NOVITA IN MATERIA DI CONTENZIOSO TRIBUTARIO. dott. Giancarlo Grossi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOVITA IN MATERIA DI CONTENZIOSO TRIBUTARIO. dott. Giancarlo Grossi"

Transcript

1 NOVITA IN MATERIA DI CONTENZIOSO TRIBUTARIO dott. Giancarlo Grossi 1

2 D.L. 06/07/2011, n. 98, conv. in L. 15/07/2011, n. 111 ARTICOLO 39 Disposizioni in materia di riordino della giustizia tributaria Modifica (ampliamento) delle cause di incompatibilità dei giudici tributari - (commi da 1 a 7) Introduzione degli istituti del RECLAMO e della MEDIAZIONE (commi da 9 a 11) Possibilità di definizione delle liti fiscali pendenti al 1 maggio 2011 (comma 12) 2

3 D.L. 06/07/2011, n. 98, conv. in L. 15/07/2011, n. 111 ARTICOLO 37, comma 6, lettera t) Introduzione del CONTRIBUTO UNIFICATO nel processo tributario ARTICOLO 39 - comma 8 Obbligo di indicazione dell indirizzo di posta elettronica certificata del difensore o delle parti (art. 16, nuovo comma 1-bis, D.Lgs. 546/92) 3

4 D.L. 13/08/2011, n. 138, conv. in L. 14/09/2011, n. 148 ARTICOLO 2, comma 35-quater, lettera c) Modifica l articolo 22, D.Lgs. 546/92 Al momento della costituzione in giudizio, il ricorrente deve depositare la nota di iscrizione a ruolo La nota di iscrizione a ruolo deve contenere: l indicazione delle parti, del difensore che si costituisce, dell atto impugnato, della materia del contendere, del valore della controversia e della data di notificazione del ricorso 4

5 CONTRIBUTO UNIFICATO QUADRO NORMATIVO E DI PRASSI Art. 37, comma 6, lettera t), D.L. 06/07/2011, n. 98 che ha introdotto il comma 6-quater nell art. 13 del testo unico sulle spese di giustizia (D.P.R. 115/2002) Modifiche introdotte dall art. 2, comma 35-bis, D.L. 138/2011 in materia di importo del contributo unificato e di determinazione del valore della lite Nota del 7/7/2011 del MEF, Dipartimento delle Finanze, Direzione della Giustizia Tributaria Circolare 21/09/2011, n. 1/DF del MEF, Dipartimento delle Finanze, Direzione della Giustizia Tributaria 5

6 CONTRIBUTO UNIFICATO RICORSI NOTIFICATI DAL Tutti gli atti introduttivi di nuovi giudizi di primo grado, di appello e di esecuzione Atti e provvedimenti del processo tributario, ivi compresi quelli antecedenti, necessari o funzionali al procedimento giurisdizionale tributario Sono inoltre soggetti a contributo unificato gli atti di cui al paragrafo 2.1 della Circolare 1/DF Per gli atti soggetti a contributo unificato è esclusa l applicazione dell imposta di bollo 6

7 CONTRIBUTO UNIFICATO ATTI E PROVVEDIMENTI NON SOGGETTI A CONTRIBUTO UNIFICATO Quelli elencati nel paragrafo 2.2 della Circolare 1/DF Contributo unificato e futuro istituto del reclamo e mediazione Il contributo unificato si rende dovuto al momento del deposito del reclamo nella Segreteria della C.T.P. Decorsi 90 giorni senza che sia stato notificato l accoglimento del reclamo o senza che si sia conclusa la mediazione o decorso il più breve termine nel caso di rigetto espresso o di accoglimento parziale del reclamo 7

8 CONTRIBUTO UNIFICATO SOGGETTO (PARTE) TENUTO AL PAGAMENTO (Art. 14, comma 1, D.P.R. 115/2002) La parte che per prima si costituisce in giudizio o che deposita il ricorso introduttivo Giudizio di primo grado (C.T.P.) RICORRENTE Giudizio di secondo grado (C.T.R.) Parte soccombente nel giudizio di primo grado Nel caso di soccombenza parziale in 1 grado, con distinti ricorsi in appello, il C.U. è dovuto da entrambe le parti in causa 8

9 CONTRIBUTO UNIFICATO RICORSI NOTIFICATI DAL VALORE DELLA CONTROVERSIA IMPORTO DEL CONTRIBUTO UNIFICATO FINO A 2.582,28 30 DA 2.582,29 A DA 5.000,01 A DA ,01 A DA ,01 A OLTRE Articolo 13, comma 6-quater, D.P.R. 115/2002 9

10 CONTRIBUTO UNIFICATO DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLA CONTROVERSIA IMPORTO DEL TRIBUTO AL NETTO DEGLI INTERESSI E DELLE EVENTUALI SANZIONI IRROGATE IMPORTO DELLE SANZIONI SE LA CONTROVERSIA RIGUARDA ESCLUSIVAMENTE L IRROGAZIONE DI SANZIONI CONTROVERSIE DI VALORE INDETERMINABILE Per i ricorsi notificati a partire dal 17/09/11: 120 (Art. 2, comma 35-bis, lett. f, D.L. 138/2011) Per i ricorsi notificati dal 07/07 al 17/09/2011: 30 10

11 CONTRIBUTO UNIFICATO DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLA CONTROVERSIA Giudizio di primo grado Ammontare del tributo oggetto del ricorso principale In presenza di più tributi, la somma di quelli oggetto d impugnazione Giudizio di appello (secondo grado) Come primo grado se ricorso accolto o respinto in toto Importo determinato nella sentenza appellata se ricorso accolto parzialmente 11

12 CONTRIBUTO UNIFICATO Obbligo di indicazione del valore della lite (art. 14, comma 3-bis, D.P.R. 115/2002) Nelle conclusioni del ricorso Nella nota di iscrizione a ruolo Omessa indicazione del valore della lite nelle conclusioni del ricorso Si applica il contributo unificato secondo lo scaglione massimo:

13 CONTRIBUTO UNIFICATO AUMENTO DEL 50% DEL CONTRIBUTO UNIFICATO Omessa indicazione nel ricorso del codice fiscale della parte Omessa indicazione nel ricorso dell indirizzo di posta elettronica certificata e del numero di fax del difensore La mancata indicazione dell indirizzo PEC e del codice fiscale del difensore (numero di fax) costituisce sanzione amministrativa Può essere sanata dalla parte spontaneamente (?) o su richiesta della Segreteria??? Codice fiscale del difensore a pena di irricevibilità (Art. 23, comma 50, D.L. 138/2011) 13

14 CONTRIBUTO UNIFICATO MODALITA DI PAGAMENTO Attraverso il modello F23 (codice tributo 941-T) Versamento c/o rivendite generi monopolio Versamento alla tesoreria dello stato a mezzo c/c postale PAGARE PRIMA DI DEPOSITARE IL RICORSO ALLEGARE PROVA DEL PAGAMENTO AL RICORSO O ALL APPELLO APPORRE CONTRASSEGNO ADESIVO SU NOTA ISCRIZIONE A RUOLO 14

15 CONTRIBUTO UNIFICATO OMESSO O INSUFFICIENTE PAGAMENTO INVITO AL PAGAMENTO entro 30 giorni e senza applicazione di sanzioni ed interessi - modello F23 - codice tributo 750T Pagamento spontaneo con maggiorazione degli interessi legali decorrenti dalla data di deposito - modello F23 - codice tributo 941T Procedura per il recupero coattivo con irrogazione di sanzioni commisurate ai giorni di ritardo 15

16 CONTRIBUTO UNIFICATO OMESSO O INSUFFICIENTE PAGAMENTO RECUPERO COATTIVO SANZIONE DEL 33% SANZIONE DEL 150% Se versamento effettuato oltre il mese dalla notifica dell invito, ma entro il 60 giorno Se versamento effettuato tra il 61 ed il 90 giorno dalla notifica dell invito SANZIONE DEL 200% Se versamento effettuato oltre il 90 giorno dalla notifica dell invito N.B. Sono in ogni caso dovuti gli interessi legali 16

17 RECLAMO E MEDIAZIONE ARTICOLO 39, commi 9 e 11, D.L. 98/2011 Introduce nel D.Lgs. 31/12/1992, n. 546 il nuovo articolo 17-bis Si applica agli atti notificati a partire dal 1 aprile 2012 N.B.: Ciò che rileva è la notifica, indipendentemente dalla data di emissione dell atto o dalla data di invio da parte dell Agenzia 17

18 RECLAMO E MEDIAZIONE CONTROVERSIE SUSCETTIBILI DI RECLAMO LIMITE DI VALORE Controversie di valore non superiore ad Euro AMBITO OGGETTIVO Atti emessi dall Agenzia delle Entrate N.B. La disciplina sul reclamo e la mediazione non si applica alle controversie aventi ad oggetto il recupero degli aiuti di Stato ex art. 47-bis, D.Lgs. 546/92 18

19 RECLAMO E MEDIAZIONE DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLA LITE (articolo 12, comma 5, D.Lgs. 31/12/1992, n. 546) IMPORTO DEL TRIBUTO AL NETTO DEGLI INTERESSI E DELLE EVENTUALI SANZIONI IRROGATE CON L ATTO IMPUGNATO SOMMA DELLE SANZIONI IRROGATE, SE LA CONTROVERSIA HA AD OGGETTO LA SOLA IRROGAZIONE DI SANZIONI N.B. Se la controversia (atto?) riguarda più tributi, il valore della lite è costituito dalla somma di tutti i tributi 19

20 RECLAMO E MEDIAZIONE CARATTERISTICHE DEL RECLAMO PROCEDURALI Costituisce condizione di ammissibilità del ricorso OPERATIVE Esclude la conciliazione giudiziale ex art. 48, D.Lgs. 546/92!!! L inammissibilità del ricorso è rilevabile d ufficio, in ogni stato e grado del giudizio 20

21 RECLAMO E MEDIAZIONE PROCEDURA Il reclamo va presentato alla Direzione Provinciale o Regionale che ha emanato l atto, entro il termine per la proposizione del ricorso (60 giorni dalla data di notifica) Le Direzioni Provinciali e Regionali provvedono alla gestione del reclamo attraverso apposite strutture diverse ed autonome rispetto a quelle che hanno curato l istruttoria dell atto Rispetto all istituto della mediazione manca l elemento fondamentale: il soggetto terzo super partes (mediatore) chiamato a dirimere la questione 21

22 RECLAMO E MEDIAZIONE PROCEDURA Assistenza tecnica e patrocinio (art. 12) Contenuto (art. 18) Si applicano le norme relative al RICORSO, di cui al D.Lgs. 546/92 Atti impugnabili ed oggetto (art. 19) Modalità di proposizione (art. 20) Termine per la proposizione (art. 21) Costituzione in giudizio (art. 22, c. 4) 22

23 RECLAMO E MEDIAZIONE PROPOSTA DI MEDIAZIONE FACOLTATIVA Il reclamo può contenere una motivata proposta di mediazione, con relativa rideterminazione dell ammontare della pretesa OBBLIGATORIA (??) Se l Organo adito non intende accogliere il reclamo, né la proposta di mediazione del contribuente, formula d ufficio una proposta di mediazione La proposta dev essere formulata avuto riguardo all eventuale incertezza delle questioni controverse, al grado di sostenibilità della pretesa e al principio di economicità dell azione amministrativa 23

24 RECLAMO E MEDIAZIONE PROPOSTA DI MEDIAZIONE - Criticità Dubbi circa l obbligatorietà della proposta dell Ufficio Eccessiva discrezionalità per i Funzionari Applicabilità delle disposizioni di cui all articolo 48 (conciliazione giudiziale), in quanto compatibili??? Applicabilità del sistema premiale nell irrogazione delle sanzioni (riduzione al 40%) 24

25 RECLAMO E MEDIAZIONE DECORSI 90 GIORNI DALLA PRESENTAZIONE DEL RECLAMO MANCATO ACCOGLIMENTO DEL RECLAMO (diniego tacito) MANCATA CONCLUSIONE DELLA MEDIAZIONE IL RECLAMO PRODUCE GLI EFFETTI DEL RICORSO Da tale data decorrono i termini per la costituzione in giudizio delle parti 25

26 RECLAMO E MEDIAZIONE Il reclamo produce gli effetti del ricorso, prima che siano decorsi i 90 giorni, in caso di: RECLAMO RESPINTO (diniego espresso) I termini per la costituzione in giudizio decorrono dalla data di ricevimento del provvedimento di diniego ACCOGLIMENTO PARZIALE I termini per la costituzione in giudizio decorrono dalla data di notifica dell atto di accoglimento parziale??? Utilizzo di due locuzioni differenti per fattispecie che appaiono simili 26

27 RECLAMO E MEDIAZIONE SPESE PROCESSUALI / 1 La parte soccombente è condannata a pagare, oltre alle spese di giudizio Una somma pari al 50% delle spese di giudizio, a titolo di rimborso delle spese del procedimento Sanzione per aver disatteso la proposta di mediazione???? Non è previsto che la parte vittoriosa possa essere quella che ha rifiutato la proposta di mediazione 27

28 RECLAMO E MEDIAZIONE SPESE PROCESSUALI / 2 SOCCOMBENZA RECIPROCA Ammessa nei casi previsti dal Codice di Procedura Civile COMPENSAZIONE DELLE SPESE DI GIUDIZIO In misura integrale o parziale solo se ricorrono giusti motivi, esplicitamente indicati nella motivazione, che hanno indotto la parte soccombente a disattendere la proposta di mediazione N.B.: Il Legislatore tributario utilizza una formula diversa rispetto all articolo 92, comma 2, C.P.C. 28

«Art. 17-bis (Il reclamo e la mediazione) 1. Per le controversie di valore non superiore a ventimila euro,relative ad atti emessi dall Agenzia delle

«Art. 17-bis (Il reclamo e la mediazione) 1. Per le controversie di valore non superiore a ventimila euro,relative ad atti emessi dall Agenzia delle Libretto Viola Prima edizione dicembre 2011 Dall avviso di accertamento al ricorso passando per il reclamo e la mediazione 1 NORMATIVA L art. 39, comma 9, del D.L. n. 98/2011 convertito nella L. n. 111/2011

Dettagli

Quali sono gli atti che possono essere oggetto di mediazione?

Quali sono gli atti che possono essere oggetto di mediazione? Direzione Regionale dell Abruzzo La Mediazione Tributaria A cosa serve? E uno strumento deflativo del contenzioso per prevenire ed evitare le controversie che possono essere risolte senza ricorrere al

Dettagli

La Manovra modifica la fase precontenziosa e introduttiva del processo: contributo unificato, reclamo-mediazione fiscale e obblighi Pec

La Manovra modifica la fase precontenziosa e introduttiva del processo: contributo unificato, reclamo-mediazione fiscale e obblighi Pec Accertamento e Verifiche di Marco Tognarini La Manovra modifica la fase precontenziosa e introduttiva del processo: contributo unificato, reclamo-mediazione fiscale e obblighi Pec Le novità apportate dalla

Dettagli

LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA

LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA Nuovo istituto deflattivo del contenzioso 1 NORMATIVA Art. 39 comma 9 del D.L. 98/2011. Circolare Agenzia Entrate n. 9/E del 19/03/2012. 2 .NORMATIVA E INSERITO DEL D.LGS 546/92

Dettagli

Scritto da Enrico Crisci Mercoledì 01 Maggio :48 - Ultimo aggiornamento Domenica 08 Novembre :42

Scritto da Enrico Crisci Mercoledì 01 Maggio :48 - Ultimo aggiornamento Domenica 08 Novembre :42 Dal 7 luglio 2011, ex articolo 37 del DL n.98 del 6 luglio 2011 (come convertito dalla Legge numero 111 del 15 luglio 2011) è stato introdotto il contributo unificato nell ambito del processo tributario

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO ANCHE PER IL GIUDIZIO TRIBUTARIO

CONTRIBUTO UNIFICATO ANCHE PER IL GIUDIZIO TRIBUTARIO CONTRIBUTO UNIFICATO ANCHE PER IL GIUDIZIO TRIBUTARIO SOMMARIO: 1) Applicazione del contributo unificato al processo tributario. 2) Quantificazione del contributo unificato. 3)Omesso versamento. 4)Prenotazione

Dettagli

LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA

LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA AGENZIA DELLE ENTRATE Direzione Regionale del Piemonte LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA Alessandria, 16 maggio 2012 1 LA NORMA La mediazione ( Il reclamo e la mediazione ) è stata inserita nel corpus delle norme

Dettagli

SCUOLA FORENSE DI CATANIA FONDAZIONE VINCENZO GERACI

SCUOLA FORENSE DI CATANIA FONDAZIONE VINCENZO GERACI A VV. G I A C O M O C A S A L E S T U D I O P O G L I E S E Consulenza Amministrativo - Tributaria e Societaria g.casale@studiopogliese.it SCUOLA FORENSE DI CATANIA FONDAZIONE VINCENZO GERACI CONTRIBUTO

Dettagli

IL VICEDIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane e dei monopoli;

IL VICEDIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane e dei monopoli; Prot. n. 2903/RU IL VICEDIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI VISTO l articolo 25 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602, il quale prevede che la cartella di pagamento da

Dettagli

contenzioso Contenzioso di Emanuele Rossi QUADRO NORMATIVO LA SETTIMANA FISCALE N.14 1

contenzioso Contenzioso di Emanuele Rossi QUADRO NORMATIVO LA SETTIMANA FISCALE N.14 1 Contenzioso RECLAMO e MEDIAZIONE TRIBUTARIA CHIARIMENTI della C.M. 9/E/2012 di Emanuele Rossi QUADRO NORMATIVO Con una policy volta all abbattimento del tributario il Legislatore, per mezzo dell art. 39,

Dettagli

FOCUS MENSILE FISCALITA

FOCUS MENSILE FISCALITA 1 FOCUS MENSILE FISCALITA Il punto sul reclamo/mediazione tributaria: approfondimento pratico dei due istituti alla luce dell importanza che essi rivestono nell approccio al contenzioso tributario Torino,

Dettagli

* * * * * * * * Le altre novità in tema di contenzioso (Dott. Antonio Sollena)

* * * * * * * * Le altre novità in tema di contenzioso (Dott. Antonio Sollena) * * * * * * * * Le altre novità in tema di contenzioso (Dott. Antonio Sollena) Il nuovo accertamento esecutivo L'art.29 del DL 78/2010 introduce l'avviso di accertamento esecutivo (o impoesattivo ). Dal

Dettagli

Il contenzioso tributario. deflazione. Vicenza 11 ottobre 2017 Ennio Dina

Il contenzioso tributario. deflazione. Vicenza 11 ottobre 2017 Ennio Dina Il contenzioso tributario e gli deflazione Vicenza 11 ottobre 2017 Ennio Dina strumenti di Indice Il contenziosotributarioe la sua gestione La gestione deirapporti con il contribuente sia prima che dopo

Dettagli

Il processo tributario. Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario prof. Giuseppe.

Il processo tributario. Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario prof. Giuseppe. Il processo tributario Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario prof. Giuseppe. Zizzo 1 gli organi del processo tributario sono organi del processo tributario:

Dettagli

RECLAMO E MEDIAZIONE TRIBUTARIA - Art. 17 -bis Dlgs 546 /93 E. Iori

RECLAMO E MEDIAZIONE TRIBUTARIA - Art. 17 -bis Dlgs 546 /93 E. Iori RECLAMO E MEDIAZIONE TRIBUTARIA - Art. 17 -bis Dlgs 546 /93 E. Iori INDICE 1. La mediazione negli altri paesi europei (cenni) 2. Le ragioni dell'introduzione dell'istituto in Italia 3. La procedura del

Dettagli

Gli aspetti essenziali e le novità nel processo tributario. Quarrata 23 ottobre 2013

Gli aspetti essenziali e le novità nel processo tributario. Quarrata 23 ottobre 2013 Gli aspetti essenziali e le novità nel processo tributario Quarrata 23 ottobre 2013 Il processo tributario: aspetti generali e ultime novità legislative Il processo tributario Aspetti generali del processo

Dettagli

Il nuovo accertamento esecutivo. Domenico Miscioscia

Il nuovo accertamento esecutivo. Domenico Miscioscia Il nuovo accertamento esecutivo 1 Accertamenti esecutivi: premessa Il DL 78/2010 ha riformato il sistema di riscossione degli importi richiesti mediante avviso di accertamento. A grandi linee, il nuovo

Dettagli

TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO 2013

TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO 2013 Processo Civile 1) Procedimenti ordinari per i quali il contributo è determinato sulla base del valore della contesa (art. 13 DPR 115/2002 aggiornato con le leggi di stabilità 2012 e 2013). Valore fino

Dettagli

SOMMARIO INTRODUZIONE... 1

SOMMARIO INTRODUZIONE... 1 INTRODUZIONE... 1 CAPITOLO I L I.C.I.... 7 1. Il quadro introduttivo dell imposta... 7 1.1 I soggetti passivi dell I.C.I....7 1.2 Come si determina il valore dell immobile la base imponibile...7 1.3 La

Dettagli

Modifiche al modello della cartella di pagamento, ai sensi dell art. 25 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n.

Modifiche al modello della cartella di pagamento, ai sensi dell art. 25 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. Prot. n. 47595/2014 Modifiche al modello della cartella di pagamento, ai sensi dell art. 25 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602 IL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA TABELLA RIEPILOGATIVA DELLE NOVITÀ IN MATERIA DI CONTRIBUTO UNIFICATO NEL PROCESSO CIVILE, AMMINISTRATIVO E TRIBUTARIO (D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, come modificati dal d.l. 98/2011, conv. con modifiche

Dettagli

Regolamento comunale sulla disciplina del diritto di interpello e di mediazione in ambito tributario

Regolamento comunale sulla disciplina del diritto di interpello e di mediazione in ambito tributario Regolamento comunale sulla disciplina del diritto di interpello e di mediazione in ambito tributario Art. 1 Ambito di applicazione e finalità del regolamento Le norme del presente regolamento hanno lo

Dettagli

Preambolo

Preambolo www.soluzioni24fisco.ilsole24ore.com Agenzia delle Entrate Provvedimento 2 aprile 2014 Modifiche al modello della cartella di pagamento, ai sensi dell'art. 25 del decreto del Presidente della Repubblica

Dettagli

ACCERTAMENTO, RISCOSSIONE, SANZIONI E CONTENZIOSO 3 MODULO - IL CONTENZIOSO TRIBUTARIO

ACCERTAMENTO, RISCOSSIONE, SANZIONI E CONTENZIOSO 3 MODULO - IL CONTENZIOSO TRIBUTARIO ACCERTAMENTO, RISCOSSIONE, SANZIONI E CONTENZIOSO 3 MODULO - IL CONTENZIOSO TRIBUTARIO SEDE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA 3, VIA SILVIO D'AMICO 77, 00145 ROMA, Venerdì: 14.00-19.00 Sabato: 9.00 14.00 1 1

Dettagli

CIRCOLARE N. 49/T. Roma, 28 dicembre 2012. OGGETTO: Mediazione tributaria Atti emessi dagli Uffici Provinciali - Territorio dell Agenzia

CIRCOLARE N. 49/T. Roma, 28 dicembre 2012. OGGETTO: Mediazione tributaria Atti emessi dagli Uffici Provinciali - Territorio dell Agenzia CIRCOLARE N. 49/T Roma, 28 dicembre 2012 Direzione Centrale Pubblicità Immobiliare e Affari Legali OGGETTO: Mediazione tributaria Atti emessi dagli Uffici Provinciali - Territorio dell Agenzia 2 Premessa

Dettagli

COMUNE DI VICENZA VADEMECUM DEL CONTRIBUENTE. Settore Tributi P.tta San Biagio n.1 Palazzo ex ACI. tel: 0444/222350 0444/222354

COMUNE DI VICENZA VADEMECUM DEL CONTRIBUENTE. Settore Tributi P.tta San Biagio n.1 Palazzo ex ACI. tel: 0444/222350 0444/222354 COMUNE DI VICENZA VADEMECUM DEL CONTRIBUENTE Settore Tributi P.tta San Biagio n.1 Palazzo ex ACI. tel: 0444/222350 0444/222354 Premessa Il presente opuscolo vuole fornire un supporto operativo ai cittadini

Dettagli

IL PROCESSO TRIBUTARIO

IL PROCESSO TRIBUTARIO IL PROCESSO TRIBUTARIO Dott. Saverio Marasco Dott.ssa Renata Carrieri Cosenza 10 maggio 2012 NORMATIVA La disciplina del contenzioso tributario è contenuta nel Decreto Legislativo 31 dicembre 1992, n 546

Dettagli

Dott. Antonio Sollena. L'introduzione del contributo unificato e l'informatizzazione del processo tributario

Dott. Antonio Sollena. L'introduzione del contributo unificato e l'informatizzazione del processo tributario Dott. Antonio Sollena L'introduzione del contributo unificato e l'informatizzazione del processo tributario Introduzione del contributo unificato D.L. 6 luglio 2011, n.98, art.37 comma 6) lett.t (ritocchi:

Dettagli

COMUNE DI BEINASCO DELLA GIUNTA COMUNALE N. 34 DEL 22/03/2016

COMUNE DI BEINASCO DELLA GIUNTA COMUNALE N. 34 DEL 22/03/2016 COMUNE DI BEINASCO VERBALE DI DELIBERAZIONE ESTRATTO DELLA GIUNTA COMUNALE N. 34 DEL 22/03/2016 OGGETTO: Nomina Funzionario Responsabile del procedimento di esame del reclamo e della mediazione degli atti

Dettagli

OGGETTO : DECRETO LEGGE 98/2011 (C.D. MANOVRA CORRETTIVA ) Si illustrano nel seguito le principali novità introdotte dal decreto legge 98/2011 (c.d.

OGGETTO : DECRETO LEGGE 98/2011 (C.D. MANOVRA CORRETTIVA ) Si illustrano nel seguito le principali novità introdotte dal decreto legge 98/2011 (c.d. DOTT. RAG. GIOVANNA CASTELLI Via Luigi Sacco 14, Varese partita iva 00346750128 Tel.: 0332/288494 288522 Fax: 0332/831583-282850 E-mail: segreteria@gcastelli.com cod.fiscale CSTGNN52D41L682L Varese, 28

Dettagli

Fiscal News N Il contributo unificato si paga per ogni atto impugnato. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N Il contributo unificato si paga per ogni atto impugnato. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 352 01.12.2014 Il contributo unificato si paga per ogni atto impugnato Anche se il processo è unico, ai fini del CU non si può sommare l importo

Dettagli

LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE SANZIONI. Dott. Sebastiano BARUSCO

LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE SANZIONI. Dott. Sebastiano BARUSCO LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE SANZIONI Dott. Sebastiano BARUSCO Diretta 10 novembre 2008 LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE SANZIONI RIFERIMENTI NORMATIVI Art. 16, terzo comma, D.L.vo 18 dicembre 1997, n.

Dettagli

COMUNE DI CASELLE IN PITTARI. Regolamento per la disciplina dell interpello, del reclamo e della mediazione tributaria

COMUNE DI CASELLE IN PITTARI. Regolamento per la disciplina dell interpello, del reclamo e della mediazione tributaria COMUNE DI CASELLE IN PITTARI Regolamento per la disciplina dell interpello, del reclamo e della mediazione tributaria Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 29 del 15 ottobre 2016 Art. 1

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE LITI FISCALI PENDENTI

DEFINIZIONE DELLE LITI FISCALI PENDENTI Liti che possono essere definite Art. 39, c. 12, D.L. 6.7.2011, n. 98 quelle in cui è parte l'agenzia delle entrate (sono escluse le controversie in materia di tributi locali e di contribuzioni previdenziali);

Dettagli

Modifiche al modello della cartella di pagamento, ai sensi dell art. 25 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n.

Modifiche al modello della cartella di pagamento, ai sensi dell art. 25 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. Prot. n. 2011/148542 Modifiche al modello della cartella di pagamento, ai sensi dell art. 25 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602 IL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

Esecuzione delle sentenze tributarie. Prof. Dario Festa

Esecuzione delle sentenze tributarie. Prof. Dario Festa Esecuzione delle sentenze tributarie Prof. Dario Festa L esecutività delle sentenze tributarie ante riforma Art. 68, comma 2, del D. Lgs. n. 546/92 : Se il ricorso viene accolto, il tributo corrisposto

Dettagli

Diniego di autotutela sugli atti di valore fino a 20mila euro

Diniego di autotutela sugli atti di valore fino a 20mila euro Diniego di autotutela sugli atti di valore fino a 20mila euro Autore: Graziotto Fulvio In: Diritto tributario, Giurisprudenza tributaria Sul diniego di autotutela per gli atti di valore fino a 20mila euro,

Dettagli

DF.DFCTRPZ.REGISTRO UFFICIALE U

DF.DFCTRPZ.REGISTRO UFFICIALE U MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE DIREZIONE DELLA GIUSTIZIA TRIBUTARIA COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE DELLA BASILICATA PROT. N. 1139 / 2011 Potenza, 5 AGOSTO 2011 Oggetto:

Dettagli

Circolare N. 100 del 7 Luglio 2017

Circolare N. 100 del 7 Luglio 2017 Circolare N. 100 del 7 Luglio 2017 Liti pendenti: ammessi alla definizione i ricorsi presentati fino alla data del 24 aprile 2017 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in occasione

Dettagli

Segnalazioni Novità Normative LA MANOVRA ECONOMICA PROFILI FISCALI

Segnalazioni Novità Normative LA MANOVRA ECONOMICA PROFILI FISCALI Segnalazioni Novità Normative LA MANOVRA ECONOMICA 2011. PROFILI FISCALI E un abitudine oramai consolidata quella di varare la manovra economica in prossimità della consueta pausa estiva del Parlamento

Dettagli

PARTE II VOCI DI SPESA. Titolo I ((Contributo unificato nel processo civile, amministrativo e tributario)) ART. 9 (L) (Contributo unificato)

PARTE II VOCI DI SPESA. Titolo I ((Contributo unificato nel processo civile, amministrativo e tributario)) ART. 9 (L) (Contributo unificato) 1 di 7 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 maggio 2002, n. 115 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia. (Testo A). Vigente al: 4-1-2012 PARTE

Dettagli

Gli strumenti deflattivi del contenzioso tributario

Gli strumenti deflattivi del contenzioso tributario Gli strumenti deflattivi del contenzioso tributario Domenico Bitonti Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Lombardia 1 Argomenti - Il ravvedimento operoso - L adesione al PVC ed agli inviti al contraddittorio

Dettagli

COMUNE DI TAURIANOVA (Provincia di Reggio Calabria) REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DEL RECLAMO/MEDIAZIONE

COMUNE DI TAURIANOVA (Provincia di Reggio Calabria) REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DEL RECLAMO/MEDIAZIONE COMUNE DI TAURIANOVA (Provincia di Reggio Calabria) REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DEL RECLAMO/MEDIAZIONE Approvato con deliberazione del C.C. n 56 del 24.11.2016 1 I N D I C E TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

A cura dell' Avv. Giuseppe Durante LE NOVITA' DEL NUOVO CONTENZIOSO TRIBUTARIO: Novità. Normativa di Riferimento. Data di entrata in vigore

A cura dell' Avv. Giuseppe Durante LE NOVITA' DEL NUOVO CONTENZIOSO TRIBUTARIO: Novità. Normativa di Riferimento. Data di entrata in vigore A cura dell' Avv. Giuseppe Durante LE NOVITA' DEL NUOVO CONTENZIOSO TRIBUTARIO: Novità Normativa di Riferimento Data di entrata in vigore 1) Incompatibilità Giudici Tributari 1 / 8 (Art.8 D.lgs.N 546/1992)

Dettagli

Indice generale. Capitolo I LE DISPOSIZIONI GENERALI Sezione I La giurisdizione e la competenze delle Commissioni tributarie

Indice generale. Capitolo I LE DISPOSIZIONI GENERALI Sezione I La giurisdizione e la competenze delle Commissioni tributarie MANUALE DEL PROCESSO TRIBUTARIO AGGIORNATO AL D.M.26 APRILE 2012 Indice generale Capitolo I LE DISPOSIZIONI GENERALI Sezione I La giurisdizione e la competenze delle Commissioni tributarie 1. Gli organi

Dettagli

LE NOVITA DEL CONTENZIOSO TRIBUTARIO IN ATTUAZIONE DELLA RIFORMA FISCALE

LE NOVITA DEL CONTENZIOSO TRIBUTARIO IN ATTUAZIONE DELLA RIFORMA FISCALE Milano, 27 ottobre 2015 CIRCOLARE N. 26/2015 LE NOVITA DEL CONTENZIOSO TRIBUTARIO IN ATTUAZIONE DELLA RIFORMA FISCALE Il Decreto Legislativo n. 156 del 24 settembre 2015 (pubblicato sul supplemento ordinario

Dettagli

Circolare n. 1/DF. Loro sedi

Circolare n. 1/DF. Loro sedi Circolare n. 1/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE Roma, 21 settembre 2011 DIREZIONE DELLA GIUSTIZIA TRIBUTARIA Prot. n. 15051 All.: 2 Ai Direttori degli Uffici di segreteria

Dettagli

Nuove regole per la mediazione tributaria

Nuove regole per la mediazione tributaria Nuove regole per la mediazione tributaria Ormai da diverso tempo assistiamo a vari tentativi di risoluzione delle controversie come metodi alternativi alle aule delle commissioni tributarie. C è come la

Dettagli

Circolare n. 1/DF. Loro sedi

Circolare n. 1/DF. Loro sedi Circolare n. 1/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE Roma, 21 settembre 2011 DIREZIONE DELLA GIUSTIZIA TRIBUTARIA Prot. n. 15051 All.: 2 Ai Direttori degli Uffici di segreteria

Dettagli

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO le nuove modalità applicative. IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE il potenziamento degli istituti dal 2016

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO le nuove modalità applicative. IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE il potenziamento degli istituti dal 2016 IL RAVVEDIMENTO OPEROSO le nuove modalità applicative IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE il potenziamento degli istituti dal 2016 Relatore Guido BERARDO, Commercialista Coordina i lavori Salvatore REGALBUTO, Commercialista

Dettagli

AGE.AGEUPTMI.REGISTRO UFFICIALE U

AGE.AGEUPTMI.REGISTRO UFFICIALE U UFFICIO PROVINCIALE - TERRITORIO DI MILANO Atto n. MI0682855 /2016 Campione Certo n. 17068 PASQUARIELLO LUIGI VIA RIGHI 9 20093 - COLOGNO MONZESE (MI) Atto di contestazione per violazione delle norme tributarie

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO dalla L.

CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO dalla L. Circolare informativa per la clientela n. 31/2011 del 6 ottobre 2011 CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO

Dettagli

TRIBUNALE DI UDINE CONTRIBUTO UNIFICATO

TRIBUNALE DI UDINE CONTRIBUTO UNIFICATO TRIBUNALE DI UDINE CONTRIBUTO UNIFICATO PROCEDIMENTI CIVILI CONTENZIOSI E FAMIGLIA i processi di valore fino a 1.100 euro; per i procedimenti di cui all articolo 711 del codice di procedura civile, e per

Dettagli

Indice-sommario INDICE-SOMMARIO. pag. Premessa alla seconda edizione...

Indice-sommario INDICE-SOMMARIO. pag. Premessa alla seconda edizione... VII INDICE-SOMMARIO pag. Premessa alla seconda edizione... V D.LGS. 31 DICEMBRE 1992, N. 546 Disposizioni sul processo tributario in attuazione della delega al Governo contenuta nell art. 30 della legge

Dettagli

Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia. (Testo A).

Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia. (Testo A). 1 di 8 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 maggio 2002, n. 115 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia. (Testo A). Vigente al: 12-7-2013 PARTE

Dettagli

Comune di San Giovanni in Persiceto. Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI

Comune di San Giovanni in Persiceto. Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI Comune di San Giovanni in Persiceto Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 53 del 26/07/2017

Dettagli

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, Torino Telefono Fax

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, Torino Telefono Fax Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso.it DL 6.7.2011 n. 98 convertito nella L. 15.7.2011 n. 111 (c.d.

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Annotazioni...» 9 Avvertenza...» 13

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Annotazioni...» 9 Avvertenza...» 13 INDICE SOMMARIO Presentazione..................................................... pag. 7 Annotazioni...» 9 Avvertenza........................................................» 13 Atti processuali 1. Ricorso

Dettagli

INDICE CAPITOLO PRIMO: UNA NUOVA RIFORMA DEL PROCESSO CIVILE (ANNA MARIA SOLDI)

INDICE CAPITOLO PRIMO: UNA NUOVA RIFORMA DEL PROCESSO CIVILE (ANNA MARIA SOLDI) CAPITOLO PRIMO: UNA NUOVA RIFORMA DEL PROCESSO CIVILE 1. Premessa... pag. 3 2. L impianto complessivo della riforma.... pag. 8 3. Le modifiche al codice di procedura civile: 3.1. Le modifiche agli articoli

Dettagli

COMUNE DI MIRANDOLA (Provincia di Modena) REGOLAMENTO PER LA DEFINZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI

COMUNE DI MIRANDOLA (Provincia di Modena) REGOLAMENTO PER LA DEFINZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI COMUNE DI MIRANDOLA (Provincia di Modena) REGOLAMENTO PER LA DEFINZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI Approvato con delibera di C.C. n. 90 del 31/07/2017 1 Articolo 1 - Oggetto del Regolamento...

Dettagli

COMUNE DI CAMPOBASSO

COMUNE DI CAMPOBASSO COMUNE DI CAMPOBASSO ************* REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. del 1 Articolo 1 - Oggetto del Regolamento...

Dettagli

Istituti deflattivi e Contenzioso Fiscale di Massimo Conigliaro

Istituti deflattivi e Contenzioso Fiscale di Massimo Conigliaro Istituti deflattivi e Contenzioso Fiscale di Massimo Conigliaro Le novità del processo tributario: contributo unificato, contenuto obbligatorio del ricorso e nota di iscrizione a ruolo Il processo tributario

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone Prot. n. 2010/130264 Approvazione delle Avvertenze relative al nuovo modello di cartella di pagamento, ai sensi dell art. 25 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602 IL DIRETTORE

Dettagli

La lente sul fisco. La nuova procedura del reclamo e mediazione nel contenzioso tributario. Guida Operativa. L Aggiornamento Professionale on-line

La lente sul fisco. La nuova procedura del reclamo e mediazione nel contenzioso tributario. Guida Operativa. L Aggiornamento Professionale on-line La lente sul fisco L Aggiornamento Professionale on-line Guida Operativa La nuova procedura del reclamo e mediazione nel contenzioso tributario A cura della Redazione La Lente sul Fisco Coordinamento scientifico

Dettagli

TRATTATO DEL NUOVO CONTENZIOSO TRIBUTARIO

TRATTATO DEL NUOVO CONTENZIOSO TRIBUTARIO TRATTATO DEL NUOVO CONTENZIOSO TRIBUTARIO Tomo III Formulario A cura di Nunzio Santi Di Paola Indice F001. Regolamento di giurisdizione (artt. 3 d.lgs. 31 dicembre 1992, n. 546 e 41 c.p.c.)... Pag. 15

Dettagli

Autore: Concas Alessandra In: Diritto tributario

Autore: Concas Alessandra In: Diritto tributario La mediazione tributaria: intervista all avvocato Stefano Congiu, specializzato in materia civile e tributaria e dottore di ricerca in diritto pubblico e dell economia Autore: Concas Alessandra In: Diritto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI Approvato con atto di Consiglio Comunale n. 68 del 31/7/2017 SOMMARIO Articolo 1 - Oggetto del Regolamento... Articolo 2

Dettagli

La mediazione tributaria Normativa/prassi di riferimento Art. 17-bis D.Lgs. n. 546/1992; Circolare AE , n. 9. 2

La mediazione tributaria Normativa/prassi di riferimento Art. 17-bis D.Lgs. n. 546/1992; Circolare AE , n. 9. 2 Libretto Viola Prima edizione gennaio 2012 Dall avviso di accertamento al ricorso passando per il reclamo e la mediazione 1 La mediazione tributaria Normativa/prassi di riferimento Art. 17-bis D.Lgs. n.

Dettagli

OdG n.: 288 PG n.: /2017 Data seduta: 24/07/2017 Data inizio vigore: 05/08/2017

OdG n.: 288 PG n.: /2017 Data seduta: 24/07/2017 Data inizio vigore: 05/08/2017 OdG n.: 288 PG n.: 245153/2017 Data seduta: 24/07/2017 Data inizio vigore: 05/08/2017 Regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti, ai sensi dell'art.11 D.L.50/17 così

Dettagli

ACCERTAMENTO ESECUTIVO

ACCERTAMENTO ESECUTIVO ACCERTAMENTO ESECUTIVO Art. 29 DL 78/2010 conv. Legge 122/2010 e succ. mod. Novità fiscali: come orientarsi fra normativa e prassi 24 Novembre 2011 IL PROCEDIMENTO DI RISCOSSIONE ANTE RIFORMA 2 I TEMPI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI (Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n 38 del 31/07/2017) 1 SOMMARIO Art. 1 Oggetto del Regolamento

Dettagli

Circolare N. 105 del 15 Luglio 2016

Circolare N. 105 del 15 Luglio 2016 Circolare N. 105 del 15 Luglio 2016 Contenzioso tributario: il rimborso è immediato solo se non viene richiesta alcuna garanzia Gentile cliente, la informiamo che a differenza di quanto previsto dal dato

Dettagli

IL CONTENZIOSO TRIBUTARIO

IL CONTENZIOSO TRIBUTARIO RICORSO - CONTRIBUTO UNIFICATO - APPELLO - NOTA DI ISCRIZIONE - ASSISTENZA TECNICA IL CONTENZIOSO TRIBUTARIO GENNAIO 2017 Gli aggiornamenti più recenti: il contenzioso tributario telematico Ufficio Comunicazione

Dettagli

Le variazioni ai giudizi di impugnazione

Le variazioni ai giudizi di impugnazione Le variazioni ai giudizi di impugnazione In nero sono evidenziate le modifiche apportate dal Dl 83/2012 convertito dalla legge 134/2012 Articolo 342 Forma dell appello L appello si propone con citazione

Dettagli

FONDAZIONE BRESCIANA PER GLI STUDI ECONOMICO - GIURIDICI MASTER IN ACCERTAMENTO, RISCOSSIONE E CONTENZIOSO TRIBUTARIO

FONDAZIONE BRESCIANA PER GLI STUDI ECONOMICO - GIURIDICI MASTER IN ACCERTAMENTO, RISCOSSIONE E CONTENZIOSO TRIBUTARIO FONDAZIONE BRESCIANA PER GLI STUDI ECONOMICO - GIURIDICI MASTER IN ACCERTAMENTO, RISCOSSIONE E CONTENZIOSO TRIBUTARIO LE ULTIME MOVITA DEL PROCESSO TRIBUTARIO Luciano Aldo Ferrari Venerdi 24 marzo 2012

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 65 del 10.8.2017 COMUNE DI SASSARI REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI Testo coordinato della deliberazione

Dettagli

AUMENTO DEL CONTRIBUTO UNIFICATO PER I RICORSI PRESENTATI DAVANTI AL GIUDICE DI PACE PER LE VIOLAZIONI DEL CODICE DELLA STRADA E ALTRO

AUMENTO DEL CONTRIBUTO UNIFICATO PER I RICORSI PRESENTATI DAVANTI AL GIUDICE DI PACE PER LE VIOLAZIONI DEL CODICE DELLA STRADA E ALTRO AUMENTO DEL CONTRIBUTO UNIFICATO PER I RICORSI PRESENTATI DAVANTI AL GIUDICE DI PACE PER LE VIOLAZIONI DEL CODICE DELLA STRADA E ALTRO Vi spieghiamo le novità dopo l entrata in vigore del DECRETO-LEGGE

Dettagli

L ARTISTA TRA DIRITTO E FISCO

L ARTISTA TRA DIRITTO E FISCO Terza Edizione 2011 L ARTISTA TRA DIRITTO E FISCO Pubblicista- Giudice tributario 1 Principio di legalità nei controlli Controlli tributari tra libertà individuali e principio di legalità L attività di

Dettagli

Fiscal News N. 05. Riscossione sospesa col reclamo. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 05. Riscossione sospesa col reclamo. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 05 08.01.2014 Riscossione sospesa col reclamo Legge di stabilità 2014. Le novità in materia di reclamo obbligatorio Categoria: Contenzioso Sottocategoria:

Dettagli

Indice. Presentazione di Augusto Fantozzi XIII. Introduzione di Lucia Montecamozzo

Indice. Presentazione di Augusto Fantozzi XIII. Introduzione di Lucia Montecamozzo Indice Presentazione di Augusto Fantozzi Introduzione di Lucia Montecamozzo XI XIII 1 L adesione ai processi verbali di constatazione 1 1.1 Premessa 2 1.2 Inquadramento normativo e lineamenti generali

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI

COMUNE DI CAGLIARI REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI COMUNE DI CAGLIARI REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI 0 INDICE Articolo 1 - Oggetto del Regolamento...2 Articolo 2 Oggetto della definizione agevolata...2 Articolo

Dettagli

COMUNE DI CEFALÙ CITTA' METROPOLITANA DI PALERMO C.so Ruggiero Indirizzo internet:

COMUNE DI CEFALÙ CITTA' METROPOLITANA DI PALERMO C.so Ruggiero Indirizzo internet: COMUNE DI CEFALÙ CITTA' METROPOLITANA DI PALERMO C.so Ruggiero 139 90015 Indirizzo internet: http://www.comune.cefalu.pa.it REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI

Dettagli

Tabelle Contributo Unificato 2014

Tabelle Contributo Unificato 2014 Tabelle Contributo Unificato 2014 Intestazione Attenzione all'esito delle IMPUGNAZIONI (novità 2013!): Quando l'impugnazione, anche incidentale, e' respinta integralmente o e' dichiarata inammissibile

Dettagli

A cura di Simona Bagnoli, Simona Checconi, Enrico Garducci, Matteo Manfriani, Guglielmo Peruzzi e Federico Pianigiani

A cura di Simona Bagnoli, Simona Checconi, Enrico Garducci, Matteo Manfriani, Guglielmo Peruzzi e Federico Pianigiani Libro Viola Prima edizione 2012 Dall avviso di accertamento al ricorso passando per il reclamo e la mediazione Le principali novità del contenzioso tributario Immediata esecuzione degli atti impugnati

Dettagli

Comune di San Giorgio Piacentino PROVINCIA DI PIACENZA. Servizio Unico Tributi e Catasto Unione Valnure e Valchero. Regolamento

Comune di San Giorgio Piacentino PROVINCIA DI PIACENZA. Servizio Unico Tributi e Catasto Unione Valnure e Valchero. Regolamento Allegato Comune di San Giorgio Piacentino PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Unico Tributi e Catasto Unione Valnure e Valchero Regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione... Capitolo 1 - Introduzione. Capitolo 2 - L istituzione. Capitolo 3 - Il soggetto attivo

SOMMARIO. Presentazione... Capitolo 1 - Introduzione. Capitolo 2 - L istituzione. Capitolo 3 - Il soggetto attivo SOMMARIO Presentazione... III Capitolo 1 - Introduzione 1. L imposizione sul servizio di smaltimento dei rifiuti urbani: una storia secolare... 1 2. Nasce il Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi

Dettagli

COMUNE DI VIGODARZERE Provincia di Padova

COMUNE DI VIGODARZERE Provincia di Padova COMUNE DI VIGODARZERE Provincia di Padova REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 43 del 31.08.2017 Articolo 1 -

Dettagli

INDICE SOMMARIO. D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546 DISPOSIZIONI GENERALI DEL GIUDICE TRIBUTARIO E SUOI AUSILIARI

INDICE SOMMARIO. D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546 DISPOSIZIONI GENERALI DEL GIUDICE TRIBUTARIO E SUOI AUSILIARI INDICE SOMMARIO D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546 Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO I DEL GIUDICE TRIBUTARIO E SUOI AUSILIARI Le commissioni tributarie (art. 1, D.Lgs. 31.12.1992, n. 546)... p. 5 La giurisdizione

Dettagli

INDICE - SOMMARIO CAPITOLO PRIMO NOZIONI PRELIMINARI SUL PROCESSO TRIBUTARIO: CENNI STORICI

INDICE - SOMMARIO CAPITOLO PRIMO NOZIONI PRELIMINARI SUL PROCESSO TRIBUTARIO: CENNI STORICI INDICE - SOMMARIO Premessa... pag. XI Premessa alla seconda edizione...» XII Premessa alla terza edizione...» XIII Premessa alla quarta edizione...» XIV Premessa alla quinta edizione...» XV CAPITOLO PRIMO

Dettagli

Le parti nel processo tributario

Le parti nel processo tributario IL PROCESSO TRIBUTARIO Le parti nel processo tributario Dott. Antonio Giovanni Tangorra 21 ottobre 2014 Le parti: art. 10 d.lgs. 546 2 Hanno la capacità di essere parte nel processo tributario: - il ricorrente

Dettagli

SOMMARIO CAPITOLO PRIMO: LE NOVITA DELLA RIFORMA SUL PROCESSO CIVILE

SOMMARIO CAPITOLO PRIMO: LE NOVITA DELLA RIFORMA SUL PROCESSO CIVILE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO: LE NOVITA DELLA RIFORMA SUL PROCESSO CIVILE 1.1. Uno sguardo d insieme 1.2. Tabella di entrata in vigore degli articoli riformati e relativa applicabilità CAPITOLO SECONDO: LE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI DI CUI AL D.L. 193 DEL 22/10/2016 CONVERTITO NELLA L. 225 dell 1/12/2016

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI DI CUI AL D.L. 193 DEL 22/10/2016 CONVERTITO NELLA L. 225 dell 1/12/2016 C I T T A D I B AG H E R I A Provincia di Palermo --------ooooo------- REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI TRIBUTI COMUNALI DI CUI AL D.L. 193 DEL 22/10/2016 CONVERTITO NELLA L. 225 dell 1/12/2016

Dettagli

19/2014 Febbraio/04/2014 (*) Napoli 7 Febbraio 2014

19/2014 Febbraio/04/2014 (*) Napoli 7 Febbraio 2014 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 19/2014 Febbraio/04/2014 (*) Napoli 7 Febbraio 2014 Il Ministero dell Economia e delle Finanze attraverso un avviso del Dipartimento delle

Dettagli

26 luglio 2017, ore 14:30-18:30 ODCEC di Padova

26 luglio 2017, ore 14:30-18:30 ODCEC di Padova La definizione agevolata delle controversie tributarie. I presupposti oggetti e soggettivi, l'onere da definizione 26 luglio 2017, ore 14:30-18:30 ODCEC di Padova Enrico Menegoli info@studio-pradolini.it

Dettagli

Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015

Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015 Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015 dott. Fabrizio Povinelli Capo Area Imprese grandi e medie dimensioni Agenzia delle Entrate

Dettagli

COMUNE DI PALERMO REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE

COMUNE DI PALERMO REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE COMUNE DI PALERMO REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE (AI SENSI DELL ART. 11 COMMA 1 BIS DEL D.L. N. 50 DEL 24/04/2017 CONVERITO CON LEGGE 96/2017). Approvato dal Consiglio

Dettagli

GUIDA BREVE AL CONTRIBUTO UNIFICATO PER LE SPESE DEGLI ATTI GIUDIZIARI

GUIDA BREVE AL CONTRIBUTO UNIFICATO PER LE SPESE DEGLI ATTI GIUDIZIARI GUIDA BREVE AL CONTRIBUTO UNIFICATO PER LE SPESE DEGLI ATTI GIUDIZIARI 1 Questa guida è disponibile gratuitamente all'indirizzo: http:// 2 GUIDA PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO UNIFICATO PER LE SPESE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RECLAMI E DEI TENTATIVI DI MEDIAZIONE EX ART. 17 BIS D.LGS. N. 546/1992

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RECLAMI E DEI TENTATIVI DI MEDIAZIONE EX ART. 17 BIS D.LGS. N. 546/1992 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RECLAMI E DEI TENTATIVI DI MEDIAZIONE EX ART. 17 BIS D.LGS. N. 546/1992 Allegato alla proposta di deliberazione di C.C. 105 del 29/12/2016 I N D I C E TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA SEDE DI PALERMO Anno Accademico 2016/2017 DIRITTO TRIBUTARIO (Sei crediti) (Insegnamento fondamentale)

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI COMUNE DI LEGNANO Città Metropolitana di Milano REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CONTROVERSIE TRIBUTARIE PENDENTI In vigore dal 27 luglio 2017 Approvato con Delibera di Consiglio Comunale

Dettagli