Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone"

Transcript

1 Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone Immagine tratta dal guidoncino LC Anzio Nettuno disegnata dall Arch. Leropoldo Mastrella Socio Fondatore

2 Indice Indice... 2 Prefazione... 3 Introduzione... 4 L Organizzazione dei Lions nel mondo... 6 I valori dei Lions... 7 Codice dell'etica Lionistica... 7 Scopi dei Lions... 8 Il... 8 Il Guidoncino... 9 La storia della nascita del Lions Club Anzio Nettuno ed i soci fondatori Nello stesso anno 1965 nel mondo Intervista al socio fondatore Antonio Novara I PRESIDENTI DEL Organigramma e Soci anno 2010/ Organigramma: I Soci dell anno 2010/2011: I SERVICES SINTESI DEI SERVICE REALIZZATI NEGLI ANNI ELENCO DEI SOCI DEFUNTI Pubblicazioni Gli ultimi anni Links interessanti: Album foto A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 2 di 27

3 Prefazione Quarantasei anni corsi velocemente da quella prima serata dove qualche fotografia testimonia la consegna della Charter e della Campana. Io ero lì con i miei 12 anni ad osservare mio padre, Renzo Ruberto, Polverini Leandro, Bortoluzzi Francesco, Mastrella Leopoldo, Toto Novara, Porfiri Umberto, Aragona Carmelo e tanti altri intenti alla preparazione di un evento importante (la nascita del Club) che nessuno in quel momento, credo, immaginava sarebbe durato per tanto tempo e, certamente, tanto altro ne durerà. In quelle foto bianco e nero è possibile trovare l Italia che rinasceva dopo il tempo della guerra con la voglia di non chiudersi in se stessa, ma con lo spirito di cercare un modo nuovo per dare agli altri una parte del proprio tempo e delle proprie idee. Questa voglia nasceva anche dalla rivoluzione culturale che gli Stati Uniti d America avevano rovesciato nel vecchio continente liberato dalle ideologie assolutiste del 900. E, poi come non ricordare che tutto ciò è nato grazie ad una donna (Giuseppina Materazzi Frate) giovane avvocato di Nettuno, tirocinante presso lo studio dell avv. Free Azzolini, socio del Lions Club Roma Thirrrenum che diverrà sponsor del nostro Club. Da allora 46 presidenti si sono succeduti ognuno portando il proprio contributo, dedicando al Club alcune volte un tempo maggiore di quello destinato alla propria attività, consentendo all associazione di raggiungere i risultati che tutti conoscono e che, oramai, sono consegnati alla nostra storia piccola o grande che sia. Tornando a quella serata non pensavo che un giorno sarei diventato uno dei 46 presidenti, avrei continuato la storia lionistica di mio padre sarei a lui succeduto in questo cammino. Ma così è stato e ne sono contento, soprattutto per aver potuto attraverso i Lions fare, sicuramente, delle piccole cose, rispetto ai bisogni di una società complessa e, mi si passi il termine, complicata, ma di farle nella consapevolezza che tante piccole cose alla fine ne realizzano una grande. Non è questa la sede per affrontare i temi dell associazionismo di servizio, ma tornando alla Charter, quella sera ebbero a nascere degli straordinari rapporti di amicizia, se non di fratellanza, tra persone che si incontravano per la prima volta. Sono stati rapporti così forti e duraturi, senza scopi reconditi, senza riserve mentali che si sono interrotti solo con la fine della vita. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 3 di 27

4 Per tutti coloro che non credono che la fine dell esperienza terrena esaurisca il nostro essere, possiamo pensare, con affetto e nostalgia che la ricorrenza della Charter del Lions Club Anzio Nettuno sia celebrata nella sede sociale come in un'altra sede ben più grande dove sono i soci fondatori e quelli che nel tempo li hanno raggiunti. Paolo Perin Lions Club Anzio Nettuno Introduzione Questo libro è un atto di Amore nei confronti degli ideali ed i principi che sono alla base delle attività Club, per i quali esso è nato, opera e continuerà negli anni a venire. È un atto di Amore per le città di Anzio e Nettuno e per la Nostra Patria. I motivi che ci hanno spinto alla stesura di un libro sul LIONS Club di Anzio-Nettuno sono molteplici: Le idee, i principi ed il grande disegno di Melvin Jones, fondatore della Associazione, arrivati in Italia negli anni successivi alla seconda guerra mondiale dalla LCIF, hanno trovato terreno fertile negli animi dei Soci Fondatori, per la profondità del messaggio etico, per le aspettative di cambiamento e rinnovamento sociale, culturale e per la loro disponibilità di impegno umanitario e civile. Questo libro nasce per costituire un punto di accumulo, nella memoria collettiva dell Associazione, con riferimenti alle persone, alla loro concretezza in fatti, attività e risultati ottenuti, che meritano di essere ricordati ai nuovi Soci, ma anche e soprattutto all esterno dell Associazione, per il contributo dato dal nostro Club LIONS alla Comunità che è riconosciuto ed apprezzato da tutti. Non possiamo certo dimenticare che noi siamo gli eredi di queste esperienze e tradizioni che tutti abbiamo la responsabilità di custodire ed accrescere. Nel momento in cui ci si sforza di superare la crisi di riferimenti morali e la scena è offuscata dall affermarsi di valori negativi, vogliamo dare un contributo positivo con l evocazione storica dei fatti, personaggi, opere che il Club ha costantemente perseguito nel corso degli anni. Questi fatti costituiscono un riferimento preciso, inequivocabile sul senso e su come si devono intendere i valori della rinascita etica della nostra società. I Soci fondatori diedero il primo impulso alle attività del Club, con altruismo, generosità, ed in nome di un indimenticato senso dell Amicizia, senso civico, desiderio di miglioramento della nostra Società e di comprensione tra tutti i popoli. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 4 di 27

5 Da quando questo Club è stato fondato, tutti i Soci hanno contribuito e tutti i Presidenti chiamati a questo incarico, hanno testimoniato ed apportato la propria fedeltà ed il proprio impegno ai principi etici che ci hanno ispirato, e nessuno ha mai deluso le aspettative. L esigenza di mantenere vivi nel tempo i valori dei Soci Fondatori sui quali il Club è nato, ma che si sono evoluti ed adattati allo sviluppo della nostra Società. Ne è prova il fatto che il LIONS Club Anzio Nettuno nato in uno scenario locale tra Anzio Nettuno i territori limitrofi ha operato e continua ad operare entro il suo alveo naturale, ma che ha allargato individualmente o in collaborazione con altri Club la propria azione di Servizio della grande Famiglia LIONS in luoghi geograficamente e culturalmente lontani, ha saputo conquistare il cuore e la fiducia di tutti Dando prova di quella solidarietà umana e di speranza di aiutare e superare le difficoltà dei cittadini del mondo meno fortunati. Giovanni Vallone Presidente Lions Club Anzio Nettuno A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 5 di 27

6 L Organizzazione dei Lions nel mondo Il Lions Clubs International è un'associazione umanitaria fondata nel L'Associazione del Lions Clubs International fu promossa da Melvin Jones, un giovane dirigente di Chicago, socio di un'associazione professionale rivolta alla crescita del benessere economico dei propri soci (il Business Circle di Chicago) di cui era segretario. Jones riteneva invece che fosse necessario adoperarsi per migliorare le proprie comunità ed anche il mondo nella sua globalità. Il termine "Lions" nel nome dell'associazione è un acronimo che originariamente stava per "Liberty, Intelligence, Our Nation's Safety" ("Libertà, intelligenza, sicurezza della nostra nazione"). Trattandosi di un'associazione filantropica la parola "safety", associata alla difesa armata, è stata mutata in "service" (servizio), e l'interpretazione dell'acronimo è diventata "Libertà e intelligenza al servizio della nostra nazione". Si compone di club i cui soci devono essere maggiorenni e godere di buona reputazione nella comunità di cui fanno parte e sono associati per invito. Il motto dell'associazione è "We serve", in italiano "Noi serviamo". I club si riuniscono almeno due volte al mese ed eleggono gli "officers" annualmente. L'Associazione è diretta da un consiglio d'amministrazione internazionale. Ogni anno si tiene un incontro internazionale, al quale partecipano oltre persone. La portata universale dei valori del Lionismo costituisce il minimo denominatore perché migliaia di uomini e donne, in tutto il mondo, possano divenire attori di azioni di solidarietà piccole e grandi, tutte con lo stesso intento di migliorare questo nostro mondo. Nel 1968 è nata, con lo scopo di consentire a tutti i Lions del mondo, di aiutarsi vicendevolmente, la Fondazione Internazionale Lions Clubs (L.C.I.F.) che è impegnata in attività umanitarie: soccorsi in caso di calamità; servizi sanitari e sociali; programmi educativi; aiuti agli anziani, agli inabili; assistenza ai videolesi e audiolesi. Inoltre la L.C.I.F. appoggia. e finanzia progetti che possono portare benefîci a lungo termine. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 6 di 27

7 Alla fine del 2010 oltre Soci in tutto il mondo appartengono a quasi club Lions, mentre in Italia contiamo circa soci in circa Club. Non sono certo i numeri a descrivere il grande numero di attività che questi uomini e donne mettono in atto in tutto il mondo, ma certamente l insieme di piccole e grandi azioni ci consente di portare un grande miglioramento. Le buone azioni non fanno notizia la cronaca è piena di cattive azioni è quindi necessario che qualcuno parli anche delle cose buone che migliaia di persone fanno in silenzio. I valori dei Lions Codice dell'etica Lionistica DIMOSTRARE con l eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio. PERSEGUIRE il successo, domandare le giuste retribuzioni e conseguire i giusti profitti senza pregiudicare la dignità e l onore con atti sleali ed azioni meno che corrette. RICORDARE che nello svolgere la propria attività non si deve danneggiare quella degli altri; essere leali con tutti, sinceri con se stessi. AFFRONTARE con spirito di altruismo ogni dubbio o pretesa nei confronti di altri e, se necessario, risolverlo anche contro il proprio interesse. CONSIDERARE l amicizia come fine e non come mezzo nella convinzione che la vera amicizia non esiste per i vantaggi che può offrire, ma per accettare nei benefici lo spirito che li anima. AVERE sempre presenti i doveri di cittadino verso la Patria, lo Stato, la comunità nella quale ciascuno vive; prestare loro con lealtà sentimenti, opere, lavoro, tempo e denaro. ESSERE SOLIDALE con il prossimo mediante l aiuto ai deboli, i soccorsi ai bisognosi, la simpatia ai sofferenti. ESSERE CAUTO nella critica, generoso nella lode, sempre mirando a costruire e non a distruggere. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 7 di 27

8 Scopi dei Lions CREARE E STIMOLARE uno spirito di comprensione fra i popoli del mondo. PROMUOVERE i principi di buon governo e di buona cittadinanza. PRENDERE ATTIVO INTERESSE al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità. UNIRE Clubs con i vincoli dell amicizia e della reciproca comprensione. STABILIRE una sede per la libera ed aperta discussione di tutti gli argomenti di interesse pubblico, con la sola eccezione della politica di parte e del settarismo confessionale. INCORAGGIARE le persone che si dedicano al servizio a migliorare la loro comunità senza scopo di lucro ed a promuovere un costante elevamento del livello di efficienza e di serietà morale negli affari, nelle professioni, negli incarichi pubblici e nel comportamento in privato. Il CODICE N CHARTER LIONS CLUB SPONSOR: ROMA TYRRHENUM Sede: Hotel Lido Garda Largo G.Caboto, Anzio Roma Il sito web: Contatti A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 8 di 27

9 Il Guidoncino Il guidoncino è stato disegnato da uno dei soci fondatori l Architetto Leopoldo Mastrella e rappresenta il tratto di costa tra il Castello di Torre Astura ed il Faro di Anzio (Ne 2246) che sovrasta le rovine della Villa Neroniana e che entrò in servizio nel 1860, mentre l Astura romana era un approdo alla foce del fiume omonimo posto lungo la via Severiana, sede di ville già dal I secolo a.c. Una tra queste fu di Cicerone. Nel sito venne realizzata, in età imperiale, una villa strutturata in parte in terraferma e in parte su un'isola artificiale, dotata di una vasta peschiera, i cui resti sono ancora in parte visibili. Sulle murature in mare fu poi realizzato il castello. Dopo varie vicende nel 1426, dopo essere stato feudo dei Caetani e degli Orsini, passò sotto i Colonna, i quali ristrutturarono il castello, dandogli l'attuale aspetto, e lo vendettero nel 1594 a Clemente VIII Aldobrandini. Da questi, finita la famiglia Aldobrandini, passò ai Borghese, dai quali fu ceduta al Comune di Nettuno negli anni '70. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 9 di 27

10 Storia del La bolla di fondazione del Lions Club Anzio Nettuno del 9 Novembre A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 10 di 27

11 La storia della nascita del Lions Club Anzio Nettuno ed i soci fondatori Nel 1965 l avvocato Azzolina del Club Roma Tyrrhenum incaricò convinse un avvocatessa del suo studio Giuseppina Frate di Nettuno, di riunire un gruppo di persone per dare vita ad un Club Lions. L avvocato Frate dopo diverse riunioni riuscì a convincere 12 persone che fondarono il lions club ANZIO-NETTUNO. SOCI FONDATORI: Carmelo Aragona Mario Biondi Francesco Bortoluzzi Nicola Caforio Leopoldo Mastrella Giovanni Lazzaro Antonio Novara Perin Claudio Leandro Polverini Umberto Porfiri Renzo Ruberto Mario Vaccaro Nel 1965 le donne non potevano entrare in veste di soci così Giuseppina Frate non fu inserita fra i fondatori. ai sofferenti». Il Lions Club ANZIO-NETTUNO compie 46 anni! Quasi mezzo secolo durante il quale ogni socio, superando il muro dell'egoismo, ha cercato di operare con «spirito di servizio», con unità di intenti, con entusiasmo e dedizione, per essere utile agli altri e, come sottolinea il Codice dell'etica lionistica, per «essere solidale con il prossimo mediante l'aiuto ai deboli soccorso ai bisognosi, simpatia A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 11 di 27

12 Anni durante i quali si è lavorato in modo molto proficuo, altre volte meno, ma sempre con la profonda convinzione di svolgere, nel modo migliore, un'opera di promozione sociale, culturale, civica. Dalla prima «Charter Night», da quando il primo Presidente Mario Vaccaro ricevette la campana dal Presidente di Roma Tyrrhenum sono trascorsi quarantasei anni e la vitalità, l'entusiasmo, l'impegno sono ancora intatti, come intatti sono i ricordi, il legame di amicizia tra tutti i soci che sono entrati ed anche con quelli che sono usciti e quelli che sono passati a miglior vita, che hanno profondamente arricchito la nostra vita e rafforzato il nostro club. I primi soci consapevoli del privilegio di entrare a far parte della grande famiglia dei LIONS e consci anche di appartenere, da quel momento, ad una Organizzazione Internazionale oltre che locale, iniziarono il loro lavoro, senza la pretesa di risolvere tutti i problemi, ma con la determinazione di affrontarli e di operare, soprattutto, per il bene e lo sviluppo della comunità. Trattare i terni sociali di considerevole portata quali la tutela dell'ambiente, la protezione civile, la droga, la violenza, è stato, fin dall'inizio, un impegno preciso preso con profondo spirito lionistico. Il motto dei Lions è «SERVIRE». I suoi scopi sono la solidarietà, la reciproca comprensione fra tutti i popoli del mondo, la tolleranza, la collaborazione che nasce dalla profonda e sincera amicizia tra i soci. La ricerca di «amici» ha sempre spinto, gli uomini gli uni verso gli altri; aprirsi agli altri per uscire dalla solitudine, dalla propria individualità, è sempre stata una delle aspirazioni dell'uomo. Considerare l'amicizia (uno dei valori fondamentali del lionismo) «come fine e non come mezzo», come sancisce il codice lionistico, è stato l'intimo convincimento dei Soci Fondatori del nostro Club, fieri ed orgogliosi di entrare a far parte dell'associazione, consci che essere lions richiede coraggio, convinzione e consapevoli che le qualità per essere ammessi nel club sono soprattutto «L'eccellenza morale, la disponibilità, la tolleranza nell'amicizia, la volontà di dare». Dopo di loro, gli altri che via via sono A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 12 di 27

13 entrati a far parte del club hanno lavorato con determinazione e sempre con grande entusiasmo, dando vita ad iniziative di servizio per il bene della comunità, dimostrando impegno, svolgendo opera di promozione sociale, cercando di risolvere quei problemi della vita quotidiana che altri trascurano per negligenza o non vogliono superare. Essere soci lions oggi significa dimostrarsi disponibile a dare il proprio contributo di pensiero, di azione, per favorire la crescita democratica e concorrere allo sviluppo di una società sempre più matura, più consapevole; significa contribuire a rendere migliore la vita dell'uomo dal punto di vista morale e culturale; significa operare attivamente per migliorare la propria comunità e la comunità mondiale. Nello stesso anno 1965 nel mondo Il 9 Novembre del 1965 la Grande Mela rimase al buio per molte ore. L'oscurità interessò anche buona parte degli Stati del Nord America e del Canada, coinvolgendo circa 30 milioni di persone. Per via di un guasto alla centrale elettrica di Niagara Falls il nuovo mondo si fermò all'improvviso e la gente capì immediatamente l'importanza di Edison e delle sue scoperte. Le accecanti luci di Manhattan, simbolo di frenesia e modernità, furono le prime a spegnersi, lasciando il posto alle tenebre, rischiarate solo da una provvidenziale luna piena. In pochi istanti anche agli altri Stati, come in una reazione a catena, toccò la stessa fine. La Repubblica Democratica del Congo - destituito il presidente Ciombè, sale al potere il generale Mobuto a gennaio nasce l'olp, Organizzazione per la liberazione della Palestina Nel Vietnam del Nord i primi bombardamenti americani il 15 febbraio - Il Canada cambia la propria bandiera, scegliendo la foglia d'acero come simbolo il 18 febbraio - Indipendenza del Gambia il 21 febbraio - Stati Uniti: viene assassinato Malcolm X, leader dei Black Muslims il 10 aprile - Taranto: Il Presidente Giuseppe Saragat inaugura l'impianto Italsider il 25 luglio - Il transatlantico italiano Raffaello parte da Genova per il suo viaggio inaugurale Il 9 agosto: o Singapore diventa indipendente o Sesto (BZ): due carabinieri uccisi da terroristi altoatesini A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 13 di 27

14 Intervista al socio fondatore Antonio Novara. D. Quali ricordi ha dell anno 1965 l anno di nascita del Lions Club Anzio Nettuno? R. Gli anni 60 furono gli anni del boom economico dell Italia e certamente si guardava al futuro con molte speranze e con tanta voglia di fare, per rinnovare il nostro paese. Tante cose sono cambiate, anche se non tutte in meglio la tecnologia ci ha portato cose inimmaginabili, ma la considerazione per l essere umano è probabilmente diminuita. D. Quali furono i Soci particolarmente attivi nella costituzione del Club? R. L avv. Giuseppina Frate promotrice del club Anzio Nettuno era infaticabile e decisamente la più attiva tra tutti i soci anche se in quel periodo le donne non potevano entrare nei LIONS. D. Quale era il clima Politico e sociale negli anni 60? R. I movimenti degli anni che seguirono la fondazione del LIONS CLUB ANZIO NETTUNO furono molto intensi e il Club continuò a lavorare con lo stesso entusiasmo, ricordo con piacere l anno di un grande Presidente Carmelo Aragona. D. Secondo lei per quale motivo si riteneva necessario fondare un Lions Club a Anzio e Nettuno? R. Entrare a far parte di una organizzazione internazionale ci faceva sentire come una parte di un grande organismo che lavorava per il benessere del mondo e del territorio in particolare. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 14 di 27

15 I PRESIDENTI DEL ANNO VACCARO MARIO ANNO VACCARO MARIO ANNO ARAGONA CARMELO ANNO CAFORIO NICOLA ANNO BARTOLUZZI FRANCO ANNO LAZZARO GIOVANNI ANNO RIGGIO PASQUALE ANNO 72/73 BRENCI FRANCO ANNO FUSCHI NELLO ANNO FUSCHI NELLO ANNO ARAGONA CARMELO ANNO FALCONI VINCENZO ANNO RUBERTO RENZO ANNO MASTROMARINO GIUSEPPE ANNO POLVERINI LEANDRO ANNO CALCAGNO LUIGI ANNO NUCERA CARMELO ANNO MARIGLIANI CLEMENTE ANNO PERIN CLAUDIO ANNO FUSCHI NELLO ANNO SALVADORE CORRADO ANNO NOVARA ANTONIO ANNO 87 LEGNITI NICOLA ANNO CAMPANI SERGIO ANNO CAMPANI SERGIO ANNO FUSCHI NELLO ANNO PERIN PAOLO ANNO PERIN PAOLO ANNO 1992 MATERAZZI FRATE GIUSEPPINA ANNO CAMPANI SERGIO ANNO NAPOLITANO ALDO ANNO FUSCHI NELLO ANNO POLVERINI LEANDRO ANNO COMMANDA GIUSEPPE ANNO CAMPANI SERGIO ANNO BARTOLUZZI FRANCESCO ANNO TROJSE SERGIO ANNO TARUFFI PAOLO ANNO TARUFFI PAOLO ANNO CAMPANI SERGIO ANNO COMANDA GIUSEPPE ANNO NAPOLITANO ALDO ANNO PAGLIEI ANNA MARIA A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 15 di 27

16 ANNO PERIN PAOLO ANNO TARUFFI PAOLO ANNO SACCO KATIA PAOLA ANNO BALDO MARIA PIA ANNO GIOVANNI VALLONE Organigramma e Soci anno 2010/2011 Organigramma: Presidente Giovanni Vallone Imm.Past President Maria Pia Baldo 1 Vice Presidente Paolo Perin Anna Maria Pagliei 2 Vice Presidente Michele Corrado Commissione soci Giuseppe Laporta 3 Vice Presidente Vittorio Sist Mariangela Comanda Segretario Maria Negro Cerimoniere Mariangela Comanda Archivio Storico Franca Selva Tesoriere Donatella Riemma Giuseppe Comanda Censore Marzia Vodopia Alessandro Barani Addetto Stampa Maria Negro Consigliere Paolo Favari Officer Informatico Vittorio Sist Maria Luisa Pannaria Leo Advisor Paolo Perin Eduardo Belcastro A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 16 di 27

17 I Soci dell anno 2010/2011: 1 Maria Pia BALDO 21 Mario MONTALI 2 Maria Antonietta BAMBARA MARCUCCI 22 Maria NEGRO 3 Alessandro BARANI 23 Carla NICCHI - CAMPANI 4 Pietro BARSELLA 24 Barbara ORI 5 Eduardo BELCASTRO 25 Anna Maria PAGLIEI 6 Luigi CALCAGNO 26 Maria Luisa PANNARIA 7 Dante Calderoni 27 Paolo PERIN 8 Angelo CALZETTA 28 Eugenio PICCOLINO 9 Giuseppe COMANDA 29 Enzo POLLASTRINI 10 Mariangela COMANDA 30 Eugenio PRASCINA 11 Michele CORRADO 31 Filomena RIEMMA 12 Giovanni DE BENEDETTO 32 Franca SELVA PETRELLI 13 Paolo FAVARI 33 Vittorio SIST 14 Nello FUSCHI 34 Paolo TARUFFI 15 Irene GIACOBBE NUCERA 35 Sergio TROJSE 16 Leonardo GIORGI 36 Giovanni VALLONE 17 Vincenzo IERVOLINO 37 Vanni VIRGILIO 18 Giuseppe LAPORTA 38 Claudio VISCONTI 19 Gino MARCOCCIA 39 Marzia VODOPIA PELLEGRINI 20 Eleonora (Nori) MASTRELLA A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 17 di 27

18 I SERVICES Dono di una incubatrice alla sezione natale del reparto ginecologico dell'ospedale di Nettuno. Contributo ai Parroci di Anzio e di Nettuno da dévolvere a due bambini bisognosi. Contributo a tre cittadini di Anzio e Nettuno per cure mediche. Realizzazione del Monumento alla Pace Universale donato dal Club alle città di Anzio e Nettuno, opera dello scultore Americo Tot Contributo all'ospedale Villa Albani di Anzio a favore dégli handicappati. Ricavato della Festa dégli Auguri. Competizione schermistica, ospite d'onore la medaglia d'oro alle Olimpiadi Del Zotto, Istituzione del Trofeo A. Marcucci a ricordo del socio scomparso. Mostra a Villa A Albani di "1000 disegni di bambini di tutto il mondo» iniziativa a favore dégli handicappati. Contributo per il rifacimento del portale della chiesa di San Francesco di Assisi e gita in questa cittadina. Contributo a favore del comitato tossicodipendenti. Dono Seminario di cultura civica per gli alunni della scuola media superiore; prolusione del P.D. G. Lion Osvaldo de Tullio. Si sono tenute 4 conférenze che hanno avuto per oratori docenti universitari. A conclusione gara sportiva e premiazione dei vincitori. Tombola e lotteria a favore dégli anziani indigenti. E stato formato un comitato per studiare necessità, problematiche e inserimento nelle strutture assistenziali. Visita alla Domus A urea: visita ai monumenti,-normalmente interdetti, nell'ottica di rendére partecipi, soci Lions e ospiti, del patrimonio. artistico e culturale della nostra Capitale. Contributo per «Il Centro per la Vita» di Anzio. Concerto al Teatro Europa di Aprilia il cui ricavato è stato devoluto all'avis. Seminari di informazione e formazione lionistica nell'ambito DEL PROGRAMMA «conoscersi bene per servire meglio». Consegna del 2' premio del Trofeo-Antonio Marcucci del torneo Primavera di Baseball, per ragazzi dai 16 ai 18 anni. Consegna di strumenti musicali per gli handicappati. Dono di un colposcopio all'ospedale di Nettuno. Contributo al Centro Ecumenico di Lavinio-Anzio che accoglie quanti, nell'incontro, nello studio e nella preghiera, vogliono proporre al mondo la Non Violenza, come terapia ai mali che lo affliggono. Impegno Lions per sostenere, con iniziative varie, la già costruenda biblioteca internazionale che A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 18 di 27

19 raccoglierà opere Sulla non violenza e Sulla pace al di sopra delle différenze di razza, cultura, nazionalità, idéologie e religione. Il progetto del Centro Ecumenico è opera del nostro Lions architetto Leopoldo Mastrella. Contributo al Lions Club di Verbania quale supporto al loro Service permanente del «Il libro parlato». Gli anni 90 sono ricchi di incontri e convegni tra i quali citiamo il Forum sul Turismo dell Aprile del 1997 Quale Futuro un importante convegno tenuto nella sala consiliare del Comune di Nettuno, sotto l alto patrocinio dell ONU (Planning Institute for qualità of life), della Presidenza del Consiglio dei Ministri della Regione Lazio e dei Comuni di Anzio e Nettuno, convegno effettuato in collaborazione con i Rotary. Inoltre, in anticipo sulla legge che regola i trapianti di organi del 1999, il Lions Club di Anzio Nettuno organizza nel 1997 il convegno Donazione e Trapianto di Organi e Midollo Osseo con il prof. R. Cortesini. Negli anni 2000 vengono effettuati services sulla prevenzione delle malattie, in particolare il melanoma, il diabete e una serie di lezioni nelle scuole sui danni da fumo sulla prevenzione dell obesità. SINTESI DEI SERVICE REALIZZATI NEGLI ANNI Dono di una incubatrice alla sezione natale del reparto ginecologico dell ospedale di Nettuno Dono di un generatore portatile per l energia elettrica per l unità mobile di pronto soccorso della CRI Donazione di un pulmino al CENTRO PER LA VITA per i diversamente abili di Anzio Realizzazione del monumento alla pace universale eseguito dallo scultore AMERICO TOT Dono di un colposcopio all ospedale di NETTUNO 1983 A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 19 di 27

20 Settimana della pace incontro con il lions BOB WEBSTER del club di ATTLEBOROUGH NORFOLK per ricordare e visitare i luoghi dello sbarco del Iniziative umanitarie a favore di ragazzi diversamente abili, consegna strumenti musicali Sigh first Donazione scalda vivande alla casa di riposo per anziani LA FRANCESCANA di ANZIO Donazione forno per la ceramica centro PRIMAVERA NETTUNO Lotta al fumo, alberi nelle scuole, prevenzione melanoma, il tricolore, scambi giovanili, poster per la pace, raccolta fondi libro parlato e cani guida, visite culturali Lotta al fumo. Prevenzione diabete mellito e melanoma. Il tricolore. Alberi nelle scuole. Cani guida. Libro parlato. Centro don Orione. Poster per la pace, visite culturali, scuola e salute. Lotta al fumo, il tricolore, prevenzione melanoma, prevenzione del diabete mellito, centro don Orione, scambi giovanili, libro parlato, cani guida, scuola e salute Lotta al fumo. Centro don Orione. Prevenzione diabete mellito e melanoma. Scambi giovanili. Disabili e sport. Adozioni a distanza. Il tricolore. Poster per la pace. Cani guida. Libro parlato. Promozione gemellaggio con L.C. Los Realejos di Tenerife. Melvin Jones, visite culturali, scuola e salute. Piante nelle scuole. Oratorio Santa Barbara. Promozione gemellaggio con il Lions Club LOS REALEJOS DI TENERIFE Lotta al fumo. Centro don Orione. Scuola e salute. Attività di prevenzione: osteoporosi, diabete mellito, malattie cardiovascolari, melanoma. Scambi giovanili. Disabili e sport. Adozioni a distanza. Il tricolore. Poster per la pace. Cani guida. Libro parlato. Conferimento Melvin Jones. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 20 di 27

21 Sicurezza in ambiente domestico. Gemellaggio col L.C. Los Realejos di Tenerife. PROGETTO E REALIZZAZIONE DELL OSPEDALE IN HONDURAS Scuola più. Viviamo la città. Centro d'accoglienza Don Orione. Scuola e salute. Attività di prevenzione: osteoporosi, diabete mellito, malattie cardiovascolari, melanoma. Scambi giovanili. Poster per la pace. I giovani e i valori dello sport. Cani guida. Libro parlato. Adozioni a distanza. Il tricolore. Attività sportiva golf. Visite culturali. Costituzione LEO CLUB In tutti questi anni Sono state svolte e si svolgono attività pluriennali tra le quali: alberi nelle scuole, prevenzione melanoma, tricolore, cani guida, libro parlato, scuola più, viviamo la città, lotta al fumo, scambi giovanili, adozioni a distanza, raccolta fondi telethon, torneo primavera di baseball in memoria del socio Marcucci, torneo di golf per raccolta fondi patrocinato dall Unione Italiana Lions Golfisti, concerto di natale in memoria del socio Cuccillato, assegnati diversi MELVIN JONES. ELENCO DEI SOCI DEFUNTI. Aragona Carmelo Barracchia Ugo Biondi Mario * Bortoluzzi Francesco * Campani Sergio Ciavatta Lamberto * Cocchia Antonio * Cuccillato Ettore * Curtale Pasquale D Isa Pietro * Falconi Vincenzo Fiori Giuseppe Frate Materazzi Giuseppina Garzia Diego Lombardi Salvatore *MELVIN JONES * Mallone Claudio * Marcucci Antonio * Mastrella Leopoldo * Mastromarino Giuseppe * Nucera Carmelo * Perin Claudio * Petrelli Giovanni Pistoleri Ferrari Clara * Polverini Leandro Porfiri Umberto * Ruberto Renzo Salvadore Corrado Stregapede Lucia Zamparini Giuseppe A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 21 di 27

CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC)

CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC) CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC) L'Articolo 71 della Carta Costitutiva (Charter) delle Nazioni Unite recita: "The Economic

Dettagli

Carissimo Pierluigi desideriamo ringraziare a nome di tutto il club te e la tua cara Angela, sempre pronta a contribuire con entusiasmo per la

Carissimo Pierluigi desideriamo ringraziare a nome di tutto il club te e la tua cara Angela, sempre pronta a contribuire con entusiasmo per la Carissimo Pierluigi desideriamo ringraziare a nome di tutto il club te e la tua cara Angela, sempre pronta a contribuire con entusiasmo per la migliore riuscita delle varie iniziative, ricordando i momenti

Dettagli

Programma Lions Club Assisi 2012/2013

Programma Lions Club Assisi 2012/2013 ALLA C.A. DEL CONSIGLIO DIRETTIVO E DELL ASSEMBLEA DEI SOCI Programma Lions Club Assisi 2012/2013 Distretto 108 L IX Circoscrizione Zona C LIONS CLUB ASSISI 2012-2013 Presidente: Dr. Cristina Guidi Programma

Dettagli

ELENCO SERVICES CLUB DI MILANO. Anno 2006/2007

ELENCO SERVICES CLUB DI MILANO. Anno 2006/2007 L associazione Club Service Amitié Sans Frontières Milano è stata fondata nel Dicembre 2006 da giovani professionisti ed imprenditori sensibili alla missione dell associazione di promuovere iniziative

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Il Lions International

Il Lions International Il Lions International The International Association of Lions Clubs è nata nel 1917, ha per motto WE SERVE ed è presente in 208 paesi e aree geografiche del mondo con 1.350.000 soci. L Italia è divisa

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL COMITATO DISTRETTUALE LEO CLUB

PRESENTAZIONE DEL COMITATO DISTRETTUALE LEO CLUB THE INTERNATIONAL ASSOCIATION OF LIONS CLUBS DISTRETTO 108L (ITALY) Anno Sociale 2000-2001 GOVERNATORE ING. ENRICO CESAROTTI PRESENTAZIONE DEL COMITATO DISTRETTUALE LEO CLUB RIUNIONE DELLE CARICHE Pagina

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

Premi e Riconoscimenti per Non-Lions e Non-Leos

Premi e Riconoscimenti per Non-Lions e Non-Leos Guida ai Premi e Riconoscimenti pagina 1 Questa guida include informazioni sui premi e riconoscimenti offerti da Lions Clubs International e dalla Fondazione di Lions Clubs International ai Non-Lions e

Dettagli

Liceo Classico Clemente Rebora

Liceo Classico Clemente Rebora Liceo Classico Clemente Rebora Rotary Rotary Club Bollate Nirone Rotary Club Rho Fiera Centenario Rotaract Visconteo 2011-2012 Che cosa è il Rotary? Il Rotary è la prima organizzazione di servizio del

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

CODICE ETICO DEGLI AMICI E VOLONTARI DEI MUSEI

CODICE ETICO DEGLI AMICI E VOLONTARI DEI MUSEI FMAM FEDERAZIONE MONDIALE DEGLI AMICI DEI MUSEI versione e traduzione italiana a cura di ICOM ITALIA COMITATO NAZIONALE ITALIANO DEL CONSIGLIO INTERNAZIONALE DEI MUSEI CODICE ETICO DEGLI AMICI E VOLONTARI

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

LIONS CLUB ASSISI PROGRAMMA ANNATA 2014-2015. Distretto 108 L IX Circoscrizione Zona C. Presidente: Ing. Gianluca Fagotti

LIONS CLUB ASSISI PROGRAMMA ANNATA 2014-2015. Distretto 108 L IX Circoscrizione Zona C. Presidente: Ing. Gianluca Fagotti LIONS CLUB ASSISI PROGRAMMA ANNATA 2014-2015 Presidente: Ing. Gianluca Fagotti Distretto 108 L IX Circoscrizione Zona C MESE DI LUGLIO 2014 Domenica 6: Incontro Campo Amicizia Officers: Arcangelo Trovellesi,

Dettagli

Quali sono i possibili significati da attribuire alla parola umanità? Si parla di: 1. Natura umana, condizione umana soprattutto con riferimento ai

Quali sono i possibili significati da attribuire alla parola umanità? Si parla di: 1. Natura umana, condizione umana soprattutto con riferimento ai Focus UMANITA Densi di significato gli interventi di chi mi ha preceduto sulla dignità e sull armonia e ai loro interventi mi ricollego. Come si può concretizzare la capacità dei lions di combinare la

Dettagli

PERCHE FARE FORMAZIONE sull accompagnamento al morire.

PERCHE FARE FORMAZIONE sull accompagnamento al morire. UNA PROPOSTA FORMATIVA: il parere del geriatra Evelina Bianchi * LA FORMAZIONE Ho consultato la Treccani, enciclopedia della lingua italiana, alla voce formazione: deriva dal latino formatio, -onis e indica

Dettagli

IL bello di crescere

IL bello di crescere IL bello di crescere Zeta6a 8-11-2004 10:54 Pagina 1 L Associazione In.Famigliaia Costituita nel 1997 da un gruppo di genitori e di professionisti dell educazione, si propone di offrire un aiuto concreto

Dettagli

INTRODUZIONE. Unipol Gruppo Finanziario ha invece scelto di ascoltare tutti, offrendo a tutti l opportunità di partecipare.

INTRODUZIONE. Unipol Gruppo Finanziario ha invece scelto di ascoltare tutti, offrendo a tutti l opportunità di partecipare. CARTADEIVALORI INTRODUZIONE Questa Carta dei Valori rappresenta in se stessa un Valore perché è il frutto di un grande impegno collettivo. Alla sua stesura hanno concorso migliaia di persone: i dipendenti

Dettagli

DISTRETTO 2071 /2015 2014/201

DISTRETTO 2071 /2015 2014/201 DISTRETTO 2071 2014/201 COMMISSIONE DISTRETTUALE PER LA PROMOZIONE DELLA 106 ROTARY CONVENTION DI SAN PAOLO 2015 CONGRESSO 2015 SAN PAOLO, BRASILE SAB. 6 GIUGNO - MAR. 9 GIUGNO Carissimi Amici, il Governatore

Dettagli

SEDE CENTRALE INTERNAZIONALE

SEDE CENTRALE INTERNAZIONALE Capitolo II SEDE CENTRALE INTERNAZIONALE La sede centrale internazionale è una risorsa importante per tutti i Lions. Tutto il personale della sede centrale internazionale è sempre a vostra disposizione

Dettagli

Programmazione annuale IRC a.s. 2015-2016 Insegnante: Davide Russo

Programmazione annuale IRC a.s. 2015-2016 Insegnante: Davide Russo Istituto Comprensivo n. 15 Bologna Scuola primaria statale Croce Coperta e Dozza Programmazione annuale IRC a.s. 2015-2016 Insegnante: Davide Russo Classi 1A, 1B; 2A, 2B; 3A, 3B; 4A, 4B; 5A, 5B Croce Coperta

Dettagli

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori Confi ndustria Modena Gruppo Giovani Imprenditori Il Gruppo Giovani Imprenditori Modena CHI SIAMO Il Gruppo Giovani Imprenditori di Modena è elemento integrante della vita associativa di Confi ndustria

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale PROGETTO EDUCATIVO Scuola per l infanzia ASILO INFANTILE Suor Tarcisia PONCHIA Religiosa educatrice direttrice Presente nella scuola per 65 anni Scuola paritaria depubblicizzata Ente Morale con amministrazione

Dettagli

"Sono lusingata per il riconoscimento e la fiducia che mi è stata a accordata - dichiara la neo

Sono lusingata per il riconoscimento e la fiducia che mi è stata a accordata - dichiara la neo Non Profit: eletti i nuovi vertici del MODAVI, Bellucci presidente per rinnovare gli organi dirigenti dell associazione. È stata eletta presidente Maria Teresa Bellucci, psicologa e psicoterapeuta; mentre

Dettagli

La tua volontà, il nostro impegno

La tua volontà, il nostro impegno Con il patrocinio e la collaborazione del Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato La tua volontà, il nostro impegno Chi siamo 3 Il testamento solidale 4 Il nostro impegno 7 La tua volontà

Dettagli

IL FORUM NAZIONALE DEI GIOVANI E IL SERVIZIO CIVILE

IL FORUM NAZIONALE DEI GIOVANI E IL SERVIZIO CIVILE IL E IL SERVIZIO CIVILE POSITION PAPER Approvato dall assemblea del 14-15 Dicembre 2013 INTRODUZIONE Il Forum Nazionale dei Giovani nella transizione italiana Il Forum Nazionale dei Giovani ha, in questi

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

CODICE EUROPEO DI ETICA SPORTIVA

CODICE EUROPEO DI ETICA SPORTIVA CODICE EUROPEO DI ETICA SPORTIVA (approvato dai Ministri europei responsabili per lo Sport, riuniti a Rodi per la loro 7^ conferenza, 13-15 maggio 1992) FAIR PLAY - IL MODO VINCENTE CHI GIOCA LEALMENTE

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

Costruiamo insieme una nuova cultura!

Costruiamo insieme una nuova cultura! Cittadinanza &Costituzione - Programma nazionale di EducAzione alla pace e ai Diritti Umani La mia scuola per la pace promosso dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

TEAM DEL GOVERNATORE DISTRETTUALE

TEAM DEL GOVERNATORE DISTRETTUALE 2015-2016 Indice I. TEAM DEL GOVERNATORE DISTRETTUALE Governatore Distrettuale... I-1 Primo Vice Governatore Distrettuale... I-2 Secondo Vice Governatore Distrettuale... I-4 Team Efficienti del Governatore

Dettagli

Principi base delle ONG di Sviluppo e di Aiuto Umanitario dell Unione Europea

Principi base delle ONG di Sviluppo e di Aiuto Umanitario dell Unione Europea C A R T A D E L L E O N G D I S V I L U P P O Principi base delle ONG di Sviluppo e di Aiuto Umanitario dell Unione Europea 1 CARTA DELLE ONG DI SVILUPPO Principi base delle ONG di Sviluppo e di Aiuto

Dettagli

Lo scopo. Finalità sociale ed efficienza economica possono camminare insieme.

Lo scopo. Finalità sociale ed efficienza economica possono camminare insieme. Èsotto gli occhi di tutti: nella realtàsociale che ci circonda il disagio e le difficoltàeconomiche stanno crescendo, coinvolgendo persone, famiglie, gruppi sociali. Cresce il bisogno ma non crescono le

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

Text. Il Sostegno dell UNESCO

Text. Il Sostegno dell UNESCO Text Il Sostegno dell UNESCO Il Sostegno dell UNESCO Il Sostegno dell UNESCO Porgo il mio caloroso saluto mentre ci avviciniamo al 25 anniversario della Peace Run e alla sua azione per promuovere la cultura

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

La Fondazione. Il meglio di te ONLUS è una Fondazione umanitaria non lucrativa di utilità sociale, costituita a Napoli nel 2005.

La Fondazione. Il meglio di te ONLUS è una Fondazione umanitaria non lucrativa di utilità sociale, costituita a Napoli nel 2005. WWW.ILMEGLIODITE.IT La Fondazione Il meglio di te ONLUS è una Fondazione umanitaria non lucrativa di utilità sociale, costituita a Napoli nel 2005. Nata dal desiderio di aiutare il prossimo, con particolare

Dettagli

PERIFERIA chiama! MILANO risponde?

PERIFERIA chiama! MILANO risponde? PERIFERIA chiama! MILANO risponde? CONSULTA PERIFERIE MILANO Associazione culturale San Materno-Figino PERIFERIA chiama! MILANO risponde? Martedì 25 gennaio 2011 Periferie: come stiamo? La parola agli

Dettagli

Carta dei diritti e delle responsabilità dei genitori in Europa

Carta dei diritti e delle responsabilità dei genitori in Europa Carta dei diritti e delle responsabilità dei genitori in Europa Preambolo aggiornato al 2008 Crescere figli è un segno di speranza. Ciò dimostra che si ha speranza per il futuro e fede nei valori che si

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

RELAZIONE MORALE ANNO 2010

RELAZIONE MORALE ANNO 2010 RELAZIONE MORALE ANNO 2010 Nel corso del 2010, il Gruppo Dirigente ha proseguito la propria attività nel solco degli scopi fissati dallo statuto associativo, impegnandosi in primo luogo nella promozione,

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations Economic and Social Council ECOSOC United Nations 2010 Coordination segment New York, 6 July Address by Antonio MARZANO, President of AICESIS International Association of Economic and Social Councils and

Dettagli

I LIONS AL SAIE 2014: UN SUCCESSO SENZA PRECEDENTI

I LIONS AL SAIE 2014: UN SUCCESSO SENZA PRECEDENTI Bologna 26 Ottobre 2014 I LIONS AL SAIE 2014: UN SUCCESSO SENZA PRECEDENTI Credo che non esistano precedenti di una partecipazione Lions ad una Fiera. Ebbene un gruppo di coraggiosi Lions ha colto la sfida

Dettagli

CARTA del VOLONTARIO ASSOCIAZIONE PORTA APERTA

CARTA del VOLONTARIO ASSOCIAZIONE PORTA APERTA CARTA del VOLONTARIO Le poche note che caratterizzano la Carta del volontario vogliono essere solamente un aiuto a vivere serenamente e con responsabilità il servizio che ognuno di noi liberamente sceglie

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

Centro di Milano " Romolo Monti "

Centro di Milano  Romolo Monti Centro di Milano " Romolo Monti " NEWS N. 9 Gennaio 2013/9 SALUTO DEL PRESIDENTE Cari Soci, volontari e utenti, mi è gradito poter porgere gli auguri di buon anno a Voi che, con la Vostra amicizia o con

Dettagli

ASSEMBLEA DISTRETTUALE

ASSEMBLEA DISTRETTUALE BE A FRIEND DISTRETTO 210 ASSEMBLEA DISTRETTUALE 14/15/16 GIUGNO 2013 Costruiamo azioni di speranza per educare alla speranza HOTEL MONTESARAGO OSTUNI Non c'è dubbio che un Distretto assuma ogni anno il

Dettagli

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi Articolo 1: Il bambino (o bambina) è ogni essere umano fino a 18 anni. Articolo 2: Gli Stati devono rispettare, nel

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

Per coloro che ancora non mi conoscono mi presento: io sono Piero Casoli, Presidente dell Associazione Il Mulino Onlus.

Per coloro che ancora non mi conoscono mi presento: io sono Piero Casoli, Presidente dell Associazione Il Mulino Onlus. Relazione introduttiva del nostro Presidente Buonasera a tutti, per prima cosa desidero ringraziare sentitamente tutti i presenti ed anche chi, purtroppo, per impedimenti personali non è potuto intervenire

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO - MONDOVI Insegnanti: CRAVERO ELENA FIORENTINO STEFANIA SALVAGNO MARIA ANNO SCOLASTICO 20-20 Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Dettagli

La Zona Valbisagno. Il progetto della Zona Valbisagno. Le tappe del progetto. Gruppi della zona

La Zona Valbisagno. Il progetto della Zona Valbisagno. Le tappe del progetto. Gruppi della zona La Zona Valbisagno La Zona conta 9 gruppi e si estende geograficamente lungo tutta la vallata del torrente Bisagno. Per larga parte insiste sul Comune di Genova, nei seguenti municipi: I Centro Est, III

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

GRUPPO SCOUT PINEROLO 3 CLAN/FUOCO IL RIFUGIO PROGRAMMA DI UNITA ANNO SCOUT 2009-2010

GRUPPO SCOUT PINEROLO 3 CLAN/FUOCO IL RIFUGIO PROGRAMMA DI UNITA ANNO SCOUT 2009-2010 GRUPPO SCOUT PINEROLO 3 CLAN/FUOCO IL RIFUGIO PROGRAMMA DI UNITA ANNO SCOUT 2009-2010 Il Clan, formato attualmente da 8 ragazzi, è una comunità formata da due gruppetti : i vecchi Rover e Scolte, e i Novizi

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Pensando a questa domanda certamente a ognuno di noi verrà in mente una definizione per la parola "salute".

Pensando a questa domanda certamente a ognuno di noi verrà in mente una definizione per la parola salute. Bianca Rita Cannavò Pensando a questa domanda certamente a ognuno di noi verrà in mente una definizione per la parola "salute". Le nostre risposte sono condizionate: dalla nostra cultura, dall'educazione

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

PREMIO TOMASO VIGLIONE: UGUAGLIANZA NELLA DIVERSITA

PREMIO TOMASO VIGLIONE: UGUAGLIANZA NELLA DIVERSITA PREMIO TOMASO VIGLIONE: UGUAGLIANZA NELLA DIVERSITA VIII Edizione Anno 2014/15 La pietra scartata Matera, città diversa, simbolo dell unicità irripetibile del nostro essere nel mondo. (Classe V^ C dell

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 GENNAIO 2014 Perché venga promosso un autentico sviluppo economico, rispettoso della dignità di tutti gli uomini e di tutti i popoli. Perché i cristiani

Dettagli

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO DIDATTICA A.S.2010/2011 APPROVATA NEL COLLEGIO

Dettagli

L Assemblea Generale,

L Assemblea Generale, Dichiarazione delle Nazioni Unite sull educazione e la formazione ai diritti umani. Adottata il 23 marzo 2011 dal Consiglio diritti umani, con Risoluzione 16/1 L Assemblea Generale, 165 Riaffermando gli

Dettagli

Prefazione di Anselm Grün

Prefazione di Anselm Grün Prefazione di Anselm Grün Molti ritengono che la spiritualità e il lavoro siano due concetti in contraddizione l uno con l altro. Pensano che quelli che lavorano molto non possano essere spirituali e,

Dettagli

I numeri del soccorso che fanno unità

I numeri del soccorso che fanno unità I numeri del soccorso che fanno unità L unità d Italia è fatta anche dalla solidarietà, nell ambito sanitario essa si concretizza nella catena del soccorso. La Croce Rossa Italiana, il 118, il trapianto

Dettagli

FORMAZIONE DELL UOMO E EDUCAZIONE COSMICA (Dalle conferenze tenute da M.M. al congresso di San Remo del 1949 e da alcuni saggi pubblicati dal 1949 al 1951 e riportati nel quaderno del Consiglio Regionale

Dettagli

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità:

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità: Tutti i gruppi delle parrocchie di S.Agnese e S.Andrea sono invitati a confrontarsi sulla seguente bozza di progetto educativo e a dare il proprio contributo nel corso dell incontro di venerdì 28 marzo

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Progetto di cittadinanza attiva

Progetto di cittadinanza attiva Comune di Sant Antioco Progetto di cittadinanza attiva Il Consiglio Comunale dei ragazzi Il Consiglio Comunale dei ragazzi Nell'ambito del programma dell Amministrazione comunale di Sant Antioco, in particolar

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA 1 ANNO SCOLASTICO 2009/2010 L educazione religiosa nella scuola dell infanzia concorre alla formazione integrale del bambino, promovendo la maturazione

Dettagli

L.C. ROMA MARE: IL TESTIMONE PASSA A MAURO MONACO e PER I LEO AD IRENE CAMPOLMI (28 giugno 2014)

L.C. ROMA MARE: IL TESTIMONE PASSA A MAURO MONACO e PER I LEO AD IRENE CAMPOLMI (28 giugno 2014) L.C. ROMA MARE: IL TESTIMONE PASSA A MAURO MONACO e PER I LEO AD IRENE CAMPOLMI (28 giugno 2014) Passaggio della Campana al Lions Club Roma Mare e contestualmente al Leo Roma Mare. L Avvocato Mauro Monaco

Dettagli

STATUTO. Articolo 1. Rete Comuni Solidali

STATUTO. Articolo 1. Rete Comuni Solidali ALL. A) STATUTO Articolo 1. Rete Comuni Solidali E istituita a tempo indeterminato l associazione denominata Rete Comuni Solidali: Comuni della terra per il mondo (da ora in poi chiamata per abbreviazione

Dettagli

SERVICE DISTRETTUALE ANNO SOCIALE 2006-2007 COSTRUIAMO LA SPERANZA

SERVICE DISTRETTUALE ANNO SOCIALE 2006-2007 COSTRUIAMO LA SPERANZA SERVICE DISTRETTUALE ANNO SOCIALE COSTRUIAMO LA SPERANZA Il Villaggio SO.SPE Solidarietà e Speranza di Suor Paola in Via De Iacovacci 21 - Roma Obiettivo del Progetto Il Progetto si propone la realizzazione

Dettagli

Semplicità, coraggio e concretezza

Semplicità, coraggio e concretezza THE INTERNATIONAL ASSOCIATION OF LIONS CLUBS Distretto 108Yb Sicilia - Anno Sociale 2015-2016 Governatore Dott. Francesco Freni Terranova Semplicità, coraggio e concretezza Programma - Invito Conferenza

Dettagli

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARE IN MODO EHE SI REALIZZI Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARLO ACCADERE! I Lions clubs che organizzano progetti di servizio utili alla comunità hanno un impatto considerevole sulle persone

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/16 INSEGNANTI: Chirico Cecilia Calì Angela Bevilacqua Marianna CLASSE PRIMA Competenze Disciplinari Competenze

Dettagli

Istituto Comprensivo

Istituto Comprensivo CLASSE I - SCUOLA PRIMARIA Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore, Padre e che fin dalle origini ha stabilito un'alleanza con l'uomo. Affinare capacità di osservazione dell ambiente circostante

Dettagli

Servizio Cani Guida dei Lions dal 1959 Onlus Ente Morale

Servizio Cani Guida dei Lions dal 1959 Onlus Ente Morale Servizio Cani Guida dei Lions dal 1959 Onlus Ente Morale Servizio Nazionale Cani Guida per Ciechi, fondato dai Lions italiani è una ONLUS che ha come finalità di dotare gratuitamente persone non vedenti

Dettagli

LA STORIA DELLA CROCE ROSSA. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone

LA STORIA DELLA CROCE ROSSA. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone LA STORIA DELLA CROCE ROSSA Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone Henry Dunant (8 maggio 1828 30 ottobre 1910) 24 giugno1859 BATTAGLIA di SOLFERINO Henry Dunant organizza i soccorsi collaborando con

Dettagli

PREMIO TOMASO VIGLIONE: UGUAGLIANZA NELLA DIVERSITÀ

PREMIO TOMASO VIGLIONE: UGUAGLIANZA NELLA DIVERSITÀ PREMIO TOMASO VIGLIONE: UGUAGLIANZA NELLA DIVERSITÀ IX Edizione Anno 2015/16 La pietra scartata Matera, città diversa, simbolo dell unicità irripetibile del nostro essere nel mondo. (Classe V^ C dell Istituto

Dettagli

L utilità dell approccio sistemico nelle nostre azioni

L utilità dell approccio sistemico nelle nostre azioni AIC Contro le povertà, agire insieme L utilità dell approccio sistemico nelle nostre azioni Ottobre 2008 Quaderno n 12 Sommario Introduzione Utilità del metodo sistemico per risolvere un problema ricorrente

Dettagli

La Dichiarazione di Pechino

La Dichiarazione di Pechino La Dichiarazione di Pechino CAPITOLO I OBIETTIVI 1. Noi, Governi partecipanti alla quarta Conferenza mondiale sulle donne, 2. Riuniti qui a Pechino nel settembre del 1995, nel cinquantesimo anniversario

Dettagli

P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto

P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto 1.Premessa La Scuola cattolica privilegia la promozione integrale della persona, adempie ad una funzione educativa e didattica ed è chiamata ad assolvere un compito

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Dichiarazione di Atene sulle Città Sane

Dichiarazione di Atene sulle Città Sane Dichiarazione di Atene sulle Città Sane (Athens Declaration for Healthy Cities) Atene, Grecia, 23 giugno 1998 Mondiale della Sanità possono sostenere le azioni su cui si fonda la salute per tutti a livello

Dettagli

ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALO GIAPPONESE FUJI TAVOLA ROTONDA

ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALO GIAPPONESE FUJI TAVOLA ROTONDA TAVOLA ROTONDA Lo stato attuale degli scambi culturali,economici e turistici fra Italia e Giappone. Il caso Brescia. Apertura lavori e moderatore: ROSARIO MANISERA Presidente Associazione Fuji Intervengono:

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

LINEE GUIDA PER I SERVITORI DELLA LETTERATURA

LINEE GUIDA PER I SERVITORI DELLA LETTERATURA LINEE GUIDA PER I SERVITORI DELLA LETTERATURA Cosa sono le Linee Guida e a cosa servono? Nel 1992, il Comitato per la Letteratura in Conferenza suggerì che i Fiduciari sviluppassero delle Linee Guida con

Dettagli

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO Cari amici, oggi siamo qui per ricordare e per testimoniare la

Dettagli