pubblicazione numero 5 Lunedì 18 novembre 2013 STARGIOVANI IL CAMPIONATO risultati e classifica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "pubblicazione numero 5 Lunedì 18 novembre 2013 STARGIOVANI IL CAMPIONATO 2013-2014 risultati e classifica"

Transcript

1 pubblicazione numero 5 Lunedì 18 novembre 2013 STARGIOVANI IL CAMPIONATO risultati e classifica 5^ GIORNATA METRO PUB & DREAM IL BARETTO 0-7 BOWMAN PUB TECFOR REAL STYLE 2-5 SEGAT SCAVI ALBAS 9-0 ASTRA ACCADEMY C5 4-4 PASHA CORDENONS BAR ZULIANI VACILE 1-0 STARGIOVANI PIZZERIA DA MARIO 2-1 BAR LA DOLCE VITA HAWAKANAWA 6-2 Squadre totali in casa fuori casa vittorie pareggi sconfit te reti segnat e reti subite differen za reti ultimi 5 turni differ. andata / ritorno ACCADEMY C PASHA CORDENONS TECFOR REAL STYLE BAR LA DOLCE VITA SEGAT SCAVI IL BARETTO PIZZERIA DA MARIO ASTRA SAN VITO BOWMAN PUB STARGIOVANI HAWAKANAWA ALBAS BAR ZULIANI VACILE nd METRO PUB & DR età media squadr a Prossimo turno IL BARETTO SEGAT SCAVI 18-nov ACCADEMY C5 PASHA CORDENONS 21-nov PIZZERIA DA MARIO TECFOR REAL STYLE 22-nov HAWAKANAWA METRO PUB & DREAM 22-nov BAR LA DOLCE VITA BOWMAN PUB 22-nov ALBAS STARGIOVANI 22-nov BAR ZULIANI VACILE ASTRA 22-nov

2 IL PUNTO La notizia della settimana è lo stop dell Accademy, ad opera dell Astra, dopo un finale trilling che ha regalato il pareggio ai padroni di casa. Il mancato successo degli azzanesi consente alla concreta formazione del Pashà, di agganciare la vetta, grazie al successo striminzito sul Bar Zuliani. Le due squadre di testa, ora, hanno creato un vuoto nei confronti delle altre formazioni, impegnate a darsele di santa ragione. Il Tecfor Real Style guadagna la terza piazza, in solitario, espugnando con autorevolezza, il Bowman, reduce da tre sconfitte consecutive, ed approfittando del ko subito dal Bar Pizzeria da Mario a Morsano, contro una Stargiovani, ancora largamente rimaneggiata, ma decisa a vendere cara la pelle. Sale anche il Bar La Dolce Vita, che demolisce l Hawakanawa sul campo di Maniago, e pare deciso a non perdere troppo contatto con il duo di testa, in attesa del big match con l Accademy, in programma fra due turni. La settimana scorsa avevamo manifestato la nostra sorpresa nel vedere due formazioni di prestigio, come Il Baretto ed il Segat Scavi, arrancare nei bassifondi della classifica e, puntualmente, è arrivata la risposta. Le due compagini si sono ampiamente rifatte, con scorpacciate di reti, senza lasciare, alle avversarie di turno, Metrò Pub Dream ed Albas, nemmeno le briciole, vittorie che issano le due squadre al quinto posto, in compagnia di Astra e BP da Mario. La prossima giornata presenta scontri di grande interesse. Campeggia su tutti, lo scontro al vertice che vede il Pashà far visita all Accademy, dove, crediamo, non mancheranno le scintille. Tecfor Real Style, chiamata ad una trasferta non facile a Maniago e Bar La Dolce Vita, sono pronte a sfruttare l occasione per provare a ricucire il gap con le fuggitrici. Il sesto turno prevede anche il duello fra le citate e blasonate Il Baretto e Segat Scavi, a dar un primo indirizzo su quale delle due squadre avrà più chance per lottare per un posto in serie A. Anche L Astra, galvanizzata dal pareggio contro l Accademy, proverà a fare la pelle al Bar Zuliani che, però, non può permettersi ulteriori passi falsi, mentre Stargiovani ed Hawakanawa, cercheranno a staccarsi dalla zona bassa, contro due rivali che, fino ad ora, hanno manifestato grandi lacune a livello difensivo. IL TABELLINO STARGIOVANI 2-1 BAR PIZZERIA DA MARIO Arbitri: Nadal / Valentini Paolino Paperino Sut 15 p.t. Mister Magoo Mazzolo (rig) 3 s.t. BP da Mario 4 p.t. Le Penalità La Statistica della partita STARGIOVANI avversari Possesso palla 50 % 50 % Tiri in porta < 5 > 5 Indice di pericolosità (da 1 a 5) 3 = pericolosa 3 = pericolosa Pali traverse 0 0 Parate decisive 2 1 Altre occasioni da rete 3 1 LA STATISTICA VOTI Andrea (p) Andrea (g) ,75 Davide 6,5 5 6,5-7 6,24 Edoardo ,5 6,42 Enrico P ,98 Enrico R ,64 Marco B Marco L ,75 Marco M ,96 Mattia 6,5 7-6, ,09 Michele 6,5 6 6,5 7,5 6+ 6,62

