Poste Italiane sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv.l.46/2004 art.1,c1,dcb CB San Torquato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Poste Italiane sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv.l.46/2004 art.1,c1,dcb CB San Torquato"

Transcript

1 in vendita obbligatoria OGGI Nuovo Molise + il Giornale OGGI w w w. n u o v o m o l i s e. n e t Nuovo Molise Edizione della regione e del Frentano Poste Italiane sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv.l.46/2004 art.1,c1,dcb CB San Torquato Campobasso: Via Garibaldi 48 - Tel Fax Isernia: P.zza della Repubblica, 29 - Tel Fax Anno 15 - N ,00 Pubblicità: N.C.P. srl Via Garibaldi 48 Campobasso Tel Fax Termoli: C.so Nazionale, 10 - Tel Fax Sabato 15 maggio 2010 Astore: ha fallito due volte, come gestore unico e come commissario riparatore dei danni che lui stesso ha provocato D Alete: di fronte alla bocciatura ricevuta dal premier Berlusconi, il governatore non può che togliere il disturbo SANITA, MANGIATI VIVI All in interno LA RICORRENZA Polizia in festa a Campobasso e a Isernia Alle pagine 7 e 13 ISERNIA Igea Medica chiede di rateizzare 1 milione di debito A pagina 12 LIMOSANO Un bonus da 500 euro per ogni bimbo nato nel corso del 2010 A pagina 26 VENAFRO Geomeccanica, sottoscritto l accordo con l Egt di Parma A pagina 17 Il Molise in coro chiede le dimissioni del presidente Iorio QUELLA moto l aveva comprata da poco Stefano Succi, il 28enne di Fornelli che ieri pomeriggio ha perso la vita in un tragico incidente stradale alle porte del paese. Secondo una prima ricostruzione, il giovane ha perso il controllo della propria Kawasaki ed è finito contro un automobile che sopraggiungeva. A pagina 14 Alle pagine 4 e 5 FORNELLI - L incidente alle porte del paese. L ultima corsa con la sua Kawasaki, comprata da poco Centauro perde la vita sulla strada La moto di Stefano Succi è finita contro un auto Ittierre, i lavoratori si ribellano: scelte sospette per la cassa integrazione IL FATTO DEL GIORNO - A pagina 3 Delitto di Ururi, la Procura decide di riesumare la salma di Cammisa TERMOLI - A pagina 22

2 NUOVO oggi MOLISE IL FATTO DEL GIORNO 3 VERTENZA ITTIERRE Si aprono scenari inediti all orizzonte Spaccatura tra i lavoratori Nasce un nuovo sindacato Riunioni separate all interno delle varie organizzazioni hanno creato malcontento tra i dipendenti dell azienda PETTORANELLO - Tutto è fermo per quanto riguarda il futuro della Ittierre. I lavoratori si sentono abbandonati a loro stessi soprattutto in seguito alle dimissioni del ministro allo Sviluppo economico che fino a qualche settimana fa seguiva la questione della vendita dei tre marchi del gruppo It Holding: Malo, Ferrè e Ittierre. «Prima che venga nominato un nuovo ministro che segua l evolversi degli eventi passerà l estate il bando di vendita per Ittierre continerà a slittare». E questo il pensiero comune di molti lavoratori, alcuni già collocati in cassa integrazione straordinaria. Intanto il prossimo 24 maggio a Campobasso presso la sede dell Assindustria si tornerà a discutere dello stabilimento di Pettoranello e di cassa integrazione. Quella che doveva essere una rotazione e che avrebbe dovuto interessare tutti i settori e tutti i lavoratori è risultata un bluff. «Le modalità della cassa integrazione sono ancora una volta fatte in maniera arbitraria. Si fanno riunioni separate all interno di alcuni sindacati» affermano i lavoratori. E tra gli iscritti alle diverse sigle e Rsu si registra un certo malumore. Un malimore che si è trasformato in abbandono e che ha dato vita ad un nuovo sindacato. Una sorta di lotta interna tra sindacati. Forse qualcuno tra i lavoratori si è accorto che i sindacati non sempre fanno gli interessi dei lavoratori. E così non è rimasta altra strada per tentare di difendere il posto di lavoro i lavoratori si sono uniti nella speranza di cambiare le cose. Intanto si avvicina la fine del mese, quando si dovrebbe conoscere il nome dell acquirente di Malo, il primo marchio di It Holding messo in vendita dai commissari straordinari che da febbraio 2009 sono al lavoro nel tentativo di risanare l azienda. Poi dovrebbe essere la volta di Ferrè. L iniziativa del comitato Proittierre sostenuta dallo studio Di Pardo-Iacovino It Holding, avviate le procedure per la revoca della cassa integrazione UNA settantina di lavoratori della Ittierre di Pettoranello hanno dato vita ad un comitato denominato Proittierre e tramite un azione legale, seguita dallo studio Iacovino-Di Pardo, è pronta a chiedere la revoca della collocazione della cassa integrazione straordinaria dei lavoratori illegittimamente individuati. L impugnazione che pubblichiamo di seguito è stata inviata ad Ittierre, alla Plus It, ad It Holding, al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, alla Regione Molise, all assessorato al Lavoro e alle Politiche sociali. Il Comitato attraverso i legali chiede l impugnazione dei criteri di individuazione e collocazione in Cigs dei lavoratori dipendenti delle società in amministrazione straordinaria e contestuale istanza di accesso agli atti. «In nome e per conto del presidente e legale rappresentante p.t. del Comitato Pro Ittierre, Patrizia Avicolli, si espone quanto segue: Premesso - Che in considerazione delle gravi difficoltà del Gruppo, il Ministero dello Sviluppo Economico ha aperto con appostiti decreti le procedure di Amministrazione Straordinaria per le società in indirizzo ed ha nominato i collegi commissariali delle stesse; - Che successivamente i Tribunali competenti per territorio hanno pronunciato con sentenze dichiarative lo stato di insolvenza delle società; Rilevato - Che in data 9 marzo 2009 è stata sottoscritta un intesa sindacale tra i commissari straordinari delle società Ittierre Spa in A.S., Plus It Spa in A.S. e It Holding SPa in A.S. (da ora in poi per comodità società in A.S.) e i rappresentanti nazionali della Filtea Cgil, Femca Cisl, Uilta Uil e Ugl Tessili (da ora in poi OO.SS.); - Che tale intesa è stata ritenuta necessaria al fine di procedere all attivazione di Ammortizzatori sociali a tutela dei lavoratori delle aziende in a.s. in conseguenza della grave situazione di "oggettiva fragilità economico-finanziaria delle società in a.s. generata non solo dai debiti pregressi e dal default produttivo dei primi mesi del 2009,ma anche dal drastico calo dei fatturati"; Rilevato altresi - che ai sensi e per gli effetti dell art. 3, comma 1 della legge n.223 e dell art. 7 comma 10 -ter del D.L n.148, convertito in legge n.236, i Commissari Straordinari delle società in A.S. hanno conferito specifico mandato all Associazione degli Industriali della Provincia di Isernia al fine di dare avvio alla procedura ex art. 5, 4 comma legge , n164 e art. 2 DPR n.218 per la richiesta di intervento straordinario di integrazione salariale in favore di un numero di lavoratori in forza presso le rispettive unita produttive ed in particolare: * per Ittierre in A.S. massimo 240 lavoratori; * per It Holding in A.S. Il pool di avvocati impugna i criteri di individuazione e collocazione in Cigs dei lavoratori in amministrazione straordinaria massimo 40 lavoratori; * per Plus It in A.S. massimo 25 lavoratori; - Che il criterio di individuazione dei lavoratori coinvolti nell intervento di CIGS è stato individuato dalle società in A.S. in quello "tecnico, organizzativo e produttivo connesso al quadro mansionistico dei lavoratori in funzione delle esigenze produttive aziendali" ; Considerato - che in data 1 aprile 2010 presso il Ministero dell Politiche Sociali, presenti la Regione Molise, la Regione Lombardia. Le società in A.S., le OO.SS. (Femca Cisl, Filtea Cgil, Uilta Uil, Ugl Tessili, Fisascat Cisl e Ugl Terziario nazionali e territoriali, unitamente alle RSU delle sedi interessate), si è raggiunto un accordo in virtù del quale le società in A.S. avrebbero presentato istanza di concessione della CIGS; - che in virtù del raggiunto accordo i criteri di individuazione del personale da sospendere in CIGS sono stati individuati in : "quello della possibilità di raggiungimento del traguardo pensionistico e quello tecnico-organizzativo e produttivo"; - che la collocazione in CIGS sarebbe dovuta avvenire, così come in realtà è avvenuto, a decorrere al e per la durata del programma di amministrazione straordinaria, in linea con le esperienze finora maturate, con previsione del ricorso al criterio della rotazione per le figure fungibili appartenenti al settore industria, le cui modalità attuative saranno definite in sede aziendale, nel corso di appositi incontri da tenersi entro il ; - che per i lavoratori inquadrati nel settore commercio la CGIG con la decorrenza di cui sopra è stata disposta a zero ore e senza rotazione dal momento che la riduzione oraria e la conseguente rotazione del personale sarebbero risultate incompatibili con le esigenze tecnico produttive aziendali; Rilevato - che sono seguiti diversi incontri a livello aziendale al fine di valutare l applicabilità dei criteri di rotazione Tutto ciò premesso, rilevato e considerato, con il presente atto valevole a tutti gli effetti di legge si Impugnano Tutti le determinazioni aziendali delle società in A.S. e gli accordi raggiunti dalle società in A.S. e le OO.SS. per ciò che concerne: * il numero dei soggetti da collocare in CIGS; * i criterio e/o i criteri di individuazione dei lavoratori da collocare in CIGS a zero ore o a rotazione in percentuale della prestazione lavorativa; * la conseguente collocazione in CIGS dei lavoratori così illegittimamente individuati; * il criterio della rotazione in percentuale e la conseguente individuazione dei lavoratori interessati; * i criteri che le società in A.S. hanno adottato al fine di individuare lavoratori ritenuti infungibili e pertanto non interessati alla CIGS si invitano e diffidano con contestuale messa in mora le società in A.S. e per esse i rispettivi commissari straordinari legali rappresentanti p.t. affinché provvedano alla immediata revoca della collocazione in CIGS dei lavoratori illegittimamente individuati. Sempre con il presente atto si avanza formale richiesta di accesso agli atti dei seguenti documenti: a) verbali di accordo tra Ittierre SPA; It Holding SPA, Plus It SPA, Gianfranco Ferrè SPA, Itic SPA ora in A.S. (che fanno capo al Gruppo IT Holding costituito da tre Business Unit: Ittierre; Ferrè e Malo), il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la Regione Molise Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali e le OO.SS.; b) l elenco degli addetti e/o occupati in ogni singola società in A.S., prima e dopo la collocazione in CIGS, con specifica individuazione: * dell area, reparto, ufficio, laboratorio, magazzino di adibizione di ogni singola unità, * delle mansioni di ogni addetto; * data di assunzione di ogni addetto; * carico di famiglia di ogni addetto; c) l elenco degli addetti e/o occupati appartenenti allo stesso nucleo familiare; d) l elenco degli addetti e/o occupati ritenuti infungibili; e) l elenco degli addetti e/o occupati collocati in CIGS a zero ore; f) l elenco degli addetti e/o occupati in CIGS a rotazione in percentuale e i criteri seguiti per la determinazione della percentuale. g) Le concrete esigenze tecniche e produttive poste alla base della individuazione e collocazione in CIGS dei dipendenti Si chiede ai destinatari della presente, ciascuno per la propria competenza, di conoscere i nominativi dei responsabili dei procedimenti e un riscontro motivato ed urgente alla presente finalizzata all acquisizione di ogni utile documentazione al fine di impugnare la individuazione e la collocazione in CIGS dei lavoratori dipendenti delle società in A.S. del Gruppo It Holding con conseguente azione volta alla richiesta di declaratoria della illegittimità della individuazione e collocazione in CIGS, declaratoria del diritto alla reintegrazione dei lavoratori nel precedente posto di lavoro e nelle precedenti mansioni, richiesta di condanna al risarcimento dei danni tutti patrimoniali e non subiti e subendi a causa dell illegittima individuazione e collocazione in CIGS dei lavoratori; il tutto con espressa riserva di adire la competente autorità giudiziaria nonché la competente procura della repubblica e la competente Corte dei Conti.

3 4 ATTUALITA NUOVO oggi MOLISE SFASCIO SANITA Giuseppe Astore denuncia la situazione gravissima in cui versa il Molise «Michele Iorio ha fallito Deve dimettersi. Subito» Il durissimo affondo del senatore «MICHELE Iorio si deve dimettere, immediatamente, perché ha fallito, due volte: da gestore unico della sanità e poi da commissario riparatore dei danni da lui provocati». E durissimo l affondo del senatore Giuseppe Astore, nei confronti del presidente della Regione e lo invita a farsi da parte, per evitare ulteriori danni. «E fallito miseramente il suo progetto di governo antistorico, incentrato sull aumento sconsiderato della spesa pubblica con il fine di creare sacche diffuse di clientele elettorali - denuncia - E fallito il suo piano di rimandare all infinito interventi e misure necessarie. E fallito miseramente il suo atteggiamento di gran menzognere. Sordo ai richiami, Iorio ha condotto il Molise come un treno in corsa verso il precipizio. Da anni sostengo, inascoltato, che tutti i parametri della nostra regione erano in controtendenza rispetto alle dinamiche nazionali del federalismo e della responsabilizzazione territoriale. Il Molise - prosegue Astore - è oggi una regione fortemente indebitata, con tutti i settori chiave in deficit strutturale (sanità, trasporti, personale, spesa corrente), senza più asset industriali e produttivi, con l economia drogata dalle continue iniezioni di denaro pubblico verso aziende decotte e con un apparato sociale statico e avezzo, perché incentivato, all assistenzialismo. Mentre a Roma si stringevano i trasferimenti verso le regioni, il Molise ha aumentato irragionevolmente e sconsideratamente la spesa pubblica, e non per creare sviluppo virtuoso, bensì per le più bieche e vecchie politiche assistenziali. Per anni Iorio ha agito sconsideratamente, coperto dal centrodestra nazionale e da Berlusconi. Ora che il governo è diretto dai leghisti, palesemente antimeridionalista, Michele Iorio non ha più sponde e deve pagare il conto. Anzi il conto lo pagheranno i molisani, sui quali incombe l aumento spropositato delle accise su gas, energia, carburanti, Irap e Irpef. Nè tanto meno è pensabile di tamponare momentaneamente il deficit utilizzando i vitali fondi per la crescita. La situazione è talmente grave e degenerata che è anche difficile, a questo punto, individuare i rimedi - aggiunge il senatore - Se anche aumentassimo di tre volte le addizionali locali, cosa peraltro impensabile e impossibile da sostenere per imprese, famiglie e pensionati, il gettito nemmeno basterebbe a coprire il deficit sanitario. Senza giri di parole è bene che si sappia che il Molise è al capolinea. Di questo devono prenderne coscienza anche le forze sociali ed imprenditoriali, chiamate a prendere posizione in maniera ferma e netta, su quanto accade. Resta un ultimo, disperato tentativo da porre in essere per tentare di salvaguardare l autonomia. Due-tre mesi per varare un forte piano di riduzione della spesa corrente, a partire dai costi della politica, qualificazione degli interventi per la ripresa, razionalizzazione delle uscite a partire dalla sanità. Dieci anni di inganni e di malgoverno, Iorio li può riscattare solo così, magari appellandosi alla responsabilità di tutte le forze politiche. Poi Iorio si deve dimettere. Riconfermo la mia disponibilità a mettermi al servizio dei molisani, e a partecipare a un tavolo istituzionale che nell ambito del federalismo fiscale, possa migliorare il servizio sanitario nell interesse dei cittadini e non della casta politica. Solo così si possono recuperare, ovviamente in parte, i danni immani che peseranno per decenni sulla comunità», chiude Astore. La Cgil: occorre frenare l aumento del debito «LA decisione del Governo Nazionale di non consentire l utilizzo dei fondi FAS per risanare il debito sanitario in Molise costringe, finalmente, la Giunta Iorio a prendere misure vere per rientrare dal debito ed interrompere un meccanismo che produce solo deficit». Lo dichiara la Cgil secodo la quale la strada da seguire è quella di una vera riorganizzazione dei servizi e della rete ospedaliera. «Tutti coloro che, anche involontariamente, puntano alla difesa di questo esistente sistema fallimentare, sono oggettivamente complici». La Cgil è fortemente preoccupata per i costi che si cercherà di far pagare agli utenti, ai lavoratori e alle famiglie già in gravi difficoltà per la crisi economica che investe il Paese Italia e la Regione. Il sondaggio organizzato da Nuovo Molise E cittadini, cosa ne pensano? La parola ai nostri lettori LA REGIONE Molise ha un debito sanitario di 110 milioni di euro. E una delle quattro regioni - insieme a Lazio, Campania e Calabria - che non hanno rispettato il Piano di rientro e hanno i conti in rosso. Milioni e milioni di euro di debito che si accumulano; una situazione che, per i cittadini, comporterà conseguenze catastrofiche. Da un lato il Governo Iorio continua ad effettuare tagli ai servizi che andranno a discapito dei cittadini; dall altro lato, gli stessi cittadini vedranno aumentarsi le tasse regionali. Meno servizi e più tasse, insomma, per i molisani che pagheranno così per errori non certo propri. Sulla sanità, e in particolare sul deficit regionale, «Nuovo Molise» ha portato avanti una battaglia all insegna della verità, per smascherare i poteri oscuri e le malefatte che hanno comportato così tanti debiti. Con un unico scopo: difendere i cittadini e salvaguardare il loro diritto di ricevere le cure per le quali pagano le tasse. E in quest ottica si inserisce anche l idea che lanciamo oggi: un sondaggio in cui chiediamo ai cittadini un commento - breve e sintetico - sullo stato della sanità molisana, sugli errori commessi e le soluzioni possibili. Un sondaggio che durerà fino a martedì 18 maggio; nell edizione di mercoledì 19 maggio, infatti, «Nuovo Molise» pubblicherà tutti i messaggi ricevuti (quelli con contenuti volgari o offensivi saranno cestinati). I messaggi possono essere inviati entro martedì 18 maggio alle 17: via sms al ; via mail a via fax allo 0874/ «Nuovo Molise» vi dà la possibilità di esprimere la vostra opinione; approfittate dell occasione per far sentire la vostra voce! Le accuse di D Alete «A pagare saranno solo i molisani» NON resta dunque che aumentare le tasse regionali per ripianare l enorme buco sanitario stimato in 110 milioni di euro. Questa, in sintesi, la decisione che il governo nazionale ha assunto nei confronti del governatore e commissario straordinario alla sanità molisana Michele Iorio nell incontro tenutosi a Roma giovedì scorso. «A pagarne le spese saranno i cittadini - denuncia il consigliere regionale del Pd - i quali, stando ai dati contenuti nella delibera del Consiglio dei Ministri del 28 luglio 2009, dovranno far fronte ad un inasprimento dell Irap dal 4,9% al 9,9% e dell addizionale regionale Irpef dall 1,4% al 3,9%. Una maggiorazione delle imposte a fronte di un servizio medico ridotto al colabrodo, risultato di una gestione decennale della sanità fatta di sprechi inutili, funzionali unicamente all accrescimento del consenso politico nelle mani del presidente della regione. Quest ultimo - prosegue - ora non può far finta di cadere dalle nuvole perché è lui il responsabile del fallimento certificato peraltro nella relazione sulla prosecuzione del piano di rientro dal deficit, nella quale lo stesso Iorio si è assunto la responsabilità di aver elaborato un piano 2007/2009 che, per essere fondato solo sul contenimento della spesa attraverso il taglio di posti letto, non ha prodotto risultati soddisfacenti sul piano delle prestazioni mediche e della riduzione dei costi. E necessario - afferma il capogruppo Pd - rispondere ai bisogni essenziali dei cittadini che aspettano mesi per effettuare visite specialistiche, radiografie o altre analisi. Le liste d attesa sono lunghissime e per coloro che vivono nei piccoli comuni questo diventa un problema serio; abbiamo bisogno di dare alle comunità servizi essenziali nel più breve tempo possibile. A nessuno - aggiunge - è sfuggito lo studio fatto nelle scorse settimane dall Istituto Sant Anna di Pisa che ha messo sotto osservazione le regioni italiane rispetto al servizio sanitario; la sanità molisana, secondo le rilevazioni effettuate, occupa gli ultimi posti della graduatoria nazionale e l unico punto di eccellenza è rappresentato dalla vaccinazione antinfluenzale. Se inoltre, in alcuni ospedali per determinati interventi occorrono due o tre giorni di degenza, nei nostri ne occorrono sette.. evidentemente c è qualche problema cui andrebbe trovata la giusta soluzione. In riferimento al futuro dello stabilimento ospedaliero Vietri di Larino, bisognerebbe - prosegue D Alete - capire che cosa significa "integrazione" con il Cardarelli di Campobasso. Il dato certo è che per Larino sono previsti ulteriori tagli di posti letto e la scomparsa di interi reparti; alla certezza dei tagli si contrappone l indeterminatezza dei nuovi servizi e del ruolo che il presidio ospedaliero frentano dovrà avere nel prossimo futuro. Appare evidente che quelle scelte coraggiose e necessarie per costruire una sanità d eccellenza sono rinviate di fatto a dopo le elezioni regionali del Ma temo che la questione si trascinerà ancora per molto tempo, producendo altro debito. Di fronte alla bocciatura ricevuta giovedì scorso dal presidente del Consiglio dei Ministri nonché deputato molisano Silvio Berlusconi, a Iorio non resta dunque che rassegnare le dimissioni per il bene della comunità regionale», chiude D Alete. davide vitiello

4 NUOVO oggi MOLISE ATTUALITA 5 SFASCIO SANITA Il governatore, travolto dalle critiche, cerca di scaricare ogni responsabilità sul Governo Iorio disperato si affida alla piazza Si inasprisce lo scontro tra la Regione e il tavolo tecnico nazionale sulle procedure per ripianare il deficit La prossima settimana potrebbe rivelarsi decisiva per le sorti del Molise per il quale si annunciano nuovi sacrifici Il presidente chiama i molisani alla rivolta di Anna Di Matteo IL Molise è vittima di una grossa ingiustizia, di una discriminazione che rischia di aggravare ulteriormente una situazione già estremamente grave. Per questo motivo l intera regione deve ribellarsi e protestare pubblicamente a Roma. L appello alla sommossa arriva direttamente dal presidente della Giunta regionale, Michele Iorio, tornato sconfitto dalla missione nella Capitale, dalla riunione del Consiglio dei ministri, dalla quale è venuta fuori la sonora bocciatura della gestione della sanità. Un appello che suona come il tentativo, estremo, di rimediare al gravissimo danno arrecato in questi anni di gestione. Una mossa disperata per tentare di arginare il fiume, ormai in piena, di attacchi che lo ha travolto. Ieri mattina il governatore ha convocato i giornalisti per fare il punto della situazione. Una situazione catastrofica, vista la decisione del governo di bloccare i fondi Fas, destinati alle aree sottosviluppate e di imporre alla Regione di aumentare le tasse per ripianare la voragine che si è creata nei conti della sanità molisana. Il presidente Iorio, attorniato dalla propria Giunta, seppure visibilmente contrariato, ha ostentato sicurezza circa un ripensamento da parte del governo centrale. E non ha mancato di criticare il metodo seguito per l adozione di un provvedimento giudicato assolutamente penalizzante. «Normalmente il percorso che il governo segue per l esame del piano di rientro dal deficit è differente - ha sottolineato Iorio - Occorrono le valutazioni del tavolo tecnico ed il pronunciamento, successivo, della Conferenza Stato-Regioni. Solo dopo questo iter c è la decisione del governo. Questo non è avvenuto. Da qui la mia decisione di contestare apertamente il provvedimento che è stato assunto nei nostri confronti». Per il governatore, il deficit da ripianare non è di 110 milioni di euro. «In realtà - ha spiegato - parte della copertura è già stata eseguita, con risorse regionali e con la quota del Fondo sanitario nazionale. Certo, la somma da ripianare è cospicua, ma stiamo cercando di riassorbirla all interno di un piano di rientro che punta al sostanziale pareggio dei conti» İl presidente ha difeso con decisione l impostazione del documento, condiviso, a suo dire, anche dalle forze politiche di opposizione presenti in Consiglio regionale. «Sfido chiunque a Un momento della conferenza stampa tenuta da Michele Iorio fare meglio - ha detto, sicuro - Abbiamo dato vita all Asl unica, riconvertito parzialmente gli ospedali, inserendo al loro interno le Rsa. Abbiamo tagliato altri trecento posti letto, oltre a quelli già tagliati in precedenza. Non creeremo nuove strutture, razionalizzeremo i servizi offerti Il prossimo 19 maggio si riunirà il tavolo nazionale per esaminare i contenuti e l impostazione del piano di rientro dal deficit sanitario elaborato dalla Regione dall ospedale Cardarelli, riorganizzeremo quello di Larino, mantenendo sempre alta la qualità delle prestazioni». Una difesa strenua del piano di rientro, quella che Iorio sta tentando di fare nelle prossime settimane. Intanto il prossimo 19 maggio ci sarà la riunione del tavolo tecnico nazionale, al quale Iorio intende partecipare «Non sono un commissario qualunque, sono anche un presidente di Regione», ha tenuto a precisare. In quella sede ribadirà nuovamente la posizione del Molise, chiedendo il rispetto dei diritti di una intera regione. Ed ha annunciato di non essere disposto a subire passivamente le decisioni che il governo centrale adotterà. «Non accetterò che vengano lesi i nostri diritti, attiverò ogni iniziativa utile affinché la salute dei cittadini venga tutelata. Coinvolgerò la nostra classe politica, i nostri parlamentari affinché si facciano portavoce delle nostre istanze». Ma non è tutto. Se le cose dovessero mettersi male, allora il presidente della Regione ricorrerà anche alla Corte Costituzionale. Insomma, Iorio si prepara a scendere in campo, a portare avanti una battaglia che, come ha sottolineato, è soprattutto una battaglia di civiltà per il rispetto dei diritti fondamentali e contro azioni che penalizzano sempre e solo il Mezzogiorno d Italia. Federalismo sì, ma non a scapito di regioni che vivono già situazioni di marginalità rispetto al resto del Paese. E a chi gli ha chiesto se questo suo dissenso possa avere una chiave di lettura politica, di contrasto nei confronti del presidente del Consiglio dei ministri, il governatore ha precisato che non si tratta di una contrapposizione di principio, di una contestazione politica, quanto, invece, di una critica al metodo, che ha visto «una accelerazione improvvida» nelle procedure, inserita, secondo il presidente Iorio, in un contesto finanziario più ampio, legato anche alla crisi che attraversa la Grecia. Ad ogni modo la Regione non starà a guardare. Cercherà di far valere le proprie ragioni. Almeno sono queste le intenzioni del suo massimo rappresentante. Ma se non dovesse riuscirci, allora chiamerà i molisani, le istituzioni a scendere in piazza e a protestare. Ma contro chi? Un appello che, visto il malcontento generale, è destinato a cadere nel vuoto. L appello dei Giovani industriali «L aumento delle tasse sarebbe dannoso» Allarme tra le imprese La conferenza stampa di ieri mattina I GIOVANI imprenditori hanno elaborato un documento sul piano di risanamento della sanità molisana. Gli aspetti salienti sul tema Irap, risparmio della spesa pubblica in materia di sanità, sono stati presentati ieri dal presidente dei giovani industriali, Silvia Cianciullo. «Siccome le scelte che si faranno influiranno sul futuro imprenditoriale del Molise occorre ridurre i costi della sanità e di conseguenza l incidenza procurata dall Irap sui bilanci delle nostre imprese è assolutamente fondamentale per noi, insieme ad un azione reale volta alla razionalizzazione dei costi dell amministrazione pubblica regionale». Il quadro tracciato ieri all interno della sede di via Cardarelli non è stato rassicurante: le imprese sono in forte diffioltà e non hanno la possibilità e la volontà di pagare l Irap per le inefficienze sanitarie. Il recuper di efficienza e la riduzione della spesa sanitaria è iun obiettivo fissato già da diversi anni, da raggiungere gradualmente. «Solo in questi giorni è iniziata una discussione sul modella di sanità attuabile per la razionalizzazione dei costi. Le indicazioni della Regione trovano i giovani imprenditori favorevoli ad una sanità di alto livello qualitativo e tarata sulle effettive esigenze dell utenza molisana. La preoccupazione però per gli imprenditori è quella che le discussioni portino al rinvio delle decisioni e sotto la spinta di interessi personali o di categoria la riduzione dei costi si tradurrà solo a discapito della sanità privata. Quattro i punti su cui i giovani imprenditori non transigono: priorità assoluta della tutela della salute, decentramento dei servizi sanitari sul territorio, razionalizzazione e ottimizzazione dei costi e ottimizzazione del rapporto pubblico-privato. «Condividiamo che non tutti gli ospedali eroghino tutti i servizi, ma occorrono servizi eccellenti diversi per ogni singolo ospedale, fermo restando la gestione dell emergenza che dev essere garantita e potenziata affinchè grazie al lavoro di filtro di medici di base si possano ridurre i ricoveri inutili, con un risparmio per il settore». Ma la richiesta dei giovani imprenditori è una sola: fare subito. Solo riducendo la spesa improduttiva, avremo la possibilità di liberare risorse chhe possono dare respiro e sostegno alla produzione, alla ricerca, all innovazione tecnologica e alla tutela dell ambiente, solo così l economia avrà la possibilità di riavviarsi e ricominciare a crescere arrecando alla cittadinanza i benefici. mpt

5 LA VOCE DELL OPPOSIZIONE Il capogruppo del Pd contesta l adozione di una delibera per alienare diversi beni Perplessità sulle operazioni di dismissione «No alla vendita dell ex mattatoio comunale» Antonio Battista all attacco CAMPOBASSO - Vendita dell ex mattatoio, il capogruppo del Partito democratico Antonio Battista solleva dubbi sull operato della Giunta Di Bartolomeo. «La Giunta di Campobasso - puntualizza Battista - con procedura che lascia spazio a molte perplessità, ha proceduto ad adottare una delibera che approva un lungo elenco di beni di proprietà che dovrebbero essere alienate». Tra i beni oggetto dell alienazione, infatti, risulta anche l area dell ex mattatoio: «Un area importantissima - sottolinea il capogruppo del Pd - zona già utilizzata in parte a parcheggio e strategica per la versatilità del potenziale di utilizzo nonchè per la presenza dell edificio, ex macello comunale, sottoposto a vincoli ambientali». Battista fa poi alcune obiezioni sulle procedure utilizzate. «Mentre il sindaco si lamenta dello scarso rendimento delle commissioni consiliari - spiega - cosa che la minoranza ha continuamente denunciato anche in Consiglio comunale, l elenco dei beni da dismettere non viene sottoposto al vaglio della competente commissione Patrimonio per una attenta valutazione della lista, passaggio praticamente obbligato considerato che l atto dovrà essere portato in Consiglio». Secondo Antonio Battista, inoltre, «sono finalmente inserite nell elenco dei beni da dismettere le case comunali, però nell atto deliberativo non si parla di vendita agli attuali inquilini, bensì di vendita all asta. Sempre per le case comunali da dismettere - aggiunge il consigliere d opposizione - non viene posto il vincolo del reinvestimento del ricavato per la costruzione di nuovi alloggi; l atto deliberativo non espone le valutazioni e quindi il valore dei beni, ma la Giunta si riserva di stimare il valore solo al momento di procedere alla vendita». Il gruppo del Pd chiederà che le case comunali da dismettere vengano vendute esclusivamente agli inquilini che attualmente occupano le abitazioni e che i proventi vengano utilizzati per la costruzione di nuove abitazioni. Inoltre il Gruppo PD chiederà che l area ex mattatoio comunale resti di proprietà della città di Campobasso.

6 NUOVO oggi MOLISE CAMPOBASSO 7 Il conto all automobilista Palo divelto, il Comune chiede i danni UN PICCOLO comune della provincia di Campobasso si è costituito parte civile chiedendo danni per euro ad un cittadino ritenuto responsabile di aver danneggiato un palo della segnaletica stradale. Il ragazzo finito sul banco degli imputati, difeso dall avvocato Maria Assunta Baranello, dovrà difendersi dall accusa di danneggiamento. Nel 2008 il giovane a bordo di un camioncino, con una manovra azzardata, avrebbe fatto finire a terra il segnale di divieto di sosta. Il sindaco, che in giudizio si è affidato al legale Enzo Iacovino, ha chiesto i danni per il riposizionamento della segnaletica. Ieri nell aula del tribunale di Campobasso si è aperto il processo che è stato rinviato al prossimo 28 settembre. Non si esclude che tra l automobilista e il sindaco del paese che ha deciso di costituirsi parte offesa nel procedimento, vi siano rapporti incrinati da tempo. Storie di ordinaria incomprensione tipiche di ogni piccolo paese. mpt Indetto lo stato di agitazione di tutto il personale Poliziotti, scuola allievi a rischio chiusura Sindacati sul piede di guerra LA SCUOLA di Polizia rischia di chiudere. Dopo tutte le chiusure selvagge delle direzioni Enel, Telecom e Poste italiane, dettate da interessi politici mascherati da pseudo riorganizzazioni economico-finanziarie, adesso è il turno della Polizia di Stato di Campobasso. Tre sindacati, Siulp, Siap e Sap, affermano che la scure dei tagli sta per abbattersi sulla scuola allievi agenti di Polizia di Campobasso nell ottica di una presunta razionalizzazione delle risorse che sta portando tutti gli istituti di istruzione della Polizia verso il ricco Nord, lasciando al Centro-sud un unica scuola di Polizia. Per questo motivo i sindacati chiedono a istituzioni, partiti politici, sindacati, associazioni e cittadini di esprimere una vibrata protesta contro il taglio e indicono uno stato di mobilitazione di tutto il personale della Polizia, prevedendo anche una manifestazione pubblica. «E innegabile che la comunità campobassana riceverà un duro colpo sotto l aspetto economico e sociale dalla chiusura della scuola» si legge in una nota a firma dei sindacati che sostengono come la scuola di Campobasso nei costi è la più parsimoniosa, essendo la struttura di proprietà statale quindi senza costi di affitto e con la spesa complessiva di gestione di circa 80mila euro l anno, compreso illuminazione e riscaldamento. Il Dipartimento con la chiusura della Scuola ha deciso di buttare a mare e disperdere tutte le professionalità acquisite dal personale in servizio presso l istituto. Intanto lunedì i sindacati andranno a Roma per discutere sul futuro della Scuola. red.cb. In concomitanza del 158 anniversario si sta consumando l ennesimo scippo ai danni della comunità molisana La festa della Polizia Al fianco dei cittadini da 158 anni LA POLIZIA compie 158 anni. Stamane alle 9 verrà deposta una corona d alloro al monumento ai caduti, poi la cerimonia proseguirà all interno del teatro Savoia quando il questore Giuseppe Messa traccerà il bilancio dell attività svolta dai diversi uffici della questura e del commissariato di Termoli. Nell area antistante il teatro Savoia sono in esposizione i mezzi della Polizia, auto che hanno fatto la storia della Polizia, le pattuglie della Volante, della Stradale. Inoltre l anniversario della fondazione del Corpo, rappresenta un momento di orgoglio per i poliotti che si sono distinti nel corso delle diverse operazioni ed un saluto a chi invece ha raggiunto il traguardo della meritata pensione. redcb

7 8 CAMPOBASSO NUOVO oggi MOLISE L INIZIATIVA Martedì a Campobasso manifestazione e sit-in di protesta Contro la speculazione edilizia Più spazi e servizi per i giovani Oggi la conferenza di presentazione CAMPOBASSO - Divenuto di recente uno degli argomenti più dibattuti e discussi nella città di Campobasso, quello della speculazione edilizia è una minaccia sempre più incombente sulla nostra città. Il pericolo che avanzi la speculazione edilizia è reale e sarebbe deleterio soprattutto in una città come quella di Campobasso, che necessita di spazi e servizi per i giovani, la cui presenza è costantemente in aumento con l Università. Già in passato sono state numerose le iniziative per contrastare il pericolo di veder cancellati dalla nostra città a colpi di cemento cortili, spazi aperti e aree verdi, tutti luoghi fondamentali per l aggregazione oltre che necessari a mantenere la fisionomia urbana del capoluogo. Per questo motivo e per discutere sul da farsi, la Federazione giovanile dei Comunisti italiani, l associazione Azione 21, insieme alla consigliera comunale Adriana Izzi, hanno organizzato una conferenza stampa questa mattina alle ore in piazza Municipio, o in caso di pioggia presso la sede del Pdci in via Ferrari 48. Nell occasione si discuterà, unitamente ad altre associazioni giovanili presenti a Campobasso, del sit-in di protesta che si svolgerà martedì 18 maggio alle ore in piazza Municipio. gp Partecipano Adriana Izzi, Comunisti italiani e l associazione Azione 21 Particolarmente brillanti i risultati degli istituti di Campobasso nelle competizioni nazionali Progetti di potenziamento nelle scuole Il liceo Romita protagonista nell insegnamento della matematica e della fisica CAMPOBASSO - Le scuole molisane sempre più apprezzate nei tanti progetti e concorsi che le vedono protagoniste e che stanno togliendo a docenti e studenti diverse soddisfazioni. A distinguersi particolarmente, nell ultimo periodo, è stato il liceo scientifico Romita di Campobasso. Come in passato il liceo gestisce una serie di iniziative di potenziamento dell insegnamento della matematica e della fisica, in coerenza con le indicazioni internazionali di sviluppo delle competenze scientifiche degli studenti, partecipando a numerose attività, tra le quali le Olimpiadi della matematica, i campionati internazionali presso l Università Bocconi di Milano, le Olimpiadi di fisica e le Olimpiadi di informatica, ottenendo brillanti risultati. Da ricordare, infatti, la medaglia d argento vinta da Nunzio Iademarco della classe IV B del liceo Romita nella gara individuale delle Olimpiadi della matematica, la partecipazione alla semifinale di Cesenatico delle squadre dei licei Romita di Campobasso, Majorana di Isernia e Alfano di Termoli, col raggiungimento della finalissima, disputata con eccellente risultato, da parte della squadra del Romita. Altri risultati degni di nota sono quelli raggiunti da Paolo Abiuso, della classe II E del liceo Romita, che ha partecipato alla finale nazionale dei giochi matematici Kangourou, la partecipazione delle classi prime, seconde e terze del liceo Romita al programma "Matematica e realtà" in collaborazione con l università di Perugia. Particolare segnalazione va anche fatta alla competizione Giocando con i numeri, ideata proprio dal Liceo Romita e dell Istituto comprensivo Petrone, vinta dalle classi della scuola primaria di Limonano e la squadra della scuola media Petrone. A partire dall anno scolastico in corso, inoltre, il liceo Romita è stato individuato quale scuola organizzatrice per il centrosud Italia del progetto internazionale matematica senza frontiere. Il prossimo 20 maggio, presso l Aula magna della facoltà di Giurisprudenza dell università del Molise ci sarà la premiazione delle scuole vincitrici, alla presenza del Magnifico Rettore. A conclusione di queste iniziative, si può senza dubbio sottolineare come queste siano esperienze che, oltre a dare un ottima immagine alla nostra regione e facilitare i rapporti di collaborazione tra scuole e Università, formano sia dal punto di vista disciplinare che motivazionale gli studenti che vi partecipano. gia.par.

8 NUOVO oggi MOLISE CAMPOBASSO-ALTRI CENTRI 9 L iniziativa dell assessorato alle Politiche Giovanili Promozione della creatività Un laboratorio a Campobasso Uno stage dal 23 maggio prossimo Il concorso organizzato dal «Club della Libertà Regionale Donne del Molise» «Il grande libro della fiaba molisana» E stato prorogato al 31 luglio 2010 il Bando del concorso regionale Il Grande Libro Della Fiaba Molisana, riservato a tutte le donne del territorio, senza limiti di età e organizzato dal Club della Libertà Regionale Donne Del Molise in collaborazione con l Isef, (Ente Nazionale di Formazione) all interno della Festa Della Mamma, organizzata dal Club e svoltasi lo scorso 9 maggio a Santa Maria Di Canneto a Roccavivara. Tutte le donne che intendono partecipare possono far pervenire il testo di una fiaba inventata, tramandata o raccontata al proprio figlio, fratellino, nipote, entro il 31 luglio 2010 presso la sede del Club in viale Manzoni 105. Obiettivo del concorso: celebrare il protagonismo femminile nella società moderna e recuperare un grande patrimonio di tradizione popolare, rivalutando l importanza delle Fiabe. Il testo non potrà superare le quattro cartelle dattiloscritte e si dovrà distinguere per il linguaggio semplice e comprensibile ai bambini. Particolare rilevanza sarà data alle fiabe che presentano caratteristiche locali sul piano dell ambientazione, degli usi e dei costumi. Le concorrenti dovranno far pervenire o presentare in busta chiusa il testo in quatto copie uguali, tutte firmate, allegando un curriculum personale completo di indirizzo e recapito telefonico ed una foto formato cartolina, possibilmente recente ed a colori. La partecipazione al concorso è assolutamente gratuita. Gli Organizzatori nomineranno una Commissione giudicatrice di 9 membri composta da: giornalisti televisivi e della carta stampata, dirigenti scolastici, docenti, pedagogisti e rappresentanti del volontariato attivo per l infanzia. La Commissione provvederà a selezionare i migliori 30 testi, entro il 30 settembre Successivamente si provvederà a realizzare "Il grande libro della Fiaba Molisana", che stampato in copie, a cura del giornale "la Tribuna", (editoriale dell isef), sarà distribuito in tutti i Circoli Didattici della Regione Molise, con allegato un coupon sul quale ciascun destinatario potrà esprimere la propria preferenza entro il 30 gennaio 2011, inviandolo direttamente alla sede dell Associazione. Potranno così essere scelte le tre Fiabe più votate ed alle vincitrici saranno consegnati i seguenti premi: 1 Classificato: 3000,00 E, 2 Classificato: 2000,00 E, 3 Classificato: 1000,00 E. Borse di studio CAMPOBASSO - L iniziativa, promossa dall Assessorato alle politiche giovanili del Comune di Campobasso nell ambito di Italia creativa, progetto per il sostegno e la promozione della giovane creatività italiana a cura del Dipartimento della Gioventù - Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con l ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani e il GAI Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, è stata ideata e realizzata dall Associazione Musicale Thelonious Monk in collaborazione con la compagnia Kataklò Athletic Dance Theatre. Si tratta di un laboratorio nelle discipline artistiche della danza contemporanea e della ginnastica acrobatica che si svolgerà a Campobasso dal 23 maggio al 1 giugno presso il Palazzetto dello sport del polo fieristico di Selvapiana. Saranno ammessi 15 allievi, di cui 10 borsisti selezionati su scala nazionale e 5 giovani artisti che vivono od operano nella regione Molise, selezionati tra giovani artisti residenti nella UE che vivono o operano in Italia aventi un età compresa tra i 18 e i 35 anni. Obiettivo dello stage è approfondire le discipline acrobatiche applicate alla danza e al teatro e offrire gli strumenti necessari per venire a conoscenza del processo creativo sperimentando la fusione delle singole arti. Docenti del laboratorio saranno la ginnasta e coreografa Giulia Staccioli, già campionessa olimpica di ginnastica artistica a Los Angeles 1984 e Seul 1988, e dai suoi collaboratori Jessica Gandini e Paolo Benedetti. I candidati che intendono partecipare alla selezione dovranno inviare domanda entro martedì 18 maggio 2010 all indirizzo di posta elettronica: Il bando con il regolamento del concorso e il modulo di partecipazione è disponibile sul sito Una commissione, composta dai docenti del workshop, opererà la selezione sulla scorta della documentazione presentata. I 5 posti riservati ai giovani artisti molisani, saranno attribuiti al termine della lezione-audizione che si terrà domenica 23 maggio alle 10 a Campobasso presso la sede di svolgimento del laboratorio. Giulia Staccioli, coreografa e regista, fonda nel 1995 la compagnia teatro-danza Kataklò Athletic Dance Theatre. Campionessa di ginnastica ritmica, terminata l attività agonsitica si è spostata a New York per studiare agli Alvin Ailey Studiso e si afferma così ottendendo grandi successi.

9 10 BOJANO-AREA MATESINA NUOVO oggi MOLISE Operazione tra San Giuliano, Guardiaregia e Sepino Controlli a tappeto sul territorio Impiegati ventidue militari Diversi i risultati conseguiti Portati via soldi e oggetti Ladri in azione in una casa a Monteverde BOJANO - Nell ambito di un vasto servizio di prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio i Carabinieri della Compagnia di via Croce hanno effettuato un operazione straordinaria di controllo del territorio, protrattasi per tutta la scorsa nottata, che ha visto l impiego di 22 militari su 11 automezzi. Nel corso del servizio sono state controllate 153 persone e 134 automezzi, ed elevate 16 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirate 3 patenti e 1 carta di circolazione, ed eseguite 4 perquisizioni, con il controllo di 11 esercizi pubblici, 3 aziende agricole e di 6 persone agli arresti domiciliari. In particolare a San Giuliano del Sannio è stato denunciato per porto ingiustificato di armi e violazione del diritto d autore C.S., 37enne, nato a Bucarest e residente a Toro (CB), il quale, a seguito di perquisizione veicolare, veniva trovato in possesso di un coltello di genere proibito e di 10 cd musicali privi del marchio SIAE, il tutto sottoposto a sequestro; a Guardiaregia e Sepino, inoltre, sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza D. A.M., 54enne originario di Vinchiaturo, F.S., 35enne da San Polo Matese, e A.S., 28enne di Mirabello Sannitico. Tutti e tre sono stati sorpresi alla guida delle proprie autovetture con un tasso alcolemico nel sangue superiore a quello consentito. (Luz) BOJANO - Ancora in azione topi di appartamento nel territorio bojanese. Questa volta i ladri hanno preso di mira un appartamento nella borgata di Monteverde in via don Albino Jovich poco distante dalla vecchia chiesa di Sant Emidio, di proprietà di una coppia di professionisti, portando via soldi e oggetti in oro. Gli sconosciuti, sembra un paio, intorno alle ore 3,30 dopo aver prelevato una scala in ferro in una proprietà vicina, si sono portati sul retro di una palazzina di tre piani, adagiandola sotto una finestra al primo piano, l unica rimasta con le persiane aperte. I delinquenti dopo aver alzato la zanzariera, con l ausi- Sono state individuate le aree protette ed è stato definito il metodo per coinvolgere tutti i soggetti interessati Parco del Matese, bilancio e prospettive In riunione il comitato preposto all istituzione e promozione del progetto BOJANO - In riunione mercoledì sera presso la sala consiliare della Comunità montana di via Barcellona il Comitato promotore del Parco del Matese per fare un bilancio dell iter burocratico dell istituzione del parco stesso. L iniziativa, nonostante il parere favorevole delle amministrazioni locali e di numerose associazioni, sembra proprio che si sia impantanata nei meandri della politica. «Il Comitato si è riunito per fare il punto sulla situazione sia interna al comitato stesso, che sul problema più in generale delle aree protette del Molise - ha commentato il coordinatore Mauro Di Muzio a margine dell incontro dell altra sera - L assessore regionale all Ambiente Muccilli ha ripreso a convocare la Consulta tecnica proprio per arrivare ad individuare un elenco di aree protette da istituire su tutto il territorio regionale. Per quanto riguarda, in particolare, l area del Matese sono in ballo la proposta dell istituzione del parco, del quale ho formalizzato la richiesta in seno alla Consulta forte anche della delibera della Provincia di Campobasso e di alcuni Comuni dell area matesina (S.Giuliano del Sannio, Bojano, Castelpetroso e Pettoranello), a fronte anche di una richiesta di istituzione di aree protette di estensione più limitata di alcuni Comuni della provincia di Isernia, come Longano, Castelpizzuto, lo stesso Castelpetroso per quanto riguarda Monte Patalecchia, e l estensione dell Oasi Wwf Campochiaro-Guardiaregia accorpando un altra porzione del Comune di Campochiaro. Si è discusso soprattutto su come operare per aggiornare il modo di lavorare del Comitato da qui in poi, nel senso di coinvolgere maggiormente le singole associazioni e portare il Comitato a fare un azione sinergica per le diverse iniziative da intraprendere, ma soprattutto ragionare su alcuni aspetti propedeutici alla politica delle aree protette regionali, cioè capire come l Ente Regione intenda finanziare realmente queste iniziative. Bisogna inoltre rafforzare - ha concluso Di Muzio - la capacità di raggiungere una comunicazione efficace all esterno del Comitato, con l apporto di altre persone che mi affianchino in questo lavoro». «E un bilancio finora positivo nell attività di divulgazione dell iniziativa - ha aggiunto Vincenzo Piparo, componente del Comitato promotore nonché consigliere di minoranza al Comune di Bojano - in quanto abbiamo avuto la capacità di aver raccolto l adesione di tantissime associazioni. Certo si sarebbe potuto fare ancora di più, per cui bisognerà agire in questa direzione, l aspetto importante è che stato attivato un meccanismo e contatti con i livelli istituzionali che prima non esistevano. Adesso bisognerà insistere affinché la Regione prenda gli opportuni provvedimenti per istituire un unico grande parco sul Matese, e se è necessario spingere anche a livello nazionale. E necessario adesso dare una nuova propulsione all iniziativa dopo le numerose riunioni e i convegni presso i Comuni. Fare quindi un ulteriore passo mettendo la Regione davanti alla necessità di costituire il parco, stanziando i fondi, in modo che anche nel Molise questo diventi un opportunità». «Si è preso atto dell enorme sforzo lavorativo compiuto da tutte le associazioni nell iniziativa di istituzione del Parco del Matese - ha dichiarato Alfonso Mainelli dell associazione Falco -, purtroppo proprio per l assoluta indisponibilità da parte delle istituzioni a discutere questo problema ci troviamo in una situazione di stallo. Questa sera in pratica si è deciso di fare azioni più incisive, assumere una posizione più ferma nei confronti di quanti hanno il potere politico di decidere queste cose; non ultimo di lio di un cacciavite hanno aperto facilmente la finestra senza far rumore, penetrando così in cucina. Qui hanno trovato la borsa della padrona di casa e l hanno alleggerita di circa 300 euro. Subito dopo si sono diretti verso la camera dei proprietari di casa dove in quel momento, immersa nel sonno c era solo la moglie. I ladri, in punta di piedi, si sono avvicinati al comodino di lei dove erano poggiati degli orecchini e una collana che, naturalmente, hanno arraffato. Subito dopo si sono diretti verso la camera del figlio, anch egli immerso nel sonno, dove hanno prelevato un portafogli svuotandolo di 250 euro, soldi che all indomani il ragazzo avrebbe dovuto portare a scuola per pagare la gita. Sono poi usciti dalla porta d ingresso che dà sul pianerottolo, dirigendosi verso l appartamento al secondo piano. Evidentemente il rumore nell aprire l altra porta ha destato l attenzione e il sospetto del giovane nipote della coppia che aveva ricevuto la visita e che abita con i genitori nella mansarda, il quale era rientrato da poco a casa. Alla vista del giovane gli sconosciuti si sono precipitati lungo le rampe delle scale, uscendo dal portone principale e dileguandosi nel buio. Il furto, il cui bottino si aggira intorno ai 1200 euro, è stato denunciato ai carabinieri della locale Compagnia che stanno indagando sul caso. (Luz) chiedere perché il bilancio regionale sia stato formato in un certo modo, fortemente punitivo per le questioni ambientali, e di iniziare le azioni opportune per far comprendere ai sindaci e anche alla Regione che l assenza di un parco regionale comporta un grave danno economico». (Luz) Alle in teatro Presentazione della fiaba «Verde è vita» BOJANO - Oggi pomeriggio, alle ore 17:30, presso il Teatro Comunale sarà rappresentata la fiaba musicale "Verde è Vita", a cura degli alunni delle classi IC e ID dell Istituto Comprensivo Pallotta.

10 NUOVO oggi MOLISE RICCIA-CERCE-JELSI 11 DAL MUNICIPIO Pietracatella - Un segnale importante nel periodo di crisi Gli amministratori civici tirano la... cinghia Diminuisce il gettone di presenza PIETRACATELLA - Tirano la cinghia gli amministratori comunali. La giunta guidata dal sindaco Gianni Di Vita ha deliberato di confermare la riduzione, anche per l anno 2010, da 18,08 euro a 16 euro del gettone di presenza spettante agli amministratori comunali per la partecipazione alle sedute degli organi collegiali. La riduzione è superiore al 10% previsto dalla norma al riguardo. Un segnale importante lanciato dall amministrazione comunale in questo delicato momento di crisi economica in cui spesso, le famiglie, faticano ad arrivare a fine mese. Un gesto di esempio per le altre amministrazioni pubbliche. Riccia - I sette ragazzi che compongono la band sono pronti a dar vita ad un altra annata musicale spumeggiante Riparte la stagione di «Cantine Riunite» RICCIA - Riparte la stagione artistica del gruppo Riccese, Cantine Riunite band, sull onda del successo del 2009 i sette ragazzi che compongono la Band sono pronti a dare vita ad un altra annata spumeggiante. La loro musica ha coinvolto le piazze dove si sono esibiti portando allegria e simpatia, il repertorio estremamente apprezzato, è caratterizzato da arrangiamenti e fusione di stili musicali diversi che spaziano dal folk italiano a quello irlandese ed americano, al pop al reg al balcanico. La formazione è composta da Dino Moffa, violino e voce, Alberto Di Lecce zampogna e voce, Gianvitale Iannone fisarmonica e tin whistle, Chiristian Panichella voce principale e tastiere, Rosario Ciccotellli basso elettrico, Nicola Corvino chitarra acustica ed elettrica e Massimo Di Cristofaro alle percussioni, che sostituisce momentaneamente Marco D Elia batterista ufficiale della band attualmente indisponibile. Restano memorabili i concerti fatti a Dobbiaco in provincia di Bolzano e a Riccia la notte di ferragosto al Bosco Mazzocca, località, come di consueto, affollatissima in quei giorni; in quell occasione, tutti ballavano e cantavano i brani piu noti del gruppo. Grande successo per il primo cd intitolato "Cosi van le cose" uscito a Giugno scorso, composto da dieci brani tra cui 5 inediti. La simpatia e l allegria dei membri della band sono l elemento caratterizzante, ragazzi tutti autodidatti con tanta voglia di divertirsi, sì perchè i primi a divertirsi durante i concerti sono proprio loro, con la loro semplicità. Il loro motto: UN GIORNO SENZA SORRISO E PER NOI UN GIORNO SPRECATO. Il gruppo già si è esibito lo scorso 10 Aprile al teatro Italo Argentino di Agnone ospite dell associazione Pipers italiani. Tra i gruppi presenti, band di cornamuse scozzesi diretti da maestri ufficiali provenienti direttamente dalla Scozia. La scelta di ospitare Cantine Riunite in una manifestazione di alto livello, dedicata agli aerofoni a sacco del nord Europa, era dovuta al fatto di far conoscere la zampogna come strumento inseribile anche in contesti folk-rock affiancata da strumenti come il violino, il flauto irlandese e la chitarra elettrica. Il successo ottenuto quella sera dimostra che il sound creato ed il mix di strumenti inseriti e stato un esperimento perfettamente riuscito. Anche per il 2010 si prevedono diversi appuntamenti, il 6 Giugno a Fossalto, il 13 Giugno a Campobasso in occasione dei festeggiamenti per S. Antonio organizzati dalla parrocchia, il 1 Luglio a Cercemaggiore presso l area antistante il convento, il 16 Luglio a San Massimo al Folk festival, il 31 Luglio a Penna Sant Andrea in provincia di Teramo.

11 VERTENZA LAVORO Incontro tra i soci della struttura sanitaria e i vertici della società di riscossione Igea, rateizzazione in vista L istituto di riabilitazione spera di poter pagare il debito di un milione di euro a rate ISERNIA - L istituto di riabilitazione Igea di Isernia ha rischiato il pignoramento da parte di Equitalia. Il debito di un milione di euro - che l istituto deve alla società di riscossione - potrebbe essere rateizzato. E rappresenta l unica via di uscita per salvare l istituto di riabilitazione. Ma il nodo sarà sciolto stamane al termine di un incontro tra i soci di maggioranza dell istituto e i vertici dell azienda di riscossione. Ma sulla cifra totale del debito accumulato in questi anni dall Igea, il milione di euro rappresenterebbe la parte più consistente. E quanto afferma uno dei soci, Antonio Rossi che ieri mattina ha incontrato il rappresentante della Flp- Cgil Guglielmo Di Lembo. Per evitare problemi, con ricadute sui dipendenti e di conseguenza sui pazienti, l unica cosa da fare sarebbe l approvazione del bilancio. Il documento sarà discusso entro la fine del mese. E proprio la questione relativa all approvazione del bilancio ha già rischiato di avviare la fase fallimentare dell istituto, quando si era ventilata l ipotesi di portare i libri contabili in tribunale con il conseguente avvio del fallimento. Intanto da cinque mesi i 45 dipendenti sono senza stipendio. mpt L iniziativa potrebbe costituire un volano di sviluppo e rilancio del made in Italy Valorizzare le lane italiane Gli allevatori di pecore interessati al progetto ISERNIA - Alcuni allevatori della provincia di Isernia hanno partecipato all incontro organizzato dalla Camera di Commercio con i rappresentanti delle Agenzie Lane d Italia di Biella e il direttore dell associazione regionale degli allevatori del Molise. Il progetto potrebbe costituire un importante volano di sviluppo e lancio per numerosi allevatori del territorio che oltre alla produzione della carne, del latte e dei suoi derivati, potrebbero trarre guadagno dalla vendita della lana, di buona qualità che spesso viene smaltita. Il problema dello smaltimento della lana influisce sull ecosistema ambientale e cozza nelle sempre più strette maglie della normativa vigente in tema di smaltimento dei rifiuti che possono diventare pericolosi. La possibilità di aderire e consorziarsi per poi vendere il prodotto ad un agenzia, presente sul territorio nazionale e con le agenzie da questa posseduta, potrebbe costruire una soluzione ottimale non solo per lo smaltimento della lana grezza derivante dalla tosatura delle pecore, ma anche la possibilità di produrre, con materia prima made in Italy, dei buoni prodotti finiti. L esperienza della Camera di Commerciodi Biella e il progetto creato per resuscitare la lana povera potrebbe essere seguita anche dagli allevatori del Moliise coinvolgendo anche le istituzioni interessate presenti sul territorio, le associazioni di categoria in rappresentanza del mondo agricolo e pastorale. «Il nostro auspicio - afferma Luigi Brasiello - è che si possa quanto prima trovare una soluzione al problema dello smaltimento della lana di tosatura delle pecore e che si possa favorire un rilancio di prodotti di prima qualità, derivanti dalla lavorazione artigianale della materia prima locale. Che sia questo l input per risorgere o creareux novo una filiera produttiva in Molise? L idea è stata lanciata, ora occorre continuare a ragionare tutti insieme intorno a un tavolo per poter costruire questo progetto, interessando tramite l Unione regionale delle Camere di Commercio del Molise, gli allevatori della regione dove si riscontra un numero di oltre centomila capi di ovini». mpt Dentisti in piazza per l Oral Center Day Visite gratuite per prevenire il carcinoma del cavo orale in piazza della Repubblica ISERNIA - Oggi è la giornata dedicata alla prevenzione del carcinoma orale, a Isernia saranno allestiti dei gazebo in piazza della Repubblica. La giornata promossa dall Andi, associazione nazionale dentisti italiani con il patrocinio del ministero della Salute, dedicata alla prevenzione non si concluderà con l unica manifestazione di oggi, fino al prossimo 29 maggio i dentisti aderenti al progetto effettueranno nei loro studi visite di controllo gratuite. I tumori del cavo orale rappresentano il 2 per cento di tutti i tumori e la loro incidenza è peraltro in aumento soprattutto nella popolazione al di sotto dei 40 anni: ciò è dovuto soprattutto al fumo e all esagerato consumo di sostanze alcoliche. Il carcinoma - secondo quanto riscontrato dai medici - possono essere molto aggressivi e diagnosticati in fase avanzata, tanto da avere un tasso di mortalità in lento, ma costante aumento. Tuttavia se scoperti in tempo i tumori del cavo orale sono facilmente curabili nel 90 per cento dei casi. ris

12 NUOVO oggi MOLISE ISERNIA La manifestazione nell aula dell università. Un momento per tracciare il bilancio dell attività svolta La festa della Polizia C è più sicurezza insieme è il tema scelto in occasione del 158 anniversario del Corpo 13 ISERNIA - A Isernia come in tutti i capoluoghi la Polizia festeggia oggi il 158 anniversario della fondazione del Corpo di Polizia. Ieri il questore Biagio Ciaramella ha partecipato alla cerimonia svoltasi a Roma. Oggi nel capoluogo pentro, presso la sala dell università, è in programma la cerimonia che sarà l occasione per tracciare il bilancio dell attività svolta nel corso dei 365 giorni appena trascorsi e guardare al futuro. Il tema scelto questo anno dalla Polizia per festeggiare l anniversario è «C è più sicurezza insieme». Nella piazza Andrea d Isernia sarà schierato un picchetto d onore che renderà gli onori al Prefetto, Raffaele D Agostino e al questore Biagio Ciaramella, e sarà presente anche uno schieramento di mezzi e di personale della Polizia di Stato. Mentre in mattinata sarà deposta una corona d alloro al monumento dedicato al questore di Fiume, Giovanni Palatucci. Nel corso della cerimonia, con inizio alle 18,30, saranno inoltre premiati i poliziotti che si sono distinti nelle attività di servizio. mpt

13 14 ISERNIA NUOVO oggi MOLISE IN CRONACA Il ragazzo non ha controllato più la sua moto ed è finito contro un automobile che sopraggiungeva Strade killer, un altra vittima Il giovane era ormai a poche centinaia di metri dalla propria abitazione, in località Chiuselle. E morto sul colpo Sul posto i Carabinieri, il personale del 118 e il magistrato Scioli che ha permesso il recupero della salma Ha perso la vita Stefano Succi, 28enne di Fornelli FORNELLI - Un 28 enne perde la vita in sella alla sua motocicletta. Sgomento in tutta la comunità. Il tragico impatto alle porte del paese. Sul posto i Carabinieri per i rilievi del caso. L ultima corsa della Kawasaki, acquistata pochi mesi fa, del 28enne Stefano Succi, è finita con la morte improvvisa che ha lasciato tutti senza parole e con le lacrime agli occhi. Un terribile incidente si è verificato alle porte di Fornelli, paese già martoriato negli anni passati da tragiche scomparse di giovani, che questa volta ha visto perdere la vita al 28 enne Stefano Succi, che abitava in località Chiuselle, frazione del popoloso centro della Valle del Volturno. Lo scontro mortale si è verificato intorno alle ore 16 di ieri nei pressi del cimitero comunale sulla strada provinciale. Il giovane di Fornelli, probabilmente, ha perso il controllo della propria moto e prima si è scontrato contro una autovettura in corsa proveniente dalla corsia opposta e dopo ha terminato la sua corsa fuori strada, in una scarpata dove vi è la presenza di numerosi alberi. L impatto è stato terribile, ma la dinamica precisa del terribile incidente è ancora al vaglio degli inquirenti. Sul posto è giunta subito una autoambulanza del 118 allertata dai passanti e dagli automobilisti che in quel momento transitavano sull arteria stradale. La coincidenza ha voluto che il povero Stefano perdesse la vita a poche centinaia di metri dalla propria abitazione dal proprio amato paese. Sul luogo dell incidente si sono subito radunati, parenti, amici e conoscenti del giovane di Fornelli, ben voluto in paese e definito da tutti un gran lavoratore. Stefano era impiegato in una azienda familiare e aveva un fratello con il quale aveva un ottimo rapporto. Condivideva con tutti le gioie e i suoi successi nel campo lavorativo ed ora lascerà tanto vuoto nella comunità cittadina. La salma del giovane, dopo i rilievi del caso da parte delle autorità, è stata trasportata presso l obitorio del nosocomio di Isernia. M.V. Il magistrato Federico Scioli accorso sul posto dell incidente Isernia - Cuzzone in favore dei giovani aspiranti assistenti Biblioteca, «la Provincia accolga tutte le richieste» Isernia - Conferma al vertice Comitato Inps, Staffieri eletto alla presidenza ISERNIA - Rinnovati gli organi interni del comitato provinciale dell Inps di Isernia. Enrico Staffieri eletto presidente, Michele Freda il suo vice. Il comitato provinciale dell Inps di Isernia, nella seduta di ieri, ha confermato il sindacalista Staffieri alla presidenza. «La sua rielezione, frutto di indicazionee delle organizzazion sindacli tutti, ha fatto registrare un consenso unanime da perte dei componenti il comitato, - si legge in una nota dell Inps - chiaro segno di apprezzamento per l ottimo lavoro svolto da Staffieri nel precedente mandato». I tre rappresentanti di diritto in seno al comitato, l Inps, il Ministero del Lavoro e quello dell Economia, per essendosi astenuti, come da prassi consolidata, hanno espresso la propria soddisfazione «per aver ridato, con l elezione di ieri, operatività all organismo al quale è affidata la delicata materia dei ricorsi amministrativi e sanitari avanzati dagli assicurati avverso i provvedimenti dell isituto», continua la nota. Subito dopo la conferma, il presidente Staffieri ha ribadito la sua volontà di operare «per il miglioramento della qualità dei servizi dell istituto, con particolare riguardo all avvicinamento dell attività dell Inps ai lavoratori, ai pensionati e alle imprese». Il presidente ha espresso, inparticolare, la volontà di «stabilire maggiori sinergie con i Comuni della provincia, per vaforire un ulteriore decentramento della presenza dell Inps sul territorio, con l apertura di punti cliente Web». A questo riguardo sarebbe opportuno che il presidente Staffieri si adoperi affinché anche i comunicati stampa dell Inps vengano inoltrati a mezzo posta elettronica, e non con l obsoleto mezzo fax. Tra le altre priorità elencate da Staffieri anche «la ricerca di ulteriori intese con l amministrazione provinciale di Iseria, al fine di potenziare la sede Inps presso il centro per l impiego di Venafro». Staffieri ha concluso il suo intervento sottolineando che «l intera attività del comitato sarà svolta in stretto raccordo con la direzione dell istituto e con l indispensabile collaborazione dei sindacati, delle organizzazioni di categoria e degli entri di patronato». ISERNIA - «L Amministrazione provinciale deve dare la possibilità a tutti i giovani che hanno presentato domanda e sono in possesso dei titoli richiesti di frequentare il corso per aiuto bibliotecario e per assistente di biblioteca organizzato dalla Provincia di Isernia». E la richiesta del consigliere provinciale di Sinistra Ecologia Libertà, Marcello Cuzzone. Alla Provincia sono pervenute circa duecento domande di giovani laureati e diplomati che chiedono di frequentare il corso al termine del quale verrà loro rilasciato un attestato. Il corso è gratuito e può aggiungere un titolo importante e spendibile sul mercato del lavoro per i parteci- Questa sera ad Isernia In cattedrale il concerto per Celestino V Il consigliere Cuzzone panti. Il bando della Provincia prevedeva un numero massimo di 12 am- ISERNIA - Continuano gli eventi culturali previsti per le celebrazioni del Mese Celestiniano. L appuntamento è per questa sera, alle ore 20, presso la chiesa cattedrale di Isernia, nel centro storico, dove si terrà il concerto dell orchestra da camera dei solisti di Napoli diretta dal maestro Fernando Raucci e il coro polifonico Esultate Deo diretto dal maestro messi, sei come «aiuto bibliotecario» per laureati e sei per «assistente di biblioteca» per diplomati. «Visto il grande interesse dimostrato dai giovani - aggiunge il consiglieri provinciale Cuzzone - è doveroso che la Provincia cerchi di accogliere tutte le richieste. Mi rendo conto che ciò comporterebbe qualche problema organizzativo e logistico, ma penso che con la buona volontà e investendo qualche risorsa sia possibile dare una risposta a tutti questi giovani. Sono certo che l Amministrazione provinciale, in questo senso, - conclude Cuzzone - dimostrerà sensibilità ed attenzione». Davide Troia. L evento musicale si inserisce nel ricco cartellone di iniziative in programma per l intero mese, durante il quale le spoglie mortali del Papa Celestino V saranno ospitate in cattedrale, esposte alla venerazione dei fedeli. Oltre al culto, dunque, anche mostre, spettacoli e musica sacra, come l evento in calendario questa sera.

14 NUOVO oggi MOLISE Edilizia & Innovazione Isernia - In distribuzione mercoledì prossimo Cartolina e annullo filatelico per il Papa del gran rifiuto ISERNIA Al vincitore 1500 euro. Le domande scadono il 7 giugno Castelpetroso, concorso di idee per realizzare la scuola del futuro Il Comune ha emanato il bando 15 Papa Celestino V, in arrivo la cartolina celebrativa ISERNIA - Pronta la cartolina celebrativa del Mese Celestiniano, che sarà in distribuzione mercoledì 19 maggio, ricorrenza del dies natalis di San Pietro Celestino nonchè giorno della festa del patrono della città di Isernia. La cartolina si compone d un tondo centrale con l effige del santo, riprodotta secondo l iconografia del busto conservato nella chiesa a lui intitolata. Quattro riquadri, inoltre, raffigurano la cattedrale che in questi giorni conserva l urna con le sue reliquie, la processione annuale in onore del Santone, il luogo in cui sorgeva la sua casa natale e uno scorcio di piazza Celestino V. Inoltre, sulla cartolina sarà possibile ottenere un annullo filatelico speciale che ricorderà l attuale presenza delle spoglie di San Pietro Celestino. CASTELPETROSO - Il Comune di Castelpetroso ha emanato un bando per il concorso di idee che ha come scopo la progettazione di un polo scolastico in località Paduli. Il progetto sarà destinato a soddisfare il fabbisogno della popolazione scolastica dei Comuni di Castelpetroso e Santa Maria del Molise. La proposta cade nell ambito dell attuazione delle linee programmatiche comunali e operative in tema di edilizia scolastica. In particolare l iniziativa avrà per oggetto la realizzazione di strutture per la costruzione di un polo scolastico costituito dalla scuola per l infanzia (materna), dalla scuola primaria, dalla scuola secondaria di primo grado, da una mensa con annessa cucina, sala per attività didattiche e culturali (teatro, musica), laboratorio per attività artistiche e artigianali, sala multimediale, da un centro polivalente per attività sportive, ludiche, ecc. oltre che da uffici per la presidenza, segreteria, più vani accessori (servizi, ripostigli, archivi, ecc..). Al vincitore del con- Scuole sicure, a Castelpetroso un concorso di idee corso, se in possesso dei requisiti di legge per lo svolgimento di tali prestazioni, potranno essere affidati - con procedura negoziata senza bando - i successivi livelli di progettazione, e il coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione. Il bando, secondo gli intenti dell ente promotore che è il Comune dovrà «perseguire il miglioramento della qualità architettonica, dell efficienza energetica (criteri di bioedilizia) e l utilizzo di fonti rinnovabili (il progetto dovrà attenersi a scelte che contemplino l utilizzo di energie alternative e soluzioni tecnologiche atte al contenimento dei consumi energetici e idrici). Il nuovo polo scolastico dovrà quindi veicolare il senso di accoglienza per i bambini, il senso di integrazione ambientale, il senso di appartenenza per tutta la comunità, oltre alla sua specifica funzionalità». Le proposte pervenute nei termini stabiliti saranno valutate da apposita commissione composta da esperti con specifiche competenze tecniche e/o giuridico amministrative, nominati dal comune di Castelpetroso. Al progetto vincitore sarà corrisposto un premio di mille e cinquecento euro. In tal modo la medesima diverrà di esclusiva proprietà del Comune di Castelpetroso che potrà conseguentemente utilizzarla e eventualmente elaborarla, direttamente o a mezzo terzi, con il solo obbligo di indicazione del soggetto vincitore quale suo ideatore. Ai progetti secondo e terzo classificati saranno riconosciuti a titolo di rimborso spese, le somme di ottocento euro, per il secondo e il terzo lassificato verranno riconosciuti cinquecento euro. La consegna degli elaborati dovrà avvenire entro le ore 12 del giorno 7 giugno prossimo presso il Comune di Castelpetroso. Giuliano Di Lucia

15 16 AGNONE-ALTO MOLISE NUOVO oggi MOLISE Agnone - Il prelato indica anche la strada da seguire e rivolge un accorato appello ai politici «Ospedale, salvarlo ancora si può» Don Francesco Martino della curia di Trivento non demorde: Basterebbe che la Regione istituisse una legge per i distretti montani AGNONE - Riordino del sistema sanitario in regione, il direttore della pastorale sanitaria della diocesi di Trivento, don Francesco Martino lancia l ennesimo appello diretto al Consiglio regionale e al commissario di Governo. In sintesi il prelato propone l istituzione di una legge regionale per i distretti sanitari montani. «Dopo aver attentamente valutato gli esiti di quanto avvenuto in questi giorni - esordisce don Francesco Martino - come rappresentante della diocesi di Trivento, rivolgo un appello al Consiglio regionale, al Commissario di Governo, Angelo Michele Iorio, all assessore alla Sanità, Passarelli, all assessore Franco Giorgio Marinelli, ai consiglieri regionali, di concordare una via legislativa comune per la salvaguardia del sistema sanitario nelle aree più svantaggiate della Regione, che tenga presente la necessità di fare economia e quindi cassa di fronte al Governo, in quanto non ci si può attendere alcuna comprensione della nostra situazione particolare. Per questo motivo - spiega il prete - trasmetto a tutti questa proposta di legge regionale, che tenendo presente le argomentazioni dell Avvocatura dello Stato, la Sentenza con cui la Corte Costituzionale ha bocciato la legge regionale n.9 del Lazio, potrebbe - conclude - essere l unica ancora di salvezza per i territori montani e disagiati, in un ottica di risparmi e contenimento dei costi, che tenga presente anche l indicazione di una sanità metà ospedaliera e metà territoriale come prospettato dal sub commissario Isabella Mastrobuono ma che non sia nè penalizzante, nè mortificante per tali aree». f.di schiavi L iniziativa Vastogirardi - A organizzarli il Corpo forestale dello Stato. Cardillo: è un grande evento Riserva Mab, è qui la festa A Montedimezzo lunedì prossimo via ai giochi studenteschi VASTOGIRARDI - Il Corpo Forestale dello Stato, attraverso l Ufficio territoriale per la Biodiversità di Isernia in collaborazione con altre Istituzioni e Enti anche quest anno garantirà manifestazioni educativo - sportive nelle aree protette statali che rappresentano esempi di reali e concreta tutela della biodiversità, patrimonio del territorio altomolisano. E quanto annuncia il capo dell ufficio, Armando Cardillo. Nello specifico, spiga Cardillo, saranno organizzati incontri, convegni, visite guidate, attività di aggiornamento. Intanto la stagione agonstico - sportiva inizierà lunedì prossimo nella Riserva Mab dell Unesco di Montedimezzo. Il calendario prevede due gare podistiche ed una corsa in mountain bike nei mesi di giugno e luglio. Nel frattempo lunedì attesa la decima edizione dei giochi sportivi studenteschi di orienteering in collaborazione con la delegazione Molise-Fiso (federazione italiana sport orientamento) e con l ufficio scolastico regionale. La manifestazione avrà inizio alle 9,30 e terminerà alle 13,30. Circa 120 saranno i partecipanti. Oltre il lato prettamente sportivo, l iniziativa si pone l obiettivo di avvicinare i giovani agli ecosistemi forestali naturali che hanno avuto il riconoscimento da strutture internazionali. Inoltre agenti ed altro personale del Corpo forestale dello Stato e i volontari dell Associazione nazionale forestali (Anfor) di Isernia, assicureranno che la manifestazione si svolga nella massima sicurezza. Giuliano Di Lucia Impegnata a Foggia al concorso nazionale «U. Giordano» Musica, incetta di premi per la scuola «D Agnillo» Gli assessori regionali Passarelli e Marinelli AGNONE - Importanti riconoscimenti nel campo musicale per la scuola media D Agnillo di Agnone. Hanno fatto incetta di premi gli alunni della scuola media di Agnone impegnati, in questi giorni, a Foggia, con il secondo concorso nazionale musicale Umberto Giordano. Sul primo gradino del podio, nella categoria solisti, Pasquale Masciotra, al pianoforte solista, assistito e preparato dal maestro Claudio Luongo. Anche nella categoria musica d insieme la scuola media D Agnillo è stata protagonista, conquistando il secondo premio con il quartetto di flauti composto da Francesca Porfilio, Nadia Carosella, Simone Del Papa e Andrea Petrarca. I ragazzi sono stati preparati, in maniera eccellente visti i risultati, dal maestro Vincenzo Cimino. E l ennesimo premio è arrivato con il terzo posto nella categoria orchestra, con i musicisti di Agnone diretti dai maestri Michele Vinciguerra e Claudio Luongo. Davvero una grande prova, insomma, per gli alunni della D Agnillo e per gli insegnanti, visto che si tratta di una piccola scuola di provincia e che il concorso nazionale ha visto la partecipazione di circa mille concorrenti provenienti da tutta Italia.Complimenti. fb Nello specifico ecco cosa fare AGNONE - In tutto sono cinque gli articoli della proposta fatta da don Francesco Martino. Cinque punti dove vengono spiegate nel dettaglio le norme per la disciplina dei distretti socio sanitari montani. E dunque vengono illustrate le finalità della legge (articolo 1), la definizione (art. 2), il distretto socio - sanitario montano (art. 3), l ospedale di montagna (art. 4) e le disposizioni transitorie e finanziarie (art. 5). Noi vi proponiamo gli ultimi due articoli che riteniamo i più interessanti. Art.4 (Ospedale di montagna) Nell ambito del distretto socio sanitario montano di Agnone-Trivento è individuato un ospedale di montagna. Sono considerati ospedali di montagna quei presidi ospedalieri, distanti almeno quaranta chilometri da altri complessi ospedalieri, ubicati in aree comprese nel territorio di cui all art. 3 comma 1. E individuato e qualificato come ospedale di montagna il presidio ospedaliero San Francesco Caracciolo di Agnone, così configurato: a) Pronto soccorso territoriale (servizio di emergenza sanitaria territoriale con postazione fissa, punto di primo intervento, sistema di trasporti secondari protetti (118); b) Dipartimento di medicina riabilitativa, orientata alla gestione di definite condizioni di acuzie e subacuzie, da definire con apposito atto regolamentare, con servizi di cardiologia, diabetologia e annessa reumatologia, con consistente attività di day hospital e day service; c) Dipartimento di chirurgia riabilitativa, con prevalenza di attività chirurgiche espletabili in regime di Day Surgery e One Day Surgery, chirurgia e ambulatoriale, con annessa Ginecologia e annessi servizi di Ortopedia, Urologia ed Oculistica, comunque in articolazione programmata con poli ove si esplicano attività di medio ûalta complessità, articolazione funzionale alla riduzione delle liste di attesa; d) Punto nascita di primo livello così come previsto dal D.M. 24 aprile 2000; e) Lungodegenza; f) Riabilitazione; g)servizio di dialisi ove; f) pacchetti ambulatoriali complessi; g) RSA; h) ambulatori specialistici. Art. 5 Don Francesco Martino (Disposizioni transitorie e finanziarie) I Distretti Sanitari Montani e l Ospedale di Montagna così come definiti dalla presente legge, sono istituti con apposito decreto del Commissario Governativo per l attuazione del Piano di Rientro della spesa sanitaria della Regione Molise, istituito il 26 luglio 2009, di cui all art.4 del Decreto Legislativo 26 luglio 2009, d intesa con la Giunta Regionale, nel quadro degli obiettivi finanziari fissati dal programma operativo 2010 relativo. Il Commissario Governativo adotta in tale decreto quanto previsto all art. 3, commi 3, 4 e 6, della presente legge. Nel quadro degli obiettivi finanziari prefissati dal Commissario di Governo di cui al comma 1, è assegnata la dotazione economico-finanziaria ai Distretti Sanitari Montani di Agnone-Trivento, Riccia-Boiano, e l Ospedale San Francesco Caracciolo, comunque non inferiore agli stanziamenti dell esercizio 2004 previsti per l ex ASL di Agnone, il Distretto di Trivento, i Distretti di Riccia e Boiano, inferiori alla spesa 2008 relativa. Il Commissario di Governo definisce con apposito atto la configurazione dei Distretti Sanitari Montani e l articolazione funzionale effettiva ed operativa dell Ospedale San Francesco Caracciolo, come individuato all art. 4 della presente legge, sentita la Giunta Regionale. Le disposizioni del presente articolo cessano la loro efficacia legislativa qualora cessi la procedura di Commissariamento adottata dal Consiglio dei Ministri il 26 luglio 2009 di cui al comma 1 del presente articolo. fds

16 CRONACA SINDACALE La promessa dei nuovi proprietari: salvaguarderemo i posti di lavoro VENAFRO - Sembra davvero fatta! Roma: Ministero della Attività Produttive. Qui ieri mattina si è svolto l incontro conclusivo per la vendita della Geomeccanica. Presenti i rappresentanti sindacali locali e nazionali della Triplice, i dirigenti Castano e Di Leo per il Ministero, Di Lauro e Simeoni per la Geomeccanica, Benassi (presidente della Egt) ed Antonino D Appollonio per la Dapav. Al termine la Fiom Cgil regionale ha fatto conosce l accordo firmato da tutti, che spiega ogni dettaglio dell acquisione dalla Geomeccanica da parte della Egt di Parma: «Geomeccanica ha comunicato di aver deliberato il ricorso alla procedura di concordato preventivo che sarà presentato al tribunale fallimentare di Isernia entro la fine di maggio». Inoltre si legge nel documento sottoscritto nella Capitale, l azianda venafrana «ha accettato le proposte formulate dalla società Egt Spa e Dapav Sas per l affitto vincolato a successivo acquisto di rami d azienda consistenti per la prima società in capannoni, terreni correlati, mezzi ed attività produttive; per la seconda in capannoni e terreni collegati. Egt Spa opera nel settore degli impianti per la perforazione e prevede (come da offerta già presentata alla Geomeccanica) la costituzione di una new.co che assorbirà il citato ramo d azienda, a partire dalla ammissione alla procedura di concordato preventivo: il ramo d azienda prevede l inserimento di circa 45 lavoratori oggi in capo alla Geomeccanica. Dapav Sas opera nel settore della grande distribuzione e prevede, entro 12 mesi dalla avvenuta omologazione della procedura di concordato preventivo, l avvio delle attività con l inserimento di almeno 15 lavoratori in capo alla Geomeccanica. Le aziende Geomeccanica, Egt spa e Dapav Sas si impegnano a ricercare, insieme alle organizzazioni sindacali, tutti gli strumenti previsti nelle leggi vigenti che consentano di dare soluzioni lavorative e reddituali all insieme degli attuali dipendenti Geomeccanica (72). Nei prossimi giorni si svolgeranno nelle sedi territoriali appositi incontri per un esame delle professionalità disponibili e delle professionalità necessarie, al fine di mettere in atto ogni processo utile alla soluzione dei problemi occupazionali e reddituali citati. La Regione Molise ha riconfermato la validità delle soluzioni illustrate nei punti precedenti e, per questa ragione, darà nei tempi più rapidi possibili risposte esaurienti in merito ai problemi di sua competenza: partecipazione societaria, sostegno al reddito ed utilizzo degli ammortizzatori sociali, contributi alla formazione, lo svilkuppo e la ricerca. Alla avvenuta presentazione del concordato preventivo, le parti verranno riconvocate dal Mise (Ministero)». Mario Lepore E fatta: l Egt di Parma rileva la Geomeccanica L accordo sottoscritto ieri nella Capitale Incubo finito per le tute blu della Geomeccanica: si torna a lavoro AMMINISTRATIVA Attività paralizzate. Gli imprenditori: così si blocca l economia Comune, settore urbanistico: non si muove una foglia VENAFRO - Allo sbando tutto il settore Urbanistico ed il grande Commercio. Senza regole, senza Piani di rilancio per l edilizia, le attività produttive ed i lavori di pubblico interesse. Mancano tutta una serie di strumenti politici ed amministrativi, rigorosamente previsti dalla legge. Così si bloccano tutte le pratiche e si accumulano ingiustificati ritardi. Acqua bollente sulla pelle di cittadini ed imprenditori, già scottata dalla crisi mondiale. Uno degli esempi più eclatanti riguarda i mancati Piani Commerciali oppure i Piani Pip (Insediamenti produttivi). Con grandi iniziative commericiali che incontrano obiettive difficoltà ad atterrare in città. Ieri nella bacheca comunale si poteva leggere la bocciatura da parte del Suap (Sportello unico per le Attività Produttive) della riconversione della ex Sotea a Centro commerciale. Con la creazione di un «..Parco Commerciale e per il tempo libero denominato Retail Park - Piazza Venafro», lungo la SS 85 L Egt di Parma rileva la storica azianda venafrana, ieri la firma Venafrana al km. 18 e 100. La dicitura esatta è «..progetto di riconversione del sito produttivo dismesso (ex Sotea)». La richiesta è stata prodotta in data 25 gennaio 2010 ed integrata il giorno dopo. A presentare e firmare tutte le carte è stato Aniello Patriciello, «quale legale rappresentante della Sotea». Nell atto, pubblicato in questi giorni, è scritto anche che il Suap rigetta (la pratica) «..in quanto il progetto risulta non conforme alla vigente normativa urbanistica ed edilizia». Ma che aspettando ad intervenire, a riformare tutta la materia? Una storia analoga ha bloccato altre due grandi iniziative commerciali. Precisamente l Eurospin (supermecato dei Visocchi) ed il progetto di ipermercato presentato dalla Immobiliare Service del gruppo Di Dario. Partiamo dell Eurospin. Dopo molti tira e molla ed un sostanziale non pronunciamento del Comune di Venafro, i Visocchi hanno fatto un ultimo ricorso al Tar. I giudici del Tribunale amministrativo hanno rinviato la decisione definitiva al 21 luglio. Nominando nel contempo un "verificatore" che dovrà produrre l analisi di fatto dell area interessata, sotto il profilo amministrativo e tecnico. Questo "verificatore" è l arch. Emilio Galuppo, funzionario dell Urbanistica alla Regione Molise. L arch. Galuppo dovrà analizzare che cosa viene previsto dagli strumenti urbanistici nell area che si trova quasi a ridosso della Sotea. Il 21 uscirà un si o un no definitivo. Per quella stessa data e secondo fonti in possesso di Nuovo Molise, lo stesso "verificatore" dovrà pronunciarsi per l ipermercato dell Immobilare Service, che dovrebbe sorgere un po più in avanti verso Napoli, lungo la stessa strada nazionale. Questa volta a fare opposizione alla delibera di parere positivo espresso al progetto, in due successive Conferenze di Servizio, è stata la M.G. Group appartenente alla famiglia Patriciello, cui fa Problema annoso per la città che oggi reclama il nuovo Piano regolatore riferiemnto l altro progetto di riconversione della Sotea. Ma al di là di queste proprietà o "appartenze", gli episodi citati testimoniano che in città manca una politica commerciale. E più in generale un disegno di tipo Urbanistico. In una parola manca il nuovo Prg (Piano Regolatore), promesso e finito da tempo nel dimenticatoio. E senza una politica urbanistica coerente, nessuna Amministrazione può funzionare al meglio. Penalizzando così lo sviluppo sociale ed economico di un intera comunità. Dopo le ultime opere Rinasce la fontana del mercato VENAFRO - Rinasce l antica fontana del Mercato. Smontata oltre dieci anni fa, è stata ricostruita nell ingresso nord est di Venafro, in direzione di Isernia. E la famosa riquilificazione «r Muscurigl» un angolo antico e caratteristico della città. Sul posto ieri alcuni amministratori e soprattutto l assessore Alfonso Cantone che ha in mano la delega all Arredo Urbano. E che da sempre si sta battendo per riqualificare angoli caratteristici della città e soprattutto i suoi squallidi ingressi, lungo le direttrici nazionali. L assessore Cantone annuncia che prima di San Nicandro (17 giugno) verrà inaugurata la riqualificazione «r Muscurigl» con la fontana esagonale. Previsto il riciclo dell acqua, tre fari a terra che illumineranno la fontana. Oltre un palo luce, posto più in alto sul confine della proprietà privata. Previsto il verde tutt intorno con molti fiori colorati ed una recinzione bassa, che già ieri operai stavano montando. Scarne e semplici le dichirazioni dell avv. Cantone: «E un vecchio sogno che rinasce, un opera che sembrava perduta e che si rianima. Il merito, ci tengo a sottolinearlo, va all intera Amministrazione Cotugno». Emmelle Oggi nella sede Auser Libri, Marcelli presenta «El amor brujo» VENAFRO - Nuovo appuntamento culturale nell ambito dell iniziativa «Libri, arte e dintorni» organizzata dall associazione «Città Nuova». Infatti si presenta oggi il romanzo «El amor brujo» di Bruna Marcelli edito da Edizioni Edimond. Il libro è un omaggio al genio del grande poeta Federico Garzia Llorca. Sono previsti gli interventi del dottor Francesco Giampietri, ricercatore presso la scuola superiore di Filosofia dell Università di Roma «Tor Vergata», il prof. Fausto Pellecchia, docente di Teoria dei linguaggi presso l Università di Cassino, ed Elide Di Luca delle Edizioni Edimond. Concluderà i lavori Bruna Marcelli, autrice del volume. L appuntamento e nella sede Auser in via Plebiscito a partire dalle 18,30. ml

17 18 VENAFRO-AREA VOLTURNO NUOVO oggi MOLISE Politica in primo piano Fornelli - La minoranza denuncia le «troppe discordanze» e annuncia battaglia Il bilancio nel mirino della Corte del Conti Nonostante i rilievi, il documento passa FORNELLI - Consiglio comunale scoppiettante. Oltre cinque ore di assise civica per l approvazione del bilancio di previsione L opposizione ha presentato mozioni ed interrogazioni varie. La maggioranza guidata dal sindaco Tedeschi ha tenuto testa ed ha provveduto all approvazione dei vari argomenti. Un Consiglio comunale così a Fornelli non si vedeva da tempo. Oltre cinque ore di discussione, caratterizzata anche da numerose polemiche, per portare a termine la missione dell approvazione, di grande importanza per il futuro amministrativo, del bilancio di previsione 2010, della relazione previsionale e programmatica e del bilancio pluriannale Una vera e propria maratona senza fine. L assise civica si è aperta alle ore 18, subito con una novità e cioè con la comunicazione da parte del presidente del Consiglio, Silvia Iuliano, dell inversione dell ordine del giorno, partendo dalla lettura e approvazione dei verbali della seduta precedente e continuando con alcune comunicazioni da parte del sindaco. Le prime polemiche si sono registrate in aula quando il primo cittadino Giovanni Tedeschi ha letto ai consiglieri e al pubblico una nota della Corte dei Conti (sezione di controllo regionale per il Molise) riguardante alcuni rilievi fatti nei confronti del comune di Fornelli in merito al rendiconto dell anno In questo caso l opposizione ha incalzato con i consiglieri Ionata e Petrangelo, rimarcando la criticità emersa in alcuni principi contabili e anche del nuovo bilancio. Il sindaco Tedeschi, coadiuvato dalla maggioranza ha fatto presente che non vi è nulla da temere e soprattutto che sono stati effettuati solamente dei semplici rilievi, cosa avvenuta anche negli anni passati. Subito dopo in aula si è passati alla discussione con risposta di alcune interrogazioni presentate dalla minoranza consiliare e cioè dai quattro consiglieri Ionata, Petrangelo, Di Carlo e Ucci. I componenti politici di questa fazione hanno espresso il loro rammarico per le risposte ricevute con ritardo dal sindaco in merito ad alcuni argomenti. Dal canto suo il primo cittadino ha criticato il comportamento di alcuni componenti della stessa per aver effettuato degli esposti alla Procura della Repubblica che naturalmente comporteranno spese all ente locale, solamente per il ritardo ricevuto nelle risposte alle predette interrogazioni. Tra le più importanti vi era quella sulla scuola materna con la quale i componenti dell opposizione hanno interrogato il sindaco sulla sicurezza e sulla stabilità sismica dell edificio, chiedendo anche se fosse stato effettuato un cambio di destinazione d uso. Molto chiaro il sindaco in tal senso, infatti, Giovanni Tedeschi, ha precisato che la scuola elementare è stata trasferita in una situazione di emergenza in locali nuovi ed accoglienti per i quali sono stati rilasciati tutti i permessi e soprattutto l agibilità. Altra questione discussa in aula è stata quella dei debiti accumulati con il Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Isernia-Venafro, il comune di Fornelli, dovrà pagare oltre 13mila euro derivanti dalle quote 2008, più le rimanenti annualità. Si è passati poi, alla trattazione delle mozioni presentate sempre dalla minoranza. Ionata e Petrangelo, in particolare, hanno richiesto alla maggioranza Seduta «fiume», cinque ore in aula, poi arriva l ok tutta di destinare i fondi ricevuti grazie alla stipula di un contratto per la realizzazione di un parco eolico nel territorio comunale, alla realizzazione di un nuovo plesso scolastico più volte richiesto. La risposta in merito all argomento, oltre che dal sindaco è stata data anche dal consigliere Pasquale Lombardi che ha ribadito che già esiste un progetto in essere per il nuovo plesso scolastico per il quale si stanno trovando altri finanziamenti e soprattutto ha precisato che le entrate derivanti dall eolico sono vincolate e soprattutto serviranno per realizzare interventi particolari in tutto il territorio comunale, riguardanti abbellimento complessivo, sociale, ambito sportivo e quant altro. Infine, dopo ore di discussione si è passati alla trattazione degli argomenti di bilancio. Il sindaco Tedeschi ha illustrato i conti comunali, ha spiegato ai presenti la relazione previsionale e programmatica e ha messo ai voti il tutto. Il documento contabile, sul quale i componenti dell opposizione hanno trovato molte «discordanze» è passato in aula con i voti favorevoli della maggioranza e i 4 contrari dell opposizione. La seduta si è chiusa intorno alle ore 23. Michele Visco Iniziativa del consigliere provinciale de L Aquila, Mariani, che scrive agli amministratori locali Sanità, l IdV mobilita i sindaci Per salvare l ospedale di Castel di Sangro CASTEL DI SANGRO - Al via la crociata per salvare l ospedale. Iniziativa del consigliere provinciale dell Idv, Rinaldo Mariani, che chiama alle armi 24 sindaci del territorio. Coinvolti anche quelli dell Alta Valle del Volturno. Gioca d anticipo il consigliere provinciale dell Idc Rinaldo Mariani che in questi giorni si sta interessando della questione dell ospedale civile di Castel Di Sandro. Suo il merito delle interrogazioni parlamentari della sanità sangrina, commissionare ai senatori Mascitelli e Carlino. Il medico marsicano, però è ancora insoddisfatto perchè rimangono ancora scarne le risposte giunte in aula dal ministero della Salute. Per questo motivo sta continuando la sua battaglia politica e dopo aver presentato una mozione al presidente Del Corvo, si sta avviando con una nuova iniziativa che sta organizzando proprio in queste ore. Una lettera indirizzata ai sindaci dell Alto Sangro, Alto Molise ed Alta Valle del Volturno, all interno della quale precisa il suo atteggiamento apolitico su questa vicenda, per chiedere ai primi cittadini una forte azione congiunta al fine di fronteggiare il ridimensionamento, ormai avviato, dell ospedale di Castel Di Sangro. Una chiamata alle armi virtuale che Mariani proporrà di firmare anche al vice presidente della Provincia dell Aquila Salvatore Orsini e il presidente della Comunità Montana Altopiano della Cinque Miglia, Vincenzo Patitucci. Al momento non è dato conoscere se i due politici sangrini accetteranno di sottoscrivere l invito, che allega anche l intero dibattito della seduta tenutasi al Senato della Repubblica. «In ogni caso - ha spiegato Rinaldo Mariani - la inoltrerà perchè non voglio tradire la buone fede di chi, votandomi, ha voluto che portassi avanti questa lotta a favore del nosocomio locale». MicheVis Premio Schuster, parte il concorso musicale ROCCHETTA A VOLTURNO - Domenica appuntamento da non perdere con il concorso corale nazionale Premio Schuster. L appuntamento organizzato dalla Pro-loco. Il tutto nella splendida cornice dell Abbazia di San Vincenzo al Volturno. Riparte con grinta e vigore la stagione di appuntamenti proposti dall associazione turistica Pro-loco di Rocchetta a Volturno guidata sapientemente dal presidente Antonio Virgilio. Domenica 16 maggio appuntamento con la seconda edizione del concorso corale nazionale Premio Schuster. La manifestazione canora, riservata ai gruppi corali italiani, si svolgerà presso l Abbazia di San Vincenzo al Volturno e vedrà la partecipazione di cori provenienti da tutto il territorio nazionale, numerosi quelli che hanno già comunicato la loro partecipazione. Tre le categorie in gara: categoria A Il consigliere Mariani gruppi corali femminili, maschili o misti con o senza accompagnamento strumentale; categoria b gruppi corali femminili, maschili o misti con o senza accompagnamento strumentale e categoria c dedicata alle voci bianche. Il programma prevede alle ore 9 le audizioni che saranno aperte. Alle ore 13 ci sarà l intervallo e nel primo pomeriggio riprenderanno nuovamente le audizioni. Alle ore 18 santa messa all interno dell Abbazia e alla 19 proclamazione dei vincitori con premiazione. Al primo Premio Schuster andranno euro e la possibilità di esibirsi in un concerto nel mese di ottobre 2010 presso l Abbazia di San Vincenzo, al secondo mille euro ed al terzo 500 euro. La commissione sarà composta dal direttore artistico Alessandra Rossi, dal presidente Madre Miriam Benedicht, dai maestri Antonio Colasurdo, Giuliana Sidotti e Maria Trillo. mv

18 IN PRIMO PIANO La tabella di marcia slitta a causa dell inizio dell estate Foce dell Angelo, la "fine" è vicina Ieri mattina incontro in Comune per la pianificazione delle opere da portare a termine per porre fine alla "vita" del viadotto storico di Termoli Da ottobre i lavori di abbattimento La zona Nord di Termoli prima e dopo l abbattimento SE la tabella di marcia verrà rispettata all inizio dell anno nuovo i termolesi si dovrebbero essere liberati da quello che molti hanno chiamato l «Ecomostro». Si è tenuta ieri mattina, infatti, una riunione tra gli addetti ai lavori per quello che riguarda le procedure di abbattimento del viadotto Foce dell Angelo, il ponte storico che da quasi 60 anni collega la parte alta di Termoli con il mare. I lavori di abbattimento del viadotto erano stati previsti già durante l amministrazione Greco ed erano dovuti alle cattive condizioni dei pilastri di cemento armato del ponte, da tanti anni soggetti all usura della salsedine e delle condizioni atmosferiche. Dopo essere stati rimandati, i lavori, stando alla tabella di marcia stilata ieri in Comune, dovrebbero iniziare il primo ottobre 2010 e sono stati rimandati a causa dell inizio dell estate. Alla riunione hanno partecipato l assessore regionale ai Trasporti Luigi Velardi, Il vicesindaco di Termoli Vincenzo Ferrazzano, l assessore alla Viabilità e all Urbanistica Ennio De Felice, l assessore ai Lavori pubblici Luigi Turdò, i rappresentanti dell Anas e i rappresentanti dell impresa che effettueranno la demolizione del ponte. «L ordinanaza sindacale - si legge in una nota stampa - prevede che la zona interessata data la sucessiva sistemazione sarà interdetta dal 1 Ottobre al 31 dicembre 2010». Mic. Bev. IN EVIDENZA Importante seminario quello tenuto a Pian di Pieca L associazione molisana Fipa approda nelle Marche L Associazione molisana Fipa, Centro di Formazione Avanzato, con sede a Termoli alla guida del Presidente ing. Fabio Glave approda nelle Marche. Apprezzamenti arrivano dalla cronaca marchigiana e dagli oltre 300 intervenuti al Seminario di Aggiornamento Professionale tenuto dagli specialisti della Fipa l 8 maggio a Pian di Pieca di San Ginesio (MC) sponsorizzato da Turismo- Marche.Com, sulle tecniche di guida in emergenze e l infortunistica stradale. Una giornata dedicata all importanza del continuo aggiornamento di quanti sono impegnati quotidianamente negli interventi di Pronto Soccorso e Gestione delle Emergenze. Numerose le Forze dell Ordine, Associazioni di Volontariato e Protezione Civile, hanno assistito all intervento della Dott.ssa Elda Della Fazia Direttore Sanitario della Misericordia di Termoli sulle problematiche del trasporto sanitario in emergenza e alle spiegazioni tecnico-giuridiche per la condotta dei veicoli di emergenza seguite da alcune dimostrazioni pratiche di guida dell Istruttore di guida sicura della Misericordia di Termoli Carlo Virgilio che si sono materializzate in una esercitazione tra birilli e tracciati simulati. Un momento di riflessione e apprendimento professionale che ha voluto dimostrare quanto efficaci e qualificanti siano i corsi di formazione e aggiornamento professionali degli operatori del settore impegnati nel coordinamento delle sempre più frequenti situazioni dove la salvaguardia della pubblica incolumità è obiettivo primario. Tanti gli esponenti delle forze dell ordine e addetti di categoria

19 22 TERMOLI NUOVO oggi MOLISE Ururi - L indizio ritrovato non apparterrebbe a nessuna delle due indagate. Svolta inaspettata dell omicidio di via Media Delitto Cammisa, spunta una nuova impronta La Procura di Larino decide di riesumare la salma del 78enne IN PRIMO PIANO SEDICI lavoratori in tutto della Smit quelli che, stando alle parole di Gianluca Cavina, amministratore delegato della Momentive, UNA svolta che forse nessuno si sarebbe aspettato ad un mese dall omicidio di via Media nel quale perse la vita il 78enne Antonio Cammisa. Gli inquirenti avrebbero ritrovato, sulla scena del delitto, l impronta di una mano che non apparterrebbe a nessuna delle due indagate. Né alla 26enne romena Alina Tinu, né alla sua connazionale Maria Magdalena Stoica, 32 anni. E per questo motivo che la Procura della Repubblica di Larino avrebbe deciso di riesumare il corpo dell anziano ucciso nella sua abitazione la sera del 17 aprile scorso. Una riesumazione che «In tutto erano 16 i lavoratori che prestavao servizio da noi» «L azienda non poteva fornirci la documentazione e il Durc» «Non abbiamo causato danni alla Smit» Parla l amministratore della Momentive prestavano servizi presso l azienda situata nel Nucleo industriale di Termoli. Cavina risponde alle accuse che sono state mosse all azienda chimica dall amministratore unico della Smit, Antonio Nastasia. La Momentive, secondo Francesco Totaro (Pd) sulla crisi della Smit «Impegni per non assistere ad un capitolo drammatico» UN appello all assessorato al Lavoro e al Governo regionale affinché ci si impegni per non assistere ad un nuovo drammatico capitolo della crisi del Molise. E questa la considerazione del vicesegretario del Pd e consigliere regionale Francesco Totaro. Le riflessioni di Totaro riguardano la crisi che sta vivendo la Smit di Termoli, la global service i cui 52 lavoratori da mesi non percepiscono lo stipendio. Nella giornata di giovedì i lavoratori hanno messo in atto un sit-in di protesta proprio per cercare il coinvolgimento delle istituzioni. E rapida è arrivata la risposta di Totaro. «La situazione rischia di diventare drammatica. Le pendenze per non aver pagato le posizioni previdenziali e contributive dei dipendenti - continua Totaro - ammontano a oltre due milioni di euro. Al momento la società ha tutto sotto sequestro da parte di Equitalia e non sembra esserci la possibilità di offrire le opportune garanzie per sanare la situazione. La gravità di questa situazione consiste nella quasi impossibilità di poter accedere al sistema degli ammortizzatori sociali, e rischia di mettere in ginocchio cinquantadue lavoratori e le rispettive famiglie. L appello più accorato in queste ore alle istituzioni affinchè insieme si trovi una strada d uscita per scongiurare una nuova drammatica chiusura in regione, questa volta mettendo sul lastrico decine di lavoratori. Occorre agire - conclude il vicesegretario regionale del Pd - con gli strumenti legati ad altri provvedimenti di legge che consentano di garantire almeno qualche mese di respiro ai lavoratori, nell attesa che l azienda trovi le condizioni per ripartire». Nastasia, sarebbe rea di aver interrotto il contratto di lavoro con la Smit creando non pochi problemi alla global service del Nucleo. Cavina non ci sta e nel pomeriggio di ieri ha tenuto una conferenza stampa proprio per rispondere alle dichiarazioni rilasciate e chiarire la posizione della Momentive in questa vicenda. «Non abbiamo causato alcun danno economico alla Smit - ha affermato l amministratore delegato - in quanto da noi hanno prestato servizio solo 16 dipendenti della Smit. Sono andato a leggermi il bilancio dell azienda e le nostre commesse apportavano solo il 10% del fatturato complessivo. Quindi non vedo come possiamo essere stati noi ad arrecare danno alla Smit». Sotto la lente anche la situazione previdenziale della global service. Come affermato anche dai rappresentanti sindacali di Uilm, Filca e Fiom nel corso del sit-in di protesta di giovedì mattina, infatti, pare che la Smit da tempo non sia in regola con i contributi. «Sono 10 anni che la Smit lavora con noi - ha contunuato Cavina - ogni 2 anni rinnovavamo gli incarichi ricorrendo al sistema d asta nel quale ci dovevano presentare il Durc e le assicurazioni integrative. Nel settembre 2009 la Smit ci ha comunicato di non essere in grado di adempiere alla documentazione necessaria. A quel punto abbiamo deciso di dargli del tempo per mettersi in regola proponendogli anche una forma di rateizzazione. Successivamente abbiamo aspettato qualche mese, poi abbiamo dovuto valutare il rischio e la responsabilità sociale per noi e ci siamo trovati costretti ad interrompere il contratto lavorativo. Per quello che ci riguarda - ha concluso Cavina - c è stato anche un aggravio di costi dovuto a tre giorni di sospensione dell attività e alla necessità di trovare altre ditte che facessero il lavoro che avevamo affidato alla Smit». Intanto la Momentive è in possesso di alcuni beni della Smit che sono stati pignorati da Equitalia proprio a causa della mancata corresponsione delle contribuzioni ai dipendenti. Mic. Bev. permetterebbe al medico legale di comparare l impronta ritrovata sulla scena del delitto con quella dell uomo, anche se gli inquirenti ipotizzano che quell impronta appartenga proprio all anziano. Anche se al momento nessuno è in grado di provarlo visto che gli inquirenti non hanno preso le impronte palmari di Cammisa e quindi, in questo momento, è impossibile effettuare un riscontro con quella ritrovata sulla scena del delitto. La riesumazione del corpo del 78enne dovrebbe avvenire martedì ed è fondamentale per escludere che quell impronta possa appartenere ad una quarta persona. Nel frattempo le due indagate restano in carcere a Chieti. Il Riesame, infatti, ha rigettato la richiesta di libertà presentata dal legale di Alina Tinu, l avvocato Valentina Flocco. E chissà che questo nuovo indizio spuntato fuori dal nulla ad un mese esatto dall omicidio possa riaprire un caso che, al momento, vede le indagini (e gli indizi raccolti nell abitazione) incolpare dell omicidio dell anziano le due giovani romene accolte in casa da Cammisa appena 15 giorni prima del delitto. Michela Bevilacqua

20 NUOVO oggi MOLISE IN PRIMO PIANO I carabinieri arrestano un 29enne Viola gli obblighi dell autorità giudiziaria A Campomarino i Carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto M.N., 29enne nato ad Acropoli (SA), già detenuto agli arresti domiciliari nel centro costiero molisano. I carabinieri hanno agito in esecuzione di un ordine carcerazione emesso dal Tribunale di Rimini a seguito delle numerose violazioni degli obblighi imposti dall autorità giudiziaria commesse dal medesimo e segnalate dal comando dell Arma. LAI e Cosib tornano nuovamente a discutere della situazione delle imprese del Nucleo industriale di Termoli. Si è tenuto nel pomeriggio di mercoledì il secondo incontro tra gli imprenditori e il presidente del Cosib, Antonio Del Torto. L appuntamento fa seguito a quello tenutosi il 5 Febbraio scorso, quando il neo presidente della Lai Dante Cianciosi aveva illustrato al Consorzio le diverse esigenze delle piccole imprese insediate e le iniziative che l Associazione avrebbe intrapreso nell anno in corso. La riunione, durata circa tre ore alla presenza di una trentina di imprenditori, è servita soprattutto a verificare i passi in avanti compiuti rispetto alle problematiche poste nella riunione di febbraio. Tra i tanti TERMOLI 23 Grande impegno del presidente Del Torto Lai e Cosib a confronto sui temi dell ambiente e della sicurezza nodi da risolvere, Cianciosi ha trattato per primo quello della raccolta dei rifiuti e quello parallelo della Tarsu, quest ultima definita una tassa «eccessiva e mortale» per le piccole imprese. A questo proposito il presidente Del Torto ha detto di aver già affrontato la questione con il Sindaco di Termoli Antonio Basso Di Brino, al fine di trovare una soluzione più equa per le aziende. Il primo cittadino di Termoli ha ribadito la sua vicinanza e il suo impegno per risolvere al meglio la «questione Tarsu». Del Torto ha poi aggiunto che la problematica è allo studio del Cosib, per addivenire ad una soluzione alternativa e che possa soddisfare le esigenze di tutte le parti interessate. In ogni caso i presenti hanno auspicato un incontro congiunto con la Teramo Ambiente. Sulla toponomastica consortile sia Del Torto che Di Brino hanno confermato lo sblocco della procedura che ha già condotto ad una delibera di Giunta comunale: «In tempi rapidi - è stato detto - la questione approderà anche in Consiglio comunale». Altro argomento affrontato è stato quello della videosorveglianza. Del Torto ha annunciato che le telecamere, dotate anche di dispositivi per la visione notturna, sono state già posizionate e in questi giorni sono in corso le prove di collaudo; ciò significa che il servizio entrerà finalmente in funzione nell arco di alcune settimane. La notizia è stata accolta con particolare soddisfazione da parte degli imprenditori, i quali hanno potuto apprendere anche che i cosiddetti «pali intelligenti» consentiranno di pianificare e gestire meglio l illuminazione, con conseguente risparmio energetico. La riunione è proseguita con la discussione di temi riguardanti la comunicazione, l accesso alla rete Internet attraverso la fibra ottica, l organizzazione di eventi che diano maggiore visibilità alle aziende, la rappresentanza degli imprenditori nel consiglio del Cosib e la nascita di servizi innovativi che il consorzio ha messo proprio in questi giorni a disposizione delle imprese insediate. Il presidente Del Torto ha confermato, inoltre, è stato avviato un progetto concreto che porterà presto allo sblocco delle concessioni edili di competenza comunale nell area consortile. IN EVIDENZA Arriva a Termoli la prima Vespa in versione Gpl Si tratta dell unico esemplare disponibile in Molise Non inquina ed è il must per l estate alle porte ARRIVA a Termoli, direttamente dal gruppo Società Italiana Gas Liquidi, la prima Vespa a Gpl del Molise. E l azienda Vulcangas, con lo stabilimento nella zona Industriale, a mettere in mostra il veicolo che sarà sicuramente il fiore all occhiello di questa stagione estiva lunga e calda. Una Vespa classica, versione 150 cc, che è in vetrina presso la Montesanto Srl; un prodotto di proprietà della VulcanGas Molise, compagnia di distribuzione del gpl che da anni opera in basso Molise e fa parte del gruppo Società Italiana Gas Liquidi. A capo dell azienda termolese c è l imprenditore Giuseppe Montesanto, noto per essere anche il presidente della Confcommercio del bassomolise. La vespa, novità unica in regione, è esposta in viale Padre Pio ed è disponibile per tutti gli amanti e soprattutto curiosi per essere provata: usa un sistema ecologico, va a gpl per cui non inquina. La VulcanGas Molise è parte integrante dell azienda termolese che oggi si pregia di avere nella sua struttura commerciale l esemplare unico in Molise e probabilmente nel centro-sud Italia. La novità di rilievo è che la Vespa può andare a gpl, prodotto innovativo mai usato prima d ora. Il «nuovo» carburante va a sostituire la classica ed obsoleta miscela e di conseguenza la benzina, con un enorme risparmio nei consumi. Una novità dunque unica che si preannuncia tale ed è pronta per essere visionata e provata presso il punto vendita della Montesanto in Termoli. Singolare anche la scritta sul veicolo «Io vado a Gpl» proprio per richiamare l attenzione su una novità che si potrebbe rivelare innovativa, proiettata appunto verso il futuro in chiave di un eventuale abbattimento dei costi e soprattutto per il sistema ecologico che usa, il gpl, che non inquina. La Brigida di Termoli trionfa nella Coppa Speranze del Gruppo Fiat LA Brigida trionfa a Termoli. Come nel 2006, anno dell ultima edizione a Termoli della Coppa Speranze Gruppo Fiat, è la Scuola Media «Brigida» di Termoli ad aggiudicarsi la Supercoppa Gli studenti della «Brigida» per appena 31 punti hanno avuto la meglio sulla Scuola Media «Bernacchia» di Termoli e l Istituto Comprensivo di Montenero di Bisaccia, rispettivamente seconda e terza classificata. Questa la classifica finale: 1. Media Statale «Brigida» (Termoli); 2. Media Statale «Bernacchia» (Termoli); 3. Istituto Comprensivo (Montenero Di Bisaccia); 4. Media Statale «Magliano» (Larino); 5. Media Statale «Gravino» (Ururi); 6. Istituto Comprensivo (Casacalenda); 7. Media Statale «Ricciardi» (Palata); 8. Istituto Comprensivo (Campomarino); 9. Istituto Comprensivo (Castelmauro); 10.Istituto Comprensivo (San Martino In Pensilis); 11.Media Statale «Cuoco» (Petacciato); 12.Istituto Comprensivo (Guglionesi). Da oggi, sarà online anche il video ufficiale della manifestazione, che potrà essere visto anche direttamente all interno del portale di youtube. Nei prossimi giorni poi sarà comunicata la data della premiazione, che come sempre si disputerà all interno del centro sportivo dello stabilimento Fpt di Termoli.

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS.

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS. Documento delle OO.SS. dell Università della Sapienza di Roma CGIL CISL UIL SNALS presentato all Assemblea dell Ateneo indetta dal Rettore sui provvedimenti del Governo adottati del decreto Legge 112/2008

Dettagli

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO 2 RAPPORTO UIL SUI COSTI DELLA POLITICA (LUGLIO 2012) COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO OLTRE 1,1 MILIONI DI PERSONE VIVONO DI POLITICA, IL 4,9% DEL TOTALE

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI PROVINCIA DI RAVENNA: I POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E PREMESSA Il tema dei costi della politica e della qualità della spesa pubblica assume una importanza strategica, in momento come quello attuale

Dettagli

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne TUTTOSCUOLA.COM Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne La FISM (Federazione Italiana delle Scuole Materne) denuncia la mancanza totale

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI Secondo le nostre stime, sono oltre 1,3 milioni le persone che vivono direttamente, o indirettamente, di politica.

Dettagli

RASSEGNA STAMPA TAGLI AL SOCIALE DEL COMUNE DI ROMA. 17 LUGLIO 2014 e giorni seguenti

RASSEGNA STAMPA TAGLI AL SOCIALE DEL COMUNE DI ROMA. 17 LUGLIO 2014 e giorni seguenti RASSEGNA STAMPA TAGLI AL SOCIALE DEL COMUNE DI ROMA 17 LUGLIO 2014 e giorni seguenti TELEVISIONI Trasmissione 56 Live : in studio: Francesca Danese e Claudio Cippitelli Conferenza stampa Social Pride,

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 Politica locale 23/01/2015 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 7 SILVIA BIGNAMI Riforme, i renziani ai dissidenti Pd:

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

Cremona2030: una nuova governance locale per costruire territorio e sviluppo sociale

Cremona2030: una nuova governance locale per costruire territorio e sviluppo sociale dalla PROVINCIA al nuovo ENTE di AREA VASTA Cremona2030: una nuova governance locale per costruire territorio e sviluppo sociale a cura della federazione del PD di Cremona La legge 56/2014: limiti, rischi

Dettagli

Documento Congiunto delle Provincia di Vibo Valentia e di Crotone e di tutti i sindaci dei comuni ricadenti sui due territori.

Documento Congiunto delle Provincia di Vibo Valentia e di Crotone e di tutti i sindaci dei comuni ricadenti sui due territori. Documento Congiunto delle Provincia di Vibo Valentia e di Crotone e di tutti i sindaci dei comuni ricadenti sui due territori. Il Consiglio Provinciale ed il Consiglio Comunale di Vibo Valentia riunitisi

Dettagli

Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA

Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA Il recente decreto-legge 112/2008, emanato dal Governo il 25 giugno scorso e riguardante la manovra correttiva

Dettagli

News > Italia > Economia - Venerdì 24 Gennaio 2014, 16:30

News > Italia > Economia - Venerdì 24 Gennaio 2014, 16:30 Non investire fa male alla salute Erika Becchi Il settore sanitario italiano si avvia verso il pareggio di bilancio, ma con un prezzo molto caro per la comunità, che può contare sempre meno su servizi

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI BARCELLONA

ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI BARCELLONA VERBALE DEL CONSIGLIO DELLA CASSA SCOLASTICA SEDUTA DELL 11.11.2015 In data 11 novembre 2015, alle ore 18.00, su convocazione ordinaria, si sono riuniti i componenti della Cassa Scolastica per discutere

Dettagli

Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA.

Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA. Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA. E sicuramente un onore per me, che sono fresco di nomina, avere l incarico di relatore per le Parti

Dettagli

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 Odg Fondi contrattuali, varie ed eventuali. Per l'azienda sono presenti: dott.ssa Valori, dott.ssa Biancheri, dott.ssa Battistoni, dott.ssa Pellegrini, dott. Orlando Valori

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

ORDINANZA N. 284 ANNO 2013 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: - Gaetano SILVESTRI

ORDINANZA N. 284 ANNO 2013 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: - Gaetano SILVESTRI ORDINANZA N. 284 ANNO 2013 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: - Gaetano SILVESTRI Presidente - Luigi MAZZELLA Giudice - Sabino CASSESE - Giuseppe

Dettagli

RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI

RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI Il tema della riduzione dei costi della politica,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI ZONA 4 DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI ZONA 4 DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI ZONA 4 DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE Approvato con delibera del CdZ4 N.127 del 09/05/2013 Parte prima PRINCIPI GENERALI Art. 1 PREMESSA Il presente regolamento definisce le finalità,

Dettagli

SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA PROVINCIALE

SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA PROVINCIALE SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA PROVINCIALE Via A. Diaz, 2 16129 GENOVA Tel.0105366356 FAX 010/8600173 genova@sap-nazionale.org www.sap-nazionale.org COMUNICATO STAMPA Per la sicurezza dei cittadini

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

BUDGET SANIT 24 GIUGNO 2010. apportate dalla L. 883/78 che cancellava completamente. il sistema mutualistico e rappresentava a tutti gli effetti

BUDGET SANIT 24 GIUGNO 2010. apportate dalla L. 883/78 che cancellava completamente. il sistema mutualistico e rappresentava a tutti gli effetti IL DIRETTORE GENERALE BUDGET SANIT 24 GIUGNO 2010 Le profonde trasformazioni nel settore della Sanità apportate dalla L. 883/78 che cancellava completamente il sistema mutualistico e rappresentava a tutti

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO TRA. domiciliato in Roma, via presso l Avv. A.d.B. che lo rappresenta contumace DISPOSITIVO FATTO E DIRITTO

TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO TRA. domiciliato in Roma, via presso l Avv. A.d.B. che lo rappresenta contumace DISPOSITIVO FATTO E DIRITTO Tribunale di Roma, Sez. Lavoro, 4 febbraio 2013 TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO Il Giudice designato, Dott. E. FOSCOLO Nelle cause riunite 16964/12 e 16966/12 TRA M.V. e M.G.S. Domiciliati in Roma, presso

Dettagli

CASA COMUNE. Trasparenza TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA

CASA COMUNE. Trasparenza TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA CASA COMUNE TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE Trasparenza In questi anni il distacco dei cittadini dalla politica ha raggiunto

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO CHE

IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO CHE IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO CHE - questo Consiglio ha votato in data 01/10/2008 un ordine del giorno in merito a Finanziaria 2008 e successivamente in data 31/3/2009 un ordine del giorno in merito a

Dettagli

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore di Gianni Trovati19 maggio 2015 il sole 24 ore Un rimborso quasi integrale per le più basse fra le pensioni coinvolte dal blocco-monti appena bocciato dalla

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca LINEE DI INDIRIZZO Partecipazione dei genitori e corresponsabilità educativa Pagina 1 di 8 Premessa La nostra Costituzione assegna alla famiglia e alla scuola la responsabilità di educare e di istruire

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Settore Sport - Prefettura e Forze dell Ordine - Società Modena Calcio - rappresentanze di tifosi UISP Modena Progetto Ultrà

Settore Sport - Prefettura e Forze dell Ordine - Società Modena Calcio - rappresentanze di tifosi UISP Modena Progetto Ultrà Progetto/azione Il tifoso protagonista della sicurezza Responsabilità Gabinetto del Sindaco Politiche per la Sicurezza Urbana Soggetti coinvolti Settore Sport - Prefettura e Forze dell Ordine - Società

Dettagli

SEMINARIO NAZIONALE Programma Annuale 2015

SEMINARIO NAZIONALE Programma Annuale 2015 SEMINARIO NAZIONALE Programma Annuale 2015 Firenze, 9 gennaio 2015 Auditorium Consiglio Regionale Toscana Conclusioni Anna Maria Santoro, Segretaria Nazionale FLC CGIL Ridare leggerezza e respiro alle

Dettagli

Sul governo e sul progetto dell istituzione scolastica

Sul governo e sul progetto dell istituzione scolastica Milano 8 aprile 2015 INCONTRO CON I CAPIGRUPPO CONSIGLIARI DI REGIONE LOMBARDIA Introduzione ai lavori a cura di Silvio Colombini (Segretario generale CISL Scuola Lombardia) Premessa Il Governo ha scelto

Dettagli

Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte

Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte BERGAMO / L Oriocenter, centro commerciale a Bergamo, prolungherà grazie agli effetti della manovra Monti il suo orario di apertura fino a mezzanotte

Dettagli

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Siamo qui... Ad un anno di distanza dalle elezioni comunali usciamo con questo nuova pubblicazione il cui obbiettivo

Dettagli

Cogliamo inoltre l occasione per inviarle il bando del concorso The Heart of the Theatre, The Theatre has a Heart.

Cogliamo inoltre l occasione per inviarle il bando del concorso The Heart of the Theatre, The Theatre has a Heart. 1 FantaCity Festival Perugia, 8-11 Aprile 2010 Concorso per le scuole secondarie di II grado, laboratori extrascolastici, gruppi teatrali giovanili dell Unione Europea The heart of the theatre, the theatre

Dettagli

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa 22 novembre 2010 Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009 Sintesi per la stampa La diffusione dei reati: al Sud più rapine, scippi, minacce, furti di veicoli, al Centro-Nord più furti

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

10 CONCORSO NAZIONALE di Musica d insieme 2015 per Scuole REGOLAMENTO

10 CONCORSO NAZIONALE di Musica d insieme 2015 per Scuole REGOLAMENTO 10 CONCORSO NAZIONALE di Musica d insieme 2015 per Scuole REGOLAMENTO Art. 1 L Istituto Comprensivo L. Montini di Campobasso, con il patrocinio dell Ufficio Scolastico Regionale per il Molise, della Regione

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA Premessa Il Comune di Colonna istituisce il "Consiglio Comunale dei Ragazzi" (CCR), come previsto dall'art. 5 Bis dello Statuto Comunale

Dettagli

Milano, 12 ottobre 2015. Alla Cortese attenzione: Presidenti di Sezione Ana Referenti Centro Studi Ana per copia conoscenza: Comm.

Milano, 12 ottobre 2015. Alla Cortese attenzione: Presidenti di Sezione Ana Referenti Centro Studi Ana per copia conoscenza: Comm. Milano, 12 ottobre 2015 Alla Cortese attenzione: Presidenti di Sezione Ana Referenti Centro Studi Ana per copia conoscenza: Comm. Centro Studi Ana Prot. N. CS 98_2015 Oggetto: concorso per le scuole Il

Dettagli

Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!!

Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!! Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!! IL FESTIVAL DI TEATRO DELLE SCUOLE È UN PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON ASSESSORATO ALLA CULTURA E CON IL CONTRIBUTO DI Un occasione di incontro e di

Dettagli

Risonanza magnetica nucleare, nuovo apparecchio al Medical Center

Risonanza magnetica nucleare, nuovo apparecchio al Medical Center Sabato 3 settembre 2011 15 TERMOLI Risonanza magnetica nucleare, nuovo apparecchio al Medical Center Tra le autorità presenti per lʼinaugurazione il governatore Iorio, il vescovo De Luca e il sindaco di

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Regolamento del Forum Comunale Giovani

Regolamento del Forum Comunale Giovani COMUNE DI CASTELVENERE Provincia di Benevento ------ Regolamento del Forum Comunale Giovani 1 INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9 - Art. 10 - Art. 11 -

Dettagli

Approvati con deliberazioni consiliari n. 28 e 29 dd. 09.07.2013.

Approvati con deliberazioni consiliari n. 28 e 29 dd. 09.07.2013. Regolamento e tabella tariffe per la concessione in uso dei locali dei nidi d infanzia, scuole dell infanzia comunali, ricreatori comunali e poli di aggregazione giovanile Approvati con deliberazioni consiliari

Dettagli

INCONTRO INFORMATIVO AMMINISTRAZIONE E OO.SS AL VIMINALE

INCONTRO INFORMATIVO AMMINISTRAZIONE E OO.SS AL VIMINALE CO.NA.PO. SINDACATO AUTONOMO VIGILI DEL FUOCO "nella nostra autonomia la Vostra sicurezza" uuu Segreteria Generale Vico del Fiore, 21/23-54011 - Aulla (MS) Tel. 0187-421814 - Fax 06-98380115 Cell. 329-0692863

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DELLA STRADA CONCORSO FOTOGRAFICO I pericoli in un click

DALL ALTRA PARTE DELLA STRADA CONCORSO FOTOGRAFICO I pericoli in un click DALL ALTRA PARTE DELLA STRADA CONCORSO FOTOGRAFICO I pericoli in un click PRIMA EDIZIONE BANDO Il Liceo Classico Giuseppe Palmieri di Lecce, nell ottica di sensibilizzare tutti gli studenti e le studentesse

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

FRANCIA COSTITUZIONE DEL 1875 LEGGE RELATIVA ALL ORGANIZZAZIONE DEL SENATO (24 FEBBRAIO 1875)

FRANCIA COSTITUZIONE DEL 1875 LEGGE RELATIVA ALL ORGANIZZAZIONE DEL SENATO (24 FEBBRAIO 1875) FRANCIA LEGGE RELATIVA ALL ORGANIZZAZIONE DEL SENATO (24 FEBBRAIO 1875) Art. 1 Il Senato si compone di 300 membri: 225 eletti dai dipartimenti e dalle colonie e 75 eletti dall Assemblea nazionale. Art.

Dettagli

Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220

Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220 PARROCCHIA S. GIOVANNI BATTISTA BORGO SACCO Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220 VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI DATA 17 FEBBRAIO 2015 In data 17 febbraio

Dettagli

RUBRICA ATTUALITÀ n. 2 Settembre 2009

RUBRICA ATTUALITÀ n. 2 Settembre 2009 www.excursus.org Direttore responsabile: Luigi Grisolia RUBRICA ATTUALITÀ n. 2 Settembre 2009 L irragionevole durata dei processi nel nostro Paese di Luigi Grisolia Un interessante documentario dell Anm

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano

Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano Il convegno, svoltosi ad Acireale il 27 febbraio 2015 per iniziativa della Diocesi di Acireale assieme alla Associazione

Dettagli

Buco sanità, è ufficiale: i molisani pagano di tasca loro

Buco sanità, è ufficiale: i molisani pagano di tasca loro Primonumero.it - Primo Piano: Buco sanità, è ufficiale: i molisani pagano di tasca loro http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/stampabile.php?id=6981 Page 1 of 1 02/07/2010 Buco sanità, è ufficiale:

Dettagli

EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE STATUTO (gennaio 2015)

EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE STATUTO (gennaio 2015) EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE STATUTO (gennaio 2015) Art. 1 Natura giuridica e durata E Istituita dal Comune di Modena, dal Comune di Cesena, dal Comune di Bologna, dalla Regione Emilia Romagna, una

Dettagli

DEDUZIONI IN ORDINE ALLA RIMODULAZIONE DEL PIANO DI RIEQUILIBRIO. (Consiglio Comunale di Soverato del 18.10.2015)

DEDUZIONI IN ORDINE ALLA RIMODULAZIONE DEL PIANO DI RIEQUILIBRIO. (Consiglio Comunale di Soverato del 18.10.2015) DEDUZIONI IN ORDINE ALLA RIMODULAZIONE DEL PIANO DI RIEQUILIBRIO (Consiglio Comunale di Soverato del 18.10.2015) Preme innanzi tutto ribadire la propedeucità, all odierna rimodulazione del piano di riequilibrio,

Dettagli

COME CAMBIA IL SISTEMA PREVIDENZIALE DALLA LEGGE DI STABILITA AL DECRETO MONTI. ALCUNE RIFLESSIONI

COME CAMBIA IL SISTEMA PREVIDENZIALE DALLA LEGGE DI STABILITA AL DECRETO MONTI. ALCUNE RIFLESSIONI COME CAMBIA IL SISTEMA PREVIDENZIALE DALLA LEGGE DI STABILITA AL DECRETO MONTI. ALCUNE RIFLESSIONI Gli ultimi eventi ai quali si sta assistendo, soprattutto a seguito della crisi economica e finanziaria

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Newsletter n. 102 del 30 aprile 2015 Facciamo il punto sulla legge per la Scuola

Newsletter n. 102 del 30 aprile 2015 Facciamo il punto sulla legge per la Scuola Newsletter n. 102 del 30 aprile 2015 Facciamo il punto sulla legge per la Scuola L'arrivo in Commissione del disegno di legge 2994 sulla scuola sta consentendo quel confronto parlamentare che è stato alla

Dettagli

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: Estense.com Vigarano, ecco il nuovo polo scolastico Paron: Scelta la data dell'11 settembre per riprenderci il futuro di Federica Pezzoli Vigarano Mainarda. Quello

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 16/06/2016 Pagina 21 PIER LUIGI TROMBETTA Dipendente in prova denuncia il titolare:

Dettagli

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un alta frequentazione di bambini con entrambi i genitori

Dettagli

Il confronto con la politica

Il confronto con la politica 48 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

Qualche dato sulla magistratura onoraria

Qualche dato sulla magistratura onoraria Lo stato dell arte Da un punto di vista definitorio i giudici onorari sono soggetti abilitati alla giurisdizione non appartenenti all ordine dei giudici professionali. La loro esistenza nel nostro ordinamento

Dettagli

SCUOLA LE COSE SI POSSONO FARE CI STIAMO PROVANDO

SCUOLA LE COSE SI POSSONO FARE CI STIAMO PROVANDO LE COSE SI POSSONO FARE CI STIAMO PROVANDO 1. Investire nel capitale umano per essere una superpotenza culturale Il Ddl di riforma della scuola è stato approvato alla Camera. A giugno sarà votato al Senato.

Dettagli

IL BLUFF DE L ESPRESSO. Critica 1 l analisi si limita agli enti che ci tengono a farsi belli della propria virtuosità (mentre gli asini se la battono)

IL BLUFF DE L ESPRESSO. Critica 1 l analisi si limita agli enti che ci tengono a farsi belli della propria virtuosità (mentre gli asini se la battono) IL BLUFF DE L ESPRESSO Critica 1 l analisi si limita agli enti che ci tengono a farsi belli della propria virtuosità (mentre gli asini se la battono) Si tratterebbe del fenomeno che in termini tecnici

Dettagli

Volontariato Brescia ONLUS I SERVIZI. partecipazione alle spese per i danni subiti

Volontariato Brescia ONLUS I SERVIZI. partecipazione alle spese per i danni subiti Associazione di volontariato ASSOARMA Croce Rossa Italiana Comitato locale di Brescia Volontariato Brescia ONLUS Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà Comune di Brescia SETTORE SICUREZZA

Dettagli

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità Convegno rivolto a dirigenti e personale docente della scuola Fondazione CUOA Altavilla Vicentina, 21 maggio 2008 15.00 18.00 1 Il 21 maggio scorso, la Fondazione

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

9 CONCORSO NAZIONALE di Musica d insieme 2014 per Scuole REGOLAMENTO

9 CONCORSO NAZIONALE di Musica d insieme 2014 per Scuole REGOLAMENTO 9 CONCORSO NAZIONALE di Musica d insieme 2014 per Scuole REGOLAMENTO Art. 1 L Istituto Comprensivo L. Montini di Campobasso, con il patrocinio dell Ufficio Scolastico Regionale per il Molise, della Presidenza

Dettagli

1 maggio, festa del lavoro sfruttato a Carrefour. Intervista a una lavoratrice.

1 maggio, festa del lavoro sfruttato a Carrefour. Intervista a una lavoratrice. Primo maggio, festa dei lavoratori, il Carrefour di Lucca rimane aperto. Abbiamo colto l occasione per intervistare una lavoratrice del supermercato e approfondire altri argomenti, tra cui la recente decisione

Dettagli

Federazione Scacchistica Italiana Regolamento dei Giochi Sportivi Studenteschi

Federazione Scacchistica Italiana Regolamento dei Giochi Sportivi Studenteschi 1. Premessa REGOLAMENTO dei Giochi Sportivi Studenteschi F.S.I. Questo documento recepisce la normativa annuale emanata dal M.I.U.R. - Dipartimento per l Istruzione, Direzione Generale per lo studente,

Dettagli

Germania: il modello da seguire?

Germania: il modello da seguire? Daniel Gros Germania: il modello da seguire? Negli ultimi dieci anni l economia europea ha visto svariati rovesciamenti di fronte: la Germania, ad esempio, da malato d Europa ne è diventato il modello.

Dettagli

INDICE ANCI PDF. 29/10/2008 Il Sole 24 Ore Difesa coordinata tra i sindaci sui titoli derivati

INDICE ANCI PDF. 29/10/2008 Il Sole 24 Ore Difesa coordinata tra i sindaci sui titoli derivati ANCI PDF 29/10/2008 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che

Dettagli

Outlook finanziario dell agricoltura europea

Outlook finanziario dell agricoltura europea Gian Luca Bagnara Outlook finanziario dell agricoltura europea I prezzi agricoli hanno colpito i titoli dei giornali negli ultimi cinque anni a causa della loro volatilità. Tuttavia, questa volatilità

Dettagli

STATI GENERALI PER LA SICUREZZA STRADALE 2015 E' TEMPO DI AGIRE. LOTTA ALLA VIOLENZA STRADALE

STATI GENERALI PER LA SICUREZZA STRADALE 2015 E' TEMPO DI AGIRE. LOTTA ALLA VIOLENZA STRADALE " LA FONDAZIONE LUIGI GUCCIONE SOSTIENE IL DECENNIO DI AZIONE PER LA SICUREZZA STRADALE 2011-2020" FLG E COMPONENTE DELLA FEDERAZIONE EUROPEA VITTIME DELLA STRADA E DELL ALLEANZA GLOBALE DELLE ONG PER

Dettagli

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di aprire un percorso istituzionale attraverso il quale

Dettagli

PRIMI IN SICUREZZA La prevenzione si impara a scuola: idee, ricerche, proposte e messaggi,

PRIMI IN SICUREZZA La prevenzione si impara a scuola: idee, ricerche, proposte e messaggi, PRIMI IN SICUREZZA La prevenzione si impara a scuola: idee, ricerche, proposte e messaggi, XIV EDIZIONE Promossa da ANMIL Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro OKAY! Attività

Dettagli

S E G R E T E R I A P R O V I N CI A L E S I E N A Via delle Sperandie nr. 43 Siena

S E G R E T E R I A P R O V I N CI A L E S I E N A Via delle Sperandie nr. 43 Siena COMUNICATO STAMPA S E G R E T E R I A P R O V I N CI A L E S I E N A A SIENA, MAI NESSUN CASO ALDROVANDI Da diverso tempo la UGL Polizia di Stato ha intrapreso, in ambito nazionale, una energica opera

Dettagli

Sezioni primavera e anticipi nella Scuola dell infanzia: dati, analisi critica e prospettive

Sezioni primavera e anticipi nella Scuola dell infanzia: dati, analisi critica e prospettive Sezioni primavera e anticipi nella Scuola dell infanzia: dati, analisi critica e prospettive Sergio Govi Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Come è noto, da alcuni anni il settore

Dettagli

4 CONCORSO NAZIONALE di Musica d insieme REGOLAMENTO

4 CONCORSO NAZIONALE di Musica d insieme REGOLAMENTO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Leopoldo Montini Via Scarano, 9 Tel 0874/405740 (Uffici) Fax 0874/405750 Tel. 0874/405741 (Presidenza) C.F.80003530708 Cod. mecc. CBIC822004 E-mail: cbmm00300q@istruzione.it

Dettagli

Richiesta incontro con il CAPO

Richiesta incontro con il CAPO 4 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

Considerazioni preliminari di sintesi.

Considerazioni preliminari di sintesi. Considerazioni preliminari di sintesi. La formazione del bilancio di previsione 2010 avviene al termine dell anno in cui si ritiene si sia registrato il picco della recente recessione economica, con tutte

Dettagli

CONFERENZA STAMPA 31 AGOSTO 2010 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

CONFERENZA STAMPA 31 AGOSTO 2010 RELAZIONE ILLUSTRATIVA CONFERENZA STAMPA 31 AGOSTO 2010 RELAZIONE ILLUSTRATIVA Il 3 agosto la Giunta capitolina ha deliberato la concessione in uso gratuito di 6 nidi comunali appena ristrutturati. Ciò avverrà attraverso una

Dettagli

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA INCHIESTA CASE SVALIGIATE: NUMERI DA BRIVIDO E DIFENDERSI È QUASI IMPOSSIBILE SONO ORGANIZZATI COME MILITARI: NESSUN ANTIFURTO LI FERMA. CONTRO DI LORO LA POLIZIA HA MESSO IN CAMPO SUPER TECNOLOGIE, MA

Dettagli

Decreto sviluppo, un provvedimento da emendare

Decreto sviluppo, un provvedimento da emendare Decreto sviluppo, un provvedimento da emendare Inizia la discussione parlamentare sulla conversione in legge del decreto 70/2011. La FLC CGIL, dopo avere illustrato le sue proposte alla Commissione Cultura

Dettagli

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO AIMC PIEMONTE S. DAMIANO ( convegno UCIIM) 2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO Sentiamo ormai da qualche anno parlare di emergenza educativa ma io amo di più l espressione Sfida educativa

Dettagli

IL REATO DI OMICIDIO STRADALE

IL REATO DI OMICIDIO STRADALE Dossier n. 113 Ufficio Documentazione e Studi 29 ottobre 2015 IL REATO DI OMICIDIO STRADALE L Aula della Camera ha approvato in seconda lettura il testo unificato che prevede l introduzione del reato di

Dettagli

Circolare 1497 del 24/02/2012. A Tutti i Responsabili UIL - BAC Alle R.S.U. A Tutti i lavoratori LORO SEDI

Circolare 1497 del 24/02/2012. A Tutti i Responsabili UIL - BAC Alle R.S.U. A Tutti i lavoratori LORO SEDI Circolare 1497 del 24/02/2012 A Tutti i Responsabili UIL - BAC Alle R.S.U. A Tutti i lavoratori LORO SEDI CIRCOLARE INTERPRETATIVA SULLE PROGRESSIONI ECONOMICHE: PROTESTA FORMALE DELLA UILBAC A seguito

Dettagli

Lega Lombarda - Lega Nord per l Indipendenza della Padania. Sezione di Desio

Lega Lombarda - Lega Nord per l Indipendenza della Padania. Sezione di Desio Al Presidente del Consiglio Comunale dott. Carmine MESSAGGIERO Piazza Giovanni Paolo II 20832 DESIO (MB) e per conoscenza, al Sindaco di Desio ing. Roberto Corti e per conoscenza, ai Capigruppo Consiliari

Dettagli

DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE

DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE Convegno nazionale Senato delle autonomie/federalismo e riforma dell'ordinamento locale Roma, 14 Ottobre 2013 Tempio di Adriano Sala Convegni Piazza di Pietra Ore 9.30/14.00 DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE 2

Dettagli

Il Consiglio Generale riunitosi a Torino in data 14 Luglio 2015, ha stabilito il seguente Ordine Del Giorno specifico per il settore della Formazione:

Il Consiglio Generale riunitosi a Torino in data 14 Luglio 2015, ha stabilito il seguente Ordine Del Giorno specifico per il settore della Formazione: CONSIGLIO GENERALE (1) ORDINE DEL GIORNO SU FORMAZIONE Il Consiglio Generale riunitosi a Torino in data 14 Luglio 2015, ha stabilito il seguente Ordine Del Giorno specifico per il settore della Formazione:

Dettagli

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI Eccoci alla puntata finale del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it

Dettagli

I COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

I COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE Università degli Studi di Bari Il giorno 29.09.2010 alle ore 19.00, presso l aula delle cliniche ortopediche della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Policlinico di Bari, in seguito a convocazione del

Dettagli