 Premessa Nel rispetto della normativa vigente sulla valutazione vengono preparati, secondo criteri il più possibile oggettivi, test di

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Tecnica Professionale Classe:4 B A.S. 2014/15 Docente: Mazzotta Antonietta ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 14 alunni provenienti dalla classe terza dell istituto,

Dettagli

Esame di Stato alla fine del Primo Ciclo d'istruzione Classi Terze

Esame di Stato alla fine del Primo Ciclo d'istruzione Classi Terze Istituto Comprensivo Statale di Marano Vicentino Scuola Secondaria di Primo Grado V.Alfieri Esame di Stato alla fine del Primo Ciclo d'istruzione Classi Terze A.s. 2014-15 E il primo esame della vostra

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE N.

DECRETO MINISTERIALE N. DECRETO MINISTERIALE N. 91 Norme per lo svolgimento degli Esami di Stato nelle sezioni funzionanti presso istituti statali e paritari in cui è attuato il Progetto- ESABAC (rilascio del doppio diploma italiano

Dettagli

Programmazione educativo-didattica del C.d.C.

Programmazione educativo-didattica del C.d.C. I.I.S. Federico II di Svevia Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate - - Melfi - Programmazione educativo-didattica del C.d.C. Classe V sez. AA a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica

Dettagli

Riferimenti normativi: DM 42/07 E 80/07 OM N 92/07 Legge n 1/07

Riferimenti normativi: DM 42/07 E 80/07 OM N 92/07 Legge n 1/07 Riferimenti normativi: DM 42/07 E 80/07 OM N 92/07 Legge n 1/07 Al termine del primo trimestre ( dicembre) Alla fine del mese di marzo inizio aprile ( valutazione intermedia) Alla fine dell anno scolastico.

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE LICEO: SCIENTIFICO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE - CLASSICO - SCIENZE UMANE - LINGUISTICO Via Togliatti, 833 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI SUPERIORI SPERIMENTALI (TRIENNIO DI PRIMO LIVELLO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO)

REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI SUPERIORI SPERIMENTALI (TRIENNIO DI PRIMO LIVELLO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO) REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI SUPERIORI SPERIMENTALI (TRIENNIO DI PRIMO LIVELLO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO) Approvato dal Consiglio Accademico nella seduta del 10 luglio 2007. Modificato in data 3 dicembre

Dettagli

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26 6. LA VALUTAZIONE La valutazione è momento centrale nella pratica educativa e nel processo di apprendimento degli studenti, e riguarda molti aspetti della vita scolastica. Il Collegio dei Docenti indica

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 1^ sezione L Data di approvazione 15/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-041 Rev.: 3 Data:

Dettagli

CRITERI GENERALI PER CORSI DI RECUPERO (Deliberati dal Collegio Docenti del 9 Febbraio 2012)

CRITERI GENERALI PER CORSI DI RECUPERO (Deliberati dal Collegio Docenti del 9 Febbraio 2012) MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE A. DE SIMONI Via Tonale n.18-23100 SONDRIO Tel. 0342/ 514516-216255 Fax. 0342/ 514798 Cod. Fisc. 80001880147 -

Dettagli

Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico

Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DEL CONSIGLIO DI CLASSE DISCIPLINE DOCENTI 1 ITALIANO ANTONELLA BANFI 2 LATINO FRANCESCO COCCHI 3 STORIA-GEOGRAFIA ANTONELLA BANFI

Dettagli

Consiglio della classe 3A Piano di lavoro annuale

Consiglio della classe 3A Piano di lavoro annuale Istituto comprensivo Como-Prestino-Breccia Scuola secondaria di primo grado A.Moro Consiglio della classe 3A Piano di lavoro annuale a.s. 2014-2015 Presentazione della classe La classe 3 A è composta da

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER IL TURISMO "ANTONIO BORDONI" Via S. Carlo,2-27100 PAVIA Tel 038222243 Fax 038225313 P O F.

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER IL TURISMO ANTONIO BORDONI Via S. Carlo,2-27100 PAVIA Tel 038222243 Fax 038225313 P O F. P O F Bordoni sommario 1. PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Indirizzo di studio e figura professionale Elementi caratterizzanti il P.O.F. 2. PRESENTAZIONE DELLA CLASSE Composizione classe Composizione del consiglio

Dettagli

PROFESSIONALE CHIMICO BIOLOGICO

PROFESSIONALE CHIMICO BIOLOGICO PROFESSIONALE CHIMICO BIOLOGICO Al termine dei cinque anni ottengo la maturità superando l'esame di stato e divento TECNICO PER LE PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI

Dettagli

Normativa e indicazioni Linguistico. Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei

Normativa e indicazioni Linguistico. Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei Normativa e indicazioni Linguistico Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei Requisiti per l ammissione Sono ammessi all'esame di Stato gli alunni che nello scrutinio finale conseguano una votazione

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA L Istituto Tecnico Commerciale Jacopo Nizzola, attivo nella sua attuale sede di Via P. Nenni 10 dal 1991, fornisce agli studenti

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI DI CLASSE. CLASSE 5A igea ANNO SCOLASTICO 2009/2010

SCHEDA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI DI CLASSE. CLASSE 5A igea ANNO SCOLASTICO 2009/2010 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE ARCHIMEDE Via Cento n. 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto (BO) C.F. 80073690374 Tel 051 821832/823651 Fax 051 825226 E-Mail: informazioni@isis-archimede.it Sito

Dettagli

ESAME DI STATO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI E DSA

ESAME DI STATO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI E DSA ISTITUTO MAGISTRALE Tommaso Gullì" Corso Vittorio Emanuele, 69-89125 Reggio Calabria N.O. Liceo Delle Scienze Umane - Liceo S.U. Opzione Economico Sociale-Liceo Linguistico V.O. Liceo Socio - Psico-Pedagogico

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione

Dettagli

VISTO VISTO RILEVATO VISTO PRESO ATTO RILEVATO RILEVATO CONSIDERATO RITENUTO RITENUTO DECRETA

VISTO VISTO RILEVATO VISTO PRESO ATTO RILEVATO RILEVATO CONSIDERATO RITENUTO RITENUTO DECRETA Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Decreto Ministeriale n.95 Norme per lo svolgimento degli Esami di Stato nelle sezioni funzionanti presso istituti statali e paritari in cui

Dettagli

ATTIVITA DI SOSTEGNO NEI LABORATORI DI: SCIENZE, CHIMICA, ELETTRONICA ATTIVITA DI SOSTEGNO NEL CORSO DELLO STAGE ED IN GITA SCOLASTICA Lycée de la Vallée du Cailly Lavoro in classe al Lycée Lavoro in

Dettagli

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali Grazia Batarra, Carla Sabatini Turismo: prodotti, imprese e professioni per il quinto anno Edizione mista Tramontana Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per

Dettagli

CONTROLLO DEI PROCESSI DI APPRENDIMENTO

CONTROLLO DEI PROCESSI DI APPRENDIMENTO CONTROLLO DEI PROCESSI DI APPRENDIMENTO La valutazione è parte integrante del processo di insegnamento/apprendimento. Essa deve essere trasparente e condivisa, nei fini e nelle procedure, da tutti coloro

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE CHINO CHINI SETTORI, INDIRIZZI E CORSI

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE CHINO CHINI SETTORI, INDIRIZZI E CORSI Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE CHINO CHINI BORGO SAN LORENZO SETTORI, INDIRIZZI E CORSI Presidenza e Segreterie: Via Caiani, 68 50032 Borgo San Lorenzo (Fi) Tel. 0558459268

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE

ISTRUZIONE PROFESSIONALE ISTRUZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE DI BASE + CONCRETE ESPERIENZE NEL MONDO DEL LAVORO DURANTE IL CORSO DEGLI STUDI ATTESTATO DI QUALIFICA DOPO IL 3 ANNO DIPLOMA DI MATURITA DOPO IL 5 ANNO AZIENDALE SOCIALE

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE FINALE

CRITERI DI VALUTAZIONE FINALE CRITERI DI VALUTAZIONE FINALE PREMESSA Questo documento fa riferimento a quanto deliberato dal Collegio dei docenti,alla luce delle recenti innovazione sulle normative relative alla promozione/non promozione,

Dettagli

Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici, Sociali e della Pubblicità Maffeo Pantaleoni Frascati

Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici, Sociali e della Pubblicità Maffeo Pantaleoni Frascati Maffeo Pantaleoni Frascati DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE CLASSE V SEZ. F Anno scolastico 2010-2011 INDIRIZZO: TECNICO DEI SERVIZI SOCIALI DIRIGENTE SCOLASTICO: Prof.ssa Maddalena Venditti INDICE 1.

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER IL TURISMO "ANTONIO BORDONI" Via S. Carlo,2-27100 PAVIA Tel 038222243 Fax 038225313 P O F.

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER IL TURISMO ANTONIO BORDONI Via S. Carlo,2-27100 PAVIA Tel 038222243 Fax 038225313 P O F. P O F Bordoni sommario 1. PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Indirizzo di studio e figura professionale Elementi caratterizzanti il P.O.F. 2. PRESENTAZIONE DELLA CLASSE Composizione classe Composizione del consiglio

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA. LICEO ARTISTICO Giulio Romano di Mantova. Con sezione associata Alessandro Dal Prato di Guidizzolo. a.s.

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA. LICEO ARTISTICO Giulio Romano di Mantova. Con sezione associata Alessandro Dal Prato di Guidizzolo. a.s. PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA LICEO ARTISTICO Giulio Romano di Mantova Con sezione associata Alessandro Dal Prato di Guidizzolo a.s. 2011/2012 Liceo Artistico PRIMO BIENNIO Classe prima / Classe seconda

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE GALILEO GALILEI LICEO DELLE SCIENZE UMANE TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING TECNICO SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Ministero della Pubblica

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 3 sezione U Data di approvazione 24 / 10 / 2012 PROFILO DELLA

Dettagli

Programmazione didattica del Collegio docenti (approvata nella seduta del CD del 24/09/2012)

Programmazione didattica del Collegio docenti (approvata nella seduta del CD del 24/09/2012) Programmazione didattica del Collegio docenti (approvata nella seduta del CD del 24/09/2012) Nella terza sezione del P.O.F. Programmazione del lavoro didattico' sono delineati i principi generali delle

Dettagli

Criteri di valutazione degli alunni

Criteri di valutazione degli alunni Funzioni della valutazione Criteri di valutazione degli alunni La valutazione degli alunni risponde alle seguenti funzioni fondamentali: verificare l acquisizione degli apprendimenti programmati; adeguare

Dettagli

SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE

SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE Le attività integrative per incrementare e soddisfare la differenziazione degli interessi con certificazione del credito formativo sono avviate in presenza di almeno 10 studenti iscritti e frequentanti

Dettagli

VERBALE N. 2 COLLEGIO DOCENTI DEL 11/11/2014 A.S. 2014/2015

VERBALE N. 2 COLLEGIO DOCENTI DEL 11/11/2014 A.S. 2014/2015 Il giorno 11 novembre 2014 alle ore 15.40 presso la Sala Riunioni dell Istituto Comprensivo si è riunito il Collegio Docenti relativo alla componente della Scuola Secondaria 1 grado per discutere il seguente

Dettagli

MANUALE QUALITA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE All. 2.1.1

MANUALE QUALITA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE All. 2.1.1 Pag 1 di 6 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE V. CROCETTI V. Tel. 085-8001757- Fax 085-8028562 - C.F.91041900670

Dettagli

RELAZIONE FINALE DELLA CLASSE: ALUNNI ISCRITTI: M: F: TOTALE: - di cui: PDH - DSA - ADHD - BES. - alunni stranieri: - ritirati o trasferiti:

RELAZIONE FINALE DELLA CLASSE: ALUNNI ISCRITTI: M: F: TOTALE: - di cui: PDH - DSA - ADHD - BES. - alunni stranieri: - ritirati o trasferiti: RELAZIONE FINALE DELLA CLASSE: A.S. ALUNNI ISCRITTI: M: F: TOTALE: - di cui: PDH - DSA - ADHD - BES - alunni stranieri: - ritirati o trasferiti: Evoluzione della classe rispetto ai livelli individuati

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI DI RECUPERO/SOSTEGNO E SALDO DEBITI FORMATIVI (O.M. 92/ 7, D.M. 80/ 07, DPR 122/2009, art. 4.6)) Pagina 1

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina: MATEMATICA Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 Docente: POLONIO NADIA ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe risponde adeguatamente alle proposte formative, e lavora in modo disciplinato,

Dettagli

FINALITA solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico limitato numero di ampi indirizzi esercizio di professioni tecniche

FINALITA solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico limitato numero di ampi indirizzi esercizio di professioni tecniche FINALITA fornire una solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell Unione europea offrire un limitato numero di ampi indirizzi, correlati a settori fondamentali

Dettagli

MODALITÀ DI RECUPERO CARENZE FORMATIVE PER L A.S. 2013/14 (DELIBERA COLLEGIO DOCENTI N. 00 DEL 28/10/2014)

MODALITÀ DI RECUPERO CARENZE FORMATIVE PER L A.S. 2013/14 (DELIBERA COLLEGIO DOCENTI N. 00 DEL 28/10/2014) Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Istituto Tecnico Commerciale e Turistico Statale Vittorio Emanuele II Via F. Lussana, 2 24121 Bergamo 035 23 71 71 035 21 52 27 segreteria@vittorioemanuele.org

Dettagli

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni a.s.2014/2015 INFORMATICA E LABORATORIO TECNOLOGIE INFORMATICHE LAB. TECNICHE PROFESSIONALI A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni L AMBITO DISCIPLINARE DI INFORMATICA E LABORATORIO,

Dettagli

CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI

CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI 1 Criteri specifici per lo scrutinio finale Sulla base delle deliberazioni degli anni precedenti, in base alla normativa vigente, tenuto conto che il voto di condotta

Dettagli

DOCUMENTO FINALE DI PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE CLASSE 5ªG INDIRIZZO CAT

DOCUMENTO FINALE DI PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE CLASSE 5ªG INDIRIZZO CAT I. T. C. G. T. L E O N A R D O P I S A N O D I G U I D O N I A ( R O M A ) DOCUMENTO FINALE DI PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE CLASSE 5ªG INDIRIZZO CAT Specificità dell indirizzo di studio Profilo

Dettagli

Letteratura italiana/ Storia

Letteratura italiana/ Storia Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Anno scolastico 2013-2014 Classe V AR Indirizzo IGEA Approvato il: Composizione del Consiglio di Classe MATERIA Economia Aziendale

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE "ENRICO DE NICOLA" 35028 PIOVE DI SACCO Via G. Parini, 10/c Tel. 049/5841692 049/9703995 Fax 049/5841969 e-mail:denicola@scuolanet.pd.it - Codice Fiscale 80024700280

Dettagli

Come Raggiungerci. Tel. 0331/841260. Tel. 0331/519000. Tel. 0331/841260. Tel. 0331/841379 Tel. 0332/236127

Come Raggiungerci. Tel. 0331/841260. Tel. 0331/519000. Tel. 0331/841260. Tel. 0331/841379 Tel. 0332/236127 Come Raggiungerci Tel. 0331/841260 Tel. 0331/519000 Tel. 0331/841260 Tel. 0331/841379 Tel. 0332/236127 ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE Eugenio Montale Via Gramsci, 1 21049 TRADATE C.F.80101550129 Tel.

Dettagli

ISTITUTO B. PASCAL 4 PERCORSI FORMATIVI 2 2 PERCORSI LICEALI PERCORSI TECNICI

ISTITUTO B. PASCAL 4 PERCORSI FORMATIVI 2 2 PERCORSI LICEALI PERCORSI TECNICI I.I.S. BLAISE PASCAL Via Makallè, 12 42124 Reggio Emilia ISTITUTO B. PASCAL 4 PERCORSI FORMATIVI 2 2 PERCORSI LICEALI PERCORSI TECNICI Sito web dell Istituto: www.pascal.gov.it Telefono: 0522 512351 e-mail:

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Afragola, 29/04/2015 prot.2185/a7 IL DIRIGENTE SCOLASTICO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, con cui è stato approvato il testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione;

Dettagli

MFANIFESTO DEGLI STUDI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in PSICOLOGIA Classe LM - 51 Anno Accademico 2013-2014

MFANIFESTO DEGLI STUDI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in PSICOLOGIA Classe LM - 51 Anno Accademico 2013-2014 MFANIFESTO DEGLI STUDI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in PSICOLOGIA Classe LM - 51 Anno Accademico 2013-2014 Requisiti d accesso e modalità di verifica Per essere ammessi al corso di laurea magistrale in Psicologia

Dettagli

DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE

DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE 5^D Bordoni Anno Scolastico 2014/2015 Sommario 1. PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Indirizzo di studio e figura professionale Elementi caratterizzanti il P.O.F. 2. PRESENTAZIONE

Dettagli

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa LICEO STATALE AUGUSTO MONTI SCIENTIFICO CLASSICO - LINGUISTICO Via Montessori n. 2-10023 CHIERI (To) Tel. 011.942.20.04 011.941.48.16 Fax 011.941.31.24 e- mail: TOPS18000P@istruzione.it - TOPS18000P@pec.istruzione.it

Dettagli

INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015

INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015 INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015 ESAME DI STATO: Documento del consiglio di classe Ammissione e giudizio di ammissione Credito scolastico e formativo La commissione Le prove d esame La

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE G.MELI A.S. 2014/15 VALUTAZIONE

LICEO CLASSICO STATALE G.MELI A.S. 2014/15 VALUTAZIONE VALUTAZIONE La valutazione rappresenta un momento centrale del processo formativo, si collega all apprendimento, all acquisizione delle competenze, al conseguimento di capacità, all accertamento delle

Dettagli

Istituto tecnico Luigi Sturzo

Istituto tecnico Luigi Sturzo Istituto tecnico Luigi Sturzo Settore Tecnologico Biotecnologie Ambientali e Biotecnologie Sanitarie Anno Scolastico 2012/ 2013 Programmazione dipartimentale Area scientifica (Matematica, Disegno, Informatica)

Dettagli

L-18 Economia aziendale REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2013-14

L-18 Economia aziendale REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2013-14 L-18 Economia aziendale REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2013-14 Art.1 Denominazione del corso di studio e classe di appartenenza E istituito presso l Università di Firenze il Corso di Laurea in Economia

Dettagli

1. Competenze trasversali

1. Competenze trasversali 1 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI MATEMATICA DOCENTI: PROF. ANGERA GIANFRANCO CLASSE V U TUR Secondo le linee guida, il corso

Dettagli

...una scuola di qualità per il tuo futuro!

...una scuola di qualità per il tuo futuro! A conclusione del percorso di studi lo studente è in grado di poter svolgere ruoli e funzioni relative a : rilevazioni dei fenomeni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili;

Dettagli

Liceo Statale Virgilio - ROMA. Calendario del Piano annuale delle attività a.s. 2015/2016

Liceo Statale Virgilio - ROMA. Calendario del Piano annuale delle attività a.s. 2015/2016 Liceo Statale Virgilio - ROMA Calendario del Piano annuale delle attività a.s. 20/2016 Giorno mese Attività Luogo ora 1 mart. Sett. Accoglienza nuovi docenti Presidenza 8:30-9:00 1 mart. Sett. Collegio

Dettagli

Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi di laurea, corsi di laurea magistrale a ciclo unico e corsi di laurea magistrale

Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi di laurea, corsi di laurea magistrale a ciclo unico e corsi di laurea magistrale Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi di laurea, corsi di laurea magistrale a ciclo unico e corsi di laurea magistrale Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA INFORMATICA

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA INFORMATICA Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in INGEGNERIA INFORMATICA D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione

Dettagli

Liceo Scientifico "Corradino D'Ascanio" Montesilvano

Liceo Scientifico Corradino D'Ascanio Montesilvano Liceo Scientifico Statale Galilei Pescara - Capofila - Liceo Scientifico Statale D Ascanio - Montesilvano Scuola Secondaria I Grado Rossetti-Mazzini Pescara Associazione Focolare Maria Regina onlus che

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A. ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S 2013/14 CLASSE 5^ SEZ. C Indirizzo Liceo Linguistico Coordinatore

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO D ISTITUTO A N T O N I O G R A M S C I

PROGETTO EDUCATIVO D ISTITUTO A N T O N I O G R A M S C I PROGETTO EDUCATIVO D ISTITUTO DELL'ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE I.G.E.A. Paritario (D.M.04-12-01) A N T O N I O G R A M S C I 42 Distretto Scolastico Piazza A.Gramsci, 15 00041 Albano Laz.(Rm) Tel./Fax

Dettagli

VALUTAZIONE DELL ALUNNO

VALUTAZIONE DELL ALUNNO LA VALUTAZIONE VALUTAZIONE DELL ALUNNO In seguito all introduzione del voto decimale nella scuola, ripristinato dal tanto discusso e contestato decreto Gelmini, si è sviluppato, nelle scuole, un ampio

Dettagli

7. L OFFERTA FORMATIVA : INDIRIZZI DI STUDIO NELL ISTITUTO

7. L OFFERTA FORMATIVA : INDIRIZZI DI STUDIO NELL ISTITUTO 7. L OFFERTA FORMATIVA : INDIRIZZI DI STUDIO NELL ISTITUTO Attualmente la offerta formativa, in linea con quanto previsto dalla recente riforma degli ISTITUTI TECNICI prevede: SETTORE ECONOMICO: Indirizzo

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 1A A.S 2014/2015

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 1A A.S 2014/2015 Disciplina: Informatica, applicazioni gestionali Classe: 1A A.S 2014/2015 Docente: Prof. Renata Ambrosi ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 27alunni; 5 maschi e 22 femmine.

Dettagli

Piano Integrato 2008/09

Piano Integrato 2008/09 REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA LICEO SCIENTIFICO STATALE M. CIPOLLA P.le Placido Rizzotto Tel. 9-913 Fax. 9-9333 C. F. 117311 E-mail: liceoscientificocv@libero.it 91 CASTELVETRANO (TP) Autorità

Dettagli

Programmazione Disciplinare: ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONE Classi: 3^-4^-5^

Programmazione Disciplinare: ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONE Classi: 3^-4^-5^ Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Disciplinare: ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONE Classi: 3^-4^-5^ I Docenti della Disciplina Salerno, lì 10/11 settembre 2013 Finalità

Dettagli

NORMATIVO, PUNTI CHIAVE ED ORIENTAMENTI

NORMATIVO, PUNTI CHIAVE ED ORIENTAMENTI Allegato A Modalità di attuazione degli esami relativi ai percorsi triennali e quadriennali finalizzati al conseguimento degli attestati di qualifica professionale di operatore e di diploma professionale

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof.

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. ssa Laura Piazzi CLASSE I A.S.2014 /2015 2 OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1 OBIETTIVI

Dettagli