Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone"

Transcript

1 Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone Immagine tratta dal guidoncino LC Anzio Nettuno disegnata dall Arch. Leropoldo Mastrella Socio Fondatore

2 Indice Indice... 2 Prefazione... 3 Introduzione... 4 L Organizzazione dei Lions nel mondo... 6 I valori dei Lions... 7 Codice dell'etica Lionistica... 7 Scopi dei Lions... 8 Il... 8 Il Guidoncino... 9 La storia della nascita del Lions Club Anzio Nettuno ed i soci fondatori Nello stesso anno 1965 nel mondo Intervista al socio fondatore Antonio Novara I PRESIDENTI DEL Organigramma e Soci anno 2010/ Organigramma: I Soci dell anno 2010/2011: I SERVICES SINTESI DEI SERVICE REALIZZATI NEGLI ANNI ELENCO DEI SOCI DEFUNTI Pubblicazioni Gli ultimi anni Links interessanti: Album foto A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 2 di 27

3 Prefazione Quarantasei anni corsi velocemente da quella prima serata dove qualche fotografia testimonia la consegna della Charter e della Campana. Io ero lì con i miei 12 anni ad osservare mio padre, Renzo Ruberto, Polverini Leandro, Bortoluzzi Francesco, Mastrella Leopoldo, Toto Novara, Porfiri Umberto, Aragona Carmelo e tanti altri intenti alla preparazione di un evento importante (la nascita del Club) che nessuno in quel momento, credo, immaginava sarebbe durato per tanto tempo e, certamente, tanto altro ne durerà. In quelle foto bianco e nero è possibile trovare l Italia che rinasceva dopo il tempo della guerra con la voglia di non chiudersi in se stessa, ma con lo spirito di cercare un modo nuovo per dare agli altri una parte del proprio tempo e delle proprie idee. Questa voglia nasceva anche dalla rivoluzione culturale che gli Stati Uniti d America avevano rovesciato nel vecchio continente liberato dalle ideologie assolutiste del 900. E, poi come non ricordare che tutto ciò è nato grazie ad una donna (Giuseppina Materazzi Frate) giovane avvocato di Nettuno, tirocinante presso lo studio dell avv. Free Azzolini, socio del Lions Club Roma Thirrrenum che diverrà sponsor del nostro Club. Da allora 46 presidenti si sono succeduti ognuno portando il proprio contributo, dedicando al Club alcune volte un tempo maggiore di quello destinato alla propria attività, consentendo all associazione di raggiungere i risultati che tutti conoscono e che, oramai, sono consegnati alla nostra storia piccola o grande che sia. Tornando a quella serata non pensavo che un giorno sarei diventato uno dei 46 presidenti, avrei continuato la storia lionistica di mio padre sarei a lui succeduto in questo cammino. Ma così è stato e ne sono contento, soprattutto per aver potuto attraverso i Lions fare, sicuramente, delle piccole cose, rispetto ai bisogni di una società complessa e, mi si passi il termine, complicata, ma di farle nella consapevolezza che tante piccole cose alla fine ne realizzano una grande. Non è questa la sede per affrontare i temi dell associazionismo di servizio, ma tornando alla Charter, quella sera ebbero a nascere degli straordinari rapporti di amicizia, se non di fratellanza, tra persone che si incontravano per la prima volta. Sono stati rapporti così forti e duraturi, senza scopi reconditi, senza riserve mentali che si sono interrotti solo con la fine della vita. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 3 di 27

4 Per tutti coloro che non credono che la fine dell esperienza terrena esaurisca il nostro essere, possiamo pensare, con affetto e nostalgia che la ricorrenza della Charter del Lions Club Anzio Nettuno sia celebrata nella sede sociale come in un'altra sede ben più grande dove sono i soci fondatori e quelli che nel tempo li hanno raggiunti. Paolo Perin Lions Club Anzio Nettuno Introduzione Questo libro è un atto di Amore nei confronti degli ideali ed i principi che sono alla base delle attività Club, per i quali esso è nato, opera e continuerà negli anni a venire. È un atto di Amore per le città di Anzio e Nettuno e per la Nostra Patria. I motivi che ci hanno spinto alla stesura di un libro sul LIONS Club di Anzio-Nettuno sono molteplici: Le idee, i principi ed il grande disegno di Melvin Jones, fondatore della Associazione, arrivati in Italia negli anni successivi alla seconda guerra mondiale dalla LCIF, hanno trovato terreno fertile negli animi dei Soci Fondatori, per la profondità del messaggio etico, per le aspettative di cambiamento e rinnovamento sociale, culturale e per la loro disponibilità di impegno umanitario e civile. Questo libro nasce per costituire un punto di accumulo, nella memoria collettiva dell Associazione, con riferimenti alle persone, alla loro concretezza in fatti, attività e risultati ottenuti, che meritano di essere ricordati ai nuovi Soci, ma anche e soprattutto all esterno dell Associazione, per il contributo dato dal nostro Club LIONS alla Comunità che è riconosciuto ed apprezzato da tutti. Non possiamo certo dimenticare che noi siamo gli eredi di queste esperienze e tradizioni che tutti abbiamo la responsabilità di custodire ed accrescere. Nel momento in cui ci si sforza di superare la crisi di riferimenti morali e la scena è offuscata dall affermarsi di valori negativi, vogliamo dare un contributo positivo con l evocazione storica dei fatti, personaggi, opere che il Club ha costantemente perseguito nel corso degli anni. Questi fatti costituiscono un riferimento preciso, inequivocabile sul senso e su come si devono intendere i valori della rinascita etica della nostra società. I Soci fondatori diedero il primo impulso alle attività del Club, con altruismo, generosità, ed in nome di un indimenticato senso dell Amicizia, senso civico, desiderio di miglioramento della nostra Società e di comprensione tra tutti i popoli. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 4 di 27

5 Da quando questo Club è stato fondato, tutti i Soci hanno contribuito e tutti i Presidenti chiamati a questo incarico, hanno testimoniato ed apportato la propria fedeltà ed il proprio impegno ai principi etici che ci hanno ispirato, e nessuno ha mai deluso le aspettative. L esigenza di mantenere vivi nel tempo i valori dei Soci Fondatori sui quali il Club è nato, ma che si sono evoluti ed adattati allo sviluppo della nostra Società. Ne è prova il fatto che il LIONS Club Anzio Nettuno nato in uno scenario locale tra Anzio Nettuno i territori limitrofi ha operato e continua ad operare entro il suo alveo naturale, ma che ha allargato individualmente o in collaborazione con altri Club la propria azione di Servizio della grande Famiglia LIONS in luoghi geograficamente e culturalmente lontani, ha saputo conquistare il cuore e la fiducia di tutti Dando prova di quella solidarietà umana e di speranza di aiutare e superare le difficoltà dei cittadini del mondo meno fortunati. Giovanni Vallone Presidente Lions Club Anzio Nettuno A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 5 di 27

6 L Organizzazione dei Lions nel mondo Il Lions Clubs International è un'associazione umanitaria fondata nel L'Associazione del Lions Clubs International fu promossa da Melvin Jones, un giovane dirigente di Chicago, socio di un'associazione professionale rivolta alla crescita del benessere economico dei propri soci (il Business Circle di Chicago) di cui era segretario. Jones riteneva invece che fosse necessario adoperarsi per migliorare le proprie comunità ed anche il mondo nella sua globalità. Il termine "Lions" nel nome dell'associazione è un acronimo che originariamente stava per "Liberty, Intelligence, Our Nation's Safety" ("Libertà, intelligenza, sicurezza della nostra nazione"). Trattandosi di un'associazione filantropica la parola "safety", associata alla difesa armata, è stata mutata in "service" (servizio), e l'interpretazione dell'acronimo è diventata "Libertà e intelligenza al servizio della nostra nazione". Si compone di club i cui soci devono essere maggiorenni e godere di buona reputazione nella comunità di cui fanno parte e sono associati per invito. Il motto dell'associazione è "We serve", in italiano "Noi serviamo". I club si riuniscono almeno due volte al mese ed eleggono gli "officers" annualmente. L'Associazione è diretta da un consiglio d'amministrazione internazionale. Ogni anno si tiene un incontro internazionale, al quale partecipano oltre persone. La portata universale dei valori del Lionismo costituisce il minimo denominatore perché migliaia di uomini e donne, in tutto il mondo, possano divenire attori di azioni di solidarietà piccole e grandi, tutte con lo stesso intento di migliorare questo nostro mondo. Nel 1968 è nata, con lo scopo di consentire a tutti i Lions del mondo, di aiutarsi vicendevolmente, la Fondazione Internazionale Lions Clubs (L.C.I.F.) che è impegnata in attività umanitarie: soccorsi in caso di calamità; servizi sanitari e sociali; programmi educativi; aiuti agli anziani, agli inabili; assistenza ai videolesi e audiolesi. Inoltre la L.C.I.F. appoggia. e finanzia progetti che possono portare benefîci a lungo termine. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 6 di 27

7 Alla fine del 2010 oltre Soci in tutto il mondo appartengono a quasi club Lions, mentre in Italia contiamo circa soci in circa Club. Non sono certo i numeri a descrivere il grande numero di attività che questi uomini e donne mettono in atto in tutto il mondo, ma certamente l insieme di piccole e grandi azioni ci consente di portare un grande miglioramento. Le buone azioni non fanno notizia la cronaca è piena di cattive azioni è quindi necessario che qualcuno parli anche delle cose buone che migliaia di persone fanno in silenzio. I valori dei Lions Codice dell'etica Lionistica DIMOSTRARE con l eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio. PERSEGUIRE il successo, domandare le giuste retribuzioni e conseguire i giusti profitti senza pregiudicare la dignità e l onore con atti sleali ed azioni meno che corrette. RICORDARE che nello svolgere la propria attività non si deve danneggiare quella degli altri; essere leali con tutti, sinceri con se stessi. AFFRONTARE con spirito di altruismo ogni dubbio o pretesa nei confronti di altri e, se necessario, risolverlo anche contro il proprio interesse. CONSIDERARE l amicizia come fine e non come mezzo nella convinzione che la vera amicizia non esiste per i vantaggi che può offrire, ma per accettare nei benefici lo spirito che li anima. AVERE sempre presenti i doveri di cittadino verso la Patria, lo Stato, la comunità nella quale ciascuno vive; prestare loro con lealtà sentimenti, opere, lavoro, tempo e denaro. ESSERE SOLIDALE con il prossimo mediante l aiuto ai deboli, i soccorsi ai bisognosi, la simpatia ai sofferenti. ESSERE CAUTO nella critica, generoso nella lode, sempre mirando a costruire e non a distruggere. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 7 di 27

8 Scopi dei Lions CREARE E STIMOLARE uno spirito di comprensione fra i popoli del mondo. PROMUOVERE i principi di buon governo e di buona cittadinanza. PRENDERE ATTIVO INTERESSE al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità. UNIRE Clubs con i vincoli dell amicizia e della reciproca comprensione. STABILIRE una sede per la libera ed aperta discussione di tutti gli argomenti di interesse pubblico, con la sola eccezione della politica di parte e del settarismo confessionale. INCORAGGIARE le persone che si dedicano al servizio a migliorare la loro comunità senza scopo di lucro ed a promuovere un costante elevamento del livello di efficienza e di serietà morale negli affari, nelle professioni, negli incarichi pubblici e nel comportamento in privato. Il CODICE N CHARTER LIONS CLUB SPONSOR: ROMA TYRRHENUM Sede: Hotel Lido Garda Largo G.Caboto, Anzio Roma Il sito web: Contatti A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 8 di 27

9 Il Guidoncino Il guidoncino è stato disegnato da uno dei soci fondatori l Architetto Leopoldo Mastrella e rappresenta il tratto di costa tra il Castello di Torre Astura ed il Faro di Anzio (Ne 2246) che sovrasta le rovine della Villa Neroniana e che entrò in servizio nel 1860, mentre l Astura romana era un approdo alla foce del fiume omonimo posto lungo la via Severiana, sede di ville già dal I secolo a.c. Una tra queste fu di Cicerone. Nel sito venne realizzata, in età imperiale, una villa strutturata in parte in terraferma e in parte su un'isola artificiale, dotata di una vasta peschiera, i cui resti sono ancora in parte visibili. Sulle murature in mare fu poi realizzato il castello. Dopo varie vicende nel 1426, dopo essere stato feudo dei Caetani e degli Orsini, passò sotto i Colonna, i quali ristrutturarono il castello, dandogli l'attuale aspetto, e lo vendettero nel 1594 a Clemente VIII Aldobrandini. Da questi, finita la famiglia Aldobrandini, passò ai Borghese, dai quali fu ceduta al Comune di Nettuno negli anni '70. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 9 di 27

10 Storia del La bolla di fondazione del Lions Club Anzio Nettuno del 9 Novembre A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 10 di 27

11 La storia della nascita del Lions Club Anzio Nettuno ed i soci fondatori Nel 1965 l avvocato Azzolina del Club Roma Tyrrhenum incaricò convinse un avvocatessa del suo studio Giuseppina Frate di Nettuno, di riunire un gruppo di persone per dare vita ad un Club Lions. L avvocato Frate dopo diverse riunioni riuscì a convincere 12 persone che fondarono il lions club ANZIO-NETTUNO. SOCI FONDATORI: Carmelo Aragona Mario Biondi Francesco Bortoluzzi Nicola Caforio Leopoldo Mastrella Giovanni Lazzaro Antonio Novara Perin Claudio Leandro Polverini Umberto Porfiri Renzo Ruberto Mario Vaccaro Nel 1965 le donne non potevano entrare in veste di soci così Giuseppina Frate non fu inserita fra i fondatori. ai sofferenti». Il Lions Club ANZIO-NETTUNO compie 46 anni! Quasi mezzo secolo durante il quale ogni socio, superando il muro dell'egoismo, ha cercato di operare con «spirito di servizio», con unità di intenti, con entusiasmo e dedizione, per essere utile agli altri e, come sottolinea il Codice dell'etica lionistica, per «essere solidale con il prossimo mediante l'aiuto ai deboli soccorso ai bisognosi, simpatia A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 11 di 27

12 Anni durante i quali si è lavorato in modo molto proficuo, altre volte meno, ma sempre con la profonda convinzione di svolgere, nel modo migliore, un'opera di promozione sociale, culturale, civica. Dalla prima «Charter Night», da quando il primo Presidente Mario Vaccaro ricevette la campana dal Presidente di Roma Tyrrhenum sono trascorsi quarantasei anni e la vitalità, l'entusiasmo, l'impegno sono ancora intatti, come intatti sono i ricordi, il legame di amicizia tra tutti i soci che sono entrati ed anche con quelli che sono usciti e quelli che sono passati a miglior vita, che hanno profondamente arricchito la nostra vita e rafforzato il nostro club. I primi soci consapevoli del privilegio di entrare a far parte della grande famiglia dei LIONS e consci anche di appartenere, da quel momento, ad una Organizzazione Internazionale oltre che locale, iniziarono il loro lavoro, senza la pretesa di risolvere tutti i problemi, ma con la determinazione di affrontarli e di operare, soprattutto, per il bene e lo sviluppo della comunità. Trattare i terni sociali di considerevole portata quali la tutela dell'ambiente, la protezione civile, la droga, la violenza, è stato, fin dall'inizio, un impegno preciso preso con profondo spirito lionistico. Il motto dei Lions è «SERVIRE». I suoi scopi sono la solidarietà, la reciproca comprensione fra tutti i popoli del mondo, la tolleranza, la collaborazione che nasce dalla profonda e sincera amicizia tra i soci. La ricerca di «amici» ha sempre spinto, gli uomini gli uni verso gli altri; aprirsi agli altri per uscire dalla solitudine, dalla propria individualità, è sempre stata una delle aspirazioni dell'uomo. Considerare l'amicizia (uno dei valori fondamentali del lionismo) «come fine e non come mezzo», come sancisce il codice lionistico, è stato l'intimo convincimento dei Soci Fondatori del nostro Club, fieri ed orgogliosi di entrare a far parte dell'associazione, consci che essere lions richiede coraggio, convinzione e consapevoli che le qualità per essere ammessi nel club sono soprattutto «L'eccellenza morale, la disponibilità, la tolleranza nell'amicizia, la volontà di dare». Dopo di loro, gli altri che via via sono A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 12 di 27

13 entrati a far parte del club hanno lavorato con determinazione e sempre con grande entusiasmo, dando vita ad iniziative di servizio per il bene della comunità, dimostrando impegno, svolgendo opera di promozione sociale, cercando di risolvere quei problemi della vita quotidiana che altri trascurano per negligenza o non vogliono superare. Essere soci lions oggi significa dimostrarsi disponibile a dare il proprio contributo di pensiero, di azione, per favorire la crescita democratica e concorrere allo sviluppo di una società sempre più matura, più consapevole; significa contribuire a rendere migliore la vita dell'uomo dal punto di vista morale e culturale; significa operare attivamente per migliorare la propria comunità e la comunità mondiale. Nello stesso anno 1965 nel mondo Il 9 Novembre del 1965 la Grande Mela rimase al buio per molte ore. L'oscurità interessò anche buona parte degli Stati del Nord America e del Canada, coinvolgendo circa 30 milioni di persone. Per via di un guasto alla centrale elettrica di Niagara Falls il nuovo mondo si fermò all'improvviso e la gente capì immediatamente l'importanza di Edison e delle sue scoperte. Le accecanti luci di Manhattan, simbolo di frenesia e modernità, furono le prime a spegnersi, lasciando il posto alle tenebre, rischiarate solo da una provvidenziale luna piena. In pochi istanti anche agli altri Stati, come in una reazione a catena, toccò la stessa fine. La Repubblica Democratica del Congo - destituito il presidente Ciombè, sale al potere il generale Mobuto a gennaio nasce l'olp, Organizzazione per la liberazione della Palestina Nel Vietnam del Nord i primi bombardamenti americani il 15 febbraio - Il Canada cambia la propria bandiera, scegliendo la foglia d'acero come simbolo il 18 febbraio - Indipendenza del Gambia il 21 febbraio - Stati Uniti: viene assassinato Malcolm X, leader dei Black Muslims il 10 aprile - Taranto: Il Presidente Giuseppe Saragat inaugura l'impianto Italsider il 25 luglio - Il transatlantico italiano Raffaello parte da Genova per il suo viaggio inaugurale Il 9 agosto: o Singapore diventa indipendente o Sesto (BZ): due carabinieri uccisi da terroristi altoatesini A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 13 di 27

14 Intervista al socio fondatore Antonio Novara. D. Quali ricordi ha dell anno 1965 l anno di nascita del Lions Club Anzio Nettuno? R. Gli anni 60 furono gli anni del boom economico dell Italia e certamente si guardava al futuro con molte speranze e con tanta voglia di fare, per rinnovare il nostro paese. Tante cose sono cambiate, anche se non tutte in meglio la tecnologia ci ha portato cose inimmaginabili, ma la considerazione per l essere umano è probabilmente diminuita. D. Quali furono i Soci particolarmente attivi nella costituzione del Club? R. L avv. Giuseppina Frate promotrice del club Anzio Nettuno era infaticabile e decisamente la più attiva tra tutti i soci anche se in quel periodo le donne non potevano entrare nei LIONS. D. Quale era il clima Politico e sociale negli anni 60? R. I movimenti degli anni che seguirono la fondazione del LIONS CLUB ANZIO NETTUNO furono molto intensi e il Club continuò a lavorare con lo stesso entusiasmo, ricordo con piacere l anno di un grande Presidente Carmelo Aragona. D. Secondo lei per quale motivo si riteneva necessario fondare un Lions Club a Anzio e Nettuno? R. Entrare a far parte di una organizzazione internazionale ci faceva sentire come una parte di un grande organismo che lavorava per il benessere del mondo e del territorio in particolare. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 14 di 27

15 I PRESIDENTI DEL ANNO VACCARO MARIO ANNO VACCARO MARIO ANNO ARAGONA CARMELO ANNO CAFORIO NICOLA ANNO BARTOLUZZI FRANCO ANNO LAZZARO GIOVANNI ANNO RIGGIO PASQUALE ANNO 72/73 BRENCI FRANCO ANNO FUSCHI NELLO ANNO FUSCHI NELLO ANNO ARAGONA CARMELO ANNO FALCONI VINCENZO ANNO RUBERTO RENZO ANNO MASTROMARINO GIUSEPPE ANNO POLVERINI LEANDRO ANNO CALCAGNO LUIGI ANNO NUCERA CARMELO ANNO MARIGLIANI CLEMENTE ANNO PERIN CLAUDIO ANNO FUSCHI NELLO ANNO SALVADORE CORRADO ANNO NOVARA ANTONIO ANNO 87 LEGNITI NICOLA ANNO CAMPANI SERGIO ANNO CAMPANI SERGIO ANNO FUSCHI NELLO ANNO PERIN PAOLO ANNO PERIN PAOLO ANNO 1992 MATERAZZI FRATE GIUSEPPINA ANNO CAMPANI SERGIO ANNO NAPOLITANO ALDO ANNO FUSCHI NELLO ANNO POLVERINI LEANDRO ANNO COMMANDA GIUSEPPE ANNO CAMPANI SERGIO ANNO BARTOLUZZI FRANCESCO ANNO TROJSE SERGIO ANNO TARUFFI PAOLO ANNO TARUFFI PAOLO ANNO CAMPANI SERGIO ANNO COMANDA GIUSEPPE ANNO NAPOLITANO ALDO ANNO PAGLIEI ANNA MARIA A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 15 di 27

16 ANNO PERIN PAOLO ANNO TARUFFI PAOLO ANNO SACCO KATIA PAOLA ANNO BALDO MARIA PIA ANNO GIOVANNI VALLONE Organigramma e Soci anno 2010/2011 Organigramma: Presidente Giovanni Vallone Imm.Past President Maria Pia Baldo 1 Vice Presidente Paolo Perin Anna Maria Pagliei 2 Vice Presidente Michele Corrado Commissione soci Giuseppe Laporta 3 Vice Presidente Vittorio Sist Mariangela Comanda Segretario Maria Negro Cerimoniere Mariangela Comanda Archivio Storico Franca Selva Tesoriere Donatella Riemma Giuseppe Comanda Censore Marzia Vodopia Alessandro Barani Addetto Stampa Maria Negro Consigliere Paolo Favari Officer Informatico Vittorio Sist Maria Luisa Pannaria Leo Advisor Paolo Perin Eduardo Belcastro A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 16 di 27

17 I Soci dell anno 2010/2011: 1 Maria Pia BALDO 21 Mario MONTALI 2 Maria Antonietta BAMBARA MARCUCCI 22 Maria NEGRO 3 Alessandro BARANI 23 Carla NICCHI - CAMPANI 4 Pietro BARSELLA 24 Barbara ORI 5 Eduardo BELCASTRO 25 Anna Maria PAGLIEI 6 Luigi CALCAGNO 26 Maria Luisa PANNARIA 7 Dante Calderoni 27 Paolo PERIN 8 Angelo CALZETTA 28 Eugenio PICCOLINO 9 Giuseppe COMANDA 29 Enzo POLLASTRINI 10 Mariangela COMANDA 30 Eugenio PRASCINA 11 Michele CORRADO 31 Filomena RIEMMA 12 Giovanni DE BENEDETTO 32 Franca SELVA PETRELLI 13 Paolo FAVARI 33 Vittorio SIST 14 Nello FUSCHI 34 Paolo TARUFFI 15 Irene GIACOBBE NUCERA 35 Sergio TROJSE 16 Leonardo GIORGI 36 Giovanni VALLONE 17 Vincenzo IERVOLINO 37 Vanni VIRGILIO 18 Giuseppe LAPORTA 38 Claudio VISCONTI 19 Gino MARCOCCIA 39 Marzia VODOPIA PELLEGRINI 20 Eleonora (Nori) MASTRELLA A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 17 di 27

18 I SERVICES Dono di una incubatrice alla sezione natale del reparto ginecologico dell'ospedale di Nettuno. Contributo ai Parroci di Anzio e di Nettuno da dévolvere a due bambini bisognosi. Contributo a tre cittadini di Anzio e Nettuno per cure mediche. Realizzazione del Monumento alla Pace Universale donato dal Club alle città di Anzio e Nettuno, opera dello scultore Americo Tot Contributo all'ospedale Villa Albani di Anzio a favore dégli handicappati. Ricavato della Festa dégli Auguri. Competizione schermistica, ospite d'onore la medaglia d'oro alle Olimpiadi Del Zotto, Istituzione del Trofeo A. Marcucci a ricordo del socio scomparso. Mostra a Villa A Albani di "1000 disegni di bambini di tutto il mondo» iniziativa a favore dégli handicappati. Contributo per il rifacimento del portale della chiesa di San Francesco di Assisi e gita in questa cittadina. Contributo a favore del comitato tossicodipendenti. Dono Seminario di cultura civica per gli alunni della scuola media superiore; prolusione del P.D. G. Lion Osvaldo de Tullio. Si sono tenute 4 conférenze che hanno avuto per oratori docenti universitari. A conclusione gara sportiva e premiazione dei vincitori. Tombola e lotteria a favore dégli anziani indigenti. E stato formato un comitato per studiare necessità, problematiche e inserimento nelle strutture assistenziali. Visita alla Domus A urea: visita ai monumenti,-normalmente interdetti, nell'ottica di rendére partecipi, soci Lions e ospiti, del patrimonio. artistico e culturale della nostra Capitale. Contributo per «Il Centro per la Vita» di Anzio. Concerto al Teatro Europa di Aprilia il cui ricavato è stato devoluto all'avis. Seminari di informazione e formazione lionistica nell'ambito DEL PROGRAMMA «conoscersi bene per servire meglio». Consegna del 2' premio del Trofeo-Antonio Marcucci del torneo Primavera di Baseball, per ragazzi dai 16 ai 18 anni. Consegna di strumenti musicali per gli handicappati. Dono di un colposcopio all'ospedale di Nettuno. Contributo al Centro Ecumenico di Lavinio-Anzio che accoglie quanti, nell'incontro, nello studio e nella preghiera, vogliono proporre al mondo la Non Violenza, come terapia ai mali che lo affliggono. Impegno Lions per sostenere, con iniziative varie, la già costruenda biblioteca internazionale che A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 18 di 27

19 raccoglierà opere Sulla non violenza e Sulla pace al di sopra delle différenze di razza, cultura, nazionalità, idéologie e religione. Il progetto del Centro Ecumenico è opera del nostro Lions architetto Leopoldo Mastrella. Contributo al Lions Club di Verbania quale supporto al loro Service permanente del «Il libro parlato». Gli anni 90 sono ricchi di incontri e convegni tra i quali citiamo il Forum sul Turismo dell Aprile del 1997 Quale Futuro un importante convegno tenuto nella sala consiliare del Comune di Nettuno, sotto l alto patrocinio dell ONU (Planning Institute for qualità of life), della Presidenza del Consiglio dei Ministri della Regione Lazio e dei Comuni di Anzio e Nettuno, convegno effettuato in collaborazione con i Rotary. Inoltre, in anticipo sulla legge che regola i trapianti di organi del 1999, il Lions Club di Anzio Nettuno organizza nel 1997 il convegno Donazione e Trapianto di Organi e Midollo Osseo con il prof. R. Cortesini. Negli anni 2000 vengono effettuati services sulla prevenzione delle malattie, in particolare il melanoma, il diabete e una serie di lezioni nelle scuole sui danni da fumo sulla prevenzione dell obesità. SINTESI DEI SERVICE REALIZZATI NEGLI ANNI Dono di una incubatrice alla sezione natale del reparto ginecologico dell ospedale di Nettuno Dono di un generatore portatile per l energia elettrica per l unità mobile di pronto soccorso della CRI Donazione di un pulmino al CENTRO PER LA VITA per i diversamente abili di Anzio Realizzazione del monumento alla pace universale eseguito dallo scultore AMERICO TOT Dono di un colposcopio all ospedale di NETTUNO 1983 A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 19 di 27

20 Settimana della pace incontro con il lions BOB WEBSTER del club di ATTLEBOROUGH NORFOLK per ricordare e visitare i luoghi dello sbarco del Iniziative umanitarie a favore di ragazzi diversamente abili, consegna strumenti musicali Sigh first Donazione scalda vivande alla casa di riposo per anziani LA FRANCESCANA di ANZIO Donazione forno per la ceramica centro PRIMAVERA NETTUNO Lotta al fumo, alberi nelle scuole, prevenzione melanoma, il tricolore, scambi giovanili, poster per la pace, raccolta fondi libro parlato e cani guida, visite culturali Lotta al fumo. Prevenzione diabete mellito e melanoma. Il tricolore. Alberi nelle scuole. Cani guida. Libro parlato. Centro don Orione. Poster per la pace, visite culturali, scuola e salute. Lotta al fumo, il tricolore, prevenzione melanoma, prevenzione del diabete mellito, centro don Orione, scambi giovanili, libro parlato, cani guida, scuola e salute Lotta al fumo. Centro don Orione. Prevenzione diabete mellito e melanoma. Scambi giovanili. Disabili e sport. Adozioni a distanza. Il tricolore. Poster per la pace. Cani guida. Libro parlato. Promozione gemellaggio con L.C. Los Realejos di Tenerife. Melvin Jones, visite culturali, scuola e salute. Piante nelle scuole. Oratorio Santa Barbara. Promozione gemellaggio con il Lions Club LOS REALEJOS DI TENERIFE Lotta al fumo. Centro don Orione. Scuola e salute. Attività di prevenzione: osteoporosi, diabete mellito, malattie cardiovascolari, melanoma. Scambi giovanili. Disabili e sport. Adozioni a distanza. Il tricolore. Poster per la pace. Cani guida. Libro parlato. Conferimento Melvin Jones. A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 20 di 27

21 Sicurezza in ambiente domestico. Gemellaggio col L.C. Los Realejos di Tenerife. PROGETTO E REALIZZAZIONE DELL OSPEDALE IN HONDURAS Scuola più. Viviamo la città. Centro d'accoglienza Don Orione. Scuola e salute. Attività di prevenzione: osteoporosi, diabete mellito, malattie cardiovascolari, melanoma. Scambi giovanili. Poster per la pace. I giovani e i valori dello sport. Cani guida. Libro parlato. Adozioni a distanza. Il tricolore. Attività sportiva golf. Visite culturali. Costituzione LEO CLUB In tutti questi anni Sono state svolte e si svolgono attività pluriennali tra le quali: alberi nelle scuole, prevenzione melanoma, tricolore, cani guida, libro parlato, scuola più, viviamo la città, lotta al fumo, scambi giovanili, adozioni a distanza, raccolta fondi telethon, torneo primavera di baseball in memoria del socio Marcucci, torneo di golf per raccolta fondi patrocinato dall Unione Italiana Lions Golfisti, concerto di natale in memoria del socio Cuccillato, assegnati diversi MELVIN JONES. ELENCO DEI SOCI DEFUNTI. Aragona Carmelo Barracchia Ugo Biondi Mario * Bortoluzzi Francesco * Campani Sergio Ciavatta Lamberto * Cocchia Antonio * Cuccillato Ettore * Curtale Pasquale D Isa Pietro * Falconi Vincenzo Fiori Giuseppe Frate Materazzi Giuseppina Garzia Diego Lombardi Salvatore *MELVIN JONES * Mallone Claudio * Marcucci Antonio * Mastrella Leopoldo * Mastromarino Giuseppe * Nucera Carmelo * Perin Claudio * Petrelli Giovanni Pistoleri Ferrari Clara * Polverini Leandro Porfiri Umberto * Ruberto Renzo Salvadore Corrado Stregapede Lucia Zamparini Giuseppe A cura di Vittorio Sist Presidente Giovanni Vallone 21 di 27

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARE IN MODO EHE SI REALIZZI Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARLO ACCADERE! I Lions clubs che organizzano progetti di servizio utili alla comunità hanno un impatto considerevole sulle persone

Dettagli

L agenda dei lavori dovrebbe essere così articolata:

L agenda dei lavori dovrebbe essere così articolata: CERIMONIALE Sotto questo sostantivo si intendono quell insieme di norme e consuetudini attenendosi alle quali qualsiasi manifestazione ha uno svolgimento ordinato ed armonico. Il Cerimoniale che noi proponiamo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

Associazione Internazionale dei Lions Clubs TIPO PER CLUB

Associazione Internazionale dei Lions Clubs TIPO PER CLUB Associazione Internazionale dei Lions Clubs Statuto e Regolamento TIPO PER CLUB Aggiornato all 8 luglio 2014 Lions Clubs International SCOPI ORGANIZZARE, fondare e sovrintendere i club di service noti

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Manuale del Presidente di Zona

Manuale del Presidente di Zona Manuale del Presidente di Zona Anno 2014-2015 Italiano Lions Clubs International Scopi ORGANIZZARE, concedere lo status ufficiale e controllare club di servizio da essere riconosciuti come Lions clubs

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

GUIDARE GLI ALTRI VITA I LEO CLUB

GUIDARE GLI ALTRI VITA I LEO CLUB GUIDARE GLI ALTRI PER LA VITA I LEO CLUB PREPARANO I GIOVANI AD UNA VITA DA LEADER FATE LA DIFFERENZA... CAMBIATE IL MONDO... SPONSORIZZATE UN LEO CLUB Quando si crea un Leo club locale, i giovani della

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Il vostro Consiglio dei Governatori

Il vostro Consiglio dei Governatori Il vostro Consiglio dei Governatori Il Consiglio dei governatori è l'organo preposto alla guida del distretto e, come di seguito indicato, fornisce supporto di carattere amministrativo al multidistretto,

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA Sig. Prefetto, Sig. Sindaco, Sig. Presidente della Provincia, Eccellenza Reverendissima,

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Senato della Repubblica. Costituzione

Senato della Repubblica. Costituzione Senato della Repubblica Incontro con la Costituzione giugno 2010 A cura dell'ufficio comunicazione istituzionale del Senato della Repubblica La presente pubblicazione è edita dal Senato della Repubblica.

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

CODICE DEONTOLOGICO TITOLO V CAPO I Articoli 41-42-43

CODICE DEONTOLOGICO TITOLO V CAPO I Articoli 41-42-43 CODICE DEONTOLOGICO TITOLO V CAPO I Articoli 41-42-43 1 Gruppo di Lavoro Ambiti 5 Iseo Sebino e 13 Vallecamonica Hanno prestato il proprio contributo per questa giornata: Bottichio Federica Calvetti Sara

Dettagli