CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)"

Transcript

1 Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati sotto una licenza Creative Commons License. Per prendere visioni dei termini della licenza visitare il sito o richiederne una copia a Creative Commons, 559 Nathan Abbott Way, Stanford, California 94305, USA Sandra Farnedi 1/15

2 I SERVIZI DI RETE (seconda parte) Vediamo altri servizi presenti in ambito TCP/IP, i relativi protocolli, i programmi che li implementano, i servizi corrispondenti e i relativi file di configurazione 1 : DESCRIZIONE del servizio trasferimento di ipertesti PROTOCOLLO di riferimento NOME del servizio DIRECTORY e FILE associati HTTP httpd /etc/httpd/conf/httpd.conf /var/www/html thttpd /etc/thttpd/thttpd.conf /var/www proxy SNMP squid /etc/squid/squid.conf firewall iptables 1 I nomi dei servizi e soprattutto i file di configurazione variano al variare della distribuzione ma la loro struttura è standard Sandra Farnedi 2/15

3 WEB SERVER APACHE ver. 2.0 in ambiente RedHat 1. La gestione dei siti web in ambiente Linux è affidata al demone httpd ed è di solito realizzata tramite il web server Apache. 2. Un web server è un programma che consente di gestire la residenza di siti web visibili da qualunque parte della rete. 3. Il web server Apache, di solito, viene installato insieme al sistema operativo. 4. Le pagine web da rendere disponibili risiedono nella directory /var/www/html, ma è possibile utilizzarne una diversa dichiarandola opportunamente nel file di configurazione. 5. Tutte le opzioni di configurazione sono definite nel file /etc/httpd/conf/httpd.conf che contiene un elevatissimo numero di direttive che consentono la personalizzazione del web server. 6. Le direttive sono organizzate in blocchi che vengono delimitati da un tag di apertura e uno di chiusura con una sintassi simile a quella dei tag HTML. 7. E possibile configurare le direttive a livello di singola directory. 8. E' possibile configurare l'accesso ai siti su autorizzazione 9. E possibile gestire aree riservate. 10.E possibile configurare host virtuali. Sandra Farnedi 3/15

4 Configurazione base di Apache In generale, il file httpd.conf fornito con l installazione è già pronto per l uso, in molti casi è sufficiente togliere il commento (#) ad alcune direttive; in ogni caso, prima di modificare il file di configurazione è opportuno farne una copia. Facendo riferimento al server casa del dominio domus avremo: ServerName casa.domus:80 definisce il nome del server web e la porta di accesso al servizio DocumentRoot /var/www/html è la directory in cui si trova la home page del server web precedentemente dichiarato; N.B. il file da visualizzare dovrà chiamarsi index.html Vediamo alcuni esempi di direttive. Direttiva: <Directory > </Directory> Esempio: <Directory /var/www/html/piani> order deny, allow deny from all allow from </Directory> consente l accesso alla directory /var/www/html/piani, ma solo agli utenti che si collegano dalla rete /24 e lo nega a tutti gli altri. Sandra Farnedi 4/15

5 Direttiva: <Location > </Location> Esempio: <Location /piani.html> order deny, allow deny from all allow from.scuola.it </Location> consente l accesso al sito ma solo ai computer appartenenti al dominio scuola.it e lo nega a tutti gli altri. Altri esempi di definizione delle direttive di configurazione del file httpd.conf si trovano all'interno del file stesso. Va sottolineato che le potenzialità del server Apache sono innumerevoli e che in questi appunti si vogliono solo dare indicazioni di base. Per conoscere tutte le potenzialità di Apache, consultare man httpd e collegarsi al sito Un ottimo testo di riferimento: Apache The Definitive Guide di Ben Laurie e Peter Laurie Ed. O Reilly. Sandra Farnedi 5/15

6 Aree riservate Ciascuna directory di un sito può essere resa visibile solo ad utenti autorizzati attivando la direttiva: AccessFileName.htaccess # # The following lines prevent.htaccess and #.htpasswd files from being viewed by Web clients # <Files ~ "^\.ht"> Order allow,deny Deny from all </Files> Il file.htaccess contiene l'elenco degli utenti autorizzati, mentre il file.htpasswd contiene le coppie nome-utente/password generate tramite il comando htpasswd. Esempio: Contenuto del file.htaccess che deve trovarsi nella directory da proteggere: AuthType Basic AuthName "area riservata" AuthUserFile.../.htpasswd Require user pippo pappo pluto Contenuto del file.htpasswd (che deve trovarsi nella directory indicata nel file.htaccess alla voce AuthUserFile) generato tramite il comando htpasswd: pippo:nejdfunat7ftq pappo:uxwc4mhe4sswu pluto:uxhen9izbtzoo Per il funzionamento del comando htpasswd consultare il relativo man. Sandra Farnedi 6/15

7 Virtual Host I VirtualHost consentono la coesistenza, in un unico server, di più siti web. Questa funzionalità è particolarmente utile ai provider sui cui server risiedono i vari siti dei clienti che utilizzano lo spazio web come se esso si trovasse su macchine fisicamente distinte. Per soddisfare le richieste di apertura di pagine appartenenti a diversi siti fisicamente presenti su un unico sistema, occorre innanzi tutto inserire gli URL di tali pagine fra i nomi degli host nel file di configurazione del DNS master authority per il dominio in questione e associarlo all indirizzo IP dell host su cui il sito fisicamente si trova 2. In questo modo, la richiesta di apertura della pagina verrà inviata al server che fisicamente la contiene. Per realizzare i VirtualHost su un sistema, è necessario modificare il file httpd.conf attivando l opzione: NameVirtualHost * e quindi inserire tanti blocchi <VirtualHost> quanti sono i siti da ospitare sul server. 2 In alternativa si possono inserire i nomi dei virtual host e i relativi IP address nel file /etc/hosts Sandra Farnedi 7/15

8 Esempio: <VirtualHost *> DocumentRoot /var/www/html/sito1 ServerName </VirtualHost> <VirtualHost *> DocumentRoot /var/www/html/sito2 ServerName </VirtualHost> In questo caso, da qualunque (*) interfaccia di rete arrivi la richiesta, se al server verrà richiesto il sito si aprirà la pagina /var/www/html/sito1/index.html alla richiesta di visualizzazione del sito si aprirà invece la pagina /var/www/html/sito2/index.html La dichiarativa ServerName è fondamentale poiché la sua presenza fa sì che il sistema che ospita le pagine non vada ad interrogare gli altri DNS per individuare la pagina richiesta, ma visualizzi semplicemente il file index.html presente nella directory dichiarata in DocumentRoot. E inoltre opportuno definire un virtual host che risponda alle richieste di siti non ancora definiti, ma residenti su host noti al DNS o presenti nel file /etc/hosts, tramite la direttiva: <VirtualHost _default_:*>...</virtualhost> N.B. Se il sistema ha un solo indirizzo IP, al posto di * si dovrà utilizzare tale indirizzo e sarà inoltre necessario configurare un virtual host anche per il sito del server principale (quello a cui si fa riferimento con la dichiarativa DocumentRoot di ServerName vedi pag. 3) poiché la presenza di host virtuali che fanno riferimento all unico indirizzo IP esistente, ne impedisce l utilizzo per il server principale stesso. Sandra Farnedi 8/15

9 PROXY SQUID E possibile attivare, in ambiente Linux, un proxy che consenta di sfruttare un solo host per i collegamenti ad Internet concedendone l accesso anche agli altri computer della rete locale. Tornando all esempio dei due sistemi casa e opensource appartenenti al dominio domus possiamo pensare di connettere casa ad Internet e configurare in tale sistema il proxy SQUID. La configurazione di tale proxy è molto semplice e consiste nella personalizzazione del file /etc/squid/squid.conf in cui, molto spesso, basta togliere il commento (#) per attivare le funzionalità richieste. Sempre facendo riferimento all esempio precedente, le uniche modifiche da apportare al file sono le seguenti: nella zona TAG: http_access togliere il commento (#) alla riga http_access deny to_localhost attivare le access list togliendo i commenti e modificando le righe corrispondenti nel modo seguente: acl our_networks src /24 http_access allow our_networks leggere i commenti inseriti nel file /etc/squid.conf per conoscere le ulteriori possibilità di restrizione o ampliamento degli accessi nella zona TAG: visible_hostname inserire la riga seguente: visible_hostname casa.domus Sandra Farnedi 9/15

10 Completata la configurazione, occorre far ripartire il proxy utilizzando il comando /etc/init.d/squid restart. E inoltre necessario configurare il browser del sistema opensource dichiarando l utilizzo del proxy sulla porta 3128 ovviamente la stessa modifica andrà apportata in tutti i browser di tutti i client della rete locale. In Mozilla (versione inglese) per utilizzare un proxy seguire il percorso Edit Preferences Advanced Proxies Manual proxy configuration nella casella HTTP proxy inserire l'ip address del server proxy e come numero di porta inserire 3128 Sandra Farnedi 10/15

11 PROXY SQUID autorizzazione utenti E anche possibile concedere l'accesso ad Internet solo agli utenti autorizzati utilizzando la seguente procedura: 1. cercare 3 nel proprio sistema la collocazione del programma ncsa_auth (in ambiente RedHat/Fedora, si trova in /usr/lib/squid ) 2. decidere la collocazione e il nome del file delle password per esempio /etc/squid/password 3. nel file squid.conf, attivare, adattandola alle proprie esigenze, la riga auth_param basic program /usr/lib/squid/ncsa_auth /etc/squid/password 4. nel file squid.conf, attivare/inserire la riga acl password proxy_auth REQUIRED e, nella zona TAG: http_access attivare/inserire la riga http_access allow password 5. far ripartire il server squid A questo punto, sui client del proxy, all'apertura del browser si apre una finestra che chiede nome utente e password. Gli utenti autorizzati saranno solo quelli generati tramite il programma htpasswd -c nome-file nome-utente Nel nostro caso potremmo ad esempio utilizzare htpasswd -c /etc/squid/password pippo ci verrà richiesta la password dell'utente pippo che verrà crittografata e inserita, insieme al nome dell'utente stesso, nel file /etc/squid/password 3 La ricerca di un file può essere effettuata col comando whereis seguito dal nome del file da cercare Sandra Farnedi 11/15

12 FIREWALL NETFILTER (iptables) Il filtraggio dei pacchetti in ambiente LINUX, a partire dal kernel 2.4, avviene tramite il software Netfilter che utilizza il comando iptables. Il comando iptables opera sulle tre catene INPUT (pacchetti in arrivo), OUTPUT (pacchetti in uscita), FORWARD (pacchetti che attraversano il sistema per raggiungere una data destinazione) e consente il raggiungimento dei due target ACCEPT (accetta i pacchetti), DROP (rifiuta i pacchetti) Il comando iptables, che gestisce il servizio, dispone di varie opzioni fra cui d che specifica la destinazione, -s che specifica la sorgente e j che specifica il target. Le opzioni A e D, consentono rispettivamente di aggiungere o eliminare regole dalle catene. Esempi: iptables A INPUT s j ACCEPT aggiunge (-A) alla catena INPUT la regola seguente: accetta tutti i pacchetti provenienti (-s) dall indirizzo iptables A INPUT s j DROP rifiuta tutti i pacchetti provenienti da iptables A OUTPUT d j DROP rifiuta tutti i pacchetti diretti (-d) a iptables A INPUT j ACCEPT! s accetta tutti i pacchetti tranne quelli provenienti da Sandra Farnedi 12/15

13 iptables A INPUT s /24 j ACCEPT accetta tutti i pacchetti provenienti dalla rete iptables A INPUT j DROP i eth0 -s rifiuta tutte le richieste che arrivano sul dispositivo di input (-i) eth0 dall indirizzo iptables A INPUT d dport www j ACCEPT accetta tutti i pacchetti che hanno come destinazione il server web N.B. le regole definite tramite iptables non vengono salvate, ma rimangono attive solo fino allo spegnimento del sistema, si consiglia quindi di inserirle in uno script da lanciarsi alla reinizializzazione del sistema stesso per esempio inserendolo fra gli rc di partenza al livello di init che si desidera. Per conoscere tutte le potenzialità del comando, consultare man iptables Sandra Farnedi 13/15

14 CONTROLLO DELLA RETE Una volta completata l'attività di configurazione della rete e dei servizi, è necessario controllarne il corrretto funzionamento e questo può essere fatto tramite opportuni comandi che consentono di tracciare il percorso dei pacchetti e capire il motivo di eventuali malfunzionamenti. I comandi più comunemente usati sono: netstat consente il controllo delle porte attraverso cui passano i servizi: le opzioni più usate sono -l che fornisce l'elenco delle porte aperte -n che visualizza il numero di porta -p che mostra il programma che usa una porta (l'elenco dei servizi si trova nel file /etc/services) host, nslookup e dig seguiti dal nome di un host, forniscono informazioni sull'indirizzo di rete del dominio o dell'host ping seguito da un indirzzo di rete o dal nome di un host è il più semplice comando di controllo della rete: verifica che fra i due sistemi sia semplicemente stabilita una connessione traceroute seguito dal nome di un host, fornisce il percorso completo che i pacchetti effettuano per raggiungere l'host richiesto arp -a mostra l'elenco completo degli indirizzi IP e dei MAC address di tutti gli host della rete (non esce dai router) Per vedere un elenco completo delle opzioni e delle funzionalità offerte da questi comandi, consultare il relativo man Sandra Farnedi 14/15

15 ESERCIZI WEB SERVER 1. Configurare e attivare un webserver basato su thttpd 2. Preparare un semplice file HTML sotto la directory di default 3. Visualizzare da un altro sistema l'ipertesto appena generato 4. Creare sullo stesso sistema due server virtuali di nome e inserirvi due semplici ipertesti diversi fra loro e provare a visualizzarli. PROXY 5. Configurare il proxy SQUID e accedere ad Internet dopo aver opportunamente configurato il proprio client 6. Disattivare il servizio di proxy senza modificare il client e verificare l impossibilità di accedere ad Internet 7. Modificare il file di configurazione attivando il controllo sull autenticazione degli utenti. Il file delle password sia /etc/squid/passwords 8. Creare, tramite il comando htpasswd due utenti autorizzati di nome pippo e pappo con password rispettivamente pluto e paperino 9. Far ripartire il servizio squid 10. Accedere a Internet dal client: vengono richiesti nome utente e password e solo gli utenti pippo e pappo risultano autorizzati Sandra Farnedi 15/15

Apache Webserver. Piccola introduzione all'installazione ed alla configurazione, a cura di: Alessandro Gervaso

Apache Webserver. Piccola introduzione all'installazione ed alla configurazione, a cura di: Alessandro Gervaso Apache Webserver Piccola introduzione all'installazione ed alla configurazione, a cura di: Alessandro Gervaso Cos'è Apache? Dal sito http://httpd.apache.org: The Apache HTTP Server Project is an effort

Dettagli

Web Server. Corso di Applicazioni Telematiche. A.A. 2006-07 Lezione n.5 Prof. Roberto Canonico

Web Server. Corso di Applicazioni Telematiche. A.A. 2006-07 Lezione n.5 Prof. Roberto Canonico Web Server Corso di Applicazioni Telematiche A.A. 2006-07 Lezione n.5 Prof. Roberto Canonico Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Web Server Per realizzare un sistema web

Dettagli

Argomenti Percorso 7 Apache HTTP

Argomenti Percorso 7 Apache HTTP Apache httpd Directory importanti File di configurazione Permessi d accesso Virtual Host Moduli ed estensioni SSL e https PHP Argomenti Percorso 7 Apache HTTP 2 httpd.apache.org Percorso 7 Apache HTTP

Dettagli

Packet Filter in LINUX (iptables)

Packet Filter in LINUX (iptables) Packet Filter in LINUX (iptables) Laboratorio di Reti Ing. Telematica - Università Kore Enna A.A. 2008/2009 Ing. A. Leonardi Firewall Può essere un software che protegge il pc da attacchi esterni Host

Dettagli

Firewall e NAT A.A. 2005/2006. Walter Cerroni. Protezione di host: personal firewall

Firewall e NAT A.A. 2005/2006. Walter Cerroni. Protezione di host: personal firewall Firewall e NAT A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Protezione di host: personal firewall Un firewall è un filtro software che serve a proteggersi da accessi indesiderati provenienti dall esterno della rete Può

Dettagli

Tre catene (chains) di base, si possono definire altre catene (convenzionalmente in minuscolo)

Tre catene (chains) di base, si possono definire altre catene (convenzionalmente in minuscolo) iptables passo-passo Prima del kernel 2.0 ipfwadm, dal kernel 2.2 ipchains, dopo il kernel 2.4 iptables Firewall (packet filtering, Nat (Network Address Translation)) NetFilter (layer del kernel per il

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 3 - Web Server Apache (1) Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it!

Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 3 - Web Server Apache (1) Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it! Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 3 - Web Server Apache (1) Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it! Sicurezza del Web server Sicurezza Web Server (1) Perché attaccare un Web server? w Per

Dettagli

Sicurezza del Web server

Sicurezza del Web server Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 3 - Web Server Apache (1) Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it! Sicurezza del Web server 1 Sicurezza Web Server (1) Perché attaccare un Web server? w Per

Dettagli

Laboratorio di Progettazione Web

Laboratorio di Progettazione Web Il Server web Laboratorio di Progettazione Web AA 2009/2010 Chiara Renso ISTI- CNR - c.renso@isti.cnr.it E un programma sempre attivo che ascolta su una porta le richieste HTTP. All arrivo di una richiesta

Dettagli

Sommario. Introduzione ai firewall. Firewall a filtraggio dei pacchetti. Il firewall ipfw. Definizione e scopo Classificazione

Sommario. Introduzione ai firewall. Firewall a filtraggio dei pacchetti. Il firewall ipfw. Definizione e scopo Classificazione Sesta Esercitazione Sommario Introduzione ai firewall Definizione e scopo Classificazione Firewall a filtraggio dei pacchetti Informazioni associate alle regole Interpretazione delle regole Il firewall

Dettagli

CREA IL TUO SERVER CASALINGO

CREA IL TUO SERVER CASALINGO LINUX DAY 2008 PESCARALUG CREA IL TUO SERVER CASALINGO sottotitolo: FAI RIVIVERE IL TUO BANDONE GRAZIE A LINUX DUE DESTINI POSSIBILI: 1) Se avete hardware vecchio e/o rotto e volete liberarvene, telefonate

Dettagli

PACKET FILTERING IPTABLES

PACKET FILTERING IPTABLES PACKET FILTERING IPTABLES smox@shadow:~# date Sat Nov 29 11:30 smox@shadow:~# whoami Omar LD2k3 Premessa: Le condizioni per l'utilizzo di questo documento sono quelle della licenza standard GNU-GPL, allo

Dettagli

AMBIENTE GRAFICO DI FEDORA: ATTIVITA ESEGUIBILI DA SUPERUSER (root)

AMBIENTE GRAFICO DI FEDORA: ATTIVITA ESEGUIBILI DA SUPERUSER (root) AMBIENTE GRAFICO DI FEDORA: ATTIVITA ESEGUIBILI DA SUPERUSER (root) GESTIONE DEI SERVIZI CONDIVISIONE DELLE RISORSE E UTILIZZO DI PARTIZIONI DOS CONNESSIONE ALLA RETE LOCALE E REMOTA COMPATIBILITA' FRA

Dettagli

Il server web: Apache, IIS e PWS

Il server web: Apache, IIS e PWS IL SERVER WEB Corso WebGIS - Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it Il server web: Apache, IIS e PWS...1 Directory di default...2 Alias e cartelle virtuali...3

Dettagli

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 7

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 7 Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 7 La gestione del file system Uso di partizioni locali NFS e SAMBA per condividere i file SAMBA e CUPS per condividere le stampanti I contenuti di questo documento, salvo diversa

Dettagli

Filtraggio del traffico IP in linux

Filtraggio del traffico IP in linux Filtraggio del traffico IP in linux Laboratorio di Amministrazione di Sistemi L-A Dagli appunti originali di Fabio Bucciarelli - DEIS Cos è un firewall? E un dispositivo hardware o software, che permette

Dettagli

CONFIGURAZIONE SERVER APACHE (XAMPP): ACCESSO SICURO A DIRECTORY DEL FILE SYSTEM.

CONFIGURAZIONE SERVER APACHE (XAMPP): ACCESSO SICURO A DIRECTORY DEL FILE SYSTEM. CONFIGURAZIONE SERVER APACHE (XAMPP): ACCESSO SICURO A DIRECTORY DEL FILE SYSTEM. A CURA DI ANTONELLA LAURINO Questa guida permette di configurare il server apache, contenuto nel software xampp, in modo

Dettagli

Esercitazione 05. Sommario. Packet Filtering [ ICMP ] Esercitazione Descrizione generale. Angelo Di Iorio (Paolo Marinelli)

Esercitazione 05. Sommario. Packet Filtering [ ICMP ] Esercitazione Descrizione generale. Angelo Di Iorio (Paolo Marinelli) Sommario Esercitazione 05 Angelo Di Iorio (Paolo Marinelli)! Packet Filtering ICMP! Descrizione esercitazione! Applicazioni utili: " Firewall: wipfw - netfilter " Packet sniffer: wireshark!"#!$#!%&'$(%)*+,')#$-!"#!$#!%&'$(%)*+,')#$-

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 4. Chiara Braghin. Caso di studio: Apache Web Server

Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 4. Chiara Braghin. Caso di studio: Apache Web Server Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 4 Chiara Braghin Caso di studio: Apache Web Server 1 References Pagina web di Apache http://httpd.apache.org Pagina relativa al modulo di autenticazione http://httpd.apache.org/docs/2.2/howto/auth.html

Dettagli

Inetd e TCP Wrappers

Inetd e TCP Wrappers Inetd e TCP Wrappers Daniele Venzano 3 ottobre 2003 Indice 1 Introduzione 1 2 Inetd 2 2.1 Il file di configurazione /etc/inetd.conf.................... 2 2.1.1 Nome del servizio............................

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Esercitazione 5 Firewall

Esercitazione 5 Firewall Sommario Esercitazione 5 Firewall Laboratorio di Sicurezza 2015/2016 Andrea Nuzzolese Packet Filtering ICMP Descrizione esercitazione Applicazioni da usare: Firewall: netfilter Packet sniffer: wireshark

Dettagli

Configurazione di sicurezza di XAMPP

Configurazione di sicurezza di XAMPP Configurazione di sicurezza di XAMPP Andrea Atzeni (shocked@polito.it) Marco Vallini (marco.vallini@polito.it) Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica Siti web sicuri alcuni siti web possono

Dettagli

Server web e protocollo HTTP

Server web e protocollo HTTP Server web e protocollo HTTP Dott. Emiliano Bruni (info@ebruni.it) Argomenti del corso Cenni generali sul web IIS e Apache Il server web Micsosoft Internet Information Server 5.0 Il server web Apache 2.0

Dettagli

RELAZIONE DI PROGETTO DELL ESAME STRUMENTI PER APPLICAZIONI WEB

RELAZIONE DI PROGETTO DELL ESAME STRUMENTI PER APPLICAZIONI WEB RELAZIONE DI PROGETTO DELL ESAME STRUMENTI PER APPLICAZIONI WEB Studente: Nigro Carlo N.mat.: 145559 Tema: Negozio virtuale Nome sito: INFOTECH Url: http://spaw.ce.unipr.it/progetti/infotech Per il progetto

Dettagli

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 3

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 3 Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 3 I due Desktop più diffusi KDE e GNOME Azioni concesse ad un utente NON privilegiato Sintassi generale dei comandi Muoversi all'interno del file system utilizzando i comandi

Dettagli

Introduzione ai servizi di Linux

Introduzione ai servizi di Linux Introduzione ai servizi di Linux Premessa Adios è un interessante sistema operativo Linux basato sulla distribuzione Fedora Core 6 (ex Red Hat) distribuito come Live CD (con la possibilità di essere anche

Dettagli

Assignment (1) - Varie

Assignment (1) - Varie Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 6 - Vulnerabilità di applicazioni Web (1) Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it! Assignment (1) - Varie Al link http://www.dti.unimi.it/braghin/ elementi/lab/lista_consegnati.pdf

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 6 - Vulnerabilità di applicazioni Web (1) Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it!

Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 6 - Vulnerabilità di applicazioni Web (1) Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it! Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 6 - Vulnerabilità di applicazioni Web (1) Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it! Assignment (1) - Varie Al link http://www.dti.unimi.it/braghin/ elementi/lab/lista_consegnati.pdf

Dettagli

FIREWALL Caratteristiche ed applicazioni

FIREWALL Caratteristiche ed applicazioni D Angelo Marco De Donato Mario Romano Alessandro Sicurezza su Reti A.A. 2004 2005 Docente: Barbara Masucci FIREWALL Caratteristiche ed applicazioni Di cosa parleremo Gli attacchi dalla rete La politica

Dettagli

Il firewall ipfw. Introduzione ai firewall. Problema: sicurezza di una rete. Definizione di firewall. Introduzione ai firewall

Il firewall ipfw. Introduzione ai firewall. Problema: sicurezza di una rete. Definizione di firewall. Introduzione ai firewall Il firewall ipfw Introduzione ai firewall classificazione Firewall a filtraggio dei pacchetti informazioni associate alle regole interpretazione delle regole ipfw configurazione impostazione delle regole

Dettagli

Il server Web libero per eccellenza: APACHE. Marco Paviotti & Matteo Cicuttin

Il server Web libero per eccellenza: APACHE. Marco Paviotti & Matteo Cicuttin Il server Web libero per eccellenza: APACHE Marco Paviotti & Matteo Cicuttin Cos è? Un web server è un programma che si occupa di fornire, su richiesta del browser una pagina web (spesso scritta in HTML).

Dettagli

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 8. Cos'è la shell Le variabili d'ambiente L'uso della shell per la realizzazione di semplici script

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 8. Cos'è la shell Le variabili d'ambiente L'uso della shell per la realizzazione di semplici script Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 8 Cos'è la shell Le variabili d'ambiente L'uso della shell per la realizzazione di semplici script I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Guida pratica all utilizzo di Zeroshell

Guida pratica all utilizzo di Zeroshell Guida pratica all utilizzo di Zeroshell Il sistema operativo multifunzionale creato da Fulvio.Ricciardi@zeroshell.net www.zeroshell.net Proteggere una piccola rete con stile ( Autore: cristiancolombini@libero.it

Dettagli

Esercitazione 7 Sommario Firewall introduzione e classificazione Firewall a filtraggio di pacchetti Regole Ordine delle regole iptables 2 Introduzione ai firewall Problema: sicurezza di una rete Necessità

Dettagli

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida Console di Amministrazione Centralizzata Contenuti 1. Panoramica... 2 Licensing... 2 Panoramica... 2 2. Configurazione... 3 3. Utilizzo... 4 Gestione dei computer... 4 Visualizzazione dei computer... 4

Dettagli

esercizi su sicurezza delle reti 2006-2008 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti

esercizi su sicurezza delle reti 2006-2008 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti esercizi su sicurezza delle reti 20062008 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti 1 supponi i fw siano linux con iptables dai una matrice di accesso che esprima la policy qui descritta

Dettagli

Appunti configurazione firewall con distribuzione Zeroshell (lan + dmz + internet)

Appunti configurazione firewall con distribuzione Zeroshell (lan + dmz + internet) Appunti configurazione firewall con distribuzione Zeroshell (lan + dmz + internet) Il sistema operativo multifunzionale creato da Fulvio Ricciardi www.zeroshell.net lan + dmz + internet ( Autore: massimo.giaimo@sibtonline.net

Dettagli

Il Web Server e il protocollo HTTP

Il Web Server e il protocollo HTTP Corso PHP Parte 2 Il Web Server e il protocollo HTTP E un programma sempre attivo che ascolta su una porta le richieste HTTP. All arrivo di una richiesta la esegue e restituisce il risultato al browser,

Dettagli

in collaborazione con l'università degli studi di Bergamo Facoltà d'ingegneria presenta:

in collaborazione con l'università degli studi di Bergamo Facoltà d'ingegneria presenta: in collaborazione con l'università degli studi di Bergamo Facoltà d'ingegneria presenta: Linux Day 29 novembre 2003 Marco Morosini Linux Day 29 novembre 2003 Una breve panoramica sul proxy più utilizzato

Dettagli

DEPLOY DI ZEROSHELL IN AMBIENTE VIRTUALE. Lorenzo Comi

DEPLOY DI ZEROSHELL IN AMBIENTE VIRTUALE. Lorenzo Comi DEPLOY DI ZEROSHELL IN AMBIENTE VIRTUALE Lorenzo Comi Introduzione: software ed hardware 2 Software per la virtualizzazione: VMware Fusion. 3 macchine virtuali Zeroshell 3.0.0 con profilo attivo. Macchina

Dettagli

Sommario. 1. Introduzione. Samba - Monografia per il Corso di "Laboratorio di Sistemi Operativi".

Sommario. 1. Introduzione. Samba - Monografia per il Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi. Sommario SAMBA Raphael Pfattner 10 Giugno 2004 Diario delle revisioni Revisione 1 10 Giugno 2004 pralph@sbox.tugraz.at Revisione 0 17 Marzo 2004 roberto.alfieri@unipr.it Samba - Monografia per il Corso

Dettagli

FIREWALL. Firewall - modello OSI e TCP/IP. Gianluigi Me. me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06. Modello OSI. Modello TCP/IP. Application Gateway

FIREWALL. Firewall - modello OSI e TCP/IP. Gianluigi Me. me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06. Modello OSI. Modello TCP/IP. Application Gateway FIREWALL me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06 Firewall - modello OSI e TCP/IP Modello TCP/IP Applicazione TELNET FTP DNS PING NFS RealAudio RealVideo RTCP Modello OSI Applicazione Presentazione

Dettagli

Introduzione Il sistema operativo Linux è oggi una delle principali distribuzioni di Unix, in grado di portare in ogni PC tutta la potenza e la flessibilità di una workstation Unix e un set completo di

Dettagli

Xampp. Valeriano Maysonnave - A.A. 2014/2015 -

Xampp. Valeriano Maysonnave - A.A. 2014/2015 - Xampp Valeriano Maysonnave - A.A. 2014/2015-1 Introduzione...1 2 Installazione su Windows...1 3 Configurazione Apache...2 3.1 Accesso al file di configurazione httpd.conf...2 3.2 Il file httpd.conf...3

Dettagli

Crittografia e sicurezza delle reti. Firewall

Crittografia e sicurezza delle reti. Firewall Crittografia e sicurezza delle reti Firewall Cosa è un Firewall Un punto di controllo e monitoraggio Collega reti con diversi criteri di affidabilità e delimita la rete da difendere Impone limitazioni

Dettagli

Questo punto richiederebbe uno sviluppo molto articolato che però a mio avviso va al di là delle possibilità fornite al candidato dal tempo a disposizione. Mi limiterò quindi ad indicare dei criteri di

Dettagli

Configurazione e diagnosi di una rete

Configurazione e diagnosi di una rete Configurazione e diagnosi di una rete Configurazione del TCP/IP per l uso di un indirizzo IP statico Un indirizzo IP statico è configurato in una rete di piccole dimensioni, dove non è disponibile un server

Dettagli

Tutto quello di cui un amministratore di sistema necessita

Tutto quello di cui un amministratore di sistema necessita NAGIOS: Una rete sotto controllo Parte 1: Installazione e configurazione Controllare e monitorare adeguatamente un sistema informativo non è mai molto semplice, ma con Nagios è possibile farlo anche nel

Dettagli

PRESENTAZIONE. Mauro Rainis. mauro.rainis@uniud.it

PRESENTAZIONE. Mauro Rainis. mauro.rainis@uniud.it APPLICAZIONI WEB 1 PRESENTAZIONE Mauro Rainis mauro.rainis@uniud.it 2 Mail anonime http://ingprj.diegm.uniud.it/mail_anonime password: webapp 3 Obiettivi del corso Progettare e realizzare applicazioni

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 21 Ottobre 2008 08:47 - Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Ottobre 2011 09:56

Scritto da Administrator Martedì 21 Ottobre 2008 08:47 - Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Ottobre 2011 09:56 Sommario - Introduzione - Impostare dei virtual host basati sul nome - Impostazione di un virtual host come sito predefinito - Impostazione di virtual host basati su indirizzo ip - Impostazione di sito

Dettagli

Faber Libertatis Serate di formazione interna appunti per i partecipanti alla serata. Firewall e Proxy

Faber Libertatis Serate di formazione interna appunti per i partecipanti alla serata. Firewall e Proxy Faber Libertatis Serate di formazione interna appunti per i partecipanti alla serata Firewall e Proxy routing in linux (diapositiva 23) Per abilitare il routing tra più interfaccie di rete è necessario

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Laboratorio di Informatica Introduzione al Web WWW World Wide Web CdL Economia A.A. 2012/2013 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Introduzione al Web : WWW >> Sommario Sommario 2 n World

Dettagli

Corso GNU/Linux - Lezione 6. Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it

Corso GNU/Linux - Lezione 6. Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it Corso GNU/Linux - Lezione 6 Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it Riepilogo TCP/IP Ogni host nella rete deve avere un proprio indirizzo ip Due o piu computer nella stessa rete, per poter comunicare

Dettagli

BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX

BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX Questa guida riporta i passi da seguire per la connessione dei DVR serie TMX ad Internet con indirizzo IP dinamico, sfruttando il servizio

Dettagli

Liberamente adattato da Linux Server per l'amministratore di rete di Silvio Umberto Zanzi

Liberamente adattato da Linux Server per l'amministratore di rete di Silvio Umberto Zanzi Liberamente adattato da Linux Server per l'amministratore di rete di Silvio Umberto Zanzi Web server Apache Un sito web notoriamente è costituito da un insieme di pagine web tra loro collegate e contenenti

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Pag. 1/1 Sessione ordinaria 2010 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: INFORMATICA

Dettagli

Firewall. Laboratorio del corso Sicurezza dei sistemi informatici (03GSD) Politecnico di Torino AA 2014/15 Prof. Antonio Lioy

Firewall. Laboratorio del corso Sicurezza dei sistemi informatici (03GSD) Politecnico di Torino AA 2014/15 Prof. Antonio Lioy Firewall Laboratorio del corso Sicurezza dei sistemi informatici (03GSD) Politecnico di Torino AA 2014/15 Prof. Antonio Lioy preparata da: Cataldo Basile (cataldo.basile@polito.it) Andrea Atzeni (shocked@polito.it)

Dettagli

I Principali Servizi del Protocollo Applicativo

I Principali Servizi del Protocollo Applicativo 1 I Principali Servizi del Protocollo Applicativo Servizi offerti In questa lezione verranno esaminati i seguenti servizi: FTP DNS HTTP 2 3 File Transfer Protocol Il trasferimento di file consente la trasmissione

Dettagli

Installazione LAMP. Installare un server lamp su Linux Ubuntu. Per installare un server LAMP in Ubuntu come prima cosa apriamo il terminale:

Installazione LAMP. Installare un server lamp su Linux Ubuntu. Per installare un server LAMP in Ubuntu come prima cosa apriamo il terminale: Installazione LAMP Installare un server lamp su Linux Ubuntu Per installare un server LAMP in Ubuntu come prima cosa apriamo il terminale: Poi copiamo ed incolliamo nel terminale il comando: sudo apt-get

Dettagli

Alcuni elementi di sicurezza sulle reti

Alcuni elementi di sicurezza sulle reti Alcuni elementi di sicurezza sulle reti La sicurezza è un aspetto centrale per le attuali reti dati. Come tutti sanno le minacce provenienti da Internet aumentano di continuo, e le possibilità di attacco

Dettagli

Funzionamento del protocollo FTP

Funzionamento del protocollo FTP Alunno:Zamponi Claudio Numero matricola:4214118 Corso: Ingegneria Informatica Funzionamento del protocollo FTP L'FTP, acronimo di File Transfert Protocol (protocollo di trasferimento file), è uno dei protocolli

Dettagli

Il FIREWALL LINUX Basare la sicurezza della rete su un sistema operativo gratuito

Il FIREWALL LINUX Basare la sicurezza della rete su un sistema operativo gratuito Il FIREWALL LINUX Basare la sicurezza della rete su un sistema operativo gratuito Cosa si intende per sicurezza di rete Accesso a sistemi, servizi e risorse solo da e a persone autorizzate Evitare di essere

Dettagli

CONFIGURAZIONE WAMP SERVER + SSL (HTTPS)

CONFIGURAZIONE WAMP SERVER + SSL (HTTPS) CONFIGURAZIONE WAMP SERVER + SSL (HTTPS) Questa guida consente di configurare Wampserver per Windows XP, con il protocollo https (ovvero connessione sicura o protetta). Effettuare una copia di backup dei

Dettagli

Transparent Firewall

Transparent Firewall Transparent Firewall Dallavalle A. Dallavalle F. Sozzi 18 Febbraio 2006 In un sistema operativo Linux con un kernel aggiornato alla versione 2.6.x è possibile realizzare un transparent firewall utilizzando

Dettagli

Dal protocollo IP ai livelli superiori

Dal protocollo IP ai livelli superiori Dal protocollo IP ai livelli superiori Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Protocollo IP Abbiamo visto che il protocollo IP opera al livello di rete definendo indirizzi a 32 bit detti indirizzi IP che permettono

Dettagli

Comandi di Rete. Principali Comandi di Rete. Verificare, testare ed analizzare da Riga di Comando

Comandi di Rete. Principali Comandi di Rete. Verificare, testare ed analizzare da Riga di Comando Comandi di Rete Principali Comandi di Rete. Verificare, testare ed analizzare da Riga di Comando PING: verifica la comunicazione tra due pc Il comando ping consente di verificare la connettività a livello

Dettagli

Apache e la Sicurezza

Apache e la Sicurezza Apache e la Sicurezza Introduzione Purtroppo il web server rappresenta sempre un punto di debolezza in una rete, attraverso di esso spesso si possono effettuare delle vere e proprie intrusioni sul sistema.

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Corsi di Formazione Open Source & Scuola Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005. http://happytux.altervista.org ~ anna.1704@email.

Corsi di Formazione Open Source & Scuola Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005. http://happytux.altervista.org ~ anna.1704@email. Corsi di Formazione Open Source & Scuola Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005 LINUX LINUX CON RETI E TCP/IP http://happytux.altervista.org ~ anna.1704@email.it 1 LAN con router adsl http://happytux.altervista.org

Dettagli

17.2. Configurazione di un server di Samba

17.2. Configurazione di un server di Samba 17.2. Configurazione di un server di Samba Il file di configurazione di default (/etc/samba/smb.conf) consente agli utenti di visualizzare le proprie home directory di Red Hat Linux come una condivisione

Dettagli

Server dolphin: installazione e configurazione di un server web

Server dolphin: installazione e configurazione di un server web Università degli Studi G. D Annunzio Chieti Pescara GASL - Gruppo assistenza sistemistica laboratori Server dolphin: installazione e configurazione di un server web Seminario di Carlo Capuani Cos è un

Dettagli

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Classe V sez. E ITC Pacioli Catanzaro lido 1 Stack TCP/IP Modello TCP/IP e modello OSI Il livello internet corrisponde al livello rete del modello OSI, il suo

Dettagli

AMBIENTE GRAFICO DI FEDORA: ATTIVITA ESEGUIBILI DA TUTTI GLI UTENTI

AMBIENTE GRAFICO DI FEDORA: ATTIVITA ESEGUIBILI DA TUTTI GLI UTENTI AMBIENTE GRAFICO DI FEDORA: ATTIVITA ESEGUIBILI DA TUTTI GLI UTENTI DESKTOP KDE E GNOME PROGRAMMI DI UTILITA' PERSONALIZZAZIONE DEL DESKTOP NAVIGAZIONE E POSTA ELETTRONICA I contenuti di questo documento,

Dettagli

Indice. Indice V. Introduzione... XI

Indice. Indice V. Introduzione... XI V Introduzione........................................................ XI PARTE I Installazione di Linux come Server.............................. 1 1 Riepilogo tecnico delle distribuzioni Linux e di Windows

Dettagli

CONFIGURAZIONE XAMPP + SSL (HTTPS)

CONFIGURAZIONE XAMPP + SSL (HTTPS) CONFIGURAZIONE XAMPP + SSL (HTTPS) a cura di Anna Marchese Questa guida consente di configurare Xampp per Windows 7, con il protocollo https (ovvero connessione sicura o protetta). Io ho installato Xampp

Dettagli

Avremo quindi 3 utenti di dominio ai quali dovremo assegnare policy di navigazione differenti:

Avremo quindi 3 utenti di dominio ai quali dovremo assegnare policy di navigazione differenti: POLICY DI ACCESSO INTERNET E CONTENT FILTER BASATE SU UTENTI ACTIVE DIRECTORY (Firmware 2.20) Sul controller di dominio creiamo gli utenti da utilizzare per le policy sul firewall: Avremo quindi 3 utenti

Dettagli

Come si può notare ogni richiesta ICMP Echo Request va in timeout in

Come si può notare ogni richiesta ICMP Echo Request va in timeout in Comandi di rete Utility per la verifica del corretto funzionamento della rete: ICMP Nelle procedure viste nei paragrafi precedenti si fa riferimento ad alcuni comandi, come ping e telnet, per potere verificare

Dettagli

Configurazione sicura di un server web Apache in ambiente Linux

Configurazione sicura di un server web Apache in ambiente Linux Configurazione sicura di un server web Apache in ambiente Linux In questo documento saranno illustrate le procedure da seguire per garantire un elevato livello di sicurezza nella configurazione di un server

Dettagli

Getting started. Creare una applicazione con supporto Web Server

Getting started. Creare una applicazione con supporto Web Server Getting started Creare una applicazione con supporto Web Server Revisioni del documento Data Edizione Commenti 10/03/2010 1.0 - Sielco Sistemi srl via Roma, 24 I-22070 Guanzate (CO) http://www.sielcosistemi.com

Dettagli

Networking Wireless con Windows XP

Networking Wireless con Windows XP Networking Wireless con Windows XP Creare una rete wireless AD HOC Clic destro su Risorse del computer e quindi su Proprietà Clic sulla scheda Nome computer e quindi sul pulsante Cambia Digitare il nome

Dettagli

Cambiamenti e novità della terza edizione...xix. Condivisione delle risorse in un workgroup con Samba...1

Cambiamenti e novità della terza edizione...xix. Condivisione delle risorse in un workgroup con Samba...1 Introduzione...xv Cambiamenti e novità della terza edizione...xix Ringraziamenti...xxi Capitolo 1 Condivisione delle risorse in un workgroup con Samba...1 Reti Windows... 2 Struttura base di Samba... 3

Dettagli

Installazione Shibboleth Service Provider su Debian-Linux

Installazione Shibboleth Service Provider su Debian-Linux Installazione Shibboleth Service Provider su Debian-Linux 28 Gennaio 2015 Autori: Marco Malavolti Credits: Shibboleth, SWITCH AAI Indice generale 1) Introduzione...3 2) Software da installare...3 3) Richiedere

Dettagli

Sicurezza applicata in rete

Sicurezza applicata in rete Sicurezza applicata in rete Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico e dei

Dettagli

Sommario. Introduzione Architettura Client-Server. Server Web Browser Web. Architettura a Due Livelli Architettura a Tre Livelli

Sommario. Introduzione Architettura Client-Server. Server Web Browser Web. Architettura a Due Livelli Architettura a Tre Livelli Sommario Introduzione Architettura Client-Server Architettura a Due Livelli Architettura a Tre Livelli Server Web Browser Web Introduzione La storia inizia nel 1989 Tim Berners-Lee al CERN, progetto WWW

Dettagli

Download, configurazione ed installazione di apache

Download, configurazione ed installazione di apache INDICE INDICE... - 1 - Introduzione... - 3 - Caratteristiche principali... - 3 - Breve descrizione dell architettura... - 3 - Download, configurazione ed installazione di apache... - 3 - Configurazione

Dettagli

POLICY DI ACCESSO INTERNET E CONTENT FILTER BASATE SU GRUPPI ACTIVE DIRECTORY (Firmware 2.20)

POLICY DI ACCESSO INTERNET E CONTENT FILTER BASATE SU GRUPPI ACTIVE DIRECTORY (Firmware 2.20) POLICY DI ACCESSO INTERNET E CONTENT FILTER BASATE SU GRUPPI ACTIVE DIRECTORY (Firmware 2.20) Sul controller di dominio creiamo i gruppi da utilizzare per le policy sul firewall: Creiamo 4 utenti: User

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 6 - Sniffing. Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it

Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 6 - Sniffing. Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 6 - Sniffing Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it Sniffing (1) Attività di intercettazione passiva dei dati che transitano in una rete telematica, per:

Dettagli

Manuale di configurazione TCP/IP over AX.25 per MS WINDOWS

Manuale di configurazione TCP/IP over AX.25 per MS WINDOWS Manuale di configurazione TCP/IP over AX.25 per MS WINDOWS Software: Flexnet32 & Xnet Matteo Carpaneto IZ1FRP BCM mail: IZ1FRP@IR1BOX.ILIG.ITA.EU FBB mail: IZ1FRP@IR1UBF.ILIG.ITA.EU INET mail: iz1frp@yahoo.it

Dettagli

Convertitore di rete NETCON

Convertitore di rete NETCON MANUALE DI PROGRAMMAZIONE INTERFACCIA TCP/IP PER SISTEMI REVERBERI Convertitore di rete NETCON RMNE24I0 rev. 1 0708 I N D I C E 1. Scopo... 4 2. Descrizione... 4 3. Collegamenti elettrici del dispositivo...

Dettagli

hplinux sommario 7-11-2001 13:14 Pagina V Indice Introduzione

hplinux sommario 7-11-2001 13:14 Pagina V Indice Introduzione hplinux sommario 7-11-2001 13:14 Pagina V Indice Introduzione XIII Capitolo 1 Introduzione agli strumenti di sicurezza Open Source 1 Strumenti utilizzati negli esempi di questo libro 2 1.1 Licenza GPL

Dettagli

Un server multifunzione in azienda

Un server multifunzione in azienda Un server multifunzione in azienda Giuseppe Degan GULCh 1 Questa presentazione... Un server linux in azienda può efficacemente contribuire a far collaborare le persone e mettere a disposizione servizi

Dettagli

DHCP... 1 Semplice sessione DHCP:... 2 Configurazione:... 3 DDNS... 8 Creazione manuale chiave per DDNS... 18

DHCP... 1 Semplice sessione DHCP:... 2 Configurazione:... 3 DDNS... 8 Creazione manuale chiave per DDNS... 18 Sommario DHCP... 1 Semplice sessione DHCP:... 2 Configurazione:... 3 DDNS... 8 Creazione manuale chiave per DDNS... 18 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Questo è un servizio di rete che si occupa

Dettagli

Sophos Endpoint Security and Control Guida di avvio per computer autonomi

Sophos Endpoint Security and Control Guida di avvio per computer autonomi Sophos Endpoint Security and Control Guida di avvio per computer autonomi Sophos Endpoint Security and Control versione 9 Sophos Anti-Virus per Mac OS X, versione 7 Data documento: ottobre 2009 Sommario

Dettagli

Indice. Introduzione PARTE PRIMA ELEMENTI DI BASE DI SUSE LINUX 1

Indice. Introduzione PARTE PRIMA ELEMENTI DI BASE DI SUSE LINUX 1 Indice Introduzione XIII PARTE PRIMA ELEMENTI DI BASE DI SUSE LINUX 1 Capitolo 1 Installazione di SUSE 10 3 1.1 Scelta del metodo di installazione 3 1.2 Avvio dell installazione 5 1.3 Controllo del supporto

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Installazione di GFI WebMonitor

Installazione di GFI WebMonitor Installazione di GFI WebMonitor Requisiti di sistema di GFI WebMonitor Server Microsoft Windows 2000 (SP 3) o 2003. Microsoft ISA 2000 Server (non in modalità solo firewall) OPPURE Server Microsoft ISA

Dettagli

Introduzione. Che cos'è un Firewall? Tipi di Firewall. Perché usarlo? Ci occuperemo di: Application Proxy Firewall (o "Application Gateway )

Introduzione. Che cos'è un Firewall? Tipi di Firewall. Perché usarlo? Ci occuperemo di: Application Proxy Firewall (o Application Gateway ) Sistemi di elaborazione dell'informazione (Sicurezza su Reti) Introduzione Guida all'installazione e configurazione del Software Firewall Builder ver 2.0.2 (detto anche FWBuilder) distribuito dalla NetCitadel

Dettagli

Servizio di accesso alla rete wireless della Facoltà di Ingegneria ( note utenti )

Servizio di accesso alla rete wireless della Facoltà di Ingegneria ( note utenti ) Home Note Windows Note Mac Note Linux Punti accesso Servizio di accesso alla rete wireless della Facoltà di Ingegneria ( note utenti ) E stato abilitato (ancora in via sperimentale) l accesso wireless

Dettagli