Aims of the studies presented in this thesis were to assess: a) physical fitness of athletes with mental

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Aims of the studies presented in this thesis were to assess: a) physical fitness of athletes with mental"

Transcript

1 ABSTRACT Aims of the studies presented in this thesis were to assess: a) physical fitness of athletes with mental retardation (MR) comparing with individuals included in recreational and leisure activity programs (non-athletic people); b) contribution of sport specialization (basketball vs track and field) on athletes fitness; c) contribution of selected factors to athletics and basketball performance; d) basketball abilities before and after a training period during one and two following sports seasons; and e) correlation of each fitness variable and sport abilities with subjects MR levels. In the study 1, 4, and 5 all participants performed fitness tests assessing body composition (BC), flexibility (SR), muscular strength and endurance (HG, SUP and PUP), explosive leg power (SLJ), cardiovascular endurance (ST), balance ability (FT), and motor coordination (TUGT). In the study 1 (basketball vs track and field vs non-athletic people), results showed that participants BC was significantly affected by time (p<0.0001); SLJ by activity (p<0.01); ST, HG, PUP, SUP, and TUGT by time x activity interaction (p<0.05). Only track and field athletes increased significantly ST (p<0.05). All athletes significantly improved HG, PUP and SUP (p<0.05), instead non-athletic people significantly decreased SUP (p<0.01). TUGT significantly improved in track and field athletes (p<0.05), and significantly decreased in non-athletic people (p<0.05). MR level was positively correlated to TUGT (R=0.40; p<0.01), indicating that athletes with lower MR obtained higher ability scores. In the study 4 (basketball), findings showed that SLJ and PUP had positive contributions to ball handling (85%; p<0.01); SLJ had positive contribution to reception (59%; p<0.05) and shooting (64%; p=0.01). The HG and PUP had positive contributions to passing (78%; p=0.01). In the study 5 (track and field), the selected athletics performances were as follow: 60 m, 300 m, 400 m in walking, Standing long jump, Vortex throw or 100 m, Shot put, and Long jump. TUGT and body weight had contributions to 60 m (p<0.01), the %body fat to 300 m and to 100 m

2 (p<0.05). The SLJ had contribution to Vortex throw and to Standing long jump (p<0.05). The PUP had contribution to Shot put (p<0.05). Body weight had contribution to Long jump (p<0.05). In the study 2 and 3 (basketball test and training), all athletes were tested through a basketball test battery before (PRE) and after (POST) a training period preceding the championship, lasting one and two following sports seasons (ss), respectively. The purpose was to propose adapted basketball tests useful to evaluate whether individual and team ability level were adequate to participate in a specific Championship category. This test battery simplified the classification of basketball competitors with MR by using functional quantitative measures. Moreover, it was also useful to follow up the training improvement in athletes with mental retardation during two consecutive ss. The tests assessed 4 ability levels, each one characterized by the analysis of 4 fundamental areas (ball handling, reception, passing and shooting), divided in 5 specific components. Particularly, in the study 2 the team average score, based on the score of each athlete s 4 levels, improved by 6.6 points (41.6±11.9 vs 48.2±14.7). The comparison between PRE and POST score in each level showed increases (p<0.01), especially in level II (14.4±3.5 vs 16.5±3.3) and in level III (7.1±5.7 vs 9.2±6.6). Within level II, ball handling (3.67±1.2 vs 4.37±0.5; p<0.05) and passing (3.20±1.2 vs 3.97±1.3; p<0.01) improved; in level III reception (3.21±1.1 vs 3.73±1.1; p=0.01) and shooting (1.82±1.1 vs 2.45± 1.3; p<0.05) increased. In the study 3, the athletes global score improved after training both in ss1 (41.5±12.0 vs 48.6±15.4; p<0.01) and ss2 (41.7±12.4 vs 50.8±16.2; p<0.01). Level II, III and IV showed an increase both after each ss and the two following ss (p<0.01). No significant difference was between POSTss1 and POSTss2 due to score decrease during the resting period between the two ss. In both ss global and level scores were negatively correlated to MR level (p<0.05) indicating that athletes with lower MR obtained higher ability scores. All our investigations showed that physical activity and sport training could improve fitness of individuals with MR, decreasing health risks. Moreover, the possibility to determine the

3 contribution of selected factors to sport performance should be addressed in training to help athletes to perform successfully in their competitions.

4 RIASSUNTO Gli obiettivi dei cinque studi presentati in questa tesi riguardano la valutazione: a) del livello di fitness di atleti con ritardo mentale (RM) e di persone con RM incluse in programmi di attività ricreative (non atleti); b) del contributo della specializzazione sportiva (pallacanestro vs atletica leggera vs non atleti) sulla fitness degli atleti con RM; c) del contributo di selezionate capacità fondamentali sulla prestazione di pallacanestro e di atletica leggera in atleti con RM; d) delle abilità specifiche nel gioco della pallacanestro prima e dopo un periodo di allenamento durante una e due stagioni sportive; infine e) della correlazione tra le variabili di fitness e le abilità studiate con il livello di RM. Nello studio 1, 4, e 5 il livello di fitness e di coordinazione motoria di tutti i partecipanti viene misurato tramite dei test validati per la valutazione della composizione corporea (BC), della flessibilità (SR), della forza e della resistenza muscolari (HG, SUP, e PUP), della forza esplosiva degli arti inferiori (SLJ), della capacità aerobica (ST), dell equilibrio (FT), e della coordinazione motoria (TUGT). Nello studio 1 (pallacanestro vs atletica leggera vs gruppo non atleti), i risultati mostrano che la BC di tutti i soggetti è significativamente influenzata dal tempo (p<0.0001); lo SLJ dal tipo di attività (p<0.01); il ST, HG, PUP, SUP, e il TUGT dall interazione tra il tempo e il tipo di attività (p<0.05). Soltanto gli atleti di atletica leggera migliorano significativamente il ST (p<0.05). Tutti gli atleti incrementano significativamente i punteggi nei test di HG, PUP e SUP (p<0.05). Diversamente, i non atleti peggiorano significativamente nel SUP (p<0.01). I punteggi del TUGT migliorano significativamente per gli atleti di atletica leggera (p<0.05), invece peggiorano significativamente nei non atleti (p<0.05). Il livello del RM è correlato positivamente con il test del TUGT (R=0.40; p<0.01), indicando che giocatori con un livello di RM meno grave ottengono prestazioni coordinative migliori.

5 Nello studio 4 (pallacanestro), i risultati mostrano che punteggi più alti nel SLJ e PUP contribuiscono positivamente nel palleggio (85%, p<0.01); nel SLJ contribuiscono nella ricezione (59%; p<0.05) e nel tiro a canestro (64%; p=0.01). I test del HG e PUP influenzano positivamente il passaggio (78%; p=0.01). Nello studio 5 (atletica leggera), le prestazioni sportive valutate sono: 60 m, 300 m, 400 m cammino marcia, Salto in lungo da fermo, Lancio del Vortex; o 100 m, Getto del peso, e Salto in lungo. Il TUGT e il peso corporeo contribuiscono positivamente nei 60 m (p<0.01), la % di massa grassa nei 300 m e 100 m (p<0.05). Lo SLJ contribuisce positivamente nel Lancio del Vortex e nel Salto in lungo da fermo (p<0.05); il PUP nel Getto del peso (p<0.05); il peso corporeo nel Salto in lungo (p<0.05). Nello studio 2 e 3 (test e allenamento di pallacanestro), tutti gli atleti vengono valutati mediante una batteria di test adattati prima e dopo un periodo di allenamento di pallacanestro della durata di una o due stagioni sportive, rispettivamente. Lo scopo è quello di proporre una batteria di test adattata alle abilità di atleti con RM, che sia utile a valutare se un abilità specifica individuale oppure di squadra sia adeguata a una delle categorie di gioco proposte dalla federazione sportiva. La batteria di test nel gioco della pallacanestro è utile sia per semplificare la classificazione funzionale di categoria, sia per valutare il rendimento e apportare eventuali miglioramenti nel periodo di allenamento durante più stagioni sportive per atleti con RM. La batteria di test proposta valuta 4 livelli di abilità, di difficoltà progressivamente crescente (dal Livello I al Livello IV), ognuno dei quali caratterizzato dall analisi delle 4 aree fondamentali di gioco (palleggio, ricezione, passaggio, e tiro a canestro), suddivise in 5 compenti specifiche. Nello studio 2, il punteggio di squadra migliora di 6.6 punti (41.6±11.9 vs 48.2±14.7). Dopo il periodo di allenamento, i risultati mostrano differenze significative (p<0.01) nel Livello II (14.4±3.5 vs 16.5±3.3) e nel Livello III (7.1±5.7 vs 9.2±6.6). Nel Livello II, i punteggi individuali migliorano significativamente nel palleggio (3.67±1.2 vs 4.37±0.5; p<0.05) e nel passaggio (3.20±1.2 vs

6 3.97±1.3; p<0.01). Nel Livello III, invece, i risultati mostrano differenze significative nella ricezione (3.21±1.1 vs 3.73±1.1; p=0.01) e nel tiro a canestro (1.82±1.1 vs 2.45± 1.3; p<0.05). Nello studio 3, il punteggio globale individuale migliora significativamente sia dopo la prima stagione sportiva (41.5±12.0 vs 48.6±15.4; p<0.01) e dopo la seconda stagione sportiva (41.7±12.4 vs 50.8±16.2; p<0.01). I punteggi di Livello II, III e IV migliorano significativamente dopo una e due stagioni sportive (p<0.01). In entrambe le stagioni sportive valutate, il punteggio globale individuale e i punteggi dei livelli di abilità sono negativamente correlati al grado di RM (p<0.05), indicando che i giocatori con un livello di RM meno grave ottengono punteggi più alti. In conclusione, tutti i 5 studi mostrano che l attività fisica e lo sport possono indurre un miglioramento nel livello di fitness di persone con RM, riducendo i rischi per la salute. Inoltre, la possibilità di determinare il contributo dei fattori selezionati per le prestazioni sportive dovrebbe essere affrontato anche per il miglioramento delle metodiche e dei programmi di allenamento degli atleti con RM.

Effects of Exercise and Music on Psychological Well-Being and Exercise Performance

Effects of Exercise and Music on Psychological Well-Being and Exercise Performance University of Rome FORO ITALICO Rector: Prof. Paolo Parisi Department of Health Sciences Doctoral Course - XXII Biomedical and Methodological Aspects of Preventive and Adapted Physical Activity Headmaster:

Dettagli

Bellei Federica. Laurea magistrale in Scienze e Tecniche dell Attività Sportiva A.A. 2010/2011

Bellei Federica. Laurea magistrale in Scienze e Tecniche dell Attività Sportiva A.A. 2010/2011 Bellei Federica Laurea magistrale in Scienze e Tecniche dell Attività Sportiva A.A. 2010/2011 Fattori primari nel modello di prestazione nella pallavolo giovanile Attività ad impegno aerobico-anaerobico

Dettagli

Scienze dello Sport e della Salute

Scienze dello Sport e della Salute UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO DOTTORATO DI RICERCA IN Scienze dello Sport e della Salute XXII CICLO Strategie di reclutamento muscolare ed efficienza meccanica durante movimento ciclico:

Dettagli

S. Bernasconi. Clinica Pediatrica. Università di Parma.

S. Bernasconi. Clinica Pediatrica. Università di Parma. S. Bernasconi Clinica Pediatrica Università di Parma sbernasconi@ao.pr.it Cianfarani 2008 2001 2003 Per poter accedere al trattamento con GH in individui nati SGA è necessario rispondere ai seguenti criteri:

Dettagli

Sviluppo della tecnica del salto in lungo nelle categorie giovanili Development of long jump technique in young athletes

Sviluppo della tecnica del salto in lungo nelle categorie giovanili Development of long jump technique in young athletes Università degli studi di Roma Foro Italico Dottorato di ricerca in Scienze dello sport, dell esercizio fisico e dell ergonomia XXIV ciclo Sviluppo della tecnica del salto in lungo nelle categorie giovanili

Dettagli

DOCTORAL COURSE IN Physical Activity and Health: Biomedical and Methodological Aspects CYCLE XXV

DOCTORAL COURSE IN Physical Activity and Health: Biomedical and Methodological Aspects CYCLE XXV RECTOR: Prof. Paolo Parisi DEPARTMENT OF HEALTH SCIENCES DOCTORAL COURSE IN Physical Activity and Health: Biomedical and Methodological Aspects CYCLE XXV HEADMASTER: Prof. Laura Guidetti Ph.D. SUPERVISED

Dettagli

Key Words: low back sacral disorders sport practice softball trauma overload core stability Kinesio Tape trigger point prevention

Key Words: low back sacral disorders sport practice softball trauma overload core stability Kinesio Tape trigger point prevention 1 Abstract The title of this study is "Prevention of low back - sacral disorders in softball players". The practice of playing in sports brings great benefits to the body, but raises the risk of acute

Dettagli

Testo adottato: In perfetto equilibrio, Del Nista, Parker,Tasselli Ed. G. D Anna

Testo adottato: In perfetto equilibrio, Del Nista, Parker,Tasselli Ed. G. D Anna CLASSE: PRIMA Modulo 1: Conoscenza generale sullo svolgimento di una seduta di allenamento - Fase di riscaldamento Corsa Esercizi articolari a carico naturale Esercizi di controllo e miglioramento del

Dettagli

Progressi nella vaccinazione estensiva contro la varicella. Aggiornamen2 dalla le4eratura. G. Gabu9 Università degli Studi di Ferrara

Progressi nella vaccinazione estensiva contro la varicella. Aggiornamen2 dalla le4eratura. G. Gabu9 Università degli Studi di Ferrara Progressi nella vaccinazione estensiva contro la varicella Aggiornamen2 dalla le4eratura G. Gabu9 Università degli Studi di Ferrara Il contesto Gershon AA, 2007 I quesi2 fondamentali Perché la vaccinazione

Dettagli

ATTI X CONGRESSO NAZIONALE SO.F.I.VET.

ATTI X CONGRESSO NAZIONALE SO.F.I.VET. ATTI X CONGRESSO NAZIONALE SO.F.I.VET. Taormina (Messina), 8 9 luglio 2013 X Congresso Nazionale SO.F.I.VET. Taormina, 8-9 luglio 2013 SOCIETA ITALIANA DI FISIOLOGIA VETERINARIA Consiglio Direttivo Prof.

Dettagli

FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA

FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA Corso di Laurea Magistrale in Medicina Veterinaria Tesi di laurea: Valutazione ecografica delle strutture ombelicali del puledro: studio epidemiologico e presentazione di

Dettagli

DOTTORATO DI RICERCA IN. Scienze dello sport, dell esercizio fisico e dell ergonomia. Le motivazioni alla pratica sportiva in atleti italiani

DOTTORATO DI RICERCA IN. Scienze dello sport, dell esercizio fisico e dell ergonomia. Le motivazioni alla pratica sportiva in atleti italiani DOTTORATO DI RICERCA IN Scienze dello sport, dell esercizio fisico e dell ergonomia XXIV CICLO TITOLO TESI DI DOTTORATO Le motivazioni alla pratica sportiva in atleti italiani Tutore Prof. Laura Capranica

Dettagli

Obiettivi. Mezzi. Finalità FUTSAL SISTEMI DI INDAGINE ANALISI CINEMATICA ANALISI TECNICO-TATTICA ANALISI BIOMECCANICA ANALISI FISIOLOGICA METODOLOGIE

Obiettivi. Mezzi. Finalità FUTSAL SISTEMI DI INDAGINE ANALISI CINEMATICA ANALISI TECNICO-TATTICA ANALISI BIOMECCANICA ANALISI FISIOLOGICA METODOLOGIE FUTSAL Obiettivi MODELLO DI PRESTAZIONE GIOVANILE FEMMINILE Mezzi SISTEMI DI INDAGINE ANALISI BIOMECCANICA ANALISI CINEMATICA ANALISI FISIOLOGICA ANALISI TECNICO-TATTICA Finalità METODOLOGIE PERFORMANCE

Dettagli

Area: Documentazione, Informazione e Ricerca. L Allenamento Aerobico nello Sport. Relatore: Carlo Castagna. 4 Luglio 2007, Sala CONI Regionale, Ancona

Area: Documentazione, Informazione e Ricerca. L Allenamento Aerobico nello Sport. Relatore: Carlo Castagna. 4 Luglio 2007, Sala CONI Regionale, Ancona Area: Documentazione, Informazione e Ricerca L Allenamento Aerobico nello Sport Relatore: Carlo Castagna Corso di Laurea in Scienze Motorie Facoltà Medicina e Chirurgia, Roma Tor Vergata 4 Luglio 2007,

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II

Università degli Studi di Napoli Federico II Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale Relatore: Classe delle lauree in Ingegneria Civile e Ambientale, Classe n 35. Corso di Laurea Magistrale

Dettagli

Endurance & Giochi Sportivi

Endurance & Giochi Sportivi Endurance & Giochi Sportivi Carlo Castagna Corso di Laurea in Scienze Motorie Carlo Castagna Università di Roma Tor Vergata, Roma castagnac@libero.it Sommario Sommario Giochi Sportivi: Calcio Calcio a

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA - FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE MOTORIE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA - FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE MOTORIE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA - FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE MOTORIE CORSO INTEGRATO DI TEORIA, TECNICA DIDATTICA DELLE ATTIVITA SPORTIVE INDIVIDUALI - ATLETICA LEGGERA

Dettagli

LA RIPRESA DELL ATTIVITÀ AGONISTICA

LA RIPRESA DELL ATTIVITÀ AGONISTICA LA RIPRESA DELL ATTIVITÀ AGONISTICA QUALI PROCEDURE E RESPONSABILITÀ WWW.FRANCESCOCUZZOLIN.COM METODO E INTEGRAZIONE NON ESISTE UN ESERCIZIO MIGLIORE DI UN ALTRO, MA SOLO METODI DI LAVORO PIÙ EFFICACI

Dettagli

19-20 Novembre 2014, Pisa Scuola Medica della Facoltà di Medicina. Co.Me.Lab 2014

19-20 Novembre 2014, Pisa Scuola Medica della Facoltà di Medicina. Co.Me.Lab 2014 19-20 Novembre 2014, Pisa Scuola Medica della Facoltà di Medicina Co.Me.Lab 2014 Aldo Clerico Scuola Superiore Sant Anna Fondazione Regione Toscana G. Monasterio clerico@ftgm.it INTRODUZIONE Il BNP è un

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO DOTTORATO DI RICERCA IN SCIENZE DELLO SPORT, DELL ESERCIZIO FISICO E DELL ERGONOMIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO DOTTORATO DI RICERCA IN SCIENZE DELLO SPORT, DELL ESERCIZIO FISICO E DELL ERGONOMIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO DOTTORATO DI RICERCA IN SCIENZE DELLO SPORT, DELL ESERCIZIO FISICO E DELL ERGONOMIA XXVI CICLO Anni 2010/2011-2012/2013 TITOLO TESI DI DOTTORATO: DUAL CAREER

Dettagli

PROGRAMMA a.s CLASSE 1 SEZIONE I

PROGRAMMA a.s CLASSE 1 SEZIONE I 1 Istituto Professionale di Stato Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera Bernardo Buontalenti Sede e Segreteria: Via di San Bartolo a Cintoia 19/a 50142 Firenze Tel. 055 462781 Fax: 055

Dettagli

P S I C O M E T R I A. L'ultima lezione. Marcello Gallucci. Milano-Bicocca

P S I C O M E T R I A. L'ultima lezione. Marcello Gallucci. Milano-Bicocca L'ultima lezione Marcello Gallucci P S I C O M E T R I A Milano-Bicocca Come si svolge l'esame L'esame si svolge con l'ausilio del computer ed il software SPSS. Il testo dell'esame descrive una ricerca

Dettagli

important role in predicting exercise adherence. Previous studies using self-paced exercise protocols

important role in predicting exercise adherence. Previous studies using self-paced exercise protocols ABSTRACT Speculation exists that a positive affective response experienced during exercise may play an important role in predicting exercise adherence. Previous studies using self-paced exercise protocols

Dettagli

OSTEOSARCOMA. VIIIa OSTEOSARCOMA 0-14 ANNI. Schede specifiche per tumore. I tumori in Italia Rapporto AIRTUM 2012 TUMORI INFANTILI

OSTEOSARCOMA. VIIIa OSTEOSARCOMA 0-14 ANNI. Schede specifiche per tumore. I tumori in Italia Rapporto AIRTUM 2012 TUMORI INFANTILI I tumori in Italia Rapporto AIRTUM TUMORI INFANTILI OSTEOSARCOMA - ANNI - ANNI INCIDENZA Tasso. Nella classe di età - anni, il tasso di incidenza standardizzato per età è di, casi per milione/anno (IC9%,-,)

Dettagli

Stage Internazionale 2017 Campionato Nazionale FISAC a Coppa Internazionale di Acrobatica per Club 2017

Stage Internazionale 2017 Campionato Nazionale FISAC a Coppa Internazionale di Acrobatica per Club 2017 a Stage Internazionale 2017 Campionato Nazionale FISAC 2017 3 a Coppa Internazionale di Acrobatica per Club 2017 Cari Amici dell Acrobatica! La FISAC ha il piacere di invitarvi ai seguenti eventi di acrosport

Dettagli

MODELLO PREDITTIVO DELL ASPETTATIVA DI VITA

MODELLO PREDITTIVO DELL ASPETTATIVA DI VITA MODELLO PREDITTIVO DELL ASPETTATIVA DI VITA G. Ferla, STMicroelectronics D. Maugeri, Università di Catania G. Carnazzo, ASP Catania Bologna 26-29 Novembre 2014 Bologna 26-29 Novembre 2014 Introduzione

Dettagli

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA SVOLTO NELL ANNO SCOL BIENNIO 1^C Docente : Scaramuzzo Ornella ore 2

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA SVOLTO NELL ANNO SCOL BIENNIO 1^C Docente : Scaramuzzo Ornella ore 2 1 BIENNIO 1^C Test d entrata: velocità, addominali,flessibilità, forza arti superiori, test di Cooper. -per la capacità aerobica ed anaerobica,; -abbinamento, trasformazione, reazione, equilibrio e spazio-temporale

Dettagli

Studio sugli effetti delle combinazioni di lavoro fisico e lavoro tecnico tattico. Prof. Marco Mencarelli

Studio sugli effetti delle combinazioni di lavoro fisico e lavoro tecnico tattico. Prof. Marco Mencarelli Studio sugli effetti delle combinazioni di lavoro fisico e lavoro tecnico tattico Prof. Marco Mencarelli Concetti generali ed Obiettivi L interdipendenza tra lavoro fisico e lavoro tecnico tattico La pallavolo

Dettagli

EFFETTI FISIOLOGICI E BIOLOGICI DEL WATER CROSS TRAINING NELL ATTIVITA SPORTIVA

EFFETTI FISIOLOGICI E BIOLOGICI DEL WATER CROSS TRAINING NELL ATTIVITA SPORTIVA EFFETTI FISIOLOGICI E BIOLOGICI DEL WATER CROSS TRAINING NELL ATTIVITA SPORTIVA Tesi di laurea di: Domenico Benfante Relatore: Prof.ssa Patrizia Proia DEFINIZIONE CROSS TRAINING: ALLENAMENTO INCROCIATO

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE EINAUDI SEZIONE LICEO SCIENTIFICO MURAVERA

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE EINAUDI SEZIONE LICEO SCIENTIFICO MURAVERA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE EINAUDI Programma di Ed. Fisica Classe 2A Parte iniziale dell anno scolastico: - Giochi di squadra propedeutici allo sviluppo del senso tattico in attacco e in difesa.

Dettagli

Il ruolo della condizione psicosociale nel cambiamento degli stili di vita in pazienti con tumore del colon retto in follow up.

Il ruolo della condizione psicosociale nel cambiamento degli stili di vita in pazienti con tumore del colon retto in follow up. XVIII Congresso Nazionale AIOM (Associaizone Italiana di Oncologia Medica) Il ruolo della condizione psicosociale nel cambiamento degli stili di vita in pazienti con tumore del colon retto in follow up.

Dettagli

L'ALLENAMENTO FUNZIONALE PER IL PALLAVOLISTA APPLICAZIONE, PREGI E DIFETTI. Enrico Guerra Responsabile R&S ELAV

L'ALLENAMENTO FUNZIONALE PER IL PALLAVOLISTA APPLICAZIONE, PREGI E DIFETTI. Enrico Guerra Responsabile R&S ELAV L'ALLENAMENTO FUNZIONALE PER IL PALLAVOLISTA APPLICAZIONE, PREGI E DIFETTI Enrico Guerra Responsabile R&S ELAV QUESITI ALLENAMENTO FUNZIONALE O FORZA FUNZIONALE? DI CHE COSA SI TRATTA? COME SI CLASSIFICANO

Dettagli

Keep calm, observe and assess

Keep calm, observe and assess Keep calm, observe and assess Using the video sitcoms in Just Right to assess competences Data: 2 febbraio, 2017 Relatore: Roy Bennett 1 Just Right! & competences 2 Support Pearson Academy 3 SESSION AIMS

Dettagli

EDUCAZIONE FISICA. Curricolo Scuola Secondaria di Primo Grado CLASSE PRIMA

EDUCAZIONE FISICA. Curricolo Scuola Secondaria di Primo Grado CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA Sviluppo, consolidamento e coordinamento degli schemi motori di base, sviluppo delle capacità coordinative Saper integrarsi nel gruppo, condividere e rispettare le regole Saper raccogliere

Dettagli

Le demenze nella persona molto anziana

Le demenze nella persona molto anziana PROGRESSI IN GERIATRIA Brescia Settembre - Dicembre 2012 Le demenze nella persona molto anziana Angelo Bianchetti, 14/09/2012 Angelo Bianchetti Gruppo di Ricerca Geriatrica - Brescia Istituto Clinico S.Anna

Dettagli

Laboratorio di metodologia dell allenamento e biomeccanica - Settore Tecnico

Laboratorio di metodologia dell allenamento e biomeccanica - Settore Tecnico Evidenza scientifica e clinica nell'uso dei giochi a ranghi ridotti nel calcio: Ipotesi di Lavoro Carlo Castagna Laboratorio di Metodologia e Biomeccanica Applicata al Calcio Settore Tecnico FIGC. Coverciano

Dettagli

Processi motivazionali e prevenzione dell abbandono sportivo giovanile nella Polisportiva G. Masi

Processi motivazionali e prevenzione dell abbandono sportivo giovanile nella Polisportiva G. Masi Processi motivazionali e prevenzione dell abbandono sportivo giovanile nella Polisportiva G. Masi Francesca Vitali Università degli Studi di Verona Casalecchio di Reno (BO) 8 settembre 2015 DROPOUT Abbandono

Dettagli

Gestione dei rischi e finanza internazionale

Gestione dei rischi e finanza internazionale PROGRAMMA 1) Nozioni di base di finanza aziendale 2) Opzioni 3) Valutazione delle aziende 4) Rischio di credito 5) Risk management Gestione dei rischi e finanza internazionale 6) Temi speciali di finanza

Dettagli

Variazione a 3 anni della performance motoria nella donna anziana non istituzionalizzata: ruolo del paratormone e della vitamina D.

Variazione a 3 anni della performance motoria nella donna anziana non istituzionalizzata: ruolo del paratormone e della vitamina D. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA MEDICINA E CHIRURGIA Scuola di Specializzazione in Geriatria Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Direttore: Prof. E. Manzato Variazione a 3 anni della

Dettagli

Giochi Sportivi e Salute: Un Approccio Integrato al Wellness. Carlo Castagna PhD Università Roma Tor Vergata Settore Tecnico FIGC, Coverciano

Giochi Sportivi e Salute: Un Approccio Integrato al Wellness. Carlo Castagna PhD Università Roma Tor Vergata Settore Tecnico FIGC, Coverciano Giochi Sportivi e Salute: Un Approccio Integrato al Wellness Carlo Castagna PhD Università Roma Tor Vergata Settore Tecnico FIGC, Coverciano Sommario Esercizio Fisico e Salute Giochi Sportivi e Salute

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI EDUCAZIONE FISICA DELLE CLASSI : 1 A - 1 B - 1 C, PER L'A.S. 2016/17

PROGRAMMAZIONE DI EDUCAZIONE FISICA DELLE CLASSI : 1 A - 1 B - 1 C, PER L'A.S. 2016/17 PROGRAMMAZIONE DI EDUCAZIONE FISICA DELLE CLASSI : 1 A - 1 B - 1 C, PER L'A.S. 2016/17 TRAGUARDI PER IL RAGGIUNGIMENTO DELLE COMPETENZE E OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO a- il corpo e la sua relazione con lo

Dettagli

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA SVOLTO NELLA CLASSE 1 REL

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA SVOLTO NELLA CLASSE 1 REL ISTITUTO SUPERIORE F. ALGAROTTI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA SVOLTO NELLA CLASSE 1 REL - test motori di ingresso - - - paramorfismi: es. a carico naturale e/o con piccoli carichi,

Dettagli

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA e&p GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA Linfomi: linfomi di Hodgkin e linfomi non Hodgkin Lymphomas: Hodgkin and non-hodgkin Lymphomas Massimo Federico, 1 Ettore M. S. Conti (

Dettagli

Test of palatability

Test of palatability Test of palatability Materials and methods The palatability of several dry-food (growth, struvite, renal, gastro-intestinal, oxalate and obesity) were compared in palatability trials versus at list 1 equivalent

Dettagli

Liceo Scientifico Statale A. Labriola

Liceo Scientifico Statale A. Labriola Liceo Scientifico Statale A. Labriola PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Classe 4 C Anno scolastico 2013-2014 PARTE PRATICA SVILUPPO ED INCREMENTO DELLE CAPACITA CONDIZIONALI E COORDINATIVE Sviluppo

Dettagli

LO SVILUPPO DELLA POTENZA AEROBICA NEL GIOVANE CALCIATORE

LO SVILUPPO DELLA POTENZA AEROBICA NEL GIOVANE CALCIATORE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO SCUOLA DELLE SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICO-SOCIALI Corso di Studio Magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Sportive LO SVILUPPO DELLA POTENZA AEROBICA NEL GIOVANE

Dettagli

Nuove tendenze nella metodologia dell allenamento

Nuove tendenze nella metodologia dell allenamento Nuove tendenze nella metodologia dell allenamento Giornata di informazione per dirigenti e tecnici che ricoprono mansioni di coordinamento tecnico-sportivo in ambito societario Beinasco 24-01-15 RICCARDO

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SEILA SOPRANZETTI ESPERIENZA LAVORATIVA anno 2015/2016, attività di assistente alla didattica per i corsi del Prof. Riccardo Izzo: -

Dettagli

Seminario di studi Mercato del Lavoro, disoccupazione e riforme strutturali

Seminario di studi Mercato del Lavoro, disoccupazione e riforme strutturali Seminario di studi Mercato del Lavoro, disoccupazione e riforme strutturali Giornata di studio in onire di Fabio Neri, Trieste 11 Novembre 2016 Elsa Fornero, Reforming labor markets: Reflections of an

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2016/2017. n. ore settimanali:2_

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2016/2017. n. ore settimanali:2_ Prof. BAZZANI MARCO classe e indirizzo 4 SIA_ CONOSCENZE 1 ISTITUTO TECNICO STATALE PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2016/2017 MATERIA SCIENZE MOTORIE n. ore settimanali:2_ evoluzione delle

Dettagli

CURRICULUM VITAE. In possesso di abilitazione di Preparatore Atletico Professionista FIGC settore giovanile

CURRICULUM VITAE. In possesso di abilitazione di Preparatore Atletico Professionista FIGC settore giovanile CURRICULUM VITAE GIACOMO COFANO Residenza: Via San Severo, 46 Cap. 71121 Città: Foggia Prov. FG Cell. 338/9452933 e-mail: giachy_86@hotmail.it Nato a Foggia il 24/7/1986 Nazionalità: Italiana Stato civile:

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI F O R M AT O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I TA E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail Nazionalità Data di nascita! Boccolini Gabriele Piazza Don Minzoni 24, Cap: 20093,

Dettagli

Si faccia riferimento all Allegato A - OPS 2016, problema ricorrente REGOLE E DEDUZIONI, pagina 2.

Si faccia riferimento all Allegato A - OPS 2016, problema ricorrente REGOLE E DEDUZIONI, pagina 2. Scuola Sec. SECONDO Grado Gara 2 IND - 15/16 ESERCIZIO 1 Si faccia riferimento all Allegato A - OPS 2016, problema ricorrente REGOLE E DEDUZIONI, pagina 2. Sono date le seguenti regole: regola(1,[a],b)

Dettagli

ANALISI DEI PERICOLI Hazard Analysis

ANALISI DEI PERICOLI Hazard Analysis 7.4 ANALISI DEI PERICOLI Hazard Analysis Identificazione Valutazione Misure di Controllo Identification Assessment Control Measures Taccani 1 7.4.2 Identificare i pericoli e i livelli accettabili Identify

Dettagli

Distrabilia

Distrabilia Distrabilia 2015-2016 L Associazione sportiva dilettantistica NonsoloSport Onlus ripropone, visto il riscontro positivo degli anni precedenti, per l 8 anno consecutivo il progetto Distrabilia che sarà

Dettagli

Gestione dei rischi e finanza internazionale

Gestione dei rischi e finanza internazionale PROGRAMMA 1) Nozioni di base di finanza aziendale 2) Opzioni 3) Valutazione delle aziende 4) Rischio di credito 5) Risk management Gestione dei rischi e finanza internazionale 6) Temi speciali di finanza

Dettagli

LIFE+2008 HUSH Stakeholders satisfaction in terms of non-acoustic data after the realization of pilot interventions in the city of Florence

LIFE+2008 HUSH Stakeholders satisfaction in terms of non-acoustic data after the realization of pilot interventions in the city of Florence LIFE+2008 HUSH Stakeholders satisfaction in terms of non-acoustic data after the realization of pilot interventions in the city of Florence Arnaldo Melloni- Comune di Firenze Raffaella Bellomini- Vie En.Ro.Se.

Dettagli

Scritto da Administrator Venerdì 11 Marzo :13 - Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Marzo :24

Scritto da Administrator Venerdì 11 Marzo :13 - Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Marzo :24 Venerdì 11 Marzo 2011 11:13 Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Marzo 2011 11:24 Aerobica o anaerobica, fitness, step o spinning. Facile no, ma solo all'apparenza visto il crescente interesse per l'aspetto

Dettagli

Visual communication in hospital

Visual communication in hospital XI Autism-Europe International Congress 2016 33170 Italy Visual communication in hospital Cinzia Raffin*, Francesco Moscariello^, Laura De Santi^, Roberto Dall Amico^, Marianna Filippini*, Andrea Piai*,

Dettagli

Portfolio Management 5 cose che le Best Practice fanno meglio dei concorrenti

Portfolio Management 5 cose che le Best Practice fanno meglio dei concorrenti Portfolio Management 5 cose che le Best Practice fanno meglio dei concorrenti Milano, 11 Dicembre 2015 Andrea Peruzzi Director EY Advisory PMI-NIC - Tutti i diritti riservati Pulse of the Profession 2015

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2015-2016 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5 DSA Indirizzo:

Dettagli

LAVORO CARDIOVASCOLARE

LAVORO CARDIOVASCOLARE LAVORO CARDIOVASCOLARE 1 FREQUENZA CARDIACA Utilizzata nell allenamento cardiovascolare per misurare l intensità del lavoro, sotto forma di FCAllenamento Metodi per il calcolo della FCA: FC Max = 220 età

Dettagli

Titoli, progetto e prova orale verranno valutati secondo la seguente griglia di valutazione:

Titoli, progetto e prova orale verranno valutati secondo la seguente griglia di valutazione: Criteri di valutazione per l esame di ammissione al Dottorato di Ricerca in DIRITTO ROMANO, TEORIA DEGLI ORDINAMENTI E DIRITTO PRIVATO DEL MERCATO (XXXIII ciclo) I titoli presentati possono essere inviati

Dettagli

Cosa abbiamo imparato dagli studi SUP ed EGSYS-follow-up? Andrea Ungar. Syncope Unit

Cosa abbiamo imparato dagli studi SUP ed EGSYS-follow-up? Andrea Ungar. Syncope Unit Cosa abbiamo imparato dagli studi SUP ed EGSYS-follow-up? Andrea Ungar Syncope Unit Cardiologia e Medicina Geriatrica Dipartimento del Cuore e dei Vasi Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi - Firenze

Dettagli

Fisiologia della Pallavolo

Fisiologia della Pallavolo Fisiologia della Pallavolo Francesco Felici Istituto Universitario di Scienze Motorie Laboratorio Integrato di Fisiologia dell Esercizio ROMA Laboratorio Integrato di Fisiologia dell Esercizio L.I.F.E.

Dettagli

I.C. 66 MARTIRI - GRUGLIASCO

I.C. 66 MARTIRI - GRUGLIASCO Prof.ssa MONICA FREGUGLIA Prof.ssa LUANA VANNONI I.C. 66 MARTIRI - GRUGLIASCO ANNO SCOLASTICO 2015-16 PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO DIDATTICA DI EDUCAZIONE FISICA CLASSI PRIME TEMPO NORMALE/INDIRIZZO MUSICALE

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO COMITATO PROVINCIALE AVELLINO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO COMITATO PROVINCIALE AVELLINO FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO COMITATO PROVINCIALE CORSO ALLIEVO ALLENATORE (1 LIVELLO GIOVANILE) Stagione 2009/2010 MODULO 1 Classificazione della pallavolo tra le discipline sportive. Concetto di sport

Dettagli

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA?

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? M.M. Lirici SESSIONE SIC-SICE Sistema ABC ACTIVITY BASED COSTING Gli elementi che generano il costo sono quelli che richiedono una prestazione

Dettagli

I primi 5 tumori killer in Italia Maschi ,1% Polmone 26,7% 11,9% Stomaco-coloncolon 11,3% retto 9,8% Colon retto - prostata 7,6% 4,9% Vesc

I primi 5 tumori killer in Italia Maschi ,1% Polmone 26,7% 11,9% Stomaco-coloncolon 11,3% retto 9,8% Colon retto - prostata 7,6% 4,9% Vesc Attività ità Sportiva e Neoplasie L impatto della Attività Fisica sulle neoplasie è un argomento di elevato interesse Sono state fatte diverse ipotesi, ma non se ne conoscono ancora gli esatti meccanismi.

Dettagli

Bristle test of different filaments based on the Brush "Record" - Toothbrush with whitening filaments, white filaments

Bristle test of different filaments based on the Brush Record - Toothbrush with whitening filaments, white filaments Bristle test of different filaments based on the Brush "Record" - Toothbrush with whitening filaments, white filaments As mentioned earlier all bristle test were carried out with two cleaning machines.

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE R. VALTURIO RIMINI ANNO SCOLATICO 2014/2015

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE R. VALTURIO RIMINI ANNO SCOLATICO 2014/2015 ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE R. VALTURIO PROGRAMMA SVOLTO EDUCAZIONE FISICA Classe 5 B Amministrazione Finanze e Marketing Promozione di una maggior consapevolezza dell importanza di un corretto

Dettagli

Feedback and feedforward mechanisms for the control of lower limb posture following anterior cruciate ligament rupture and reconstruction

Feedback and feedforward mechanisms for the control of lower limb posture following anterior cruciate ligament rupture and reconstruction DOTTORATO DI RICERCA IN Scienze dello Sport, dell Esercizio Fisico e dell Ergonomia XXVIII CICLO Anni 2012/2013 2014/2015 TITOLO TESI DI DOTTORATO Feedback and feedforward mechanisms for the control of

Dettagli

UNITÀ DI RICERCA SALUTE FISICA, SALUTE MENTALE E DIRITTI UMANI DIPARTIMENTO INTERAZIENDALE PER LA SALUTE MENTALE

UNITÀ DI RICERCA SALUTE FISICA, SALUTE MENTALE E DIRITTI UMANI DIPARTIMENTO INTERAZIENDALE PER LA SALUTE MENTALE UNITÀ DI RICERCA SALUTE FISICA, SALUTE MENTALE E DIRITTI UMANI DIPARTIMENTO INTERAZIENDALE PER LA SALUTE MENTALE FASE 1 PHYSICO Physical co-morbidity, poor health behaviour and health promotion in South

Dettagli

DOTTORATO DI RICERCA IN

DOTTORATO DI RICERCA IN DOTTORATO DI RICERCA IN Attività fisica e salute: aspetti biomedici e metodologici XXVII CICLO Anni 2011/2014 TITOLO TESI DI DOTTORATO Monitoraggio telematico degli effetti dell attività fisica su sovrappeso/obesità

Dettagli

1. LIBRO DI TESTO UTILIZZATO: Attivamente insieme Bughetti C., Lambertini M., Pajni P. Ediz. Clio. 2. OBIETTIVI DISCIPLINARI RAGGIUNTI:

1. LIBRO DI TESTO UTILIZZATO: Attivamente insieme Bughetti C., Lambertini M., Pajni P. Ediz. Clio. 2. OBIETTIVI DISCIPLINARI RAGGIUNTI: RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Docente: Zanrosso Anna Disciplina: Educazione fisica Classe 5^AR A. S. 2013-2014 1. LIBRO DI TESTO UTILIZZATO: Attivamente insieme Bughetti C., Lambertini M., Pajni

Dettagli

COME IMPOSTARE IL CALCOLATORE DI BOLO: RELAZIONE CON IL COUNTING DEI CARBOIDRATI

COME IMPOSTARE IL CALCOLATORE DI BOLO: RELAZIONE CON IL COUNTING DEI CARBOIDRATI COME IMPOSTARE IL CALCOLATORE DI BOLO: RELAZIONE CON IL COUNTING DEI CARBOIDRATI ROSA ANNA RABINI U.O.MALATTIE METABOLICHE E DIABETOLOGIA INRCA ANCONA RISULTATI UTILIZZO CALCOLATORE DI BOLO - SIGNIFICATIVA

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SPORT 13/11/2012

PSICOLOGIA DELLO SPORT 13/11/2012 PSICOLOGIA DELLO SPORT 13/11/2012 La vittoria non dipende solo dalla prestanza fisica, ma anche da caratteristiche proprie dell atleta. 1925: Coleman Griffit istituisce il primo laboratorio di psicologia

Dettagli

Immaginare per andare a segno

Immaginare per andare a segno Immaginare per andare a segno L immaginazione motoria come tecnica di insegnamento nella scuola secondaria AGILE TEAM Alida Accardo, Cristina Barbera, Antonio Dipace, Paolo Sala, Antonella Sbragi Immagina

Dettagli

Running video analysis

Running video analysis La nostra filosofia è basata sull abbinamento di una diagnostica modernissima e nuovi metodi di training, efficaci e dolci, proposti e studiati dai nostri specialisti (kinesiologo e personal trainer),

Dettagli

A spotlight on... Articoli per la casa Household items

A spotlight on... Articoli per la casa Household items A spotlight on... Articoli per la casa Household items Azienda L esperienza maturata nel tempo, mirata alla piena soddisfazione del cliente, e la capacità di rispondere alla continua domanda di innovazione,

Dettagli

LE CAPACITÀ MUSCOLARI

LE CAPACITÀ MUSCOLARI UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI PAVIA CORSO DI LAUREA IN EDUCAZIONE FISICA E TECNICA SPORTIVA LE CAPACITÀ MUSCOLARI prof. GIAN PIERO GRASSI gianpiero.grassi@unimi.it gianpiero.grassi@unipv.it 1 3a) Tensione

Dettagli

DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 4 L

DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 4 L Liceo Scientifico Statale A. Labriola PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Classe 4 L Anno Scolastico 2015-2016 La docente: Prof.ssa Susanna Aliberti PARTE PRATICA SVILUPPO ED INCREMENTO DELLE CAPACITA

Dettagli

Management di Staff dell Atleta di interesse Olimpico

Management di Staff dell Atleta di interesse Olimpico Management di Staff dell Atleta di interesse Olimpico Prof. Marco Mencarelli Club Head Coach Unendo Yamamay Busto Arsizio (serie A1 femminile) FIPAV Head Coach Squadra Nazionale Femminile Youth L esperienza

Dettagli

Ph.d Domenico Di Molfetta

Ph.d Domenico Di Molfetta Ph.d Domenico Di Molfetta I LANCI SI FONDANO SU MOVIMENTI COMPLESSI CHE PER LA LORO ESECUZIONE RICHIEDONO ALL ATLETA UN ELEVATO SVILUPPO DELLE ABILITA MOTORIE IL GESTO DEL LANCIO E COSTITUITO DA NUMEROSI

Dettagli

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for via di Marmiceto, 6/C-56016 Ospeetto PISA P.IVA 01115340505 CCIAA Pi 101169 Report n 2050451/5 UNI EN ISO 12944-6 Corrosion protection of steel structures by protective paint systems Laboratory performance

Dettagli

LA DEPRESSIONE POST - PARTUM

LA DEPRESSIONE POST - PARTUM LA DEPRESSIONE POST - PARTUM SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE 2011-2014 REGGIO EMILIA 26 SETTEMBRE 2012 Depressione PostPartum Un indagine sulle attitudini, le conoscenze

Dettagli

La valutazione in ambito motorio sportivo

La valutazione in ambito motorio sportivo Scuola Regionale dello Sport - Marche La valutazione in ambito motorio sportivo Ivan Cirami - Valerio Bonavolontà La valutazione funzionale come strumento La valutazione funzionale ci da la possibilità

Dettagli

Stochastic fluctuations in population dynamics

Stochastic fluctuations in population dynamics Stochastic fluctuations in population dynamics Blue tit (Parus caeruleus) Great tit (Parus maior) Fluctuations in population dynamics Variation coefficient CV = σn/n σlogn CV if CV

Dettagli

Il deficit di conoscenze degli assistiti: revisione della letteratura

Il deficit di conoscenze degli assistiti: revisione della letteratura Il deficit di conoscenze degli assistiti: revisione della letteratura Gorizia, 24/10/2011 Angelo DANTE Introduzione (1) Profilo professionale dell'infermiere D.M. 14 settembre 1994, n. 739 Art. 1 comma

Dettagli

PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE SVOLTO NELLA CLASSE 1 A

PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE SVOLTO NELLA CLASSE 1 A PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE SVOLTO NELLA CLASSE 1 A - test motori di ingresso - corsa di velocità e di resistenza (rilevazione delle pulsazioni cardiache) - andature della corsa: corsa calciata, skip,

Dettagli

Cross-cultural adaptation and validation of the Italian version of the HOOS (Hip disability and Osteoarthritis Outcome Score) questionnaire.

Cross-cultural adaptation and validation of the Italian version of the HOOS (Hip disability and Osteoarthritis Outcome Score) questionnaire. Cross-cultural adaptation and validation of the Italian version of the HOOS (Hip disability and Osteoarthritis Outcome Score) questionnaire. Abstract Objective: The aim of this multicenter study was to

Dettagli

TITLE. Hip Chondral Defects: How to Treat Them. AUTHOR. Dr. Andrea Fontana. Istituto Clinico Città Studi Milano

TITLE. Hip Chondral Defects: How to Treat Them. AUTHOR. Dr. Andrea Fontana. Istituto Clinico Città Studi Milano TITLE Hip Chondral Defects: How to Treat Them. AUTHOR Dr. Andrea Fontana. Istituto Clinico Città Studi Milano TEXT (SUMMARY) ENGLISH VERSION Since 1995 on a total of 778 hip arthroscopies, the incidence

Dettagli

Policlinico dello Sport CENTRO SANITARIO DI VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE SPORTIVE

Policlinico dello Sport CENTRO SANITARIO DI VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE SPORTIVE Policlinico dello Sport CENTRO SANITARIO DI VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE SPORTIVE 2 INTRODUZIONE Va.Pe è il laboratorio di valutazione delle prestazioni atletiche situato all interno del Policlinico di

Dettagli

COME MIGLIORARE L'APPROPRIATEZZA DELLA DIAGNOSTICA ALLERGOLOGICA IN VITRO

COME MIGLIORARE L'APPROPRIATEZZA DELLA DIAGNOSTICA ALLERGOLOGICA IN VITRO COME MIGLIORARE L'APPROPRIATEZZA DELLA DIAGNOSTICA ALLERGOLOGICA IN VITRO FORLI 28/03/2015 RAVENNA 11/04/2015 FAENZA-LUGO 29 Aprile 2015 Laboratorio Area Vasta.Romagna U.O.C. CORELAB Settore ALLERGOLOGIA

Dettagli

Association of Short-Passing Ability with Athletic Performances in Youth Soccer Players

Association of Short-Passing Ability with Athletic Performances in Youth Soccer Players FACOLTA' DI SCIENZE MOTORIE, SPORT E SALUTE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA Association of Short-Passing Ability with Athletic Performances in Youth Soccer Players Authors: Omar BenOunis; Abderaouf Ben

Dettagli

SPORTING CLUB MADONNA DI CAMPIGLIO

SPORTING CLUB MADONNA DI CAMPIGLIO Via Monte Spinale, 16 38086 Madonna di Campiglio TROFEO SPORTING CLUB MADONNA DI CAMPIGLIO 2 GARE FIS NJR SG MASCHILE/FEMMINILE - 23 Gennaio 2016 - CODEX RACE 1924/6909 CODEX RACE 1925/6910 Via Monte Spinale,

Dettagli

Il presente articolo rappresenta un riassunto degli appunti presi al corso ELAV FUNCTIONAL SOCCER TRAINING CLINIC. Lo scopo è quello di rappresentare

Il presente articolo rappresenta un riassunto degli appunti presi al corso ELAV FUNCTIONAL SOCCER TRAINING CLINIC. Lo scopo è quello di rappresentare Il presente articolo rappresenta un riassunto degli appunti presi al corso ELAV FUNCTIONAL SOCCER TRAINING CLINIC. Lo scopo è quello di rappresentare una metodologia di lavoro funzionale nel calcio. Il

Dettagli

REPORT AUDIT DI DOSE PER STERILIZZAZIONE RAGGI BETA ELECTRON BEAM STERILIZATION VALIDATION REPORT

REPORT AUDIT DI DOSE PER STERILIZZAZIONE RAGGI BETA ELECTRON BEAM STERILIZATION VALIDATION REPORT PROGRAMMA DI ASSICURAZIONE QUALITÀ QUALITY ASSURANCE PROGRAMM PROCEDURA DI QUALITÀ PQ 008 QUALITY PROCEDURE Pag. 1 di 6 REPORT AUDIT DI DOSE PER STERILIZZAZIONE RAGGI BETA ELECTRON BEAM STERILIZATION VALIDATION

Dettagli

3DVH. Introduction. Utilizzo di una gamma function 3D (3DVH) e la sua integrazione per tecniche IMRT/Volumetriche

3DVH. Introduction. Utilizzo di una gamma function 3D (3DVH) e la sua integrazione per tecniche IMRT/Volumetriche Utilizzo di una gamma function 3D (3DVH) e la sua integrazione per tecniche IMRT/Volumetriche Sara Bresciani D.O. Fisica Sanitaria, IRCCS Candiolo sara.bresciani@ircc.it What do these errors mean?? Are

Dettagli

Programma per il badminton nelle scuole

Programma per il badminton nelle scuole Programma per il badminton nelle scuole Obiettivo: rendere il badminton uno degli sport scolastici più popolari. o Shuttle Time è studiato per aiutare gli insegnanti. o Shuttle Time sviluppa le abilità

Dettagli