PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE P.E.G.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE P.E.G."

Transcript

1 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE P.E.G. ANNO FINANZIARIO 2012

2 Allegato A PEG 2012 Cos'è il Piano esecutivo di gestione Il Piano esecutivo di gestione è uno strumento di programmazione dell'amministrazione. La Giunta ogni anno, sulla base del bilancio, stabilisce quelli che sono gli obiettivi principali dell Unione e fornisce ai vari responsabili dei settori le risorse umane e finanziarie per poter migliorare i servizi offerti ai cittadini. Il PEG è, quindi, un documento che non ha solo contenuti finanziari, come accade per il bilancio, ma un documento che riporta anche gli obiettivi di gestione e che individua gli strumenti e le dotazioni organiche utilizzate per la realizzazione degli obiettivi. Il PEG ha la funzione di autorizzare e considerare la spesa in maniera più analitica e vincolante rispetto al bilancio di previsione e collegare gli obiettivi e le dotazioni ai responsabili: è quindi uno strumento di responsabilizzazione. Il PEG può essere variato in itinere, sempre nel rispetto dei vincoli di bilancio. Il P.E.G. (Piano Esecutivo di Gestione) è lo strumento che, se applicato correttamente, consente di ottenere l'effettiva suddivisione tra le attività politiche di direzione e controllo e le attività amministrative di gestione economica dell'ente. Il P.E.G., compilato dall organo esecutivo in collaborazione con i funzionari responsabili, consente "il confronto" tra il responsabile e l'amministrazione per impostare i piani e i programmi per gli esercizi successivi. All'interno dell'ente Locale, in questo modo, si crea un clima di responsabilità diffusa, in cui tutti i funzionari e i dipendenti sono coinvolti. Sulla base delle previsioni del Bilancio, con il P.E.G. la Giunta dell Unione attribuisce ad ogni Responsabile di Servizio, per i gli uffici ed i servizi di sua competenza: il personale assegnato agli uffici e servizi, gli obiettivi da raggiungere, le risorse (entrate) di cui è responsabile, le somme a sua disposizione per il raggiungimento degli obiettivi, i criteri di valutazione del raggiungimento degli obiettivi stessi (indicatori).

3 ALLEGATO B SETTORE FINANZIARIO Il Responsabile del Settore Finanziario Paola Bertelli

4 SETTORE FINANZIARIO RESPONSABILE : BERTELLI PAOLA Categoria: D Posizione Economica: D5 RISORSE FINANZIARIE Risorse assegnate al settore - ENTRATA Risorse assegnate al settore - SPESA , ,41 RISORSE UMANE Nominativo Categoria Posizione Economica % Attribuita FIORI ALESSANDRA C C4 100% RISORSE STRUMENTALI N. 2 Personal Computer in dotazione agli uffici 1 Programma multiutenze delle paghe della ditta Datagraph di Modena 1 Programma di Contabilità Finanziaria della ditta Datagraph di Modena 1 Programma gestione presenze della ditta Zucchetti 7 Orologi marcatempo per rilevazione automatizzata presenza dipendenti degli enti coinvolti OBIETTIVI del SETTORE OBIETTIVO Scadenza Peso Realizzazione della contrattazione sindacale a livello sovracomunale; Predisposizione Regolamento di Contabilità; Predisposizione Regolamento delle Spese Economali; Realizzazione attività di coordinamento degli uffici comunali nell ambito della gestione associata del personale; Gli obiettivi assegnati al Responsabile del Settore sono coincidenti, per l anno 2012, con gli obiettivi assegnati alla dipendente Signora Fiori Alessandra.

5 ALLEGATO C SETTORE AMMINISTRATIVO Il Responsabile del Settore Amministrativo Zona Laura

6 SETTORE AMMINISTRATIVO RESPONSABILE : ZONA LAURA Categoria: D Posizione Economica: D5 RISORSE FINANZIARIE Risorse assegnate al settore - ENTRATA Risorse assegnate al settore - SPESA , ,59 RISORSE UMANE Nominativo Categoria Posizione Economica % Attribuita BAGATTI GIUSEPPE B B3 100% RISORSE STRUMENTALI N. Attrezzature Hardware e Software in dotazione all Ufficio - Stazione grafica Fax Scanner Telefono Fotocopiatrici. OBIETTIVI del SETTORE OBIETTIVO Scadenza Peso Realizzazione attività e progetti per lo sviluppo ed il mantenimento dell efficienza dei servizi informatici ivi compresi gli adempienti amministrativi riferiti alla gestione del S.I.A. ed il coordinamento del Gruppo Tecnico dell Unione Attuazione dei nuovi servizi previsti dall Accordo CN-ER Progetto di sistema a rete regionale Piano di Dispiegamento della Provincia di Modena Payer Icar Accerta Sigmater anche tramite la partecipazione al tavolo e-governement provinciale Realizzazione attività di coordinamento di azioni ed interventi nell ambito della gestione associata della promozione turistica, anche in collaborazione con il Consorzio di promocommercializzazione Valli del Cimone Redazione progetto per implementazioni gestioni associate da svilupparsi negli anni futuri Gli obiettivi assegnati al Responsabile del Settore sono coincidenti, per l anno 2012, con gli obiettivi assegnati al dipendente Signor Bagatti Giuseppe.

7 ALLEGATO D SETTORE TECNICO SERVIZIO LAVORI PUBBLICI SERVIZIO AMBIENTE E FORESTAZIONE Il Responsabile del Settore Tecnico Tazzioli Flavio

8 SETTORE TECNICO Servizio Lavori Pubblici, Ambiente e Forestazione RESPONSABILE : FLAVIO TAZZIOLI Categoria: D Posizione Economica: D5 RISORSE FINANZIARIE Risorse assegnate al settore - ENTRATA Risorse assegnate al settore - SPESA , ,08 RISORSE UMANE Nominativo Categoria Posizione Economica % Attribuita FONTANA MARCO C C1 70% RISORSE STRUMENTALI N. Varie Cordella metrica, G.P.S., cartografia catastale. C.T.R. e attrezzatura da ufficio 1 Apparecchio radio tetra 2 PC + Monitor 1 Stampante Canon a colori OBIETTIVI del SETTORE OBIETTIVO Scadenza Peso Realizzazione degli interventi previsti nell accordo quadro e PAO 2012 Realizzazione degli interventi di protezione civile anno Realizzazione degli interventi previsti nel Piano delle Opere Pubbliche dell Unione Gli obiettivi assegnati al Responsabile del Settore sono coincidenti, per l anno 2012, con gli obiettivi assegnati al dipendente Signor Marco Fontana.

9 ALLEGATO E SETTORE TECNICO SERVIZIO AGRICOLTURA Il Responsabile del Settore Tecnico Cabri Gabriele

10 SETTORE TECNICO Servizio Agricoltura RESPONSABILE : CABRI GABRIELE Dipendente in comando dell Amministrazione Provinciale di Modena Categoria: D Posizione Economica: D3 RISORSE FINANZIARIE Risorse assegnate al settore - ENTRATA Risorse assegnate al settore - SPESA ,00 0,00 (Le risorse assegnate girano su bilancio AGREA) RISORSE UMANE Nominativo Categoria Posizione Economica % Attribuita FONTANA MARCO C C1 30% PAGLIA MARIA C C2 100% RISORSE STRUMENTALI N. 3 personal computers ( di cui uno messo a disposizione dalla provincia); 1 stampante Cartografia tecnica ( Carta catastale e ctr 1: Fotocamera digitale 1 Telemetro (Messo a disposizione dalla Provincia) 1 Cordella Metrica da 50 mt. (Messa a disposizione dalla Provincia) Banche dati nazionali (Anagrafe bovini di Teramo) Banche dati regionali (AGREA, Anagrafe delle aziende agricole) Banche dati provinciali (Camera di Commercio, Inps); 1 Fotocopiatrice Materiale da ufficio sia a Montefiorino, sia a Sassuolo (Ufficio Provincia) 1 Auto Amministrazione (Messa a disposizione dalla Provincia.). OBIETTIVI del SETTORE OBIETTIVO Scadenza Peso Misure dell Asse 1 del PSR 2007/2013; Misure 211 e 214 dell Asse 2 del PSR 2007/2013; Esecuzione progetto di filiera lattiero-casearia; Prosecuzione della collaborazione della gestione associata delineata nel PRIP e formalizzata con le convenzioni approvate tra la Provincia di Modena e le Comunità Montane Unioni modenesi; Gli obiettivi assegnati al Responsabile del Settore sono coincidenti, per l anno 2012, con gli obiettivi assegnati al dipendente Signor Marco Fontana.

11 ALLEGATO F UFFICIO ASSOCIATO dei SERVIZI SOCIALI Il Responsabile dell ufficio associato Servizi Sociali Ferrarini Emanuela

12 UFFICIO ASSOCIATO DEI SERVIZI SOCIALI RESPONSABILE : FERRARINI EMANUELA Dipendente in comando del Comune di Palagano Categoria: D Posizione Economica: D3 RISORSE FINANZIARIE Risorse assegnate al settore - ENTRATA Risorse assegnate al settore - SPESA , ,26 RISORSE UMANE Nominativo Categoria Posizione Economica RUSSO MARGHERITA Assistente Sociale - Collaborazione % Attribuita 100% RISORSE STRUMENTALI N. PC stampanti telefono cellulare fax automezzo proprio n. 4 automezzi acquistati dall Unione e ceduti ai i Comuni da utilizzare espressamente per i Servizi Sociali OBIETTIVI del SETTORE OBIETTIVO Scadenza Peso Predisposizione bozza di Regolamento unico sull ISEE Gestione degli Uffici dei Servizi Sociali degli Enti attraverso una programmazione concordata delle attività erogate; Direzione del Gruppo Tecnico di Coordinamento Uniformazione degli altri regolamenti del settore sociale attraverso la predisposizione di bozze uniche per gli Enti aderenti al Servizio. Piani di zona per la salute ed il benessere sociale approvazione piano attuativo

13 ALLEGATO G UFFICIO ASSOCIATO di POLIZIA MUNICIPALE Il Responsabile di Polizia Municipale Flavio Tazzioli

14 UFFICIO ASSOCIATO DI POLIZIA MUNICIPALE RESPONSABILE : ALVES BENEDETTI (Periodo ) RESPONSABILE : FLAVIO TAZZIOLI (Periodo ) RISORSE FINANZIARIE Risorse assegnate al settore - ENTRATA Risorse assegnate al settore - SPESA , ,60 RISORSE UMANE Nominativo Categoria Posizione Economica % Attribuita CAMPANI CARLO C C5 Dipendente Comune di Montefiorino Comando al 100% BIONDINI GIUSEPPE C C4 Dipendente Comune di Frassinoro Comando al 100% BERTUGLI MONICA C C2 Dipendente Comune di Palagano Comando al 100% Dipendente a tempo determinato RISORSE STRUMENTALI C C1 Assunzione in corso N. 4 Computer con n.3 stampanti (Uno presso la sede dell Unione e gli altri 3 presso le sedi comunali ). 2 Automezzi. 1 Autovelox 104/c-2 video System 1 Alcoltest 7110mkIII-ARPA OOO5 1 TELECAMERA DIGITALE Sony 3 Fotocamere digitali 5 Armi corte Beretta OBIETTIVI del SETTORE OBIETTIVO Scadenza Peso Controllo del territorio e sicurezza stradale Sorveglianza dei pubblici esercizi e delle attività commerciali su aree private e pubbliche Gli obiettivi assegnati al Responsabile del Settore sono coincidenti, per l anno 2012, con gli obiettivi assegnati ai dipendenti Signor Campani Carlo, Biondini Giuseppe e Signora Bertugli Monica.

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE P.E.G.

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE P.E.G. PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE P.E.G. ANNO FINANZIARIO 2011 Allegato A PEG 2011 Cos'è il Piano esecutivo di gestione Il Piano esecutivo di gestione è uno strumento di programmazione dell'amministrazione.

Dettagli

UNIONE DI COMUNI MONTANI

UNIONE DI COMUNI MONTANI UNIONE DI COMUNI MONTANI VALLI DOLO, DRAGONE E SECCHIA Via Rocca, n.1-41045 Monteforino (Mo) COPIA DETERMINAZIONE: UFFICIO ASSOCIATO SERVIZI SOCIALI SERVIZIO DI TRASPORTO DEGLI UTENTI DEL CENTRO DIURNO

Dettagli

VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO il vigente Regolamento di contabilità;

VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO il vigente Regolamento di contabilità; LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO che: -la Legge 24.12.2007, n.244 (Legge Finanziaria 2008) prevede alcune rilevanti disposizioni dirette al contenimento e alla razionalizzazione delle spese di funzionamento

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 60 Registro Deliberazioni. OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO CITTÀ SICURA 2009 IN FUNZIONE DEL D.G.R. 09 APRILE 2008 N 8/7048 CRITERI E

Dettagli

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD. Codice identificativo 932005. PROPONENTE Comunicazione - Serv. Informativi - Sp.

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD. Codice identificativo 932005. PROPONENTE Comunicazione - Serv. Informativi - Sp. COMUNE DI PISA TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-2 / 963 del 9/09/203 Codice identificativo 93200 PROPONENTE Comunicazione - Serv. Informativi - Sp. Cittadino ACQUISTO PERSONAL COMPUTER

Dettagli

Le dotazioni strumentali anche informatiche che corredano le stazioni di lavoro degli uffici sono di seguito riportate:

Le dotazioni strumentali anche informatiche che corredano le stazioni di lavoro degli uffici sono di seguito riportate: PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART. 2, COMMI 594 E SEGG. LEGGE 244/2007 (Legge Finanziaria 2008). Al fine del contenimento

Dettagli

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

Oggetto: Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali, delle autovetture e dei beni immobili ad uso abitativo e di servizio.

Oggetto: Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali, delle autovetture e dei beni immobili ad uso abitativo e di servizio. Q:\\PIANO TRIENNALE DOTAZIONI\VERIFICA RISULTATI 2009\RELAZIONE FINALE.DOC Zola Predosa, 16 aprile 2010 Alla Sezione Regionale della Corte dei Conti Agli organi di controllo interni Oggetto: Piano triennale

Dettagli

Informativa sull Assistenza Tecnica

Informativa sull Assistenza Tecnica COMITATO DI SORVEGLIANZA PSR SICILIA 2007/2013 Palermo 12 Giugno 2013 Informativa sull Assistenza Tecnica Ordine del giorno n. 8 ASSESSORATO DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI Nell ambito della misura

Dettagli

DELIBERAZIONE della Giunta comunale

DELIBERAZIONE della Giunta comunale Regione Autonoma Valle d Aosta Région Autonome Vallée d Aoste Giunta Comunale Junte Communale AREA-A4 Servizio: SISTEMI INFORMATIVI COMUNALI Ufficio: SIC DELIBERAZIONE della Giunta comunale Seduta N. 65

Dettagli

Progetto sperimentale di telelavoro

Progetto sperimentale di telelavoro Allegato B) al decreto del direttore n. 80 del 7 luglio 2008 Progetto sperimentale di telelavoro Obiettivi L Agenzia intende sviluppare il ricorso a forme di telelavoro ampliando la sperimentazione anche

Dettagli

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008)

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) COMUNE DI RAVENNA U.O. Sistema Informativo e Automazione Lett. a. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) La Legge Finanziaria 2008

Dettagli

Scheda di prima iscrizione inserire i dati relativi all'azienda ed al legale rappresentante

Scheda di prima iscrizione inserire i dati relativi all'azienda ed al legale rappresentante Scheda di prima iscrizione inserire i dati relativi all'azienda ed al legale rappresentante Parte riservata all ufficio acquisti N Ragione Sociale ditta * Sede operativa Indirizzo * Cap Citta * Provincia

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE C.I.S.A.P. CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI ALLA PERSONA Comuni di Collegno e Grugliasco DETERMINAZIONE N 166/2014 DEL 30/12/2014 ORIGINALE Oggetto: affidamento servizio di assistenza e manutenzione

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P.

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P. COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P. IVA 00675950364 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE N. generale 112 data

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE Cron./P.M./ nr.93/14 CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE DATA 23.09.2014 ATTO N 1978 Oggetto: Acquisto mediante CONSIP - MePA di macchine e attrezzature

Dettagli

Relazione misure finalizzate al contenimento della spesa per l esercizio 2009 (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

Relazione misure finalizzate al contenimento della spesa per l esercizio 2009 (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) Relazione misure finalizzate al contenimento della spesa per l esercizio 2009 (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) In esecuzione dell adempimento previsto dall art. 2 commi

Dettagli

CONVENZIONE FRA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO, AGRICOLTURA DI TORINO, CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TORINO

CONVENZIONE FRA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO, AGRICOLTURA DI TORINO, CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TORINO CONVENZIONE FRA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO, AGRICOLTURA DI TORINO, CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TORINO E MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIREZIONE GENERALE PER I SISTEMI INFORMATIVI

Dettagli

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali COMUNE DI MAGNAGO Piazza Italia, 1-20020 Magnago (MI) SERVIZIO FINANZIARIO Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti

Dettagli

Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 361

Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 361 REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone Deliberazione della Provinciale Registro Delibere di N. 361 OGGETTO: Approvazione piano di razionalizzazione di alcune spese di funzionamento ex art. 2 comma

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008)all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

------------------------------------------------------------- LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

------------------------------------------------------------- LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Delibera Giunta Regionale n. 101 del 28 gennaio 2008. Oggetto: REG. (CE) 1698/2005 E DECISIONE C (2007) 4161 - PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013. MODIFICHE PIANIFICAZIONE FINANZIARIA PER MISURA, AGGIORNAMENTO

Dettagli

Scheda: CL1 FUNZIONE : TECNICO SCIENTIFICA E PIANIFICAZIONE TIPOLOGIA : Enti locali e regioni

Scheda: CL1 FUNZIONE : TECNICO SCIENTIFICA E PIANIFICAZIONE TIPOLOGIA : Enti locali e regioni Scheda: CL1 FUNZIONE : TECNICO SCIENTIFICA E PIANIFICAZIONE TIPOLOGIA : Enti locali e regioni Denominazione Ente: COMUNE DI POGGIOMARINO Coordinate : S. R.: Provincia: Comune: Località: Indirizzo: CAP:

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594 Approvato con delibera G.C. n. 101 del 26/10/2009 PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594 Premessa La legge n. 244 del 24.12.2007

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 29 in data: 06.06.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE

Dettagli

ATTO DELLA GIUNTA Seduta del 23/08/2010 n. 000068

ATTO DELLA GIUNTA Seduta del 23/08/2010 n. 000068 ATTO DELLA GIUNTA Seduta del 23/08/2010 n. 000068 Oggetto: LEGGE 244/2007:PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE PER L'ACQUISTO DI BENI E SERVIZI NECESSARI AL FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE INTERNE. L'anno

Dettagli

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA ESTRATTO COMUNE DI NONANTOLA Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale N. 226 del 13/12/2013 OGGETTO: CONTRIBUTI ALLE COOPERATIVE DI GARANZIA E AI CONSORZI FIDI - ANNO 2013. L anno duemilatredici addì

Dettagli

DETERMINAZIONE N )k{ CITTA' DI AGRIGENTO Provincia Regionale di Agrigento

DETERMINAZIONE N )k{ CITTA' DI AGRIGENTO Provincia Regionale di Agrigento PER COPtA CONFORME CITTA' DI AGRIGENTO Provincia Regionale di Agrigento SETTORE POLIZIA MUNICIPALE -Ufficio Logistica- DETERMINAZIONE N )k{ OGGETTO: ADESIONE ALLA CONVENZIOl\E CO)!SIP PER LA FORNITURA

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO

COMUNE DI SALICE SALENTINO COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2009 CENTRO DI RESPONSABILITA I AA.GG. - ISTITUZIONALI - SERVIZI DEMOGRAFICI POLITICHE COMUNITARIE RESPONSABILE: Agostino

Dettagli

Dotazioni strumentali

Dotazioni strumentali Premessa Dotazioni strumentali L'unione ha realizzato il proprio sistema informativo centrale per la sede di Belgioioso dotandosi delle apparecchiate hardware necessarie: - Server Windows2008 con alimentatore

Dettagli

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA Provincia di VARESE

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA Provincia di VARESE INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE AL CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO (Art. 2, commi 594/598 della legge 24/12/2007 n. 244) PIANO TRIENNALE 2011 2013 Vista la Legge 244/2007 (Finanziaria 2008)

Dettagli

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica.

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica. Allegato A) alla delibera G.P. nn. 145/39710 del 11/05/2010 Piano triennale anni 2010-2012 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo di beni strumentali Dotazioni

Dettagli

N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte. Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi

N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte. Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi Associazione Nazionale Aziende distributrici Prodotti e servizi per l ufficio,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo STRADA COMUNALE PANTANO, SNC 85010 PIGNOLA (PZ) Telefono 0971/420857 Fax E-mail Nazionalità francesca.milione@regione.basilicata.it

Dettagli

COMUNE DI CALTABELLOTTA

COMUNE DI CALTABELLOTTA COMUNE DI CALTABELLOTTA Provincia di Agrigento *********** DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Num. 20 del Registro - Seduta del 17/03/2015 Oggetto: Piano di razionalizzazione delle spese di funzionamento

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 9 in data: 27.03.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE

Dettagli

ALLEGATO A AL REGOLAMENTO COMUNALE PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI

ALLEGATO A AL REGOLAMENTO COMUNALE PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI ALLEGATO A AL REGOLAMENTO COMUNALE PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI TIPOLOGIA DESCRIZIONE esemplificativa Limite importo per affid. diretto Limite importo per gara ufficiosa Col.1 Col.2 Col.3

Dettagli

Comune di Premariacco Provincia di Udine

Comune di Premariacco Provincia di Udine Comune di Premariacco Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ANNO 2014 N 00042 del Reg. Delibere Copia conforme OGGETTO: RELAZIONE SULLE MISURE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE

Dettagli

Piano di razionalizzazione art. 2 comma 594 e 595 L.. 24412007

Piano di razionalizzazione art. 2 comma 594 e 595 L.. 24412007 Piano di razionalizzazione art. 2 comma 594 e 595 L.. 2442007 Premessa n relazione alle previsioni dell art. 2 comma 594 e 595 della legge 244/2007, gli Uffici e le Strutture Assistenziali dell Azienda

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI VILLAR PELLICE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 25

PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI VILLAR PELLICE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 25 Originale PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI VILLAR PELLICE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 25 OGGETTO: Destinazione dei proventi derivanti da sanzioni per violazioni al codice della strada

Dettagli

in data 22/08/2008 i Sindaci dei medesimi Comuni hanno sottoscritto l atto costitutivo dell Unione VAL D ENZA ;

in data 22/08/2008 i Sindaci dei medesimi Comuni hanno sottoscritto l atto costitutivo dell Unione VAL D ENZA ; CONVENZIONE FRA I COMUNI DI BIBBIANO, CAMPEGINE, CANOSSA, CAVRIAGO, GATTATICO,, MONTECCHIO EMILIA, SAN POLO D ENZA, SANT ILARIO D ENZA, UNIONE VAL D ENZA PER IL TRASFERIMENTO E LA GESTIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI CASTEL SAN PIETRO TERME Provincia di Bologna

COMUNE DI CASTEL SAN PIETRO TERME Provincia di Bologna COMUNE DI CASTEL SAN PIETRO TERME Provincia di Bologna Deliberazione n. 75 COPIA Cat._4_ Cl. _4_ Fasc. _1_ Prot. n._0010628_ del _29/04/2009 /Cg VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

Modulo 4: i bandi promossi dagli enti pubblici e privati

Modulo 4: i bandi promossi dagli enti pubblici e privati I BANDI PROMOSSI DAL GAL DELTA 2000 PROSSIME OPPORTUNITA - curiosando qua e la LA PROSSIMA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI UTILI I BANDI PROMOSSI DAL GAL DELTA 2000 a favore del turismo Bando per le Microimprese

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Rete telematica e servizi di supporto ICT La rete telematica regionale LEPIDA ed il SISTEMA a rete degli SUAP come esempi di collaborazione fra Enti della PA per

Dettagli

COMUNE DI ALEZIO (LE)

COMUNE DI ALEZIO (LE) COMUNE DI ALEZIO (LE) Via S. Pancrazio - Tel. 0833/ 281020-3 - Fax 0833/ 282340 lavoripubblici@comune.alezio.le.it C.F. 82001170750 - P.IVA 00601960750 Settore Tecnico - Servizio Lavori Pubblici Prot.

Dettagli

PROVINCIA DI FOGGIA SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE TURISTICHE / SPORT UFFICIO TURISMO E SPORT DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

PROVINCIA DI FOGGIA SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE TURISTICHE / SPORT UFFICIO TURISMO E SPORT DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PROVINCIA DI FOGGIA SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE TURISTICHE / SPORT UFFICIO TURISMO E SPORT DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N.828/ 27/ Reg. Deter. Data 10/03/2008 Oggetto: Impegno spesa di

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 425 Anno 2010

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 425 Anno 2010 24/06/10 Di quanto innanzi è stato redatto il presente verbale, che, previa lettura e conferma, viene sottoscritto come segue: IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE F.to Dr. Raffaele Bagnardi F.to Dr. Paola

Dettagli

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno SETTORE POLIZIA MUNICIPALE - COMMERCIO ORIGINALE

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno SETTORE POLIZIA MUNICIPALE - COMMERCIO ORIGINALE COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno Determina n. 50 del 21-03-2011 - pubblicata all'albo Pretorio comunale il 21.03.2011 SETTORE POLIZIA MUNICIPALE - COMMERCIO ORIGINALE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 497 / 2014 OGGETTO: IMPEGNO DELLA SPESA DI EURO 122,00 PER LA FORNITURA

Dettagli

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti informatici

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti informatici COMUNE DI MOMBELLO MONFERRATO Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti informatici PREMESSA La legge finanziaria

Dettagli

ALLEGATO A AL REGOLAMENTO COMUNALE PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI

ALLEGATO A AL REGOLAMENTO COMUNALE PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI ALLEGATO A AL REGOLAMENTO COMUNALE PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI TIPOLOGIA DESCRIZIONE esemplificativa Limite importo per affid. diretto Limite importo per procedura di cottimo fiduciario

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2011/2013 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE

PIANO TRIENNALE 2011/2013 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE PIANO TRIENNALE 2011/2013 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE art. 2, commi 594 e seguenti della l. finanziaria 2008 I commi

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TEODORO VETRUGNO Indirizzo VIGNOLA (MO) P.ZZA CARDUCCI, 3 Telefono mobile e d ufficio 3292103706-059777680

Dettagli

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA Piazza Fra Giovanni da Pian di Carpine, 16 06063 Magione C.F./P.I.. 00349480541 - Tel. 075/847701 - Fax 075/8477041 AREA SEGRETERIA GENERALE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA Piazza Fra Giovanni da Pian di Carpine, 16 06063 Magione C.F./P.I.. 00349480541 - Tel. 075/847701 - Fax 075/8477041 AREA SEGRETERIA GENERALE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

PUNTO 1 CRITERI DI GESTIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI DI TELEFONIA

PUNTO 1 CRITERI DI GESTIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI DI TELEFONIA Piano triennale di razionalizzazione delle spese di funzionamento di cui all art. 2, commi dal 594 al 599 della legge finanziaria 2008 (L. 244/2007) per il triennio 2011-2013. Premessa In un apparato amministrativo

Dettagli

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE - ESERCIZIO 2010

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE - ESERCIZIO 2010 Pag. 1 OPERATORI: PO04 LAVORI PUBBLICI OBIETTIVI: POLIZIA MUNICIPALE Attuazione del Servizio di vigilanza stradale, previsione, verifica ed aggiornamenti della segnaletica orizzontale e verticale. Adeguamento

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017

BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) www.comune.rosignano.livorno.it BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 ALLEGATO N. 15: Piano triennale 2015/2017 per la razionalizzazione dell utilizzo delle

Dettagli

Sezione Provinciale di Salerno

Sezione Provinciale di Salerno E.R.A. Sezione Provinciale di Salerno Esercitazione di Protezione Civile con l utilizzo del sistema APRS (Automatic Position Reporting System) per la radiolocalizzazione di obiettivi sul territorio attraverso

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

CONVENZIONE ATTUATIVA

CONVENZIONE ATTUATIVA CAVACURTA, CORNO GIOVINE, FOMBIO E MALEO CONVENZIONE ATTUATIVA PER LA GESTIONE ASSOCIATA DELLA FUNZIONE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA

Dettagli

Le fasi di costituzione ed attivazione dell Unione dei Comuni. Criticità e soluzioni

Le fasi di costituzione ed attivazione dell Unione dei Comuni. Criticità e soluzioni Le fasi di costituzione ed attivazione dell Unione dei Comuni. Criticità e soluzioni Abstract: La costituzione dell Unione dei Comuni per la gestione associata delle funzioni fondamentali dei comuni è

Dettagli

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza A LLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. N. 103 DEL 05.08.2008 PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTRE E DEI

Dettagli

COMUNITA MONTANA DELL ALTO E MEDIO METAURO -Ambito 2A ex L.R.18/2008-

COMUNITA MONTANA DELL ALTO E MEDIO METAURO -Ambito 2A ex L.R.18/2008- ORIGINALE COMUNITA MONTANA DELL ALTO E MEDIO METAURO -Ambito 2A ex L.R.18/2008- DELIBERA DEL PRESIDENTE COMMISSARIO STRAORDINARIO Numero 23 Del 15-02-2010 GIUNTA Oggetto: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE 2010-2012

Dettagli

COMUNE di CURINGA Provincia di Catanzaro

COMUNE di CURINGA Provincia di Catanzaro COMUNE di CURINGA Provincia di Catanzaro VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE N. 49 del 24/04/2014 Oggetto : Piano di razionalizzazione dei costi di funzionamento. L anno DUEMILAQUATTORDICI,

Dettagli

UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA

UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA FIVIZZANO STRUTTURA UNICA DI POLIZIA MUNICIPALE DETERMINA DEL COMANDANTE DETERMINAZIONE N. 498 DEL 11/06/2012 COPIA Oggetto : IMPEGNO DI SPESA A FAVORE DI TELECOM ITALIA

Dettagli

ALLEGATO A PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2010

ALLEGATO A PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2010 ALLEGATO A PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2010 Marzo 2010 CONSIDERAZIONI GENERALI Il Piano Esecutivo di Gestione 1 (PEG) costituisce l'atto fondamentale di raccordo tra le funzioni di indirizzo politico-amministrativo,

Dettagli

Schema di bilancio e Piano dei Conti dei Consorzi di Bonifica Contabilità finanziaria

Schema di bilancio e Piano dei Conti dei Consorzi di Bonifica Contabilità finanziaria Allegato A alla Delib.G.R. n. 3/31 del 31.1.2014 Schema di bilancio e Piano dei Conti dei Consorzi di Bonifica Contabilità finanziaria 1/15 Sommario 1. Premessa... 3 2. Schema di bilancio... 3 3. Piano

Dettagli

PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA LEGGE N. 244/2007 - ART. 2 COMMI 594 E 595 - PIANO TRIENNALE 2008-2010

PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA LEGGE N. 244/2007 - ART. 2 COMMI 594 E 595 - PIANO TRIENNALE 2008-2010 LEGGE N. 244/2007 - ART. 2 COMMI 594 E 595 - PIANO TRIENNALE 2008-2010 PER L INDIVIDUAZIONE DELLE MISURE DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI BENI MOBILI ED IMMOBILI FINALIZZATO AL CONTENIMENTO DELLE

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO PERIODO 2012/2014

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO PERIODO 2012/2014 PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO PERIODO 2012/2014 (art. 2, commi 594 ss., legge n. 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

Dettagli

Deliberazione originale della Giunta Comunale

Deliberazione originale della Giunta Comunale Deliberazione originale della Giunta Comunale N. 80 del Reg. Data 27 giugno 2014 OGGETTO: piano razionalizzazione spese funzionamento L anno duemilaquattordici, il giorno ventisette del mese di giugno

Dettagli

ALLEGATO C) COMUNE DI NUORO PROFILI E DECLARATORIA. Allegato alla Deliberazione della Giunta Comunale n del

ALLEGATO C) COMUNE DI NUORO PROFILI E DECLARATORIA. Allegato alla Deliberazione della Giunta Comunale n del ALLEGATO C) COMUNE DI NUORO PROFILI E DECLARATORIA Allegato alla Deliberazione della Giunta Comunale n del CATEGORIA A (ex II e III livello) PROFILI ACCORPATI PROFILI - Custode/Usciere - Operaio Comune

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO 2007-2013: 2013: Bandi GAL 2011

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO 2007-2013: 2013: Bandi GAL 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO 2007-2013: 2013: Bandi GAL 2011 LEGGE REGIONALE n. 31 del 9 NOVEMBRE 2001 Compiti Erogazione di aiuti comunitari, nazionali e regionali Domanda Unica PSR Aiuti

Dettagli

Pro.System S.r.l. PRESENTAZIONE: ISCRIZIONI E REGISTRAZIONI: AMBIENTE - TRASPORTI - PROGETTAZIONE

Pro.System S.r.l. PRESENTAZIONE: ISCRIZIONI E REGISTRAZIONI: AMBIENTE - TRASPORTI - PROGETTAZIONE PRESENTAZIONE: SEDE LEGALE Corso Trieste, 61 00198 Roma Tel. 06 85305488 Fax. 06 8549703 E-mail: studioprosystem@gmail.com SEDE UFFICIO TECNICO ROMA Corso Trieste, 61 00198 Roma Tel. 06 85305488 Fax. 06

Dettagli

A.S.P. DEL RUBICONE RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEL PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI

A.S.P. DEL RUBICONE RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEL PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI A.S.P. DEL RUBICONE Azienda pubblica di Servizi alla Persona Sede legale e amministrativa: Via Manzoni, 19 47030 San Mauro Pascoli (FC) RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEL PIANO TRIENNALE 2013-2015

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI.

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. Parte I PREMESSA Nel più ampio ambito della legislazione ispirata al contenimento della spesa pubblica, le disposizioni contenute nei commi 594, 595, 596, 597, 598, 599 dell articolo 2 della legge 24.12.2007

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia Approvato con deliberazione del C.C. n. 5 del 30/03/2012 COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia PIANO TRIENNALE 2012-2014 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI 1.

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO G.C. N. 103 DEL 05.08.2008 PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART. 2, COMMI 594 E SEGG. LEGGE 244/2007 (Legge Finanziaria

Dettagli

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE Allegato 2) Staff Segreteria ed Organi governo MACRO FUNZIONI 1. Segreteria Sindaco-Assessori 2. Comunicazione istituzionale 3. Ufficio relazioni con

Dettagli

DETERMINA n. 92 del 28.06.2012

DETERMINA n. 92 del 28.06.2012 COMUNE DI BICCARI Provincia di Foggia P. IVA 00361640717 UFFICIO TECNICO C.F. 82000390714 Piazza Municipio, 1 71032 Biccari tel.0881591831 Fax 0881591173 e-mail: tecnico@comune.biccari.fg.it DETERMINA

Dettagli

PIANO ESECUTIVO. Obiettivi e dotazioni. Volume 6: SERVIZI DELL AREA EA RISORSE FINANZIARIE. di GESTIONE PROVVISORIO

PIANO ESECUTIVO. Obiettivi e dotazioni. Volume 6: SERVIZI DELL AREA EA RISORSE FINANZIARIE. di GESTIONE PROVVISORIO PIANO ESECUTIVO di GESTIONE PROVVISORIO 2012 Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 48-1482 del 24/01/2012 Obiettivi e dotazioni Volume 6: SERVIZI DELL AREA EA RISORSE FINANZIARIE Piano

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 1331 DEL 27/12/2010 PROPOSTA N. 26 Centro di Responsabilità: Servizio Attività Produttive, Farmacie, Autorizzazioni Sanitarie Servizio: Servizio

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 418 DEL 17/06/2015 LAVORI DI MANUTENZIONE PARCO AUTO P.M. ED ENTE CENTRO DI RESPONSABILITA' SETTORE 04 SERVIZIO GESTIONE PARCO AUTO

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO E D'UFFICIO DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE Numero 49 del 25 Marzo 2010 San Martino in

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Casa COMUNE di FRANCOLISE Tel. 0823/881330 - Fax 0823/877049 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 36 del Reg. OGGETTO: Approvazione Piano Triennale 2013/2015 di razionalizzazione e contenimento

Dettagli

Centro per l'impiego di SASSUOLO

Centro per l'impiego di SASSUOLO COMUNE DI MONTEFIORINO (c_f503) - Codice AOO: 18022013 - Reg. nr.0005948/2013 del 20/11/2013 Provincia di MODENA Centro per l'impiego di SASSUOLO Viale XX Settembre 30/A, 30/B -41049 Sassuolo tel.: 0536-883318

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO COMUNITA MONTANA ALTAVALMARECCHIA ZONA A Piazza Bramante n. 11 61015 NOVAFELTRIA PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Dotazioni strumentali anche informatiche

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Indirizzo Via Nomentana, 54-00161 - Roma Telefono 06 67668515 Fax 06 67668735 E-mail m.gaglione@cittametropolitanaroma.gov.it

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Asp Patronato pei Figli del popolo e Fondazione San Paolo e San Geminiano Modena. DELIBERA N 12 del 09.11.

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Asp Patronato pei Figli del popolo e Fondazione San Paolo e San Geminiano Modena. DELIBERA N 12 del 09.11. AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Asp Patronato pei Figli del popolo e Fondazione San Paolo e San Geminiano Modena DELIBERA N 12 del 09.11.2012 Oggetto: Approvazione Piano Triennale per l individuazione

Dettagli

Politiche di sostegno dei consumi e Osservatori prezzi

Politiche di sostegno dei consumi e Osservatori prezzi Politiche di sostegno dei consumi e Osservatori prezzi Intervento di: PALMA COSTI Assessore Interventi Economici, Innovazione e Pari opportunità della Provincia di Modena Mercoledì 1 aprile 2009 Camera

Dettagli

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia Allegato n. 2 alla deliberazione di Giunta comunale n. 124 del 10 settembre 2014 PIANO TRIENNALE 2014-2016 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2010/2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE

PIANO TRIENNALE 2010/2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE COMUNE DI POMPIANO PIANO TRIENNALE 2010/2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE Allegato D : RELAZIONE SULLE MISURE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE

Dettagli

COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno

COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 9 SEDUTA DEL 25/03/2011. C O P I A OGGETTO: Approvazione piano triennale 2011-2013 per razionalizzazione utilizzo

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE (L. 244/2007 art. 2 comma 594)

PIANO TRIENNALE PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE (L. 244/2007 art. 2 comma 594) PIANO TRIENNALE PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE (L. 244/2007 art. 2 comma 594) approvato con deliberazione G.C. n. 54 del 2/4/2010 DOTAZIONI INFORMATICHE La

Dettagli

Le priorità di intervento dell unità organizzativa quali eccesso

Le priorità di intervento dell unità organizzativa quali eccesso Sicurezza stradale Le priorità di intervento dell unità organizzativa quali eccesso velocità, semaforo rosso, uso del casco, uso telefono cellulare e cinture di sicurezza, sono sviluppate attraverso azioni

Dettagli

PIANO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI INFORMATICHE E DELLA TELEFONIA - RELAZIONE ANNUALE DOTAZIONI INFORMATICHE -

PIANO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI INFORMATICHE E DELLA TELEFONIA - RELAZIONE ANNUALE DOTAZIONI INFORMATICHE - PREMESSA In ottemperanza a quanto stabilito con Delibera di Giunta n. 18 del 13/01/2009, con la quale è stato approvato il Piano per la razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali informatiche

Dettagli

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2002-2003 - 2004 SEZIONE 3 PROGRAMMI

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2002-2003 - 2004 SEZIONE 3 PROGRAMMI RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2002-2003 - 2004 SEZIONE 3 PROGRAMMI Comune di Roseto degli Abruzzi 3.1 - Considerazioni generali e motivata dimostrazione delle variazioni rispetto all'esercizio

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO (Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. 46 del 29.07.2013) PREMESSA La Legge 24

Dettagli

STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE

STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE SEGRETERIA GENERALE SEGRETERIA Segreteria Generale Controlli integrati (Ufficio di Staff) Iter deliberazioni del Consiglio e della Giunta Iter decisioni di

Dettagli