CLASSE 5BL. DOCUMENTO DEL 15 MAGGIO (DPR 323/98, art.5)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CLASSE 5BL. DOCUMENTO DEL 15 MAGGIO (DPR 323/98, art.5)"

Transcript

1 C CFC CUD CVR Via G.pagliardi, Parabiago (M) el Fax C. F Cod.Mecc. MP e mail: pec: sito: nno scolastico 2014 / 2015 C 5B DCUM D 15 MGG (DPR 323/98, art.5)

2 DC PRZ a classe. Relazione globale sulla classe, presentazione del consiglio di Classe, segnalazione degli eventuali avvicendamenti degli insegnanti nel corso del quinquennio ed elenco degli studenti. BV RVR CMU biettivi cognitivi linguistici pratici biettivi comportamentali PRGRMMZ DDC DCPR Contenuti disciplinari svolti, tempi di svolgimento della programmazione Metodologia e strumenti, modalità di verifica (tabelle) PRCR RDCPR RZ PRV Criteri seguiti per l elaborazione delle prove Criteri di valutazione MUZ 1^ e 3^ PRV V CURRCR D XRCURRCR V D RCUPR / PPRFDM MP re effettive di insegnamento per ciascuna disciplina in rapporto al numero iniziale preventivato G FRM D DC D CG D C 2

3 PRZ C: Relazione globale. a classe, formata da 18 alunni, di cui 2 maschi e 16 femmine, ha tenuto complessivamente un atteggiamento serio e propositivo, caratterizzato da autonomia nell'organizzazione del lavoro e cooperazione nei confronti dei compagni e dei docenti. lcuni studenti hanno inoltre aderito ad iniziative extracurriculari organizzate dalla scuola, conseguendo una ulteriore crescita sia dal punto di vista culturale che umano. Durante le attività didattiche l'attenzione è stata mediamente più che adeguata, tuttavia, non è emersa nella maggior parte degli studenti una adeguata partecipazione spontanea, specie nei momenti di osservazione critica o analitica. risultati raggiunti nelle varie discipline sono discreti nella maggior parte degli studenti, sufficienti o buoni in alcuni casi. Gli obiettivi si considerano pertanto pienamente raggiunti. Presentazione del Consiglio di Classe DCP M D DC CUÀ DDC (numero anni) GU RUR GU CUUR RR 1: G GU CUUR RR 3: PG Davide MZ 2 rnella RU 2 Roberta D FC 4 GU CUUR RR 2: DC Fabrizia BG 2 CVRZ. GU R. G Giuseppina CRB 1 CVRZ. GU R. PG Cristina RG MUZ 5 CVRZ. GU R. DC nne Katrin GBHRD 1 R Francesco MR 2 VU UPP (durante quest anno scolastico ) FF Francesco MR 2 MMC tefania RR 5 FC tefania RR 3 CZ UR Giusi Mina CZZ 5 R D R Marina C 3 CZ MR PRV Rossella D R 1 RG CC ntonella CMB 5 V R. ngelo C dal 17/09/2015 al 21/10/2015 3

4 egnalazione degli eventuali avvicendamenti degli insegnanti, in uno stesso anno scolastico, nel corso del quinquennio. Cambio insegnanti dalla 1^ alla 2^ Più di 3 materia : GU RUR materia : GU CUUR materia : GU CUUR R.1: G materia : GU CUUR R. 2: PG materia : R e GGRF Cambio insegnanti dalla 2^ alla 3^ Più di 3 materia : GU RUR materia : GU CUUR R.1: G materia : GU CUUR R.3:DC materia : CV. GU R. DC materia : R D R Cambio insegnanti dalla 3^alla 4^ Più di 3 materia : GU RUR materia : GU CUUR R.1: G materia : GU CUUR R.3:DC materia : CV. GU R. DC materia : CZ MR PRV Cambio insegnanti dalla 4^ alla 5^ da 1 a 3 materia : CV. GU R. DC materia: CZ MR PRV lenco degli studenti CGM M D D C BD R MC 22/02/1996 B R 16/04/1996 BRC C 12/09/1996 B F 13/04/1996 BRG MR 24/08/1996 CMP CUD DR 13/12/1996 C GR CHR MR 23/07/1996 CH D 02/06/1996 CGR MR 27/12/1996 CRD R 31/10/1996 FR B 17/05/1996 GG C 23/01/1996 MRZZ UCRZ 04/02/1996 MGR MRVR 18/12/1996 BU DR 05/05/1996 PD CR 29/11/199 G 26/12/1996 UBD MRC 12/10/1996 4

5 BV RVR CMU BV CGV GUC - PRC Potenziare la capacità di comprensione di testi scritti di diverso tipo e registro Consolidare la capacità di produrre testi scritti corretti, ordinati e adeguati alla situazione comunicativa aper prendere appunti autonomamente in lingua straniera Gestire il proprio metodo di studio acquisendo una sempre maggior autonomia ncrementare le abilità di comprensione delle regole e delle procedure operative applicandole adeguatamente Consolidare la capacità di esprimere criticamente osservazioni e idee personali su problemi o avvenimenti Consolidare la capacità di essere autonomi nell affrontare i problemi apersi adeguare efficacemente alle diverse situazioni comunicative pprofondire la conoscenza delle strutture linguistiche e delle loro funzioni Produrre testi scritti ed orali corretti dal punto di vista ortografico, morfologico e sintattico cquisire e potenziare le terminologie specifiche delle diverse discipline aper usare e rispettare gli strumenti dei diversi laboratori aper collaborare con gli altri in squadra ed in gruppo. BV CMPRM Rispettare le norme comportamentali definite dal Regolamento d stituto aper affrontare in modo attivo responsabile e corretto il lavoro scolastico ntervenire durante le lezioni in modo pertinente, critico e costruttivo ssere capaci di promuovere una discussione e/o intervenirvi mparare a prendere decisioni e ad assumersi responsabilità aper collaborare con insegnanti e compagni, cooperando in modo costruttivo e rispettando tempi e consegne aper aumentare i tempi di concentrazione ed attenzione CGU Mediamente conseguito Parzialmente conseguito Mediamente conseguito Mediamente conseguito Mediamente conseguito Mediamente conseguito CGU Parzialmente conseguito on pienamente conseguito PRGRMMZ DDC DCPR DCP: GU RUR CU epoca del neoclassicismo e del romanticismo: contesto storico, principali tematiche ed esponenti Presentazione della cosmologia dantesca: la struttura del Paradiso Ugo Foscolo: l'ideologia, la poetica e le principali opere (rtis onetti, Carme dei epolcri) ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto lessandro Manzoni: l'ideologia, la poetica e le principali opere (poesie tragedie le varie fasi di composizione del romanzo) Giacomo eopardi: l'ideologia, la poetica e le principali opere (Canti perette morali) ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto a letteratura post-romantica nel nuovo stato unitario: contesto storico, principali tematiche ed esponenti a poetica del aturalismo francese; Giovanni Verga: la poetica del verismo e le principali opere (racconti romanzi) MP ettembre ettembre ttobre ttobre ovembre ovembre Dicembre Dicembre Gennaio Gennaio Gennaio 5

6 ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto V 'età del Decadentismo in uropa e in talia: contesto storico, principali tematiche ed esponenti il simbolismo francese Gabriele D nnunzio: l'ideologia, la poetica e le principali opere (romanzi - poesie) ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto X Giovanni Pascoli: l'ideologia, la poetica e le principali raccolte poetiche epoca post-romantica e le vanguardie del primo ovecento: contesto storico, principali tematiche ed esponenti ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto X talo vevo: l'ideologia, la poetica e il romanzo maggiore (a coscienza di Zeno) uigi Pirandello: l'ideologia, la poetica e le principali opere (racconti teatro - romanzi) ettura ed analisi di passi del Paradiso: Canto XXX principali poeti del primo ovecento italiano: Ungaretti Montale - aba Marzo Marzo prile prile prile Maggio Maggio Maggio Maggio Giugno a classe nel complesso ha raggiunto gli obiettivi disciplinari pertinenti alle capacità di lettura, comprensione e interpretazione dei testi, ed ha sviluppato in modo sufficiente capacità di riflessione critica. Per quanto attiene alle abilità espressive (produzione orale e scritta) permangono differenze individuali. DCP: GU CUUR RR 1 G CU Pre-Romanticismo.Gray legy written in a country church yard versi 1 a 35 W. Blake da ongs of nnocence & ongs of xeperience he amb, he yger, he Chimney sweeper Romanticismo Contesto storico e caratteri generali he first generation of Romantic Poets W.Wordsworth Daffodils, he solitary reaper, My heart leaps up.. Coleridge he Rime of the ancient Mariner he econd generation of Romantic Poets G.G. Byron nce upon the waters P.B.helley de to the west wind J.Keats de on a Grecian urn he Victorian ge Contesto storico e caratteri generali J.Ruskin labour and alienation he Victorian Compromise C. Dickens da Hard times, liver wist R.Kipling he white man s burden R..tevenson da Dr. Jekyll and Mr. Hyde he esthetic Movement. Wilde da he Picture of Dorian Gray he Gilded ge Contesto storico e caratteri generali H.James da he Portrait of a ady W.Whitman hear merica singing he dwardian ge he First World War he econd World War l Romanzo Moderno MP ettembre ttobre ttobre ovembre ovembre Dicembre Dicembre Gennaio Marzo prile 6

7 D.H.awrence da ons and overs V.Woolf da Mrs Dalloway J.Joyce da Dubliners J.Joyce da Ulysses he War Poets G.rwell da ineteen ighty- four. Beckett da Waiting for Godot History urbulent times in Britain History he civil rights movement in the U History Britain: the hatcher s ngland CVRZ: attività didattica della docente di conversazione è stata svolta con le seguenti modalità: collegamento degli argomenti trattati con l attualità, attività di laboratorio, writing e speaking conformi alla certificazione FC. -Project on the U.C he Digestive system.c he brain and its functions.sercitazione di econda prova Maggio Dopo il 15 Maggio nno scolastico prile Maggio a classe ha raggiunto gli obiettivi disciplinari prefissati. Pur fatte salve le differenze individuali, gli studenti, nel complesso, hanno acquisito una soddisfacente competenza linguistica sia nella produzione scritta sia in quella orale. DCP: GU CUUR RR 2 DC CU Romanticismo: l Primo Romanticismo: Contesto storico e caratteri generali ovalis: 1. Hymne an die acht Heinrich von fterdingen l ardo Romanticismo: Contesto storico e caratteri generali J. von ichendorff: Mondnacht ockung Fratelli Grimm: a fiaba Junges Deutschland e Vormärz: Contesto storico e caratteri generali G. Büchner: Woyzeck H. Heine: Die schlesischen Weber Realismo: Contesto storico e caratteri generali. Fontane: ffi Briest aturalismo: Contesto storico e caratteri generali G. Hauptmann: Die Weber imbolismo: Contesto storico e caratteri generali H. von Hofmannsthal: Ballade des äußeren ebens spressionismo: Contesto storico e caratteri generali G. Heym: Der Gott der tadt G. rakl: Grodek F. Kafka: Vor dem Gesetz aus Der Prozess a letteratura dell silio: Contesto storico. Mann: onio Kröger B. Brecht: n die achgeborenen B. Brecht: l eatro pico : caratteri generali MP ettembre ttobre ttobre ovembre ovembre Dicembre Gennaio - Marzo prile - Maggio 7

8 B. Brecht: eben des Galilei Conversazione: attività didattica con l insegnante di conversazione si è incentrata sui seguenti ambiti: Visione e commento dei film: ffi Briest, Der Untergang, Das eben der nderen rgomenti di civiltà: Conoscere la Germania attraverso i luoghi patrimonio dell Unesco toria: pprofondimento sulla storia tedesca dal 1945 al 1990 ettura di articoli di attualità nno colastico a classe ha raggiunto gli obiettivi disciplinari prefissati. Pur fatte salve le differenze individuali, gli studenti, nel complesso, hanno acquisito una soddisfacente competenza linguistica sia nella produzione scritta sia in quella orale. DCP: GU CUUR RR 3 PG CU empi Competenza linguistica: riassunto di testi scritti su diverse tematiche di attualità. etteratura: riassunto, analisi tematica e descrizione dei principali personaggi dei due libri letti durante le vacanze: De amor y de sombra di sabel llende, Como agua para chocolate di aura squivel. Competenza linguistica: comprensione di testi scritti su diverse tematiche di attualità. toria e etteratura: l Romanticismo spagnolo: Contesto storico, e caratteristiche della corrente tradizionale e di quella liberale; José de spronceda: la poesia Canción del pirata, frammento del poema narrativo estudiante de alamanca. etteratura: a poesia e la prosa del Romanticismo tardivo: G. Béquer: Rimas, eyendas ; l teatro romantico: José Zorrilla: Don Juan enorio ; l archetipo del don Giovanni nella letteratura spagnola, tedesca e francese (Moliere). toria: il contesto storico e socio-culturale del Realismo-aturalismo spagnolo (seconda metà del XX sec). Percorso interdisciplinare mostra Frida Kahlo e Diego Rivera : n preparazione alla visione della mostra a Genova: la vita, la personalità e la concezione artistica e dei due artisti messicani e il contesto storico. etteratura: l romanzo realista-naturalista: Caratteristiche stilistiche e tematiche; Benito Pérez Galdós: lettura di due frammenti del romanzo ristana e visione delle scene più scignificative del film da esso tratto di uis Buñuel; il cinema realista spagnolo. eopoldo las, Clarín: lettura di due frammenti del romanzo a Regenta l ettembre ttobre ovembre Dicembre Gennaio Marzo 8

9 Competenza linguistica: produzione scritta su diverse tematiche di attualità. toria: l contesto socio-politico della letteratura del XX sec. (de la monarquía de lfonso X a la dictadura de Primo de Rivera, la segunda República, la Guerra Civil, la dictadura de F. Franco y la ransición hacia la democracia). etteratura: l Modernismo: Rubén Darío, Juan Ramón Jimenez; a generazione del 98: Miguel de Unamuno; a generazione del 27: Federico García orca. Conversazione: - Visione film Volver del regista Pedro lmodóvar, Ccmmento e comprensione dei diversi temi trattati. - scolto e comprensione del brano musicale dal quale è stato tratto il titolo del film. - a violenza sulle donne : visione di corti e discussione sulla tematica - Domanda rivolta agli alunni : Quale personaggio della storia ti sarebbe piaciuto conoscere o essere e perché? - amore e gli stereotipi - Dibattito in classe sul dramma del mediterraneo: l emergenza profughi e immigrazione clandestina. - sposizioni di temi scelti dagli alunni usando i connettori del discorso. prile Maggio nno colastico a classe, nel complesso, ha raggiunto gli obiettivi disciplinari, anche se permangono differenze individuali nella competenza linguistica, sia nella comprensione di testi orali e scritti, sia nella produzione scritta e nella capacità espositiva orale dei contenuti trattati. DCP: R CU Unità didattica di ripasso e di recupero: temi e problemi della storia europea e mondiale dal 1848 al a seconda rivoluzione industriale. età dell imperialismo. talia dal 1876 alla guerra mondiale. a prima guerra mondiale. a rivoluzione russa. l fascismo in talia. l nazismo. a seconda guerra mondiale e la fine del colonialismo. Costituzione e Repubblica in talia. MP ettembre ttobre ovembre Dicembre Dicembre/Gennaio Marzo Marzo/ prile Maggio (dal 15 Maggio) a classe ha seguito con attenzione e interesse maturando un profitto generale ampiamente positivo. 9

10 DCP: FF CU MP a filosofia di Kant. ettembre ttobre dealismo e romanticismo. ttobre G. W. F. Hegel. ovembre chopenhauer e Kierkegaard. Dicembre Gennaio Modernità e contemporaneità a confronto. Gennaio Marx e il marxismo. l Positivismo. Comte e Darwin. Marzo Hanna rendt. prile Friedrich ietzsche. prile Maggio igmund Freud e la psicoanalisi. dal 15 maggio a classe ha seguito con attenzione e interesse maturando un profitto globale ampiamente positivo. DCP: MMC nsiemi numerici e loro proprietà CU Proprietà generali delle funzioni reali di variabile reale (dominio, codominio, iniettività, suriettività, monotonia, segno) imiti di una funzione: definizioni, calcolo e forme di indecisione in casi semplici Principali concetti del calcolo infinitesimale: Continuità di una funzione sintoti Derivabilità: derivata delle funzioni elementari, le regole di derivazione, derivata delle funzioni composte, la retta tangente, le derivate, i teoremi sulle funzioni derivabili:eoremi di Rolle, di agrange, di Cauchy, di De Hospital (solo enunciati e semplici applicazioni). Punti estremanti e punti di inflessione applicazione del calcolo differenziale allo studio di semplici funzioni algebriche ntegrabilità di una funzione. e primitive di una funzione e l integrale indefinito: integrali delle funzioni elementari e di funzioni polinomiali intere. integrale definito. Calcolo di aree in casi semplici. MP ettembre ttobre ovembre Dicembre Gennaio/ Marzo/prile Maggio/Giugno : utti gli alunni hanno acquisito le conoscenze e le abilità minime richieste. DCP: FC CU Fenomeni di elettrostatica. lettrizzazione per strofinio, per contatto e per induzione egge di Coulomb Concetto di campo. Campo elettrostatico e campo gravitazionale. Concetto di energia potenziale elettrica e di potenziale elettrico MP ettembre ttobre ttobre ovembre Dicembre Gennaio 10

11 condensatori piani. Campo elettrico uniforme Corrente elettrica continua. Resistività e temperatura; effetto termico della corrente. eggi fondamentali dei circuiti elettrici e loro applicazioni Prima e seconda legge di HM.Resistenze in serie e in parallelo; la resistenza interna Fenomeni magnetici l campo magnetico; calcolo del campo magnetico; forze su conduttori percorsi da corrente; la forza di orentz lettromagnetismo: il flusso del vettore campo magnetico; la legge di Faraday- eumann-enz; induttanza e autoinduzione; le onde elettromagnetiche Marzo prile Maggio utti gli alunni hanno acquisito le conoscenze e le abilità minime richieste. DCP: CZ UR CU e redox Principali proprietà dei composti organici: il carbonio, classificazione dei composti organici, rappresentazione delle molecole, isomeria e reazioni organiche Gli idrocarburi: alcani, alcheni, alchini e idrocarburi aromatici Gruppi Funzionali: alcoli, eteri, aldeidi e chetoni, ac. Carbossilici ammine, ammidi e biomolecole: carboidrati, diabete; lipidi, ipercolesterolemie e aterosclerosi; proteine, le proteine ematiche e la coagulazione, agglutinine e agglutinogeni; gruppi sanguigni; vitamine; ormoni e acidi nucleici. eurotrasmettitori e sistema nervoso: il neurone: potenziale d azione e sinapsi, i principali neurotrasmettitori, C e P, controllo neurovegetativo. Patologie del sistema nervoso Metabolismo: anatomia apparato digerente, vie metaboliche. Controllo ormonale: 3 e 4, ormoni app. digerente, insulina e glucagone. Disfunzioni dell apparato digerente, squilibri nutrizionali, celiachia, gastrite e ulcera. MP ettembre ttobre ttobre ovembre ovembre Dicembre Gennaio Marzo prile prile Maggio Giugno nteresse, partecipazione e attenzione sono sempre stati positivi e costruttivi ed hanno permesso il raggiungimento degli obiettivi disciplinari previsti. l profitto raggiunto è globalmente discreto. DCP: DG R D R CU MP architettura del ferro l verismo in talia: i macchiaioli nterpretazione della natura. l naturalismo in Francia: Courbet, Manet, Monet, Degas, Renoir Postimpressionismo: Cezanne, Gauguin, eurat, Van Gogh ecnologie e funzionalità: le rivoluzioni tecnologiche, la fotografia, l architettura degli ingegneri, la città dopo la rivoluzione industriale l ruolo attivo dell arte nelle trasformazioni sociali: le vanguardie rtistiche spressionismo: Munch, Kirchner, Matisse Cubismo e Picasso ettembre ettembre ttobre ovembre Dicembre Gennaio Gennaio 11

12 Futurismo: Boccioni strattismo: Kandinsky, Mondrian Dadaismo : Duchamp, urrealismo: Mirò l razionalismo in rchitettura come risposta alle esigenze della massa: l Bauhaus, e Corbusier, Gropius Marzo prile prile Maggio Gli obiettivi disciplinari previsti nella programmazione sono stati mediamente raggiunti dalla totalità della classe, la valutazione ottenuta è nel complesso discreta. DCP: CZ MR PRV CU sercizi a corpo libero e con attrezzi per il miglioramento delle seguenti qualità motorie: FRZ, RZ, VC, MB RCR eseguiti a carico naturale e con l utilizzo di piccoli carichi Conoscenza teorica e pratica dei fondamentali individuali e di squadra dei giochi sportivi Conoscenza dei regolamenti dei principali giochi sportivi e individuali inseriti nel programma e capacità di arbitraggio MP 1-2 periodo 1-2 periodo 1-2 periodo a classe ha sempre seguito le lezioni con attenzione e partecipazione alle diverse proposte del docente. PRCR RDCPR itolo percorso: emi e figure della cultura romantica Materie coinvolte Contenuti Periodo di effettuazione taliano inglese l Romanticismo ottobre 2014 itolo percorso: Frida Kahlo e Diego Rivera, uniti nella vita e nell arte Materie coinvolte Contenuti Periodo di effettuazione toria dell arte pagnolo Frida Kahlo - toria e cultura del Messico - Gennaio Filosofia urrealismo Modalità di insegnamento e strumenti di verifica Modalità di insegnamento 12

13 Modalità di insegnamento ezione frontale ezione interattiva Ricerca guidata sercizi in classe avori di gruppo sperienza pratica avori di recupero in itinere ltro Discipline R G 1^ G U 2^. D 3^. P G R F F M M C F C B G D R C Z M trumenti di verifica trumenti di verifica Discipline Prove scritte nterrogazioni ntervento in classe Relazione individuale Relazione di gruppo est Prova di laboratorio e relazione sservazione sistematica sercizio svolto a casa Discussione guidata Prova pratica (d. Fisica) Prova grafica Prodotti multimediali ltro R G 1^ G U 2^. D 3^. P G R F F M M C F C B G D R C Z M 1^ lingua: nglese 2^ lingua: edesco 3^ lingua: pagnolo RZ PRV: MUZ 20 marzo 2015 tipologia B (quesiti a risposta singola); discipline coinvolte: edesco, Fisica, Filosofia, toria dell arte 3 domande aperte per ogni disciplina con 10 righe per ogni risposta Durata della prova: due ore e mezzo 20 prile 2015 tipologia B (quesiti a risposta singola); discipline coinvolte: pagnolo, Matematica, toria, cienze 13

14 3 domande aperte per ogni disciplina con 10 righe per ogni risposta Durata della prova: due ore e mezzo ella correzione di entrambe le simulazioni, i docenti si sono attenuti ai seguenti criteri di valutazione : pertinenza: coerenza dei contenuti rispetto al quesito sintesi: illustrazione delle informazioni utili nel numero di righe richiesto forma: correttezza grammaticale e sintattica, chiarezza espositiva e precisione del lessico specifico MUZ 1^- 2^ PRV n data 13 maggio la classe e le altre quinte dell stituto hanno partecipato a una simulazione comune della Prima prova dell same di tato basata sulle tipologie previste dal Ministero (durata ore cinque ). n data 28 aprile la classe e le altre quinte dell stituto hanno partecipato ad una simulazione comune della seconda prova dell same di tato. V D RCUPR / D PPRFDM stituto ha messo a disposizione di tutti gli studenti le seguenti modalità di recupero: Recupero in itinere nella settimana dal 9 al 13 febbraio, come stabilito dal Collegio Docenti in data 2 dicembre, nelle modalità scelte dai singoli docenti in base alle esigenze della classe. portello didattico nel periodo da dicembre ad aprile. V GRV D XRCURRCR Uscite didattiche : 26 novembre : visita al museo del 900 di Milano 23 gennaio: Genova mostra Frida Kahlo e Diego Rivera 6 maggio: visita xpo 2015 Viaggio d istruzione,stage linguistici, scambi : a.s / 2013: - tage linguistico a Palma di Maiorca; - e alunne Braglia Martina e Migliarini Maria Vittoria hanno partecipato al progetto di scambio con la pagna Comenius- mobilità, per il quale da ottobre a dicembre hanno frequentato il liceo Bendinat a Palma di Maiorca. a.s /2014 : scambio con studenti del liceo Beethovengymnasium di Bonn. ttività di orientamento : Gli studenti hanno avuto la possibilità di partecipare alle seguenti iniziative di orientamento organizzate dalla scuola: o perazione carriere: orientamento professionale ed universitario. ale iniziativa ha dato ai nostri allievi l opportunità di incontrare studenti universitari e professionisti appartenenti all indirizzo di studi e di lavoro verso il quale mostrano interesse, per poter avere chiarimenti e spiegazioni per una più responsabile scelta post diploma. incontro è organizzato con la collaborazione del Rotary Club di Castellanza e altri icei del territorio. o est psico - attitudinale: grazie alla disponibilità dell Università Carlo Cattaneo di Castellanza, che mette a disposizione i suoi esperti, agli studenti è stata offerta la possibilità di cimentarsi in un test che, attraverso una serie di questionari e giochi logici, vuole rilevare le loro competenze, capacità e potenzialità. o irocinio universitario: i nostri studenti hanno avuto la possibilità di frequentare alcuni brevi corsi organizzati dalle Università del nostro territorio, durante i quali hanno ricevuto informazioni sul mondo universitario e poi hanno avuto la possibilità di affinare il loro metodo di studio. o ncontro con esperti di orientamento e professionisti. Gli studenti hanno avuto la possibilità di incontrare referenti delle varie università che hanno illustrato la loro offerta formativa oppure dei 14

15 professionisti che hanno presentato la possibilità di attivare effettive prospettive lavorative in questo difficile momento economico. ttività sportiva: partecipazione a campionati studenteschi. eatro: l alunna Baldi laria ha partecipato al progetto teatro nel corso del triennio. Progetti: itolo progetto: l Giorno della Memoria Materie coinvolte: utte, ma principalmente toria e taliano Periodo di effettuazione: Gennaio 2015 Modalità di realizzazione: estimonianza del Prof. yal erner presso uditorium della biblioteca di Parabiago itolo progetto: V Materie coinvolte: cienza Periodo di effettuazione: e Marzo 2015 Modalità di realizzazione: Due ore di lezione interattiva con un esperto esterno itolo progetto: R Materie coinvolte: cienze Periodo di effettuazione: 11 Dicembre 2014 Modalità di realizzazione : nel corso della mattinata gli studenti, accompagnati dalle prof.sse G. Cozzi e. Colombo, hanno seguito una lezione introduttiva della durata di due ore e poi hanno svolto un percorso formativo presso diversi settori della struttura ospedaliera di G. seguire nel mese di febbraio c è stato un incontro in classe con la dott.ssa R.. Pinciroli dirigente medico della stessa struttura legnanese. itolo progetto: e persecuzioni religiose oggi: cristiani in Medioriente Materie coinvolte: toria e religione Periodo di effettuazione: 31 ttobre 2014 Modalità di realizzazione: Conferenza in aula magna itolo progetto: Volontariato spedale Materie coinvolte: Religione Periodo di effettuazione: utto l anno Modalità di realizzazione: n orario pomeridiano, alcuni studenti, su base volontaria, hanno partecipato al progetto recandosi presso gli ambulatori di pediatria dell ospedale di egnano accompagnati dalla prof.ssa ntonella Colombo. G VRV organizzati dall istituto riferiti a.s Classe 5^ B BD R MC tudio dentistico. Balconi B R.. alvini Garbagnate M. BRC C spedale di egnano.. alvini Garbagnate M. BRG MR Farmacia di an orenzo CMP CUD DR tudio egale Ghiani C GR CHR WWF Bosco di Vanzago CH D.. alvini Garbagnate M. CGR MR Festival corale nternazionale a Fabbrica del canto ssociazione musicale Jubilate CRD R Clinica Veterinaria Parabiago 15

16 FR B GG C MRZZ UCRZ MGR MRVR WWF Bosco di Vanzago Clinica Veterinaria Parabiago l Viaggiosauro l Viaggiosauro Festival corale nternazionale a Fabbrica del canto ssociazione musicale Jubilate BU DR.. alvini Garbagnate M. G l Viaggiosauro UBD MRC spedale di egnano CRD FRMV D.M rt. 1 e esperienze che danno luogo all acquisizione dei crediti formativi, di cui all art.12 del regolamento, sono acquisite, al di fuori della scuola di appartenenza, in ambiti e settori della società civile legati alla formazione della persona ed alla crescita umana, civile e culturale quali quelli relativi, in particolare, alle attività culturali, artistiche e ricreative, alla formazione professionale, al lavoro, all ambiente, al volontariato, alla solidarietà, alla cooperazione, allo sport. rt. 2 consigli di classe procedono alla valutazione dei crediti formativi, sulla base di indicazioni e parametri preventivamente individuati dal collegio dei docenti al fine di assicurare omogeneità nelle decisioni dei consigli medesimi, e in relazione agli obiettivi formativi ed educativi propri dell indirizzo di studi e dei corsi interessati rt. 3 a documentazione relativa all esperienza che dà luogo ai crediti formativi deve comprendere in ogni caso una attestazione proveniente dagli enti, associazioni, istituzioni presso i quali il candidato ha realizzato l esperienza e contenente una sintetica descrizione dell esperienza stessa. e certificazioni dei crediti formativi acquisiti all estero sono legalizzate dall autorità diplomatica o consolare italiana, fatti salvi i casi di esonero da tali adempimenti previsti dalle convenzioni o accordi internazionali vigenti in materia CRD CC l collegio docenti nella riunione del 4 maggio 2004 delibera: Danno luogo al riconoscimento come credito scolastico le opportunità che vengono offerte dalla scuola a tutti gli studenti; non rientrano tra tali attività gli scambi e stages linguistici.. l collegio docenti nella riunione del 30/11/10 delibera : non danno luogo a credito formativo le iniziative effettuate durante l estate (es. oratorio feriale ecc.) ", delibera inoltre di riconoscere un credito agli studenti che partecipano al progetto Comenius. l collegio docenti nella riunione del 03/12/2013 delibera di riconoscere un credito pari allo 0.50 agli studenti che collaborano con la commissione orientamento in uscita. Parametri per l assegnazione del punto variabile della banda di oscillazione PRMR P Partecipazione ad attività complementari integrative organizzate dall istituto: teatro, musica, giornalino, Comenius ecc., che prevedono un impegno annuale per gli studenti 0.75 Partecipazione ad attività complementari integrative organizzate dall istituto che prevedono un impegno limitato ivi compresa l attività sportiva indipendentemente dal numero di attività alle quali si è 0.25 partecipato (progetto cala, comm. lettorale ecc) Partecipazione con esito positivo a stage di lavoro estivo organizzati dalla scuola 0.50 Partecipazione di studenti a progetti predisposti in collaborazione con enti esterni. irocinio universitario corso monografico di apprendimento 0.25 Funzione svolta negli.cc.: rappresentante di classe, di istituto, consulta provinciale 0.50 Partecipazione alle fasi provinciali e/o regionali di concorsi e attività sportive (olimpiadi della matematica, chimica, fisica, latino ecc.) in nome dell istituto 0.25 Partecipazione alle fasi nazionali di concorsi e attività sportive (olimpiadi della matematica, chimica, fisica ecc.) in nome dell istituto 0.50 Dichiarazioni esterne(credito formativo), per attività che prevedono un impegno annuale (attività sportiva agonistica, animatore, catechista) 0.75 Partecipazione ad attività organizzate da enti esterni che prevedono un impegno limitato (convegni, conferenze ecc. su argomenti inerenti l indirizzo di studio) indipendentemente dal di incontri (1 o più) Partecipazione al progetto Comenius mobilità studentesca con studio all estero per 3 mesi 0.25 Partecipazione con profitto ed interesse all insegnamento della religione cattolica o att. lternativa (min. distinto) inserito a seguito della sentenza del R n del 15/11/ Per assegnare il punto di credito si deve raggiungere almeno

17 Collegio docenti 02/12/2014 BR D DCP UR DR Religione. Giussani cuola di Religione ingua e letteratura Corrado Bologna, Rosa fresca aulentissima (dizione gialla) - Vol. 4 - oescher italiana Paola Rocchi eoclassicismo e Romanticismo Vol. 5 - Dal aturalismo al primo ovecento Vol. 6 - 'età contemporanea ingua e letteratura italiana Dante lighieri Paradiso edizione libera (a scelta) ingua e cultura M.piazzi/M. Performer culture & literature vol.2 & 3 Zanichelli straniera 1 nglese avella/m.ayton ingua e cultura M.P. Mari Focus Konexte CDB straniera 2 edesco ingua e cultura J. M. Cabrales G. iteratura española y latinoamericana G straniera 3 pagnolo Hernández toria Gentile/Ronga/Rossi Millennium. Vol. - a cuola Filosofia Domenico Massaro a comunicazione filosofica. Paravia Vol. - Matematica M. Re Fraschini, G. principi della matematica Vol.5 tlas Grazzi Fisica ezioni e problemi G.Ruffo Zanichelli cienze aturali imberlake Chimica Quinto nno Chimica Del Carbonio, inx adava David, Heller Craig H., rians Purves Hillis Biomolecole Metabolismo - Quinto nno Biologia.Blu Con nteractive -Book nline (mm) / l Corpo Umano toria dell arte Dorfles Vettese Princi rte e artisti tlas Zanichelli MP (ore effettive di insegnamento per ciascuna disciplina in rapporto al numero preventivato iniziale) DCP re previste re effettive GU RUR GU CUUR RR1 G GU CUUR RR 2 DC GU CUUR RR 3 PG R FF MMC FC CZ UR DG R D R CZ MR PRV RG V RV DC D CG D C CGM M RG MUZ Cristina FRM 17

18 Conversazione in lingua stran.pagnolo BG Fabrizia ingua e Cultura traniera 2 edesco CRB Giuseppina Conversazione in lingua stran. nglese CMB ntonella Religione Cattolica C Marina toria dell rte CZZ Giusi cienze aturali D FC Roberta ingua e Cultura traniera 3 pagnolo D R Rossella cienze Motorie e portive GBHRD nne Katrin Conversazione in lingua stran. edesco MR Francesco toria e Filosofia MZ Davide ingua e etteratura taliana RU rnella ingua e Cultura traniera 1 nglese RR tefania Matematica e Fisica DRG CC Prof. uciano F. Bagnato 18

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015 Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C del 27/05/2015 Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico Statale G. Garibaldi Via Roma, 164 87012 Castrovillari ( CS ) Tel. e fax 0981.209049 Anno

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti Contratto Formativo Corso I.T.I.S. Classe I sez.a CH Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Docenti : DITURI LUIGI e INGELIDO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

Programmazione Modulare

Programmazione Modulare Indirizzo: BIENNIO Programmazione Modulare Disciplina: FISICA Classe: 2 a D Ore settimanali previste: (2 ore Teoria 1 ora Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso alla PARTE D: Effetti delle forze. Scomposizione

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO Voti RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI DESCRITTORI Fino a 3 Del tutto insufficiente Assenza di conoscenze. Errori ortografici e morfo-sintattici numerosi e gravi. 4

Dettagli

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Il buon nome - Chiavi di risposta e classificazione degli item Item Risposta corretta Ambito di valutazione Processi

Dettagli

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ DCPL07 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Sviluppo sostenibile

Sviluppo sostenibile IL CANOCCHIALE DI GALILEO Sviluppo sostenibile Progetto asse scientifico tecnologico con il coinvolgimento del Consiglio di Classe 2 GLI STUDENTI - a.s. 2012-13 due classi prime: AMBIENTE-ENERGIA - a.s.

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu Studiare in una L2 È un'attività cognitivamente complessa: apprendere (comprendere, elaborare, inquadrare,

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA P9.07.1 attività didattica scuoleinfanzia.doc P9.07.1 Comune di Rimini p.za Cavour, 27 47921 Rimini http://qualità.comune.rimini.it Direzione e di Protezione Sociale via Ducale, 7 47900 Rimini tel. 0541/

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento Il team di ricerca Mario Ambel (Responsabile) Anna Curci Emiliano Grimaldi Annamaria Palmieri 1. Progetto finalizzato alla elaborazione e validazione di un modellostandard - adattabile con opportune attenzioni

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

2013.2014. definisce l'identità culturale e progettuale dell Istituto FERMI. Il POF è il documento che

2013.2014. definisce l'identità culturale e progettuale dell Istituto FERMI. Il POF è il documento che 2013.201 Il POF è il documento che definisce l'identità culturale e progettuale dell Istituto FERMI descrive ciò che il FERMI offre agli studenti e alle loro famiglie Grafica originale di copertina gentilmente

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Graphics U nits 1-2 2 Graphics U nits 3-4 3 Cultura e società DETTAGLIO UFC N. 1 DENOMINAZIONE GRAPHICS (Units 1-2) ASSE CULTURALE DI RIFERIMENTO LINGUISTICO COMPETENZE

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

Curriculum vitae et studiorum

Curriculum vitae et studiorum Curriculum vitae et studiorum INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità Data e luogo di nascita TRONCARELLI MARCELLINA VIA SALARIA, 1396-00138 ROMA 338 3693605 m.troncarelli@virgilio.it

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Una breve guida per la lettura e l utilizzo delle Indicazioni Nazionali nell elaborazione di un curricolo

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa

Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa L insegnamento della lingua materna nella scuola secondaria superiore si dimostra particolarmente importante

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli