Assemblea Annuale GSE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Assemblea Annuale GSE"

Transcript

1 Assemblea Annuale GSE Milano, 20 novembre 2008 L interconnessione delle PA attraverso il Sistema Pubblico di Connettività : il ruolo di QXN Lauro POLLIO Amministratore Delegato QXN Scpa

2 Agenda Il Codice dell Amministrazione Digitale (CAD) Il Sistema Pubblico di Connettività (SPC) La Gara Multifornitore La Qualified exchange Network (QXN) Le infrastrutture nazionali condivise (CG-SPC, NIV) La Cooperazione Applicativa 2

3 Il Codice dell Amministrazione Digitale (CAD)

4 Il Codice dell Amministrazione Digitale (CAD) Il CAD (D. Lgs n. 82 del 7 marzo 2005) costituisce il Quadro Legislativo necessario per dare validità giuridica alle innovazioni Una riforma complessa Una specie di Costituzione del mondo digitale Tiene conto dei diritti dei cittadini e doveri della PA Fornisce i principi operativi Semplifica il sistema giuridico di riferimento Riunisce ed ordina le norme già esistenti integrandole con altre nuove 4

5 Gli strumenti della PA La posta elettronica certificata (artt. 6, 51) La firma digitale (art. 21) I documenti informatici (artt. 17, 37, 46, 46) I siti internet della PA (artt. 56, 57) Le carte elettroniche (art. 67) 5

6 Integrazione del CAD D. Lgs n. 159 del 4 aprile 2006 ( rafforzamento, anche per le PA LOCALI ) 6

7 Il Sistema Pubblico di Connettività (SPC)

8 Obiettivi del SPC Accesso facilitati ai servizi Delocalizzazione e multicanalità Identificazione unica Dati inseriti una sola volta Gli scambi di informazioni e la cooperazione nei servizi devono avvenire secondo: prefissati standard tecnici requisiti di sicurezza e riservatezza Transazioni e servizi in modalità informatica devono essere giuridicamente validi in accordo col dettato del CAD 8

9 Definizione del SPC (Art. 73 del CAD) Il SPC è l insieme di infrastrutture tecnologiche e di regole tecniche per lo sviluppo, la condivisione, l integrazione e la diffusione del patrimonio informativo e dei dati della Pubblica Amministrazione, necessarie per assicurare l interoperabilità di base ed evoluta e la cooperazione applicativa dei sistemi informatici e dei flussi informativi, garantendo la sicurezza e la riservatezza delle informazioni, nonché la salvaguardia e l autonomia del patrimonio informativo di ciascuna pubblica amministrazione. 9

10 Finalità del SPC (Art. 77 del CAD) Al SPC sono attribuite le seguenti finalità: fornire servizi di connettività e cooperazione alle Pubbliche Amministrazioni per : l interconnessione delle sedi la realizzazione dell infrastruttura interna di comunicazione garantire l interazione della Pubblica Amministrazione Centrale e Locale con tutti gli altri Soggetti connessi a Internet, nonché con le reti di altri Enti realizzare un modello di fornitura dei servizi multifornitore coerente con l attuale situazione di mercato e le dimensioni del progetto stesso 10

11 Ruolo del CNIPA (Art. 81 del CAD) Il CNIPA, nel rispetto delle decisioni e degli indirizzi forniti dalla Commissione, anche avvalendosi di soggetti terzi, gestisce le risorse condivise del SPC e le strutture operative preposte al controllo e supervisione delle stesse, per tutte le pubbliche amministrazioni di cui all articolo 2, comma 2. Il CNIPA, anche avvalendosi di soggetti terzi, cura la progettazione, la realizzazione, la gestione e l evoluzione l del SPC per le amministrazioni di cui all articolo 1, comma 1, del decreto legislativo 12 febbraio 1993, n

12 SPC il quadro di riferimento 12

13 SPC Il percorso delle gare Il Cnipa ha completato in due anni il percorso delle Gare SPC con la sottoscrizione : dell accordo quadro per la realizzazione e gestione della Rete Internazionale dell accordo quadro per la realizzazione e gestione della Rete Nazionale Multifornitore del contratto per la realizzazione della QXN del contratto per la realizzazione del Centro di Gestione (CG-SPC) dell accordo quadro per l affidamento della progettazione, realizzazione e gestione di servizi di Siti Web e conduzione sistemi dell accordo quadro per l affidamento della progettazione, realizzazione gestione di Servizi di Interoperabilita Evoluta, Cooperazione e Sicurezza Applicativa del contratto per il Centro Servizi di Interoperabilità e Cooperazione Applicativa (SICA) 13

14 SPC RIPA 14

15 RIPA - La Rete Internazionale per la PA ZONE: A ZONE: B ZONE: C N. America W. & E. Europe APAC Central & S. America Middle East & Africa 15

16 SPC Rete nazionale Multi-Fornitore 16

17 La Gara Multifornitore

18 Graduatoria definitiva Gara Multifornitore La graduatoria definitiva prevede 4 vincitori della gara secondo le percentuali indicate: Wind 10% Telecom Italia 5% Albacom 25% Fastweb/EDS 60% I contratti quadro sono stati sottoscritti nel mese di maggio

19 La CONNETTIVITA nel SPC Commissione di coordinamento 2^ Gara CG-SPC Gara multifornitore Q-ISP Q-ISP PA NIV-SPC Soc. consortile Nodo Q-ISP Q-ISP 11 PA PA Q-ISP Q-ISP 22 PA PA Q-CN Q-CN PA PA Nodo QXN Nodo Q-ISP Q-ISP PA PA RIPA RIPA Q-ISP Q-ISP 44 PA PA Regole tecniche Regolamento per la qualificazione 19

20 La SICUREZZA nel SPC Per consentire la gestione della sicurezza nel SPC si sono individuate le seguenti azioni : L adozione di un modello L individuazione dei riferimenti organizzativi per la Governance La coerenza ed omogeneità nelle politiche di sicurezza nelle infrastrutture condivise del SPC La costituzione nella PA di una community di riferimento per la sicurezza ICT Gli accordi fra amministrazioni specifici per la sicurezza ICT 20

21 La Società Consortile QXN

22 La Società Consortile QXN 22

23 La Società Consortile QXN - Mandato Progettare, Realizzare, Esercire e Gestire l evoluzione della rete QXN e dei servizi da essa erogati Fornire l accesso l ai servizi erogati da QXN (housing, porte di accesso, banda garantita) a tutti i Fornitori SPC Assicurare medesime condizioni di accesso ai servizi ai Soci, agli altri Fornitori SPC (Q-ISP) ed alle Qualified Community Network (QCN) 23

24 Il contratto con il CNIPA Le attività della QXN - Società Consortile per Azioni sono regolate dal Contratto stipulato con il CNIPA e dai termini e condizioni del Contratto Quadro OPA in esso espressamenti richiamati. La durata del contratto stipulato tra QXN S.c.p.a ed il CNIPA è di: 5 anni dalla data di perfezionamento dei Contratti Quadro OPA (1/6/2006 1/6/2011) rinnovabile per altri 4 anni. 24

25 Costituzione: 10 luglio 2006 Avvio Servizio Commerciale: 27 luglio 2007 Soci : La Società Consortile QXN Possibili futuri Soci : i Fornitori di servizi di connettività che: n Siano iscritti negli elenchi di cui all art 11 del D.Lgs. 42/2005 n Abbiano sottoscritto contratti di fornitura di servizi di connettività con la PA >= 1 M n Abbiano sottoscritto l accordo parasociale 25

26 La Società Consortile QXN Organi Societari Consiglio di Amministrazione Massimo MANCINI Massimo MANCINI Lauro POLLIO (Amm. Delegato) Lauro POLLIO (Amm. Delegato) Guido RODA Guido RODA Giorgio TACCHIA Giorgio TACCHIA Filippo VICARIOTTO Filippo VICARIOTTO Gabriella BERTINO Gabriella BERTINO Lucio MICHELI Lucio MICHELI (Presidente) (Presidente) Paolo VENTURINI Paolo VENTURINI Giuseppe TILIA Giuseppe TILIA Comitato Tecnico Collegio Sindacale Anna GARGANO Anna GARGANO Costantino PACILEO Costantino PACILEO Vittorio AMADIO Vittorio AMADIO Lucio FORESTI Lucio FORESTI Vitaliano VALLETTA Vitaliano VALLETTA (Presidente CNIPA) (Presidente CNIPA) (Sindaco Effettivo CNIPA) (Sindaco Effettivo CNIPA) (Sindaco Effettivo) (Sindaco Effettivo) (Sindaco Supplente) (Sindaco Supplente) (Sindaco Supplente) (Sindaco Supplente) Mauro MASCAGNA (QXN s.c.p.a) - Presidente Mauro MASCAGNA (QXN s.c.p.a) - Presidente Gaspare FERRARO (CNIPA) Gaspare FERRARO (CNIPA) Leonardo GEBBIA (Fastweb) Leonardo GEBBIA (Fastweb) Attilio ALTAMURA (BT Italia) Attilio ALTAMURA (BT Italia) Gianpaolo SCASSELLATI (Wind) Gianpaolo SCASSELLATI (Wind) Domenico MAROCCO (Telecom Italia) Domenico MAROCCO (Telecom Italia) Alessandro DE PALMA (CG-SPC) Alessandro DE PALMA (CG-SPC) Valeria ROSSI (MIX) Valeria ROSSI (MIX) Francesco FERRERI (NAMEX) Francesco FERRERI (NAMEX) 26

27 La centralità della SC-QXN nel SPC Centralità nella gestione Centralità nella tecnologia e nei servizi Centralità nella sicurezza Centralità negli sviluppi 27

28 SC-QXN - I servizi offerti Interconnessione OPA Interconnessione OPO (solo tra Fastweb e gli altri fornitori assegnatari della Gara SPC) DNS SPC (sistema federato di DNS) Generazione tempo ufficiale SPC (NTP server) Network Operation Center (Gestione dei servizi con presidio dedicato h.24x365) DNS= Domain Name System NTP= Network Time Protocol 28

29 I servizi offerti Interconnessione OPA PA 3 PA m Rete Fornitore SPC A BRqx BRqx BRqx BRqx BRqxn BRqxn BRqxn BRqxn Nodo QXN Roma BRqx BRqx BRqx BRqx Nodo QXN Milano INTERNET Rete Fornitore SPC B PA 1 PA

30 Le caratteristiche della QXN n n n n Nodi dislocati presso i NAP (Neutral Access Point) di Roma (NAMEX) e Milano (MIX) Elevati livelli di Sicurezza (fisica e logica) della rete Service Level Agreement (SLA) n Disponibilità = 99,99% n Tempo di attraversamento della rete (OWD) <= 20 Ms n Percentuale di Perdita di pacchetti (PL) <= 0,05% Regole tecniche per l interconnessionel alla rete dei Q-ISP n Piano di realizzazione: n collaudo completato il 26 luglio 2007 n Avvio Servizio commerciale: 1 agosto

31 Gli utilizzatori dei servizi QXN Attuali Fornitori assegnatari della Gara SPC (BT, TI, Wind, Fastweb) CG-SPC (Raggruppamento IBM SIRTI) Prossimi NIV Centro Cooperazione Applicativa Futuri Fornitori di servizi di connettività e sicurezza qualificati e certificati (elenchi art. 11 DL 42/2005) Estensione dell accesso alle PAL ed alle Reti Territoriali (QCN : Qualified Community Networks) 31

32 SPC Le Regioni 32

33 SPC e le Regioni : un unica unica rete Ambito nazionale Ambito regionale Accordo Quadro RIPA Accordo Quadro SPC Multifornitore Contratto con la QXN Contratto per il Centro di Gestione Protocolli d intesa con Emilia Romagna, Toscana, Umbria approvati dalla CdC Protocolli d intesad con le restanti Regioni in corso di stipula 33

34 Le Infrastrutture Nazionali Condivise

35 SPC Le Infrastrutture Nazionali Condivise 35

36 SPC - Infrastrutture Nazionali Condivise L architettura SPC prevede, oltre alla QXN, la presenza di altre infrastrutture condivise : Il Centro di Gestione SPC (CG-SPC) Il Nodo di Interconnessione VoIP (NIV) I Centri Servizio per la Cooperazione Applicativa I Centri Servizio per la Interoperabilità Evoluta La realizzazione di tali infrastrutture è stata affidata dal CNIPA ai rispettivi fornitori sulla base di specifiche gare pubbliche 36

37 La Cooperazione Applicativa

38 I servizi di interoperabilità evoluta e cooperazione applicativa Il Cnipa ha completato il percorso delle gare SPC con la sottoscrizione : dell Accordo Quadro per l affidamento della progettazione, realizzazione e gestione di servizi di Siti Web e conduzione sistemi con il RTI TELECOM ITALIA, DATAMAT, ELSAG, ENGINEERING con massimale di spesa di 182 M.ni dell Accordo Quadro per l affidamento della progettazione, realizzazione gestione di Servizi di Interoperabilita Evoluta, Cooperazione e Sicurezza Applicativa con il RTI EDS ITALIA - ALMAVIVA con massimale di spesa di M.ni del Contratto per il Centro Servizi di interoperabilità e cooperazione applicativa (SICA) con il RTI IBM-SISTEMI INFORMATIVI per un valore di 4,6 M.ni 38

39 SPC Consuntivo ad oggi 39

40 SPC - Il consuntivo ad oggi (PAC) Banda aggregata: 80 Gbps Valore dei Progetti dei Fabbisogni (sola connettività): 57 mln Numero di accessi: più oltre per le scuole (Fastweb) Banda aggregata Valore dei Progetti dei Fabbisogni Numero di accessi Contratti firmati Numero Accessi Avanzamento migrazione (media PA) % % % %

41 I risparmi delle PAC Risparmio vs RUPA: non solo in valore assoluto, ma più banda a minor costo 30 Gigabit/sec 70 Gigabit/sec 130 mln (2005) 54 mln (2007) Costo mensile a Mbps ridotto di oltre l 80% l dal 2005 ad oggi 41

42 SPC - Il consuntivo ad oggi (PAT) Contratti SPC sottoscritti con le PAT: 410 Accessi IP acquisiti dai fornitori SPC: oltre Banda acquistata: 55 Gbps Valore dei Progetti: 20 mln 42

43 43

Il Sistema Pubblico di connettività

Il Sistema Pubblico di connettività Il Sistema Pubblico di Connettività (SPC): i consuntivi del primo periodo di attività Il Sistema Pubblico di connettività I cittadini e le imprese richiedono alla Pubblica Amministrazione di presentarsi

Dettagli

Specifica del Servizio InterConnessione di QXN

Specifica del Servizio InterConnessione di QXN di QXN Tipo Documento: Specifica Scopo del Documento: Il presente documento si prefigge di descrivere la soluzione della QXN relativa al Servizio di Connettività, sulla base degli elementi in ingresso

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Roma, 09 maggio 2005 Dott. Francesco Pirro Responsabile Ufficio Servizi di connettività ed interoperabilità di base Driver del cambiamento Da Stato Centralista

Dettagli

La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività

La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Ing. Gianfranco Pontevolpe Responsabile Ufficio Tecnologie per la sicurezza Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Sistema pubblico

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e la Rete Internazionale

Il Sistema Pubblico di Connettività e la Rete Internazionale Il Sistema Pubblico di Connettività e la Rete Internazionale FORUM Roma, 10 maggio 2004 A cura del Dott. Francesco Pirro Area Infrastrutture Nazionali Condivise Ufficio servizi di connettività ed interoperabilità

Dettagli

DEFINIZIONI E ACRONIMI

DEFINIZIONI E ACRONIMI Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 5 alla lettera d invito DEFINIZIONI E ACRONIMI GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI CONNETTIVITÀ E SICUREZZA

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Roma, 06 giugno 2005 Dott. Francesco Pirro Responsabile Ufficio Servizi di connettività ed interoperabilità di base Driver del cambiamento Da Stato Centralista

Dettagli

SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è?

SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è? SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è? Mario Terranova Responsabile Ufficio Servizi sicurezza, certificazione e integrazione VoIP e immagini Area Infrastrutture Nazionali Condivise Centro nazionale

Dettagli

La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Prima parte

La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Prima parte La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Prima parte Ing. Gianfranco Pontevolpe Responsabile Ufficio Tecnologie per la sicurezza Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

Specifica del Servizio Network Operation Center

Specifica del Servizio Network Operation Center Specifica del Servizio Network Operation Center Tipo Documento: Specifica Qualified Exchange Network Scopo del Documento: Il presente documento si prefigge di descrivere la soluzione della SC- QXN relativa

Dettagli

Specifica del Servizio DNS della QXN

Specifica del Servizio DNS della QXN Tipo Documento: (Specifica) Qualified Exchange Network Scopo del Documento: Il presente documento si prefigge di descrivere la soluzione della SC- QXN relativa al Servizio DNS della QXN, sulla base degli

Dettagli

Il Nuovo TIX (a.k.a. TIX 2.0)

Il Nuovo TIX (a.k.a. TIX 2.0) Il Nuovo TIX (a.k.a. TIX 2.0) Giovanni Armanino Direzione Generale O.S.I. Settore I.R.T.I.C. 1/21 La storia del TIX 1.0 2000/2001: 2000/2001 nasce l'idea di un luogo, un po' centro servizi un po' punto

Dettagli

Obiettivi ed architettura del SPC

Obiettivi ed architettura del SPC Obiettivi ed architettura del SPC Marco Martini Componente CNIPA Roma 19 marzo 2007 1 Agenda Obiettivi del SPC Il quadro normativo del SPC L organizzazione del progetto L architettura tecnica del SPC Connettività

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

Sistema Pubblico di Connettività

Sistema Pubblico di Connettività Sistema Pubblico di Connettività Ing. Gaspare Ferraro Ten. Col. Renato Naro Roma 2 luglio 2008 AGENDA IL Cnipa: La RUPA e la RIPA SPC: Il quadro normativo SPC: Architettura generale Stato avanzamento lavori

Dettagli

Il Sistema Pubblico di connettività: i consuntivi del primo periodo di attività

Il Sistema Pubblico di connettività: i consuntivi del primo periodo di attività 16 Il Sistema Pubblico di connettività: i consuntivi del primo periodo di attività Redazione a cura dell Area infrastrutture nazionali condivise. Cnipa Supplemento al n. 1/2008 del periodico Innovazione,

Dettagli

Codice dell Amministrazione digitale

Codice dell Amministrazione digitale Dlgs. 7 marzo 2005, n. 82 Codice dell Amministrazione digitale (Estratto relativo ai soli articoli riguardanti il Sistema pubblico di connettività) Capo VIII Sistema pubblico di connettività e rete internazionale

Dettagli

SPCOOP E I PROGETTI DI COOPERAZIONE INTERREGIONALE

SPCOOP E I PROGETTI DI COOPERAZIONE INTERREGIONALE SPCOOP E I PROGETTI DI COOPERAZIONE INTERREGIONALE EGIDIO PICERNO POTENZA 9 LUGLIO 2010 Interoperabiltà è la capacità di due o più sistemi informativi di scambiarsi informazioni e di attivare, a suddetto

Dettagli

Organizzazione della sicurezza del Sistema Pubblico di Connettività

Organizzazione della sicurezza del Sistema Pubblico di Connettività Organizzazione della sicurezza del Sistema Pubblico di Connettività Mario Terranova Responsabile Ufficio Servizi sicurezza e Certificazione Centro nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

Commissione di Coordinamento del Sistema Pubblico di Connettività

Commissione di Coordinamento del Sistema Pubblico di Connettività Commissione di Coordinamento del Sistema Pubblico di Connettività SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONNESSIONE AL SPC DI GESTORI DI SERVIZI PUBBLICI E SOGGETTI CHE PERSEGUONO FINALITÀ DI PUBBLICO INTERESSE

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Reg. Gen. n. 351 del 22/07/2015 DETERMINAZIONE N 123 DEL 22.7.2015 CODICE IDENTIFICATIVO GARA (C.I.G.): Z5D1560660 OGGETTO: SERVIZIO DI CONNETTIVITA E SICUREZZA

Dettagli

Il modello di gestione delle identità digitali in SPCoop

Il modello di gestione delle identità digitali in SPCoop Il modello di gestione delle identità digitali in SPCoop Francesco Tortorelli Il quadro normativo e regolatorio di riferimento 2 Il codice dell amministrazione digitale (CAD) CAD Servizi Access di services

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

Sommario RTRT. il TIX. RTRT e TIX. cos è, la storia, l infrastruttura primaria. l RTRT estesa prodotti e servizi collegamenti verso l esterno

Sommario RTRT. il TIX. RTRT e TIX. cos è, la storia, l infrastruttura primaria. l RTRT estesa prodotti e servizi collegamenti verso l esterno RTRT e TIX: infrastrutture per la società dell informazione GARR_WS7 17 novembre 2006 Direzione Generale O.S.I. Settore I.R.T.I.C. 1/24 Sommario RTRT cos è, la storia, l infrastruttura primaria il TIX

Dettagli

Fatturazione Elettronica e CAD

Fatturazione Elettronica e CAD Fatturazione Elettronica e CAD Agenzia per l Italia Digitale fabio.massimi@agid.gov.it Processo fatturazione elettronica PA Sistema di Interscambio OPERATORI ECONOMICI INTERMEDIARI INTERMEDIARI PA Fattura

Dettagli

EVOLUZIONE DEL SISTEMA PUBBLICO FEDERATO DI CONNETTIVITÀ E COOPERAZIONE APPLICATIVA DA SPC A SPC 2

EVOLUZIONE DEL SISTEMA PUBBLICO FEDERATO DI CONNETTIVITÀ E COOPERAZIONE APPLICATIVA DA SPC A SPC 2 EVOLUZIONE DEL SISTEMA PUBBLICO FEDERATO DI CONNETTIVITÀ E COOPERAZIONE APPLICATIVA DA SPC A SPC 2 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 SPC FASE 1 (2005 2011)... 5 2.1 GARE ESPLETATE PER LA STIPULA DI CONTRATTI QUADRO...

Dettagli

Accreditamento operatori Elenco degli ISP accreditati ad OVER network. Direzione Sistema Informatico 09 Luglio 2009

Accreditamento operatori Elenco degli ISP accreditati ad OVER network. Direzione Sistema Informatico 09 Luglio 2009 Una risposta alle nuove esigenze di connettività Accreditamento operatori Elenco degli ISP accreditati ad OVER network Direzione Sistema Informatico 09 Luglio 2009 Premessa Riferimenti normativi Il progetto

Dettagli

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice I.1) I.2) I.3) I.4) DIGITPA BANDO DI GARA D APPALTO SERVIZI CIG: 4224876DF4 Denominazione, indirizzi e punti di contatto: DigitPA viale Marx 31/49 Roma, c.a.p.

Dettagli

Un caso concreto di dematerializzazione e semplificazione dei processi inter -amministrazioni: la gestione dei contratti dei docenti

Un caso concreto di dematerializzazione e semplificazione dei processi inter -amministrazioni: la gestione dei contratti dei docenti FORUMPA 2008 13 maggio 2008 Un caso concreto di dematerializzazione e semplificazione dei processi inter -amministrazioni: la gestione dei contratti dei docenti Modello applicativo e tecnologico dott.ssa

Dettagli

L approccio industriale Cloud per la PA e le imprese

L approccio industriale Cloud per la PA e le imprese L approccio industriale Cloud per la PA e le imprese Giornata di Studio egovernment e Cloud computing: alte prestazioni con maggiore efficienza Roma, 5 Ottobre 2010 CNEL Andrea Costa TELECOM ITALIA INCONTRA

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE

PROTOCOLLO DI INTESA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE PROTOCOLLO DI INTESA TRA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E ENGINEERING INGEGNERIA INFORMATICA S.p.A.

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico OGGETTO: 763 / 2015 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo ADESIONE ALLA PROPOSTA DI PROLUNGAMENTO DEI CONTRATTI DI CONNETTIVITÀ PER GLI

Dettagli

ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna

ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna La Regione Emilia-Romagna, nella persona dell Assessore alla Programmazione territoriale, urbanistica,

Dettagli

Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (DIPE);

Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (DIPE); PROTOCOLLO D INTESATRA LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI E LA REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROGETTAZIONE DEL SISTEMA MONITORAGGIO INVESTIMENTI PUBBLICI MIP PREMESSO

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 5 in data: 24.01.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ACCORDO QUADRO CN-ER. SOTTOSCRIZIONE ACCORDO ATTUATIVO

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI SASSARI

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Michele Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 497 DEL 06/08/2012 OGGETTO: Sistema Pubblico di Connettività

Dettagli

subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese, nonché a carico dei concessionari di finanziamenti pubblici anche europei, a qualsiasi

subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese, nonché a carico dei concessionari di finanziamenti pubblici anche europei, a qualsiasi PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI E LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA PARTECIPAZIONE DELLA REGIONE EMILIA- ROMAGNA ALLA PROGETTAZIONE DEL SISTEMA MONITORAGGIO INVESTIMENTI

Dettagli

TRA. , nell articolato denominato comodatario, nel presente atto rappresentato da nella sua qualità di PREMESSO CHE

TRA. , nell articolato denominato comodatario, nel presente atto rappresentato da nella sua qualità di PREMESSO CHE Convenzione per l assegnazione in comodato d uso e successivo trasferimento in proprietà a titolo gratuito delle apparecchiature informatiche acquistate nell ambito dell intervento ottenuto avvalendosi

Dettagli

AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior

AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior, di Esperto di servizi e tecnologie per l egovernment

Dettagli

MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE (STRALCIO PIANO DELLA PERFORMANCE AGID 2014-2016) 1.1 ALBERO DELLA PERFORMANCE

MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE (STRALCIO PIANO DELLA PERFORMANCE AGID 2014-2016) 1.1 ALBERO DELLA PERFORMANCE MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE (STRALCIO PIANO DELLA PERFORMANCE AGID 2014-2016) 1.1 ALBERO DELLA PERFORMANCE Pur perdurando il momento di profondo riordino dell assetto organizzativo e delle attività dell

Dettagli

ATTO DI PROROGA Tra PREMESSO CHE

ATTO DI PROROGA Tra PREMESSO CHE ATTO DI PROROGA Tra Consip S.p.A., con sede legale in Roma, via Isonzo, 19/E (00198), C.F. e P.IVA 05359681003, in persona dell Amministratore Delegato, Dott. Domenico Casalino (di seguito Consip ) e Telecom

Dettagli

La Fatturazione Elettronica nella PA che cambia

La Fatturazione Elettronica nella PA che cambia Codice-P0 La Fatturazione Elettronica nella PA che cambia Direzione Regionale Friuli Venezia Giulia 28 maggio 2010 Dematerializzazione Documentazione Amministrativa Codice-P1 Il Libro Bianco sulla Dematerializzazione

Dettagli

VISTO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL CNIPA E LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

VISTO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL CNIPA E LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL CNIPA E LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PER L INTEGRAZIONE ED IL GOVERNO DELLE COMPONENTI DEL SPC DELLA TRA il Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE GESTIONE SISTEMI INFORMATICI E FINANZIARI ED ESECUZIONE PAGAMENTI Decreto n. 86 del 1 settembre 2014 Oggetto:

Dettagli

PROTOCOLLO DI ADESIONE AL PROGETTO. federa. tra. premesso che

PROTOCOLLO DI ADESIONE AL PROGETTO. federa. tra. premesso che PROTOCOLLO DI ADESIONE AL PROGETTO federa tra LEPIDA S.p.A., con sede legale in Bologna, Viale Aldo Moro 52, C.F. e P.IVA 02770891204, in persona del Direttore Generale Prof. Ing. Gianluca Mazzini, in

Dettagli

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile L. 18 giugno 2009, n. 69 1 e 2 Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile (Estratto relativo all Amministrazione digitale) Art. 24

Dettagli

Le politiche del Governo per lo sviluppo dell uso dell ITC nella Pubblica Amministrazione Locale

Le politiche del Governo per lo sviluppo dell uso dell ITC nella Pubblica Amministrazione Locale Le politiche del Governo per lo sviluppo dell uso dell ITC nella Pubblica Amministrazione Locale A. Pesaro 19 Giugno 2003 Le politiche del Governo per lo sviluppo dell uso dell ITC nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

Il Consorzio NAMEX Bilancio 2014 e progetti 2015. Maurizio Goretti, Direttore Generale NaMeX

Il Consorzio NAMEX Bilancio 2014 e progetti 2015. Maurizio Goretti, Direttore Generale NaMeX Il Consorzio NAMEX Bilancio 2014 e progetti 2015 Maurizio Goretti, Direttore Generale NaMeX NaMeX oggi Gestire una infrastruttura di interconnessione per ISP con sede a Roma Creare opportunità per gli

Dettagli

Regione Umbria. Sessione tematica V: Standardizzazione ed armonizzazione interistituzionale delle informazioni. www.umbriageo.regione.umbria.

Regione Umbria. Sessione tematica V: Standardizzazione ed armonizzazione interistituzionale delle informazioni. www.umbriageo.regione.umbria. DIREZIONE AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE Servizio Informatico/Informativo: geografico ambientale e territoriale Sessione tematica V: Standardizzazione ed armonizzazione interistituzionale delle informazioni

Dettagli

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Relazione Attività Di Progetto

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Relazione Attività Di Progetto CST Area di Taranto Assemblea dei Sindaci 19.09.2008 Relazione Attività Di Progetto Uno degli obiettivi del progetto CST Area di TARANTO è stato quello di garantire la diffusione dei servizi innovativi

Dettagli

Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione

Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione SERVIZIO DI REALIZZAZIONE DELLA RETE INTERNAZIONALE DELLE P.A. Allegato H DEFINIZIONI E ACRONIMI 1 Note di carattere generale Il documento

Dettagli

Provincia di Genova. Il ruolo degli Enti Locali nello sviluppo dello E-government, loro rapporto con lo Stato e le Regioni

Provincia di Genova. Il ruolo degli Enti Locali nello sviluppo dello E-government, loro rapporto con lo Stato e le Regioni Provincia di Genova Convegno: Le Province e il digital divide: un crocevia tra innovazione, sviluppo e territorio settembre 2006 Il ruolo degli Enti Locali nello sviluppo dello E-government, loro rapporto

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014)

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Comune di Argelato Comune di Bentivoglio Comune di Castel Maggiore Comune di Castello d Argile Comune

Dettagli

Conservazione del documento informatico ed i conservatori accreditati. Agenzia per l Italia Digitale

Conservazione del documento informatico ed i conservatori accreditati. Agenzia per l Italia Digitale Conservazione del documento informatico ed i conservatori accreditati Agenzia per l Italia Digitale 21-11-2014 L «ecosistema» della gestione dei documenti informatici PROTOCOLLO INFORMATICO FIRME ELETTRONICHE

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 30 MARZO 2005)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 30 MARZO 2005) Protocollo RC n. 7863/05 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 30 MARZO 2005) L anno duemilacinque, il giorno di mercoledì trenta del mese di marzo, alle ore 14,15,

Dettagli

CONTRATTO QUADRO OPA N. 6/2006 PER L APPALTO DEI SERVIZI DI CONNETTIVITÀ E SICUREZZA NELL AMBITO DEL SISTEMA PUBBLICO DI CONNETTIVITA

CONTRATTO QUADRO OPA N. 6/2006 PER L APPALTO DEI SERVIZI DI CONNETTIVITÀ E SICUREZZA NELL AMBITO DEL SISTEMA PUBBLICO DI CONNETTIVITA CONTRATTO QUADRO OPA N. 6/2006 PER L APPALTO DEI SERVIZI DI CONNETTIVITÀ E SICUREZZA NELL AMBITO DEL SISTEMA PUBBLICO DI CONNETTIVITA 1 TRA il Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione

Dettagli

Comune di Putignano Area Metropolitana di Bari

Comune di Putignano Area Metropolitana di Bari Comune di Putignano Area Metropolitana di Bari COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 113 del 12-10-2015 del Registro Deliberazioni Oggetto: Nomina del Responsabile conservazione sostitutiva Il

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia Risorse umane, Formative, Informative e Culturali\\Informatica DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 967 Del 24/05/2013 Oggetto: Prosecuzione fornitura di linea

Dettagli

CITTA' DI CASTEL MAGGIORE

CITTA' DI CASTEL MAGGIORE CITTA' DI CASTEL MAGGIORE Provincia di Bologna SERVIZI FINANZIARI RAGIONERIA DETERMINAZIONE FIN / 39 Del 08/05/2015 OGGETTO: ACQUISTO MATERIALE DI CANCELLERIA TRAMITE CONSIP FIRMATO IL RESPONSABILE CRESCIMBENI

Dettagli

Comune di Marliana (Provincia di Pistoia)

Comune di Marliana (Provincia di Pistoia) Per copia conforme all'originale - Comune di Marliana (Provincia di Pistoia) COPIA DELLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE NUMERO 87 DEL 07 ottobre 2015 OGGETTO: NOMINA RESPONSABILI E REFERENTE UNICO DELLA CONSERVAZIONE

Dettagli

IL RUOLO DEL COORDINATORE

IL RUOLO DEL COORDINATORE IL RUOLO DEL COORDINATORE NELLE COOPERATIVE SOCIALI Percorso formativo per laureati GENNAIO MAGGIO 2015 VICENZA A CURA DI OBIETTIVI Il settore dell economia sociale, ed in particolare la cooperazione,

Dettagli

SECONDO RAPPORTO SULL INNOVAZIONE NELLE REGIONI D ITALIA 2004

SECONDO RAPPORTO SULL INNOVAZIONE NELLE REGIONI D ITALIA 2004 SECONDO RAPPORTO SULL INNOVAZIONE NELLE REGIONI D ITALIA 2004 Centri per l'e-government Regionali e la Competenza di dell'informazione società Questa iniziativa editoriale è stata realizzata nell ambito

Dettagli

L'UFFICIO DI PRESIDENZA

L'UFFICIO DI PRESIDENZA DELIBERAZIONE DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 71 DELL 8 OTTOBRE 2014 Protocollo d intesa tra Consiglio regionale e Comune di Venezia in materia di servizi informatici e telematici.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ANAGRAFE AGRICOLA UNICA DEL PIEMONTE. Art.1. (Finalità)

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ANAGRAFE AGRICOLA UNICA DEL PIEMONTE. Art.1. (Finalità) LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ANAGRAFE AGRICOLA UNICA DEL PIEMONTE Art.1. (Finalità) 1. Le presenti linee guida disciplinano l anagrafe agricola unica del Piemonte ed il fascicolo aziendale, istituiti

Dettagli

COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO P r o v i n c i a d i C u n e o. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO P r o v i n c i a d i C u n e o. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO P r o v i n c i a d i C u n e o C O P I A DELIBERAZIONE Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 71 O G G E T T O : N o m i n a d e l r e s p o n s a b i l

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA Decreto n. 140 del 8 novembre 2012 Oggetto: Acquisizione

Dettagli

ALLEGATO 1 QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA

ALLEGATO 1 QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA Regione Puglia - Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva - Settore AA.GG. Accordo Quadro per la fornitura di Servizi di Connettività e Servizi di Sicurezza per la Community Network RUPAR Puglia,

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Copia CITTÀ DI ALTAMURA Provincia di Bari 5 SETTORE: VIGILANZA E SERVIZI SERVIZIO VIGILI URBANI N. 799 del registro delle determinazioni del 04/08/2014 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Oggetto: ACQUISTO SUL

Dettagli

Memorandum Of Understanding. Italia Digitale. Sviluppo dell infrastruttura per Reti a Banda Ultra Larga

Memorandum Of Understanding. Italia Digitale. Sviluppo dell infrastruttura per Reti a Banda Ultra Larga Memorandum Of Understanding Italia Digitale Sviluppo dell infrastruttura per Reti a Banda Ultra Larga 1 Oggetto Il presente Memorandum of Understanding (nel seguito MOU ) ha come oggetto la definizione

Dettagli

Il modello telehouse di Infracom come gateway per lo sviluppo del territorio

Il modello telehouse di Infracom come gateway per lo sviluppo del territorio Il modello telehouse di Infracom come gateway per lo sviluppo del territorio Cristiano Zanforlin Direttore Commerciale Area Carrier Padova, 16 aprile 2014 Agenda 3 6 CORPORATE Chi siamo Asset Offerta 8

Dettagli

Concertazione e cooperazione applicativa nel progetto Comunas

Concertazione e cooperazione applicativa nel progetto Comunas Concertazione e cooperazione applicativa nel progetto Comunas Fabrizio Gianneschi Regione Autonoma della ardegna Alcuni dati Circa 1.700.000 abitanti 377 Comuni 83% sotto i 5.000 abitanti 30% ha una intranet

Dettagli

Comune di Calatabiano

Comune di Calatabiano EMESSO da Cod. Doc. 12SU0789 S2020 Rev. 0 del 25092012 Accessi Internet in convenzione DigitPA TELECOM ITALIA WIRELINE SERVICES è conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2000 per le seguenti attività: Ideazione,

Dettagli

ATTIVITA' INDICATORE MISURAZIONE DISPONIBILITA' DEI DATI PER CALCOLO INDICATORE Tavoli e-gov e società informazione (MEF, Comm.

ATTIVITA' INDICATORE MISURAZIONE DISPONIBILITA' DEI DATI PER CALCOLO INDICATORE Tavoli e-gov e società informazione (MEF, Comm. Consulenza e proposta Attivazione di relazioni ATTIVITA' MISURAZIONE DISPONIBILITA' DEI DATI Tavoli e-gov e società informazione (MEF, Comm. EU) fornito n riunioni n deliberazioni n documenti prodotti

Dettagli

Il Consorzio NAMEX ed il Remote Peering. Maurizio Goretti DG NaMeX

Il Consorzio NAMEX ed il Remote Peering. Maurizio Goretti DG NaMeX Il Consorzio NAMEX ed il Remote Peering Maurizio Goretti DG NaMeX 0 NaMeX oggi Gestire una infrastruttura di interconnessione per ISP con sede a Roma Creare opportunità per gli afferenti o Peering (1995)

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU7 19/02/2015

REGIONE PIEMONTE BU7 19/02/2015 REGIONE PIEMONTE BU7 19/02/2015 Codice DB2018 D.D. 24 novembre 2014, n. 987 Impegno di Euro 6.016,00 o.f.c. sul cap. 142189/14 per la realizzazione di funzionalita' aggiuntive della Piattaforma Web per

Dettagli

C O M U N E D I I G L E S I A S

C O M U N E D I I G L E S I A S C O M U N E D I I G L E S I A S rovincia Carbonia - Iglesias DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 270 del 09.10.2015 Oggetto: COIA Conservazione sostitutiva documenti. Indirizzi e nomina responsabile

Dettagli

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze)

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze) STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) É costituita una Federazione tra l Associazione bancaria italiana (ABI), l Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (ANIA) e le Associazioni rappresentative

Dettagli

Accesso ai documenti amministrativi informatici

Accesso ai documenti amministrativi informatici Accesso ai documenti amministrativi informatici Circolo Giuristi Telematici 1 Definizione di documento amministrativo art. 22 l. 241/90: ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica

Dettagli

FedERa Federazione degli Enti dell Emilia-Romagna per l autenticazione

FedERa Federazione degli Enti dell Emilia-Romagna per l autenticazione FedERa Federazione degli Enti dell Emilia-Romagna per l autenticazione Convegno Idem Roma, 31 Marzo 2009 Il Piano Telematico dell Emilia-Romagna (PiTER) Il Piano Telematico Regionale (PiTER) costituisce

Dettagli

ACI Informatica. Roma,18 maggio 2012 MODELLI PER UNA CRESCITA - 29 OTTOBRE 07

ACI Informatica. Roma,18 maggio 2012 MODELLI PER UNA CRESCITA - 29 OTTOBRE 07 ACI Informatica Roma,18 maggio 2012 MODELLI PER UNA CRESCITA - 29 OTTOBRE 07 1 L Automobile Club d Italia ACI Informatica (ACI.it) supporto di ACI verso PA Centrale ACI Delegazioni Cittadini PA Locale

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI COLLINE DEL FIORA COMPRENDENTE I COMUNI DI PITIGLIANO MANCIANO SORANO. DETERMINAZIONE n 20 del 11/02/2012

UNIONE DEI COMUNI MONTANI COLLINE DEL FIORA COMPRENDENTE I COMUNI DI PITIGLIANO MANCIANO SORANO. DETERMINAZIONE n 20 del 11/02/2012 UNIONE DEI COMUNI MONTANI COLLINE DEL FIORA COMPRENDENTE I COMUNI DI PITIGLIANO MANCIANO SORANO VIA UGOLINI, 83 58017 PITIGLIANO (GR) SERVIZIO SEGRETERIA COPIA DETERMINAZIONE n 20 del 11/02/2012 OGGETTO:

Dettagli

RUPAR Puglia. La Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione Regionale in Puglia. Apulie_government Servizi di e_government per cittadini ed imprese

RUPAR Puglia. La Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione Regionale in Puglia. Apulie_government Servizi di e_government per cittadini ed imprese RUPAR Puglia La Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione Regionale in Puglia Marco Curci Centro Tecnico della RUPAR Puglia L e_government e la Regione Puglia La Regione Puglia ha promosso, nel quadro

Dettagli

DOCUMENTO ANALOGICO E DOCUMENTO DIGITALE: DEFINIZIONI E CENNI SULLA NORMATIVA Elisabetta Bombardieri Insiel S.p.A.

DOCUMENTO ANALOGICO E DOCUMENTO DIGITALE: DEFINIZIONI E CENNI SULLA NORMATIVA Elisabetta Bombardieri Insiel S.p.A. DOCUMENTO ANALOGICO E DOCUMENTO DIGITALE: DEFINIZIONI E CENNI SULLA NORMATIVA Elisabetta Bombardieri Insiel S.p.A. Udine, 11 giugno 2013 Evoluzione della normativa Fonte: P. Ridolfi «Il nuovo codice dell

Dettagli

LA DEMATERIALIZZAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

LA DEMATERIALIZZAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA LA DEMATERIALIZZAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Convegno SIAV Torino - 10 maggio 2007 1 Valore economico Il flusso documentale vale almeno il 2% del PIL. Un risparmio

Dettagli

Centro Tecnico per la Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione

Centro Tecnico per la Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione Centro Tecnico per la Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione Area Rete Unitaria - Sezione Interoperabilità Linee guida del servizio di trasmissione di documenti informatici mediante posta elettronica

Dettagli

CONVENZIONE TRA L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE E DIGITPA

CONVENZIONE TRA L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE E DIGITPA CONVENZIONE TRA L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE E DIGITPA PER LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI SUGLI APPALTI PUBBLICI DI SERVIZI E FORNITURE NELL AMBITO ICT

Dettagli

ASSESSORADU DE SOS AFÀRIOS GENERALES, PERSONALE E REFORMA DE SA REGIONE ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

ASSESSORADU DE SOS AFÀRIOS GENERALES, PERSONALE E REFORMA DE SA REGIONE ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Prot. n. 832 Determinazione n. 25 del 10 Febbraio 2015 Oggetto: Rete Telematica Regionale Determinazione a contrarre per i servizi di co-location (housing e facility management) degli apparati dei nove

Dettagli

COMITATO TECNICO OPERATORI VSIX

COMITATO TECNICO OPERATORI VSIX COMITATO TECNICO OPERATORI VSIX 15 Marzo 2012 Valter Fraccaro Direttore 1 Che cos è Il Centro di Calcolo d Ateneo Centro di Servizi Interdipartimentali Servizi per Didattica, Ricerca, Amministrazione Progetta

Dettagli

PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROVINCIA DI COMO C O P I A DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 163 DEL 20/02/2012 SETTORE Attività Economiche, Formazione Professionale, Politiche Attive del Lavoro e Università, Istruzione OGGETTO: RIPETIZIONE

Dettagli

L innovazione tecnologica nel territorio toscano. Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani

L innovazione tecnologica nel territorio toscano. Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani L innovazione tecnologica nel territorio toscano Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani Innovazione: : cogliere e indirizzare le nuove opportunità E-Business Politiche per le imprese E-Society Politiche

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome SICCARDI GIULIO Indirizzo viale Bottaro 1/6 16125 Genova Telefono 010 2514694 / 3351288235 E-mail gsiccardi@gmail.com

Dettagli

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI Approvato con deliberazione n. 463 del 10.08.2015

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 109 DEL 21 OTTOBRE 2015 O G G E T T O

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 109 DEL 21 OTTOBRE 2015 O G G E T T O DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 109 DEL 21 OTTOBRE 2015 O G G E T T O NOMINA DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA (D.LGS. N.8272005). L anno duemilaquindici il giorno ventuno

Dettagli

COMUNE DI BELPASSO PROVINCIA DI CATANIA

COMUNE DI BELPASSO PROVINCIA DI CATANIA COMUNE DI BELPASSO PROVINCIA DI CATANIA VERBALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE Delibera N. 134 del 10/12/2015 Proposta N. 205 del 10/12/2015 ORIGINALE OGGETTO: Attivazione accesso Internet in Fibra

Dettagli

AVVISO n.01/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior

AVVISO n.01/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior AVVISO n.01/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior di Esperto in gestione e valutazione di progetti ICT delle Amministrazioni

Dettagli

DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Sintesi delle funzioni attribuite DIREZIONE UNITA` ORGANIZZATIVA con fondi della Legge Speciale per Venezia, sovrintende all erogazione dei contributi per il recupero

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 227 in data 10/12/2012 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: NOMINA DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO DI CONSERVAZIONE

Dettagli

CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE PER LA GESTIONE DELLE NUMERAZIONI UTILIZZATE PER LE RACCOLTE FONDI TELEFONICHE IN FAVORE DEI PARTITI POLITICI

CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE PER LA GESTIONE DELLE NUMERAZIONI UTILIZZATE PER LE RACCOLTE FONDI TELEFONICHE IN FAVORE DEI PARTITI POLITICI CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE PER LA GESTIONE DELLE NUMERAZIONI UTILIZZATE PER LE RACCOLTE FONDI TELEFONICHE IN FAVORE DEI PARTITI POLITICI (REDATTO AI SENSI DELL ART.13 DECRETO-LEGGE 28 DICEMBRE 2013,

Dettagli