InGrigna! Relazione dell attività speleologica nel massiccio della Grigna Settentrionale nel corso dell anno 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "InGrigna! Relazione dell attività speleologica nel massiccio della Grigna Settentrionale nel corso dell anno 2008"

Transcript

1 InGrigna! Relazione dell attività speleologica nel massiccio della Grigna Settentrionale nel corso dell anno 2008 Di seguito sono riportate in ordine cronologico le esplorazioni e le escursioni finalizzate alla ricerca di nuovi ingressi avvenute nel corso dell anno 2008 nel massiccio della Grigna Settentrionale ad opera degli speleologi aderenti al Progetto InGrigna. Gennaio A metà Gennaio vengono effettuate due ricognizioni esterne. La prima in Val Vacchera e poi dall Alpe di Lierna sino alla Cima dei Pianchini. La secondo esamina i ripidi versanti sul lato destro idrografico della forra del Torrente Esino. A fine mese è stata raggiunta una frattura tettonica non percorribile nella valle Il Canalone (tra il Pizzo dei Cich e la Cima di 1356 m, vers. Valsassina). Febbraio A metà mese viene cercata senza esito la sorgente in Valle di Freconera, che a detta di locali dall alluvione del 2002, dopo aver emesso una grande quantità d acqua, ora non butta più; localizzati più in alto (q.720 m) due buchi in parete. Ispezionati alcuni buchetti tettonici in loc. Costa della Scaletta (versante valsassinese Pizzo dei Cich Cima di m). Marzo L 1 Marzo viene effettuata la scalata integrale della Cresta di Piancaformia. Durante la salita vengono individuati alcuni buchi soffianti, che fondono la neve. Il 2 si è proceduto a una ispezione alla dolina a q.1270 m, in linea con la Frattura Fredda N.1 di q.

2 1340 (disl. -6m), constatando anche lì una lieve circolazione d aria. La settimana successiva viene effettuata una uscita di ricerca nella forra del Torrente Esino, girando il ripido versante sotto la SP65. Vengono rilevate 7 grotte (Fessura della Pozza, Grotta del Cranio di Camoscio, Grotta del Pungitopo, Grotta della Vipera Lo Lc 5071, Pozzetto Non Visto, Pozzo con Tre Entrate Lo Lc 5072, Spaccatura sopra Scivolone), di cui 4 sono nuove. Nella domenica viene invece rilevata la Ferriera del Sileggio, cavità situata sullo Zucco Sileggio, nota da sempre, ma mai rilevata. L 8 è stata realizzata una battuta sul versante NE del Pizzo dei Cich dalla Bocchetta del Roccolo al Passo di Mudrogno. Il 15 è stata effettuata una ricognizione al Sasso S. Defendente a monte della strada Parlasco Cainallo reperiti due buchi intransitabili. Nell ultima decade di Marzo sono state effettuate tre uscite di scavo a una dolina del Pizzo dei Cich (vers. NO q.1370 m). A fine mese viene organizzata un uscita nelle pareti sopra Varenna nella quale vengono visti vari ripari e un uscita lungo la forra dell Esino, nei pressi di Perledo. Aprile Il mese inizia con un uscita alla forra del Torrente Esino. Mediante alcune calate sulle pareti di roccia del canyon vengono verificati alcuni buchi, senza tuttavia scoprire nulla di nuovo. Nella terza settimana del mese si effettuano altre calate sulle pareti della forra del Torrente Esino e sul Sasso San Defendente. Ancora una volta la fatica non viene ripagata da alcuna esplorazione. Aperta la Dolina di q m (Pizzo dei Cich) cui seguono due salti in successione (sceso solo il primo). Maggio Nel primo giorno del mese vengono condotte attività di ricerca esterna. La prima, alla base delle pareti del Palone, consente il reperimento di quattro cavità nuove (Frattura della Traversata, Fessura Bagnata, Büs della Latrina, Buco dell Albero). Vengono tutte esplorate e rilevate. La più importante è la Frattura della Traversata. La seconda uscita viene effettuata in località Zucco di Manavello e consente l individuazione di alcune nuove cavità. Nello stesso fine settimana viene dedicata un uscita di due giorni alla ricerca di cavità in località Zucco del Pertusio. Vengono individuati e rilevati alcuni fenomeni di modesto sviluppo (R3, pozzetto del Pertusio, Pozzo sul sentiero per lo Zucco Portorella). Nella seconda settimana viene condotta un uscita allo Zucco di Manavello, dove vengono esplorate e rilevate quattro distinte cavità (Primo Pozzo in Fratturaccia Stretta, Secondo Pozzo in Fratturaccia Stretta, Terzo Pozzo in Fratturaccia Stretta, Quarto Pozzo in Fratturaccia Stretta). Lo stesso giorno, in collaborazione con il Gruppo di Alpinismo giovanile della Sez. del CAI di Erba, si svolge un uscita in Ferrera che vede una trentina di entusiasti partecipanti al loro primo contatto con il mondo ipogeo. Nella terza e nell ultima settimana del mese viene condotta un attività di ricerca sotto la Costa del Palone, partendo da Prato San Pietro. Non viene reperita nessuna cavità nuova. Nella terza settimana del mese viene rilevata anche una cavità già nota nei pressi della Bocchetta di Lierna e viene verificato un buco in parete sul Sasso San Defendente. Fatte tre uscite alla Frattura Fredda N.2 (Pizzo dei Cich Cima di m) per svuotare e allargare il fondo. Giugno Il primo fine settimana del mese una punta esplorativa in Mamalia consente il reperimento di un nuovo ramo e la prosecuzione dell opera di rilievo della grotta.

3 A metà del mese viene organizzata un uscita in Orione, dove viene conclusa l esplorazione di una via e rilevati 400m, quasi tutti peraltro già esplorati in passato. La settimana successiva vengono esplorate e rilevate altre quattro modeste cavità (Pozzo della Cisterna, Pozzo Metà Menardo, Pozzo dell Inculeottero e Tavanata sul sentiero) sullo Zucco di Manavello. Nell'ultimo fine settimana del mese è stata effettuata un uscita di ricognizione nella zona sopra il Rifugio Elisa e sotto le pareti del Sasso dei Carbonari, dove è stata scoperta una breve grotta (Universal Serial Büs). Domenica invece è stato arrampicato un camino nella sala di Bellaria. Nell ultima settimana di Giugno è stata condotta una breve esplorazione alla Voragine di oltre m 40 presso l Ometto del Bregai (Lo Lc 1586), sono state poi rilevate ed esplorate altre due piccole cavità (Primo Buco sotto la Voragine di 40m e Secondo Buco sotto la Voragine di 40m). Infine è stato rilevato il Cunicolo sotto l'ometto del Bregai Lo Lc 1634 e l Abisso Speleo Salmonato Lo Lc Nella prima metà del mese eseguite tre uscite alla Frattura N.2 per allargare la fessura di fondo. Nell ultima decade è ripresa la disostruzione della Frattura Fredda N.1 (bocca media) del Pizzo dei Cich. Luglio Nel primo weekend del mese viene effettuata un attività di ricerca nella zona Zucchi dei Grottoni Canalone della Neve. Vengono reperite ed esplorate due brevi cavità: Grotta Vita Spericolata e Fessura a fianco al Canalone Perfido. Il secondo giorno viene dedicato ad un uscita a Maestro Splinter e alla Grotta della Cavalla, che viene rilevata e posizionata. Nella seconda settimana vengono revisionate e rilevate 4 cavità (Lo Lc 1596, 1621, 1647, 1674). Nella terza e quarta settimana del mese vengono effettuate due uscite di esplorazione e di disarmo a Kinder dalla profondità di -560m. Alla Cima di m sono state eseguite altre due uscite di scavo alla Frattura N.2, mentre al Pizzo dei Cich è proseguito lo scavo alla bocca media della Frattura N.1, abbandonando però i lavori a causa dell instabilità del tetto. Inoltre si è ispezionata la destra idrografica della Val Busagna tra la strada e il torrente rilevando numerosi campi solcati anche profondi. Agosto Nel primo weekend in un uscita a Kinder si è esplorato un nuovo ramo, che ha superato la profondità dei -400m. Il disarmo è poi proseguito, completandolo nel primo weekend del campo estivo. Durante il campo tra il 9 e il 24 Agosto si è vista la partecipazione di circa 30 persone. È stata fatta un uscita a Topino e Le Giostre, dove sono stati esplorati circa 200m nuovi nella zona di fondo. È stata completata l esplorazione dell Abisso Speleo Salmonato (-176m) e dell Abisso Viakal. È stata rivisitata la Voragine di oltre 40m presso l Ometto del Bregai, dove si è trovata la prosecuzione. L esplorazione ha raggiunto i -291m e la grotta prosegue. È stato iniziato il riarmo dell Abisso W Le Donne e rieseguito il rilievo del tratto iniziale sino alla giunzione con I Ching. È stato portato avanti lo scavo al Buco Cavallo ma in fondo alla fessura non si nota una prosecuzione certa. Si è effettuata una battuta nella Valle il Canalone (sotto Zucchi dei Grottoni): reperito un buco di scollamento e un pozzetto che necessita di allargamento dell ingresso. Sono state revisionate e rilevate, nel caso mancasse il rilievo, le seguenti grotte: Pozzo nel Prato, Lo Lc 1979, Lo Lc 1905, Lo Lc1822, Lo Lc 1823, Lo Lc 1832, Lo Lc 1697, Lo Lc 1681, Lo Lc 1688, Lo Lc 1687, Pozzo che Dice Marzio, Lo Lc 1989, Lo Lc 1990, Arco sull'angolo sopra la 1775 Lo Lc 1778, Lo Lc 1780, Pozzo Grande Lo Lc 1782, Lo Lc 1774, Lo Lc 1787, Lo Lc 1975, Lo Lc 1690, Lo Lc 1683, Lo Lc 1682, Lo Lc 1815.

4 Contestualmente all esplorazione delle grotte si è proceduto anche a ricognizioni esterne finalizzate al reperimento di nuovi ingressi sul versante del Pizzo della Pieve, in Moncodeno e in Releccio. Sono state scoperte ed esplorate le seguenti grotte: Grotta Tutto Addosso, Grotta Battito d Ali, Cimitero delle Capre, Grotticella nel Pozzo Tagliato, Condottine in Valletta, Cimitero delle Capre, Fessura Tettonica. Rilevato il Buco sul Sentiero. L'ultimo fine settimana di agosto viene raggiunta e rilevata una nuova grotta in località Val Lavine (Grotta presso il pozzo troncato). Alla Cima di 1.356m sono state effettuate altre due uscite di scavo alla Frattura N.2. Settembre Nella prima settimana di Settembre sono state rivisitate e rilevate 4 cavità già note: Lo Lc 1721, Lo Lc 1726, Lo Lc 1981, Lo Lc Inoltre è stata esplorata un altra breve cavità (Grotta presso l Ometto di Pietra). Nella seconda settimana del mese viene fatta un uscita in Val Vacchera (comune di Varenna) per cercare di raggiungere alcuni buchi in parete. Il maltempo fa desistere nell operazione. La terza settimana del mese viene dedicata al raggiungimento di alcune finestre sul pozzo da 130m Baratro Minerali a I Ching. Il materiale viene trasportato in W Le Donne per il successivo riarmo. Nello stesso weekend viene fatta un uscita in Val Lavine, dove viene esplorata una breve grotta (Panini al Vento). La settimana successiva viene riarmata W Le Donne sino a -600m. Nel corso del mese vengono effettuate tre ulteriori uscite di scavo alla Frattura F2 della Cima di 1356m del Cich, dove al fondo è stato aperto un buco in cui le pietre cadono per diversi secondi. Purtroppo l apertura non è ancora raggiungibile a causa della ristrettezza dell ambiente. È stato anche iniziato lo scavo al lato nord della dolina di q m del Pizzo dei Cich che ora si presenta più come una fossa (dimensioni: 6 x 2 m). Ottobre Nella prima settimana del mese è stata visitata la Cantina del Rifugio Brioschi Lo Lc Purtroppo la grande quantità di neve presente quest anno ha ostruito il passaggio che portava alla prosecuzione. È stato rifatto il rilievo. Nello stesso weekend sono state visitate la Grotta Traforo Lo Lc 1686, il Secondo Buco sotto la Voragine di 40m, la Voragine di oltre 20m al termine della Val Laghetto Lo Lc 1582, la Lo Lc Purtroppo anche in questo caso non è stata trovata alcuna prosecuzione a causa dell abbondanza di neve. Della 1582 è stato rieseguito il rilievo ed è stata controllata anche una finestra poco sotto l imbocco del pozzo di accesso. Nello stesso weekend è stata tenuta un uscita in Val Lavine per controllare alcuni buchi in parete. Nel secondo weekend viene fatta un altra uscita a W Le Donne: la grotta viene riarmata sino a -700m e viene rifatto il rilievo di circa 800m. Nello stesso weekend viene revisionata la Lo Lc 1606 ed eseguito il rilievo. Sulla Cresta di Piancaformia viene anche esplorata una breve grotta. Nel terzo weekend viene fatta un uscita alla Voragine di oltre 40m presso l Ometto del Bregai, raggiungendo la profondità di -340m. Nello stesso giorno viene anche posizionato l ingresso di una nuova grotta (Pozzo del Capo). Quest ultima grotta viene esplorata nel corso del weekend successivo. Negli stessi giorni viene effettuata un uscita a W Le Donne e riarmata la grotta sino al Campo Base di -920m. È stato proseguito lo scavo nel lato nord della fossa di q.1370 m del Pizzo dei Cich; si è poi provveduto al trasporto in loco del materiale da impiegare per la protezione del pozzo. Successivamente, in un uscita alla Frattura F2 si è asportata un po di roccia per riuscire ad arrivare al buco aperto in settembre.

5 Novembre Nel secondo weekend di Novembre viene fatta un uscita di trasporto materiale all ingresso di W Le Donne. Nel quarto weekend del mese viene condotta un altra uscita al Campo Base di W Le Donne e si completa il rilievo sino a questo punto. Alla Frattura F2 è stata fatta un uscita di fotografia e misura per valutare la parte non accessibile e prosegue per 7 m verticali sondati. Alla fossa di q.1370 m del Pizzo dei Cich eliminato il masso pericolante sopra pozzo e iniziata l asportazione del materiale frantumato. Dicembre Nella seconda settimana del mese viene raggiunta una sorgente nella Val Meria sopra il Ponte di Ferro, per verificare se uscisse da una grotta. L'ultima domenica del mese è stata svolta un'uscita di carattere biospeleologico nella grotta Ferrera.

6 ATTIVITÀ DIVULGATIVA Nel corso del 2008 sono proseguiti i lavori alla realizzazione del sito del Progetto InGrigna! Sono state aggiunte diverse pagine e diverse immagini per rendere il sito sempre più interessante. Ricordiamo l indirizzo che è http//ingrigna.altervista.org Allo stesso modo è proseguito l utilizzo della lista mail su yahoo, che ha visto incrementare ulteriormente il numero degli iscritti. Nel Dicembre del 2008 ha visto la luce una nuova iniziativa informatica. Si tratta di un notiziario disponibile solo on line, dal titolo "La Grigna al contrario". Riporta brevi resoconti delle ultime attività di INGRIGNA e i progetti esplorativi in corso di realizzazione. "La Grigna al contrario" è scaricabile dal sito. Sul noto sito YouTube sono stati inseriti diversi brevi filmati girati durante le esplorazioni delle grotte della Grigna. In particolare ricordiamo svariati filmati riguardanti l abisso Kinder Brioschi, 3 filmati riguardanti Orione e un altra decina di filmati riguardanti l attività speleologica in generale. Il 22 Maggio 2008 InGrigna! ha tenuto una proiezione presso il cinema di Bellano incentrata sulle esplorazioni tenutesi in zona. Alla manifestazione hanno partecipato 210 persone, a testimonianza dell interesse della comunità locale nei confronti dell attività di InGrigna!. Il 23 Maggio 2008 presso la sede del CAI di Catania Bassani D. e Ferrario A. (due speleologi attivi all interno di InGrigna!) hanno tenuto una video proiezione riguardo alle esplorazioni effettuate in Grigna negli ultimi anni. Alla serata hanno partecipato circa 50 persone. Il 19 Luglio 2008 presso il Rifugio Bogani, Merazzi M. ha tenuto una proiezione riguardante l'attività speleologica in Grigna degli ultimi anni. Alla serata hanno partecipato circa 30 persone. Il 4 Ottobre 2008 una presentazione è stata tenuta da Maconi A. al Rifugio Brioschi. Hanno partecipato circa 40 persone. Durante il consueto Incontro Nazionale di Speleologia tenutosi a S. Omobono Terme (BG) dal 29/10 al 02/11 il Progetto InGrigna! ha organizzato uno stand espositivo per dare visione dell attività svolta. Nell ambito della manifestazione sono stati inoltre presentati due video riguardanti le principali esplorazioni effettuate negli ultimi due anni e le fasi dell esplorazioni dell abisso Kinder Brioschi. Nel corso del 2008, oltre al volume Grotte delle Grigne e del lecchese alla cui stesura hanno partecipato attivamente 12 speleologi di InGrigna!, sono state date alle stampe altre due pubblicazioni con articoli che trattano dell attività speleologica nel massiccio delle Grigne. La prima è il Grottesco, bollettino del Gruppo Grotte Milano CAI SEM. Sulla rivista sono presenti due articoli molto completi riguardo alle esplorazioni effettuate dal progetto InGrigna! negli ultimi 8 anni. La seconda è Q4000 annuario della sezione del CAI di Erba, sul quale sono presenti 3 racconti riguardanti l esplorazione di grotte dell area e un articolo di aggiornamento catastale. Teniamo a ricordare che nonostante gli sforzi compiuti per dare visibilità all attività speleologica nel massiccio delle Grigne manca tutt ora una pubblicazione specifica che raccolga i frutti dell attività speleologica di questi ultimi 10 anni.

7 ATTIVITÀ SCIENTIFICA A partire dal 2008 in Progetto InGrigna! si sta occupando della biospeleologia degli invertebrati delle grotte dell area. Infatti fino a questo momento, a parte qualche occasionale campionamento e poche righe pubblicate sulle riviste specializzate, non sono mai stati effettuati studi a tal proposito. I prelievi faunistici interessano tutta l area in questione, incluse le regioni che potremmo definire marginali. I campionamenti vengono effettuati a vista, senza l ausilio di trappole ritenute troppo invasive per il fragile ecosistema di queste grotte dalle condizioni estreme (temperature che si aggirano intorno a pochi gradi centigradi ed estrema scarsità di apporti nutrienti). Scopo di questo lavoro consiste innanzitutto nello stilare un elenco il più completo possibile delle entità biologiche che popolano le grotte della Grigna, oltre a cercare di ricostruire le catene trofiche, la distribuzione sul territorio degli organismi ipogei ed evidenziare eventuali parametri ecologici. Questa ricerca è importante perché, oltre a colmare un evidente lacuna, potrebbe riservare interessanti sorprese. Infatti durante le Glaciazioni del Quaternario la Grigna emergeva come un area rifugio (nunatak) dai ghiacciai di fondovalle. La vita allora presente fu sottoposta a lunghi periodi di isolamento che possono aver favorito, all interno delle singole specie, la formazione di razze geografiche, sottospecie o persino nuove specie derivanti da un unica progenitrice. Attualmente sono stati effettuati campionamenti nelle seguenti grotte: 1 Prudenza Sempre (Zucchi del Nevaio) 2 Mamalia (Prada) 3 Orione (Circo di Releccio) 4 Kinder Brioschi (Circo di Releccio) 5 W le Donne (Cresta di Piancaformia) 6 I Ching (Cresta di Piancaformia) 7 Voragine di oltre 40 metri (Bregai) 8 Speleo Salmonato (Bregai) 9 Viakal (Zucchi del Nevaio) 10 Topino e le Giostre (Circo di Releccio) 11 LoLc1596 (Val Laghetto) 12 Bellaria (Val Lavine) 13 Grotta presso il pozzo troncato (Val Lavine) 14 Grotta balcone con vista (Circo di Releccio) 15 Cantina del Rifugio Brioschi (Cresta di Piancaformia) 16 Voragine di oltre 20 metri (Bregai) 17 LoLc1769 (Bregai) 18 LoLc1606 (Val Laghetto) 19 Grotta del Formageè (Val Naone) 20 Grotta di Val Naone (Val Naone) 21 Pozzo Metà Menardo (Zucco di Manavello) 22 Pozzo della Cisterna (Zucco di Manavello) 23 Pozzo dell Inculeottero (Zucco di Manavello) 24 Ferrera (Val Meria)

8 Tutti gli animali campionati (un centinaio circa) sono in fase di determinazione. Molto genericamente è possibile stilare un elenco delle seguenti presenze: almeno tre philum di lepidotteri due differenti tricotteri almeno tre philum di coleotteri colevidi un unico esemplare di coleottero carabide decine di campionamenti del diplopode Polydesmus sp. 6-7 philum di opilionidi, tra cui un genere specializzato a vivere sui carsi d'alta quota una dozzina di ragni differenti due esemplari di crostacei anfipodi almeno tre diversi philum di crostacei isopodi collemboli un unico esemplare di scolopendra svariati esemplari di ditteri, sia mosche che zanzare vermi rinvenuti fino a -300 metri Alcune determinazioni vengono condotte in proprio; per il resto ci avvaliamo dell'aiuto di esperti nel settore.

9 CONCLUSIONE Hanno partecipato all attività di INGRIGNA 2008: Associazione Speleologica Comasca: 1. Bassani Daniele Gruppo Grotte Busto Arsizio: 1. Ghidelli Sandro, 2. Ghidoni Giordano, 3. Grampa Gerardo, 4. Malacrida Franco, 5. Monza Leda SCAB: 1. Gangemi Fabio Gruppo Grotte Milano: 1. Bertolini Annibale, 2. Bregani Rino, 3. Calise Maurizio, 4. Corengia Davide, 5. Cozzi Alberto, 6. Ferrero Luca, 7. Maconi Andrea, 8. Mandracchia Virginia, 9. Mazzola Marialaura, 10. Nava Valeria, 11. Palazzo Benedetta, 12. Ratti Fosco Gruppo Grotte Saronno: 1. Ferrario Andrea, 2. Montini Gabriele, 3. Uboldi Margherita Gruppo Speleologico Le Nottole 1. Gerosa Massimiliano, 2. Mangiagalli Cesare, 3. Sassi Marzia Speleo Club Erba: 1. Aimar Luana, 2. Civillini Carlo, 3. Colombo Angelo, 4. Corvi Marco, 5. Figini Daniele, 6. Lanzini Stefano,

10 7. Manzi Tiziano, 8. Marieni Alessandro, 9. Merazzi Adolfo, 10. Merazzi Marzio, 11. Montrasio Damiano, 12. Pescialli Lorenzo, 13. Premazzi Antonio, 14. Scordia Micaela, 15. Venturini Alessio, 16. Vercesi Matteo Speleo Club Orobico: 1. Merisio Rosi Speleo Club Romano di Lombardia 1. Bonetti Franco, 2. Krsjak Eubomir, 3. Rinaldi Alessandro Speleo Club Valceresio 1. Nardini Stefano, 2. Neri Valentina, 3. Tomasi Ferruccio In totale hanno dunque partecipato all attività del 2008: 1 10 diversi gruppi speleologici, 2 48 persone diverse.

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it Lombardia Run The Top TRAIL DELLE GRIGNE Guida e GPS www.regione.lombardia.it Lunghezza: 19 km Dislivello: 1900 m D+ Tecnicità: percorso che prevede alcuni tratti attrezzati sia in salita che in discesa.

Dettagli

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno Il Cornizzolo da Civate Zona Prealpi Lombarde Triangolo Lariano Corni di Canzo Tipo itinerario Ad anello Difficoltà E (per Escursionisti) Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero

Dettagli

EISRIESENWELT Scienza

EISRIESENWELT Scienza EISRIESENWELT Scienza 1. Come si è formata la grotta Eisriesenwelt La maggioranza delle grotte presenti nella regione alpina si trovano nelle montagne calcaree, a differenza delle grotte formatesi tramite

Dettagli

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI La partenza è da Villagrande di Tornimparte (880 m s.l.m.) lungo la strada provinciale SP1 Amiternina; dopo 400 metri circa in falsopiano svoltare a sinistra

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO. > sezione di jesi <

CLUB ALPINO ITALIANO. > sezione di jesi < CLUB ALPINO ITALIANO > sezione di jesi < P R O G R A M M A 2015 a t t i v i t à > S E Z I O N E D I J E S I < sede Piazza della Repubblica, 11c _ Jesi (an) tel. 0731 4289 orario mercoledì h. 18.30_20.00

Dettagli

Monte Pisanino. Descrizione del percorso

Monte Pisanino. Descrizione del percorso Monte Pisanino Galleria Cave Scaglia Pizzo Altare Pizzo Maggiore Foce Dell Altare Canale Delle Rose Cresta Sommitale Monte Pisanino Vetta Monte Pisanino Data Escursione: 30 agosto 2013 Località: Alpi Apuane

Dettagli

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g È una sgambata di oltre 15 km... lunga, non difficile, ma che richiede comunque una buona perseveranza...

Dettagli

TURISMO ATTIVO Seminario tecnico regionale

TURISMO ATTIVO Seminario tecnico regionale Focus sul Mercato Outdoor/Roccia La pratica di sport outdoor su roccia (arrampicata e canyoning) nasce da tradizioni dell arco alpino e, solo negli ultimi 10/15 anni inizia a diffondersi nel resto d Europa.

Dettagli

PROGRAMMA GITE ANNO 2011

PROGRAMMA GITE ANNO 2011 CAI SAT PROGRAMMA GITE ANNO 2011 GENNAIO Venerdì 14 Domenica 16 Sabato 22 Sabato 29 Domenica 30 Domenica 30 SERATA NEVE E VALANGHE CIASPOLADA + DIMOSTRAZIONE SOCCORSO ASSEMBLEA ORDINARIA ALLE ORE 20.30,

Dettagli

Ubicazione Generale. Area geografica: CARSO TRIESTINO Provincia: TRIESTE Località: 109044 SAN GIOVANNI AL TIMAVO

Ubicazione Generale. Area geografica: CARSO TRIESTINO Provincia: TRIESTE Località: 109044 SAN GIOVANNI AL TIMAVO N Catasto : 1289 / 4229 VG Nome: 1 GROTTA DI COISCE 2 GROTTA DI KOHISCE Sigla: Ubicazione Generale Area geografica: CARSO TRIESTINO Provincia: TRIESTE Località: Altezza (m): 0 Dislivello (m): 24 Profondita

Dettagli

CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra

CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra il Consorzio di gestione del Parco regionale delle Orobie Bergamasche, di seguito

Dettagli

SWEET HOME MANGIATOIE E NIDI PER UCCELLI

SWEET HOME MANGIATOIE E NIDI PER UCCELLI HOME SWEET HOME MANGIATOIE E NIDI PER UCCELLI SCUOLA PRIMARIA «SANTORRE DI SANTAROSA» SAVIGLIANO CLASSE 2^C TEMPO PIENO a.s. 2014-2015 Insegnanti: Giordano Alessandra e Testa Tiziana LEGGIAMO INSIEME

Dettagli

INAUGURAZIONE SEZIONE GEOLOGICA

INAUGURAZIONE SEZIONE GEOLOGICA Museo Archeologico della Pietra Ollare del Parco Nazionale Val Grande INAUGURAZIONE SEZIONE GEOLOGICA Malesco, sabato 19 ottobre 2013 Creazione di un percorso per la valorizzazione dei fenomeni geologici

Dettagli

Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info www.guidemonterosa.info. Gressoney, la valle del Lys e il Monte Rosa

Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info www.guidemonterosa.info. Gressoney, la valle del Lys e il Monte Rosa SOCIETA DELLE GUIDE DI GRESSONEY Sede legale: Località Tache 11020 Gressoney-La-Trinité (Ao) Sede ufficio: Località Lago Gover 11025 Gressoney-Saint-Jean (Ao) Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info

Dettagli

Sentiero dei Quattro Parchi della Brianza

Sentiero dei Quattro Parchi della Brianza CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com e-mail: cea-arcore@libero.it Sentiero dei Quattro Parchi della Brianza Sabato 27 ottobre

Dettagli

Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo

Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo Sentiero Attrezzato EEA / F, per escursionisti esperti con attrezzatura / facile, nella zona dell Altissimo

Dettagli

Sulcis Iglesiente mare, miniere e marinai

Sulcis Iglesiente mare, miniere e marinai Sulcis Iglesiente mare, miniere e marinai Testo, foto e video di Carlo Piccinelli Italia, Sardegna, Sulcis Iglesiente. 1/21 Sardegna S/W N E 39 10 10 N 8 31 37 E Mare e miniere, due estremi che si incontrano

Dettagli

Sentiero Busatte Tempesta da Torbole sul Garda

Sentiero Busatte Tempesta da Torbole sul Garda Sentiero Busatte Tempesta da Torbole sul Garda Escursione T / Turistica, molto panoramica, a bassa quota, su comodo sentiero, lungo la riviera Orientale del Lago di Garda Trentino, partenza da Torbole.

Dettagli

GRUPPO ROCCIA SU DRET

GRUPPO ROCCIA SU DRET GRUPPO ROCCIA SU DRET C H I S I A M O Il gruppo roccia Su Dret fa attività da oltre una decina d anni e conta ad oggi una cinquantina di associati. L attività del gruppo è rivolta a chi arrampica in montagna,

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo Allegato n 9 PIANO DIDATTICO CORSI DI FORMAZIONE E VERIFICA PER ACCOMPAGNATORI DI ESCURSIONISMO AE 1 LIVELLO STRUTTURA DEI CORSI (Art. 22) I corsi

Dettagli

L archeologia del sottosuolo. Ricerche di Speleologia in Cavità Artificiali in Italia

L archeologia del sottosuolo. Ricerche di Speleologia in Cavità Artificiali in Italia F.N.C.A. Federazione Nazionale Cavità Artificiali www.fnca.teses.net L archeologia del sottosuolo. Ricerche di Speleologia in Cavità Artificiali in Italia a cura di: Matteo Grimoldi e Gianluca Padovan

Dettagli

Locarno, 8 marzo 2012. Al Consiglio Comunale. L o c a r n o

Locarno, 8 marzo 2012. Al Consiglio Comunale. L o c a r n o M.M. no. 90 concernente la richiesta di un credito di Fr. 25'000.00 per lavori di consolidamento delle scarpate e delle opere murarie a secco del terreno al mappale 049 RFD Locarno, quale il vigneto a

Dettagli

LE MINERALIZZAZIONI SECONDARIE NELLA GROTTA DEL FUMO (ERUZIONE ETNEA DEL 1991/93)

LE MINERALIZZAZIONI SECONDARIE NELLA GROTTA DEL FUMO (ERUZIONE ETNEA DEL 1991/93) LE MINERALIZZAZIONI SECONDARIE NELLA GROTTA DEL FUMO (ERUZIONE ETNEA DEL 1991/93) Antonio Marino Centro Speleologico Etneo, via Cagliari 15-95127 Catania, Italia Riassunto La Grotta del Fumo, parte iniziale

Dettagli

Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni. Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni

Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni. Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni Programma inverno 2014/15 Attività per tutta la famiglia. Limite età bimbi Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni ACTIVITY

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m) Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m) Dal rifugio Fanes al Ju de Limo ed al lago. La si svolta a sinistra (est) su un sentiero evidente, però non numerato,

Dettagli

FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA Commissione Catasto

FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA Commissione Catasto FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA Commissione Catasto CORSO DI CARTOGRAFIA E POSIZIONAMENTO GROTTE 29 30 maggio 2010 IL DISEGNO DELLE GROTTE PREMESSA Il rilievo di una grotta è destinato ad essere utilizzato

Dettagli

MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA

MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO *** Su concessione dell Archivio storico del Comune di Cortina d Ampezzo 1915 2015 CENTENARIO GRANDE

Dettagli

Monte Moregallo e Grigna Meridionale

Monte Moregallo e Grigna Meridionale Monte Moregallo e Grigna Meridionale TERZA USCITA CdA 2013 Sabato 1 e Domenica 2 Giugno APPUNTAMENTO Sono previsti due possibili appuntamenti per sabato (si consiglia il primo in caso di meteo incerto)

Dettagli

I MARMI DI ROCCA BIANCA

I MARMI DI ROCCA BIANCA I MARMI DI ROA BIANA SE Rocca Bianca Risalendo la Val Germanasca, fin dai primi chilometri, è possibile vedere davanti a sé FAGLIA MIASISTO A GRANATO (guardando quindi verso S), la parete nord-orientale

Dettagli

ITINERARIO 6. LE MARINE DI GAGLIANO DEL CAPO Baia del Ciolo, Marina di Novaglie

ITINERARIO 6. LE MARINE DI GAGLIANO DEL CAPO Baia del Ciolo, Marina di Novaglie ITINERARIO 6 LE MARINE DI GAGLIANO DEL CAPO Baia del Ciolo, Marina di Novaglie LA BAIA DEL CIOLO La Baia del Ciolo è un piccolo fiordo molto frequentato durante il periodo estivo. Affacciandosi dall alto

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO PROGRAMMA DELLE ESCURSIONI SEZ. DI GUARDIAGRELE FONDATA NEL 1953

CLUB ALPINO ITALIANO PROGRAMMA DELLE ESCURSIONI SEZ. DI GUARDIAGRELE FONDATA NEL 1953 CLUB ALPINO ITALIANO SEZ. DI GUARDIAGRELE FONDATA NEL 1953 PROGRAMMA DELLE ESCURSIONI 2015 Club Alpino Italiano - Sezione di Guardiagrele - Fondata nel 1953 1 Gennaio 2015 4 Gennaio 2015 XIII Edizione

Dettagli

Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco

Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco Via Alpinistica PD / Poco Difficile, con passaggi su roccia di I, II e III grado (II obbligatorio) che conduce alla cima del Monte Baone (480). Descrizione

Dettagli

PROGRAMMA SETTIMANALE ACTIVE-NATURA

PROGRAMMA SETTIMANALE ACTIVE-NATURA ------------------------------------------------------------------------ PROGRAMMA SETTIMANALE ACTIVE-NATURA ------------------------------------------------------------------------ Domenica 10.00-12.00

Dettagli

Sindaci di Castel San Pietro. Municipi

Sindaci di Castel San Pietro. Municipi Sindaci di Castel San Pietro 1868-1877 Prada Alessandro 1877-1898 Pozzi Angelo 1898-1910 Prada Alessandro 1910-1919 Prada Francesco 1919-1920 Bernasconi Erennio 1920-1924 Bernasconi Mario (avv.) 1924-1928

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

AGOSTO 2015 SABATO 8 AGOSTO. ore 14.00 18.00. @ 14.30: visita guidata alla scoperta del Parco. Attività per tutti

AGOSTO 2015 SABATO 8 AGOSTO. ore 14.00 18.00. @ 14.30: visita guidata alla scoperta del Parco. Attività per tutti AGOSTO 2015 I N G R E S S O G R A T U I T O SABATO 8 AGOSTO @ 16.30: A come acqua. SABATO 1 AGOSTO @ 16.30: Caccia al tesoro nel Parco. DOMENICA 9 AGOSTO @ 16.30: Esperimenti magici. DOMENICA 2 AGOSTO

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo PIANO DIDATTICO Allegato n 9 CORSI DI FORMAZIONE E VERIFICA PER ACCOMPAGNATORI DI ESCURSIONISMO 1 LIVELLO AE/AC STRUTTURA DEI CORSI (Art. 22) I corsi

Dettagli

Neve Valanghe 2 -comportamento e riduzione del rischio

Neve Valanghe 2 -comportamento e riduzione del rischio Neve Valanghe 2 -comportamento e riduzione del rischio ARVA Apparecchio di ricerca in valanga È il dispositivo di sicurezza più importante dello scialpinista? Avere o non avere l ARVA durante la gita modifica

Dettagli

ORGANICO ACCOMPAGNATORI

ORGANICO ACCOMPAGNATORI ORGANICO ACCOMPAGNATORI COTTARELLI IRIS FEDRIGA MICHELE SANZOGNI DAVIDE SCALVINONI VANNA FRANZONI LUIGI BAISINI PAOLO BARBIERI GIOVANNI RE MICHELE MARTINELLI CARLO RE GRAZIANO FRANZONI VALENTINO FIORA

Dettagli

REGOLAMENTO PREMIO LETTERARIO EUGENIO CORTI

REGOLAMENTO PREMIO LETTERARIO EUGENIO CORTI REGOLAMENTO PREMIO LETTERARIO EUGENIO CORTI 1. Fondazione Costruiamo il Futuro indice il Premio Letterario Eugenio Corti, un concorso letterario e artistico, per la produzione di elaborati inediti.. Possono

Dettagli

Ferrata Monte Albano Ottorino Marangoni 2014, Mori

Ferrata Monte Albano Ottorino Marangoni 2014, Mori Ferrata Monte Albano Ottorino Marangoni 2014, Mori Via Ferrata TD / Molto Difficile, saliremo con la nuova versione 2014 della ferrata fino ai prati di Zèle (600), ritorneremo con comodo sentiero. Descrizione

Dettagli

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso 1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I Öberst, Obere Obisellalm 10,8 km 5.00 ore 1392 m 810 m 2160 m giu. ott. 26 Obere Obisellalm Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago Öberst Vernuer

Dettagli

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30. Itinerari 1) GOUTA: boschi di conifere, prati, quota 1.100 m Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Dettagli

<> 26 giugno 2 luglio 2010

<<Itinerari sul filo della memoria: la prima guerra mondiale in Vallarsa (TN)>> 26 giugno 2 luglio 2010 26 giugno 2 luglio 2010 UNA SETTIMANA EMOZIONANTE DI ESCURSIONI NEL TRENTINO PER GLI AMANTI DEL CAMMINO LUNGO SENTIERI DI

Dettagli

Osservatorio Meteorologico Rifugio Fiori del Baldo 1850 metri - Monte Baldo Verona

Osservatorio Meteorologico Rifugio Fiori del Baldo 1850 metri - Monte Baldo Verona Osservatorio Meteorologico Rifugio Fiori del Baldo 1850 metri - Monte Baldo Verona La sicurezza viene dal cielo www.meteomontebaldo.it L Osservatorio meteorologico Rifugio Fiori del Baldo é situato a 1850

Dettagli

LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini

LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini La distanza di quota tra isoipse è costante e prende il nome di EQUIDISTANZA. Generalmente il valore dell

Dettagli

Sistemi Informativi Territoriali. Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov

Sistemi Informativi Territoriali. Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov Sistemi Informativi Territoriali Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov Nozioni di Cartografia Esempi di lettura di carte Tratto da La lettura delle carte geografiche di Aldo Sestini Firenze, 1967 1

Dettagli

MONTAGNAUISP - TUTTI IN PARADISO

MONTAGNAUISP - TUTTI IN PARADISO MONTAGNAUISP - TUTTI IN PARADISO Settimana di sport invernali nel Parco Nazionale del Gran Paradiso Noasca, Valle dell Orco 20-27 febbraio 2011 Brevemente l antefatto... Nell ambito delle attività della

Dettagli

Visita geologica al Parco delle Acque Minerali di Imola

Visita geologica al Parco delle Acque Minerali di Imola Visita geologica al Parco delle Acque Minerali di Imola Giovedì 24 ottobre alle 10:00 ci siamo recati al Parco delle Acque Minerali per studiarne la geologia. Quando siamo arrivati, un geologo ci ha accolto

Dettagli

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi...

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi... GLI APPENNINI Gli Appennini sono una catena montuosa che si estende da Nord a Sud per circa 1400 chilometri lungo la penisola italiana. Le montagne degli Appennini sono montagne meno alte di quelle delle

Dettagli

ACTIVITY ESTATE 2012 DAL 18 GIUGNO ALLʼ 8 SETTEMBRE

ACTIVITY ESTATE 2012 DAL 18 GIUGNO ALLʼ 8 SETTEMBRE ACTIVITY ESTATE 2012 DAL 18 GIUGNO ALLʼ 8 SETTEMBRE LUNEDIʼ Molveno h. 9.30 / 12.00 Passeggiata: ai piedi delle Dolomiti Patrimonio dellʼumanità Passeggiata per tutti alla scoperta della valle delle Seghe,

Dettagli

Bosco di Smerillo Via A. C. Nobili, 11-63856 Smerillo (FM) Tel. 0734.79423 - email. info@smerillo.com - web. www.smerillo.com

Bosco di Smerillo Via A. C. Nobili, 11-63856 Smerillo (FM) Tel. 0734.79423 - email. info@smerillo.com - web. www.smerillo.com Centro di Educazione Ambientale Bosco di Smerillo Via A. C. Nobili, 11-63856 Smerillo (FM) Tel. 0734.79423 - email. info@smerillo.com - web. www.smerillo.com P resentazione Il CEA di Smerillo nasce nel

Dettagli

Divertiamoci in Carnia

Divertiamoci in Carnia Approccio all arrampicata e alle vie ferrate per bambini e genitori Esperienza unica per avvicinarsi al mondo dell arrampicata in montagna con ascensioni in completa sicurezza seguiti da guide esperte.

Dettagli

L AREA MARINA PROTETTA DEL PLEMMIRIO: LOCALITÀ FANUSA MILOCCA- TERRAUZZA- TONNARA VERSANTE SUD. Accessi al mare dal n. 01 al n. 21

L AREA MARINA PROTETTA DEL PLEMMIRIO: LOCALITÀ FANUSA MILOCCA- TERRAUZZA- TONNARA VERSANTE SUD. Accessi al mare dal n. 01 al n. 21 L AREA MARINA PROTETTA DEL PLEMMIRIO: LOCALITÀ FANUSA MILOCCA- TERRAUZZA- TONNARA VERSANTE SUD Accessi al mare dal n. 01 al n. 21 ZONA SUD N. SBOCCO LOCALITÀ ZONA VIA Praticabilità Attività 01S Fanusa

Dettagli

Attività e Programma 2014

Attività e Programma 2014 Attività e Programma 2014 Club Alpino Italiano - Sezione di Parabiago Con il patrocinio del Comune di Parabiago CONSIGLIO DIRETTIVO 2013 / 2014 Presidente: Vice Presidente: Segretaria: Consiglieri: Tesoriere:

Dettagli

TROFEO TRADE OFF & VALSUGANA VETRI s.n.c. Passo Brocon - Marande

TROFEO TRADE OFF & VALSUGANA VETRI s.n.c. Passo Brocon - Marande PORTE 29 ORA DI 14:00 METEO : NUVOLOSO NEVE : COMPATTA TEMPERATURA P : 1 TEMPERATURA : 3 Super Baby Maschile 1 2 LICIARDIELLO FILIPPO 2008 SC TEZZE 1:41.09 2 1 D'INCA' LORENZO 2009 SC STRIGNO 2:52.69 1:11.60

Dettagli

Progetto Life+ 08 NAT/IT/000369 Gypsum - Azione C1 Chiusura di grotte naturali e di cavità artificiali ad esse connesse

Progetto Life+ 08 NAT/IT/000369 Gypsum - Azione C1 Chiusura di grotte naturali e di cavità artificiali ad esse connesse Progetto Life+ 08 NAT/IT/000369 Gypsum - Azione C1 Chiusura di grotte naturali e di cavità artificiali ad esse connesse RELAZIONE CONCLUSIVA PREMESSA L obiettivo del progetto LIFE Gypsum è la Tutela e

Dettagli

CONCA AQUILANA DA CAPRICCHIA AL MONTE GORZANO. MONTE CAPPUCCIATA (dal Rifugio Ricotta) CASALE SAN PIETRO ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE DEI SENTIERI

CONCA AQUILANA DA CAPRICCHIA AL MONTE GORZANO. MONTE CAPPUCCIATA (dal Rifugio Ricotta) CASALE SAN PIETRO ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE DEI SENTIERI FEBBRAIO 2015 1 Febbraio 2015 CONCA AQUILANA Percorso: Assergi, Abbazia dei Santi Crisante e Daria, Fonte Vecchia di Filetto, Filetto, Camarda, Assergi. Durata: ore 5 Dislivello: m 460 Coordinatore: Luciano

Dettagli

1 di 8 28/08/2012 8.07

1 di 8 28/08/2012 8.07 1 di 8 28/08/2012 8.07 cerca nel sito... - cerca per Comune - Cerca con Google Sei il visitatore n 76.730.317 Il primo giornale online della provincia di Lecco redazione@merateonline.it per la tua pubblicità

Dettagli

Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e di Arrampicata Libera Cosimo Zappelli Sezioni C.A.I. M. Bacci Viareggio - E.

Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e di Arrampicata Libera Cosimo Zappelli Sezioni C.A.I. M. Bacci Viareggio - E. Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e di Arrampicata Libera Cosimo Zappelli Sezioni C.A.I. M. Bacci Viareggio - E. Bertini Prato La parola chiave in montagna è Sicurezza 2 Materiale I cordini e i

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Biodiversità. Università di Roma Tor Vergata

Biodiversità. Università di Roma Tor Vergata Il Network Nazionale della Biodiversità Valerio Sbordoni Dipartimento di Biologia, Università di Roma Tor Vergata Sistema Ambiente 2010 Il Network Nazionale della Biodiversità (NNB) nasce come progetto

Dettagli

GUIDA NATURALISTICA La Lomellina, agricoltura e natura come conoscenza

GUIDA NATURALISTICA La Lomellina, agricoltura e natura come conoscenza GUIDA NATURALISTICA La Lomellina, agricoltura e natura come conoscenza ECOLOGIA I 9 marzo 2013 Mariella Nicastro Parco Regionale della Valle del Lambro CHE COS E L ECOLOGIA Se lo chiedete a tre professori,

Dettagli

26. CAMPIONATO REGIONALE AMATORIALE DI SCI ALPINO VIGILI DEL FUOCO SLALOM GIGANTE CLASSIFICA UFFICIALE

26. CAMPIONATO REGIONALE AMATORIALE DI SCI ALPINO VIGILI DEL FUOCO SLALOM GIGANTE CLASSIFICA UFFICIALE CATEGORIA A 1 47 BELLANDRINO Mattia 1987 COMA COMANDO SONDRIO 37.39 2 44 TRENTIN Davide 1983 COMA COMANDO LECCO 39.53 3 42 FANCHI Stefano 1980 COMA COMANDO SONDRIO 45.51 4 39 GEROSA Alfonso 1975 COMA COMANDO

Dettagli

COMUNE DI S AN G I O V AN N I I N P E R S I C E T O CONSULTA DI FRAZIONE BUDRIE-CASTAGNOLO-TIVOLI

COMUNE DI S AN G I O V AN N I I N P E R S I C E T O CONSULTA DI FRAZIONE BUDRIE-CASTAGNOLO-TIVOLI COMUNE DI S AN G I O V AN N I I N P E R S I C E T O CONSULTA DI FRAZIONE BUDRIE-CASTAGNOLO-TIVOLI Segreteria della Consulta tel 051/6812708 - fax 051/6812759 - e mail: rmanganelli@comunepersiceto.it sito

Dettagli

MOVE CAMP Camp di arrampicata sportiva dal 19 al 26 luglio 2014

MOVE CAMP Camp di arrampicata sportiva dal 19 al 26 luglio 2014 MOVE CAMP Camp di arrampicata sportiva dal 19 al 26 luglio 2014 Durante questo camp imparerai ad arrampicare autonomamente e da primo in cordata presso palestre e pareti di roccia. Inoltre apprenderai

Dettagli

Distelgrube Faltmaralm

Distelgrube Faltmaralm 7 Valle di Pfelders 36 Distelgrube Faltmaralm Paesaggio tipico di alta montagna e malga Pfelders C B A Pfelders 7 Faltmaralm, Bergkristall poca carta Kompass 044 14,5 km 5.30 ore 1550 m 900 m 2388 m lug.

Dettagli

A NUMERAZIONE DEI SENTIERI

A NUMERAZIONE DEI SENTIERI ALLEGATI ALLA LEGGE SUI SENTIERI Allegato A NUMERAZIONE DEI SENTIERI Cartografia della Regione Calabria in scala 1:200.000 con indicazione dei settori relativi alla pianificazione numerale dei sentieri

Dettagli

S T U D I O A S S O C I A T O

S T U D I O A S S O C I A T O G EOSFERA S T U D I O A S S O C I A T O DI G E O L O G I A INFORMAZIONI GENERALI Nome geosfera Studio Associato di Geologia di Ferruccio Tomasi, Andrea Guido Alessandro Strini Data di fondazione 19 Gennaio

Dettagli

Sezione di Avezzano. via G. Mazzini n. 32 Cap 67051 C.P. 284 Tel.333-5720691 www.caiavezzano.org avezzano@cai.it

Sezione di Avezzano. via G. Mazzini n. 32 Cap 67051 C.P. 284 Tel.333-5720691 www.caiavezzano.org avezzano@cai.it Sezione di Avezzano via G. Mazzini n. 32 Cap 67051 C.P. 284 Tel.333-5720691 www.caiavezzano.org avezzano@cai.it Sentieri del Parco Naturale Regionale Sirente Velino curati dalla sezione di Avezzano I SENTIERI

Dettagli

COMITATO ADOTTA UN TERRAZZAMENTO

COMITATO ADOTTA UN TERRAZZAMENTO COMITATO ADOTTA UN TERRAZZAMENTO IN CANALE DI BRENTA STATUTO PRESENTAZIONE E FINALITÀ Il Comitato Adotta un terrazzamento in Canale di Brenta si forma a partire dalla convinzione che il processo di abbandono

Dettagli

ESCURSIONI AL CHIARO DI LUNA 2015

ESCURSIONI AL CHIARO DI LUNA 2015 ESCURSIONI AL CHIARO DI LUNA 2015 Quando il giorno sembra ormai volto al termine, quando tutto sembra tacere e scomparire nell oscurità, c è un mondo che si risveglia e che si anima sotto il cielo stellato

Dettagli

FESTIVAL DELLE ALPI DI LOMBARDIA

FESTIVAL DELLE ALPI DI LOMBARDIA FESTIVAL DELLE ALPI DI LOMBARDIA...e della sua gente, delle tradizioni,della cultura e del turismo I Edizione 24-26 giugno 2011 Comitato organizzatore Ufficio stampa Segreteria organizzativa: Via Zelasco1-24122

Dettagli

ALPINISMO / ESCURSIONISMO

ALPINISMO / ESCURSIONISMO ALPINISMO / ESCURSIONISMO TRAVERSATA DEL MONTE CARSO (Trieste) ESCURSIONE AL MONTE SAN LEONARDO (Trieste) IL DUCA DEGLI ABRUZZI ALPINISTA RUAPEHU - Ghiaccio e fuoco in Nuova Zelanda VAL ROSANDRA SCONOSCIUTA

Dettagli

Rondoni MONUMENTI VIVI

Rondoni MONUMENTI VIVI Rondoni! Ornitho.it un mezzo potente ed unico per costituire una raccolta dati sui rondoni, in particolare sulla loro migrazione e sulla localizzazione delle colonie. Vi proponiamo ora di arricchire le

Dettagli

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso. 18 Rifugio Nuvolau, 2575 m ca. 4 ½ ore 870 m 870 m ca. 4 ½ ore località Ponte di Rù Bianco, strada del passo Falzarego, 1732 m Ra Gusela Passo Giau Rif. Nuvolau Al nido d aquile dal panorama mozzafiato

Dettagli

Assemblea Ordinaria Scuola Nazionale di Speleologia (19 maggio)

Assemblea Ordinaria Scuola Nazionale di Speleologia (19 maggio) Club Alpino Italiano Scuola Nazionale di Speleologia Gruppo Speleologico Valtiberino CAI Sansepolcro Costacciaro 17-18 - 19 maggio 2013 Assemblea Ordinaria Scuola Nazionale di Speleologia (19 maggio) La

Dettagli

IL CANYONING AMBIENTI MOZZAFIATO

IL CANYONING AMBIENTI MOZZAFIATO IL CANYONING Canyoning significa percorrere a piedi un torrente racchiuso in una gola generalmente inaccessibile se non utilizzando le specifiche tecniche previste da questa emergente disciplina sportiva.

Dettagli

Proposta. Gita Scolastica Nel Parco Nazionale d Abruzzo Molise con attività di Animazione ed Educazione Ambientale

Proposta. Gita Scolastica Nel Parco Nazionale d Abruzzo Molise con attività di Animazione ed Educazione Ambientale Proposta Gita Scolastica Nel Parco Nazionale d Abruzzo Molise con attività di Animazione ed Educazione Ambientale INDICE Premessa L offerta: descrizione L offerta: preventivo di spesa Come arrivare e come

Dettagli

GINNASIO. Liceo Statale "A. Aprosio" Ventimiglia CORSI DI RECUPERO ESTIVI 2013 a.s. 2012/13

GINNASIO. Liceo Statale A. Aprosio Ventimiglia CORSI DI RECUPERO ESTIVI 2013 a.s. 2012/13 GINNASIO LATINO (aula 1) GRECO (aula 1) LATINO (aula 2) GRECO (aula 1) prof.ssa DELPINI prof.ssa RISUCCI prof.ssa FERRERO prof.ssa DELPINI 2/7-4/7-9/7-12/7 1/7-3/7-8/7-10/7 1/7-3/7-8/7-10/7 2/7-4/7-9/7-11/7

Dettagli

V Milano Sport Diving Meeting

V Milano Sport Diving Meeting sabato 23 maggio 205 20-99 Base Femmine Risultato dettagliato 6.3.3. Tuffo Altezza Coe G G2 G3 G4 G5 G6 G7 Totale Punti Punti Pen Soldini, Teresa (994) -- Cozzi 40C Tuffo ritornato,4 7,0 7,5 8,0 22,5 3,50

Dettagli

Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore Pagina 1 Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore Scheda informativa Punto di partenza: Arrone Distanza da Roma : 110 km Lunghezza: 22 km Ascesa totale: 530 m Quota massima:

Dettagli

Il Progetto LIFE+ del mese

Il Progetto LIFE+ del mese Il Progetto LIFE+ del mese LIFE11 NAT/IT/000252 Beneficiario coordinatore: Corpo Forestale dello Stato Ufficio Biodiversità Project manager: Franco Mason E-mail: franco.mason.cnbfvr@gmail.com Sito web:

Dettagli

Attività 27 Agosto_2 Settembre 2012

Attività 27 Agosto_2 Settembre 2012 Attività 27 Agosto_2 Settembre 2012 Martedì 28 Agosto 2012 Mercato settimanale in Piazza Galimberti e lungo tutta la storica Via Roma. Appuntamento imperdibile per fare dello shopping e con l occasione

Dettagli

Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco,

Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco, Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco, dalla vita quotidiana alle usanze funerarie. Orario di apertura:

Dettagli

FAUNA SELVATICA E INFRASTRUTTURE LINEARI

FAUNA SELVATICA E INFRASTRUTTURE LINEARI AREA: 4 DENOMINAZIONE: AMAZAS 2 (CARTA 6) DESCRIZIONE: La S.S. 24 separa una pineta di pino silvestre a monte da una fascia di arbusteto montano a valle entro cui scorre la Dora Riparia. Sopra la pineta,

Dettagli

Scialpinismo nelle Dolomiti

Scialpinismo nelle Dolomiti 70 itinerari Bacci 76 itinerari Cauz Kehrer Stauder Willeit Zangrando Ulrich Kössler Scialpinismo nelle Dolomiti Scialpinismo per principianti Dalle Tre Cime a Cortina, Fanes e Puez fino al Civetta Alto

Dettagli

CAI S.Donà e Treviso Scuole Alpinismo e Scialpinismo

CAI S.Donà e Treviso Scuole Alpinismo e Scialpinismo CAI S.Donà e Treviso Scuole Alpinismo e Scialpinismo Valanga = massa di neve, piccola o grande che sia, in movimento lungo un pendio (definizione AINEVA). A. La zona di distacco è il luogo dove prende

Dettagli

Vie Normali. www.vienormali.it PRESENTAZIONE DI VIENORMALI.IT

Vie Normali. www.vienormali.it PRESENTAZIONE DI VIENORMALI.IT Vie Normali www.vienormali.it PRESENTAZIONE DI VIENORMALI.IT VieNormali.it è un portale della montagna attivo dal 2005 dedicato alle relazioni di vie normali e scalate a centinaia di cime di Alpi e Dolomiti,

Dettagli

Class Meteo Vesuvio: film fratelli Lumière proiettato al Museo Osservatorio Vesuviano

Class Meteo Vesuvio: film fratelli Lumière proiettato al Museo Osservatorio Vesuviano Home Page Class Meteo Aggiungi località+ Mi piace 2,6mila Segui 2 Class Meteo su YouTube Class Meteo Italia [classmeteo.it] Stati Uniti (Inglese) Stati Uniti (Spagnolo) UK & Irlanda (Inglese) Francia (Francese)

Dettagli

ARQUA PETRARCA BAONE

ARQUA PETRARCA BAONE ARQUA PETRARCA PARCHEGGIO VIA VALLI Posta su un pendio in prossimità del parcheggio ai piedi delle mura del comune di Arquà Petrarca dove si trova un percorso pedonale pavimentato in trachite con alberature

Dettagli

LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE Alla fine del 1700 in Inghilterra c è un grande sviluppo dell industria. Gli inventori costruiscono delle macchine per lavorare il cotone. Le macchine fanno in poco tempo e in

Dettagli

Istituto di Ricerche Storiche e Archeologiche di Pistoia

Istituto di Ricerche Storiche e Archeologiche di Pistoia Istituto di Ricerche Storiche e Archeologiche di Pistoia Con la presente siamo ad inviarvi informazioni riguardanti la nostra rete museale, gestita dall Istituto di Ricerche Storiche e Archeologiche di

Dettagli

LA DIVERSITÀ BIOLOGICA

LA DIVERSITÀ BIOLOGICA LA DIVERSITÀ BIOLOGICA Partiamo da noi Cosa conosco di questo argomento? Cosa si intende con biodiversità? Ma quante sono le specie viventi sul pianeta? ancora domande Come mai esistono tante diverse specie

Dettagli

PRIMATI A.S. SOTTOSOPRA NUOTO MASTER BRINDISI VASCA LUNGA - aggiornato al 20/04/2015

PRIMATI A.S. SOTTOSOPRA NUOTO MASTER BRINDISI VASCA LUNGA - aggiornato al 20/04/2015 MASTER 25-29 GIOVE VINCENZO Riccione (Campionati Italiani) 26/06/2009 25.85 50 SL DE MATTEIS FEDERICA Napoli (Trofeo Il Gabbiano) 09/06/2013 33.69 TEDESCO ALESSIO Chianciano Terme (Camp. Italiani) 01/07/2007

Dettagli

Tecniche di Assicurazione: confronto tra classica e ventrale

Tecniche di Assicurazione: confronto tra classica e ventrale Club Alpino Italiano Commissione Centrale Materiali e Tecniche Tecniche di Assicurazione: confronto tra classica e ventrale A cura di Giuliano Bressan, Claudio Melchiorri 1/65 Nota introduttiva Questo

Dettagli

Turismo e Rete Natura 2000. Obiettivi di tutela e valorizzazione

Turismo e Rete Natura 2000. Obiettivi di tutela e valorizzazione Il turismo e le aree protettein Italia. Verso gli Stati generali Fabriano 8-9 ottobre 2014 Turismo e Rete Natura 2000. Obiettivi di tutela e valorizzazione Giuseppe Dodaro Realizzazione di un approfondimento

Dettagli

Alla scoperta del. Museo Archeologico e della Città

Alla scoperta del. Museo Archeologico e della Città Museo Archeologico e della Città Alla scoperta del Una parte del complesso del Priamàr rimane spesso nascosta al visitatore: si tratta di un insieme di gallerie, cunicoli e sale sotterranee, che solo in

Dettagli