CLASSE 5BL. DOCUMENTO DEL 15 MAGGIO (DPR 323/98, art.5)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CLASSE 5BL. DOCUMENTO DEL 15 MAGGIO (DPR 323/98, art.5)"

Transcript

1 C CFC CUD CVR Via G.pagliardi, Parabiago (M) el Fax C. F Cod.Mecc. MP e mail: pec: sito: nno scolastico 2014 / 2015 C 5B DCUM D 15 MGG (DPR 323/98, art.5)

2 DC PRZ a classe. Relazione globale sulla classe, presentazione del consiglio di Classe, segnalazione degli eventuali avvicendamenti degli insegnanti nel corso del quinquennio ed elenco degli studenti. BV RVR CMU biettivi cognitivi linguistici pratici biettivi comportamentali PRGRMMZ DDC DCPR Contenuti disciplinari svolti, tempi di svolgimento della programmazione Metodologia e strumenti, modalità di verifica (tabelle) PRCR RDCPR RZ PRV Criteri seguiti per l elaborazione delle prove Criteri di valutazione MUZ 1^ e 3^ PRV V CURRCR D XRCURRCR V D RCUPR / PPRFDM MP re effettive di insegnamento per ciascuna disciplina in rapporto al numero iniziale preventivato G FRM D DC D CG D C 2

3 PRZ C: Relazione globale. a classe, formata da 18 alunni, di cui 2 maschi e 16 femmine, ha tenuto complessivamente un atteggiamento serio e propositivo, caratterizzato da autonomia nell'organizzazione del lavoro e cooperazione nei confronti dei compagni e dei docenti. lcuni studenti hanno inoltre aderito ad iniziative extracurriculari organizzate dalla scuola, conseguendo una ulteriore crescita sia dal punto di vista culturale che umano. Durante le attività didattiche l'attenzione è stata mediamente più che adeguata, tuttavia, non è emersa nella maggior parte degli studenti una adeguata partecipazione spontanea, specie nei momenti di osservazione critica o analitica. risultati raggiunti nelle varie discipline sono discreti nella maggior parte degli studenti, sufficienti o buoni in alcuni casi. Gli obiettivi si considerano pertanto pienamente raggiunti. Presentazione del Consiglio di Classe DCP M D DC CUÀ DDC (numero anni) GU RUR GU CUUR RR 1: G GU CUUR RR 3: PG Davide MZ 2 rnella RU 2 Roberta D FC 4 GU CUUR RR 2: DC Fabrizia BG 2 CVRZ. GU R. G Giuseppina CRB 1 CVRZ. GU R. PG Cristina RG MUZ 5 CVRZ. GU R. DC nne Katrin GBHRD 1 R Francesco MR 2 VU UPP (durante quest anno scolastico ) FF Francesco MR 2 MMC tefania RR 5 FC tefania RR 3 CZ UR Giusi Mina CZZ 5 R D R Marina C 3 CZ MR PRV Rossella D R 1 RG CC ntonella CMB 5 V R. ngelo C dal 17/09/2015 al 21/10/2015 3

4 egnalazione degli eventuali avvicendamenti degli insegnanti, in uno stesso anno scolastico, nel corso del quinquennio. Cambio insegnanti dalla 1^ alla 2^ Più di 3 materia : GU RUR materia : GU CUUR materia : GU CUUR R.1: G materia : GU CUUR R. 2: PG materia : R e GGRF Cambio insegnanti dalla 2^ alla 3^ Più di 3 materia : GU RUR materia : GU CUUR R.1: G materia : GU CUUR R.3:DC materia : CV. GU R. DC materia : R D R Cambio insegnanti dalla 3^alla 4^ Più di 3 materia : GU RUR materia : GU CUUR R.1: G materia : GU CUUR R.3:DC materia : CV. GU R. DC materia : CZ MR PRV Cambio insegnanti dalla 4^ alla 5^ da 1 a 3 materia : CV. GU R. DC materia: CZ MR PRV lenco degli studenti CGM M D D C BD R MC 22/02/1996 B R 16/04/1996 BRC C 12/09/1996 B F 13/04/1996 BRG MR 24/08/1996 CMP CUD DR 13/12/1996 C GR CHR MR 23/07/1996 CH D 02/06/1996 CGR MR 27/12/1996 CRD R 31/10/1996 FR B 17/05/1996 GG C 23/01/1996 MRZZ UCRZ 04/02/1996 MGR MRVR 18/12/1996 BU DR 05/05/1996 PD CR 29/11/199 G 26/12/1996 UBD MRC 12/10/1996 4

5 BV RVR CMU BV CGV GUC - PRC Potenziare la capacità di comprensione di testi scritti di diverso tipo e registro Consolidare la capacità di produrre testi scritti corretti, ordinati e adeguati alla situazione comunicativa aper prendere appunti autonomamente in lingua straniera Gestire il proprio metodo di studio acquisendo una sempre maggior autonomia ncrementare le abilità di comprensione delle regole e delle procedure operative applicandole adeguatamente Consolidare la capacità di esprimere criticamente osservazioni e idee personali su problemi o avvenimenti Consolidare la capacità di essere autonomi nell affrontare i problemi apersi adeguare efficacemente alle diverse situazioni comunicative pprofondire la conoscenza delle strutture linguistiche e delle loro funzioni Produrre testi scritti ed orali corretti dal punto di vista ortografico, morfologico e sintattico cquisire e potenziare le terminologie specifiche delle diverse discipline aper usare e rispettare gli strumenti dei diversi laboratori aper collaborare con gli altri in squadra ed in gruppo. BV CMPRM Rispettare le norme comportamentali definite dal Regolamento d stituto aper affrontare in modo attivo responsabile e corretto il lavoro scolastico ntervenire durante le lezioni in modo pertinente, critico e costruttivo ssere capaci di promuovere una discussione e/o intervenirvi mparare a prendere decisioni e ad assumersi responsabilità aper collaborare con insegnanti e compagni, cooperando in modo costruttivo e rispettando tempi e consegne aper aumentare i tempi di concentrazione ed attenzione CGU Mediamente conseguito Parzialmente conseguito Mediamente conseguito Mediamente conseguito Mediamente conseguito Mediamente conseguito CGU Parzialmente conseguito on pienamente conseguito PRGRMMZ DDC DCPR DCP: GU RUR CU epoca del neoclassicismo e del romanticismo: contesto storico, principali tematiche ed esponenti Presentazione della cosmologia dantesca: la struttura del Paradiso Ugo Foscolo: l'ideologia, la poetica e le principali opere (rtis onetti, Carme dei epolcri) ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto lessandro Manzoni: l'ideologia, la poetica e le principali opere (poesie tragedie le varie fasi di composizione del romanzo) Giacomo eopardi: l'ideologia, la poetica e le principali opere (Canti perette morali) ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto a letteratura post-romantica nel nuovo stato unitario: contesto storico, principali tematiche ed esponenti a poetica del aturalismo francese; Giovanni Verga: la poetica del verismo e le principali opere (racconti romanzi) MP ettembre ettembre ttobre ttobre ovembre ovembre Dicembre Dicembre Gennaio Gennaio Gennaio 5

6 ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto V 'età del Decadentismo in uropa e in talia: contesto storico, principali tematiche ed esponenti il simbolismo francese Gabriele D nnunzio: l'ideologia, la poetica e le principali opere (romanzi - poesie) ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto X Giovanni Pascoli: l'ideologia, la poetica e le principali raccolte poetiche epoca post-romantica e le vanguardie del primo ovecento: contesto storico, principali tematiche ed esponenti ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto X talo vevo: l'ideologia, la poetica e il romanzo maggiore (a coscienza di Zeno) uigi Pirandello: l'ideologia, la poetica e le principali opere (racconti teatro - romanzi) ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto XXX principali poeti del primo ovecento italiano: Ungaretti Montale - aba Marzo Marzo prile prile prile Maggio Maggio Maggio Maggio Giugno a classe nel complesso ha raggiunto gli obiettivi disciplinari pertinenti alle capacità di lettura, comprensione e interpretazione dei testi, ed ha sviluppato in modo sufficiente capacità di riflessione critica. Per quanto attiene alle abilità espressive (produzione orale e scritta) permangono differenze individuali. DCP: GU CUUR RR 1 G CU Pre-Romanticismo.Gray legy written in a country church yard versi 1 a 35 W. Blake da ongs of nnocence & ongs of xeperience he amb, he yger, he Chimney sweeper Romanticismo Contesto storico e caratteri generali he first generation of Romantic Poets W.Wordsworth Daffodils, he solitary reaper, My heart leaps up.. Coleridge he Rime of the ancient Mariner he econd generation of Romantic Poets G.G. Byron nce upon the waters P.B.helley de to the west wind J.Keats de on a Grecian urn he Victorian ge Contesto storico e caratteri generali J.Ruskin labour and alienation he Victorian Compromise C. Dickens da Hard times, liver wist R.Kipling he white man s burden R..tevenson da Dr. Jekyll and Mr. Hyde he esthetic Movement. Wilde da he Picture of Dorian Gray he Gilded ge Contesto storico e caratteri generali H.James da he Portrait of a ady W.Whitman hear merica singing he dwardian ge he First World War he econd World War l Romanzo Moderno MP ettembre ttobre ttobre ovembre ovembre Dicembre Dicembre Gennaio Marzo prile 6

7 D.H.awrence da ons and overs V.Woolf da Mrs Dalloway J.Joyce da Dubliners J.Joyce da Ulysses he War Poets G.rwell da ineteen ighty- four. Beckett da Waiting for Godot History urbulent times in Britain History he civil rights movement in the U History Britain: the hatcher s ngland CVRZ: attività didattica della docente di conversazione è stata svolta con le seguenti modalità: collegamento degli argomenti trattati con l attualità, attività di laboratorio, writing e speaking conformi alla certificazione FC. -Project on the U.C he Digestive system.c he brain and its functions.sercitazione di econda prova Maggio Dopo il 15 Maggio nno scolastico prile Maggio a classe ha raggiunto gli obiettivi disciplinari prefissati. Pur fatte salve le differenze individuali, gli studenti, nel complesso, hanno acquisito una soddisfacente competenza linguistica sia nella produzione scritta sia in quella orale. DCP: GU CUUR RR 2 DC CU Romanticismo: l Primo Romanticismo: Contesto storico e caratteri generali ovalis: 1. Hymne an die acht Heinrich von fterdingen l ardo Romanticismo: Contesto storico e caratteri generali J. von ichendorff: Mondnacht ockung Fratelli Grimm: a fiaba Junges Deutschland e Vormärz: Contesto storico e caratteri generali G. Büchner: Woyzeck H. Heine: Die schlesischen Weber Realismo: Contesto storico e caratteri generali. Fontane: ffi Briest aturalismo: Contesto storico e caratteri generali G. Hauptmann: Die Weber imbolismo: Contesto storico e caratteri generali H. von Hofmannsthal: Ballade des äußeren ebens spressionismo: Contesto storico e caratteri generali G. Heym: Der Gott der tadt G. rakl: Grodek F. Kafka: Vor dem Gesetz aus Der Prozess a letteratura dell silio: Contesto storico. Mann: onio Kröger B. Brecht: n die achgeborenen B. Brecht: l eatro pico : caratteri generali MP ettembre ttobre ttobre ovembre ovembre Dicembre Gennaio - Marzo prile - Maggio 7

8 B. Brecht: eben des Galilei Conversazione: attività didattica con l insegnante di conversazione si è incentrata sui seguenti ambiti: Visione e commento dei film: ffi Briest, Der Untergang, Das eben der nderen rgomenti di civiltà: Conoscere la Germania attraverso i luoghi patrimonio dell Unesco toria: pprofondimento sulla storia tedesca dal 1945 al 1990 ettura di articoli di attualità nno colastico a classe ha raggiunto gli obiettivi disciplinari prefissati. Pur fatte salve le differenze individuali, gli studenti, nel complesso, hanno acquisito una soddisfacente competenza linguistica sia nella produzione scritta sia in quella orale. DCP: GU CUUR RR 3 PG CU empi Competenza linguistica: riassunto di testi scritti su diverse tematiche di attualità. etteratura: riassunto, analisi tematica e descrizione dei principali personaggi dei due libri letti durante le vacanze: De amor y de sombra di sabel llende, Como agua para chocolate di aura squivel. Competenza linguistica: comprensione di testi scritti su diverse tematiche di attualità. toria e etteratura: l Romanticismo spagnolo: Contesto storico, e caratteristiche della corrente tradizionale e di quella liberale; José de spronceda: la poesia Canción del pirata, frammento del poema narrativo estudiante de alamanca. etteratura: a poesia e la prosa del Romanticismo tardivo: G. Béquer: Rimas, eyendas ; l teatro romantico: José Zorrilla: Don Juan enorio ; l archetipo del don Giovanni nella letteratura spagnola, tedesca e francese (Moliere). toria: il contesto storico e socio-culturale del Realismo-aturalismo spagnolo (seconda metà del XX sec). Percorso interdisciplinare mostra Frida Kahlo e Diego Rivera : n preparazione alla visione della mostra a Genova: la vita, la personalità e la concezione artistica e dei due artisti messicani e il contesto storico. etteratura: l romanzo realista-naturalista: Caratteristiche stilistiche e tematiche; Benito Pérez Galdós: lettura di due frammenti del romanzo ristana e visione delle scene più scignificative del film da esso tratto di uis Buñuel; il cinema realista spagnolo. eopoldo las, Clarín: lettura di due frammenti del romanzo a Regenta l ettembre ttobre ovembre Dicembre Gennaio Marzo 8

9 Competenza linguistica: produzione scritta su diverse tematiche di attualità. toria: l contesto socio-politico della letteratura del XX sec. (de la monarquía de lfonso X a la dictadura de Primo de Rivera, la segunda República, la Guerra Civil, la dictadura de F. Franco y la ransición hacia la democracia). etteratura: l Modernismo: Rubén Darío, Juan Ramón Jimenez; a generazione del 98: Miguel de Unamuno; a generazione del 27: Federico García orca. Conversazione: - Visione film Volver del regista Pedro lmodóvar, Ccmmento e comprensione dei diversi temi trattati. - scolto e comprensione del brano musicale dal quale è stato tratto il titolo del film. - a violenza sulle donne : visione di corti e discussione sulla tematica - Domanda rivolta agli alunni : Quale personaggio della storia ti sarebbe piaciuto conoscere o essere e perché? - amore e gli stereotipi - Dibattito in classe sul dramma del mediterraneo: l emergenza profughi e immigrazione clandestina. - sposizioni di temi scelti dagli alunni usando i connettori del discorso. prile Maggio nno colastico a classe, nel complesso, ha raggiunto gli obiettivi disciplinari, anche se permangono differenze individuali nella competenza linguistica, sia nella comprensione di testi orali e scritti, sia nella produzione scritta e nella capacità espositiva orale dei contenuti trattati. DCP: R CU Unità didattica di ripasso e di recupero: temi e problemi della storia europea e mondiale dal 1848 al a seconda rivoluzione industriale. età dell imperialismo. talia dal 1876 alla guerra mondiale. a prima guerra mondiale. a rivoluzione russa. l fascismo in talia. l nazismo. a seconda guerra mondiale e la fine del colonialismo. Costituzione e Repubblica in talia. MP ettembre ttobre ovembre Dicembre Dicembre/Gennaio Marzo Marzo/ prile Maggio (dal 15 Maggio) a classe ha seguito con attenzione e interesse maturando un profitto generale ampiamente positivo. 9

