Sistema Pubblico di Connettività

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistema Pubblico di Connettività"

Transcript

1 Sistema Pubblico di Connettività Ing. Gaspare Ferraro Ten. Col. Renato Naro Roma 2 luglio 2008 AGENDA IL Cnipa: La RUPA e la RIPA SPC: Il quadro normativo SPC: Architettura generale Stato avanzamento lavori La sicurezza 2

2 Il Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione IL CNIPA opera presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per l attuazione delle politiche del Ministro per la Pubblica amministrazione e l'innovazione. ha l'obiettivo primario di dare supporto alla pubblica amministrazione nell'utilizzo efficace dell'informatica per migliorare la qualità dei servizi e contenere i costi dell azione amministrativa. 3 Il Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione 1993 Autorità per l'informatica nella Centro Tecnico per la pubblica rete Unitaria della PA 1998 amministrazione (CT - RUPA) (AIPA) 2003 (*) CNIPA (*) decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, "Codice in materia di protezione dei dati personali", pubblicato sul supplemento ordinario n. 123 alla Gazzetta Ufficiale n. 174 del 29 luglio

3 Organizzazione CNIPA Presidente AREE OPERATIVE IN STAFF COLLEGIO DEL CNIPA Ufficio Comunicazione Analisi strategica dei mercati ICT nazionali ed internazionali Pianificazione strategica Studi Legislativi Direttore Generale AREE OPERATIVE DIVISIONALI Piattaforme Applicative Infrastrutture e Centri Servizio Metodologie per la qualità e per l innovazione organizzativa Area Amministrazione centrale UFFICI PROGETTUALI Ufficio Regioni ed Enti Locali Ufficio P.A. per cittadini ed imprese Ufficio Sicurezza Tecnologie Innovative Ufficio Dematerializzazione Area Personale Area Funzionamento 5 RUPA Rete Unitaria delle Pubbliche Amministrazioni RUPA ha realizzato la Intranet delle singole PA e le ha interconnesse tra loro Un unico fornitore dei servizi di trasporto PathNet (Telecom Italia) Un unico fornitore dei servizi di interoperabilità di base EDS PA (EDS) Architettura della rete Unitaria 6

4 I numeri della RUPA 138 Clienti tra P.A. centrali, locali ed enti non obbligati sedi della P.A. collegate, di cui scuole in ADSL Banda aggregata di 52,5 Gbit/sec La spesa complessiva è stata di circa 130 milioni di Euro l anno 7 La rete internazionale (RIPA) Los Angeles Londra Roma Hong Kong Il partner è RTI EDS-Infonet (ora BT) Il contratto quadro, stipulato in data 23/12/2004, ha validità 5 anni. La sua scadenza è prevista per il 22/12/2009 8

5 La rete internazionale (RIPA) Sono in corso le attività per indire una nuova gara, visto l interesse per il progetto manifestato ad oggi al Cnipa dalle seguenti amministrazioni: Ministero Affari Esteri Ministero della Difesa Ministero della Salute Agenzia delle Dogane ENIT ICE Regione Toscana Regione Emilia Romagna Regione Abruzzo Provincia di Bolzano 9 RETE INTERNAZIONALE I SERVIZI SERVIZI DI BASE: Servizi di connettività IP ed Internet Servizi di Supporto (Gestione e Monitoraggio della Rete) SERVIZI OPZIONALI: Servizi di Quality of Service Servizi di Sicurezza SERVIZI A VALORE AGGIUNTO: Voice over IP, Videoconferenza, 10

6 Copertura geografica La rete internazionale (RIPA) ZONE: A ZONE: B ZONE: C N. America W. & E. Europe APAC Central & S. America Middle East & Africa 11 La rete internazionale (RIPA) Fornitore Ministero degli Affari Esteri ENIT Ministero della Difesa EDS/BT - Infonet Valore 20 mln Agenzia delle Dogane Attivazioni 361/355 19/19 70/70 5/5 Introduzione di nuovi servizi (in particolare Mobile Xpress e nuovi servizi VoIP) Revisione annuale dei prezzi (risultato 2007: -5,77%) 12

7 SPC: Il quadro normativo Il Decreto legislativo n. 82/2005 (CAD Codice della Amministrazione Digitale) definisce e regola il SPC Il SPC viene definito (art. 73 comma 2) come l insieme di infrastrutture tecnologiche e di regole tecniche, per lo sviluppo, la condivisione, l integrazione e la diffusione del patrimonio informativo e dei dati della pubblica amministrazione, necessarie per assicurare l interoperabilità di base ed evoluta e la cooperazione applicativa dei sistemi informatici e dei flussi informativi, garantendo la sicurezza, la riservatezza delle informazioni, nonché la salvaguardia e l autonomia del patrimonio informativo di ciascuna pubblica amministrazione 13 SPC: Il quadro normativo Il CAD regola e definisce: Ambito di applicazione Governance: Commissione di Coordinamento Ruolo del Cnipa Migrazione della Rete Unitaria della PA Regole tecniche e regolamenti 14

8 SPC: Ambito di applicazione Partecipazione al SPC (Art. 75 ) Al SPC partecipano tutte le Pubbliche Amministrazioni Centrali (PAC) e Territoriali (PAT), in particolare: Le PAC sono tenute a aderire al SPC e stipulare gli atti esecutivi dei contratti quadro con uno o più fornitori., individuati dal CNIPA Le PAT possono aderire stipulando gli atti esecutivi dei contratti quadro definiti dalle Regioni di appartenenza ovvero delcnipa. 15 SPC: Governance Commissione di coordinamento del SPC (Art. 79 e 80) Composizione: La Commissione è formata da diciassette componenti, incluso il Presidente; otto componenti sono nominati in rappresentanza delle amministrazioni statali previa deliberazione del Consiglio dei Ministri; otto componenti sono nominati su designazione della Conferenza unificata; Quando esamina questioni di interesse della rete internazionale della pubblica amministrazione la Commissione è integrata da un rappresentante del Ministero degli affari esteri, qualora non ne faccia già parte. 16

9 SPC: Governance Commissione di coordinamento del SPC (Art. 79 e 80) Compito: Curare gli indirizzi strategici del SPC, assicurando il raccordo tra le P.A. centrali e locali; Curare l evoluzione del modello organizzativo e dell architettura tecnologica del SPC; Definire i criteri per individuare i fornitori qualificati SPC e curare la gestione dei relativi elenchi; Verificare la qualità e la sicurezza dei servizi erogati. 17 SPC: Ruolo del CNIPA (Art. 81. ) Il CNIPA, nel rispetto delle decisioni e degli indirizzi forniti dalla Commissione, anche avvalendosi di soggetti terzi, gestisce le risorse condivise del SPC e le strutture operative preposte al controllo e supervisione delle stesse, per tutte le pubbliche amministrazioni di cui all articolo 2, comma 2. Il CNIPA, anche avvalendosi di soggetti terzi, cura la progettazione, la realizzazione, la gestione e l evoluzione del SPC per le amministrazioni di cui all articolo 1, comma 1, del decreto legislativo 12 febbraio 1993, n

10 SPC: Contratti quadro (Art. 81) 1. Al fine della realizzazione del SPC, il CNIPA a livello nazionale e le regioni nell ambito del proprio territorio, stipulano uno o più contratti-quadro con più fornitori per i servizi di cui all articolo 77, 2. Le amministrazioni di cui all articolo 1, comma 1, del decreto legislativo 12 febbraio 1993, n. 39, sono tenute a stipulare gli atti esecutivi dei contratti-quadro con uno o più fornitori di cui al comma 1, individuati dal CNIPA. Gli atti esecutivi non sono soggetti al parere del CNIPA e, ove previsto, del Consiglio di Stato. Le amministrazioni non ricomprese tra quelle di cui al citato articolo 1, comma 1, del decreto legislativo n. 39 del 1993, hanno facoltà di stipulare gli atti esecutivi di cui al presente articolo. 19 Migrazione RUPA verso SPC (Art. 84) Le amministrazioni di cui all articolo 1, comma 1, del decreto legislativo 12 febbraio 1993, n. 39, aderenti alla Rete unitaria della pubblica amministrazione, presentano al CNIPA, secondo le indicazioni da esso fornite, i piani di migrazione verso il SPC, da attuarsi entro diciotto mesi dalla data di approvazione del primo contratto quadro di cui all articolo 83, comma 1, termine di cessazione dell operatività della Rete unitaria della pubblica amministrazione 20

11 Regole Tecniche e di sicurezza (Art. 71) Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1 aprile 2008 sono state emanate le (Pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale del 21 giugno 2008): Regole tecniche e di sicurezza per il funzionamento del Sistema Pubblico di Connettività Il DPCM definisce: Principi normativi; architettura ed evoluzione; specifiche per la realizzazione ed utilizzo dei servizi; requisiti generali per la sicurezza definizione della documentazione operativa certificazione dei servizi e qualificazione di componenti infrastrutturali. monitoraggio dei servizi Infrastrutture condivise SPC Amministrazioni Servizi Interoperabilità e Cooperazione Servizi Connettività S I c u r e z z a 21 Regolamento per la qualificazione dei fornitori SPC (Art. 87) Modalità di qualificazione dei Fornitori Requisiti minimi (Art. 82): a) disponibilità di adeguate infrastrutture e servizi di comunicazioni elettroniche; b) esperienza comprovata nell ambito della realizzazione, gestione ed evoluzione delle soluzioni di sicurezza informatica; c) possesso di adeguata rete commerciale e di assistenza tecnica; d) possesso di adeguati requisiti finanziari e patrimoniali, anche dimostrabili per il tramite di garanzie rilasciate da terzi qualificati. Tutti i fornitori qualificati saranno inscritti in appositi elenchi tenuti: a livello nazionale a cura del CNIPA a livello regionale a cura della regione competente per territorio Il Regolamento dovrà definire anche le modalità di certificazione dei servizi erogati dai fornitori qualificati 22

12 Architettura generale del SPC 23 RUPA LIMITI DELLA RUPA DA SUPERARE Unico fornitore (resilienza, mercato); Partecipazione limitata degli Enti locali. OBIETTIVI Aprire il mercato delle reti nella PA. Introdurre innovazione e resilienza - migliori servizi - nuovi usi - maggiori prestazioni - agli errori - ai guasti - agli attacchi Condividere il progetto con gli Enti locali, coinvolgendoli nella gestione 24

13 L architettura del SPC - Connettività Q-ISP Q-ISP 11 PA PA Q-ISP Q-ISP PA Nodo Q-ISP Q-ISP 22 PA PA Q-CN Q-CN PA PA Nodo QXN Nodo Q-ISP Q-ISP PA RIPA RIPA Q-ISP Q-ISP 44 PA PA 25 QXN Consente l interconnessione delle reti dei Fornitori Qualificati SPC, della Rete Internazionale, delle Community Network Regionali, delle reti di interesse nazionale e dei Centri Servizi (CG-SPC, NIV, SICA, ecc..). Rende possibile un sistema unico in grado di erogare servizi end to end alle PA garantendo elevati ed omogenei livelli di qualità, sicurezza ed affidabilità Architettura geograficamente distribuita con 2 nodi (RM-MI) Disponibilità = 99,99%, OWD<=20 ms, PL<=0,05% Servizi centralizzati di DNS e di NTP NOC e SOC attivi h24 x 365 giorni l anno 26

14 The Obvious Question Perchè non abbiamo usato Internet? Controllo della Qualità ISPs sono qualificati e sotto contratto Si ha la garanzia della QoS e della Banda end-toend Si conosce il percorso del traffico Si evitano le instabilità tipiche dei punti di scambio Il CNIPA decide le politiche di peering Queste non sono influenzate dalle politiche commerciali degli afferenti Il Peering è obbligatorio Internet è il backup naturale della QXN 27 Gli ambiti PA 1 Internet qualificata della PA Q-ISP1 QXN Q-ISP 2 PA n PA n PA n PA 1 PA 1 Intranet Internet Infranet Big Internet Intranet Infranet Internet Ambito che costituito connette dal tra dominio loro Ambito di le interazione interno singole alla tra singola amministrazioni le singole amministrazione amministrazioni sia che assegnate e gli connette utenti esterni allo tutte ad le stesso esse sedi della fornitore fruitori stessa dei che, servizi distribuite tramite erogati sul la territorio QXN, dalle stesse a fornitori diversi. Cittadino / Imprese

15 L architettura del SPC - connettività Commissione di coordinamento 2^ Gara CG-SPC Gara multifornitore 3^ Gara Hosting e gestione Messagistica e Coop. Appl. Q-ISP Q-ISP PA Soc. consortile Nodo Q-ISP Q-ISP 11 PA PA Q-ISP Q-ISP 22 PA PA 4^ Gara Centro Serv. Coop. Appl. Q-CN Q-CN PA PA RIPA RIPA Nodo Regole tecniche Regolamento per la qualificazione Q-ISP Q-ISP 44 PA PA Q-ISP Q-ISP PA PA 29 Gara Multifornitore Oggetto: servizi di connettività: servizi di trasporto, supporto, VOIP, interoperabilità di base, manutenzione ed assistenza; servizi di sicurezza: servizi di protezione dei dati e dei sistemi da usi non autorizzati, garantendo la disponibilità ed i livelli di servizio. Durata: 60 mesi, eventualmente estendibile per un massimo di ulteriori 48 mesi su richiesta del CNIPA Importo complessivo massimo : ,00 (IVA esclusa) 30

16 Documentazione di gara Lettera di invito all. 1 Schema di presentazione offerta economica ; all. 2 Schema di Contratto Quadro OPA e suoi allegati: Quadro introduttivo alla gara multifornitore del SPC (all. 2a); Capitolato tecnico (all. 2b); Livelli di servizio e penali OPA (all. 2c); Prezzi unitari dei singoli servizi e file prezzi.xls (all. 2d); Schema di Contratto esecutivo OPA (all. 2e); all. 3 Schema di Contratto Quadro OPO e suoi allegati: Livelli di servizio e penali OPO (all. 3a); Schema di Contratto esecutivo OPO (all. 3b); all. 4 Schema di Contratto per la realizzazione e gestione della QXN e suoi allegati. Detti allegati saranno inviati successivamente alle unità concorrenti (entro il ) e concernono: Statuto della società consortile (all. 4a); Accordo parasociale (all. 4b); all. 5 Definizioni e acronimi ; all. 6 Sedi Amministrazioni ed Enti di cui all art. 1 comma 1 d.lgs. n. 39/1993 aderenti alla RUPA e suo allegato: Sedi delle Scuole (all. 6a); all. 7 Sedi altre Amministrazioni ed Enti aderenti alla RUPA ; all. 8 Verifiche sulla capacità di erogare i servizi di connettività OPO ; 31 Modello di gara OBBIETTIVI Più fornitori (almeno due); Stessi servizi agli stessi prezzi; Avere competizione per abbattere i prezzi. VARIABILI PRINCIPALI Prezzo più vantaggioso o prezzo più basso? Dividere la fornitura in parti uguali o diverse? 32

17 Dimensione della parte 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% Suddivisione in parti: aggiudicazione 100 FW BT Wind TI Tis ^ parte 2^ parte 3^ parte 4^ parte Il fornitore che ha offerto il PMP più basso si è aggiudicato la parte più grande. Le successive parti sono state assegnate agli altri partecipanti alla gara, in funzione della graduatoria che si è venuta a determinare; PMP offerto 33 Suddivisione in parti: dimensione Fatto 100 il valore complessivo della fornitura, sono state individuate parti di dimensioni differenti. Il numero delle parti è superiore di almeno una unità rispetto al numero dei partecipanti ammessi alla gara e comunque non superiore a quattro. Valore economico delle parti N assegnatari 1^ parte 2^ parte 3^ parte 4^ parte 2 70% 30% % 25% 10% % 25% 10% 5% 34

18 Aggiudicazione: Prezzo Medio Ponderato Listino prezzi Matrice dei pesi Servizi IP IP HQ 2Mbps k k IP HQ 100 Mbps z Servizi Internet Accesso 2Mbps J J Servizi Sicurezza Firewall Y x Servizi IP IP HQ 2Mbps 0,5 IP HQ 100 Mbps 0,3 Servizi Internet Accesso 2Mbps 0,7 Servizi Sicurezza Firewall 0,2 = PMP Ogni singola voce di prezzo, moltiplicata per un peso proporzionale alla quantità stimata di utilizzo da parte delle Amministrazioni, ha determinato il Prezzo Medio Ponderato (PMP) del fornitore; 35 Servizi di trasporto always on Componente Di Accesso (CdA): Banda Massima in Accesso Terminazione di rete Livello di affidabilità Componente di Trasporto (CdT): Ambito Classe di Servizio Banda Garantita in Accesso o Banda Garantita End-To-End 36

19 Livelli di servizio Livelli di Affidabilità Parametro Disponibilità unitaria Tempo di ripristino Finestra di erogazione L1 L2 L3 L4 L5 95% 95% 99,5% Base Standard Standard Veloce Veloce Standard Standard / Estesa Standard / Estesa 99,5% 99,99% Standard / Estesa Estesa 37 Classi di servizio Ritardo di trasferimento round trip (RTD) o one-way (OWD) Tasso di perdita dei pacchetti Jitter (OWD) IP Best Effort RTD < 500 ms < 5% - IP Mission Critical RTD < 100 ms < 0,1% - IP Streaming OWD < 400 ms < 0,5% 250 ms IP Real time OWD < 40 ms < 0,1% 10 ms 38

20 Servizi di sicurezza Firewall management; Network Intrusion Detection; Event & log management; Antivirus & content filtering management; VPN management; Hardening dei sistemi; NAT management; Host Intrusion Detection System (HIDS) man.; Vulnerability assessment; Manutenzione e assistenza (SOC, Call Center, foult man., conf & change man.; rendicontazione, supporto sistemistico, consulenza e formazione) 39 L architettura del SPC - Connettività CG-SPC Gara multifornitore Q-ISP Q-ISP 11 PA PA Q-ISP Q-ISP PA Nodo Q-ISP Q-ISP 22 PA PA Q-CN Q-CN PA PA Nodo QXN Nodo Q-ISP Q-ISP PA RIPA RIPA Q-ISP Q-ISP 44 PA PA 40

21 IL Centro Gestione SPC (CG-SPC) Il CG-SPC supporta il CNIPA nello svolgimento delle attività operative di governo e controllo connesse all esercizio del SPC; con particolare riferimento a: Il collaudo è stato completato ed il CG-SPC ha iniziato a svolgere le sue funzioni. A breve le PA potranno beneficiare della sua attività di gestione e controllo. 41 CG-SPC: il Portale 42

22 Il controllo della qualità Punteggio globale di qualità CG-SPC Qualificazione, certificazione, monitoraggio di 3^ parte 43 L architettura del SPC - Connettività NIV-SPC CG-SPC Gara multifornitore Q-ISP Q-ISP 11 PA PA Q-ISP Q-ISP PA Nodo Q-ISP Q-ISP 22 PA PA Q-CN Q-CN PA PA Nodo QXN Nodo Q-ISP Q-ISP PA RIPA RIPA Q-ISP Q-ISP 44 PA PA 44

23 Nodo di interconnessione VoIP La Finanziaria 2008 al comma 591 ha inserito l obbligatorietà, per le amministrazioni, a decorrere dal 1º gennaio 2008 e comunque a partire dalla scadenza dei contratti relativi ai servizi di fonia in corso alla data predetta ad utilizzare i servizi "Voce tramite protocollo Internet" (VoIP) previsti dal Sistema pubblico di connettivita` o da analoghe convenzioni stipulate da CONSIP Il Cnipa ha stimato, in prima approssimazione, in 120 M.ni il risparmio per anno, per la PAC a processo di migrazione ultimato. 45 Nodo di interconnessione VoIP PSTN Nodo d interconnessione VoIP (NIV) PSTN gateway softswitch QXN 46

24 Stato dell arte 47 Stato dell arte: Accordi e contratti stipulati Il Cnipa ha completato in due anni il percorso delle gare SPC con la sottoscrizione : dell accordo quadro per la realizzazione e gestione della rete internazionale dell accordo quadro per la realizzazione e gestione della rete nazionale multifornitore del contratto per la realizzazione della QXN del contratto per la realizzazione del Centro di gestione del contratto per il Nodo di interconnessione VoIP dell accordo quadro per l affidamento della progettazione, realizzazione e gestione di servizi di siti web e conduzione sistemi dell accordo quadro per l affidamento della progettazione, realizzazione gestione di servizi di interoperabilita evoluta, cooperazione e sicurezza applicativa del contratto per il Centro Servizi di interoperabilità e cooperazione applicativa (SICA) 48

25 Stato dell arte: Migrazione RUPA-SPC Big Internet PA-1 PA-3 PA-2 PA-4 QXN Fornitore-1 Fornitore-2 RUPA Intranet Infranet Internet 49 PA Centrali Banda aggregata: 70 Gbps Valore dei Progetti dei Fabbisogni (sola connettività): 54 mln Numero di accessi: più oltre 5.000/ per le scuole Contratti firmati Numero Accessi

26 Stato adesioni SPC per le PAC Amministrazioni assegnate a Fastweb /EDS : Cnipa, Consip, CdC, Enac, Enpals, EIM; GDF, Inail, Ingv, Inps, Ipost, MEF (Dip. Politiche Fiscali, Ag. Dogane, Ag. Territorio, Ag. Entrate, Ag. Demanio), MAE, Min. Comunicazioni, Min. PI, PCM (Prot. Civile, Uf. Serv. Naz. Civ., SSPA). Amministrazioni assegnate a BT-Italia: Apat, Agea, CC, ICE, Inea, Comm. Intern., Min. Ambiente, Min. Difesa, Min. Giustizia, Min. PAAF, CFS. Amministrazioni assegnate a WIND: Ages, Avlp, Ags, CRI, IIMS, Ipsema, Min. Infrastrutture e Trasporti, Min. Lavoro e Salute, MiBac, AAMS, Notartel Amministrazioni assegnate a TI: ACI, CdS, Inpdap, Istat, Min. Sviluppo Economico, Min. Interno PA Territoriali Contratti SPC sottoscritti con le PAT: oltre 300 Accessi IP acquisiti dai fornitori SPC: oltre Banda acquistata: 5 Gbps Valore dei Progetti: oltre 8 mln 52

27 Accordi Regionali Protocolli di intesa I Protocolli d Intesa (previsti dalle Regole Tecniche dell SPC di cui al CAD) definiscono le azioni da intraprendere per consentire alle reti regionali di interconnettersi, di interoperare e di cooperare con tutte le altre Amministrazioni in SPC. In particolare contengono: Misure di Governance delle componenti del SPC (aspetti generali e relativi alla sicurezza) Misure per l integrazione delle componenti del SPC (interazione con le infrastrutture di connettività e con il CG-SPC ed il NIV-SPC) Misure per il mutuo scambio del know-how 53 Accordi Regionali Modelli di interconnessione L ingresso delle reti regionali nel SPC può avvenire secondo 3 modelli principali: Q-ISP PAT PAT Rete regionale QXN Q-ISP PAT PAT Rete regionale Rete regionale PAT PAT 1. Utilizzo di un Q-ISP per la 2. Realizzazione in proprio realizzazione della rete della rete regionale e dei regionale servizi, collegamento alla QXN/Infranet tramite un Q-ISP 3. Collegamento alla QXN secondo le medesime modalità di un Q-ISP 54

28 Accordi Regionali Situazione In data 18/12/2007 sono stati approvati dalla Commissione di Coordinamento i primi protocolli d Intesa con: Emilia Romagna, Toscana e Umbria I protocolli d intesa si differenziano per tenere conto delle differenti scelte compiute dalle Regioni in merito alla realizzazione dell SPC. In particolare il PI con la Regione Umbria tiene conto della scelta di detto Ente di aderire ai CQ stipulati dal CNIPA mentre il PI per la Regione Toscana prevede una soluzione specifica per le Regioni che hanno implementato soluzioni particolari. 55 Accordi Regionali Situazione Sono in avanzato stato di perfezionamento i protocolli con le restanti Regioni. In particolare, sono stati definiti e sono in attesa di approvazione da parte della Commissione di Coordinamento i Protocolli d Intesa con: a) la Regione Friuli Venezia Giulia; b) la Regione Campania; c) la Regione Puglia. Mentre sono in fase di definizione i Protocolli d Intesa con: a)la Regione Valle d Aosta; b)la Regione Piemonte; c)la Regione Lombardia d)la Regione Marche; e)la Regione Lazio; f)la Regione Calabria. 56

29 Risparmi Nel periodo si è ottenuta una forte riduzione dei costi pur raddoppiando la banda configurata Le spese per i servizi di connettività, per la sola PAC, si riducono dai 130 milioni di del 2004 a circa 54 milioni di nel 2007 La banda configurata, in corrispondenza, passa da 30 ad oltre 70 Gbit Servizi di connettività (milioni di /anno) RUPA Risorse liberate per nuovi servizi SPC fonte: Analisi CNIPA 57 Vantaggi non immediatamente monetizzabili Approvvigionamento senza gara, basta aderire Servizi collaudati in piattaforma di test bed, doc. a disposizione Misure dirette ed indirette di terza parte Introduzione di nuovi servizi Listino decrescente + revisione prezzi per l anno 2009 Supporto del CNIPA nella gestione del contratto Si entra a far parte dell Infranet della PA italiana 58

30 Servizi di hosting e gestione RTI Telecom Italia, Datamat, Elsag, Engineering 3 a gara: interoperabilità evoluta e cooperazione applicativa Servizi di messaggistica, cooperazione e sicurezza applicativa RTI EDS Italia Almaviva Hosting Hosting di siti web Servizi di redazione per siti web Adattamento delle applicazioni in modalità web Messaggistica Posta elettronica (esclusiva, Certificata) Archiving Unified messaging Gestione Supporto Gestione e conduzione di sistemi: lan postazioni di lavoro server applicazioni Call-center tecnico Risorse professionali Cooperazione applicativa Sicurezza applicativa Porta di dominio Integrazione applicativa Composizione e coordinamento di servizi Identity & Access management Firewall applicativo Security Assessment Supporto Risorse professionali I servizi di interoperabilità evoluta Modalità di adesione ai servizi di gara - Approntamento del Piano dei Fabbisogni - Stipula contratto esecutivo - Progetto di attivazione - Realizzazione Servizi - Collaudi

31 Il Centro Servizi Ciascun lotto prevede l attivazione di un Centro Servizi con le seguenti caratteristiche: è realizzato presso Centri Servizi preesistenti ricavando un area per la PA garantendo sicurezza fisica, logica ed organizzativa connessione ad SPC attraverso due diversi QISP connessione ad Internet attraverso due diversi QISP collegamenti ad SPC ed a Internet a carico dell aggiudicatario piano della Sicurezza help desk di primo e secondo livello controllo dei livelli di servizio rendicontazione sull utilizzo dei servizi Il Centro Servizi Lotto 1 Dislocato su tre sedi sul territorio nazionale presso Roma, Pomezia, Milano L insieme delle tre sedi costituirà un unico data center virtuale ai fini della gestione dei siti web di grandi dimensioni, per le componenti di help desk e di gestione della sicurezza Lotto 2 Dislocato su due sedi in area metropolitana del comune di Roma (Via Marchetti, Via degli Estensi) Attraverso le due sedi garantisce la continuità operativa per alcuni servizi che richiedono caratteristiche di elevata affidabilità

32 4 gara centro servizi per la cooperazione Centro Servizi di cooperazione applicativa RTI IBM Italia, Sistemi Informativi Servizi di infrastruttura (SICA) Registro di servizi Indici di soggetti Catalogo di schemi Sicurezza (servizi di certificazione, tracciatura) Assegnazione e gestione nomi Supporto alla qualificazione Porta di dominio campione Qualificazione SICA secondari Controllo e gestione Monitoraggio, gestione e sicurezza interna del Centro servizi Sicurezza

33 Modello sicurezza SPC GOVERNANCE ORGANIZZAZIONE Sicurezza della rete e gestione degli incidenti Gestione dell identità e degli accessi Sicurezza fisica Sicurezza dei dati e delle transazioni Sicurezza delle applicazioni Sicurezza del personale LEGGI, REGOLAMENTI, CONTRATTI, LINEE GUIDA 65 Organizzazione della Sicurezza CERT-SPC Report incidenti Commissione di Coordinamento-SPC Piani di risposta agli incidenti Gestore Schema Responsabile Politiche qualificazione linee sicurezza SPC e guida direttive Elenco Attività trasversali Sicurezza Connettività Unità Sicurezza Misure e TPM SPC procedure Responsabile operativo locale Sicurezza SPC Abusedesk Responsabile operativo Certificati PKI digitali Gestore tecnico PKI CG-SPC IRT CG-SIC QXN PA-n Unità Locale Sicurezza SPC Responsabile operativo locale Sicurezza SPC Abusedesk NOC-QXN SOC NIV-SPC Report Fornitori Qualità servizio Responsabile operativo locale Sicurezza SPC Abusedesk NOC-Fornitori SOC Servizi di connettività e sicurezza CERT Centro di gestione della sicurezza presso il CG- SPC Fornitori dotati di SOC Unità locali di sicurezza presso ogni PA Definite 10 famiglie di servizi di sicurezza Previsti servizi minimi obbligatori 66

34 Le attività del CERT-SPC Prevenzione Monitoraggio Prima Attività preventiva Monitoraggio fonti Early warning Risorse per l incident management Gestione Raccolta Dati Durante Attività operativa Coordinamento Conservazione e tracciamento dati Analisi incidenti Dopo Attività strategica Statistiche Supporto alla Commissione 67 Unità Locale di Sicurezza della PAC ULS PAC Responsabile locale sicurezza SPC Responsabile operativo locale sicurezza SPC Abuse Desk Gruppo di prevenzione e gestione incidenti Coordinata dal Responsabile locale Sicurezza SPC che rappresenta la principale interfaccia verso le altre strutture organizzative del SPC. Al Responsabile operativo locale Sicurezza compete la responsabilità delle attività operative. Abuse Desk è il punto di contatto per la gestione degli incidenti informatici e più in generale degli abusi. Al gruppo di prevenzione e gestione degli incidenti competono le attività operative. 68

35 Community della sicurezza SPC La componente distribuita di sicurezza: le ULS SPC I compiti assegnati alle ULS-SPC garantire la realizzazione ed il mantenimento almeno del livello minimo di sicurezza sul domino di competenza; garantire che la politica di sicurezza presso la propria organizzazione sia conforme agli indirizzi e alle politiche di sicurezza emesse dalla Commissione; interagire con la componente centrale per raccogliere, aggregare e predisporre nel formato richiesto le informazioni necessarie per verificare il livello di sicurezza del SPC; notificare alla componente centrale ed al CERT-SPC-C, secondo le modalità stabilite, eventuali incidenti informatici o situazioni di attenzione o vulnerabilità; adottare tutte quelle contromisure volte a limitare il rischio di attacchi informatici vecchi o nuovi; eliminare eventuali vulnerabilità all interno della rete, individuate a seguito di segnalazioni di abuso causate da sistemi o infrastrutture della pubblica amministrazione violati dall esterno e successivamente utilizzati per condurre illeciti. 69 Community della sicurezza SPC Il 18 dicembre 2007 si è costituita la comunità della sicurezza SPC, nel corso di un incontro presso il CNIPA cui hanno preso parte i rappresentanti: di 40 amministrazioni centrali; dei 4 fornitori e della QXN; del Centro di Gestione SPC. A partire da quella data è stato avviata la creazione dell Archivio dei Referenti, mediante: censimento dei referenti (per Resp.Sic, R-ULS e S-ULS) richiesta di creazione di caselle dedicate all operatività delle ULS Ad oggi sono patrimonio comune della community: La classificazione degli incidenti ICT; Il processo di gestione degli incidenti di sicurezza ICT; La prevenzione e gestione informativa degli incidenti informatici effettuate dal CERT-SPC; Il progetto pilota CNIPA e la Consip per la definizione dei processi di interazione tra il CERT-SPC e le Unità locali di Sicurezza (ULS). 70

36 Qualificazione CATEGORIE 1. Malware 2. Intrusioni informatiche 3. Compromissione di dati 4. Denial of service 5. Sabotaggio, furto e danneggiamento 6. Abuso di sistemi & servizi 7. Violazione di policy 8. Violazione di leggi 9. Fingerprinting 10. Tentativi di intrusione FONTE ULS, SOC, CG-SIC, CERT, Fonte esterna TARGET Interno: Amm, Infranet Esterno: Italia, Europa, TIPOLOGIA 1. Attacchi riusciti che producono danni diretti o indiretti 2. Prodromi di un attacco. N.B. gli incidenti di tipo 2 vengono registrati solo a fini statistici SEVERITA 1. alto 2. medio 3. basso 4. non attribuibile Community della sicurezza SPC Le Risorse per l Incident Management: RIM La suite RIM rientra nelle iniziative volte a realizzare applicazioni ad alto valore aggiunto nell ambito del programma di e-government ed è stata progettata per mettere a fattor comune le specifiche esperienze di CNIPA e CONSIP. Lo scopo è quello di far agire l intero sistema informatico pubblico come un unica squadra, non solo condividendo informazioni e strategie e strumenti di sicurezza, ma anche implementando a loro volta le applicazioni per adeguarle a nuovi scenari. Per consentire una totale portabilità delle soluzioni, a prescindere dall hardware e dai sistemi applicativi utilizzati dagli utenti, la suite RIM è stata realizzata da CNIPA e CONSIP con la tecnica della virtual appliance, ossia della virtualizzazione di un ambiente preconfigurato (sistema operativo ed applicazioni open source), per consentirne l immediato impiego nel singolo ambiente di esercizio. In questo modo è stato possibile realizzare un dvd, che contiene tutto l ambiente virtuale realizzato e che può essere utilizzato semplicemente su qualunque server. 72

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è?

SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è? SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è? Mario Terranova Responsabile Ufficio Servizi sicurezza, certificazione e integrazione VoIP e immagini Area Infrastrutture Nazionali Condivise Centro nazionale

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione Oggetto dell'iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili delle Scuole e dei Centri di Formazione

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, 66 00195 Roma

Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, 66 00195 Roma Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, 66 0015 Roma Le gare bandite da Consip per le Convenzioni di Facility Management (FM2 e FM3) sono suddivise in 12 lotti geografici e le singole

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Circolare n. 1 del 6 febbraio 2015

Circolare n. 1 del 6 febbraio 2015 Circolare n. 1 del 6 febbraio 2015 Logo pagopa per il sistema dei pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi. Premessa L Agenzia per l Italia Digitale

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

l Agenzia per l Italia Digitale, istituita ai sensi del D.L 22 giugno 2012 n. 83, convertito con modificazioni nella Legge 7 agosto 2012 n.

l Agenzia per l Italia Digitale, istituita ai sensi del D.L 22 giugno 2012 n. 83, convertito con modificazioni nella Legge 7 agosto 2012 n. CONTRATTO QUADRO N. 2/2014 PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI INTERCONNESSIONE TRA SISTEMA PUBBLICO DI CONNETTIVITÀ E RETE NAZIONALE INTERBANCARIA, NELL AMBITO DEL SISTEMA INFORMATIZZATO DEI PAGAMENTI DELLA

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

Patrimonio della PA. Rapporto sulle partecipazioni detenute dalle Amministrazioni Pubbliche al 31 dicembre 2011

Patrimonio della PA. Rapporto sulle partecipazioni detenute dalle Amministrazioni Pubbliche al 31 dicembre 2011 Patrimonio della PA Rapporto sulle partecipazioni detenute dalle Amministrazioni Pubbliche al 31 dicembre 2011 Dicembre 2013 INDICE 1 Premessa e sintesi 3 2 La rilevazione delle partecipazioni detenute

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI È ora di pensare ad una nuova soluzione. I contenuti sono la linfa vitale di ogni azienda. Il modo in cui li creiamo, li utiliziamo e

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

UN ARCHITETTURA UNITARIA. - Il nuovo modello di cooperazione SPC - PER L AGENDA DIGITALE

UN ARCHITETTURA UNITARIA. - Il nuovo modello di cooperazione SPC - PER L AGENDA DIGITALE UN ARCHITETTURA UNITARIA PER L AGENDA DIGITALE - Il nuovo modello di cooperazione SPC - documento.: INDICE ACRONIMI... 3 GLOSSARIO... 5 1. SCOPO E STRUTTURA DEL DOCUMENTO... 6 2. INTRODUZIONE... 7 2.1.

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

TELECOM ITALIA SPA 1 SEM. Anno di riferimento: 2014 Periodo di rilevazione dei dati: 2 SEM. X ANNO Intero 1/39

TELECOM ITALIA SPA 1 SEM. Anno di riferimento: 2014 Periodo di rilevazione dei dati: 2 SEM. X ANNO Intero 1/39 Qualità dei servizi internet da postazione fissa - Delibere n. 131/06/CSP, 244/08/CSP e 400/10/CONS Anno riferimento: 2014 Periodo rilevazione dei dati: 2 SEM. X Per. Denominazione incatore Tempo attivazione

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento al 31 dicembre 2013 Marzo 2014 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015 Portfolio Prodotti Gennaio 2015 L azienda Symbolic Fondata nel 1994, Symbolic è presente da vent'anni sul mercato italiano come Distributore a Valore Aggiunto (VAD) di soluzioni di Data & Network Security.

Dettagli