Rassegna Stampa Pon Sicurezza 7 13 aprile 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa Pon Sicurezza 7 13 aprile 2014"

Transcript

1 Rassegna Stampa Pon Sicurezza 7 13 aprile 2014

2 Agenzie Stampa

3 ANSA Data

4 ANSA Data

5 ADNKRONOS Data Mafia: Alfano, presi 70 latitanti in un anno, Messina Denaro e' priorita' Roma, 8 apr. Adnkronos - "Negli ultimi 12 mesi abbiamo preso 70 latitanti, con una media di più di uno a settimana, alcuni dei quali fanno parte della lista dei più pericolosi". A questi "se ne aggiungono altri 2000 nell'ambito delle estradizioni. Siamo molto fieri di avere affermato che lo Stato vince sulla criminalità organizzata". Lo ha detto il ministro dell'interno, Angelino Alfano, illustrando le linee programmatiche del suo dicastero in commissione Affari costituzionali al Senato. "Vogliamo potenziare il sistema con appositi progetti di cattura e pensiamo di rendere più efficiente la spesa del Pon sicurezza - ha aggiunto Alfano - I progetti di cattura hanno una priorità: Matteo Messina Denaro. Puntiamo a catturarlo mettendo a disposizione di inquirenti e forze dell'ordine tutti i mezzi di cui lo Stato dispone. Spingiamo perché su questo obiettivo non ci sia un attimo di tregua".

6 ANSA Data Legalità: premiato progetto Formez su regolamento appalti Riconoscimento "Italia senza paura" a corso formazione 09 aprile, 16:11 (ANSA) - PALERMO, 9 APR - L'impegno di Formez Pa con il progetto "Appalto sicuro" sarà premiato domenica prossima, alle 21, al teatro delle Muse a Roma. Al Formez andrà infatti il riconoscimento nazionale, dal titolo "Italia senza paura", che sarà consegnato al dg, Marco Villani, e al direttore dell'area politiche settoriali, Arturo Siniscalchi, nell'ambito del premio "Un granello di sabbia nel deserto", promosso dall'associazione "Struttura 2000", che ha l'obiettivo di segnalare quelle iniziative tese ad alimentare "la speranza che in ogni categoria della società civile emerga l'onestà e la qualità dell'azione delle persone". Si tratta di un percorso dedicato anche alla dettagliata analisi del codice di regolamentazione degli appalti che ha una durata di 60 ore e si conclude con i test di verifica finali. Nato da un'intesa tra il dipartimento di Pubblica sicurezza del ministero dell'interno e la presidenza del Consiglio dei ministri, finanziato dal Pon Sicurezza (misura 2.9) e curato da Formez, il progetto "Appalto sicuro" ha coinvolto sino ad ora nelle regioni del'obiettivo convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia) tra dipendenti degli enti locali e delle forze dell'ordine. (ANSA).

7 AGENPARL Data

8 Quotidiani

9 Quotidiano Data

10 Quotidiano Data

11 Quotidiano Data / 2

12 Quotidiano Data / 2

13 Quotidiano Data

14 Quotidiano Data

15 Quotidiano Data

16 Quotidiano Data

17 Quotidiano Data

18 Quotidiano Data / 2

19 Quotidiano Data / 2

20 Quotidiano Data

21 Quotidiano Data

22 Quotidiano Data

23 Tv & Radio

24 RAIUNO - TV7 Data RAIUNO - Trasmissione "TV7" dell' "Pizzo addio". Per la prima volta a Tv7 la giovane imprenditrice di Castelvetrano Elena Ferraro,titolare di una clinica di analisi, racconta di quando ha denunciato Mario Messina Denaro, cugino del superlatitante, finito in carcere per estorsione. Il bollino del consumo critico (). Il servizio è visualizzabile al seguente link (dal min. 7.03)

25 Web

26

27

28 LAMETINO.IT (WEB) Data / 2 Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Aprile 2014 alle 18:15 lunedì 7 aprile nmlkj Web nmlkji lametino.it cerca... HOME CRONACA ATTUALITÀ POLITICA ECONOMIA CULTURA SPORT IN EDICOLA INCHIESTE BLOG SCRIVI A IL LAMETINO Ultimora Home Attualità Ultimora Calabria: Commissione Antimafia visita beni confiscati alla 'ndrangheta Calabria: Commissione Antimafia visita beni confiscati alla 'ndrangheta Lunedì 07 Aprile :52 Tweet Ultime notizie Calabria: Domani a Polistena seminario di studio con don Giacomo Panizza 07/04/2014 Lamezia: Premio That s ME! Calabria alla studentessa 24enne Giulia Marino 07/04/2014 Lamezia: Sarà presentatato venerdì il libro "Provo a raggiungerti" di Lia Pallone 07/04/2014 'Ndrangheta: Processo cosca La Rosa, 6 condanne e 2 assolti 07/04/2014 Calabria: Domani conferenza stampa, onorevole Fava su ultime vicende regione 07/04/2014 Calabria, Talarico: Su sanità regione deve migliorare servizi 07/04/2014 Vibo Valentia La Commissione parlamentare antimafia presieduta da Rosy Bindi ha effettuato un sopralluogo a Limbadi in un edificio confiscato alla cosca della 'ndrangheta dei Mancuso e successivamente ha fatto tappa in Prefettura, dove stamattina hanno avuto luogo le audizioni del prefetto, Giovanni Bruno; del questore, Angelo Carlutti; dei comandanti provinciali dei carabinieri, Daniele Scardecchia, e della Guardia di Finanza, Paolo Valle, e del responsabile della Dia di Catanzaro Antonio Turi. Nel pomeriggio si sono svolte le audizioni del Procuratore distrettuale Antimafia di Catanzaro, Vincenzo Lombardo, del procuratore della Repubblica di Vibo Valentia, Mario Spagnuolo e del sostituto procuratore della Repubblica di Catanzaro, Marisa Manzini. Le audizioni avranno al centro la situazione della criminalità in provincia di Vibo Valentia. Antimafia visita beni confiscati a cosca 'ndrangheta omicidio 07/04/2014 Calabria: Anziana morta durante rapina, Gip convalida arresti per autori La Commissione parlamentare antimafia ha visitato due dei tre fabbricati confiscati alla cosca della 'ndrangheta dei Mancuso, a Limbadi. Alla visita ha partecipato la presidente del Coordinamento amtimafia Riferimenti, Adriana Musella. La visita ha riguardato, in particolare, lo stabile che dovrà ospitare il polo didattico del Centro Studi e poi la località Petti di Razza dove, oltre all'immobile, sono stati confiscati anche sei ettari di terreno. "Siamo venuti a testimoniare ha detto la presidente dell'antimafia, Rosy Bindi tutta la nostra vicinanza e volontà affinché questi immobili possano essere utilizzati dalla collettività per scopi sociali. Vogliamo il riscatto di questo territorio e ciò passa anche attraverso la consegna di questi immobili alla comunità. E' assurdo che ciò non sia ancora avvenuto". Il senatore Enrico Buemi ha sostenuto la possibilità di destinare da subito uno degli immobili come sede della locale stazione dei carabinieri, che al momento è in affitto. In concomitanza con l'arrivo della Commissione parlamentare antimafia, hanno avuto inizio i lavori in località Giardino, a Limbadi, dove dovrebbero sorgere i residence per gli studenti che frequenteranno l'università Antimafia. L'inizio degli interventi avviene tre anni dopo la manifestazione che segnava l'avvio dei lavori del primo "Centro studi italiano sull'antimafia e

29 LAMETINO.IT (WEB) sulla Cultura della legalità" che doveva sorgere negli edifici confiscati al clan Mancuso. Manifestazione svoltasi all'epoca alla presenza dell'allora Procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso, oggi presidente del Senato. Si tratta di due fabbricati e di una villa al centro del paese nonché di un altro immobile in località "Petti di Razza" tutti concessi all'associazione antimafia Riferimenti. Una serie di intoppi burocratici aveva procrastinato la data di inizio dei lavori che hanno avuto il loro avvio proprio nella giornata odierna e che dovranno essere consegnati entro il mese di aprile del prossimo anno. Il progetto è stato interamente finanziato dal Pon Sicurezza per un importo complessivo di due milioni e 377 mila euro. Bindi: "Presto riforma Agenzia beni confiscati" La presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Rosy Bindi, ha rivolto un appello a tutte le forze politiche e ai cittadini "affinché si vigili sulla destinazione dei beni confiscati". Bindi, inoltre, in relazione alle nuove norme sulla gestione dei beni confiscati, si è detta "convinta che presto il Parlamento si dovrebbe occupare della riforma dell'agenzia dei beni confiscati, perché vi è una volontà, in tal senso, sia da parte della Commissione antimafia che del Governo". La presidente dell'antimafia ha parlato anche della vendita dei beni confiscati spiegando che "si potrebbe mettere in atto purché il ricavato delle vendite sia destinato alla gestione di altri beni confiscati". Bindi si è detta poi favorevole all'abbattimento degli edifici che fanno parte dei beni confiscati "se questo è l'unico modo per riportare la legalità". RIPRODUZIONE RISERVATA Data / 2 Grh s.r.l. P.iva

30

31 Data / 2 EDIZIONI ANSA Mediterraneo Europa NuovaEuropa Latina Brasil English Realestate Mobile Seguici su: Economia Fai la ricerca Il mondo in Immagini Vai alla Borsa Vai al Meteo PRIMOPIANO BORSA FINANZA PERSONALE AMBIENTE & ENERGIA MOTORI MARE ASSICURAZIONI MUTUI PRESTITI ANSA.it Economia Italia lenta sui Fondi Ue, rischia di perdere 16 miliardi Italia lenta sui Fondi Ue, rischia di perdere 16 miliardi Nell'assorbimento dei Fondi regionali è ben sotto la media. Bruxelles, progressi ma tanto da fare Redazione ANSA BRUXELLES 08 aprile :40 NEWS Cronaca Politica Economia Regioni Mondo Cultura Tecnologia Sport FOTO VIDEO Tutte le sezioni Suggerisci Facebook Twitter ULTIMA ORA Google+ 15:14 Riforme: M5S frena su Ddl Chiti Altri 13:53 13:38 Riforme: Mineo, non ritiriamo Ddl Chiti Regione Piemonte azzera fondi gruppi Stampa Scrivi alla redazione Il commissario Johannes Hahn CLICCA PER INGRANDIRE + L'Italia resta ben al di sotto della media Ue nell'assorbimento dei Fondi europei per lo sviluppo regionale (Fesr), per la gestione Se la media dell'unione è del 66,29%, quella dell'italia è al 49,63%. E' quanto emerge dai dati europei (solo risorse Ue) aggiornati al 28 febbraio 2014, di cui l'ansa è in possesso. 13:37 13:03 12:57 12:52 12:21 12:12 Riforme: Marcucci, Chiti ritiri Ddl Nomine: Delrio, rispetteremo i tempi Sicilia: Raciti (Pd), nato governo di sopravvivenza Nuovo legale per Furchì, è Pecorella Riforme: Renzi, non puniamo le Regioni Renzi, spending review è priorità "Ci sono stati progressi, ma resta ancora molto da fare": così Shirin Wheeler, portavoce del commissario Ue alle Politiche regionali Johannes Hahn, nel presentare all'ansa gli ultimi risultati dei Fesr della gestione "Rallentamenti", spiega, sono provocati soprattutto da problemi nella capacità di gestione dei fondi". Tuttavia, viene evidenziato, nonostante i progressi, per molte Regioni riuscire a spendere tutte le risorse resta "una sfida". Dopo sette anni dall'avvio del programma infatti, la media di spesa italiana è del 51,9%, pari a 17,314 miliardi. Questo significa che in poco meno di due anni (la scadenza ultima è il 31 dicembre 2015), resta da assorbire il 48,1%, pari oltre 16 miliardi. Da un raffronto di quanto assorbito dai programmi Fesr nell'ultimo anno (quota Ue più quota cofinanziamento nazionale), si vede che il Programma operativo regionale (Por) Sicilia ha compiuto passi avanti, passando dal 18,52% del 28 febbraio 2013 al 41,7% del 28 febbraio Lo stesso vale per il Programma operativo nazionale (Pon) attrattori culturali, che dal 24,37% è passato al 41,1%. La Calabria dal 21,7%, raggiunge il 40,2%. La Campania dal 17,7% raggiunge il 33,7%, ma è quella ad aver speso meno. Quanto al capitolo della "capacità di gestione e controllo dei fondi", che la Commissione raccomanda all'italia di rafforzare a tutti i livelli, per una migliore gestione delle risorse nel quadro finanziario , si vede ad esempio che solo l'8,2% (della quota europea) è stato effettivamente rimborsato dalla Commissione Ue al Pon Attrattori culturali. A causa di malfunzionamenti di carattere amministrativo, da tempo, la dg Regio della Commissione ha adottato un'interruzione dei pagamenti, fino a 12:10 Def: Renzi, le coperture ci sono + LETTI volte Addio Province, per FI è golpe. Delrio, 'solo semplificazione' volte Berlusconi: relazione servizi sociali per affidamento volte Renzi al Colle da Napolitano: abbiamo parlato di riforme e Def volte Vendute su e bay le prime auto blu del governo volte Governo taglia 4 ambasciate e rappresentanza Unesco volte Renzi alla City, per rilanciare il lavoro investite in Italia volte Ultima Settimana 6 Berlusconi al Colle: 'Riforme sì, ma chiedo garanzie' + SUGGERITI 29 volte Ultima Settimana 6 Berlusconi: relazione servizi sociali per affidamento Tutte le news

32 Data / 2 quando il sistema di audit non sarà rafforzato. Un male che grava, ad esempio, anche sul Por Calabria, che ha visto l'effettivo rimborso dall'ue del solo 14%. In questo caso, è stato il collegio dei commissari, tempo fa, ad adottare lo strumento della "sospensione" (step superiore all'interruzione). Anche in questo caso il flusso dei rimborsi sarà riattivato solo dopo che saranno i problemi di auditing saranno stati risolti. RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright ANSA COMMENTI Condividi Suggerisci 28 volte Addio Province, per FI è golpe. Delrio, 'solo semplificazione' 21 volte Vendute su e bay le prime auto blu del governo 20 volte Berlusconi al Colle: 'Riforme sì, ma chiedo garanzie' 19 volte Papa: mi accusano essere comunista, ma sono una bandiera del Vangelo 18 volte Renzi al Colle da Napolitano: abbiamo parlato di riforme e Def 16 volte Renzi alla City, per rilanciare il lavoro investite in Italia COMUNICATI STAMPA Moody s Analytics aggiunge documenti finanziari bancari comparabili a livello mondiale Moody s Analytics Adds Globally Comparable Bank Financials ORBITCOM Partners with SES Broadband Services to Market Astra Connect Service in Germany P&G stabilisce un nuovo obiettivo di sostenibilità: No alla deforestazione nella sua catena di fornitura dell'olio di palma IFF to Webcast First Quarter 2014 Earnings Conference Call on May 6 La responsabilità editoriale e i contenuti di cui al presente comunicato stampa sono a cura di Business Wire Tutti i Comunicati Stampa

33 CORRIERE.IT Data Milano, 8 aprile :45 Fondi Ue, Italia sotto la media Il nostro Paese ha utilizzato poco i fondi europei per lo sviluppo regionale (Fesr), per la gestione L Italia resta ben al di sotto della media Ue nell assorbimento dei Fondi europei per lo sviluppo regionale (Fesr), per la gestione Se la media dell Unione è del 66,29%, quella dell Italia è al 49,63%. È quanto emerge dai dati europei (solo risorse Ue) aggiornati al 28 febbraio Da un raffronto di quanto assorbito dai programmi Fesr nell ultimo anno (quota Ue più quota cofinanziamento nazionale), si vede che il Programma operativo regionale (Por) Sicilia ha compiuto passi avanti, passando dal 18,52% del 28 febbraio 2013 al 41,7% del 28 febbraio Lo stesso vale per il Programma operativo nazionale (Pon) attrattori culturali, che dal 24,37% è passato al 41,1%. La Calabria dal 21,7%, raggiunge il 40,2%. La Campania dal 17,7% raggiunge il 33,7%, ma è quella ad aver speso meno. Tuttavia, viene evidenziato, nonostante i progressi, per molte Regioni riuscire a spendere tutte le risorse resta «una sfida». Dopo sette anni dall avvio del programma infatti, la media di spesa italiana è del 51,9%, pari a 17,314 miliardi. Questo significa che in poco meno di due anni (la scadenza ultima è il 31 dicembre 2015), resta da assorbire il 48,1%, pari oltre 16 miliardi. Quanto al capitolo della «capacità di gestione e controllo dei fondi», che la Commissione raccomanda all Italia di rafforzare a tutti i livelli, per una migliore gestione delle risorse nel quadro finanziario , si vede ad esempio che solo l 8,2% (della quota europea) è stato effettivamente rimborsato dalla Commissione Ue al Pon Attrattori culturali. A causa di malfunzionamenti di carattere amministrativo, da tempo, la dg Regio della Commissione ha adottato un interruzione dei pagamenti, fino a quando il sistema di audit non sarà rafforzato. Un male che grava, ad esempio, anche sul Por Calabria, che ha visto l effettivo rimborso dall Ue del solo 14%. In questo caso, è stato il collegio dei commissari, tempo fa, ad adottare lo strumento della «sospensione» (step superiore all interruzione). Anche in questo caso il flusso dei rimborsi sarà riattivato solo dopo che saranno i problemi di auditing saranno stati risolti. 8 aprile :45

34 LIBEROQUOTIDIANO.IT (WEB) Data LIBERO EDICOLA LIBERO TV LIBERO SHOPPING METEO CERCA PUBBLICA Ultim'ora HOME POLITICA ECONOMIA ITALIA ESTERI PERSONAGGI SPETTACOLI TV SPORT ALTRO FULLSCREEN GALLERY POLITICA Mafia: Alfano, presi 70 latitanti in un anno, Messina Denaro e' priorita' 08 aprile 2014 Lascia il tuo commento Testo Roma, 8 apr. Adnkronos "Negli ultimi 12 mesi abbiamo preso 70 latitanti, con una media di più di uno a settimana, alcuni dei quali fanno parte della lista dei più pericolosi". A questi "se ne aggiungono altri 2000 nell'ambito delle estradizioni. Siamo molto fieri di avere affermato che lo Stato vince sulla criminalità organizzata". Lo ha detto il ministro dell'interno, Angelino Alfano, illustrando le linee programmatiche del suo dicastero in commissione Affari costituzionali al Senato. "Vogliamo potenziare il sistema con appositi progetti di cattura e pensiamo di rendere più efficiente la spesa del Pon sicurezza ha aggiunto Alfano I progetti di cattura hanno una priorità: Matteo Messina Denaro. Puntiamo a catturarlo mettendo a disposizione di inquirenti e forze dell'ordine tutti i mezzi di cui lo Stato dispone. Spingiamo perché su questo obiettivo non ci sia un attimo di tregua". I SONDAGGI DEL GIORNO Torneranno prima i marò o l'ambasciatore accusato di pedofilia? Alla fine Matteo fregherà Silvio? L'ANGOLO DEL DIRETTORE L'EDITORIALE Silvio non ha eredi. Basta liti e fuori il programma LETTERE AL DIRETTORE Le bugie sugli arrivi degli extracomunitari 08 aprile 2014 VOTA SUBITO! VOTA SUBITO! LEGGI SCRIVI Caratteri rimanenti: 400 INVIA Renzi "umilia" la Gruber in diretta: "Si dice..." Scene "piccanti" dentro la casa: fellatio in diretta/foto Profezia di Vittorio: "Vi dico che fine farà Renzi e quale sarà la sua tomba..." Tremonti: "La Germania rischiava grosso ha fatto cacciare il Cav e ci ha fregato" Scintille ad Agorà, il conduttore non fa parlare Brunetta: finisce male / VIDEO

35 Data / 2 DENAROTV DEN DENARO EVENTI DENARO FORMAZIONE LAVORO DENARO IMPRESA DENARO FINANZIAMENTI LOGIN Cerca... ricerca avanzata Ultimo aggiornamento: 08 Apr :32 home Terza pagina Economia Finanza Politica Professioni Incentivi Commenti Sanità Politica Moda&affari Futura Culture Diario della crisi Sistema Food Speciali Meteo Denaro impresa Ildenarohome.it agenda newsletter Mò Basta Il direttore Rubriche Diario della crisi FONDI EUROPEI Fesr , corsa contro il tempo Restano ancora da spendere 16 miliardi DI REDAZIONE IL DENARO MARTEDÌ 8 APRILE 2014 POSTATO IN: APERTURA, IMPRESE E MERCATI, NEWS Il Denaro elettronico Consiglia 0 Sui fondi Ue i programmi italiani hanno fatto progressi, ma resta molto da fare, come spiega all Ansa Shirin Wheeler, portavoce del commissario Ue alle Politiche regionali Johannes Hahn. Il tempo di fatto stringe. Il traguardo della gestione , col 31 dicembre 2015 quale scadenza ultima per presentare fatture e certificazioni si avvicina, ma il Paese deve ancora assorbire il 48,1% dell allocazione totale di Fondi europei per lo sviluppo regionale (Fesr). I dati Secondo i dati aggiornati al 28 febbraio 2014 (e comprensivi della quota di cofinanziamento nazionale), risulta che dopo sette anni dall avvio della programmazione, la media di spesa e del 51,9%, pari ad un totale di 17,314 miliardi. Questo significa che da qui a fine 2015 occorre accelerare, per assorbire in meno di due anni oltre 16 miliardi. In particolare, sulla situazione grava la capacità di gestione e controllo dei fondi, che provoca ritardi. A questo proposito la Commissione raccomanda all Italia di rafforzare a tutti i livelli i sistemi di auditing, per una migliore gestione delle risorse. Soprattutto in vista della programmazione Ma a pesare molto e anche il Patto di stabilita, come sono tornati a spiegare di recente i presidenti di Puglia e Toscana, in missione istituzionale a Bruxelles. Un cappio al collo delle Regioni, come lo ha definito Nichi Vendola. Proprio per sollevare l Italia dalla pressione del cofinanziamento e permetterle di spendere piu velocemente, tra il 2012 ed il 2013, attraverso quattro riprogrammazioni (col ministro Fabrizio Barca prima, e Carlo Trigila poi) la Commissione Ue ha dato l ok ad una riduzione della quota italiana, liberando 12,1 mld di euro (confluiti nel Piano nazionale d azione per la coesione). Questo attraverso una progressiva riduzione delle aliquote, che Bruxelles ha fatto salire al 75% e l Italia ha ridotto al 25%. Con una conseguente diminuzione del numero di progetti. In particolare, nell ultimo anno, la riprogrammazione e stata applicata all allocazione dei Programmi operativi regionali (Por) di Sicilia, Campania e Calabria. Tre Regioni, che tra l altro, sono supportate da speciali task force a guida italiana, (Campania e Sicilia dal 2012, mentre la Calabria, solo dallo scorso anno) per aiutarle nella spesa. PER TUTTA LA CAMPANIA IN EDICOLA CON IL SOLE 24 ORE MINISTERO DELLA DIFESA Il quadro nel Mezzogiorno Da un raffronto di quanto assorbito, si vede che il Por Sicilia ha compiuto passi avanti, passando dal 18,52% del 28 febbraio 2013 al 41,7% dello stesso periodo Ma se un anno fa l allocazione finanziaria era di oltre sei miliardi, a febbraio 2014 (proprio a seguito delle riprogrammazioni) e scesa a 4,3 miliardi. Di questi ne restano da spendere 2,5 mld. L allocazione del Por Calabria e scesa da circa 2,9 mld a 1,9: di questi ne sono stati assorbiti il 40,2%, quindi resta una sfida da 1,1 mld. Con le riprogrammazioni, l allocazione del Por Campania (che dispone della quota di risorse più alta del Paese) e passata da 6,2 a 4,5. E se lo scorso anno Marlen Pens

36 Data / 2 l assorbimento era del 17,7%, a fine febbraio del 2014 era pari al 33,7%: la percentuale piu bassa tra Por e Pon nel panorama nazionale. Restano da spendere oltre 3 miliardi. Passi avanti arrivano anche dal Programma operativo nazionale (Pon) Attrattori culturali, che dal 24,37% e passato al 41,1%. Tuttavia, è altresì da notare, che solo l 8,2% (della sola quota europea) e stato effettivamente rimborsato da Bruxelles per questo Pon. A causa di malfunzionamenti di carattere amministrativo, da tempo, la dg Regio della Commissione ha adottato un interruzione dei pagamenti (e si trova in fase di pre sospensione), fino a quando il sistema di audit non sara rafforzato. Lo stesso male grava anche sul Por Calabria, che ha visto l effettivo rimborso dall Ue del solo 14%. In questo caso, la Commissione ha adottato lo strumento della sospensione (step superiore all interruzione). Anche in questo caso il flusso dei rimborsi sara riattivato solo con la soluzione dei problemi. Speciale Porti di Roma TAG: , ancora, corsa, restano, spendere, tempo Articoli correlati Nessun Commento Inizia a commentare questo articolo! Lascia un Commento L'indirizzo non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati * Nome * * Sito web Commento L e commerce del Denaro È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> Dobbiamo assicurarci che tu sia una persona. Esegui la verifica di seguito e fai clic sul pulsante Sono una persona per ricevere un codice di conferma. Per semplificare questa procedura in futuro, si consiglia di abilitare JavaScript. Digita il testo: Commercialisti di Nola, tg flash Nuova verifica Verifica audio Guida Sono una persona Commercialisti, insieme ad Equitalia per l'efficienza

37

38 ILCANAVESE.IT (WEB2) Data COS'È INETWEEK? MIGLIORA INETWEEK PROVINCE TESTATE SPECIALI IN ETWORK ABBONAMENTI RSS CHI SIAMO LOG IN Comune PROVALO GRATIS ABBONATI SUBITO Cerca... HOME NERA CRONACA POLITICA SPORT SCUOLA GOSSIP ROMA MAFIA: ALFANO, PRESI 70 LATITANTI IN UN ANNO, MESSINA DENARO E' PRIORITA' Viste Consigliate Persone Roma, 8 apr. (Adnkronos) "Negli ultimi 12 mesi abbiamo preso 70 latitanti, con una media di più di uno a settimana, alcuni dei quali fanno parte della lista dei più pericolosi''. A questi ''se ne aggiungono altri 2000 nell'ambito delle estradizioni. Siamo molto fieri di avere affermato che lo Stato vince sulla criminalità organizzata''. Lo ha detto il ministro dell'interno, Angelino Alfano, illustrando le linee programmatiche del suo dicastero in commissione Affari costituzionali al Senato.<br />''Vogliamo potenziare il sistema con appositi progetti di cattura e pensiamo di rendere più efficiente la spesa del Pon sicurezza ha aggiunto Alfano I progetti di cattura hanno una priorità: Matteo Messina Denaro. Puntiamo a catturarlo mettendo a disposizione di inquirenti e forze dell'ordine tutti i mezzi di cui lo Stato dispone. Spingiamo perché su questo obiettivo non ci sia un attimo di tregua''.<br /> Nadia è già iscritta! Autore: (Red/Col/Adnkronos) Pubblicato il: 08/04/ :30:00 (in) Evidenza Iscriviti alla nostra Newsletter (in)anteprima(in)omaggio Indirizzo E mail: Iscriviti subito