10 DCP: FF CU MP a filosofia di Kant. ettembre ttobre dealismo e romanticismo. ttobre G. W. F. Hegel. ovembre chopenhauer e Kierkegaard. Dicembre Gennaio Modernità e contemporaneità a confronto. Gennaio Marx e il marxismo. l Positivismo. Comte e Darwin. Marzo Hanna rendt. prile Friedrich ietzsche. prile Maggio igmund Freud e la psicoanalisi. dal 15 maggio a classe ha seguito con attenzione e interesse maturando un profitto globale ampiamente positivo. DCP: MMC nsiemi numerici e loro proprietà CU Proprietà generali delle funzioni reali di variabile reale (dominio, codominio, iniettività, suriettività, monotonia, segno) imiti di una funzione: definizioni, calcolo e forme di indecisione in casi semplici Principali concetti del calcolo infinitesimale: Continuità di una funzione sintoti Derivabilità: derivata delle funzioni elementari, le regole di derivazione, derivata delle funzioni composte, la retta tangente, le derivate, i teoremi sulle funzioni derivabili:eoremi di Rolle, di agrange, di Cauchy, di De Hospital (solo enunciati e semplici applicazioni). Punti estremanti e punti di inflessione applicazione del calcolo differenziale allo studio di semplici funzioni algebriche ntegrabilità di una funzione. e primitive di una funzione e l integrale indefinito: integrali delle funzioni elementari e di funzioni polinomiali intere. integrale definito. Calcolo di aree in casi semplici. MP ettembre ttobre ovembre Dicembre Gennaio/ Marzo/prile Maggio/Giugno : utti gli alunni hanno acquisito le conoscenze e le abilità minime richieste. DCP: FC CU Fenomeni di elettrostatica. lettrizzazione per strofinio, per contatto e per induzione egge di Coulomb Concetto di campo. Campo elettrostatico e campo gravitazionale. Concetto di energia potenziale elettrica e di potenziale elettrico MP ettembre ttobre ttobre ovembre Dicembre Gennaio 10

11 condensatori piani. Campo elettrico uniforme Corrente elettrica continua. Resistività e temperatura; effetto termico della corrente. eggi fondamentali dei circuiti elettrici e loro applicazioni Prima e seconda legge di HM.Resistenze in serie e in parallelo; la resistenza interna Fenomeni magnetici l campo magnetico; calcolo del campo magnetico; forze su conduttori percorsi da corrente; la forza di orentz lettromagnetismo: il flusso del vettore campo magnetico; la legge di Faraday- eumann-enz; induttanza e autoinduzione; le onde elettromagnetiche Marzo prile Maggio utti gli alunni hanno acquisito le conoscenze e le abilità minime richieste. DCP: CZ UR CU e redox Principali proprietà dei composti organici: il carbonio, classificazione dei composti organici, rappresentazione delle molecole, isomeria e reazioni organiche Gli idrocarburi: alcani, alcheni, alchini e idrocarburi aromatici Gruppi Funzionali: alcoli, eteri, aldeidi e chetoni, ac. Carbossilici ammine, ammidi e biomolecole: carboidrati, diabete; lipidi, ipercolesterolemie e aterosclerosi; proteine, le proteine ematiche e la coagulazione, agglutinine e agglutinogeni; gruppi sanguigni; vitamine; ormoni e acidi nucleici. eurotrasmettitori e sistema nervoso: il neurone: potenziale d azione e sinapsi, i principali neurotrasmettitori, C e P, controllo neurovegetativo. Patologie del sistema nervoso Metabolismo: anatomia apparato digerente, vie metaboliche. Controllo ormonale: 3 e 4, ormoni app. digerente, insulina e glucagone. Disfunzioni dell apparato digerente, squilibri nutrizionali, celiachia, gastrite e ulcera. MP ettembre ttobre ttobre ovembre ovembre Dicembre Gennaio Marzo prile prile Maggio Giugno nteresse, partecipazione e attenzione sono sempre stati positivi e costruttivi ed hanno permesso il raggiungimento degli obiettivi disciplinari previsti. l profitto raggiunto è globalmente discreto. DCP: DG R D R CU MP architettura del ferro l verismo in talia: i macchiaioli nterpretazione della natura. l naturalismo in Francia: Courbet, Manet, Monet, Degas, Renoir Postimpressionismo: Cezanne, Gauguin, eurat, Van Gogh ecnologie e funzionalità: le rivoluzioni tecnologiche, la fotografia, l architettura degli ingegneri, la città dopo la rivoluzione industriale l ruolo attivo dell arte nelle trasformazioni sociali: le vanguardie rtistiche spressionismo: Munch, Kirchner, Matisse Cubismo e Picasso ettembre ettembre ttobre ovembre Dicembre Gennaio Gennaio 11

12 Futurismo: Boccioni strattismo: Kandinsky, Mondrian Dadaismo : Duchamp, urrealismo: Mirò l razionalismo in rchitettura come risposta alle esigenze della massa: l Bauhaus, e Corbusier, Gropius Marzo prile prile Maggio Gli obiettivi disciplinari previsti nella programmazione sono stati mediamente raggiunti dalla totalità della classe, la valutazione ottenuta è nel complesso discreta. DCP: CZ MR PRV CU sercizi a corpo libero e con attrezzi per il miglioramento delle seguenti qualità motorie: FRZ, RZ, VC, MB RCR eseguiti a carico naturale e con l utilizzo di piccoli carichi Conoscenza teorica e pratica dei fondamentali individuali e di squadra dei giochi sportivi Conoscenza dei regolamenti dei principali giochi sportivi e individuali inseriti nel programma e capacità di arbitraggio MP 1-2 periodo 1-2 periodo 1-2 periodo a classe ha sempre seguito le lezioni con attenzione e partecipazione alle diverse proposte del docente. PRCR RDCPR itolo percorso: emi e figure della cultura romantica Materie coinvolte Contenuti Periodo di effettuazione taliano inglese l Romanticismo ottobre 2014 itolo percorso: Frida Kahlo e Diego Rivera, uniti nella vita e nell arte Materie coinvolte Contenuti Periodo di effettuazione toria dell arte pagnolo Frida Kahlo - toria e cultura del Messico - Gennaio Filosofia urrealismo Modalità di insegnamento e strumenti di verifica Modalità di insegnamento 12

13 Modalità di insegnamento ezione frontale ezione interattiva Ricerca guidata sercizi in classe avori di gruppo sperienza pratica avori di recupero in itinere ltro Discipline R G 1^ G U 2^. D 3^. P G R F F M M C F C B G D R C Z M trumenti di verifica trumenti di verifica Discipline Prove scritte nterrogazioni ntervento in classe Relazione individuale Relazione di gruppo est Prova di laboratorio e relazione sservazione sistematica sercizio svolto a casa Discussione guidata Prova pratica (d. Fisica) Prova grafica Prodotti multimediali ltro R G 1^ G U 2^. D 3^. P G R F F M M C F C B G D R C Z M 1^ lingua: nglese 2^ lingua: edesco 3^ lingua: pagnolo RZ PRV: MUZ 20 marzo 2015 tipologia B (quesiti a risposta singola); discipline coinvolte: edesco, Fisica, Filosofia, toria dell arte 3 domande aperte per ogni disciplina con 10 righe per ogni risposta Durata della prova: due ore e mezzo 20 prile 2015 tipologia B (quesiti a risposta singola); discipline coinvolte: pagnolo, Matematica, toria, cienze 13

14 3 domande aperte per ogni disciplina con 10 righe per ogni risposta Durata della prova: due ore e mezzo ella correzione di entrambe le simulazioni, i docenti si sono attenuti ai seguenti criteri di valutazione : pertinenza: coerenza dei contenuti rispetto al quesito sintesi: illustrazione delle informazioni utili nel numero di righe richiesto forma: correttezza grammaticale e sintattica, chiarezza espositiva e precisione del lessico specifico MUZ 1^- 2^ PRV n data 13 maggio la classe e le altre quinte dell stituto hanno partecipato a una simulazione comune della Prima prova dell same di tato basata sulle tipologie previste dal Ministero (durata ore cinque ). n data 28 aprile la classe e le altre quinte dell stituto hanno partecipato ad una simulazione comune della seconda prova dell same di tato. V D RCUPR / D PPRFDM stituto ha messo a disposizione di tutti gli studenti le seguenti modalità di recupero: Recupero in itinere nella settimana dal 9 al 13 febbraio, come stabilito dal Collegio Docenti in data 2 dicembre, nelle modalità scelte dai singoli docenti in base alle esigenze della classe. portello didattico nel periodo da dicembre ad aprile. V GRV D XRCURRCR Uscite didattiche : 26 novembre : visita al museo del 900 di Milano 23 gennaio: Genova mostra Frida Kahlo e Diego Rivera 6 maggio: visita xpo 2015 Viaggio d istruzione,stage linguistici, scambi : a.s / 2013: - tage linguistico a Palma di Maiorca; - e alunne Braglia Martina e Migliarini Maria Vittoria hanno partecipato al progetto di scambio con la pagna Comenius- mobilità, per il quale da ottobre a dicembre hanno frequentato il liceo Bendinat a Palma di Maiorca. a.s /2014 : scambio con studenti del liceo Beethovengymnasium di Bonn. ttività di orientamento : Gli studenti hanno avuto la possibilità di partecipare alle seguenti iniziative di orientamento organizzate dalla scuola: o perazione carriere: orientamento professionale ed universitario. ale iniziativa ha dato ai nostri allievi l opportunità di incontrare studenti universitari e professionisti appartenenti all indirizzo di studi e di lavoro verso il quale mostrano interesse, per poter avere chiarimenti e spiegazioni per una più responsabile scelta post diploma. incontro è organizzato con la collaborazione del Rotary Club di Castellanza e altri icei del territorio. o est psico - attitudinale: grazie alla disponibilità dell Università Carlo Cattaneo di Castellanza, che mette a disposizione i suoi esperti, agli studenti è stata offerta la possibilità di cimentarsi in un test che, attraverso una serie di questionari e giochi logici, vuole rilevare le loro competenze, capacità e potenzialità. o irocinio universitario: i nostri studenti hanno avuto la possibilità di frequentare alcuni brevi corsi organizzati dalle Università del nostro territorio, durante i quali hanno ricevuto informazioni sul mondo universitario e poi hanno avuto la possibilità di affinare il loro metodo di studio. o ncontro con esperti di orientamento e professionisti. Gli studenti hanno avuto la possibilità di incontrare referenti delle varie università che hanno illustrato la loro offerta formativa oppure dei 14

15 professionisti che hanno presentato la possibilità di attivare effettive prospettive lavorative in questo difficile momento economico. ttività sportiva: partecipazione a campionati studenteschi. eatro: l alunna Baldi laria ha partecipato al progetto teatro nel corso del triennio. Progetti: itolo progetto: l Giorno della Memoria Materie coinvolte: utte, ma principalmente toria e taliano Periodo di effettuazione: Gennaio 2015 Modalità di realizzazione: estimonianza del Prof. yal erner presso uditorium della biblioteca di Parabiago itolo progetto: V Materie coinvolte: cienza Periodo di effettuazione: e Marzo 2015 Modalità di realizzazione: Due ore di lezione interattiva con un esperto esterno itolo progetto: R Materie coinvolte: cienze Periodo di effettuazione: 11 Dicembre 2014 Modalità di realizzazione : nel corso della mattinata gli studenti, accompagnati dalle prof.sse G. Cozzi e. Colombo, hanno seguito una lezione introduttiva della durata di due ore e poi hanno svolto un percorso formativo presso diversi settori della struttura ospedaliera di G. seguire nel mese di febbraio c è stato un incontro in classe con la dott.ssa R.. Pinciroli dirigente medico della stessa struttura legnanese. itolo progetto: e persecuzioni religiose oggi: cristiani in Medioriente Materie coinvolte: toria e religione Periodo di effettuazione: 31 ttobre 2014 Modalità di realizzazione: Conferenza in aula magna itolo progetto: Volontariato spedale Materie coinvolte: Religione Periodo di effettuazione: utto l anno Modalità di realizzazione: n orario pomeridiano, alcuni studenti, su base volontaria, hanno partecipato al progetto recandosi presso gli ambulatori di pediatria dell ospedale di egnano accompagnati dalla prof.ssa ntonella Colombo. G VRV organizzati dall istituto riferiti a.s Classe 5^ B BD R MC tudio dentistico. Balconi B R.. alvini Garbagnate M. BRC C spedale di egnano.. alvini Garbagnate M. BRG MR Farmacia di an orenzo CMP CUD DR tudio egale Ghiani C GR CHR WWF Bosco di Vanzago CH D.. alvini Garbagnate M. CGR MR Festival corale nternazionale a Fabbrica del canto ssociazione musicale Jubilate CRD R Clinica Veterinaria Parabiago 15

16 FR B GG C MRZZ UCRZ MGR MRVR WWF Bosco di Vanzago Clinica Veterinaria Parabiago l Viaggiosauro l Viaggiosauro Festival corale nternazionale a Fabbrica del canto ssociazione musicale Jubilate BU DR.. alvini Garbagnate M. G l Viaggiosauro UBD MRC spedale di egnano CRD FRMV D.M rt. 1 e esperienze che danno luogo all acquisizione dei crediti formativi, di cui all art.12 del regolamento, sono acquisite, al di fuori della scuola di appartenenza, in ambiti e settori della società civile legati alla formazione della persona ed alla crescita umana, civile e culturale quali quelli relativi, in particolare, alle attività culturali, artistiche e ricreative, alla formazione professionale, al lavoro, all ambiente, al volontariato, alla solidarietà, alla cooperazione, allo sport. rt. 2 consigli di classe procedono alla valutazione dei crediti formativi, sulla base di indicazioni e parametri preventivamente individuati dal collegio dei docenti al fine di assicurare omogeneità nelle decisioni dei consigli medesimi, e in relazione agli obiettivi formativi ed educativi propri dell indirizzo di studi e dei corsi interessati rt. 3 a documentazione relativa all esperienza che dà luogo ai crediti formativi deve comprendere in ogni caso una attestazione proveniente dagli enti, associazioni, istituzioni presso i quali il candidato ha realizzato l esperienza e contenente una sintetica descrizione dell esperienza stessa. e certificazioni dei crediti formativi acquisiti all estero sono legalizzate dall autorità diplomatica o consolare italiana, fatti salvi i casi di esonero da tali adempimenti previsti dalle convenzioni o accordi internazionali vigenti in materia CRD CC l collegio docenti nella riunione del 4 maggio 2004 delibera: Danno luogo al riconoscimento come credito scolastico le opportunità che vengono offerte dalla scuola a tutti gli studenti; non rientrano tra tali attività gli scambi e stages linguistici.. l collegio docenti nella riunione del 30/11/10 delibera : non danno luogo a credito formativo le iniziative effettuate durante l estate (es. oratorio feriale ecc.) ", delibera inoltre di riconoscere un credito agli studenti che partecipano al progetto Comenius. l collegio docenti nella riunione del 03/12/2013 delibera di riconoscere un credito pari allo 0.50 agli studenti che collaborano con la commissione orientamento in uscita. Parametri per l assegnazione del punto variabile della banda di oscillazione PRMR P Partecipazione ad attività complementari integrative organizzate dall istituto: teatro, musica, giornalino, Comenius ecc., che prevedono un impegno annuale per gli studenti 0.75 Partecipazione ad attività complementari integrative organizzate dall istituto che prevedono un impegno limitato ivi compresa l attività sportiva indipendentemente dal numero di attività alle quali si è 0.25 partecipato (progetto cala, comm. lettorale ecc) Partecipazione con esito positivo a stage di lavoro estivo organizzati dalla scuola 0.50 Partecipazione di studenti a progetti predisposti in collaborazione con enti esterni. irocinio universitario corso monografico di apprendimento 0.25 Funzione svolta negli.cc.: rappresentante di classe, di istituto, consulta provinciale 0.50 Partecipazione alle fasi provinciali e/o regionali di concorsi e attività sportive (olimpiadi della matematica, chimica, fisica, latino ecc.) in nome dell istituto 0.25 Partecipazione alle fasi nazionali di concorsi e attività sportive (olimpiadi della matematica, chimica, fisica ecc.) in nome dell istituto 0.50 Dichiarazioni esterne(credito formativo), per attività che prevedono un impegno annuale (attività sportiva agonistica, animatore, catechista) 0.75 Partecipazione ad attività organizzate da enti esterni che prevedono un impegno limitato (convegni, conferenze ecc. su argomenti inerenti l indirizzo di studio) indipendentemente dal di incontri (1 o più) Partecipazione al progetto Comenius mobilità studentesca con studio all estero per 3 mesi 0.25 Partecipazione con profitto ed interesse all insegnamento della religione cattolica o att. lternativa (min. distinto) inserito a seguito della sentenza del R n del 15/11/ Per assegnare il punto di credito si deve raggiungere almeno

17 Collegio docenti 02/12/2014 BR D DCP UR DR Religione. Giussani cuola di Religione ingua e letteratura Corrado Bologna, Rosa fresca aulentissima (dizione gialla) - Vol. 4 - oescher italiana Paola Rocchi eoclassicismo e Romanticismo Vol. 5 - Dal aturalismo al primo ovecento Vol. 6 - 'età contemporanea ingua e letteratura italiana Dante lighieri Paradiso edizione libera (a scelta) ingua e cultura M.piazzi/M. Performer culture & literature vol.2 & 3 Zanichelli straniera 1 nglese avella/m.ayton ingua e cultura M.P. Mari Focus Konexte CDB straniera 2 edesco ingua e cultura J. M. Cabrales G. iteratura española y latinoamericana G straniera 3 pagnolo Hernández toria Gentile/Ronga/Rossi Millennium. Vol. - a cuola Filosofia Domenico Massaro a comunicazione filosofica. Paravia Vol. - Matematica M. Re Fraschini, G. principi della matematica Vol.5 tlas Grazzi Fisica ezioni e problemi G.Ruffo Zanichelli cienze aturali imberlake Chimica Quinto nno Chimica Del Carbonio, inx adava David, Heller Craig H., rians Purves Hillis Biomolecole Metabolismo - Quinto nno Biologia.Blu Con nteractive -Book nline (mm) / l Corpo Umano toria dell arte Dorfles Vettese Princi rte e artisti tlas Zanichelli MP (ore effettive di insegnamento per ciascuna disciplina in rapporto al numero preventivato iniziale) DCP re previste re effettive GU RUR GU CUUR RR1 G GU CUUR RR 2 DC GU CUUR RR 3 PG R FF MMC FC CZ UR DG R D R CZ MR PRV RG V RV DC D CG D C CGM M RG MUZ Cristina FRM 17

18 Conversazione in lingua stran.pagnolo BG Fabrizia ingua e Cultura traniera 2 edesco CRB Giuseppina Conversazione in lingua stran. nglese CMB ntonella Religione Cattolica C Marina toria dell rte CZZ Giusi cienze aturali D FC Roberta ingua e Cultura traniera 3 pagnolo D R Rossella cienze Motorie e portive GBHRD nne Katrin Conversazione in lingua stran. edesco MR Francesco toria e Filosofia MZ Davide ingua e etteratura taliana RU rnella ingua e Cultura traniera 1 nglese RR tefania Matematica e Fisica DRG CC Prof. uciano F. Bagnato 18

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA I.I.S. FEDERICO II DI SVEVIA LICEO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE - MELFI - PIANO DI LAVORO ANNUALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA CLASSE V AA A.S. 2015/2016 PROF.SSA VIOLANTE RIZZO FINALITÀ SPECIFICHE

Dettagli

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno*

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno* Programmazione di Dipartimento (Area 1) Lettere Programmazione di Lingua Letteratura Italiana Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico II Biennio A. S. 2013-2014 Programmazione disciplinare per anno

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO MATERIA: INGLESE ANNO SCOLASTICO 2014/15 Profssa TERESA VOLGARINO

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS Via Sorrisole, 6-21100 - VARESE Esami di stato conclusivi del corso di studi (Legge 425/97 - DPR 323/98 art. 5.2) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Documento predisposto dal

Dettagli

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI E LETTERE BIENNIO ITALIANO e 3. lavoro individuale 4. lavoro di gruppo 5. laboratorio di lettura e scrittura 6. correzione sistematica collettiva e individualizzata degli esercizi eseguiti a casa e delle

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO Anno scolastico 2015-2016 1 Obiettivi disciplinari minimi metacognitivi - acquisizione della consapevolezza delle proprie strategie di

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO Competenze d ingresso Gli alunni, al termine del percorso formativo del biennio,

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA. a.s. 2015/2016 CLASSE I I I E

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA. a.s. 2015/2016 CLASSE I I I E ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE I I I E COORDINATRICE: prof.ssa Cristina Friso Indirizzo Scientifico opzione Scienze Applicate

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE 2^ D

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE 2^ D PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE 2^ D Indirizzo Scientifico opzione Scienze Applicate COORDINATORE: prof. Alessandro Pepe COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI CLASSE DOCENTE Pepe Alessandro

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA. a.s. 2014/2015 CLASSE I I D

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA. a.s. 2014/2015 CLASSE I I D ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2014/2015 CLASSE I I D Indirizzo Scientifico opzione Scienze Applicate COORDINATRICE: prof.ssa Serena Crivellari

Dettagli

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin)

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) PROGRAMMAZIONE GENERALE DI ITALIANO PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO 1 biennio, 2 biennio, 5 anno. Conoscenze disciplinari Conoscere le strutture

Dettagli

Piano di Lavoro. Di LINGUA E LETTERATURA INGLESE

Piano di Lavoro. Di LINGUA E LETTERATURA INGLESE Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Via Gallo Pecca n.4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel. 0124/45.45.11 - Fax 0124/45.45.45 Cod. Fisc. 85502120018 E-mail:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI LINGUA E CULTURA LATINA a.s. 2014-15 (Programmazione di Dipartimento)

PROGRAMMAZIONE DI LINGUA E CULTURA LATINA a.s. 2014-15 (Programmazione di Dipartimento) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE P. LEVI PROGRAMMAZIONE DI LINGUA E CULTURA LATINA a.s. 2014-15 (Programmazione di Dipartimento) LINGUA E CULTURA LATINA / Primo biennio / Secondo biennio / Quinto anno

Dettagli

Liceo linguistico REGINA MUNDI. «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe)

Liceo linguistico REGINA MUNDI. «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe) Liceo linguistico REGINA MUNDI «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe) OBIETTIVI DEL LICEO LINGUISTICO Il percorso del liceo linguistico è indirizzato

Dettagli

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 LICEO CLASSICO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

LICEO CLASSICO G. GARIBALDI DIPARTIMENTO D ITALIANO. Biennio triennio. Anno scolastico 2013-2014

LICEO CLASSICO G. GARIBALDI DIPARTIMENTO D ITALIANO. Biennio triennio. Anno scolastico 2013-2014 LICEO CLASSICO G. GARIBALDI DIPARTIMENTO D ITALIANO Biennio triennio Anno scolastico 2013-2014 Il Dipartimento nel redigere il documento di programmazione didattica annuale, fa riferimento a : la revisione

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica ANALISI DI SITUAZIONE di partenza - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO CLASSE QUINTA (INGLESE E FRANCESE) e LICEO CLASSICO CLASSE TERZA (INGLESE)

LICEO SCIENTIFICO CLASSE QUINTA (INGLESE E FRANCESE) e LICEO CLASSICO CLASSE TERZA (INGLESE) LICEO SCIENTIFICO CLASSE QUINTA (INGLESE E FRANCESE) e LICEO CLASSICO CLASSE TERZA (INGLESE) OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Lo studente acquisisce competenze linguistico-comunicative corrispondenti

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE Classe 4 a C A.S. 2015/2016 Disciplina: Italiano Docente: prof. ssa Anna Schiavo Ore settimanali: quattro Libro di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2014-2015 IIS VERONESE-MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2014-2015 CLASSE III L Indirizzo Linguistico COORDINATORE: JESSICA NARDO 1. COMPONENTI DEI CONSIGLI DI CLASSE DOCENTE Lanza Saragene Filippo

Dettagli

Esame di Stato 15 maggio Documento del Consiglio ammessi sufficienza in ciascuna disciplina

Esame di Stato 15 maggio Documento del Consiglio ammessi sufficienza in ciascuna disciplina Esame di Stato - in vista dell'esame di Stato, viene steso, entro il 15 maggio, il Documento del Consiglio: esso contiene le relazioni dei Consigli di Classe e dei singoli docenti sulle classi quinte,

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

ATTIVITA DISCIPLINARE

ATTIVITA DISCIPLINARE 1 2 ATTIVITA DISCIPLINARE Docente: Funtò Massimo Disciplina: Matematica Profilo della classe Durante il corso dell anno la classe si relazionata,sia tra di loro che con i docenti in modo proficuo e rispettoso

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2013-2014 SCUOLA: DOCENTE: MATERIA: CLASSE: Civico Liceo Linguistico A. Manzoni Manuela Caria Inglese 4G FINALITÀ DELLA DISCIPLINA Vedi programmi comuni

Dettagli

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS 1 ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS SCANSIONE MODULARE DEL PERCORSO DIDATTICO Materia Italiano e Storia Modulo

Dettagli

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 MATERIA ITALIANO N ore settimanali n.4 INSEGNANTE Sergio Spadoni CLASSE IV C LIVELLO DI PARTENZA Il comportamento degli allievi non è sempre corretto e disciplinato

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO STORIA E GEOGRAFIA TERZA C

PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO STORIA E GEOGRAFIA TERZA C PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO STORIA E GEOGRAFIA TERZA C Insegnante : Piera Buono ITALIANO : obiettivi COMPRENSIONE DELLA LINGUA ORALE - prestare attenzione in situazione di ascolto - individuare gli elementi

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI SCUOLA ELEMENTARE E SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. LICEO SCIENTIFICO "Edoardo AmaldiI"

ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI SCUOLA ELEMENTARE E SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. LICEO SCIENTIFICO Edoardo AmaldiI ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI SCUOLA ELEMENTARE E SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO LICEO SCIENTIFICO "Edoardo AmaldiI" Pasaje Mendez Vigo 8 08009 Barcellona (Spagna) Programmazione di Chimica,

Dettagli

VITTORIO EMANUELE II

VITTORIO EMANUELE II LICEO CLASSICO STATALE VITTORIO EMANUELE II DISTRETTO SCOLASTICO N 1/39 PALERMO SEDE CENTRALE : VIA SIMONE DI BOLOGNA SUCCURSALE : VIA DEL GIUSINO P IANO DELL O FFERTA 2011-2012 F ORMATIVA Conoscenza

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli ITALIANO BIENNIO Il Liceo Classico promuove lo sviluppo e l approfondimento delle quattro abilità di base (ascolto, lettura, rielaborazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO SETTORI: ECONOMICO - TURISTICO - TECNOLOGICO INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING - SISTEMI

Dettagli

Liceo Linguistico Regina Mundi LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI

Liceo Linguistico Regina Mundi LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI LA NOSTRA IDENTITÀ Liceo Linguistico Regina Mundi Siamo una scuola cattolica e questa appartenenza ci definisce come uomini e professionisti Siamo impegnati a verificare

Dettagli

Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico

Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DEL CONSIGLIO DI CLASSE DISCIPLINE DOCENTI 1 ITALIANO ANTONELLA BANFI 2 LATINO FRANCESCO COCCHI 3 STORIA-GEOGRAFIA ANTONELLA BANFI

Dettagli

CREDITO SCOLASTICO credito scolastico punteggio attribuzione punteggio massimo crediti candidati interni candidati esterni

CREDITO SCOLASTICO credito scolastico punteggio attribuzione punteggio massimo crediti candidati interni candidati esterni SISTEMA DEI CREDITI CREDITO SCOLASTICO E CREDITO FORMATIVO Il credito scolastico tiene conto del profitto strettamente scolastico dello studente, il credito formativo considera le esperienze maturate al

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina ITALIANO Classe PRIMA DATI IN EVIDENZA IN PREMESSA (richiami al

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

Dipartimento di Lingue Straniere Inglese Francese Programmazione didattico educativa A.S. 2012-2013

Dipartimento di Lingue Straniere Inglese Francese Programmazione didattico educativa A.S. 2012-2013 Allegato N 11 Dipartimento di Lingue Straniere Inglese Francese Programmazione didattico educativa A.S. 2012-2013 Finalità Le finalità generali dell insegnamento della lingua straniera comprendono: l acquisizione

Dettagli

Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI

Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI Il Liceo Scientifico G. Bruno, situato in centro a Mestre, vicino al Parco Albanese, è bene inserito nel ricco contesto culturale del Comune di Venezia,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014 ITALIANO (BIENNIO CLASSICO E SCIENTIFICO) Obiettivi generali dell insegnamento della lingua italiana nel biennio sono: affinare le capacità espressive

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA OBIETTIVI IN TERMINI DI CONOSCENZE,COMPETENZE E CAPACITA La classe deve apprendere le

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 1^ sezione L Data di approvazione 15/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-041 Rev.: 3 Data:

Dettagli

Programmazione Disciplinare: ITALIANO Classe: V

Programmazione Disciplinare: ITALIANO Classe: V Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Disciplinare: ITALIANO Classe: V Anno scolastico 2014-2015 I Docenti della Disciplina Salerno, 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina:

Dettagli

LICEO STATALE C. TENCA MILANO Dipartimento di Lingue PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE

LICEO STATALE C. TENCA MILANO Dipartimento di Lingue PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE MILANO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE STRUTTURA DELLA DISCIPLINA 2 Riflessione sulla lingua Dimensione comunicativa-funzionale Dimensione letteraria 3 Articolazione della disciplina

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2012/2013 ITALIANO A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Prof. David Baragiola 1 L AMBITO DISCIPLINARE DI ITALIANO STABILISCE

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Progettazione

UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Progettazione LA DIDATTICA PER COMPETENZE: NUOVI STRUMENTI PER L ACQUISIZIONE, LA VALUTAZIONE E LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Liceo Artistico "G. Sello" - Udine Anno scolastico 2014/2015 UNITÀ DI APPRENDIMENTO

Dettagli

Liceo Scientifico Statale G. Galilei. Via Balilla,34 Via Vespucci. Pescara

Liceo Scientifico Statale G. Galilei. Via Balilla,34 Via Vespucci. Pescara Liceo Scientifico Statale G. Galilei Via Balilla,34 Via Vespucci Pescara PROGRAMMAZIONE COMUNE DI LINGUA STRANIERA anno scolastico 2013-2014 Dipartimento di lingue straniere : Inglese - Francese Coordinatrice

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. V Sezione D Liceo Scientifico

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. V Sezione D Liceo Scientifico ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO SCIENTIFICO LUCIO PICCOLO Con annessa sezione del LICEO CLASSICO Via Consolare Antica 98071 Capo d Orlando Tel. (0941) 902103 Fax (0941) 912533 Distretto Scolastico

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997)

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon n. 4-35031 ABANO T. (PD) Tel. 049 812424 - Fax 049 810554 Distretto 45 - PD Ovest PDIS017007- Cod. fiscale 80016340285 sito web: http://www.lbalberti.it/

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO DA VINCI"

LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO DA VINCI LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO DA VINCI" Indirizzi: Scienze applicate- Scienze umane- Economico-sociale - Linguistico- Classico-Musicale Via Roma, 66-81059 VAIRANO PATENORA-SCALO (CE) Tel.-fax- 0823/988081

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INSEGNANTE MATERIA CLASSE/I Livio Gnucci Italiano V CO OBIETTIVI DIDATTICI DISCIPLINARI CONSEGUITI IN TERMINI DI COMPETENZE, CONOSCENZE, ABILITÀ PRESENTAZIONE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Sezione associata Liceo Scientifico L.B.Alberti a. s. 2014-2015 classe PROGRAMMAZIONE ANNUALE 5 B Sezione / indirizzo Liceo scientifico Liceo scientifico- opzione scienze applicate Liceo linguistico docente

Dettagli

Istituto italiano di Barcellona. Anno Scolastico 2012-2013 Classe 3 M B Programmazione di Italiano, Storia, Educazione alla Cittadinanza e Geografia

Istituto italiano di Barcellona. Anno Scolastico 2012-2013 Classe 3 M B Programmazione di Italiano, Storia, Educazione alla Cittadinanza e Geografia Istituto italiano di Barcellona Anno Scolastico 2012-2013 Classe 3 M B Programmazione di Italiano, Storia, Educazione alla Cittadinanza e Geografia Docente: Maria Beatrice Barnao ITALIANO Obiettivi educativi:

Dettagli

PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte

PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte Obiettivi educativi e didattici PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte Obiettivi formativi generali: Formazione di un metodo di studio flessibile. Inquadramento e schematizzazione degli argomenti.

Dettagli

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE LICEO ARTISTICO P. GOBETTI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 CLASSE IV B INSEGNANTE: CINZIA BELTRAMI PROGRAMMAZIONE ITALIANO Consolidare la conoscenza della lingua italiana Conoscere le coordinate storico-culturali

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI Via delle Rose, 68 LUCCA - Tel. 0583/58211 Fax 0583/418619 E-mail: info@liceovallisneri.it Sito Internet: http://www.liceovallisneri.it A. S. 2014/2015 PROGRAMMAZIONE

Dettagli

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA Che cos è L indirizzo si caratterizza per lo studio delle lingue straniere in stretto collegamento con il latino e l italiano. L obiettivo primario è far acquisire

Dettagli

Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio. Anno scolastico 2013/2014

Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio. Anno scolastico 2013/2014 Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Anno scolastico 2013/2014 CLASSE V SEZ. B INDIRIZZO: TURISTICO APPROVATO IL: 14 MAGGIO 2014 COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO DI SPAGNOLO

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO DI SPAGNOLO Pagina 1 di 8 PROFILO CLASSE INGRESSO USCITA LA CLASSE È COMPOSTA DA 21 ALUNNI E SI DIMOSTRA NEL COMPLESSO ABBASTANZA MOTIVATA E INTERESSATA AL LAVORO DIDATTICO. IL LIVELLO DI APPRENDIMENTO RAGGIUNTO APPARE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Anno Scolastico 2014-2015 Istituto PROFESSIONALE grafico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' OBIETTIVI EDUCATIVI

Dettagli

Didattica per competenze- Introduzione

Didattica per competenze- Introduzione Programmazione biennio Didattica per competenze- Introduzione La didattica delle competenze si fonda sul presupposto che gli studenti apprendono meglio quando costruiscono il loro sapere in modo attivo

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof.

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. ssa Laura Piazzi CLASSE I A.S.2014 /2015 2 OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1 OBIETTIVI

Dettagli

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO CLASSI PRIME Conoscenze Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: fonologia, ortografia, morfologia, sintassi del verbo. Le strutture della

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA Civico Liceo linguistico A.Manzoni DOCENTE: Olivia Maneo MATERIA: Storia dell Arte Classe 5 SezioneHL 800 Il Romanticismo. Europa romantica.

Dettagli

Piano di Lavoro. Di Matematica. Secondo Biennio

Piano di Lavoro. Di Matematica. Secondo Biennio SEZIONE TECNICA A.S. 2014 2015 Piano di Lavoro Di Matematica Secondo Biennio DOCENTE CENA LUCIA MARIA CLASSI 4 BM Libri di testo: Bergamini-Trifone-Barozzi Mod.U verde Funzioni e limiti Mod.V verde Calcolo

Dettagli

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA Allegato A Istituto paritario di Istruzione Secondaria Superiore Ivo de Carneri Civezzano Indirizzo I.T.A.S. indirizzo Biologico RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA A.S. 2010/2011 CLASSE 5 a Biologico

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE*

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE* Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca L.G.S. C. Beccaria Via Linneo 5-20145 Milano C.M. MIPC040008 C.F. 80125550154 Tel: 02 344815 Fax: 02 3495034 email istituzionale: mipc040008@istruzione.it

Dettagli

Istituto di Istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose

Istituto di Istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose Repubblica Italiana Provincia Autonoma di Trento Istituto di Istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose Cavalese, 10/04/2012 CIRCOLARE STUDENTI N 119 Agli STUDENTI del TRIENNIO Ai DOCENTI COORDINATORI di classe

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO PREMESSA DISCIPLINARE

PROGRAMMA PREVENTIVO PREMESSA DISCIPLINARE COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/15 SCUOLA LICEO LINGUISTICO A. MANZONI DOCENTE: CRISTINA FRESCURA MATERIA: FISICA Classe 5 Sezione B FINALITÀ DELLA DISCIPLINA PREMESSA DISCIPLINARE

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 3 sezione U Data di approvazione 24 / 10 / 2012 PROFILO DELLA

Dettagli

Nella crescita sociale l Istituto vuole aiutare lo studente ad aprirsi:

Nella crescita sociale l Istituto vuole aiutare lo studente ad aprirsi: OFFERTA FORMATIVA FINALITÁ EDUCATIVE GENERALI Nel corso dei cinque anni d articolazione dei corsi, l Istituto intende garantire agli studenti una formazione integrata che armonizzi la crescita personale,

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini Sezioni Associate: Liceo Scientifico, Linguistico, I.G.E.A. Ragionieri, Geometri, Scuola ------------------------------------------------------------------------

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI CLASSE

PROGRAMMAZIONE DI CLASSE I.I.S. Federico II di Svevia PROGRAMMAZIONE DI CLASSE a. s. 2013-2014 classe VB docente coordinatore Prof.ssa Teresa CARUSO La programmazione educativa e didattica per l a. s. in corso è elaborata dal

Dettagli

LICEO GINNASIO DANTE ALIGHIERI ANNO SCOLASTICO 2015/16 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

LICEO GINNASIO DANTE ALIGHIERI ANNO SCOLASTICO 2015/16 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA LICEO GINNASIO DANTE ALIGHIERI ANNO SCOLASTICO 2015/16 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA CLASSE 4 A (n.o.) DISCIPLINA: ITALIANO PROF. GLORIA VERGANTINI PROFILO DELLA CLASSE Quest'anno seguirò la classe 4A oltre

Dettagli

collaborare attivamente al processo di insegnamento apprendimento

collaborare attivamente al processo di insegnamento apprendimento Disciplina: FRANCESE Classe: 3 A SIA A.S. 2015/2016 Docente: Prof.ssa Maria Claudia Signorato ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La componente classe che studia il francese è rappresentata da 6

Dettagli

a.s. 2012/2013 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI

a.s. 2012/2013 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI a.s. 2012/2013 Riportiamo alcune delle domande che spesso vengono rivolte ai docenti durante gli incontri di orientamento con gli alunni della scuola secondaria di primo grado e con i loro genitori: 1.

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI VIA MONTE SUELLO, 2 25128 BRESCIA tel. 030-304924 - fax 030-396105 E-MAIL: bscalini@ provincia.brescia.it LICEO STATALE B R E S C I A SCIENTIFICO A. CALINI via Monte

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO PER ASSI CULTURALI A.S. 2012-13 INGLESE -- GINNASIO LICEO T. LIVIO - PADOVA

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO PER ASSI CULTURALI A.S. 2012-13 INGLESE -- GINNASIO LICEO T. LIVIO - PADOVA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO PER ASSI CULTURALI A.S. 2012-13 INGLESE -- GINNASIO LICEO T. LIVIO - PADOVA GINNASIO Obiettivi specifici di apprendimento Obiettivi e contenuti saranno coincidenti per le

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE MATEMATICA CLASSE 3 AS ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Anno scolastico 2011/12 Docente Di Bella Carmela Disciplina Italiano Classe I Sezione F n. alunni 25 SITUAZIONE DI PARTENZA Livello della classe (indicare con X a sinistra):

Dettagli

I.I.S.TELESI@ Telese Terme A.S. 2013/2014. Verbale n. 1

I.I.S.TELESI@ Telese Terme A.S. 2013/2014. Verbale n. 1 I.I.S.TELESI@ Telese Terme A.S. 2013/2014 Verbale n. 1 Il presente verbale è frutto del lavoro comune svolto dai docenti del gruppo linguistico dei singoli dipartimenti dell I.I.S. Telesi@: LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: ITALIANO

PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: ITALIANO FINALITÀ FORMATIVE GENERALI PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: ITALIANO EDUCAZIONE LINGUISTICA - padronanza della lingua italiana per un uso appropriato della stessa in tutti i suoi aspetti - possesso sicuro

Dettagli

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo. Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.it Sito: www.istitutomattei.it INDICE Chi siamo Profilo culturale,

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI COMPORTAMENTALI

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI COMPORTAMENTALI SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Matematica e Complementi di Matematica Classe: 4 AI A.S. 2015/16 Docente: Carollo Maristella ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.it - PEC:

Dettagli

L OFFERTA FORMATIVA 2015-2016

L OFFERTA FORMATIVA 2015-2016 LICEO LINGUISTICO L OFFERTA FORMATIVA 2015-2016 Corsi di LICEO LINGUISTICO Corsi di LICEO LINGUISTICO Il liceo linguistico consente di approfondire lo studio di tre lingue e culture straniere nel quadro

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA Il passato ti appartiene... La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520...costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO. Scuola: Liceo D. Alighieri. INDIRIZZO: Linguistico RELAZIONE FINALE

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO. Scuola: Liceo D. Alighieri. INDIRIZZO: Linguistico RELAZIONE FINALE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO Scuola: Liceo D. Alighieri INDIRIZZO: Linguistico RELAZIONE FINALE DISCIPLINA: Italiano CLASSE:IV A DOCENTE: Marcella Ferrini Obiettivi

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE Istituto Comprensivo di Calderara di Reno Scuola Secondaria di Primo Grado Due Risorgimenti PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE CONTENUTI LETTURA Conoscere le strategie

Dettagli

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA Allegato A Istituto paritario di Istruzione Secondaria Superiore Ivo de Carneri Civezzano Indirizzo I.T.A.S. indirizzo Biologico RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA A.S. 2013/2014 CLASSE: 5 a I.T.A.S.

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.it - PEC:

Dettagli

MATERIA ITALIANO PROGRAMMAZIONE INIZIALE

MATERIA ITALIANO PROGRAMMAZIONE INIZIALE MATERIA ITALIANO PROGRAMMAZIONE INIZIALE ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 INSEGNANTE: Claudia Palone CLASSE: 1A SETTORE: socio-sanitario INDIRIZZO: odontotecnico FINALITA DELLA DISCIPLINA (finalità formative

Dettagli

E-Mail: parentucelli@hotmail.com. http://www.parentucelli.com

E-Mail: parentucelli@hotmail.com. http://www.parentucelli.com 0187610831 E-Mail: parentucelli@hotmail.com http://www.parentucelli.com Gli ambienti Laboratori multimediali Informatico Linguistico Nuove Tecnologie Gli ambienti I Laboratori di Scienze Chimica Biologia

Dettagli

Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado.( come da Indicazioni Nazionali per il curricolo)

Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado.( come da Indicazioni Nazionali per il curricolo) ISTITUTO COMPRENSIVO SALVADOR ALLENDE Paderno Dugnano Linee progettuali disciplinari CLASSI TERZE - a.s.2014-2015 AREA DISCIPLINARE : Linguistico-artistica-espressiva MATERIA: ITALIANO FINALITA DELLA DISCIPLINA

Dettagli

TABELLA di attribuzione CREDITO SCOLASTICO (allegata al D.M. 42/2007 che sostituisce la tabella prevista dall art. 11 comma 2 del D.P.R.

TABELLA di attribuzione CREDITO SCOLASTICO (allegata al D.M. 42/2007 che sostituisce la tabella prevista dall art. 11 comma 2 del D.P.R. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI PRIMIERO Liceo Economico per l Impresa, Liceo Economico per il Turismo, Liceo Scientifico, Corso Tecnico per le Costruzioni, l Ambiente ed il Territorio Criteri per

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997)

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon n. 4-35031 ABANO T. (PD) Tel. 049 812424 - Fax 049 810554 Distretto 45 - PD Ovest PDIS017007- Cod. fiscale 80016340285 sito web: http://www.lbalberti.it/

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 80121, NAPOLI Codice meccanografico: NAPC14000P Telefono 081 415084 e-mail: napc14000p@istruzione.it Fax 081 7944596 PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI

Dettagli

siamo già nel futuro LICEO SCIENTIFICO UGO MORIN

siamo già nel futuro LICEO SCIENTIFICO UGO MORIN LICEO SCIENTIFICO UGO MORIN siamo già nel futuro Liceo Scientifi co Statale UGO MORIN via Asseggiano, 39-30174 VENEZIA MESTRE tel. 041.916129/33 - mail: info@liceomorin.org - www.liceomorin.net 1 PERCHÈ

Dettagli