InGrigna! Relazione dell attività speleologica nel massiccio della Grigna Settentrionale nel corso dell anno 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "InGrigna! Relazione dell attività speleologica nel massiccio della Grigna Settentrionale nel corso dell anno 2008"

Transcript

1 InGrigna! Relazione dell attività speleologica nel massiccio della Grigna Settentrionale nel corso dell anno 2008 Di seguito sono riportate in ordine cronologico le esplorazioni e le escursioni finalizzate alla ricerca di nuovi ingressi avvenute nel corso dell anno 2008 nel massiccio della Grigna Settentrionale ad opera degli speleologi aderenti al Progetto InGrigna. Gennaio A metà Gennaio vengono effettuate due ricognizioni esterne. La prima in Val Vacchera e poi dall Alpe di Lierna sino alla Cima dei Pianchini. La secondo esamina i ripidi versanti sul lato destro idrografico della forra del Torrente Esino. A fine mese è stata raggiunta una frattura tettonica non percorribile nella valle Il Canalone (tra il Pizzo dei Cich e la Cima di 1356 m, vers. Valsassina). Febbraio A metà mese viene cercata senza esito la sorgente in Valle di Freconera, che a detta di locali dall alluvione del 2002, dopo aver emesso una grande quantità d acqua, ora non butta più; localizzati più in alto (q.720 m) due buchi in parete. Ispezionati alcuni buchetti tettonici in loc. Costa della Scaletta (versante valsassinese Pizzo dei Cich Cima di m). Marzo L 1 Marzo viene effettuata la scalata integrale della Cresta di Piancaformia. Durante la salita vengono individuati alcuni buchi soffianti, che fondono la neve. Il 2 si è proceduto a una ispezione alla dolina a q.1270 m, in linea con la Frattura Fredda N.1 di q.

2 1340 (disl. -6m), constatando anche lì una lieve circolazione d aria. La settimana successiva viene effettuata una uscita di ricerca nella forra del Torrente Esino, girando il ripido versante sotto la SP65. Vengono rilevate 7 grotte (Fessura della Pozza, Grotta del Cranio di Camoscio, Grotta del Pungitopo, Grotta della Vipera Lo Lc 5071, Pozzetto Non Visto, Pozzo con Tre Entrate Lo Lc 5072, Spaccatura sopra Scivolone), di cui 4 sono nuove. Nella domenica viene invece rilevata la Ferriera del Sileggio, cavità situata sullo Zucco Sileggio, nota da sempre, ma mai rilevata. L 8 è stata realizzata una battuta sul versante NE del Pizzo dei Cich dalla Bocchetta del Roccolo al Passo di Mudrogno. Il 15 è stata effettuata una ricognizione al Sasso S. Defendente a monte della strada Parlasco Cainallo reperiti due buchi intransitabili. Nell ultima decade di Marzo sono state effettuate tre uscite di scavo a una dolina del Pizzo dei Cich (vers. NO q.1370 m). A fine mese viene organizzata un uscita nelle pareti sopra Varenna nella quale vengono visti vari ripari e un uscita lungo la forra dell Esino, nei pressi di Perledo. Aprile Il mese inizia con un uscita alla forra del Torrente Esino. Mediante alcune calate sulle pareti di roccia del canyon vengono verificati alcuni buchi, senza tuttavia scoprire nulla di nuovo. Nella terza settimana del mese si effettuano altre calate sulle pareti della forra del Torrente Esino e sul Sasso San Defendente. Ancora una volta la fatica non viene ripagata da alcuna esplorazione. Aperta la Dolina di q m (Pizzo dei Cich) cui seguono due salti in successione (sceso solo il primo). Maggio Nel primo giorno del mese vengono condotte attività di ricerca esterna. La prima, alla base delle pareti del Palone, consente il reperimento di quattro cavità nuove (Frattura della Traversata, Fessura Bagnata, Büs della Latrina, Buco dell Albero). Vengono tutte esplorate e rilevate. La più importante è la Frattura della Traversata. La seconda uscita viene effettuata in località Zucco di Manavello e consente l individuazione di alcune nuove cavità. Nello stesso fine settimana viene dedicata un uscita di due giorni alla ricerca di cavità in località Zucco del Pertusio. Vengono individuati e rilevati alcuni fenomeni di modesto sviluppo (R3, pozzetto del Pertusio, Pozzo sul sentiero per lo Zucco Portorella). Nella seconda settimana viene condotta un uscita allo Zucco di Manavello, dove vengono esplorate e rilevate quattro distinte cavità (Primo Pozzo in Fratturaccia Stretta, Secondo Pozzo in Fratturaccia Stretta, Terzo Pozzo in Fratturaccia Stretta, Quarto Pozzo in Fratturaccia Stretta). Lo stesso giorno, in collaborazione con il Gruppo di Alpinismo giovanile della Sez. del CAI di Erba, si svolge un uscita in Ferrera che vede una trentina di entusiasti partecipanti al loro primo contatto con il mondo ipogeo. Nella terza e nell ultima settimana del mese viene condotta un attività di ricerca sotto la Costa del Palone, partendo da Prato San Pietro. Non viene reperita nessuna cavità nuova. Nella terza settimana del mese viene rilevata anche una cavità già nota nei pressi della Bocchetta di Lierna e viene verificato un buco in parete sul Sasso San Defendente. Fatte tre uscite alla Frattura Fredda N.2 (Pizzo dei Cich Cima di m) per svuotare e allargare il fondo. Giugno Il primo fine settimana del mese una punta esplorativa in Mamalia consente il reperimento di un nuovo ramo e la prosecuzione dell opera di rilievo della grotta.

3 A metà del mese viene organizzata un uscita in Orione, dove viene conclusa l esplorazione di una via e rilevati 400m, quasi tutti peraltro già esplorati in passato. La settimana successiva vengono esplorate e rilevate altre quattro modeste cavità (Pozzo della Cisterna, Pozzo Metà Menardo, Pozzo dell Inculeottero e Tavanata sul sentiero) sullo Zucco di Manavello. Nell'ultimo fine settimana del mese è stata effettuata un uscita di ricognizione nella zona sopra il Rifugio Elisa e sotto le pareti del Sasso dei Carbonari, dove è stata scoperta una breve grotta (Universal Serial Büs). Domenica invece è stato arrampicato un camino nella sala di Bellaria. Nell ultima settimana di Giugno è stata condotta una breve esplorazione alla Voragine di oltre m 40 presso l Ometto del Bregai (Lo Lc 1586), sono state poi rilevate ed esplorate altre due piccole cavità (Primo Buco sotto la Voragine di 40m e Secondo Buco sotto la Voragine di 40m). Infine è stato rilevato il Cunicolo sotto l'ometto del Bregai Lo Lc 1634 e l Abisso Speleo Salmonato Lo Lc Nella prima metà del mese eseguite tre uscite alla Frattura N.2 per allargare la fessura di fondo. Nell ultima decade è ripresa la disostruzione della Frattura Fredda N.1 (bocca media) del Pizzo dei Cich. Luglio Nel primo weekend del mese viene effettuata un attività di ricerca nella zona Zucchi dei Grottoni Canalone della Neve. Vengono reperite ed esplorate due brevi cavità: Grotta Vita Spericolata e Fessura a fianco al Canalone Perfido. Il secondo giorno viene dedicato ad un uscita a Maestro Splinter e alla Grotta della Cavalla, che viene rilevata e posizionata. Nella seconda settimana vengono revisionate e rilevate 4 cavità (Lo Lc 1596, 1621, 1647, 1674). Nella terza e quarta settimana del mese vengono effettuate due uscite di esplorazione e di disarmo a Kinder dalla profondità di -560m. Alla Cima di m sono state eseguite altre due uscite di scavo alla Frattura N.2, mentre al Pizzo dei Cich è proseguito lo scavo alla bocca media della Frattura N.1, abbandonando però i lavori a causa dell instabilità del tetto. Inoltre si è ispezionata la destra idrografica della Val Busagna tra la strada e il torrente rilevando numerosi campi solcati anche profondi. Agosto Nel primo weekend in un uscita a Kinder si è esplorato un nuovo ramo, che ha superato la profondità dei -400m. Il disarmo è poi proseguito, completandolo nel primo weekend del campo estivo. Durante il campo tra il 9 e il 24 Agosto si è vista la partecipazione di circa 30 persone. È stata fatta un uscita a Topino e Le Giostre, dove sono stati esplorati circa 200m nuovi nella zona di fondo. È stata completata l esplorazione dell Abisso Speleo Salmonato (-176m) e dell Abisso Viakal. È stata rivisitata la Voragine di oltre 40m presso l Ometto del Bregai, dove si è trovata la prosecuzione. L esplorazione ha raggiunto i -291m e la grotta prosegue. È stato iniziato il riarmo dell Abisso W Le Donne e rieseguito il rilievo del tratto iniziale sino alla giunzione con I Ching. È stato portato avanti lo scavo al Buco Cavallo ma in fondo alla fessura non si nota una prosecuzione certa. Si è effettuata una battuta nella Valle il Canalone (sotto Zucchi dei Grottoni): reperito un buco di scollamento e un pozzetto che necessita di allargamento dell ingresso. Sono state revisionate e rilevate, nel caso mancasse il rilievo, le seguenti grotte: Pozzo nel Prato, Lo Lc 1979, Lo Lc 1905, Lo Lc1822, Lo Lc 1823, Lo Lc 1832, Lo Lc 1697, Lo Lc 1681, Lo Lc 1688, Lo Lc 1687, Pozzo che Dice Marzio, Lo Lc 1989, Lo Lc 1990, Arco sull'angolo sopra la 1775 Lo Lc 1778, Lo Lc 1780, Pozzo Grande Lo Lc 1782, Lo Lc 1774, Lo Lc 1787, Lo Lc 1975, Lo Lc 1690, Lo Lc 1683, Lo Lc 1682, Lo Lc 1815.

4 Contestualmente all esplorazione delle grotte si è proceduto anche a ricognizioni esterne finalizzate al reperimento di nuovi ingressi sul versante del Pizzo della Pieve, in Moncodeno e in Releccio. Sono state scoperte ed esplorate le seguenti grotte: Grotta Tutto Addosso, Grotta Battito d Ali, Cimitero delle Capre, Grotticella nel Pozzo Tagliato, Condottine in Valletta, Cimitero delle Capre, Fessura Tettonica. Rilevato il Buco sul Sentiero. L'ultimo fine settimana di agosto viene raggiunta e rilevata una nuova grotta in località Val Lavine (Grotta presso il pozzo troncato). Alla Cima di 1.356m sono state effettuate altre due uscite di scavo alla Frattura N.2. Settembre Nella prima settimana di Settembre sono state rivisitate e rilevate 4 cavità già note: Lo Lc 1721, Lo Lc 1726, Lo Lc 1981, Lo Lc Inoltre è stata esplorata un altra breve cavità (Grotta presso l Ometto di Pietra). Nella seconda settimana del mese viene fatta un uscita in Val Vacchera (comune di Varenna) per cercare di raggiungere alcuni buchi in parete. Il maltempo fa desistere nell operazione. La terza settimana del mese viene dedicata al raggiungimento di alcune finestre sul pozzo da 130m Baratro Minerali a I Ching. Il materiale viene trasportato in W Le Donne per il successivo riarmo. Nello stesso weekend viene fatta un uscita in Val Lavine, dove viene esplorata una breve grotta (Panini al Vento). La settimana successiva viene riarmata W Le Donne sino a -600m. Nel corso del mese vengono effettuate tre ulteriori uscite di scavo alla Frattura F2 della Cima di 1356m del Cich, dove al fondo è stato aperto un buco in cui le pietre cadono per diversi secondi. Purtroppo l apertura non è ancora raggiungibile a causa della ristrettezza dell ambiente. È stato anche iniziato lo scavo al lato nord della dolina di q m del Pizzo dei Cich che ora si presenta più come una fossa (dimensioni: 6 x 2 m). Ottobre Nella prima settimana del mese è stata visitata la Cantina del Rifugio Brioschi Lo Lc Purtroppo la grande quantità di neve presente quest anno ha ostruito il passaggio che portava alla prosecuzione. È stato rifatto il rilievo. Nello stesso weekend sono state visitate la Grotta Traforo Lo Lc 1686, il Secondo Buco sotto la Voragine di 40m, la Voragine di oltre 20m al termine della Val Laghetto Lo Lc 1582, la Lo Lc Purtroppo anche in questo caso non è stata trovata alcuna prosecuzione a causa dell abbondanza di neve. Della 1582 è stato rieseguito il rilievo ed è stata controllata anche una finestra poco sotto l imbocco del pozzo di accesso. Nello stesso weekend è stata tenuta un uscita in Val Lavine per controllare alcuni buchi in parete. Nel secondo weekend viene fatta un altra uscita a W Le Donne: la grotta viene riarmata sino a -700m e viene rifatto il rilievo di circa 800m. Nello stesso weekend viene revisionata la Lo Lc 1606 ed eseguito il rilievo. Sulla Cresta di Piancaformia viene anche esplorata una breve grotta. Nel terzo weekend viene fatta un uscita alla Voragine di oltre 40m presso l Ometto del Bregai, raggiungendo la profondità di -340m. Nello stesso giorno viene anche posizionato l ingresso di una nuova grotta (Pozzo del Capo). Quest ultima grotta viene esplorata nel corso del weekend successivo. Negli stessi giorni viene effettuata un uscita a W Le Donne e riarmata la grotta sino al Campo Base di -920m. È stato proseguito lo scavo nel lato nord della fossa di q.1370 m del Pizzo dei Cich; si è poi provveduto al trasporto in loco del materiale da impiegare per la protezione del pozzo. Successivamente, in un uscita alla Frattura F2 si è asportata un po di roccia per riuscire ad arrivare al buco aperto in settembre.

5 Novembre Nel secondo weekend di Novembre viene fatta un uscita di trasporto materiale all ingresso di W Le Donne. Nel quarto weekend del mese viene condotta un altra uscita al Campo Base di W Le Donne e si completa il rilievo sino a questo punto. Alla Frattura F2 è stata fatta un uscita di fotografia e misura per valutare la parte non accessibile e prosegue per 7 m verticali sondati. Alla fossa di q.1370 m del Pizzo dei Cich eliminato il masso pericolante sopra pozzo e iniziata l asportazione del materiale frantumato. Dicembre Nella seconda settimana del mese viene raggiunta una sorgente nella Val Meria sopra il Ponte di Ferro, per verificare se uscisse da una grotta. L'ultima domenica del mese è stata svolta un'uscita di carattere biospeleologico nella grotta Ferrera.

6 ATTIVITÀ DIVULGATIVA Nel corso del 2008 sono proseguiti i lavori alla realizzazione del sito del Progetto InGrigna! Sono state aggiunte diverse pagine e diverse immagini per rendere il sito sempre più interessante. Ricordiamo l indirizzo che è http//ingrigna.altervista.org Allo stesso modo è proseguito l utilizzo della lista mail su yahoo, che ha visto incrementare ulteriormente il numero degli iscritti. Nel Dicembre del 2008 ha visto la luce una nuova iniziativa informatica. Si tratta di un notiziario disponibile solo on line, dal titolo "La Grigna al contrario". Riporta brevi resoconti delle ultime attività di INGRIGNA e i progetti esplorativi in corso di realizzazione. "La Grigna al contrario" è scaricabile dal sito. Sul noto sito YouTube sono stati inseriti diversi brevi filmati girati durante le esplorazioni delle grotte della Grigna. In particolare ricordiamo svariati filmati riguardanti l abisso Kinder Brioschi, 3 filmati riguardanti Orione e un altra decina di filmati riguardanti l attività speleologica in generale. Il 22 Maggio 2008 InGrigna! ha tenuto una proiezione presso il cinema di Bellano incentrata sulle esplorazioni tenutesi in zona. Alla manifestazione hanno partecipato 210 persone, a testimonianza dell interesse della comunità locale nei confronti dell attività di InGrigna!. Il 23 Maggio 2008 presso la sede del CAI di Catania Bassani D. e Ferrario A. (due speleologi attivi all interno di InGrigna!) hanno tenuto una video proiezione riguardo alle esplorazioni effettuate in Grigna negli ultimi anni. Alla serata hanno partecipato circa 50 persone. Il 19 Luglio 2008 presso il Rifugio Bogani, Merazzi M. ha tenuto una proiezione riguardante l'attività speleologica in Grigna degli ultimi anni. Alla serata hanno partecipato circa 30 persone. Il 4 Ottobre 2008 una presentazione è stata tenuta da Maconi A. al Rifugio Brioschi. Hanno partecipato circa 40 persone. Durante il consueto Incontro Nazionale di Speleologia tenutosi a S. Omobono Terme (BG) dal 29/10 al 02/11 il Progetto InGrigna! ha organizzato uno stand espositivo per dare visione dell attività svolta. Nell ambito della manifestazione sono stati inoltre presentati due video riguardanti le principali esplorazioni effettuate negli ultimi due anni e le fasi dell esplorazioni dell abisso Kinder Brioschi. Nel corso del 2008, oltre al volume Grotte delle Grigne e del lecchese alla cui stesura hanno partecipato attivamente 12 speleologi di InGrigna!, sono state date alle stampe altre due pubblicazioni con articoli che trattano dell attività speleologica nel massiccio delle Grigne. La prima è il Grottesco, bollettino del Gruppo Grotte Milano CAI SEM. Sulla rivista sono presenti due articoli molto completi riguardo alle esplorazioni effettuate dal progetto InGrigna! negli ultimi 8 anni. La seconda è Q4000 annuario della sezione del CAI di Erba, sul quale sono presenti 3 racconti riguardanti l esplorazione di grotte dell area e un articolo di aggiornamento catastale. Teniamo a ricordare che nonostante gli sforzi compiuti per dare visibilità all attività speleologica nel massiccio delle Grigne manca tutt ora una pubblicazione specifica che raccolga i frutti dell attività speleologica di questi ultimi 10 anni.

7 ATTIVITÀ SCIENTIFICA A partire dal 2008 in Progetto InGrigna! si sta occupando della biospeleologia degli invertebrati delle grotte dell area. Infatti fino a questo momento, a parte qualche occasionale campionamento e poche righe pubblicate sulle riviste specializzate, non sono mai stati effettuati studi a tal proposito. I prelievi faunistici interessano tutta l area in questione, incluse le regioni che potremmo definire marginali. I campionamenti vengono effettuati a vista, senza l ausilio di trappole ritenute troppo invasive per il fragile ecosistema di queste grotte dalle condizioni estreme (temperature che si aggirano intorno a pochi gradi centigradi ed estrema scarsità di apporti nutrienti). Scopo di questo lavoro consiste innanzitutto nello stilare un elenco il più completo possibile delle entità biologiche che popolano le grotte della Grigna, oltre a cercare di ricostruire le catene trofiche, la distribuzione sul territorio degli organismi ipogei ed evidenziare eventuali parametri ecologici. Questa ricerca è importante perché, oltre a colmare un evidente lacuna, potrebbe riservare interessanti sorprese. Infatti durante le Glaciazioni del Quaternario la Grigna emergeva come un area rifugio (nunatak) dai ghiacciai di fondovalle. La vita allora presente fu sottoposta a lunghi periodi di isolamento che possono aver favorito, all interno delle singole specie, la formazione di razze geografiche, sottospecie o persino nuove specie derivanti da un unica progenitrice. Attualmente sono stati effettuati campionamenti nelle seguenti grotte: 1 Prudenza Sempre (Zucchi del Nevaio) 2 Mamalia (Prada) 3 Orione (Circo di Releccio) 4 Kinder Brioschi (Circo di Releccio) 5 W le Donne (Cresta di Piancaformia) 6 I Ching (Cresta di Piancaformia) 7 Voragine di oltre 40 metri (Bregai) 8 Speleo Salmonato (Bregai) 9 Viakal (Zucchi del Nevaio) 10 Topino e le Giostre (Circo di Releccio) 11 LoLc1596 (Val Laghetto) 12 Bellaria (Val Lavine) 13 Grotta presso il pozzo troncato (Val Lavine) 14 Grotta balcone con vista (Circo di Releccio) 15 Cantina del Rifugio Brioschi (Cresta di Piancaformia) 16 Voragine di oltre 20 metri (Bregai) 17 LoLc1769 (Bregai) 18 LoLc1606 (Val Laghetto) 19 Grotta del Formageè (Val Naone) 20 Grotta di Val Naone (Val Naone) 21 Pozzo Metà Menardo (Zucco di Manavello) 22 Pozzo della Cisterna (Zucco di Manavello) 23 Pozzo dell Inculeottero (Zucco di Manavello) 24 Ferrera (Val Meria)

8 Tutti gli animali campionati (un centinaio circa) sono in fase di determinazione. Molto genericamente è possibile stilare un elenco delle seguenti presenze: almeno tre philum di lepidotteri due differenti tricotteri almeno tre philum di coleotteri colevidi un unico esemplare di coleottero carabide decine di campionamenti del diplopode Polydesmus sp. 6-7 philum di opilionidi, tra cui un genere specializzato a vivere sui carsi d'alta quota una dozzina di ragni differenti due esemplari di crostacei anfipodi almeno tre diversi philum di crostacei isopodi collemboli un unico esemplare di scolopendra svariati esemplari di ditteri, sia mosche che zanzare vermi rinvenuti fino a -300 metri Alcune determinazioni vengono condotte in proprio; per il resto ci avvaliamo dell'aiuto di esperti nel settore.

9 CONCLUSIONE Hanno partecipato all attività di INGRIGNA 2008: Associazione Speleologica Comasca: 1. Bassani Daniele Gruppo Grotte Busto Arsizio: 1. Ghidelli Sandro, 2. Ghidoni Giordano, 3. Grampa Gerardo, 4. Malacrida Franco, 5. Monza Leda SCAB: 1. Gangemi Fabio Gruppo Grotte Milano: 1. Bertolini Annibale, 2. Bregani Rino, 3. Calise Maurizio, 4. Corengia Davide, 5. Cozzi Alberto, 6. Ferrero Luca, 7. Maconi Andrea, 8. Mandracchia Virginia, 9. Mazzola Marialaura, 10. Nava Valeria, 11. Palazzo Benedetta, 12. Ratti Fosco Gruppo Grotte Saronno: 1. Ferrario Andrea, 2. Montini Gabriele, 3. Uboldi Margherita Gruppo Speleologico Le Nottole 1. Gerosa Massimiliano, 2. Mangiagalli Cesare, 3. Sassi Marzia Speleo Club Erba: 1. Aimar Luana, 2. Civillini Carlo, 3. Colombo Angelo, 4. Corvi Marco, 5. Figini Daniele, 6. Lanzini Stefano,

10 7. Manzi Tiziano, 8. Marieni Alessandro, 9. Merazzi Adolfo, 10. Merazzi Marzio, 11. Montrasio Damiano, 12. Pescialli Lorenzo, 13. Premazzi Antonio, 14. Scordia Micaela, 15. Venturini Alessio, 16. Vercesi Matteo Speleo Club Orobico: 1. Merisio Rosi Speleo Club Romano di Lombardia 1. Bonetti Franco, 2. Krsjak Eubomir, 3. Rinaldi Alessandro Speleo Club Valceresio 1. Nardini Stefano, 2. Neri Valentina, 3. Tomasi Ferruccio In totale hanno dunque partecipato all attività del 2008: 1 10 diversi gruppi speleologici, 2 48 persone diverse.

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Descrizione Ubicato a 1542 m sul versante settentrionale della Maiella, alle coordinate geografiche N 42 008 09 E 14 003 39, il rifugio é intitolato a Paolo Barrasso,

Dettagli

FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA

FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA Parere della Federazione Speleologica Toscana in relazione al progetto di riapertura della cava Carcaraia B. Federazione Speleologica Toscana - Vialetto Gomez snc 50136

Dettagli

GROTTA BORTOLOMIOL SCHEDA D ARMO. a cura di Federico Battaglin www.febat.com. Grotta Bortolomiol. Località: Borri. Valdobbiadene (Tv)

GROTTA BORTOLOMIOL SCHEDA D ARMO. a cura di Federico Battaglin www.febat.com. Grotta Bortolomiol. Località: Borri. Valdobbiadene (Tv) 1 GROTTA BORTOLOMIOL SCHEDA D ARMO a cura di Federico Battaglin www.febat.com La Grotta Bortolomiol è la maggiore verticale della zona montuosa la cui elevazione massima è Monte Cesen, proprio sopra al

Dettagli

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it distribuito da Pro Loco Ballabio 1 Sentieri di montagna Itinerari di montagna consigliati dal Club Alpino Italiano di Ballabio e dal Comune di Ballabio Sentiero 30 Itinerario: Gera Bocchetta di Bertena

Dettagli

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno Il Cornizzolo da Civate Zona Prealpi Lombarde Triangolo Lariano Corni di Canzo Tipo itinerario Ad anello Difficoltà E (per Escursionisti) Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero

Dettagli

Percorso Zona Orientale

Percorso Zona Orientale Percorso Zona Orientale Indice Cala Luna 1 Il Canyon di Gorroppu 3 Il villaggio di Fiscali 6 Cala Luna Un itinerario dove il bianco del calcare regna sul sentiero e sul monte, per arrivare a una delle

Dettagli

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it Lombardia Run The Top TRAIL DELLE GRIGNE Guida e GPS www.regione.lombardia.it Lunghezza: 19 km Dislivello: 1900 m D+ Tecnicità: percorso che prevede alcuni tratti attrezzati sia in salita che in discesa.

Dettagli

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 Presentazione: escursione faticosa ma breve e di soddisfazione,

Dettagli

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014 CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com e-mail: cea.arcore@gmail.com GITA alla ROSA DEI BANCHI 3163 M E MONT GLACIER 3182 M VAL

Dettagli

LUGLIO 2005. 2-3 luglio EE. Sentiero P.G. Frassati CAI Penne. 3 luglio EE. Pizzo Camarda - dalla Valle del Chiarino CAI Ascoli Piceno

LUGLIO 2005. 2-3 luglio EE. Sentiero P.G. Frassati CAI Penne. 3 luglio EE. Pizzo Camarda - dalla Valle del Chiarino CAI Ascoli Piceno Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga CE.D.A.P. - CENTRO DOCUMENTAZIONE AREE PROTETTE POLO PER LA DIDATTICA AMBIENTALE PUNTO INFORMATIVO DEL PARCO Palazzo Patrizi - via Beretra, 1 64046 Montorio

Dettagli

Diario di Campo InGrigna! 2011

Diario di Campo InGrigna! 2011 Diario di Campo InGrigna! 2011 6 Agosto 2011 Ed è iniziato il campo InGrigna! 2011 Può sembrare incredibile ma fin dal primo giorno siamo parecchie persone, per ora 20, ma prima di sera sono attesi anche

Dettagli

17 Luglio 2011. Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

17 Luglio 2011. Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche 17 Luglio 2011 Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche I cartelli parlano chiaro... Però manca il monte Croce! Alpeggio lungo l Alta Via n 1 La salita si fa subito ripida in un bel fitto bosco

Dettagli

Monte Spino da S. Michele

Monte Spino da S. Michele Monte Spino da S. Michele Escursione E+, per escursionisti, da S. Michele saliamo verso il rifugio Pirlo allo Spino e poi al Monte Spino (1.513) Descrizione breve: il percorso inizia in località Verghere,

Dettagli

PER UNA MIGLIORE CONOSCENZA DEL SISTEMA CARSICO DI PIAN CANSIGLIO: UNA PROVA DI TRACCIAMENTO CONFERMA IL COLLEGAMENTO

PER UNA MIGLIORE CONOSCENZA DEL SISTEMA CARSICO DI PIAN CANSIGLIO: UNA PROVA DI TRACCIAMENTO CONFERMA IL COLLEGAMENTO Traduzione in italiano del contributo presentato con poster scientifico in lingua inglese al congresso Geoitalia 2009 (Rimini, 11 settembre 2009) - Sessione C1 Sopra e sotto le rocce solubili - De Waele

Dettagli

CIMA DI PRAMPERET m 2337

CIMA DI PRAMPERET m 2337 OTTO l DOLOMITI ZOLDANE CIMA DI PRAMPERET m 2337 Parete Sud Via Cavaliere Errante PRIMI SALITORI: fra i vari percorsi che in qualche parte coincidono con questo: A. Da Valt e G. Da Rold, 12 ottobre 1958

Dettagli

EISRIESENWELT Scienza

EISRIESENWELT Scienza EISRIESENWELT Scienza 1. Come si è formata la grotta Eisriesenwelt La maggioranza delle grotte presenti nella regione alpina si trovano nelle montagne calcaree, a differenza delle grotte formatesi tramite

Dettagli

TREKKING IN VAL MASTALLONE

TREKKING IN VAL MASTALLONE TREKKING IN VAL MASTALLONE ITINERARIO N 1 : Santa Maria (Fobello) Colle d Egua Partenza: Santa Maria di Fobello Arrivo : Colle d Egua Codice catasto : 517 Tempo : 3 ore e 15 minuti Dislivello : 1064 m

Dettagli

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

Sci alpinismo nel gruppo di Puez Sci alpinismo nel gruppo di Puez Questo articolo di Alberto De Giuli propone tre itinerari inediti per scialpinisti esperti. Si tratta di percorsi ad anello che presentano tutti i caratteri dello sci alpinismo

Dettagli

anno 2013 Bollettino del Gruppo Grotte Milano C.A.1. - Esce quando ne ha voglia e quando c'è bel tempo. Gruppo Grotte Milano CAI- SEM

anno 2013 Bollettino del Gruppo Grotte Milano C.A.1. - Esce quando ne ha voglia e quando c'è bel tempo. Gruppo Grotte Milano CAI- SEM Il GROTTESCO n 56 anno 2013 Bollettino del Gruppo Grotte Milano C.A.1. - S.E.M. Esce quando ne ha voglia e quando c'è bel tempo. Gruppo Grotte Milano CAI- SEM Via Volta 22, 20121 Milano www.gruppogrottemilano.it

Dettagli

Emozione davanti ad un animale insolito che può essere una marmotta ma anche un tricottero. Emozione nel condividere con i compagni l esperienza di

Emozione davanti ad un animale insolito che può essere una marmotta ma anche un tricottero. Emozione nel condividere con i compagni l esperienza di Gentile docente; Sentierando da anni è attiva da molti anni nella promozione dell escursionismo scolastico. Con le nostre guide qualificate perseguiamo l idea di far nascere nei giovani una sensibilità,

Dettagli

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena Via Ferrata del Somator, Monte Biaena Via Ferrata F / Facile, panoramica e facilmente accessibile, ci porta sulla cima del Monte Biaena (1.618). Descrizione breve: ferrata facile e breve, dal Rifugio Malga

Dettagli

SCOPRI LE SPLENDIDE ALPI LIGURI CON L AIUTO DI UNA GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA

SCOPRI LE SPLENDIDE ALPI LIGURI CON L AIUTO DI UNA GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA SCOPRI LE SPLENDIDE ALPI LIGURI CON L AIUTO DI UNA GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA È guida ambientale escursionistica chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone nella visita

Dettagli

61 Ghiacciaio della Capra

61 Ghiacciaio della Capra IT4L01451010 61 Ghiacciaio della Capra Gruppo montuoso: Gran Paradiso, Alpi Graie, Alpi Occidentali Bacino idrografico: Lago Serrù, Orco, PO Comune: Ceresole Reale, Torino, Piemonte, Italia DOVE SI TROVA

Dettagli

Monte Nagià-Grom, Valle di Gresta, percorso storico I G.M.

Monte Nagià-Grom, Valle di Gresta, percorso storico I G.M. Monte Nagià-Grom, Valle di Gresta, percorso storico I G.M. Escursione T, per turisti, che da Manzano ci porta a visitare il Caposaldo Austro-Ungarico di Nagià-Grom (768). Descrizione breve: percorso tematico

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO. > sezione di jesi <

CLUB ALPINO ITALIANO. > sezione di jesi < CLUB ALPINO ITALIANO > sezione di jesi < P R O G R A M M A 2015 a t t i v i t à > S E Z I O N E D I J E S I < sede Piazza della Repubblica, 11c _ Jesi (an) tel. 0731 4289 orario mercoledì h. 18.30_20.00

Dettagli

PINO PACE VINCENZO MANGHISI 1. Il Museo Speleologico Franco Anelli a Castellana Grotte

PINO PACE VINCENZO MANGHISI 1. Il Museo Speleologico Franco Anelli a Castellana Grotte PINO PACE VINCENZO MANGHISI 1 Il Museo Speleologico Franco Anelli a Castellana Grotte Premessa Le Grotte di Castellana hanno finalmente il loro museo; dopo quasi cinquant anni, il 23 gennaio 2000 è stato

Dettagli

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge NOTIZIE. La cosiddetta Cresta dei Tausani è la dorsale che, dalla SS 258 Marecchiese in corrispondenza di Ponte Santa Maria Maddalena (188

Dettagli

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g È una sgambata di oltre 15 km... lunga, non difficile, ma che richiede comunque una buona perseveranza...

Dettagli

Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE

Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE L'Altopiano del Cansiglio si è formato dalla spinta del continente afri-cano verso quello europeo formando delle pieghe come la montagna dell Alpago, che si vede sullo

Dettagli

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011 TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011 La Via Castiglioni è un percorso classico che risale il bel versante

Dettagli

Monte Pisanino. Descrizione del percorso

Monte Pisanino. Descrizione del percorso Monte Pisanino Galleria Cave Scaglia Pizzo Altare Pizzo Maggiore Foce Dell Altare Canale Delle Rose Cresta Sommitale Monte Pisanino Vetta Monte Pisanino Data Escursione: 30 agosto 2013 Località: Alpi Apuane

Dettagli

Festa per il 136 anno dalla fondazione della Sezione

Festa per il 136 anno dalla fondazione della Sezione CAIROMA INFORMA 8 giugno 2009 Numero speciale FESTA DELLA SEZIONE Cari amici, in occasione della celebrazione della Festa della nostra Sezione, fondata il 20 giugno del 1873, abbiamo il piacere di inviarvi

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Borgomanero Corso Sempione, 1-28021 Borgomanero (NO) email:cai.borgomanero@virgilio.it

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Borgomanero Corso Sempione, 1-28021 Borgomanero (NO) email:cai.borgomanero@virgilio.it CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Borgomanero Corso Sempione, 1-28021 Borgomanero (NO) email:cai.borgomanero@virgilio.it COSTIERA AMALFITANA DA SABATO 23 APRILE A MERCOLEDI 27 APRILE 2016 Accompagnati dal

Dettagli

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI La partenza è da Villagrande di Tornimparte (880 m s.l.m.) lungo la strada provinciale SP1 Amiternina; dopo 400 metri circa in falsopiano svoltare a sinistra

Dettagli

Ubicazione Generale. Area geografica: CARSO TRIESTINO Provincia: TRIESTE Località: 109044 SAN GIOVANNI AL TIMAVO

Ubicazione Generale. Area geografica: CARSO TRIESTINO Provincia: TRIESTE Località: 109044 SAN GIOVANNI AL TIMAVO N Catasto : 1289 / 4229 VG Nome: 1 GROTTA DI COISCE 2 GROTTA DI KOHISCE Sigla: Ubicazione Generale Area geografica: CARSO TRIESTINO Provincia: TRIESTE Località: Altezza (m): 0 Dislivello (m): 24 Profondita

Dettagli

LE MINERALIZZAZIONI SECONDARIE NELLA GROTTA DEL FUMO (ERUZIONE ETNEA DEL 1991/93)

LE MINERALIZZAZIONI SECONDARIE NELLA GROTTA DEL FUMO (ERUZIONE ETNEA DEL 1991/93) LE MINERALIZZAZIONI SECONDARIE NELLA GROTTA DEL FUMO (ERUZIONE ETNEA DEL 1991/93) Antonio Marino Centro Speleologico Etneo, via Cagliari 15-95127 Catania, Italia Riassunto La Grotta del Fumo, parte iniziale

Dettagli

SWEET HOME MANGIATOIE E NIDI PER UCCELLI

SWEET HOME MANGIATOIE E NIDI PER UCCELLI HOME SWEET HOME MANGIATOIE E NIDI PER UCCELLI SCUOLA PRIMARIA «SANTORRE DI SANTAROSA» SAVIGLIANO CLASSE 2^C TEMPO PIENO a.s. 2014-2015 Insegnanti: Giordano Alessandra e Testa Tiziana LEGGIAMO INSIEME

Dettagli

Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.)

Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.) Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.) Matia, L3, 7a+, nel didiedro Dario, L10, 6c, non sono in vena Alice Descrizione della via (aperta dal basso) La via propone un arrampicata molto varia che si

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO sezione di jesi P R O G R A M M A A T T I V I T A

CLUB ALPINO ITALIANO sezione di jesi P R O G R A M M A A T T I V I T A CLUB ALPINO ITALIANO sezione di jesi P R O G R A M M A 2014 A T T I V I T A S E Z I O N E D I J E S I orario: mercoledì h. 18.30_20.00 _ venerdì h. 21.30_23.00 Piazza della Repubblica, 11c _ Jesi (an)

Dettagli

IL TERRITORIO DI BERGAMO NELLA NUOVA CARTOGRAFIA GEOLOGICA

IL TERRITORIO DI BERGAMO NELLA NUOVA CARTOGRAFIA GEOLOGICA IL TERRITORIO DI BERGAMO NELLA NUOVA CARTOGRAFIA GEOLOGICA venerdì 30 maggio 2014, 9:30 17:30 Bergamo, Museo Civico di Scienze Naturali Sala Curò Piazza Cittadella 8 Il carsismo in Lombardia e nella Provincia

Dettagli

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI.

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SITUAZIONE: L insegnante invita i bambini a rispondere ad alcune domande relative all ombra. Dopo aver raccolto le prime

Dettagli

TURISMO ATTIVO Seminario tecnico regionale

TURISMO ATTIVO Seminario tecnico regionale Focus sul Mercato Outdoor/Roccia La pratica di sport outdoor su roccia (arrampicata e canyoning) nasce da tradizioni dell arco alpino e, solo negli ultimi 10/15 anni inizia a diffondersi nel resto d Europa.

Dettagli

CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI

CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI presentazione a cura di Valerio Bozza Vicepresidente CAI Salerno Responsabile Manutenzione Sentieri Dalla vecchia alla nuova carta L edizione del 1994 Scala 1:30.000

Dettagli

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D+ 2.971/D- 2.974)

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D+ 2.971/D- 2.974) LOCANDINA SENTIERISTICA: A.S.V. = Antica Strada della Veddasca; 3V = Via Verde Varesina; S.I. = Sentiero Italia TML = Tra Monti e Lago DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D+

Dettagli

Alla scoperta dei vulcani del Mediterraneo 29 giugno 5 luglio 2014

Alla scoperta dei vulcani del Mediterraneo 29 giugno 5 luglio 2014 2014 Alla scoperta dei vulcani del Mediterraneo 29 giugno 5 luglio 2014 Divertiti a salire i tre fantastici vulcani attivi della Sicilia, nel cuore del Mare Mediterraneo! Organizzato da: Club Alpino Italiano

Dettagli

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro Sfruttiamo gli impianti che ci portano a 1500 m al rifugio Baranci. Ci avviamo ai piedi del maestoso massivo della Rocca dei Baranci verso il rifugio Tre Scarperi

Dettagli

PROGRAMMA GITE ANNO 2011

PROGRAMMA GITE ANNO 2011 CAI SAT PROGRAMMA GITE ANNO 2011 GENNAIO Venerdì 14 Domenica 16 Sabato 22 Sabato 29 Domenica 30 Domenica 30 SERATA NEVE E VALANGHE CIASPOLADA + DIMOSTRAZIONE SOCCORSO ASSEMBLEA ORDINARIA ALLE ORE 20.30,

Dettagli

ITINERARI DI TREKKING SULLE ALPI APUANE

ITINERARI DI TREKKING SULLE ALPI APUANE ITINERARI DI TREKKING SULLE ALPI APUANE Itinerario 1: Castelpoggio Passo Gabellaccia Campocecina È la prima tappa della Alta Via delle Alpi Apuane e si conclude al Rifugio CAI Carrara di Campocecina, a

Dettagli

CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra

CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra il Consorzio di gestione del Parco regionale delle Orobie Bergamasche, di seguito

Dettagli

INAUGURAZIONE SEZIONE GEOLOGICA

INAUGURAZIONE SEZIONE GEOLOGICA Museo Archeologico della Pietra Ollare del Parco Nazionale Val Grande INAUGURAZIONE SEZIONE GEOLOGICA Malesco, sabato 19 ottobre 2013 Creazione di un percorso per la valorizzazione dei fenomeni geologici

Dettagli

In viaggio con Gellindo Ghiandedoro

In viaggio con Gellindo Ghiandedoro In viaggio con Gellindo Ghiandedoro ITINERARIO E FOTOGRAFIE DI SILVIA VERNACCINI Dal Rifugio Garibaldi alla Cima Marogna VALLE DI LEDRO: PASSO DI TREMALZO (TIARNO DI SOPRA Nei pressi del Lago d Ampola

Dettagli

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Percorso iper-classico del Gruppo dell'adamello. L'itinerario inizia in discesa grazie agli impianti del Tonale che permettono un comodo accesso al Passo Presena. Tipologia:

Dettagli

www.clubalpinoitaliano.it www.speolo.it Vieni a trovarci in sezione il Venerdì dalle 21,30 alle 23,30.

www.clubalpinoitaliano.it www.speolo.it Vieni a trovarci in sezione il Venerdì dalle 21,30 alle 23,30. La Sezione Valdarno Inferiore del Club Alpino Italiano organizza escursioni in montagna, ma anche attività in altri ambienti naturali, dedicate a tutti coloro che intendono frequentare l ambiente montano

Dettagli

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Guido Della Torre - http://scuolaguidodellatorre.interfree.it Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi Accesso: autostrada A15 Parma-La Spezia, uscita Aulla. Svoltare

Dettagli

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Trek Valgrisenche. Percorso soft Percorso "soft" Lunghezza circa 10 Km - dislivello positivo mt. 650 - dislivello negativo mt. 770 (Fraz. Usellière rifugio Chalet de l Epèe vallone di Plontaz - capoluogo di Valgrisenche). Si parte dalla

Dettagli

TUTELA AMBIENTE MONTANO. Noi e il CAI

TUTELA AMBIENTE MONTANO. Noi e il CAI TUTELA AMBIENTE MONTANO Noi e il CAI TEMI TRATTATI Posizione del CAI Cosa possiamo fare noi TAM http://www.cai-tam.it/ Posizione e impegno Tema importante per la montagna protezione dell'ecosistema montano

Dettagli

CAI - ALPINISMO GIOVANILE. Primo Corso Di Avvicinamento Alla Montagna 2011. Segnaletica

CAI - ALPINISMO GIOVANILE. Primo Corso Di Avvicinamento Alla Montagna 2011. Segnaletica CAI - ALPINISMO GIOVANILE Primo Corso Di Avvicinamento Alla Montagna 2011 Segnaletica C A I B o r g o m a n e r o A l p i n i s m o G i o v a n i l e 2 0 1 1 Pagina 1 Classificazione dei sentieri Sentiero

Dettagli

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci. Tempo splendido e una temperatura eccezionale hanno caratterizzato questo weekend autunnale in una valle sconosciuta ai più. Da Torino e provincia partiamo in tre (Marina, Piero ed io) per questa nuova

Dettagli

NANGA PARBAT WINTER 2014 Daniele Nardi IL RECORD

NANGA PARBAT WINTER 2014 Daniele Nardi IL RECORD NANGA PARBAT WINTER 2014 Daniele Nardi IL RECORD Per capire il record bisogna rispondere alla domanda: Perché Nanga Parbat d inverno e sullo sperone Mummery? D inverno perché il Nanga Parbat di 8125m non

Dettagli

RITROVO: AGNOSINE CHIESA PARROCCHIALE ORE 9,00 RITROVO SUCCESSIVO CHIESA PARROCCHIALE DI BIONE ORE 9,15 CON MEZZI PROPRI

RITROVO: AGNOSINE CHIESA PARROCCHIALE ORE 9,00 RITROVO SUCCESSIVO CHIESA PARROCCHIALE DI BIONE ORE 9,15 CON MEZZI PROPRI Ci sono diversi itinerari di Canyoning, Arrampicata e Trekking nella zona attorno al Lago di Garda e Lago d'idro, tra Lombardia, Trentino e Veneto. Proponiamo uscite con Guide Alpine per il Canyoning e

Dettagli

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO. 17 24 Luglio 2011. Schede descrittive degli itinerari

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO. 17 24 Luglio 2011. Schede descrittive degli itinerari GIT ESTIV SULLE OLOMITI I SESTO 17 24 Luglio 2011 Schede descrittive degli itinerari Le schede contenute nel seguente documento illustrano, con l ausilio di porzioni topografiche delle aree man mano attraversate,

Dettagli

Capanna Scienti fica Eraldo Saracco e Cesare Volante, 2220 m. s. l. m.

Capanna Scienti fica Eraldo Saracco e Cesare Volante, 2220 m. s. l. m. Capanna Scienti fica Eraldo Saracco e Cesare Volante, 2220 m. s. l. m. Descrizione di un attimo Umile e introversa, impacciata e silenziosa quasi si sentisse spaesata e fuori luogo, la sagoma irregolare

Dettagli

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Progetto Accoglienza Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Ieri 22 settembre è stata una giornata speciale per noi alunni di Gorno delle classi3a, 4a e 5a... infatti non siamo stati

Dettagli

Ispuligidenìe (Cala Mariolu)

Ispuligidenìe (Cala Mariolu) Club Alpino Italiano Sezione di Cagliari Programma Annuale Escursioni 2014 domenica 29 giugno 20 a ESCURSIONE SOCIALE Ispuligidenìe (Cala Mariolu) Tragitto in auto proprie Ritrovo Park cimitero Monserrato

Dettagli

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso 1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I Öberst, Obere Obisellalm 10,8 km 5.00 ore 1392 m 810 m 2160 m giu. ott. 26 Obere Obisellalm Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago Öberst Vernuer

Dettagli

ASD ANTARES SPORTING CLUB Centro Outdoor Green Sport Monti Simbruini

ASD ANTARES SPORTING CLUB Centro Outdoor Green Sport Monti Simbruini ASD ANTARES SPORTING CLUB Centro Outdoor Green Sport Monti Simbruini PROGETTO I colori, i suoni, i profumi e i panorami del Parco Regionale dei Monti Simbruini Progetto di educazione ambientale rivolto

Dettagli

Locarno, 8 marzo 2012. Al Consiglio Comunale. L o c a r n o

Locarno, 8 marzo 2012. Al Consiglio Comunale. L o c a r n o M.M. no. 90 concernente la richiesta di un credito di Fr. 25'000.00 per lavori di consolidamento delle scarpate e delle opere murarie a secco del terreno al mappale 049 RFD Locarno, quale il vigneto a

Dettagli

Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info www.guidemonterosa.info. Gressoney, la valle del Lys e il Monte Rosa

Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info www.guidemonterosa.info. Gressoney, la valle del Lys e il Monte Rosa SOCIETA DELLE GUIDE DI GRESSONEY Sede legale: Località Tache 11020 Gressoney-La-Trinité (Ao) Sede ufficio: Località Lago Gover 11025 Gressoney-Saint-Jean (Ao) Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info

Dettagli

Sentiero dei Quattro Parchi della Brianza

Sentiero dei Quattro Parchi della Brianza CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com e-mail: cea-arcore@libero.it Sentiero dei Quattro Parchi della Brianza Sabato 27 ottobre

Dettagli

EDIZIONE 2015 3 e 4 ottobre

EDIZIONE 2015 3 e 4 ottobre EDIZIONE 2015 3 e 4 ottobre Patrocinata da Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Associazione Grotte Turistiche Italiane Club Alpino Italiano I Numeri 43 eventi 15 sabato 3/10 e 25 domenica 4/10

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo Allegato n 9 PIANO DIDATTICO CORSI DI FORMAZIONE E VERIFICA PER ACCOMPAGNATORI DI ESCURSIONISMO AE 1 LIVELLO STRUTTURA DEI CORSI (Art. 22) I corsi

Dettagli

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it Lombardia Run The Top TRINCEE TRAIL Guida e GPS www.regione.lombardia.it Lunghezza: 21 km Dislivello: 1100 mt D+ Tecnicità: percorso che si sviluppa in gran parte lungo trincee di inizio secolo con diversi

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA Commissione Catasto

FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA Commissione Catasto FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA Commissione Catasto CORSO DI CARTOGRAFIA E POSIZIONAMENTO GROTTE 29 30 maggio 2010 IL DISEGNO DELLE GROTTE PREMESSA Il rilievo di una grotta è destinato ad essere utilizzato

Dettagli

Alta Via dell'adamello

Alta Via dell'adamello Alta Via dell'adamello L alta via dell Adamello è uno splendido percorso di trekking che si sviluppa in sette tappe, a quote comprese fra i 2000 e i 3000 metri, attraversando da sud a nord la zona del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITÀ ALPINISTICHE

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITÀ ALPINISTICHE REGOLAMENTO PER LE ATTIVITÀ ALPINISTICHE NEL TERRITORIO DEL PARCO. PREMESSO CHE l Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ha la responsabilità verso l intera comunità nazionale, europea

Dettagli

Parco Naturale Adamello Brenta SETTIMANE A TUTTA NATURA Villa Santi, estate 2015

Parco Naturale Adamello Brenta SETTIMANE A TUTTA NATURA Villa Santi, estate 2015 Parco Naturale Adamello Brenta SETTIMANE A TUTTA NATURA Villa Santi, estate 2015 Villa Santi è la Casa Natura del Parco Naturale Adamello Brenta nel comune di Montagne. È un antica casa rurale rinnovata

Dettagli

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com ANELLO e-mail: cea.arcore@gmail.com DEL SORAPISS DOLOMITI Sabato Domenica Lunedì 14-15-16

Dettagli

Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni. Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni

Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni. Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni Programma inverno 2014/15 Attività per tutta la famiglia. Limite età bimbi Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni ACTIVITY

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI

SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI L attività che vi proponiamo prevede una giornata all insegna dello sport in montagna a 360. Escursionisti e bikers si incontreranno nella

Dettagli

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri Propongo un percorso molto vario ed interessante, una delle più belle escursioni sulle Alpi della Liguria,che taglia i dirupati versanti italiani

Dettagli

Programma delle Attività Didattiche Anno Scolastico 2013/2014

Programma delle Attività Didattiche Anno Scolastico 2013/2014 Area Protetta Provinciale GIARDINO BOTANICO MONTANO PRATORONDANINO Programma delle Attività Didattiche Anno Scolastico 2013/2014 2 PRESENTAZIONE Il Giardino Botanico di Pratorondanino, ideato nel 1979

Dettagli

MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA

MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO *** Su concessione dell Archivio storico del Comune di Cortina d Ampezzo 1915 2015 CENTENARIO GRANDE

Dettagli

Progetto A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA

Progetto A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA Progetto 6 Istituto Comprensivo Bruno Ciari di Padova A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA Classi 2 A-2 B 2 B Scuola primaria Rodari ESPLORATORI PER UN GIORNO 15 aprile 2014 Casa Marina Parco Regionale

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

Museo Archeominerario di Castiglione Chiavarese Le proposte didattiche per l A.S. 2015-2016

Museo Archeominerario di Castiglione Chiavarese Le proposte didattiche per l A.S. 2015-2016 Museo Archeominerario di Castiglione Chiavarese Le proposte didattiche per l A.S. 2015-2016 Il MuCast si trova in località Masso in Comune di Castiglione Chiavarese. Visitando questi siti ed ambienti è

Dettagli

DAI PIANI RESINELLI AI SENTIERI DELLA GRIGNA

DAI PIANI RESINELLI AI SENTIERI DELLA GRIGNA DAI PIANI RESINELLI AI SENTIERI DELLA GRIGNA Piani Resinelli Caminetto Pagani Rifugio Rosalba (sentiero della direttissima) frecce n. 8 in campo rosso CAI di Lecco per il rifugio Rosalba e il Colle Valsecchi;

Dettagli

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E AL SUO RITORNO, GULLIVER CI HA PREPARATO UNA SORPRESA GULLIVER DAL CARTAPAESE CI HA PORTATO UN SACCO

Dettagli

Il Ghiacciaio Del Calderone

Il Ghiacciaio Del Calderone Il Ghiacciaio Del Calderone DOV E SITUATO Il ghiacciaio del Calderone si trova in Abruzzo, provincia di Teramo, sul versante settentrionale del Corno Grande all'interno del massiccio del Gran Sasso d'italia,

Dettagli

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) 42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) La più classica delle gite in montagna della Grecia davvero imperdibile e non difficile, merita tutta la sua fama:

Dettagli

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014 Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014 Il percorso è in prevalenza ombreggiato, ma non mancano sulla sinistra panorami sulle varie vette delle Apuane

Dettagli

AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA".

AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : KAROL WOJTYLA. Dedicato al Grande Papa Karol Wojtyla AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA". ALCUNI PUNTI Di PREGHIERA SONO CHIESETTE SCONOSCIUTE

Dettagli

Museo Civico Naturalistico dei Monti Prenestini

Museo Civico Naturalistico dei Monti Prenestini Museo Civico Naturalistico dei Monti Prenestini Il Museo Civico Naturalistico dei Monti Prenestini, che ha da poco spento le sue prime 10 candeline, continua e continuerà ad essere un faro sulle realtà

Dettagli

I MARMI DI ROCCA BIANCA

I MARMI DI ROCCA BIANCA I MARMI DI ROA BIANA SE Rocca Bianca Risalendo la Val Germanasca, fin dai primi chilometri, è possibile vedere davanti a sé FAGLIA MIASISTO A GRANATO (guardando quindi verso S), la parete nord-orientale

Dettagli

Le domande rivolte a casa sono state le seguenti: conosci le tegnùe? cosa sono? dove sono? perché si chiamano così?

Le domande rivolte a casa sono state le seguenti: conosci le tegnùe? cosa sono? dove sono? perché si chiamano così? 4.1.2.3 Terza fase: cosa sono le tegnùe Dopo aver visto che con gli organismi che si trovano in spiaggia si era raggiunta, da parte di tutti, una buona familiarità, si è passati a chiedere cosa sapessero

Dettagli

PROVA DI ITALIANO. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti INVALSI. Anno Scolastico 2009 2010

PROVA DI ITALIANO. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti INVALSI. Anno Scolastico 2009 2010 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca INVALSI Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione PROVA ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

Dettagli

La storia di Gocciolina

La storia di Gocciolina La storia di Gocciolina Gocciolina viveva in un lago alpino, in una splendida valle verdeggiante. Guardava sempre il cielo e sognava di volare. Ah! Se avessi ali per volare, viaggerei per mari e per valli

Dettagli

Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo

Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo Sentiero Attrezzato EEA / F, per escursionisti esperti con attrezzatura / facile, nella zona dell Altissimo

Dettagli