Le imposte in Svizzera Dossier per docenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le imposte in Svizzera Dossier per docenti"

Transcript

1 Le imposte in Svizzera Dossier per docenti Autrice: Vera Friedli, Berna

2 Sommario Possibile programma delle lezioni... 3 Fondamenti: le imposte in Svizzera... 4 Introduzione... 4 A cosa servono le imposte?... 4 Introiti e spese fiscali. Un esempio: il Cantone di Berna... 4 Come vengono ripartite le entrate tributarie?... 6 Quali tipi di imposta esistono in Svizzera?... 6 Chi è soggetto al pagamento delle imposte?... 7 Cosa viene tassato?... 8 Chi stabilisce l ammontare dell imposta?... 8 Chi riscuote le imposte?... 8 Domande ed esercizi sul capitolo «Fondamenti»... 9 Esercizio Esercizio Esercizio Esercizio Esercizio Approfondimento: calcolo delle imposte per persone fisiche Introduzione Il processo di determinazione delle imposte Dichiarazione d imposta Imposizione Il calcolo dell ammontare dell imposta Progressione fiscale Esempio di calcolo dell imposta sul reddito Equità fiscale Domande ed esercizi sul capitolo «Approfondimento» Esercizio Esercizio Esercizio Allegato Tariffe delle imposte sul reddito cantonali e comunali nel Cantone di Berna Pressione fiscale nel confronto cantonale (capoluoghi dei Cantoni 2009) Statistica fiscale sulle persone fisiche Elenco dei link Link generali Link ai contributi audiovisivi... 21

3 Possibile programma delle lezioni Corso Argomento e programma Materiali 1+2 Introduzione: il sistema fiscale svizzero Introduzione con un contributo audiovisivo: Contributi da Youtube ad es. canzone sulle imposte o episodio dei Simpson. A cosa servono le imposte? Come vengono impiegate le entrate tributarie nella Confederazione, nel Cantone e nei Comuni? Quali imposte esistono in Svizzera? Spiegazione delle imposte dirette e indirette. Mostrare un estratto dell intervista Chi è soggetto al pagamento delle imposte? Svolgimento degli esercizi sugli appositi fogli e successiva discussione delle soluzioni Capitolo Fondamenti: le imposte in Svizzera Videointervista con Bruno Knüsel Domande ed esercizi sul capitolo «Fondamenti» 3+4 Calcolo dell imposta per persone fisiche Introduzione con contributo dalla trasmissione Kassensturz Singole fasi del processo: affiancare la classe durante le varie fasi, discutere Calcolo dell imposta sul reddito, imparare a gestire la tabella ad es. attraverso semplici esempi di calcolo. Soluzione degli esercizi sull apposito foglio Estratto dalla trasmissione televisiva Kassensturz Approfondimento: calcolo delle imposte per persone fisiche Domande ed esercizi sul capitolo «Approfondimento» 5 Argomento: equità fiscale Discussione sulle differenze tra i diversi Cantoni (differenze, motivazioni, vantaggi e svantaggi). Base: capitolo «Approfondimento» Dossier Imposte in Svizzera Pagina 3

4 Fondamenti: le imposte in Svizzera Introduzione Ci serviamo di strade, ponti, sottopassaggi, sentieri, treni e autostrade. I cartelli e la segnaletica stradale ci aiutano a orientarci e richiamano la nostra attenzione sulle norme di circolazione o sui pericoli. L illuminazione presente su alcuni tratti di strade ci aiuta ad orientarci anche di notte. In inverno le strade vengono sgomberate dalla neve e se si creano delle buche nell asfalto, queste vengono riparate. Il servizio di smaltimento dei rifiuti rimuove regolarmente la nostra immondizia. Ovunque scoppi un incendio, i vigili del fuoco intervengono in un battibaleno. E quando in inverno la mattina arriviamo a scuola, l edificio è già piacevolmente riscaldato. Tutto ciò fa ormai parte della nostra vita, della nostra quotidianità. Ogni giorno usufruiamo spontaneamente di questi servizi senza pensarci, solo che: chi paga per la costruzione e il mantenimento delle strade, dei ponti, dei cartelli, dei camion dei netturbini, chi per l intervento dei vigili del fuoco, per il riscaldamento e la ristrutturazione degli edifici scolastici? Noi tutti, versando parte del nostro denaro allo Stato. La somma che cediamo corrisponde alle imposte. Abbiamo l obbligo fiscale di pagare le imposte, tale obbligo è disciplinato da apposite leggi. Per contro beneficiamo di servizi che vengono finanziati con il denaro versato. A cosa servono le imposte? Gli introiti fiscali vengono versati alla Confederazione, ai Cantoni e ai Comuni che ricevono dai cittadini diversi compiti. La ripartizione dei compiti e del rispettivo finanziamento (pagamento) è disciplinata in modo dettagliato. La Confederazione, ad esempio, si occupa della difesa nazionale (militare) e dei trasporti. I Cantoni invece sono responsabili del finanziamento della formazione (asili, scuole, università), degli ospedali, del servizio sanitario e della costruzione e manutenzione delle strade. I Comuni si fanno carico della ristrutturazione delle piazze dei centri abitati, della costruzione e della manutenzione delle ferrovie e delle piscine. Introiti e spese fiscali. Un esempio: il Cantone di Berna Nel 2009 nel Cantone di Berna sono state riscosse imposte per un totale di CHF 5130 milioni. Esistono molti tipi di imposte diverse: come risulta dalla figura 1, le imposte vengono applicate sull importo salariale annuo (imposta sul reddito) o sull importo che si è ereditato o ricevuto in donazione (imposta sulle successioni, imposta sulle donazioni) Dossier Imposte in Svizzera Pagina 4

5 oppure sull ammontare del patrimonio (se, ad es., si possiede una casa), ecc. La maggior parte (CHF 3695 milioni) degli introiti fiscali del Cantone di Berna deriva dalle imposte sul reddito e dalle imposte sulla sostanza e corrisponde al 72%. La parte minore (CHF 47 milioni) proviene dalle imposte sulla successione e sulle donazioni e corrisponde all 1%. Una parte delle entrate fiscali, ovvero CHF 333 milioni, viene versata dal Cantone di Berna alla Confederazione. Gettito fiscale Imposte sul reddito e sulla sostanza Imposte sull utile e sul capitale Imposte sugli utili immobiliari Tasse di mutazione e di bollo Imposte sulla successione e sulle donazioni Tasse sul traffico / tasse di soggiorno in milioni di CHF Quota dell imposta federale Totale degli introiti fiscali Fig. 1: introiti fiscali del Cantone di Berna 2009 Fig. 2: introiti fiscali del Cantone di Berna 2009 (in percentuale) Dossier Imposte in Svizzera Pagina 5

6 Come vengono ripartite le entrate tributarie? Nel Cantone di Berna nel 2009 sono state riscosse imposte per un totale di CHF 5130 milioni (vedi fig.1). È disciplinato con precisione quali compiti spettano al Cantone (vedi fig.2). Tuttavia, il modo in cui le entrate tributarie vengono assegnate ai singoli compiti ovvero quale ammontare è destinato a quale settore è da un lato una questione di esperienza e dall altro una questione di utilità: probabilmente ogni cittadino ripartirebbe il denaro in modo diverso a seconda dei propri interessi e delle proprie preferenze. La disputa per far valere i diversi interessi e preferenze spetta fondamentalmente alla politica. La figura riportata di seguito (fig. 3) mostra gli importi destinati ai vari settori. Ammettiamo a titolo esemplificativo che il totale delle spese ammonti a CHF 100. : CHF sarebbero destinati alla formazione, che rappresenta così la principale voce di spesa. La seconda voce è la previdenza sociale, la terza la salute con CHF 14.30, ecc. Infine, dei CHF 100. complessivi, ulteriori CHF 1.20 sarebbero destinati all ambiente e all assetto del territorio. Fig. 3: spese del Cantone di Berna nel 2009, quote su CHF 100. Quali tipi di imposta esistono in Svizzera? Il sistema fiscale svizzero opera una distinzione tra imposte dirette e indirette. Nelle imposte dirette la somma dovuta viene calcolata sulla base delle condizioni finanziarie dei contribuenti. Ciò significa che chi guadagna di più o ha un patrimonio più consistente deve pagare più imposte. In tale ottica giocano un ruolo fondamentale non solo il reddito Dossier Imposte in Svizzera Pagina 6

7 (imposta sul reddito) ma anche il patrimonio (imposta sulla sostanza) e l ammontare dell eredità o della donazione. Le imposte indirette vengono applicate indipendentemente dalle condizioni finanziare del contribuente come, ad esempio, l imposta sul consumo: in questo caso la somma dovuta varia in base al consumo dei prodotti in questione. Tra queste imposte figurano l imposta sul valore aggiunto (IVA), l imposta sul tabacco e sull alcol. Nel caso dell imposta sul possesso e sul dispendio è determinante il possesso del relativo bene: chi possiede un cane è soggetto al pagamento della tassa sui cani, chi invece possiede un veicolo a motore all imposta di circolazione, ecc. Fig. 4: imposte dirette e indirette Chi è soggetto al pagamento delle imposte? In merito all obbligo fiscale viene fatta una distinzione tra persone fisiche e giuridiche. Le persone fisiche sono persone in carne e ossa mentre le persone giuridiche sono società di capitali, ovvero ditte (ad es. società per azioni). Le persone fisiche sono soggette al pagamento delle imposte relativamente all anno in cui sono o sono state residenti in Svizzera o nel caso in cui posseggano una casa o un appartamento in Svizzera. Sono soggette al pagamento delle imposte anche le persone che soggiornano, lavorano e ricevono una retribuzione in Svizzera per almeno 30 giorni o si trattengono nel Paese oltre 90 giorni senza percepire alcuna remunerazione. L obbligo fiscale per le persone fisiche ha inizio al momento della nascita. Fino al compimento della maggiore età tuttavia il reddito e il patrimonio dei bambini viene dichiarato dai genitori su cui gravano le relative imposte. Nel caso dei redditi da apprendista e di altri redditi lavorativi i giovani sono assoggettati a un obbligo fiscale indipendente. Le persone giuridiche sono soggette al pagamento delle imposte sia nel luogo della propria casa madre (sede) che nel luogo del proprio centro d esercizio. Dossier Imposte in Svizzera Pagina 7

8 Cosa viene tassato? Nel caso delle persone fisiche il reddito (imposta sul reddito), il patrimonio (imposta sulla sostanza) nonché le entrate da eredità e da donazione. Tra le fonti di reddito figurano ad esempio il salario, il salario da apprendista, la rendita o gli interessi sul capitale di risparmio (conto bancario). Tra le forme di patrimonio si contano invece le azioni, le obbligazioni, gli immobili, i prestiti o il controvalore delle assicurazioni sulla vita. Nel caso delle persone giuridiche invece vengono tassati il capitale, l utile nonché le eredità e le donazioni. Chi stabilisce l ammontare dell imposta? In Svizzera i cittadini decidono autonomamente a quali imposte intendono assoggettarsi in quanto lo Stato può imporre ai contribuenti solo gli obblighi contemplati dalla Costituzione e dalla legge. Tra questi obblighi rientrano anche le imposte. La Svizzera ha una forma di governo democratica pertanto i cittadini possono richiedere ed eventualmente ottenere in modo abbastanza diretto modifiche della Costituzione e della legge (ad es. con una consultazione popolare o un referendum). Nella maggior parte dei casi i cittadini possono partecipare alla determinazione delle aliquote d imposta, delle tariffe d imposta e del moltiplicatore d imposta, ad es. con una consultazione dell Assemblea comunale. I Cantoni e i Comuni applicano aliquote d imposta differenti delineando così un regime di concorrenza fiscale. Talvolta applicano appositamente aliquote d imposta più basse per attirare nuovi residenti o nuove imprese, che vanno ad aumentare il numero di contribuenti. Chi riscuote le imposte? L Amministrazione delle contribuzioni del Cantone di residenza fissa l ammontare dell imposta da versare sulla base della dichiarazione d imposta (imposizione), redige un conteggio fiscale e riscuote i relativi importi (incasso). Queste entrate vengono ripartite tra la Confederazione, il Cantone e i Comuni e distribuite alle rispettive ripartite tra la Confederazione, il Cantone e i Comuni e distribuite alle rispettive parrocchie. Tutti i Cantoni applicano l imposizione sulla base del sistema postnumerando in base al quale il periodo di misurazione coincide con il periodo fiscale (anno fiscale) e tiene conto del reddito attuale. Dossier Imposte in Svizzera Pagina 8

9 Domande ed esercizi sul capitolo «Fondamenti» Esercizio 1 In Svizzera esistono diverse imposte. Spiega con poche frasi la differenza tra imposte dirette e indirette. Fai un esempio per ognuna. [Modello di soluzione] Il sistema fiscale svizzero fa distinzione tra imposte dirette e indirette. Nelle imposte dirette la somma dovuta si calcola sulla base delle condizioni finanziarie dei contribuenti. In questo caso le misure di riferimento sono rappresentate dal reddito (imposta sul reddito) e dal patrimonio (imposta sulla sostanza). Le imposte indirette vengono percepite indipendentemente dalla situazione finanziaria del contribuente, ad es. l imposta sul consumo: la somma dovuta varia in base al consumo di determinati prodotti. Tra queste imposte figurano l imposta sul valore aggiunto (IVA) o l imposta sul tabacco e sulle bevande spiritose. Imposta sul possesso e sul dispendio: l obbligo fiscale è determinato dal possesso del relativo bene (ad es. tassa sui cani, imposta di circolazione). Esercizio 2 Su cosa pagano le imposte le persone fisiche, su cosa le persone giuridiche? [Modello di soluzione] Le persone giuridiche pagano l imposta sull utile, sul capitale e su eventuali donazioni o eredità. Le persone fisiche invece sul reddito (imposta sul reddito), sul patrimonio (imposta sulla sostanza) nonché sulle entrate da eredità e da donazioni. Esercizio 3 Cosa si intende per reddito, cosa per patrimonio? [Modello di soluzione] Tra le fonti di reddito figurano ad esempio il salario, il salario da apprendista, la rendita o gli interessi sul capitale di risparmio. Tra le forme di patrimonio si contano invece le azioni, le obbligazioni, gli immobili, i prestiti o il controvalore delle assicurazioni sulla vita. Esercizio 4 Di seguito è raffigurato il modello di spesa dei Cantoni di Turgovia e di Berna (in CHF per ogni CHF 100. di spesa, ovvero importi proporzionali). Confronta sulla base dei grafici dapprima le voci di spesa di entrambi i Cantoni e poi l ammontare delle spese del Cantone di Turgovia e quelle del Cantone di Berna: quali sono le differenze, per quali voci di spesa gli importi sono simili? Cita i possibili motivi delle tue constatazioni. Dossier Imposte in Svizzera Pagina 9

10 Fig. 5: spese del Cantone di Turgovia (2009), calcolate su base CHF 100. Fig. 6: spese del Cantone di Berna nel 2009, calcolate su base CHF 100. [Modello di soluzione] Confronto Occorre tenere sempre in considerazione che il nostro confronto avviene su importi proporzionali che permettono di trarre conclusioni limitate sugli importi assoluti. Neanche le categorie di spesa coincidono del tutto. La principale voce di spesa è la formazione (30%), anche nel Cantone di Berna essa rappresenta la principale voce di spesa (Berna: Università; Turgovia: Università di Pedagogia). In entrambi i Cantoni seguono le spese per la previdenza sociale. Dossier Imposte in Svizzera Pagina 10

11 Una differenza evidente consiste nelle spese relative all economia pubblica. In questo caso il Cantone di Berna rileva delle spese maggiori. Nel Cantone di Turgovia figurano spese più alte per l ambiente e l assetto del territorio. Attualmente queste rappresentano le tematiche prioritarie nel Cantone. Il Cantone di Berna sostiene spese maggiori per la cultura e il tempo libero (ad es. sostegno finanziario al teatro di Berna). Esercizio 5 Quali delle seguenti affermazioni sono vere e quali false? Correggi le affermazioni sbagliate. a) Le imposte sul reddito fanno parte delle imposte indirette. Vero Falso [Modello di soluzione] Falso: le imposte sul reddito fanno parte delle imposte dirette. b) L obbligo fiscale per le imposte dirette ha inizio con la maggiore età. Vero Falso [Modello di soluzione] Falso: l obbligo fiscale ha inizio con la nascita. Fino al raggiungimento della maggiore età tuttavia il reddito e il patrimonio dei bambini viene dichiarato dai genitori sui quali gravano le relative imposte. I giovani sono tenuti a indicare nella propria dichiarazione d imposta solo il salario da apprendista o altri redditi lavorativi. c) La Confederazione può in qualsiasi momento applicare nuove imposte supplementari. Vero Falso [Modello di soluzione] Falso: la Confederazione può applicare solo le imposte per le quali è espressamente autorizzata dalla Costituzione federale. d) L imposta sul valore aggiunto è un imposta sul consumo. Vero Falso [Modello di soluzione] Vero. e) I cittadini hanno l ultima parola in merito alle imposte. Vero Falso [Modello di soluzione] Vero. f) La principale voce di spesa nel Cantone di Berna è la cultura / il tempo libero. Vero Falso [Modello di soluzione] Falso: la principale voce di spesa è la formazione. g) Il conteggio fiscale viene emesso dal Comune. Vero Falso [Modello di soluzione] Falso: dal Cantone. Dossier Imposte in Svizzera Pagina 11

12 Approfondimento: calcolo delle imposte per persone fisiche Introduzione Ogni anno i cittadini ricevono posta dall Amministrazione delle contribuzioni del proprio Cantone di residenza; la corrispondenza contiene la dichiarazione d imposta di cui l Amministrazione delle contribuzioni si serve per stabilire l ammontare delle imposte per ogni contribuente. Compilando la dichiarazione d imposta i cittadini comunicano le proprie condizioni finanziarie (reddito, patrimonio, eredità, donazioni). Lo Stato conta sull onestà dei propri cittadini e confida in una compilazione coscienziosa della dichiarazione d imposta auspicando che i contribuenti non cerchino di ottenere deduzioni che non gli spettano o di nascondere entrate di alcun genere. Un comportamento simile è chiamato frode fiscale o evasione fiscale ed è punibile. Il processo di determinazione delle imposte Le persone fisiche sono soggette alle imposte sul reddito e sulla sostanza nonché su eventuali donazioni o eredità. Con la dichiarazione d imposta vengono rilevati una volta all anno i dati necessari. Sulla base di queste informazioni l autorità fiscale determina e tassa l imponibile delle persone fisiche che ricevono il relativo conteggio fiscale. Dichiarazione d imposta Ogni contribuente deve compilare una volta all anno una dichiarazione d imposta che comprende diversi moduli composti da questionari. L Amministrazione delle contribuzioni richiede ad esempio informazioni sui dati personali come lo stato civile (celibe / nubile o coniugato/a), numero dei figli, numero di inquilini nonché informazioni sul reddito, sulle deduzioni giustificate (ad es. costi derivanti dall attività professionale, deduzione per i figli), sul patrimonio (conti, proprietà d abitazione, ecc.). Il reddito complessivo è composto da: reddito lavorativo da attività autonoma (se si è titolari di una ditta) o da attività dipendente (se si è impiegati) reddito sostitutivo o reddito da attività accessoria eredità donazioni proventi risultanti dalla sostanza mobiliare (ad es. interessi sul conto di risparmio) e patrimonio immobiliare (ad es. valore locativo di proprietà d abitazione). Per quanto concerne la tassazione dei coniugi, i loro redditi vengono cumulati. Dossier Imposte in Svizzera Pagina 12

13 Sul reddito complessivo risultante sono applicabili in tutti i Cantoni tre categorie di deduzioni: deduzioni dei costi di conseguimento (costi risultanti dal conseguimento del reddito come spese di viaggio, vitto fuori sede, manutenzione immobili, ecc.) deduzioni generali (per importi relativi alla previdenza professionale AVS / AV / IPEG / AD, deduzioni per coniugi con doppio reddito) deduzioni sociali (come ad es. deduzione per coniugati, deduzione per famiglie monoparentali, deduzione per i figli, ecc.) Imposizione L autorità fiscale verifica i dati delle dichiarazioni d imposta e corregge eventuali errori o stime erronee. Successivamente stabilisce l ammontare delle imposte da versare (imposizione). Le somme dovute vengono comunicate ai contribuenti per iscritto tramite la decisione d imposizione e dunque fatturate. In casi debitamente motivati, i contribuenti hanno il diritto di ricorrere contro la decisione d imposizione. In diversi Cantoni (ad es. Cantone di Berna) è possibile pagare l importo dovuto gradualmente (pagamento a rate); in questo caso l importo complessivo viene suddiviso in tre rate rispettivamente da 40%, 30% e 30%. In molti Cantoni è possibile anche suddividere le singole rate in più importi parziali. Il calcolo dell ammontare dell imposta Le imposte da versare vengono calcolate moltiplicando la cosiddetta imposta semplice per i Cantoni, i Comuni e le parrocchie per il moltiplicatore d imposta. In alcuni Cantoni il moltiplicatore d imposta è chiamato anche coefficiente d imposta. Esiste sia un moltiplicatore d imposta per il Cantone che per il rispettivo Comune e per la parrocchia. Per questo motivo in ogni Cantone le imposte variano in base al comune di domicilio. Progressione fiscale Quanto più elevati sono il reddito imponibile e il patrimonio, tanto più progressiva deve essere l imposizione; ciò significa che l aliquota d imposta aumenta. Questo metodo si chiama progressione fiscale (progressione = aumento). Fig. 7: progressione fiscale Dossier Imposte in Svizzera Pagina 13

14 Esempio di calcolo dell imposta sul reddito Giulia Meier, residente a Berna (25), vive da sola, fa parte della Chiesa evangelica, nel 2009 ha guadagnato CHF netti. Netto significa che gli importi destinati alla previdenza professionale AVS / AV / IPEG / AD sono già stati detratti dal salario annuale. Nel 2009 Giulia ha conseguito un perfezionamento per il quale ha pagato CHF Tre volte alla settimana Giulia ha pranzato fuori. Il prezzo del menu era pari a CHF 15.. Giulia si è recata sempre al lavoro in bicicletta. Reddito Il reddito di Giulia nel 2009 ammontava a CHF netti. Da tale reddito è possibile dedurre le spese professionali nonché ulteriori importi non citati nel presente esempio. Deduzioni Spese professionali Costi per il perfezionamento pari a: CHF Pranzi: 3x CHF 15.- x 48 settimane: CHF Costi forfettari per la bicicletta: CHF 700. Totale deduzioni CHF Reddito imponibile Il reddito imponibile ammonta a: CHF Deduzioni: CHF Reddito imponibile CHF Calcolo delle imposte Come base di calcolo viene utilizzato il tariffario del Cantone di residenza di Giulia (qui Cantone di Berna), cfr. allegato. L imposta semplice su CHF ammonta a: CHF Per tutti gli ulteriori CHF 100. l imposta ammonta a: CHF ,4 x 4.55 = CHF Ammontare complessivo delle imposte CHF L importo così ottenuto (CHF ) viene moltiplicato per a) il moltiplicatore d imposta della Città di Berna (1,54) CHF b) il moltiplicatore d imposta del Cantone di Berna (3,06) CHF c) il moltiplicatore d imposta dell eventuale Chiesa evangelica (0,184) CHF Totale intermedio CHF A questo si va a sommare anche l imposta federale pari a: CHF Totale del conteggio fiscale CHF Dossier Imposte in Svizzera Pagina 14

15 Se Giulia abitasse nella città di Zurigo, il calcolo sarebbe diverso: secondo il tariffario della città di Zurigo l ammontare dell imposta risulterebbe di CHF Moltiplicando questo importo per il relativo moltiplicatore d imposta (città di Zurigo, Cantone di Zurigo, Chiesa evangelica) e sommando gli importi, risulterebbe un conteggio fiscale con un totale pari a CHF (anziché CHF ). Sulla base dei moltiplicatori d imposta nettamente inferiori, a Zurigo Giulia pagherebbe decisamente meno imposte. Dal punto di vista fiscale, sarebbe molto più conveniente risiedere nella città di Zurigo. Differenze fiscali in Svizzera Dall esempio appena citato si evince che il sistema fiscale svizzero si basa sul modello federalista. Ciò significa che i Cantoni hanno un autonomia apprezzabile in merito alle modalità di riscossione delle imposte. Ciò comporta delle differenze talvolta considerevoli nella pressione fiscale dei diversi Cantoni e Comuni. Tali divergenze riguardano prevalentemente le imposte sul reddito e sulla sostanza e si ripercuotono in misura minore sulle imposte sul consumo che talvolta vengono riscosse dalla Confederazione e hanno le stesse aliquote in tutti i Cantoni (ad es. l IVA). Le differenze sono dovute da una parte alla disparità di aliquote, dall altra alle diverse tasse e imposte indirette e dipendono fortemente dal rispettivo modello di entrate e spese adottato dai Cantoni e dai Comuni. I Cantoni che offrono i maggiori vantaggi fiscali sono i Cantoni di Svitto, di Uri, di Nidvaldo, di Zugo e di Obvaldo (aggiornamento: gennaio 2011). Per contenere le differenze del carico fiscale presenti in Svizzera esiste un sistema di perequazione finanziaria: ciò significa che i Cantoni e i Comuni finanziariamente deboli ricevono pagamenti compensativi da quelli più solidi in modo da poter tenere quanto più bassa la propria pressione fiscale. Equità fiscale In Svizzera le opinioni in merito a un eventuale miglioramento dell equità fiscale variano in base all orientamento politico. La discussione è incentrata soprattutto sulla scelta del gruppo di contribuenti da sgravare (ad es. famiglie, piccole e medie imprese). Per quanto riguarda l imposta sul reddito, negli ultimi dieci anni i risparmi più consistenti sono stati raggiunti dalle famiglie in quanto la deduzione per loro è aumentata. Un imposta che riguarda tutti è l imposta sul valore aggiunto (IVA). La Svizzera nel confronto con altri Paesi europei applica un aliquota d imposta bassa (8%) ma la percentuale tende ad aumentare. Dossier Imposte in Svizzera Pagina 15

16 Domande ed esercizi sul capitolo «Approfondimento» Esercizio 1 Descrivi le singole fasi del processo per la determinazione delle imposte fino al pagamento degli importi fiscali. [Modello di soluzione] Dichiarazione d imposta Ogni anno occorre compilare una dichiarazione d imposta dove viene indicata la propria situazione reddituale e patrimoniale e presentarla entro i termini prestabiliti. Imposizione L autorità fiscale verifica i dati forniti e redige un conteggio fiscale definitivo. È possibile ricorrere contro la decisione d imposizione definitiva. Pagamento delle imposte Le imposte vengono pagate dai contribuenti talvolta suddividendo l importo in più rate. Esercizio 2 Max, 42 anni, residente a Köniz (Cantone di Berna) vive da solo. Guadagna CHF netti. Consideriamo che possa avvalersi delle seguenti deduzioni: spese di viaggio per recarsi al lavoro: CHF vitto fuori sede: CHF costi per il perfezionamento: CHF altre spese professionali: CHF a) Calcola la cosiddetta imposta semplice. Reddito imponibile: CHF al netto delle deduzioni pari a CHF = CHF Imposta semplice rilevabile e calcolabile a partire dalla tabella: CHF => CHF CHF x 5,15 = CHF Totale: CHF b) Calcola l obbligo fiscale complessivo con i seguenti moltiplicatori d imposta (esclusa l imposta federale): Cantone: 3,06 Comune di Köniz: 1,49 Chiesa evangelica 0,184 CHF x 4,734 = CHF Dossier Imposte in Svizzera Pagina 16

17 Esercizio 3 Nel 2010 un giornale ha annunciato la seguente notizia Lara Gut si trasferisce in un paradiso fiscale: la campionessa vive oggi nel Cantone di Svitto ARTH SZ Con Lara Gut il Cantone perde una delle più famose personalità ticinesi. La sciatrice non vive più a Comano ma si è trasferita recentemente ad Arth am See nel Cantone di Svitto, rinomato per la sua bassa pressione fiscale. 3a) Quali vantaggi trae Lara Gut dal suo trasferimento? [Modello di soluzione] Si presuppone che per Lara Gut sia valsa la pena cambiare il proprio domicilio e, al momento di lasciare la casa dei propri genitori, trasferirsi in un Comune caratterizzato da una minore imposizione fiscale. Anche altre personalità di spicco svizzere si sono trasferite a Svitto come ad esempio Simon Ammann, Roger Federer. In tal modo dovranno pagare meno imposte sul reddito (montepremi, proventi degli sponsor, imprese proprie come fondazioni, imprese manageriali, ecc.) e sul proprio patrimonio. 3b) Quali vantaggi porterà il trasferimento di Lara al Comune di Arth SZ? [Modello di soluzione] Il Comune di Arth acquisisce una nuova cittadina dal reddito probabilmente elevato che fa indirettamente pubblicità al Comune. Ciò attira nella località altri cittadini e imprese economicamente forti. In tal modo Arth potrà mantenere una pressione fiscale bassa anche in futuro e nel contempo riscuotere maggiori imposte. 3c) Quanto reputi importante il criterio della pressione fiscale nella scelta del luogo di residenza? [Modello di soluzione] Per molti cittadini svizzeri la pressione fiscale non rappresenta un criterio determinante nella scelta del luogo di residenza, a seconda dell ammontare del reddito e del patrimonio gioca piuttosto un ruolo secondario anche a livello tecnico-fiscale. Oltre all ottimizzazione fiscale, i fattori più influenti sono principalmente la qualità della vita, l infrastruttura o i costi della vita. Molti hanno anche un legame affettivo a una determinata località. Dossier Imposte in Svizzera Pagina 17

18 Allegato 1. Tariffe delle imposte sul reddito cantonali e comunali nel Cantone di Berna Nell anno fiscale 2009 viene applicata la seguente tariffa: Persone single (tariffa 1) Coniugati e famiglie monoparentali 1 (tariffa 2) Reddito imponibile Imposta semplice all anno Per ulteriori CHF 100. di reddito Reddito imponibile Imposta semplice all anno Per ulteriori CHF 100. di reddito ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' '900 1' ' '000 1' '000 1' '000 1' '000 1' '000 2' '000 1' '700 2' '700 1' '000 2' '000 2' '000 3' '000 2' '500 3' '500 2' '000 3' '000 3' '000 4' '000 3' '000 4' '000 4' '300 4' '300 4' '000 5' '000 4' '000 5' '000 5' '100 6' '100 5' '000 6' '000 5' '000 7' '000 6' '000 7' '000 6' '900 7' '100 7' '000 8' '000 7' '000 8' '000 7' '000 9' '000 8' '700 9' '000 8' '000 9' '000 9' '000 10' '000 9' '000 10' '100 10' '400 11' '000 12' '000 13' '100 13' '400 16' '100 16' '000 16' '000 18' '400 25' '100 24' Dossier Imposte in Svizzera Pagina 18

19 2. Pressione fiscale nel confronto cantonale (capoluoghi dei Cantoni 2009) Lavoratori dipendenti, coniugati con due figli Imposte 1) in CHF con un reddito da lavoro pari a: 25'000 35'000 45'000 60'000 80' ' ' '000 1'000'000 Zurigo '693 3'487 6'088 13'648 95' '382 Berna '639 5'277 8'710 18' ' '500 Lucerna '063 4'299 6'977 15'065 84' '738 Altdorf '598 4'197 6'613 12'850 60' '742 Svitto '459 2'987 4'739 10'488 55' '026 Sarnen '468 2'908 5'123 7'244 13'155 55' '064 Stans '823 4'151 6'628 13'431 67' '524 Glarona '308 2'935 4'760 8'239 17'546 95' '331 Zugo '485 6'686 48' '342 Friburgo '055 4'566 7'426 17' ' '834 Soletta '108 5'787 9'028 19' ' '416 Basilea '352 7'846 20'118 99' '485 Liestal '598 6'305 17' ' '784 Sciaffusa '091 4'432 6'876 15'266 93' '145 Herisau '101 3'026 5'777 8'469 17'553 87' '423 Appenzello '744 3'520 5'839 12'681 63' '636 San Gallo '319 5'000 8'112 18' ' '403 Coira '063 5'694 14'151 85' '381 Aarau '373 3'362 5'978 14'037 84' '369 Frauenfeld '542 6'682 15'459 90' '206 Bellinzona '472 3'914 13' ' '241 Losanna '287 9'328 18' ' '200 Sitten '411 3'300 5'475 13'502 96' '523 Neuchâtel '532 6'311 10'054 21' ' '018 Ginevra '774 5'948 17' ' '466 Delémont '309 5'735 9'862 21' ' '230 Imposta federale diretta '804 42' '602 Fonte: antone.html (in tedesco) ntone.html (in francese) Dossier Imposte in Svizzera Pagina 19

20 3. Statistica fiscale sulle persone fisiche Rappresentazione cartografica dei valori medi dei redditi imponibili nei diversi Cantoni Fonte: enne/f_candiscom/kantone.php (in tedesco) enne/f_candiscom/kantone.php (in francese) Dossier Imposte in Svizzera Pagina 20

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

Il sistema fiscale svizzero

Il sistema fiscale svizzero Il sistema fiscale svizzero 2013 CONFERENZ A SVIZZERA DELLE IMPOSTE COMMISSIONE INFORMA ZIONE Il sistema fiscale svizzero Caratteristiche del sistema fiscale svizzero Le imposte cantonali e comunali Le

Dettagli

10. Panoramica del sistema fiscale svizzero.

10. Panoramica del sistema fiscale svizzero. 10. Panoramica del sistema fiscale svizzero. Il sistema fiscale svizzero riflette l assetto federale del Paese, composto da 26 cantoni sovrani con circa 2 551 comuni indipendenti (al 1º gennaio 2011).

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

La Svizzera in cifre.

La Svizzera in cifre. ab Edizione 2014 / 2015 Addetti per divisione economica 20 8 La Svizzera in cifre. UBS Partner di Svizzera Turismo Addetti per settori Settore primario Agricoltura 12 Settore secondario Industria, artigianato

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro 2.07 Contributi Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve La procedura di conteggio semplificata rientra nel quadro della legge federale concernente

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità 6 settembre 2012 Bruno Koch Situazione iniziale tipica in una città campione Numero di abitanti: 100 000 Volume di fatture: ricevute

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008 08.037 Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo del 14 maggio 2008 Onorevoli presidenti e consiglieri, con il presente

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE Sistema tributario Insieme di tributi intesi come prestazioni di denaro obbligatorie (art. 53 Costituzione) L obbligatorietà vs. la contribuzione volontaria dovrebbe

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

Tabelle retributive CASE DI CURA TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL

Tabelle retributive CASE DI CURA TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL Tabelle retributive Una volta trovato il salario lordo, per calcolare il netto vedere IN FONDO Casa di cura Commercio Edilizia Metalmeccanica Pulizie Telecomunicazioni

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

donare&ricevere Guida rapida alle norme sulla donazione + dai - versi!

donare&ricevere Guida rapida alle norme sulla donazione + dai - versi! Guida rapida alle norme sulla donazione + dai - versi! DONARE AL VOLONTARIATO Vantaggi e opportunità per imprese e persone!l attuale normativa, dopo l approvazione anche della legge Le Organizzazioni di

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Promemoria 21. Maggiore età

Promemoria 21. Maggiore età Promemoria 21 Molte persone in formazione compiono 18 anni durante la formazione professionale di base, diventando quindi maggiorenni. Questo comporta diversi cambiamenti a livello giuridico, sia per le

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Costituzione federale della Confederazione Svizzera

Costituzione federale della Confederazione Svizzera della Confederazione Svizzera 101 del 18 aprile 1999 (Stato 18 maggio 2014) Preambolo In nome di Dio Onnipotente, Il Popolo svizzero e i Cantoni, Consci della loro responsabilità di fronte al creato, Risoluti

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO

LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO COME COMPILARE IL MODELLO UNICO E PAGARE LE IMPOSTE INDICE 1. I NON RESIDENTI 2 Chi sono i non residenti 2 Il domicilio fiscale in Italia dei non residenti

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

13. Vivere in Svizzera.

13. Vivere in Svizzera. 13. Vivere in Svizzera. Grazie all elevata qualità di vita e al contesto sicuro, l aspettativa di vita in Svizzera è tra le più alte al mondo. La natura intatta e la molteplice offerta culturale e per

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

EROGAZIONI LIBERALI: le agevolazioni fiscali

EROGAZIONI LIBERALI: le agevolazioni fiscali le agevolazioni fiscali aggiornata con la normativa in vigore al 30 novembre 2007 INDICE 1. PREMESSA 2 2. LE LIBERALITÀ ALLE ONLUS 4 La deducibilità dal reddito delle erogazioni liberali alle ONLUS 4 La

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

HELP 03 RIMBORSI SPESE

HELP 03 RIMBORSI SPESE a cura di Flavio Chistè RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE Nella gestione ordinaria degli enti non commerciali accade spesso che vengano erogate delle somme ai collaboratori, ai professionisti e ai dipendenti

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Note esplicative Rassegne stampa cartacee/elettroniche

Note esplicative Rassegne stampa cartacee/elettroniche A f f i n c h é l a t t o c r e a t i v o o t t e n g a i l g i u s t o r i c o n o s c i m e n t o ProLitteris Società svizzera per i diritti degli autori d arte letteraria e visuale, cooperativa Note

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

1 Introduzione. 2 Concetti e terminologia relativi all ammortamento. AMMORTAMENTO E IMPOSTE SUI REDDITI - generalità

1 Introduzione. 2 Concetti e terminologia relativi all ammortamento. AMMORTAMENTO E IMPOSTE SUI REDDITI - generalità AMMORTAMENTO E IMPOSTE SUI REDDITI - generalità 1 Introduzione La riscossione delle imposte è un attività che risale ai tempi antichi. Richiami al pagamento delle imposte si trovano anche nell Antico Testamento.

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Accrediti per compiti educativi

Accrediti per compiti educativi 1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi Valido dal 1 gennaio 2015 1 Panoramica introduttiva Le disposizioni legali prevedono che, nel calcolo delle rendite, si possano eventualmente conteggiare

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

CIRCOLARE N. 30/E. Roma, 11 agosto 2015

CIRCOLARE N. 30/E. Roma, 11 agosto 2015 CIRCOLARE N. 30/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 agosto 2015 OGGETTO: Legge 15 dicembre 2014, n. 186, concernente Disposizioni in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all estero

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Rimborso delle spese di viaggio nell AI

Rimborso delle spese di viaggio nell AI 4.05 Stato al 1 gennaio 2008 Rimborso delle spese di viaggio nell AI In generale 1 L assicurazione invalidità (AI) rimborsa le spese di viaggio giudicate appropriate e necessarie all attuazione dei provvedimenti

Dettagli

Guida informativa all insediamento di impresa nel Cantone Ticino

Guida informativa all insediamento di impresa nel Cantone Ticino Guida informativa all insediamento di impresa nel Cantone Ticino VIA DUFOUR 2 CH 6900 LUGANO www.multifamily.ch 1 INDICE 1. INTRODUZIONE 2 6. DIRITTO SOCIETARIO 17 1.1 La Svizzera, il Cantone Ticino 3

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli