Indice. PRESENTAZIONE pag. 3. POTENTIAL N ALPHA pag. 7. POTENTIAL N BETA pag. 11. POTENTIAL N GAMMA pag. 16. POTENTIAL N DELTA pag.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice. PRESENTAZIONE pag. 3. POTENTIAL N ALPHA pag. 7. POTENTIAL N BETA pag. 11. POTENTIAL N GAMMA pag. 16. POTENTIAL N DELTA pag."

Transcript

1

2 Indice PRESENTAZIONE pag. 3 POTENTIAL N ALPHA pag. 7 POTENTIAL N BETA pag. 11 POTENTIAL N GAMMA pag. 16 POTENTIAL N DELTA pag. 20 POTENTIAL N EPSILON pag. 24 POTENTIAL N KAPPA pag. 28 POTENTIAL N LAMBDA pag. 32 POTENTIAL N KHI pag. 36 POTENTIAL N PI pag. 40 POTENTIAL N SIGMA pag. 44 POTENTIAL N OMEGA pag. 48 SERENIUM pag. 52 PROCYALACE pag. 63 POTENTIAL N MU pag. 69 POTENTIAL N THETA pag. 78 VIRACTYL pag. 83 BALSAMO UNIVERSALE pag. 87 EUBIOTIC pag. 92 DECKELOR pag. 96 2

3 I POTENTIAL I POTENTIAL sono MICRO-NUTRIENTI, cioè elementi di nutrizione dell'ordine di grandezza inferiore al microgrammo. I POTENTIAL apportano all'organismo, sotto forma di elementi, i principi nutritivi essenziali con una biodisponibilità massima che permette di restaurare l'autoregolazione delle diverse funzioni dell'organismo e di ridare loro tutta la loro dinamicità e vitalità. I componenti dei POTENTIAL fanno parte delle sostanze più attive di varie origini: Sostanze di origine minerale (oligominerali), Sostanze di origine vegetale (piante medicinali e aromatiche), Vitamine e principi nutritivi primordiali (alghe, lieviti e principi alimentari) Ogni POTENTIAL è costruito in un ordine sequenziale particolare che gli permette di nutrire una funzione specifica dell'organismo. La particolarità della micronutrizione dei POTENTIAL è di ridare all'organismo degli elementi che gli permettano di ritornare allo schema funzionale originale che è sempre scritto a livello cellulare. Quando un funzionamento è perturbato, la memoria iniziale di equilibrio può essere riattivata con delle sostanze appropriate. Le sostanze presenti nei POTENTIAL sono diluite, dinamizzate e associate secondo un ordine specifico, che conferisce loro proprietà informazionali precise, differenti e complementari a quelle conosciute allo stato grezzo. Tale risultato è ottenuto grazie all' EFFETTO SEGNALE che permette alle cellule di rinutrirsi e così di rinutrire la funzione alla quale partecipano. I POTENTIAL consentono all'organismo il rilancio dell'informazione necessaria alla captazione ed alla metabolizzazione degli elementi nutritivi essenziali di cui essa necessita per donare ad ogni funzione principale armonia e dinamicità. 3

4 CONCEZIONE E FABBRICAZIONE DEI PRODOTTI PONTENTIAL N Il Laboratorio L.S.N. ha acquisito una grossa esperienza nel campo della nutrizione, basata sul lavoro di una équipe riunita sei anni fa attorno ad un concetto sul quale ciascun membro dell'équipe medica lavorava individualmente o in altri gruppi di lavoro da numerosi anni (da 10 a 20 anni a seconda dei membri dell'équipe). Il primo obiettivo è stato quello di produrre in forma industriale le formule che costituivano l oggetto di preparazioni magistrali prescritte dal medici dell équipe ai loro pazienti. Tutte queste formule erano quindi testate e utilizzate per la loro efficacia da numerosi anni. La ricerca è quindi proseguita molto attivamente per sei anni e ha permesso importanti miglioramenti nelle formule di partenza come pure scoperte interessanti. Il successo medico dell'équipe scientifica di L.S.N. è nell'essere riuscita a ottenere con complementi nutrizionali dei risultati più efficaci di quelli ottenuti con medicine allopatiche tradizionali comportanti, come sappiamo, effetti secondari e processi che contribuiscono qualche volta a deregolare meccanismi delicati dell'organismo. Ciò costituisce una vera innovazione e rivoluzione che, a nostro avviso, nessun altro prodotto nutrizionale sul mercato può rivendicare oggi. 1. Ogni prodotto ha per obiettivo, nella sua concezione, quello di contribuire a ripristinare le funzioni naturali dell'organismo nella loro integrità e nella loro propria capacità di autoregolarsi, cioè di incaricarsi da sole delle riparazioni necessarie al buono stato e al buon funzionamento dell organismo. 2. Per fare ciò, le formule elaborate sono ricalcate su processi che animano le funzioni nel loro lavoro per poterle rinutrire nelle loro differenti sfaccettature: contribuire a ripristinare la loro integrità al livello dei microequilibri e delle micro-circolazioni indispensabili al loro funzionamento o partecipare alla loro nutrizione e alla loro dinamizzazione per potenziarle al meglio quando sono già in buon funzionamento. 3. Queste formule ricalcano le funzioni e le risituano sempre nel contesto generale della loro azione nell'organismo, cioè esse integreranno a monte e a valle l organo desiderato e parteciperanno così alla nutrizione e al ristabilimento delle circolazioni e degli equilibri; a monte al livello dei comandi e a valle al livello delle altre funzioni che ne sono dipendenti. 4. Le formulazioni utilizzate sono micro-nutrizionali, non apportano che dei microelementi necessari agli scambi inter e intracellulari così come delle informazioni Segnale che permetteranno alla funzione, all'organismo di identificare, captare e metabolizzare gli elementi nutrizionali e nutritivi di cui ha bisogno. Essi che sono generalmente presenti nel nutrimento ma non captati e metabolizzati sia perché il nutrimento, troppo trasformato, non annovera più mediatori necessari a questa captazione e a questa metabolizzazione, sia perché l'organismo ha perduto momentaneamente le sue capacità di rigenerarsi identificando e compensando automaticamente le sue carenze per situazioni dovute anch'esse a carenze, a traumi fisici o psichici (legati ad aggressioni interne, microbiche, virali, psichiche o esterne, shock fisico o psicologico). 5. L'efficacia di queste formule, aldilà della strategia di ricalcarsi alla funzione e di utilizzare l'effetto segnale che la micronutrizione consente, risiede nella specificità della loro concezione e della loro realizzazione. a) Le formule sono ricche e complesse, fanno appello ad ingredienti delle differenti origini utilizzate in farmacie (minerale, metalli, fito, vitamine) così come ad altri approcci, principi alimentari, che sono di grande interesse per essere supporti e veicoli di queste informazioni. b) Le formule sono elaborate in sequenze dinamiche che danno la loro eccezionale operatività ai prodotti. Ritornando alle fonti della farmacopea e dei preparati tradizionali, l'équipe ha messo in luce che l'ordine d'integrazione dei componenti nella formula ha un'incidenza diretta considerevole e verificata sull'efficacia ottenuta. Così ciascun prodotto comprende da 20 a 30 ingredienti che sono posizionati in un ordine specifico gli uni in rapporto agli altri. Quest'ordine permette di potenziarne totalmente l'effetto ad un livello estremamente elevato che oltrepassa tutto ciò che ci si può attendere dai prodotti utilizzati in genere o in combinazione spesso data. Questa sequenza, una volta costruita e debitamente omogeneizzata e dinamizzata secondo un procedimento specifico, può essere inserita in ogni tipo di 4

5 forma galenica e in ogni tipo di prodotto alimentare senza perdere le sue proprietà attive. È dunque possibile presentarlo in forma solida come in forma liquida a condizione che il processo di fabbricazione sia stato rispettato. Riassumendo 1. Procedimento di fabbricazione esclusivo e difficilmente copiabile e che è all'origine di questa efficacia. Utilizzo di sostanze autorizzate provenienti dalle differenti origini, minerale, fito ecc., organizzate in sequenze che danno loro un'efficacia eccezionale. 2. Concetto di funzione e di creazione dei prodotti che si basa sul ripristino dell'organismo, delle sue funzioni e dei suoi organi nelle loro capacità di rigenerarsi e di procedere alle autoregolazioni necessarie all'adattamento dell'essere e alla sua buona salute. I POTENTIAL hanno un'efficacia massima col dosaggio minimo evitando qualsiasi sovraccarico e qualsiasi affaticamento dell'organismo. I POTENTIAL permettono, inoltre, di attivare al massimo il pieno potenziale delle funzioni dell'organismo senza mai oltrepassarlo. I POTENTIAL sono senza alcun'assuefazione. Rieducano l'organismo a captare e a metabolizzare da solo le sostanze di cui ha bisogno invece di metterlo in dipendenza con apporti ponderali talvolta eccessivi che si sostituiranno a lui. I potential, grazie alla loro capacità di catalizzare l'effetto delle sostanze ponderali, sono un eccellente complemento a prescrizioni ponderali qualora ciò sia necessario e permettono di limitarne le quantità amministrate e la loro durata per un effetto ottimale. L'INTERESSE DEI POTENTIAL Sono d'origine naturale Sono privi di tossicità Non c'è rischio di assuefazione Non ci sono effetti secondari Stimolano e nutrono le funzioni Sono compatibili con le altre cure AGISCONO PER SINERGIA Del minerale Del vegetale Delle vitamine Dei principi alimentari SONO PRODOTTI DI ALTA TECNOLOGIA I POTENTIAL sono fabbricati in laboratorio farmaceutico. Sono fabbricati mediante doppia impregnazione e per livelli successivi del minerale, del vegetale e dei principi alimentari. Sono controllati dall'inizio alla fine della catena di fabbricazione. 5

6 LA MICRONUTRIZIONE SEQUENZIALE La Micronutrizione Sequenziale è l'ultima generazione della lunga linea delle terapeutiche del terreno i cui apporti sono stati fondamentali in questi ultimi 50 anni. Essa costituisce un risultato ed una innovazione chiave ed oggi apre campi d'applicazione nuovi e prospettive terapeutiche importantissime che integrano i vantaggi di queste azioni di terreno e della nutrizione e permettono di superarne i limiti. La Micronutrizione Sequenziale permette di avere contemporaneamente un'azione generale sull'organismo ed un'azione mirata su di una funzione o un organo. La Micronutrizione Sequenziale utilizza gli elementi nutritivi di una misura pari o inferiore al microgrammo, uniti tra loro secondo un ordine particolare. La Micronutrizione Sequenziale apporta, in maniera concreta, elementi di cui la cellula ha bisogno sotto forma di microelementi le cui grandezza permette una penetrazione ed un'assimilazione cellulare diretta. L'effetto è quasi immediato senza rischio di sovraccarico o di saturazione e senza effetti secondari. La Micronutrizione Sequenziale permette di combinare elementi numerosi e complementari impossibili da riunire in una in misura ponderale ma necessari alla nutrizione generale dell'organismo. Il carattere sequenziale delle formule (brevetto depositato) permette di avere un'azione mirata e specifica sulla funzione o sull'organo che andiamo a considerare. Questa triplice caratteristica costituisce un'innovazione ed un apporto maggiore nel tipo e nell'efficacia della terapeutica: Combinare un'azione generale su tutto l'organismo (nutrizione generale del terreno) ed un'azione specifica su di una funzione particolare. Rieducare l'organismo a captare e metabolizzare ciò di cui ha bisogno anziché farlo dipendere dall'apporto ponderale esterno. La filosofia terapeutica della Micronutrizione Sequenziale mira a ridare all'organismo la possibilità di autoregolarsi e di assicurare il suo adattamento e la sua difesa, esprimendosi al massimo del suo potenziale attraverso ciascuna delle sue funzioni. 6

7 POTENTIAL N ALPHA Complemento alimentare micro nutrizionale partecipante al Metabolismo dell Immunità 7

8 SINTESI DI POTENTIAL N ALPHA L associazione in sequenza di differenti micro-elementi mirati permetterà l autoregolazione della funzione immunità con un azione: 1. di rinforzo del Sistema nervoso centrale sempre interessato in occasione di turbe immunitarie: Aminoacidi indispensabili: alghe: Porphyra umbilicalis, Laminaria digitata; noce Vitamina B1, C Oligo-elementi che intervengono nell equilibrio neuronale: magnesio, zinco 2. di rinforzo dell immunità cellulare e umorale: Pompelmo, mirto, alloro Timo: ferro e zinco, vitamina A: porphyra, laminaria, vitamina B6 Linfociti: zinco, ferro e magnesio, vitamina C, laminaria, Shitake, Maitake, tartufo del Perigord, spugnolo, noce 3. di difesa e/o di riparazione della protezione membranaria: Acidi grassi polinsaturi: alghe, vitamina B6, noce 4. di stimolazione degli emuntori: Rene, intestino, pelle, polmone: la cui funzione è sempre alterata nel caso di diminuzione delle difese immunitarie: Pophyra, laminaria, inchiostro di polipo, lieviti. 5. di difesa anti-radicale: C è sempre sovrapproduzione di radicali liberi quando c è un infezione Zinco; Vitamina A, C, E: noce, acerola, mirtillo 8

9 POTENTIAL N ALPHA Complemento micro-nutrizionale partecipante al metabolismo dell immunità Magnesio: Il Magnesio svolge un ruolo importante nella difesa immunitaria: esso modula la sintesi e la liberazione del complemento, degli Anticorpi e delle citochine. Esso modula l azione dei linfociti B. Controlla la degranulazione dei mastociti e dei polinucleati con il suo effetto stabilizzante delle membrane. Ferro: La carenza di Ferro comporta un alterazione delle difese immunitarie: alterazione dell immunità cellulare: sulla discendenza dei neutrofili e dell immunità umorale. Zinco: Lo Zinco consente la sintesi delle prostaglandine e dei leucotrieni, attivando la fosfolipasi A 2, la lipossigenasi e la ciclo-ossigenasi consentendo la chemiotassi dei polinucleati neutrofili e eosinofili. Lo Zinco è indispensabile per l attività della Timulina. La maturazione dei linfociti T necessita la presenza dello Zinco. Lo Zinco è anche indispensabile all attività della nucleoside forsforilasi indispensabile ai linfociti. Lo Zinco è anche indispensabile all immunità umorale. La carenza di Zinco comporta una diminuzione della produzione di linfochine, di produzione delle IgG e delle IgM e di secrezione di timulina. La carenza di Zinco comporta anche un inibizione della secrezione di interluchina IL 2, delle linfochine e delle citochine. La carenza di Zinco comporta anche un aumento del cortisolo libero che comporta un effetto di distruzione dei linfociti. AZZERUOLA Malpighia Glabra Aumenta la mobilità dei leucociti e la sintesi dell interferone; protegge le membrane leucocitarie dal danno ossidativo. ALLORO Laurus Nobilis Azione anti-infiammatoria, proprietà anti-infettive polmonari e urinarie; azione sul sistema linfatico. MIRTILLO Vaccinium Myrtillus Proprietà antiossidanti; antocianosiche, antisettiche in particolare urinarie. MIRTO Myrtus Communis Azione immunomodulatrice antifungica, antibatterica, antivirale, anti-infiammatoria. POMPELMO Citrus Decumana Azione pro-immunitaria; antivirale, antimicotica e antiparassitaria. NOCE DEL BRASILE Azione stimolante dei processi di difesa immunitaria (Mg); interviene a livello della fagocitosi e delle popolazioni linfocitarie (SE, glutammine; azione antiossidante). SPUGNOLO CONICO Azione pro-immunitaria TARTUFO DEL PERIGORD Rinforzo del sistema nervoso centrale e immunostimolante. NOCE DI NANGAILLES Canarium indicum Azione antiossidante e stimolante del sistema immunitario. 9

10 INCHIOSTRO DI POLIPO Azione disintossicante SHITAKE Lentinus edodes Azione immunostimolante (sui linfociti T4 e macrofagi) con il lentiname e antivirale con l eritadinina. SHITAKE Mycelium Rinforza fortemente le difese immunitarie. LAMINARIA DIGITATA Azione pro-immunitaria. Favorisce l attività dei macrofagi. MAITAKE Grifola frondosa Azione immunostimolante PORPHYRA UMBICALIS Polisaccarina solfatata. La frazione solfato ha una forte attività immunitaria. LIEVITI ARRICCHITI AL SELENIO Lieviti arricchiti: Saccharomyces Cerevisiae Il S.C. è un fungo microscopico. Esso è di una ricchezza considerevole. Costituenti: Minerali: fosforo, potassio, magnesio; facendoli crescere in siti arricchiti di minerali come il selenio è possibile raccogliere su questi lieviti dei principi attivi supplementari e un attività anti-radicale. Zuccheri: glicogeno Lipidi: stearina, palmitina, acido arachidoinico, lecitine, numerosi steroli: ergosterolo e zimosterolo Protidi: zimocaseina, cerevisina, ricche di aminoacidi: acido glutammico, cisteina, glicocolla Enzimi in grande quantità: zimasi, invertina, maltasi, fosfatasi. Vitamine: tutto l insieme delle vitamine del gruppo B: fattori essenziali alla respirazione e alla nutrizione cellulare: B1: protettrice ed equilibrante del sistema nervoso. B2: favorisce la respirazione cellulare. B6: favorisce la protezione della pelle. B3, B4, B5, B7, B9, B12, PP: permettono l assimilazione dei glucidi e dei grassi. Ac. pantotenico: azione molto importante sul fegato, sulle mucose respiratorie e digestive: provitamina D, vitamina E, vitamina H Proprietà: azione sugli emuntori: intestino: mantenimento e ricostruzione della flora, sul fegato, sulla pelle e sul polmone azione di regolazione sul sistema nervoso centrale azione stimolante delle ghiandole endocrine: tiroide, pancreas, ghiandole surrenali, ghiandole sessuali azione tonica generale, cardiaca e circolatoria Vitamina A: la vitamina A agisce per stimolazione della sintesi RNA messaggero. Il suo ruolo nella crescita cellulare è indispensabile e la sua partecipazione è chiaramente dimostrata nella stimolazione immunitaria. Vitamina B6: l istidina decarbossilasi utilizza la vitamina B6 per produrre l istamina partendo dall istidina. Essa interviene nei conflitti antigene-anticorpi Vitamina C: la vitamina C aumenta la mobilità dei leucociti ed aumenta la sintesi dell interferone. Essa protegge le membrane leucocitarie dal danno ossidativo. Vitamina E: la vitamina E è un antiossidante essenziale alla vitalità cellulare. Essa partecipa alla formazione ed alla struttura dei fosfolipidi della membrana e possiede un azione stabilizzatrice sulle membrane. Vitamina H: la Biotina è il co-enzima di quattro carbossilasi che sono indispensabili ai leucociti. Vitamina PP: la Niacina PP consente i fenomeni di ossido-riduzione dell organismo. Essi portano alla formazione del NAD e del NADP che sono dei co-substrati degli enzimi indispensabili al metabolismo. 10

11 POTENTIAL N BETA Complemento alimentare micro nutrizionale Partecipante al Metabolismo della Detossicazione 11

12 SINTESI DI POTENTIAL N BETA Potential N Beta grazie ai suoi composti sinergici permette di rinforzare il corpo nella sua funzione di detossicazione dell organismo: 1. Riequilibrando il Sistema Nervoso Centrale: metalli e aminoacidi ad azione cerebrale con l apporto: di oligo-elementi regolatori del sistema nervoso centrale come il cobalto, lo zinco e le vitamine B di piante: laminarie e fucus (molto ricche di aminoacidi); acidi grassi polinsaturi per la protezione delle cellule neuronali 2. Rinforzando l azione disintossicante generale. a) Stimolando gli emuntori: fegato, vescica biliare, rene, polmone, pelle, intestino fegato: raphanus niger, ribes grossularia, plancton, pirus malus, olea europea, citrus limonum vescica biliare: raphanus niger, olea auropea, cerefolium sativum, laminaria pelle: olea borrago officinalis, olea <palma>, laminaria digitata, fucus vesciculosus intestino: pirus malus, oryza sativa, sambucus nigra, olea europea, ribes grossularia, olea borrago officinalis, laminaria digitata, fucus vesciculosus rene: sambucus nigra, ananas sativus, apium sativus, cerefolium sativum, ribes grossularia, oryza sativa, citrus limonum, olea borrago officinalis b) In azione disintossicante cellulare: ferro: composto dei citocromi zinco: composto da numerosi enzimi: ossidoriduttasi e alcool deidrogenasi, permette il metabolismo della vitamina A; olio di palma; fucus vesciculosus, laminaria digitata; lieviti 3. Aumentando la circolazione generale a) controllando l equilibrio acido-basico garante dell equilibrio delle principali funzioni dell organismo (zinco) e controllando gli scambi cellulari (magnesio) con la protezione delle pareti vascolari: acidi grassi e con gli aminoacidi neuromediatori b) apportando sostanze anti-radicali olea europea, pirus malus, alghe: laminaria digitata (Mn, Zn, vitamina A, vitamina C, vitamina B, fucus vesciculosus (Mn, Zn, vit. A, C), saccharomyces cerevisiae (Se), plancton, zinco composto del sito attivo della SOD, con azione antiossidante dello zinco sul ferro c) proteggendo le membrane cellulari: acidi grassi e fotofori: alghe e lieviti; olio di borragine e d onagra. 12

13 POTENTIAL N BETA Complemento micro-nutrizionale partecipante al metabolismo della disintossicazione Zinco: Lo Zinco interviene nell'attività di quasi 200 enzimi. Interviene nei sistemi enzimatici come le ossidoriduttasi come l'acool deidrogenasi, il citocromo riduttasi e la SOD. Gli enzimi coinvolti dallo zinco hanno un'importanza metabolica considerevole: la glicolisi, la via dei pentosi, la neuglucogenesi, il metabolismo dei lipidi, e degli acidi grassi. Ha un ruolo molto importante nell'equilibrio acido-basico (anidrasi carbonica). Ha un ruolo molto importante nell'infiammazione (in occasione dell'infiammazione una diminuzione dello zinco comporta un afflusso e un'attivazione dei macrofagi e dei polinucleati). Lo zinco stabilizza le membrane cellulari accoppiandosi con i gruppi tioli evitando loro così di reagire con il ferro evitando anche una produzione di H202 radicale libero instabile. Giuoca un ruolo molto importante nel metabolismo della Vitamina A. Interviene nella sua mobilità al livello del fegato, è indispensabile alla formazione del retinolo, il solo attivo al livello del tessuto grazie all'alcool deidrogenato. Stabilizza le strutture proteiche e svolge un ruolo nell'espressione dei malesseri. Magnesio: Il Magnesio è uno stabilizzatore di neuroni, stabilizza i recettori che sono attivati dal glucomannano e dall'aspartame che sono aminoacidi eccitatori che provocano un'entrata del calcio nei neuroni e inducono una ipereccitabilità. Agisce come co-fattore enzimatico e modula i sistemi di trasporto del Na + e del K + in tutti i tessuti. È indispensabile alla sintesi delle molecole di A.T.P. Ferro: Il Ferro svolge un ruolo importante nella costituzione di elementi indispensabili alla disintossicazione come i citocromi. RADICCHIO NERO Raphanus Niger Azione colagoga: provoca lo svuotamento della vescica biliare, stimola la cellula epatica, ha un'azione diuretica. SCORZA DI SAMBUCO Sambucus Nigra Aumenta l'eliminazione urinaria, regola il peristaltismo intestinale, ha un'azione depurativa ANANAS Ananas Sativus Ha un'azione disintossicante, diuretica; anti-infiammatoria e anti-edema MELA Pirus Malus Ha un'azione diuretica uricolitica, ipocolesterolica, regola il funzionamento di un enzima intestinale battericida, favorisce la secrezione intestinale, ha un'azione depurativa del sangue. CERFOGLIO Cerfolium Sativum Azione depurativa, diuretica, colago OLIVO Olea Europea Stimola il fegato, la vescica biliare, il peristaltismo intestinale; anti-ossidante UVA SPINA Ribes Grossularia Ha proprietà decongestionanti epatiche, diuretiche, depurative, regola il peristaltismo intestinale SEDANO Apium Sativus Depurativo, diuretico, aumenta il metabolismo 13

14 RISO Oryza Sativa Favorisce l'eliminazione dell'urea, astringente; ha un'azione regolatrice sull'intestino. LIMONE Citrus limonum Aumenta l'eliminazione dell'acido urico. Protegge il fegato; diminuisce l'efficacia delle sostanze indotte alla formazione dei radicali liberi, regola il metabolismo del colesterolo. OLIO DI BORRAGINE Oleum borrago officinalis Depurativo, diuretico e stimola l'eliminazione intestinale LAMINARIA DIGITATA Alga bruna molto ricca di elementi minerali e di vitamine A, B3, B5, C; partecipa alla regolazione del metabolismo dei lipidi e degli idrati di carbonio; ha effetti epatoprotettori e partecipa alla difesa anti-radicale. Ha carattere mucillaginoso (favorisce i regimi ipocalorici e regolarizza il transito intestinale) OLIO DI PALMA Depurativo, astringente; molto ricco di acidi grassi insaturi e polinsaturi. Forti proprietà disintossicanti. PLANCTON Ha un effetto regolatore del metabolismo dei lipidi FUCUS VESCICULOSUS Alga bruna ricca di vitamine A, C, E e di aminoacidi essenziali. Azione disintossicante, depurativa e stimolante l'eliminazione intestinale; favorisce il dimagrimento. Stimolante della circolazione sanguigna e dello scambio cellulare; azione sull'eliminazione delle tossine. LIEVITI ARRICCHITI AL SELENIO Lieviti arricchiti: Saccharomyces cerevisiae Il S.C. è un fungo microscopio. È di considerevole ricchezza. Costituenti: Minerali: fosforo, potassio, magnesio. Facendoli crescere su siti arricchiti di minerali come il selenio, è possibile raccogliere su questi lieviti principi attivi supplementari ed un'attività antiradicale Zuccheri: glicogeno Lipidi: stearina, palmitina, acido arachidomico, lecitine Numerosi steroli: ergosterolo, zimosterolo Protidi: zimocaseina, cerevisina, ricche di aminoacidi: istidina, arginina, lisina, triptofano, cistina, leucina, acido glutammico Glutatione: proteina solfurata ricca di aminoacidi: acido glutammico, cistina, glicocolla Enzimi: in grande quantità: zimasi, invertina, maltasi e fosfatasi Vitamine: tutto l'insieme delle vitamine del gruppo B: fattori essenziali alla respirazione e alla nutrizione cellulare. B1: protettrice ed equilibrante del sistema nervoso; B2: favorisce la respirazione cellulare; B6: favorisce la protezione della pelle; B3, B4, B5, B7, B9, B12, PP: permette l'assimilazione dei glucidi e dei grassi; Ac. pantotenico: azione molto importante sul fegato, sulle mucose respiratorie e digestive; provitamina D, vitamina E, vitamina H. Proprietà: Azione sugli emuntori: intestino: mantenimento e ricostruzione della flora, sul fegato, sulla pelle, sul polmone Azione sul sistema nervoso centrale: regolatore Azione stimolante delle ghiandole endocrine: tiroide, pancreas, ghiandole surrenali, ghiandole sessuali Azione tonica generale, cardiaca e circolatoria Vitamina A: la Vitamina A è una vitamina anti-radicale 14

15 Vitamina B1: essa agisce come co-enzima dei complessi di disidrogenasi, partecipa al metabolismo degli idrati di carbonio. Vitamina B6: la vitamina B6 interviene nella formazione dei glucosi a partire dagli aminoacidi. Diminuisce il tasso d'acido ossalico nelle urine. Vitamina B9 Acido Folico: è un co-enzima nella biosintesi delle basi puriniche e pirimidiniche. La sua carenza comporta turbe della nutrizione. Interviene nella sintesi di certi aminoacidi. Vitamina C: la vitamina C è una vitamina anti-radicale: Vitamina F: acido linoleico indispensabile per la sintesi e la protezione dei lipidi. Vitamina PP: la vitamina PP interviene in tutti i fenomeni di ossidoriduzione dell'organismo. È necessaria al metabolismo. 15

16 POTENTIAL N GAMMA Complemento alimentare micro nutrizionale partecipante al Metabolismo dell Osso 16

17 SINTESI DI POTENTIAL N GAMMA Potential N Gamma permette di apportare all'organismo gli elementi micro-nutrizionali necessari all'autoregolazione del metabolismo dell'osso: 1. Facendo apporto degli elementi di regolazione della costituzione e della ricostruzione ossea: a) Regolazione centrale ormonale il Paratormone: il magnesio stimola il paratormone che ha la funzione di regolare il metabolismo del calcio l'ormone della crescita: con lo zinco che interviene in questo metabolismo ormonale la Tiroide: la Laminaria e il Litotamne, lo iodio indispensabile al funzionamento della tiroide b) regolazione della sintesi degli elementi indispensabili la vitamina D il cui metabolismo necessita del ferro la sintesi del collagene: necessita vitamina C (alghe, principi alimentari) 2. Facendo apporto dei costituenti fondamentali della matrice ossea: magnesio, calcio, fosforo, sodio, silicio: alghe e castagna; gli aminoacidi componenti delle proteine glicine: la laminaria 3. Apportando gli elementi anti-radicali indispensabili a questa funzione che a causa della ricostituzione permanente del tessuto osseo è fonte di radicali liberi: le vitamine anti-radicali: vitamina C, vitamina A, vitamine E (germe di grano, avocado, castagno, laminaria) 4. Aumentando lo scambio cellulare: il magnesio, il calcio, il potassio 17

18 POTENTIAL N GAMMA Complemento micro-nutrizionale partecipante al metabolismo dell'osso Magnesio: Il Magnesio è un componente strutturale dell'osso e nei tessuti di struttura come il Muscolo. Il magnesio stimola il paratormone ed è miorilassante. Alcuni rachitismi che non cedono al trattamento con la vitamina D sono stati migliorati con il magnesio. Potassio: Il Potassio svolge un ruolo importante nei processi fisiologici e metabolici fondamentali. Calcio: Il Calcio è il componente più importante della matrice ossea e di certe proteine indispensabili alla solidità del tessuto osseo come l'osteocalcina. Sodio: La matrice Ossea contiene sodio ed è un composto indispensabile al tessuto osseo. Zinco: Lo Zinco agisce sul metabolismo ormonale, in particolare esso interviene nella produzione dell'ormone di crescita, ed è indispensabile alla sua azione; esso agisce sulla crescita e la moltiplicazione cellulare. L'azione dello zinco sulla fosfatasi alcalina e la sua attivazione è favorevole al buon funzionamento metabolico dell'osso. LITOTAMNE Lithothamnium Calcareum È un'alga sedimentaria composta per più del 95% di materia minerale, ciò che le dà un aspetto pietroso e la fa sovente confondere con un corallo; il suo scheletro è principalmente composto di calcio e di magnesio. Ricca anche di potassio. BAMBU Bambusa Apporta gli oligo-elementi necessari alla matrice ossea. ERBA MEDICA Medicago Sativa Azione antiossidante GERME DI GRANO Triticum vulgaris Ricco di vitamina E, molto attivo nella difesa anti-radicale OLIO D'AVOCADO Oleum Persea Gratissima Ricco di aminoacidi, di vitamine A, B e C LAMINARIA SACCHARINA Molto ricca di elementi minerali (zinco, manganese, potassio) e di iodio indispensabile alla tiroide che interviene nella crescita ossea; di aminoacidi rientranti nella composizione delle proteine glicine costituenti l'osso; vitamine A, B3, B5, C CASTAGNA Castenea vulgaris Componenti: Minerali: calcio, magnesio, rame, potassio Vitamine B1 e B2 e molta vitamina C (tanto quanto nel limone: 50mg per 100g) Proprietà: rimineralizzante Vitamina A: La vitamina A agisce con la stimolazione della sintesi RNA messaggero. Il suo ruolo nella crescita cellulare è indispensabile. 18

19 Vitamina C: La vitamina C è essenziale alla sintesi del collagene. La trasformazione del procollagene necessita l'idrossilazione della prolina e della lisina, processo nel quale la vitamina C è indispensabile. Vitamina E: La vitamina E è un antiossidante essenziale alla vitalità cellulare. Vitamina F: acido linoleico indispensabile per la sintesi e la protezione dei lipidi. 19

20 POTENTIAL N DELTA Complemento alimentare micro nutrizionale partecipante al Metabolismo della Digestione 20

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono essere soddisfatti i fabbisogni di nutrienti necessari

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso Il sistema endocrino Il sistema endocrino o sistema ormonale è rappresentato da un insieme di ghiandole e cellule (dette ghiandole endocrine e cellule endocrine) le quali secernono delle sostanze proteiche

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili.

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili. VLT VLT (leggi Volt) è un gel energizzante il cui effetto si fonda sulla combinazione e sinergia d azione propria dei componenti in esso contenuti. In VLT si ritrovano, difatti, molteplici principi attivi

Dettagli

-uno o più IONI INORGANICI

-uno o più IONI INORGANICI Coenzimi e vitamine Alcuni enzimi, per svolgere la loro funzione, hanno bisogno di componenti chimici addizionali, i COFATTORI APOENZIMA + COFATTORE = OLOENZIMA = enzima cataliticamente attivo Il cofattore

Dettagli

DIFFERENZE TRA SPIRULINA E KLAMATH

DIFFERENZE TRA SPIRULINA E KLAMATH DIFFERENZE TRA SPIRULINA E KLAMATH La Klamath è da preferire ad altre verdi-azzurre per la sua ricchezza di nutrienti completamente naturali e perfettamente bilanciati. Inoltre svolge un'azione stimolante

Dettagli

Infatti il glucosio viene bruciato in presenza di ossigeno e l'energia liberata, immagazzinata sotto forma di ATP

Infatti il glucosio viene bruciato in presenza di ossigeno e l'energia liberata, immagazzinata sotto forma di ATP I mitocondri sono gli organuli responsabili della produzione di energia necessaria alla cellula per crescere e riprodursi. Queste reazioni, che nel loro insieme costituiscono il processo di "respirazione

Dettagli

Finalmente chiarezza sull'originale fermentato da Carica papaya studiato da Luc Montagnier

Finalmente chiarezza sull'originale fermentato da Carica papaya studiato da Luc Montagnier RICERCA APPLICATA / Stress ossidativo, invecchiamento e malattie degenerative Finalmente chiarezza sull'originale fermentato da Carica papaya studiato da Luc Montagnier A cura del Dipartimento Scientifico

Dettagli

NUTRACEUTICA Corpo come Arte

NUTRACEUTICA Corpo come Arte NUTRACEUTICA Corpo come Arte efficacia sinergia RESVERA-VITIS 60 cps Antiossidante Riossigenante Tessutale Integratore a base di Resveratrolo e OPC ad alto dosaggio (in 1 cps 585 mg di Vitis Vinifera 17.000

Dettagli

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale 2.1 Vitamine & antiossidanti 2.2 Elementi in traccia ed enzimi STRESS OSSIDATIVO & BILANCIO NUTRIZIONALE R Alimentazione : vitamine e carotenoidi, Antiossidanti : lipofilici Vitamine & antiossidanti ZVIT

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

Gli enzimi. L azione degli enzimi è caratterizzata da alcune proprietà fondamentali:

Gli enzimi. L azione degli enzimi è caratterizzata da alcune proprietà fondamentali: Gli enzimi Nel metabolismo energetico le cellule producono notevoli quantità di CO 2 che deve essere eliminata con l apparato respiratorio. Il trasferimento della CO 2 dalle cellule al sangue e da esso

Dettagli

LABOREST Italia S.p.A Via Vicinale di Parabiago 22 20014 Nerviano - Tel. 0331415253 info@laborest.com www.laborest.com

LABOREST Italia S.p.A Via Vicinale di Parabiago 22 20014 Nerviano - Tel. 0331415253 info@laborest.com www.laborest.com VISTA vista ALADIN 200 DHA 30 capsule Ingredienti: Olio di pesce titolato in DHA, gelatina alimentare, umidificanti: glicerolo, sorbitolo.agente rivestimento:gommalacca, coloranti:e171,e172; stabilizzanti:trietilcitrato,

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la INFIAMMAZIONE Risposta protettiva che ha lo scopo di eliminare sia la causa iniziale del danno cellulare (es. microbi, tossine etc), sia i detriti cellulari e le cellule necrotiche che compaiono a seguito

Dettagli

Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D

Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D IL CALCIO La definizione classica per questo elemento e quella di essere un Metallo Alcalino Terroso. Non si trova libero in Natura,

Dettagli

VITAMINE. Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die);

VITAMINE. Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die); VITAMINE Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die); hanno funzioni specifiche e funzioni comuni, tra cui: - agiscono

Dettagli

-Composti organici essenziali per la vita

-Composti organici essenziali per la vita -Composti organici essenziali per la vita -La maggior parte dei vertebrati (tra cui l uomo) non sono in grado di sintetizzarle (come gli amminoacidi essenziali) -Sono assunte con la dieta -Alcune malattie

Dettagli

VITAMINE IDROSOLUBILI

VITAMINE IDROSOLUBILI VITAMINE IDROSOLUBILI VITAMINA B1 o TIAMINA formula di struttura Stabile in soluzione acida Sensibile al calore, alle basi e alla luce UV VITAMINA B1 assorbimento Sito di assorbimento: duodeno tramite

Dettagli

LA MEMBRANA PLASMATICA

LA MEMBRANA PLASMATICA LA MEMBRANA PLASMATICA 1. LE FUNZIONI DELLA MEMBRANA PLASMATICA La membrana plasmatica svolge le seguenti funzioni: 1. tenere concentrate tutte le sostanze indispensabili alla vita: è proprio la membrana

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale?

Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale? Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale? Questo vecchio slogan pubblicitario riconduce ad una parziale verità scientifica, oggi più che attuale. E risaputo che parlare di zucchero

Dettagli

Biochimica della Nutrizione

Biochimica della Nutrizione Università di Roma Tor Vergata - Scienze della Nutrizione Umana Biochimica della Nutrizione Prof.ssa Luciana Avigliano 2011 VITAMINA C VITAMINA E VITAMINA C: FUNZIONA DA AGENTE RIDUCENTE Donatore monoelettronico

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

Le pr p in i c n ip i ali ali st s rategie ie i d regola zio i n o e n d e d ll esp s re p ss s ion ion g ni n c i a n e n i i pr p oc o ariot i i

Le pr p in i c n ip i ali ali st s rategie ie i d regola zio i n o e n d e d ll esp s re p ss s ion ion g ni n c i a n e n i i pr p oc o ariot i i Le principali strategie di regolazione dell espressione genica nei procarioti Regolazione metabolica Nel genoma di un microorganismo sono presenti migliaia di geni (3000-6000). Alcuni geni vengono espressi

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Citochine dell immunità specifica

Citochine dell immunità specifica Citochine dell immunità specifica Proprietà biologiche delle citochine Sono proteine prodotte e secrete dalle cellule in risposta agli antigeni Attivano le risposte difensive: - infiammazione (immunità

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

OMEOSTASI DEL Ca 2+ e FOSFORO

OMEOSTASI DEL Ca 2+ e FOSFORO OMEOSTASI DEL Ca 2+ e FOSFORO Metabolismo del calcio Il calcio è il minerale più rappresentato nell organismo umano (1000-1200 gr) Il 99% del Ca corporeo si trova nello scheletro e nei denti, per lo più

Dettagli

Antiossidanti endogeni. fotoprotezione

Antiossidanti endogeni. fotoprotezione Pietro Santoianni Professore Emerito di Dermatologia Docente nel Dottorato di Ricerca in Dermatologia Sperimentale Dipartimento di Patologia sistematica, Sezione di Dermatologia Università di Napoli Federico

Dettagli

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG Vitamina D: passato, presente e futuro Dott. Giuliano Bucciardini MMG Un po' di storia Nel 1650 l'inglese Francis Glisson descrive accuratamente il rachitismo (peraltro noto sin dall'antichità) in De rachitade.

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO. Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga

FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO. Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga Le basi anatomiche del sistema nervoso autonomo Reazioni connesse alla digestione

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI LEZIONE 16 Sistemi di regolazione SISTEMI DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI In che modo un batterio sente e risponde a specifici segnali provenienti dall ambiente? Per esempio, nel caso dell operone lac

Dettagli

ggi sempre più persone danno molta importanza al peso e all'aspetto fisico.

ggi sempre più persone danno molta importanza al peso e all'aspetto fisico. ggi sempre più persone danno molta importanza al peso e all'aspetto fisico. O Infatti, viviamo in una società che sta attraversando una vera e propria rivoluzione nel mondo della salute. Ma nonostante

Dettagli

La Vitamina A La Vitamina D

La Vitamina A La Vitamina D LE VITAMINE La Vitamina A La vitamina A o retinolo è una vitamina liposolubile che serve per la differenziazione delle cellule epiteliali, la spermatogenesi, regolazione dello sviluppo osseo, il sistema

Dettagli

METABOLISMO LIPIDICO. Gli ac. grassi sono ossidati o incorporati in trigliceridi di riserva. Lipidi introdotti con gli alimenti.

METABOLISMO LIPIDICO. Gli ac. grassi sono ossidati o incorporati in trigliceridi di riserva. Lipidi introdotti con gli alimenti. METABOLISMO LIPIDICO cistifellea Lipidi introdotti con gli alimenti Gli ac. grassi sono ossidati o incorporati in trigliceridi di riserva inestino I lipidi sono emulsionati dai sali biliari e resi accessibili

Dettagli

Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici

Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici Con questa unità didattica inizieremo a prendere in considerazione dei composti della chimica organica caratterizzati dal contenere oltre ai

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata Perché invecchiamo? La selezione naturale opera in maniera da consentire agli organismi con i migliori assetti genotipici di tramandare i propri geni alla prole attraverso la riproduzione. Come si intuisce

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

APPUNTI DI BIOCHIMICA E BIOCHIMICA NUTRIZIONALE. aa 2008/2009 Giordano Perin

APPUNTI DI BIOCHIMICA E BIOCHIMICA NUTRIZIONALE. aa 2008/2009 Giordano Perin APPUNTI DI BIOCHIMICA E BIOCHIMICA NUTRIZIONALE aa 2008/2009 Giordano Perin 1 BIOCHIMICA NUTRIZIONALE Giordano Perin; biochimica9: metabolismo degli amminoacidi METABOLISMO DEGLI AMMINOACIDI GLI AMMINOACIDI

Dettagli

"Come, quando e perché integrare la dieta delle bovine da latte con microelementi, vitamine, acidi grassi

Come, quando e perché integrare la dieta delle bovine da latte con microelementi, vitamine, acidi grassi Conferenze di zootecnia, assistenza tecnica 2010/2011 Provincia di Novara 14 gennaio 2011 "Come, quando e perché integrare la dieta delle bovine da latte con microelementi, vitamine, acidi grassi Prof.Giovanni

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

TIAMINA (VITAMINA B1)

TIAMINA (VITAMINA B1) TIAMINA (VITAMINA B1) La tiamina è chimicamente costituita da un anello pirimidinico collegato ad un anello tiazolico; la sua forma biologicamente attiva è l estere pirofosforico (TPP), che occupa un ruolo

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

Il sistema immunitario

Il sistema immunitario QUADERNI SULLE IMMUNODEFICIENZE PRIMITIVE N. 2 Il sistema immunitario ASSOCIAZIONE IMMUNODEFICIENZE PRIMITIVE ONLUS Quaderni pubblicati da AIP ONLUS N.1 La sindrome di Wiskott Aldrich (WAS) N.2 Il sistema

Dettagli

Dall Altopiano di Piné

Dall Altopiano di Piné Dall Altopiano di Piné Trattamenti Beauty La Carezza Alpina Montagnaga di Piné Beauty Viso PULIZIA PROFONDA DEL VISO ALLA GENZIANA Trattamento esfoliante e purificante agli estratti rigeneranti della genziana

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

COME VIVERE SENZA MALATTIE

COME VIVERE SENZA MALATTIE Associazione per la Ricerca e la Prevenzione del Cancro Alberto R. Mondini COME VIVERE SENZA MALATTIE TIE E SENZA MEDICINE Manuale pratico per vivere a lungo, attivi e in salute fino a tarda età, senza

Dettagli

CHIMICA ORGANICA. Gli alcoli

CHIMICA ORGANICA. Gli alcoli 1 E1-ALCOLI CIMICA OGANICA ALCOLI Formula generale Desinenza -olo Gli alcoli Gli alcoli sono, dopo gli idrocarburi, i composti organici più comuni, che è possibile considerare come derivati dagli alcani

Dettagli

Meccanismi di azione degli antiossidanti

Meccanismi di azione degli antiossidanti Meccanismi di azione degli antiossidanti Materiali rganici Sistemi biologici Lipidi, Proteine, Acidi Nucleici Alimenti Polimeri Materiali plastici, Gomme Lubrificanti Idrocarburi Carburanti Degradazione

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

Farmaci psicoattivi. Farmaci stimolanti o sedativi capaci di influenzare la psiche

Farmaci psicoattivi. Farmaci stimolanti o sedativi capaci di influenzare la psiche Farmaci psicoattivi Farmaci stimolanti o sedativi capaci di influenzare la psiche Farmaci psicoattivi eurolettici (antipsicotici) Trovano impiego nel trattamento delle psicosi Rappresentativi della classe

Dettagli

COME VIVERE SENZA MALATTIE E SENZA MEDICINE

COME VIVERE SENZA MALATTIE E SENZA MEDICINE AeRrePiCi Associazione per la Ricerca e la Prevenzione del Cancro www.aerrepici.org www.aerrepici.org/forum Alberto R. Mondini COME VIVERE SENZA MALATTIE E SENZA MEDICINE Manuale pratico per vivere a lungo,

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE

L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE 1 L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE Le femmine devono essere in peso forma al momento dell accoppiamento Se la femmina è fortemente sottopeso aumentano le possibilità di:

Dettagli

IL SISTEMA NERVOSO. Organizzazione e struttura

IL SISTEMA NERVOSO. Organizzazione e struttura IL SISTEMA NERVOSO Organizzazione e struttura IL SISTEMA NERVOSO. è costituito due tipi cellulari: il neurone (cellula nervosa vera e propria) e le cellule gliali (di supporto, di riempimento: astrociti,

Dettagli

I PRINCIPI NUTRITIVI SICUREZZA ALIMENTARE PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI

I PRINCIPI NUTRITIVI SICUREZZA ALIMENTARE PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI I PRINCIPI NUTRITIVI PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI SICUREZZA ALIMENTARE DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI ALTRI RISCHI LEGATI AL CONSUMO DI ALIMENTI I PRINCIPI NUTRITIVI I principi

Dettagli

Fenomeni di trasporto. Fenomeni di trasporto

Fenomeni di trasporto. Fenomeni di trasporto La comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che governano il trasporto di materia e la trasmissione delle forze è di fondamentale importanza per lo studio della fisiologia cellulare e l ingegnerizzazione

Dettagli

Attivazione dei linfociti T

Attivazione dei linfociti T Attivazione dei linfociti T Attivazione linfociti T: caratteristiche generali Eventi extracellulari - Riconoscimento dell antigene - Interazione dei recettori costimolatori Eventi intracellulari - Trasduzione

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

-Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica

-Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica ANESTETICI GENERALI ENDOVENOSI Proprietà: -Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica -Risveglio rapido :questo è possibile quando

Dettagli

SISTEMA CIRCOLATORIO. Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2. , sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2

SISTEMA CIRCOLATORIO. Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2. , sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2 SISTEMA CIRCOLATORIO Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2, sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2 e cataboliti, per mantenere costante la composizione del liquido

Dettagli

La trascrizione nei procarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie

La trascrizione nei procarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie La trascrizione nei procarioti Concetti base Nucleoside base purinica o pirimidinica legata alla posizione 1 dell anello pentoso Nucleotide base azotata-pentoso-fosfato Concetti base La trascrizione comporta

Dettagli

COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE

COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE 1. LE CELLULE COMUNICANO TRA LORO Le cellule vegetali comunicano attraverso i plasmodesmi. Dato lo spessore della parete cellulare, come possono interagire tra loro

Dettagli

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale ORGAN ON A CHIP Un promettente sostituto alla sperimentazione animale 1 1.Fasi di sviluppo di un farmaco La ricerca e lo sviluppo di un farmaco sono indirizzate al processo dell identificazione di molecole

Dettagli

ANEMIE DEL II GRUPPO

ANEMIE DEL II GRUPPO ANEMIE DEL II GRUPPO Per incapacità dell eritrone midollare di produrre normalmente eritrociti a causa di difetti della: Proliferazione cellulare ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE (ERITROBLASTOLISI MIDOLLARE)

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

Diversità tra i viventi

Diversità tra i viventi Diversità tra i viventi PROPRIETÀ della VITA La CELLULA CLASSIFICAZIONE dei VIVENTI Presentazione sintetica Alunni OIRM Torino Tutti i viventi possiedono delle caratteristiche comuni Ciascun vivente nasce,

Dettagli

Gli enzimi. Proprietà generali Classificazione e nomenclatura Catalisi enzimatica

Gli enzimi. Proprietà generali Classificazione e nomenclatura Catalisi enzimatica Gli enzimi Proprietà generali Classificazione e nomenclatura Catalisi enzimatica En-zima εν ζυμη nel lievito Enzima termine generico per definire un catalizzatore biologico Tranne che diversamente indicato,

Dettagli

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ]

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ] ESERCIZI DI CHIMICA 1. Calcolare:a) le moli di H 2 O e le moli di atomi d idrogeno ed ossigeno contenuti in 10g di H 2 O; b) il numero di molecole di H 2 O e di atomi di idrogeno e di ossigeno. [0,55 moli;

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

RESPIRAZIONE CELLULARE

RESPIRAZIONE CELLULARE Prof Mauro Tonellato ITI Marconi Padova EPIAZIE ELLULAE Indice: espirazione cellulare Primo stadio della respirazione cellulare Glicolisi La prima fase della glicolisi La seconda fase della glicolisi eazioni

Dettagli

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO SONO DOVUTE A ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE CON ERITROBLASTOLISI INTRAMIDOLLARE IL MIDOLLO E RICCHISSIMO DI ERITROBLASTI CHE NON RIESCONO A MATURARE E MUOIONO NEL MIDOLLO

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

Gli organismi viventi

Gli organismi viventi Gli organismi viventi Gli organismi viventi Quali caratteristiche contraddistinguono i viventi? È facile distinguere un organismo vivente da un oggetto non vivente? Gli organismi viventi Tutti gli organismi

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

Utile per il sistema nervoso

Utile per il sistema nervoso Le vitamina B1 svolge un ruolo essenziale nel metabolismo energetico. Inoltre è implicata nella conduzione degli impulsi nervosi e nel metabolismo aerobico. II deficit marginale di tale nutriente si può

Dettagli

Come detto, i meccanismi precisi della

Come detto, i meccanismi precisi della LA VITAMINA C La vitamina C (acido ascorbico) è una vitamina idrosolubile che presenta per l'uomo caratteristiche di essenzialità, il che significa che deve essere obbligatoriamente fornita dall'esterno:

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli