F INANCIAL C LONES W ORLD

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "F INANCIAL C LONES W ORLD"

Transcript

1 Febbraio 2009 FC F INANCIAL C LONES W ORLD Newsletter Economico Finanziaria CONTENUTI Presentazione Temi affrontati nel diciannovesimo numero di FCWorld 2 Speciale e Novità - L'ETF sensibile all'ecologia è presente anche in Italia - Acqua: un'investimento dissetante 3 Approfondimento - Agricoltura: Un nuovo modo per investire sullo sviluppo sostenibile del nostro pianeta 6 Scenari - L'indice CRB con l'analisi di Gann e Fondamentale -L ETF CRB Lyxor analizzato con l'analisi Tecnica 10 Focus - Intervista a M. Siano, Italian Representative di ETFSecurities 16 1/ FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

2 FC WORLD Delia Maria Fassi - Amministratore D.M.F. S.r.l. Revolutio - rivolgimento - rivoluzione Financial Clones World Il Mondo del Cloni Finanziari La parola Rivoluzione evoca pensieri contrastanti, che possono essere sia positivi che negativi. La parola Rivoluzione (latino revolutio, rivolgimento) identifica un momento di cambiamento forte ed improvviso che rende obsoleto, in modo definitivo, un modello di comportamento e ne propone uno nuovo. Le rivoluzioni non sono mai indolori, e comportano dei momenti conflittuali tra le generazioni abituate al modello comportamentale pre-rivoluzione e quelle che si sono mosse affinchè il cambiamento avesse luogo. Adesso di fronte a noi abbiamo la possibilità di partecipare ad una rivoluzione sostanzialmente indolore ma che avrà un impatto fortissimo sulle nuove generazioni, e questo è l'uso consapevole delle risorse del nostro pianeta, ed usando un termine oggi di moda, stiamo parlando di uno sviluppo sostenibile. Questo numero di FCWorld si sviluppa attorno a queste tematiche, che pur leggermente distanti dai normali argomenti finanziari, non sono così antitetiche visto la grande quantità di cloni finanziari capaci di replicare indici del settore ambientale. In questo numero affrontiamo quindi le seguenti tematiche: Speciale: L'energia pulita non è più soltanto uno slogan ma è diventata un'industria capace di muovere interessi importanti. Gli ETF non si sottraggono a questa sfida e presentiamo un clone dedicato a questa tematica. Novità: L'acqua è un'elemento fondamentale per la nostra esistenza e la sua scarsità comincia a far aumentare l'interesse verso questo bene primario. Tre ETF abbracciano questa tematica e li analizziamo in questo numero. Approfondimento: L'agricoltura, fondamenta sulla quale l'uomo ha costruito tutto lo sviluppo della propria civiltà oltre ad avere un'importanza primaria per la nostra sopravvivenza, è adesso diventata un indice che può essere utilizzato dai cloni finanziari. Vediamo in questo articolo quali ETF, ETC o Certificates si possono utilizzare per questo scopo. Scenari : Il mercato delle commodities legate al mondo agricolo viene studiato utilizzando l'analisi Tecnica applicata all indice CBR INDEX analizzato con Gann e dal punto di vista Fondamentaler, segue poi un analisi dell ETF CRB. Intervista: Abbiamo rivolto alcune domande al responsabile per l'italia di ETFSecurities ltd. e vogliamo condividere con voi le sue risposte sull'andamento del mercato delle commodities e sul perchè dopo aver lanciato gli ETC ora stiano entrando nel settore degli ETF. Delia Maria Fassi 2 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

3 SPECIALE Ufficio Studi DMF SRL Consulenza in Investimenti Finanziari L'ETF sensibile all'ecologia ed ai temi dell'energia pulita è presente anche in Italia ishares presenta un clone finanziario che permette di investire sulle tematiche ambientali La finanza che si dedica all'energia pulita, trova la sua espressione all'interno di un ETF verde Le energie rinnovabili sono un tema di grande interesse e di stretta attualità, dovuto al fatto che ormai tutte le persone delle nazioni maggiormente sviluppate hanno capito l'importanza che deve essere posta alle tematiche di protezione ambientale e di sviluppo sostenibile, per poter assicurare a noi e sopratutto alle generazioni future un pianeta in grado di sostenere una popolazione sempre più numerosa ed ansiosa di benessere. Da questa spinta derivano le ricerche sulle varie energie pulite, siano esse di origine solare, eolica e acqutica. Un'ulteriore sprint verso una vera energia pulita verrà molto probabilmente dato dall'elezione di Barak Obama alla presidenza degli Stati Uniti d'america, e se si riuscirà all'interno degli USA a rendere competitivo l'uso delle energie alternative, queste potranno finalmente espandersi anche all'interno delle altre nazioni. In quest'ottica è interessante notare come sul mercato italiano degli ETF siano quotati tre cloni che permettono di prendere posizione sull'energia pulita ed in questo Speciale analizzeremo l' ishares S&P Global Clean Energy. Questo ETF ha come codice ISIN IE00B1XNHC34, mentre il suo codice di negoziazione (codice Alfa) è INRG. Il clone utilizza quale sottostante l indice S&P Global Clean Energy, che appartiene alla famiglia di indici globali di Standard & Poor s e che seleziona tra tutte le azioni quotate nel mondo le 30 più liquide e a maggiore capitalizzazione che si occupano di energia pulita (suddivise tra produzione, tecnologia e equipaggiamenti). Questo indice è accuratamente vagliato da esperti del settore delle fonti rinnovabili, onde assicurare che quella specifica fetta di mercato sia rappresentata in modo adeguato. L'allocazione settoriale prevede la seguente classificazione per ordine d'importanza: Prodotti industriali 59,92% Servizi di pubblica utilità 24,02% Finanziario 8,55% L'allocazione per paese vede le seguenti tre nazioni prevalere: Stati Uniti 34,08% Cina 13,68% Spagna 13,66% Le prime tre società per ordine d'importanza sono invece: Vestas Wind Systems 7,37% Cemig 6,72% First Solar 6,67% Le commissioni totali annue sono dello 0,65%, mentre il massimo spread Bid/Ask è del 2%. E' prevista la distribuzione di dividendi con periodicità semestrale. Sussiste inoltre il rischio cambio in quanto l'etf è quotato in una valuta diversa rispetto all'indice sottostante. Riproduzione Vietata SCHEDE ETF & CERTIFICATES Descr. Prodotto Tipologia di Prodotto Financial Clones dell'indice S&P Global Clean Energy Direzione Nome del Prodotto Codice ISIN Ticker Fraz. Indice Comm. Gest Data Scad. Replica l'andamento dell'indice S&P Global Clean Energy ETF ETF Direz. Indice ishares S&P Global Clean Energy IE00B1XNHC34 INRG n.d. 0,65% Illimitato Fonte: 3 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

4 NOVITA Acqua: un'investimento dissetante Lyxor, ishares, PowerShares: un sorso d'acqua alla fonte L'acqua non si trova più soltanto sulle nostre tavole, è infatti diventata benchmark per cloni finanziari L'acqua è da sempre sorgente di vita per tutti gli essere viventi del pianeta terra e per l'uomo questa regola è ancora più importante visto che il corpo umano è composto da circa il 65% da acqua. La percentuale della presenza dell'acqua nel nostro corpo chiarisce più di molti altri dati la nostra dipendenza da questo liquido e questo è il motivo per cui una persona riesce a sopportare periodi relativamente lunghi senza cibo, ma se manca l'acqua si rischia di morire dopo pochi giorni. Nonostante le varie campagne di sensibilizzazione, lo spreco di acqua da parte dei paesi industrializzati non sembra conoscere tregua ed infatti nel suo ultimo rapporto l'eurispes ha evidenziato come l'italia sia il primo consumatore d'acqua dell'unione Europea e tra i primi al mondo. Questo mentre il 65% della popolazione mondiale si posiziona al di sotto del livello minimo indispensabile di acqua potabile e di questo 65% ben il 30% si trova ai livelli minimi di sussistenza. Secondo il direttore generale dell'unesco mentre le riserve d'acqua stanno diminuendo la domanda cresce ad un ristmo non sostenibile e tra vent'anni l'acqua a disposizione di ogni persona sarà in media, un terzo in meno di quella disponibile attualmente. Diventa semplice capire come l'acqua sia già adesso una materia prima indispensabile e come lo diventerà sempre più in futuro. Per coloro che ritengano interessati investire sull'acqua, Piazza Affari presenta tre alternative sotto forma di ETF. I tre cloni sono emessi rispettivamente da Lyxor, ishares e PowerShares ed utilizzano tre diversi benchmark che andremo velocemente ad analizzare. Il sottostante del primo Etf (Lyxor) è il World Water Index Cap Weighted. E' un indice azionario calcolato dalla Dow Jones e mantenuto da SAM (Sustainable Asset Management) che intende rappresentare il settore idrico a livello globale. E infatti composto dalle 20 più grandi società (per capitalizzazione del flottante) selezionate tra quelle comprese nell indice Dow Jones World Index e i cui ricavi derivino prevalentemente dalle attività legate alla gestione dell acqua: water utilities, water infrastructure e water treatment. La composizione dell indice è rivista semestralmente mentre i pesi determinati in funzione del flottante vengono aggiornati trimestralmente. Nessuna società compresa nell indice può avere un peso superiore al 10% Le nazioni maggiormente rappresentative sono: Stati Uniti 31.63% UK 29.41% SCHEDE ETF & CERTIFICATES Descr. Prodotto Tipologia di Prodotto Financial Clones dei principali indici sull'acqua Direzione Nome del Prodotto Codice ISIN Ticker Fraz. Comm Indice. Gest Replica l'andamento dei principali indici sull'acqua Data Scad. ETF ETF Direz. Indice ishares S&P Global Water IE00B1TXK627 IH2O n.d. 0,65% Illimitato ETF ETF Direz. Indice Lyxor ETF World Water (Quote A) FR WAT n.d. 0,60% Illimitato ETF ETF Direz. Indice PowerShares Palis. Global Water Fund IE00B23D9026 PIO n.d. 0,75% Illimitato Fonte: 4 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

5 Ufficio Studi DMF SRL Consulenza in Investimenti Finanziari Francia 11.04% I singoli titoli più importanti sono: Veolia Environnement S.A.11.04% Geberit AG 10.51% Severn Trent PLC 9.92% Il sottostante del secondo Etf (ishares) è lo S&P Global Water Index. L indice, calcolato e mantenuto da S&P, misura la performance delle 50 maggiori e più liquide società legate al settore idrico a livello globale e quotate su una borsa valori di un paese sviluppato. L'allocazione per paese vede prevalere: Stati Uniti 38,72% Gran Bretagna 21,21% Francia 16,93% L'allocazione per singola partecipazione vede in ordine di importanza: Veolia Environnement 9,90% United Utilities Group 8,96% Geberit 8,12% Il sottostante del terzo Etf (PowerShares) è il Palisades Global Water. L indice, ideato della Palisades Global Water e calcolato dalla DJ, seleziona le maggiori società (per capitalizzazione) tra quelle quotate nei principali mercati mondiali che svolgano la loro attività nell ambito dell industria dell acqua. L'allocazione per paese vede nelle prime posizioni: Stati Uniti 30.99% Giappone 14.23% Francia 9.96% L'allocazione per singola partecipazione vede per ordine di importanza: Organo Corp. 6.41% Suez Environnement S.A. 5.57% Tetra Tech Inc. 5.56% L'ETF emesso da Lyxor è denominato Lyxor ETF World Water (Quote A) ed il suo codice ISIN è FR mentre il codice di negoziazione (codice Alfa) è WAT. Le commissioni totali annuali sono dello 0,60% mentre il massimo spread Bid/Ask è del 2,00%. E' prevista la distribuzione di dividendi su base annuale. L'ETF emesso da ishares è denominato ishares S&P Global Water ed il suo codice ISIN è IE00B1TXK627 mentre il codice di negoziazione (codice Alfa) è IH2O. Le commissioni totali annuali sono dello 0,65% mentre il massimo spread Bid/Ask è del 2,00%. E' prevista la distribuzione di dividendi su base semestrale. L'ETF emesso da Invesco PowerShares è denominato PowerShares Palisades Global Water Fund ed il suo codice ISIN è IE00B23D9026 mentre il codice di negoziazione (codice Alfa) è PIO. Le commissioni totali annuali sono dello 0,75% mentre il massimo spread Bid/Ask è del 2,00%. E' prevista la distribuzione di dividendi su base trimestrale. Per tutti e tre questi ETF esiste il rischio cambio in quanto il sottostante utilizza una valuta diversa da quella di quotazione del clone. In definitiva sono tre ETF molto simili che si distinguono per la tempistica di distribuzione dei dividendi e sopratutto per i diversi costi delle commissioni totali annue. Riproduzione Vietata 5 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

6 APPROFONDIMENTO Agricoltura:Un nuovo modo per investire ETF, ETC o Certificates? A Voi la scelta Analizziamo i cloni finanziari che permettono di prendere posizione sugli indici agricoli Ai giorni nostri si sente spesso parlare di rivoluzione digitale, intendendo con questa parola tutto quanto concerne i computers, internet e la possibilità di essere costantemente collegati e connessi ad altre persone, con i relativi concetti di social network, tipo facebook e quant'altro. E' una bellissima sensazione quella di poter parlare e vedere persone collegate ad internet dall'altra parte del globo, ma il rischio che si corre è quello di perdere di vista elementi fondamentali per la vita di tutti i giorni, ovvero che pur vivendo in un'epoca che vive di tecnologia, i nostri bisogni primari continuano ad essere quelli dei nostri progenitori e che la tecnologia non riesce a dare una risposta a queste esigenze. L'agricoltura è fondamentale per la sopravvivenza dell'uomo e pur avendo perso per le nazioni più evolute l'importanza economica che rivestiva nei secoli passati, continua a mantenere un ruolo basilare per l'alimentazione delle persone. L'agricoltura nasce attorno a anni fa e si diffuse con popolazioni nomadi che fondarono le prime aggregazioni urbane. L'agricoltura antica si basava sulla rotazione biennale della terra coltivabile, dove circa metà del terreno veniva seminata con cereali, e l'altra metà veniva lasciata a riposo. L'anno successivo la coltivazione veniva effettuata nella metà del terreno precedentemente lasciato a riposo. Questa tipologia di coltivazione viene definita Maggese. La situazione rimane sostanzialmente invariata fino al XVII secolo, quando in seguito allo sviluppo dei commerci e delle popolazioni, vennero adottate nuove tecniche di rotazione pluriennale con la sostituzione del maggese con pascoli per il bestiame, che potevano garantire concime naturale. Questa nuova tipologia di coltivazione permise la produzione di grandi quantità di grano e farine ed il forte sviluppo dell'agricoltura fu da stimolo per la rivoluzione industriale. In seguito allo Sviluppo Industriale molte persone si trasferirono dalle campagne alle città e conseguentemente anche l'agricoltura spinse con decisione sulla meccanizzazione con la costruzione di nuove macchine ed attrezzatu- SCHEDE ETF & CERTIFICATES Descr. Prodotto Tipologia di Prodotto Financial Clones dei principali indici sull'agricultura Direzione Nome del Prodotto Codice ISIN Ticker Fraz. Indice Replica l'andamento dei principali indici sull'acqua Comm. Gest Data Scad. ETF ETF Direz. Indice Market Access Rici - A Index Fund LU RICIAG n.d. 0,85% Illimitato ETF ETF Direz. Indice Pwshares Glob.Agric.Nasdaq Omx F. IE00B3BQ0418 PSU n.d. 0,75% Illimitato ETC ETC Direz. Indice Etfs Agriculture Dj-Aigci GB00B15KYH63 AIGA n.d. 0,54% Illimitato ETC ETC Direz. Indice Etfs Forward Agric. Dj-Aigci-F3 JE00B24DMK23 FAGR n.d. 0,54% Illimitato Inv.Cert. Open End Direz. Indice Uchdjaiagopen DE000HV7LK69 UI2999 0,10-31/12/99 Inv.Cert. Capitale Prot. Direz. Indice Bi Spgagpcpqpc81,F12 IT I ,23-04/06/12 Inv.Cert. Capitale Prot. Direz. Indice Gsjspgagpcpp63,E11 GB00B124BH09 GCPC02 100,00-31/05/11 Inv.Cert. Bonus Direz. Indice Gsspgagpbon101%C09 GB00B0LYPP07 GBON02 10,00-27/03/09 Inv.Cert. Benchmark Direz. Indice Sgesgigarcerb13 DE000SG1EB89 S ,00-12/02/13 Inv.Cert. Theme Cert Direz. Indice Abnriciacere09 NL N ,00-22/05/09 Inv.Cert. Theme Cert Direz. Indice Abnagriccerk11 NL N ,00-11/11/11 Fonte: 6 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

7 re Nei paesi economicamente avvantaggiati l'agricoltura divenne di tipo industriale e questo percorso si è sempre più sviluppato con il trascorrere del tempo. L'agricoltura si è ormai dematerializzata per poter essere presente sui palcoscenici borsistici mondiali ed anche i cloni finanziari possono adesso presentare una serie di prodotti che utilizzano un benchmark del settore agricolo. Nel mercato degli ETF esistono due cloni denominati PowerShares Global Agriculture NASDAQ OMX Fund e Market Access RICI - A Index Fund. Il primo ETF (PowerShares) ha come codice ISIN IE00B3BQ0418 mentre il suo codice di negoziazione (Codice Alfa) è PSU. Il benchmark utilizzato è il NASDAQ OMX Global Agriculture Index. Si tratta di un indice azionario denominato in dollari USA, inteso a replicare la performance delle società a maggior capitalizzazione e liquidità, operanti in ambiti agricoli e affini e quotate in mercati regolamentati. Per poter essere inserito nell'indice, ogni titolo che lo compone deve essere classificato dal fornitore dell'indice, NA- SDAQ OMX, con la dicitura agricoltura e deve avere, secondo un fornitore riconosciuto di dati di mercato una capitalizzazione minima di mercato su scala mondiale, rettificata per il flottante, pari a 500 milioni di dollari USA e un volume minimo giornaliero di scambi in dollari, basato su una media trimestrale, di 1 milione di dollari USA. Le commissioni totali annue sono dello 0,75% ed il massimo spread Bid/Ask è dell'1,50%. Sono previsti dei dividendi con cadenza trimestrale e sussiste il rischio cambio. Il secondo ETF (Market Access) ha come codice ISIN LU mentre il suo codice di negoziazione (Codice Alfa) è RICIAG. Il benchmark utilizzato è il Rogers International Commodity Agriculture TR. Il Rogers International Commodity Index Agricolture è composto dai contratti future su: Wheat, Soybean Meal, Corn, Azuki Beans, Cotton, Cocoa, Soybeans, Wool, Live Cattle, Rubber, Coffee, Lumber, Rice, Barley, Soybean Oil, Canola, Lean Hogs, Orange Juice, Sugar e Oats. Le commissioni totali annue sono dello 0,85% ed il massimo spread Bid/Ask è del 2,50%. Non è prevista la distribuzione di dividendi e sussiste il rischio cambio. Oltre agli ETF sono presenti due ETC che replicano un indice agricolo e sono: ETFS Agriculture DJ-AIGCI e ETFS Forward Agriculture DJ-AIGCI-F3 Il primo ETC ha come codice ISIN GB00B15KYH63 mentre il suo codice di negoziazione (Codice Alfa) è AIGA. Il benchmark utilizzato è il Dow Jones- AIG Agriculture Sub-Index. L indice riflette il prezzo dei future su 7 materie prime (Caffè, Granturco, Cotone, Olio di Semi di Soia, Semi di Soia, Zucchero, Frumento) Le commissioni totali annue sono dello 0,49% ed il massimo spread Bid/Ask è del 3,00%. Gli ETC non distribuiscono dividendi in quanto le materie prime per loro natura non generano proventi periodici e sussiste il rischio cambio. Il secondo ETC ha come codice ISIN JE00B24DMK23 mentre il suo codice di negoziazione (Codice Alfa) è FAGR. Il benchmark utilizzato è il Dow Jones- AIG Agriculture Index 3 Month Forward. L indice riflette il prezzo dei future costituiti su 7 materie prime (Caffè, Granturco, Cotone, Olio di Semi di Soia, Semi di Soia, Zucchero, Frumento) negoziati presso le seguenti 3 borse mondiali:cme, CBOT e NYBOT. I contratti future utilizzati per la composizione dell'indice sono i medesimi di quelli impiegati per i tradizionali indici DJ- AIGCI con la sola differenza che per gli indici DJ-AIGCI-F3 il contratto future corrente per un determinato mese è il contratto che sarà valido per gli indici DJ-AIGCI tra tre mesi. In questo modo l'indice forward è composti da future con scadenza minima di tre mesi. Il valore dell indice considera 7 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

8 Ufficio Studi DMF SRL Consulenza in Investimenti Finanziari l eventuale effetto di riporto (contango) o deporto (backwardation) e la remunerazione del collaterale. Le commissioni totali annue sono dello 0,54% ed il massimo spread Bid/Ask è del 5,00%. Gli ETC non distribuiscono dividendi in quanto le materie prime per loro natura non generano proventi periodici e sussiste il rischio cambio. Anche il segmento dei Certificates guarda con attenzione al mondo dell'agricoltura ed infatti troviamo ben sei investment certificates che adottano un sottostante agricolo. Nella tipologia Benchmark troviamo quattro certificates che sono: Theme Certificates on AgriCOMMIN Index di RBS, codice ISIN NL , scadenza 11/11/2011 Theme Certificates su RICI Agriculture si RBS, codice ISIN NL , scadenza 22/05/2009 SG BENCHMARK CERTIFICATE su indice SGI AGRICULTURE di SG, codice ISIN DE000SG1EB89, scadenza 12/02/2013 Nella tipologia a Capitale Protetto ci sono due certificates che sono: Equity Protection Cap Certificates Quanto su Indice S&P GSCITM Agricultural Excess Return di Banca IMI, codice ISIN IT , scadenza 04/06/2012 Goldman Sachs Quanto Capital Protected Certificates on GSCI Agricultural ER index di GS, codice ISIN GB00B124BH09, scadenza 31/05/2011 Nella categoria Bonus troviamo il seguente Certificate: Goldman Sachs on GSCI Agriculture Excess Return Index di GS, codice ISIN GB00B0LYPP07, scadenza 27/03/2009 Nella categoria Open End troviamo il seguente Certificate: Benchmark Open End su indice Dow Jones AIG Agriculture TR di UC, codice ISIN DE000HV7LK69, scadenza 31/12/2099 Riproduzione Vietata 8 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

9 SITO GRATUITO DEDICATO AL MONDO DEGLI ETF, ETC E CERTIFICATES SEMPRE AGGIORNATO -RICCO DI INFORMAZIONI FCWORLD FINANCIAL CLONES WORLD PUBBLICAZIONE MENSILE GRATUITA DEDICATA AL MONDO DEI CLONI FINANZIARI ETF CLASSICI ETF STRUTTURATI ETC CERTIFICATES FCWORLD E LIBERAMENTE SCARICABILE DAL SITO

10 MERCATI GLI SCENARI 1/3 L indice CRB Commodity Index secondo Gann Rimane critica la situazione di mercato In apertura del nuovo mese di Febbraio, la rottura al ribasso del primo setup chiave del Gennaio sotto 214 manterrà l indice delle commodity in ulteriore trend negativo LUNGO PERIODO Il decennio è caratterizzato dalla scadenza di importanti setup temporali negli anni \2008 e 2010, periodi di tempo chiave in grado di cogliere le tendenze in atto e di conseguenza i punti di svolta annuale dell indice CRB. E interessante notare come la scadenza nel 2001 di un fortissimo setup temporale calcolato sul top del 1980 abbia determinato la fine di ventuno anni di tendenza ribassista e la conferma nel 2002 del potente setup di acquisto del bottom di 182 ha ristabilito una nuova tendenza rialzista durata fino al successivo setup annuale del Il top storico corrente di 474 registrato nel 2008 e l enorme barra di outside ri- Il quadro settimanale rimane caratterizzato dalla storica rottura dell angolo 0 dal 2001 e dell angolo 1x1 sempre dal 2001 nella settimana del 29 Settembe-3 Ottobre 2008 a 362, evento che ha aperto la strada al collasso dell indice CRB fino al successivo angolo 1x2 di 270 e in prosecuzione al nuovo angolo 0 attualmente stimato a 189, in attesa di essere raggiunto. Rimane dunque critica la situazione di mercato, ma la scadenza di due importantissimi setup weekly nelle settimane del Gennaio (P\T: 233) e del Marzo 2009 (P\T: 182) individuano due periodi chiave in grado di giustificare temporalmente l esaurimento del forte trend negativo dopo trenta settimane di forte dinamica correttiva e l inizio di una fase di congestionamento in cui si manifestano i primi tentativi di inversione al rialzo del trend di breve. In sostanza fattore tempo e componente prezzo suggeriscono entrambi vicina e comunque entro il secondo setup weekly di Marzo l inversione al rialzo del trend settimanale che permetterà finalmente il cambio di inclinazione verso il nuovo angolo 2x1 del periodo correttivo in essere. In apertura del nuovo mese di Febbraio, la rottura al ribasso del primo setup chiave del Gennaio sotto 214 manterrà l indice delle commodity in ulteriore trend negativo o negativo\laterale fino al successivo setup del Marzo, periodo in cui potrà essere raggiunto l atteso obiettivo P\T di / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

11 A cura di Maurizio Masetti -Gann s World ulteriormente perforato al ribasso sotto 230. Nel 2009 i setup temporali sono attesi in scadenza nei mesi di Gennaio (P\T: 168), Marzo\Aprile (P\T: 235\182), Giugno (P\T: 182) e Ottobre 2009 (P\T: 0\230), scenario che suggerisce la formazione del bottom annuale entro i primi sei mesi dell anno se raggiunto entro Giugno il target di 182, evento atteso maggiormente ad Aprile o a Giugno. Il passaggio degli angoli 0 a 180 e 169 da Febbraio ad Aprile si qualificano come forte pavimento capace di bloccare la pressione ribassista dell indice in questione e permettere il riaggancio dell angolo 1x1 di forte inclinazione dal top storico del 2008 passante a 250. bassista dello stesso anno è la risposta ad una dinamica positiva mantenuta intatta per sette anni consecutivi eccessivamente ancorata all angolo 1x1 ascendente dal bottom del 2001, abbandonato poi nel 2008 perché non più sostenibile secondo le indicazioni del fattore Tempo. Gli angoli 0 1x1 e 1x2 tracciati dal top del 1980 e passanti rispettivamente a 450 e 223 permettono di comprendere con grande precisione la forte oscillazione di prezzo avvenuta lo scorso anno all interno e in prossimità del suddetto cono angolare, indicativo del fatto che la componente prezzo suggerisce esaurito il periodo correttivo dal momento che sotto l angolo 1x4 di 215 e l angolo 0 del 2009 stimato a 230 è presente un vuoto di discesa fino a 140\160. Tuttavia è il fattore Tempo che inquadra l attuale dinamica negativo in mantenimento fino al prossimo setup annuale del 2010, anno in cui l indice delle commotidy potrebbe raggiungere l obiettivo P\T di 95 e quindi fare ritorno ai minimi degli anni 70. Ma indipendentemente dagli obiettivi di prezzo, l inversione al rialzo del CRB index e quindi l inizio di un nuovo ciclo positivo è atteso dopo la scadenza del setup annuale 2010, quindi dal 2011 e fino al successivo setup yeraly del Quanto all anno corrente è comunque possibile la formazione di una barra inside tra 215 e 330 grazie agli angoli tendenziali di supporto di 215 e 230 in grado di salvare l indice da nuovi crolli fino e oltre il bottom del 2001 pari a 182. MEDIO PERIODO In merito alla situazione di medio periodo rappresentata dal quadro mensile, la perforazione al ribasso del fortissimo incrocio angolare di angoli 0 tendenziali 1x1 e 1x2 di 335 registrata nell Ottobre 2008 ha innescato una devastante accelerazione negativa dell indice CRB in grado di riportarlo fino e oltre il bottom del 2001 di 182. Alla miccia esplosiva ha contribuito indubbiamente anche la conferma degli ultimi setup di vendita mensili del Luglio 2008 top storico corrente di 473 rotto al ribasso a 407, del mese di Settembre violato a 337 e del Novembre 2008 Nel caso l indice arrivasse a registrare un top di prezzo in Giugno, il nuovo segnale di vendita in via di formazione aprirebbe un ulteriore scenario negativo nella seconda parte dell anno e fino al potente setup di Ottobre 2009, segnale temporale il cui esito da Novembre permetterà di cogliere l evoluzione del CRB Commodity index fino al prossimo setup di Gennaio La velocità con il quale l indice sta scendendo da sei mesi consecutivi in linea con un elevato grado angolare di inclinazione, evidenzia un cedimento psicologico del mercato delle merci destinato comunque a stabilizzarsi entro Aprile o Giugno 2009 intorno al pivot Prezzo\Tempo di 182. In definitiva il passaggio degli angoli 0 dal doppio minimo di magnitudine rappresenta il range angolare potenziale in cui aspettarsi il bottom del CRB index entro i primi sei mesi dell anno. Riproduzione Vietata 11 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

12 MERCATI GLI SCENARI 2/3 L indice CRB Il rallentamento economico non ha mancato di toccare anche le materie prime Allo stato attuale della recessione puo essere conveniente avere in portafoglio per i prossimi mesi titoli legati al settore delle materie prime oppure prodotti strutturati legati all indice CRB Difficile dire quando potremo dirci fuori dalla recessione che stiamo vivendo. Ci sono tuttavia degli indicatori che è bene avere sott occhio e che normalmente tendono ad anticipare la ripresa. Uno di questi, è il trend delle materie prime. La ripresa economica, quella vera, la vedremo innanzitutto proprio da un inversione nel prezzo delle materie prime. L analisi delle recessioni precedenti ci dice infatti che l inversione di trend delle materie prime anticipa sempre l inversione dell equity. Il che mi pare perfettamente logico. pozzi petroliferi poco produttivi vennero abbandonati. E la vecchia legge delle materie prime e dell economia in generale: se la capacità produttiva di un bene è maggiore alla domanda attesa, si taglia la produzione ed il prezzo non salirà fino a quando la capacità produttiva non sarà nuovamente in linea con la quantità domandata. In altre parole, i tagli produttivi conseguenti la flessione dei prezzi delle materie prime degli anni 90 hanno portato a riduzioni delle quantità offerte imponenti dei quali ne abbiamo pagato le conseguenze fino al Ma ragioniamo sui numeri. Dal 1999 ad oggi il prezzo del barile WTI è salito del 640%, il carbone del 600%, l uranio del 500% (dopo aver sfiorato il 1.000%). Potrei continuare con rame, oro, mais (+260%) e molte altre materie prime. La fase dell ultimo anno ci dice poi che anche le materie prime sono cicliche, anche se il ciclo è diverso da quello degli utili delle imprese e, quindi, dei prezzi dei titoli in borsa. Diversi studi hanno calcolato che questi cicli hanno una durata che va dai 15 ai 20 anni. E nel ciclo si trovano movimenti toro e orso, questi ultimi spesso più violenti. Inoltre, sempre la storia ci insegna che, quando le materie prime hanno prezzi asfittici, le borse ne approfittano e vivono una fase di violenta crescita. Viceversa, quando le materie prime sono a livelli sostenuti, le borse patiscono. Visti i cicli di anni, dobbiamo ancora aspettarci anni di crisi per colpa delle materie prime? (non di crisi finanziaria si sta parlando). Se la storia insegna qualcosa, guardandoci indietro ci accorgeremmo che incredibile strada che hanno fatto le materie prime negli ultimi anni. Performance da far girare la testa a qualsiasi bravo trader. Dopo un forte rally degli anni 80 e una successiva correzione, le materie prime hanno vissuto una nuova giovinezza proprio a partire dalla fine degli anni 90. Prima di questa nuova fase toro, avevamo assistito ad una fase di grande debolezza che aveva portato ad un forte rallentamento produttivo ed estrattivo. Molte miniere furono chiuse e molti 12 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

13 A cura di Antonio Tognoli Vice Presidente ANPIB - Associazione Nazionale Priv. & Investment Banking La violenza della recessione in atto credo dimostri che l equilibrio non è lontano dall essere raggiunto. Se guardiamo il grafico di medio lungo termine, dell indice CRB - Commodity Research Bureau, possiamo notare che per le materie prime stiamo raggiungendo traguardi importanti. La storia è ancora tutta da scrivere. Resta solo una certezza. Questo momento storico-economico, e non solo per le materie prime, entrerà nella storia. Nell ultimo anno siamo stati testimoni di un rallentamento macroeconomico generale che, partito come crisi finanziaria, non ha mancato di toccare anche le materie prime. Del resto, l assunto economico è che la domanda e l offerta determinano il prezzo di un bene, sia pure con forti variazioni che spesso determinano picchi speculativi. Fra tutti il prezzo del petrolio, che dopo aver toccato i massimi di sempre, è sceso vertiginosamente nel giro di alcuni mesi. Le materie prime sono comunemente considerate come investimenti alternativi, in quanto tendenzialmente presentano una correlazione inversa rispetto agli andamenti dei mercati azionari e obbligazionari. Stiamo parlando di beni tangibili, necessari per l alimentazione o per lo svolgimento delle normali attività umane, la cui domanda quindi difficilmente si ridurrà a zero, anche in presenza di una profonda recessione. Le materie prime, inoltre, in caso d insolvenza, non possono fallire (attenzione perchè le società che operano nel settore delle materie prime sono un altra cosa e, come tutte le società, possono fallire). Considerata la relativa correlazione con l offerta del mercato azionario, siamo convinti però che in tempi di crisi finanziaria il settore delle materie primrappresenti ancora un area di protezione in un momento congiunturale negativo, ma allo stesso tempo possa parimenti beneficiare della successiva ripresa economica. Il buon andamento del mercato delle materie prime rappresenta anche un importante aspetto di protezione contro i rischi d inflazione perchè il settore spesso è tra le prime cause dell aumento dei prezzi al consumo. Si può quindi a ragione affermare che il settore delle materie prime resta una colonna portante dei mercati finanziari e dovrebbe avere un posto strategico all interno del portafoglio degli investitori con una quota che si aggira intorno al 10-15% dell investimento totale. In momenti di particolari turbolenze economiche questo settore rappresenta sempre più un fattore di stabilità a confronto con il mercato azionario, che continua a fare i conti con pesanti pressioni di vendita. Da non dimenticare, poi, il già citato effetto di protezione nei confronti del rischio d inflazione. Gli investitori dell area euro devono però mettere conto il fatto che le quotazioni delle materie prime sono in dollari e quindi coprirsi contro i rischi di cambio. Coloro i quali volessero investire su di un paniere di materie prime allo scopo di diversificare il rischio (perchè anche in questo settore valgono le regole della finanza), esistono diversi indici, tra i quali il CRB. L indice CRB è costituito da 23 materie prime. L'andamento del CRB Index, oltre ad essere spesso correlato ai mercati obbligazionari ed ad alcuni settori dei marcati azionari, influenza il trend delle valute di paesi ricchi di materie prime, come per esempio succede con il dollaro australiano. L indice CRB è composto dal valore di alcune tra le più importanti materie prime alle quali è stato attribuito un peso. Il peso delle varie materie prime nell'indice è così rappresentato: 18% Energy - combustibili - (Crude Oil, Heating Oil and Natural Gas) 18% Grains - grani - (Corn, Soybeans and Wheat) 12% Industrial (Copper, Cotton) 12% Livestock - carni - (Live Cattle, Lean Hogs) 17% Precious Metals (Gold, Platinum, and Silver) 23% Softs - coloniali - (Cocoa, Coffee, Orange Juice, and Sugar) Siamo convinti che, allo stato attuale della recessione che dura ormai da 18 mesi ma che si presenta molto profonda, possa essere conveniente avere in portafoglio per i prossimi mesi titoli legati al settore delle materie prime oppure prodotti strutturati legati all indice CRB. Riproduzione Vietata 13 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

14 MERCATI GLI SCENARI ETF 3/3 L ETF Commodities CRB-AD Lyxor Possibile un nuovo movimento rialzista Il movimento a rialzo puo portare fino a quota 18,60 dove transita il primo livello di proiezione di Fibonacci Nel mese di febbraio prendiamo in esame lo studio tecnico dell ETF Commodities CRB-AD che ha l obiettivo di replicare l andamento del Reuters/Jefferies CRB Total Return Index. Come si può notare dal grafico a torta qui accanto, questo future è la combinazione delle principali commodities mondiali e la propria performance dipende anche dalla percentuale di peso che compone il future stesso. Nel primo grafico (Figura A) dove prendiamo in esame l ETF CRB, si è voluto rappresentare l andamento nel medio periodo (ultimi 2 anni) attraverso un grafico semilogaritmico per poterci aiutare a comprendere meglio l entità dei movimenti avutosi in questo periodo di riferimento. L indice dopo aver vissuto un movimento al rialzo che ha portato l indice dal minimo di 20,57 toccato a gennaio del 2006 al massimo di 29,36 toccato ad inizio luglio dello scorso anno ha invertito improvvisamente la rotta sulla scia dello sgonfio della bolla speculativa delle principali commodities facenti parte l indice (Petrolio, Gas naturale, Soft Commodities, Metalli industriali). La rottura del supporto dinamico (linea rossa ascendente) a quota 25 ha decretato a settembre 08 la fine del movimento primario rialzista e creando i presupposti per l inversione del trend con una veloce discesa all interno di un canale ribassista che ha fatto toccare i minimi proprio alla fine dello scorso anno a quota 15. Nel corso dell ultimo mese si è visto dapprima un forte recupero dei corsi, che hanno guadagnato circa il 20% in solo 3 sedute, per poi vedere un movi- 14 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

15 A cura di Luca Colasurdo Responsabile Consulenza Mercati Finanziari Bank Insinger De Beaufort mento laterale dell ETF tra quota 16 e 17,50. Tecnicamente crediamo che l ETF CRB abbia raggiunto la fine del movimento primario ribassista e si stia affacciando l ipotesi di un possibile movimento al rialzo per i prossimi mesi. In effetti se andiamo a restringere l analisi negli ultimi tre mesi (Figura B) ci accorgiamo che per la prima volta L ETF CRB ha rotto la resistenza dinamica di lungo periodo (linea rossa discendente) arrivando a toccare la media mobile di breve termine per poi ritornare a fare un pull back sulla stessa in area 16. A questo punto crediamo che ci possa essere un nuovo movimento rialzista che potrebbe portare fino a quota 18,60 dove transita il primo livello di proiezione di Fibonacci. Solo un ritorno dei corsi al di sotto del supporto statico a quota 16 potrebbe far scivolare l ETF nuovamente fino a quota 15, ma questa discesa potrebbe rappresentare il tentativo di effettuare un doppio minimo che potrebbe essere un altra buona occasione per poter effettuare una accumulazione. Riproduzione Vietata 15 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

16 FOCUS Intervista a Massimo Siano, Italian Representative di ETFSecurities Annunciato il debutto sul mercato italiano di 13 nuovi ETF, emessi dalla società leader negli ETC ETF tematici sul nucleare, l'energia alternativa, l'acqua, il carbone, l'acciaio ed il trasporto marittimo completano una gamma molto ampia che si sviluppa sul tema delle commodities. Dott. Siano, la vostra società è da sempre pioniera nell'innovazione e quindi le novità possono sempre essere dietro l'angolo. Da poco avete annunciato lo sbarco sul mercato italiano di 13 ETF, che costituiscono un debutto rispetto ai vostri strumenti tipici. Cosa ci può dire al riguardo? ETF Securities, pioniere globale e leader di mercato degli Exchange Traded Commodities (ETCs) e lancia la sua prima piattaforma di ETF azionari in Borsa Italiana visti i grandi successi ottenuti con gli ETC. L offerta di ETF consente l accesso ad alcuni dei più importanti investimenti tematici nei mercati internazionali. Questi nuovi ETF completano la gamma di ETC di ETF Securities che consentono agli investitori di avere una esposizione diretta long, short e con leva sul mercato delle materie prime. ETF Securities entra nel mercato degli ETF azionari vista la forte domanda per investimenti tematici impossibili da implementare con gli ETC. Settori come acqua, Carbone, acciaio, trasporto marittimo, energia alternative e nucleare non sono attualmente disponibili attraverso gli ETC in quanto e difficile ottenere l esposizione sul sottostante. Lo sbarco in forze sul segmento degli ETF presuppone un progressivo abbandono della piattaforma degli ETC, oppure è soltanto un completamento della vostra gamma? Qual'è l'obiettivo di ETF Securities Ltd nel settore degli ETC? Gli ETF tematici completano la gamma degli ETC. Faccio un esempio, L ETFS WNA Global Nuclear Energy Fund, replica fedelmente la performance di società coinvolte nel business dell energia nucleare. Se avessimo dovuto fare un ETC avremmo dovuto depositare l uranio fisico, il che e impossibile. Non dimentichiamoci la possibilità di investire in energie alternative, l indice DAXglobal Alternative Energy replica, infatti, la performance delle 15 imprese più grandi e liquide del mondo appartenenti al segmento delle energie alternative, 3 società sono state selezionate rispettivamente su ognuno dei cinque settori energetici che compongono l indice: eolico, solare, gas naturale, etanolo ed un raggruppamento di sotto settori che vanno dal geotermico, idroenergetico agli accumulatori di energia ugualmente distribuiti. Non trascuriamo neanche il business agricolo: L indice azionario S-Network ITG AgricultureSM comprende imprese con core business concentrato nel settore primario a livello globale. L indice è concepito per consentire l esposizione su vari segmenti di business che assieme compongono l intero settore agricolo: semina, chimica e fertilizzanti, produzioni di materie prime agricole e di allevamento. Il mercato degli ETF è dominato da 3-4 emittenti che fanno il mercato sia in termini di prodotti che di quote di mercato. Come pensate di affrontare la concorrenza e su quali aspetti pensate di puntare per riuscire ad attirare l'attenzione degli investitori? Portiamo sul mercato nuovi tipi di ETF con più controparti negli swap per diminuirne il rischio. Abbiamo più market maker noi di qual- 16 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

17 Ufficio Studi DMF SRL Consulenza in Investimenti Finanziari siasi altro concorrente europeo, in questo modo i clienti istituzionali e privati possono usufruire di una maggior concorrenza nel prezzamento degli ETF e degli ETC. Queste sono le nostre abilità e su questi punti di forza ci confronteremo con il mercato. Ricordo che rispetto agli ultimi 12 mesi l attivo gestito è cresciuto di ben oltre il 100%, non so quanti concorrenti in un mercato così volatile abbiano fatto così bene. Le commodities sono da sempre il vostro cavallo di battaglia e probabilmente continueranno ad esserlo anche in futuro, visto i nuovi prodotti annunciati. Può dire ai nostri lettori quali possono essere le aspettative per questo settore nel 2009 e quali commodities potrebbero meglio performare rispetto al mercato? Noi per politica aziendale offrendo prodotti sia long che short non prendiamo posizione, l unica cosa che possiamo fare e rivelare in forma aggregata cosa fanno gli investitori istituzionali europei con gli ETC. In questo momento stanno puntando sul rialzo dell oro e del petrolio, c e chi pensa che il mercato abbia sempre ragione e c e chi pensa che il mercato abbia sempre torto. Lascio ai suoi lettori decidere, il mio compito e quello di tenerli aggiornati il più possibile. La crisi finanziaria del 2008 ha colpito la fiducia degli investitori, oltre ai loro portafogli. Gli ETF hanno tutto sommato resistito a quest'ondata di sfiducia, grazie alla tutela assicurata dalla loro struttura di fondi. Gli ETC hanno resistito altrettanto bene o meno? Ce ne può parlare in dettaglio? Gli ETC sull oro fisico (PHAU) così come sull argento fisico, palladio fisico e platino fisico non hanno neanche un rischio controparte e proprio per questa caratteristica hanno attratto molti inve- stimenti da parte degli investitori italiani. Il fatto poi che gli ETC a fronte dell indice DJ-AIG siano al 100% collateralizzati in un conto segregato ha tranquillizzato gli investitori. Vorrei aprire una piccola parentesi proprio sui nostri ETC sull oro fisico: PHAU e GBS (con il crude oil) hanno in meno di un mese aumentato l attivo gestito di ETF Securities di 1 miliardo di dollari, l attivo gestito totale adesso ha superato gli 8 miliardi di dollari ed è più che raddoppiato rispetto all anno precedente. Questa la dice lunga sulla popolarità che gli investimenti sull oro fisico hanno tra gli investitori italiani. L'anno è da poco iniziato e le apettative sono ancora tutte integre. Cosa ci può dire riguardo le vostre strategie per l'anno in corso, sia per quanto riguarda gli ETF e gli ETC ETF Securities è il primo emettitore europeo di ETF che offre contemporaneamente agli investitori l ETF Russell 1000 e 2000 armonizzati UCITS III. Questi 2 ETF sono basati su benchmark leader del mercato azionario statunitense: l indice Russell 1000 sulle large-cap e l indice Russell 2000 sulle small-cap. Questi benchmark sono riconosciuti su scala internazionale come i barometri del mercato azionario USA più attendibili e completi relativamente al settore large-cap e small-cap. Punteremo molto su questi 2 ETF, con due operazioni infatti l investitore italiano puo avere un esposizione alle azioni americane pari al 98%. Riproduzione Vietata 17 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

18 MERCATO ETFPLUS Ufficio Studi DMF SRL Consulenza in Investimenti Finanziari ETFPlus I nuovi arrivi nel mese di Gennaio 29 gennaio'09: Tredici nuovi ETF sono stati quotati sul segmento ETFPlus di Borsa Italia. Si tratta di strumenti emessi dalla Sicav ETFS fund company plc e gestiti da ETF Securities ltd. Ecco la lista dei nuovi ETF: ETFS WNA Global Nuclear Energy Fund IE00B3C94706, basato sull andamento dell energia nucleare - ETFS Janney Global Water Fund IE00B3CNHB79, che replica l andamento delle aziende operanti nel settore della fornitura e gestione idrica - ETFS S-Net ITG Glo- Analisi Mensile bal Agri Business Fund IE00B3CNHD93, che replica la performance dell indice S-Network ITG Agriculture - ETFS Russell Global Coal Fund IE00B3CNHF18, che misura l andamento delle società operanti al settore carbonifero - ETFS Russell Global Gold Fund IE00B3CNHG25, basato su aziende attive nel settore dell'estrazione dell'oro - ETFS Russell Global Steel Large Cap Fund IE00B3CNJ002, che replica un indice composto da società attive nel settore dell acciaio - ETFS Russell Global Shipping Large Cap Flash mensile sul mercato ETFPlus di Borsa Italiana Il mese di Gennaio 2009 si è chiuso con andamento negativo per i principali mercati azionari europei. In particolare il mercato domestico ha registrato una discesa del 7,84%. Questo mese ha visto il debutto di tredici nuovi ETF, tutti emessi da ETFSecurities. Nel mese preso in considerazione, tra i 221 ETF Azionari quotati sul segmento ETFPlus, soltanto 78 ETF hanno terminato il periodo in rialzo. In particolare fra gli ETF che hanno chiuso le contrattazioni con le performance migliori segnaliamo: l'etf BRA IBOVESPA LYX che ha terminato in rialzo del 18,12% e l'etf DBXT MSCI BRASIL che ha chiuso il mese con un vantaggio del 18,11%. Fra gli ETF che hanno subito le maggiori perdite ricordiamo l'etf MKTGR 200 SPA che ha terminato con un ribasso del 29,70% e l'etf MKTGR MID SPA che ha chiuso il mese con una perdita del 29,26%. Mese positivo per tutti e sei gli ETF Liquidità quotati sul segmento ETF- Plus di Borsa Italiana; in particolare è da citare l'etf FED FUND RATE DB che nel mese in questione ha guadagnato lo 9,78%; al secondo posto si è posizionato l'etf SONIA DB con un rialzo del 8,90%. Mese senza spunti particolari per gli ETF Obbligazionari. Venti dei quarantuno ETF appartenenti a questo comparto e quotati sull'etf- Plus, hanno infatti chiuso il periodo in rialzo. Fra gli ETF che hanno chiuso il mese con le performances migliori segnaliamo l'etf USDTREASUR13 ISH che ha chiuso in rialzo del 10,25% e l'etf USD TIPS ISHARES che ha terminato il mese con un rialzo dell' 8,19%. Fra i peggiori ricordiamo invece, l'etf IBOXX EUR 25+ DB che ha terminato con un ribasso dell' 5,27% e l'etf IBOXX LONG EASY che ha chiuso con un ribasso del 5,23%. Fra i dieci ETF che replicano indici di Credito solamente tre sono riusciti ha chiudere il mese in positivo; l'etf ITRX Fund IE00B3CMS880, clone di un indice che misura la performance dei titoli relativi al settore delle spedizioni - ETFS Russell 1000 Fund IE00B3CNHH32 - ETFS Russell 2000 Fund IE00B3CNHJ55 - ETFS DAXglobal Alternative Energy Fund IE00B3CNHC86, basato su un indice composto da società attive nel campo delle energie alternative - ETFS Dow Jones STOXX 600 Basic Resources Fund IE00B3CNH733 - ETFS Dow Jones STOXX 600 Oil & Gas Fund IE00B3CNH840 ETFS Dow Jones STOXX 600 Utilities Fund IE00B3CNH956. Riproduzione Vietata HIV5 DB ha guadagnato il 4,26% e l'etf ITRX CROS5 DB che ha chiuso il mese con un rialzo del 3,28%. Il peggiore ETF del comparto è risultato invece essere l'etf ITRX HIV5 SH DBche ha perso il 3,17%. Tutti i quattordici ETF sulle Commodities quotati sull'etf Plus hanno chiuso il mese in rialzo: Il migliore è risultato l'etf GSNE AXA che ha terminato con un rialzo del 15,44%; il peggiore è stato l'etf DJAIG COMM ISHDE che ha terminato con una salita del 0,89%. I Volumi registrati nel mese di Gennaio sono discesi leggermente rispetto al mese precedente passando da quote a quote. Per numero di quantità scambiate troviamo Barclays al primo posto con l'etf ISHARES S&P 500 con l' 11,20%, al secondo posto si posiziona invece Barclays con l'etf ISHS EURO- STOXX50 con il 7,99% e al terzo posto troviamo Lyxor con l'etf EURO STOXX 50 L con il 7,09%. Riproduzione Vietata 18 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

19 FINANCIAL CLONES IN CIFRE 1/3 Ufficio Studi DMF SRL Consulenza in Investimenti Finanziari ETF - Exchange Traded Funds I migliori e i Peggiori del Mese su ETFPlus ETF IN CIFRE Nome Codice Data Perf. Perf. ETF ISIN Rilevazione Mese Tre 30-gen-09 Mesi ETF BRA IBOVESPA LYX FR ,10 18,12% 1,87% ETF MSCI BRAZIL DB LU ,52 18,11% 0,53% ETF MSCI BRAZIL ISH IE00B0M ,17 15,95% 1,90% ETF GSNE AXA LU ,72 15,44% 8,37% ETF S&P 500 SHORT DB LU ,80 14,02% -5,46% ETF XBR S&P/MIB SGAM FR ,73 13,81% -23,42% ETF CRB NON ENERGY LYXOR FR ,23 12,94% 2,67% ETF CRB LYXOR FR ,83 12,65% 17,05% ETF MSCI LATINAM LYX FR ,41 12,40% 1,80% ETF MSCI EM LATAM DB LU ,80 11,38% 1,60% Nome Codice Data Perf. Perf. ETF ISIN Rilevazione Mese Tre 30-gen-09 Mesi ETF MKTGR 200 SPA IE00B1X6PB77 40,35-29,70% 29,70% ETF MKTGR MID SPA IE00B1X6PV73 41,46-29,26% 29,26% ETF MSCI MID CAP DB LU ,25-24,94% 24,94% ETF DAX LEV LYX LU ,85-19,52% 30,70% ETF DJSTX UE15 ISHDE DE000A0D8Q15 14,44-18,11% 48,61% ETF CECE EUR LYXOR FR ,91-17,29% 25,78% ETF DJES50 LEV LYX FR ,12-17,01% 28,58% ETF MKTGR 40 SPA IE00B1X4RN73 33,24-16,25% 33,77% ETF DAXRUSSIA MKAC LU ,25-15,80% 35,16% ETF LEV S&P/MIB SGAM FR ,88-14,87% 32,59% Fonte: I 10 migliori ETF - dal 30/12 al 30/01 I 10 peggiori ETF - dal 30/12 al 30/01 19 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

20 FINANCIAL CLONES IN CIFRE 2/3 Ufficio Studi DMF SRL Consulenza in Investimenti Finanziari Investment Certificates Commodities I migliori e i Peggiori del Mese sul Sedex CERTIFICATES IN CIFRE Nome Codice Data Perf. Perf. Data Certificates ISIN Rilevazione Mese Tre Scadenza 30-gen-09 Mesi ABNFSUG CER GN10 NL ,53 27,51% 4,92% 18-giu-10 ABNFCOP CER GN10 NL ,97 26,38% -30,12% 18-giu-10 BI FARG CER MZ12 IT ,05 26,34% 24,36% 30-mar-12 BI FCOP CER MZ12 IT ,50 21,77% -28,68% 30-mar-12 SG PLATIN CER GN09 FR ,44 21,77% 10,88% 17-giu-09 BI FSOY CER MZ12 IT ,00 21,72% 0,85% 30-mar-12 SG ARGENT CER GN09 FR ,14 20,42% 18,70% 17-giu-09 ABN ARGENT CER GN10 NL ,60 20,00% 31,33% 18-giu-10 ABNFCOT CER GN10 NL ,81 18,30% 1,69% 18-giu-10 BI FCOCOA CER MZ12 IT ,62 16,74% 26,24% 30-mar-12 Nome Codice Data Perf. Perf. Data Certificates ISIN Rilevazione Mese Tre Scadenza 30-gen-09 Mesi ABNFNGAS CER GN10 NL ,58-20,55% -35,56% 18-giu-10 BI FNGAS CER MZ12 IT ,98-16,13% -32,60% 30-mar-12 SG PALLAD CER GN09 FR ,45-15,20% 6,62% 17-giu-09 BI FALUN CER MZ12 IT ,53-11,42% -39,03% 30-mar-12 GSJFWTITWQ120%73,F11 GB00B14W8B52 76,50-7,27% -20,23% 30-giu-11 ABN AMXGB CER ST11 NL ,45-1,84% 34,40% 30-set-11 ABNFLEAD CER GN10 NL ,84 0,00% -26,77% 18-giu-10 ABN AMXO CER ST11 NL ,40 0,06% 2,14% 30-set-11 ABNFALUM CER GN10 NL ,97 1,15% -34,51% 18-giu-10 BI FCORN CER MZ12 IT ,05 1,20% -14,15% 30-mar-12 Fonte: I 10 migliori Certificates sulle Materie Prime - dal 30/12 al 30/01 I 10 peggiori Certificates sulle Materie Prime - dal 30/12 al 30/01 I dati della Tabella Investment Certificates si riferiscono al mercato Sedex e riguardano gli Investment Certificates su Commodities. 20 / FinancialClonesWorld / n.19 / Febbraio 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

! " " # # # " " " $ % # & #

!   # # #    $ % # & # ! " " " " " $ % & '( Cocoa Futures COCOA Future Cacao Valore 10 $ Coffee Futures 10 ton metriche (22.046 libbre) 1$ per ton metrica Dollari per ton metriche Marzo, Maggio, Luglio, Settembre, Dicembre Il

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

ETFS Commodity Securities Limited

ETFS Commodity Securities Limited ETFS Commodity Securities Limited (Costituita e registrata in Jersey ai sensi della Companies (Jersey) Law 1991 (e successivi emendamenti) con numero di registrazione 90959. Sottoposta alla regolamentazione

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Salvatore Gaziano & Francesco Pilotti I 3 PASSI PER GUADAGNARE AL RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Le basi, le strategie e la psicologia giusta per affrontare con successo il trading online sui

Dettagli

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX DailyFX Strategies Breakout e medie mobili Davide Marone, Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Breakout e medie mobili Davide Marone INTRO Prima di costruire una qualsiasi

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online!

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online! un All interno intervista esclusiva a Pietro Poletto di Borsa Italiana 44 GENNAIO 12 GENNAIO 12 CERTIFICATES BNP PARIBAS Investire con un click Innovative soluzioni di investimento per cogliere le opportunità

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli