Elenco delle altre associazioni di volontariato iscritte al Registro Provinciale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Elenco delle altre associazioni di volontariato iscritte al Registro Provinciale"

Transcript

1 Elenco Elenco delle altre associazioni di volontariato iscritte al Registro Provinciale ADDA (Ass. Donne D Altrove)...Promozione della cultura e dell aggregazione dei cittadini Via A.Saffi, 3 c/o Scuola Elementare 2 agosto Cesenatico ADELFOS...Tutela dei diritti umani Via dei Mille, Forlì ADI... Tutela e promozione dei diritti delle donne straniere in Italia Via Madonna dello Schioppo, Cesena ADMR... Difesa dei diritti umani, in particolare all immigrazione al femminile Via S. Carlo, Cesena AERREL... attività per lo sviluppo civile e sociale Via G. Cucchiari, Forlì AGRIFOGLIO...Interventi in campo educativo, culturale e ricreativo rivolti ai giovani del territorio comunale Via XX Settembre, Tredozio AIBF...Inserimento e tutela dei diritti degli stranieri Via Somalia, Forlì AIDO (Gruppo Comunale Savignano Sul Rubicone)...Promozione della donazione degli organi Borgo Madonna Rossa, Savignano Sul Rubicone AIDO PLURICOMUNALE SAVIO-RUBICONE...Promozione della donazione degli organi Borgo Madonna Rossa, Savignano Sul Rubicone AIPAF...Informazione e sensibilizzazione sulla malattia Anderson-Fabry Via Tino Corzani, 3 Fraz. San Piero in Bagno Bagno di Romagna AMICI DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI...Cultura di protezione civile in tutti gli ambienti sociali Via Della Resistenza, Savignano Sul Rubicone AMICI DEL CUORE DI CESENATICO... Iniziative ed interventi contro le malattie cardiovascolari Via Sacchetti, Cesenatico AMICI DELL AFRICA E DELL AMERICA LATINA...Sensibilizzazione dell Africa e America latina Via E. Curiel, Cesena AMIQUVI...Ass. per una migliore qualità della vita Via G. Regnoli, Forlì ANOLF...Inserimento degli immigrati nella società Via Renato Serra, Cesena ARCI RAGAZZI DELLA VALLE DEL SAVIO... Attività formative per genitori, educatori e docenti Via A. Saffi, 1/A Mercato Saraceno Guida al Volontariato 139

2 Elenco ARCISOLIDALE...Persegue finalità di solidarietà sociale V.le F.lli Spazzoli, Forlì ARNI...Iniziative a favorire l integrazione culturale e sociale degli immigrati Via Volterra, Cesena ASCIA...Iniziative a carattere umanitario ed inserimento sociale di persone immigrate Via Cairoli, Forlì ASIFO...Promuove studi e ricerche per le aree a rischio degli Ivoriani C.so Mazzini, Forlì AVAIA (Ass. volontari amici informatici Acquacheta)...Realizzazione di un sistema di sicurezza sociale CALEIDOSCOPIO... Integrazione nella società di tutti i cittadini Via Chiaramonti, Cesena CCAISA...Cooperazione tra Costa d Avorio e Italia per lo sfruttamento agricolo Via Bellonci, Forlì CDI centro di docmentazione internazionale... Propone momenti di informazione sui temi della pace Via Andrelini, Forlì CENTRO DONNE ARCOBALENO...Inserimento nella società e nel mondo del lavoro delle donne Via Puccini, 1 (Frazione Mare) Gatteo CENTRO PER LA PACE...Lavora per la crescita di una cultura della pace e della nonviolenza Via Andrelini, Forlì CENTRO SOCCORSO SUB...Sostegno alle forze di polizia, capitaneria di porto e protezione civile Via Decio Raggi, Loc. Villamarina Cesenatico CENTRO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE...Contro incendi, frane e ricerca di persone smarrite Via Dei Martiri, Tredozio CIC...Soccorso e ricerca di persone e mezzi in ambito marino, fluviale e lacustre Via Manzoni, Cesena CITTADINI SENEGALESI DI MALEM HODAR IN ITALIA...Promozione della solidarietà tra senegalesi Via Felice Orsini, Meldola CIVIS... Valorizzazione dei beni storici e culturali, attività educative, interventi di protezione civile Vicolo S. Francesco, Castrocaro Terme e Terra del Sole COMITATO DI GEMELLAGGIO E COOPERAZIONE FRA I POPOLI...Raccolta fondi per i Bengalesi Via Dei Frati, Modigliana Consociazione SOLIDARIETA E SALUTE... Favorisce la formazione e l educazione della salute psico-fisica Via Andrelini, Forlì CONTRO LE TOSSICODIPENDENZE DI CESENATICO... Prevenzione e cura della tossicodipendenza Via Baldini, Cesenatico Ass. DEI BURKINABE DI TENKODOGO...Tutela dei diritti degli immigrati Via Minardi, Forlì Ass. GENITORI ALUNNI DELLA SCUOLA E. BUSSECCHIO...Att. ludiche e ricreative Via Cerchia, Forlì Ass. DEI GIOVANI IMMIGRATI DI FORLI....Promozione della cultura africana Via dell Industria, Forlì DI PROTEZIONE CIVILE...Interventi di protezione civile e allestimento di centri di accoglienza P.zza della Vittoria, Dovadola 140 Guida al Volontariato

3 DIABETICI CESENATE...Nella vita sociale e in attività lavorative Via Ghirotti, 286 c/o Ospedale Bufalini Cesena Donne del Mondo... Inserimento delle donne straniere con attività di cooperazione Via Andrelini, Forlì EDUCATORI SCOUT LA TRACCIA... Fornitura mezzi e strutture per organizzazione di attività educative Via Solferino, Forlì ETICA...Salvaguardia dell ambiente, del patrimonio culturale e artistico Via A. Cantoni, 30/A Forlì EX NOVO...Tutele del patrimonio storico, artistico e ambientale C.so Garibaldi, Modigliana FAGGI DELL ACERRETA...Attività di ricerca storica, culturale ed artistica dell Appennino Via Gramsci, Modigliana FAR...Promozione e diffusione della realtà albanese Via Oreste Regnoli, Forlì FILO DONNA...Appoggio alle donne vittime di violenza sessuale e maltrattamenti Via E. Curiel, Forlì FORLI EMERGENZA...Organizza operazioni di soccorso pubblico Via Cadore, Forlì FORLI PROTEZIONE CIVILE... Collabora con enti pubblici per operazioni di protezione civile Via Cadore, Forlì GENITORI FORLI...Assistenza a genitori in ambito scolastico e familiare Via Spazzoli, Forlì GENITORI RAGAZZI DOWN GRD... Integrazione sociale, scolastica e lavorativa di persone Down Via Anna Frank, Cesena GENITORI SCUOLA ELEMENTARE D. PERONI... Attività educative Via Castel Latino, 16/B Vecchiazzano Forlì GRTA/CIN...Promozione di una nuova cultura tecnologica Via Chiaramonti, Cesena GVTA...Telefono amico per dare aiuto a chi ne ha bisogno Via Pisacane, Cesena IL BAMBINO GESU...Aiuto economico alla diocesi di Quilimane e Gurue in Mozambico Via Comunale S. Martino, 331 Fraz. Martorano Cesena IL FILO DI STAGNO... Gestione di centri estivi per il comune di Forlì Via Pacchioni, 44/A Forlì IL SOLE DELLA BONTA... Sensibilizzazione verso i bisogni presenti in Italia e all estero Via Civinelli, 1100 Loc. Pievesestina Cesena ITALIA NOSTRA...Tutela dei beni archeologici, storici e artistici del Paese C.so Sozzi, Cesena ITALIAFRICA...Difesa e valorizzazione dei diritti dell uomo nei Paesi in via di sviluppo Via Crocetta, Forlimpopoli MADRE SPERANZA... Accoglienza e assistenza di persone socialmente deboli V.le Roma, Forlì MALATTIE AUTOIMMUNI RARE - AMAR...Prevenzione e terapia delle malattie rare Via Baldini, 4/A Forlimpopoli Guida al Volontariato 141

4 Elenco MOSAICO...Assistenza a studenti universitari italiani e stranieri Via Maceri, Forlì MOVIMENTO PER LA VITA...Diffusione della cultura a difesa del diritto alla vita C.so Comandini, Cesena NAZ. VIGILE DEL FUOCO DEL CORPO NAZIONALE...Attività informativa sulle norme comportamentali V.le Roma, Forlì NOI CON LORO...Promozione della pace, uguaglianza e solidarietà tra i popoli Via Quattordici, 54 c/o Valzania Franca Cesena NOMADI...Iniziative pro Tibet, adozioni a distanza, contributi per bambini affetti da tetraparesi spastica Via Diego Fabbri, Forlì PAOLA PIRACCINI...Assistenza alle famiglie meno abbienti in ambito sociale ed educativo C.so Sozzi, Cesena PAREIMI...Promozione di strumenti per la salute mentale dei bambini e dell adolescente Via Bruni, Forlì PAROLE IN LIBERTA...Assistenza sociale e sanitaria ai soggetti portatori di handicap Via Largo de Calboli, Forlì PEDIATRICA FORLIVESE...Salvaguardia della salute e della qualità dei bambini malati Via Forlanini, Forlì PIAZZA PICCOLA...Attività educative e culturali di tutela e valorizzazione dei beni culturali Via Nazario Sauro, Montiano PICCOLI PASSI...Accoglienza e aiuto a persone in situazioni di disagio Via XXV Luglio, Cesenatico PITAGORA...Trasporto di malati, anziani e disabili Via del Portonaccio, Forlì PRIMA CITTADINI...Tutela dei diritti dei cittadini P.zza Foro Boario, Forlì PRO NATURA...Salvaguardia dell ambiente e architettonico del territorio Via Felice Orsini, Cesena PROGETTO CONDIVISIONE... Promozione dei valori della condivisione e della solidarietà Via Nobel, Savignano Sul Rubiconde PUBBLICA ASSISTENZA CROCE VERDE...Soccorso con autoambulanza, assistenza pubblica Via Felice Orsini, Meldola SAB... Protezione civile, in particolare prevenzione e spegnimento incendi boschivi P.zza della Repubblica, Sogliano al Rubicone SCUOLA MUSICALE DANTE ALIGHIERI... Promozione e divulgazione della musica per bambini Via Colombarone, Bertinoro SORDI DI CESENA... Attività di sensibilizzazione della collettività alle problematiche dei non udenti Via Cervese, 4303 Fraz. Villa Calabra Cesena SPORT IN...Promuove e disciplina lo sport e le attività sociali ad esso connesse Via De Sica, Cesena STATO DI EDO... Attività di sostegno per favorire l integrazione culturale e sociale degli immigrati Via F. Sbarretti, 55 Loc. Pievesestina Cesena STELLA COMETA...Promuove attività di aiuti umanitari Via Vescovado, Cesena 142 Guida al Volontariato

5 TELEFONO DONNA...Sostegno e appoggio alle donne vittime di violenza sessuale Via Savio, 925 c/o Milena Amadori Cesena TELEMACO... Attività socio assistenziali e culturali per i giovani di Cesenatico Via Acquario, 26 c/o Biblioteca Comunale Cesenatico UNIVERSITA DELLA PACE E. BALDUCCI...Promozione della cultura della non violenza Via Chiaramonti, Cesena UNIVERSITARIA KOINE...Tutela e diritti degli studenti universitari Via Valverde, Forlì VOL. SAN GIUSEPPE...Difesa, sostentamento e aiuto di persone in stato di bisogno e tossicodipendenti Via Cervese, Cesena VOLONTARI - DIAMO VITA AGLI ANZIANI... Attività per favorire la socializzazione e l assistenza Via Almerici, Cesenatico VOLONTARIA... Sensibilizzazione alle tematiche di povertà ed ingiustizia sociale Via Del Gamberone, Bertinoro ZIGNEL DE BEDO...Attività di tutela e valorizzazione di usi e costumi locali e tradizioni popolari Via Boscone, Cesena CLUB ALPINO ITALIANO MARIO LOMBARDINI...Pratica dell escursionismo e dell alpinismo V.le Roma, Forlì CORPO GUARDIE ZOOFILE CESENA...Iniziative per la tutela dei diritti degli animali Via Pio Battistini, Cesena CORPO RADIOCOMUNICAZIONI DI EMERGENZA...Prot. Civ. in radiocomunicazioni di emergenza P.zza Karl Marx Cesena UNIONE ASSOCIATIVA BURKINABE...Promozione accoglienza e cultura dei cittadini del Burkina - Faso Via Santa Croce, Forlì VIVIAMO IN POSITIVO VIP... Volontari clown per servizio presso reparti ospedalieri Via Pal Piccolo, Forlì Guida al Volontariato 143

6 Elenco Assemblea Assemblea Provinciale L Assemblea provinciale del volontariato si è tenuta il 16 ottobre 2007 nel Salone provinciale di Forlì. Tante le associazioni presenti e tanti i volontari. Questo premia il lavoro svolto dal Comitato Paritetico del volontariato che si è impegnato a valorizzare il ruolo dei volontari e delle associazioni nella nostra comunità. IL VOLONTARIATO E IL NUOVO WELFARE IL risultato raggiunto è il frutto dell impegno del consiglio e di tanti volontari, ne cito alcuni, per tutti, la V. Presidente del Paritetico Letizia Pirini, il Presidente del coordinamento Comunale di Cesena Renzo Ronconi, la segretaria del Paritetico Valentina Paci e Milena Maltoni volontaria del Paritetico. I contenuti della serata: la testimonianza su Benedetta Bianchi Porro, il volontariato romagnolo all estero, il volontariato e il lavoro del Comitato Paritetico e il nuovo Welfare. GRAZIE A EMANUELA BIANCHI PORRO per la sua splendida rappresentazione sulla vita di Benedetta e su quanto di straordinario Benedetta ci ha lasciato con i suoi scritti, esempio di come anche nella sofferenza le persone singole possono cambiare positivamente i pensieri e l agire della collettività. Il suo messaggio: la carità, l altruismo e il bene comune. IL VOLONTARIATO ALL ESTERO, testimonianze di aiuti umanitari da Tebe Fabbri e Pier Paolo Bravin esperienze di volontari che lasciano la patria e si dedicano agli altri, a coloro che soffrono di povertà endemiche, di mancanza di cibo, acqua e medicine, che necessitano di tutto ma per prima cosa di una società che si ricordi dei più deboli, degli ultimi. Il Prof. Zurla poi ha relazionato sui cambiamenti della nostra società e di come nascono i problemi sociali che incontriamo e di come si può contribuire a costruire un Nuovo Welfare. In sintesi, da quanto ricordo, l accento è puntato sui mutamenti della famiglia tradizionale, il mutamento sociotecnico (postmodernizzazone e società dell informazione), il mutamento demografico, una società composta da famiglie più fragili, con al suo interno giovani che non trovano lavoro, da adulti che lo perdono anticipatamente, o stabilmente, persone che tornano sole o altre indebolite da problemi fisici. Come pensare al nuovo Welfare se non alla famiglia al centro degli interessi della comunità. Il pubblico e il privato possono operare insieme puntando su temi che uniscono le persone, l obiettivo deve essere equità, valori culturali, civili, umani, puntare sull educazione dei giovani. La collettività protagonista di azioni concrete mirate a costruire una società più giusta, pensata su valori e interessi collettivi. Mi viene da pensare agli incontri Territoriali del 2006/7, dove il tema famiglia e dell educazione dei giovani è rientrato fra gli argomenti che abbiamo proposto e che sono 144 Guida al Volontariato

7 stati affrontati con i volontari, i cittadini e le istituzioni. Il Presidente del CSV Dott. Rusticali ha evidenziato come la modifica della legge 266/91, quella del volontariato, possa cambiare lo scenario di aiuto e sviluppo delle nostre associazioni. Il Presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì Avv. Dolcini ha confermato l importanza del volontariato nella società odierna e ha individuato nella collettività azioni e soluzioni di molti problemi. Il movimento riconosce grande merito per l attività della Fondazione sul territorio e per il sostegno che ha dato alle associazioni per il loro sviluppo. La mia relazione doveva essere il tema centrale di questa assemblea che si è trasformata invece in un interessante Convegno dove tutti i relatori, forse considerata l affluenza, si sono lasciati prendere e hanno occupato spazi previsti per altri relatori e il dibattito. IL LAVORO DEL CO.PRO.VOL. COMITATO PARITETICO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO Il comitato si è impegnato a valorizzare il ruolo dei volontari e delle associazioni nella nostra comunità. L apertura della sede di Forlì ha favorito la nascita della Casa dove promuovere e sviluppare il nostro movimento. Per questo tutti noi dobbiamo ringraziare il prof. Alberto Manni per il suo sostegno morale, per i suoi consigli e per il suo impegno. Grazie alla sede il dialogo con le istituzioni è aumentato, ogni due mesi ci incontriamo con le Istituzioni provinciali e locali e in questi incontri concordiamo azioni comuni a sostegno di iniziative come quello di promuovere il dialogo fra le associazioni, le istituzioni e i volontari, migliorare l informazione ai cittadini cercando così di sviluppare la sussidiarietà. Qualche cittadino ha creduto in noi e oggi è diventato volontario del Comitato e collabora con il consiglio. Il nostro primo obiettivo è stato quello di promuovere l applicazione delle buone leggi riguardanti il movimento e il miglioramento di altre che ne limitano lo sviluppo. Abbiamo cercato di favorire l organizzazione delle associazioni e sviluppare iniziative che ne valorizzassero attitudini e peculiarità. Un altro impegno è stato anche quello di stimolare l opinione pubblica sui temi del disagio sociale, dell emarginazione e della difesa dell ambiente, questo per sensibilizzare i cittadini al sostegno economico necessario alla vita delle associazioni Siamo andati a Roma per difendere e migliorare la legge che regola i fondi destinati al volontariato. Come rappresentanza del volontariato collaboriamo con la provincia nell approvazione dei progetti del bando del volontariato, sostegno importante per tante associazioni del nostro territorio. Molti sono stati gli interventi sulla stampa volti a valorizzare l opera dei volontari. Il comitato ha organizzato, n 7 incontri territoriali nel 2005/06 e n 7 nel 2006/07 e in collaborazione con il CSV siamo stati a Modigliana, S.Piero in Bagno, Savignano, Cesenatico, Predappio, Meldola, S.Sofia, Cesena, Forlì ecc L obiettivo è ascoltare e conoscere le loro necessità e i bisogni più urgenti, aprire un dialogo con le Istituzioni locali, promuovere collaborazioni fra associazioni e avviarle a un lavoro di rete, informarle sull accesso ai fondi per la gestione Guida al Volontariato 145

8 Assemblea delle associazione, il tutto per avviare un cammino verso un Welfare di comunità. I risultati sono stati buoni, da evidenziare la richiesta delle associazioni di mezzi e ambienti per agire, pur in regime di gratuità. Ci siamo resi conto che poteva essere utile uno strumento che fosse la base e il punto di riferimento per la nostra Comunità, un documento di educazione/cultura della solidarietà. Il suo obiettivo è e sarà quello di valorizzare le qualità dei volontari e l importanza del loro agire per la società, trasmettere quanto di positivo fanno le associazioni quotidianamente e quanto il movimento sia risorsa e esempio per la collettività. Per il Comitato Paritetico Il Presidente Gilberto Bagnoli Nasce la GUIDA DEL VOLONTARIATO, che ha come obiettivo informare i cittadini su ambiti e tematiche delle associazioni di volontariato, promuovere l arrivo di altri volontari, favorire richieste di aiuto in campo sociale, dare un piccolo contributo alla sussidiarietà, verso un nuovo welfare. E dedicata ad Annalena Tonelli e la sua realizzazione è stata possibile grazie a un progetto a cui ha dato un contributo economico importante il CSV, in parte la Provincia, la Fondazione di Forlì e molte aziende private. La sua realizzazione è stata molto impegnativa, ma è opera del lavoro gratuito di tanti volontari. Contiene la testimonianza delle istituzioni, ed è la dimostrazione che la collaborazione fra pubblico/privato moltiplica le risorse economiche che possono affluire al volontariato. Adesso lanciamo il progetto Associazioni al centro finalizzato a supportare l azione dei volontari e delle associazioni della provincia. Da sottolineare che il consiglio del Co.Pro. vol del volontariato ha lavorato in totale regime di gratuità, si sostiene grazie al contributo economico della provincia e anche all impegno personale del consiglio e dei volontari. 146 Guida al Volontariato

9 Contatti I Siti del Volontariato - Fondazione Italiana per il Volontariato: - Sito sul Volontariato on line: - Centro Nazionale per il Volontariato: - Coordinamento Nazionale dei Centri Servizio per il Volontariato: - Osservatorio comunicazione sociale: - Sito della Fiera dell economia sociale: - Redattore sociale Informazioni sul sociale: - Forum del terzo settore: - Portale sul terzo settore: - Motore di ricerca sociale: - Sito dedicato alle ONG: - Emilia-Romagna politiche sociali: - Agenzia governativa per le Onlus: - Portale del terzo settore della prov. di Forlì Cesena: - Centro Servizi per il volontariato della prov. di Forlì Cesena: - Ministero della solidarietà sociale: - Non profit on line : - Agenzia delle Entrate: - Comitato Paritetico del volontariato prov. Forlì Cesena: Guida al Volontariato 147

10 Scheda di adesione Vieni a fare il Volontario! SCHEDA ADESIONE AL VOLONTARIATO Cognome... Via... Nome... Città... Telefono... Età... Professione Settore di interesse : Sanitario Sociale Ambientale Tipo di operatività: Ufficio Trasporti Accompagnamento Altro.. Spedire a: Ass.I.Pro.V. Corso A. Diaz, Forlì - FC Spedire a: Ass.I.Pro.V. Via Serraglio, Cesena - FC Telefonare a: 0543/36327 Oppure: 0547/ Fare fax a: 0543/39645 Oppure: 0547/ Guida al Volontariato

11 Ambiente Tutela l ambiente con Hera! RIFIUTI Conferire i rifiuti in maniera corretta osservando alcune facili regole: schiacciare gli imballaggi per evitare che occupino troppo spazio chiudere i rifiuti negli apposti sacchetti non lasciare mai sacchetti, cartoni o imballaggi di nessun tipo a terra, accanto ai cassonetti stradali. ACQUA Riutilizzare l acqua di cottura della pasta, è un ottimo sgrassante per lavare le stoviglie e consente di limitare l uso del detersivo, diminuendo quindi la quantità di acqua per il risciacquo. Non lavare la frutta e la verdura sotto l acqua corrente, ma lasciarla a bagno con un pizzico di bicarbonato, utilizzando l acqua del lavaggio per annaffiare piante e fiori, attività che è sempre bene fare alla sera, quando il sole è calato e l acqua evapora in misura minore. Utilizzare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico, diminuendo la frequenza dei lavaggi e riducendo la temperatura: un lavaggio a 30 consuma la metà di uno a 90. Evitare le perdite, perché un rubinetto che gocciola è causa di notevole spreco: infatti, 90 gocce in un minuto sono litri di acqua sprecata in un anno. Lavare l auto utilizzando il secchio e non la canna dell acqua corrente. Mentre ci si lava i denti, il viso o si fa lo shampoo, non tenere il rubinetto aperto quando non serve. Quando è possibile, fare la doccia anziché il bagno nella vasca. Un WC con il doppio tasto di scarico, a quantità differenziata, contribuisce ad un rilevante contenimento dei consumi. Verificare che il contatore, con i rubinetti chiusi, non giri: un foro di 1 millimetro provoca una perdita di oltre litri di acqua al giorno. ENERGIA spegnere il televisore dal comando centrale tutte le sere e non con il telecomando o l utilizzo di lampadine a basso consumo, per ottenere già un sensibile risparmio. gli elettrodomestici rappresentano almeno l 80% della bolletta elettrica, è fondamentale sceglierli bene e imparare ad utilizzarli al meglio: frigorifero, lavatrice e lavastoviglie devono appartenere alla categorie a basso consumo energetico. una caldaia non in perfetta efficienza fa aumentare il consumo di gas: una manutenzione annuale permette di risparmiare. spurgare periodicamente l aria dai radiatori per tenerli sempre alla massima efficienza. per limitare i consumi la temperatura interna della casa deve stare intorno ai 20 : basta un solo grado di temperatura interna superiore per aumentare i consumi del 8%. Dott.ssa Monica Guidi Responsabile Rapporti con i media e comunicazione locale Guida al Volontariato 149

12 Comitato Paritetico Provinciale Il Comitato Paritetico Provinciale del Volontariato Il direttivo del Comitato Paritetico Provinciale del Volontariato (già Comitato di Coordinamento), organismo preposto al costante raccordo e confronto tra il Volontariato e gli Enti Locali, ha funzioni di proposta, di impulso, di sensibilizzazione, di verifica e di valutazione sui temi sociali del territorio. Il Comitato Paritetico Provinciale del Volontariato è composto da rappresentanti degli Enti Locali e delle Organizzazioni di Volontariato iscritte e non iscritte nel Registro Regionale o nel Registro Provinciale. I membri eletti in occasione della Conferenza Provinciale sono i seguenti: PER LE ORGANIZZAZIONI DI VONTARIATO Gilberto Bagnoli (AVA Forlì) Maria Letizia Pierini ( ASA65 Cesena) Luigi Perpignani (AVIS Predappio) Giorgio Ravaioli (AGESCI Forlì) Stefano Bondi (Centro Solidarietà Forlì) Filippo Zanelli (CS Forlì) Silvia Testi (Banco Solidarietà Cesena) Sergio Cavicchi (ADICE Cesenatico) Fabio Mazzanti (GEV Cesena) Gianfranco Valzania (CVS Cesena) PER LE ISTITUZIONI PUBBLICHE Assessore Provinciale al Welfare Alberto Manni Assessore alla Partecipazione e alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì - Liviana Zanetti Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Cesena - Fausto Aguzzoni Assessore ai Servizi Sociali e Politiche Giovanili del Comune di Savignano sul Rubicone - Francesca Faedi Carlo Adamkyic (Comunità Montana Acquacheta) Jonny Grifoni (Comunità Montana Appennino Forlivese) Ferdinando Reali (Comunità Montana Appennino Cesenate) Presidente e Vicepresidente del Comitato Paritetico sono stati eletti rispettivamente Gilberto Bagnoli e Maria Letizia Pirini, mentre Damiano Bartolini nell Associazione Misercordia di Premilcuore è stato nominato rappresentante in seno all Osservatorio Regionale del Volontariato (art. 22 della L.R. n. 12/2005). In occasione della V Conferenza Regionale del Volontariato, tenutasi a Bologna il 5 febbraio, è stato inoltre eletto Antonio Branca,, del Comitato per la Lotta contro la fame nel mondo di Forlì, quale membro del Comitato di Gestione del Fondo Regionale per il Volontariato. 150 Guida al Volontariato

13 Il nuovo direttivo ha tracciato le linee guida da seguire già dalle prime fasi di operatività: conoscere ed accogliere le esigenze e le proposte dei volontari e delle associazioni di Volontariato, promuovere la realizzazione di iniziative di confronto con le Istituzioni e il Centro di Servizio per il Volontariato atte a sostenere il Volontariato nei suoi bisogni e nella sua azione al servizio dellla cominità locale, avere una sede dove il volontariato possa trovare un punto di riferimento certo e visibile, favorire la partecipazione dei giovani allla realtà del Volontariato attraverso lo sviluppo delle tematiche della solidarietà e del dono agli altri. Per saperne di più... Numero di associazioni iscritte a Registro Provinciale: - Territorio di Forlì: 168 associazioni - Territorio di Cesena: 133 associazioni di cui: - Socio assistenziale: 84 - Sanitario: 68 - Tutela e promozione dei diritti: 53 - Tutela e valorizzazione del patrimonio: 6 - Attività educative: 33 - Attività culturali: 18 - Protezione civile: 36 - Attività ricreative: 2 - Centri di servizi per il Volontariato: 1 I volontari attivi sul territorio sono 7608 mentre quelli iscritti sono COMPONENTI DEI PIANI SOCIALI DI ZONA RAPPR. DELL OSSERVATORIO REGIONALE Giuliana Gaspari Damiano Bartolini Stefano Bondi RAPPR. DEL CO.GE. Angela Fabbri Camillo Bovelacci Alessio Bonaldo Guida al Volontariato 151

14 Note 152 Guida al Volontariato

15 Note Guida al Volontariato 153

16 Provincia di Forlì - Cesena Guida al EDIZIONE 2008 Volontariato Supplemento a Mia n. 12 di Aprile 2008 Direttore Responsabile: Rosanna Ricci Ideazione: Gilberto Bagnoli Segreteria organizzativa: Valentina Paci Editore: PubliOne srl via Punta di Ferro, 2/d Forlì tel fax Grafica ed impaginazione: Luca Rosaldi, Irene Prete, Matteo Balducci, Daniela Cirillo Stampa: Arbe Industrie Grafiche - Modena Finito di stampare nel dicembre PubliOne srl - Tutti i diritti riservati Allo scopo di tenere aggiornato il contenuto della guida vi chiediamo di segnalare eventuali errori e tutti i cambiamenti di , indirizzo o telefono tramite a: o inviandoli in busta chiusa a: Comitato Paritetico del Volontariato - Corso Diaz, Forlì - Fc

17

18 Perché gli altri, un giorno, potremmo essere noi. FAI UNA DONAZIONE. AIUTA LA VITA. Assiprov Forlì Corso Diaz 49 Tel Fax Assiprov Cesena Via Serraglio, 18 Tel. 0547/ Fax Orari: Lun, Mer, Ven: da e da Mar, Gio: Sportello di Modigliana Via Fanelli, 2 Tel (Gio: 15-19) Sportello di Cesenatico Via Battisti, 11 Tel. e Fax (dal Lun al Ven: 10-12)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Unione di Comuni della Romagna forlivese. Corpo Unico di Polizia Municipale. Unità Operativa Giro d'italia 2015. Martedì 19/05/2015

Unione di Comuni della Romagna forlivese. Corpo Unico di Polizia Municipale. Unità Operativa Giro d'italia 2015. Martedì 19/05/2015 Martedì 9/05/05 (semaforica) Libertà/ Oriani/Marconi Presidi fissi di viabilità: 07.5-.45 07.5-0.45.5-fine Via Oriani 07.5-.45 07.5-.45 Informazioni+viabilità (rimozioni dalle ore 08.00) Via Oriani (parcheggi

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Dai diamanti non nasce niente

Dai diamanti non nasce niente LA NOSTRA IDEA IN POCHE PAROLE Innanzitutto, un cambio di prospettiva. Il centro non è la violenza, ma ciò che resta. Importa ciò che vive, ha un corpo, segni tangibili e un dolore sommerso e stordente,

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia 1.1 Universo di partenza dell indagine In questa prima parte del lavoro sono state analizzate le associazioni censite e classificate nell intera

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Premessa Aiutare i figli a orientarsi alla fine del quinquennio della scuola superiore, o sostenerli nella scelta di

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

dare voce a chi non ne ha

dare voce a chi non ne ha Un Progetto per la Coesione Sociale dare voce a chi non ne ha Nota riguardante la Prima Fase Finanziato tramite il Bando Volontariato 2008 1 INTRODUZIONE Per la Consulta delle Organizzazioni del Volontariato

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada

Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada Uno degli obiettivi istituzionali del Progetto Avvocato di Strada è quello di esportare il proprio modello nelle città dove

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Project Work La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Autori Barbara Gastaldin, Elisabetta Niccolai, Federica Lodolini Servizi ASP Seneca Distretto Pianura Ovest, Servizio Sociale Minori

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA:

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: BILANCIO E PROPOSTE Edizioni Erickson Presentano il Rapporto: Attilio Oliva Vittorio Nozza Andrea Gavosto Intervengono: Valentina Aprea Maria Letizia

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Città di Caserta Assessorato alla Cultura Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Caserta, Sala Giunta del Comune 04 ottobre 2011 ore 16,00 Riunione con le associazioni

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Anno scolastico 2013-2014 Verbale n. 1 Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Il 2 Ottobre 2013, alle ore 16.30, si riunisce il Consiglio di Istituto del Comprensivo 1 di Frosinone nell aula

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

COMUNE DI MENCONICO PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI MENCONICO PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI MENCONICO PROVINCIA DI PAVIA Via Capoluogo, 21-27050 Menconico (PV) Tel. 0383574001 - Fax 0383574156 P. IVA/C.F. 01240140184 Prot. n. 797 Menconico, 15 luglio 2010 Spett.le - COMUNE DI VARZI

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010 L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile A cura di ASSOCASA Assocasa Associazione Nazionale Detergenti e Specialità

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE DELL EMILIA - ROMAGNA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE DELL EMILIA - ROMAGNA AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE DELL EMILIA - ROMAGNA Premesso che sulla base di quanto previsto dalla Legge Regionale n. 0/003 e successive

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli