ART RITENUTA SUI REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE 13 PREMESSA SOSTITUTI DI IMPOSTA E INCAPIENZA DELLA RITENUTA (CO. 1) 22

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ART. 23 - RITENUTA SUI REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE 13 PREMESSA 16 1. SOSTITUTI DI IMPOSTA E INCAPIENZA DELLA RITENUTA (CO. 1) 22"

Transcript

1

2 TITOLO III - RITENUTE ALLA FONTE ART RITENUTA SUI REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE 13 PREMESSA SOSTITUTI DI IMPOSTA E INCAPIENZA DELLA RITENUTA (CO. 1) REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE PRESTATO ALL ESTERO (CO. 1-BIS) EFFETTUAZIONE DELLA RITENUTA (CO. 2) Salari e stipendi Base imponibile fiscale Fringe benefit Mensilità aggiuntive Emolumenti arretrati TFR ed indennità equipollenti Prestazioni pensionistiche erogate in forma di capitale da fondi pensione Somme corrisposte agli eredi CONGUAGLIO DI FINE ANNO (CO. 3) REDDITI PERCEPITI IN RELAZIONE A PRECEDENTI RAPPORTI LAVORATIVI (CO. 4) QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 58 ART RITENUTA SUI REDDITI ASSIMILATI A LAVORO DIPENDENTE 67 PREMESSA RITENUTA A TITOLO DI ACCONTO (CO. 1) Lavoratori soci di cooperative Compensi a dipendenti a carico di terzi Borse di studio Co.co.co. e lavoro a progetto Co.co.co Lavoro a progetto Prestazioni sportive Remunerazioni ai sacerdoti Compensi per attività libero professionale intramuraria del personale dipendente S.S.N Indennità e gettoni di presenza corrisposti per esercizio di pubbliche funzioni Indennità parlamentari e per la cessazione da pubbliche funzioni Rendite vitalizie o a tempo determinato a titolo oneroso Prestazioni pensionistiche di cui al D.Lgs. 124/ Altri assegni periodici Compensi per lavori socialmente utili (LSU) RITENUTA A TITOLO DI IMPOSTA (CO. 1-BIS) 84 INDICE 5

3 3. COLLABORATORI NON RESIDENTI (CO. 1-TER) Territorialità e imponibilità IRPEF Applicazione della ritenuta Convenzioni contro le doppie imposizioni QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 88 ART RITENUTA SUI REDDITI DI LAVORO AUTONOMO E SU ALTRI REDDITI 93 PREMESSA SOGGETTI RESIDENTI E RITENUTA A TITOLO DI ACCONTO (CO. 1) Prestazioni di lavoro autonomo Lavoro autonomo occasionale Prestazioni occasionali (rectius collaborazioni occasionali) Prestazioni occasionali di tipo accessorio Conclusioni Altre attività di lavoro autonomo Utilizzazione economica di opere dell ingegno da parte dell autore o inventore Partecipazione agli utili da associazione in partecipazione Partecipazione agli utili a promotori e soci fondatori Indennità per la cessazione di rapporti di agenzia Attività di levata dei protesti COMPENSI E ALTRE SOMME CORRISPOSTI A SOGGETTI NON RESIDENTI (CO. 2) LIMITE PER L APPLICAZIONE DELLA RITENUTA (CO. 3) CANONI CORRISPOSTI A SOGGETTI NON RESIDENTI (CO. 4) QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 117 ART. 25-BIS - RITENUTA SULLE PROVVIGIONI INERENTI A RAPPORTI DI COMMISSIONE, DI AGENZIA, DI MEDIAZIONE, DI RAPPRESENTANZA, DI COMMERCIO E DI PROCACCIAMENTO DI AFFARI 123 PREMESSA RITENUTA A TITOLO DI ACCONTO SULLE PROVVIGIONI CORRISPOSTE (CO. 1) BASE IMPONIBILE PER IL CALCOLO DELLA RITENUTA (CO. 2) SCOMPUTO DELLA RITENUTA (CO. 3) PROVVIGIONI TRATTENUTE DIRETTAMENTE DAI PERCETTORI (CO. 4) PROVVIGIONI ESCLUSE DALLA RITENUTA (CO. 5) Provvigioni percepite dai soggetti indicati nell art. 25-bis, co. 5, D.P.R. 600/ Provvigioni percepite da soggetti che non sono commissionari, agenti, mediatori, rappresentanti di commercio e procacciatori d affari 137

4 6. RITENUTA A TITOLO DI IMPOSTA PER GLI INCARICATI DI VENDITE A DOMICILIO (CO. 6) DICHIARAZIONE DEI PERCIPIENTI IN PRESENZA DI DIPENDENTI O TERZI (CO. 7) PROVVIGIONI CORRISPOSTE A STABILI ORGANIZZAZIONI (CO. 8) QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 142 ART RITENUTE SUGLI INTERESSI E SUI REDDITI DI CAPITALE 145 PREMESSA INTERESSI E ALTRI PROVENTI SU OBBLIGAZIONI E TITOLI SIMILARI (CO. 1) Obbligazioni e titoli similari: ritenuta del 27% Ritenuta ridotta al 12,50% Rimborso anticipato di obbligazioni e titoli similari con scadenza non inferiore a 18 mesi: ulteriore ritenuta del 20% BANCHE E POSTE: RITENUTA SU CONTI CORRENTI E DEPOSITI (CO. 2) INTERESSI ED ALTRI PROVENTI SU C/CORRENTI E DEPOSITI DOVUTI DA NON RESIDENTI (CO. 3) RITENUTA SU: RIPORTI, PRONTI CONTRO TERMINE, MUTUO DI TITOLI GARANTITO (CO. 3-BIS) MODALITÀ DI APPLICAZIONE DELLA RITENUTA (CO. 4) Società ed enti commerciali residenti e S.O. in Italia di non residenti: no ritenuta RITENUTA SUGLI ALTRI REDDITI DI CAPITALE (CO. 5) QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 163 ART. 26-BIS - ESENZIONE DALLE IMPOSTE SUI REDDITI PER I NON RESIDENTI 169 PREMESSA ESENZIONE DA IMPOSIZIONE A FAVORE DI NON RESIDENTI SU TALUNI REDDITI DI CAPITALE (CO. 1) Esenzione da imposizione a favore di non residenti su altri redditi di capitale e diversi di natura finanziaria: disposizioni esterne al D.P.R. 600/ Soggetti non residenti ammessi al beneficio dell esenzione: scambio di informazione tra i Paesi Enti od organismi internazionali costituiti in base ad accordi internazionali resi esecutivi in Italia Investitori istituzionali esteri Banche centrali o organismi che gestiscono anche le riserve ufficiali dello Stato 180 INDICE 7

5 1.3. Elenco dei Paesi che consentono un adeguato scambio di informazioni Monitoraggio degli interessi corrisposti a non residenti Attuazione della direttiva sul risparmio transfrontaliero (Dir. 2003/48/CE) Provvedimenti attuativi del D.Lgs. 84/ RINVIO ALLA PROCEDURA DI CUI ALL ART. 7, D.LGS. 239/1996, AI FINI DELL ESENZIONE (CO. 1-BIS) ESCLUSIONE DAL REGIME DI ESENZIONE (CO. 2) QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 200 ART. 26-TER - IMPOSTA SOSTITUTIVA 203 PREMESSA REDDITI DI CAPITALE DI CUI ALL ART. 44, CO. 1, LETT. G-QUATER), TUIR: IMPOSTA SOSTITUTIVA (CO. 1) Soggetti verso i quali non si applica l imposta sostitutiva Fondi pensione di cui al D.Lgs. 124/ Esercenti impresa REDDITI DI CAPITALE DI CUI ALL ART. 44, CO. 1, LETT. G-QUINQUIES), TUIR: IMPOSTA SOSTITUTIVA (CO. 2) REDDITI DI CAPITALE DI NATURA ASSICURATIVA DI FONTE ESTERA: OPZIONE PER L IMPOSTA SOSTITUTIVA (CO. 3) Redditi di capitale di natura assicurativa: imposta sostitutiva dello 0,20% sulle riserve matematiche dei rami vita QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 213 ART. 26-QUATER - ESENZIONE SU INTERESSI E CANONI CORRISPOSTI A RESIDENTI IN STATI UE 215 PREMESSA ESENZIONE DA OGNI IMPOSTA SU CANONI E INTERESSI: REQUISITI SOGGETTIVI (CO. 1) Soggetto che effettua il pagamento Soggetto che riceve il pagamento REQUISITO DELLA PERCENTUALE DEI DIRITTI DI VOTO (CO. 2) Periodo di detenzione delle partecipazioni (holding period) DEFINIZIONE DI CANONI ED INTERESSI (CO. 3) Canoni Interessi CONDIZIONI PER BENEFICIARE DELL ESENZIONE (CO. 4) Condizione della società beneficiaria o della società la cui stabile organizzazione è beneficiaria 232

6 4.2. Condizione di assoggettamento ad imposta dei canoni e degli interessi Condizione di beneficiario effettivo PROCEDURA (CO. 6) Aspetti operativi CONSERVAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE COMPROVANTE IL POSSESSO DEI REQUISITI (CO. 7) MODIFICHE DEGLI ALLEGATI A E B (CO. 8) ACCORDO SULLA FISCALITÀ TRA UNIONE EUROPEA E SVIZZERA 235 ART RITENUTA SUI DIVIDENDI 239 PREMESSA RITENUTA A TITOLO D IMPOSTA (12,50%) SU UTILI E PROVENTI EQUIPARATI DI FONTE ITALIANA NON QUALIFICATI PERCEPITI DA PERSONE FISICHE RESIDENTI NON IMPRENDITORI (CO. 1) Natura qualificata o non qualificata delle partecipazioni, degli strumenti assimilati e dei contratti di associazione in partecipazione o di cointeressenza RITENUTA A TITOLO D IMPOSTA SULL INTERO AMMONTARE CORRISPOSTO IN ASSENZA DI COMUNICAZIONE DEL COSTO FISCALE RICONOSCIUTO (CO. 1-BIS) DISTRIBUZIONE DI UTILI IN NATURA (CO. 2) RITENUTA A TITOLO D IMPOSTA SUGLI UTILI E PROVENTI EQUIPARATI CORRISPOSTI A NON RESIDENTI (CO. 3) RITENUTA SUGLI INTERESSI RIQUALIFICATI DIVIDENDI DI CUI ALL ART. 98, TUIR, PERCEPITI DA NON RESIDENTI (CO. 3-BIS) UTILI DI FONTE ESTERA (CO. 4) Utili derivanti da partecipazioni non qualificate Utili derivanti da partecipazioni qualificate Determinazione della base di calcolo delle ritenute Utili di fonte estera in regime di risparmio gestito UTILI RELATIVI ALL IMPRESA O QUALIFICATI (CO. 5) Soggetti esenti IRES Ritenute su utili percepiti da Enti non commerciali e ONLUS UTILI ASSOGGETTATI A RITENUTA A TITOLO D IMPOSTA O AD IMPOSTA SOSTITUTIVA SUL RISULTATO MATURATO DI GESTIONE: NO OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE ALL AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA (CO. 6) Regime di tassazione degli utili e proventi equiparati QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 258 INDICE 9

7 ART. 27-BIS - RIMBORSO DELLA RITENUTA SUI DIVIDENDI DISTRIBUITI A SOGGETTI NON RESIDENTI 261 PREMESSA SOCIETÀ MADRI COMUNITARIE: RIMBORSO DELLA RITENUTA (CO. 1) Requisito dell ininterrotto possesso per almeno un anno DOCUMENTAZIONE COMPROVANTE IL POSSESSO DEI REQUISITI (CO. 2) NON APPLICAZIONE DELLA RITENUTA (CO. 3) RITENUTE PREVISTE DA ALTRE DISPOSIZIONI CHE ACCORDANO RIMBORSI (CO. 4) DISPOSIZIONE ANTIELUSIVA (CO. 5) ACCORDO SULLA FISCALITÀ TRA UNIONE EUROPEA E SVIZZERA QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 276 ART. 27-TER - AZIONI IN DEPOSITO ACCENTRATO PRESSO LA MONTE TITOLI S.P.A. 277 PREMESSA AZIONI IN DEPOSITO PRESSO LA MONTE TITOLI S.P.A.: IMPOSTA SOSTITUTIVA IN LUOGO DELLA RITENUTA ALLA FONTE DI CUI ALL ART. 27 (CO. 1) SOGGETTI OBBLIGATI AD APPLICARE L IMPOSTA SOSTITUTIVA (CO. 2) GESTIONE DEL CONTO UNICO (CO. 3) APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SOSTITUTIVA IN MISURA RIDOTTA (CO. 4) Procedura APPLICAZIONE DELL ALIQUOTA CONVENZIONALE: NO RIMBORSO ART. 27, CO. 3 (CO. 5) Enti ed organismi internazionali: regime di esenzione DIRETTIVA MADRE-FIGLIA (CO. 6) CONSERVAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE (CO. 7) INTERMEDIARI NON RESIDENTI: OBBLIGO DI NOMINARE UN RAPPRESENTANTE FISCALE (CO. 8) RINVIO A SUCCESSIVI DECRETI MINISTERIALI (CO. 9) QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA

8 ART RITENUTA SUI COMPENSI PER AVVIAMENTO COMMERCIALE E SUI CONTRIBUTI DEGLI ENTI PUBBLICI 291 PREMESSA PROFILI GENERALI DELL AVVIAMENTO COMMERCIALE (CO. 1) Soggetto erogatore del compenso (co. 1) Persona fisica non imprenditore e società semplici (co. 1) Soggetto imprenditore o società (co. 1) Presentazione del Mod. 770/2005 Ordinario Tassazione compensi in capo ai soggetti beneficiari (co. 1) Imprenditore individuale (co. 1) Società di persone e di capitali (co. 1) Ritenute sui compensi per avviamento commerciale (co. 1) RILEVANZA FISCALE DEI CONTRIBUTI (CO. 2) Contributi nazionali di cofinanziamento alla formazione (co. 2) Evoluzione della normativa di riferimento Inapplicabilità della ritenuta QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 304 ART RITENUTA SU COMPENSI E ALTRI REDDITI CORRISPOSTI DALLO STATO 307 PREMESSA RITENUTA SU REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE (CO. 1) Salari e stipendi Mensilità aggiuntive e altri compensi Emolumenti arretrati TFR e altre indennità Somme corrisposte agli eredi CONGUAGLIO DI FINE ANNO (CO. 2) CAMERA, SENATO, CORTE COSTITUZIONALE, PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA (CO. 3) INCAPIENZA DELLA RITENUTA RELATIVA A VALORI CORRISPOSTI (CO. 4) RITENUTA SU REDDITI ASSIMILATI, DI LAVORO AUTONOMO, PROVVIGIONI E ALTRE SOMME (CO. 5) QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 315 ART RITENUTA SUI PREMI E SULLE VINCITE 317 PREMESSA APPLICAZIONE DELLA RITENUTA A TITOLO DI IMPOSTA (CO. 1) 319 INDICE 11

9 2. ALIQUOTE PREVISTE PER LA RITENUTA (CO. 2) PREMI COSTITUITI DA BENI DIVERSI DAL DENARO (CO. 3) PREMI E VINCITE DEL LOTTO, LOTTERIE, GIOCHI DI ABILITÀ E CONCORSI ESERCITATI DALLO STATO (CO. 4) VINCITE SUI GIOCHI DI ABILITÀ E CONCORSI ESERCITATI DAL CONI E DALL UNIRE (CO. 5) VINCITE NELLE SCOMMESSE AL TOTALIZZATORE ED AL LIBRO (CO. 6) VINCITE CORRISPOSTE DALLE CASE DA GIOCO AUTORIZZATE (CO. 7) QUADRO NORMATIVO PRASSI E GIURISPRUDENZA 327 D.P.R. 600/ INDICE PRASSI E GIURISPRUDENZA

INDICE SOMMARIO. Prefazione...

INDICE SOMMARIO. Prefazione... SOMMARIO Prefazione... XIII CAPITOLO 1 LA CATEGORIA TRIBUTARIA DEI REDDITI DI LAVO- RO DIPENDENTE 1. Nozione del reddito di lavoro dipendente: profili civilistici e peculiarità tributarie. Lavoro dipendente

Dettagli

La certificazione dei dividendi corrisposti nel 2013

La certificazione dei dividendi corrisposti nel 2013 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 6 14 GENNAIO 2014 La certificazione dei dividendi corrisposti nel 2013 Copyright 2014 Acerbi

Dettagli

CIRCOLARE N. 62 /E. Roma, 31 dicembre 2003. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

CIRCOLARE N. 62 /E. Roma, 31 dicembre 2003. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso CIRCOLARE N. 62 /E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 31 dicembre 2003 Oggetto: Modificazioni delle disposizioni tributarie riguardanti i contratti assicurativi stipulati con imprese non

Dettagli

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ Circolare informativa per la clientela Luglio Nr. 1 MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ In questa Circolare 1. Modelli 770/2014 Semplificato e Ordinario 2. Quadri che compongono il 770 3.

Dettagli

Modello 770 SEMPLIFICATO 2012

Modello 770 SEMPLIFICATO 2012 genzia ntrate 770 Modello 770 SEMPLIFICATO 2012 Redditi 2011 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2011 DATI RELATIVI A CERTIFICAZIONI COMPENSI ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE INTRODUZIONE...pag. 14 Lo schema del CUD 2009 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

Diritto Tributario. Redditi di capitale Redditi diversi. Bergamo, 27/11/15. Andrea Brignoli, LL.M. Andrea Brignoli

Diritto Tributario. Redditi di capitale Redditi diversi. Bergamo, 27/11/15. Andrea Brignoli, LL.M. Andrea Brignoli Diritto Tributario Redditi di capitale Redditi diversi Bergamo, 27/11/15, LL.M. 2015 T.U.I.R. D.P.R. 917/86 TITOLO I IRPEF 1. Disposizioni generali 2. Redditi fondiari 3. Redditi di capitale 4. Redditi

Dettagli

CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE ADEMPIMENTO NOVITÀ 2016 SOGGETTI INTERESSATI OGGETTO COME SI COMPILA CASI PRATICI CASI PARTICOLARI La certificazione lavoro dipendente,

Dettagli

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir -

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA a.a.2013-2014 IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - 1 IRPEF IRPEF: redditi da lavoro autonomo L IRPEF è un imposta personale

Dettagli

CIRCOLARE N. 8/E. OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati

CIRCOLARE N. 8/E. OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati CIRCOLARE N. 8/E Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 28 aprile 2014 OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori

Dettagli

CIRCOLARE N. 11/2012 del 27 aprile 2012

CIRCOLARE N. 11/2012 del 27 aprile 2012 CIRCOLARE N. 11/2012 del 27 aprile 2012 SCADENZARIO FISCALE MAGGIO 2012 Con la presente riportiamo lo Scadenzario in cui sono indicate le principali scadenze fiscali del mese di Maggio 2012, pregandovi

Dettagli

ABC News del 09.02.2011

ABC News del 09.02.2011 ABC News del 09.02.2011 A cura della Redazione Entro il 28.02.2011 vanno rilasciate le certificazioni degli utili Entro il prossimo 28 febbraio 2011 scade il termine per il rilascio ai percettori della

Dettagli

Studio Rosina e Associati

Studio Rosina e Associati FULVIO ROSINA DANIELA ROSINA ANT ANTONIO ROSINA GIOVANNI TRAVERSO MAURIZIO CIVARDI FRANCESCO PITTIGLIO SIMONETTA MANFREDINI STEFANO LUPINI MASSIMO SCOTTON MARCO SANGUINETI SIMONE PAZZAGLIA PAOLA BROVERO

Dettagli

Imposizione sulle plusvalenze: regimi della dichiarazione, amministrato e gestito. Prof. Stefano Mazzocchi

Imposizione sulle plusvalenze: regimi della dichiarazione, amministrato e gestito. Prof. Stefano Mazzocchi Imposizione sulle plusvalenze: regimi della dichiarazione, amministrato e gestito. Prof. Stefano Mazzocchi REGIME DELLA DICHIRAZIONE Dal punto di vista soggettivo il regime della dichiarazione, disciplinato

Dettagli

RISOLUZIONE N. 151/E. Roma, 11 giugno 2009

RISOLUZIONE N. 151/E. Roma, 11 giugno 2009 RISOLUZIONE N. 151/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 11 giugno 2009 OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 legge 27 luglio 2000, n. 212 - Redditi di capitale corrisposti a soggetti non

Dettagli

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO Circolare informativa per la clientela n. 14/2010 del 10 giugno 2010 NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO In questa Circolare 1. Modelli 770/2010 Semplificato e Ordinario 2. Principali novità

Dettagli

DICHIARAZIONI FISCALI

DICHIARAZIONI FISCALI QUADRO SG SOMME DERIVANTI DA RISCATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA E CAPITALI CORRISPOSTI IN DIPENDENZA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE SULLA VITA, O DI CAPITALIZZAZIONE NONCHÉ RENDIMENTI DELLE PRESTAZIONI

Dettagli

N. 21 2007 NUOVO SCHEMA DI CERTIFICAZIONE DEGLI UTILI CORRISPOSTI

N. 21 2007 NUOVO SCHEMA DI CERTIFICAZIONE DEGLI UTILI CORRISPOSTI N. 21 2007 NUOVO SCHEMA DI CERTIFICAZIONE DEGLI UTILI CORRISPOSTI Riportiamo qui di seguito il nuovo schema di certificazione di cui all articolo 4, commi 6-ter e 6-quater, del Decreto del Presidente della

Dettagli

Certificazione relativa agli utili ed agli altri proventi equiparati corrisposti

Certificazione relativa agli utili ed agli altri proventi equiparati corrisposti Focus di pratica professionale di Francesco Facchini Certificazione relativa agli utili ed agli altri proventi equiparati corrisposti Premessa La certificazione degli utili e proventi equiparati corrisposti

Dettagli

Ad uso degli Uffici Caaf50&Più e strutture convenzionate Anno VIII N. 4 / 2013

Ad uso degli Uffici Caaf50&Più e strutture convenzionate Anno VIII N. 4 / 2013 ORIENTAMENTI FISCALI Ad uso degli Uffici Caaf50&Più e strutture convenzionate Anno VIII N. 4 / 2013 Redditi di capitale: certificazione relativa agli utili ed agli altri proventi equiparati corrisposti

Dettagli

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI LA (Comunicazione CU) Il Decreto Legislativo Semplificazioni fiscali (art. 2, comma 1 del D.Lgs. n. 175/2014), introduce una novità assoluta in ambito fiscale: il Modello 730 pre-compilato a valere già

Dettagli

La certificazione degli utili corrisposti nel 2013 entro il 28 febbraio

La certificazione degli utili corrisposti nel 2013 entro il 28 febbraio Numero 38/2014 Pagina 1 di 12 La certificazione degli utili corrisposti nel 2013 entro il 28 febbraio Numero : 38/2014 Gruppo : ADEMPIMENTI Oggetto : MODELLO CUPE 2014 Norme e prassi : ART. 4 DEL D.P.R.

Dettagli

I REDDITI DI CAPITALE. Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario - 2012 1

I REDDITI DI CAPITALE. Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario - 2012 1 I REDDITI DI CAPITALE Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario - 2012 1 REDDITI DI CAPITALE Fondamento normativo - artt. 44-48 TUIR - artt. 26-27-ter D.P.R. n. 600/73 Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Riforma della tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria (D.L. n. 138/2011 convertito in L. n. 148/2011

Dettagli

LA DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D'IMPOSTA: CONSIDERAZIONI GENERALI

LA DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D'IMPOSTA: CONSIDERAZIONI GENERALI LA DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D'IMPOSTA: CONSIDERAZIONI GENERALI In ragione delle novità che interessano quest'anno la dichiarazione dei sostituti d'imposta, con la presente comunicazione vengono illustrate

Dettagli

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE Introduzione... pag. 14 Lo schema del CUD 2014 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

? INQUADRAMENTO NORMATIVO. Aspetti generali QUADRO RL. Inquadramento normativo. Redditi di capitale

? INQUADRAMENTO NORMATIVO. Aspetti generali QUADRO RL. Inquadramento normativo. Redditi di capitale Tratto da: Collana Dichiarazioni Fiscali 2009, Unico Persone Fisiche, a cura di: R. Artina V. Artina P. Monarca G. Cremona N. Tarantino Aspetti generali Inquadramento normativo Il quadro RL del modello

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014 OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014 ADEMPIMENTI Mercoledì 1 Ottobre CONTRATTI DI LOCAZIONE Registrazione e versamento Venerdì 10 Ottobre NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE - Invio telematico

Dettagli

Le principali scadenze fiscali di Aprile 2013

Le principali scadenze fiscali di Aprile 2013 Periodico informativo n. 37/2013 Le principali scadenze fiscali di Aprile 2013 Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, sulle principali scadenze Fiscali

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE la comunicazione richiede tutti i dati già presenti nelle certificazioni rilasciate ai dipendenti. In particolare i

Dettagli

Nuova disciplina della tassazione dei dividendi

Nuova disciplina della tassazione dei dividendi L Imposta sul Reddito delle Società (IRES) Rimini, 7 febbraio 2004 Nuova disciplina della tassazione dei dividendi Dott. Giorgio Nerpiti Studio Combattelli e Nerpiti - Dottori Commercialisti Associati

Dettagli

Anno Accademico 2009/2010 II semestre. Luca Savino

Anno Accademico 2009/2010 II semestre. Luca Savino Corso di Economia Pubblica Anno Accademico 2009/2010 II semestre Luca Savino Facoltà di Scienze Politiche Corso di laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche Università degli Studi di Trieste La tassazione

Dettagli

INDICE PREMESSA... 9. 1. I DIVIDENDI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ ED ENTI COMMERCIALI RESIDENTI... 11 di Francesco Facchini e Federico Salvadori

INDICE PREMESSA... 9. 1. I DIVIDENDI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ ED ENTI COMMERCIALI RESIDENTI... 11 di Francesco Facchini e Federico Salvadori INDICE PREMESSA... 9 1. I DIVIDENDI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ ED ENTI COMMERCIALI RESIDENTI... 11 di Francesco Facchini e Federico Salvadori 1. Premessa: le riforme che hanno interessato la disciplina dei

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

I primi chiarimenti sul nuovo regime fiscale dei dividendi e dei redditi assimilati

I primi chiarimenti sul nuovo regime fiscale dei dividendi e dei redditi assimilati I primi chiarimenti sul nuovo regime fiscale dei dividendi e dei redditi assimilati 1 PREMESSA Una delle principali direttrici di cambiamento che caratterizzano la riforma del sistema fiscale, attuata

Dettagli

IVA Operazioni per le quali sono rilasciate le ricevute o gli scontrini fiscali Annotazione cumulativa nel registro dei corrispettivi

IVA Operazioni per le quali sono rilasciate le ricevute o gli scontrini fiscali Annotazione cumulativa nel registro dei corrispettivi IVA Fatturazione differita Emissione della fattura SOGGETTI OBBLIGATI: SOGGETTI CON PARTITA IVA Scade il termine per l emissione delle fatture relative alle cessioni di beni, comprovate da documenti di

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA 2015

CERTIFICAZIONE UNICA 2015 CERTIFICAZIONE UNICA 201 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART., COMMI -ter e -quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 199, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 201 DATI ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO

Dettagli

La comunicazione dati certificazioni di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi

La comunicazione dati certificazioni di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 25/2002 La comunicazione dati certificazioni di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi

Dettagli

Periodico informativo n. 105/2014. Aumento tassazione rendite finanziarie

Periodico informativo n. 105/2014. Aumento tassazione rendite finanziarie Periodico informativo n. 105/2014 Aumento tassazione rendite finanziarie Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo informarla che dal 1 luglio è stata modificata l aliquota

Dettagli

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI 21.1 Generalità Il quadro RZ deve essere compilato dai soggetti che hanno corrisposto

Dettagli

Il regime di tassazione dei fondi comuni d investimento d

Il regime di tassazione dei fondi comuni d investimento d Il regime di tassazione dei fondi comuni d investimento d italiani Relatori: Dott. Paolo Bifulco Dott. Sandro Botticelli Materiale predisposto da Assogestioni 1 Normativa di riferimento art. 2, commi da

Dettagli

Il trattamento fiscale dei dividendi transfrontalieri

Il trattamento fiscale dei dividendi transfrontalieri Focus di pratica professionale di Fabio Giommoni Il trattamento fiscale dei dividendi transfrontalieri La recente sentenza della CTR dell'aquila n.390/12, in materia di rimborso delle ritenute sui dividendi

Dettagli

Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2015

Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2015 Periodico informativo n. 142/2015 Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2015 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, delle principali scadenze Fiscali

Dettagli

RISOLUZIONE N. 141/E

RISOLUZIONE N. 141/E RISOLUZIONE N. 141/E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 dicembre 2010 OGGETTO: Interpello articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Vincite conseguite per effetto della partecipazione a giochi on-line

Dettagli

Anno 2013 N. RF148. La Nuova Redazione Fiscale ASSICURAZIONI VITA - PRESTAZIONI COME CAPITALE O RENDITA IN UNICO

Anno 2013 N. RF148. La Nuova Redazione Fiscale ASSICURAZIONI VITA - PRESTAZIONI COME CAPITALE O RENDITA IN UNICO Anno 2013 N. RF148 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO ASSICURAZIONI VITA - PRESTAZIONI COME CAPITALE O RENDITA IN UNICO RIFERIMENTI D.LGS. 47/2000; D.LGS.

Dettagli

Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti

Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti Prof. Tommaso Di Tanno (Di Tanno & Associati) SIIQ, SICAF E FONDI IMMOBILIARI Evoluzione degli strumenti di investimento

Dettagli

Denominazione 80078750587 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Indirizzo di posta elettronica. Cognome 2 PRNCGS59A54E379V PERINI CADIGIA ESTER

Denominazione 80078750587 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Indirizzo di posta elettronica. Cognome 2 PRNCGS59A54E379V PERINI CADIGIA ESTER CUD 2014 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL ART. 4, COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, n. 322, RELATIVA ALL ANNO 2013 AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA Codice fiscale

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. N. 7786/2016 Approvazione della Certificazione Unica CU 2016, relativa all anno 2015, unitamente alle istruzioni di compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro

Dettagli

Evoluzione dell addizionale all Irpef regionale (1998 2014) comunale (2006 2013) Piemonte. A cura di Vincenzo Scumaci

Evoluzione dell addizionale all Irpef regionale (1998 2014) comunale (2006 2013) Piemonte. A cura di Vincenzo Scumaci Evoluzione dell addizionale all Irpef regionale (1998 214) comunale (26 213) Piemonte A cura di Vincenzo Scumaci Categorie di redditi e tassazione/continua slide successiva Categorie redditi tassazione

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA FATTURAZIONE ELETTRONICA PA

MODULO DI RICHIESTA FATTURAZIONE ELETTRONICA PA MODULO DI RICHIESTA FATTURAZIONE ELETTRONICA PA DATI DELLO STUDIO CHE CI DELEGA IL SERVIZIO (A CUI FATTUREREMO) RAGIONE SOCIALE SEDE: CITTA' PROV CAP INDIRIZZO N CODICE FISCALE PARTITA IVA TELEFONO FAX

Dettagli

RENDITE FINANZIARIE NOVITA DELLA MANOVRA 2011. A cura di Fabio Giommoni

RENDITE FINANZIARIE NOVITA DELLA MANOVRA 2011. A cura di Fabio Giommoni RENDITE FINANZIARIE NOVITA DELLA MANOVRA 2011 A cura di Fabio Giommoni PROVVEDIMENTI COMMENTATI D.L. n. 138/2011 (c.d. manovra di Ferragosto ) Nuova aliquota del 20% per la tassazione delle rendite finanziarie

Dettagli

Studio Tributario e Societario

Studio Tributario e Societario Studio Tributario e Societario Studio Tributario e Societario Convegno Novità Tributarie 2011/2012 Genova, 19 Gennaio 2012 La tassazione delle persone fisiche come stumento di redistribuzione della ricchezza:

Dettagli

1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1.

1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1. 1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1.2 La dematerializzazione delle azioni 1.1.2.1 Profili fiscali 1.1.3

Dettagli

La Tassazione dei Dividendi percepiti nel 2014

La Tassazione dei Dividendi percepiti nel 2014 La Tassazione dei Dividendi percepiti nel 2014 Come noto gli artt. 3 e 4 del D.L. n. 66/2014 hanno modificato la tassazione dei redditi di natura finanziaria innalzandone l aliquota dal 20% al 26%, fatta

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2014

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2014 Informativa per la clientela di studio N. 002 del 26.10.2014 OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2014 Gentile Cliente, Ai gentili Clienti Loro sedi è nostra cura metterla al corrente, con

Dettagli

SCADENZE SETTEMBRE 2014

SCADENZE SETTEMBRE 2014 SCADENZE SETTEMBRE 2014 LUNEDì 1 SETTEMBRE REGISTRO - Scade il termine per la registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza 1 a- gosto 2014 e per il versamento dell imposta

Dettagli

TASSAZIONE DEI DIVIDENDI DAL 2004

TASSAZIONE DEI DIVIDENDI DAL 2004 SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI DEFINIZIONE DI UTILI ASPETTI GENERALI TRATTAMENTO FISCALE TRATTAMENTO CONTABILE TASSAZIONE DEI DIVIDENDI DAL 2004 Art. 40 D.L. 30.09.2003, n. 269 conv. con L. 24.11.2003, n.

Dettagli

Circolare N. 29 del 25 Febbraio 2015

Circolare N. 29 del 25 Febbraio 2015 Circolare N. 29 del 25 Febbraio 2015 Il nuovo modello CU (Provvedimento n. 4790/E del 15.01.2015, circolare ASSONIME n. 4 del 19.02.2015) Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ASSONIME,

Dettagli

Redditi di capitale e redditi diversi. Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario

Redditi di capitale e redditi diversi. Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario Redditi di capitale e redditi diversi Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario 1 oggetto della lezione redditi di capitali: fonte e determinazione principali

Dettagli

PRESUPPOSTO SOGGETTIVO DELL IRAP

PRESUPPOSTO SOGGETTIVO DELL IRAP 2 PRESUPPOSTO SOGGETTIVO DELL IRAP DLgs. 446/97 3 Prassi C.M. 4.6.98 n. 141/E; C.M. 26.7.2000 n. 148/E; Circ. Agenzia delle Entrate 6.8.2007 n. 48; Circ. Agenzia delle Entrate 19.11.2007 n. 61; Circ. Agenzia

Dettagli

SCADENZE FISCALI di Luglio

SCADENZE FISCALI di Luglio SCADENZE FISCALI di Lunedì 6 UNICO 2009 Chi applica gli studi di settore (per esempio, professionisti, imprese, ecc.), entro oggi può pagare le imposte di Unico 2009 (saldi 2008 e acconti per il 2009)

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO

SOMMARIO. Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO SOMMARIO Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO 1. Premessa... 3 2. La riforma del mercato del lavoro... 5 3. Qualificazione dei redditi di lavoro dipendente ed equiparati... 10 4. Quantificazione dei redditi

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE UNICA

LA CERTIFICAZIONE UNICA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CERTIFICAZIONE UNICA MAURIZIO AGATE 6 febbraio 2015 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Fonti normative art. 4, D.P.R. n. 322/1998 D.Lgs. n.

Dettagli

LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO 2 A PARTE

LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO 2 A PARTE INFORMATIVA N. 198 22 MAGGIO 2015 Fiscale LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO 2 A PARTE Agenzia delle Entrate, Provvedimento n. 4793 del 15 gennaio 2015 Agenzia delle Entrate, Provvedimento prot.

Dettagli

CORSO PAGHE E CONTRIBUTI: IL MODELLO 730

CORSO PAGHE E CONTRIBUTI: IL MODELLO 730 CORSO PAGHE E CONTRIBUTI: IL MODELLO 730 ORE TOTALI: 30 Turni al mattino o pomeriggio per 4 ore al giorno OBIETTIVO: il corso ha come obiettivo quello di fornire le conoscenze e le competenze professionali

Dettagli

OGGETTO: Bonus Irpef. Le novità

OGGETTO: Bonus Irpef. Le novità OGGETTO: Bonus Irpef. Le novità Premessa Il bonus Irpef, contenuto nell art. 1 del D.L. n. 66/2014 (entrato in vigore il 24 aprile 2014), vale esclusivamente per il 2014, anche se il Governo ha fatto sapere

Dettagli

LA TASSAZIONE DI DIVIDENDI E CAPITAL GAIN DALL 1.7.2014

LA TASSAZIONE DI DIVIDENDI E CAPITAL GAIN DALL 1.7.2014 Ai gentili clienti Loro sedi Circolare n. 27 del 4 settembre 2014 LA TASSAZIONE DI DIVIDENDI E CAPITAL GAIN DALL 1.7.2014 ART. 3 e 4 D.L. N. 66/2014 Circolare Agenzia Entrate 27.6.2014, n. 19/E In breve:

Dettagli

(D.L. 13.08.2011 n. 138) Nuova tassazione delle rendite finanziarie - Imprese di assicurazione. D.L. 13.08.2011 n. 138

(D.L. 13.08.2011 n. 138) Nuova tassazione delle rendite finanziarie - Imprese di assicurazione. D.L. 13.08.2011 n. 138 (D.L. 13.08.2011 n. 138) Nuova tassazione delle rendite finanziarie - di assicurazione D.L. 13.08.2011 n. 138 Nuova aliquota di tassazione Ambito oggettivo e soggettivo Decorrenza e Proventi dei Titoli

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 22 22.04.2015 Redditi di lavoro dipendente e assimilati La novità del Bonus Irpef Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Nel quadro

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA CU 2015

CERTIFICAZIONE UNICA CU 2015 CERTIFICAZIONE UNICA CU 2015 Da quest anno, vi sono due importanti innovazioni in merito alle certificazioni che i sostituti d imposta devono rilasciare ai percipienti, per attestare i redditi loro corrisposti

Dettagli

7 Informazioni riguardanti gli strumenti finanziari oggetto dell Offerta Globale

7 Informazioni riguardanti gli strumenti finanziari oggetto dell Offerta Globale 7 Informazioni riguardanti gli strumenti finanziari oggetto dell Offerta Globale 7.1 Descrizione delle Azioni I titoli oggetto dell Offerta Globale sono n. 1.750.000 azioni ordinarie ASM, da nominali Euro

Dettagli

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale OGGETTO: Aumento tassazione rendite finanziarie Premessa Gli articoli 3 e 4 del Decreto Legge 24 aprile 2014, n. 66 convertito, con modificazioni, dalla Legge 23 giugno 2014, n. 89 intervengono sul livello

Dettagli

Codici tributo per i quali è richiesta l indicazione del mese di riferimento nei modelli F24

Codici tributo per i quali è richiesta l indicazione del mese di riferimento nei modelli F24 Dr. Anton Pichler Dr. Wter Steinmair Dr. Helmuth Knoll Interconsult GmbH Srl Sparkassenstraße 18 Via Cassa di Risparmio I-39100 Bozen Bolzano T 0471.306.411 F 0471.976.462 E info@interconsult.bz.it I www.interconsult.bz.it

Dettagli

RISOLUZIONE N. 16/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 16/E QUESITO RISOLUZIONE N. 16/E Direzione Centrale Normativa Roma, 16 febbraio 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Individuazione del soggetto tenuto all applicazione delle ritenute ed imposte sostitutive sui redditi

Dettagli

Costo del lavoro. La contribuzione da lavoro autonomo aconfronto Andrea Costa - Dottore commercialista e Revisore legale in Roma.

Costo del lavoro. La contribuzione da lavoro autonomo aconfronto Andrea Costa - Dottore commercialista e Revisore legale in Roma. Costo del lavoro Esempi di calcolo La contribuzione da lavoro autonomo aconfronto Andrea Costa - Dottore commercialista e Revisore legale in Roma Ai sensi dell art. 2222 c.c. è lavoratore autonomo colui

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Premessa... TASSAZIONE DEI REDDITI PARTE PRIMA

INDICE SOMMARIO. Premessa... TASSAZIONE DEI REDDITI PARTE PRIMA INDICE SOMMARIO Premessa... XVII PARTE PRIMA TASSAZIONE DEI REDDITI CAPITOLO 1 I REDDITI DELLE PERSONE FISICHE 1. Introduzione... 3 2. I soggetti passivi residenti in Italia: nozione di residenza delle

Dettagli

SCADENZE FEBBRAIO 2015

SCADENZE FEBBRAIO 2015 SCADENZE FEBBRAIO 2015 MARTEDì 10 FEBBRAIO IMU TERRENI Scade il termine per il versamento dell IMU sui terreni; l imposta è calcolata in base alle aliquote standard (7,6 per mille) tranne quando i Comuni

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Prot.2013/151663 Modalità di attuazione delle disposizioni relative al monitoraggio fiscale contenute nell articolo 4 del decreto legge 28 giugno 1990, n. 167, convertito, con modificazioni, dalla legge

Dettagli

Articolo 1 Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati

Articolo 1 Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Dipartimento Democrazia Economica, Economia Sociale, Fisco, Previdenza e Riforme Istituzionali Decreto legge 24 aprile 2014, n 66 - Misure urgenti per la competitività

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2016

CERTIFICAZIONE UNICA2016 CERTIFICAZIONE UNICA2016 TIPO I COMUNICAZIONE ATI RELATIVI AL SOSTITUTO Annullamento Sostituzione Cognome o enominazione Nome Telefono o fax prefisso numero Indirizzo di posta elettronica ATI RELATIVI

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

Il modello 770 semplificato e ordinario

Il modello 770 semplificato e ordinario Il modello 770 semplificato e ordinario Relatrice: Dott.ssa Laura Demaria Modello 770 è il modello principe per il sostituto d imposta Tramite esso il sostituto d imposta trasmette all agenzia delle entrate

Dettagli

AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa relativa al fondo pensione aperto a contribuzione definita

Dettagli

Istruzioni per la compilazione Modello 770

Istruzioni per la compilazione Modello 770 ISTR. 770 (44-72) 27-12-1999 14:14 Pagina 44 (Nero/Process Black pellicola) Istruzioni per la compilazione Modello 770 Il quadro SD va compilato riportando i dati relativi alle operazioni di conguaglio

Dettagli

TITOLI e PARTECIPAZIONI

TITOLI e PARTECIPAZIONI TITOLI e PARTECIPAZIONI Regole civilistiche VALUTAZIONE TITOLI DELL ATTIVO CIRCOLANTE Costo < valore di mercato Costo > valore di mercato Mantenimento del costo Valore: quotazione al 31/12 media di dicembre

Dettagli

Certificazione Unica

Certificazione Unica Nota Salvatempo Contabilità 13.0 15 GENNAIO 2014 Certificazione Unica Premessa normativa Il decreto legislativo n. 175/2014 pubblicato in G.U. il 29 novembre 2014, recante disposizioni in materia di semplificazioni

Dettagli

SCADENZARIO GENNAIO 2010. 15 gennaio 2010

SCADENZARIO GENNAIO 2010. 15 gennaio 2010 SCADENZARIO GENNAIO 2010 15 gennaio 2010 IMPOSTA SOSTITUTIVA SU PLUSVALENZE - EREDI Versamento, da parte degli eredi delle persone decedute successivamente al 16 febbraio 2009 che presentano Unico 2009

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

Sfruttamento dei diritti di proprietà intellettuale

Sfruttamento dei diritti di proprietà intellettuale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 319 22.11.2013 Ritenute su royalties corrisposte a non residenti Sfruttamento dei diritti di proprietà intellettuale Categoria: Imposte dirette

Dettagli

STRUMENTI DI LAVORO CHECK LIST PER

STRUMENTI DI LAVORO CHECK LIST PER STRUMENTI DI LAVORO CHECK LIST PER COMPILAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 CHECK LIST PER COMPILAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 Contribuente Codice fiscale Partita IVA Presentazione della CU

Dettagli

La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi

La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale È stato approvato con provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2014 Prot.5131-2014

Dettagli

NOVITÀ NEL MODELLO 770/2009 SEMPLIFICATO

NOVITÀ NEL MODELLO 770/2009 SEMPLIFICATO NOVITÀ NEL MODELLO 770/2009 SEMPLIFICATO SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTE B - DATI FISCALI SOMME EROGATI PER STRAORDINA- RI E PREMI PRODUTTIVITÀ PARTE D - ASSISTENZA 2008 ALTRI PROSPETTI Provv. Ag. Entrate

Dettagli

Redditi di capitale. Capitolo 7 7.1 NOZIONE DI SOCIETÀ 7.2 LA TASSAZIONE DEI RISPARMI DELLE FAMIGLIE 7.3 ALTRI REDDITI DI CAPITALE

Redditi di capitale. Capitolo 7 7.1 NOZIONE DI SOCIETÀ 7.2 LA TASSAZIONE DEI RISPARMI DELLE FAMIGLIE 7.3 ALTRI REDDITI DI CAPITALE Redditi di capitale Capitolo 7 7.1 NOZIONE DI SOCIETÀ 7.2 LA TASSAZIONE DEI RISPARMI DELLE FAMIGLIE 7.3 ALTRI REDDITI DI CAPITALE 7.4 IL POSSESSO DI PARTECIPAZIONI DI SOCIETÀ 7.5 LA TASSAZIONE DEI DIVIDENDI

Dettagli

GENNAIO INFORMATIVA N. 329 29 DICEMBRE 2014

GENNAIO INFORMATIVA N. 329 29 DICEMBRE 2014 INFORMAT N. 329 29 DICEMBRE 2014 Si riportano di seguito le principali scadenze del PRIMO TRIMESTRE 2015. A seguito dell entrata in vigore delle semplificazioni contenute nel D.Lgs. n. 175/2014 alcuni

Dettagli

Torino, 10/09/2015 SCADENZARIO TRIBUTARIO: SETTEMBRE 2015. Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di settembre 2015.

Torino, 10/09/2015 SCADENZARIO TRIBUTARIO: SETTEMBRE 2015. Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di settembre 2015. Torino, 10/09/2015 SCADENZARIO TRIBUTARIO: SETTEMBRE 2015 Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di settembre 2015. 15 Martedì IVA Fatturazione differita: scade il termine per l emissione

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003)

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003) SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. d.lgs. n. 9/00) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati raccolti e quali sono i diritti riconosciuti

Dettagli

VERSAMENTI CON F24: LA RIFORMA DEI CODICI TRIBUTO

VERSAMENTI CON F24: LA RIFORMA DEI CODICI TRIBUTO VERSAMENTI CON F24: LA RIFORMA DEI CODICI TRIBUTO In un ottica di razionizzazione e semplificazione degli adempimenti a carico dei contribuenti, l Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 28 febbraio

Dettagli

Diritto tributario italiano Il trattamento fiscale dei soci residenti in Italia dopo il trasferimento di sede della società

Diritto tributario italiano Il trattamento fiscale dei soci residenti in Italia dopo il trasferimento di sede della società Diritto tributario italiano Il trattamento fiscale dei soci residenti in Italia dopo il trasferimento di sede della società 7 Siegfried Mayr Dottore Commercialista in Milano Docente alla Scuola Superiore

Dettagli

Scadenze dal 16 al 30 novembre 2009

Scadenze dal 16 al 30 novembre 2009 Scadenze dal 16 al 30 novembre 2009 16 novembre 2009 RITENUTE SU REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE alla fonte sui redditi di lavoro dipendente ed assimilati corrisposti nel mese precedente, da effettuare con

Dettagli

ovvero dalla distribuzione di riserve di capitale. Si intendono per riserve di capitale le riserve e i fondi costituiti con: azioni o quote;

ovvero dalla distribuzione di riserve di capitale. Si intendono per riserve di capitale le riserve e i fondi costituiti con: azioni o quote; Tassazione dei dividendi La riforma del diritto societario ha introdotto importanti modifiche al regime di tassazione dei dividendi distribuiti a partire dal 1º gennaio 2004. Con la riforma viene modificato

Dettagli