Richiesta pagina PHP (es: index.php)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Richiesta pagina PHP (es: index.php)"

Transcript

1 PHP PHP = personal home page SERVER Richiesta pagina PHP (es: index.php) Server Web (Apache) in ascolto sulla porta 80, si accorge che la pagina richiesta è una pagina PHP in base all'estensione o con altri sistemi, la legge dal disco e la passa al modulo PHP TEMPO PHP come modulo di apache o come CGI elabora la pagina ed esegue il codice PHP compreso tra i marcatori <?php e?> Server Web (Apache) spedisce la pagina generata dal PHP L'utente visualizza la pagina che ha richiesto

2 I marcatori PHP I marcatori delimitano il codice PHP all'interno delle pagine (X)HTML Storicamente: <??> Oggi: <?php?> SOLO IL CODICE TRA I MARCATORI VIENE ESEGUITO COME CODICE PHP IL RESTO VIENE MANDATO IN OUTPUT SENZA ELABORAZIONI

3 Le istruzioni in PHP Le istruzioni PHP sono terminate da un punto e virgola Gli spazi sono ignorati Conviene comunque scrivere il codice in maniera ordinata altrimenti non ci si orienta I commenti possono essere su una sola riga (introdotti da due barre oblique //) oppure multilinea, circondati da /* e */ )

4 Variabili e costanti I linguaggi di programmazione manipolano dati e gli assegnano dei nomi per poterli gestire meglio Questi dati possono variare (variabili) o essere impostati una sola volta (costanti) COSTANTI: di solito si scrivono tutte maiuscole (per convenzione) sono create con l'istruzione define define ('PI_GRECO', 3.14);

5 Variabili Le variabili sono create al momento del bisogno (non è necessario metterle all'inizio del programma o definirle in qualche modo) Sono introdotte dal simbolo del dollaro $ Si assegna un valore con = Si assegna un riferimento con =& Sono case-sensitive $var1 diverso da $VAR1 $raggio = 2; $area = PI_GRECO * $raggio * $raggio;

6 Maiuscolo o minuscolo? PHP distingue maiuscolo e minuscolo nei nomi delle variabili ma non nei nomi delle funzioni PER NON SBAGLIARE: IGNORARE QUANTO SOPRA E FARE FINTA CHE PHP DISTINGUA SEMPRE MINUSCOLE E MAIUSCOLE

7 Tipi di dato Semplici alfanumerici (stringhe) numeri interi numeri in virgola mobile booleani null Complessi vettori matrici n-dimensionali vettori associativi (hash) oggetti string int float bool null array array array object

8 Le stringhe Sono il tipo di dato più usato in ambito web Apici semplici o doppi doppi: interpolazione delle variabili $nome = 'Luca'; echo ciao $nome! ; // stampa: ciao Luca! semplici: nessuna interpolazione delle variabili $nome = 'Luca'; echo 'ciao $nome!'; // stampa: ciao $nome! Caratteri speciali (escape)

9 I tipi numerici Virgola mobile introdotti da float creati in automatico tramite un numero con la virgola (inglese, quindi occore usare il punto come separatore decimale) Intero introdotto da int è il tipo predefinito se il numero non ha virgole La conversione tra tipo int e float è automatica

10 I vettori Tipo complesso per memorizzare in una sola variabile diversi dati, anche di diverso tipo Composto sempre da una chiave e un valore La chiave predefinita è un numero intero progressivo $vettore = array(); // Vettore vuoto $vettore = array('pere', 'mele', 'banane'); // Eterogeneo $vettore = array('pere', , 123, true);

11 I vettori (2) Vettori associativi (hash) o con chiave esplicita $vett = array( 'mele' => 50, 'pere' => 123, 'banane' => 25 ); Chiavi Valori Mentre i valori possono essere di qualsiasi tipo, le chiavi possono solo essere di tipo intero o stringa

12 Il tipo boolean È un tipo binario: vero o falso (true, false) Tutti gli altri tipi possono essere convertiti in boolean, valgono false: 0 (lo zero, sia intero che in virgola mobile) null '' e (cioè la stringa vuota) valgono true: tutti gli altri valori

13 Operatori matematici Matematici addizione (+) sottrazione (-) divisione (/) modulo o resto della divisione (%) moltiplicazione (*) incremento (++) decremento (--)

14 Operatori logici Logici && and or! (unario) xor

15 Operatori relazionali Restituiscono valori booleani (vero o falso) == (uguaglianza) === (identità)!= (disuguaglianza)!== (disuguaglianza stringente) <= (minore o uguale) < (minore) > (maggiore) >= (maggiore o uguale)

16 Controllo di flusso Serve a modificare il flusso normale del programma (lineare) Selezione binaria

17 Selezione multipla Semplifica il controllo di valori multipli di una variabile

18 Cicli I cicli permettono di ripetere blocchi di codice un certo numero di volte Ciclo for (contatore) for ($i = 1; $i <= 10 ; $i++ ){ } echo <p>$i</p> ; Ciclo while while ( $i <= 10 ) { } echo $i; $i++;

19 Cicli (2) Iterazione su vettori $dieci = array(1, 2, 3, 4,5, 6, 7, 8, 9, 10); foreach ( $dieci as $i ){ echo <p>$i</p> ; } $frutta = array( 'mele' => 10, 'pere' => 25); foreach ( $frutta as $f => $n) { } echo <p>$f = $n</p> ;

Appunti del corso di Informatica 1. 6 Introduzione al linguaggio C

Appunti del corso di Informatica 1. 6 Introduzione al linguaggio C Università di Roma Tre Dipartimento di Matematica e Fisica Corso di Laurea in Matematica Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C Marco Liverani (liverani@mat.uniroma3.it)

Dettagli

Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C

Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C Università di Roma Tre Facoltà di Scienze M.F.N. Corso di Laurea in Matematica Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C Marco Liverani (liverani@mat.uniroma3.it)

Dettagli

Nascita di Java. Che cos e Java? Caratteristiche di Java. Java: linguaggio a oggetti

Nascita di Java. Che cos e Java? Caratteristiche di Java. Java: linguaggio a oggetti Nascita di Java L uscita di Java, verso la metà degli anni novanta, fu accolta con molto entusiasmo dalla comunità dei programmatori e dei provider di servizi internet perché permetteva agli utenti del

Dettagli

MATLAB. Caratteristiche. Dati. Esempio di programma MATLAB. a = [1 2 3; 4 5 6; 7 8 9]; b = [1 2 3] ; c = a*b; c

MATLAB. Caratteristiche. Dati. Esempio di programma MATLAB. a = [1 2 3; 4 5 6; 7 8 9]; b = [1 2 3] ; c = a*b; c Caratteristiche MATLAB Linguaggio di programmazione orientato all elaborazione di matrici (MATLAB=MATrix LABoratory) Le variabili sono matrici (una variabile scalare equivale ad una matrice di dimensione

Dettagli

Arduino: Programmazione

Arduino: Programmazione Programmazione formalmente ispirata al linguaggio C da cui deriva. I programmi in ARDUINO sono chiamati Sketch. Un programma è una serie di istruzioni che vengono lette dall alto verso il basso e convertite

Dettagli

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment 1.0 Ambiente di sviluppo 1.1 Web server e database MySQL Comprendere la definizione dei processi che si occupano di fornire i servizi web

Dettagli

Libreria standard Java possiede un enorme libreria di classi standard organizzata in vari package che raccolgono le classi secondo un organizzazione

Libreria standard Java possiede un enorme libreria di classi standard organizzata in vari package che raccolgono le classi secondo un organizzazione Libreria standard Java possiede un enorme libreria di classi standard organizzata in vari package che raccolgono le classi secondo un organizzazione basata sul campo d utilizzo. I principali package sono:

Dettagli

Alcune regole di base per scrivere un programma in linguaggio C

Alcune regole di base per scrivere un programma in linguaggio C Alcune regole di base per scrivere un programma in linguaggio C Un programma il linguaggio C (listato) viene scritto in formato testo ed archiviato in un file: *.c Per scrivere un listato C si utilizza

Dettagli

Le variabili di Visual Basic consentono di memorizzare temporaneamente valori durante

Le variabili di Visual Basic consentono di memorizzare temporaneamente valori durante Tiipii dii Datii iin Viisuall Basiic Le variabili di Visual Basic consentono di memorizzare temporaneamente valori durante l'esecuzione di un'applicazione. Alle variabili è associato un nome, utilizzato

Dettagli

Connessione ad internet

Connessione ad internet Introduzione al C++ Connessione ad internet Istruzioni per la connessione internet: - una volta connessi, aprire un browser (firefox) - in Modifica/preferenze/avanzate/rete/impostazioni - attivare la modalità

Dettagli

Introduzione allo sviluppo Web. Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre

Introduzione allo sviluppo Web. Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre Introduzione allo sviluppo Web Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre 1 Contatto Daniel Graziotin daniel.graziotin@unibz.it http://ineed.coffee/teaching/introdu zione-allo-sviluppo-web 2 Esame Esame

Dettagli

Variabili e tipi di dato

Variabili e tipi di dato Variabili e tipi di dato Tutte le variabili devono essere dichiarate, specificandone il tipo La dichiarazione deve precedere l uso Il tipo è un concetto astratto che esprime: L allocazione di spazio per

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche Liceo Classico L.Ariosto, Ferrara Dipartimento di Matematica Università di Ferrara 24 Gennaio 2012

Progetto Lauree Scientifiche Liceo Classico L.Ariosto, Ferrara Dipartimento di Matematica Università di Ferrara 24 Gennaio 2012 Progetto Lauree Scientifiche Liceo Classico L.Ariosto, Ferrara Dipartimento di Matematica Università di Ferrara 24 Gennaio 2012 Concetti importanti da (ri)vedere Programmazione imperativa Strutture di

Dettagli

Lezione 2 OPERAZIONI ARITMETICHE E LOGICHE ARCHITETTURA DI UN ELABORATORE. Lez2 Informatica Sc. Giuridiche Op. aritmetiche/logiche arch.

Lezione 2 OPERAZIONI ARITMETICHE E LOGICHE ARCHITETTURA DI UN ELABORATORE. Lez2 Informatica Sc. Giuridiche Op. aritmetiche/logiche arch. Lezione 2 OPERAZIONI ARITMETICHE E LOGICHE ARCHITETTURA DI UN ELABORATORE Comunicazione importante dalla prossima settimana, la lezione del venerdì si terrà: dalle 15:00 alle 17.15 in aula 311 l orario

Dettagli

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Disciplina:... Anno scolastico: 20.../20... Classe/i :... Docente:... DI APPRENDIMENTO SEZIONE 1 Premesse matematiche Nozioni fondamentali sui sistemi di numerazione Sistemi di numerazione in base diversa

Dettagli

APPUNTI SUL LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE PASCAL

APPUNTI SUL LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE PASCAL APPUNTI SUL LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE PASCAL In informatica il Pascal è un linguaggio di programmazione creato da Niklaus Wirth ed é un linguaggio di programmazione strutturata. I linguaggi di programmazione

Dettagli

Introduzione alla Programmazione e Applicazioni per la Finanza M2 (Prodotti Derivati) Lezione 9

Introduzione alla Programmazione e Applicazioni per la Finanza M2 (Prodotti Derivati) Lezione 9 Introduzione alla Programmazione e Applicazioni per la Finanza M2 (Prodotti Derivati) Lezione 9 Anno accademico 2006-07 Titolare corso: Prof. Costanza Torricelli Docente: Dott.ssa Marianna Brunetti Variabili

Dettagli

Algebra Booleana ed Espressioni Booleane

Algebra Booleana ed Espressioni Booleane Algebra Booleana ed Espressioni Booleane Che cosa è un Algebra? Dato un insieme E di elementi (qualsiasi, non necessariamente numerico) ed una o più operazioni definite sugli elementi appartenenti a tale

Dettagli

Dall Algoritmo al Programma. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni

Dall Algoritmo al Programma. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni Dall Algoritmo al Programma Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni IL PROGRAMMA Gli algoritmi sono modelli di descrizione astratti e per controllarne il funzionamento devono essere

Dettagli

Java:Struttura di Programma. Fabio Scanu a.s. 2014/2015

Java:Struttura di Programma. Fabio Scanu a.s. 2014/2015 Java:Struttura di Programma Fabio Scanu a.s. 2014/2015 Altre Attenzioni da riservare Java è Case Sensitive: La variabile «a» e la variabile «A» sono diverse Java ha alcune regole di scrittura: I nomi delle

Dettagli

Algebra di Boole: Concetti di base. Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1. Fondamenti di Informatica

Algebra di Boole: Concetti di base. Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1. Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica Algebra di Boole: Concetti di base Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Algebra di Boole E un algebra basata su tre operazioni logiche OR AND NOT Ed operandi che possono

Dettagli

3. La sintassi di Java

3. La sintassi di Java pag.9 3. La sintassi di Java 3.1 I tipi di dati statici In Java, come in Pascal, esistono tipi di dati statici predefiniti e sono i seguenti: byte 8 bit da -128 a 127 short 16 bit coincide con l integer

Dettagli

JAVASCRIPT. Tale file è associato alla pagina web mediante il tag