PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI BUSINESS INTEGRATION, TECHNICAL PROJECT MANAGEMENT E CONSULENZA DI SERVIZI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI BUSINESS INTEGRATION, TECHNICAL PROJECT MANAGEMENT E CONSULENZA DI SERVIZI"

Transcript

1 PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI BUSINESS INTEGRATION, TECHNICAL PROJECT MANAGEMENT E CONSULENZA DI SERVIZI CHIARIMENTI AL 27/06/ Domanda Art.. 11 Polizza assicurativa del Disciplinare di Gara. Si chiede di conoscere se, in luogo della stipulazione di una polizza assicurativa a copertura di tutti i rischi connessi alle attività contrattuali, sia possibile far pervenire un certificato di durata annuale attestante la vigenza della copertura assicurativa, corredata da una Dichiarazione della Ditta Aggiudicataria, con la quale la stessa si impegna al rinnovo della copertura stessa fino alla scadenza prevista nonché alla consegna del certificato relativo ai vari rinnovi. Si chiede altresì conferma che l ultimo paragrafo contenuto in detto paragrafo debba in realtà intendersi riferito alla cauzione definitiva di cui all art. 10. Non è possibile far pervenire certificazioni attestanti la vigenza della copertura assicurativa in luogo della stessa. La polizza assicurativa dovrà essere stipulata secondo quanti indicato nell art. 11 del disciplinare di gara. L ultimo paragrafo dell art. 11, si riferisce alla Polizza assicurativa. 2. Domanda Art. 14 Adempimenti per la stipula dell Accordo del Disciplinare. Si chiede di conoscere se, in luogo della stipulazione di una polizza assicurativa a copertura di tutti i rischi connessi alle attività contrattuali, sia possibile far pervenire un certificato di durata annuale attestante la vigenza della copertura assicurativa, corredata da una Dichiarazione della Ditta Aggiudicataria, con la quale la stessa si impegna al rinnovo della copertura stessa fino alla scadenza prevista nonché alla consegna del certificato relativo ai vari rinnovi fino alla scadenza prevista. Vedere risposta Domanda Si chiede se il team di lavoro sia composto dal numero minimo di CV da presentare oppure se nell ambito dei CV presentati verranno scelti i profili previsti dal lotto, inoltre, se tutte le risorse debbano essere fornite full time nell arco della fornitura oppure se il gruppo possa essere dimensionato in funzione del Work Package. Il team di lavoro per ciascun lotto sarà composto dalle risorse necessarie, scelte tra i CV minimi presenti nell Offerta Tecnica, in funzione di ciascun Work Package; tutte le risorse che compongono il team nell'arco della fornitura saranno impiegate in funzione dei Piani di Dettaglio di ciascun Work Package (cfr. Paragrafo 2.3.1, documentazione di Gara Gara Consulenza - All. 1 - Capitolato Tecnico_Lotti 1_2_3.pdf ). 4. Domanda Disciplinare di gara Paragrafo 5, modalità di presentazione dell offerta pag. 13. Le suddette relazioni devono essere sottoscritte dal Legale Rappresentante della Ditta Concorrente; in caso contrario, dovrà essere prodotta copia autentica dell Atto che attesti i poteri di firma di chi sottoscrive con allegata la fotocopia del documento di identità comprovante l identità del soggetto firmatario delle stesse. Si chiede di confermare che qualora il firmatario dell offerta tecnica sia il medesimo firmatario della documentazione amministrativa la cui procura è prodotta in Busta A, non sia necessario allegare nuovamente la procura in Busta B. Pagina 1 di 7

2 Tutta la documentazione di gara deve essere firmata dal legale rappresentante della ditta concorrente o dal soggetto munito dei necessari poteri di firma, la cui procura deve essere prodotta esclusivamente nella Busta A. 5. Domanda All.2 al Disciplinare di gara Punto 8 Fac-Simile dichiarazione DPR 445/2000. E richiesto di indicare eventuali situazioni di controllo e/o collegamento ai sensi dell art del c.c. nei confronti di altre imprese e che tali situazioni non influiscono sull autonomia dell offerta. Si chiede di confermare che debbano essere indicate tali situazioni di controllo solo se sussistenti nei confronti di altre società che partecipano alla medesima gara. Le situazioni di controllo e/o collegamento di cui all art del C.C, vanno dichiarate ai sensi dell art. 38, comma 1 m-quater del D. Lgs. n. 163/2006. A tal fine il concorrente dichiara ai sensi del DPR n. 445/2000, alternativamente: a) la dichiarazione di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile con alcun soggetto e di aver formulato l'offerta autonomamente; b) la dichiarazione di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile e di aver formulato l'offerta autonomamente; c) la dichiarazione di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile e di aver formulato l'offerta autonomamente. 6. Domanda In riferimento alla possibilità che viene data di concorrere a tutti e 3 i lotti, fermo restando che si può risultare aggiudicatario di uno solo, si chiede di specificare, nel caso di aggiudicazione di più lotti, in base a quale criterio verrà scelto il lotto per cui portare avanti l aggiudicazione. La valutazione delle offerte tecniche- economiche avviene step by step per singolo lotto. Pertanto dopo l apertura della Busta A unica per tutti i lotti cui si intende partecipare, si procederà all apertura e valutazione della Busta B per il Lotto 1, apertura e valutazione della Busta C per il lotto 1 e relativa aggiudicazione provvisoria. Così di seguito per tutti i lotti. 7. Domanda In riferimento alle condizioni di partecipazione in forma di RTI, si chiede conferma della possibilità per un concorrente di partecipare su un lotto in RTI con altre società e da solo su altri lotti. Ai sensi dell art. 37 Co. 7 del D.lgs. 163/06 E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti. 8. Domanda In riferimento alla pagina 5 del Disciplinare di gara ed in particolare ai requisiti di capacità tecnica viene richiesto essere in possesso della certificazione EN ISO 9001 in corso di validità per servizi di analisi e progettazione di sistemi informativi e sistemi di consulenza inerenti l oggetto dell appalto (allegare copia certificazione) si chiede se è considerato da voi idoneo il dominio di certificazione Consulenza direzionale e telematica, progettazione e realizzazione di soluzioni applicative e di infrastruttura ICT, gestione dei servizi ICT, formazione. I settori EA certificati sono i seguenti: 33 - Tecnologia dell informazione; 35 Servizi professionali d Impresa; 37 Istruzione. Sì, è considerato idoneo il dominio di certificazione: "Consulenza direzionale e telematica, progettazione e realizzazione di soluzioni applicative e di infrastruttura ICT, gestione di servizi ICT, formazione. 9. Domanda Pagina 2 di 7

3 In riferimento alla pagina 9 del Disciplinare di gara ed in particolare all offerta tecnica viene richiesto di allegare i CV delle risorse coinvolte, si richiede se i CV debbano essere nominali oppure possano essere anonimi. I CV possono anche non essere nominativi, ma è necessario che ci sia coincidenza delle esperienze professionali riportate negli stessi, come descritto nell All Domanda In riferimento al Disciplinare di gara ed in particolare all offerta tecnica, viene richiesto che la relazione abbia estensione massima di 30 pagine, si chiede se nella dimensione precedentemente indicata vadano inclusi anche i CV. Nelle 30 pagine della Relazione Tecnica sono da escludere quelle relative ai curricula. Sono richieste 4 pagine di curriculum per ciascun CV. 11. Domanda In riferimento al Disciplinare di gara ed in particolare all offerta tecnica, viene richiesto se, partecipando a più lotti, lo stesso CV, se adatto, può essere inserito in più lotti. Sì, lo stesso CV può essere inserito nell Offerta Tecnica di differenti lotti poiché i lotti sono tra loro esclusivi. 12. Domanda In riferimento al Disciplinare di gara ed in particolare all offerta tecnica, viene richiesto se esiste un font specifico di compilazione dell offerta. L offerta tecnica, contenente la relazione tecnica ed i CV, dovrà essere redatta esattamente secondo le indicazioni e modalità riportate nel Disciplinare di gara (Cfr. 5.II Busta B) e quanto ivi specificato in relazione ai CV Domanda In riferimento al Disciplinare di gara ed in particolare ai requisiti di capacità economica, viene richiesto se le stesse referenze, ove compatibili, possano essere presentate su lotti differenti. Si, ove compatibili con i singoli lotti. 14. Domanda Con riferimento al Fac-Simile della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà punto 3- si chiede conferma che sia sufficiente presentare la citata dichiarazione, sottoscritta dal legale rappresentante e che non sia necessario per i commi b) e c) dell art. 38, presentare anche le singole dichiarazioni di tutti gli amministratori muniti di potere di rappresentanza ed eventuali direttori tecnici. Per l insussistenza delle cause di esclusione di cui all art. 38 D.Lgs 163/2006 è sufficiente presentare la Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi del DPR n. 445/2000, secondo le modalità di cui al Disciplinare di Gara. 15. Domanda Disciplinare di gara, Rif. Pgg. 9, 10 e 12 Si chiede di chiarire se i CV del team di lavoro siano da includere nella relazione tecnica (che nel complesso deve essere lunga non più di 30 pagine) oppure si debbano porre in allegato. Nel secondo caso, si chiede di chiarire se esiste una lunghezza massima dell allegato. Pagina 3 di 7

4 Si chiede inoltre di chiarire se i CV devono obbligatoriamente essere compilati con carattere Times News Roman 11 oppure si può rispettare il formato del Template CV (Arial Narrow per la prima parte e Times News Roman 12 per la seconda). Nelle 30 pagine della Relazione Tecnica sono da escludere quelle relative ai curricula. Il numero di n. 4 pagine di curriculum per ciascun CV. I CV devono rispettare il formato del Template CV (Arial Narrow per la prima parte e Times New Roman 12 per la seconda). Il carattere Times New Roman 11 è da rispettare per la compilazione della Relazione Tecnica. 16. Domanda Disciplinare di gara, Rif. Pgg. 10, 11 e 13 Relativamente alle sezioni Proposta di contesto per i 3 lotti, si chiede di chiarire la descrizione del seguente contenuto Descrizione delle possibilità di riutilizzo e del valore aggiunto per i servizi del Lotto 1/2/3 derivante da esperienze di sviluppo e realizzazione di servizi innovativi. In particolare si chiede di confermare se si intende: (A) Richiedere la descrizione di esperienze progettuali della società proponente che hanno portato alla realizzazione di servizi innovativi per Clienti, a prescindere dai servizi ambito dello specifico lotto. (B) Richiedere la descrizione di esperienze progettuali della società proponente che hanno portato alla realizzazione di servizi innovativi per Clienti, specificatamente ai servizi ambito del lotto (ad esempio per il lotto 2 attività di Technical Project Management oppure altro da specificare). Con la Descrizione delle possibilità di riutilizzo e del valore aggiunto per i servizi del Lotto 1/2/3 derivante da esperienze di sviluppo e realizzazione di servizi innovativi, si richiede in particolare la descrizione di esperienze progettuali della società proponente che hanno portato alla realizzazione di servizi innovativi presso Clienti simili, in termini di Offerta e relativo allestimento, in ambito di azione di PostelPrint (cfr. Capitolo 1, documentazione di Gara Gara Consulenza - All. 1 - Capitolato Tecnico_Lotti 1_2_3.pdf ). Rimane opportuno che in tale esperienza progettuale la società proponente abbia svolto anche servizi oggetto del Lotto 1/2/ Domanda Disciplinare di gara, Rif. Pgg. 10, 11 e 13 Relativamente alle sezioni Proposta di contesto per i 3 lotti, si chiede di chiarire la descrizione del seguente contenuto Descrizione delle esperienze analoghe, inerenti i servizi del Lotto 1/2/3, come possibilità di riutilizzo e di valore aggiunto. In particolare si chiede di confermare se si intende richiedere la descrizione delle principali referenze progettuali in cui la società proponente ha effettuato attività analoghe a quelle dello specifico lotto. Con la Descrizione delle esperienze analoghe, inerenti i servizi del Lotto 1/2/3 come possibilità di riutilizzo e di valore aggiunto, si richiede in particolare la descrizione di esperienze progettuali della società proponente nell ambito dei servizi oggetto del Lotto 1/2/3, dando evidenza del valore aggiunto che tali esperienze consentono di apportare all azione di PostelPrint. 18. Domanda Si chiede di confermare che la commessa pubblica oggetto del Disciplinare di gara è soggetta alle disposizioni in tema di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla legge 136/2010 s.m.i. e che, pertanto all interno del relativo contratto di appalto dovrà intendersi inserita, in forza del principio dell integrazione automatica, la clausola con la quale le Parti si obbligano al rispetto di quanto stabilito nella predetta Legge 136/2010 e s.m.i.. Si, l appalto di cui alla presente gara è soggetto alle disposizioni in tema di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla legge 136/2010 s.m.i. e pertanto con il relativo contratto di appalto, le Parti saranno obbligate al rispetto di quanto stabilito nella predetta Legge 136/2010 e s.m.i Domanda Pagina 4 di 7

5 Disciplinare di gara, Rif. Pgg. 26 e 27 (Penali) ed All.1 Capitolato Tecnico pag. 21. (Livelli di servizio e Penali) L art. 18 del Disciplinare di gara prevede In caso di mancato rispetto dei parametri di qualità richiesti nel Capitolato Tecnico, la Ditta aggiudicataria sarà tenuta a corrispondere alla Committente le penali ivi indicate, qualora previste. In caso di mancato rispetto dei parametri di qualità del servizio richiesti nel Capitolato Tecnico, la Committente si riserva in ogni caso il diritto di applicare alla Ditta Aggiudicataria eventuali penali che venissero addebitate alla stessa a seguito dei disservizi derivanti dal mancato rispetto dei livelli di servizio indicati ed imputabili alla Ditta aggiudicataria. L art 4 del Capitolato Tecnico prevede I livelli di servizio per la fornitura di servizi di Business Integration, Technical Project Management e Consulenza di Servizi sono espressi nel Paragrafo 2.3, 2.4 e 3. Le penali saranno quantificate sulla base di quanto espresso all interno del contratto attivo che la Committente definirà con Poste Italiane. Si chiede di rendere note fin da ora le penali previste nell ambito del contratto attivo che la Committente definirà con Poste Italiane e la relativa quantificazione (valore e meccanismi di calcolo). Il modello per la quantificazione delle penali (valori e meccanismi), non è definibile allo stato attuale in quanto potrà essere determinato o determinabile solo a seguito dei contratti con il cliente finale, che verrà trasferito nelle attività dei relativi Work Package che regoleranno la fornitura (cfr. Paragrafo 2.3, documentazione di Gara Gara Consulenza - All. 1 - Capitolato Tecnico_Lotti 1_2_3.pdf ). 20. Domanda Disciplinare di gara, Rif. Pgg. 9, 10 e 12 Relativamente alle sezioni Proposte di intervento si chiede di chiarire la descrizione del seguente contenuto Evidenze di almeno 2 proposte di servizi innovativi per l'ambito del Lotto di riferimento. In particolare si chiede di confermare se si intende: (A) Richiedere le evidenze di proposte di servizi innovativi a prescindere dalle attività dello specifico lotto. (B) Richiedere le evidenze di proposte di servizi innovativi relativamente alle attività dello specifico lotto (ad. Es. per il lotto 2 attività di Technical Project Management) oppure altro. Si richiedono in particolare le evidenze di proposte di servizi innovativi nell ambito di azione di PostelPrint (cfr. Capitolo 1, documentazione di Gara Gara Consulenza - All. 1 - Capitolato Tecnico_Lotti 1_2_3.pdf ), in cui la società può svolgere attività dello specifico Lotto eventualmente come fatto in altre esperienze di successo. 21. Domanda Rif. All.1 Capitolato Tecnico pag. 18 All interno del Type of Work PT2 sono indicate tra le altre le attività di Disegno, implementazione ed ottimizzazione di database e Realizzazione prototipo dimostratore delle interfacce utente. Si chiede di chiarire se questo type of work includa anche attività di sviluppo software e/o attività sistemistiche di configurazione database. In particolare si chiede se per prototipo si intenda un oggetto statico (es. un documento) oppure un prototipo realizzato attraverso sviluppo software. All'interno del Type Of Work PT2 sono incluse tutte le attività ed i risultati che si renderanno necessarie alla realizzazione dei punti riportati: a. Disegno, implementazione ed ottimizzazione di database. b. Realizzazione prototipo dimostratore delle interfacce utente. 22. Domanda Rif. All.3 Capitolato Tecnico L Allegato 3 CV si compone di due parti: il CV formato europeo e una tabella riepilogativa delle esperienze professionali. Si chiede di chiarire se le esperienze lavorative delle risorse che compongono il team vanno riportate in entrambe le parti o se bisogna compilare la prima parte dell Allegato (CV europeo) con le sole informazioni anagrafiche e la seconda parte (tabella riepilogativa) con le esperienze lavorative rilevanti per il profilo professionale oppure altro da specificare. Pagina 5 di 7

6 Le esperienze lavorative delle risorse che compongono il team vanno riportate in entrambi le parti: analiticamente nella prima parte dell'allegato (CV europeo) e, nella seconda, sinteticamente categorizzate in classi di rilevanza per il Lotto di competenza, secondo tipologie di riferimento ritenute importanti per l esecuzione della fornitura. 23. Domanda Disciplinare di gara pg. 5 si chiede di confermare che sul plico contenente l offerta debba/no essere indicato/ il/i lotto/i cui si intende partecipare. Sul plico contenente l offerta dovrà essere indicato (Cfr. pg 5 del Disciplinare di gara): (i)l oggetto della gara d appalto Gara per la fornitura di servizi di Business Integration, Technical Project Management e Consulenza di Servizi ; (ii) la ragione sociale della Concorrente; (iii) indirizzo del destinatario. Tale plico deve contenere: (i) la documentazione amministrativa - Busta A, unica per tutti i lotti; (ii) l offerta tecnica - Busta B, una per ciascun lotto per il quale si intende presentare offerta; (iii) l offerta economica - Busta C, una per ciascun lotto per il quale si intende presentare offerta. Pertanto, in caso di partecipazione a più lotti, il plico contenente l offerta dovrà essere unico, con un unica Busta A, e tante Buste B e C quanti sono i lotti cui si intende partecipare. 24. Domanda Disciplinare di gara Modalità di aggiudicazione della gara. Si chiede di confermare la seguente procedura di aggiudicazione: La Committente procederà all attribuzione dei singoli lotti seguendo l ordine di grandezza economica degli stessi e precisamente si aggiudicherà il Lotto 1, successivamente il Lotto 2 e infine il Lotto 3, nel rispetto del vincolo che un impresa concorrente può risultare aggiudicataria di un solo lotto. L ordine di apertura ed assegnazione dei lotti sarà il seguente: I - Lotto 1; II Lotto 2; III- Lotto Domanda Disciplinare di gara Modalità di aggiudicazione della gara. In merito ai criteri di valutazione della Proposta d Intervento per il Lotti 1, 2 e 3 Evidenze di almeno 2 proposte di servizi innovativi per l'ambito del Lotto di riferimento. Si chiede di specificare se tali servizi innovativi riguardino le modalità di erogazione della fornitura oppure l offerta dei servizi da parte della Committente per il lotto di riferimento. Per servizi innovativi si intendono servizi che PostelPrint può proporre nel proprio ambito di azione (cfr. Capitolo 1, documentazione di Gara Gara Consulenza - All. 1 - Capitolato Tecnico_Lotti 1_2_3.pdf ) e che la società proponente può supportare attraverso le attività previste nel lotto di riferimento. 26. Domanda Disciplinare di gara Modalità di aggiudicazione della gara. In merito ai criteri di valutazione della Proposta di contesto per i Lotti 1, 2 e 3 Descrizione delle possibilità di riutilizzo e del valore aggiunto per i servizi del Lotto 1 derivante da esperienze di sviluppo e realizzazione di servizi innovativi. Si chiede di specificare se tali servizi innovativi riguardino le modalità di erogazione della fornitura oppure l offerta dei servizi da parte della Committente per il lotto di riferimento. Con Descrizione delle possibilità di riutilizzo e del valore aggiunto per i servizi del Lotto 1/2/3 derivante da esperienze di sviluppo e realizzazione di servizi innovativi, si richiede la descrizione di esperienze progettuali della società proponente che hanno portato alla realizzazione di servizi innovativi presso Clienti simili, in termini di Offerta e relativo allestimento, in ambito di azione di PostelPrint (cfr. Capitolo 1, documentazione di Pagina 6 di 7

7 Gara Gara Consulenza - All. 1 - Capitolato Tecnico_Lotti 1_2_3.pdf ). Rimane opportuno che in tale esperienza progettuale la società proponente abbia svolto anche servizi oggetto del Lotto 1/2/ Domanda I servizi di Business Integration, Project Management e Consulenza di Servizi sono da ritenersi incompatibili con i servizi di sviluppo software e quindi, alle imprese /RTI/Consorzi che si aggiudicheranno la presente gara sarà preclusa la partecipazione a gare future che prevedono lo sviluppo software? I servizi oggetto della Gara possono presentare delle incompatibilità con i servizi di sviluppo software. La partecipazione a gare future, fermo restando quanto previsto dalla normativa in materia, è in ogni caso subordinato al possesso dei requisiti di ordine generale e tecnico economici per la specifica gara. 28. Domanda Disciplinare di gara Modalità di aggiudicazione della gara - La Tabella IV, Proposta di contesto. In merito al punto 2 Descrizione delle esperienze analoghe, inerenti i servizi del Lotto 1 come possibilità di riutilizzo e di valore aggiunto. Volendo inserire referenze internazionali di società appartenenti allo stesso Gruppo della scrivente, si chiede di confermare che per ricevere il relativo punteggio non sia necessario fare ricorso all istituto dell avvalimento. Se le referenze non sono della società partecipante si rinvia all istituto di avvalimento ai sensi dell art 49 del D. Lgs. n. 163/ Domanda Si chiede di chiarire se il punto oggetto di valutazione di cui al Disciplinare di gara a pag. 17 (Lotto 1), 19 (Lotto 2), 21 (Lotto 3) Descrizione delle esperienze analoghe, inerenti i servizi del Lotto XX come possibilità di riutilizzo e di valore aggiunto si riferisce a possibilità di riutilizzo di approcci metodologici derivanti anche da contesti funzionali diversi da quelli oggetto di gara. Sì, ci si riferisce ad esperienze analoghe nell ambito del Lotto di riferimento che si diversificano sia per approccio metodologico, sia per tutte le altre componenti progettuali previste nel Lotto. 30. Domanda Si chiede di chiarire se il punto oggetto di valutazione di cui al Disciplinare di gara a pag. 16 (Lotto 1), 18 (Lotto 2), 20 (Lotto 3) Evidenze di almeno 2 proposte di servizi innovativi per l'ambito del Lotto XX siano da riferirsi ad innovazione nei servizi operativi di PostelPrint o ad innovazione nelle metodologie e nei servizi oggetto del presente capitolato. Per servizi innovativi si intendono servizi che PostelPrint può proporre nel proprio ambito di azione (cfr. Capitolo 1, documentazione di Gara Gara Consulenza - All. 1 - Capitolato Tecnico_Lotti 1_2_3.pdf ) e che la società può supportare attraverso le attività previste nel lotto di riferimento. 31. Domanda Disciplinare di gara Fatturazione e pagamenti Si chiede di conoscere le modalità e i termini di fatturazione dei corrispettivi, non riportate nel Capitolato Tecnico. Le modalità e i termini di fatturazione sono descritti sia nel Disciplinare (cfr. Capitolo 16, documentazione di Gara Gara Consulenza - Disciplinare di gara_v2.pdf ), sia nel Capitolato (cfr. Paragrafo 2.3.1, documentazione di Gara Gara Consulenza - All. 1 - Capitolato Tecnico_Lotti 1_2_3.pdf ). In particolare, nella gestione dei Work Package si definiscono i Type-of-Work ed i conseguenti Piani di Dettaglio; questi ultimi contengono anche l indicazione dei corrispettivi. A seguito dell esito positivo delle attività erogate dalla società, viene redatto il Verbale di Accettazione e validato il corrispettivo. Pagina 7 di 7

Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE

Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE Quesito. 1) Nel Disciplinare di Gara (punto 10. Pag. 7) viene richiesto

Dettagli

BANDO ACQUISIZIONI Servizi Informatici. ALLEGATO 2 Offerta Tecnica. Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1

BANDO ACQUISIZIONI Servizi Informatici. ALLEGATO 2 Offerta Tecnica. Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1 BANDO ACQUISIZIONI Servizi Informatici ALLEGATO 2 Offerta Tecnica Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA La busta B Gara per l affidamento di servizi informatici POR 2000/2006 misura

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 La proposta di pianificazione media richiesta dal bando (Promozione Fondo per l Innovazione e l imprenditorialità del settore dei servizi alle

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA La busta B Gara per procedure e alle conseguenti proposte operative a supporto delle Funzioni e direzioni Aziendali

Dettagli

QUESITI aggiornati al 16 ottobre 2012

QUESITI aggiornati al 16 ottobre 2012 ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE,COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Direzione Generale Servizio

Dettagli

ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO

ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO e OTTEMPERANZA ADEMPIMENTI REG.CE 852/2004. OGGETTO: Spett.le Comune di Piaggine Piazza Umberto I 84065 Piaggine

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 6 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Si precisa che nella dicitura della busta B deve essere indicato specificamente il Lotto cui si riferisce l

Dettagli

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori 1. Premessa L Istituto per il Credito Sportivo (di seguito anche Istituto o ICS ) intende istituire e disciplinare un Elenco di operatori

Dettagli

ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE

ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE 1 ALLEGATO B Dichiarazione (RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000) ENAV S.p.A. Funzione Acquisti Via Salaria, 716 00138 ROMA Fornitura di

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 33 del 27/02/2013

Decreto Dirigenziale n. 33 del 27/02/2013 Decreto Dirigenziale n. 33 del 27/02/2013 Approvazione capitolato d'oneri e disciplinare di gara per l'affidamento del servizio di assistenza organizzativa presso gli uffici giudiziari della Campania terza

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Procedura aperta art. 3, comma 37 e Art.

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del decreto

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie, Servizio Centrale Acquisti,

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO Piazza XXII Giugno - C. A. P. 82O30 - Cod. Fisc. 80000630626 - C/C Postale N.11617826- Tel.0824/875281 - FAX 0824/874337 - e-mail: ufficiotecnico@comunediponte.it

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. Il sottoscritto nato a prov. il / / e residente in via n.,

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. Il sottoscritto nato a prov. il / / e residente in via n., DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ISTITUTO SCOLASTICO via n. Città Cap Il sottoscritto nato a prov. il / / e residente in via n., - nella sua qualità di rappresentante legale/procuratore della Compagnia

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Direzione generale dell Assessorato Affari Generali REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Oggetto: Gara d appalto SICPAC. Chiarimenti richiesti.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi. CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it 1. E indetta asta pubblica secondo il criterio dell offerta economicamente

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA -

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA - COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA - BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità - Servizio Programmazione progettazioni

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE BANDO DI GARA D APPALTO CIG. N. 0208211D23 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

QUESITO TESTO RISPOSTA

QUESITO TESTO RISPOSTA QUESITO TESTO RISPOSTA All art. 16.1 Offerta tecnica del capitolato d oneri è richiesta una relazione tecnica contenente, oltre i vari elementi necessari per desumere il servizio offerto, nella sez. a)

Dettagli

In merito ai quesiti pervenuti, si riepilogano nel seguito le domande e si forniscono le risposte per ciascun quesito.

In merito ai quesiti pervenuti, si riepilogano nel seguito le domande e si forniscono le risposte per ciascun quesito. RISPOSTA AI CHIARIMENTI PER IL BANDO PER L APPALTO BIENNALE DEI SERVIZI CORRELATI ALL ORGANIZZAZIONE DI EVENTI DI PROMOZIONE DELLA CULTURA SPAZIALE A CARATTERE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE PROMOSSI DALL

Dettagli

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo e-mail: info@amapspa.it; indirizzo internet: www.amapspa.it;

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (da restituire in carta libera debitamente compilata e sottoscritta)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (da restituire in carta libera debitamente compilata e sottoscritta) ALLEGATO B (da inserire nella busta A ) AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE: Al fine di garantire maggiore speditezza nell esame della documentazione amministrativa e soprattutto al fine di ridurre al minimo

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI TELEMATICO DI APAM ESERCIZIO SPA (rev.0-01 Settembre 2014)

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI TELEMATICO DI APAM ESERCIZIO SPA (rev.0-01 Settembre 2014) REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI TELEMATICO DI APAM ESERCIZIO SPA (rev.0-01 Settembre 2014) 1 PREMESSE 1.1 La Società APAM ESERCIZIO SPA (di seguito APAM) con sede legale

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

QUESITO N. 1 RISPOSTA QUESITO N. 1

QUESITO N. 1 RISPOSTA QUESITO N. 1 Bando per l affidamento di attività sperimentali per l elaborazione di metodologie operative finalizzate allo sviluppo dell apprendimento nelle imprese in contesti interregionali QUESITO N. 1 La possibilità

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445 Timbro della ditta OGGETTO: indagine di mercato col sistema del cottimo fiduciario per la fornitura TARGHETTE IDENTIFICATIVE di CIG: ZE609F9760 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000,

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore LICEO "Francesco Crispi" TECNICO "Giovanni XXIII" PROFESSIONALE "A. Miraglia" Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Francesco Crispi" Via Presti, 2-92016 Ribera (Ag) Tel. 0925 61523 - Fax 0925 62079

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI. 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12-

ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI. 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12- ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI CATANIA 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12-95131 Catania, tel. 095/316860-730611, fax 095/314497 2) Procedura di

Dettagli

Liceo Scientifico di Stato A. Calini

Liceo Scientifico di Stato A. Calini Prot. n. 4782/C14i Brescia, 18 dicembre 2015 Bando di gara per l affidamento del servizio bar-ristoro all interno dell Istituto Codice CIG ZBF1541342 comprensivo di: 1- documenti 1. Bando di Gara 2. Schema

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PEANO

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PEANO Prot. 1949/G2b Firenze, 04 giugno 2014 Oggetto LETTERA DI INVITO AL BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DEL DIARIO SCOLASTICO PERSONALIZZATO A.S.2014/2015 1. STAZIONE APPALTANTE Il Dirigente Scolastico,

Dettagli

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti QUESITO N. 1 Buon giorno, con la presente si chiede se nell appalto è compresa la fornitura di materiale di cortesia (carta igienica, asciugamani e sapone). Se così fosse si prega di indicare il numero

Dettagli

I N P D A P Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica

I N P D A P Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica I N P D A P Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica GARA AI SENSI DEL D.LGS. 157/95 e s.m.i. PER FORNITURA DI SERVIZI PROFESSIONALI A SUPPORTO DEL PROGETTO DI GESTIONE

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE Allegato A Spett.le EDISU PIEMONTE Via Madama Cristina 83 10126 TORINO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE

Dettagli

I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica. Bando di gara Procedura ristretta

I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica. Bando di gara Procedura ristretta I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Bando di gara Procedura ristretta 1. Ente appaltatore: I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI

Dettagli

IL DISCIPLINARE DI GARA

IL DISCIPLINARE DI GARA F.A.Q. GARA COMUNITARIA PER LA FORNITURA E LA DISTRIBUZIONE, NELL AMBITO DEL PROGRAMMA FRUTTA NELLE SCUOLE, DI PRODOTTI ORTOFRUTTICOLI AGLI ALLIEVI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI PRIMO GRADO ITALIANI. A.S.

Dettagli

BANDO DI GARA SI RENDE NOTO

BANDO DI GARA SI RENDE NOTO BANDO DI GARA OGGETTO: Procedura aperta di gara per l affidamento dei Lavori di bonifica mediante incapsulamento delle lastre in eternit presenti presso il Collegio Unico ONAOSI posto in Perugia Viale

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013

Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013 Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013 OGGETTO: PROCEDURA SELETTIVA, AI SENSI DELL ART.125 COMMI 9-11 DEL D. LGS 163/2006, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DEL LICEO STATALE REGINA MARGHERITA

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A.

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. Regione Autonoma della Sardegna Assessorato dei Trasporti Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. - BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO - 1) Stazione Appaltante: Assessorato Regionale dei Trasporti con sede

Dettagli

Prot. n. 3222/A30 Minervino Murge, 8 ottobre 2014

Prot. n. 3222/A30 Minervino Murge, 8 ottobre 2014 Prot. n. 3222/A30 Minervino Murge, 8 ottobre 2014 Spett.le ALL ALBO ISTITUTO COMPRENSIVO OGGETTO: PROCEDURA SELETTIVA, AI SENSI DELL ART.122 DEL D. LGS 163/2006, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Bando di gara per l affidamento del servizio di raccolta differenziata di carta e cartone BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA INDICE 1. STAZIONE APPALTANTE...

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Pagina 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA La busta B Gara Europea a Procedura aperta per la fornitura di servizi di supporto Offerta Tecnica, dovrà contenere un indice completo di

Dettagli

Servizio di brokeraggio assicurativo

Servizio di brokeraggio assicurativo Servizio di brokeraggio assicurativo DISCIPLINARE DI GARA CIG Z01092E626 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PREMESSA Molise Acque ha indetto gara a procedura aperta

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Istituto Incremento Ippico della Sardegna

Istituto Incremento Ippico della Sardegna DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI 1) Ente appaltante:, P.zza Duchessa Borgia, n. 4-07014 OZIERI - tel. 079/781600- Fax 787229, e.mail:istituto.incremento.ippico@regione.sardegna.it.

Dettagli

COMUNE DI ARIANO IRPINO

COMUNE DI ARIANO IRPINO COMUNE DI ARIANO IRPINO Provincia di Avellino BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI APPARATI DI PROTEZIONE SU RETE LOCALE STAZIONE APPALTANTE Comune di Ariano Irpino Provincia di Avellino Piazza Plebiscito

Dettagli

Lavori di Sistemazione dell edifico ex Caserma C.C. in Via Vallecine da adibirsi a nuova sede comunale 2 E 3 LOTTO CIG 0084984303

Lavori di Sistemazione dell edifico ex Caserma C.C. in Via Vallecine da adibirsi a nuova sede comunale 2 E 3 LOTTO CIG 0084984303 C O M U N E D I B O R B O N A P R O V I N C I A D I R I E T I VIA NICOLA DA BORBONA 02010 BORBONA Tel. 0746/940037 Fax 0746/940285 P.I. C.F. 00113410575 E-Mail: borbona@comune.borbona.rieti.it Indirizzo

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37, e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Gara per l affidamento del servizio di trasporto di rifiuti urbani od assimilabili o rifiuti provenienti dal trattamento dei rifiuti urbani od

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

BANDO DI GARA Progetto ENTER

BANDO DI GARA Progetto ENTER Municipio Roma 6 U.O.S.E.C.S. BANDO DI GARA Progetto ENTER ALLEGATO A A. Premessa Il Municipio Roma 6 intende esperire una procedura aperta per affidare il progetto ENTER inserito nel Piano Regolatore

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 02/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

Prot. 5524/A12f Vescovato, 06 novembre 2015 BANDO SELEZIONE ESPERTI ESTERNI PER N 24 PROGETTI AMPLIAMENTO OFFERTA FORMATIVA A.S.

Prot. 5524/A12f Vescovato, 06 novembre 2015 BANDO SELEZIONE ESPERTI ESTERNI PER N 24 PROGETTI AMPLIAMENTO OFFERTA FORMATIVA A.S. M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l U n i v e r s i t à e d e l l a R i c e r c a Istituto Comprensivo Statale Ugo Foscolo Via Corridoni, 1 26039 Vescovato (CR) Cod. Meccanografico CRIC809005

Dettagli

Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna aziendaospedaliera@pec.aovv.it

Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna aziendaospedaliera@pec.aovv.it Prot. N. 32953 del 26.09.2011 S.C. PROVVEDITORATO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SISTEMI DI STABILIZZAZIONE CERVICO-DORSO-LOMBARI Risposta alle richieste di chiarimenti formulate: Testo del quesito

Dettagli

C O M U N E D I I T A L A ( PROVINCIA DI MESSINA )

C O M U N E D I I T A L A ( PROVINCIA DI MESSINA ) C O M U N E D I I T A L A ( PROVINCIA DI MESSINA ) ================== 1. STAZIONE APPALTANTE : Comune di Itala (Prov. di Messina) - Via Umberto I - Telefono : 090/952155 -Fax 090/952116-2. PROCEDURA DI

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA Comune di Ordona Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) Tel. 0885/796221 - Fax 0885/796067 P.IVA: 00516330719 - C.F.: 81002190718 utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it ooooooooo

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì COMUNE DI TORTOLI BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 11525 del 03.06.2009 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Tortolì - Via Garibaldi - 08048 Tortolì (OG) Tel. 0782/600700 Telefax 0782/623049.

Dettagli

PROCEDURA E FASI DELL AFFIDAMENTO (dettagliata)

PROCEDURA E FASI DELL AFFIDAMENTO (dettagliata) 1) Fase di preparazione al procedimento 2) Fase della Pubblicazione Avviso 3) Fase delle Operazioni Preliminari alla Gara 4) Fase di Gara 5) Fase di Aggiudicazione 6) Fase della Stipulazione ed Esecuzione

Dettagli

DEI BENI SEQUESTRATI E CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

DEI BENI SEQUESTRATI E CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA ALLEGATO N. 3 ALLA DETERMINA N. 45/2014 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E NORME GENERALI PER LA GARA L Agenzia Nazionale per l amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati

Dettagli

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- ---

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- Avviso di selezione per l affidamento a Cooperative Sociali di tipo B ex L.R. n 85/94 del Servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti.

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO

BANDO DI GARA D APPALTO UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Telefax (+352) 29 29 44 619, (+352) 29 29 44 623, (+352) 29 29 42 670 E-mail:

Dettagli

- istanza di ammissione all offerta e connessa dichiarazione -

- istanza di ammissione all offerta e connessa dichiarazione - Allegato 5 SCHEMA DI DOMANDA DI AMMISSIONE in bollo Stazione Appaltante: Comune di Ovindoli Via Dante Alighieri 67046 OVINDOLI (AQ) GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO GESTIONE DI BAGNI

Dettagli

OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP.

OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP. OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP. Quesito 1 Rif: Disciplinare, schema di Offerta tecnica In

Dettagli

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto:

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto: COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI SOCIALI P.O. SERVIZI CIMITERIALI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO FUNERALI A CARICO DEL COMUNE DI FIRENZE * * * BANDO DI GARA Ente appaltante: Comune

Dettagli

APPALTO N. 358 DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE

APPALTO N. 358 DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE APPALTO N. 358 DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE Con riferimento al sistema di qualificazione relativo al servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti speciali, pericolosi e non, prodotti nei

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d Agri Lagonegrese

Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d Agri Lagonegrese Prot. n. 3589/U del 22/07/2014 AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RIPARAZIONE ASSISTENZA E MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE. CIG Z0F1039655. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

Prot. n. 381 /C14e Roma, li 20.01.2016 SITO WEB: WWW.SCUOLAREGINAMARGHERITA.GOV.IT. IL Dirigente Scolastico

Prot. n. 381 /C14e Roma, li 20.01.2016 SITO WEB: WWW.SCUOLAREGINAMARGHERITA.GOV.IT. IL Dirigente Scolastico MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO Regina Margherita Via Madonna dell Orto,2 00153 ROMA 065809250 Fax: 065812015 Distretto

Dettagli

BANDO DI GARA. MCA / II - Area Negoziale

BANDO DI GARA. MCA / II - Area Negoziale BANDO DI GARA Questa amministrazione indice una gara con il sistema del pubblico incanto ai sensi dell art. 9 del Decreto Legislativo 17/03/1995 n.157, degli artt. 73 e 76 del R.D. 23/05/1924 n. 827 e

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif.

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. GUUE: 2012-155687 L Azienda Servizi Gaggiano s.r.l. (di seguito Asga) con sede

Dettagli

ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA.

ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA. ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA. L Amministrazione Comunale nel rispetto della normativa vigente, intende determinare con il presente regolamento le modalità ed i criteri di conferimento

Dettagli