Aggiornamento del

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Aggiornamento del 9-03-2015 5"

Transcript

1 Piano delle compresenze Classe Ore Materie/Cattedre 3B Laboratorio St. dell Arte 3D Progettazione - Laboratorio 3E Chimica - Restauro 3F St. dell Arte - Storia 3G St. dell Arte - Lettere 3H Progettazione - Laboratorio 4B Laboratorio St. dell Arte 4C St. dell Arte - Lettere 4D Progettazione - Laboratorio 4E St. dell Arte - Lettere 4F Storia - St. dell Arte 4H Progettazione - Laboratorio 5B Progettazione - Laboratorio 5D St. dell Arte - Lettere Attività alternativa alla Religione Cattolica. L'attività alternativa, secondo l opzione percorso formativo è organizzata con le cattedre A0 secondo progetto di cui al Collegio dei Docenti del 4 giugno 03: - riflessione sul metodo di studio e sulle abilità metacognitive richiamate nelle attività di studio Sostituzione per brevi periodi di assenza e piano di utilizzo delle residue parti di unità. In merito all'applicazione dell'art. 8 del Ccnl del 9 novembre 007, si evidenzia che tutte le cattedre sono ricondotte a orario completo e non si verificano le condizioni del comma 6. Principi per gli interventi di recupero e rinforzo. Il criterio generale degli interventi di recupero e rinforzo è l'operare su ristretti raggruppamenti di alunni, secondo diversi livelli di competenza o secondo le singole esigenze poste dalla natura dei progetti educativo-didattici. In particolare, emerge l esigenza di intervenire sugli alunni che denotano disturbi specifici di apprendimento, sugli alunni ripetenti e su coloro che vengono segnalati con la valutazione nel quadro delle difficoltà di apprendimento. Integrazione scolastica Nell'ambito dei progetti di integrazione scolastica dei disabili, sono previsti: - percorsi educativi in collaborazione con la Provincia di Torino e l Associazione SafAtletica che verranno svolti presso l istituto scolastico Aggiornamento del

2 - percorsi di assistenza specialistica in collaborazione con la Provincia di Torino e la Cooperativa Città Attiva che verrà svolto presso l istituto scolastico - percorsi di continuità con scuole medie di riferimento Il Gruppo di lavoro per l'integrazione scolastica ha definito l'assegnazione delle ore di sostegno secondo il seguente schema: ORE ASSEGNATE A.S. 4/5 DOCENTE AREA Ore Classe/Alunno indirizzo di studio Canali AD II D I H III B Design Libro Baruffaldi - AD0 (AD00) Vespa AD0-AD Puglisi AD0 0 5 h educatore 8 Lo Monte AD Richetta AD0 0 h educatore I F V F II A III F V F I I II F V C III C III G I F II G IV G I B II B I H III B V C V F V F II B II H II A IV A II C IV G I I II E II A Design Moda Design Moda Design Moda Design Moda Design Moda Design Moda Arti figurative Design Libro Design Moda Design Moda Design Moda Arti figurative Arti figurative Grosa AD0 6 3 Gaglio AD Ciccarone AD Cotza AD Di Mauro 6 6 AD03 - Iemulo 6 4 Renda AD03 AD0 9 5 h educatore 9 AD0 - AD03 Dell Anna 8 II B AD03 3 I F 3 II B 3 II E Educatrice su BES 9 III B Design Libro Aggiornamento del

3 Docente esterna specialista sensoriale 9 II E L autonomia Ai sensi del D.P.R. 8 marzo 999, n. 75, del Regolamento sui curricoli del 5 giugno 000 e del D.M. 89/00 sul riordino dei Licei, i percorsi didattici sono riorganizzati secondo modalità fondate su obiettivi formativi specifici di apprendimento e competenze degli alunni, valorizzando la dimensione laboratoriale e l'introduzione di nuove metodologie didattiche, anche attraverso il ricorso alle tecnologie multimediali. Il curricolo obbligatorio è realizzato utilizzando strumenti di flessibilità organizzativa e didattica previsti dal D.P.R. 75/99. In una classe III dell indirizzo Arti figurative è attuato un progetto di autonomia scolastica che prevede il decremento di un ora nel curricolo di lingua italiana con il corrispettivo incremento di un ora di Discipline pittoriche per avviare un percorso di recupero e di riqualificazione del Restauro di opere pittoriche. In correlazione è previsto il decremento di un ora nell ambito delle ore di laboratorio artistico per un incremento di un ora di Chimica destinata alla classe III destinataria del progetto di Restauro. Nell ambito delle ore di laboratorio artistico viene operata la riduzione di tre ore in favore dell inserimento di tre ore di Storia dell arte per costruire i collegamenti culturali tra le attività laboratoriali e lo sfondo storico-artistico-estetico-economico da cui traggono origine. Analogamente la scelta dell inserimento di cinque ore di Chimica nelle ore di laboratorio intende porre le basi per avviare fin dal primo biennio la conoscenza delle componenti e delle trasformazioni chimiche nei materiali oggetto di manipolazione e lavorazione artistica. Nell'ambito degli strumenti di flessibilità di cui al comma 3 del citato Regolamento, rilevate le diverse esigenze formative degli alunni, vengono promossi la valorizzazione degli alunni più capaci e meritevoli e il recupero di quelli che presentano carenze di preparazione; vengono garantite efficaci azioni di continuità e di orientamento didattici. Gli strumenti metodologico-organizzativi utilizzati sono la lezione frontale in alternanza con la lezione attiva condotte in laboratorio e secondo gli approcci dei metodi induttivo e deduttivo, le discussioni guidate, le visite guidate d istruzione e la fruizione dei beni culturali, lo studio individuale con verifiche periodiche scritte e orali. Gli ambienti di apprendimento sonò il laboratorio e la classe intesa come luogo aperto a una dinamica laboratoriale. Il curricolo obbligatorio è realizzato mediante unità di insegnamento, alcune non coincidenti con l'unità oraria per cause riferibili alle situazioni previste dalla C.M. 43/979. Gli insegnamenti verranno impartiti in 34 settimane di lezioni. Il tempo scuola dei singoli allievi è illustrato nelle tabelle dei rispettivi indirizzi e bienni. Piano Nazionale Scuola Digitale e Connettività wireless E in atto il Progetto che prevede: - l'utilizzo delle tecnologie individuali e collettive in più discipline di studio curricolari e non solo in attività progettuali e/o extracurricolari; - l'utilizzo sistematico e costante del dispositivo individuale in orario scolastico, su base oraria quotidiana o settimanale; - l'adozione di sistemi finalizzati alla navigazione protetta sulla base di specifiche indicate dall'usr; - l'inserimento nel progetto d'interventi educativi per l'uso consapevole delle tecnologie e della rete; - l'affidamento dei dispositivi agli studenti per essere utilizzati a casa per i compiti e per il tempo libero. L istituto persegue l obiettivo di far acquisire agli allievi le competenze disciplinari e trasversali migliorando il processo di apprendimento attraverso un utilizzo consapevole delle TIC coniugato nella specificità di un percorso di Liceo Artistico e la trasformazione dell'ambiente e dei tempi dell'apprendimento che, con l'uso delle TIC, si estenderà dalla classe in aula alle comunità di apprendimento e di pratica in rete, dall'orario curricolare alla dilatazione del tempo scuola per un apprendimento continuo. La connettività wireless è uno degli strumenti per realizzare un significativo miglioramento del processo di apprendimento e del l'aspetto motivazionale negli allievi, accompagnato dalla capacità di utilizzo e dalla consapevolezza delle potenzialità delle TIC come strumenti al servizio di un apprendimento permanente. Coerentemente con il Piano Nazionale Scuola Digitale deliberato il 30 aprile 0 l Istituto vuole: Aggiornamento del

4 - portare la connettività senza fili in aree interne agli edifici scolastici per la fruizione di contenuti digitali; - permettere agli studenti e ai docenti di fruire delle risorse digitali nella didattica in classe anche con l uso dei propri dispositivi personali secondo la progettazione dei singoli Consigli di Classe e dei docenti; - trasformare aree e ambienti didattici in aree e ambienti didattici wireless Progetti di arricchimento dell offerta formativa IN ORARIO CURRICOLARE E EXTRACURRICOLARE A - PROGETTI ARTISTICO-MUSICALI a. - Le chiavi della musica Avvicinare i ragazzi alla musica, preparando il pubblico di domani rendere vivo l approccio alla musica portando direttamente a scuola musicisti per una serie di lezioni concerto, integrate dalla possibilità di assistere a concerti della stagione musicale torinese gratuitamente o a prezzo ridotto. Progetto in collaborazione con l Assessorato alla Cultura Città di Torino, Sistema Musica, Jazz Club Torino. Il progetto si svolge in tutto l arco dell anno scolastico sia in orario curricolare che extracurricolare a. - La musica è rimasta - AMPLIAMENTO DELLʼOFFERTA FORMATIVA P/0 Le linee essenziali del progetto sono: Obiettivi a offrire agli studenti percorsi di formazione musicale e strumentale A creare competenze nellʼalfabetizzazione musicale e creare competenze b ricostruire un ampliamento dellʼofferta formativa mediante la pratica corale e nelʼuso di strumenti quali le percussioni, il pianoforte la formazione in storia della musica contemporanea B creare competenze nella pratica corale e costituire il coro di istituto c offrire agli studenti opportunità di socializzazione e di espressione artisticomusicale nel contesto scolastico la musica contemporanea mediante lo specifico progetto Chiavi della Musica C creare sensibilità e competenze per la fruizione della musica, in particolare d consolidare il legame tra lʼespressione musicale e lʼarte figurativa, tra condotto da un docente interno. lʼespressione musicale e il contesto del design in contesti curricolari e D garantire agli studenti spazi di scuola aperta per costruire relazioni e per extracurricolari dando continuità alle esperienze nelle rassegne artistiche del lʼespressione musicale-strumentale con il correlato obiettivo di costituire la band territorio di istituto E - utilizzare lʼesperienza musicale-strumentale e multimediale nelle esperienze curricolari del liceo artistico lavorando sulla convergenza fra arti visive e musica nellʼera dei multimedia in contesto di classi.0 e nel più generale ambito delle ICT F legare lʼesperienza musicale-strumentale e lʼesperienza del liceo artistico con lʼobiettivo di essere protagonisti culturali sul territorio con le rassegne quali Ars Captiva, Artissima,... G - scoprire le proprie energie creative attraverso la musica in percorsi di espressione corporea e teatrale di relazione con il gruppo. Le attività A Corsi extracurricolari di formazione in: a. percussioni a. pianoforte Le attività Attività curricolari E costruire moduli didattici in classi.0 e non liceo artistico di contaminazione interdisciplinare nelle arti e quello più specifico della musica visiva Aggiornamento del

5 B corso extracurricolare di pratica corale C incontri con musicisti; lezioni concerto; partecipazione a eventi musicali in orario curricolare e extracurricolare D utilizzo degli spazi scolastici da parte degli studenti in orario extracurricolare per la produzione musicale d. - costituire la band di istituto d. creare le condizioni per realizzare una rassegna musicale delle band degli istituti superiori intorno alle esperienze della musica blues, jazz e rock H - laboratorio teatrale in orario pomeridiano e spazio di condivisione emotiva attraverso la musica Identificare nella relazione suono-forma-colore la stretta relazione tra la musica, le arti figurative e quelle plastiche. Attività curricolari F - progetto: "La stanza di Leonardo" processo didattico creativo G attivazione di gruppi di progetto per partecipare alla rassegna biennale Ars Captiva, Artissima, organizzare eventi di istituto in situazione di scuole aperte e di continuità con istituti a indirizzo musicale B - PROGETTI ARTISTICI ARTI FIGURATIVE b. La scuola per EXPO 05 Gli obiettivi ) realizzare iniziative di produzione culturale e artistica sulle tematiche: - ricerca e valorizzazione delle tradizioni agroalimentari dei territori di riferimento dei proponenti; - educazione alimentare al consumo consapevole e sostenibile; - educazione alla legalità nel settore agroalimentare; - cooperazione internazionale per la lotta alla malnutrizione e la fame nel mondo. ) attuare strategie didattiche di ricerca e di innovazione mediante la creazione di un sito web contenitore di vari elaborati presentati in forma letteraria, artistica e multimediale; - documentare attraverso prodotti multimediali i percorsi e le attività realizzate; - mettere in sinergia le competenze sviluppate nelle rispettive attività didattiche. 3) ottenere la selezione e partecipare alla conseguente esposizione del prodotto finale. b. La stanza di Leonardo La stanza di Leonardo rientra nell'ambito di un progetto più ampio ed articolato che si pone come obiettivo principale l'ampliamento dell'offerta formativa curricolare, ma che non esclude attività extracurricolari. E' dedicato a due classi del liceo, la 4A e la 5A, caratterizzate dalla presenza di allievi che studiano o hanno studiato musica; questi ultimi contribuiranno attivamente all'attività didattica affiancandosi agli insegnanti e diventando attori principali nello sviluppo ed attuazione del progetto. OBIETTIVI GENERALI:. Creare competenze nell'alfabetizzazione musicale;. Creare sensibilità e competenze per la fruizione della musica; 3. Utilizzare l'esperienza musicale-strumentale e multimediale nelle esperienze curricolari del liceo artistico lavorando sulla convergenza fra arti visive e musica nell'era dei multimedia; 4. Scoprire le proprie energie creative attraverso la musica; 5. Innovare la gestione dei sistemi educativi mediante l'utilizzo di strumenti musicali e delle TIC Aggiornamento del

6 (apprendimento per scoperta, ri-motivazione degli allievi, apprendimento flessibile etc.); 6. Acquisire delle competenze disciplinari e trasversali coniugate nella specificità di un percorso di Liceo Artistico; 7. Sviluppare una didattica basata sui progetti interdisciplinari; 8. Rimuovere i nodi fisici e psichici che bloccano le qualità e le energie espressive limitando la creatività. b.3 Modelli viventi Gli obiettivi Potenziamento delle abilità di osservazione, comprensione ed applicazione dei volumi e della prospettiva al disegno dal vero. Sviluppo delle abilità grafico-pittoriche. Acquisizione delle competenze inerenti la copia dal vero e l'utilizzo dei materiali. Fornire gli strumenti ed il metodo atti alla copia dal vero della figura umana Approfondire l'esercizio grafico con l'osservazione e la comprensione dei volumi e della percezione prospettica b.4 Adotta un monumento Valorizzazione e tutela dei Beni culturali della Città di Torino C - PROGETTI ARTISTICI Design Moda c. - Attività di documentazione e di conservazione (Disegni, collezione abiti, biblioteca I. Cremona W. Beck) Gli obiettivi Il progetto ha l obiettivo di aumentare la collezione di abiti (uomo, donna e bambino) e accessori e soprattutto di rendere il più facilmente fruibile tale patrimonio. Le schede relative ai pezzi e l opportunità di consultarli, saranno un prezioso supporto soprattutto per gli studenti dell indirizzo Moda. La Collezione ad oggi consistente in circa 300 pezzi è puntualmente consultata da studiosi del settore che con le loro competenze ne arricchiscono il valore. c. - Promozione gestione stage c.3 Sfilate di moda, mostre Gli obiettivi Gli obiettivi sono: dare visibilità alle nostre allieve e al nostro Istituto.; dare uno stimolo creativo alle classi. Mettere in risalto capacità artistiche e creatività; poliedricità ed elasticità nell'osservare il mondo circostante, dal quale saper cogliere gli stimoli da rielaborare in idee e nuovi prodotti. Aggiornamento del

7 D - PROGETTI ARTISTICI Design del Libro d. Posterheroes d. Formazione con il Politecnico d.3 Adotta un monumento (Valorizzazione e tutela dei Beni culturali della Città di Torino) d.4 Laboratori aperti E - PROGETTI ARTISTICI Design Industriale e. What weee are: Progetto interdisciplinare eco-sociale-ambientale e. F - PROGETTI AREA DEI LIINGUAGGI f. Maledetta sia la guerra In occasione del Centenario dell ingresso dell Italia nel conflitto può essere interessante far uscire dai libri di storia una guerra dimenticata e rendere materia viva di riflessione questa forzata e drammatica Unità d Italia. approfondimento trasversale che riguardi non solo la Storia, la letteratura, il cinema, le canzoni, l arte figurativa, la scrittura del genere epistolario ma anche la matematica (la prima guerra di massa implica una grande importanza dei numeri), la geografia dei territori coinvolti e distrutti, le scienze (si tratta della prima guerra tecnologica ) e, ovviamente, le lingue straniere. La scrittura (a cura di Vilma Gabri) Il cinema ( a cura di Caterina Cimino, Patrizia Rampini e Clara Russo Alesi) Incontri e visite d istruzione (Piero Penna, Vilma Gabri) Blog Diari di guerra a cura di Roberta Testa Teatro: replica nel mese di marzo, dello spettacolo Fusillé pour l exemple. A cura di Vilma Gabri PRODUZIONE ARTISTICA Mostra classi quinte (a cura di S. Venturini, Massimo Mancin) Musica (a cura di Leonzio Gobbi) Teatro (a cura di Vilma Gabri e Viartisti Teatro) f. - Blog Pass(I)oni La lettura critica degli articoli è integrata dalla partecipazione a dibattiti, mostre e altre attività culturali, ma soprattutto dalla produzione di recensioni, articoli e reportage che gli studenti condividono sul web attraverso la piattaforma «Pass[i]oni» (http://studentipassoni.wordpress.com): il blog degli studenti del Passoni e «Il Giornale dell Arte». Un attività interdisciplinare, inserita nei piani formativi, che coinvolge i docenti di lettere e storia dell arte in un comune lavoro di costruzione delle competenze. ) lettura e commento in classe del mensile ) visita di mostre, gallerie e partecipazione ad eventi culturali ( teatro, flash mob, sfilate, concerti) 3) formazione in itinere di studenti ( redazione e fotografia ) che compongono lo staff del redazionale che a loro volta "fanno da tutor" ai compagni 3) pubblicazione on line di articoli, reportage, interviste, recensioni. 4) il blog si presenta come una piattaforma multimediale che socializza i progetti realizzati al Lam Passoni ma Aggiornamento del

8 anche reportage di visite didattiche e attività varie a cui partecipano gli studenti f.3 Ars Captiva Gli obiettivi Ars Captiva è un progetto formativo finalizzato a esplorare i territori dell arte contemporanea sui temi della cittadinanza e della democrazia. Il progetto promuove la creatività giovanile che da cinque anni coinvolge gli studenti dell'istruzione artistica piemontese dalla fascia liceale a quella universitaria dell'accademia Albertina delle Belle Arti Tra gli obiettivi primari quelli di promuovere la cittadinanza e i diritti attraverso l arte e di costruire la capacità di rapportarsi con il lavoro di équipe. Il progetto, rivolto a tutte le classi della nostra scuola, privilegiando le quarte e le quinte, si pianifica con scelte di tipo metodologico ponendo come obiettivo primario lo sviluppo di competenze nella comunicazione e nella capacità di lavorare in gruppo, nella convinzione che il cimentarsi con un esperienza collettiva aiuti i giovani a capire la società e la cultura contemporanea promuovendo in tal modo forme di cittadinanza attiva e di dialogo. f.4 Teatro Gli obiettivi - la scoperta di nuovi mezzi espressivi e comunicativi - la valorizzazione delle capacità personali - lo sviluppo del senso di responsabilità attraverso il rispetto degli impegni - l occasione per accrescere la capacità di lavorare in gruppo. - l abitudine all approfondimento e alla ricerca di nuovi stimoli culturali - un approccio critico all universo teatrale. - la visibilità dell Istituto a Torino, in Italia e all estero utile anche ai fini dell orientamento. Progetti su tematiche trasversali. Plesso Via della Rocca Classe Area disciplinare Progetto Docente/i 3 F Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Ferrero-Lanza-Zanconato 4 A Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers0 il cibo Venturini 4 F Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Ferrero-Lanza-Zanconato 5 A Lettere-Inglese Disc.Indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Venturini 5 F Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Ferrero-Lanza-Zanconato Plesso Via della Cittadella Classe Area disciplinare Progetto Docente/i Aggiornamento del

9 3D Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Risucci-Scarpelli 3 H Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Leo 4 B Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Veronese 4 C Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Ferrero-Lanza-Zanconato 4D Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Risucci-Nardella 4 E Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Venturini 4 G Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Venturini 5 C Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Ferrero-Lanza-Zanconato 5 D Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Leo 5 F Discipline di indirizzo La scuola per EXPO 05: ASSAGGIARTI Conoscersi attravers il cibo Ferrero-Lanza Progetti curricolari specifici della classe Plesso Via della Rocca Classe Area disciplinare Progetto Docente/i A Didattica digitale Classe.0 Classe.0 Consiglio di Classe D Storia dell Arte Storia dell Arte Percorsi al Museo di Antichità Percorsi al Museo Egizio Febbraro Febbraro E Scienze Motorie Remare a scuola Tartaglia A Storia dell Arte La Torino Romana Donatelli B Scienze Motorie Remare a scuola Olimpiadi della danza Tartaglia Tartaglia C Lettere Progetto Biblioteca Civica Miredi D Storia Italiano LA STORIA come MEMORIA E PROGETTO LA LINGUA come COMUNICAZIONE e Miredi Miredi CONOSCENZA 3 A Discipline di indirizzo Modelli viventi Arnese Dino, Badellino Enrico, Billia Giorgio, Marino Giovanna, Tornato Gloria, 3F 4 A Discipline di indirizzo Discipline di indirizzo-lettere PROGETTO COMPETENZE Progetto La Stampa incontro con esperto esterno (Esperta Prodotto Moda) Progetto Africa () LA MODA DI COOPERARE (utilizzare l'aspetto esteriore della moda per scambiare gusti, usi, costumi) La stanza di Leonardo Modelli viventi PROGETTO MOUV "coniugare i generi": dalla discriminazione di genere alla valorizzazione della diversità Urso Arianna, Sandra Venturini Lanza Lanza-Zanconato Zanconato-Bianco Aggiornamento del F PROGETTO COMPETENZE Lanza Febbraro Cinzia, Mancin Massimo, Statile Silvana, Tornato Gloria e Venturini Sandra. Arnese Dino, Badellino Enrico, Billia Giorgio, Marino Giovanna, Tornato Gloria, Urso Arianna, Sandra Venturini Testa-Mancin- Febbraro C., M., Statile S. e Venturini S.

10 Laboratorio Tessuto 5 A Discipline di indirizzo 5F Laboratorio della figurazione Lettere Laboratorio della figurazione Discipline di indirizzo-lettere Progetto La Stampa incontro con esperto esterno (Esperta Prodotto Moda) Progetto Africa () LA MODA DI COOPERARE (utilizzare l'aspetto esteriore della moda per scambiare gusti, usi, costumi) Progetto Tessuti Africani La stanza di Leonardo Modelli viventi Incontrando l archeologo III^ edizione Maledetta sia la Guerra Arte e restauro: esperienze PROGETTO MOUV "coniugare i generi": dalla discriminazione di genere alla valorizzazione della diversità PROGETTO COMPETENZE Progetto La Stampa incontro con esperto esterno (Esperta Prodotto Moda) Stage in archivio Progetto Africa () LA MODA DI COOPERARE (utilizzare l'aspetto esteriore della moda per scambiare gusti, usi, costumi) Lanza-Zanconato Zanconato-Bianco Marletta Febbraro Cinzia, Mancin Massimo, Statile Silvana, Tornato Gloria e Venturini Sandra. Arnese Dino, Badellino Enrico, Billia Giorgio, Marino Giovanna, Tornato Gloria, Urso Arianna, Sandra Venturini Statile Gabri Mancin Statile Mancin Lanza Lanza-Zanconato Zanconato-Bianco Bianco Progetti curricolari specifici della classe Plesso Via della Cittadella Classe Area disciplinare Progetto Docente/i I Lettere-Storia Inglese Maledetta sia la Guerra Laboratorio di Teatro Gabri Colombo E Lettere Lettere Lettere Gruppo di lettura sui Promessi Sposi presso la Biblioteca civica Conoscere la Costituzione Italiana Torino Migranda Peirone Peirone Peirone F Inglese Laboratorio di Teatro Colombo H Didattica digitale Classe.0 Inglese-St. Arte-Lettere Inglese-St. Arte-Lettere Inglese-Lettere Classe.0 Label Europeo Lingue: Lettura di opere d'arte e di cultura con tecnologie informatiche Maledetta sia la Guerra A teatro insieme Consiglio di Classe Marazza Bicego-Marazza Bicego-Demichelis Aggiornamento del

11 3B Discipline di indirizzo Progettazione-Laboratorio Adotta un monumento Posterheroes Marazza- Veronese Veronese 3C PROGETTO COMPETENZE Progetto La Stampa incontro con esperto esterno (Esperta Prodotto Moda) Progetto Africa () LA MODA DI COOPERARE (utilizzare l'aspetto esteriore della moda per scambiare gusti, usi, costumi) Le Chiavi della Musica Lanza Lanza-Zanconato Zanconato-Bianco 3D Fisica-Chimica-Design What weee are Le Chiavi della Musica Risucci 3 E Discipline di indirizzo Modelli viventi Arnese, Badellino, Billia, Marino, Tornato, Urso, Venturini 3G PROGETTO COMPETENZE Progetto La Stampa incontro con esperto esterno (Esperta Prodotto Moda) Progetto Africa () LA MODA DI COOPERARE (utilizzare Lanza Lanza-Zanconato Zanconato-Bianco l'aspetto esteriore della moda per scambiare gusti, usi, costumi) 3H Lettere- Progettazione-Laboratorio Maledetta sia la Guerra Bicego-Leo 4B Progettazione-Laboratorio Storia dell arte Progettazione laboratorio - storia dell arte letteratura - inglese Discipline di indirizzo Lettere Posterheroes FAI per l ambiente Othello Ars Captiva Linguaggi della Contemporaneità (Fond. Scuola) Veronese Marazza Veronese Veronese Spisso 4C PROGETTO COMPETENZE Progetto La Stampa incontro con esperto esterno (Esperta Prodotto Moda) Progetto Africa () LA MODA DI COOPERARE (utilizzare l'aspetto esteriore della moda per scambiare gusti, usi, costumi) Museo del mondo Percorso La Stampa Lanza Lanza-Zanconato Zanconato-Bianco Religione-StArte-Filosofia-Italiano Molinatto 4D Lettere Cimino Progettazione-laboratorio-Storia Maledetta sia la Guerra Cimino 4 E Discipline di indirizzo Modelli viventi Arnese, Badellino, Billia, Marino, Tornato, Urso, Venturini Laboratorio della figurazione Incontrando l archeologo iii^ edizione Statile Discipline di indirizzo-lettere PROGETTO MOUV "coniugare i generi": dalla discriminazione di Testa-Mancin- Febbraro C., M., Statile S. e genere alla valorizzazione della diversità Venturini S. Filosofia-Italiano-Storia dell arte Est-Ovest: Ipazia/Galileo Actis-Testa- 4 G Discipline di indirizzo Modelli viventi Arnese, Badellino, Billia, Marino, Tornato, Urso, Venturini St. Arte-Lab. Figurazione Progetto FAI: apprendisti Ciceroni Marazza-Statile St. Arte Adotta un monumento Marazza 4H St. Arte-Lettere Progetto LIM: Arte barocca a Torino Bicego-Febbraro Storia Giorno della Memoria Bicego Lettere Percorso La Stampa Bicego Inglese-Lettere A teatro insieme Bicego-Demichelis Progettazione-laboratorio-Storia Maledetta sia la Guerra Bicego-Risucci 5B Storia dell arte FAI Marazza Aggiornamento del

12 5C Progettazione Progettazione-laboratorio-Storia 5D Laboratorio design 5 E Discipline di indirizzo Lab. Figurazione Italiano-Storia Laboratorio della figurazione Lettere Laboratorio della figurazione Laboratorio Fagnola Maledetta sia la Guerra PROGETTO COMPETENZE Progetto La Stampa incontro con esperto esterno (Esperta Prodotto Moda) Stage in archivio Progetto Africa () LA MODA DI COOPERARE (utilizzare l'aspetto esteriore della moda per scambiare gusti, usi, costumi) Orientamento Arredare il corridoio Modelli viventi Progetto FAI: apprendisti Ciceroni Maledetta sia la Guerra Incontrando l archeologo III^ edizione Linguaggi della Contemporaneità (Fond. Scuola) Arte e restauro: esperienze Veronese Russo Alesi Lanza Lanza-Zanconato Zanconato-Bianco Bianco Capello Cervetto Arnese, Badellino, Billia, Marino, Tornato, Urso, Venturini Statile Testa Statile Testa Statile Progetti extracurricolari specifici della classe Plesso - Via della Rocca Classe Area Progetto Docente/i 4F Design Stage Archivio Moda Bianco 5F Design Disc. Progettuali Stage Archivio Moda Stage Venaria: Ballo debuttanti Aggiornamento del Bianco Ferrero Plesso - Via della Cittadella Classe Area Progetto Docente/i E Scienze Motorie Storia dell Arte - Musica Gruppo Sportivo (Corso di consapevolezza del respiro e squash) Le chiavi della musica Balocco H Lettere Avvicinamento al teatro Bicego G Linguaggi Consapevolezza del respiro Peirone 3B Discipline di indirizzo Laboratori aperti Veronese-Vicino 3H Lettere-St.Arte Avvicinamento al teatro Bicego-Febbraro 4B Discipline di indirizzo Laboratori aperti Veronese-Vicino 4H Lettere Avvicinamento al teatro Bicego 5B Discipline di indirizzo Laboratori aperti Veronese-Vicino 5C Mat. Indirizzo Progettazione Progetto Archivio Universo Tessuto Zanconato 5C Mat. Indirizzo Progettazione Artissima Ballo delle debuttanti Zanconato Zanconato Piano delle attività para-inter-extrascolastiche. Piano dell'offerta della Provincia di Torino della Regione Piemonte di Enti e Associazioni. Plesso - Via della Rocca

13 Classe Tematica Docente IN VIA DI PROGETTAZIONE Plesso via della Cittadella Classe Tematica Docente IN VIA DI PROGETTAZIONE PROGETTI CON IL COMUNE DI TORINO La scuola partecipa all evento annuale di commemorazione delle vittime dello sterminio degli Ebrei con l adesione al progetto Il treno della memoria In collaborazione con il Miur, con il Comune di Torino, con la Provincia di Torino sono realizzati percorsi formativi di Educazione Stradale condotti dai docenti di Scienze Motorie. ORIENTAMENTO: Stage e tirocini formativi Il Liceo Passoni attiva stage di catalogazione nell ambito della collezione di abiti e costumi d epoca rivolti agli allievi delle classi V. Con l istituzione Palazzo Barolo è stata siglata la convenzione regolativa degli stage per il restauro dell Appartamento dei Marchesi, al piano nobile di Palazzo. E in via di definizione la collaborazione con Palazzo Barolo anche nell ambito dei beni archivistici (librari e documentali) dal momento che stiamo procedendo al riordino dell Archivio Storico dell Opera Pia Barolo (864-99) Continuità e orientamento per le classi I Sono previste attività di informazione rivolta agli studenti dell ultimo anno di scuola media inferiore attraverso incontri presso le scuole che ne fanno richiesta, invio di materiale illustrativo, visite all Istituto su prenotazione, lezioni aperte in aula e in laboratorio. Predisposizione di materiale informativo: progettazione e realizzazione materiale informativo illustrante i piani di studio della scuola con date di visita in Istituto, aggiornamento sito web attraverso la riorganizzazione del materiale, collaborazione con la Provincia per l aggiornamento degli opuscoli informativi. Alle scuole medie: stesura lettera informativa e invio del materiale via , contatti telefonici con referenti dell orientamento in uscita delle scuole medie, partecipazione agli incontri per l orientamento organizzati dalle scuole medie di Torino. Partecipazione ai saloni dell Orientamento promossi dalla Provincia di Torino. Presso il nostro Istituto: accoglienza, illustrazione dell offerta formativa e guida alla visita della scuola nei mesi di Novembre, Dicembre, Gennaio, Febbraio (mattina del sabato, per un totale di 4 incontri calendarizzati), e sino a fine anno su appuntamento; PorteAperte: ultima domenica di calendario scolastico di dicembre Accoglienza tra Pari: Approccio alla Progettualità Aggiornamento del

14 L idea nasce da alcuni studenti di IIIF, affascinati dai laboratori e desiderosi di restituire ai colleghi più giovani quanto ora sentono sarebbe utile nel biennio, ovvero il concepire un idea progettuale come organismo e sistema. L obiettivo didattico metodologico e trasversale a tutte le rotazioni- si salda a quello di creare un ambiente accogliente e facilitante grazie al rapporto tra pari. ACCOGLIENZA e OSSERVAZIONE Laboratorio Artistico & Laboratorio Espressivo: Collage Matrioska Oggetto Incontri espressivi con il gruppo classe, durante le ore di laboratorio a rotazione sul collage tenute dalla prof.ssa Marletta. Obiettivi Offrire uno spazio-tempo a scuola di accoglienza per gli studenti e di osservazione per gli insegnanti. L espressione libera e creativa, nel contesto scolastico, sostiene il coinvolgimento di più vissuti, abilità e competenze. Se ve ne sono le condizioni, è auspicabile un incontro ad inizio anno scolastico ed uno finale Convenzioni, Accordi, Protocolli E in fase di attesa la convenzione con l Accademia delle Belle Arti di Torino finalizzata allo sviluppo di sinergie d azione per la diffusione della pratica, della cultura e della formazione artistica per conseguire gli obiettivi finali di apprendimento e le competenze degli allievi del Liceo Artistico e degli studenti dell Accademia secondo la regolare progressione negli studi Sono operative le convenzioni con istituzioni scolastiche viciniori per l utilizzo di locali scolastici a seguito delle carenze strutturali dell istituto Passoni. Progetti-Attività opzionali facoltativi Corso di Teatro nell ambito della promozione del benessere, della salute e della promozione dei linguaggi espressivi verbali e non verbali. Educazione alla salute e promozione del benessere E attivo lo sportello di supporto e di sostegno psicologico rivolto agli allievi con la prestazione professionale di professionisti esterni forniti dei requisiti previsti dalle norme che regolano l attribuzione degli incarichi. In accordo con l ASL To sono realizzati i percorsi nell ambito del progetto Pegaso su specifici ambiti di prevenzione. Educazione alla salute. - Progetto Pegaso ( presso Educatorio della Provvidenza) - Progetto Consultorio ( educazione ad una sessualità responsabile) - Progetto Martina ( prevenzione malattie tumorali apparato genitale e melanoma ) - Associazione LENAD ( associazione impegnata nella prevenzione all'uso sostanze psicotrope, fumo e alcol ) Sensibilizzare gli studenti verso tematiche che coinvolgono gli studenti e i loro rapporti con il mondo esterno, coetanei ed adulti. Sollecitare gli studenti ad assumere comportamenti piú responsabili nei confronti del loro corpo ed abituare gli stessi all' uso della prevenzione delle malattie. Far conoscere i danni che un comportamento scorretto in termine di educazione alla salute puó causare all'organismo ed alla psiche,partendo dall'analisi sia di dati scientifici, che di testimonianze di soggetti coinvolti in esperienze di assunzione di stupefacenti e di alcolici (Progetto LENAD ). Certificazioni Europee Il progetto è rivolto agli studenti che desiderano migliorare le loro competenze linguistiche e sostenere gli esami per le certificazioni P.E.T. (Preliminary English Test, B) e F.C.E. (First Certificate of English, B). Gli esami si svolgeranno presso la British School di Via delle Rosine 4, Torino, che è anche centro ESOL Cambridge. I diplomi potranno essere ritirati dagli studenti Aggiornamento del

15 direttamente presso lo stesso centro. Sarà possibile sostenere gli esami sia scritti che orali in sede. Tali esami si svolgono solitamente tra fine maggio e inizi giugno e prevedono il pagamento di una tassa d esame ridotta per studenti. Ogni anno vengono organizzati corsi pomeridiani così articolati: CORSO PET Il corso è rivolto agli studenti del terzo anno e quarto anno che desiderino migliorare le loro competenze nella lingua inglese e sostenere alla fine dell anno scolastico il Cambridge Preliminary English Test (PET) - test preliminare di lingua inglese che rappresenta il secondo livello degli esami Cambridge in English for Speakers of Other Languages.Considerato un esame di livello medio-basso e inserito al livello B dal Quadro Comune Europeo del Consiglio d'europa, il PET valuta la capacità di comunicazione quotidiana nella lingua scritta e parlata. SPORTELLO FIRST Il progetto è rivolto a coloro che intendono prepararsi per la certificazione ed hanno già una buona base di preparazione. Hanno però bisogno di essere sostenuti sia per acquistare familiarità con le tipologie degli esercizi che per lo speaking. Progetti di Educazione Fisica e sportiva. E rilevante la progettazione sull'educazione allo sport che viene arricchita con accordi e collaborazioni con l USR Ufficio Ed. Fisica e Sportiva, con Associazioni Sportive. E attivo il Centro Sportivo Scolastico. I docenti di Educazione fisica e motoria si rendono parte attiva e promuovono i percorsi di educazione stradale. ARS CAPTIVA E in fase di progettazione l annualità di produzione per la rassegna dell a.s Applicazione del CCNI del Il Piano delle attività formative e di aggiornamento per l'a.s prevede: Titolo e Contenuto del corso Competenza Personale coinvolto N ore Travolti da un insolito destino Comune Aria Vespa 4 Formazione Lim MimioTeach Passoni-InformaticaSystem A H 3 Le Scienze incontrano la psiche Ordine dei Chimici Gizzarelli Photoshop Liceo Passoni Da definire 0+0 Autocad Liceo Passoni Da definire 5 Arte, Mass Media e Società Castello di Rivoli Testa 6 Formazione su inclusione DSA Disabilità BES Liceo Passoni RETE Coordinatori Doc. Sostegnp 30 Programmazione uscite per l'anno scolastico Destinazione Trasporto Classe/i N alunni N accomp. Periodo H part/h arrivo Museo Egizio Piedi A 4 Da definire Expo Milano Treno F p.zza Carlo Alberto Squash Point Piedi H Museo Resistenza Piedi I Torino Romana Museo Antichità Bus B GAM Piedi D Bibl. Civica Piedi E Aggiornamento del

16 p.zza Carlo Alberto Circolo dei Lettori p.zza Carlo Alberto Museo Resistenza Teatro Erba Squash Point 3 Piedi Piedi F 0 3 Bus H 3 Aggiornamento del Cinema Ambrosio Il giovane favoloso Piedi C-D-4B-4C-4D- 4E-5D-5E Cinema Romano Piedi E-F Palestra Vertigmn Bus G-3G-4G 7-9-6/0/ Cinema Centrale Piedi 3 A 5F Centro Artigianelli Piedi 3C-5C Squash Point Bus 3B Palazzo Madama Piedi 3C Museo della Resistenza Museo del carcere Piedi Piedi 3D Cinema Nazionale piedi 3E Accademia delle Scienze Biblioteca Reale Piedi 3F Galleria Sabauda Biblioteca Civica Piedi 3G Salgari Campus Teatro Regio Cinema Eliseo Pista pattinaggio Bus Piedi Bus Piedi 3H Cinema Romano Piedi 4 A Torino Esposizioni Cinema Romano Squash Point Teatro Regio Squash Point Cinema Massimo v. Barbaroux Fai Ciceroni La Stampa Museo della Resistenza Bus Piedi Bus 4B 5 Piedi 4B /4 Metro Piedi 4D /

17 Castello Rivoli\ Bus 4E Archivio Storico Collezione Piedi 4F Cinema Centrale Piedi 4E-5C-5E Lingotto: Artissima Metro 4F-5F v. Barbaroux Fai Ciceroni Piedi 4G-5E 37 6/7--04 Cinema Massimo Piedi 4A-4F-5A-5F Cinema Nazionale Piedi 4 A-4E-4G-5 A-3B B La Stampa Palestra Vertigmn Biblioteca Universitaria Tecn. Incisione Metro Bus Piedi 4G Chiesa Misericordia Piedi 4B-4G La Stampa Cinema Eliseo Luoghi deportazione a Torino Metro Bus 4H Cinema Nazionale Biblioteca nazionale Piedi 5 A Cinema Centrale Piedi 5 A-5F Pala Ruffini Salone Orientamento - 5B 5D Piedi 5B 8 Torino Centro Cinema Ambrosio Museo resistenza P. Madama Piedi 5C Libreria Peyrot Biblioteca Calvino Centro Studi Gobetti Piedi 5D Chiesa della Misericordia Torino Piedi 5E Cinema Romano Piedi 5B-5C-5E Museo Resistenza Pieid 5 A-5B-5C-5D Programmazione visite guidate, scambi, soggiorni per l'anno scolastico Destinazione Trasporto Classe/i N alunni N docenti Periodo H part/h arrivo Pracatinat Bus C 89 03/ Pracatinat Bus D Idem 03/ Pracatinat Bus E Idem 03/ Pracatinat Bus F Idem 03/ Pracatinat Bus H idem 03/ Milano Treno A Monteu da Po Bus E Da definire Ulzio Bus 3 A 5 A Gruppi Firenze Macromondo 3 A 6/ Aggiornamento del

18 Svizzera Budapest Giachino Asterisco 3D-3H 4C-4D-4F / / Trento-Monaco Asterisco 3E-4E-5E / Roma Della Rocca 4B-4G 34 3/ Genova Bus 4B-4G-4H Amsterdam Della Rocca 4F 4 9/ Milano Bus 4B-4G Cracovia SOS Travel 4H 8 7/ Barcellona Venaria Reale Asterisco Bus 5 A-5B 5B / Milano Salone del mobile Treno 5D Da definire Milano Chagall Venaria Reale Palazzo Chiablese Piedi 5E Milano: Van Gogh Chagall Treno Ex%DS-5E-4E Palazzo Ducale Genova Treno 5F Il Dirigente Scolastico (dott. La Rosa Giovanni) Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi e per gli effetti dell art. 3, c. del D.Lgs. n.39/93 Aggiornamento del

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 -

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Milano ospiterà l Esposizione Universale dal tema Nutrire il Pianeta, Energia per

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE

SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE PREMESSA 1 SERVIZIO ORIENTAMENTO E RIORIENTAMENTO 2 C.I.C. (Centro di Informazione e Consulenza) 4 SERVIZIO PSICOLOGICO 7 LA BIBLIOTECA 8 ATTIVITA CULTURALI 8 ATTIVITÀ EXTRACURRICOLARI

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP SCUOLA PRIMARIA PARITARIA SCUOLA PRIMARIA PARITARIA via Camillo de Lellis, 4 35128 Padova tel. 049/8021667 fax 049/850617 e-mail: primaria@donboscopadova.it website: www.donboscopadova.it GRUPPO DI LAVORO

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione Rapporto di Autovalutazione GUIDA all autovalutazione Novembre 2014 INDICE Indicazioni per la compilazione del Rapporto di Autovalutazione... 3 Format del Rapporto di Autovalutazione... 5 Dati della scuola...

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

1) Un Liceo classico. 2) Il Liceo «Franchetti»

1) Un Liceo classico. 2) Il Liceo «Franchetti» Studenti-LRF-2013 Utenti che hanno svolto il test: 262 Famiglie-LRF-2012/2013 Utenti che hanno svolto il test: 173 1) Un Liceo classico Risp. 1) È ancora una scelta valida (Utenti: 140 Perc.: 53.44%) Risp.

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA:

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: BILANCIO E PROPOSTE Edizioni Erickson Presentano il Rapporto: Attilio Oliva Vittorio Nozza Andrea Gavosto Intervengono: Valentina Aprea Maria Letizia

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 -

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - L esposizione universale è, per eccellenza, il luogo delle visioni del futuro. Nutrire il pianeta, Energia per la vita è l invito

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO EDUCAZIONE STRADALE GEMELLAGGIO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA NUOTO XX CONCORSO LETTERARIO «POESIA A MEOLO» EDUCAZIONE ALLA SALUTE PARLAWIKI LINGUA LATINA CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Dettagli

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO C. LEVI MANIACE RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 AUTOANALISI D ISTITUTO Anno scolastico 2012/2013 RELAZIONE In data

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO v. Marconi, 62 15058 VIGUZZOLO (AL) Tel. 0131/898035 Fax 0131/899322 Voip 0131974289 Mobile 3454738373 E_mail: info@comprensivoviguzzolo.it

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA P9.07.1 attività didattica scuoleinfanzia.doc P9.07.1 Comune di Rimini p.za Cavour, 27 47921 Rimini http://qualità.comune.rimini.it Direzione e di Protezione Sociale via Ducale, 7 47900 Rimini tel. 0541/

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Prof. PAOLO SECLÌ Docente di Attività motoria per l età evolutiva

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Cà Dotta Le Vie del Fumo

Cà Dotta Le Vie del Fumo Cà Dotta Le Vie del Fumo Laboratorio di didattica multimediale per la Promozione della Salute Esperienze Sensazioni Conoscenze - Emozioni L ULSS n 4 Alto Vicentino, in collaborazione con la Regione Veneto

Dettagli

Gli strumenti per una didattica inclusiva

Gli strumenti per una didattica inclusiva STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Ottilia Gottardi CTI Monza Est Gli strumenti per una didattica inclusiva Ottilia Gottardi CTI Monza Est PRINCIPI della PEDAGOGIA INCLUSIVA Tutti possono imparare;

Dettagli