Osservazione e analisi dei problemi in stampa Suggerimenti per risolvere problemi in stampa e documentazione relativa ai reclami

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Osservazione e analisi dei problemi in stampa Suggerimenti per risolvere problemi in stampa e documentazione relativa ai reclami"

Transcript

1 Osservazione e analisi dei problemi in stampa Suggerimenti per risolvere problemi in stampa e documentazione relativa ai reclami

2 Indice Osservazione e analisi dei problemi in stampa Suggerimenti per risolvere problemi in stampa e documentazione relativa ai reclami 02 Introduzione 04 Informazioni utili 06 Guida all'osservazione e analisi dei problemi in stampa Problema 08 Capperi 10 Distacco di patina/contaminazione 12 Accumulo d'inchiostro 14 Polvere 16 Schiacciamento del caucciù 18 Abrasioni/ Rigature da racla 20 Delaminazione 22 Fuori registro/sdoppiamento 24 Bloccaggio tra fogli appena stampati/controstampa 26 Marezzatura 28 Formazione di bolle 30 Bobine deformate 32 Carta ondulata 34 La documentazione del problema 01

3 Introduzione Senza dubbio i problemi relativi alla carta sono una gran seccatura. Ma capitano. E credeteci, anche noi alla Sappi ce ne rendiamo ben conto. L'obiettivo di questa guida è quello di rendervi più facile l'individuazione, l'analisi e la risoluzione dei problemi. La guida può essere considerata come un libro di consultazione. É pieno di spiegazioni utili e suggerimenti per risolvere i problemi. Abbiamo anche incluso delle indicazioni per documentare prestazioni imperfette, così potremmo rispondervi più correttamente e in modo imparziale, e voi potrete continuare il vostro lavoro. Ma comunque, contattateci liberamente se avete bisogno di ulteriori consigli e informazioni. Abbiamo esperti a vostra disposizione per aiutarvi a superare tutte le sfide che dovete fronteggiare e qualunque problema che potete avere stampando con carta Sappi. Sappi è orgogliosa della sua reputazione che si è guadagnata per le sue carte fini patinate di alta qualità. Non vogliamo nulla per rendere perfetta la vostra esperienza con le carte Sappi. Avete la nostra parola. Per avere un supporto tecnico potete contattare il vostro fornitore di carta o l'ufficio vendite Sappi più vicino a voi. Benelux +32 (0) Europa centrale +43 (0) ed orientale Germania +49 (0) Francia +33 (0) Grecia Spagna e Portogallo Italia Medio Oriente, +43 (0) Nord Africa, Malta e Cipro Russia Scandinavia Tuchia +90 (212) Gran Bretagna +44 (0) e Irlanda Consultate il sito per accedere alle guide Sappi Tech Tips, per l'individuazione, l'analisi e la risoluzione dei problemi

4 Informazioni utili Avviso immediato Immediatamente dopo la constatazione che il problema insorto è provocato dalla carta, lo stampatore o il trasformatore devono subito notificarlo al distributore Sappi che ha fornito la carta. Documentazione e prove Per tutti i reclami viene richiesta la seguente documentazione: > Il numero della fattura Sappi o il numero d'ordine Sappi > L'etichetta del prodotto del lavoro in questione > Descrizione dettagliata del problema > Prove sufficienti a documentare il problema, come stabilito nelle linee guida contenute in questa brochure Tutti i danni economici devono essere dettagliati, in relazione alle tariffe orarie della macchina da stampa durante la stampa. Tutti i reclami sono gestiti dal distributore di carta Sappi. Condizionamento La carta Sappi viene spedita all'interno di imballaggi resistenti all'umidità per assicurare stabilità dimensionale e planarità dopo la consegna. Comunque Sappi, dopo l'avvenuta apertura dell'imballaggio, non può essere ritenuta responsabile dei problemi di stampa che possono insorgere grazie a squilibri dell'umidità o ad altri fattori ambientali presenti presso lo stampatore. Misure precauzionali > Permettere alla carta di ambientarsi alle condizioni di temperatura della sala stampa prima di aprire l'imballaggio > Evitare di tagliare la carta per la macchina da stampa prima del necessario > Riavvolgere la carta tagliata il più presto possibile > Non aprire altri imballi di carta prima del necessario durante l'avviamento e prima dell'approvazione > Rimuovere i fogli che si trovano in cima e in fondo al pacco, potrebbero essere stati danneggiati durante l'imballaggio e il trasporto > Conservare 16 fogli numerati consecutivi, stampati e non, per ogni tiratura di produzione con l'etichetta dell'imballaggio > Far scorrere 50 fogli prima della tiratura di produzione per assicurare uniformità alla stampa > Coprire la pila tra un passaggio di stampa e l altro, per consentire la stabilità e l integrità del foglio Condizioni ambientali raccomandate per la sala stampa E' importante monitorare l'umidità relativa e la temperatura. La temperatura dell'ambiente e l'umidità della sala stampa possono essere o troppo basse o troppo alte, e queste condizioni ambientali possono influenzare il tiro e l'essiccazione dell'inchiostro, la formazione di energia elettrostatica, restringimento ed ondulazione dei lati, distacco di patina e delaminazione. Le condizioni ambientali ideali per una sala stampa in Europa prevedono l'umidità al 52% (+/-5%) e una temperatura di 21 C. E' necessario consentire alla carta di ambientarsi alla temperatura della sala stampa. > La carta si può ambientare sui pallet, all'interno degli imballi e in risme Non aprire fino al momento della stampa. > Il tempo di ambientamento della carta dipende dalle condizioni ambientali. Nella prassi industriale di solito si aspettano ore, e anche di più a seconda del differenziale di temperatura e della quantità di carta. > Se la carta è stata condizionata correttamente si potrà eseguire la tiratura con una maggiore operatività in macchina. Carta fredda, stampata in una sala stampa calda, tende a produrre un effetto condensa, che può provocare l ondulazione dei lati. La carta fredda può anche essere soggetta a fenomeni di distacco di patina, delaminazione e lenta essiccazione degli inchiostri

5 Linee guida per individuare, analizzare e risolvere i problemi Documentazione richiesta Per tutti i reclami viene richiesta la seguente documentazione: > Il numero della fattura Sappi o il numero d'ordine Sappi > L'etichetta del prodotto del lavoro in questione > Descrizione dettagliata del problema La sezione seguente descrive il processo di individuazione, analisi e risoluzione di alcuni dei problemi più comuni, che i fornitori di carta sono chiamati ad affrontare. Se questi problemi non possono essere superati al momento della stampa, abbiamo incluso anche alcune indicazioni per inviare le prove necessarie per inoltrare un reclamo se si sospetta, che la causa dei problemi sia la carta. > Prove sufficienti a documentare il problema Tutti i reclami sono gestiti dal distributore di carta Sappi. Vi preghiamo di inviarci anche ulteriori informazioni e/o prove che possano essere disponibili, in modo tale che i nostri tecnici siano in grado di comprendere meglio il problema, e quindi identificare ed eliminare l'origine del difetto. Fasi semplici per una comunicazione chiara del problema > Identificare chiaramente tutti i campioni > Indicare con un cerchio tutti i difetti > Identificare il modello della macchina da stampa, il formato, il numero di passaggi e la sequenza degli inchiostri > Fornire l'umidità e la temperatura della sala stampa > Inviare dei campioni in piano se necessario (ad esempio fuori registro, bordi ondulati, ondulazioni o increspature) > Inviare campioni concorrenti se referenziati (entrambi stampati e non stampati) > Utilizzare nastro adesivo trasparente per prendere campioni contaminati da un caucciù, da una lastra, o da un pallet o bobina > Applicare il nastro su acetato trasparente e pulito, non piegare il nastro adesivo e non attaccarlo ai campioni di carta 06 07

6 Capperi I capperi si formano quando particelle contaminanti aderiscono alla lastra o al caucciù, causando un effetto "krapfen" (cioè piccole isole di fondi pieni circondate da un alone bianco o una zona vuota non stampata circondata da una zona stampata). Suggerimenti: svuotare il calamaio; sganciare la racla del calamaio e pulirla; ispezionare la condizione dei rulli; aggiungere inchiostro fresco da un contenitore nuovo o cambiare inchiostri. Per ulteriori informazioni su Capperi/Contaminazione consultare Sappi Tech Tips o il sito Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Rimuovere le particelle di impurità contaminante dal caucciù o dalla lastra utilizzando un nastro trasparente. Non piegare il nastro e non attaccarlo alla carta. Identificare chiaramente l'unità di stampa su una macchina a più colori

7 Capperi/ contaminazione Se l'inchiostro è troppo viscoso o se la patinatura è difettosa, particelle di patina/fibra possono staccarsi dalla superficie della carta. Queste particelle aderiscono al caucciù e creano zone vuote o piccoli crateri superficiali sul foglio stampato dove si è verificato per la prima volta il distacco. I fogli successivi presentano zone parzialmente coperte o la mancanza di uno o più colori. Suggerimenti: pulire i caucciù, cambiare l'inchiostro contaminato, ridurre la pressione del cilindro di stampa o ridurre la viscosità dell'inchiostro. Provare diversa produzione di carta. Per ulteriori informazioni su Capperi/Contaminazione consultare Sappi Tech Tips o il sito Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Rimuovere le particelle di impurità contaminante dal caucciù o dalla lastra utilizzando un nastro trasparente. Non piegare il nastro e non attaccarlo alla carta. Identificare chiaramente l'unità di stampa su una macchina a più colori. Fornire campioni di tutti gli inchiostri

8 Accumulo di inchiostro L'accumulo di inchiostro e il distacco di particelle sul lato estremo dei grafismi si verifica quando il colore si accumula sul caucciù. Può arrivare a far distaccare una parte dell'immagine ed incorporare fibre o patina presenti nel foglio. Questo fenomeno può essere provocato da una patinatura della carta difettosa, dalla disuniformità dello strato d'inchiostro, da uno strato inadeguato di soluzione di bagnatura, da una non corretta miscela della soluzione di bagnatura, da una eccessiva pressione del cilindro di stampa, o dal lavaggio del caucciù che può renderlo più appiccicoso. Suggerimenti: provare ad usare un inchiostro con un tiro più basso o con un assorbimento minore, e/o aumentare la soluzione di bagnatura sulla lastra. Se questi suggerimenti non migliorano la situazione, sostituire il caucciù o provare una diversa produzione di carta. Per ulteriori informazioni su Accumulo d'inchiostro e distacco di particelle consultare Sappi Tech Tips o il sito Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Rimuovere le particelle di impurità contaminante dal caucciù o dalla lastra utilizzando un nastro trasparente. Non piegare il nastro e non attaccarlo alla carta. Identificare chiaramente l'unità di stampa su una macchina a più colori. Fornire campioni di tutti gli inchiostri

9 Polvere Particelle libere di polvere sulla superficie della carta aderiscono al caucciù, si mischiano con l'inchiostro: il risultato sono macchioline scure, o zone vuote (stesura inchiostro non perfetta). I depositi di polvere possono essere causati dalle operazioni di taglio e fogliazione. Suggerimenti: passare in macchina la carta in bianco; controllare tutti e quattro i lati della carta per verificare la qualità del taglio; passare i bordi con uno straccio e glicerina, o uno straccio abradente, per eliminare la polvere; rifilare la carta su tutti i quattro lati o provare una diversa produzione di carta. Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Per ulteriori informazioni su Spellatura/Contaminazione consultare Sappi Tech Tips o il sito Rimuovere le particelle di impurità contaminante dal caucciù o dalla lastra utilizzando un nastro trasparente. Non piegare il nastro e non attaccarlo alla carta. Identificare chiaramente l'unità di stampa su una macchina a più colori

10 Schiacciamento del caucciù Talvolta, un oggetto estraneo o un difetto della carta, possono provocare lo schiacciamento del caucciù o della lastra, e addirittura renderli inutilizzabili. L'unico rimedio è rimuovere ciò che ha causato il danno, controllare la carta restante e sostituire il caucciù o la lastra. Fornire l'etichetta della bobina, del pallett o della risma. Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Includere anche la carta o il materiale che hanno provocato lo schiacciamento/danno. Dovrebbero essere conservati tutti i caucciù e le lastre per l'indagine Sappi. Identificare l'unità o le unità di stampa coinvolte

11 Abrasioni/righe da racla Le abrasioni e le righe di patina originate dalla racla, sono generalmente fenomeni di breve durata e sono di solito presenti solo in una piccola parte della carta. Talvolta si verificano durante le operazioni di patinatura della carta in cartiera quando, una particella di sabbia o altra sostanza contaminante si pone tra la racla di patinatura e la carta. Questo provoca un solco nella patinatura in direzione di macchina. Abrasioni molto leggere possono anche essere provocati dai dispositivi di uscita fogli. Suggerimenti: accantonare e sostituire la carta difettosa. Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina

12 Delaminazione Questo fenomeno si verifica quando, durante la stampa, i due lati della carta tendono a separarsi. La superficie della carta può presentare delle bolle o essere sollevata. Numerose sono le cause di questo fenomeno: inchiostri con un tiro molto elevato, inchiostro parzialmente essiccato sui cilindri/caucciù o elevata pressione di stampa. La delaminazione non deve essere confusa con la generazione di bolle, che si verifica quasi esclusivamente nel forno di essiccazione di un macchina da stampa a bobina. Suggerimenti: ridurre il tiro dell'inchiostro sui rulli, ridurre la pressione di stampa o provare una diversa produzione di carta. Per ulteriori informazioni sulla delaminazione e considerazioni sulla stampa a bobina consultare Sappi Tech Tips o il sito Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Fornire campioni di tutti gli inchiostri per misurare il tiro

13 Fuori registro/ sdoppiamento I puntini di stampa non sono allineati in modo preciso, ne consegue un'immagine confusa, o cambiamenti nella cromaticità dell immagine; i segni di registro non corrispondono più. Questo può essere causato dallo scorrimento del foglio tra le pinze, da caucciù non stabili, da inchiostri con un tiro elevato, da un non perfetto arrivo del foglio ai registri frontali, bordi dei fogli piegati/tagliati a festone/ondulati, da differenze di qualità tra fogli consecutivi o da carta fuori squadra. Suggerimenti: regolare e pulire le pinze, regolare i caucciù secondo le specifiche, abbassare il tiro dell'inchiostro, regolare la tavola di alimentazione, ridurre la pressione di stampa, controllare i fogli in merito al restringimento/ ondulazione dei lati ed il rigonfiamento del taglio dei caucciù al di fuori dell area di stampa. Provare una diversa produzione di carta. Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Fornire la temperatura e l'umidità della sala stampa. Per ulteriori informazioni su Fuori registro/sdoppiamento, consultare Sappi Tech Tips o il sito Se i campioni sono troppo ondulati, fornire una foto, presa dal basso, di un carico di fogli non stampati

14 Adesione tra fogli appena stampati/ Controstampa Questo succede quando l'inchiostro stampato su di un lato si trasferisce sul retro del foglio successivo, provocando talvolta l'adesione tra i fogli. La controstampa può essere dovuta a una quantità insufficiente di polvere antiscartino, a una pila in uscita troppo alta, a uno strato eccessivo d'inchiostro, a una essiccazione lenta dell'inchiostro, ad uno scarso assorbimento della carta, o a una combinazione di equilibrio acqua/ inchiostro non idoneo. Suggerimenti: aumentare o cambiare l'antiscartino, diminuire l'altezza della pila in uscita, utilizzare un inchiostro più fortemente pigmentato con strato d'inchiostro inferiore o regolare l'equilibrio acqua/inchiostro. Per ulteriori informazioni sulle precauzioni relative allo sfregamento di un inchiostro offset a foglio consultate Sappi Tech Tips o il sito Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Fornire la temperatura e l'umidità della sala stampa. Fornire campioni di tutti gli inchiostri

15 Marezzatura La marezzatura si verifica quando l'inchiostro non viene assorbito uniformemente dal foglio, soprattutto nelle zone dove c è una uniformità di stampa tra il ciano ed il magenta, come ad esempio un cielo blu. Suggerimenti: controllare le singole stampe per identificare il/i gruppo stampa responsabile/i. Per la marezzatura tra il ciano ed il Magenta invertire la sequenza dell'inchiostro e modificare il tiro di conseguenza. Utilizzare inchiostri con valori di tiro più alti per primi e porre successivamente quello con la maggiore coprenza e mettere i colori pieni verso gli ultimi elementi stampa. Aumentare la velocità di stampa, verificare con alcuni fogli o provare una diversa produzione di carta. Per ulteriori informazioni sulla Marezzatura consultare Sappi Tech Tips o il sito Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Inviare stampe solo in nero, a due colori (nero-magenta), 3 colori (nero-ciano-magenta) e a quattro colori

16 Formazione di bolle Questo fenomeno, dovuto alla la formazione di piccole bolle su entrambi i lati della carta, può avvenire per effetto della rapida evaporazione dell umidità contenuta nel supporto cartaceo dovuta al passaggio nel forno di essiccazione della macchina rotativa. Le cause possono essere diverse, ma spesso ciò è dovuto ad una temperatura troppo elevata all'interno dell'unità di essiccazione, velocità di stampa eccessiva e/o inchiostri che si essiccano molto in fretta o con troppo solvente, l'umidità della carta o il design della forma. Anche la carta molto patinata è soggetta alla formazione di bolle. Fornire l'etichetta della bobina. Suggerimenti: aumentare la velocità di stampa e/o diminure la temperatura del forno, ridurre lo strato di vernice/inchiostro o usare un inchiostro con solventi più basso bollenti, così da poter ridurre la temperatura del forno. Isolare le bobine difettose. Provare una diversa produzione di carta. Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Registrare le temperature dell'unità di essiccazione delle sezioni separate, la temperatura del nastro in uscita e la velocità del nastro. Per ulteriori informazioni su Considerazioni per la stampa a bobina consultare Sappi Tech Tips o il sito

17 Bobine di carta deformata Si tratta di una bobina con un avvolgimento morbido dei bordi o del centro che da luogo ad una tensione non uniforme del nastro. La durezza dei profili della bobina varia da morbida a rigida. Suggerimenti: aumentare la tensione del nastro, spostare le bobine sospette per posizionare il margine lasco sul lato macchina più idoneo, o isolare le bobine sospette misurando la durezza delta con un Hammer Schmidt. Provare a far girare le bobine secondo il numero di posizione in ordine consecutivo per ridurre la variabilità da bobina a bobina. Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati o 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Se possibile inviare una stampata delle letture della durezza delta Schmidt Hammer, misurate 8 cm lontano per traverso sulla bobina, iniziando a 8 cm da ogni bordo. Se le letture Schmidt Hammer non sono un opzione, fornire delle foto di ogni bordo del nastro in vibrazione sotto tensione, tensione non uniforme di traverso sulla bobina, penetrazione di una matita sul bordo della bobina o la pressione di un dito che comprima il bordo della bobina

18 Carta ondulata La carta ondulata può provocare problemi come pieghe, fuori registro, controstampa o compromettere addirittura completamente il risultato finale del foglio stampato. Questa condizione può essere ulteriormente aggaravata se la carta è esposta a temperature estreme o a cambi di umidità. Suggerimenti: tenere la carta avvolta e imballata fino al momento di andare in stampa e coprire i fogli stampati tra un passaggio e l altro di macchina. Mantenere la giusta temperatura e l'umidità adeguata in sala stampa. Provare una diversa produzione di carta. Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma e inviare campioni in piano. Per ulteriori informazioni sul Condizionamento della carta e caratteristiche consultare Sappi Tech Tips o il sito Fornire la temperatura e l'umidità relativa della sala stampa. Se i campioni sono troppo ondulati, fornire una foto, presa dal basso, di una quantità di fogli non stampati

19 Documentazione del problema Se in dubbio fornire il maggior numero di prove possibile. Fornire la temperatura e l'umidità relativa della sala stampa. Completare il Rapporto di reclamo Sappi o Distributore. Se i campioni sono troppo ondulati, fornire una foto, presa dal basso, di una quantità di fogli non stampati. Tutti i caucciù e le lastre dovrebbero essere conservati per l'indagine Sappi. Inviare 16 fogli consecutivi stampati e non stampati. Nel caso di carta in bobina 3 metri di nastro non stampato con i difetti evidenziati con un cerchio. Scrivere sul campione il numero della tiratura dal pallet o risma o il numero della bobina dall'etichetta della bobina. Identificare l'unità di stampa coinvolta. Rimuovere le particelle di materiale contaminante dal caucciù o dalla lastra utilizzando un nastro trasparente. Non piegare il nastro e non attaccarlo alla carta. Identificare chiaramente l'unità di stampa su una macchina a più colori. Fornire campioni di tutti gli inchiostri

20 Rapporto di reclamo Data di invio: Data dell'episodio: Inviato da: Osservazione e analisi dei problemi in stampa fa parte della serie di brochure tecniche di Sappi. Attraverso di esse condividiamo le conoscenze con i nostri clienti, in modo tale che essi possano stampare al meglio Descrizione del problema Informazioni sul distributore Informazioni sullo stampatore Distacco di patina /Contaminazione Abrasioni/ Rigature da racla /Difetti della superficie Accumulo d'inchiostro Delaminazione Marezzatura Fuori registro/ Formazione di bolle Sdoppiamento Bobine deformate Carta Ondulata Pieghe Altro Spiegazione delle motivazioni del tempo perso Distributore Contatti/Responsabile vendite Telefono Indirizzo/Località Numero d'ordine Numero d'ordine Fattura Sappi distributore Sappi Problema rilevato Presso lo stampatore Presso l'utilizzatore finale Primo passaggio Passaggi successivi Dopo stampa Dettagli sulla carta Legatoria Altri: Carta inviata: Diretta Stock distributore Stampatore Contatto stampatore Telefono Indirizzo/Località Lavoro Carta tagliata presso Cartiera Distributore Stampatore Altro: La carta è rimasta avvolta fino al momento della stampa? Sì No Numero d'ordine stampatore Azioni eseguite Lavoro completato Lavoro ritardato Carta sostituita Grammatura della carta sostituita: Condizioni presso lo stampatore Water Interference Mottling L'acqua come fattore di interferenza in relazione all'effetto mottling Tecniche adesive Gli sviluppi dell'industria cartotecnica e tipografica ed i loro effetti sulla tecnica di rilegatura a colla per la produzione di libri Lavorazione della carta opaca Perché le carte opache meritano particolare considerazione? Piegatura e cordonatura Lavorazione di carte patinate dopo la stampa offset a fogli Tipo carta Imballaggio/Pallet Stampa: Clima controllato Formato foglio/larghezza bobina Grammatura Quantità/Numero di fogli Non stampati Temperatura ambiente / Rh: Magazzino Clima controllato Temperatura ambiente / Rh: La produzione della carta Dal legno alla carta patinata La tecnica litografica La tecnica di stampa offset a foglio e a bobina Clima e carta Interazioni tra il clima e i processi di stampa e finitura delle carte patinate Carta, inchiostro e stampa: interazioni chimiche Un analisi delle variabili di stampa Risoluzione Altro termine di confronto Direzione della fibra Stampati Imballaggi Pallet Bobine Condizioni atmosferiche: Secco Umido Molto secco/molto umido Per quanto tempo la carta si è ambientata alle condizioni ambientali presenti? Dettagli sulla stampa Convenzionale Digitale Offset secco UV Altre: Modello della macchina da stampa/produttore Formato Numero delle unità di stampa Numero dei colori Sequenza dei colori: faccia 1 (1) (2) (3) (4) (5) (6) (7) (8) faccia 2 (1) (2) (3) (4) (5) (6) (7) (8) Velocità della macchina: IPH MPM (metro per minuto) Numero delle passate Tipo di caucciù Tiro dell'inchiostro Additivi dell'inchiostro Stampato: Soluzione di bagnatura Conducibilità Fibra lato lung Lavoro stampato/turn Bianca e volta Osservazione e analisi dei problemi in stampa Suggerimenti per risolvere problemi in stampa e documentazione relativa ai reclami Tipo e lunghezza del forno Temperatura della bobina Fibra lato corto Foglio Costi associati al reclamo Tipo di costo: Quantità: Costo unitario: Costo totale: tempo perso Avviamenti carta non stampata da restituire caucciù lastre scarti altro Tutti i reclami inviati devono includere un'etichetta del prodotto e prove sufficienti necessarie per documentare il reclamo, con i difetti chiaramente evidenziati con un cerchio Per favore firmate e inviate il vostro rapporto al distributore per l'elaborazione e l'avvio della pratica firma Somma totale del rimborso The word for fine paper Le brochure sono disponibili a tutti sul sito

21 Stampato su Magno Star 150 e 250 g/m 2 Sappi Europe SA Sappi Fine Paper Europe Sappi Europe SA 154 Chaussée de la Hulpe B-1170 Brussels Tel +32 (0) Fax +32 (0) The word for fine paper

Istruzioni per l'uso Guida alla carta

Istruzioni per l'uso Guida alla carta Istruzioni per l'uso Guida alla carta Per un uso corretto e sicuro, leggere le Informazioni sulla sicurezza riportate nel manuale "Leggere prima di iniziare" prima di utilizzare la macchina. SOMMARIO

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

PROGETTO PAIKULI - IRAQ

PROGETTO PAIKULI - IRAQ Dario Federico Marletto PROGETTO PAIKULI - IRAQ RAPPORTO TECNICO SUI LAVORI PER IL CORSO DI FORMAZIONE PRESSO LA SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI OSTIA ANTICA Intervento sul mosaico pavimentale del Cortile

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Caratteristiche e Vantaggi Temperature superficiali fino a 750 C. La lunghezza d'onda degli infrarossi, a banda medio-ampia, fornisce un riscaldamento irradiato uniformemente

Dettagli

una boccata d ossigeno

una boccata d ossigeno Offrite al vostro motore una boccata d ossigeno Il vostro Concessionario di zona è un professionista su cui potete fare affidamento! Per la vostra massima tranquillità affidatevi alla manutenzione del

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

technostuk 2-12 09/13 127

technostuk 2-12 09/13 127 technostuk 2-12 09/13 127 TECHNOSTUK 2-12 Sigillante cementizio per fughe da 2 a 12 mm. La protezione attiva di Microshield System aiuta a prevenire la crescita di batteri, funghi e muffe, che possono

Dettagli

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia BacPac con LCD Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia AGGIORNAMENTO FIRMWARE Per determinare se è necessario effettuare un aggiornamento del firmware, seguire questi passi: Con l apparecchio

Dettagli

Vassoio 5 (opzionale) Vassoio 6 (inseritore) (opzionale) Pannello comandi. Stazione di finitura per grandi volumi (opzionale) Pannello comandi

Vassoio 5 (opzionale) Vassoio 6 (inseritore) (opzionale) Pannello comandi. Stazione di finitura per grandi volumi (opzionale) Pannello comandi Xerox ColorQube 90/ 90/ 90 Descrizione generale della macchina Descrizione generale della macchina Funzioni In base alla configurazione, il dispositivo è in grado di eseguire le seguenti operazioni: 8

Dettagli

Solo il meglio sotto ogni profilo!

Solo il meglio sotto ogni profilo! Solo il meglio sotto ogni profilo! Perfetto isolamento termico per finestre in alluminio, porte e facciate continue Approfittate degli esperti delle materie plastiche Voi siete specialisti nella produzione

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Scotchcal serie IJ 20

Scotchcal serie IJ 20 3M Italia, Dicembre 2010 Scotchcal serie IJ 20 Bollettino Tecnico 3M Italia Spa COMMERCIAL GRAPHICS 3M, Controltac, Scotchcal, Comply and MCS sono marchi 3M Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello Fax:

Dettagli

Produzione della carta

Produzione della carta Produzione della carta SCA Publication Papers Assistenza tecnica Materie prime Introduzione Lo scopo di questa guida è di fornire al lettore una conoscenza dei materiali e dei processi utilizzati da una

Dettagli

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne DESCRIZIONE DI-CLASS è un sistema composito a base resina caratterizzato da elevata flessibilità di intervento ed

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA

TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA CENTRIFUGAZIONE La centrifugazione è un processo che permette di separare una fase solida immiscibile da una fase liquida o due liquidi

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni 3M Italia, Gennaio 2011 Bollettino Istruzioni Applicazione pellicole su vetro Bollettino Istruzioni 3M Italia Spa Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello (MI) Fax: 02 93664033 E-mail 3mitalyamd@mmm.com

Dettagli

Applicazione delle grafiche con caratteristiche Comply

Applicazione delle grafiche con caratteristiche Comply Bollettino Istruzioni 5.31 Aprile 2003 Applicazione delle grafiche con caratteristiche Comply Informazioni generali I films 3M a tecnologia Comply rendono le applicazioni più facili per raggiungere un

Dettagli

Scheda tecnica StoColor Puran Satin

Scheda tecnica StoColor Puran Satin Pittura bicomponente poliuretanica ad elevata resistenza, classe 1 resistenza all abrasione umida, classe 2 di potere coprente secondo EN 13300 Caratteristiche Applicazione Caratteristiche interni per

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

L'importanza di una corretta carteggiatura

L'importanza di una corretta carteggiatura L'importanza di una corretta carteggiatura La preparazione delle superfici, ed in particolare la carteggiatura, concorrono al risultato finale del trattamento di pitturazione, giocando un ruolo fondamentale

Dettagli

Richiesta ai Clienti

Richiesta ai Clienti Richiesta ai Clienti Tutte le riparazioni eseguite su questo orologio, escludendo le riparazioni riguardanti il cinturino, devono essere effettuate dalla CITIZEN. Quando si desidera avere il vostro orologio

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

14. Controlli non distruttivi

14. Controlli non distruttivi 14.1. Generalità 14. Controlli non distruttivi La moderna progettazione meccanica, basata sempre più sull uso di accurati codici di calcolo e su una accurata conoscenza delle caratteristiche del materiale

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Manuale d Istruzioni Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Introduzione Congratulazioni per aver acquistato la Pinza Amperometrica Extech EX820 da 1000 A RMS. Questo strumento misura

Dettagli

Focus: stampa offset diretta su cartone ondulato La stampa diretta su cartone ondulato è un processo ancora giovane che si contraddistingue

Focus: stampa offset diretta su cartone ondulato La stampa diretta su cartone ondulato è un processo ancora giovane che si contraddistingue No. Numero 1/2002 1 Focus: stampa offset diretta su cartone ondulato La stampa diretta su cartone ondulato è un processo ancora giovane che si contraddistingue per l elevata economicità ad es. nella produzione

Dettagli

Brochure La verità sull inchiostro

Brochure La verità sull inchiostro Brochure La verità sull inchiostro Sommario Fai clic sui collegamenti per vederne i paragrafi 1 mito: Le cartucce non originali HP sono affidabili tanto quanto le cartucce originali HP. 2 mito: La resa

Dettagli

COSTRUISCI UN FORNO SOLARE

COSTRUISCI UN FORNO SOLARE COSTRUISCI UN FORNO SOLARE Obiettivi: Realizzare un semplice forno solare al fine di mostrare come il sole può essere una fonte di energia rinnovabile. Illustrare l'effetto serra Descrizione generale:

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

AG 69 Serie 0430. Descrizione del prodotto. Caratteristiche salienti. Impiego. Dati di fornitura. Avvertenze e raccomandazioni

AG 69 Serie 0430. Descrizione del prodotto. Caratteristiche salienti. Impiego. Dati di fornitura. Avvertenze e raccomandazioni Descrizione del prodotto Rivestimento epossidico vetrificante senza solvente, atossico, per contatto con alimenti ed alcoolici, olii e grassi. Classificazione secondo Direttiva 2004/42/CE - Dlgs 161/06:

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

Uno spettroscopio fatto in casa

Uno spettroscopio fatto in casa Uno spettroscopio fatto in casa Angela Turricchia Laboratorio per la Didattica Aula Planetario Comune di Bologna, Włochy Ariel Majcher Centro di fisica teorica, PAS Varsava, Polonia Uno spettroscopio fatto

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

A prima vista: Dati tecnici microfonditrice MC 15. 44 cm. 40 cm. Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie. Minimo utilizzo di metallo

A prima vista: Dati tecnici microfonditrice MC 15. 44 cm. 40 cm. Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie. Minimo utilizzo di metallo A prima vista: Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie Minimo utilizzo di metallo Generatore ad induzione da 3,5 kw per un riscaldamento estremamente veloce e per raggiungere alte temperature

Dettagli

La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di

La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di un solido (polvere) che diverrà il ceramico, con un

Dettagli

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Acquistare una zucca fresca o già secca. Nel primo caso sarà opportuno comprarla in un periodo caldo per godere delle giornate

Dettagli

Cavi piatti di qualità per ascensori

Cavi piatti di qualità per ascensori Cavi piatti di qualità per ascensori Resistenti, affidabili e in linea con la normativa EUZ HAR EN 50214 Soluzioni di cavi ad alte prestazioni Testati per rispettare gli standard qualitativi Draka offre

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Sistemi digitali inkjet per la decorazione su vetro

Sistemi digitali inkjet per la decorazione su vetro Sistemi digitali inkjet per la decorazione su vetro Durst, lo specialista nei sistemi di stampa inkjet industriali per la decorazione su vetro. Durst è specializzata nella fornitura di soluzioni per la

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

HP Deskjet 3070 B611 All-in-One series

HP Deskjet 3070 B611 All-in-One series HP Deskjet 3070 B611 All-in-One series Sommario 1 Procedure...3 2 Conoscere l'unità HP All-in-One Parti della stampante...5 Funzioni del pannello di controllo...6 Impostazioni wireless...6 Spie di stato...7

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Come imballare le vostre spedizioni

Come imballare le vostre spedizioni Come imballare le vostre spedizioni Se avete bisogno di una guida generale per l imballaggio delle vostre spedizioni o di una guida per alcuni articoli speciali, di seguito troverete tutte le informazioni

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Applicazione del gel. Con lo spazzolino per unghie rimuovere dall unghia e dalla pelle circostante la polvere di limatura.

Applicazione del gel. Con lo spazzolino per unghie rimuovere dall unghia e dalla pelle circostante la polvere di limatura. Nelle figure seguenti illustriamo la tecnica di applicazione dei nostri gel con l'uso della tip. Da questa dimostrazione si può apprezzare come il Gel System sia semplice e veloce da usare, in quanto non

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

2.1 Difetti stechiometrici Variano la composizione del cristallo con la presenza di elementi diversi dalla natura dello stesso.

2.1 Difetti stechiometrici Variano la composizione del cristallo con la presenza di elementi diversi dalla natura dello stesso. 2. I difetti nei cristalli In un cristallo perfetto (o ideale) tutti gli atomi occuperebbero le corrette posizioni reticolari nella struttura cristallina. Un tale cristallo perfetto potrebbe esistere,

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini CADUTE DALL ALTO CADUTE DALL ALTO DA STRUTTURE EDILI CADUTE DALL ALTO DA OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO PER APERTURE NEL VUOTO CADUTE DALL ALTO PER CEDIMENTI O CROLLI DEL TAVOLATO CADUTE DALL ALTO

Dettagli

Tecnologie e metodi stampa su tessuti e supporti rigidi

Tecnologie e metodi stampa su tessuti e supporti rigidi Tecnologie e metodi stampa su tessuti e supporti rigidi Guida di orientamento tra le tecnologie e le problematiche nel mondo della stampa su tessuti e supporti rigidi Sviluppo crescita cambiamento Il lavoro

Dettagli

"#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro

#$%&'()! *$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()!"*$!$*#+#!,)!$-%#.# Cos é un solvente? Molte sostanze chimiche, usate per distruggere o diluire altre sostanze

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

ECO PLA Form Futura Opaco 1240 Kg/m³ 210 C 40 / 80 mm/s 0,75 Kg ± 2% Premium PLA Form Futura Semi trasparente 1250 Kg/m³ 180 C - 200 C -- 1 Kg ± 2%

ECO PLA Form Futura Opaco 1240 Kg/m³ 210 C 40 / 80 mm/s 0,75 Kg ± 2% Premium PLA Form Futura Semi trasparente 1250 Kg/m³ 180 C - 200 C -- 1 Kg ± 2% Materiale Venduto da Trasparenza Densità (21.5 ) Temperatura di fusione Velocita' consigliata Bobina (peso netto) ECO PLA Opaco 1240 Kg/m³ 210 C 40 / 80 mm/s 0,75 Kg ± 2% Premium PLA Semi trasparente 1250

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché?

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Klaus Pfitscher Relazione 09/11/2013 Marchio CE UNI EN 14351-1 Per finestre e porte pedonali Marchio CE UNI EN 14351-1

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT LUGLIO 2012 INDICE DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ... 3 1.3 REGIMI TARIFFARI...

Dettagli

Meteo Varese Moti verticali dell aria

Meteo Varese Moti verticali dell aria Movimento verticale dell aria Le masse d aria si spostano prevalentemente lungo direzioni orizzontali a seguito delle variazioni della pressione atmosferica. I movimenti più importanti sono però quelli

Dettagli

www.mpmsrl.com pavimentazioni sine materiali protettivi milano

www.mpmsrl.com pavimentazioni sine materiali protettivi milano www.mpmsrl.com pavimentazioni re sine materiali protettivi milano Tradizione, esperienza, innovazione tecnologica. Da oltre 50 anni MPM materiali protettivi milano s.r.l opera nel settore dell edilizia

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso 1. 2. 3. 4. 5. 6. Congratulazioni! Il footpod Polar S1 rappresenta la scelta migliore per misurare la velocità/andatura e la distanza durante la corsa. L'apparecchio

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT APRILE 2011 INDICE INDICE... 2 DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ...

Dettagli

Book IL FENOMENO DELLE MUFFE E ALGHE

Book IL FENOMENO DELLE MUFFE E ALGHE IL FENOMENO DELLE MUFFE E ALGHE CAP Arreghini. Cultura della qualità. Un costante processo di evoluzione e di innovazione abbraccia da sempre tutte le attività di CAP Arreghini. L azienda gode infatti

Dettagli

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta MASTERSOUND 300 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended Congratulazioni per la Vostra scelta Il modello 300 B S.E. che Voi avete scelto è un amplificatore integrato stereo in pura

Dettagli

Tasselli Pneumatici. Istruzioni per la sicurezza sul lavoro

Tasselli Pneumatici. Istruzioni per la sicurezza sul lavoro Tasselli Pneumatici Istruzioni per la sicurezza sul lavoro IL NON RISPETTO DELLE ISTRUZIONI E DELLE AVVERTENZE PER UN LAVORO SICURO CON I TASSELLI PNEUMATICI, PUÒ CAUSARE GRAVI DANNI FISICI E PERICOLO

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

Istruzioni supplementari. Adattatore con tubo schermante. per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm. Document ID: 34849

Istruzioni supplementari. Adattatore con tubo schermante. per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm. Document ID: 34849 Istruzioni supplementari Adattatore con tubo schermante per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm Document ID: 34849 1 Descrizione del prodotto 1 Descrizione del prodotto L'adattatore con tubo schermante

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione Andrea Mariani Pulizia delle vasche volano e di prima pioggia LE ACQUE PIOVANE: Contengono SEDIMENTI - DEPOSITI in vasca; - Riduzione

Dettagli