3 Mirco ,5 7+ 6,70 Paolo P Paolo S ,35 Tommaso 6, ,50 SQUADRA 6,54 6,24 6,85 6,43 6,93 6,60 PRESENZE (minuti giocati) Andrea (p) Andrea (g) Davide Edoardo Enrico P Enrico R Marco B Marco L Marco M Mattia Michele Mirco Paolo P Paolo S Tommaso ASSIST Enrico R. 1 1 Marco M. 1 1 Mattia 1 1 Michele 1 1 SQUADRA Trofeo BASAGLIA Enrico R Paolo S Edoardo 1 1 Marco M. 1 1 Michele 1 1 SQUADRA LE CURIOSITA Saldo Reti squadra per ogni 40 Media partita con Somma Reti + Assist per ogni Reti per ogni 40 giocati Assist per ogni 40 giocati giocati presenza giocatore 40 giocati Michele 1,7 Davide 1,5 Enrico R. 1,3 Michele 0,6 Enrico R. 1,7 Mattia 0,4 Enrico P. 1,5 Paolo S. 1,0 Enrico R. 0,4 Michele 1,2 Enrico P. 0,3 altri 1,2 Edoardo 0,6 Mattia 0,4 Paolo S. 1,0 IL PRE PARTITA Gli Obiettivi Salvezza In chiave salvezza 3 (situazione pre-match 1) Promozione In chiave promozione 3 (situazione pre-match -4) Gli Avversari Note: Formazione arrivata al quinto posto nello scorso campionato di serie C e ripescata in B, è partita meglio della scorsa stagione, addattandosi alla grande nella serie superiore. Attualmente occupa il terzo posto

4 Precedenti: e arriva da tre risultati utili consecutivi. La squadra è molto solida è fa una buona fase difensiva. Talvolta viene un po sottovalutata, ma alla fine riesce spesso a vincere incontri che la vedono come outsider. Due sconfitte di misura (quella interna, al CSI) nella stagione , in serie C, in cui gli avversari hanno vinto il campionato davanti al Bar Luna Orange Team. Nella stagione , sconfitta per 4 a 3 a Fanna, e buon successo per 2 a 1, nel ritorno a Morsano. Nello scontro d andata della scorsa stagione a Morsano, pareggio per 3 a 3 e sconfitta per 3 a 2 a Fanna. LA CRONACA Partita delicata, quella in programma per la quinta giornata di campionato. La Stargiovani, protagonista di un avvio di stagione abbastanza deludente, aveva l obbligo di non fallire questo appuntamento, e la cosa non era per niente semplice in considerazione del fatto che la rivale di turno, pur non essendo considerata fra le favorite, arrivava da una serie di tre risultati utili consecutivi, con la chicca del netto successo ottenuto a San Vito, contro l Astra. Gli azzurri, inoltre, si sono ritrovati, ancora una volta, con la squadra ampiamente rimaneggiata e priva di pezzi importanti. Guardando, prima della partita, seduti di fianco, sul quarto gradone della tribuna, Pocecco, Donnola, Bidin e Roberto, più di qualcuno s è domandato, quale, fra il quartetto assente e quello che scendeva in campo, fosse il più forte. Per fortuna i giocatori a disposizione, non si sono fatti questa domanda ed hanno approcciato alla partita nel modo corretto. Il mister ha scelto di iniziare con una tattica attendista, considerando che, nella scorsa stagione, l avversaria ci aveva rifilato, fra andata e ritorno, ben 4 reti in contropiede. Con il pallino dato in mano agl ospiti, si sperava che fosse la nostra squadra, a sfruttare gli spazi e colpire la difesa avversaria, ma il nostro sistema difensivo a zona, non ancora ben rodato con tutti gli elementi, ha evidenziato una falla, che ha consentito ai maniaghesi di portarsi in vantaggio. Essendo già sotto e non intravvedendo interessanti sviluppi in fase offensiva, il mister ha deciso di cambiare subito tattica, esortando la squadra a giocare in pressione e l ago della bilancia ha cambiato immediatamente direzione. I nostri hanno preso, con convinzione, ad attaccare, e, con un pressing costante, sono stati capaci di rientrare velocemente in possesso della palla. La strategia ha permesso agl azzurri di disarmare alla fonte la squadra ospite, incapace, a quel punto, di entrare, con assiduità nella nostra metà campo. Questo predominio territoriale, tuttavia, non ha prodotto molte azioni degne di nota in fase offensiva e, nonostante la squadra fosse convinta di poter riequilibrare le sorti del match, le occasioni per farlo, non arrivavano. Dopo un quarto d ora, finalmente, la squadra ha trovato il pari e ciò ha galvanizzato ulteriormente i nostri, decisi a prendersi tutto, nella ripresa. Il secondo tempo ci ha dato rapidamente soddisfazione, quando, per fermare uno slalom del Mazzolo, un difensore ospite ha commesso un fallo in area, che l arbitro non ha potuto non vedere e, grazie alla trasformazione del conseguente calcio di rigore, da parte del nostro funambolico tuttofare, la squadra azzurra s è portata in vantaggio. La nostra rete, tuttavia, non ha cambiato il canovaccio tattico della partita, che è proseguita con le stesse dinamiche. Pressing alto da parte nostra, con azioni rapide, ma spesso imprecise in avanti, e manovra lenta e macchinosa da parte degli ospiti, che non creava difficoltà ai nostri difensori. Solamente nella parte finale della partita, i biancorossi del BP da Mario, sono riusciti a articolare delle azioni interessanti che hanno liberato al tiro, per ben tre volte, un loro giocatore, ma il nostro estremo difensore, s è confermato un valore aggiunto, mettendo il sigillo alla porta, con almeno un paio d interventi impegnativi. Sul finale della partita, ma già precedentemente, i nostri hanno avuto il match point a disposizione, ma il risultato non è cambiato, mantenendo l esito del match in equilibrio fino alla fine. Il mister, vedendo che gli arbitri sembravano restii a chiamare l ultimo minuto, s è prodigato per esternare la situazione e, al 21 minuto, ha invitato uno dei direttori di gara, a prender consapevolezza che la partita era finita. Quando, dopo 21 e 30, un secondo prima di un fallo di un nostro giocatore (sarebbe stato il sesto), s è sentito un fischio, un leggero brivido ci ha percorso la schiena, ma sentendo anche gli altri due fischi, abbiamo capito che i 3 erano nostri. Con questo importante successo, che scongiura una possibile crisi, migliora ancora la serie a Morsano, con 10 successi nelle ultime 11 partite, ed ora si spera in qualche rientro, per aver qualche soluzione in più, soprattutto nel gioco offensivo. La diagnosi del medico Note negative: a) difficoltà ad andare in rete. b) l interpretazione della difesa a zona, con i giocatori più giovani, non è sempre efficace. Note positive: a) il carattere e la determinazione della squadra b) il pressing. I VOTI Uomo partita Mirco B. voto: 7+ Finalmente è tornato! Eravamo un po preoccupati, prima della partita, dato che nell ultimo allenamento era riaffiorato il problema alla spalla che il nostro DS/fisioterapista ha, incredibilmente, debellato. Se, nel corso del primo tempo, non è

5 problema alla spalla che il nostro DS/fisioterapista ha, incredibilmente, debellato. Se, nel corso del primo tempo, non è stato mai impegnato, subendo la rete del BP da Mario, da posizione abbastanza ravvicinata, e nella prima parte della ripresa ha fatto lo stesso, la fine del match gli ha riservato alcuni minuti roventi, in cui ha dovuto esaltare le proprie capacità per mantenere il risultato dalla nostra parte, con almeno un paio d interventi da circoletto rosso. Se la Stargiovani vorrà arrivare avanti, avrà sempre bisogno di un Babu al top. Enrico P. voto: 7+ Altra grande prestazione del giocatore ex FIGC, dove ha messo in mostra tutta la sua esperienza, neutralizzando sempre, con disinvoltura, gli avversari che gli capitavano a tiro. All avvio si è anche messo in mostra per una bombarda scagliata, quasi da metà campo, distanza notevole per impensierire il portiere avversario. In una partita del genere, e con le molte assenze nei ranghi della Stargiovani, non poteva permettersi errori e lui non ha fallito e, come si usa dire in questi casi, il ragazzo è tanta roba. S è dilettato anche in lanci lunghi, dileggiati scherzosamente dai compagni, ma che, in un caso, stava per originare la rete della sicurezza (vedi lob sopra la testa del capitano). Davide P. voto: 7 Senza ogni dubbio, ha disputato la sua miglior prestazione, dimostrando di poter essere molto utile alla squadra, dandogli vigore e infonedendo uno spirito battagliero e d esempio, a livello d impegno. A dir il vero, nella fase iniziale della partita, non è stato irreprensibile nella difesa a zona. Troppo spesso, infatti, lo abbiamo visto inseguire il proprio avversario anche fuori dalla sua zona, e ciò va subito corretto. Poi ha capito come stare, anche se il gioco in pressing lo ha favorito, ed è stato anche il protagonista di un incursione spettacolare, conclusa con un tiro di punta a lambire il palo lontano, nella più ghiotta delle occasioni non sfruttate nel primo tempo. Bravo e utile anche nella ripresa, quando ha preso ancor più confidenza, distinguendosi sia in fase offensiva, che difensiva. Da rimarcare anche un suo recupero a togliere il pallone ad un avversario, prima della conclusione. Il giudizio poteva essere diverso se il fallo, commesso negl istanti finali della partita, avesse concesso agli avversari d arrivare al tiro libero. Marco M. voto: 7+ Anche in questa partita il mister aveva previsto una staffetta con Enrico, per garantire che il ruolo di centrale difensivo fosse sempre coperto da uno di loro. Per tale motivo, lui avrebbe dovuto essere il primo cambio, ma trovandoci in svantaggio dopo 4 minuti, la squadra non poteva essere privata di uno dei due giocatori più esperti. Anche se, poi, il cambio è stato inevitabile, la squadra era ormai cresciuta, prendendo le misure all avversario. Nella ripresa ha saputo subito sfruttare l altra chance concessagli dal mister, per giocare in posizione più avanzata, procurandosi e trasformando il calcio di rigore che ha deciso la partita. Nell arco di tutta il match, poi, ha saputo fare le cose giuste al momento giusto, dimostrandosi, ancora una volta, riferimento importantissimo. Mattia Z. voto: 6- Fa ancora fatica ad ingranare e le gabbie tattiche condizionano il suo talento, basato, oltre che sulle doti tecniche e sulla rapidità, molto sull istinto. Il mister ha provato a schierarlo nuovamente nella formazione iniziale, sperando in un suo guizzo nelle praterie della difesa avversaria, anche se il diktat ricevuto era quello di focalizzarsi sulla copertura difensiva. Proprio in queste situazioni non si è mostrato ancora pronto, abbassandosi troppo, sotto la pressione degli avversari e concedendo, con troppa facilità, lo spazio che ha permesso agli ospiti di sferrare la conclusione dell uno a zero. Giocando in pressing, si trova più a suo agio e, nella ripresa, la sua prestazione è salita molto di tono. Stenta, tuttavia, a far uscire l istinto da killer che, sicuramente, ha in dote. L occasione fallita in una ripartenza, quando si è fatto rimontare da un avversario, prima della conclusione, è sintomatica. Vorrà dire che quando si sbloccherà, ne farà tre in un sol colpo. Paolo S. voto: 7- Quest anno, visto che non ha più la concorrenza di Matteo, il mister lo sta impiegando di più, e lui sta ripagando le scelte con qualche rete che, di queti tempi, costituiscono un tesoro inestimabile. Con il suo ingresso, la squadra è riuscita a coprire meglio il campo, garantendo, soprattutto, una miglior efficacia della difesa a zona. Non a caso, gli ospiti non sono più riusciti a creare situazioni di pericolo. Poi è arrivato anche il goal, ma non solo quello, dato che si è dimostrato utile nel far salire la squadra, facendo diverse sponde per i compagni. Nella ripresa si è ripetuto, ma quando il mister ha dovuto sostituire il Mazzolo, la squadra ha avuto difficoltà nel tener palla ed il lavoro degli attaccanti non è stato sufficiente a limitare i pericoli che, in quella fase, hanno raggiunto la massima intensità. Michele M. voto: 6+

6 Dopo la splendida prestazione arrivata dalla trasferta a Fanna, si attendevano conferme, ma così non è stato, almeno per il primo tempo. Quando è entrato in campo, infatti, ha giocato in maniera un po confusa, probabilmente tradito dal fisico, che andato subito in aceto dopo un paio di scatti. Nella ripresa il mister gli ha dato dei compiti ben precisi e lui non ha tradito, difendendo sempre con attenzione. Sul finale del match ha avuto anche la palla per chiudere la partita, ma ha avuto fretta di concludere, calciando sopra la traversa (siamo convinti che se questa chance fosse arrivata sul lato destro, invece che su quello opposto, non avrebbe dato scampo al portiere). In pratica, il suo voto è una sintesi fra il 6, del primo tempo ed il 6,5, della ripresa. Edoardo B. voto: 6,5 Nelle previsioni del mister, avrebbe dovuto essere il primo cambio, per sostituire il Mazzolo, ma l andamento della partita, che ha visto la squadra andar sotto, dopo solo 4 minuti, ha costretto l allenatore a modificare le strategie iniziali, ritardando l ingresso di Edo. Quando è entrato in campo, lo ha fatto con la carica giusta e, già dopo due minuti, da una sua iniziativa, con un tiro deviato da un difensore ed arrivato sui piedi del capitano, la squadra ha raggiunto il pareggio. Nella ripresa il mister non gli ha concesso molti minuti e anche se, a livello personale, ha cercato di portare avanti i compiti richiesti, la squadra ha sofferto per la scarsa capacità di tener palla e dare riferimenti al portiere, da parte del reparto offensivo. PROSSIMO TURNO: Albas Stargiovani Gli Obiettivi Salvezza In chiave salvezza 3 (situazione pre-match 1) Promozione In chiave promozione 3 (situazione pre-match -4) Gli Avversari Note: Precedenti: Formazione ammessa al campionato di serie B, grazie ai diritti rilevati dalla Fiamma Longobarda, dopo un paio d anni d assenza dal CSI. La rosa è formata da giocatori molto giovani e, anche per il precampionato svolto, pareva la maggior indiziata alla retrocessione. A sorpresa, invece, i bianconeri sono stati capaci di vincere già due partite, segnando diverse reti, ma subendo anche parecchi goal al passivo. Curiosamente, per la prima volta, la sfida ci vede come favoriti. La tradizione è a noi favorevole, anche in considerazione che le sfide ci hanno sempre visto come outsider. Il primo derby (allora l Albas era la squadra geograficamente più vicina alla nostra), giocato nella stagione , è stato vinto dalla Stargiovani per 5 a 4 a Bagnarola. Nel return match, gli ex arancioni, si presero la rivincita espugnando il campo di Morsano per 2 a 1, e per gli azzurri arrivò la retrocessione in D. Due stagioni dopo, nuovamente in C, le due formazioni conquistarono la promozione in serie B e, in entrambe le sfide, la Stargiovani ebbe la meglio (4 a 1 a Morsano e 4 a 3 a Bagnarola, nell ultimo turno di campionato, con il goal di capitan Francescutti a 30 dal termine, a sancire la meritata promozione). Nella stagione successiva, sconfitta a Bagnarola per 3 a 2 e pareggio casalingo, per 2 a 2. Gli ultimi incroci risalgono alla stagione , con vittoria a Morsano per 3 a 2 e batosta esterna per 6 a 1.

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE La programmazione nel settore giovanile P R O G R E S S I O N I D I D A T T I C H E, S

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI appunti dalla lezione del 19 maggio 2002 al Clinic di Riccione relatore Maurizio Cremonini, Istruttore Federale Set. Scol. e Minibasket I BAMINI DEVONO SCOPRIRE CIO DI CUI

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

programmazione didattica modulo 1 OBIETTIVI PRINCIPALI DEL MESE: FATTORE TECNICO-COORDINATIVO: passaggio/ricezione colpire la palla al volo

programmazione didattica modulo 1 OBIETTIVI PRINCIPALI DEL MESE: FATTORE TECNICO-COORDINATIVO: passaggio/ricezione colpire la palla al volo Schede operative categoria Esordienti CATEGORIA ESORDIENTI società: istruttore: stagione sportiva: RICORDATI CHE In questo mese inizia l attività didattica programmata dopo che nel periodo precedente si

Dettagli

REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015

REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015 REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015 Notti sul ghiaccio è una gara di pattinaggio a coppie ad eliminazione in cui alcune celebrità hanno accettato di far coppia con altrettanti

Dettagli

LA PALLAVOLO, UNO SPORT DI SQUADRA

LA PALLAVOLO, UNO SPORT DI SQUADRA LA PALLAVOLO, UNO SPORT DI SQUADRA Doug Beal, direttore generale di USA Volleyball, ex-capo Allenatore della nazionale degli Stati Uniti Prima di provare ad analizzare i sistemi, la teoria, la tattica

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA

UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA Tutti gli anni, affrontando l argomento della divisibilità, trovavo utile far lavorare gli alunni sul Crivello di Eratostene. Presentavo ai ragazzi una

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

ASPETTI LEGATI ALLA GESTIONE DI UNA SQUADRA DI GIOVANISSIMI

ASPETTI LEGATI ALLA GESTIONE DI UNA SQUADRA DI GIOVANISSIMI SETTORE TECNICO FIGC COVERCIANO Corso master Uefa Pro di prima categoria 2012-2013 ASPETTI LEGATI ALLA GESTIONE DI UNA SQUADRA DI GIOVANISSIMI Candidato: Mark Iuliano Relatore: Dott.ssa Maria Grazia Rubenni

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Blu che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Giallo che

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI ALTRE DISPOSIZIONI Vengono di seguito fornite le informazioni relative a: campo di gioco attrezzature controlli preliminari modulo CAMP3 componenti delle squadre assenza della squadra o degli Ufficiali

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Una Grande Famiglia per il Volley

Una Grande Famiglia per il Volley Una Grande Famiglia per il Volley il Notiziario della Settimana n.30 di lunedì 18 Maggio 2015 SOMMARIO : : Campionato Nazionale: Terminato!! : Campionato Regionale: 30a giornata pag.2,3 : Campionato Provinciale:

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Capacità Cognitive - Parte I

Capacità Cognitive - Parte I In questo articolo andremo ad analizzare la relazione che intercorre tra le capacità cognitive e le capacità tattiche, trattando in modo dettagliato una possibile progressione didattica realizzabile in

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

La guerra delle posizioni

La guerra delle posizioni www.maestrantonella.it La guerra delle posizioni Gioco di carte per il consolidamento del valore posizionale delle cifre e per il confronto di numeri con l uso dei simboli convenzionali > e < Da 2 a 4

Dettagli

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 EDIZIONE IN ITALIANO LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 Indice Informazioni sul gioco... 1 1 2 3 Come Iniziare Per duellare hai bisogno delle seguenti cose... 2 Carte del Gioco Carte Mostro... 6

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO ALL. D) REGOLA 5 Persone ammesse nel recinto di gioco 1) Per le gare organizzate dalla LNP, dalla Lega PRO e dalla Lega Nazionale Dilettanti in ambito nazionale sono ammessi

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

I tiri principali nel badminton

I tiri principali nel badminton I tiri principali nel badminton 4 2 3 5 6 1 Drop a rete 2 Pallonetto (lob) 3 Drive 4 Clear 5 Drop 6 Smash (schiacciata) 1 Traiettoria Definizione Impugnatura 1 Drop a rete Rovescio Sequenza fotografica

Dettagli

Cenni sul calcolo combinatorio

Cenni sul calcolo combinatorio Cenni sul calcolo combinatorio Disposizioni semplici Le disposizioni semplici di n elementi distinti di classe k con kn sono tutti i gruppi di k elementi scelti fra gli n, che differiscono per almeno un

Dettagli

«Top 10» per l inverno

«Top 10» per l inverno «Top 10» per l inverno Suva Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Tel. 041 419 51 11 Ordinazioni www.suva.ch/waswo-i Fax 041 419 59 17 Tel. 041 419 58 51 Autori dott. Hans

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

conquista il mondo in pochi minuti!

conquista il mondo in pochi minuti! conquista il mondo in pochi minuti! Il gioco di conquista e sviluppo più veloce che c è! Il gioco si spiega in meno di 1 minuto e dura, per le prime partite, non più di quindici minuti. Mai nessuno ha

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@?"?$3J I?@?@?@'@J I")&?@%@?J I?"!@?"!"J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@??$3J I?@?@?@'@J I)&?@%@?J I?!@?!J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO CAMPIONE DELL URSS Alla fine di novembre del 1956 cominciò a Tbilisi la semifinale del 24 campionato dell Urss. Tal vi prese parte. Aspiravano al diritto di giocare il torneo di campionato, tra gli altri,

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

World Flying Disc Federation Regolamento dell Ultimate 2013

World Flying Disc Federation Regolamento dell Ultimate 2013 World Flying Disc Federation Regolamento dell Ultimate 2013 Traduzione conforme al WFDF Rules of Ultimate 2013 Versione Ufficiale in vigore dal 1 gennaio 2013 Indice delle Regole Introduzione... 1 1. Spirit

Dettagli

VADEMECUM GARE. Fipav Monza Brianza CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14

VADEMECUM GARE. Fipav Monza Brianza CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14 Fipav Monza Brianza VADEMECUM GARE CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14 Il presente fascicolo è parte integrante delle Circolari di Indizione

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi:

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi: FAQ D: QUANTE PARTITE VERRANNO GIOCATE PER DETERMINARE I VINCITORI DI OGNI SCONTRO? R: Il torneo prevede dei 5v5 nella Landa degli evocatori in stile "sudden death" (ossia a eliminazione diretta, al meglio

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore )

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore ) REGOLAMENTO ART.11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001,430 CONCORSO A PREMI DENOMINATO MAGIC+3 CAMPIONATO 2014-2015 PROMOSSO DALLA SOCIETA RCS MEDIAGROUP SPA MILANO CL 410/2014 SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche Parte Prima Il censimento del calcio italiano Sezione 1 Statistiche 17 La Federazione Italiana Giuoco Calcio Settori Settore tecnico Settore Giovanile e Scolastico Società 14.90 di cui: Professionistiche

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità. Le disposizioni semplici di n elementi di classe k

Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità. Le disposizioni semplici di n elementi di classe k Pordenone Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità UNIVERSITAS STUDIORUM UTINENSIS Giorgio T. Bagni Facoltà di Scienze della Formazione Dipartimento di Matematica e Informatica

Dettagli

1 Campionato Provinciale 2012-13 C7. Calendario incontri UNICO

1 Campionato Provinciale 2012-13 C7. Calendario incontri UNICO 1 Campionato Provinciale 2012-13 C7 Calcio a 7 Calendario incontri UNICO Squadre partecipanti AMICI DEL LIDER-UDINESE AUGURESE-SAMPDORIA BOSETTI BOYS-MILAN DARIO-JUVENTUS 2 MAGLIA DREAM TEAM-LAZIO VENI

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

IL MONOPOLIO NATURALE E LA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI

IL MONOPOLIO NATURALE E LA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI IL MONOPOLIO NATURALE E LA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI SOMMARIO 1. COS E IL MONOPOLIO NATURALE 2. LE DIVERSE OPZIONI DI GESTIONE a) gestione diretta b) regolamentazione c) gara d appalto 3. I

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

JUDO CIO CHE SUL TATAMI NON VIENE DETTO

JUDO CIO CHE SUL TATAMI NON VIENE DETTO I QUADERNI DEL KODOKAN QUADERNO N 15 COMPRENSIONE INTUITIVA OVVERO JUDO CIO CHE SUL TATAMI NON VIENE DETTO 1 Edito a cura dell Associazione Spontanea JUDO KODOKAN TORINO Costituita in Torino il 30 maggio

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI Il Regolamento del Giuoco del Calcio corredato dalle Decisioni Ufficiali FIGC e dalla Guida Pratica AIA Edizione 2013 FEDERATION INTERNATIONALE DE FOOTBALL ASSOCIATION (FIFA)

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

CORSO DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ E STATISTICA. Esercizi su eventi, previsioni e probabilità condizionate

CORSO DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ E STATISTICA. Esercizi su eventi, previsioni e probabilità condizionate CORSO DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ E STATISTICA Esercizi su eventi, previsioni e probabilità condizionate Nota: Alcuni esercizi sono tradotti, più o meno fedelmente, dal libro A first course in probability

Dettagli

REGOLE DI TENNIS. Approvate dalla ITF International tennis federation (1) edizione 2015 (A.A.U.U. 11/12 di novembre - dicembre 2014)

REGOLE DI TENNIS. Approvate dalla ITF International tennis federation (1) edizione 2015 (A.A.U.U. 11/12 di novembre - dicembre 2014) REGOLE DI TENNIS Approvate dalla ITF International tennis federation (1) edizione 2015 (A.A.U.U. 11/12 di novembre - dicembre 2014) INDICE Prefazione pag. 2 Regola 1 Il campo pag. 3 Regola 2 - Arredi permanenti

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Attività con la fune

Attività con la fune lo sport a scuola Attività con la fune percorso n. 1 Attrezzatura: - uno spazio adatto (palestra, cortile) - una fune Scansione delle attività: 1. Fase motoria 2. Fase espressivo-analogica 3. Fase ludica

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

Ospitalità. inter STAGIONE SPORTIVA 2013/14 INTER.IT

Ospitalità. inter STAGIONE SPORTIVA 2013/14 INTER.IT Ospitalità inter STAGIONE SPORTIVA 2013/14 INTER.IT Il nuovo modo di vivere la partita Mai da soli e sempre nel modo migliore. Può riassumersi così la filosofia dell ospitalità che l Inter offre per la

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli