Ionici (Ion Beam. Laboratorio Fasci c/o Istituto IMM

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ionici (Ion Beam. Laboratorio Fasci c/o Istituto IMM"

Transcript

1 Laboratorio Fasci c/o Istituto IMM Ionici (Ion Beam Laboratory) Responsabile della visita De Nicola Pietro Acceleratore ionico Tandetron 1.7 MV per impiantazione ionica e analisi con fasci ionici. Viene utilizzato per la modifica e la caratterizzazione delle proprietà chimiche e fisiche superficiali dei materiali. Durante la visita verrà descritta anche l adiacente Area Tecnologica con Clean Room in Classe 100 dove vengono realizzati tra l altro Microsistemi MEMS e MOEMS. 1.7 MV Tandetron ion accelerator for ion implantation and ion beam analysis. It is used for the modification and characterization of chemical and physical surface properties of materials. During the visit the Technological department, equipped with a class 100 Clean room where MEMS and MOEMS Microsystems are fabricated, will be described. Numero massimo di persone 25

2 Nanochemistry Lab c/o Istituto ISOF Responsabile della visita Emanuele Treossi Visita del laboratorio di nanochimica, dove si studiano varie tecniche di produzione di materiali per fotovoltaico, microelettronica e nanotecnologia utilizzando molecole organiche auto-assemblanti. I materiali vengono poi analizzati tramite tecniche di microscopia a forza atomica, che permettono di visualizzarne la struttura con una risoluzione di un miliardesimo di metro (nm). Argomenti della visita: + Caratterizzazione elettronica e morfologica di film organici mediante microscopia a sonda (AFM - Kelvin Probe Force Microscopy). + Produzione e caratterizzazione di materiali a base grafene. + Self-assembly di molecole organiche su superfici. Visit the nanochemistry lab, where materials for photovoltaics, microelectronics and nanotechnology are made using selfassembling molecules. The materials are then characterized using scanning probe techniques (atomic force microscopy), which allow to visualize the material structure with a resolution of one billionth of a meter (nm). Numero massimo di persone 10 Visit topics: + Morphological and Electrical Characterization of Organic Thin Films by Scanning Probe Microscopies. (AFM - Kelvin Probe Force Microscopy). + Production and processing of graphene based composite materials. + Self-assembly of organic molecules on surfaces.

3 Laboratorio Sintesi di c/o Istituto ISOF Materiali Innovativi Responsabile della visita Francesca Di Maria Visita del laboratorio di sintesi di nuovi materiali organici molecolari e polimerici per applicazioni in campo (opto)elettronico e biodiagnostico Argomenti della visita: - illustrazione delle procedure impiegate per la preparazione di nuovi composti molecolari e polimerici a partire da intermedi appropriati. - illustrazione delle tecnologie abilitanti (microonde e ultrasuoni) impiegate per l accelerazione dei tempi di reazione - dimostrazione di alcune proprietà, in particolare delle emissioni di fluorescenza, di alcuni dei materiali preparati nel laboratorio. Visit of the laboratory for the synthesis of organic molecular and polymeric materials for application in (opto)electronics and biodiagnostics Visit topics: - description of the procedures employed for the preparation of new molecules and polymers starting from appropriate building blocks - description of the enabling technologies (microwaves and ultrasound irradiation) employed to accelerate reaction times - demonstration of some of the properties, in particular the fluorescence emission, of the innovative materials prepared in the lab. Numero massimo di persone Turni di 3 persone

4 Responsabile della visita Numero massimo di persone 25 Laboratorio crescita dispositivi optoelettronici Giampiero Ruani c/o Istituto ISMN Michele Muccini Fabbricazione e caratterizzazione - in ambiente controllato (camere a guanti: < 1ppm O 2, <1ppm H 2 O) - di dispositivi optoelettronici a base organica: Celle fotovoltaiche (O-PV), Transistor a effetto di campo (O-FET), Transistor emettitori di luce (O-LED), Diodi emettitori di luce (O-LED) Fabrication and characterization of organic based opto-electronic devices: Organic Photovoltaic cells (O-PV), Organic Field Effect Transistors (O-FET), Organic Light Emitting Transistors (O- LET), Organic Light Emitting Diodes (O-LED),

5 Responsabile della visita Laboratorio c/o Istituto ISMN confocale Giampiero Ruani Michele Muccini Caratterizzazione con tecniche confocali di film sottili, multistrati e dispositivi. La strumentazione sviluppata presso il nostro Istituto consente di realizzare immagini tomografiche in fotoluminescenza, con risoluzioni spaziali dell'ordine dei 150 nm, con la possibilità di misurare puntualmente lo spettro di emissione e le sue dinamiche temporali (< 2 psec.). Confocal characterization of thin films, multilayers and devices. The instrumentation, developed in our Institute, allows to collect photoluminescence (PL) tomographic images (spatial resolution about 150 nm). At the same time it is possible to record locally the PL spectrum and the time resolved (< 2 psec.) evolution of the emission. Numero massimo di persone 10

6 Responsabile della visita Laboratorio Sensori e Semiconduttori Alessio Giberti c/o Dipartimento di Fisica Università di Ferrara Vincenzo Guidi Laboratorio caratterizzazioni elettriche di film di ossidi semiconduttori. Le proprietà chemioresistive dei materiali in oggetto, realizzati in clean room tramite tecniche chimiche in soluzione e depositati per serigrafia su un opportuno substrato, trovano applicazione nei sensori di gas. La strumentazione del laboratorio comprende sistemi di flussaggio gas, camere di prova, sistema di bonding, elettronica di misura e controllo, sia per caratterizzazioni in regime di corrente continua che alternata. Laboratory dedicated to electrical characterizations of films based on semiconductor oxides. The chemoresistive properties of these materials, synthesized in clean room with chemical techniques in solution and deposited with screen-printing technology onto suitable substrates, find their application in gas sensors. Laboratory instrumentation includes gas-flow systems, test chambers, bonding systems and electronics to control the sensors and perform the electrical measurements, both under continuous and alternated voltage conditions. Numero massimo di persone 6

ITALY-USA JOINT DOCTORATE PROGRAM IN MATERIALS FOR ENVIRONMENTAL AND ENERGY APPLICATIONS

ITALY-USA JOINT DOCTORATE PROGRAM IN MATERIALS FOR ENVIRONMENTAL AND ENERGY APPLICATIONS ITALY-USA JOINT DOCTORATE PROGRAM IN MATERIALS FOR ENVIRONMENTAL AND ENERGY APPLICATIONS Biomaterials Composite materials Superconducting materials Metals Optical/photonic materials Polymers Materials

Dettagli

Proposte di tesi 2015 Laurea magistralein Fisica

Proposte di tesi 2015 Laurea magistralein Fisica 1/20 Proposte di tesi 2015 Laurea magistralein Fisica Fisica della materia Dott.ssa Università degli Studi di Catania Consiglio Nazionale delle Ricerche IMM-CNR Uos Catania (Università) 2 www.dfa.unict.it/home/bruno

Dettagli

SCIENZA DEI MATERIALI STUDIO DI BAGNABILITA DELL OSSIDO DI GRAFENE

SCIENZA DEI MATERIALI STUDIO DI BAGNABILITA DELL OSSIDO DI GRAFENE UNIVERSITÀ DEGLISTUDIDIPADOVA Dipartimento di Scienze Chimiche Dipartimento di Fisica ed Astronomia Galileo Galilei Laurea specialistica in SCIENZA DEI MATERIALI STUDIO DI BAGNABILITA DELL OSSIDO DI GRAFENE

Dettagli

FE SEM LEO 1525 ZEISS. A. Di Michele

FE SEM LEO 1525 ZEISS. A. Di Michele Microscopio Elettronico a Scansione FE SEM LEO 1525 ZEISS A. Di Michele Materiali Nanostrutturati - Dipartimento di Fisica 20 Aprile 2012 Laboratorio LUNA Laboratorio Universitario NAnomateriali Acquistato

Dettagli

Fabbricazione e caratterizzazione di dispositivi elettronici e MEMS a base di grafene

Fabbricazione e caratterizzazione di dispositivi elettronici e MEMS a base di grafene IMM Bologna Fabbricazione e caratterizzazione di dispositivi elettronici e MEMS a base di grafene Rita Rizzoli,, G.P. Veronese*, F. Suriano* @ IMM-Bo: V. Morandi,, L. Ortolani*, A. Roncaglia,, S. Zampolli,

Dettagli

Solare Organico: una collaborazione scuola-università Tor Vergata e Polo Solare Organico

Solare Organico: una collaborazione scuola-università Tor Vergata e Polo Solare Organico Solare Organico: una collaborazione scuola-università Tor Vergata e Polo Solare Organico Percorso integrato 1 biennio scuola secondaria di secondo grado ITIS Giovanni XXIII Roma A cura di Marina Molinari

Dettagli

Curriculum Vitae et Studiorum Francesco Ruffino

Curriculum Vitae et Studiorum Francesco Ruffino Curriculum Vitae et Studiorum Francesco Ruffino 1. Informazioni Personali Nome Francesco Cognome Ruffino Residenza Via Montegrappa 43-96100 Siracusa, Italia Telefono 3471880281 E-mail francesco.ruffino@ct.infn.it

Dettagli

I CONCENTRATORI LUMINESCENTI

I CONCENTRATORI LUMINESCENTI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA DIPARTIMENTO DI SCIENZA DEI MATERIALI, U5 STRATEGIE MODERNE PER IMBOTTIGLIARE LA LUCE: I CONCENTRATORI LUMINESCENTI Alessandro Sanguineti* Photonics and Biophotonics

Dettagli

Roberto Rella IMM CNR - Lecce Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi Consiglio Nazionale delle Ricerche Ecotekne Campus Universitario del

Roberto Rella IMM CNR - Lecce Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi Consiglio Nazionale delle Ricerche Ecotekne Campus Universitario del Roberto Rella IMM CNR - Lecce Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi Consiglio Nazionale delle Ricerche Ecotekne Campus Universitario del Salento Via Monteroni Lecce Who are we? The research

Dettagli

I Nanomateriali. C.E. Bottani Dipartimento di Energia Politecnico di Milano

I Nanomateriali. C.E. Bottani Dipartimento di Energia Politecnico di Milano I Nanomateriali C.E. Bottani Dipartimento di Energia Politecnico di Milano La scala nanometrica 10 mm Mosca 1mm = 10-3 m 100 µm Capello 10 µm 1µm = 10-6 m Cromosoma 100 nm 10 nm Virus 1nm = 10-9 m 1 Å

Dettagli

Polimeri semiconduttori negli OLED

Polimeri semiconduttori negli OLED Polimeri semiconduttori negli OLED Nella figura viene mostrato uno schema di funzionamento di un Organic Light Emitting Diode (OLED). Il catodo e formato da un elettrodo di Alluminio (Magnesio o Calcio)

Dettagli

MATERIALI NANOSTRUTTURATI

MATERIALI NANOSTRUTTURATI MATERIALI NANOSTRUTTURATI Carlo Bottani - Politecnico di Milano Introduzione Il Laboratorio Materiali Micro- e Nanostrutturati del Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano svolge attività di sintesi

Dettagli

Tecniche biofisiche basate su nanopori

Tecniche biofisiche basate su nanopori Tecniche biofisiche basate su nanopori -Pori di dimensione nanometrica -Attraverso membrane lipidiche o inorganiche -Di natura proteica o scavati con tecnologie top-down Possono essere impiegati per -Studiare

Dettagli

A.Zecchina. Le nanotecnologie e le nanoscienze all Universit. Università di Torino

A.Zecchina. Le nanotecnologie e le nanoscienze all Universit. Università di Torino A.Zecchina Le nanotecnologie e le nanoscienze all Universit Università di Torino Alcuni cenni introduttivi su nanoscienze e nanotecnologie Lo sviluppo temporale della Scienza è contrassegnato da periodi

Dettagli

Le Aziende del Distretto Green & High Tech presentano i loro progetti. Valorizzare le sinergie della rete per creare valore aggiunto.

Le Aziende del Distretto Green & High Tech presentano i loro progetti. Valorizzare le sinergie della rete per creare valore aggiunto. Le Aziende del Distretto Green & High Tech presentano i loro progetti Valorizzare le sinergie della rete per creare valore aggiunto GEST Labs Tino Taddei Responsabile del Laboratorio 10-15 Aprile 2014

Dettagli

Materiali per l energia solare: la ricerca eni

Materiali per l energia solare: la ricerca eni Materiali per l energia solare: la ricerca eni Roberto Fusco Istituto eni Donegani 3 a Conferenza Nazionale su Chimica & Energia: Milano, 17/10/2012 Record di efficienza delle celle fotovoltaiche R&D eni

Dettagli

Appunti & trasparenze - Parte 10

Appunti & trasparenze - Parte 10 CdL Scienza dei Materiali - Fisica delle Nanotecnologie - a.a. 2004/5 Appunti & trasparenze - Parte 10 Versione 3, Dicembre 2004 Francesco Fuso, tel 0502214305, 0502214293 - fuso@df.unipi.it http://www.df.unipi.it/~fuso/dida

Dettagli

Docente Dott. Vito Michele PARADISO email: vito.paradiso@agr.uniba.it Tel. 080 544 3467

Docente Dott. Vito Michele PARADISO email: vito.paradiso@agr.uniba.it Tel. 080 544 3467 Corso di Laurea: Scienze e Tecnologie Alimentari Corso Integrato: Tecnologie alimentari e packaging (9 CFU) Modulo: Packaging (3 CFU: 2.5 CFU Lezioni + 0.5 CFU Esercitazioni) Docente Dott. Vito Michele

Dettagli

GESTLabs Laboratorio Materiali & Servizi per l Industria

GESTLabs Laboratorio Materiali & Servizi per l Industria GESTLabs Laboratorio Materiali & Servizi per l Industria Polo Tecnologico di Vimercate 29/03/2012 Tino Taddei - C.L.O GESTLabs 1 STORIA 25 anni e piu di esperienza acquisiti in vari ambiti aziendali quali

Dettagli

Sommario: con il presagio dell esaurirsi delle

Sommario: con il presagio dell esaurirsi delle Luigi Salamandra Università degli Studi di Roma Tor Vergata Damiano Musella Ministero dello Sviluppo Economico - Comunicazioni Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell Informazione

Dettagli

Le Nanotecnologie applicate ai materiali

Le Nanotecnologie applicate ai materiali Nanotecnologie: una piccola grande rivoluzione Padova Fiere, 5 marzo 2005 Le Nanotecnologie applicate ai materiali Massimo Guglielmi Università di Padova Dipartimento di Ingegneria Meccanica Settore Materiali

Dettagli

Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB

Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB La serie B-190 è il risultato di una perfetta fusione tra anni di esperienza nel settore microscopia e uno studio di design raffinato. Questa serie rappresenta

Dettagli

Misure di.. FORZA. P = F v

Misure di.. FORZA. P = F v Misure di.. FORZA In FISICA prodotto di una massa per una F = m a accelerazione In FISIOLOGIA capacità di vincere una resistenza o di opporsi ad essa attraverso una contrazione muscolare POTENZA P = F

Dettagli

Sviluppo di Innovazione tecnologica e biotecnologica

Sviluppo di Innovazione tecnologica e biotecnologica Sviluppo di Innovazione tecnologica e biotecnologica Ospitata presso l Incubatore dell Università degli Studi di Torino 2i3T - Società per la gestione dell Incubatore di Imprese e per il Trasferimento

Dettagli

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca La ricerca come strumento per lo sviluppo aziendale: sinergia tra università e industria

Dettagli

Spettroscopia Raman. Spettri Raman e polarizzabilità. Spettri Raman di risonanza. Microscopia Raman. SERS: Surface Enhanced Raman Spectroscopy

Spettroscopia Raman. Spettri Raman e polarizzabilità. Spettri Raman di risonanza. Microscopia Raman. SERS: Surface Enhanced Raman Spectroscopy Spettroscopia Raman Spettri Raman e polarizzabilità Spettri Raman di risonanza Microscopia Raman SERS: Surface Enhanced Raman Spectroscopy Transizioni coinvolte nei processi di scattering che considerano

Dettagli

Film sottili e nanostrutturati

Film sottili e nanostrutturati Università Ca Foscari Venezia Film sottili e nanostrutturati Giancarlo Battaglin Elti Cattaruzza Francesco Gonella Riccardo Polloni 1 WORKSHOP INTERDIPARTIMENTALE 25 Ottobre 2006 Coppa di Licurgo (IV secolo

Dettagli

Area di Ricerca di Bologna Saluto ai partecipanti del progetto Stencil

Area di Ricerca di Bologna Saluto ai partecipanti del progetto Stencil Area di Ricerca di Bologna Saluto ai partecipanti del progetto Stencil Settimana del ventennale dell Area all interno delle celebrazioni dei 90 anni del CNR C.N.R. Area della Ricerca di Bologna 14 NOVEMBRE

Dettagli

Nuove frontiere dei materiali fotovoltaici

Nuove frontiere dei materiali fotovoltaici Nuove frontiere dei materiali fotovoltaici Aldo Di Carlo - Centre for Hybrid and Organic Solar Energy Regione Lazio Università degli studi di Roma «Tor Vergata» e DYEPOWER, Roma Efficienza Celle Multigiunzioni

Dettagli

SCIENZE INTEGRATE FISICA

SCIENZE INTEGRATE FISICA CLASSE DISCIPLINA ORE SETTIMANALI TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO MODULO 1: Il moto e l energia I concetti di sistema di riferimento e le grandezze cinematiche. I diversi tipi di rappresentazione del

Dettagli

CNR ed impresa: dalla ricerca fondamentale alle applicazioni industriali Corrado Spinella corrado.spinella@imm.cnr.it Il Consiglio Nazionale delle Ricerche a Catania Settore disciplinare Struttura Acronimo

Dettagli

Confronto tra le probabilita di interazione tra neutroni termici e raggi X

Confronto tra le probabilita di interazione tra neutroni termici e raggi X Neutron Imaging Tecniche nucleari per analizzare strutture superficiali o interne di materiali hanno un impiego esteso. Tra le moderne tecniche una delle piu diffuse e quella basata sulla radiografia/radioscopia

Dettagli

L utilizzo della microscopia a sonda in ambito biomedico: dallo studio cellulare a quello tissutale.

L utilizzo della microscopia a sonda in ambito biomedico: dallo studio cellulare a quello tissutale. Università degli studi di Trieste L utilizzo della microscopia a sonda in ambito biomedico: dallo studio cellulare a quello tissutale. 5 marzo 2010 Michele Carraro e Cristina Zennaro Università degli Studi

Dettagli

Tecniche di nanofabbricazione

Tecniche di nanofabbricazione CorsodiFisicadeiMateriali A.A.2008 2009 Tecnichedinanofabbricazione VitoFasano Docente:R.Rinaldi TecnichediFabbricazione Differentiapprocci Top Down: Top Down usoditecnichequalioptical,x ray,uve e beam

Dettagli

Material Technology in ENEA. Marco Vittori Antisari Technical Unit «Material Technology» C.R. Casaccia Via Anguillarese Rome Italy

Material Technology in ENEA. Marco Vittori Antisari Technical Unit «Material Technology» C.R. Casaccia Via Anguillarese Rome Italy Material Technology in ENEA Marco Vittori Antisari Technical Unit «Material Technology» C.R. Casaccia Via Anguillarese 301 00123 Rome Italy ENEA is the Italian National Agency for New Technologies, Energy

Dettagli

Abstract: the recent development of broadband

Abstract: the recent development of broadband Stefano Penna, Andrea Reale Università degli studi di Roma Tor Vergata Damiano Musella Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell Informazione NOTE CIRCUITI FOTONICI INTEGRATI PER TELECOMUNICAZIONI

Dettagli

Appunti & trasparenze - Parte 1

Appunti & trasparenze - Parte 1 CdL Scienza dei Materiali - Fisica delle Nanotecnologie - a.a. 2004/05 Appunti & trasparenze - Parte 1 Versione 3, Ottobre 2004 Francesco Fuso, tel 0502214305, 0502214293 - fuso@df.unipi.it http://www.df.unipi.it/~fuso/dida

Dettagli

Le attività di ricerca dell Enel sul solare. Gioacchino Bellia Enel Ingegneria e Innovazione Area tecnica ricerca

Le attività di ricerca dell Enel sul solare. Gioacchino Bellia Enel Ingegneria e Innovazione Area tecnica ricerca Le attività di ricerca dell Enel sul solare Gioacchino Bellia Enel Ingegneria e Innovazione Area tecnica ricerca 1 Agenda Il contesto tecnologico Il ruolo specifico di ENEL Highlights tecnologiche Il ruolo

Dettagli

SILA Sistema Integrato di Laboratori per l Ambiente CENTRO MICROSCOPIA E MICROANALISI. Responsabile scientifico: Prof.ssa Rosanna De Rosa

SILA Sistema Integrato di Laboratori per l Ambiente CENTRO MICROSCOPIA E MICROANALISI. Responsabile scientifico: Prof.ssa Rosanna De Rosa CENTRO MICROSCOPIA E MICROANALISI Responsabile scientifico: Prof.ssa Rosanna De Rosa 0 Il Centro di Microscopia e Microanalisi (CM2) nasce con l intento di riunire in un unica struttura strumentazione

Dettagli

TECNOLOGIE FOTOVOLTAICHE MODERNE

TECNOLOGIE FOTOVOLTAICHE MODERNE TECNOLOGIE FOTOVOLTAICHE MODERNE Indice 1- Prefazione... 3 2- Introduzione al fotovoltaico 2.1- Storia del fotovoltaico 4 2.2- Principali applicazioni... 5 2.3- Prospettive future... 6 3- Nozioni Fondamentali

Dettagli

La ricerca eni sull energia solare

La ricerca eni sull energia solare La ricerca eni sull energia solare Roberto Fusco Istituto eni Donegani Novara 16 Workshop T.A.C.E.C.: Efficienza Energetica e Tecnologie Chimiche nelle Produzioni Elettriche e Energetiche Milano, 23/05/2013

Dettagli

CHIMICA DELLE SUPERFICI ED INTERFASI

CHIMICA DELLE SUPERFICI ED INTERFASI CHIMICA DELLE SUPERFICI ED INTERFASI DOTT. GIULIA FIORAVANTI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CHIMICA LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE CHIMICHE A.A. 2015-2016 CARATTERIZZAZIONE

Dettagli

Integrazione del fotovoltaico nelle aree urbane: highlights tecnologiche e prospettive di sviluppo

Integrazione del fotovoltaico nelle aree urbane: highlights tecnologiche e prospettive di sviluppo Integrazione del fotovoltaico nelle aree urbane: highlights tecnologiche e prospettive di sviluppo Gioacchino Bellia ENEL Ingegneria e Innovazione Research technical area Potenza installata nel mondo Source

Dettagli

Appunti & trasparenze - Parte 9

Appunti & trasparenze - Parte 9 CdL Scienza dei Materiali - Fisica delle Nanotecnologie - a.a. 2003/4 Appunti & trasparenze - Parte 9 Versione 2, Novembre 2003 Francesco Fuso, tel 0502214305, 0502214293 - fuso@df.unipi.it http://www.df.unipi.it/~fuso/dida

Dettagli

Appunti & trasparenze - Parte 7

Appunti & trasparenze - Parte 7 CdL Scienza dei Materiali - Fisica delle Nanotecnologie - a.a. 2003/4 Appunti & trasparenze - Parte 7 Versione 2, Novembre 2003 Francesco Fuso, tel 0502214305, 0502214293 - fuso@df.unipi.it http://www.df.unipi.it/~fuso/dida

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

Silicio: un esempio nelle nanotecnologie

Silicio: un esempio nelle nanotecnologie Silicio: un esempio nelle nanotecnologie M. Cannas Dipartimento di Fisica e Chimica, Università degli Studi di Palermo, Italy Laboratory of Advanced Materials Physics Web: www.unipa.it/lamp/ Il controllo

Dettagli

Materials for hydrogen storage: ab-initio Molecular Dynamics study in the ENEA-GRID environment

Materials for hydrogen storage: ab-initio Molecular Dynamics study in the ENEA-GRID environment Materials for hydrogen storage: ab-initio Molecular Dynamics study in the ENEA-GRID environment M. Celino and S. Giusepponi ENEA Italian Agency for New Technologies, Energy and Environment Physical Technologies

Dettagli

Pannello LEXAN BIPV. 20 Novembre 2013

Pannello LEXAN BIPV. 20 Novembre 2013 Pannello LEXAN BIPV 20 Novembre 2013 PANELLO LEXAN BIPV Il pannello LEXAN BIPV (Building Integrated Photovoltaic panel) è la combinazione di una lastra in policarbonato LEXAN con un pannello fotovoltaico

Dettagli

Introduction Pump & Probe Warm Dense Matter Coherent Diffraction Imaging Four Wave Mixing

Introduction Pump & Probe Warm Dense Matter Coherent Diffraction Imaging Four Wave Mixing Dinamica ultraveloce nei materiali e negli stati estremi della materia studiata con i FEL Introduction Pump & Probe Warm Dense Matter Coherent Diffraction Imaging Four Wave Mixing C. Masciovecchio Elettra-Sincrotrone

Dettagli

CORSO DI SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI T.P.S.E.E. A.S. 2014-2015 CLASSE V ELN MODULI

CORSO DI SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI T.P.S.E.E. A.S. 2014-2015 CLASSE V ELN MODULI MODULI 1) CIRCUITI INTEGRATI, LA FABBRICAZIONE DEI CIRCUITI INTEGRATI 1. Circuiti integrati; 2. La fabbricazione dei circuiti integrati monolitici; 3. La fabbricazione dei circuiti integrati ibridi; 2)

Dettagli

Applicazioni delle Nanostrutture a Base di Carbonio

Applicazioni delle Nanostrutture a Base di Carbonio Applicazioni delle Nanostrutture a Base di Carbonio Corso di Materiali Nanostrutturati a Base di Carbonio Silvio Bertoni Indice Applicazioni del grafene Introduzione Elettrodi trasparenti e conduttori

Dettagli

Un esempio di trasferimento tecnologico dall universit. università all industria regionale

Un esempio di trasferimento tecnologico dall universit. università all industria regionale Un esempio di trasferimento tecnologico dall universit università all industria regionale Vincenzo Guidi Università di Ferrara, Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra Vincenzo Guidi Ferrara 26 marzo

Dettagli

Trasduttori Polimerici. IPMC-Ionic Polymer Metal Composite. Ing. Elena Umana

Trasduttori Polimerici. IPMC-Ionic Polymer Metal Composite. Ing. Elena Umana Trasduttori Polimerici IPMC-Ionic Polymer Metal Composite IP 2 C -Ionic Polymer -Polymer Composite Ing. Elena Umana Cosa sono gli IPMC? La realizzazione di dispositivi di interesse in ambiti quale la robotica,

Dettagli

Pannello Lexan BIPV. 14 Gennaio 2013

Pannello Lexan BIPV. 14 Gennaio 2013 Pannello Lexan BIPV 14 Gennaio 2013 PANELLO LEXAN* BIPV Il pannello Lexan BIPV (Building Integrated Photovoltaic panel) è la combinazione di una lastra in policarbonato Lexan* con un pannello fotovoltaico

Dettagli

Quali conoscenze di base per comprendere l'innovazione?

Quali conoscenze di base per comprendere l'innovazione? Quali conoscenze di base per comprendere l'innovazione? 2006-2015: dieci anni di SPAIS 2015 Anno internazionale della luce e delle tecnologie basate sulla luce IX Edizione Il Sole. La nostra stella e/è

Dettagli

HOLCROFT POWER GENERATOR FOR QUENCHING FURNACE

HOLCROFT POWER GENERATOR FOR QUENCHING FURNACE OEM SALES AND HOLCROFT POWER GENERATOR FOR QUENCHING FURNACE FOR SALE Monfalcone, September 15 th 2015 Page 1 of 7 OEM SALES AND MAIN TECHNICAL DATA OF UNIVERSAL HOLCROFT POWER GENERATOR FOR ATMOSPHERE

Dettagli

INVENT S.r.l. Più di 60 ricercatori sono impiegati nelle start-up

INVENT S.r.l. Più di 60 ricercatori sono impiegati nelle start-up Gennaio 2015 INVENT S.r.l. Fondata nel 2002 come fondo di seed per investire in start-up innovative. Lo scopo è di valorizzare nuovi prodotti (prototipi/brevetti) mediante il trasferimento verso il mercato

Dettagli

Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS

Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS I sistemi mod. i-léd SOLAR permettono di alimentare un carico sia in bassa tensione 12-24V DC, sia a 230v AC, tramite alimentazione

Dettagli

Microscopia metodi, limiti, possibilità

Microscopia metodi, limiti, possibilità Microscopia metodi, limiti, possibilità Incrementando di un fattore 10 la potenza dell occhio umano tramite il suo telescopio, Galileo Galilei è riuscito a studiare la superficie della Luna e scoprire

Dettagli

Programma e docenze MASTER IN NANOBIOTECNOLOGIE

Programma e docenze MASTER IN NANOBIOTECNOLOGIE Programma e docenze MASTER IN NANOBIOTECNOLOGIE I. MODULO DI ALLINEAMENTO 17 20, 23, 24, 26, 27 Aprile 2007 Docenti: 1. Plinio Innocenzi (Università di Sassari, Nanoworld Institute) 2. Maura Monduzzi (Università

Dettagli

Nanostrutture auto-organizzate:

Nanostrutture auto-organizzate: Nanostrutture auto-organizzate: entropia, monostrati e macchine molecolari Valentina De Renzi 8 novembre 2011 Perche nano? perche le proprieta della materia a questa scala sono speciali e interessanti

Dettagli

Cella solare di Grätzel

Cella solare di Grätzel Cella solare di Grätzel Principi Fisici, funzionamento, preparazione Prof. Daniela Cavalcoli, Dipartimento di Fisica e Astronomia Cella solare di Grätzel componenti e letteratura Prof. Daniela Cavalcoli,

Dettagli

tramite elettrodeposizione per uso fotovoltaico

tramite elettrodeposizione per uso fotovoltaico Caratterizzazione di una giunzione CCCC 22 OO/Cu prodotta tramite elettrodeposizione per uso fotovoltaico Relazione finale del corso Laboratorio di Scienza e Tecnologia dei Materiali Studenti: Castelli

Dettagli

Modificazioni superficiali per le leghe metalliche Emanuele Galvanetto Università di Firenze

Modificazioni superficiali per le leghe metalliche Emanuele Galvanetto Università di Firenze Nanotecnologie e materiali funzionali come strumenti di innovazione Modificazioni superficiali per le leghe metalliche Emanuele Galvanetto Università di Firenze Applicazione specifica Proprietà funzionale

Dettagli

Polo di ricerca nel settore fotovoltaico (start: 10/2/2011)

Polo di ricerca nel settore fotovoltaico (start: 10/2/2011) 2011-2013 Polo di ricerca nel settore fotovoltaico (start: 10/2/2011) WP5 costituire un laboratorio chimico per la sintesi di molecole e nanosistemi funzionali e sviluppo di materiali innovativi per la

Dettagli

Preparazione di un dispositivo O-LED

Preparazione di un dispositivo O-LED Preparazione di un dispositivo O-LED Cenni introduttivi e storia O-LED è l acronimo di Organic-Light Emitting Diode (Diodo Organico ad Emissione di Luce). La tecnologia O-LED si è diffusa rapidamente perché

Dettagli

PROGETTO DI RICERCA: PREPARAZIONE DI FILM A BASE DI SILICI MESOPOROSE IBRIDE FUNZIONALI CON PROPRIETA FOTOLUMINESCENTI

PROGETTO DI RICERCA: PREPARAZIONE DI FILM A BASE DI SILICI MESOPOROSE IBRIDE FUNZIONALI CON PROPRIETA FOTOLUMINESCENTI PRGETT DI RICERCA: PREPARAZINE DI FILM A BASE DI SILICI MESPRSE IBRIDE FUNZINALI CN PRPRIETA FTLUMINESCENTI Gli LED (rganic Light Emitting Diodes) sono dispositivi elettroottici basati su composti organici

Dettagli

gli stati inusuali della materia: il PLASMA e i COLLOIDI Pietro Favia, Gerardo Palazzo

gli stati inusuali della materia: il PLASMA e i COLLOIDI Pietro Favia, Gerardo Palazzo gli stati inusuali della materia: il PLASMA e i COLLOIDI Pietro Favia, Gerardo Palazzo Dipartimento di Chimica, Università di Bari Aldo Moro CAMPUS, via Orabona 4, 70126 Bari pietro.favia@uniba.it, gerardo.palazzo@uniba.it

Dettagli

Materiali ispirati alla Natura Chimica, Nanotecnologie e Materiali Innovativi

Materiali ispirati alla Natura Chimica, Nanotecnologie e Materiali Innovativi Materiali ispirati alla Natura Chimica, Nanotecnologie e Materiali Innovativi Enzo Menna www.chimica.unipd.it/enzo.menna Dipartimento di Scienze Chimiche, Università di Padova osservare, scoprire, inventare

Dettagli

ANALISI COMPUTERIZZATA DELLA POSTURA A LETTO E SEDUTA

ANALISI COMPUTERIZZATA DELLA POSTURA A LETTO E SEDUTA ANALISI COMPUTERIZZATA DELLA POSTURA A LETTO E SEDUTA (COMPUTER ANALYSIS POSTURE BED AND SITTING) FT. Costante Emaldi FT. Rita Raccagni Will you care for me in my old age? SISTEMA a rilevazione di pressione

Dettagli

Nanotecnologie per il fotovoltaico organico

Nanotecnologie per il fotovoltaico organico 4 convegno tematico "Energia solare" 23 settembre 2011 Camera di Commercio - Trieste Nanotecnologie per il fotovoltaico organico Enrico Sovernigo, Simone Dal Zilio, Alessandro Pozzato, Massimo Tormen Sommario:

Dettagli

Metodi di prova per la determinazione della reazione al fuoco: evoluzione del quadro europeo. Silvio Messa

Metodi di prova per la determinazione della reazione al fuoco: evoluzione del quadro europeo. Silvio Messa Metodi di prova per la determinazione della reazione al fuoco: evoluzione del quadro europeo Silvio Messa 21 Marzo 2013 1 a Conferenza Nazionale POLIURETANO ESPANSO RIGIDO Isolamento Termico e Risparmio

Dettagli

Studio di sistemi nanoparticellari con Proprietà funzionali

Studio di sistemi nanoparticellari con Proprietà funzionali Studio di sistemi nanoparticellari con Proprietà funzionali Il Gruppo di Ricerca Borsisti Dr Stefania Bucella Dr Michela Mattiazzi Dr Luca Zamengo Prof Alvise Benedetti Dr Patrizia Canton Prof Stefano

Dettagli

xperta s.r.l. Via Mameli, 4 06124 Perugia info@xperta.it www.xperta.it tel +39 075 5058352 fax +39 075 5058352 P. IVA: 02955390543 società uninominale

xperta s.r.l. Via Mameli, 4 06124 Perugia info@xperta.it www.xperta.it tel +39 075 5058352 fax +39 075 5058352 P. IVA: 02955390543 società uninominale DinoLite e DigiScope Il controllo documentale Economico Sicuro Veloce Efficace xperta s.r.l. società uninominale Via Mameli, 4 06124 Perugia info@xperta.it www.xperta.it tel +39 075 5058352 fax +39 075

Dettagli

Caratterizzazione superficiale

Caratterizzazione superficiale www.tescan.com TESCAN Digital microscopy imaging Tescan è una nuova societá produttrice di microscopi elettronici a scansione (SEM) caratterizzati oltre che da un alto livello di prestazioni, da un impareggiabile

Dettagli

Chimica fisica dei materiali. Sergio Brutti

Chimica fisica dei materiali. Sergio Brutti Chimica fisica dei materiali Sergio Brutti Prerequisiti necessari 1. Elettrochimica di base (concetto di reazione Redox, definizione di cella galvanica e sistemi redox in soluzione, potenziali redox e

Dettagli

Settore Materiali. Rassegna e Posizionamento delle attività ENEA. Roma, 20 marzo 2006

Settore Materiali. Rassegna e Posizionamento delle attività ENEA. Roma, 20 marzo 2006 Settore Materiali Rassegna e Posizionamento delle attività ENEA Roma, 20 marzo 2006 Sommario I laboratori I consorzi Quadro di riferimento Progetti Conclusioni Laboratorio Analisi microstrutturale e microanalitica

Dettagli

FABIO LENZA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

FABIO LENZA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE FABIO LENZA INFORMAZIONI PERSONALI Nome FABIO LENZA Indirizzo 21, VIA PAOLO ORSI 93012 GELA (CL) Telefono +39 0933 93 84 63 tel. Cellulare +39 347 49 26 791 Fax

Dettagli

norme BS 88 BS 88 standards fusibili e portafusibili norme bs 88 FuSeS and FuSeHolDeRS

norme BS 88 BS 88 standards fusibili e portafusibili norme bs 88 FuSeS and FuSeHolDeRS fusibili e portafusibili norme bs 88 FuSeS and FuSeHolDeRS BS 88 StanDaRDS norme BS 88 BS 88 standards Fusibili BS 88 extrarapidi - Tensione nominale 240V 158 High speed BS 88 fuses - Rated voltage 240V

Dettagli

Universita degli Studi di Pavia Corso di Studio: ELECTRONIC ENGINEERING

Universita degli Studi di Pavia Corso di Studio: ELECTRONIC ENGINEERING Universita degli Studi di Pavia Corso di Studio: ELECTRONIC ENGINEERING - 06416 Classe LM-29 Ingegneria elettronica Ordinamento 2013/2014 - Regolamento anno 2015/2016 Piano di Studi anno accademico 2016/2017

Dettagli

APPUNTI DI OPTOELETTRONICA ad uso degli studenti

APPUNTI DI OPTOELETTRONICA ad uso degli studenti APPUNTI DI OPTOELETTRONICA ad uso degli studenti Guide ottiche integrate Massimo Brenci IROE-CNR Firenze Esempio di guida ottica integrata Propagazione della luce in una guida ottica integrata (vista in

Dettagli

PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA

PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA Celle solari: dai mirtilli agli spaghetti CONVERSIONE FOTOVOLTAICA: L ENERGIA DEL FUTURO v Energia inesauribile e rinnovabile v Non

Dettagli

due mondi sempre più vicini TECHNOLOGY

due mondi sempre più vicini TECHNOLOGY due mondi sempre più vicini Il mondo del fotovoltaico è stato fino ad oggi dominato dal silicio. Tuttavia, una grossa potenzialità di riduzione dei costi del FV risiede in quella che viene definita la

Dettagli

Na N n a o n p o a p r a t r i t c i e c l e l l e l e d ' d o ' r o o r

Na N n a o n p o a p r a t r i t c i e c l e l l e l e d ' d o ' r o o r Nanoparticelle d'oro Un sentito ringraziamento all Ing. Franco Bonollo e al Dott. Alberto Fabrizi dell Università degli studi di Padova, sede di Vicenza. Introduzione Secondo la Royal Society & The Royal

Dettagli

Descrizione. Analizzatore dei gas di combustione testo 320, comprensivo di sensori O2 e CO con sensore per temperatura, e certificato di taratura.

Descrizione. Analizzatore dei gas di combustione testo 320, comprensivo di sensori O2 e CO con sensore per temperatura, e certificato di taratura. Descrizione L'analizzatore dei gas di combustione testo 320 è lo strumento ideale per tutti coloro che installano, collaudano ed effettuano la manutenzione degli impianti di riscaldamento: Con la sua struttura

Dettagli

Materiali funzionali Introduzione: materiali funzionali ed intelligenti (Smart and Functional Materials)

Materiali funzionali Introduzione: materiali funzionali ed intelligenti (Smart and Functional Materials) Materiali funzionali Introduzione: materiali funzionali ed intelligenti (Smart and Functional Materials) L. Lutterotti Materiali funzionali anno 20062007 L ingegneria dal passato al presente L ingegneria

Dettagli

Your home comfort has a new shape. Find out how it works

Your home comfort has a new shape. Find out how it works Your home comfort has a new shape Find out how it works CUBODOMO allows you to manage and monitor your entire home s temperature, from WHEREVER YOU ARE CUBODOMO ti consente di gestire e monitorare la temperatura

Dettagli

THE DIGITAL MANUFACTURING REVOLUTION Capitolato short. una ricerca di UNIVERSITÀ DI BRESCIA CENTRO DI RICERCA SCSM

THE DIGITAL MANUFACTURING REVOLUTION Capitolato short. una ricerca di UNIVERSITÀ DI BRESCIA CENTRO DI RICERCA SCSM THE DIGITAL MANUFACTURING REVOLUTION Capitolato short una ricerca di UNIVERSITÀ DI BRESCIA CENTRO DI RICERCA SCSM LA TERZA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE Siamo nel pieno di una nuova rivoluzione industriale,

Dettagli

Realizzazione di una rete per il monitoraggio e la gestione ottimizzata dei consumi dei laboratori del NEST (Scuola Normale Superiore di Pisa)

Realizzazione di una rete per il monitoraggio e la gestione ottimizzata dei consumi dei laboratori del NEST (Scuola Normale Superiore di Pisa) Realizzazione di una rete per il monitoraggio e la gestione ottimizzata dei consumi dei laboratori del NEST (Scuola Normale Superiore di Pisa) Gioacchino Bellia ENEL Ingegneria e Innovazione Research technical

Dettagli

Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi

Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi Via Positano 21, 70014 Conversano (BA) Tel.080 2141618 Fax 080 4952302 WWW.ENERGENIA.NET www.energenia.net 1 EDUCARSI

Dettagli

Sintesi di Nanotubi di Carbonio

Sintesi di Nanotubi di Carbonio Sintesi di Nanotubi di Carbonio Arc Discharge Laser Ablation Chemical Vapor Deposition (CVD) Arc Discharge Arc Discharge Single wall ottenibili mediante catalizzatori Pochi difetti; nel caso dei multi-wall

Dettagli

Analisi del degrado di materiali e di celle fotovoltaiche organiche indotto da stress termico

Analisi del degrado di materiali e di celle fotovoltaiche organiche indotto da stress termico Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi del degrado di materiali e di celle fotovoltaiche organiche indotto da

Dettagli

Thin diamond film development. M. Nicola Mazziotta INFN-Bari

Thin diamond film development. M. Nicola Mazziotta INFN-Bari Thin diamond film development M. Nicola Mazziotta INFN-Bari PS 136 Regione Puglia Sviluppo di un rivelatore a film di diamante per radiazione ultravioletta Deposizione dei film di diamante poli-/nano-cristallino

Dettagli

V.le della Cooperazione 38-40 - 45100 Borsea (Ro) Tel.+ 39 0425 474533 Fax+39 0425 474918 info@elettrofor.it www.elettrofor.it

V.le della Cooperazione 38-40 - 45100 Borsea (Ro) Tel.+ 39 0425 474533 Fax+39 0425 474918 info@elettrofor.it www.elettrofor.it Descrizione Per l'installazione e la manutenzione rapida e affidabile degli impianti di riscaldamento, è fondamentale avere il giusto analizzatore di combustione. Uno strumento di misura estremamente preciso

Dettagli

Attuatore a relè Manuale di istruzioni

Attuatore a relè Manuale di istruzioni Attuatore a relè Manuale di istruzioni www.ecodhome.com 1 Sommario 3 Introduzione 4 Descrizione e specifiche prodotto 5 Installazione 6 Funzionamento 6 Garanzia 2 Introduzione SmartDHOME vi ringrazia per

Dettagli

Sensori termici. Caratterizzazione dei sensori termici: principio di funzionamento e grandezza misurata

Sensori termici. Caratterizzazione dei sensori termici: principio di funzionamento e grandezza misurata Sensori termici Caratterizzazione dei sensori termici: principio di funzionamento e grandezza misurata 1. Il trasferimento di calore 2. Equivalenti elettrici dei parametri termici 3. La misura di temperatura

Dettagli

Progetti Strategici. REV. 6 12 dicembre MICRONET. TEAM Consorzio Mist-ER / CNR-IMM CIRI ICT / UNIBO SOFTECH-ICT / UNIMORE REDOX SRL ASTER

Progetti Strategici. REV. 6 12 dicembre MICRONET. TEAM Consorzio Mist-ER / CNR-IMM CIRI ICT / UNIBO SOFTECH-ICT / UNIMORE REDOX SRL ASTER REV. 6 12 dicembre MICRONET TEAM Consorzio Mist-ER / CNR-IMM CIRI ICT / UNIBO SOFTECH-ICT / UNIMORE REDOX SRL ASTER ORIGINE DEL PROGETTO L origine del progetto: 3 spunti di partenza Progetti Strategici

Dettagli

Sviluppo di biosensori per la determinazione delle micotossine

Sviluppo di biosensori per la determinazione delle micotossine Sviluppo di biosensori per la determinazione delle micotossine Sviluppo di un biosensore a tecnologia QCM (Quartz Crystal Microbalance) Lucia Mosiello, Katia Spinella, Fabio Vitali Unita Tecnica Sviluppo

Dettagli

materia: qualche applicazione

materia: qualche applicazione Proprietà quantistiche della Marco Anni Dipartimento di Ingegneria dell Innovazione Università del Salento, Lecce materia: qualche applicazione Proprietà ondulatorie della materia: microscopia elettronica

Dettagli