La forza di Nazaret. Periodico di comunicazione aziendale di CPL CONCORDIA Group. Anno VII - n 4, Dicembre 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La forza di Nazaret. Periodico di comunicazione aziendale di CPL CONCORDIA Group. Anno VII - n 4, Dicembre 2009"

Transcript

1 Spedizione in abbonamento postale 70% Regime Libero - Direzione Commerciale Business - Modena Anno VII - n 4, Dicembre 2009 Periodico di comunicazione aziendale di CPL CONCORDIA Group La forza di Nazaret CPL Concordia, attraverso la collaborazione con l Alleanza Cooperativa internazionale, ha dato il via all iniziativa di sostegno economico e tecnico a favore di 800 ragazzi della scuola Nazaret, che promuove la crescita umana e professionale dei giovani delle baraccopoli di Rosario (Argentina) 27 SIAMO DIVENTATI POPOLARI IN LOMBARDIA: CPL CONCORDIA gestirà l energia per alloggi di edilizia residenziale (ALER) di Milano IL SOLARE DI CPL CRESCE IN QUALITA E QUANTITA : acquisite quote della IES Solare di Livorno, pronti al via 4 megawatt in Abruzzo e Puglia SE L UOMO E AL CENTRO DEL LAVORO: presentati i numeri del Bilancio Sociale 2008, prossimo obiettivo la Certificazione OHSAS per la Salute e la Sicurezza

2 Sommario editoriale Il 2010? Sarà questione di equilibrio area business A Milano la gestione calore di CPL diventa popolare Arezzo, il Servizio Energia del Comune dà forza a CPL Toscana Sulla collina dei castagni c è una centrale che CPL concordia confermata tra i VIP di Malpensa e Linate Ospedale di Solofra nel segno del rinnovamento tecnologico Diciamo IES al solare in Toscana Il servizio di ingegneria clinica: nuova frontiera per CPL Concordia? SPECIALE 110 ANNI I 110 anni a Roma: ritorno al futuro A Fano i rapporti sociali contano per lo sviluppo e la solidarietà Parlare dell uomo nell impresa SPAZIO MARKETING Uno sguardo mondiale, in diretta dal World Gas Conference Ecomondo 09: la Green Economy riparte da Rimini Lo sviluppo sostenibile cresce a Zero Emission SUCCEDE IN AZIENDA E nata CPL Distribuzione Verso la certificazione OHSAS con software e corsi on line RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CPL Concordia sta realizzando gli impianti aeraulici, meccanici, idrico-sanitari e antincendio Sprinkler nei nuovi walk through (spazi commerciali e di transito passeggeri post doganali) degli Aeroporti lombardi di Linate e Malpensa (Foto Alessandro Mancin - Archivio Ufficio Comunicazione) CPL Concordia è fornitore ufficiale di CPL Concordia è associata a Associazione di Cooperative Modena 17 Uno su cento ce la farà. Se aiutiamo tutti 18 Un bilancio per capire meglio la cooperativa 19 CPL Life for Unicef: Euro per i bimbi del Congo C News Periodico trimestrale di Comunicazione Aziendale di CPL CONCORDIA Group Anno VII - n. 4 Dicembre 2009 Registrato al Tribunale di Modena il 26/05/2003 con il n 1673 La tiratura di questo numero è stata di 4700 copie Chiuso in Redazione il 20 Novembre 2009 Direttore Responsabile FRANCESCO MANICARDI Redazione FRANCESCA GALASSI GABRIELE GRECO DANIELE SPAGGIARI TIZIANO ZOCCHI Grafica, Impaginazione e Stampa TIPOLITO SALVIOLI - Cavezzo (MO) Hanno collaborato a questo numero: ANDREA AMBROGI, LUCA ARENA, ALFONSO BALSAMO, ALESSANDRO BARALDI, ENRICA CIARLITTO, MIRIA CONTI, REMO DE DOMINICIS, MICHELE FORINO, PAOLO GALAVERNA, DAVIDE GIANCOLA, MARIO GUARNIERI, ALFREDO LUPI, ALESSANDRO MANCIN, FABRIZIO MAROTTA, NICOLA MORGESE, CARLO PORTA, GIUSEPPE SELLITTO, LOREDANA SPOTTI, GIORDANO TABARELLI, FABRIZIO TONDELLI, TULLIA TROISI, FRANCESCO VIGNA, PEDRO YEPEZ In copertina e nel servizio interno: alcuni allievi della scuola Nazaret di Rosario (Argentina) alle prese con i corsi professionali (Foto Alejandra Fábregas, Ariel Vicente y Andrea Martínez Dorr - Archivio Ufficio Comunicazione CPL Concordia) Editore CPL CONCORDIA Soc. Coop. Via A. Grandi, Concordia s/secchia (MO) Tel Fax Indirizzo internet:

3 L EDITORIALE 3 Il 2010? Sarà questione di equilibrio di Fabrizio Tondelli Direttore Generale operativo Ho sempre affermato che è importante fare programmi, piani e previsioni in caso di situazioni incerte e imprevedibili. Beh, ci siamo. Nel 2008 abbiamo chiuso un anno con 225,4 milioni di Euro di Valore della produzione, con un Margine Operativo Lordo di 23,9 milioni (il Gruppo CPL con 261,6 Milioni di Euro di Valore della produzione e 25,9 milioni di MOL); nel 2009 avevamo fatto un piano di crescita - nonostante la crisi in atto - a 268,6 milioni di Euro di Valore della produzione e 16,3 milioni di MOL (301,2 di Valore di produzione e 22,2 di MOL per il Gruppo CPL). Si tratta di incrementi importanti: +19% di Valore della produzione per CPL Concordia Soc. Coop. e +15% per il Gruppo CPL, con un MOL in calo. La previsione aggiornata di chiusura del 2009 registra valori sicuramente interessanti: 275,7 milioni di Euro per il Valore della produzione (312,3 milioni di Euro per il Gruppo CPL) e un MOL di 20,2 milioni (28,1 milioni per il Gruppo CPL): un incremento di oltre 50 milioni di Euro di valore della produzione e un MOL di Gruppo in leggera crescita (+2,2 milioni di Euro). Siamo andati meglio del previsto, e molto meglio di quello che era prevedibile guardandosi intorno. La variazione tra la previsione e il preconsuntivo è dovuta essenzialmente all acquisizione di alcuni impianti energetici (cogenerazione e fotovoltaico) avvenuta nella seconda parte dell anno. Nel piano 2009 avevamo adottato una politica di crescita del nostro mercato nei settori gestione calore, global service, fonti rinnovabili e teleriscaldamento, e per attuarlo una politica di prezzi aggressivi grazie a una situazione finanziaria favorevole. Tutto questo ha funzionato. Nel corso del 2009 il numero di dipendenti aumenterà di circa 100 unità (+85 fino a novembre), e anche questo è un fatto in netta controtendenza rispetto alla crisi in atto. Più volte ci siamo domandati se crescere è una costrizione forse non del tutto giustificata dal calo percentuale dei margini: crescere è ribadire la volontà di essere all interno del mercato in una posizione di leadership che ci permetta di esprimere le nostre qualità. La possibilità di mantenere quanto previsto nel piano triennale è concreta: oltre 300 milioni di Euro di Valore della produzione e oltre 20 milioni di MOL per la Cooperativa In queste settimane stiamo preparando la previsione per il 2010, e anche questa è una bella scommessa. La possibilità di mantenere quanto previsto nel piano triennale è concreta: oltre 300 milioni di Euro di Valore della produzione e oltre 20 milioni di MOL per la capogruppo CPL, e il Gruppo CPL in ulteriore crescita sia di fatturato che di MOL. I contratti pluriennali nel campo energetico, le concessioni di distribuzione del gas, la produzione di energia da fonti rinnovabili aiutano sicuramente a stabilizzare i risultati di CPL, ma questo non basta: una delle basi dello sviluppo sono gli investimenti produttivi nei settori che ho accennato, e quindi la possibilità di attingere al credito. La nostra impresa ha tutti i numeri per dare fiducia e garanzie, ma sembra che oggi ciò non sia sufficiente: il sistema creditizio è chiuso e bloccato da paure ancestrali non liberate dalla politica. E il problema di tutti, sarà un punto da tenere sotto controllo giorno per giorno e che, nel corso del 2010, condizionerà sicuramente tutte le nostre scelte. L equilibrio tra Valore della produzione, MOL e rapporto d indebitamento infatti è fondamentale per garantirci un futuro, e a questo equilibrio adegueremo le nostre scelte. Saper cogliere le occasioni è un ottimo augurio Con questo numero di C-news noi della Redazione (e con noi l intera CPL Concordia) intendiamo augurare a tutti un sensato Natale e un costruttivo nuovo anno. E lo facciamo a partire dalla storia di copertina, che potrete approfondire nel servizio a pagina 17. L adagio vuole che a Natale si sia tutti più buoni ; ma spesso questa bontà fine a se stessa dura meno di una fetta di panettone. Noi vogliamo augurarci e augurare ad ogni lettore di saper cogliere le occasioni, non solo per sé ma anche per gli altri. Da questo, ad esempio, nasce l iniziativa a favore dell Istituto Nazaret : essersi trovati in un luogo, aver visto una necessità, averla letta come un occasione da cogliere, come un bisogno a cui rispondere. La solidarietà è un valore dichiarato dall Alleanza Cooperativa, ma ciò che conta di più è che possa divenire un valore attuato. La solidarietà - quella vera - è liberante, per chi la attua e per chi la riceve. E può diventare una sana abitudine, una nuova forma mentale che genera. Provare per credere. E auguri a tutti! La Redazione

4 4 AREA BUSINESS A Milano la gestione calore di CPL diventa popolare La Compagnia Servizi Integrati (CSI) affida a CPL la gestione degli stabili ALER (Azienda Lombarda Edilizia Residenziale) della città di Milano, che contano quasi alloggi di Paolo Galaverna Responsabile Territoriale Lombardia Settore Energia e Reti Una panoramica della cittadina leopardiana: la riduzione di emissioni inquinanti indica una cura concreta per la qualità dell aria respirata dai residenti CPL Concordia è risultata aggiudicataria del primo dei tre lotti, il più corposo, della gara per lo svolgimento del servizio di gestione riscaldamento e terzo responsabile - comprendente l esercizio e la manutenzione delle centrali termiche, delle reti di distribuzione e degli impianti interni - dei fabbricati di edilizia residenziale pubblica lombarda per la stagione termica 2009/2010. Il contratto affidato dalla CSI (di durata annuale, rinnovabile) comprende la gestione degli stabili ALER dislocati in Milano zona Nord-Est e ha un importo di quasi 6,5 milioni di Euro, di cui circa Euro destinati a interventi di manutenzione straordinaria sugli impianti, la cui necessità dovrà essere segnalata dall appaltatore CPL. Per dare un idea della rilevanza di questo contratto, parliamo di circa alloggi, costituiti da 227 fabbricati e serviti da 36 centrali termiche con caldaie di medio-grande potenza, tipicamente 2 o 3 da 250 fino a 5800 KW. L aggiudicazione di questo appalto, oltre a rafforzare la presenza di CPL in un mercato decisamente affollato, ha permesso anche di arricchire lo staff Particolare della centrale termica di Via Tommei: le caldaie degli immobili ALER sono di medio-grande potenza, da 250 fino a 5800 KW PTN tecnico in forza nell area Nord Ovest Milano con l assunzione di un nuovo capocommessa, che sarà anche il diretto interlocutore con i funzionari della Compagnia Servizi Integrati preposti al controllo del servizio. La gestione della commessa sarà inoltre coadiuvata da personale che ha già lavorato nella gestione di fabbricati di questa tipologia. Due in particolare sono stati i fattori che hanno permesso a CPL di vincere questa partita: della provincia milanese e di alcuni condomini della città. Questo ha permesso di acquisire una notevole esperienza sul campo in strutture analoghe a quelle ALER, e di raggiungere uno status di conoscenza dei servizi da svolgere, dei costi da sostenere e dell organizzazione da istituire, che permette di ottimizzare l attività riducendo i consumi e i costi dei servizi. La presenza territoriale permette infatti di ottenere larghe economie di scala sull erogazione del servizio, ottimizzando l impiego del personale e delle attrezzature già presenti. 2) la sinergia sfruttata per presentare un offerta competitiva. Un fattore strategico di non poca importanza - che ha permesso a CPL di rispondere con un offerta competitiva e vincente - è stata la possibilità di acquistare il metano a prezzi concorrenziali; oltre alla conduzione e manutenzione l appalto prevede infatti anche la fornitura del combustibile, per questo lotto solo gas metano. Per quanto riguarda nello specifico la gestione della commessa, CPL ha prontamente creato e messo a disposizione dell utenza un numero verde dedicato, un numero di fax e un indirizzo in grado di raccogliere le segnalazioni relative agli stabili. A gestirle sono preposti i nostri operatori del contact center in modo da garantire, secondo standard ormai consolidati, una comunicazione efficace ed efficiente sia con il committente sia con l utente finale, ovvero le famiglie che abitano negli stabili ALER. Vale la pena spendere due parole su questo strumento gestionale che Uno degli immobili ALER in Via Stamira d A n c o n a, d a l l a c u r i o s a f o r m a i n s t i l e Pire l l i n o ormai accompagna e connota la gestione calore di CPL: il Contact Center infatti, oltre a raccogliere e registrare le segnalazioni degli utenti e le informazioni delle centrali termiche, è collegato a un sistema di pianificazione delle attività (capace di creare agende per i manutentori) e al sistema di gestione telematica e di telecontrollo degli impianti; qualunque guasto e malfunzionamento appare sul video dell operatore, che provvede ad assegnare in tempo reale la richiesta di intervento al tecnico oppure, nel caso di assenza dell operatore, di deviare le chiamate direttamente ai manutentori reperibili operanti nella zona del cliente, garantendo così un intervento 24 ore su 24. La gestione calore di CPL diventa quindi più popolare in un area in cui le aziende che competono sono tuttora più note, almeno ai non addetti ai lavori, più articolate: molte sono realtà multinazionali, spesso più radicate territorialmente (e non) di noi. La via per creare una leadership nella gestione calore anche a livello regionale - affiancandosi questo contratto alla già richiamata gestione negli istituti scolastici provinciali di Milano (contratto ) - è però tracciata, e CPL la sta percorrendo. Per gestire l energia degli oltre alloggi (nella foto il complesso Aler di Via San Dionigi) CPL ha approntato un Contact Center che, oltre a raccogliere le segnalazioni degli utenti e le informazioni delle centrali termiche, è collegato ad un sistema di gestione telematica e di telecontrollo degli impianti 1) l esperienza, dimostrata in sede di giustificazioni ai prezzi proposti. CPL Concordia eroga infatti servizi analoghi già da più di 7 anni presso gli stabili della Provincia di Milano, di vari Comuni Il palazzo di Viale Romagna dell ALER che ha costituito la branch CSI per la gestione calore dei lotti immobiliari

5 AREA BUSINESS 5 Arezzo, il Servizio Energia del Comune dà forza a CPL Toscana Il contratto da oltre 6 Milioni di Euro appena acquisito impegnerà il personale d Area nella gestione di 143 immobili comunali per i prossimi 6 anni non alle 7.30 come fa lui. Dopo questa osservazione Massimo Lancia mi ha chiesto in modo molto educato di chiedere a suo padre di poter ritardare una mezzora l inizio delle sue attività. Abbiamo affiancato a Massimo Ciappi il nostro Ing. Bruno Grispino, toscano di Arezzo, che si occupa di telecontrollo con grande professionalità. Il nuovo lavoro ha trovato nell Area tutti contenti, grandi sorrisi dai manutentori ai tecnici, alla segreteria e, non nascondo, anche un po di di Francesco Vigna Responsabile Area Toscana La Toscana è tanto bella quanto difficile, eppure il sottoscritto ha lavorato in tutta Italia ed è sempre riuscito a cavarsela: a volte in modo appena sufficiente, a volte molto bene, ma qui in Arezzo, a pochi chilometri dal casello dell A1 dove c è la sede dell Area Toscana di CPL Concordia, è veramente dura. Il mercato è chiuso ai toscani, ma noi abbiamo maestranze toscane, commerciali toscani, abbiamo una brava e bella Segreteria composta da donne e degli impianti di condizionamento ubicati negli immobili di competenza dell Amministrazione Comunale di Arezzo ho detto subito a Giuseppe Sellitto, nostro Sales Area manager, che questo lavoro doveva essere nostro. Dovevamo vincerlo per dar modo alla nostra gente di lavorare, dovevamo vincerlo per dare una visibilità a CPL in Toscana e in particolare nel Comune di Arezzo. Sono andato con Sellitto all apertura delle buste: durante il percorso dall ufficio al Comune nessuno dei due parlava, la tensione era alta, i pensieri molti. Sapevamo cosa era stato fatto per il Una visuale architettonica del Palazzo di Giustizia di Arezzo, dalla particolare forma a vela Il complesso dell ex Tribunale e l annessa chiesa sono fra gli edifici di maggior pregio artistico: la loro collocazione nel centro storico aretino rende ancor più necessaria l installazione di impianti efficienti e rinnovabili toscane, eppure quando esce una gara è veramente difficile vincerla. Quando è stato comunicato l appalto: Servizio energia dedicato alla fornitura del calore e dei servizi connessi alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle centrali termiche Lo stadio comunale è uno fra i 143 immobili ricompresi nel Servizio Energia e necessita dei servizi di pronto intervento in occasione degli eventi, sportivi e non, che vi si svolgono progetto tecnico e sapevamo ancora meglio cosa avevamo fatto per la parte economica; mancava poco al litigio, c eravamo scambiati i ruoli: lui, il tecnico, affermando poco ribasso ed io, il commerciale, aumentando il ribasso. A pensarci ora mi viene da ridere. Il punteggio acquisito per il tecnico è stato importante (siamo arrivati secondi), per fortuna la parte economica ci ha dato ragione. Gara aggiudicata. Ma non è finita qui: ora ci sono da gestire 143 immobili comunali, ci sono da gestire oltre 6 Milioni di Euro di lavori sino al 30 settembre Occorre sostituire i produttori di calore, installare impianti fotovoltaici, sistemare e incrementare il telecontrollo e quant altro. Dobbiamo fare queste opere in tempi brevi, nel periodo natalizio: le scuole, gli asili sono chiusi ed è il momento di investire per ottenere migliorie alle accensioni del nuovo anno ormai alle porte. Questi sono stati i primi pensieri che ho avuto subito dopo l aggiudicazione e poi ho iniziato a telefonare per trasmettere la bella notizia. In Area ho anche una grande fortuna, c è della brava gente. Il responsabile dei manutentori, Marco Esposito, mi ha detto: Francesco, ti raccomando: telefonami subito quando hai notizie certe ; è stata la mia prima telefonata, commossa, poi via via tutte le altre. Dovremo lavorare e gestire al meglio il contratto per portarci a casa un panino con la mortadella, anche se preferiamo il prosciutto, se poi è crudo ancora meglio. Il capo commessa di questo impianto (grande conoscenza tecnica ed esperienza) è Massimo Ciappi: lui è un fiorentino, tutte le mattine e tutte le sere percorre l A1 (Arezzo-Firenze e viceversa) e va spesso anche a Pontedera. Buone mani alle quali ho affiancato un giovane diplomato, Massimo Lancia, che un giorno ho rimproverato affermando che suo padre, come il sottoscritto, inizia a lavorare per CPL alle 7 del mattino e Occorre installare impianti fotovoltaici e incrementare il telecontrollo commozione. Per ottimizzare il risultato dell acquisizione dovremo impegnarci tutti insieme, dalla Direzione Generale di CPL Concordia agli amici commerciali, ai capi commessa, ai tecnici, per far sì che quest Area, costruita da zero con tutte le persone sopra citate, abbia continuità nel tempo. Fra dieci anni vorrei poter venire con mia moglie (santa donna!) ad Arezzo e trovare l Area, che abbiamo costruito insieme, ampliata nel fatturato (con pochi costi, mi raccomando) e nel numero di persone che vi lavorano. Desidero chiudere ricordando una frase che mi ha trasmesso il mio primo capo ufficio trentotto anni fa, e che io condivido: Le chiacchiere stanno a zero, quel che conta sono i fatti. Buon lavoro e avanti a tutto gas! La biblioteca Comunale di Arezzo: una delle complessità del servizio riguarda la fornitura di calore ad ambienti con esigenze climatiche differenti a seconda della frequenza di pubblico e della presenza di suppellettili preziose

6 6 AREA BUSINESS Sulla collina dei castagni c è una centrale che Nel polo scolastico di Castenedolo (BS) realizzata la nuova centrale a tutta energia rinnovabile: geotermia, solare termico e fotovoltaico, teleriscaldamento e caldaie a condensazione di Michele Forino e Giordano Tabarelli Area Nord Ovest Milano Le caratteristiche tecniche dell impianto Produce energia dalla terra, dal sole e dal gas naturale: è la nuova centrale geotermica e a energie rinnovabili con annessa rete di miniteleriscaldamento, realizzata in tempi record da CPL Concordia nel Comune di Castenedolo (BS): il nome del luogo è di origine latina, e designa il primo borgo di case costruito in un bosco di castagni. L appalto concorso è stato aggiudicato a CPL grazie alle migliorie tecniche proposte, ma soprattutto grazie allo strettissimo tempo di realizzazione offerto: un terzo del tempo previsto (per l esattezza 98 giorni naturali e consecutivi contro i 280 previsti a base d asta). I lavori sono iniziati i primi giorni di maggio 2009 e hanno visto la conclusione alla fine di settembre (mentre scriviamo) rispettando sia i contenuti tecnici del progetto che i tempi di consegna previsti dal contratto. Il compito di Direzione Lavori e coordinamento in fase di progettazione ed esecuzione è stato affidato alla società di ingegneria Cogenera Srl. Le scelte di progetto hanno previsto l accorpamento delle centrali termiche a servizio dell edilizia scolastica cittadina, caratterizzata dalla presenza di scuola elementare, scuola media vecchia, scuola media nuova, centro polivalente, palestra e centro di aggregazione giovanile. L Amministrazione Comunale ha contemporaneamente provveduto alla ristrutturazione della vicina scuola media, con lo scopo di raggiungere elevati livelli di ecosostenibilità. Il progetto, finalizzato alla riduzione del fabbisogno energetico e alla garanzia di un elevato comfort interno, prevede infatti sistemi di illuminazione naturali protetti da frangisole, tetto giardino di isolamento, sottotetto ventilato, cisterna di raccolta dell acqua piovana per l irrigazione del verde esterno. Il riscaldamento a pavimento e lo sfruttamento della ventilazione naturale garantiranno il comfort ambientale e un notevole risparmio nei costi di gestione. Sul piano tecnico l idea del progettista è stata quella di centralizzare la produzione di energia termica presso il sito denominato Polo s c o l a s t i c o caratterizzando l opera con una serie di soluzioni tecnologiche e normative finalizzate all utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e al risparmio energetico. La produzione di energia termica è stata efficientata al massimo consentito dalle tecnologie attualmente disponibili intervenendo sul sistema di produzione (gruppi termici a gas metano a condensazione e con bruciatori modulanti a irraggiamento, pompe di calore geotermiche, collettori solari termici e pannelli fotovoltaici) e sull impiantistica di centrale (termoregolazione, separazione circuitale, telegestione). Si è così ottenuto il duplice risultato di massima efficienza energetica e minime emissioni inquinanti. CPL si è occupata anche della costruzione della struttura della nuova centrale termica, progettata e realizzata secondo i più moderni criteri antisismici in calcestruzzo armato con travi di fondazione continue, travi e pilastri. Tutta la centrale (sia la muratura TERMICO 1342,0 KW 3 caldaie a condensazione FOTOVOLTAICO 5330,0 Wp 26 moduli da 205 Wp (due stringhe) GEOTERMICO 18,6 kwf 2 pompe di calore geotermiche reversibili 17,6 kwt SOLARE (capacità termica) 6,4 kj/(m2 K) 4 collettori solari da 2,32 mq ACCUMULO ACS 1500 litri 1 bollitore solare bivalente RETE TELERISC. 0,6 km Tubo preisolato per riscaldamento e acqua calda sanitaria Uno scorcio della copertura della centrale: l orientamento e la pendenza della copertura sono ottimizzate per accogliere sia collettori solari termici a circolazione forzata sia moduli fotovoltaici perimetrale che quella divisoria interna) presenta ovviamente caratteristiche di resistenza al fuoco REI 120 per garantire la sicurezza in caso d incendio della centrale termica sia verso l esterno che verso gli attigui locali della sala di controllo. La copertura è in parte piana e in parte a falda inclinata: l orientamento e la pendenza della copertura sono ottimizzate per accogliere (non è un caso) sia collettori solari termici a circolazione forzata che moduli fotovoltaici. Parte del perimetro della centrale termica è vetrato, per consentire agli alunni di vedere la componentistica interna e comprenderne il funzionamento, sfruttando l adiacenza dell impianto alla scuola anche per una finalità formativa e didattica. Contestualmente alla centrale è stata realizzata una minirete di teleriscaldamento e di distribuzione dell acqua calda sanitaria in doppio tubo preisolato con annessa polifora per il trasferimento dei segnali telematici dalla sala di controllo della centrale termica a tutte le sottocentrali. Le centrali termiche sono state riconvertite in sottocentrali di scambio termico, con rimozione dei generatori termici tradizionali e l istallazione di scambiatori di calore a piastre ispezionabili. Le due pompe di calore geotermiche installate in centrale sono di tipo reversibile: possono produrre sia energia termica (17,6 kwt) che frigorifera (18,6 kwf). Per questa installazione si è resa necessaria la trivellazione di otto pozzi con infissione di sedici sonde geotermiche (doppio sali-scendi in ogni pozzo) fino a 100 metri di profondità. Con l utilizzo di questi sistemi per la La fase di posa delle reti tecnologiche. La nuova centrale centralizza la produzione di energia a servizio delle utenze scolastiche: scuola elementare, scuola media vecchia, scuola media nuova, centro polivalente, palestra e centro di aggregazione giovanile La nuova centrale termica: parte del perimetro (nel retro dell immobile) è vetrato per consentire agli alunni di vedere la componentistica interna e comprenderne il funzionamento, sfruttando l adiacenza dell impianto alla scuola anche per una finalità formativa e didattica produzione di acqua calda sanitaria, le caldaie funzioneranno esclusivamente nel periodo invernale a integrazione delle rinnovabili e con temperature di ritorno favorevoli alla condensazione. La superficie netta dell impianto fotovoltaico è di 34 metri quadrati, per una producibilità annua stimata di circa kwh/anno. Considerando la produzione energetica prevista dal sistema solare fotovoltaico si può stimare una riduzione delle emissioni di anidride carbonica (CO2) di circa kg/anno (riferendosi a 0,57 kg di CO2 evitate per ogni kwh prodotto). Particolare delle condotte energetiche durante la costruzione dell impianto: le due pompe di calore geotermiche installate possono produrre sia energia termica che frigorifera grazie ad otto pozzi che scendono fino a 100 metri di profondità

7 AREA BUSINESS 7 CPL Concordia confermata tra i VIP di Malpensa e Linate Impianti aeraulici, meccanici, idrico-sanitari e altri dispositivi saranno realizzati nelle Sale Business e in altri ambienti degli scali aeroportuali lombardi gestiti da SEA di Alessandro Mancin Responsabile di commessa Area Milano Nord Ovest Nella primavera del 2008 CPL Concordia ha condotto a termine l appalto relativo alla realizzazione dello stralcio del Terzo/Terzo dell Aeroporto di Milano Malpensa Nuove aree check-in e gates non Schengen : la nostra azienda ha realizzato gli impianti meccanici, aeraulici, idrico-sanitari, antincendio e relativi impianti elettrici e regolazione. La SEA (Società Esercizi Aeroportuali), nonostante le note vicissitudini legate alla crisi Alitalia e il provvisorio ridimensionamento dell Aeroporto di Malpensa, proseguendo nelle attività di ampliamento e ristrutturazione ha continuato ad avvalersi di CPL per svariati lavori, attualmente in fase di completamento: Nuovo Walk Through Aeroporto di Milano Linate, spazi commerciali e di transito passeggeri post doganali: CPL sta realizzando gli impianti aeraulici, meccanici, idricosanitari e antincendio Sprinkler, lame d acqua e sistema Hi Fog (nebulizzazione dell acqua); Nuovo Walk Through Aeroporto di Milano Malpensa, Terminal 2, spazi commerciali e di In ognuna delle tre nuove Sale Vip/Business di Lufthansa CPL ha realizzato gli impianti aeraulici, meccanici, idrico-sanitari e antincendio transito passeggeri post dogana: CPL sta realizzando gli impianti aeraulici, meccanici, idrico-sanitari e antincendio Sprinkler, lame d acqua; Nuova Area Convocazione Gruppi Aeroporto di Milano Malpensa, Terminal 1: impianti aeraulici e antincendio; Sale Vip Realizzazione di tre nuove Sale Vip/Business per Lufthansa, due a Malpensa ( Sala Monteverdi al satel- Fase di ampliamento degli impianti meccanici nei cunicoli tecnici a quota -11 metri con realizzazione di tubazioni di acqua surriscaldata, refrigerata, antincendio e potabile per complessivi 1500 metri sotto l aerostazione alle piazzole di sosta e Hangar degli aeromobili lite A e Sala Pergolesi al satellite B) e una a Linate ( Sala Leonardo ), realizzando gli impianti aeraulici, meccanici, idrico-sanitari e antincendio; Ampliamento di strutture interrate Si stanno realizzando gli impianti meccanici nei cunicoli tecnici a quota -11 metri con realizzazione di tubazioni di acqua surriscaldata, refrigerata, antincendio e potabile per complessivi 1500 metri sotto l aerostazione alle piazzole di sosta e Hangar degli aeromobili; Finger Realizzazione di un impianto di climatizzazione per cinque Finger (accessi diretti dei passeggeri dall aerostazione all aeromobile) presso il Terminal 2 di Malpensa; Magazzini Merci Realizzazione impianti aeraulici presso i magazzini interrati a quota 5,25 metri del Terminal 1 di Malpensa; Service Attività di Service meccanico/pronto intervento realizzate per conto del settore Manutenzione Meccanica SEA ; Per il prossimo quadrimestre realizzeremo nuove costruzioni quali: - l impianto antincendio del Parcheggio autovetture Nord Terminal 1; - due Sale Vip ( Sala Respighi a Malpensa e Sala Piranesi a Linate); - impianti meccanici, elettrici e opere civili quali la Remotizzazione comandi alla Control Room tramite Sistema di supervisione di tutte le valvole antincendio motorizzate del Terminal 1 compresa la sostituzione totale di quadri di potenza e regolazione, valvole con diametri compresi da Dn 250 a Dn 650 e opere civili attinenti. Ritengo che, da quando negli anni 2005/2006 abbiamo intrapreso le attività progettuali e costruttive all interno degli Aeroporti di Milano Malpensa e Linate con le reti interrate Task l operato della nostra cooperativa sia stato apprezzato e riconosciuto; ciò è rilevante in questo periodo di Tra le attività commissionate da SEA a CPL la realizzazione degli impianti di climatizzazione per cinque Finger (accessi diretti dei passeggeri dall aerostazione all aeromobile) presso il Terminal 2 di Malpensa crisi, con imprese sul mercato pronte a fare sconti fuori da ogni logica pur di avere nel portafoglio commesse di rilievo, quali quelle appaltate da SEA. Ad oggi (ottobre 2009 n.d.r.) siamo in attesa degli esiti delle gare d appalto relative alla manutenzione ordinaria meccanica, service, ecc. con importi considerevoli e di durata pluriennale. Negli scali di Linate e Malpensa si registra il transito di milioni di passeggeri ogni anno: nella foto gli spazi commerciali e di transito passeggeri post doganali (walk through) serviti dagli impianti realizzati da CPL Ospedale di Solofra nel segno del rinnovamento tecnologico Solofra è una cittadina della provincia avellinese posta in una conca dei monti Picentini, aperta alla pianura che fa da collegamento tra bacini dei fiumi Irno e Sarno. La cittadina si caratterizza per l attività delle concie delle pelli che, nata in loco come in tutte le realtà pastorali, vi è rimasta per favorevoli condizioni ambientali acquistando uno spessore sempre maggiore. A Solofra sorge il presidio ospedaliero Landolfi della ASL Avellino 2. Sin dal 2004 CPL Concordia svolge la manutenzione presso il presidio Landolfi ma nel 2008, in Ati (Associazione Temporanea d Impresa) con la società Venezia Impianti, ci siamo riaggiudicati la gara completa di Gestione calore e maggiori servizi. Il nosocomio ha una capacità di 250 posti letto e nel tempo è diventato tecnologicamente avanzato, in quanto nell arco degli anni sono stati operati numerosi e significativi interventi di riqualificazione. Uno dei primi interventi è stato l installazione di un sistema di supervisione tecnologica, a seguire l avviamento dell impianto di cogenerazione da 300 kw elettrici, passando per il rinnovo del gruppo elettrogeno e dei gruppi frigoriferi: ultimo in ordine di tempo, ma tra le opere più importanti, c è stato il rifacimento del Pronto Soccorso. Con la nuova gara è previsto l estendimento di alcuni servizi e, continuando con il rinnovamento, si potrà intraprendere la riqualificazione della centrale termica e delle cabine elettriche, e l installazione di un gruppo frigo ad assorbimento da abbinare all impianto di cogenerazione. L Ospedale di Solofra, con queste dotazioni tecnologiche, è destinato a diventare un fiore all occhiello della sanità campana, con l aspetto ulteriormente rilevante di costi energetici decisamente contenuti. Alfredo Lupi, Responsabile Area Sant Omero Adriatica Il presidio ospedaliero Landolfi di Solofra ha una capacità di 250 posti letto

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

fotovoltaico chiavi in mano

fotovoltaico chiavi in mano chiavi in mano 1 Tetto a falda - silicio monocristallino ad altissima efficienza / disponibile da 1 a 20KWp I moduli fotovoltaici più efficienti al mondo (19,5%) ed inverters di stringa SUNPOWER garantiti

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO I CONSUMI ED IL RENDIMENTO E buona prassi che chiunque sia interessato a realizzare un impianto di riscaldamento, serio, efficiente ed efficace, si rivolga presso uno Studio di ingegneria termotecnica

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Aggiornata al 20 dicembre 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI.....

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere.

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere. La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere Obiettivi

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione del 65% estensione dell agevolazione ad altri interventi aumento della ritenuta d acconto sui bonifici

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI

inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI Artigiana Marmi S.r.l. Via L.Nobili, 9-61032 Rosciano di Fano (PU) tel. +39 0721.820216 - fax +39 0721.868497 info@artmarmi.it - www.artmarmi.it

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

PREMIO STOR-AGE. Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO

PREMIO STOR-AGE. Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO PREMIO STOR-AGE Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO Art. 1 Oggetto e finalità Il premio STOR-AGE è un iniziativa volta a supportare lo sviluppo di progetti imprenditoriali

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Costruire con la canapa in ITALIA

Costruire con la canapa in ITALIA Costruire con la canapa in ITALIA OLVER ZACCANTI anab architetturanaturale officinadelbuoncostruire@yahoo.it Costruire con la canapa in Italia pannelli in fibra di canapa per isolamenti Pareti divisorie

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Innocenzo Mastronardi, Ingegnere Civile, professionista antincendio, PhD student in S.O.L.I.P.P. XXVI Ciclo Politecnico di Bari INTRODUZIONE Con l

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

L esperienza del Green Energy Audit

L esperienza del Green Energy Audit L esperienza del Green Energy Audit Arch. Ph.D. Annalisa Galante Adjunct Professor Research Associate - Dipartimento ABC - Politecnico di Milano Coordinamento corsi di formazione - Comunicazione e Marketing

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

Art.5 Piani regionali.

Art.5 Piani regionali. Norme per l attuazione del Piano energetico nazionale in materia di uso razionale dell energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia (legge 9/1/1991 n 10) TITOLO I Norme

Dettagli

I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO. Assessorato Ecologia e Ambiente

I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO. Assessorato Ecologia e Ambiente punt energia I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO Assessorato Ecologia e Ambiente I nuovi regolamenti edilizi comunali Progetto a cura

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB

Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB La nostra tecnologia. Il vostro successo. Pompe n Valvole n Service Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB 02 Introduzione Rapidi, affidabili e competenti da oltre 140

Dettagli

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Innovazione e investimenti in campo energetico Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Sommario Considerazioni sulle peculiarità del sistema energetico Italiano e Piemontese

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico DECRETO 11 marzo 2008. Attuazione dell articolo 1, comma 24, lettera a) della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per la definizione dei valori limite di fabbisogno di energia primaria annuo e di trasmittanza

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Cos è il fotovoltaico?

Cos è il fotovoltaico? Cos è il fotovoltaico? Il termine fotovoltaico si spiega (quasi) da solo: è composto dalla parola greca phos (=luce) e Volt (=unitá di misura della tensione elettrica). Si tratta dunque della trasformazione

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico ERETO 11 marzo 2008 coordinato con ecreto 26 gennaio 2010 (modifiche in rosso, in vigore dal 14 marzo 2010; attenzione: le modifiche sono riportate al solo scopo di facilitare la lettura del decreto; in

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli