Il futuro del Boscoincittà

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il futuro del Boscoincittà"

Transcript

1 Supplemento del Notiziario della Sezione di Milano di Italia Nostra, Comitato di redazione: Sergio Pellizzoni, Luca Carra, Maria Luisa Sangiorgio, Alberto Belotti, Anty Pansera, Laura Perrotta. Hanno collaborato alla realizzazione di questo numero: Centro per la Forestazione urbana, Luca Carra, Maria Luisa Sangiorgio, Giovanni Fossati, Paolo Sacchi, Francesco Margstahler, Ileana Bosisio, Cinzia Gianfelice, Laboratorio s.r.l., Agenzia Zadig. Stampa: Arti grafiche Passoni (Milano). n.9 - febbraio 2003 Il futuro del Boscoincittà Nei giorni scorsi si è concluso l accordo tra il Comune di Milano e l associazione Italia Nostra con il quale si rinnova la convenzione per le aree del Boscoincittà Il sodalizio tra amministrazione comunale e Italia Nostra si fonda su un atto formale: la convenzione. È l atto con cui il Comune concede all associazione, per nove anni, i suoli destinati a verde pubblico, per la costruzione e la gestione del parco. L associazione arricchisce l iniziativa con la propria cultura ambientalista e di partecipazione, con le competenze tecniche e le energie della propria struttura, mentre il Comune garantisce il perseguimento delle finalità pubbliche generali. Al termine del periodo, in base ai risultati ottenuti, l amministrazione sceglie se rinnovare la convenzione. Siamo giunti, nel 2003, al quarto rinnovo. Evidentemente la formula funziona, visto che ha portato a incrementare la superficie del Boscoincittà dai 35 ettari iniziali agli attuali 80. Ma l utilità interventi paesaggistici e naturalistici. La prima convenzione rivoluzionò il modo di realizzare il verde pubblico urbano. Il Boscoincittà fu il primo caso nazionale in cui il bosco era l elemento primario del parco e il lavoro volontario era la risorsa primaria nel realizzarlo. In una prima fase ci si dedicò principalmente agli aspetti agro-forestali e a una sistemazione elementare dell area. La forte propensione operativa non escluse la riflessione e l approfondimento. Ne risultò la stesura di un libro che illustrava l esperienza (Un boscoincittà - Franco Angeli Editore ) e di uno studio sugli orti urbani. Il rinnovo della convenzione del 1984 conteneva due novità: un contributo annuo da parte del Comune e l incremento della superficie del parco da 35 a 50 ettari. L effetto di questa iniezione di risorse non si fece attendere e modificò profondamente la fisionomia del parco. Furono tracciate nuove strade campestri, venne scavato il laghetto, si costruì l area delle feste. Anche le iniziative si moltiplicarono: si costituì una biblioteca, si fornirono materiali e competenze a molte altre piccole iniziatipubblica di un parco non si misura solo in ettari. L ingrandirsi, infatti, è andato di pari passo con la crescita della fruizione, della partecipazione, delle iniziative di educazione ambientale, della qualità degli editoriale Aria di città Le attuali dispute sulle targhe alterne fanno trasparire ormai come l automobile sia diventata un grave problema di salute pubblica affrontato da dilettanti. Gli studi epidemiologici hanno ormai assodato il dato davvero impressionante secondo cui i morti per malattie respiratorie, cardiache e tumori attribuibili all inquinamento da traffico siano di gran lunga superiori a quelli da incidenti; quindi più di settemila all anno in Italia. Ogni volta che i valori registrati dalle centraline s impennano la media dei decessi quotidiani a Milano passa da circa 25 a più di 30. E questo sempre. Servono altre dimostrazioni? Per passare dai casi fatali a quelli cronici basta osservare un bambino milanese e il suo perenne catarro. Poveri bimbi di Milano, cantava Francesco Guccini. I genitori lo sanno e reagiscono nell unico modo possibile: chi può ogni fine settimana scappa dalla città... in auto, ovviamente. Ai danni da incidente e da inquinamento se ne aggiungono altri, meno appariscenti. Come osserva l epidemioogo britannico Tony McMichael nel suo recente Malattia, uomo, ambiente. La storia e il futuro (edizioni Ambiente, 2003), Tra i pericoli meno evidenti dell automobile bisogna contare anche la frammentazione dei rapporti sociali e l inquinamento acustico. I disturbi del sonno di chi vive in prossimità di strade molto trafficate sono motivo di protesta e fonte di notevole stress. Inoltre, l uso dell automobile ha ridotto il livello di attività fisica determinando un aumento di obesità tra le popolazioni dei centri urbani. Non sorprende il fatto che negli ultimi decenni gli olandesi, che hanno limitato l uso delle auto in favore dei mezzi pubblici e della bicicletta, mostrino un notevole senso di comunità urbana e contemporaneamente facciano registrare la tendenza più positiva in Europa rispetto all obesità. Oltre all Olanda, da sempre abituata a pianificare la città con secoli d anticipo, altre città si stanno muovendo con decisione verso la dissuasione all uso dell automobile. A ragione o a torto, dal 27 febbraio Londra farà pagare il pedaggio a chi viene da fuori. Anche Parigi si sta muovendo nella direzione di una decisa mitigazione del traffico. Milano sembra ancora incapace non solo di varare politiche organiche e positive per il superamento del traffico privato, ma anche di rendersi conto pienamente del disagio e disvalore che il traffico rappresenta per la città e i suoi abitanti. Buona parte della bruttezza e della sporcizia della città è attribuibile alla quantità di automobili perennemente posteggiate sui marciapiedi. Come si vede, il problema non è solo quello dell aria, poiché l inflazione automobilistica ha effetti devastanti anche sul rumore, lo spazio, i rapporti sociali, l educazione civica e il decoro della città. In un certo senso, l auto è un mezzo incongruo e vagamente anacronistico per la dimensione urbana, ma l inerzia delle cose fa sì che ancora per parecchi decenni non riusciremo a liberarcene. Almeno fino a quando il pensiero urbanistico e la pianificazione dei trasporti non faranno un salto di qualità proponendo soluzioni nuove e radicali. E sì che la soluzione del problema traffico, senza compromettere la mobilità della persone, sarebbe la carta vincente per il consenso a un amministrazione pubblica. La creazione di una vasta area di verde urbano (si vedano gli articoli a pagina 1-3) che ospita forme e contenuti diversi dalla consuetudine metropolitana può, in questo senso, assumere il significato di una proposta. La proposta di un progetto cittadino con la premura di una migliore qualità ambientale. Luca Carra

2 Boscoincittà ve di forestazione, si intensificarono le attività con le scuole. Ma tanti nuovi impegni non potevano più essere assolti solo con il volontariato. Nell ambito dell associazione si costituì il Centro per la Forestazione Urbana (CFU), investito dei compiti di realizzare il verde, erogare i servizi, promuovere la partecipazione dei cittadini nella costruzione e difesa del verde, raccogliere e coordinare collaborazioni e risorse. Quando, nel 1993, l amministrazione rinnovò ancora una volta la convenzione, estese la superficie del parco a 80 ettari. Molti enti locali adottarono il modello del bosco urbano nel realizzare aree verdi, spesso con il coinvolgimento del volontariato. In città, il Bosco era ormai una esperienza consolidata. Luogo frequentatissimo da migliaia di cittadini, decine di scuole e associazioni. Le nuove aree del parco consentirono la realizzazione di nuove zone umide e naturalistiche e di nuovi orti urbani. Nello stesso periodo ebbe inizio la collaborazione tra Italia Nostra e l amministrazione per la rinascita del Parco delle Cave. Con l ultimo rinnovo della convenzione (2003), l amministrazione comunale e l associazione si pongono un obiettivo nuovo e significativo per tutta la città. Si tratta di alzare lo sguardo oltre i singoli parchi e pensare a un grande sistema verde per la zona ovest di Milano. L area, compresa nel perimetro del Parco Agricolo Sud Milano, racchiude tre grandi parchi (Parco di Trenno, Parco delle Cave, Boscoincittà) ai quali si interpongono ampie zone agricole. La superficie dei parchi già realizzati sommati a quelli in corso di realizzazione, misura già 250 ettari. Aggiungendo le aree di collegamento, si arriva a un totale di circa 330 ettari di verde. Questa presenza crea le condizioni per dotare la periferia urbana di una cintura verde che si estende dalla tangenziale nord ai navigli, con la possibilità di connettersi a nord verso il parco dei Fontanili in via di realizzazione e a sud con le aree del Ronchetto delle Rane. I parchi e le aree agricole, uniti da una rete di percorsi, offrono una grande varietà di verde, a contatto con la città. Fondamentale per il progetto sarà il man- tenimento delle aree agricole, molte delle quali di proprietà comunale. Per evitarne il frazionamento sarà necessario garantire la sopravvivenza e quindi la funzionalità delle aziende agricole che vi operano, aggredite dallo sviluppo urbano. La strategia per costituire la cintura verde, concordata da amministrazione e associazione, è quella di procedere per gradi. L amministrazione consegnerà al CFU le aree che si renderanno man mano disponibili, aggiungendo al puzzle piccoli e grandi tasselli. Già nei prossimi mesi, arriveranno dal Comune alcune delle aree pubbliche che consentiranno di connettere il Boscoincittà con il Parco di Trenno da una parte (aree di via Bellaria) e con il Parco delle Cave dall altra (aree di via Caldera). L amministrazione metterà a disposizione le risorse per la gestione e per le sistemazioni elementari, mentre i progetti per le nuove trasformazioni saranno finanziati in modi diversi, valutando caso per caso. La tavola pubblicata illustra gli obiettivi a breve termine. L eccezionale obiettivo posto dall attuale convenzione richiederà un grande sforzo da parte nostra. I nuovi sviluppi, infatti, si sommano ai tradizionali impegni di gestione dei parchi che, per il Parco delle Cave, includono la progettazione e la sistemazione di vaste aree. Dovremo migliorare l organizzazione e l efficienza della struttura operativa e, insieme, raccogliere risorse aggiuntive a quelle comunali. Si tratta di un impegno molto gravoso per il quale contiamo sulla solidarietà e l aiuto di quanti ci hanno seguito e sostenuto fin qui e di coloro che ritengono che il parco sia un luogo della città restituito ai cittadini. SERGIO PELLIZZONI Veduta aerea del Boscoincittà, dei campi agricoli e dell edificato circostante

3 L intervista Le strategie dei parchi Parliamo con uno dei protagonisti del verde milanese, Biagio Savoca, del significato del rinnovo della convenzione del Boscoincittà e delle nuove prospettive di forestazione Nei giorni scorsi é stata firmata dal vice presidente nazionale di Italia Nostra Marco Parini e dal direttore del Settore Parchi e Giardini del Comune di Milano, Biagio Savoca, la convenzione che rinnova per nove anni la concessione delle aree del Boscoincittà all associazione. Un atto amministrativo che ha richiesto quasi un anno di lavoro per poter vedere la conclusione, ma soprattutto un atto di indirizzo di grande valore programmatico. Per meglio comprendere il senso di questo rinnovo abbiamo rivolto qualche domanda a Biagio Savoca. C è qualche novità di rilievo all interno della convenzione che è stata appena rinnovata? La novità maggiore, a giudizio dell amministrazione comunale, è senza dubbio rappresentata dalla volontà lì espressa di estendere le aree del bosco integrando quelle esistenti con ulteriori assegnazioni. Cosa significa per l amministrazione comunale gestire aree verdi così importanti con una associazione di volontariato? Significa in primo luogo affidare la gestione di queste aree a persone che hanno la sensibilità giusta per mantenerle, estenderle, renderle adatte all utilizzo da parte dei cittadini. E inutile nascondersi poi che l amministrazione comunale fa fatica a seguire tutte le nuove iniziative, non solo in termini economici, ma soprattutto di risorse tecniche per garantire una corretta gestione degli spazi. Poter collaborare con un associazione di volontariato, come Italia Nostra, che mette a disposizione competenze, progetti e passione per realizzarli è per noi di grande aiuto. Lei ha parlato di nuove iniziative: a quali si riferisce in particolare? Se solo pensiamo agli interventi in via di realizzazione all interno dei piani di recupero urbano, parliamo di almeno 15 interventi di dimensioni consistenti. Penso infatti a parchi come il Ticinello e a quelli previsti nell ambito di interventi come a Quarto Oggiaro, a Rubattino, al Portello, alla Bicocca, alla Bovisa. Solo per ricordare i più significativi. Questi interventi cosa significano per l insieme della città? Di fatto abbiamo raddoppiato le aree dei parchi. Se si pensa che nel censimento dal 1997 contavamo 10 milioni e mezzo di metri quadri di aree a parco ed oggi siamo a 18 milioni, con la prospettiva di arrivare a breve a 20 milioni, la dimensione è subito indicata. Oltre agli interventi all interno dei vari progetti urbani esiste qualche progetto più specifico per i parchi? Recentemente si è concluso il concorso per il parco Forlanini, che è stato vinto da un gruppo di progettazione portoghese in collaborazione con architetti italiani. Si tratta in questo caso di un progetto di grandi dimensioni, che si realizzerà per lotti e che tra una decina d anni, tempo previsto per la fine dei lavori, farà del parco Forlanini, con i suoi 2 milioni di metri quadrati, il più grande parco urbano d Europa. MARIA LUISA SANGIORGIO Ma questo ampliamento si propone qualche obiettivo particolare? Prima di tutto quello di recuperare altre aree limitrofe alla forestazione urbana, ma in particolare puntiamo alla creazione di un corridoio ecologico ambientale che unisca, dove possibile, il Boscoincittà con il Parco delle Cave. Non ha importanza stabilire a priori se le aree apparterranno al Bosco o al Parco delle Cave, ciò che importa è consentire in tutti i casi possibili questo collegamento che determinerà nel tempo una grande fascia verde in questa parte della città. Come è possibile affrontare questi nuovi progetti in una situazione di risorse scarse e di tagli alla finanze del Comune? Certo non è facile, ma abbiamo cercato di portare il contributo per il Boscoincittà in linea con il contributo che viene dato per il Parco delle Cave. LEGENDA: aree di prossima estensione del parco possibili estensioni del parco aree agricole da riorganizzare 3

4 Verde que te quiero verde Sembra che i campanellini debbano il loro nome alla forma della corolla. Al campanellino di primavera (Leucojium vernum), questo nome squillante si addice bene anche perché è uno dei primi, assieme al bucaneve, a dare la sveglia primaverile agli altri inquilini del prato. Compare infatti già in febbraio e la sua fioritura dura fino ad aprile, quando abdica in favore di suo cugino Leucojium aestivum che in autunno, a sua volta, farà lo stesso con Leucojium autunnale. Una famiglia organizzata, quindi, per cogliere l opportunità riproduttiva offerta da ogni tipo di insetto, da febbraio a novembre. Ci sono fiori che per attirare gli insetti hanno sviluppato corolle coloratissime o dalle forme accattivanti. Loro invece, minuti e discreti, hanno scelto la strategia della moltitudine. La conseguenza di questa scelta evolutiva è che il prato risulta continuamente abbellito dalla fioritura di almeno una specie di Leucojium presente, in genere, con molti esemplari. Leucojium vernum è un fiore minuto e aggraziato, dal gambo eretto, alto tra i 10 e i 35 centimetri. I suoi sei tepali sono riuniti a formare appunto una campanella bianca, ornata da sei macchioline giallo-verdi. La specie è diffusa nell Europa centro-meridionale, per lo più nelle zone mediterranee, indigena nel nord Italia. Il suo ambiente dei cespugli. È protetta dalla legislazione regionale. Infatti, nonostante sia molto abbondante nei punti in cui si trova, è abbastanza raro che trovi un ambiente adatto e vi si insedi. Una curiosità: L. vernum appartiene alla famiglia delle Amaryllidaceae, diffuse per lo più nei prati. È per questo che i botanici hanno dato loro il nome di Amaryllis, la pastorella siciliana citata nelle Egloghe di Virgilio. LAURA PERROTTA Il Leucojium è uno dei primi fiori della stagione ad abbellire i prati. Si trovano anche nei nostri parchi, ma attenzione, sono protetti Il campanellino di primavera sono i boschi umidi, i prati e le siepi a livello del mare, fino a qualche centinaio di metri di altezza, purché il terreno sia ricco di humus. Cresce molto bene all ombra Al Boscoincittà: il campanellino fiorisce in febbraio-marzo: dai un occhiata lungo i tracciati dei fontanili asciutti alla fine di febbraio; ne vedrai una distesa. Il libro della giungla Scava, scava, piccola talpa Maestra di trafori e gallerie, è un assidua frequentatore del Bosco e del Parco delle Cave. Gli agricoltori non la amano perché rovina i raccolti Come avrà notato anche il più distratto dei frequentatori dei nostri parchi, in molti prati ci si può facilmente imbattere in piccoli cumuli di terra smossa, che sono lì a ricordarci che, insieme agli altri ospiti di Boscoincittà e del Parco delle Cave, ci sono anche le talpe. La talpa però è rarissima da vedere allo scoperto, perché trascorre la maggior parte del tempo sottoterra scavando le lunghissime gallerie, che diventeranno la sua tana. Come prima cosa inizia con una serie di tunnel poco profondi (3-4 cm sottoterra) per controllare che il territorio non sia già occupato da un suo simile. Poi si mette a scavare incessantemente e a trasportare la terra in superficie (ecco svelato il mistero delle collinette di terra smossa: non sono l entrata alla tana!) e bisogna dire che scava con un certo gusto... Le centinaia di metri che misurano le sue gallerie non comprendono solo il salotto buono : ci sono la tana vera e propria, il luogo dove nasceranno i piccoli e un paio di ingressi di servizio, oltre all immancabile dispensa. Naturalmente, non è solo un vezzo architettonico, ma anche e soprattutto un sistema di sicurezza: in quei cunicoli tortuosi gli sfortunati predatori in cerca di cibo si perderanno come in un labirinto e madama talpa avrà tutto il tempo di scappare da una delle tante uscite secondarie. Per adattarsi alla vita sotterranea, l aspetto della talpa si è trasformato nel tempo. Ha un corpo minuto e affusolato che le permette di muoversi agevolmente nel terreno, occhi molto piccoli e ricoperti di pelliccia (ma ci vede molto bene, a differenza di quello che si pensa), piccole zampe a forma di badile con unghie molto robuste che servono per smuovere la terra. Ma quello che le permette di muoversi agevolmente avanti e indietro lungo i cunicoli è la morbida pelliccia grigio scura che (con grande invidia di molti gatti) non ha un verso e può quindi piegarsi in ogni direzione. La talpa è un animale decisamente vivace, attivissimo sia di notte che di giorno, sia d estate che d inverno, è rapida e abile a scavare, nuotare e snidare i lombrichi e le larve d insetto di cui si nutre. Ma proprio a causa di questa incessante e faticosa attività è uno degli animali più voraci che esistano e non riesce a sopravvivere al digiuno per più di poche ore. È quindi indispensabile per lei avere delle riserve di cibo. Quando i lombrichi sono abbondanti li cattura, tronca loro l estremità della testa, li avvolge a nodo e li accumula in una cavità del terreno. Questi magazzini possono contenere migliaia di lombrichi: non deve essere un bello spettacolo. Purtroppo, le talpe sono cacciate con determinazione e perseveranza da chiunque coltivi la terra: il loro lavoro, infatti, tende a distruggere le coltivazioni, a cominciare da radici e tuberi. In realtà, per scacciarle basta poco: così sensibili ad odori e vibrazioni, è sufficiente mettere qualcosa di molto sgradevole davanti alle prese di areazione delle loro tane, e loro scapperanno. Sulla strada delle famiglie di talpe sfollate si potrebbe mettere un cartello che indica la via per il Boscoincittà e il Parco delle Cave: qui da noi c è sempre spazio per tutti! FRANCESCO MARGSTAHLER 4

5 Droga Un questionario sullo spaccio 1Segnare sulla mappa con una croce i punti in cui si svolgono attività di spaccio o consumo Indicare di sostanze stupefacenti 3Anche se non si è in grado di dare informazioni precise con tempi e luoghi, è importante rispondere alle altre Diffondere domande del questionario Negli ultimi mesi, nella zona ovest di Milano, si assiste alla ripresa di un fenomeno che sembrava superato: lo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti. L attività ha caratteristiche nuove: una vasta diffusione sul territorio, la presenza di piccoli gruppi di persone, l elevata mobilità di tali gruppi. Per contrastare il fenomeno c è bisogno di attivare le energie di tutti coloro (associazioni, comitati o singoli) che vivono il territorio come una risorsa. E necessario conoscere più profondamente la situazione attuale, in particolare le ricadute del fenomeno dello spaccio e del consumo di droga sul territorio e il disagio causato sia nelle aree agricole e nei parchi, sia in quelle urbanizzate circostanti. Questo richiede una rilevazione capillare sul territorio. Chiediamo a tutti coloro che frequentano la zona di collaborare all osservazione del fenomeno. La partecipazione e la presenza di tutti è importante anche come presidio del territorio. Vi chiediamo quindi, se vi capiterà di percorrere strade e sentieri compresi nelle aree indicate dalla mappa (sul retro), di prestare attenzione a quello che si vede. nella tabella il giorno, l ora, il luogo in cui vete fatto il rilevamento. Se vedete spacciatori o tossicodipendenti, indicatene il numero (come nell esempio) altrimenti lasciate 2vuota la colonna persone il questionario (fotocopiandolo) 4presso amici, associazioni, parrocchie 13 feb Cascina Caldera 3 Frequentate abitualmente le aree indicate nella mappa? sì no Quali? Parco delle Cave; Parco di Trenno; Boscoincittà; Area di Figino; Area di Quinto Romano; Altro... Quante volte al mese?... Siete a conoscenza della presenza di attività di spaccio sì no e consumo di droga? Lo avete scoperto per informazione diretta sì racconti altrui sì Avete cambiato le vostre abitudini per problemi sì no di sicurezza negli ultimi 6 mesi? In che modo? Ho cambiato il percorso consueto; Ho cambiato orari; Evito di andarci da solo; Non frequento più la zona. Altro... Ci sono aree che prima frequentavate sì no e ora non frequentate più? sì ma con disagio Quali? Parco delle Cave; Parco di Trenno; Boscoincittà; Area di Figino; Area di Quinto Romano; Altro... Quale evento vi ha costretto a non frequentarle più? Avete rilevato altri elementi di degrado del territorio? sì no Quali? Presenza di discariche; Impraticabilità dei percorsi; Problemi di sicurezza; Altro... Conoscete o fate parte di associazioni o comitati sì no in zona che si stanno occupando del problema? Sareste disponibili ad impegnarvi sì no per far fronte alla situazione? Il questionario è stato redatto da un gruppo di associazioni legate al territorio di Milano ovest, costituitosi spontaneamente. Chiunque (singolo o gruppo) sia disposto a collaborare con noi è bene accetto: ci contatti a uno degli indirizzi citati in fondo. Chi è interessato a ricevere notizie sulle prossime iniziative, o a essere coinvolto attivamente può lasciarci il suo indirizzo o la sua Si può spedire o consegnare il questionario nelle cassette delle lettere di: Comitato di Figino - Via Zanzottera, 9; Circolo ARCI Città Futura - Via Ratti 25; Quinto in buca - P.zza Madonna della Provvidenza; Boscoincittà - Cascina S. Romano Via Novara 340; Unione Pescatori Cava Aurora Cava Aurora, Via Broggini 12; Circolo ARCI Brenna, Via Cacciatori, 12. 5

6 N LEGENDA: verde pubblico urbano aree agricole urbanizzato specchi d acqua 6

7 Fotografia Il fotografo Paolo Sacchi ha realizzato uno straordinario libro fotografico che racconta la vita del nostro verde. Ecco le sensazioni che ha provato nel corso di questo lavoro Ritratto di un parco Circa un anno fa mi è stato chiesto di svolgere una ricerca fotografica sul Boscoincittà e sul Parco delle cave. Si voleva realizzare un libro che fosse il ritratto di un parco e della gente che lo viveva: doveva essere un quadro composito che seguisse l alternarsi delle stagioni e delle diverse molteplici attività che vi si svolgevano. L idea mi sembrò subito entusiasmante: si trattava di accompagnare la vita di uno spazio verde molto importante per la città, raccontando il lavoro e la passione di chi aveva reso possibile questo progetto e, in parallelo, il piacere e l affetto di chi lo utilizzava nel proprio tempo libero. Giorno dopo giorno, il parco è entrato nella mia vita, non solo sollecitandomi a trovare particolari momenti di luce, ma anche imponendosi come protagonista della ricerca. Mi rendevo sempre più conto di come fosse interessante raccontare il luogo attraverso Un invito ad associarsi Boscoincittà e Parco delle Cave sono ormai una grande realtà verde, realizzata a favore della nostra città che, come tutti sappiamo, ha una grande necessità di spazi liberi dal cemento, dal rumore e dal traffico. Qui possiamo ritrovare, a due passi da casa, la possibilità di immergerci nella natura, di passeggiare o sostare in un prato e fra gli alberi ed anche di vedere degli animali selvatici, liberi nel loro ambiente, non timorosi di essere avvicinati dall uomo. Sono molte le persone che utilizzano questi spazi, ma Italia Nostra, che ha dedicato tante risorse ed energie a questa realizzazione, vorrebbe che fossero sempre più conosciuti, amati e salvaguardati soprattutto da chi li frequenta più assiduamente. Ci piacerebbe che nell ambito della nostra Associazione si formasse un nutrito gruppo di soci, pensiamo in primo luogo a quelli che più gravitano attorno al Bosco e alle Cave, portatori di nuova linfa e nuovo entusiasmo per tutto ciò che attiene la salvaguardia della natura e dell ambiente, impegno che, insieme alla tutela dei beni storici e artistici, costituisce la ragione di esistere di Italia Nostra. Italia Nostra Pensiamo a un gruppo di giovani, soprattutto di spirito anche se non di età, che attivandosi con idee, proposte e, se possibile, con impegno personale, possano avviare nuove iniziative, coinvolgersi e coinvolgere chi desidera dare un contributo allo sviluppo e alla realizzazione degli obiettivi della nostra associazione. Si potrebbero realizzare altre iniziative oltre a quelle già oggi portate avanti da chi opera al Bosco e alle Cave, come visite guidate a luoghi di natura, proiezioni, mostre, riunioni o corsi su argomenti di interesse specifico, eventi coerenti con le finalità associative e mille altre cose che possono emergere dalla creatività di ciascuno. Qualsiasi altra proposta sarà sempre benvenuta, ci auguriamo quindi di ricevere già da ora molti contributi. "La speranza che tutto ciò si avveri è condivisa dal consiglio direttivo della Sezione di Milano e dallo staff del CFU che sarà lieto di collaborare con i soci vecchi e nuovi che si aggrgheranno attorno a questa idea. Per adesioni telefonate allo " GIOVANNI FOSSATI i ritratti che, però, via via non avevano solamente la fisionomia delle persone, ma anche degli animali, delle piante, delle acque. Usavo la stessa cura con cui abitualmente si restituisce la dolcezza di un viso o l espressività di una persona per raccontare la dignità di un albero o la profondità dell acqua. Con il passare del tempo, il parco mi diventava familiare, i suoi abitanti amici. I pescatori mi hanno reso partecipe della loro passione e delle loro superstizioni; ho vissuto con gli ortisti i momenti di scoramento per gli odiati sassi che infestavano la loro terra e ho condiviso la loro gioia per la crescita degli ortaggi; ho seguito i bambini che scoprivano il bosco e gli anziani che si ritrovano attorno alle loro biciclette. Ho apprezzato il lavoro di chi ha messo la sua intelligenza al servizio del parco, di chi l ha sognato e progettato, di chi quotidianamente vi si dedica. In una parola, di quanti ne hanno cura. Ho capito l importanza di tutto questo, come da tempo hanno fatto i cittadini che il parco frequentano, amano e difendono. Ho vissuto l allegria della festa, la creatività di chi ha trasferito la propria passione al parco per poterci danzare, fare ginnastica, portarci il cane, parlare di politica, dare il primo bacio, sentirsi parte di un gruppo con cui dividere il tempo. La Mostra PAOLO SACCHI Martedì 18 febbraio dalle alle 19 alla libreria Hoepli, brindisi e incontro con l autore per inaugurare la mostra tratta dal libro. Le foto resteranno esposte dal 19 al 28 febbraio lun-sab 10-19, presso la libreria in Via Hoepli 5, Milano. Servizio Civile Volontario al Centro per la Forestazione Urbana Se vuoi impegnarti per un anno coniugando professionalità, impegno civico e ambientalista, contattaci. Da giugno in avanti sarà possibile effettuare il Servizio Civile Volontario lavorando per il Boscoincittà e il Parco delle Cave. Info: ; 7

8 News Animatori ambientali cercasi Hai un età compresa tra i 18 e i cent anni? Hai voglia di incontrare persone che come te amano stare all aperto, hanno voglia di entusiasmarsi, mettersi in gioco, scoprire la natura, partecipare alla realizzazione del Boscoincittà e del Parco delle Cave e desiderano sviluppare la capacità di trasmettere tutto ciò a bambini e ragazzi? Il Centro per la Forestazione Urbana propone una serie di incontri teorici e pratici (lavori sul campo, attività di laboratorio ecc.) con l obiettivo di coinvolgere nuovi volontari e potenziali collaboratori interessati a impegnarsi nelle attività di educazione e animazione ambientale che tradizionalmente rivolge alle scuole durante l anno, ai bambini durante le vacanze, ai cittadini. Gli incontri hanno anche l obiettivo di completare il percorso formativo di chi già collabora alle iniziative del CFU. Programma di massima: (dalle ore 8,30 alle 13,30) Bosco, prato e zone umide: cantiere di lavoro e aspetti naturalistici (dalle ore 8,30 alle 18) Animatori si nasce o si diventa: ruolo, finalità, auto-aggiornamento (dalle ore 8,30 alle ore 18) Tecniche di animazione, di conduzione di un gruppo. Esplorazione del territorio (dalle 17,30 del venerdì alle 13 della domenica con trekking e pernottamento in tenda e foresteria) Vacanze naturalistiche in città: un week-end per approfondire i contenuti, le modalità e la programmazione delle vacanze estive per bambini dai 6 agli 11 anni che da oltre un decennio vengono proposte dal Boscoincittà Sede: Boscoincittà e Parco delle Cave Contributo richiesto: 25,00 euro. Il corso è gratuito per i soci di Italia Nostra. Iscrizioni entro il 24 febbraio Info: oppure ILEANA BOSISIO Volontariato Ottocento nuove piante grazie ai volontari Si è conclusa la campagna autunnale di volontariato del Il bilancio: nuove piantagioni in un clima di allegria Domenica 15 dicembre con i calici alzati si sono conclusi ma solo per quest anno gli appuntamenti con il Comitato di Salvaguardia del Parco delle Cave e il Centro di Forestazione Urbana (CFU) di Italia Nostra, destinati a ridare ossigeno alla natura. Parliamo degli incontri della domenica mattina aperti a tutti i volenterosi e agli amanti del verde che insieme al personale del CFU hanno messo a dimora più di 800 piante, tra arbusti e alberi. A beneficiarne è stato il Parco delle Cave, soprattutto le aree attorno alla Cava Cabassi e alla Cascina Caldera. Diversi gli alberi che ombreggeranno il parco querce, sofore, carpini, bagolari, noccioli. Financo i ciliegi che, oltre che abbellire il parco, delizieranno i palati dei visitatori. Non erano richieste grandi competenze, solo buona volontà e una minima capacità di maneggiare badili e vanghe. Non è stato difficile, con il supporto dei tecnici. L atmosfera è sempre stata allegra e collaborativa. Molti visitatori, a passeggio con bimbi e cani, si sono fermati incuriositi, qualcuno anche a dare una mano. Sarà bello veder crescere pian piano questi nuovi alberi. Arrivederci ai prossimi appuntamenti. Domenica 9, 23 Febbraio Domenica 23 Marzo al Boscoincittà. info: Tel CINZIA GIANFELICE 25/02/2003 Dimostrazione di grandi trapianti al Parco delle Cave Al Parco delle Cave, nel corso del progetto stralcio Cascina Caldera verranno movimentati nove frassini, con la trapiantatrice OPITZ 3000/I, macchina tedesca a cinque assi, eccezionalmente al lavoro in Italia. La OPITZ3000/I è in grado di formare zolle di tre metri di diametro per una profondità di un metro e mezzo, consentendo spostamenti di grandi alberi in tempi ridotti, con ottimi risultati e senza onerose opere preparatorie. Il trapianto sarà eseguito dalla società Floricoltura S. Donato Milanese S.r.l. Grandi Trapianti, concessionaria italiana per la ditta tedesca OPITZ, che offrirà una dimostrazione operativa della macchina e la consulenza specializzata di tecnici e professionisti con esperienza ventennale. Il sito dell azienda è: L appuntamento è per Martedì 25 febbraio ore Parco delle Cave. Cascina Caldera, Via Caldera, 65. Si prega di confermare la partecipazione. Tel

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

Le spiagge e i banchi sabbiosi della laguna di Marano e Grado

Le spiagge e i banchi sabbiosi della laguna di Marano e Grado DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE, MOBILITÀ, PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, LAVORI PUBBLICI, UNIVERSITÀ SERVIZIO TUTELA DEL PAESAGGIO E BIODIVERSITÀ CON LA COLLABORAZIONE DEL SERVIZIO CACCIA E RISORSE ITTICHE

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Indagine conoscitiva sul sistema dei fontanili del Parco Agricolo Sud Milano

Indagine conoscitiva sul sistema dei fontanili del Parco Agricolo Sud Milano Altri studi condotti dal Parco integrati con il Sitpas U. Ceriani - Direttore del Parco Agricolo Sud Milano, Provincia di Milano M. Cont - Funzionario Agronomo del Parco Agricolo Sud Milano, Provincia

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Con il patrocinio di energia UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Dopo un anno di monitoraggio climatico nella città di Perugia, effettuato grazie alla rete meteo installata

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli