UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto"

Transcript

1 Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

2 CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti 2" Alfonsine Consulta adolescenti di Alfonsine Cottignola Alice Scuola Sec. 1^ grado "Oriani" Alfonsine Consulta dei ragazzi di Bagnacavallo Ballardini Jessica Scuola Sec. 1^ grado "L. Graziani" Bagnacavallo Frassetto Massimo Martini Marco Sassano Costanza Cortesi Gaia Scuola Sec. 1^ grado "L. Graziani" Villanova di Bagnacavallo Cortini Manuel Consiglio Comunale dei bambini e delle bambine di Cervia Magnani Filippo Scuola Primaria "Buonarroti" Montaletto di Cervia Tricoli Letizia Scuola Sec. 1^ grado "Ressi Gervasi" Cervia Consulta dei ragazzi di Conselice-Lavezzola Pollini Virginia Scuola Sec. 1^ grado "Stoppani" Lavezzola Resta Luca Scuola Sec. 1^ grado "Felice Foresti" Conselice Consulta dei ragazzi di Cotignola Fabbri Giacomo Scuola Sec. 1^ grado "L. Varoli" Cotignola Gambi Martina Consulta dei ragazzi di Fusignano Gonelli Sara Scuola Sec. 1^ grado "L. Battaglia" Fusignano Ricci Stefano Magliano Antonino Melandri Eric Scuola Primaria "L. Battaglia" Fusignano Morelli Simone Consulta delle ragazze e dei ragazzi di Massa Lombarda Governa Silvia Liceo Artistico "Nervi" Ravenna Consulta dei ragazzi e delle ragazze di Ravenna Gardini Lorenzo Scuola Sec. 1^ grado Istituto "S. Vincenzo De' Paoli" Ravenna Manetti M.Teresa Scuola Sec. 1^ grado "Damiano Novello" Ravenna Consiglio Comunale dei ragazzi di Solarolo Hysa Txhejson Scuola Sec. 1^ grado "Ungaretti" Solarolo Menicucci Mirco Patuelli Davide Attenni Stefano ITI "Marconi" Lugo Baldini Emanuele Bassi Anesario Lolli Marco Morini Nicola Pirazzini Alessandro Priguza Dorin

3 Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

4 Abbiamo vissuto il progetto Partecipa.Rete come un viaggio nel territorio insieme ai giovani impegnati in esperienze di partecipazione quali Consigli Comunali e Consulte dei ragazzi e delle ragazze, una premessa allo sviluppo del dialogo con le realtà di democrazia rappresentativa più vicine a loro e alle loro famiglie, come il Comune, la Provincia fino all Assemblea Legislativa. Dal primo anno di realizzazione, questa iniziativa si è configurata nel nostro territorio come coordinamento provinciale dei rappresentanti delle Consulte e CCR locali che hanno trovato nella Sala del Consiglio Provinciale un naturale luogo di incontro e di confronto. Ne è sorta un esperienza di condivisione tra soggetti di diversa natura (studenti, insegnanti, amministratori e funzionari degli enti territoriali), che ha coinvolto ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado facendoli incontrare e confrontare sulle tematiche della cittadinanza. È per noi un importantissimo risultato aver potuto condividere quest anno parte del nostro percorso di prossimità con le istituzioni locali con ragazzi dell Istituto secondario di secondo grado Marconi di Lugo, che hanno contribuito a testimoniare il lavoro svolto dai più giovani con riprese video dell intera iniziativa e, soprattutto, hanno concretamente dato prova che l esperienza della partecipazione si basa su reti di relazioni che non conoscono barriere, né di spazio, né di età. In questo viaggio alla scoperta delle istituzioni i ragazzi hanno scelto di riflettere e richiamare la nostra attenzione su un tema di grande attualità, i Diritti dell Infanzia e dell Adolescenza a vent anni dall approvazione da parte dell Organizzazione delle Nazioni Unite dell omonima Convenzione internazionale, e hanno raccolto in quest album una rappresentazione creativa del loro lavoro che restituiamo con piacere e soddisfazione a chiunque voglia seguirci nell avventura della partecipazione. L Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Ravenna Massimo Ricci Maccarini Dalla necessità dell ascolto e del confronto con il punto di vista dei bambini e dei ragazzi, è nato il progetto Partecipa.Rete, una possibilità per un gruppo di bambini e ragazzi rappresentanti delle Consulte e dei Consigli dei ragazzi della nostra provincia, di lavorare fra loro, con ragazzi più grandi e con gli adulti delle istituzioni, per fare progetti di educazione alla partecipazione. I singoli ed i rappresentanti delle diverse istituzioni si sono messi in gioco - nella costruzione di percorsi condivisi - offrendo occasioni e strumenti per far sì che i bambini e gli adolescenti fossero messi nelle condizioni di dare un contributo creativo alle politiche delle nostre amministrazioni. Oggi è un diritto dei bambini quello di essere educati non solo alla conoscenza, ma anche ed essenzialmente al dialogo ed al confronto. Perché i bambini possano esprimersi occorre che gli adulti sappiano ascoltare e che siano interessati profondamente a quello che i ragazzi hanno da dire, che sentano di avere bisogno del loro punto di vista, soprattutto sulle cose che riguardano la vita dell infanzia. In questo percorso abbiamo incontrato i diritti umani e i diritti dei bambini, il cui tema impone a noi adulti l interrogativo sul tipo di società che lasceremo loro, ponendoci al contempo una domanda di fondo: il bambino è cittadino in quanto futuro adulto oppure in quanto bambino? Abbiamo anche avuto modo di esercitare con loro il diritto di partecipazione soprattutto come diritto di parola e dovere di ascolto dei bambini, accogliendone lo status di cittadini. Poiché il futuro è strettamente connesso alla vita delle giovani generazioni, dei bambini e dei ragazzi di oggi (verso i quali abbiamo un dovere educante e di genitorialità diffusa), si impone per noi adulti il compito di pensare e costruire per loro e con loro un percorso che valorizzando e rispettando le diversità, ma anche offrendo pari opportunità continui a immaginare e realizzare luoghi, spazi e tempi in cui tutti possano trovare il piacere della socializzazione e la passione dell incontro con gli altri. Gli Operatori della Provincia di Ravenna e dei Comuni partecipanti

5 RISPONDIAMO NOI! Che cos'è un diritto per te? - è una opportunità; - è ciò che ti serve per sopravvivere con dignità; - è l insieme di leggi stabilite che servono per tutelare i bambini, in modo da permettere loro una vita dignitosa; - è una garanzia che deve essere data ai cittadini. Che cosa vuol dire garantire un diritto? - vuol dire tutelare la nostra dignità come persone; - significa che lo Stato assicura un diritto al cittadino; - è necessario avere la consapevolezza dell'esistenza dei diritti dei bambini, riportati anche in una convenzione, in modo che tutti possano rispettarli; - vuol dire dare la possibilità a tutti di rispettare i propri diritti e quelli degli altri. A chi spetta garantire i diritti? - ad ogni persona; - agli adulti e alle istituzioni; - ai presidenti dei vari Stati, delle Regioni, delle città, ma in primo luogo a tutti noi; - al Parlamento, che a sua volta è eletto dal popolo. Quindi in modo molto piccolo spetta al popolo; - a tutti, perché oltre ai diritti ci sono i doveri, un dovere è rispettare i diritti degli altri. Chi gode di diritti? - tutti siamo titolari di diritti, ma non tutti li vedono rispettati; - dovrebbero goderne tutti, ma non è così; - tutti possiedono diritti, ma non tutti possono goderne perché a molti bambini vengono negati.

6 Come un bambino può garantire un diritto? - con il rispetto reciproco e con l'intervento in caso di un diritto privato; - può garantire un diritto capendo che ogni bambino ha i suoi stessi bisogni; - il bambino per garantire un diritto deve prima capirlo con l'aiuto degli adulti e deve imparare a rispettarlo; - può garantire un diritto aiutando chi è in difficoltà; - intervenendo, segnalando se il diritto non viene rispettato e dando l esempio. Cos'è un diritto negato? - quando un diritto non è assicurato; - un diritto negato si ha quando i tuoi diritti e i diritti degli altri non vengono rispettati; - un diritto negato è un diritto non rispettato; - quando qualcosa ti spetta per legge, invece ti viene negato; - quando viene ignorato dalle persone che hanno il dovere di far rispettare i diritti.

7 DIRITTO ALL UGUAGLIANZA In tutto il mondo abbiamo gli stessi diritti: non importa il colore della pelle, la religione, se siamo ricchi o poveri (art. 2)

8 DIRITTO ALLA PROTEZIONE Abbiamo diritto a ricevere cure speciali, aiuto e ad essere protetti (artt. 3, 6, 9, 19, 20, 25)

9 DIRITTO ALL IDENTITÀ Abbiamo diritto ad avere il nostro nome iscritto all anagrafe e ad avere una nazionalità (artt. 7, 8)

10 DIRITTO ALLA FELICITÀ Abbiamo diritto ad incontrare altre persone e fare amicizia con loro (art. 15)

11 DIRITTO ALLA DISABILITÀ Abbiamo diritto a cure speciali se abbiamo qualche disabilità (art. 23)

12 DIRITTO ALLA SALUTE Abbiamo diritto a vivere in buona salute, ricevere cure mediche, farmaci e controlli periodici se ci ammaliamo (artt. 24, 25 e 26)

13 DIRITTO ALL ISTRUZIONE Abbiamo diritto ad una istruzione di qualità, che ci prepari anche a vivere come cittadini responsabili (artt. 28, 29)

14 DIRITTO ALLE MINORANZE Abbiamo diritto a praticare la nostra religione, la nostra cultura e a parlare la nostra lingua (art. 30)

15 DIRITTO AL GIOCO Abbiamo diritto a giocare, fare sport e avere tempo libero per divertirci (art. 31)

16 22 aprile 2010 Aula dell Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna

popolazione scolastica, 1.1.2009 per i dati sui residenti)

popolazione scolastica, 1.1.2009 per i dati sui residenti) La scuola ravennate multietnica Responsabile al trattamento dei dati: Dott. Paolo Montanari Incaricato al trattamento dei dati: D.ssa Paola Alessandri Fonte: DWH Scolastico Provincia di Ravenna elaborazione

Dettagli

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it Codice

Dettagli

La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA

La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA 1 DIRITTO DI ESSERE UN BAMBINO Chiedo un luogo sicuro dove posso giocare chiedo un sorriso di chi sa amare chiedo un papà che mi abbracci forte chiedo un bacio

Dettagli

Comune di Assago Area Istruzione e Cultura

Comune di Assago Area Istruzione e Cultura Comune di Assago Area Istruzione e Cultura I diritti dei bambini in parole semplici Il Consigliere delegato alla cultura Emilio Benzoni Il Sindaco Graziano Musella L Assessore alla Pubblica Istruzione

Dettagli

Grado di istruzione della popolazione faentina residente al Censimento 2001

Grado di istruzione della popolazione faentina residente al Censimento 2001 Grado di istruzione della popolazione faentina residente al Censimento 2001 Sintesi del rapporto Possiamo affermare di essere un popolo più istruito rispetto al 1991. Aumentano le persone in possesso del

Dettagli

Carta d Identità del CNGEI

Carta d Identità del CNGEI Carta d Identità del CNGEI "Il nostro è un movimento libero, accanitamente, irriducibilmente libero da ingerenza politica, confessionale o di interesse e deve rimanere tale contro chiunque fosse di diverso

Dettagli

20 Novembre 2014. Giornata Mondiale dei diritti dell infanzia e dell adolescenza. In viaggio alla scoperta dei diritti delle bambine e dei bambini

20 Novembre 2014. Giornata Mondiale dei diritti dell infanzia e dell adolescenza. In viaggio alla scoperta dei diritti delle bambine e dei bambini 20 Novembre 2014 Giornata Mondiale dei diritti dell infanzia e dell adolescenza In viaggio alla scoperta dei diritti delle bambine e dei bambini 1989 1997 Diritto

Dettagli

AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA

AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA N. 11 delle deliberazioni N. 255 di protocollo del 2/8/2002 DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DELLA AGENZIA L'anno duemiladue addì 24 del mese di luglio

Dettagli

Guida sui servizi che le Associazioni di Volontariato offrono ai cittadini, ai Medici di Medicina Generale e agli operatori sanitari

Guida sui servizi che le Associazioni di Volontariato offrono ai cittadini, ai Medici di Medicina Generale e agli operatori sanitari Comitato Consultivo Misto di Lugo Ufficio Relazioni con il Pubblico di Lugo Distretto di Lugo LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO OPERANTI NEI SERVIZI SOCIO-SANITARI DELLA BASSA ROMAGNA PER UNA MIGLIORE QUALITA

Dettagli

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze Comune di Cervia Comune di Ravenna Comune di Russi QUESTIONARIO Per alunni neo-arrivati Fonte: COSPE Firenze 1 Ciao! Sei appena arrivato in questa scuola e anche nella nostra città. Sappiamo che per te,

Dettagli

Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it

Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it Scuola dell Infanzia Parrocchia S. Martino Saonara (Pd) Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it Carissimi genitori, l ambiente e le persone a cui affidare l educazione dei vostri figli

Dettagli

Progetto. Con I GenitoRi. Ci si mette qualche anno per imparare a parlare, tutta la vita per imparare ad ascoltare. progetto promosso da:

Progetto. Con I GenitoRi. Ci si mette qualche anno per imparare a parlare, tutta la vita per imparare ad ascoltare. progetto promosso da: Progetto Con I GenitoRi 2013 Ci si mette qualche anno per imparare a parlare, tutta la vita per imparare ad ascoltare. progetto promosso da: PROGETTO CON I GENITORI 2013 Anche quest anno il progetto Con

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

La Posizione di Save the Children sulla Partecipazione dei Bambini

La Posizione di Save the Children sulla Partecipazione dei Bambini La Posizione di Save the Children sulla Partecipazione dei Bambini Scopo di questo documento Questo documento delinea la posizione di Save the Children sulla partecipazione dei bambini. Spiega perché la

Dettagli

i diritti dei bambini in parole semplici

i diritti dei bambini in parole semplici i diritti dei bambini in parole semplici Questa è la traduzione di un opuscolo pubblicato in Inghilterra dall'unicef. È il frutto del lavoro di un gruppo di bambini che hanno riscritto alcuni articoli

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI ALLEGATO E DGR 535/2015 (estratto) REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI LINEE DI INDIRIZZO IN MATERIA DI PARTECIPAZIONE E ASCOLTO DEI MINORENNI Servizio Famiglia, Minori e Pari Opportunità

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

Seminario Non luoghi qualsiasi La funzione sociale ed educativa degli Spazi per bambini e adulti Bergamo 21 novembre 2006

Seminario Non luoghi qualsiasi La funzione sociale ed educativa degli Spazi per bambini e adulti Bergamo 21 novembre 2006 Seminario Non luoghi qualsiasi La funzione sociale ed educativa degli Spazi per bambini e adulti Bergamo 21 novembre 2006 PAROLE E IMMAGINI PER RACCONTARE GLI SPAZI PER BAMBINI E ADULTI. Gruppo di coordinamento

Dettagli

Relazione finale Progetto : NOI, AMICI SPECIALI ins. Gallo Maria classe L1

Relazione finale Progetto : NOI, AMICI SPECIALI ins. Gallo Maria classe L1 Relazione finale Progetto : NOI, AMICI SPECIALI ins. Gallo Maria classe L1 Quando si è trattato di definire un progetto da realizzare per la conclusione del primo anno DOL ho cercato d focalizzare le caratteristiche

Dettagli

Ambito Distrettuale di Latisana Equipe Integrata per la Tutela dei Minori e delle Famiglie Assessorato alle Politiche Sociali della Città di Latisana

Ambito Distrettuale di Latisana Equipe Integrata per la Tutela dei Minori e delle Famiglie Assessorato alle Politiche Sociali della Città di Latisana in collaborazione con Assessorato alla Cultura e P.I. della Città di Latisana Biblioteca Civica di Latisana Istituto Comprensivo di Latisana Informagiovani di Latisana Ambito Distrettuale di Latisana Equipe

Dettagli

L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI

L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI L educazione ai diritti umani può essere definita come l insieme dei programmi e delle attività educative centrati sulla promozione dell uguaglianza della dignità umana, al

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014 IC 41 CONSOLE: LA SCUOLA DELL INFANZIA PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014 DESCRIZIONE DELLA SCUOLA La scuola dell infanzia dell IC 41 Console e situata nel quartiere Bagnoli in

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

Tutto questo può andare bene a patto che, nel contempo, abbiamo inserito nella nostra vita una doppia velocità, la Linea della Vita appunto.

Tutto questo può andare bene a patto che, nel contempo, abbiamo inserito nella nostra vita una doppia velocità, la Linea della Vita appunto. PROGRAMMARE IL 2011 Come ben sappiamo gli ultimi giorni dell anno sono giorni di bilancio: di fronte al conto economico della vita dovremmo valutare gli Attivi e i Passivi e quindi comprendere se l annata

Dettagli

COSTRUIAMO INSIEME IL BENESSERE A SCUOLA

COSTRUIAMO INSIEME IL BENESSERE A SCUOLA ISTITUTO COMPRENSIVO Luigi Pirandello Fonte Nuova (RM) Progetti in materia di didattica integrativa e innovativa, anche attraverso il prolungamento dell orario scolastico, finalizzati alla prevenzione

Dettagli

SICUREZZA E : CITTADINANZA LEGALITA

SICUREZZA E : CITTADINANZA LEGALITA ISTITUTO COMPRENSIVO G.GALILEI Scuola dell infanzia, primaria, secondaria di primo grado VIA CAPPELLA ARIENZO TEL. 0823/755441 FAX 0823-805491 e-mail ceee08200n@istruzione.it C.M. CEIC848004 Sito web www.scuolarienzo.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE SCUOLE PRIMARIE DI BREONIO, FUMANE, MARANO,S.ANNA D ALFAEDO,VALGATARA a.s.2014-15 Nelle scuole dell Infanzia e nelle scuole primarie dell Istituto Comprensivo

Dettagli

o da potenziali Sponsor, con conseguente possibilità di attuare economie di scala e di esperienza e di diminuire i costi dei servizi offerti, pur

o da potenziali Sponsor, con conseguente possibilità di attuare economie di scala e di esperienza e di diminuire i costi dei servizi offerti, pur Accademia Perduta/Romagna Teatri è stata annoverata, nell ambito di una ricerca realizzata per conto della Fondazione Cariplo, fra i casi più significativi, a livello nazionale, di valorizzazione del patrimonio

Dettagli

COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI

COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI Comune di Montefiore Conca Provincia di Rimini Certificazione del 14/09/2002 COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI S e r v i z i o C i v i l e P e r g l i a l t r i. P e r t e. HAI L'ETÀ GIUSTA PER

Dettagli

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015)

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015) PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015) L Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha aderito, anche per l'anno 2015, all iniziativa Home Care Premium

Dettagli

Una finestra sul mondo

Una finestra sul mondo Domus Coop Una finestra sul mondo LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento che noi della Cooperativa Sociale Domus Coop mettiamo a disposizione di chi vuole conoscerci per orientarsi al

Dettagli

Progetto di cittadinanza attiva

Progetto di cittadinanza attiva Comune di Sant Antioco Progetto di cittadinanza attiva Il Consiglio Comunale dei ragazzi Il Consiglio Comunale dei ragazzi Nell'ambito del programma dell Amministrazione comunale di Sant Antioco, in particolar

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE MODELLO DI MATRICE ADOTTATA PER LA COSTRUZIONE DEL CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE Periodo di riferimento Traguardi

Dettagli

Piano dell offerta formativa

Piano dell offerta formativa Piano dell offerta formativa Linee di indirizzo pedagogico delle scuole comunali dell infanzia Quale scuola La scuola dell infanzia costituisce il primo fondamentale livello del sistema scolastico nazionale,

Dettagli

POMERIGGIO IN CENTRO! Un ambiente familiare e sereno per formare bambini e i ragazzi allo studio, e non solo, con creatività...

POMERIGGIO IN CENTRO! Un ambiente familiare e sereno per formare bambini e i ragazzi allo studio, e non solo, con creatività... IL PROGETTO POMERIGGIO IN CENTRO! Un ambiente familiare e sereno per formare bambini e i ragazzi allo studio, e non solo, con creatività... per bambini della scuola primaria (elementare) e per ragazzi

Dettagli

Progetto di plesso Scuola primaria di Lama Anno scolastico 2014/2015

Progetto di plesso Scuola primaria di Lama Anno scolastico 2014/2015 Progetto di plesso Scuola primaria di Lama Anno scolastico 2014/2015 Segui sempre le 3 R : Rispetto per te stesso. Rispetto per gli altri. Responsabilità per le tue azioni. (Dalai Lama) Impara le regole,

Dettagli

Servizio. settembre 2010. Servizio informatica

Servizio. settembre 2010. Servizio informatica Servizio settembre 2010 Servizio informatica La comunicazione web Vantaggi è immediata è interattiva è flessibile si adatta alle esigenze è globale è economica Svantaggi target ancora limitato è in continua

Dettagli

SEDE DOVE INDIRIZZARE LA DOMANDA: Legacoop Umbria Ufficio Servizio Civile Str. S. Lucia, 8 06125 PERUGIA

SEDE DOVE INDIRIZZARE LA DOMANDA: Legacoop Umbria Ufficio Servizio Civile Str. S. Lucia, 8 06125 PERUGIA SEDE DOVE INDIRIZZARE LA DOMANDA: Legacoop Umbria Ufficio Servizio Civile Str. S. Lucia, 8 06125 PERUGIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA LEGA REGIONALE COOP. E MUTUE

Dettagli

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I.C.S. MAREDOLCE FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA La nostra scuola dell Infanzia con la sua identità specifica sotto il profilo pedagogico e metodologico-organizzativo persegue: l acquisizione di capacità

Dettagli

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso.

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Anna Contardi Ass.Italiana Persone Down www.aipd.it Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Esperienze di educazione sessuale per adolescenti con disabilità intellettiva Premessa Esisteun diritto alla

Dettagli

La rete delle ludoteche fiorentine : un convegno, i come e i perché Arianna Guarnieri ( Comune di Firenze ) 5 / 6 ottobre 2013

La rete delle ludoteche fiorentine : un convegno, i come e i perché Arianna Guarnieri ( Comune di Firenze ) 5 / 6 ottobre 2013 La rete delle ludoteche fiorentine : un convegno, i come e i perché Arianna Guarnieri ( Comune di Firenze ) 5 / 6 ottobre 2013 Definizioni: Vocabolario Treccani Ludoteca Locale specificamente attrezzato

Dettagli

A.Bagni Alla cortese Attenzione ANNO SCOLASTICO 2012/2013 STAR BENE A SCUOLA SPORTELLO DI ASCOLTO PSICOLOGICO (SAP)

A.Bagni Alla cortese Attenzione ANNO SCOLASTICO 2012/2013 STAR BENE A SCUOLA SPORTELLO DI ASCOLTO PSICOLOGICO (SAP) Non c'è intelligenza senza emozioni, Non c'è apprendimento senza desiderio. Non c'è scuola senza un po' di volonta' e vita. A.Bagni Alla cortese Attenzione Del Dirigente Scolastico Del Collegio docenti

Dettagli

L ITALIA VISTA DA CHI LA ABITA SONDAGGIO DOXA

L ITALIA VISTA DA CHI LA ABITA SONDAGGIO DOXA L ITALIA VISTA DA CHI LA ABITA SONDAGGIO DOXA PRINCIPALI RISULTATI EMERSI Tra le tematiche sociali maggiormente sentite dagli adolescenti vi è prima di tutto il diritto alla vita (37%), sentito ancor di

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

Via Piangipane, 17 48123 PIANGIPANE RA. BANDINI ENRICO e-mail: enricobandini@yahoo.com Inglese Spagnolo. Provincia di Ravenna

Via Piangipane, 17 48123 PIANGIPANE RA. BANDINI ENRICO e-mail: enricobandini@yahoo.com Inglese Spagnolo. Provincia di Ravenna 1 ALVARADO HERRA ALEJANDRA MARIA Via Piangipane, 17 48123 PIANGIPANE RA Tel. 0544/520683 Cell. 348/0946848 e-mail: pitu@libero.it, 2 AMORINO SILVIA C.so Europa, 25 48018 FAENZA RA 3 ANTONIOLI LUCIANA Via

Dettagli

I DIRITTI DEI MINORI. 20 novembre 1989. 20 novembre 2013

I DIRITTI DEI MINORI. 20 novembre 1989. 20 novembre 2013 I DIRITTI DEI MINORI 20 novembre 1989 20 novembre 2013 LA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA Per tutte le culture moderne, i bambini sono molto importanti perché da loro dipende il futuro del mondo.

Dettagli

PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016. SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine

PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016. SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine TAM TAM Cooperativa Sociale Via G. Marconi n.978/b 45021 Badia Polesine (RO) Tel.3332736263

Dettagli

FAC SIMILE DI SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA ENTI LOCALI (PUNTO 2.2, LETTERE A. E B.

FAC SIMILE DI SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA ENTI LOCALI (PUNTO 2.2, LETTERE A. E B. Allegato 1.1) FAC SIMILE DI SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA ENTI LOCALI (PUNTO 2.2, LETTERE A. E B. DELL ALLEGATO A) SOGGETTO RICHIEDENTE Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Dettagli

SCUOLA AMICA DEI BAMBINI

SCUOLA AMICA DEI BAMBINI Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA ISTITUTO COMPRENSIVO 2 RITA LEVI MONTALCINI - S. MARIA C. V. VIA AVEZZANA - 81055 - SANTA MARIA CAPUA

Dettagli

REGOLAMENTO Per la disciplina della mobilità degli assegnatari negli alloggi E.R.P. ai sensi dell art. 28 della L.R. 8 Agosto 2001, n.

REGOLAMENTO Per la disciplina della mobilità degli assegnatari negli alloggi E.R.P. ai sensi dell art. 28 della L.R. 8 Agosto 2001, n. REGOLAMENTO Per la disciplina della mobilità degli assegnatari negli alloggi E.R.P. ai sensi dell art. 28 della L.R. 8 Agosto 2001, n. 24 Delibera di Consiglio n 61 del 12/10/2011 * * * PREMESSE: I comuni

Dettagli

E sperienze di cittadinanza democratica con bambini, ragazzi e giovani

E sperienze di cittadinanza democratica con bambini, ragazzi e giovani E sperienze di cittadinanza democratica con bambini, ragazzi e giovani NOVEMBRE 2010 S ommario Premessa pag. 4 Un impegno che ha una storia pag. 6 La proposta 2010/2011 pag. 8 Concittadini pag. 10 Fasi

Dettagli

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Comune di Brescia Settore Pubblica Istruzione Servizio scuole dell infanzia Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2012/2013 PROGETTO EDUCATIVO Profilo

Dettagli

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà La Scuola Primaria Un percorso di crescita fondamentale nello sviluppo delle competenze e delle conoscenze. Un ambiente educativo sereno e inclusivo nel quale è possibile promuovere, sostenere ed accompagnare

Dettagli

Comune di Monte San Vito Provincia di Ancona

Comune di Monte San Vito Provincia di Ancona Ambito Territoriale Sociale 12 Falconara Marittima, Chiaravalle, Montemarciano, Monte San Vito, Agugliano, Camerata Picena, Polverigi CARTA DEI SERVIZI DI AMBITO CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE

Dettagli

FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7

FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 bfruvc_` _*, FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 Un progetto Fa.Ce. - Famiglie Cerebrolesi Associazione Provinciale di Reggio Emilia bfruvc_` _*, FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 Fotografie

Dettagli

Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29

Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29 Comune di Brescia Settore Scuole dell Infanzia Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2013/2014 PROGETTO EDUCATIVO Profilo territorio La scuola comunale dell

Dettagli

TRE ANNI TRAGUARDI per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI di apprendimento CONTENUTI

TRE ANNI TRAGUARDI per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI di apprendimento CONTENUTI TRE ANNI S.A. 1 S.A. 2 S.A. 3 S.A. 4 S.A. 5 TRAGUARDI per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI di apprendimento CONTENUTI IL BAMBINO GIOCA IN MODO COSTRUTTIVO E CREATIVO CON GLI ALTRI, SA ARGOMENTARE,

Dettagli

Allegato A PROTOCOLLO PER IL MONITORAGGIO E LA PREVENZIONE DELL INQUI NAMENTO ELETTROMAGNETICO

Allegato A PROTOCOLLO PER IL MONITORAGGIO E LA PREVENZIONE DELL INQUI NAMENTO ELETTROMAGNETICO Allegato A PROTOCOLLO PER IL MONITORAGGIO E LA PREVENZIONE DELL INQUI NAMENTO ELETTROMAGNETICO TRA LA PROVINCIA DI RAVENNA, C.F. 00356680397, con sede legale in Ravenna, P.zza Caduti 2, rappresentata da...

Dettagli

Visite in comune. Comune di Olgiate Molgora. Progetto

Visite in comune. Comune di Olgiate Molgora. Progetto Comune di Olgiate Molgora Progetto Visite in comune Laboratori di consultazione e di progettazione rivolti a bambini e ragazzi per la realizzazione di percorsi di visita ai luoghi istituzionali della città

Dettagli

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Interventi di prevenzione delle situazioni di disagio a scuola Percorsi educativi Classi Prime Educazione psico-affettiva L educazione psico-affettiva,

Dettagli

Il nostro gruppo ha intervistato 10 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni, e abbiamo ottenuto risposte significative.

Il nostro gruppo ha intervistato 10 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni, e abbiamo ottenuto risposte significative. Il nostro gruppo ha intervistato 10 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni, e abbiamo ottenuto risposte significative. KEVIN 16 anni Istituto Strocchi di Faenza PRO: gioco con i miei amici leggo

Dettagli

Identità e filosofia di un ambiente

Identità e filosofia di un ambiente Comune di Novellara scuola comunale dell infanzia Arcobaleno Identità e filosofia di un ambiente Storia La scuola dell infanzia Arcobaleno nasce nel 1966 ed accoglie 3 sezioni. La scuola comunale è stata

Dettagli

Istituto Comprensivo Pescara 3. Progetto Bambino oggi, cittadino domani

Istituto Comprensivo Pescara 3. Progetto Bambino oggi, cittadino domani Istituto Comprensivo Pescara 3 Progetto Bambino oggi, cittadino domani Progetto per l'insegnamento di Cittadinanza e Costituzione in un percorso curricolare verticale anno scolastico 2015/2016 1 Presentazione

Dettagli

Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado

Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado Decreto MIUR, 2 agosto 2005 Premessa generale L associazione S.O.S.- il Telefono Azzurro, accreditata

Dettagli

IL DIRITTO AL GIOCO 3. Voglia di giocare 4. Quando giocare è un lusso 6. Giocare 7. Entriamo nei panni di un bambino lavoratore 8

IL DIRITTO AL GIOCO 3. Voglia di giocare 4. Quando giocare è un lusso 6. Giocare 7. Entriamo nei panni di un bambino lavoratore 8 2 Sommario IL DIRITTO AL GIOCO 3 Voglia di giocare 4 Quando giocare è un lusso 6 Giocare 7 Entriamo nei panni di un bambino lavoratore 8 Intervista ai nonni: giochi e giocattoli della loro infanzia 11

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO-CENTRO

ISTITUTO COMPRENSIVO-CENTRO ISTITUTO COMPRENSIVO-CENTRO PROGETTO A.S. 01/013 TITOLO: FAVOLE E MUSICA PROGETTO: MUSICA SCUOLE, CLASSI E PERSONALE COINVOLTO: - Scuola dell Infanzia Vittorio Emanuele II; - I, II, III sezione; - Tutte

Dettagli

Formazione genitori. I percorsi

Formazione genitori. I percorsi Formazione genitori Sappiamo che spesso è difficile trovare un po di tempo per pensare a come siamo genitori e dedicarci alla nostra formazione di educatori, sappiamo però anche quanto sia importante ritagliarsi

Dettagli

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA CITTADINANZA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE prende coscienza della propria persona ed impara ad averne cura prende coscienza degli altri bambini e impara a lavorare

Dettagli

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.)

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) (Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 24.06.2010 e successiva modifica con deliberazione consiliare n. 50 del 25.09.2012) PREMESSA

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.11 ANNO SCOLASTICO 2014/2015

Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.11 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.11 PROGETTO CONTINUITÀ EROI CHE PASSANO, EROI CHE RESTANO DOCENTI: scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado DESTINATARI: ALUNNI/E CLASSI 5^ SCUOLA PRIMARIA - 1^ 1.

Dettagli

Scuola Comunale dell Infanzia. Arcobaleno. Correggio. carta identità. anno educativo 2015-16

Scuola Comunale dell Infanzia. Arcobaleno. Correggio. carta identità. anno educativo 2015-16 Scuola Comunale dell Infanzia Arcobaleno Correggio carta identità anno educativo 2015-16 cenni di storia La scuola Arcobaleno nasce nel settembre del 1974 dalla trasformazione della Scuola Materna Parrocchiale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. LEOPARDI Scuola Primaria N. Stigliani. Se c è di mezzo la pubblicità

ISTITUTO COMPRENSIVO G. LEOPARDI Scuola Primaria N. Stigliani. Se c è di mezzo la pubblicità ISTITUTO COMPRENSIVO G. LEOPARDI Scuola Primaria N. Stigliani Se c è di mezzo la pubblicità Classi quarte A e B Ins. Caterina Genovese Dai comandi e divieti alle regole P e r c o r s o d i E d u c a z

Dettagli

Istituto Comprensivo Paolo Borsellino di Montecompatri PROGETTO ACCOGLIENZA FELICI DI STARE INSIEME

Istituto Comprensivo Paolo Borsellino di Montecompatri PROGETTO ACCOGLIENZA FELICI DI STARE INSIEME Istituto Comprensivo Paolo Borsellino di Montecompatri PROGETTO ACCOGLIENZA FELICI DI STARE INSIEME Il progetto accoglienza è condotto all'interno di tutto l'istituto con le stesse finalità, diversificandosi,

Dettagli

Calendario. Vorrei salire sul trenino dei colori nel mondo dove siamo tutti migliori, e molti diritti hanno i bambini, sia i grandi che i piccini.

Calendario. Vorrei salire sul trenino dei colori nel mondo dove siamo tutti migliori, e molti diritti hanno i bambini, sia i grandi che i piccini. Vorrei salire sul trenino dei colori nel mondo dove siamo tutti migliori, e molti diritti hanno i bambini, sia i grandi che i piccini. Un mondo per giocare, correre e cantare, dove ho il sorriso di chi

Dettagli

PROGETTO CHIOCCIOL@.IT

PROGETTO CHIOCCIOL@.IT PROGETTO CHIOCCIOL@.IT Premessa: Secondo una ricerca condotta da Skuola.net, in Italia un giovane su tre (nella fascia di età che va dagli undici ai venti anni) sarebbe sempre connesso ai social network.

Dettagli

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ Casa dei Bambini Scuola Montessori Coop Sociale Onlus SCUOLA DELL INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA PARITARIE via Arosio 3-20148 Milano - tel/fax 02.4045694 arosiomontessori@tin.it PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

Dettagli

Conferenza di Servizio ITCG Ruffini di Imperia 7 ottobre 2008

Conferenza di Servizio ITCG Ruffini di Imperia 7 ottobre 2008 Conferenza di Servizio ITCG Ruffini di Imperia 7 ottobre 2008 Statuto Studenti Regolamenti di Istituto Patto Educativo di Corresponsabilità Dal DPR 235/2007: Art. 3 Patto educativo di corresponsabilità

Dettagli

Asilo Nido La Montagna dei Balocchi

Asilo Nido La Montagna dei Balocchi Asilo Nido La Montagna dei Balocchi Anno Educativo 2011.2012 Il mestiere di un narratore non è quello di raccontare grandi eventi, ma di rendere i piccoli eventi interessanti. Arthur Schopenhauer Abbiamo

Dettagli

PROGETTO ORZOWEI. Introduzione

PROGETTO ORZOWEI. Introduzione Introduzione PROGETTO ORZOWEI Siamo gli alunni della 2^C e vi vogliamo presentare il lavoro svolto in classe sul romanzo ORZOWEI (scritto da Alberto Manzi). Il romanzo racconta di un ragazzo bianco che

Dettagli

Il giro del mondo in 40 giorni

Il giro del mondo in 40 giorni Centro Ricreativo Estivo Qiqajon 2015 Dall 8 giugno al 17 luglio Il giro del mondo in 40 giorni Introduzione Il Progetto Qiqajon è una realtà dinamica, in continua crescita, che si occupa nello specifico

Dettagli

Piccole Sorprese. La scatola delle emozioni. Il primo cofanetto regalo dedicato solo ai bambini da 0 a 10 anni

Piccole Sorprese. La scatola delle emozioni. Il primo cofanetto regalo dedicato solo ai bambini da 0 a 10 anni Piccole Sorprese La scatola delle emozioni Il primo cofanetto regalo dedicato solo ai bambini da 0 a 10 anni L idea Quando si parla di bambini il più bel dono è ricevere un loro sorriso. E il regalo che

Dettagli

VALORE. AI tuoi PERCORSI. integritá, obiettivi, passi, limiti, sale, qui&ora, autenticitá

VALORE. AI tuoi PERCORSI. integritá, obiettivi, passi, limiti, sale, qui&ora, autenticitá ascolto, consapevolezza, noi, esperienze, conoscersi, espressione, esserci, apertura, case, condivisione, vedere, sostegno, desideri, ricerca, anima, futuro, sbocciare, bisogni, progetti, io&te, viaggio,

Dettagli

Il Consiglio comunale dei ragazzi.

Il Consiglio comunale dei ragazzi. Il Consiglio comunale dei ragazzi. Un Progetto per le bambine e i bambini, per i ragazzi e le ragazze tra intenzioni e scelte Premessa L Amministrazione comunale di Cento, con questo progetto, intende

Dettagli

TAGESMUTTER - IL SORRISO Cooperativa sociale di Servizi per l Infanzia

TAGESMUTTER - IL SORRISO Cooperativa sociale di Servizi per l Infanzia Un nido a dimensione familiare TAGESMUTTER - IL SORRISO Cooperativa sociale di Servizi per l Infanzia La Cooperativa sociale Tagesmutter del Trentino - Il Sorriso nasce per valorizzare il lavoro educativo

Dettagli

Programma per i bambini

Programma per i bambini Report finale Progetto Solidarietà a.s. 2014/2015 prima tappa: 25^ Giornata Internazionale dei Diritti dell Infanzia e dell Adolescenza - sabato 22 novembre 2014 con il patrocinio morale Programma per

Dettagli

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDICE Il Piano dell Offerta Formativa 1 Presentazione del Asilo Nido Navaroli 1-2 La nostra idea di bambino 3 Partecipazione

Dettagli

Educare alla cittadinanza il senso dell esperienza

Educare alla cittadinanza il senso dell esperienza Educare alla cittadinanza il senso dell esperienza Note esplicative del percorso..se c è di mezzo la pubblicità realizzato dalle classi quinte della Scuola Primaria N. Stigliani Insegnante Caterina Genovese

Dettagli

SCUOLE BILINGUE MASSA. bilingue si cresce... Seguici su #bilinguesicresce

SCUOLE BILINGUE MASSA. bilingue si cresce... Seguici su #bilinguesicresce Seguici su #bilinguesicresce bilingue si cresce... Cari genitori, è con piacere che vi diamo il benvenuto alle Scuole Bilingue di Massa, questa breve presentazione vuole essere un assaggio del nostro modo

Dettagli

Bambine e Bambini costruttori di pace

Bambine e Bambini costruttori di pace Istituto Comprensivo V. Tortoreto SCUOLA PRIMARIA Delia e Filippo Costantini Passo San Ginesio Bambine e Bambini costruttori di pace anno scolastico 2004-05 DATI IDENTIFICATIVI DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA

Dettagli

Carta dei. Valori PREMESSA. La Carta dei Valori rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione

Carta dei. Valori PREMESSA. La Carta dei Valori rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione PREMESSA La rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione Bhalobasa. Nel perseguire questo nucleo di valori, la Carta individua le responsabilità e ispira i comportamenti

Dettagli

Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana

Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana Il Progetto di Educazione Scientifica promosso dalla Regione Toscana ha coinvolto i docenti in un attività

Dettagli

ICF CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEL FUNZIONAMENTO DELLA DISABILITÀ E DELLA SALUTE

ICF CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEL FUNZIONAMENTO DELLA DISABILITÀ E DELLA SALUTE ICF CLASSIFICAZIONE INTERNATIONAL CLASSIFICATION OF FUNCTIONING, DISABILITY AND HEALTH INTERNAZIONALE DEL FUNZIONAMENTO DELLA DISABILITÀ E DELLA SALUTE COMMISSIONE DISAGIO E DISABILITÀ A. S. 2010- PREMESSA

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

GIORNATA INTERNAZIONALE DIRITTI INFANZIA E ADOLESCENZA 20 NOVEMBRE 2014 BRIEF CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE

GIORNATA INTERNAZIONALE DIRITTI INFANZIA E ADOLESCENZA 20 NOVEMBRE 2014 BRIEF CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE GIORNATA INTERNAZIONALE DIRITTI INFANZIA E ADOLESCENZA 20 NOVEMBRE 2014 BRIEF CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE PREMESSA Il 20 novembre 1989 l Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato la Convenzione

Dettagli

DIMENSIONI DELLA PROFESSIONALITA DEGLI INSEGNANTI

DIMENSIONI DELLA PROFESSIONALITA DEGLI INSEGNANTI DIMENSIONI DELLA PROFESSIONALITA DEGLI INSEGNANTI Nel corso del 2002-2003 un gruppo di insegnanti ricercatori si è riunito nella elaborazione di una indagine promossa dall Ufficio Scolastico Regionale

Dettagli

SUGGERIMENTI DI ATTIVAZIONE

SUGGERIMENTI DI ATTIVAZIONE SUGGERIMENTI DI ATTIVAZIONE Documento di sintesi del Progetto Pilota AttivaMente Questo documento rappresenta un punto di arrivo di un progetto pilota interreg chiamato AttivaMente. AttivaMente è una delle

Dettagli