39

40 Data NEWS SPECIALI ED EVENTI GALLERIA FOTOGRAFICA VIDEO Primopiano Cronaca Educare alla Legalità I Beni Ritrovati Ora d'aria Musica, film e libri Pizzo? No, grazie DalleRegioni ANSA > > Legalità: premiato progetto Formez su regolamento appalti Legalità: premiato progetto Formez su regolamento appalti Riconoscimento "Italia senza paura" a corso formazione 09 aprile, 16:11 Indietro Stampa Invia Scrivi alla redazione Suggerisci () GEOGRAFIA DELLA LEGALITÀ VAI AL SITO DEL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE VAI AL SITO DELLA FONDAZIONE FALCONE SPECIALI Pirati strada: Asaps, in sei anni 650 morti e feriti Autori ubriachi o drogati in 26,4% casi. Uno su 4 è straniero (ANSA) PALERMO, 9 APR L'impegno di Formez Pa con il progetto "Appalto sicuro" sarà premiato domenica prossima, alle 21, al teatro delle Muse a Roma. Al Formez andrà infatti il riconoscimento nazionale, dal titolo "Italia senza paura", che sarà consegnato al dg, Marco Villani, e al direttore dell'area politiche settoriali, Arturo Siniscalchi, nell'ambito del premio "Un granello di sabbia nel deserto", promosso dall'associazione "Struttura 2000", che ha l'obiettivo di segnalare quelle iniziative tese ad alimentare "la speranza che in ogni categoria della società civile emerga l'onestà e la qualità dell'azione delle persone". Si tratta di un percorso dedicato anche alla dettagliata analisi del codice di regolamentazione degli appalti che ha una durata di 60 ore e si conclude con i test di verifica finali. Nato da un'intesa tra il dipartimento di Pubblica sicurezza del ministero dell'interno e la presidenza del Consiglio dei ministri, finanziato dal Pon Sicurezza (misura 2.9) e curato da Formez, il progetto "Appalto sicuro" ha coinvolto sino ad ora nelle regioni del'obiettivo convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia) tra dipendenti degli enti locali e delle forze dell'ordine. (ANSA). RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright ANSA Giustizia: nasce associazione magistrati misure patrimoniali La presentazione a Palermo, raccolte 45 adesioni In dirittura arrivo norme carceri tra proteste e rinvii Ok di Camera e Senato a ddl su messa in prova e misure cautelari Mafia:sequestro da 600 mln a eredi imprenditore Palermo Sigilli anche a emittente tv, concessionarie auto e pubblicità IN COLLABORAZIONE CON VAI ALLA RUBRICA Indietro Home condividi: AGENDA Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Legalità: premiato progetto Formez su regolamento appalti Gioco d'azzardo: raccolte oltre 81mila firme

41

42 Data CORRIERE DELLA SERA.IT Cerca IL MIO COMUNE NAPOLI CASERTA SALERNO BARI FOGGIA LECCE PALERMO CATANIA Cronaca Politica Economia Sport Cultura Spettacoli Movida A Tavola Sociale Agenda La mia Squadra Innovazione Corriere Del Mezzogiorno > Napoli > Cronaca > Il Prefetto Belgiorno Al Vomero Per Presentare Associazione Antiracket IL COMMISSARIO NAZIONALE COSA FARE A NAPOLI Il prefetto Belgiorno al Vomero per presentare associazione antiracket EVENTI E CONCERTI TEATRI RISTORANTI LOCALI CINEMA SPORT E BENESSERE Sarà anche firmato protocollo per l'apertura di uno sportello antiracket nei locali della Quinta Municipalità SERVIZI A NAPOLI Pubblicità NAPOLI Venerdì 11 aprile, alle 12, presso la sala consiliare della V Municipalità di Napoli, in via Morghen 84, sarà presentata l associazione antiracket del Vomero Arenella intitolata a Maurizio Estate, promossa dalla rete della FAI nell ambito delle iniziative del Pon Sicurezza. «Dopo vari tentativi dichiara Tano Grasso, presidente onorario Fai siamo finalmente riusciti a far costituire un associazione antiracket al Vomero. È costituita da 15 operatori economici tra commercianti ed imprenditori edili. L associazione sarà un nuovo strumento che si offre ai commercianti per denunciare le attività estorsive e, quindi, far emergere il fenomeno del racket anche al Vomero». Nel corso della cerimonia sarà siglato un protocollo per l'apertura di uno sportello antiracket e antiusura nei locali della Municipalità. Per Mario Coppeto, presidente della V Municipalità «è una vera e propria svolta per il territorio del Vomero Arenella visto che gli operatori economici potranno essere più al sicuro. E un organismo di tutela che si insedia dopo tante battaglie, uniti dal comune obiettivo di sconfiggere insieme il cancro del racket e dell usura». Interverranno: Mario Coppeto, presidente della V Municipalità, Attilio Falso, presidente dell associazione antiracket Maurizio Estate, Silvana Fucito, coordinamento campano delle associazioni antiracket, Alessandra Clemente, assessore del Comune di Napoli, Tano Grasso, presidente onorario FAI. Concluderà il prefetto Elisabetta Belgiorno, Commissario straordinario di Governo per le iniziative antiracket ed antiusura Ant. Sco. 0 COME TI FA SENTIRE QUESTA NOTIZIA Ascolta Stampa NOTIZIE CORRELATE Sparagnare sì, ma lottando contro il pizzo (05/12/2013) Associazione antiracket anche Foggia È la seconda in Capitanata (06/11/2013) PIÙletti del Mezzogiorno oggi settimana mese 1 Blitz contro la pirateria: sequestrati 23 milioni di cd, sedici arresti 2 Walter De Maggio caccia dallo studio la conduttrice. Poi la richiama: «Scusa» 3 Nel quartiere bene, centro estetico ma non etico: prostitute cinesi in listino 0 TROVO A NAPOLI NAPOLI Cerca negozi e servizi nella tua città Corriere del Mezzogiorno Mi piace Tutte le categorie > Palestre Piscine SPA Parrucchieri Estetista Massaggi Profumerie Dermatologi Cavitazione Ristoranti Pizzerie Bar Locali Hotel B&B Residence Agriturismi Pub Ristoranti Etnici Centri Commerciali Alimenti Bio Gastronomie Supermercati Pasticcerie Gelaterie Enoteche Abbigliamento Gioielleria Scarpe Borse Outlet Lavanderie Sartorie Occhiali Abiti da cerimonia Mobili Elettrodomestici Idraulici Piante e fiori Serramenti Climatizzatori Elettronica Traslochi Taxi Agenzie Viaggi Stazioni Noleggio Veicoli Aeroporti Concessionari Autofficine Spedizioni Banche Assicurazioni Finanziamenti e Mutui Commercialisti Avvocati Agenzie Immobiliari Farmacie Ospedali Pronto soccorso Medici Guardia medica Dentisti Ortopedici Veterinari Corriere del Mezzogiorno piace a persone. 4 Dai media I commenti di Antonio Polito 5 Ecco il marker che previene gli infarti 6 Liste europee, Emiliano declassato Il Pd pugliese: Michele, non accettare Plug in sociale di Facebook VETRINA PROMOZIONI Tutte >

CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA. Viabilità provinciale, aggiudicati i lavori finanziati con i Fondi FAS

CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA. Viabilità provinciale, aggiudicati i lavori finanziati con i Fondi FAS Pagina 1 di 5 Home 0881.568734 redazione@teleradioerre.it CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA SANITÀ CULTURA Invia query BREAKING NEWS un corso educativo per la vignetta razzista

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO

MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO Pagina 1 di 5 Giovedì, 8 Maggio 2008 Notizie Web Politica NOTIZIE Cronaca Economia Esteri Politica Scienze e Tech Spettacoli Sport Top New MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO Presentata

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino (ANSA) - FIRENZE, 23 APR - Saranno le opere del pittore e scultore toscano Giampaolo Talani a inaugurare, il prossimo 25

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Semplice e Redditizio Per guadagnare denaro online

Semplice e Redditizio Per guadagnare denaro online Semplice e Redditizio Per guadagnare denaro online Aperto nel Mondo Intero! Supporto in Francese, Inglese, Italiano e Spagnolo. Ovunque tu sia, approfitta di questa eccezionale opportunità! copyright Support

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma Produzioni dal Basso Manuale di utilizzo della piattaforma FolkFunding 2015 Indice degli argomenti: 1 - CROWDFUNDING CON PRODUZIONI DAL BASSO pag.3 2 - MODALITÁ DI CROWDFUNDING pag.4 3- CARICARE UN PROGETTO

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Domanda di iscrizione alla prova di accesso ai Corsi di Specializzazione alle attività di sostegno

Domanda di iscrizione alla prova di accesso ai Corsi di Specializzazione alle attività di sostegno Domanda di iscrizione alla prova di accesso ai Corsi di Specializzazione alle attività di sostegno Sommario Introduzione 1 Assistenza. 2 Accedi ai servizi on line. 2 Accesso all area riservata. 3 Domanda

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI

PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE PARZIALE... 5 DOMANDE DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA RHO, DAL 25 AL 28 NOVEMBRE 2008 Un quarto di secolo di storia,

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO L Autopresentazione dell organizzazione e il Modello di report sono stati sviluppati da PICUM con il sostegno di due

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva RASSEGNA STAMPA UNISANNIO 02/07/2015 Indice Il Sannio Quotidiano 1 Unisannio Atenei campani, il rettore Filippo de Rossi al vertice Il Mattino 2 Unisannio Coordinamento atenei campani: de Rossi al vertice

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli