BILANCIO SOCIALE ISTITUTO ITALIANO DELLA DONAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BILANCIO SOCIALE ISTITUTO ITALIANO DELLA DONAZIONE"

Transcript

1 BILANCIO SOCIALE ISTITUTO ITALIANO DELLA DONAZIONE Aggiornamento dati 2014

2 Indice 1. Nota metodologica 2. La missione 3. Le tappe principali 4. Il processo di valutazione 5. Le Organizzazioni aderenti 5.1. I Soci 5.2. Il database Io Dono Sicuro 6. I servizi 6.1. I Sostegni delle Imprese ai Soci IID 6.2. Le attività di (in)formazione 6.3. L esperto risponde 6.4. Le convenzioni 6.5. Le ricerche 7. La comunicazione e gli eventi 8. Il Giorno del Dono 9. I Soci Aderenti IID 2

3 1. Nota metodologica L Istituto Italiano della Donazione IID - ha deciso di dare cadenza biennale al proprio Bilancio Sociale, intervallando con schede di aggiornamento gli anni di mezzo. Questa scelta è dettata dalla natura particolare di un ente come IID che, non svolgendo attività sociali dirette, ma essendo un ente di secondo livello, oltre alle attività ordinarie ha progetti che si articolano sul lungo periodo, dei quali non è necessario dare aggiornamenti annuali. Il bilancio sociale 2013 rimane quindi ancora punto di riferimento per tutte le informazioni in merito alla nostra identità e alle nostre attività, mentre per il 2014, come previsto, sono realizzate le presenti schede di aggiornamento a integrazione della Relazione del Presidente 2014, che in maniera esaustiva e dettagliata rendono conto di tutte le attività e degli accadimenti dell anno. 2. La missione L Istituto si propone di contribuire con ogni opportuna iniziativa a diffondere tra le Organizzazioni senza scopo di lucro comportamenti di eccellenza tramite la correttezza gestionale, la trasparenza e la verificabilità dell utilizzo delle risorse messe a disposizione per finalità sociali da donatori ed erogatori, sia privati sia pubblici (Art. 4 Statuto IID) 3

4 3. Le tappe principali Pubblicata la Carta della Donazione - 1 codice etico di autoregolamentazione per la raccolta e l utilizzo dei fondi nel Non Profit; l elaborazione della Carta ha visto convergere gli sforzi di professionisti del Non Profit, esponenti del mondo universitario, enti e organizzazioni del Terzo Settore, tutti sotto il coordinamento di Fondazione Sodalitas Si costituisce l Istituto Italiano della Donazione: su iniziativa di Fondazione Sodalitas, Forum Nazionale del Terzo Settore e Summit della Solidarietà e il fondamentale supporto di Fondazione Cariplo e Compagnia di San Paolo. Gennaio Vengono consegnati i primi 5 attestati di conformità alla Carta della Donazione per trasparenza ed eccellenza gestionale. Aprile L IID viene ammesso a pieno titolo all ICFO (International Commitee on Fundraising Organizations), l Associazione Internazionale degli enti di verifica al Non Profit. Novembre L'IID organizza la Prima Conferenza Nazionale della Donazione a Milano: l evento si ripeterà ogni anno, con temi e sedi sempre diversi Vengono firmati i primi protocolli di intesa con l Agenzia per le Onlus e con CSVnet. Aprile inaugurazione dell Osservatorio IID di Sostegno al Non Profit Sociale per sistematizzare l attività di indagine e studio svolta dall Istituto fin dal Febbraio L Istituto ottiene il riconoscimento giuridico dalla prefettura di Milano. Giugno Accordo quadro con la Direzione Generale per il Volontariato, l Associazionismo e le Formazioni sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Maggio Nuova edizione Carta della Donazione Novembre Presentazione del progetto di istituzione del Giorno del Dono. Febbraio 2012 Viene inaugurata l offerta informativa rivolta agli Associati: momenti di incontro e di confronto su tematiche inerenti il mondo Non Profit che si rinnova ogni anno. Aprile 2012 Nella compagine dell Istituto viene separata l attività di relazioni esterne e marketing da quella di comunicazione ed organizzazione eventi in modo da avere un area specifica per la promozione degli Associati presso grandi donatori e aziende Viene inaugurata l offerta di convenzioni con Partner del Mondo Non Profit che permettono agli Associati dell Istituto di accedere ai servizi proposti a costi agevolati. Giugno 2013 Lancio di Io Dono Sicuro, il database della trasparenza delle organizzazioni Non Profit. Dicembre 2013 Redazione delle Linee Guida per la conduzione delle verifiche ai nostri Associati suddivise e contestualizzate per settore di intervento. Febbraio 2014 Incremento del database Io Dono Sicuro che supera le 100 Organizzazioni aderenti. 4

5 4. Il processo di valutazione L IID è un associazione che, grazie ai suoi strumenti e alle verifiche annuali, assicura che l operato delle Organizzazioni Non Profit (ONP) sia in linea con standard riconosciuti a livello internazionale e risponda a criteri di trasparenza, credibilità ed onestà. Il marchio IID, concesso ai Soci Aderenti, conferma che l ONP mette al centro del proprio agire questi valori. L attività principale dell IID è quindi quella di monitorare il processo di verifica dall adesione delle Organizzazioni Non Profit come Soci Candidati fino alla concessione del marchio Donare con fiducia e il conseguente passaggio allo status di Socio Aderente, proponendo nel tempo miglioramenti e controllando i progressi compiuti dalle ONP stesse negli anni rispetto ai programmi concordati. Il processo che una ONP deve seguire per diventare Socio Aderente dell IID è il seguente: Linee guida Documento autovalutazione Nello specifico le fasi principali che una ONP deve affrontare per ottenere il marchio sono: 1) Fase di Socio Candidato in cui l ONP aderisce all Istituto ma, non avendo ancora superato la verifica sui principi della Carta della Donazione, non può esibire il marchio Donare con fiducia. 2) Fase di Autovalutazione in cui l ONP, con il supporto dell Istituto, si autovaluta e si prepara a sostenere la verifica ispettiva. 3) Fase di Socio Aderente in cui l ONP ha superato con successo la verifica ispettiva, può esibire il marchio Donare con fiducia e si prepara alla successiva visita annuale sulla base delle raccomandazioni ricevute dall Istituto. 5

6 Numero di verifiche per concessione/rinnovo marchio IID TOTALE Le Organizzazioni aderenti all IID 5.1 I Soci I nostri Soci sono quelle Organizzazioni che hanno volontariamente sostenuto il processo di valutazione descritto al paragrafo 4. e che ogni anno vengono sottoposti a una verifica presso la loro sede per confermare i requisiti di trasparenza richiesti e per ricevere raccomandazioni nell ottica di un miglioramento continuo. Solo le Organizzazioni che intraprendono questo percorso sono Soci dell Istituto e possono esibire il marchio Donare con Fiducia. L andamento dei Soci negli anni: 6

7 L andamento dei Soci che hanno concluso il processo di verifica e possono esibire il marchio: La diffusione territoriale dei Soci: 7

8 I Soci per campo di attività e forma giuridica: Cooperazione Internazionale ONP che sviluppano Progetti di Cooperazione nei paesi in via di sviluppo (PVS) e/o che si occupano di Sostegno a distanza e/o di Adozioni Internazionali. Emarginazione Sociale ONP che si occupano di persone svantaggiate per lo più sul territorio nazionale come ad esempio minori, anziani, emarginati, donne maltrattate, diversamente abili, immigrati e tossicodipendenti. Salute e ricerca scientifica ONP che si occupano di ricerca medica e scientifica e/o che direttamente assistono persone affette da malattie o disabilità fisiche. Fondazioni di Comunità tipologia di Ente non Profit che raccoglie ed eroga fondi nella stessa comunità di riferimento, con l obiettivo di migliorare la qualità della vita della propria comunità locale, promuovendo la cultura della solidarietà. Le Fondazioni di Comunità si pongono come intermediari filantropici tra i donatori di una comunità e gli Enti non Profit che agiscono sulla medesima comunità. 8

9 5.2 Il database Io Dono Sicuro Io Dono sicuro, il database delle Organizzazioni trasparenti, comprende tutti i Soci IID e le Organizzazioni Non Profit sotto i euro di entrate. Queste ultime organizzazioni, per le loro dimensioni contenute, non avrebbero potuto intraprendere il percorso valutativo riservato ai Soci ma ugualmente vogliono aderire all IID per dimostrare la loro trasparenza. A queste organizzazioni è stato quindi riservato un percorso più leggero che consiste in una verifica unicamente documentale da remoto prima di essere inseriti nel database Io Dono Sicuro. Le ONP sotto i di entrate non diventano Soci dell IID e viene assegnato loro un marchio riservato: 9

10 Proprio un recruiting mirato su queste organizzazioni ha permesso nel 2014 un incremento di 22 unità per un totale, al 31/12/2014, di 52 Organizzazioni selezionate per la loro trasparenza e inserite in Io Dono Sicuro. Queste organizzazioni sommate ai 66 Soci Aderenti permettono al database di Io Dono Sicuro di superare il centinaio di Organizzazioni non Profit aderenti a IID, per la precisione

11 6. I servizi Parallelamente all attività di verifica l IID si adopera per fornire sempre un maggior numero di servizi per le proprie Organizzazioni aderenti I Sostegni delle Imprese ai Soci IID La promozione presso le imprese è un servizio riservato solo ai Soci IID. Negli anni l impegno verso le imprese è sempre cresciuto e tale sforzo è testimoniato dalla crescita dei sostegni di cui hanno beneficiato i nostri Soci. Sostegni di imprese ai Soci IID I sostegni ricevuti sono stati di vario tipo: economici, volontariato di impresa, banchetti in spazi aziendali, donazioni di beni o servizi. Inoltre, dal 2013 ad oggi, sono aumentate, passando da 7 a 11 le imprese che dichiarano pubblicamente di dare valore a l marchio IID: Terna spa, Edison, Doxa, Fondazione Vodafone Italia, GfK Eurisko, Certiquality, TUV Italia, Leroy Merlin, NP Solutions, KIWA Cermet e LRQA Lloyd's Register Quality Assurance. Per concludere, nel 2014 il numero delle realtà profit con cui IID è in contatto diretto è salito a circa 76, tra imprese e fondazioni d impresa (sia facenti parte del network della Fondazione Sodalitas che non). 6.2 Le attività di (in)formazione Nel 2014 è continuata l attività di formazione/informazione personalizzata e collettiva aperta esclusivamente alle organizzazioni iscritte a Io Dono Sicuro con l'obiettivo di favorire la crescita delle associazioni e delle persone che in esse operano. Le tematiche sono di anno in anno proposte e orientate dai Soci e i corsi si svolgono a Milano ma è sempre prevista la possibilità di un collegamento in streaming per raggiungere le Organizzazioni territorialmente più lontane. 11

12 Questi gli incontri già programmati per il 2014: Il marketing e il non profit, una riflessione sul marketing e su come può applicarsi alla realtà del Non Profit (13 febbraio ore 14.30/ Via Pantano 2, Milano) Come costruire una campagna di raccolta fondi e di promozione on line (21 marzo 2014 ore / Via Pantano 2, Milano) Il corporate fundraising: dal codice etico, alla rendicontazione passando per la fiscalità. Suggerimenti per la creazione di una partnership di valore tra profit e non profit. (31 marzo 2014 ore 14.30/ Via Pantano 2, Milano) L utilizzo sinergico degli strumenti dei Social media per una comunicazione efficace (8 maggio ore 14.30/ Via Pantano 2, Milano) Fundraising e crowdfunding: facciamo il punto. (12 Giugno ore 14.30/ Via Pantano 2, Milano) Come comunicare la nostra buona causa e metterla al centro della strategia di raccolta fondi (1 luglio ore / Via Pantano 2, Milano) La campagna di fundraising: dalla poesia alla prosa (22 settembre ore / Via Pantano 2, Milano) Legislazione e aspetti fiscali del Non Profit (23 Ottobre 2014 ore 14.00/ Via Pantano 2, Milano) Il bilancio sociale come opportunità per far crescere la credibilità e l efficacia delle ONP (13 novembre 2014 ore 14.30/17.30 Via Pantano 2, Milano) Il potenziamento dello streaming ha permesso di incrementare notevolmente il numero dei partecipanti ai nostri momenti di (in)formazione. 12

13 6.3 L esperto risponde Continua il nostro servizio di consulenza tramite mail su tematiche legislative e fiscali per tutti gli aderenti a Io Dono Sicuro. A fronte del grande numero di sollecitazioni nel 2014 abbiamo potenziato il servizio con la collaborazione gratuita di Progetto non Profit studio professionale di legali e commercialisti con pluriennale esperienza nell ambito degli Enti del terzo settore. Continua ovviamente la collaborazione con Giampaolo Concari, esperto di Terzo Settore e consulente e revisore per diversi Enti Non Profit. 6.4 Le convenzioni Nel corso del 2014 è proseguita l attività di stipula di nuove convenzioni a favore delle ONP aderenti a IID. Nell anno si è lavorato per consolidare e rinnovare le convenzioni già esistenti al fine di estenderle a tutte le ONP iscritte a Io Dono Sicuro (e non solo alle ONP Socie). Nel corso del 2014 sono state quindi concluse le seguenti nuove convenzioni: - AiFOS Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro - Centrale Etica e sono state rinnovate quelle preesistenti. Attualmente risultano quindi in essere le seguenti convenzioni: 1. ABI, Associazione Bancaria Italiana- RID Anch'io (solo per Soci IID) * 2. AiFOS, Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro 3. APIS, Associazione Italiana Progettisti Sociali 4. ASSIF, Associazione Italiana Fundraiser 5. BASIC TERZO SETTORE 6. CENTRALE ETICA 7. CERGAS - UNIVERSITÀ BOCCONI 8. CONFINI ON LINE 9. DOXA (solo per Soci IID) * 10. FESTIVAL DEL FUNDRAISING 11. GFK EURISKO (solo per Soci IID) * 12. MASTER IN FUNDRAISING 13. NP SOLUTIONS 14. REDATTORE SOCIALE 15. SOCIETA DI CERTIFICAZIONE E ISPEZIONE (solo per Soci IID) * 16. TECHSOUP (solo per Soci IID) * 17. THE FUNDRAISING SCHOOL (AICCON) (*) Le convenzioni con asterisco risultano tutt ora aperte solo alle ONP Socie IID e la scelta è stata presa direttamente con l ente firmatario dell accordo. 13

14 6.5 Le ricerche Le ricerche del 2014: L andamento delle raccolte fondi - 11^ rilevazione semestrale: stime 2013 e proiezioni 2014 L indagine si è svolta nel corso del mese di gennaio 2014; al questionario hanno risposto oltre 200 ONP. Il focus è stato l utilizzo dei social media. La presentazione dei dati si è tenuta il 17 febbraio 2014 a Roma. L andamento delle raccolte fondi - 12^ rilevazione semestrale: bilanci 2013 e proiezioni 2014 L indagine si è svolta nel corso del mese di luglio 2014; al questionario hanno risposto oltre 200 ONP. Il focus è stato sulla raccolta fondi rivolta alle imprese. La presentazione dei dati si è tenuta il 30 settembre 2014 a Roma nell ambito delle celebrazioni del Giorno del Dono. #NoProfitNoIva Indagine realizzata con Corriere Sociale su 2000 cittadini italiani sui temi della tassazione a carico del non profit. I risultati sono stati presentati per la prima volta a settembre nel corso del seminario organizzato da Centro Nazionale per il Volontariato a Lucca. Indagini N Titolo ricerca Partner I edizione II edizione III edizione IV edizione 1 L andamento delle Raccolte Fondi ASSIF Indagine semestrale giunta alla XII edizione 2 Imprese e filantropia / 3 L attività di raccolta fondi degli Associati IID Agenzia per le Onlus Novembre 2006 Ottobre 2008 Ottobre 2007 Novembre 2009 Luglio Sostenitori fedeli e donatori occasionali: le opportunità per le ONP italiane GfK Eurisko Novembre Gli italiani e le donazioni: tra slancio etico e bisogno di rassicurazione GfK Eurisko Novembre Non Profit, settore frammentato ma di certa utilità sociale: questa la percezione degli italiani GfK Eurisko Maggio Analisi Raccomandazioni / 7 Confronto indici di bilancio / Febbraio 2007 Settembre 2010 Aprile 2009 Novembre #NoProfitNoIva Corriere Sociale Settembre

15 7. La comunicazione e gli eventi Nel 2014 IID ha realizzato la sua Newsletter periodica che viene spedita a tutti coloro che ne fanno richiesta mediante iscrizione sul sito internet. Tra i contenuti che periodicamente (circa mensilmente) vengono resi noti all interno della newsletter, si è ritenuto strategico inserire anche alcune informazioni relative all attività che IID svolge con il mondo profit (collaborazioni e partnership profit/soci IID avviate, indagini sul mondo imprenditoriale, partecipazioni ad eventi relativi a CSR e mondo profit, ecc.). Di seguito uno schema del nostro sempre crescente impegno nella comunicazione: N articoli a noi dedicati Comunicati Stampa Interviste audio video N testate su cui è uscita la nostra ADV per i Soci Parimenti aumenta la presenza sui social come dimostra la crescita costante dei like su FB e dei followers su Twitter. Da alcuni anni abbiamo il profilo Youtube ma solo ultimamente il numero di video in esso presenti è aumentato, video che sono visitati e spesso condivisi da altri utenti. 19 video pubblici più 7 non elencati (video delle giornate di formazione riservate solo agli iscritti a IO DONO SICURO). 20 iscritti al canale; 2049 visualizzazioni complessive. 15

16 Gli eventi Eventi Assemblea Soci Tavoli di lavoro / / / / Momenti di (in)formazione Conferenza Nazionale della Donazione Seminari tecnici / / / / / / / / Il Giorno del Dono L istituzione del Giorno del Dono su iniziativa di IID vorrà diventare una giornata nazionale per riflettere sul senso del dono e per sensibilizzare l opinione pubblica su questa tematica. Il giorno che si è scelto per questa giornata è il 4 ottobre. Di seguito riassumiamo i passi principali dell iter parlamentare: Il 13 febbraio 2014 il disegno di legge è stato assegnato alla 1ª Commissione permanente (Affari Costituzionali) in sede deliberante, il 27 marzo 2014 il disegno è stato riassegnato in sede referente. Il 9 aprile 2014 si è tenuta una audizione informale dinanzi all'ufficio di Presidenza della Commissione affari costituzionali del Senato, integrato dai rappresentanti dei Gruppi parlamentari, in relazione all'esame del disegno di legge. Il 28 maggio 2014 il disegno di Legge ha ricevuto l approvazione del Senato e passa al vaglio della Camera. Il 13 ottobre 2014 il Giorno del Dono, per il quale il Presidente dell'istituto Edoardo Patriarca è stato relatore, è stato approvato all'unanimità in sede legislativa dalla XII Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati. Ora il breve articolato di legge, nella sua veste modificata per richiesta della Commissione Bilancio, torna all'esame del Senato. Ad oggi (23 giugno 2015) sappiamo che il 20 maggio 2015 è stato concluso l'esame da parte della commissione permanente Affari Sociali con esito positivo, pertanto manca solo l ultimo passaggio in Assemblea, probabilmente entro l estate. 16

17 9. Soci Aderenti IID (elenco aggiornato giugno 2015) Area cooperazione internazionale, sostegno a distanza, adozione internazionale A.G.A.P.E. Si occupa di sostegno a distanza (SAD), una forma di solidarietà che permette a bambini svantaggiati di ricevere istruzione, cibo, assistenza sanitaria, senza dover abbandonare il proprio Paese di origine CODICE FISCALE: Numero attestato: 2014/01 PER INFO: Tel. 06/ ACRA Lavora al fianco delle comunità locali per la lotta alla povertà e alla fame, per la tutela del diritto e dell accesso all acqua e alle risorse naturali, alla salute e all istruzione CODICE FISCALE: Numero attestato: 2010/09 PER INFO: Tel. 02/ Ai.Bi. Amici dei Bambini Opera per fare in modo che ogni bambino abbandonato possa vivere e crescere in una famiglia CODICE FISCALE: Numero attestato: 2007/06 PER INFO: Tel. 02/ Amici del Madagascar Si occupa di solidarietà sociale e di sviluppo in favore delle popolazioni bisognose del Madagascar CODICE FISCALE: Numero attestato: 2008/04 PER INFO: Tel. 0332/ AMREF - Fondazione Africana per la Medicina e la Ricerca Aiuta la crescita sanitaria e sociale delle popolazioni più povere ed educa alla salute CODICE FISCALE: Numero attestato: 2006/05 PER INFO: Tel. 06/ ARCS - Arci Cultura e Sviluppo ONG del sistema Arci che si impegna a promuovere solidarietà, diritti, partecipazione democratica attraverso la promozione dell'associazionismo civile CODICE FISCALE: Numero attestato: 2011/01 PER INFO: Tel. 06/ A.S.P.Em Associazione Solidarietà Paesi Emergenti A.S.P.Em Realizza e promuove progetti e attività di cooperazione internazionale e di educazione alla cittadinanza mondiale per la tutela dei diritti umani CODICE FISCALE: Numero attestato: 2011/08 PER INFO: Tel. 031/

18 ASSEFA Italia ONG Collabora con ASSEFA India raccogliendo fondi per progetti di sviluppo economico, sociale e spirituale, proponendo il sostegno a distanza e promuovendo in Italia gli ideali di uno sviluppo equo e sostenibile CODICE FISCALE: Numero attestato: 2010/04 PER INFO: Tel. 0184/ Associazione Enzo B onlus Si occupa di madri sole con figli, della cura di minori con problemi di dipendenza dalla droga e della gestione di un centro per l'ippoterapia per disabili psichici e motori CODICE FISCALE: Numero attestato: 2009/10 PER INFO: Tel. 011/ Care & Share Italia Onlus-ONG Tutela dell'infanzia abbandonata grazie alla costruzione di villaggi per ragazzi di strada. Garantisce l'istruzione primaria e secondaria con il sostegno a distanza. CODICE FISCALE: Numero attestato: 2013/08 PER INFO: Tel. 041/ CBM Italia Onlus Si occupa di sconfiggere le forme evitabili di cecità e di disabilità fisica e mentale nei paesi più poveri del mondo, senza distinzione di razza, sesso e religione CODICE FISCALE: Numero attestato: 2010/03 PER INFO: Tel. 02/ CESTAS - Centro di Educazione Sanitaria e Tecnologie Appropriate Sanitarie Promuove la conoscenza, lo studio, le iniziative di promozione sociale, fondando le sue motivazioni sui valori della solidarietà umana e della difesa dei diritti dell uomo CODICE FISCALE: Numero attestato 2009/07 PER INFO: Tel. 051/ CIAI - Centro Italiano Aiuti all Infanzia Tutela i diritti dell'infanzia nel mondo mediante progetti di cooperazione, adozione internazionale, sostegno a distanza CODICE FISCALE: Numero attestato: 2006/04 PER INFO: Tel. 02/ CIFA - Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia Nata nel 1980 per volontà di alcune famiglie adottive, è impegnata a tutelare i diritti fondamentali dei bambini con gli strumenti della cooperazione internazionale, dell adozione internazionale e del sostegno a distanza CODICE FISCALE: Numero attestato: 2010/01 PER INFO: Tel. 011/ /

19 COSPE - Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti Opera nel settore della cooperazione e della solidarietà internazionale CODICE FISCALE: Numero attestato: 2007/11 PER INFO: Tel. 055/ Emergenza Sorrisi Realizza progetti di cooperazione nei Paesi con minori risorse per offrire interventi di chirurgia plastica ricostruttiva maxillo facciale, cure mediche e formazione nel campo della plastica ricostruttiva. CODICE FISCALE: Numero attestato: 2012/02 PER INFO: Tel. 06/ Fondazione Ai.Bi. Realizza attività a favore dell infanzia abbandonata CODICE FISCALE: Numero attestato: 2012/05 PER INFO: Tel. 02/ Fondazione Ivo de Carneri Onlus Nata nel 1994, realizza progetti di cooperazione in ambito sanitario a favore delle comunità più povere nel mondo CODICE FISCALE: Numero attestato: 2011/04 PER INFO: Tel. 02/ / Fondazione Operation Smile Italia Onlus Opera gratuitamente nei paesi poveri i bambini nati con malformazioni facciali e svolge formazione specialistica del personale medico locale CODICE FISCALE: Numero attestato: 2011/09 PER INFO: Tel. 06/ Fondazione per la Promozione Umana e la Salute PRO.SA Sviluppa progetti di cooperazione internazionale, nei settori dell educazione allo sviluppo, dell assistenza sociale, socio-sanitaria e sanitaria, dell istruzione e della formazione CODICE FISCALE: Numero attestato 2009/03 PER INFO: Tel. 02/ Fondazione PIME onlus E attiva nel campo della solidarietà internazionale con progetti di sviluppo e adozioni a distanza CODICE FISCALE: Numero attestato: 2007/07 PER INFO: Tel. 02/ Fratelli dell Uomo Sostiene progetti sui temi dello sviluppo e dei diritti umani in Africa e America Latina CODICE FISCALE: Numero attestato: 2007/03 PER INFO: Tel. 02/

20 Gruppo Aleimar Onlus Aiuta i bambini in stato di abbandono a ritrovare una famiglia in grado di accompagnarli nella crescita umana, affettiva, sociale e culturale CODICE FISCALE: Numero attestato: 2013/05 PER INFO: Tel. 02/ LVIA Opera da oltre 40 anni per la promozione dello sviluppo umano in Africa CODICE FISCALE: Numero attestato: 2006/12 PER INFO: Tel. 0171/ Mani Tese Realizza progetti di cooperazione per combattere la fame e gli squilibri tra nord e sud del pianeta CODICE FISCALE: Numero attestato: 2006/01 PER INFO: Tel. 02/ Medici con L Africa CUAMM ONG che si spende per il rispetto del fondamentale diritto umano alla salute e per rendere l'accesso ai servizi sanitari disponibile a tutti CODICE FISCALE: Numero attestato: 2009/08 PER INFO: Tel. 049/ Medicus Mundi Italia Organizzazione Non Governativa specializzata nella cooperazione sanitaria, riconosciuta dal Ministero Affari Esteri CODICE FISCALE: Numero attestato: 2011/05 PER INFO: Tel. 030/ Oxfam Italia Opera per sconfiggere povertà e ingiustizia attraverso progetti di sviluppo, interventi umanitari e campagne di opinione e sensibilizzazione CODICE FISCALE: Numero attestato: 2006/08 PER INFO: Tel. 0575/ Reach Italia E nata con l'obiettivo di promuovere l'educazione primaria nei paesi in via di sviluppo CODICE FISCALE: Numero attestato: 2007/10 PER INFO: Tel. 02/ WeWorld Intervita Opera nei paesi del Sud del mondo con partner locali per migliorare le condizioni di vita delle popolazioni delle aree più povere attraverso progetti di sviluppo integrato CODICE FISCALE: Numero attestato: 2010/08 PER INFO: Tel. 02/

21 Area fondazioni di comunità Fondazione Comunitaria del Ticino Olona Onlus Promuovere la cultura della donazione a favore di iniziative di solidarietà, contribuendo a migliorare la qualità della vita della comunità nel territorio del Ticino-Olona. CODICE FISCALE: Numero attestato: 2013/04 PER INFO: Tel Fondazione Comunitaria del VCO Integrare filantropia e collaborazione a supporto di chi opera nei settori della solidarietà, della cultura, dell arte, delle scienze, dello sport, della tutela della salute e delle qualità ambientali. CODICE FISCALE: Numero attestato: 2014/04 PER INFO: Tel. 0323/ Fondazione della Comunità di Monza e Brianza onlus Intermediario filantropico che promuove la moderna filantropia e facilita un dialogo costruttivo tra i donatori e gli enti non profit del territorio di Monza e Brianza, per la realizzazione di progetti di utilità sociale CODICE FISCALE: Numero attestato: 2010/07 PER INFO: Tel. 039/ Fondazione della Comunità del Novarese Onlus Punto d incontro tra la volontà dei donatori e i bisogni e le necessità sociali del territorio, facilitando la realizzazione di progetti d utilità sociale da parte delle organizzazioni non profit locali CODICE FISCALE: Numero attestato: 2011/02 PER INFO: Tel. 0321/ Fondazione della provincia di Lecco Onlus Opera fattivamente a sostegno dei progetti del Terzo Settore nel Territorio della provincia di Lecco con erogazioni che prevedono il cofinanziamento de parte delle singole comunità interessate CODICE FISCALE: Numero attestato: 2011/07 PER INFO: Tel. 0341/

22 Area lotta all emarginazione sociale (nuove povertà, minori, anziani, disabili ) Associazione Maria Madre della Provvidenza onlus Promuove progetti di solidarietà in campo socio-assistenziale sia in Italia che in alcuni Paesi del Terzo mondo CODICE FISCALE: Numero attestato 2008/06 PER INFO: Tel. 011/ Associazione Peter Pan onlus Associazione di familiari di persone con autismo nata nel 2000 che svolge attività di formazione ed informazione e gestisce il centro diurno Casa di Peter Pan. CODICE FISCALE: Numero attestato 2013/03 PER INFO: Tel AUSER Lombardia Sede regionale AUSER della Lombardia CODICE FISCALE: Numero attestato: 2007/05 PER INFO: Tel. 02/ AUSER Piemonte Sede regionale AUSER del Piemonte CODICE FISCALE: (per il 5 per mille: ) Numero attestato 2009/02 PER INFO: Tel. 011/ COMIN Cooperativa Sociale di Solidarietà ONLUS Realizza interventi educativi a favore di bambini e famiglie in difficoltà CODICE FISCALE: Numero attestato: 2012/04 PER INFO: Tel. 02/ Comunità Amore e Libertà Onlus Offre assistenza sociale e socio-sanitaria, istruzione e programmi di sviluppo dedicati a minori e giovani in difficoltà CODICE FISCALE: Numero attestato: 2012/03 PER INFO: Tel. 055/ FAV Fondazione Ambrosiana per la Vita onlus Si occupa di tutelare la vita nascente e promuovere la vita umana CODICE FISCALE: Numero attestato: 2008/07 PER INFO: Tel. 02/ Fondazione Arché Onlus Opera nella cura di minori e famiglie affetti da disagio sociale e psichico grave. CODICE FISCALE: Numero attestato: 2013/09 PER INFO: Tel. 02/ Koinè cooperativa sociale onlus Opera nell area dei servizi alla persona con particolare interesse alle tematiche educative e formative dell infanzia, dell adolescenza e dell ambiente CODICE FISCALE: Numero attestato: 2010/02 PER INFO: Tel. 02/ Liberazione e Speranza Onlus Opera a favore delle donne vittime dei reati di sfruttamento della prostituzione e di tratta di persone a scopo di sfruttamento sessuale CODICE FISCALE: Numero attestato: 2014/05 PER INFO: Tel. 0321/

23 Area ricerca scientifica e assistenza socio-sanitaria AIL onlus - Associazione Italiana contro le Leucemie, linfomi e mieloma Sede nazionale Sostiene la ricerca scientifica e finanzia servizi di assistenza a favore dei malati e delle loro famiglie CODICE FISCALE: Numero attestato: 2006/09 PER INFO: Tel. 06/ AISLA onlus Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica Persegue finalità di utilità/solidarietà sociale con attività che riguardano la lotta alla sclerosi laterale amiotrofica CODICE FISCALE: Numero attestato 2008/08 PER INFO: Tel. 02/ A.S.L.T.I. Liberi di Crescere L associazione dei genitori dei bambini affetti da malattie oncologiche curati presso l Unità Operativa di Oncoematologia pediatrica sita nell ospedale Civico di Palermo. CODICE FISCALE: Numero attestato 2014/03 PER INFO: Tel. 091/ Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma Sostiene la ricerca scientifica per la cura del neuroblastoma e dei tumori solidi pediatrici CODICE FISCALE: Numero attestato: 2007/04 PER INFO: Tel. 010/ Associazione per la ricerca Piera Cutino Sviluppa progetti di assistenza e sostiene la Fondazione Franco e Piera Cutino Onlus per lo sviluppo di progetti di ricerca scientifica CODICE FISCALE: Numero attestato 2009/04 PER INFO: Tel. 091/ Comocuore Promuove e coordina tutte le iniziative volte a combattere la malattia coronaria CODICE FISCALE: Numero attestato: 2007/09 PER INFO: Tel. 031/ FFC - Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica onlus Promuove e finanzia progetti innovativi di ricerca sulla fibrosi cistica CODICE FISCALE: Numero attestato 2008/10 PER INFO: Tel. 045/

24 Fondazione Edo ed Elvo Tempia Valenta per la lotta contro i tumori Opera in ambito oncologico con le seguenti attività: programmi regionali di screening (mammografico, citologico, colon retto), diagnosi precoce, psiconcologia, cure palliative, oncologia molecolare e ricerca scientifica CODICE FISCALE: Numero attestato: 2010/05 PER INFO: Tel. 015/ Fondazione F.A.R.O. Fornisce assistenza domiciliare e ospedaliera gratuita ai malati oncologici in fase avanzata di malattia CODICE FISCALE: Numero attestato: 2006/10 PER INFO: Tel. 011/ Fondazione Maruzza Lefebvre D'Ovidio Onlus Lavora per migliorare la qualità della vita ai malati inguaribili adulti e bambini CODICE FISCALE: Numero attestato: 2013/06 PER INFO: Tel. 06/ Fondazione per l Ospedale Salesi onlus Si occupa di mantenere e diffondere la più adeguata cultura assistenziale al bambino malato a tutti i livelli, istituzionali e sociali CODICE FISCALE: Numero attestato: 2009/01 PER INFO: Tel. 071/ Fondo Edo Tempia Associazione che promuove in ambito oncologico la prevenzione primaria, la diagnosi precoce, l'informazione e la formazione medica, le cure palliative, la psiconcologia e il sostegno ai malati e alle loro famiglie CODICE FISCALE: Numero attestato: 2010/06 PER INFO: Tel. 015/ GILS Gruppo Italiano Lotta alla Sclerodermia Ha lo scopo di favorire la promozione e la diffusione della conoscenza sulla malattia sia in campo medico che sociale CODICE FISCALE: Numero attestato: 2008/01 PER INFO: Tel. 02/ ISTITUTO PASTEUR Fondazione Cenci Bolognetti Promuovere e finanziare progetti di ricerca scientifica di base finalizzata ad applicazioni nell ambito della Biomedicina e delle Biotecnologie CODICE FISCALE: Numero attestato: 2011/06 PER INFO: Tel. 06/

25 Pescara - AIL ONLUS Sezione Interprovinciale di Pescara e Teramo Sezione provinciale AIL di Pescara CODICE FISCALE AIL NAZIONALE (usato per raccogliere il 5 per mille): Numero attestato: 2007/12 PER INFO: Tel. 085/ SOSTEGNO70 La finalità dell Associazione è di consentire ad ogni bambino/giovane affetto da diabete Tipo 1 di essere pienamente autonomo nella gestione della terapia per vivere con serenità la propria condizione. CODICE FISCALE: Numero attestato: 2014/02 PER INFO: Tel. 02/ SVS Società Volontaria di Soccorso Pubblica Assistenza Nata nel 1890 per il servizio di soccorso si occupa oggi di moltissime attività tra cui donazione di sangue, protezione civile, antincendio boschivo, attività di solidarietà internazionale CODICE FISCALE: Numero attestato: 2013/07 PER INFO: Tel. 0586/ Wamba e Athena Onlus Sostiene progetti internazionali nei settori dell assistenza sanitaria e sociale fornendo fondi e competenze professionali CODICE FISCALE: Numero attestato: 2013/04 PER INFO: Tel. 345/ Per info: Istituto Italiano della Donazione (IID) Tel. 02/

26 Istituto Italiano della Donazione Via Pantano Milano tel fax Soci fondatori Soci sostenitori Si ringraziano 26

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGE 11 agosto 2014, n. 125. Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

OGGETTO: Giornata del dono e Concorso "Donare, molto più di un semplice dare"

OGGETTO: Giornata del dono e Concorso Donare, molto più di un semplice dare Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione e la Partecipazione Ufficio

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

Allegato II L ONU e le persone con disabilità

Allegato II L ONU e le persone con disabilità Allegato II L ONU e le persone con disabilità L impegno delle Nazioni Unite sul miglioramento dello Stato delle persone con disabilità Oltre mezzo miliardo di persone sono disabili come risultato di una

Dettagli

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia 1.1 Universo di partenza dell indagine In questa prima parte del lavoro sono state analizzate le associazioni censite e classificate nell intera

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus ABC L alfabeto della solidarietà per educare alla pace e allo sviluppo nella nuova Europa Unita ONG-ED/2003/065-352/IT RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione?

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione? 1. Anagrafica 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? Cooperativa Sociale Comune Consorzio Sociale ASL Azienda Servizi alla persona Organizzazione di volontariato Azienda Speciale Comunità

Dettagli

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN NOI CON GLI ALTRI CAMERUN Solidarietà e cooperazione come valori fondanti per le nuove generazioni Promosso da: Fondazione Un cuore si scioglie onlus, in collaborazione con la Regione Toscana e Mèta cooperativa

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

Linee guida per una Riforma del Terzo Settore

Linee guida per una Riforma del Terzo Settore Linee guida per una Riforma del Terzo Settore Esiste un Italia generosa e laboriosa che tutti i giorni opera silenziosamente per migliorare la qualità della vita delle persone. E l Italia del volontariato,

Dettagli

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE SOMMARIO pag.4 Sintesi della normativa pag.6 LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: disposizioni per

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro REGIONE VENETO Assessorato alle Politiche Sociali, Volontariato, e Non-Profit Direzione Regionale per i Servizi Sociali - Servizio Prevenzione delle devianze D.G.R. 4019 del 30/12/2002 FONDO REGIONALE

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento...

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... Bando Ambiente 2015 Sommario Lettera d invito... 3 SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... 4 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI

SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI 1. I bambini non sono mini persone, con mini diritti I bambini godono di diritti. La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell infanzia

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO Allegato A alla deliberazione n. 11 dell 08/06/2012 MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO 1. COMPITI E FINALITA

Dettagli

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva INSIEME SI PUÒ per una solidarietà più viva 1 9 9 3-2 0 1 3 Insieme Si Può 1993/2013 Insieme Si Può L Associazione ha lo scopo di sviluppare, favorire ed incentivare l adozione a distanza di bambini bisognosi,

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli