LA SALUTE IN SICUREZZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA SALUTE IN SICUREZZA"

Transcript

1

2 SALA ASAI LA SALUT I SICUZZA re 8.30 egistrazione partecipanti re Inaugurazione Forum Presiedono onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore Sanità asco Giannotti Presidente Fondazione Sicurezza in Sanità Ferruccio Fazio inistro della Salute aniela Scaramuccia nrico Garaci Fulvio oirano Guido asi Ignazio arino Cesare Cursi Assessore alla Sanità egione Toscana Presidente Istituto Superiore Sanità irettore Age.a.S. irettore AIFA Presidente Commissione parlamentare d inchiesta sull efficacia e l efficienza del SS Presidente X Commissione Permanente del Senato Industria, Commercio, Turismo iccardo Tartaglia Coordinatore Comitato Tecnico delle egioni per la Sicurezza nelle cure LTTUA AGISTAL La riforma sanitaria in USA e l attenzione alla Sicurezza del paziente Stuart A. osenberg Presidente e C Harvard edical School 2

3 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C A T I LA SALUT I SICUZZA da pagina 2 a pagina 36 1

4 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re 8.30 re egistrazione partecipanti Inaugurazione Forum LA SALUT I SICUZZA entro Le ura di... Arezzo Liletta Formasari Storica dell Arte Presiedono onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore Sanità asco Giannotti Presidente Fondazione Sicurezza in Sanità SALA ASAI 23 Saluti delle Autorità Giuseppe Fanfani oberto asai Sindaco di Arezzo Presidente della Provincia di Arezzo Ferruccio Fazio inistro della Salute aniela Scaramuccia nrico Garaci Fulvio oirano Sergio Pecorelli iccardo Tartaglia Ignazio arino Cesare Cursi Assessore alla Sanità egione Toscana Presidente Istituto Superiore Sanità irettore Age.a.S. Presidente AIFA Coordinatore Comitato Tecnico delle egioni per la Sicurezza nelle Cure Presidente Commissione parlamentare d inchiesta sull efficacia e l efficienza del SS Presidente X Commissione Permanente del Senato Industria, Commercio, Turismo A T I LTTUA AGISTAL La riforma sanitaria in USA e l attenzione alla Sicurezza del paziente Stuart A. osenberg President and C of Harvard edical Faculty Physicians at eth Israel eaconess edical Center 3

5 23 A T I FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA ASAI re icerca formazione e comunicazione in oncologia Presiede enato Lauro ettore Università degli Studi di oma Tor ergata oderano Giuseppe Petrella rdinario Chirurgia Università Tor ergata Gianni Amunni irettore Istituto Toscano Tumori LTTU AGISTALI [Qualità e sicurezza dell informazione ruolo dei mass media] Gianni Letta Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio [The APL paradigmas the rationale for co-clinical trials] Pier Paolo Pandolfi Professor of edicine and Pathology epartment of edicine Harvard edical School Interventi [Come comunicare con il paziente oncologico] Francesco e Lorenzo Presidente AIaC [Formazione valutazione e ricerca in oncologia: ruolo delle Facoltà di edicina] Giovanni Persico Preside Facoltà di edicina e Chirurgia Federico II apoli [odello formativo in oncologia dell Harvard edical School] Stuart A. osenberg President and C of Harvard edical Faculty Physicians at eth Israel eaconess edical Center re Comunicare in sanità: strategie e nuovi percorsi Tavola rotonda oderano aniela odorigo ir. Gen. Comunicazione e elazioni Istituzionali inistero della Salute enato Lauro ettore Università degli Studi di oma Tor ergata Partecipano ario orcellini Stefano osti Giovanni onchiero Luca Palamara anuela Lucchini argherita de ac aria milia onaccorso Francesco Avitto Preside Facoltà Scienze della Comunicazione Università oma La Sapienza irettore sservatorio Pavia Presidente FIAS Presidente Associazione azionale agistrati Giornalista AI Corriere della Sera Ansa Adnkronos 4

6 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA LIPPI re La sicurezza negli integratori alimentari a base vegetale: recenti sviluppi e prospettive future Coordinano omano arabelli Capo ipartimento Sanità Pubblica eterinaria, utrizione e Sicurezza degli alimenti inistero della Salute Silvio orrello ir. Gen. Alimenti e utrizione inistero della Salute [Claims sui botanicals: rimodulazione dell approccio e prospettive future] asil athioudakis Head of Unit Food Law, utrition and Labelling U Commission [La posizione italiana sull impiego negli integratori di botanicals e altre sostanze diverse da vitamine e minerali: sviluppi futuri] runo Scarpa inistero della Salute [The elgian point of view] Joris Geelen Secr. Commission for Advice on Plant Preparation [ffetti fisiologici secondo il modello dell omeostasi e uso tradizionale come prova] aria Laura Colombo Università di Torino [otanicals: effetti fisiologici ammessi a livello azionale a confronto con i claims sulle vitamine e i minerali] Stefania alfrà inistero della Salute 23 A T I iscussione re Integratori alimentari: come informare i consumatori? Tavola rotonda Coordina Silvio orrello ir. Gen. Alimenti e utrizione inistero della Salute alentino ercati Anna Paonessa assimiliano Carnassale ita attaglia Patrizia estani Assoerbe AIIPA Federsalus Federconsumatori Plant LIA 5

7 23 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA LIPPI re La sfida della sicurezza alimentare Coordina Anna La osa Giornalista Introduce omano arabelli Capo ipartimento Sanità Pubblica eterinaria, utrizione e Sicurezza degli alimenti inistero della Salute [Le strategie della Commissione uropea] Lorenzo Terzi Commissione uropea G Sanco [Sicurezza delle produzioni agroalimentari italiane] Silvio orrello ir. Gen. Alimenti e utrizione inistero della Salute A T I [La qualità delle produzioni agroalimentari italiane] Giuseppe lasi inistero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali [tichettature e informazione al consumatore] Pierdavide Lecchini appresentanza italiana presso l Unione uropea [Il controllo dei AS per la sicurezza alimentare] Generale Cosimo Piccinno Comandante AS [Tremila anni di qualità] Giovanni allarini [iodiversità e la sicurezza alimentare] Pier Luigi ossi Università di Parma Università di Siena [Politica agricola e difesa del made in Italy] Sergio arini Presidente azionale Coldiretti [L export delle produzioni alimentari italiane] aniele ossi irettore Federalimentare [Acqua minerale naturale: una risorsa dell Italia] ttore Fortuna Presidente ineracqua 6

8 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re SALA IA isk management in medicina trasfusionale: dalla sicurezza del prodotto alla sicurezza del processo Inattivazione dei patogeni nei componenti del sangue: tecnologie emergenti per la sicurezza trasfusionale Prima Sessione oderano onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore di Sanità Giuliano Grazzini irettore Centro azionale Sangue [Il contributo decisivo dell inattivazione dei patogeni alla sicurezza trasfusionale] mma Castro and C Spanish ed Cross Center of adrid [The italian platelet technology assessement study (IPTAS)] Stefania aglio esp. Area icerca Scientifica Centro azionale Sangue Identificazione e rintracciabilità per la sicurezza del paziente candidato alla trasfusione: l evoluzione delle tecnologie Seconda Sessione oderano incenzo Saturni Presidente AIS azionale Francesco ennardello irettore edico SIT ASP 7 agusa [Presentazione sistema Securblood, tre anni di esperienza] Francesco ennardello irettore edico SIT ASP 7 agusa [La tracciabilità dedicata alla sicurezza dell intera procedura trasfusionale] Andrea Tomasini irettore SIT ASL 2 Savonese [Chirurgia senza sangue: riduzione dei rischi e dei costi associati alle trasfusioni] Fabio Sbrana irettore U.. Chirurgia spedale S.onato Arezzo [Presentazione sistema Fulltrace] 23 A T I [L impegno di immucor per la riduzione del rischio trasfusionale] Alberto Talarico IUC ITALIA [Soluzioni software e utilizzo della tecnologia fid per una gestione dei processi trasfusionali efficiente e di qualità] Loredana Focardi ISIL CAT [L uso della tecnologia fid nella gestione dei processi della medicina trasfusionale] Giovanni Landucci irettore edico Scientifico igital-tec 7

9 23 A T I FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA IA Terza Sessione La sicurezza dei farmaci emoderivati oderano Cesare Cursi Presidente X Commissione Permanente del Senato Industria, Commercio, Turismo Aldo zino Caligaris Presidente azionale FIAS Interviene [Il plasma come materia prima per la produzione di farmaci emoderivati: risk assessement e risk management] lisabetta Tosi Kedrion iopharmaceuticals 8

10 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re venti sentinella: criticita e soluzioni per il miglioramento dei dati SALA GUI AC oderano Alessandro Ghirardini inistero della Salute iccardo Tartaglia Coordinatore Comitato Tecnico delle egioni per la Sicurezza nelle Cure [Gli eventi sentinella nel sistema informativo nazionale (SIS): ambiti di criticità e di miglioramento] Giorgio Leomporra inistero della Salute ttavio icastro Ida arina aciti - arco o erardo Cavalcanti Giuseppe urolo Stanislao icciardelli iscussione re egione milia omagna egione Piemonte ASP Cosenza egione Sicilia ICCS Pascale di apoli La formazione a distanza (FA) per gli eventi sentinella: la oot Cause Analysis - CA In collaborazione con FCe - IPASI egione Sicilia oderano Alessandro Ghirardini inistero della Salute Luigi Conte eferente FCe [Il manuale CA del inistero della Salute] Angela e Feo inistero della Salute [Il corso FA FCe IPASI] arbara angiacavalli Sergio ovenga Segr. Federazione azionale IPASI Presidente dell rdine dei edici di Grosseto [Il corso FA sugli eventi sentinella della egione Siciliana] Giuseppe urolo Qualità e Sicurezza del paziente egione Sicilia Salvatore Favitta esp. A..U. Catania egione Sicilia 23 A T I 9

11 24 C L FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA ASAI re 9.00 Qualita e sicurezza nei percorsi oncologici oderano nrico ollero irettore Generale Policlinico Tor ergata Fabrizio resadola irettore Cattedra Chirurgia Generale P.U. Udine [arcatori genetici in oncologia] Giuseppe ovelli Preside Facoltà edicina Università Tor ergata [Attualità in diagnostica per immagini in oncologia] Giovanni Simonetti irettore iagnostica per immagini Università Tor ergata [L epidemiologia dell errore medico nel paziente oncologico: dati nazionali ed internazionali] Claudio Clini Fondazione PT [L evoluzione della Chirurgia Senologica: dalla chirurgia demolitiva alla chirurgia oncoplastica] reste Claudio uonomo Chirurgia Generale Università Tor ergata [L evoluzione dell oncologia medica] ario oselli ncologia edica Università Tor ergata [Prevenzione e trattamento precoce del danno cardiologico da chemioterapici] Sergio racarda irettore ncologia edica spedale San onato Arezzo [Sistemi integrati di neuro navigazione nel trattamento chirurgico dei traumi cerebrali] Francesco Prada Istituto STA ilano [La ricerca traslazionale in oncologia: ruolo delle biobanche] Fiorella Guadagni ICCS S.affaele [eoplasie rare: modelli organizzativi regionali] Leonardo adalamenti icercatore Universitario ncologia edica Policlinico Palermo [Sperimentazioni cliniche in oncologia il ruolo del C] Leonardo Santi Pres. del Centro azionale per le icerche iologiche [Qualità e sicurezza nei percorsi oncologici] affaele Collazzo ICSS C Aviano [Sicurezza nella produzione e manipolazione dei radio farmaci] Antonio Pedicini irettore Generale G. Pascale apoli [uolo del dipartimento oncologico] nrico i Salvo Università Federico II apoli Conclusioni Giuseppe avarra Giuseppe Petrella Università essina rdinario Chirurgia Università Tor ergata 10

12 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re La sanità d iniziativa e la rete assistenziale per la cronicità in partnership Azienda USL 8 Arezzo e egione Toscana Coordinano iccardo Tartaglia irettore Centro GC egione Toscana nrico esideri irettore Generale AUSL 8 Arezzo Saluto di Charles incent Imperial College of London [Sanità di iniziativa: quali benefici per il cittadino?] Gavino aciocco Università di Firenze [Chronic care model: studio epidemiologico e primi risultati nel territorio aretino] Paolo Francesconi AS egione Toscana [L agenzia per la gestione della continuità assistenziale] Claudio Pedace irettore Zona-istretto di Arezzo [Le imprese biofarmaceutiche e la responsabilità sociale: il caso Lilly Italia] aurizio Guidi Lilly Italia [La tecnologia al servizio dei percorsi di cura] Fabio Faltoni TS Group SALA ASAI La cronicità e la dimensione multiprofessionale dell assistenza 24 C L Tavola rotonda Coordina e odera Ivo rocchi Giornalista Partecipano ario Aimi assimo Gialli [L esperienza della egione Siciliana] Alfredo otargiacomo irella ossi arcella Santino irettore Zona istretto aldichiana irettore del P.. del aldarno edicina di Comunità irettore ipartimento Inf. stetrico AUSL 8 Arezzo egione Sicilia 11

13 24 C L FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA ASAI re Prevenzione del ischio e malattie dei migranti in partnership con Azienda USL 8 Arezzo e egione Toscana Coordinano arcello Caremani irettore ipartimento edicina Specialistica Azienda Usl 8 Alessandra Pedone esponsabile Progetto Hph-Intercultura [L accesso alle cure al Pronto Soccorso] Giovanni Iannelli irettore P. S. e edicina Urgenza spedale San onato [L accesso alle cure nei percorsi territoriali] odolfo ossi esponsabile UF Azienda USL 8 [Il PT dell infezione HI] anilo Tacconi ipartimento edicina Specialistica USL 8 [Il PT della Tubercolosi] affaele Scala irettore U.. Pneumologia USL 12 Lucca [uovi percorsi di accoglienza e accesso in ambito materno infantile] Patrizia Petruccioli irettore U.. stetricia AUSL 8 Arezzo 12

14 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re Farmaci e sicurezza delle cure oderano Alessandro Ghirardini inistero della Salute Andrea andelli Presidente FFI [Il corso FA per i farmacisti] Andrea andelli Presidente FFI [Le raccomandazione del inistero della Salute] Susanna Ciampalini inistero della Salute [Implementazione delle accomandazioni n.7] Giovanna Scroccaro SIF [Il farmacista di dipartimento] Laura Fabrizio Presidente SIF [sperienza di un A..U. sui farmaci LASA] incenzo Parrinello A..U. Catania iscussione re Tavola rotonda Comunicazione dell evento avverso oderano Alessandro Ghirardini inistero della Salute eferente egioni [Presentazione generale delle linee giuda del inistero della Salute] osetta Cardone inistero della Salute [accomandazione per l analisi dell evento avverso] Antonio Compostella egione eneto [accomandazione per la comunicazione ai pazienti degli eventi avversi] oberta Andrioli Stagno inistero della Salute SALA I [accomandazione per attivare azioni di sostegno per gli operatori sanitari coinvolti in un evento avverso] Horand eier Provincia autonoma di olzano [accomandazione per la comunicazione esterna in caso di eventi avversi nelle strutture sanitarie] assimo Aquili inistero della Salute [accomandazione per la risoluzione stragiudiziale del contenzioso delle aziende sanitarie] Claudio Seraschi inistero della Salute 24 C L 13

15 24 C L FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA PTACA re 9.00 alutazione di tecnologie e dispositivi medici nell'ottica della sicurezza dei pazienti in partnership con Assobiomedica Coordinano arcella arletta inistero della Salute arco apellino Coord. Scientifico Gruppo ischio Clinico egione Piemonte Fernanda Gellona irettore Assobiomedica [Health technology management e ingegneria clinica: presupposti per il isk anagement e HTA] ario Lombardo Area rganizzazione e Programmazione AeSS Piemonte aniele Puppato Gruppo di lavoro HT - AeSS Piemonte [La vigilanza sui dispositivi medici come strumento per migliorare la sicurezza del paziente] Alessandra Allocco A..U. S.Giovanni attista Torino [La sicurezza del paziente in radioterapia oncologica] Giovanni andoliti spedale S. aria della isericordia ovigo - Presidente azionale AI [Quality Center etwork della Provincia di odena: innovazione ricerca sicurezza nel settore biomedicale] onica Pantaleoni A..U. Policlinico di odena Loretta Casolari AUSL odena [Il rischio di esposizione accidentale nella moderna radioterapia] Umberto icardi rdinario di adioterapia Università degli Studi di Torino [ischio clinico e medicina nucleare] assimo Salvatori Policlinico Gemelli [isione sistematica dei ruoli istituzionali a garanzia dell immissione sicura delle tecnologie nel sistema sanitario] auro Grigioni Istituto Superiore di Sanità Pietro errico ICCS spedale Pediatrico ambin Gesù oma [rgonomia e usabilità dei dispositivi medici] Francesco anzani Centro GC egione Toscana [IGT: sicurezza e appropriatezza] Pietro Ponticelli AUSL 8 Arezzo 14

16 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re Tavola rotonda Innovazione sicurezza appropriatezza: la sfida delle tecnologie mediche in partnership con Assobiomedica Coordina Antonio otondo Presidente Società Scientifica di adiologia Partecipano Giovanni Simonetti milio Gianni Sandro e Poli Francesco Conti iego ravar inistero della Salute A Siemens Healthcare iagnostics Italia G Healthcare Italia edtronic TS Group SALA PTACA 24 re Tavola rotonda HTA - sicurezza e appropriatezza delle nuove tecnologie biomediche Coordina arcella arletta inistero della Salute Antonio Compostella oberto Grilli ario Cecchi Carmine uta Walter ergamaschi Clemente Ponzetti egione eneto irettore Agenzia Sanitaria e Sociale egionale egione milia omagna esponsabile HTA egione Toscana irettore Assessorato Sanità egione arche Azienda spedaliera spedale Circolo e Fondazione acchi arese egione alle d Aosta C L Concludono Angelo Fracassi assimo Casciello Presidente Assobiomedica irettore Gen. ir. icerca Scientifica e Teecnologica inistero della Salute 15

17 24 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA GUI AC re 9.00 Il servizio di anatomia patologica nel risk management dell ospedale moderno [Anatomia patologica: storia, attualità e prospettive] Gianluigi Taddei Università degli Studi di Firenze (Presidente SIAPC IAP) [uolo e accreditamento delle anatomie patologiche nell ospedale moderno] Anna Sapino [Linee guida operative e percorsi diagnostico terapeutici in anatomia patologica] Alfredo Fabiano spedale Fatebenefratelli, Isola Tiberina oma C L [Gestire il rischio in anatomia patologica: le strategie per la sicurezza] Giuseppe Santeusanio Università degli Studi di oma Tor ergata, UC Anatomia patologica spedale Sant ugenio, AUSL oma C oma re Tavola rotonda La narrazione clinica della malattia Coordinano Stefania Polvani irettore Struttura ducazione alla Salute ASL 10 Firenze [edicina narrativa e malattie rare] Amalia gle Gentile omenica Taruscio icercatrice Centro azionale al. are Istituto Superiore di Sanità ir. Centro azionale al. are Istituto Superiore di Sanità [edicina basata sulla narrazione in cardiologia] Alfredo Zuppiroli irettore ip. Cardiologico Santa aria uova Firenze [La comunicazione con il paziente all interno del sistema delle cure: umanizzare il sistema delle cure] Giovanna atalucci irettore UC UP San Camillo Forlanini oma [arrative based medicine e la medicina di genere] Silvia arcadelli Centro Studi icerca e Qualità ASL atera [Conoscere L Alzheimer] anlio atera ice Presidente AIA [edicina narrativa e letteratura] Antonio irzì [L ascolto che guarisce] Sandro Spinsanti Università Catania irettore Istituto Giano 16

18 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re Consenso informato o comunicazione tra operatore sanitario e paziente SALA GUI AC Coordinano Stefano Lelli USL 5 Pisa Luciana evilacqua irettore SC Qualità e Sicurezza Clinica A.. iguarda [Informazione e consenso: il contributo del C] Laura Palazzani icepresidente Comitato azionale per la ioetica [Informazione e consenso consapevole: la comunicazione del rischio clinico per l empowerment del paziente] Leonardo epi Gutenberg Sicurezza in Sanità [Le esperienze di comunicazione fra medico e paziente e consenso informato: le buone pratiche dell osservatore Age.a.S.] arbara Labella Age.a.S. Gianni Caracci Age.a.S. [Il paziente: questo sconosciuto] Silvana Simi [L alleanza terapeutica, retorica e realtà] Sandro Spinsanti embro dell secutivo del Consumer etwork appresentante italiano del progetto WH irettore Istituto Giano oma [Comunicazione e consenso: quali prospettive] Piera Poletti esp. CF Centro icerca e Formazione Padova [Il consenso informato: una opportunità per il risk manager] Anna Levati isk anager A.. della Provincia di Pavia [Il consenso: una rivoluzione non ancora completata] Anna Andrea Avvocato iguarda [Consenso informato e codici deontologici delle professioni sanitarie] aniele odriguez Professore rdinario edicina legale Univ. Padova Ugo Aparo II oma Sergio ovenga FCe 24 C L 17

19 24 C L FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA LIPPI re 9.00 La sicurezza dei percorsi, dei sistemi e degli archivi informatici Coordinano Adriano arcolongo irettore Generale Azienda Ulss 18 ovigo Lidia i inco inistero della Salute Attilio artorano Assessore egione asilicata [Indicazioni regionali in tema di sicurezza dei sistemi IS-PACS: stato di implementazione nelle aziende sanitarie regionali] G. Pirino egione milia omagna [Identificazione sicura del paziente quale strumento per la gestione del rischio clinico] Gianluca aino Università di Siena [La sicurezza dei sistemi informatici per la sanità: un punto di vista aziendale] Silene Sistu Azienda Sanitaria di Forlì [Il contributo ICT alla sicurezza nella gestione dei percorsi clinici] auro aldini Azienda USL 8 Arezzo [Analisi e gestione di un near miss nell attività gestionale del IS-PACS] Silvia Pierotti spedale di ovigo Adele accari [Integrazione e gestione di programmi informatici in un sistema di identificazione dei pazienti] oberto osso A..U. S. Giovanni attista Torino Ida arina aciti [sperienze e problematiche per la gestione del sistema informatizzato del farmaco] Giancarlo Taddei spedali iuniti ergamo arcello Sottocorno [Il punto di vista dell Agenzia] ario dal Co irettore Generale Agenzia per la iffusione delle Tecnologie per l Innovazione [La gestione del rischio nella terapia antiblastica: design e assessement di un software innovativo] aniela Angela IS [La sicurezza nei percorsi di telemedicina] Corrado Giustozzi [La sicurezza che semplifica, avvicina ed innalza la qualità] Andrea elardinelli Innovazione e Sviluppo AUSL 6 Livorno Giorgio Almansi SIT egione Toscana [Soluzioni integrate per favorire l accesso ai servizi sanitari] Stefano Conforto Sertorelli Poste Italiane [onitoraggio della sicurezza negli ambienti di lavoro] Giovanni Canfora irettore Generale A..U. Federico II apoli aria Triassi ir. ip. Assis. Igiene spedaliera A..U. Federico II Conclude Attilio artorano Assessore Sanità egione asilicata 20

20 25 G I FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA LIPPI re 9.00 Presentazione Fondazione per la Sicurezza In Sanità Presiedono onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore di Sanità asco Giannotti Presidente Fondazione per la Sicurezza in Sanità anieri Guerra irettore Scientifico Fondazione per la Sicurezza in Sanità re Coordinano re Presentazione libro Charles incent iccardo Tartaglia - Sara Albolino - Tommaso ellandi Centro GC e Sicurezza dei Pazienti egione Toscana omande e risposte con l autore Silvana Simi Patients for Patient Safety S Stefano Lelli Clinical isk anager AUSL 5 Pisa Laura asero Scienze Infermieristiche Università degli Studi di Firenze 22

21 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re Sanità e nuovi media: rischi e opportunità Coordinano aniela odorigo ir. Gen. Comunicazione e elazioni Istituzionali inistero della Salute Carlo Gargiulo edico di Famiglia e pinionista Scientifico Partecipano Capitano Sergio Tirrò Tiziana Catarci arta Gramazio Giuseppe Fattori Paolo Casolari Cesare Fassari AS Università La Sapienza AIFA ASL odena Quadernidellasalute.it irettore Quotidiano Sanità SALA LIPPI 25 re Tavola rotonda mpowerment e umanizzazione delle cure Coordinano aniela odorigo ir. Gen. Comunicazione e elazioni Istituzionali inistero della Salute Carlo Gargiulo edico di Famiglia e pinionista Scientifico [ischio di abbandono e di solitudine nel malato di tumore e nei suoi familiari] ito Ferri Coordinatore Scientifico Fondazione Gigi Ghirotti [Hospices - cure palliative: l accompagnamento globale dell ammalato] on Francesco Savino Presidente Hospice Aurelio arena di itonto e ettore del Santuario SS. edici [La persona al centro dei processi e percorsi di cura] Francesco evere irettore Generale Istituti egina lena e S.Galliano [Il volontariato come fattore di umanizzazione] Francesco Schittulli Presidente LILT [Il ministero e le associazioni di volontariato: una comunicazione efficace per i cittadini] Alfredo d Ari inistero della Salute [I rischi del corto circuito comunicativo] Carla Collicelli ice irettore CSIS [Self - care - developing the expert patient in ottingham] Shirley Smith Assistant irector of Commissioning HS ottingham City [Progetto affaello: risultati della sperimentazione di un modello di disease and care management fondato sul patient empowerment] Alberto eales esp. Aree Qualità Percorsi Assistenziali e eti Cliniche AS egione arche [TA - patient empowerment by tele - coaching] artti Talja Joint Authority for Päijät - Häme Social and Health Care Lahti Finland Letizia aini AUSL 1 ologna G I 23

22 25 G I FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA IA re isk anagement e qualita della ristorazione ospedaliera e assistenziale odera omano arabelli Capo ipartimento Sanità Pubblica eterinaria, utrizione e Sicurezza degli alimenti inistero della Salute [elazione] Silvio orrello ir. Gen. Alimenti e utrizione inistero della Salute [Stato di nutrizione e criticità del sistema di ristorazione ospedaliera] Francesco Leonardi Clinica A.. Cannizzaro Catania [La qualità del servizio di ristorazione ospedaliera] Lucio Lucchin Primario U.. ietetica e utrizione Clinica AS olzano [La continuità dell assistenza nutrizionale ospedale-territorio] aria Luisa asini Servizio Tecnico Sanitario A..U. Careggi [Le linee d indirizzo nazionali per la ristorazione ospedaliera ed assistenziale] Silvio orrello ir. Gen. Alimenti e utrizione inistero della Salute [La fragilità nutrizionale dell anziano] aria Antonia Fusco Primario U.. Clinica AS San Camillo Forlanini oma [La sicurezza nei percorsi di nutrizione artificiale domiciliare] manuele Ceccherini esp. utrizione Clinica AUSL 8 Arezzo [Customer satisfaction: la parola al paziente-utente] Alessio Terzi Presidente Cittadinanzattiva [La percezione della qualità nella dieta ospedaliera] runa itali ussmann Service 24

23 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re Tavola rotonda I vaccini di nuova generazione: strumenti sicuri per l epoca della globalizzazione SALA GUI AC Coordinano onica ettoni irettore Generale Istituto Superiore di Sanità Fabrizio leari Capo ip. Comunicazione e Prevenzione inistero della Salute [Globalizzazione e salute pubblica: l impatto dei flussi migratori sulla diffusione di vecchie e nuove malattie] Gianni ezza irettore ip. alattie Infettive Istituto Superiore di Sanità [Impegno della egione Toscana per la ricerca] arco asi ir. Area icerca egione Toscana [Qualità dei vaccini e attività di controllo] Carlo Pini irettore CII Istituto Superiore di Sanità [ttimizzazione delle scelte vaccinali: la formazione e l informazione] Gian Franco Gensini Preside della Facoltà di edicina - Università di Firenze [L impegno della regione Piemonte per la prevenzione con i vaccini] Claudio Zanon Commissario ASS Piemonte [La sostenibilità a breve e lungo termine dell adozione degli strumenti preventivi appropriati per la salute pubblica] Paolo onanni Professore rdinario di Igiene Università di Firenze [Post marketing safety and effectiveness assessement of new vaccines] ernard Fritzell Pfizer [Il parere dell industria: i vaccini moderni, uno strumento sicuro per garantire la salute dell uomo nel 21 secolo] ino appuoli ovartis accines 25 G I Giuseppe ecchia Stefano eggio Glaxo-SmithKline Sanofi Pasteur S 25

24 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 re ^ Assemblea annuale degli ospedali per la sicurezza in sala operatoria Apertura Stefano Cencetti irettore Generale Policlinico odena LTTUA AGISTAL Charles incent Imperial College of London Coordina Paolo Cantaro irettore Generale ASP di Caltanissetta Alessandro Ghirardini enata Cinotti - ttavio icastro Consuelo asili Umberto Fiandra - arco apellino Giuseppe urolo Francesco enneri re odera inistero della Salute egione milia omagna egione Piemonte egione Sicilia egione Toscana Surgical Safety check List Salvatore Giampiccolo P...Chiello ASP nna SALA ASAI [Percorso aziendale per l applicazione del anuale per la Sicurezza in Sala peratoria] Adele ulli spedale Clinicizzato SS. JAnnunziata ASL Chieti [Sicurezza e qualità in chirurgia: riduzione del rischio nel percorso chirurgico del paziente] addalena Quintili ASL oma [Applicazione del manuale per la sicurezza] Cosimo aiorino Azienda spedaliera omenico Cotugno apoli [La sicurezza in sala operatoria: un approccio innovativo] Giorgio Gambale spedale G.. orgagni Azienda USL Forlì [Time-out sicurezza in sala operatoria] oberto Agosti A.. esio e imercate [L identificazione corretta del paziente chirurgico] Francesco ercilli A.. Santa aria uova eggio milia [Applicazione del manuale per la sicurezza in sala operatoria presso l'irccs Inrca di ancona] Letizia Ferrara ICCSS ICA Ist. az. icoveri Cura Anziani Ancona [La check list nella gestione del rischio clinico in sala operatoria: problemi aperti] Fabrizio eliga C.T.. aria Adelaide Torino [La sicurezza del paziente dal anuale per la sicurezza in Sala peratoria ] Giovanni erla ICCS Casa Sollievo della Sofferenza S.Giovanni otondo 25 G I 27

25 25 FU ISK AAGT I SAITA I CITI SI ATUA A GIATA C 10 SALA ASAI [Adattamento di check list in sala operatoria] Concettina izzo ASP di Caltanissetta aria Antonietta Campo [La check list di sicurezza del paziente chirurgico in ambito pediatrico] Angela Savelli A.. Universitaria A. eyer Firenze [Implementazione del sistema qualità e sicurezza nei blocchi operatori] osanna oraldi - Francesca Gori ASL 3 Umbria [La gestione della sicurezza in sala operatoria in alle d'aosta: applicazione del manuale] Giuliana uillermin Azienda USL alle d'aosta [Sicurezza in sala operatoria: il manuale e la check list] Tiziana Sagazio ULSS 6 icenza - spedale Civile S. ortolo G I re Applicazioni per la sicurezza in sala operatoria odera Stefano Cencetti irettore Generale Policlinico odena [La boarding card: strumento di gestione del rischio nel percorso perioperatorio] Aldo i Fazio Azienda Sanitaria atera [Il consenso informato chirurgico ed anestesiologico per il trattamento dei dati] Alessandra Antocicco U.. Qualità e Accreditamento Avellino [La cultura del risk management: l esperienza dell A.. S.Camillo Forlanini ] emo rsetti San Camillo Forlanini Lucia itello San Camillo Forlanini assimo artelli Commissario San Camillo Forlanini [Posizionamento del paziente in sala operatoria] Loris rlando ASS3 Friuli enezia Giulia [Un modello per la comunicazione Hand-off in sala operatoria] arbara Porcelli spedale Sandro Pertini ASL oma [anuale in ASL 2 savonese: project work del corso di formazione per dirigenti di struttura complessa] runello runetto ASL 2 Savona [Applicazione della check List per la Sicurezza in Sala peratoria] oberto Suardi spedali iuniti di ergamo [accomandazioni ministeriali: obiettivi e logiche di implementazione] Paola Colasanti Azienda spedaliera spedale San Salvatore di Pesaro [Adozione e Implementazione della check List l'esperienza dell'asl di Asti] Patrizia ergese ogliolo ASL Asti [Il ruolo dell ICT nella gestione del rischio clinico] lga Cannizzaro Casa di Cura illa Salus essina 28

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RAZIONALE Scopo di queste Raccomandazioni

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Lunedì 24 Novembre 2014

Lunedì 24 Novembre 2014 DIREZIONE SCIENTIFICA Ministero della Salute Commissione Nazionale Formazione Continua SEGRETERIA ORGANIZZATIVA Sanità Futura Formazione srl 2 4 / 2 5 N o v e m b r e 2 0 1 4 Pa l a z z o d e i c o n g

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE SOMMARIO pag.4 Sintesi della normativa pag.6 LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: disposizioni per

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RACCOMANDAZIONE PER LA PREVENZIONE

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

Master in Hospital Risk Management

Master in Hospital Risk Management Master in Hospital Risk Management XII Edizione (2014-2015) in memoria di Leonardo la Pietra con il patrocinio di* SIC SIOT * i patrocini sono in fase di aggiornamento. Master Destinatari Il master è rivolto

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Femmine (50 mt) anno Società TEMPO 1

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere. La Rete Oncologica

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere. La Rete Oncologica LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere La Rete Oncologica Piano di Riorganizzazione della Rete - La rete Oncologica della Regione Lazio Piano di riorganizzazione

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

LICEO GINNASIO "I. KANT" IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA.

LICEO GINNASIO I. KANT IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA. LICEO GINNASIO "I. KANT" Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12 IV A CINTI MARIA CARLA GALLORO FELICIA CINTI MARIA CARLA CINTI MARIA CARLA TEDESCHINI ALESSANDRA CRISTOFORI PAOLA MATTONI ANNAMARIA

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014)

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio Stampa (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Caschera Finanzio AMMESSO De Ritis Gianni AMMESSO Degl'Innocenti

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO COMMISONE AZIENDALE DEL FAMACO POCEDUA SULLA PESCIZIONE DI FAMACI PE INDICAZIONI N AUTOIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FAMACO 1. SCOPO/OBIETTIVO Informare il Personale Medico dell Aziende Sanitarie della

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

BOZZA FUNZIONI DEL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE IN SANITÀ

BOZZA FUNZIONI DEL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE IN SANITÀ PREMESSA BOZZA FUNZIONI DEL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE IN SANITÀ La SALUTE è uno stato di pieno ben-essere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza di malattia o di infermità.il godimento

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale MONZA BRIANZA, 6-7 Maggio 2011 Devero Hotel Società Italiana di Medicina Generale 1 11 Congresso Regionale PRESIDENTI DEL CONGRESSO Claudio Cricelli e Aurelio Sessa PRESIDENTE ONORARIO Ovidio Brignoli

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

+ + + Servizi e Risorse Umane. per Aziende Private e Pubbliche

+ + + Servizi e Risorse Umane. per Aziende Private e Pubbliche c o r d u s i o + + + Servizi e Risorse Umane per Aziende Private e Pubbliche La Nostra Storia e i nostri Servizi Con oltre 250 professionisti la Cordusio Servizi S.C.P.A. opera su tutto il territorio

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel.

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel. Denominazione Anna Lapini - Povere glie dalle Sacre Stimmate Il Gignoro - C.S.D. Diaconia Valdese orentina L. F. Orvieto - Suore Passioniste Paolo VI - glie della carità di San Vincenzo de Paoli Santa

Dettagli

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro Servizi di Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro PREMESSA La legge L. 833/1978 ha istituito il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) e successive norme

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13.

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13. Prot. n. 6028 C2CU, 05.09.2012 IL DIRIGENTE VISTO il CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA sottoscritto per l anno scolastico 20122013 in data 2382012;

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE E DELL ORDINAMENTO DEL SSN DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA UFFICIO III Morte o grave danno conseguente a non corretta attribuzione

Dettagli

La Responsabilità Professionale dell Infermiere e la sua tutela assicurativa FrequentlyAskedQuestions

La Responsabilità Professionale dell Infermiere e la sua tutela assicurativa FrequentlyAskedQuestions I MANUALI di Responsabilità Sanitaria Umberto Genovese Barbara Chiapusso Sara Del Sordo Giorgio Magon Attilio Steffano Lavinia Vercesi (a cura di) La Responsabilità Professionale dell Infermiere e la sua

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RACCOMANDAZIONE PER PREVENIRE

Dettagli