OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA"

Transcript

1 CRESME RICERCHE SPA OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA Cantiermacchine-ASCOMAC Comamoter-FEDERUNACOMA Ucomesa-ANIMA NELL AMBITO DI FEDERCOSTRUZIONI VENDITE MACCHINE MOVIMENTO TERRA IV TRIMESTRE EXPORT E IMPORT MACCHINE PER LE COSTRUZIONI GENNAIO-OTTOBRE 02 febbraio 2015

2 CONTINUA LA CRESCITA DELLA DOMANDA INTERNA PER LE MACCHINE MOVIMENTO TERRA E STRADALI: IL SI CHIUDE CON IL +11,3% RISPETTO AL NEL 4 TRIMESTRE : +10,8% RISPETTO AL 4 TRIMESTRE IMPORT DI MACCHINE PER LE COSTRUZIONI NEL PERIODO GENNAIO-OTTOBRE AL +17,2% Al quarto trimestre consuntivo di crescita della domanda interna, cumulando i dati, nel sono state vendute macchine, erano nel e nel. Rispetto al la crescita delle vendite è stata del +11,3% e per il settore delle macchine movimento terra tradizionali e per quello dei dumper articolati le vendite registrate in quest ultimo anno hanno superato anche quelle del e rispettivamente del +0,5% e del +300,0%. Tabella 1. - Il mercato italiano delle macchine per movimento terra e lavori stradali -. ANNO A CONFRONTO - Numero di macchine vendute o noleggiate Dettaglio per linea di prodotto Valori assoluti Variazioni percentuali semestrali / / / MOVIMENTO TERRA TRADIZIONALE ,7 25,1 0,5 Dozer 29 nd 29 ns ns ns Esc Cingolati ,4 25,0-0,6 Esc. Gommati ,5 32,6 22,6 Motor Grader 11 nd nd ns ns ns Pale Cingolate 13 nd nd ns ns ns Pale Gommate ,6 19,1 2,9 TERNE ,4 13,6-19,8 Terne Aws ,9 52,8-11,3 Terne Rigide ,6-2,2-24,3 MINIESCAVATORI ,9 8,2-11,2 Miniescavatori ,4 10,2-7,9 Skidloaders ,1-6,6-31,0 Track Loaders ,9 8,0-14,5 RULLI ,8 12,3-22,2 Rulli Monotamburo ,2-3,8-44,4 Rulli Tandem ,6 20,0-8,3 VIBROFINITRICI ,1 8,7-30,6 DUMPER ARTICOLATI ,9 109,5 300,0 SOLLEVATORI TELESCOPICI ,4-12,1-6,4 S.Front.<= ,4-14,0-8,5 S.Front ,3-17,2 23,7 S.Front ,6-70,5-60,0 S.Front. Oltre ,2 8,9-33,8 S.Rot ,3 72,3-5,8 TOTALE MACCHINE ,3 11,3-7,9 Fonte: Osservatorio Vendite Macchine per le Costruzioni CRESME- promosso da Cantiermacchine Ascomac, Comamoter- Federunacoma, Ucomesa-Anima nell ambito di Federcostruzioni e patrocinato da SAIE Il comparto delle macchine per le costruzioni, descritto dall Osservatorio vendite macchine e impianti per le costruzioni realizzato dal CRESME con il patrocinio di SAIE e promosso da Cantiermacchine-Ascomac, Ucomesa-Anima, Comamoter-Federunacoma nell ambito di Federcostruzioni, mostra così uno scenario molto positivo nel ; crescita costante delle vendite con un ultimo trimestre che ha registrato una quantità di vendite pari a 2.321, che è la più alta degli ultimi tre anni, ed inoltre un incremento del +17,2% delle importazioni di macchine per le costruzioni nel periodo gennaio-ottobre. 2

3 La crescita delle vendite nel, ha riguardato quasi tutti i settori con la sola eccezione dei sollevatori telescopici che totalizzano 422 unità vendute nel rispetto alle 480 del con un calo del -12,1%. Per le macchine movimento terra l incremento che si registra nel è pari al +25,1% rispetto al, con tutte le tipologie di macchine in crescita: gli Escavatori Cingolati del +25,0%, gli Escavatori Gommati del +32,6% e le Pale Gommate del +19,1%. Le terne totalizzano il +13,6% su base annua, con le Terne Aws che crescono del +52,8%. Per i miniescavatori, che passano da macchine vendute nel a nel, l incremento si attesta al +8,2%, mentre per rulli al +12,3%. Le vibrofinitrici incrementano le vendite rispetto al del +8,7% e da ultimi i dumper articolati che registrano l incremento di vendite maggiore dell intero comparto superando le vendite effettuate nel del +109,5% La dinamica tendenziale trimestrale Nel 4 trimestre dell anno il numero delle macchine movimento terra e lavori stradali vendute è pari a unità, in crescita rispetto allo stesso periodo del del +10,8%, dopo il +3,3% del 3 trimestre; il +9,8% del 2 trimestre e il +23,7% del 1 trimestre, su base annua. Si tratta, come già detto, del quarto trimestre consuntivo di crescita della domanda interna, ed inoltre proprio in questi ultimi tre mesi dell anno la quantità di macchine vendute è la più alta degli ultimi tre anni. Tabella 2. - Il mercato italiano delle macchine per movimento terra e lavori stradali - IV TRIMESTRE. Numero di macchine vendute o noleggiate Dettaglio per linea di prodotto - Valori assoluti I II III IV MOVIMENTO TERRA TRADIZIONALE Dozer 11 nd 10 8 nd nd nd nd Esc Cingolati Esc. Gommati Motor Grader nd nd nd nd nd nd nd nd Pale Cingolate nd nd nd nd nd nd nd nd Pale Gommate TERNE Terne Aws Terne Rigide MINI ESCAVATORI Miniescavatori Skidloaders Track Loaders RULLI Rulli Monotamburo Rulli Tandem VIBROFINITRICI DUMPER ARTICOLATI SOLLEVATORI TELESCOPICI S.Front.<= S.Front S.Front S.Front. Oltre S.Rot TOTALE MACCHINE Fonte: Osservatorio Vendite Macchine per le Costruzioni CRESME- promosso da Cantiermacchine Ascomac, Comamoter- Federunacoma, Ucomesa-Anima nell ambito di Federcostruzioni e patrocinato da SAIE I II III IV I II III IV Continua anche in questo 4 trimestre dell anno la crescita, su base annua, delle macchine movimento terra tradizionali; dopo il +29,7% del 1 trimestre il +27,4% del 2 trimestre e il +13,9% del 3 trimestre, le 680 macchine vendute superano il dato del 4 trimestre del +28,3%. E all interno di questo settore per tutte le tipologie di macchine le vendite sono in aumento rispetto al 4 trimestre : per gli Escavatori Cingolati 3

4 del +41,5%, per gli Escavatori Gommati del +62,1%, dato che segue il +100% registrato nel 3 trimestre, e per le Pale Gommate del +4,5%. Tabella 3. - Il mercato italiano delle macchine per movimento terra e lavori stradali - IV TRIMESTRE. Numero di macchine vendute o noleggiate Dettaglio per linea di prodotto Variazioni percentuale su periodo corrispondente I. /I. II. /II. III. /III. IV. / IV. I. /I. II. /II. III. /III. IV. / IV. MOVIMENTO TERRA TRADIZIONALE -43,1 4,2-35,9-1,3 29,7 27,4 13,9 28,3 Dozer Nd nd Nd nd ns ns ns ns Esc Cingolati -42,3-4,1-24,7-12,3 23,9 34,3-6,7 41,5 Esc. Gommati -60,0 50,0-30,4 70,6 35,7-40,7 100,0 62,1 Motor Grader Nd nd Nd nd nd nd nd nd Pale Cingolate Nd nd Nd nd nd nd nd nd Pale Gommate -36,7 14,4-48,5 30,2 31,0 22,2 34,9 4,5 TERNE -70,0-17,5-22,7 0,0 86,7 6,1-8,8 11,6 Terne Aws -61,1-52,9-42,9 0,0 28,6 50,0 87,5 46,2 Terne Rigide -75,0 8,7-13,3 0,0 137,5-8,0-38,5-3,3 MINIESCAVATORI -34,3-20,8-11,9-6,6 19,4 7,3-1,2 8,5 Miniescavatori -38,8-20,3-12,5 2,7 27,6 13,7 0,4 5,0 Skidloaders 9,1-25,9-20,6-47,1-21,7-12,0-15,6 21,6 Track Loaders -42,5-17,2 9,5-24,7 28,0-33,3-1,4 45,7 RULLI -56,7-35,7-56,5 130,8-46,2 16,7 45,0 13,3 Rulli Monotamburo -66,7-16,7-65,6 125,0 0,0 20,0-9,1-11,1 Rulli Tandem -55,6-40,9-35,7 133,3-50,0 15,4 111,1 23,8 VIBROFINITRICI 0,0-80,0-81,3 80,0-70,0 700,0 166,7-33,3 DUMPER ARTICOLATI -33,3 ns -40,0-33,3 200,0 0,0 133,3 750,0 SOLLEVATORI TELESCOPICI -7,5-6,5-6,7 44,1 42,3-34,5-9,6-33,5 S.Front.<= ,8 21,7 0,0-6,7 13,6-42,9-22,7 0,0 S.Front ,0 24,4 48,3 51,9-7,4-25,5-2,3-26,6 S.Front ,9 60,0 12,5 100,0-50,0-87,5-77,8-70,0 S.Front. Oltre 13-62,5-52,6-50,0 26,7 211,1 0,0-12,5-73,7 S.Rot. -66,7-61,3-92,9 118,2 370,0-8,3 600,0-33,3 TOTALE MACCHINE -35,9-14,2-21,5-1,3 23,7 9,8 3,3 10,8 Fonte: Osservatorio Vendite Macchine per le Costruzioni CRESME- promosso da Cantiermacchine Ascomac, Comamoter- Federunacoma, Ucomesa-Anima nell ambito di Federcostruzioni e patrocinato da SAIE Analizzando, invece, la dinamica trimestrale delle vendite delle macchine stradali, il settore appare, in quest ultimo trimestre, piuttosto disomogeneo: se da un lato i rulli crescono del +13,3%, incremento dovuto all aumento delle vendite dei Rulli Tandem (+23,8%), le vibrofinitrici, di contro, calano del -33,3% rispetto al 4 trimestre. Occorre però mettere in evidenza che proprio per le vibrofinitrici il calo che si registra in quest ultimo trimestre, segue gli incrementi notevoli che questo settore aveva registrato nei mesi centrali del, ovvero il +700,0% del 2 trimestre e il +166,7% del 3 trimestre, rispetto ai trimestri corrispondenti del. Prosegue, invece, la dinamica molto positiva delle vendite dei dumper articolati che dopo il grosso balzo in avanti registrato nel 1 trimestre dell anno con un +200,0% di macchine vendute rispetto al 1 trimestre, la sostanziale parità di vendite registrata nel 2 trimestre rispetto al e il + 133,3% del 3 trimestre, in quest ultimo trimestre in analisi totalizzano il +750,0%, si passa da 2 macchine vendute nel 4 trimestre a 17 nel 4 trimestre. Tornano a crescere anche le vendite delle terne e dei miniescavatori, che dopo il dato negativo che si era registrato nel 3 trimestre, rispettivamente -8,8% e -1,2% rispetto al 3 trimestre, in questi ultimi tre mesi del totalizzano il +11,6% le terne e il +8,5% i miniescavatori. Significativo il dato dei miniescavatori che oltre a rappresentare con unità vendute il settore più rappresentativo dell intero comparto, incrementa le vendite per tutte le sue tipologie di macchine. E da ultimi i sollevatori telescopici; per questo settore la dinamica tendenziale delle vendite è ancora negativa. Infatti dopo che nel 1 trimestre del avevano registrato un incremento del venduto del +42,3% dal 2 trimestre in poi le variazioni percentuali sui trimestri corrispondenti del risultano essere tutte in calo: -34,5% nel 2 trimestre, -9,6% nel 3 trimestre e -33,5% in quest ultimo trimestre. 4

5 IMPORTAZIONI MACCHINE PER LE COSTRUZIONI: IL BOOM DELLE IMPORTAZIONI PROSEGUE ANCHE A OTTOBRE: +42,1% nei primi dieci mesi del le importazioni totalizzano il +17,2% su base annua Prosegue anche a ottobre il notevole andamento delle importazioni di macchine per le costruzioni: il comparto dopo aver registrato il +58,1% nel mese di settembre, a ottobre registra il +42,1% rispetto a ottobre. L incremento costante ormai da 6 mesi, porta il valore di macchine importate a 519,8 milioni di euro, pari al +17,2% rispetto ai primi dieci mesi del. Tabella 4 Importazioni di macchine per le costruzioni - (euro)- Dati mensili - - Periodo Perforazioni (1) Lav. Inerti (2) Calcestruzzo (3) 5 Gru A Torre Stradali (4) Movimento Terra (5) TOTALE Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Totale 10 mesi Novembre Dicembre Totale anno Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Totale 10 mesi Gennaio -26,3 23,3-19,1-34,3-53,9-40,3-32,9 Febbraio -28,5-34,7 13,2-64,1-28,2-42,7-33,7 Marzo 15,9-42,3 4,7-3,2-7,3-24,5-10,7 Aprile 109,5-28,3-27,4 82,0-39,0-21,1-0,6 Maggio 1,2-20,6-13,6-18,3-2,5-38,9-22,2 Giugno 14,2-68,8-28,0 114,1 46,9-3,8-2,1 Luglio 29,6-25,1-37,9 188,9 57,7-10,3 1,6 Agosto 58,1-11,6-45,2-50,7-41,2 9,1 12,6 Settembre 15,6-54,6-0,9-21,4 19,4 3,8 2,5-20,8-18,4-23,3-32,9 79,9 25,5 3,4 Novembre -71,0 24,4 17,7-90,2 14,0 13,1-16,2 Dicembre 17,0-56,0 46,7-89,8 155,8 18,5 12,9 Totale anno 4,2-31,0-11,2-45,1 2,5-11,3-8,1 Gennaio -29,4-70,6-16,6 42,7 17,4 12,5-10,5 Febbraio -12,4 367,2-2,8-31,4 63,6 38,9 28,7 Marzo -8,5 42,8-43,0 184,3 25,6-12,5-7,3 Aprile -39,7-37,4-5,6-75,9 30,9 29,9-3,4 Maggio -27,7 9,3 3,7-76,3 33,2 60,9 17,4 Giugno 2,8 126,1 22,1-72,2-13,8 28,1 16,5 Luglio 26,2 32,9 54,3-69,8-18,7 43,0 29,0 Agosto -38,0 48,9 106,3-83,2 73,4 32,0 1,7 Settembre 94,0 25,4 28,9-27,4 44,0 54,6 58,1 25,8 18,5 7,2-45,4 20,7 63,8 42,1 Totale 10 mesi -6,3 38,0 8,9-44,3 21,9 36,2 17,2 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT (1) Macchine per perforazioni, sondaggi, palificazioni/tunneling; (2) Macchine per la lavorazione degli inerti (selezionatrici e frantumatrici); (3) Macchine per la produzione di calcestruzzo e prefabbricazione (casseforme, pompe per calcestruzzo, betoniere, autopompe); (4) Stradali (rulli, rulli semoventi, compattatori, frese, macchine per comprimere, macchine per mescolare, finitrici); (5) Macchine per il movimento terra (Apripista su cingoli e ruote, Livellatrici, semoventi, Ruspe spianatrici, semoventi, Caricatori, a caricamento frontale, appositamente costruiti per miniere di fondo o altri lavori sotterranei, Caricatori e caricatrici-spalatrici, a caricamento frontale, Escavatori, Pale meccaniche, caricatori e caricatrici-spalatrici, Macchine, apparecchi e strumenti per movimenti di terra, semoventi e no semoventi, Tazze, benne bivalve, pale, tenaglie e pinze, Lame di apripista, Autocarri a cassone ribaltabile

6 Anche nel mese di ottobre, così come registrato a settembre, l incremento ha riguardato tutti i settori del comparto con la sola eccezione delle gru a torre che perdono il -45,4% rispetto a ottobre. Per tutti gli altri settori, come già detto, il valore delle importazioni è più alto rispetto al corrispondente periodo del. Le macchine movimento terra, con un valore dell import di poco al di sotto dei 45 milioni di euro, aumentano del +63,8% il valore delle importazioni registrato a ottobre e il loro peso percentuale, all interno del comparto, raggiunge il 62,4% del valore totale del mese in analisi. Sono ormai 7 mesi che per questo settore il valore delle macchine importate cresce costantemente con variazioni percentuali degne di nota; a maggio +60,9%, a giugno +28,1%, a luglio del +43,0%, ad agosto il +32,0% e a settembre +54,6%. Anche per le macchine per perforazioni dopo il notevole incremento registrato a settembre, +94,0%, nel mese di ottobre prosegue il buon andamento dell import, che con 14,3 milioni di euro di macchine, segna un + 25,8% rispetto a ottobre. A seguire l incremento delle importazioni delle macchine stradali che dopo il +44,0,% registrato a settembre, a ottobre si attestano al +20,7%. Le macchine per la lavorazione degli inerti, al sesto mese di crescita costante, totalizzano a ottobre un valore dell import superiore del +18,5% rispetto a quello di ottobre. Stesso trend che si riscontra nel mercato delle importazioni di macchine per il calcestruzzo; anche per questo settore che a ottobre registra un incremento del +7,2%, è il settimo mese di crescita costante. Tabella 5. Importazioni di macchine per le costruzioni 2011 gennaio-ottobre (euro) Comparti* 2011 Gennaio - Gennaio - Perforazioni (1) ,5 4,2-6,3 Lav. Inerti (2) ,7-31,0 38,0 Calcestruzzo (3) ,4-11,2 8,9 Gru a Torre ,8-45,1-44,3 Stradali (4) ,2 2,5 21,9 Movimento Terra (5) ,5-11,3 36,2 TOTALE ,2-8,1 17,2 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT - Per le note vedi Tab.1 / 2011 / Gen-Ott / Totalizzando i dati mensili, il valore delle importazioni dell intero comparto macchine per le costruzioni, pari a 519,8 milioni di euro, aumenta nei primi 10 mesi dell anno del +17,2% rispetto allo stesso periodo del. Le macchine movimento terra, con un valore delle importazioni pari a 269,5 milioni di euro, incrementano il valore dei primi 10 mesi del del +36,2%. Grazie ad incrementi praticamente costanti registrati da inizio di anno, la loro quota rispetto al valore totale del comparto macchine per le costruzioni supera, con l acquisizione del dato di ottobre, il 50%. Le macchine per la lavorazione degli inerti, continuano a detenere, invece, il primato della variazione più alta dell intero comparto con il +38,0% rispetto al periodo gennaio-ottobre. Per le macchine stradali, dopo il notevole incremento registrato nell ultimo trimestre, la sommatoria del valore delle importazioni per i primi 10 mesi del supera del +21,9% il valore delle importazioni dello stesso periodo del. Anche per le macchine per il calcestruzzo, dopo l incremento notevole di agosto e l acquisizione del dato positivo dell ultimo bimestre, il valore delle importazioni, pari a 51,4 milioni di euro, supera del +8,9% il dato del. Per gli ultimi settori, le macchine per perforazioni e le gru a torre, sono ancora negative le variazioni percentuali sullo stesso periodo del ; ma se per le macchine per perforazioni l incremento del +94,0% registrato a settembre e il +25,8% di ottobre, hanno comportato una diminuzione della variazione negativa su base annua dell intero periodo che si attesta al -6,3%, per le gru a torre, dopo l ennesimo mese ancora in calo, la variazione su base annua si attesta al -44,3%. 6

7 E ANCHE IL MERCATO DELL EXPORT A OTTOBRE TORNA IN POSITIVO: +1,3% RISPETTO AL PRIMI 10 MESI DEL : -7,7% SU BASE ANNUA Dopo settembre, che aveva registrato un valore delle esportazioni di macchine per le costruzioni sostanzialmente in parità rispetto a settembre (-0,3%), a ottobre anche il mercato dell export segna una ripresa; il valore di macchine esportate, pari a 245,7 milioni di euro, supera il dato dell ottobre del +1,3%. Tendenzialmente in calo per tutto l anno, seppur con una progressiva diminuzione delle variazioni negative che si registra dalla seconda metà dell anno, a fine periodo, il valore totale delle esportazioni, pari a 2.172,5 milioni dii euro, è inferiore rispetto a primi 10 mesi dell anno scorso del -7,7%. Tabella 6. Esportazioni di macchine per le costruzioni - (euro) - dati mensili Periodo Perforazioni (1) Lav. Inerti (2) Calcestruzzo (3) Gru A Torre Stradali (4) Movimento Terra (5) TOTALE - - Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Totale 10 mesi Novembre Dicembre Totale periodo Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Totale 10 mesi Gennaio 1,6 1,8 19,7 45,6-19,3-13,8-2,7 Febbraio 38,2 50,4 9,1 27,4-41,3-20,3-0,4 Marzo -35,5 10,7-10,4-10,2-50,0-25,2-26,0 Aprile 7,0 37,1 5,7 18,3-2,0-6,1 4,0 Maggio -17,8 4,9 14,2 48,0-4,0-16,6-6,7 Giugno -14,7-26,6 6,1 6,9-36,3-19,9-14,8 Luglio 7,2-48,1 44,1-19,8 0,4-1,5 3,0 Agosto 30,5-19,7 6,0-2,0 2,6-31,1-1,5 Settembre 30,3-24,7-2,3 18,7 38,6 11,4 14,2 39,5-11,6 0,3 28,7-33,1 1,3 7,5 Novembre 14,1-16,2 10,9 57,3 1,1-14,5 1,7 Dicembre 17,9-1,3 7,3 103,6 31,1-20,0 5,8 Totale periodo 4,2-7,7 9,0 20,4-14,9-13,5-2,7 Gennaio 12,6 68,6 22,8-14,1 22,0 2,2 14,9 Febbraio -29,9-3,3 0,4-5,7 39,3-0,6-5,6 Marzo -7,0-41,0 4,5 4,0 42,7-2,9-1,7 Aprile -9,2-45,3-0,2 7,8-9,0 4,7-5,6 Maggio -32,9-24,7-19,5-5,7-22,2-8,5-19,9 Giugno -43,7-5,5 3,8 17,5 18,4 0,7-13,2 Luglio -41,2 6,1-32,1 65,3-4,3-17,7-22,7 Agosto -5,6-12,2 0,2 9,5-24,1-4,8-5,6 Settembre -24,0 116,4 30,5 4,2-1,1-9,4-0,3-20,1 52,1 0,0 56,1 52,5-5,6 1,3 Totale 10 mesi -23,8 0,9-2,9 14,3 6,4-4,8-7,7 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT - Per le note vedi Tab.1 7

8 Passando all analisi dei dati per settore, il settore che più degli altri registra la variazione positiva più alta nel mese di ottobre è quello delle gru a torre, che con un trend positivo di crescita partito a giugno, registrano in quest ultimo mese in analisi il +56,1%. A seguire si trovano le macchine stradali che, dopo un trimestre di cali anche significativi, ad agosto l export di questo settore era calato del -24,1%, a ottobre registrano un +52,5% rispetto a ottobre. E anche per le macchine per la lavorazioni degli inerti l incremento delle esportazioni che si registra a ottobre è superiore al +52%, ma, a differenza dell andamento delle vendite delle macchine stradali, per questo settore anche nel mese precedente il mercato delle esportazioni era cresciuto addirittura del +116,4%, registrando la più alta variazione percentuale della serie in analisi. Le vendite all estero delle macchine per il calcestruzzo registrano nell ultimo trimestre, invece, un andamento altalenante: ad agosto si registrava un valore in sostanziale parità rispetto al valore di agosto (+0,2%), a settembre le vendite aumentano e il valore cresce del +30,5% per poi a ottobre ritornare ai livelli di ottobre (+0,0%) E per finire, gli ultimi due settori che presentano ancora un valore delle esportazioni in calo rispetto a ottobre ; le macchine per perforazioni il cui valore dell export pari a 62 milioni di euro è in calo del -20,1%, in flessione ormai costante da inizio d anno e le macchine movimento terra il cui valore dell export nel è in calo costante, ma con variazioni negative molto meno negative delle prime, e che dopo il -9,4% registrato a settembre, nel mese di ottobre perdono il -5,6% rispetto al. Tabella 7. Esportazioni di macchine per le costruzioni gennaio-ottobre (euro) Comparti* 2011 Perforazioni (1) ,7 4,2-23,8 Lav. Inerti (2) ,3-7,7 0,9 Calcestruzzo (3) ,7 9,0-2,9 Gru a Torre ,7 20,4 14,3 Stradali (4) ,8-14,9 6,4 Movimento Terra (5) ,5-13,5-4,8 TOTALE ,9-2,7-7,7 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT - Per le note vedi Tab.1 / 2011 / Gen-Ott / Totalizzando i dati mensili delle vendite all estero, i 2.172,5 milioni di euro di macchine vendute nei primi 10 mesi del sono in calo rispetto allo stesso periodo del del -7,7%. Con l acquisizione del dato di ottobre salgono a tre i settori in crescita a fine periodo ovvero le gru a torre, il cui valore delle esportazioni a fine periodo cresce del +14,3%, le macchine stradali, che registrano il +6,4% rispetto al periodo gennaio-ottobre e anche le macchine per la lavorazione degli inerti che fino al mese precedente avevano registrato un calo del valore delle esportazioni e che, invece, con il buon andamento delle vendite del mese di ottobre totalizzano in +0,9% rispetto al. Le macchine per perforazioni, dopo gli ultimi 9 mesi di calo costante degli ordinativi dall estero perdono a fine periodo il -23,8% rispetto ai primi 10 mesi del ; è il calo più significativo dell intero comparto, infatti per gli altri settori il calo si attesta al disotto del -5%. Le macchine movimento terra, dopo l ultimo quadrimestre di calo degli ordinativi dall estero, con un valore dell export pari a 657,5 milioni di euro perdono il -4,8%. Mentre per le macchine per il calcestruzzo, la variazione percentuale, seppur negativa, risulta notevolmente mitigata dall andamento delle vendite dell ultimo trimestre e si attesta a fine periodo al -2,9% rispetto a gennaio-ottobre. 8

9 IL SALDO COMMERCIALE SEMPRE POSITIVO SI ATTESTA A 1.652,8 MILIONI DI EURO PRIMI 10 MESI DEL -13,5% SU BASE ANNUA Prosegue, comunque, anche a ottobre la flessione su base annua del saldo commerciale del comparto macchine per le costruzioni; -9,5% rispetto a ottobre. Il valore della bilancia commerciale dei primi 10 mesi dell anno in corso, pari a 1.652,8 milioni euro, risulta inferiore del -13,5% rispetto allo stesso periodo del. Tabella 8. Saldo commerciale (export-import) macchine per le costruzioni - (euro) - Dati mensili Periodo Perforazioni (1) Lav. Inerti (2) Calcestruzzo (3) Gru A Torre Stradali (4) Movimento Terra (5) TOTALE Variazione % - Variazione % - Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Totale 10 mesi Novembre Dicembre Totale periodo Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Totale 10 mesi Gennaio 26,0-1,8 31,8 52,6-1,7 1,7 13,1 Febbraio 73,3 67,9 8,3 92,1-43,8-9,4 12,2 Marzo -43,3 15,9-12,4-10,5-54,9-25,5-28,9 Aprile -8,9 53,1 10,7 15,5 4,0 1,6 5,1 Maggio -20,8 7,5 18,2 52,2-4,2-8,0-3,5 Giugno -17,8-19,3 11,7 4,0-46,6-26,3-17,1 Luglio 3,8-49,7 57,7-25,4-8,1 1,7 3,3 Agosto 20,4-20,6 14,5 8,6 17,1-45,9-5,6 Settembre 32,8-17,3-2,5 21,2 43,6 15,4 17,2 60,4-10,3 4,0 42,4-44,6-8,7 8,7 Novembre 47,0-18,8 10,1 95,8-2,5-27,0 7,0 Dicembre 18,0 7,5 3,3 279,9 18,2-33,5 4,3 Totale periodo 4,1-4,5 12,1 29,8-17,9-14,4-1,4 Gennaio 34,2 98,0 30,3-16,3 23,0-1,4 22,8 Febbraio -33,7-32,9 1,0-2,3 33,4-12,7-13,3 Marzo -6,5-45,1 11,9-7,1 46,8 0,5-0,4 Aprile 1,6-46,2 0,3 13,6-12,8-5,2-6,1 Maggio -34,0-27,2-22,0-3,3-29,1-26,3-26,2 Giugno -50,5-14,2 1,8 22,6 29,5-13,4-19,7 Luglio -54,1 3,3-37,7 79,3-0,7-37,3-32,5 Agosto 10,1-19,3-8,2 18,6-40,4-32,1-8,1 Settembre -41,9 128,7 30,7 5,5-10,8-39,5-13,7-27,9 58,1-0,8 66,8 63,0-44,8-9,5 Totale 10 mesi -28,0-2,9-4,3 18,5 3,2-21,2-13,5 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT - Per le note vedi Tab.1 9

10 Anche nel mese di ottobre il saldo commerciale rimane positivo per tutti i settori, ma con delle variazioni molto positive rispetto a ottobre per alcuni e di contro molto negative per altri. Sono tre i settori che a ottobre registrano una variazione positiva della bilancia commerciale e per tutti al di sopra del +50% rispetto a ottobre : quello delle gru a torre, il cui valore del saldo cresce del +66,8%, in crescita stabile da giugno, quello delle macchine stradali, che dopo l ultimo trimestre in costante flessione, cresce del +63,0% e infine quello delle macchine per la lavorazione degli inerti, che dopo il +128,7% di settembre registrano anche a ottobre il +58,1% rispetto a ottobre. Tra i settori con variazione di saldo negativa rispetto a ottobre, notevole il calo che si registra sia per le macchine movimento terra (-44,8%) che per le macchine per perforazioni (-27,9%), entrambi i settori in costante calo ormai da aprile, con la sola eccezione del +10,1% che si era registrato ad agosto per le macchine per perforazioni. Infine il dato delle macchine per il calcestruzzo stradali, che dopo il +30,7% registrato nel mese precedente, perdono solamente il -0,8% del saldo commerciale rispetto a ottobre. Tabella 9. Saldo commerciale (export-import) macchine per le costruzioni 2011 gennaio-ottobre (euro) Comparti* 2011 Perforazioni (1) ,5 4,1-28,0 Lav. Inerti (2) ,0-4,5-2,9 Calcestruzzo (3) ,3 12,1-4,3 Gru a Torre ,3 29,8 18,5 Stradali (4) ,6-17,9 3,2 Movimento Terra (5) ,8-14,4-21,2 TOTALE ,7-1,4-13,5 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT - Per le note vedi Tab.1 / 2011 / Gen-Ott / Il saldo dell intero comparto per i primi 10 mesi di quest anno, pari a 1.652,8 milioni di euro è inferiore al dato dello stesso periodo del del -13,5%. Con l acquisizione del positivo dato di ottobre salgono a due i settori per cui la variazione su base annua risulta positiva: il settore delle gru a torre che, come già detto, con un trend di crescita costante negli ultimi mesi, totalizza a fine periodo poco meno di 150 milioni di euro pari al +18,5% rispetto allo stesso periodo del e il settore delle macchine stradali il cui saldo pari a 117,4 milioni di euro cresce del +3,2% rispetto al periodo gennaio-ottobre. Rimane molto negativa la variazione percentuale del saldo commerciale delle macchine per perforazioni e di quelle movimento terra pari al -28,0% per le prime e -21,2% per le seconde rispetto ai primi 10 mesi del, nonostante questi due settori detengano ancora il primato del saldo commerciale più alto dell intero comparto. E negativa è anche la variazione su base annua del saldo delle macchine per la lavorazione degli inerti (-2,9% su base annua) e di quelle per il calcestruzzo (-4,3%); variazioni ancora negative, ma che con il dato in crescita acquisito a ottobre, risultano inferiori di quelle registrate fino a settembre. AREE DI DESTINAZIONE EXPORT PRIMI 10 MESI DEL : gli STATI UNITI diventano il primo paese di destinazione delle macchine per costruzioni italiane Il dato dei primi 30 paesi di destinazione dell export, rappresentativi del 76,7% dell export italiano, cala nei primi 10 mesi del -1,3%. Gli Stati Uniti, con una crescita delle importazioni di macchine per le costruzioni dall Italia del +32,7%, per un importo di 190,3 milioni di euro, diventano il primo paese di destinazione superando di poco meno di 3 milioni di euro il valore delle esportazioni verso la Francia, che 10

11 comunque rispetto al periodo gennaio-ottobre incrementa le importazioni dall Italia del +8,4%. Il 17,4% del valore dell export di macchine è assorbito da questi due mercati, che nel corso del continuano, mese dopo mese, a incrementare il loro peso percentuale sul totale. Di contro gli altri due mercati storici dell export italiano a fine periodo totalizzano delle variazioni negative, ma se la Germania con 148,9 milioni di euro diminuisce la sua quota di macchine importate dall Italia del -2,9%, la Russia del -35,0%. In forte crescita, invece, le esportazioni verso il Regno Unito, che salgono del +76,1% rispetto al e verso la Cina (49,9 milioni di euro pari al +70,4% rispetto ai primi 10 mesi del ). Da segnalare anche che con un incremento delle esportazioni del +135,0% entra in questa classifica anche la Bulgaria. Mentre per quanto riguarda le esportazioni nei paesi arabi, se da un lato l Algeria e l Egitto e gli Emirati Arabi Uniti, continuano ad aumentare gli ordinativi di macchine italiane rispettivamente del +20,0% del +74,1% e del +16,7%, l Arabia Saudita, la Turchia e l Iraq invece li diminuiscono rispettivamente del -1,4%, del -27,4% e del -75,8%. Tabella 10. Export di macchine per le costruzioni nei primi 30 paesi di riferimento (euro) Rank PAESI Var. % Gen-Ott / 1 STATI UNITI ,7 2 FRANCIA ,4 3 GERMANIA ,9 4 RUSSIA ,0 5 ARABIA SAUDITA ,4 6 REGNO UNITO ,1 7 ALGERIA ,0 8 SVIZZERA ,5 9 TURCHIA ,4 10 CINA ,4 11 BELGIO ,6 12 AUSTRIA ,3 13 AUSTRALIA ,8 14 EMIRATI ARABI UNITI ,7 15 EGITTO ,1 16 ROMANIA ,6 17 PAESI BASSI ,4 18 POLONIA ,4 19 NIGERIA ,9 20 DANIMARCA ,8 21 IRAQ ,8 22 BRASILE ,6 23 TUNISIA ,6 24 SPAGNA ,0 25 MESSICO ,0 26 NORVEGIA ,6 27 SUDAFRICA ,4 28 SVEZIA ,4 29 LIBIA ,2 30 BULGARIA ,0 Totale ,3 Totale Mondo ,7 % 30 su Mondo 71,7 76,7 11

12 APPENDICE STATISTICA Tabella 11. Importazioni di macchine per le costruzioni - (euro) / / PERFORAZIONE SONDAGGIO PALIFICAZIONE /TUNNELLING Africa ,7 182,9 America Centro-Sud ,3 37,9 America del Nord ,9-32,3 Asia ,6-16,0 Eu ,4 1,5 Altri paesi Europa ,7 200,6 Oceania ed altri ,3 26,3 Mondo ,0-6,3 LAVORAZIONE INERTI Africa ,5 17,7 America Centro-Sud ,2-16,6 America del Nord ,6 42,0 Asia ,6 147,3 Eu ,5 32,5 Altri paesi Europa ,5 31,3 Oceania ed altri ,0 Mondo ,0 38,0 PRODUZIONE CALCESTRUZZO E PREFABBRICAZIONE Africa ,7-56,2 America Centro-Sud ,8 America del Nord ,4 74,3 Asia ,5 37,3 Eu ,8-1,2 Altri paesi Europa ,8 8,8 Oceania ed altri ,2 Mondo ,9 8,9 GRU A TORRE Africa , ,0 America Centro-Sud America del Nord , ,2 Asia ,0 Eu ,0-53,5 Altri paesi Europa ,0 6,3 Oceania ed altri Mondo ,6-44,3 STRADALI Africa ,1-100,0 America Centro-Sud ,8-100,0 America del Nord ,8-3,3 Asia ,9 24,6 Eu ,0 31,2 Altri paesi Europa ,6-42,6 Oceania ed altri ,4-8,0 Mondo ,6 21,9 MACCHINE MOVIMENTO TERRA Africa ,8 56,9 America Centro-Sud ,5 425,0 America del Nord ,1 40,5 Asia ,5 158,8 Eu ,8 30,1 Altri paesi Europa ,7-71,7 Oceania ed altri ,5-38,5 Mondo ,1 36,2 TOTALE MACCHINE COSTRUZIONI Mondo ,2 17,2 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT 12

13 Tabella 12. Esportazioni di macchine per le costruzioni - (euro) / / PERFORAZIONE SONDAGGIO PALIFICAZIONE /TUNNELLING Africa ,5-30,0 America Centro-Sud ,3-38,2 America del Nord ,0 20,7 Asia ,7-34,9 Eu ,3 6,8 Altri paesi Europa ,1-44,5 Oceania ed altri ,0-54,2 Mondo ,0-23,8 LAVORAZIONE INERTI Africa ,4-19,4 America Centro-Sud ,2-53,0 America del Nord ,0 63,0 Asia ,7 17,0 Eu ,4-0,8 Altri paesi Europa ,8 1,7 Oceania ed altri ,4 5,4 Mondo ,4 0,9 PRODUZIONE CALCESTRUZZO E PREFABBRICAZIONE Africa ,2 2,5 America Centro-Sud ,3-11,5 America del Nord ,3 10,4 Asia ,6-15,1 Eu ,3 18,0 Altri paesi Europa ,8-24,0 Oceania ed altri ,1-1,0 Mondo ,0-2,9 GRU A TORRE Africa ,0-27,5 America Centro-Sud ,8 159,7 America del Nord ,7 534,2 Asia ,7 25,5 Eu ,5 8,3 Altri paesi Europa ,3-22,1 Oceania ed altri ,2 708,2 Mondo ,4 14,3 STRADALI Africa ,4 22,2 America Centro-Sud ,1 12,3 America del Nord ,2 21,2 Asia ,7 5,9 Eu ,1 21,5 Altri paesi Europa ,9-13,0 Oceania ed altri ,9-22,5 Mondo ,1 6,4 MACCHINE MOVIMENTO TERRA Africa ,2-18,1 America Centro-Sud ,5-33,6 America del Nord ,5-6,7 Asia ,8-17,7 Eu ,2 11,6 Altri paesi Europa ,1-21,3 Oceania ed altri ,7-1,3 Mondo ,8-4,8 TOTALE MACCHINE COSTRUZIONI Mondo ,9-7,7 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT 13

14 Tabella 13 Saldo commerciale (export-import) macchine per le costruzioni - (euro) / / PERFORAZIONE SONDAGGIO PALIFICAZIONE /TUNNELLING Africa ,5-32,5 America Centro-Sud ,6-39,2 America del Nord ,9 72,4 Asia ,3-36,7 Eu ,1 18,3 Altri paesi Europa ,8-51,7 Oceania ed altri ,8-57,3 Mondo ,2-28,0 LAVORAZIONE INERTI Africa ,7-19,5 America Centro-Sud ,0-53,1 America del Nord ,9 65,6 Asia ,5 14,6 Eu ,6-12,3 Altri paesi Europa ,2 0,6 Oceania ed altri ,6 1,6 Mondo ,0-2,9 PRODUZIONE CALCESTRUZZO E PREFABBRICAZIONE Africa ,5 3,2 America Centro-Sud ,2-13,8 America del Nord ,9 8,3 Asia ,0-21,0 Eu ,7 24,1 Altri paesi Europa ,4-27,9 Oceania ed altri ,9-0,8 Mondo ,4-4,3 GRU A TORRE Africa ,0-35,1 America Centro-Sud ,8 159,7 America del Nord ,2 529,1 Asia ,1 25,3 Eu ,1 16,8 Altri paesi Europa ,0-22,3 Oceania ed altri ,2 708,2 Mondo ,5 18,5 STRADALI Africa ,8 22,9 America Centro-Sud ,4 12,4 America del Nord ,0 36,7 Asia ,6 5,5 Eu ,6 7,5 Altri paesi Europa ,5-11,7 Oceania ed altri ,4-22,7 Mondo ,5 3,2 MACCHINE MOVIMENTO TERRA Africa ,1-18,4 America Centro-Sud ,0-36,0 America del Nord ,2-46,5 Asia ,6-50,7 Eu ,6-7,9 Altri paesi Europa ,5-19,0 Oceania ed altri ,6-0,8 Mondo ,3-21,2 TOTALE MACCHINE COSTRUZIONI Mondo ,6-13,5 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT 14

15 Tabella 14. Importazioni di macchine per le costruzioni - (euro) / / PERFORAZIONE SONDAGGIO PALIFICAZIONE /TUNNELLING Battipali ,7-59,5 Abbattitrici semoventi ,3-79,3 Abbattitrici non semoventi ,7 225,1 Perforazione semoventi ,1 13,8 Perforazione non semoventi ,2-12,6 Parti ,6-9,8 Derricks ,6-99,7 Totale ,0-6,3 LAVORAZIONE INERTI Macchine per selezionare ,8 42,4 Frantumatrici ,4 30,3 Totale ,0 38,0 PRODUZIONE CALCESTRUZZO E PREFABBRICAZIONE Casseforme ,9 2,9 Pompe per calcestruzzo ,4 3,8 Betoniere ,9-35,9 Autocarri betoniere ,5 171,1 Auto pompe ,2 204,2 Totale ,9 8,9 GRU A TORRE Totale ,6-44,3 STRADALI* Rulli ,8 14,2 Rulli semoventi ,5-19,8 Compattatori ,6 16,3 Frese ,5-30,5 Macchine per comprimere ,7 50,1 Macchine per mescolare ,8-13,6 Finitrici ,0 43,4 Totale ,6 21,9 MACCHINE MOVIMENTO TERRA* Apripista su cingoli ,0 96,7 Apripista su ruote ,2 108,0 Livellatrici, semoventi ,3 201,1 Ruspe spianatrici, semov ,8-16,3 Caricatori, a caricamento frontale, per miniere di fondo ,5 44,2 Caricatori a cingoli ,1-33,6 Caricatori, escl. voce prec., e caricatrici a caricamento frontale ,8 19,9 Escavatori semoventi, rotazione di ,1 51,4 Pale, escavatori, caricatori con rotazione 360, esclusi a cingoli ,9 20,1 Pale, escavatori, caricatori semov.(escl. escav. rotaz. 360 e caricatori frontali) ,6 59,4 Macchine, apparecchi e strumenti per movimenti di terra, semoventi, n.n.a ,5-30,5 Macchine, apparecchi e strumenti per movimento terra (non semoventi) n.n.a ,3 25,3 Tazze, benne bivalve, pale, tenaglie e pinze per MMT ,0 20,2 Lame di apripista ,2 18,6 Dumper con motore diesel, semidiesel, a scoppio ,4-7,1 Dumper con motore diverso da diesel, semidiesel o a scoppio ,2 122,7 Totale ,1 36,2 TOTALE MACCHINE COSTRUZIONI Totale ,2 17,2 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT * Da Gennaio è stata riorganizzata la collocazione dell informazione relativa al dato Macchine, apparecchi e strumenti per movimenti di terra, semoventi, n.n.a.. Il dato viene ora assegnato al settore STRADALI - Frese per una quota del 65% e al settore MACCHINE MOVIMENTO TERRA - Macchine, apparecchi e strumenti per movimenti di terra, semoventi, n.n.a. per una quota del 35%. 15

16 Tabella 15. Esportazioni di macchine per le costruzioni - (euro) / / PERFORAZIONE SONDAGGIO PALIFICAZIONE /TUNNELLING Battipali ,1 18,8 Abbattitrici semoventi ,9 27,0 Abbattitrici non semoventi ,6-19,5 Perforazione semoventi ,3-19,9 Perforazione non semoventi ,1-77,9 Parti ,6-11,9 Derricks ,0-81,4 Totale ,0-23,8 LAVORAZIONE INERTI Macchine per selezionare ,4 2,4 Frantumatrici ,3 0,0 Totale ,4 0,9 PRODUZIONE CALCESTRUZZO E PREFABBRICAZIONE Casseforme ,1-1,4 Pompe per calcestruzzo ,2-9,8 Betoniere ,0-6,8 Autocarri betoniere ,6-12,0 Auto pompe ,6 21,1 Totale ,0-2,9 GRU A TORRE Totale ,4 14,3 STRADALI Rulli ,7-22,4 Rulli semoventi ,1-28,4 Compattatori ,9 31,7 Frese* ,0-26,7 Macchine per comprimere ,9 46,4 Macchine per mescolare ,3-0,9 Finitrici ,4 14,7 Totale ,1 6,4 MACCHINE MOVIMENTO TERRA Apripista su cingoli ,8 9,7 Apripista su ruote ,0-35,3 Livellatrici, semoventi ,8 22,9 Ruspe spianatrici, semov ,8 101,0 Caricatori, a caricamento frontale, per miniere di fondo ,9-20,1 Caricatori a cingoli ,3-39,5 Caricatori, escl. voce prec., e caricatrici a caricamento frontale ,3-4,4 Escavatori semoventi, rotazione di ,1 18,3 Pale, escavatori, caricatori con rotazione 360, esclusi a cingoli ,8-19,7 Pale, escavatori, caricatori semov.(escl. escav. rotaz. 360 e caricatori frontali) ,0-25,4 Macchine, apparecchi e strumenti per movimenti di terra, semoventi, n.n.a.* ,0-26,7 Macchine, apparecchi e strumenti per movimento terra (non semoventi) n.n.a ,8 19,7 Tazze, benne bivalve, pale, tenaglie e pinze per MMT ,6 3,7 Lame di apripista ,0 7,6 Dumper con motore diesel, semidiesel, a scoppio ,2-22,8 Dumper con motore diverso da diesel, semidiesel o a scoppio ,5-6,0 Totale ,8-4,8 TOTALE MACCHINE COSTRUZIONI Totale ,9-7,7 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT * Da Gennaio è stata riorganizzata la collocazione dell informazione relativa al dato Macchine, apparecchi e strumenti per movimenti di terra, semoventi, n.n.a.. Il dato viene ora assegnato al settore STRADALI - Frese per una quota del 65% e al settore MACCHINE MOVIMENTO TERRA - Macchine, apparecchi e strumenti per movimenti di terra, semoventi, n.n.a. per una quota del 35%. 16

17 Tabella 16. Saldo commerciale (export-import) macchine per le costruzioni - (euro) / / PERFORAZIONE SONDAGGIO PALIFICAZIONE /TUNNELLING Battipali ,2 32,4 Abbattitrici semoventi Abbattitrici non semoventi ,6-47,4 Perforazione semoventi ,6-21,2 Perforazione non semoventi ,7-88,6 Parti ,1-13,0 Derricks ,1-81,4 Totale ,2-28,0 LAVORAZIONE INERTI Macchine per selezionare ,9-4,8 Frantumatrici ,0-1,9 Totale ,0-2,9 PRODUZIONE CALCESTRUZZO E PREFABBRICAZIONE Casseforme ,2-2,7 Pompe per calcestruzzo ,2-10,4 Betoniere ,4-5,8 Autocarri betoniere ,1-13,6 Auto pompe ,9 13,9 Totale ,4-4,3 GRU A TORRE Totale ,5 18,5 STRADALI Rulli ,1 60,2 Rulli semoventi ,2-32,4 Compattatori ,5-49,2 Frese* ,4-24,6 Macchine per comprimere ,7 Macchine per mescolare ,9-0,8 Finitrici ,1 9,6 Totale ,5 3,2 MACCHINE MOVIMENTO TERRA Apripista su cingoli ,5 3,7 Apripista su ruote ,0-54,7 Livellatrici, semoventi ,4 Ruspe spianatrici, semov ,5 Caricatori, a caricamento frontale, per miniere di fondo ,6-72,0 Caricatori a cingoli ,3-59,0 Caricatori, escl. voce prec., e caricatrici a caricamento frontale ,1-17,7 Escavatori semoventi, rotazione di ,5-28,0 Pale, escavatori, caricatori con rotazione 360, esclusi a cingoli ,7-26,7 Pale, escavatori, caricatori semov.(escl. escav. rotaz. 360 e caricatori frontali) ,3-40,6 Macchine, apparecchi e strumenti per movimenti di terra, semoventi, n.n.a.* ,4-24,6 Macchine, apparecchi e strumenti per movimento terra (non semoventi) n.n.a ,1 18,9 Tazze, benne bivalve, pale, tenaglie e pinze per MMT ,6 1,3 Lame di apripista ,8 2,1 Dumper con motore diesel, semidiesel, a scoppio ,2-34,1 Dumper con motore diverso da diesel, semidiesel o a scoppio ,4-19,4 Totale ,3-21,2 TOTALE MACCHINE COSTRUZIONI Totale ,6-13,5 Fonte: Elaborazioni CRESME su dati ISTAT * Da Gennaio è stata riorganizzata la collocazione dell informazione relativa al dato Macchine, apparecchi e strumenti per movimenti di terra, semoventi, n.n.a.. Il dato viene ora assegnato al settore STRADALI - Frese per una quota del 65% e al settore MACCHINE MOVIMENTO TERRA - Macchine, apparecchi e strumenti per movimenti di terra, semoventi, n.n.a. per una quota del 35%. 17

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 16 marzo 2015 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 LIGURIA RICERCHE SpA Via XX Settembre,

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

Capitolo 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione

Capitolo 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione Capitolo 17 Commercio con l estero e internazionalizzazione 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione Le statistiche sul commercio con l estero e sulle attività internazionali delle imprese

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI TRA L ITALIA E I PAESI DEL NORD AFRICA MAROCCO TUNISIA ALGERIA LIBIA EGITTO L Italia, grazie anche alla prossimità geografica ed a storici rapporti politici e culturali,

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Leimportazioni italianedimaterieprime

Leimportazioni italianedimaterieprime Leimportazioni italianedimaterieprime Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Francesco Livi

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

MOVIMENTI DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE - ANNO 2013 Totale residenti

MOVIMENTI DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE - ANNO 2013 Totale residenti COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E POLITICHE EUROPEE Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica Popolazione residente a Faenza anno 2013 Edizione 1/ST/st/03.01.2014 Supera: nessuno

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM SkyTeam Awards è uno dei maggiori vantaggi che ti offre l Alleanza SkyTeam: un solo Biglietto Premio per tante destinazioni nel mondo, anche quando l itinerario che scegli

Dettagli

Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia. in occasione di:

Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia. in occasione di: Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia in occasione di: 1 Agenda 1 PROGETTO EXPO IS NOW! 2 PROGETTO CIBUS E' ITALIA PADIGLIONE CORPORATE FEDERALIMENTARE/FIERE DI PARMA 3

Dettagli

TRASPORTO MERCI SU STRADA

TRASPORTO MERCI SU STRADA TRASPORTO MERCI SU STRADA Analisi economico-statistica delle potenzialità e criticità di un settore strategico per lo sviluppo sostenibile Trasporto merci su strada è una pubblicazione a cura di: ANFIA

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

Il settore calzaturiero italiano: quadro di sintesi, potenziali nuovi 3 mercati e strategie ANCI

Il settore calzaturiero italiano: quadro di sintesi, potenziali nuovi 3 mercati e strategie ANCI Sommario Il settore calzaturiero italiano: quadro di sintesi, potenziali nuovi 3 mercati e strategie ANCI BANCA MPS Area Rischi di Gruppo e Ristrutturazioni Performance di bilancio e prospettive economiche

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni.

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni. 1. RIF: che cos è Il RIF (Registro dell Impresa Formativa) è lo strumento, approvato dal FORMEDIL e dalla CNCPT, collegato al sito della Banca dati formazione costruzioni (BDFC) del Formedil nel quale

Dettagli

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO)

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) La presente raccolta comprende solo le voci principali della classificazione di Ratisbona relativa all arte (LH LO) INDICE LD 3000 - LD 8000

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Servizio Studi Dipartimentale LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA Anni 1862-2009 Gennaio 2011 INDICE PREMESSA...

Dettagli

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI 1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI L analisi dettagliata del rapporto tra importazione ed esportazione di rifiuti speciali in Veneto è utile per comprendere quali tipologie di rifiuti non

Dettagli

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI. a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI. a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Luglio 2014 L Osservatorio congiunturale sull industria delle costruzioni è curato dalla

Dettagli

1.Produzione e costo dell energia in Italia

1.Produzione e costo dell energia in Italia 1.Produzione e costo dell energia in Italia L Italia é ai primi posti in Europa per consumo energetico annuo dopo Germania, Regno Unito e Francia. Il trend dal 2000 al 2008 mostra un aumento del consumo

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. PRIMO TRIMESTRE 2014 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l'igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione Direttore

Dettagli

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI pag. 2 Nr. 1 CHIUSURA MASSICCIATA STRADALE eseguita con fornitura e messa in opera di materiale D.0001.3 di saturazione formato esclusivamente con pietrisco minuto di cava dello spessore di mm 0-2, rispondente

Dettagli

CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE

CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE Il più grande evento del mondo. Un brand universale (4 expo ogni 10 anni in 5 Continenti). Un evento nazionale e non locale. Un organizzazione non-profit degli Stati Nazionali

Dettagli

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E. L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.) Milano, 25 marzo 2004 p. 1 L import-export dei diritti d autore

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

GUIDA PRATICA PER LA COMPILAZIONE DEL P.O.S.

GUIDA PRATICA PER LA COMPILAZIONE DEL P.O.S. GUIDA PRATICA PER LA COMPILAZIONE DEL P.O.S. LAVORI DI SCAVO, SBANCAMENTO E MOVIMENTO TERRA QUADERNO DELLA SICUREZZA IN EDILIZIA N. 1 INTERVENTI FORMATIVI RIVOLTI A DATORI DI LAVORO E PREPOSTI LAVORI

Dettagli

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES CSIL, CENTRE FOR INDUSTRIAL STUDIES CHI SIAMO Fondato a Milano nel 1980, CSIL, Centro Studi Industria Leggera è un istituto di ricerca indipendente, specializzato

Dettagli

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Irepa Informa Anno 2 Numero 2 2 Trimestre Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Le dinamiche congiunturali del secondo trimestre Nel secondo trimestre, i principali indicatori congiunturali

Dettagli

L Italia nell economia internazionale

L Italia nell economia internazionale Sistema Statistico Nazionale L Italia nell economia internazionale Rapporto ICE 2012-2013 ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Sistema Statistico

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Breve storia della Cooperazione allo Sviluppo in Italia

Breve storia della Cooperazione allo Sviluppo in Italia Breve storia della Cooperazione allo Sviluppo in Italia L Italia entra nel settore della cooperazione allo sviluppo fondamentalmente per due fattori: le pressioni internazionali e i legami coloniali. L

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Se non siamo in grado di misurare non abbiamo alcuna possibilità di agire Obiettivo: Misurare in modo sistematico gli indicatori

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015

COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015 COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015 Nel 2014 la raccolta premi complessiva realizzata dalle imprese di assicurazione italiane e dalle rappresentanze in Italia di imprese extra europee continua il trend

Dettagli

Incontro con le Organizzazioni Sindacali

Incontro con le Organizzazioni Sindacali Incontro con le Organizzazioni Sindacali Torino - Mirafiori Motor Village - Il Gruppo Fiat nel 2005 Gruppo focalizzato sui settori automotoristici operante a livello internazionale ma ancora radicato in

Dettagli

Rapporto sull Immigrazione 2014

Rapporto sull Immigrazione 2014 Rapporto sull Immigrazione 2014 Presentazione dei dati principali dell Osservatorio sull Immigrazione, Gruppo di Lavoro presso la Prefettura di Macerata anno 2013 Sergio Pollutri Istat ERM sede per le

Dettagli

Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina

Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina Esportare la dolce vita Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina Il rapporto è stato realizzato da: Alessandro Gambini, Manuela Marianera, Luca Paolazzi (Centro

Dettagli

Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica

Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica Materiale didattico di supporto al corso di Complementi di macchine Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica Michele Manno Dipartimento di Ingegneria Industriale Università

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

ITALIA REPUBBLICA POSTA ORDINARIA. 2-1-1-2 S.S. 2 C.E.I. Luog. 500. 60 c. 50 c 5-1-1-5 S.S. 5 C.E.I. 503. 9-1-1-9 S.S. 9 C.E.I. Luog. 507.

ITALIA REPUBBLICA POSTA ORDINARIA. 2-1-1-2 S.S. 2 C.E.I. Luog. 500. 60 c. 50 c 5-1-1-5 S.S. 5 C.E.I. 503. 9-1-1-9 S.S. 9 C.E.I. Luog. 507. 10 c 20 c 25 c 1-1-1-1 S.S. 1 C.E.I. Luog. 499 2-1-1-2 S.S. 2 C.E.I. Luog. 500 3-1-1-3 S.S. 3 C.E.I. 501 40 c 50 c 60 c 80 c 4-1-1-4 S.S. 4 C.E.I. Luog. 502 5-1-1-5 S.S. 5 C.E.I. 503 6-1-1-6 S.S. 6 C.E.I.

Dettagli

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg PC 15R-8 PC15R-8 PC15R-8 M INIESCAVATRE PTENZA NETTA SAE J149 11,4 kw - 15, HP PES PERATIV Da 1.575 kg a 1.775 kg M INIESCAVATRE LA TECNLGIA PRENDE FRMA Frutto della tecnologia e dell esperienza KMATSU,

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Aprile 2014 La presente pubblicazione è consultabile sul sito internet della

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

5 OSSERVATORIO CONFARTIGIANATO DONNE IMPRESA

5 OSSERVATORIO CONFARTIGIANATO DONNE IMPRESA DONNE, MERCATO, DEMOCRAZIA E WELFARE NELL ERA DELLA GLOBALIZZAZIONE ABSTRACT A CURA DELL UFFICIO STUDI CONFARTIGIANATO LUGLIO 2008 2 DONNE, MERCATO, DEMOCRAZIA E WELFARE NELL ERA DELLA GLOBALIZZAZIONE

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

INDICE. Presentazione 3

INDICE. Presentazione 3 L APPRENDISTATO NEI TRASPORTI DELLA PROVINCIA DI ROMA L IMPATTO E LE POTENZIALITÀ DI UNA POLITICA ATTIVA DEL LAVORO, TRA DINAMICHE DI SVILUPPO E MUTAMENTI DEI FABBISOGNI FORMATIVI DELLE IMPRESE Roma, Dicembre

Dettagli

Studio di settore 03. Gas naturale. Marzo 2013. Il mercato del gas naturale. Cassa depositi e prestiti. in Italia: lo sviluppo. delle infrastrutture

Studio di settore 03. Gas naturale. Marzo 2013. Il mercato del gas naturale. Cassa depositi e prestiti. in Italia: lo sviluppo. delle infrastrutture Cassa depositi e prestiti Gas naturale Marzo 2013 Il mercato del gas naturale in Italia: lo sviluppo delle infrastrutture nel contesto europeo Studio di settore 03 Cassa depositi e prestiti Gas naturale

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto Roma, 26 giugno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

AREA STUDI E STATISTICHE

AREA STUDI E STATISTICHE AREA STUDI E STATISTICHE L industria automotive mondiale nel 2013 Profilo dell'associazione Nata a Torino nel 1912, ANFIA - Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, svolge da oltre 100

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli