Programma : La Cooperazione Ospedaliera per il Peace Building in Corno d Africa. Promosso dalla ONG VPM Voci di popoli del Mondo Roma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programma : La Cooperazione Ospedaliera per il Peace Building in Corno d Africa. Promosso dalla ONG VPM Voci di popoli del Mondo Roma www.ongvpm."

Transcript

1 Programma : La Cooperazione Ospedaliera per il Peace Building in Corno d Africa Promosso dalla ONG VPM Voci di popoli del Mondo Roma in collaborazione con : Azienda Ospedaliera S.Camillo Forlanini Roma Health Regional Tigrai Bureau Mekellè Etiopia Ministry of Health Asmara Eritrea Onlus Milena Roma Voci di Popoli del Mondo Organismo Non Governativo Onlus - Sede legale - Via Lugnano in Teverina Roma - Sede operativa - Azienda Ospedaliera S.Camillo Forlanini Direzione Generale - UO Cooperazione e Sanità Internazionale Tf fax mobile Sito: C.F Idoneità Ministero Affari Esteri : D.M. n / 128 /5360 / 6 D del

2 DESCRIZIONE SINTETICA DEL PROGETTO Il Corno d Africa è una delle aree geografiche più povere e tormentate del continente Africano, prioritarie d interventi di cooperazione, come documentato dal Presidente del Consiglio al Meeting di Addis Abeba del Febbraio In questo contesto caratterizzato da crisi belliche recenti e conseguenti bisogni emergenti, è stato localizzato l intervento sanitario della Ong Voci di Popoli del Mondo (Ong VPM) in partenariato con l Azienda Ospedaliera S. Camillo - C. Forlanini (AOSCF) rivolto ad una popolazione bisognosa, anche con indirizzo formativo degli omologhi locali ospedalieri e ministeriali e degli studenti di medicina delle locali Università di asmara in eritrea e di Mekelleè in Etiopia. L obiettivo generale è quello di contribuire attraverso buone prassi mediche rivolte alla popolazione bisognosa al processo di peace building nell area, in accordo ad una azione innovativa di diplomazia della salute, siglata dal Ministero Affari Esteri e Ministero della Salute Italiani nei recenti convegni di Roma e Dal 2003 la Ong Vpm e l Azienda Ospedaliera S. Camillo - C. Forlanini di Roma (AOSCF) hanno infatti avviato un programma di internazionalizzazione ospedaliero, dove la cooperazione ospedaliera nei PVS ha un ruolo prioritario. Una Delibera Aziendale (n 999 del 21 maggio 2003) ha istituzionalizzato l accordo tra le parti, per completezza operativa focalizzando la propria azione di assistenza clinica e formativa in questa regione africana. I progetti ospedalieri e sanitari attualmente operativi inseriti nel programma sono co-finanziati da donatori pubblici e privati, e prevedono interventi di assistenza clinico-chirurgica e formazione ospedaliera, attraverso l invio in breve e lunga missione di professionisti ospedalieri di ruolo e non, in qualità di Cooperanti Ong Vpm. I cooperanti ospedalieri di ruolo sono suddivisi in Team specialistici, posti in aspettativa retribuita, mediante il presidio della Legge Regionale di Bilancio n 2 del Febbraio 2004 art. 71. Ong Idonee (Vpm). Altra azione consiste nel trasferimento presso AOSCF per cure mediche specialistiche di pazienti vulnerabili attraverso il piano di umanizzazione della Regione Lazio, mentre anche autorità governative locali sono accettate presso AOSCF per favorire le relazioni istituzionali e la crescita democratica in loco IMPOSTAZIONE E GESTIONE DELL INIZIATIVA Leadership L ONG VPM infatti è idonea dal 1988 per Decreto Ministeriale presso il Ministero Affari Esteri (MAE), è Membro Fondatore del Comitato Cittadino della Cooperazione Decentrata del Comune di Roma (CCCD), da oltre 25 anni è presente in Africa con progetti di cooperazione allo sviluppo. In particolare, coordina e gestisce alcuni progetti ospedalieri co-finanziati dai donors pubblici e privati nell area del Corno d Africa (Eritrea, Etiopia, Somalia, Benin e Rwanda) dove l AOSCF è sempre presente attraverso suoi professionisti esperti. L AOSCF è un istituto di alta specializzazione di rilievo nazionale, da sempre dedito al trattamento di patologie specialistiche e complesse (Ematologia, Cardiochirurgia, Chirurgia Generale, Trauma etc.). Il programma di cooperazione ospedaliera è stato avviato nel 2003 in forma benevola e spontanea con il coinvolgimento del personale dipendente, strutturandosi progressivamente, con visibilità progressiva per l AOSCF, che nel 2006 ha costituito l Ufficio di Sanità Internazionale e Cooperazione in Staff alla Direzione Generale, ritenendolo di interesse strategico per il suo valore umanitario e solidale.

3 Politiche e strategie L AOSCF ha siglato nel 2006 un agreement con il Ministero della Sanità Eritreo e nel 2007 con Tigrai Health Bureau in Etiopia, per realizzare progetti di cooperazione sanitaria congiunti, da promuovere per il co-finanziamento ai donatori istituzionali, attraverso la collaborazione gestionale della Ong Vpm ed altri partner consorziati in rete e partner dei progetti operativi: IRCSS S.Gallicano di Roma, Università La Sapienza, Scuole di Specializz. In Chirurgia Generale, Università di Padova - Dipartimento Cardio Chirurgia Pediatrica, Onlus Milena, Onlus IIsmas, Ong Missione Futuro, Ass. Lazio Chirurgia) pertanto la ONG VPM AOSCF risultano capofila di attività sanitarie nei paesi in via di sviluppo anche con il coinvolgimento di altre AO e ASL Regionali e nazionali. Coinvolgimento del personale Il coinvolgimento del personale è stato l elemento qualificante di questo progetto. Il progetto di cooperazione ospedaliera in atto, oltre ad offrire know how clinico-formativo in loco, favorisce un azione di educazione allo sviluppo (EAS) interno per il personale ospedaliero di ruolo dedicato ai temi dell intercultura e dell accoglienza, con effetto moltiplicatore per attività anche di sostegno ai Team espatriati. Inoltre il progetto ha consentito di motivare in modo a volte inaspettato personale spesso affaticato dalla routine della sanità pubblica, con ritorno in termine di comportamenti reattivi etici e professionali sostenibili ed in ogni caso come elemento aggregante per azioni concrete e solidali. Dal Gennaio 2006 al Agosto 2008 l Azienda Ospedaliera S.Camillo Forlanini in partner con la Ong Vpm ha inviato in breve e lunga missione: 90 Cooperanti espatriati, suddivisi in 23 Team specialistici presso Orotta Hospital di Asmara per le specialità della Chirurgia Pediatrica, Chirurgia Generale e Laparoscopica, Chirurgia Toracica, Endo-Urologia, Radiologia, Neonatologia, Anestesia e Rianimazione anatomia Patologica, Ematologia 42 Cooperanti presso il Ghindae Referral Hospital in Eritrea, suddivisi in 15 Team, per le specialità Internistiche, Malattie Infettive, Pediatria, Ortopedia, Radiologia, Chirurgia Generale, Ginecologia e Laboratorio; 12 Cooperanti presso Hewo Hospital in Etiopia per Chirurgia Generale e Anestesia in collaborazione con Associazione Lazio Chirurgia; 20 Cooperanti (10+10 suddivisi nei 2 paesi - Eritrea ed Etiopia) per un progetto clinico specialistico Cardiologico che ha previsto attività ospedaliera e territoriale di prevenzione cardio-reumantica con trasferimento dei pazienti gravi presso AOSCF con piano di Umanizzazione sostenuto dalla Regione Lazio e presso Selam Hospital di Kartoum (Ong Emergency). 1 Cooperante in lunga missione presso Ayder Universty Hospital di Mekellè in tigrai (Ethiopia) Per il Medical Center di Galkayo non è permesso, per questioni sicurezza al momento, alcun invio di espatriati italiani. Per un totale di 165 Cooperanti espatriati in Corno d Africa Esistono poi forme di fund raising a sostegno del programma e di coinvolgimento volontario del personale ospedaliero AOSCF che adottano: a) la Trattenuta volontaria in busta paga di 1 euro/mese (Gift Matching) per il sostegno al progetto di cooperazione, che al momento ha attivi 400 sostenitori, devoluto alla Ong Vpm ; b) il 5x1000 del CUD 730/740 devoluto alla Ong Vpm attraverso l Agenzia delle Entrate; c) in elaborazione l Adozione terapeutica a distanza del paziente soddisfatto delle cure ricevute a vantaggio dell omologo locale ricoverato in Eritrea ed Etiopia; d) in elaborazione la donazione di 2 Euro sulle attività di Intra Moenia aziendale. I contributi di Fund Raising sono detraibili fiscalmente.

4 Partnership e risorse L AOSCF ha curato sempre i rapporti con l associazionismo espressione della società civile nei diversi aspetti clinici del sociale, come evidenziato nel sito attualmente è in ampliamento e ristrutturazione una Casa di accoglienza interna che ospita pazienti vulnerabili extracomunitari per cure specialistiche, ma anche personale medico dei PVS per stage ed aggiornamento. Nel 2007 sono stati ospitati per stage e corsi ospedalieri residenziali, con fondi del MAE gestiti dalla Ong VPM : 10 medici ospedalieri Armeni, 10 Direttori Medici Irakeni, 3 direttori Medici Eritrei ed 1 direttore Medico Etiope. La Onlus Milena inserita nel dipartimento Cardio-Scienze del AOSCF per le specialità Cardiologiche è partner della Ong Vpm. Il programma di cooperazione ospedaliera per il peace building in Corno d Africa è sostenuto da donatori privati e pubblici. In modalità di cooperazione decentrata ha attivi 2 progetti in Eritrea presso Orotta Hospital di Asmara e presso Ghindae Referral Hospital. La Regione Lazio, attraverso la Legge di Bilancio n 2 del 2 Febbraio art 71, su richiesta della Ong Vpm, garantisce l aspettativa retribuita di missione al personale di ruolo ospedaliero (1 mese/anno). A questo innovativo e solidale presidio amministrativo si aggiunge un contributo triennale della Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazione (BNC) specifico. In Etiopia il Ministero degli Esteri sostiene con un co-finanziamento triennale il progetto Ospedaliero Aid 8442 per il potenziamento delle attività cliniche e formative in ambito alle malattie dermo-infettive e di lotta all AIDS con associati la Onlus IIsmas e l IRCS S.Gallicano. Un altro progetto triennale è operativo nei 2 paesi Eritrea e Etiopia per la Cardiologia sostenuto anch esso dalla Legge Regionale di Bilancio e dalla Nando Peretti Foundation con un contributo dedicato. Criticità presenti al momento in Somalia per progetto Aid 8094 MAE non garantiscono la sicurezza ai cooperanti espatriati. Altri progetti promossi sono operativi ed in valutazione, presentati alla Commissione Europea (EuropeAid), alla Conferenza Episcopale (CEI) in Benin, al Comune di Roma ed alla Regione Sicilia ed al MAE in partner con la Cooperativa La Lucerna ed Università di Palermo (Rwanda). In collaborazione con il Ministero della Salute è stato siglato inoltre un documento di agreement a Yerevan per lo sviluppo della sanità ospedaliera locale in Armenia. Donazione di sostenitori e benefattori in termine di risorse economiche ma anche di materiale ospedaliero e farmacologico contribuiscono alla operatività del progetto. Processi La Delibera di Accordo Quadro tra l AOSCF e l Ong VPM prevede diverse azioni: Costituzione di Desk operativo progettuale finalizzato alla definizione di programmi e progetti sanitari promossi al MAE e UE ed altri donatori nei paesi in via di sviluppo. Implementazione della rete istituzionale ed associativa, con il proposito di rafforzare le attività cliniche e formative, con particolare attenzione alla crescita democratica e sviluppo umano, equo e sostenibile in loco. Formazione professionale ed educazione allo sviluppo del personale dipendente con missioni presso ospedali selezionati nei PVS. Diffusione del servizio di trattenuta solidale e volontaria (Gift Matching) al personale dipendente ed adozione terapeutica a distanza. Corsi di formazione interna di Educazione Allo Sviluppo (EAS) e formazione tecnico specialistica in medicina e chirurgia tropicale. Coinvolgere le case farmaceutiche fornitrici nel sostegno dei progetti di assistenza ai PVS attraverso donazioni deducibili o di materiale. Roma : Team Chirurgia Pediatrica Mekellè Screening Cardio Reumatica Asmara : Meeting Cardiologia Pediatrica

5 Riassumendo gli ospedali assistiti in loco, di diversa tipologia sono: Orotta Teaching Hospital di Asmara, i Eritrea Refferal Hospital di Ghindae, in Eritrea Hewo Hospital di Quia in Tigray in Etiopia University Hospital Ayder di Mekellè, in Tigrai - Etiopia Medical Center di Galkayo, in Puntland - Somalia

6 DESCRIZIONE DEI RISULTATI RAGGIUNTI* Risultati chiave di performance Questa attività specifica di Cooperazione Ospedaliera Internazionale a fini umanitari è stata documentata attraverso alcuni Eventi organizzati presso l Aula Magna Forlanini (AOSCF) e progetti formativi interni (PFA) accreditati ECM ed inseriti in manifestazioni nazionali specifiche : Italia Africa del CdR, Giornate della Cooperazione Italiana e Forum Cooperazione del MAE o presentati convegni nazionali ed internazionali: Agenzia di Sanità Pubblica 2005; Società Italiana Chirurgia ; CNR Convegni ; Sanit 2007; Ministero della Salute Questi gli eventi formativi organizzati ed accreditati ECM dal 2003 al 2007: 7 eventi specifici in tema di cooperazione sanitaria ed internazionalizzazione alcuni inseriti in Manifestazione Nazionali (Italia-Africa, Comune di Roma ; Giornate della Cooperazione ; Forum Pace e Solidarietà MAE : 6 Corsi EAS in ospedale per 120 operatori per un totale di totale formative h Meeting settimanali operativi e scientifici per patologie tropicali e delle migrazioni 5 Relazioni esterne di presentazione del progetto : Agenzia di Sanità Pubblica, Convegni Nazionale Società Italiana di Chirurgia, CNR, Ministero della Salute; Sanit. Stand VPM-AOSCF Convegno UNDP Roma 1 Premio Fondazione Sodalitas Award 2008 presso Assolombarda Milano

7 Risultati relativi al personale Come si evince dal sintetico rapporto delle missioni, il personale ha acquistato straordinaria motivazione e senso di appartenenza all' AOSCF in qualità di organizzatore del progetto di cooperazione decentrata ed istituzionale. Quindi oltre ad aver garantito assistenza e formazione ospedaliera in loco, ha stimolato una forte carica di aggregazione e di gruppo anche per partecipazione di Direttori di UO ed ha contribuito a migliorare i rapporti interpersonali interni con il coinvolgimento dell utenza che vede nell azione clinica svolta dai cooperanti ospedalieri un elemento qualificante per una professionalità sanitaria volontaria dedicata ai temi della lotta alle povertà ed al diritto universale della salute. Direttori AOSCF A.Calisti, I.Majolino, R.Pisa, R.Tersigni con G.Strada, G. de Vito

8 Risultati relativi alla società Interessante ritorno non solo di immagine per Ong VPM-AOSCF e per i partner e per gli operatori coinvolti, che ha prodotto la costituzione di una prima rete consortile di formazione ed attività cliniche gemellate tra strutture diverse nel settore sanitario che si sta diffondendo a livello regionale, ma anche nazionale. Tale processo è definito cross fertilization di esperienze, nuove tecniche ed approcci anche manageriali all' assistenza sanitaria in contesti a risorse limitate. GRAZIE Dr. Gianluca de Vito MD Roma Azienda Ospedaliera S.Camillo Forlanini Direzione Generale Referente Sanità Internazionale e Cooperazione Presidente partenariata ONG VPM Roma

La Formazione EaS ed ECM

La Formazione EaS ed ECM La Formazione EaS ed ECM La formazione nella cooperazione internazionale, rappresenta un presidio importante nello sviluppo del programma di internazionalizzazione dell Azienda Ospedaliera S.Camillo -

Dettagli

Che cos è e a cosa serve l educazione allo sviluppo? giordano golinelli

Che cos è e a cosa serve l educazione allo sviluppo? giordano golinelli Che cos è e a cosa serve l educazione allo sviluppo? EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO alla pace, alla mondialità, all intercultura, all ambiente, allo sviluppo sostenibile, ai diritti umani Un po di storia...

Dettagli

San Camillo e Forlanini

San Camillo e Forlanini ANNALI DEGLI OSPEDALI San Camillo e Forlanini Volume 12, Numero 5, Gennaio - Marzo 2010 Direttore FRANCO SALVATI Comitato di Redazione ALFONSO ALTIERI, ROBERTO BARTOLUCCI, FRANCESCO BELLI (Redattore capo),

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo RESTI, CARLO VITTORIO PIAZZA CARLO FORLANINI, 1-00151 ROMA Telefono ph. 06 58702334; mob. 368 3018482

Dettagli

Cooperazione sanitaria in un SSR: l esperienza della Regione Toscana M. J. Caldés Pinilla

Cooperazione sanitaria in un SSR: l esperienza della Regione Toscana M. J. Caldés Pinilla Cooperazione sanitaria in un SSR: l esperienza della Regione Toscana M. J. Caldés Pinilla Orbassano 10 maggio 2010 Deve una Regione occuparsi di Cooperazione Sanitaria Internazionale? Alcuni elementi dell

Dettagli

TRATTI SALIENTI DEL COOPERANTE Lucia Forte - Medici con l Africa Cuamm

TRATTI SALIENTI DEL COOPERANTE Lucia Forte - Medici con l Africa Cuamm TRATTI SALIENTI DEL COOPERANTE Lucia Forte - Medici con l Africa Cuamm Convegno Cooperazione internazionale a sostegno dello sviluppo umano e sanitario nei Paesi con risorse limitate Siena, 28 novembre

Dettagli

Bollettino Ufficiale Serie Ordinaria n.31 - Giovedì 04 agosto 2011 LA GIUNTA REGIONALE

Bollettino Ufficiale Serie Ordinaria n.31 - Giovedì 04 agosto 2011 LA GIUNTA REGIONALE Bollettino Ufficiale Serie Ordinaria n.31 - Giovedì 04 agosto 2011 D.g.r. 28 luglio 2011 - n. IX/2061 Determinazione in ordine alla promozione di iniziative di sviluppo e confronto tra aziende lombarde

Dettagli

Il Progetto di sviluppo del Sistema di Gestione per la

Il Progetto di sviluppo del Sistema di Gestione per la Il Progetto di sviluppo del Sistema di Gestione per la Qualità dell ASL 2 Savonese Presentazione Convegno Regionale 30 marzo 2006 Gli strumenti del governo clinico: l auditl clinico, il risk management,

Dettagli

Azienda Ospedaliera S. Camillo Forlanini (AOSCF) - Roma

Azienda Ospedaliera S. Camillo Forlanini (AOSCF) - Roma PROGETTO: Formazione ed Assistenza Tecnica in Chirurgia Generale e Servizi Clinico - Diagnostici presso Orotta Teaching Hospital di Asmara in Eritrea Progetti Integrati Training, diagnosis and treatment

Dettagli

i formazione 2009-2011

i formazione 2009-2011 Piano di formazione 2009-2011 per la formazione di base, professionale e manageriale del personale del Servizio Sanitario Regionale, e del Sistema regionale per l Educazione Continua in Medicina (ECM).

Dettagli

LO PSICOLOGO DELLA SALUTE IN OSPEDALE: L ESPERIENZA DELLA SICILIA

LO PSICOLOGO DELLA SALUTE IN OSPEDALE: L ESPERIENZA DELLA SICILIA S.I.P.S.A. Società Italiana di Psicologia della Salute X Congresso Nazionale Orvieto 10/12 maggio 2013 LO PSICOLOGO DELLA SALUTE IN OSPEDALE: L ESPERIENZA DELLA SICILIA Paolo Bozzaro Presidente Ordine

Dettagli

La nuova regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie

La nuova regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO Comando Provinciale di Lecco La nuova regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie Lecco, 16 Settembre 2015 La rete ospedaliera, nuovi modelli organizzativi

Dettagli

Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia

Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia Direzione Regionale Sanità e Servizi Sociali Centro di Riferimento Oncologico Regionale Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia L esperienza del CRO e il programma di una Rete Oncologica Regionale

Dettagli

MASTER FINANZA PER LO SVILUPPO

MASTER FINANZA PER LO SVILUPPO MASTER FINANZA PER LO SVILUPPO Per diventare professionisti del microcredito Perché un Master in Finanza per lo Sviluppo? Per offrire un percorso di specializzazione che mette insieme due mondi apparentemente

Dettagli

Nome Laura Pecoraro Data di nascita 27/04/1977 Qualifica Dirigente Medico in Igiene Epidemiologia e Sanità Pubblica Amministrazione

Nome Laura Pecoraro Data di nascita 27/04/1977 Qualifica Dirigente Medico in Igiene Epidemiologia e Sanità Pubblica Amministrazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Laura Pecoraro Data di nascita 27/04/1977 Qualifica Dirigente Medico in Igiene Epidemiologia e Sanità Pubblica Amministrazione INMP Istituto Nazionale per la promozione della

Dettagli

PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE

PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE PROIETTI ANTONELLA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Curriculum formativo ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Perugia in data 25/7/85 con voti 110/110 e

Dettagli

Operazione Trasparenza Valutazione e Merito: Rilevamento presenze/assenze - Mese di Gennaio 2010

Operazione Trasparenza Valutazione e Merito: Rilevamento presenze/assenze - Mese di Gennaio 2010 Operazione Trasparenza Valutazione e Merito: Rilevamento presenze/assenze - Mese di Gennaio 2010 escluse Area famiglia 513 452 88,11% 61 11,89% 33 6,43% Area Gestione Relazioni 228 212 92,98% 16 7,02%

Dettagli

(su proposta della Presidente Marini) LA GIUNTA REGIONALE

(su proposta della Presidente Marini) LA GIUNTA REGIONALE 1890 Sezione II ATTI DELLA REGIONE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 giugno 2011, n. 631. Progetto di cooperazione internazionale rivolto a minori extracomunitari - Approvazione schema di protocollo

Dettagli

Project for People ONLUS

Project for People ONLUS Project for People ONLUS Project for People è una ONLUS che dal 1993 realizza progetti di cooperazione e sviluppo in India, Benin (Africa) e Brasile. I valori dell Associazione sono il rispetto della cultura

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale LM59. Scienze della comunicazione pubblica e sociale

Corso di Laurea Magistrale LM59. Scienze della comunicazione pubblica e sociale Corso di Laurea Magistrale LM59 Scienze della comunicazione pubblica e sociale Insegnamento: Cooperazione sanitaria internazionale Conoscenze e abilità da conseguire L evoluzione degli scenari economici

Dettagli

Percorso di aggiornamento e confronto per Responsabili Sanitari delle Strutture Socio-Sanitarie della Lombardia

Percorso di aggiornamento e confronto per Responsabili Sanitari delle Strutture Socio-Sanitarie della Lombardia PROGRAMMA Percorso di aggiornamento e confronto per Responsabili Sanitari delle Strutture Socio-Sanitarie della Lombardia Anno 2013 2014 PREMESSA L ASL di Brescia, in collaborazione con SItI - Società

Dettagli

LA COOPERAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE DELLA REGIONE SARDEGNA

LA COOPERAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE DELLA REGIONE SARDEGNA LA COOPERAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE DELLA REGIONE SARDEGNA NORMATIVA Legge Regionale 11 aprile 1996, n. 19 Norme in materia di cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e di collaborazione internazionale

Dettagli

MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006

MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006 MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006 Co-finanziamento per progetti imprenditoriali di co-sviluppo 1 presentati da immigrati senegalesi e ghanesi regolarmente residenti in Italia Codice di riferimento: MIDA- 02-

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS MUNDUS II 2009/2013 Programma di mobilità e cooperazione nel settore dell istruzione superiore. Call 2012 Azioni 1, 2 e 3

PROGRAMMA ERASMUS MUNDUS II 2009/2013 Programma di mobilità e cooperazione nel settore dell istruzione superiore. Call 2012 Azioni 1, 2 e 3 PROGRAMMA ERAUS MUNDUS II 2009/2013 Programma di mobilità e cooperazione nel settore dell istruzione superiore Call 2012 Azioni 1, 2 e 3 Scadenze presentazione progetti: 30/04/2012 Scadenze presentazione

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Amministrazione PENNACCHI DANILA A.O. SAN CAMILLO FORLANINI Telefono dell Ufficio 065870 3699 Fax dell Ufficio 065870 2684 E-mail istituzionale

Dettagli

Organizzazione dei servizi sanitari. Dr. Silvio Tafuri

Organizzazione dei servizi sanitari. Dr. Silvio Tafuri Organizzazione dei servizi sanitari Dr. Silvio Tafuri Premessa metodologica Classificazione dei sistemi sanitari in base alle fonti di finanziamento: n n n n Sistemi assicurativi Sistemi finanziati dalla

Dettagli

Allegato 1. Regione Abruzzo. Programma Operativo 2010

Allegato 1. Regione Abruzzo. Programma Operativo 2010 Allegato 1 Regione Abruzzo Programma Operativo 2010 Intervento 6: Razionalizzazione della rete di assistenza ospedaliera Azione 3: Razionalizzazione delle Unità Operative Complesse Determinazione delle

Dettagli

Etiopia. Amina. 1Interventi. 3 Progetti di sviluppo finanziati da fonti private. 1998 Avvio attività VIS nel Paese

Etiopia. Amina. 1Interventi. 3 Progetti di sviluppo finanziati da fonti private. 1998 Avvio attività VIS nel Paese Etiopia Grazie ai corsi di aggiornamento ricevuti dal VIS e dai Salesiani di Don Bosco ho potuto migliorare la mia posizione lavorativa e le condizioni di vita della mia famiglia. Amina 1998 Avvio attività

Dettagli

SISM Segretariato Italiano Studenti in Medicina

SISM Segretariato Italiano Studenti in Medicina PROTOCOLLO DI INTESA SISM CUAMM Medici con l Africa SISM Segretariato Italiano Studenti in Medicina Anno Associativo 2014/2015 Protocollo di intesa fra SISM - Segretariato Italiano Studenti in Medicina

Dettagli

IL TEMA SALUTE NELLA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

IL TEMA SALUTE NELLA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 Workshop Politiche di Integrazione Socio- Sanitaria: modelli a confronto e sfide per un futuro sostenibile IL TEMA SALUTE NELLA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 Cittadella, 23-24 settembre 2014 IL

Dettagli

FIORI CHE RINASCONO Etiopia

FIORI CHE RINASCONO Etiopia FIORI CHE RINASCONO Etiopia Il Sole Onlus Soprattutto i bambini Nel 1997 nasce l Associazione Il Sole Onlus. La sua mission è garantire ai bambini di tutto il mondo pari opportunità e dignità, indipendentemente

Dettagli

A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 424 del 25 marzo 2010 Istituzione del Trauma Center Pediatrico presso l'ao Santobono - Pausilipon

A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 424 del 25 marzo 2010 Istituzione del Trauma Center Pediatrico presso l'ao Santobono - Pausilipon A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 424 del 25 marzo 2010 Istituzione del Trauma Center Pediatrico presso l'ao Santobono - Pausilipon PREMESSO che: - Le esperienze condotte principalmente

Dettagli

Somalia - Italia. 2. Collaborazioni Unicef, Unhcr, Unfpa, GECPD (Galkayo Education Center for Peace and Development) 3. Fonti di finanziamento

Somalia - Italia. 2. Collaborazioni Unicef, Unhcr, Unfpa, GECPD (Galkayo Education Center for Peace and Development) 3. Fonti di finanziamento BILANCIO DI MISSIONE 2012 1.Attività Tipologie Progetti nei PVS Paesi: Formazione nei PVS Informazione Sanità Sanità- sociosanitaria Sanità Somalia - Italia 2. Collaborazioni Unicef, Unhcr, Unfpa, GECPD

Dettagli

Regione Puglia Agenzia Regionale Sanitaria Cattedra di Reumatologia Università degli Studi di Bari Associazione Pugliese Malati Reumatici Onlus - Ente di Volontariato IL GOVERNO CLINICO IN REUMATOLOGIA

Dettagli

Cristian Vender. Sesso Maschile - Data di nascita 19/12/1973 - Nazionalità Italiana

Cristian Vender. Sesso Maschile - Data di nascita 19/12/1973 - Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI Cristian Vender POSIZIONE RICOPERTA ESPERIENZA PERSONALE Da 8/2010 alla data attuale Da 1/2005 alla data attuale Da 8/2012 alla data attuale Da 11/2003 alla data attuale Da 4/2009

Dettagli

MILANO PER IL CO-SVILUPPO

MILANO PER IL CO-SVILUPPO MILANO PER IL CO-SVILUPPO Contributi a favore della solidarietà e della cooperazione internazionale 2009-2010 Comune di Milano Il Bando Milano per il co-sviluppo del Comune di Milano Obbiettivi chiave

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 5/31 DEL 11.2.2014. Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna.

DELIBERAZIONE N. 5/31 DEL 11.2.2014. Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna. Oggetto: Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna. L Assessore dell'igiene e Sanità e dell'assistenza Sociale ricorda che la legge 15 marzo 2010, n. 38, tutela il diritto

Dettagli

Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO

Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO in collaborazione con ALTEMS Alta Scuola di Economia e Management Sanitario INTRODUZIONE ALL HTA. COME FARNE UNO STRUMENTO OPERATIVO: DALL

Dettagli

Roberto Fantozzi. Università di Torino. Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco,

Roberto Fantozzi. Università di Torino. Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, Roberto Fantozzi Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, Università di Torino Comitato Etico Interaziendale A.O.U. Maggiore della Carità, Novara Regione Piemonte D.R.G. n. 25 6008 del 2013 Art.

Dettagli

Strategia di Cooperazione Sanitaria della Regione Toscana Programma delle iniziative di cooperazione sanitaria internazionale

Strategia di Cooperazione Sanitaria della Regione Toscana Programma delle iniziative di cooperazione sanitaria internazionale Strategia di Cooperazione Sanitaria della Regione Toscana Programma delle iniziative di cooperazione sanitaria internazionale Disposizioni attuative per l anno 2012 Il quadro di riferimento La Cooperazione

Dettagli

1 / 1 MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

1 / 1 MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Francesco Bevere Data di nascita 21/06/1956 Qualifica DIRETTORE GENERALE Amministrazione Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e Istituto Dermatologico

Dettagli

Associazione Patologi Oltre Frontiera Non c è terapia Senza Diagnosi. Come contribuire ai nostri progetti ed essere socio-competitivi

Associazione Patologi Oltre Frontiera Non c è terapia Senza Diagnosi. Come contribuire ai nostri progetti ed essere socio-competitivi Associazione Patologi Oltre Frontiera Non c è terapia Senza Diagnosi Come contribuire ai nostri progetti ed essere socio-competitivi La nostra Organizzazione Chi siamo: L Associazione nasce nel 2001 dalla

Dettagli

EVOLUZIONE DELLA COOPERAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE TOSCANA E POTENZIALITA DELLA RETE CSI

EVOLUZIONE DELLA COOPERAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE TOSCANA E POTENZIALITA DELLA RETE CSI EVOLUZIONE DELLA COOPERAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE TOSCANA E POTENZIALITA DELLA RETE CSI Siena 09/12/2013 Nicole Mascia Firenze 29 giugno 2012 Il punto di partenza Legge Regionale n.26 del 2009 Piano

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALBERTO SANTI Amministrazione Telefono dell Ufficio 06 58704411 A O San Camillo Forlanini Piazza Carlo Forlanini,

Dettagli

DIRETTORE SC MEDICINA GENERALE

DIRETTORE SC MEDICINA GENERALE DIRETTORE SC MEDICINA GENERALE PROFILO OGGETTIVO Caratteristiche e attività dell Azienda L Azienda Ospedaliera Ospedale Maggiore di Crema è costituita dalle seguenti strutture: Presidio Ospedale Maggiore

Dettagli

Assistenza ai malati oncologici. Il Dr. Vittorio Franciosi all ospedale di Vaio

Assistenza ai malati oncologici. Il Dr. Vittorio Franciosi all ospedale di Vaio Conferenza Stampa Assistenza ai malati oncologici Il Dr. Vittorio Franciosi all ospedale di Vaio Mercoledì 23 luglio 2008 - ore 11 sala A Ospedale di Fidenza Alla Conferenza Stampa intervengono: Maria

Dettagli

Learning fraternity, per una terra di tutti Progetto di Educazione allo Sviluppo Anno scolastico 2015-2016

Learning fraternity, per una terra di tutti Progetto di Educazione allo Sviluppo Anno scolastico 2015-2016 Learning fraternity, per una terra di tutti Progetto di Educazione allo Sviluppo Anno scolastico 2015-2016 «Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano a vicenda in un contesto

Dettagli

Audizione Commissione Igiene e Sanità Esame disegni di Legge n.1092 e 1495. Roma, 12 Novembre 2014

Audizione Commissione Igiene e Sanità Esame disegni di Legge n.1092 e 1495. Roma, 12 Novembre 2014 Audizione Commissione Igiene e Sanità Esame disegni di Legge n.1092 e 1495 Roma, 12 Novembre 2014 Dott. Don Dante Carraro, Direttore Dott. Giovanni Putoto, Responsabile Programmazione Medici con l Africa

Dettagli

Curriculum vitae Europass

Curriculum vitae Europass Curriculum vitae Europass INFORMAZIONI PERSONALI Nome(i) / Cognome(i) GIROTTO CHIARA ] Indirizzo Telefono casa 0425/27721 Telefono ufficio 0442/622016 Telefono mobile 3472966653 Fax 0442622721 E-mail Viale

Dettagli

Cristian Vender. Sesso Maschile - Data di nascita 19/12/1973 - Nazionalità Italiana

Cristian Vender. Sesso Maschile - Data di nascita 19/12/1973 - Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI Cristian Vender Residente a Roma Telefono: +39 3287682849 cristianvender@libero.it Sesso Maschile - Data di nascita 19/12/1973 - Nazionalità Italiana POSIZIONE RICOPERTA Collaboratore

Dettagli

L'organizzazione aziendale

L'organizzazione aziendale L'organizzazione aziendale Organigrammi: - struttura organizzativa dell'azienda - unità operative in staff alla direzione generale - dipartimento di prevenzione - distretto socio-sanitario unico - ospedale

Dettagli

CARRIERA ACCADEMICA - SCIENTIFICA

CARRIERA ACCADEMICA - SCIENTIFICA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Castelli Francesco Indirizzo Via Montedenno, 30 Telefono 030.3995664 Fax 030.3702403 E-mail castelli@med.unibs.it Nazionalità Italiana

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM INFORMAZIONI PERSONALI Nome Giurgola Liberata Indirizzo Via M.Morelli n. 06, - 89900 Vibo Valentia, Italia] Telefono 328.1630238 Fax E-mail l.giurgola@gmail.com Nazionalità

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA SUPPORTO AL COORDINAMENTO DEL SISTEMA SANITARIO REGIONALE PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA RICERCA SANITARIA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA SUPPORTO AL COORDINAMENTO DEL SISTEMA SANITARIO REGIONALE PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA RICERCA SANITARIA TRA Azienda Ospcdalicra Universitaria i "Policlinico Paolo Giaccone" PROTOCOLLO DI INTESA SUPPORTO AL COORDINAMENTO DEL SISTEMA SANITARIO REGIONALE PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA RICERCA SANITARIA TRA REGIONE

Dettagli

PIANO FORMATIVO EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA (ECM) ANNO 2015

PIANO FORMATIVO EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA (ECM) ANNO 2015 PIANO FORMATIVO EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA (ECM) ANNO 2015 1 2 INDICE Premessa pag. 3 Piano e Obiettivi formativi pag. 3 Popolazione destinataria pag. 4 Metodologia pag. 5 Valutazione della formazione

Dettagli

Criteri irrinunciabili nella ridefinizione dei

Criteri irrinunciabili nella ridefinizione dei Commissione Nazionale Corsi di Laurea in Infermieristica Milano 10 giugno 2011 Criteri irrinunciabili nella ridefinizione dei protocolli d intesa d Università - Regioni Valerio Dimonte Legge 30 DICEMBRE

Dettagli

Il contributo della Professione amministrativa

Il contributo della Professione amministrativa Regione FVG - ASS N. 5 Bassa Friulana Il contributo della Professione amministrativa dott.ssa Paola Menazzi Convegno interregionale CARD Tra corsi e ricorsi regionali, i migliori percorsi di governance

Dettagli

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE E stata fondata da Padre Agostino Gemelli nel 1921 E presente in 4 città: Milano,

Dettagli

organizzazione della prevenzione e dell assistenza in oncologia.

organizzazione della prevenzione e dell assistenza in oncologia. Testo aggiornato al 15 dicembre 2005 Linee guida del Ministero della sanità 1 febbraio 1996 Gazzetta Ufficiale 20 febbraio 1996, n. 42 Linee guida in applicazione di quanto previsto nel Piano sanitario

Dettagli

da una parte dall altra

da una parte dall altra Area Generale di Coordinamento 17 - Istruzione, Educazione, Formazione Professionale, Osservatorio Regionale Settore 03 - Politiche Giovanili e del Forum Regionale della Gioventù Agenzia Nazionale per

Dettagli

Cabina di Regia del Mediterraneo

Cabina di Regia del Mediterraneo WORSHOP Salute del Mediterraneo Cooperazione territoriale e sostegno dei processi di sviluppo in ambito socio-sanitario: l esperienza della Regione Toscana in Tunisia Roma, 20 Maggio 2014 Cabina di Regia

Dettagli

Assistenza domiciliare integrata (A.D.I.) cure palliative a favore di pazienti terminali residenti nei distretti di

Assistenza domiciliare integrata (A.D.I.) cure palliative a favore di pazienti terminali residenti nei distretti di FORUMPA SANITA' 2001 A.S.L. della Provincia di Milano n 1 Dipartimento ASSI Assistenza domiciliare integrata (A.D.I.) cure palliative a favore di pazienti terminali residenti nei distretti di Corsico e

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DI CONCERTO CON IL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DI CONCERTO CON IL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DI CONCERTO CON IL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI [da integrare a cura PdC] Vista la legge 6 marzo 2001, n. 64, recante istituzione del servizio civile nazionale,

Dettagli

LMDMRA57S03H501Y. Di Frosinone: 2787

LMDMRA57S03H501Y. Di Frosinone: 2787 curriculum vitae Formato europeo Informazioni personali Nome MARIO LIMODIO Indirizzo via della cisterna, 28 Fiuggi (FR) 03014 Telefono 3492611454 Fax 0775549142 E-mail mariolimodio@libero.it Luogo e Data

Dettagli

Scheda progetto. Titolo del progetto LOVE YOUR HEART. Oggetto:

Scheda progetto. Titolo del progetto LOVE YOUR HEART. Oggetto: Scheda Titolo del Oggetto: Capofila Ente finanziatore Durata: Paesi partner del Strategia LOVE YOUR HEART (codice: 2 ord./0087/0) Cooperazione transfrontaliera Adriatica nel settore socio-sanitario per

Dettagli

Cooperazione sanitaria internazionale e salute dei migranti: l impegno della Regione Toscana per la salute globale

Cooperazione sanitaria internazionale e salute dei migranti: l impegno della Regione Toscana per la salute globale Cooperazione sanitaria internazionale e salute dei migranti: l impegno della Regione Toscana per la salute globale Firenze, 19 novembre 2015 Katia Belvedere La cooperazione sanitaria internazionale - OGGI

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Lucia Di Furia Indirizzo Via Toti 6 Ancona Telefono 3386268893 Fax E-mail lucia.difuria@regione.marche.it

Dettagli

LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ALLO SVILUPPO DELL UE

LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ALLO SVILUPPO DELL UE ROADSHOW 2015 LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ALLO SVILUPPO DELL UE NUOVI TREND ED OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE ITALIANE LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ALLO SVILUPPO DELL UE GIORGIO SQUINZI PRESIDENTE CONFINDUSTRIA

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI DI COOPERAZIONE DECENTRATA ALLO SVILUPPO E SOLIDARIETÁ INTERNAZIONALE

PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI DI COOPERAZIONE DECENTRATA ALLO SVILUPPO E SOLIDARIETÁ INTERNAZIONALE CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO (SETTIMA LEGISLATURA) PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI DI COOPERAZIONE DECENTRATA ALLO SVILUPPO E SOLIDARIETÁ INTERNAZIONALE PERIODO 2004-2006 * Allegato alla deliberazione

Dettagli

RELAZIONE SULLA PERFORMANCE 2012

RELAZIONE SULLA PERFORMANCE 2012 RELAZIONE SULLA PERFORMANCE 2012 .. 1 1. Presentazione La Relazione sulla Performance 2012 riassume la valutazione annuale del Ciclo di gestione della performance. In particolare la Relazione è lo strumento

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA SAN FILIPPO NERI

AZIENDA OSPEDALIERA SAN FILIPPO NERI INFORMAZIONI PERSONALI Nome Iole Simeoni Data di nascita 24/06/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA SAN FILIPPO NERI Dirigente - U.O.C.

Dettagli

SCHEDA DI PRE-SELEZIONE DEGLI ORGANISMI DI COORDINAMENTO PER LA SALUTE MENTALE PER IL PROGETTO LAVORO&PSICHE

SCHEDA DI PRE-SELEZIONE DEGLI ORGANISMI DI COORDINAMENTO PER LA SALUTE MENTALE PER IL PROGETTO LAVORO&PSICHE SCHEDA DI PRE-SELEZIONE DEGLI ORGANISMI DI COORDINAMENTO PER LA SALUTE MENTALE PER IL PROGETTO LAVORO&PSICHE DA INVIARE COMPILATA ENTRO IL 31 OTTOBRE 2008 ALL INDIRIZZO LAVOROEPSICHE@FONDAZIONECARIPLO.IT

Dettagli

REGIONE TOSCANA Direzione Generale della Presidenza Settore Attività Internazionali

REGIONE TOSCANA Direzione Generale della Presidenza Settore Attività Internazionali All. D REGIONE TOSCANA Direzione Generale della Presidenza Settore Attività Internazionali LEGGE REGIONALE 22 MAGGIO 2009 n. 26 PIANO REGIONALE PER LA PROMOZIONE DI UNA CULTURA DI PACE PERIODO 2007/2010

Dettagli

La Cooperazione Sanitaria Internazionale. Il Centro di Salute Globale della Regione Toscana

La Cooperazione Sanitaria Internazionale. Il Centro di Salute Globale della Regione Toscana La Cooperazione Sanitaria Internazionale Il Centro di Salute Globale della Regione Toscana Maria José Caldés Pinilla Barbara Tomasini Siena 12 Aprile 2014 Il punto di partenza Legge Regionale n.26 del

Dettagli

CARTA DEI PRINCIPI PER IL SOSTEGNO A DISTANZA

CARTA DEI PRINCIPI PER IL SOSTEGNO A DISTANZA ForumSaD Forum Permanente per il Sostegno a Distanza Onlus Segreteria: c/o Re Orient - Xa Me Vicolo Scavolino 61 00187 Roma Telefono 06.69759467 fax 06.69921981; e-mail: segreteria@forumsad.it C.F. 97351760588

Dettagli

Descrizione delle conoscenze disponibili e altre ricerche in corso nell area d intervento interessata

Descrizione delle conoscenze disponibili e altre ricerche in corso nell area d intervento interessata SCHEDA PROGETTO Titolo SCINTILLE DI VITA: DALLA PREVENZIONE, ALLE CURE INTENSIVE, ALLA DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI. Area Proponente Strutture coinvolte SOCIO-SANITARIA Soggetto Recapito Dipartimento

Dettagli

S1/2013 Paese Somalia-città di Galkayo- gestione del GMC

S1/2013 Paese Somalia-città di Galkayo- gestione del GMC ATTIVITA' GENERALE SVOLTA NEL CORSO DEL 2013 1.Attività Tipologie Progetti nei PVS Paesi: Formazione nei PVS Informazione Sanità Sanità- sociosanitaria Sanità Somalia - Italia Collaborazioni Unicef, Unhcr,

Dettagli

Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015

Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015 Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015 120.000 per l individuazione di progetti di utilità sociale Finalità della Fondazione La Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2011

BILANCIO SOCIALE 2011 BILANCIO SOCIALE 2011 Estratto del Bilancio Sociale 2011 1 Il Consorzio Farsi Prossimo è costituito da 11 cooperative sociali (al 31/12/2011), che operano sul territorio della Diocesi di Milano, unite

Dettagli

Formato europeo per il curriculum vitae

Formato europeo per il curriculum vitae Formato europeo per il curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI NOME INDIRIZZO CATERINA ANNA ANASTASIO VIA BARBIELLINI AMIDEI 80, ROMA TELEFONO 3338862560 FAX E-MAIL NAZIONALITA caterina.anastasio@gmail.com

Dettagli

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE Titolo 3 - PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO DELLA RETE PEDIATRICA REGIONALE Art. 20 - Art. 21 - Art. 22 - Art. 23 - Art. 24 - Art. 25 - Verso

Dettagli

UN ANNO DI VISION+ ONLUS

UN ANNO DI VISION+ ONLUS UN ANNO DI VISION+ ONLUS Gennaio 2012 In collaborazione con Progetto: Mido per la tua vista Descrizione: Autorefrattometro e Tonometro eseguiti gratuitamente presso lo stand allestito nell area Arrivi

Dettagli

Esperienze di assistenza pediatrica in Africa e Centroamerica

Esperienze di assistenza pediatrica in Africa e Centroamerica 27 marzo 2009 Ferrara Esperienze di assistenza pediatrica in Africa e Centroamerica Chirurgo e Bambino onlus Associazione ferrarese per il progresso della chirurgia infantile doretta chendi U.O. Chirurgia

Dettagli

Nota metodologica. Avvertenze

Nota metodologica. Avvertenze 1 Nota metodologica Le informazioni sulla struttura e l attività degli istituti di cura sono elaborate dall Istat a partire dai dati rilevati dal Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali.

Dettagli

Dott. Giuseppe Taratufolo Dirigente medico Cure Primarie dell Azienda Sanitaria di Matera - ASM

Dott. Giuseppe Taratufolo Dirigente medico Cure Primarie dell Azienda Sanitaria di Matera - ASM SCHEDA DI SINTESI PER IL MONITORAGGIO DEI PROGETTI REGIONALI Linea operativa: Assistenza primaria, assistenza h 24 e riduzione degli accessi impropri al Pronto Soccorso Regione BASILICATA Titolo del progetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE E DEI DIRITTI UMANI. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE E DEI DIRITTI UMANI. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE E DEI DIRITTI UMANI Art. 1 Finalità La Provincia di Genova, in attuazione di quanto previsto dal proprio Statuto, promuove la cultura della

Dettagli

Approfondimento sui Programmi ENPI CBC MED ENPI Italia Tunisia

Approfondimento sui Programmi ENPI CBC MED ENPI Italia Tunisia DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICADIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA Dipartimento della Qualità Direzione Generale della Programmazione Sanitaria, dei Livelli

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Residenza Domicilio Telefono 335/5794180 Fax 085/9067015 E-mail MENDUNI PAOLO Via Civiltà del, 54 66026 Ortona

Dettagli

ALLEGATO N. 2. L'organizzazione aziendale

ALLEGATO N. 2. L'organizzazione aziendale Azienda ULSS n. 8 - Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014-2016 ALLEGATO N. 2 L'organizzazione aziendale Organigrammi: - struttura organizzativa dell'azienda - unità operative in staff alla

Dettagli

Giovani del non profit per lo sviluppo del Mezzogiorno

Giovani del non profit per lo sviluppo del Mezzogiorno Giovani del non profit Roma, 13 settembre 2012 #BarcaRiccardi L iniziativa Giovani del non profit Il Piano di Azione Coesione (PAC) prevede un intervento mirato a favore dei Giovani attraverso la promozione

Dettagli

PIANO ANNUALE DI ATTIVITA RETE ONCOLOGICA REGIONALE. anno 2012

PIANO ANNUALE DI ATTIVITA RETE ONCOLOGICA REGIONALE. anno 2012 PIANO ANNUALE DI ATTIVITA RETE ONCOLOGICA REGIONALE anno Vista la delibera costitutiva della ROR (dicembre 2008) e considerate le finalità della rete oncologica come già espresse dal Piano Sanitario Regionale

Dettagli

Alimentare la Salute. www.sanit.org. XI edizione: dal 14 al 17 Dicembre 2014 Palazzo dei Congressi Roma, P.le Kennedy 1.

Alimentare la Salute. www.sanit.org. XI edizione: dal 14 al 17 Dicembre 2014 Palazzo dei Congressi Roma, P.le Kennedy 1. XI edizione: dal 14 al 17 Dicembre 2014 Palazzo dei Congressi Roma, P.le Kennedy 1. Ingresso gratuito Alimentare la Salute Direzione scientifica: Organizzato da: Con il patrocinio di: www.sanit.org Segreteria

Dettagli

Ruolo e prospettive delle società scientifiche

Ruolo e prospettive delle società scientifiche Ruolo e prospettive delle società scientifiche Dott. Nino Basaglia PastPresidentSIMFER Gorgo al Monticano (TV), 18 settembre 2015 RUOLO E PROSPETTIVE DELLE SOCIETÀ SCIENTIFICHE Motta di Livenza, 18 settembre

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità Data di nascita Castelli Francesco ESPERIENZA LAVORATIVA CARRIERA

Dettagli

ISTITUTO GIANNINA GASLINI DEA - PRONTO SOCCORSO

ISTITUTO GIANNINA GASLINI DEA - PRONTO SOCCORSO ISTITUTO GIANNINA GASLINI DEA - PRONTO SOCCORSO DIRETTORE Prof. Pasquale Di Pietro Ospedale Accreditato Joint Commission International PREMESSA I dati nazionali e internazionali disponibili dimostrano

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 A.O: Di Venere-Giovanni XXIII Bari Dipartimento di Cardiochirurgia Videoconnessione interospedaliera via ISDN per lo studio e la cura delle cardiopatie congenite Parte 1: Anagrafica

Dettagli

Organizzazioni non governative ONG: Uno sguardo in Italia

Organizzazioni non governative ONG: Uno sguardo in Italia Organizzazioni non governative ONG: Uno sguardo in Italia A cura di: Dott. Paolo Romagnoli (Servizio Selezione e Formazione In Rete Innovazione per lo Sviluppo) Via S. Calimero 11 20122 MILANO 02 58305381

Dettagli

LA GESTIONE DEI SISTEMI D INFORMAZIONE SANITARIA: IL CASO ETIOPIA

LA GESTIONE DEI SISTEMI D INFORMAZIONE SANITARIA: IL CASO ETIOPIA FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Palazzo dei Congressi di Roma, 29 maggio 2013 LA GESTIONE DEI SISTEMI D INFORMAZIONE SANITARIA: IL CASO ETIOPIA Dr. Sandro Accorsi Esperto in Sistemi Informativi Sanitari

Dettagli

newsletter N.4 Dicembre 2013 Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport.

newsletter N.4 Dicembre 2013 Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. newsletter N.4 Dicembre 2013 Questo numero è stato realizzato da: Franca Fiacco ISFOL Agenzia Nazionale LLP Programma settoriale Leonardo da Vinci Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione,

Dettagli

LE INIZIATIVE PROMOSSE DALLA COMUNITÀ EUROPEA PER L ANNO 2010 DI LOTTA ALLA POVERTÀ E ALL ESCLUSIONE SOCIALE

LE INIZIATIVE PROMOSSE DALLA COMUNITÀ EUROPEA PER L ANNO 2010 DI LOTTA ALLA POVERTÀ E ALL ESCLUSIONE SOCIALE LE INIZIATIVE PROMOSSE DALLA COMUNITÀ EUROPEA PER L ANNO 2010 DI LOTTA ALLA POVERTÀ E ALL ESCLUSIONE SOCIALE Relatrice _ Angela Martinez Centro Studi ed Iniziative Europeo CE.S.I.E CESIE - ONG- non profit

Dettagli