L ATTRATTIVITA DEL TERRITORIO MACERATESE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ATTRATTIVITA DEL TERRITORIO MACERATESE"

Transcript

1 L ATTRATTIVITA DEL TERRITORIO MACERATESE Lorenza NATALI 1 Camera di Commercio I.A.A. di Macerata Settore II Sviluppo e Sostegno Economico Area Promozione e Informazione Economica

2 RISORSE UMANE STRUTTURE DI SERVIZIO PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE DOTAZIONE INFRASTRUTTURALE 2

3 PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA Composizione percentuale per settori del Pil al % 90% 80% 70% 60% 68,3 66,9 67,5 69,1 69,7 70,9 50% 40% Altre Attività Industria Agricoltura 30% 20% 10% 29,4 31,2 30,4 28,1 27,6 26,6 0% 2,3 Marche 1,9 Pesaro e Urbino 2,1 2,7 Ancona Macerata Ascoli Piceno ITALIA 2,7 2,5 3 Fonte: Elaborazione Unioncamere - Tagliacarne

4 PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA Composizione percentuale valore aggiunto 2001/ % 80% 60% 40% 20% 0% 65 67,3 69,1 31,4 29,7 28,1 3,06 2,9 2, Servizi ed altro Industria Agricoltura 4 Fonte: Elaborazione Unioncamere - Tagliacarne

5 9 PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA Variazione percentuale annua del valore aggiunto pro-capite 1995/ ,3 4,1 Marche Pesaro e Urbino Ancona /95 97/96 98/97 99/98 00/99 01/00 '02/01 '03/02 2,8 2,6 1,5 0,3 Macerata Ascoli Piceno ITALIA Fonte: Elaborazione Unioncamere - Tagliacarne

6 PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA Graduatoria delle province in base al reddito pro-capite e variazione dal 1995 al 2003 Pro-capite (in euro) Var. % 2003/ ; ; ; ; Province e Regioni Var. % 2003/1995 Pesaro e Urbino 34,0 Ancona 34,0 Macerata 44,1 Ascoli Piceno 40,6 Marche 37,6 ITALIA 37, Italia Marche Pesaro Ancona Macerata Ascoli 0 Fonte: Elaborazione Unioncamere - Tagliacarne

7 PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA Variazione % del reddito disponibile delle famiglie negli anni 2002/2001 4,5 4,4 4,0 3,5 3,0 3,5 2,9 3,2 3,5 3,4 2,5 2,0 1,5 1,0 0,5 0,0 Var. % 2002/2001 Marche Pesaro Ancona Macerata Ascoli Piceno ITALIA 7 Fonte: Elaborazione Tagliacarne su dati ISTAT

8 PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA Variazione % 2001/2002 reddito disponibile pro-capite delle famiglie 4,5 4,0 3,5 3,0 2,5 2,0 2,9 1,8 2,5 3,4 4,2 3,9 Province e Regioni Reddito disponibile procapite delle famiglie (valori in euro) 2002 Marche ,9 Pesaro e Urbino ,4 Ancona ,5 Macerata ,0 Ascoli Piceno ,2 1,5 ITALIA ,7 1,0 0,5 0,0 Var. % 2002/2001 Marche Pesaro e Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno ITALIA 8 Fonte: Elaborazione Tagliacarne su dati ISTAT

9 PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA Reddito medio per famiglia secondo il numero dei componenti Anno 2002 REGIONI E PROVINCE Popolazione che vive in famiglie con (n.i. Italia=100) e + componente componenti componenti componenti componenti Totale Marche 98,6 93,5 103,8 107,2 114,2 104,0 Pesaro e Urbino 98,7 92,2 99,1 105,2 115,8 101,0 Ancona 96,2 91,1 105,7 104,4 109,3 101,1 Macerata 97,9 95,7 105,9 106,0 115,1 105,5 Ascoli Piceno 102,8 96,5 104,6 113,0 116,6 109,4 Nord Ovest 112,0 113,4 114,0 113,8 128,7 110,4 Nord Est 107,6 110,6 110,1 114,9 131,1 110,7 Centro 109,4 103,3 106,0 108,2 117,6 106,8 Centro-Nord 110,0 109,8 110,6 112,3 125,6 109,4 Mezzogiorno 73,2 75,1 75,3 82,0 76,6 80,4 ITALIA 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 9 Fonte: Elaborazione Tagliacarne su dati ISTAT

10 PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA Reddito medio per famiglia secondo il numero dei componenti Anno 2002 (n.i. ITALIA = 100) 1 componente 97,9 Totale 105,5 2 componenti 95,7 Marche Pesaro e Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno ITALIA 5 e + componenti 115,1 3 componenti 105, componenti 106,0 Fonte: Elaborazione Unioncamere - Tagliacarne su dati ISTAT

11 , , , , , , ,0 - PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA Consumi finali interni delle famiglie Non Alimentare Alimentari Fonte: Elaborazione Tagliacarne su dati ISTAT Pesaro e Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno Pesaro e Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno Pesaro e Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno Pesaro e Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno

12 Distribuzione per province delle imprese entrate in liquidazione ANCONA dal 2000 al 2004 VALORI ASSOLUTI TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE ASCOLI PICENO MACERATA PESARO URBINO ,80 13,80 12,80 INCIDENZA LIQUIDAZIONI OGNI IMPRESE ANCONA ASCOLI PICENO MACERATA PESARO URBINO ITALIA 11,80 10,80 9,80 8,80 9,14 9,62 8,84 9,53 7,80 7,94 12 Fonte: Infocamere

13 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE 95 Distribuzione per province delle imprese entrate in fallimento dal 2000 al 2004 VALORI ASSOLUTI ANCONA ASCOLI PICENO MACERATA PESARO URBINO INCIDENZA FALLIMENTI OGNI IMPRESE 35 2, ,00 1,50 1,65 1,71 1,87 1,44 ANCONA ASCOLI PICENO 1,24 MACERATA 1,00 PESARO URBINO ITALIA 0,50 0,00 13 Fonte: Infocamere

14 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE Numero dei protesti levati per provincia dal 2000 al ANCONA ASCOLI PICENO MACERATA PESARO URBINO 4,40 INCIDENZA PROTESTI OGNI 1OO ABITANTI ,90 3,40 ANCONA ASCOLI PICENO MACERATA 2,90 PESARO URBINO ITALIA 2, ,90 Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati Infocamere

15 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE ,00 Importi dei protesti levati per provincia dal 2000 al , , , , , ,00 ANCONA ASCOLI PICENO MACERATA PESARO URBINO INCIDENZA IMPORTO PROTESTI OGNI ABITANTE , ,00 600, , ,00 400,00 300,00 200,00 ANCONA ASCOLI PICENO MACERATA PESARO URBINO ITALIA 100, ,86 15 Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati Infocamere

16 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE Uno sguardo al turismo: gli arrivi Var. 2003/1999 8,67% Pesaro-Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno Lineare (Macerata ) 16 Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati ISTAT

17 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE Uno sguardo al turismo: gli arrivi Variazioni percentuali 00/99 01/00 02/01 03/02 PESARO E URBINO 4,6% 6,0% -0,1% -1,4% ANCONA 13,9% -1,4% 2,7% 2,8% MACERATA 1,6% -0,4% 5,3% 1,9% ASCOLI PICENO 1,0% 7,4% -1,6% 2,3% MARCHE 6,1% 3,0% 1,1% 1,4% 17 Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati ISTAT

18 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE Uno sguardo al turismo: le presenze Var. 2003/1999 5,05 % Pesaro-Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno Lineare (Macerata ) 18 Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati ISTAT

19 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE Uno sguardo al turismo: le presenze Variazioni percentuali 00/99 01/00 02/01 03/02 PESARO E URBINO 5,2% 3,7% -0,2% 0,7% ANCONA 6,6% 3,6% 6,0% 4,2% MACERATA -2,1% 7,4% -0,1% 0,0% ASCOLI PICENO 2,5% 10,2% -1,8% 0,3% MARCHE 3,4% 6,3% 0,6% 1,3% 19 Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati ISTAT

20 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE Macerata: gli arrivi componente italiani-stranieri ,8% 4,4% 4,6% 2,8% 0,9% 1,1% -2,9% -7,1% 10% 8% 6% 4% 2% 0% -2% -4% -6% -8% Italiani Stranieri var % italiani var % stranieri 20 Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati ISTAT

21 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE Macerata: le presenze componente italiani-stranieri ,2% 9,5% 1,3% -1,1% -1,4% -2,3% -4,4% -8,7% 10% 8% 6% 4% 2% 0% -2% -4% -6% -8% -10% Italiani Stranieri var % italiani var % stranieri 21 Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati ISTAT

22 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE Permanenza media Pesaro-Urbino Macerata Ancona Ascoli Piceno Macerata -Italiani Marche- italiani Macerata -Stranieri Marche -stranieri 22 Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati ISTAT

23 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE I principali comuni per numero di arrivi Comune Var. % Var. assoluta Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze PORTO REC ANATI ,0% -3,1% C IVITANOVA MARC HE ,1% -10,1% MACERATA ,2% 121,0% C ORRIDONIA ,5% 11,3% RECANATI ,2% 129,8% POTENZA PICENA ,3% 14,6% CAMERINO ,2% 18,3% USSITA ,5% -66,6% SARNANO ,4% -18,1% TREIA ,9% 239,3% Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati ISTAT

24 TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE Posizione nella classifica nazionale per movimento turistico Italiani Stranieri Totali Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Pesaro Urbino (+3) (-3) (+2) (=) (-8) (-2) Ancona (-10) (-5) (-9) (-8) (-12) (-3) Macerata (+15) (+19) (+3) (+4) (+30) (+10) Ascoli Piceno (+2) (+5) (-4) (-4) (+14) (+3) 24 Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati ISTAT

25 RISORSE UMANE ,4 66,5 65,2 Forze di lavoro in complesso (in migliaia) tasso di attività anni Anno , Tasso di attività anni MARCHE Macerata Centro Italia ITALIA Pesaro-Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno 50 0 Forze di lavoro 25 Fonte: Indagine ISTAT sulle Forze Lavoro

26 RISORSE UMANE Tasso di attività femminile anni - Anno ,0 58,0 58,5 56,0 55,1 56,0 54,0 52,0 50,6 50,0 48,0 46,0 Tasso di attività anni MARCHE Macerata Centro Italia ITALIA 26 Fonte: Indagine ISTAT sulle Forze Lavoro

27 RISORSE UMANE Occupati in complesso (in migliaia) e tasso di occupazione anni Anno Occupati in complesso (in migliaia) Pesaro-Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno 64,0 63,0 62,0 61,0 60,0 59,0 58,0 57,0 56,0 55,0 54,0 63,8 63,0 60,9 57,4 Tasso di occupazione anni 27 Fonte: Indagine ISTAT sulle Forze Lavoro MARCHE Macerata Centro Italia ITALIA

28 RISORSE UMANE Tasso di occupazione maschi/femmine attività anni Anno ,0 70,0 73,3 74,0 71,9 69,7 60,0 50,0 54,2 51,9 50,2 45,2 40,0 30,0 Maschi Femmine 20,0 10,0 0,0 MARCHE Macerata Centro Italia ITALIA 28 Fonte: Indagine ISTAT sulle Forze Lavoro

29 RISORSE UMANE REGIONI E PROVINCE Persone in cerca di occupazione (in migliaia) e tasso di disoccupazione anno 2004 Persone in cerca di occupazione Maschi Femmine Maschi e femmine Tasso di disoccupazione Maschi Femmine Maschi e femmine MARCHE ,8 7,3 5,3 Pesaro-Urbino ,0 7,7 5,0 Ancona ,1 6,6 5,2 Macerata ,8 7,3 5,2 Ascoli Piceno ,2 7,9 5,8 Nord-Ovest ,4 6,1 4,5 Nord-Est ,5 5,7 3,9 Centro ,9 8,7 6,5 Sud e Isole ,9 20,5 15,0 ITALIA ,4 10,5 8,0 29 Fonte: Indagine ISTAT sulle Forze Lavoro

30 RISORSE UMANE Tassi di occupazione e disoccupazione per classi di età media 2003 (valori %) 50,3 44, totale Macerata Italia Fonte: Elaborazione Camera di Commercio di Macerata su dati ISTAT ,2 8, totale Macerata Italia

31 RISORSE UMANE Popolazione per grado di istruzione in alcuni paesi europei (2003) Francia Spagna Italia Finlandia Svezia Regno Unito Senza titolo, Scuola Primaria e Secondaria di Primo livello 45,5% 62,6% 60,2% 36,8% 25,0% 14,8% Secondaria di Secondo livello e post-secondaria 36,0% 17,5% 31,8% 38,7% 51,9% 59,5% Educazione superiore (livello universitario) 18,5% 19,9% 8,0% 24,5% 23,0% 25,7% 31 Fonte: Censimento 2001

32 RISORSE UMANE Livello di istruzione della popolazione Indice di non conseguimento della scuola dell obbligo (15-52 anni) ITALIA MARCHE ASCOLI PICENO MACERATA ANCONA PESARO URBINO 8,69 10,05 11,43 TOTALE FEMMINE MASCHI Fonte: Censimento 2001

33 RISORSE UMANE Livello di istruzione della popolazione Indice di possesso del diploma scuola media superiore (19 anni e più) ITALIA MARCHE ASCOLI PICENO MACERATA 30,94 30,08 31,87 TOTALE FEMMINE MASCHI ANCONA PESARO URBINO Fonte: Censimento 2001

34 STRUTTURE DI SERVIZIO Depositi (v.a. e var. %) per localizzazione della clientela Pesaro e Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno in migliaia di / / / / /2002 Marche -1,71% 3,85% 5,05% 7,49% 5,40% Pesaro e Urbino 4,17% 1,54% 1,74% 7,71% 3,81% Ancona -4,19% 3,68% 4,04% 7,05% 6,13% Macerata 0,47% 4,25% 9,54% 8,07% 5,89% Ascoli Piceno -6,69% 6,61% 6,36% 7,30% 5,79% Italia 2,36% 0,36% 5,84% 5,99% 4,84% 34 Fonte: Elaborazione su dati Banca d Italia

35 STRUTTURE DI SERVIZIO Depositi per localizzazione della clientela (var. % 2003/1998) 2003/ ,81% 14,50% 27,33% 21,61% 20,18% 20,11% 31,30% 17,41% 20,32% 21,49% ITALIA Sud-Isole Centro Nord-Est Nord-Ovest Ascoli Piceno Macerata Ancona Pesaro e Urbino Marche 0,00% 10,00% 20,00% 30,00% 40,00% 35 Fonte: Elaborazione su dati Banca d Italia

36 STRUTTURE DI SERVIZIO Impieghi per localizzazione (v.a. e var. %) della clientela negli anni 1998/ Pesaro e Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno in migliaia di / / / / /2002 Marche 11,30% 14,23% 11,51% 8,54% 8,52% Pesaro e Urbino 15,87% 13,24% 10,27% 8,47% 11,86% Ancona 10,08% 16,95% 14,13% 7,72% 5,13% Macerata 12,81% 13,22% 10,18% 8,08% 10,50% Ascoli Piceno 7,01% 11,00% 8,89% 10,85% 9,65% ITALIA 9,31% 12,28% 6,64% 5,77% 6,16% 36 Fonte: Elaborazione su dati Banca d Italia

37 STRUTTURE DI SERVIZIO Impieghi per localizzazione della clientela negli anni 1998/2003 (var. %) 2003/ ,69% 16,18% 14,70% 20,77% 19,31% 25,82% 27,49% 22,03% 26,42% 31,52% 0,00% 10,00% 20,00% 30,00% 40,00% ITALIA Sud-Isole Centro Nord-Est Nord-Ovest Ascoli Piceno Macerata Ancona Pesaro e Urbino Marche 37 Fonte: Elaborazione su dati Banca d Italia

38 STRUTTURE DI SERVIZIO Depositi delle famiglie su popolazione Anni 1999/2003 Valori in migliaia di euro Ancona Pesaro Urbino Ascoli Piceno Macerata GRADUATORIA PROVINCE Ancona 47 Pesaro Urbino 52 Ascoli Piceno 53 Macerata 56 Fonte: Le dinamiche creditizie a livello provinciale Unioncamere - Tagliacarne su dati Banca d Italia 38

39 Ancona STRUTTURE DI SERVIZIO -0,96-0,88-0,79-0,8 Pesaro Urbino Tassi di interesse a breve termine Anni 2002/2003 Ascoli Piceno 5,51% 6,31% Macerata GRADUATORIA PROVINCE Ancona 9 Pesaro Urbino 29 Ascoli Piceno 36 Macerata 37 Tassi 31/12/2003 Tassi 31/12/2002 Differenze Fonte: Le dinamiche creditizie a livello provinciale Unioncamere - Tagliacarne su dati Banca d Italia

40 ,8 7,11 7,08 6,15 Sportello/abitante ,36 GRADUATORIA PROVINCE Pesaro Urbino 15 Macerata 26 Ancona 29 Ascoli Piceno 49 Fonte: Le dinamiche creditizie a livello provinciale Unioncamere - Tagliacarne su dati Banca d Italia 5,95 7,83 5,66 Sportelli/Imprese STRUTTURE DI SERVIZIO Dotazione provinciale di sportelli per Imprese e Pesaro Urbino popolazione Macerata Ancona Pesaro Urbino Macerata Ancona Ascoli Piceno Ascoli Piceno N. Sportelli

41 41 Ascoli Piceno Macerata Ancona Pesaro e Urbino 97,3 80,2 81,2 25,6 36,3 49,3 122,3 21,6 17,0 24,1 81,8 63,8 71,9 83,8 83,5 79,3 75,4 42,6 34,2 52,2 127,3 113,5 105,0 111,6 107,2 119,4 Fonte: Elaborazione Unioncamere - Tagliacarne DOTAZIONE INFRASTRUTTURALE Indice di dotazione infrastrutturale economica 2004 GRADUATORIE PROVINCE Ancona 15 Ascoli Piceno 70 Pesaro Urbino 71 Macerata ,6 303,8 Reti bancarie e di servizi vari Strutture e reti per la telefonia e la telematica Impianti e reti energeticoambientali Aeroporti (e bacini di ut.) Porti (e bacini di ut.) Rete ferroviaria Rete stradale Numero indice Italia=100

42 Ascoli Piceno Macerata Ancona 83,9 65,8 77,2 71,1 DOTAZIONE INFRASTRUTTURALE Indice di dotazione infrastrutturale sociale ,2 117,1 102,2 GRADUATORIA PROVINCE Ancona 14 Macerata 28 Pesaro Urbino 41 Ascoli Piceno ,5 131,0 Strutture sanitarie Strutture per l'istruzione Strutture culturali e ricreative 42 Pesaro e Urbino Fonte: Elaborazione Unioncamere - Tagliacarne 61,4 101,9 89,7 Numero indice Italia=100

43 DOTAZIONE INFRASTRUTTURALE Comparazione degli indici delle infrastrutture economiche e sociali (senza porti) 160,0 140,0 120,0 100,0 80,0 85,8 97,0 69,5 84,4 152,6 129,6 98,4 70,3 75,6 GRADUATORIA PROVINCE Ancona 13 Pesaro Urbino 66 Ascoli Piceno 69 Macerata 72 Indice di dotazione infrastrutture economiche 60,0 40,0 52,0 Indice di dotazione infrastrutture sociali 20,0 43 0,0 Marche Pesaro e Urbino Fonte: Elaborazione Unioncamere - Tagliacarne Ancona Macerata Ascoli Piceno Numero indice Italia=100

44 RISORSE UMANE Tasso di occupazione Variazione % valore aggiunto pro-capite Depositi e impieghi bancari STRUTTURE DI SERVIZIO PREDISPOSIZIONE DELL AREA A GENERARE ECONOMIE ESTERNE POSITIVE PER L IMPRESA TESSUTO PRODUTTIVO, SOCIALE E CULTURALE Movimento turistico DOTAZIONE INFRASTRUTTURALE Strutture culturali e ricreative 44

Le dinamiche economiche provinciali nel Dott. Silvio Di Lorenzo Presidente Camera di Commercio di Chieti

Le dinamiche economiche provinciali nel Dott. Silvio Di Lorenzo Presidente Camera di Commercio di Chieti Le dinamiche economiche provinciali nel 2010 Dott. Silvio Di Lorenzo Presidente Camera di Commercio di Chieti Analisi dell andamento dell economia economia provinciale, attraverso i principali indicatori

Dettagli

rapporto sull economia rimini 1 aprile 2008 della provincia di Rimini

rapporto sull economia rimini 1 aprile 2008 della provincia di Rimini rapporto sull economia rimini 1 aprile 2008 della provincia di Rimini 2007-2008 riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività e

Dettagli

Economia e lavoro. OPS Provincia di Livorno Dossier statistico 2004

Economia e lavoro. OPS Provincia di Livorno Dossier statistico 2004 221 8 Economia e lavoro OPS Provincia di Livorno Dossier statistico 2004 222 8.1 Indicatori sul lavoro Tabella 8.1: Evoluzione del tasso di attività 44 totale 1996-2002 per provincia Provincia 1996 1997

Dettagli

Rapporto sull economia. della provincia di Rimini Massimo Guagnini. Rimini 27 marzo 2009

Rapporto sull economia. della provincia di Rimini Massimo Guagnini. Rimini 27 marzo 2009 Rapporto sull economia Rimini 27 marzo 2009 della provincia di Rimini 2008-2009 Massimo Guagnini riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività

Dettagli

SCHEDA 1 - POPOLAZIONE, CARATTERISTICHE E DINAMICHE DEMOGRAFICHE

SCHEDA 1 - POPOLAZIONE, CARATTERISTICHE E DINAMICHE DEMOGRAFICHE SCHEDA 1 - POPOLAZIONE, CARATTERISTICHE E DINAMICHE DEMOGRAFICHE 1.1 - Popolazione residente 2006 migl. 320 20.756 59.131 Popolazione residente 2005 migl. 321 20.760 58.752 2005-2006 Var -0,3 0,6 Densità

Dettagli

SCHEDA 1 - POPOLAZIONE, CARATTERISTICHE E DINAMICHE DEMOGRAFICHE

SCHEDA 1 - POPOLAZIONE, CARATTERISTICHE E DINAMICHE DEMOGRAFICHE SCHEDA 1 - POPOLAZIONE, CARATTERISTICHE E DINAMICHE DEMOGRAFICHE 1.1 - Popolazione residente 2006 migl. 5.493 11.541 59.131 Popolazione residente 2005 migl. 5.305 11.321 58.752 2005-2006 Var 3,6 1,9 0,6

Dettagli

SCHEDA 1 - POPOLAZIONE, CARATTERISTICHE E DINAMICHE DEMOGRAFICHE

SCHEDA 1 - POPOLAZIONE, CARATTERISTICHE E DINAMICHE DEMOGRAFICHE SCHEDA 1 - POPOLAZIONE, CARATTERISTICHE E DINAMICHE DEMOGRAFICHE 1.1 - Popolazione residente 2006 migl. 1.608 15.631 59.131 Popolazione residente 2005 migl. 1.610 15.551 58.752 2005-2006 Var -0,1 0,5 0,6

Dettagli

DINAMICHE E TENDENZE DI BREVE PERIODO SERVIZIO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DINAMICHE E TENDENZE DI BREVE PERIODO SERVIZIO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA Provincia di Lecce Assessorato alla Programmazione Economica Salento Economia DINAMICHE E TENDENZE DI BREVE PERIODO SERVIZIO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA Ufficio di Statistica Anno 2005 - Numero 0 La Provincia

Dettagli

5. Occupazione e forze di lavoro

5. Occupazione e forze di lavoro 5. Occupazione e forze di lavoro Tasso di disoccupazione totale. Variazioni rispetto al corrispondente periodo precedente Napoli Torino Milano -2,5-2,0-1,5-1,0-0,5 0,0 0,5 2000 2001 2002 2003 Fonte: ISTAT

Dettagli

IL PASSO LENTO DELLA RIPRESA ITALIANA

IL PASSO LENTO DELLA RIPRESA ITALIANA LE DINAMICHE ECONOMICHE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Presentazione a cura di Corrado Martone Area Studi e Ricerche - Istituto G. Tagliacarne IL PASSO LENTO DELLA RIPRESA ITALIANA I condizionamenti esogeni

Dettagli

Indice delle tavole e dei grafici

Indice delle tavole e dei grafici INDICI DELLE TAVOLE E DEI GRAFICI Indice delle tavole 1. DEMOGRAFIA Tav.1 - TASSI DI NATALITA' E DI MORTALITA' NELLA PROVINCIA DI BIELLA, IN PIEMONTE ED IN ITALIA (valori per 1.000 residenti) 2 Tav.2 -

Dettagli

Indice delle tavole e dei grafici

Indice delle tavole e dei grafici INDICI DELLE TAVOLE E DEI GRAFICI Indice delle tavole 1. DEMOGRAFIA Tav.1 - TASSI DI NATALITA' E DI MORTALITA' NELLA PROVINCIA DI BIELLA, IN PIEMONTE ED IN ITALIA 2 Tav.2 - POPOLAZIONE RESIDENTE NELLA

Dettagli

PROVINCIA DI VERONA TERRITORIO POPOLAZIONE RESIDENTE LAVORO POPOLAZIONE ATTIVA. (dati in migliaia)

PROVINCIA DI VERONA TERRITORIO POPOLAZIONE RESIDENTE LAVORO POPOLAZIONE ATTIVA. (dati in migliaia) PROVINCIA DI VERONA TERRITORIO Montagna 18,9% SUPERFICIE TERRITORIALE...Kmq 3.121 ZONE ALTIMETRICHE Montagna...... Kmq 589 Collina.... Kmq 715 Pianura...... Kmq 1.818 Pianura 58,2% Collina 22,9% POPOLAZIONE

Dettagli

03/05/2012. Economia biellese 2011: Numeri e tendenze. Roberto Strocco. Unioncamere Piemonte

03/05/2012. Economia biellese 2011: Numeri e tendenze. Roberto Strocco. Unioncamere Piemonte Economia biellese 2011: Numeri e tendenze Roberto Strocco Coordinatore Area Studi e Sviluppo del Territorio Unioncamere Piemonte 1 L epicentro della crisi 800.000 La dinamica del Pil italiano Andamento

Dettagli

RAPPORTO AVELLINO 2010

RAPPORTO AVELLINO 2010 RAPPORTO AVELLINO 2010 L economia reale dal punto di vista delle Camere di Commercio Venerdì 7 maggio 2010 - ore 11.00 Camera di Commercio di Avellino Piazza Duomo, Avellino EFFETTI DELLA CRISI IN IRPINIA

Dettagli

PROVINCIA DI VERONA. POPOLAZIONE RESIDENTE Var % /06

PROVINCIA DI VERONA. POPOLAZIONE RESIDENTE Var % /06 PROVINCIA DI VERONA TERRITORIO SUPERFICIE TERRITORIALE...Kmq 3.121 ZONE ALTIMETRICHE Montagna......Kmq 589 Collina.... Kmq 715 Pianura...... Kmq 1.818 Fonte: Istat Pianura 58,2% Montagna 18,9% Collina

Dettagli

I numeri dell economia romana a consuntivo

I numeri dell economia romana a consuntivo Ufficio Studi I numeri dell economia romana a consuntivo UFFICIO STUDI 1 I numeri dell economia romana a consuntivo La pubblicazione è stata realizzata a cura dell Ufficio Studi della CCIAA di Roma. Camera

Dettagli

Occupazione - Disoccupazione

Occupazione - Disoccupazione Occupazione - Disoccupazione I dati sugli ultimi 10 anni (fonte ISTAT) Elaborazione grafica a cura Paolo Peluso Segretario Organizzativo CGIL Taranto con delega al Mercato del Lavoro TARANTO Tasso di disoccupazione

Dettagli

Ilterritorio, l economia, le imprese

Ilterritorio, l economia, le imprese Ilterritorio, l economia, le imprese Ilterritorioe la sua popolazione La regione marchigiana si trova nella zona centroorientale della penisola e si estende per poco meno di 9.700 chilometri quadrati,

Dettagli

rapporto sull economia della provincia di Rimini

rapporto sull economia della provincia di Rimini Rimini 31 marzo 2014 rapporto sull economia della provincia di Rimini Massimo Guagnini riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività

Dettagli

8. Occupazione e forze di lavoro

8. Occupazione e forze di lavoro 8. Occupazione e forze di lavoro Il mercato del lavoro romano mostra, già da qualche anno, un buon dinamismo, facendo registrare andamenti nettamente migliori del dato nazionale, ma anche di quello del

Dettagli

Provincia di Sassari Dati ISTAT sul mercato del lavoro risultanti dall indagine continua sulle forze di lavoro.

Provincia di Sassari Dati ISTAT sul mercato del lavoro risultanti dall indagine continua sulle forze di lavoro. Provincia di Sassari Dati ISTAT sul mercato del lavoro risultanti dall indagine continua sulle forze di lavoro. Tavole con i dati medi annuali del periodo 2004-2007. Indice delle tavole pag. Tavola n.1.2:

Dettagli

Nota di commento ai dati sul mercato del lavoro I trimestre 2017

Nota di commento ai dati sul mercato del lavoro I trimestre 2017 Nota di commento ai dati sul mercato del lavoro I trimestre 2017 Fonte: Istat Aggiornamento giugno 2017 Dall indagine sulle forze di lavoro dell Istat derivano le stime ufficiali degli occupati e delle

Dettagli

Luca Romano. Local Area Network s.r.l.

Luca Romano. Local Area Network s.r.l. Luca Romano Local Area Network s.r.l. 17 aprile 2014 Hotel ViEst (VI) Local Area Network s.r.l. Sede legale: via Festari, 15 36078 Valdagno (VI). Sede operativa: p.tta Gasparotto, 8 35131 Padova P.I. e

Dettagli

Belluno. Movimento turistico per struttura ricettiva e provenienza. Variazione percentuale su Anno 2012

Belluno. Movimento turistico per struttura ricettiva e provenienza. Variazione percentuale su Anno 2012 TURISMO Belluno. Movimento turistico per struttura ricettiva e provenienza. Variazione percentuale su 2011. Anno 2012 Struttura ricettiva var. % degli arrivi var. % delle presenze italiani stranieri totale

Dettagli

ROMA OGGI MAGGIO Dipartimento XV

ROMA OGGI MAGGIO Dipartimento XV ROMA OGGI MAGGIO 2009 Dipartimento XV LA POPOLAZIONE E IL TERRITORIO 2 LA POPOLAZIONE E IL TERRITORIO Il confronto con altre città italiane COMUNI KM2 Roma 1.290 Milano 181 Bologna 140 Torino 130 Genova

Dettagli

Il Sud (e il Nord) di Gianfranco Viesti (Università di Bari) Scuola per la democrazia Aosta, 9 ottobre 2010

Il Sud (e il Nord) di Gianfranco Viesti (Università di Bari) Scuola per la democrazia Aosta, 9 ottobre 2010 Il Sud (e il Nord) di Gianfranco Viesti (Università di Bari) Scuola per la democrazia Aosta, 9 ottobre 2010 1. Il divario di reddito 2. Produttività e occupazione 3. Le determinanti 4. Le politiche 1.

Dettagli

I fulcri della competitività 1.Risorse umane 2. Ricerca e innovazione 3.Infrastrutture 4.Internazionalizzazione

I fulcri della competitività 1.Risorse umane 2. Ricerca e innovazione 3.Infrastrutture 4.Internazionalizzazione I fulcri della competitività 1.Risorse umane 2. Ricerca e innovazione 3.Infrastrutture 4.Internazionalizzazione I fulcri della competitività 1. Risorse umane Le risorse umane formate e i relativi costi

Dettagli

Allegato statistico. Audizione dell Istituto nazionale di statistica

Allegato statistico. Audizione dell Istituto nazionale di statistica Allegato statistico Audizione dell Istituto nazionale di statistica Dott. Emanuele Baldacci Direttore del Dipartimento per l integrazione, la qualità e lo sviluppo delle reti di produzione e ricerca Dott.ssa

Dettagli

Il divario Nord-Sud. di Gianfranco Viesti (Università di Bari) FSP, Bologna 29 marzo 2009

Il divario Nord-Sud. di Gianfranco Viesti (Università di Bari) FSP, Bologna 29 marzo 2009 Il divario Nord-Sud di Gianfranco Viesti (Università di Bari) FSP, Bologna 29 marzo 2009 IL DIVARIO DI REDDITO Fonte: Daniele V, Malanima,P. 2007 Fonte: Daniele V, Malanima,P. 2007 PIL pro capite nelle

Dettagli

MOSAICO STATISTICO dicembre 2002

MOSAICO STATISTICO dicembre 2002 NUMERO UNO Comune di Roma Assessorato alle Politiche Economiche, Finanziarie e di Bilancio Assessore Marco Causi MOSAICO STATISTICO dicembre 2002 Dipartimento XV Politiche Economiche e Coordinamento Gruppo

Dettagli

Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel primo trimestre 2017

Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel primo trimestre 2017 REPORT FLASH Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel primo trimestre 2017 9 giugno 2017 In breve In Emilia-Romagna si ha un ulteriore, rilevante incremento dell occupazione complessiva I dati

Dettagli

Il territorio e la popolazione

Il territorio e la popolazione Il territorio e la popolazione 17 Superficie Il territorio Le Marche si estendono per una superficie di 9693,5 Km 2 (il 3,2% del territorio italiano), con una struttura geomorfologica costituita in prevalenza

Dettagli

Fig Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri del Comune di Roma dal 1994 al 2004 (v.a.)

Fig Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri del Comune di Roma dal 1994 al 2004 (v.a.) 9. Turismo Il 2004 è stato un altro anno difficile per l industria turistica italiana. Infatti nel complesso delle strutture ricettive diffuse sul territorio nazionale si è registrata, rispetto al 2003,

Dettagli

ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO

ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO 2017 Sistema Informativo Statistico ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Il lavoro nelle : Anni 2014-2016 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 INDICE IL LAVORO NELLE MARCHE FORZE LAVORO PERSONE IN CERCA DI OCCUPAZIONE

Dettagli

Allegato statistico per l Audizione della. della Camera dei Deputati

Allegato statistico per l Audizione della. della Camera dei Deputati INDAGINE CONOSCITIVA SUL MERCATO DEL LAVORO TRA DINAMICHE DI ACCESSO E FATTORI DI SVILUPPO Allegato statistico per l Audizione della SVIMEZ presso la Commissione XI Lavoro della Camera dei Deputati Roma,

Dettagli

Riflessioni sull andamento dell economia di Parma nel 2015 e 2016

Riflessioni sull andamento dell economia di Parma nel 2015 e 2016 Riflessioni sull andamento dell economia di Parma nel 2015 e 2016 Parma, 16 giugno 2016 Giordana Olivieri Responsabile Ufficio Studi Camera di Commercio di Parma Scenario internazionale Prodotto interno

Dettagli

Le Forze di Lavoro nel 2014_MARCHE

Le Forze di Lavoro nel 2014_MARCHE Le Forze di Lavoro nel 2014_MARCHE dati ISTAT (medie regionali) Sono 625mila gli occupati nelle Marche nel 2014 (351mila uomini e 274mila donne): oltre 14mila in agricoltura, 225mila nell industria (in

Dettagli

BRESCIA IN CIFRE 201

BRESCIA IN CIFRE 201 BRESCIA IN CIFRE 201 TERRITORIO E POPOLAZIONE Comuni, popolazione residente, superficie, densità demografica. Numero comuni Popolazione anagrafica Superficie in km 2 Densità demografica (abitanti per km

Dettagli

Provincia di Nuoro Dati ISTAT sul mercato del lavoro risultanti dall indagine continua sulle forze di lavoro.

Provincia di Nuoro Dati ISTAT sul mercato del lavoro risultanti dall indagine continua sulle forze di lavoro. Provincia di Nuoro Dati ISTAT sul mercato del lavoro risultanti dall indagine continua sulle forze di lavoro. Tavole con i dati medi annuali del periodo 2004-2007. Indice delle tavole pag. Tavola n.1.2:

Dettagli

Rapporto Economia Provinciale Analisi per Cluster

Rapporto Economia Provinciale Analisi per Cluster Rapporto Economia Provinciale 2009 271 Analisi per Cluster Analisi per Cluster 273 Cluster Per trarre qualche informazione dall andamento degli indicatori economici che ormai da sette anni vengono monitorati,

Dettagli

La provincia di Pisa negli ultimi anni in base ad alcuni dati statistici

La provincia di Pisa negli ultimi anni in base ad alcuni dati statistici Provincia di Pisa Servizio sist.informativo e affari gen. Ufficio di Statistica La provincia di Pisa negli ultimi anni in base ad alcuni dati statistici Popolazione. I residenti in provincia di Pisa sono

Dettagli

Giornata dell Economia Pistoia Indice delle tavole

Giornata dell Economia Pistoia Indice delle tavole Giornata dell Economia 2009 - Pistoia Indice delle tavole Pistoia, 8 maggio 2009 1) La demografia delle imprese Andamento serie storica a livello provinciale 1.1 Imprese registrate, attive, iscrizioni

Dettagli

2004: DOSSIER ANNUALE FORZE LAVORO LIGURIA A CURA DI BRUNO SPAGNOLETTI INDICE DELLE TAVOLE RIFERITE ALLA LIGURIA E ALLE PROVINCE LIGURI

2004: DOSSIER ANNUALE FORZE LAVORO LIGURIA A CURA DI BRUNO SPAGNOLETTI INDICE DELLE TAVOLE RIFERITE ALLA LIGURIA E ALLE PROVINCE LIGURI LIGURIA UFFICIO ECONOMICO 10 MARZO 2006 2004: DOSSIER ANNUALE FORZE LAVORO LIGURIA A CURA DI BRUNO SPAGNOLETTI socializziamo di seguito i dati medi 2004 sulle forze lavoro in Liguria licenziati e resi

Dettagli

Nel Mez zo g i o r n o

Nel Mez zo g i o r n o OCCUPAZIONE: LE CIFRE DEL DISAGIO Nel Mez zo g i o r n o le pro s p e t t i ve occupazionali - secondo lo Sv i m ez - restano scarse soprattutto per i giovani che re g i s t r a vano a gennaio un tasso

Dettagli

ECONOMIA E AGRICOLTURA

ECONOMIA E AGRICOLTURA Itaconta2007 8 3-07-2007 4:5 Pagina 3 ECONOMIA E AGRICOLTURA Prodotto Interno Lordo Andamento del PIL (mio euro), dal 2000 al 2006.475.40.500.000.255.848.200.000 900.000 600.000 300.000 0 2000 200 2002

Dettagli

7. P.I.L. e produzione di ricchezza

7. P.I.L. e produzione di ricchezza 7. P.I.L. e produzione di ricchezza Nel 2007 l Italia presenta una crescita del Prodotto Interno Lordo (+1,5%) più contenuta rispetto all anno precedente (+1,9%), per effetto della fase di rallentamento

Dettagli

Le prospettive della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali nel Lodigiano. Lo scenario socio-economico

Le prospettive della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali nel Lodigiano. Lo scenario socio-economico Le prospettive della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali nel Lodigiano Lo scenario socio-economico Andamento delle imprese attive iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio

Dettagli

ABRUZZO PIL. Export (milioni di euro) 6.931,0 Export (var. % ) 2,9 Quota % delle esportazioni verso l'ue 28 (2014) 74,5

ABRUZZO PIL. Export (milioni di euro) 6.931,0 Export (var. % ) 2,9 Quota % delle esportazioni verso l'ue 28 (2014) 74,5 ABRUZZO Pil 2014 (var. % rispetto all'anno precedente su valori concatenati, anno di rif. 2010) -1,7 PIL 2014 (in milioni di euro correnti) 30.567,5 PIL pro capite (euro correnti) 22.927 PIL pro capite

Dettagli

ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO

ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO 2016 Sistema Informativo Statistico ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Il lavoro nelle : Anni 2013-2015 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 INDICE IL LAVORO NELLE MARCHE FORZE LAVORO PERSONE IN CERCA DI OCCUPAZIONE

Dettagli

Tavola 1 - Occupati anni per sesso, ripartizione geografica, titolo di studio, settore di attività economica e professione - Anni

Tavola 1 - Occupati anni per sesso, ripartizione geografica, titolo di studio, settore di attività economica e professione - Anni ALLEGATO STATISTICO Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Enrico Giovannini presso l XI Commissione Lavoro Pubblico e Privato della Camera dei Deputati Roma, 7 giugno 2011 Tavola

Dettagli

ANNUARIO STATISTICO REGIONALE SICILIA 2011

ANNUARIO STATISTICO REGIONALE SICILIA 2011 ANNUARIO STATISTICO REGIONALE SICILIA 2011 abate@istat.it- Istat Sede territoriale per la Sicilia gnobile@regione.siciliana.it - Regione Siciliana Servizio Statistica ed Analisi Economica Palermo 9 marzo

Dettagli

Occupazione e disoccupazione in Emilia-Romagna nel secondo trimestre Documento di sintesi

Occupazione e disoccupazione in Emilia-Romagna nel secondo trimestre Documento di sintesi Occupazione e disoccupazione in Emilia-Romagna nel secondo trimestre Documento di sintesi 12 settembre In breve Nel II trimestre prosegue in Emilia-Romagna l aumento dell occupazione complessiva Nel II

Dettagli

Le forze di Lavoro nelle MARCHE Medie 2012

Le forze di Lavoro nelle MARCHE Medie 2012 Le forze di Lavoro nelle MARCHE Medie 2012 Dati ISTAT elaborati a cura della CGIL Marche e dell 4 marzo 2013 1 INDICE 1_Le Forze di Lavoro nelle Marche 2_Le Forze di Lavoro in provincia di Ancona 3_Le

Dettagli

11. Dati finanziari e bancari

11. Dati finanziari e bancari 11. Dati finanziari e bancari La capitale si offre all osservazione come un contesto territoriale nel quale per ogni euro risparmiato si registrano 2,23 euro di prestiti erogati dalle banche alle famiglie

Dettagli

IL MERCATO DEL LAVORO IN UMBRIA NEL 2010

IL MERCATO DEL LAVORO IN UMBRIA NEL 2010 IL MERCATO DEL LAVORO IN UMBRIA NEL Introduzione Questa scheda ha lo scopo di illustrare per grandi linee la situazione occupazionale nella regione dell Umbria nell anno alla luce dei dati della Rilevazione

Dettagli

Il tessuto imprenditoriale

Il tessuto imprenditoriale DOSSIER LIGURIA Il tessuto imprenditoriale IMPRESE REGISTRATE E ATTIVE NEL PERIODO 2008-2013 Province registrate attive registrate attive registrate attive registrate attive registrate attive Genova 85.334

Dettagli

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo emiliano-romagnolo

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo emiliano-romagnolo IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO Camera di commercio di Modena, 4 aprile 2011 Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo emiliano-romagnolo

Dettagli

Il mercato del lavoro femminile in Provincia di Bari e nel sud-est barese

Il mercato del lavoro femminile in Provincia di Bari e nel sud-est barese Il mercato del lavoro femminile in Provincia di Bari e nel sud-est barese Progetto CENTRO RISORSE DONNE DEL SUD EST BARESE POR PUGLIA 2000/2006 Complemento di programmazione, asse III Misura 3.14 az. e)

Dettagli

con la collaborazione dell Istituto Guglielmo Tagliacarne

con la collaborazione dell Istituto Guglielmo Tagliacarne DOCUMENTAZIONE E STATISTICA QUADERNO DI DOCUMENTAZIONE N. 6/2009 ECONOMIA ED OCCUPAZIONE LO STATO DELLE IN ITALIA DICEMBRE 2009 REPORT TERRITORIALE LIGURIA con la collaborazione dell Istituto Guglielmo

Dettagli

INDICE TAVOLE STATISTICHE

INDICE TAVOLE STATISTICHE CAPITOLO 1 : LA DEMOGRAFIA DI IMPRESA INDICE TAVOLE STATISTICHE ANDAMENTO SERIE STORICA DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE A LIVELLO PROVINCIALE Tavola 1.1 Iscrizioni/cancellazioni/stock di imprese registrate/stock

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Macerata sede operativa via Armaroli, Macerata

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Macerata sede operativa via Armaroli, Macerata Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Macerata sede operativa via Armaroli, 43 62100 Macerata Area Promozione e Informazione Economica info 0733 251285 fax 0733 251268 www.mc.camcom.it

Dettagli

PROFILO MERCATO DEL LAVORO Ambito 1.2 Trieste MERCATO DEL LAVORO... 2

PROFILO MERCATO DEL LAVORO Ambito 1.2 Trieste MERCATO DEL LAVORO... 2 Sommario PROFILO MERCATO DEL LAVORO Ambito 1.2 Trieste MERCATO DEL LAVORO... 2 Tab. 1 Indicatori del mercato del lavoro in Provincia di Trieste e in Regione FVG: anni 2008-2011. Variazione 2010-2011 e

Dettagli

L economia della Lombardia

L economia della Lombardia Presentazione Rapporto Mantova 21 giugno 211 L economia della Lombardia MAMU Centro Congressi Mantova Multicentre Indice della presentazione La congiuntura La reazione delle imprese manifatturiere alla

Dettagli

La sfida dell economia globale alle economie locali

La sfida dell economia globale alle economie locali La sfida dell economia globale alle economie locali Paolo Onofri 21 novembre 26 Contributi percentuali alla crescita del commercio mondiale 5 4 3 2 1 1979/1975 1989/1979 1999/1989 25/1999 Asia escluso

Dettagli

Mezzogiorno e del Centro-Nord nella fase recente e previsioni 2012 ALLEGATO STATISTICO

Mezzogiorno e del Centro-Nord nella fase recente e previsioni 2012 ALLEGATO STATISTICO Andamento dell economia e del mercato del lavoro del Mezzogiorno e del Centro-Nord nella fase recente e previsioni 2012 ALLEGATO STATISTICO Audizione SVIMEZ presso la V Commissione Bilancio della Camera

Dettagli

8. Occupazione e forze di lavoro

8. Occupazione e forze di lavoro 8. Occupazione e forze di lavoro Dallo scorso anno l Istat conduce una nuova rilevazione sulle forze di lavoro Rilevazione Continua sulle Forze di Lavoro, RCFL i cui risultati non sono comparabili con

Dettagli

Economia. Unità locali - Commercio - anno Città

Economia. Unità locali - Commercio - anno Città Economia Unità locali - Commercio - anno 2007 Unità locali commercio per 100 U.L. tot 51,8 50,8 48,4 47,2 42,7 42,4 41,1 39,7 37,9 36,4 36,4 34,8 33,0 29,9 Fonte: Cerved Unità locali commercio per 100

Dettagli

Lavoro. Istituto Nazionale di Statistica

Lavoro. Istituto Nazionale di Statistica Lavoro 26 Istituto Nazionale di Statistica Forze Di lavoro per ConDizione, sesso e ripartizione geografica Anno 2015, migliaia di persone* Maschi Femmine totale OCCuPatI Nord 6.589 5.075 11.664 Centro

Dettagli

Local Area Network s.r.l. Sede legale: via Festari, Valdagno (VI). Sede operativa: p.tta Gasparotto, Padova P.I. e C.F.

Local Area Network s.r.l. Sede legale: via Festari, Valdagno (VI). Sede operativa: p.tta Gasparotto, Padova P.I. e C.F. Luca Romano Direttore Local Area Network Verona 30 marzo 2011 Sala Marani Borgo Trento, Verona Local Area Network s.r.l. Sede legale: via Festari, 15 36078 Valdagno (VI). Sede operativa: p.tta Gasparotto,

Dettagli

Rapporto Economia Provinciale Analisi per Cluster

Rapporto Economia Provinciale Analisi per Cluster Rapporto Economia Provinciale 2008 271 Analisi per Cluster Analisi per Cluster 273 Quadro generale Per trarre qualche informazione dall andamento degli indicatori economici che ormai da sei anni vengono

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL RUOLO DEL TURISMO NELLO SVILUPPO ECONOMICO DELLA CAMPANIA

COMUNICATO STAMPA IL RUOLO DEL TURISMO NELLO SVILUPPO ECONOMICO DELLA CAMPANIA COMUNICATO STAMPA IL RUOLO DEL TURISMO NELLO SVILUPPO ECONOMICO DELLA CAMPANIA Rapporto sul settore turistico della Campania realizzato da SRM, Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, in collaborazione con

Dettagli

(immagini di pubblico dominio e tratte da Wikipedia enciclopedia libera)

(immagini di pubblico dominio e tratte da Wikipedia enciclopedia libera) (immagini di pubblico dominio e tratte da Wikipedia enciclopedia libera) 1 2 Gli anni della crisi 2008 28 aprile 2015 3 ANDAMENTO DEL PIL IN ITALIA 2008 AI PREZZI DI MERCATO Prodotto Interno Lordo Valori

Dettagli

La provincia di Reggio Emilia in cifre

La provincia di Reggio Emilia in cifre La provincia di Reggio Emilia in cifre L economia reale dal punto di osservazione della Camera di Commercio 18 ottobre 2016 A cura del Servizio Studi, Statistica, Osservatori della CCIAA di Reggio Emilia

Dettagli

CONSIDERAZIONI SULLA REALTA SOCIO-ECONOMICA DELLA PROVINCIA DI GROSSETO

CONSIDERAZIONI SULLA REALTA SOCIO-ECONOMICA DELLA PROVINCIA DI GROSSETO CONSIDERAZIONI SULLA REALTA SOCIO-ECONOMICA DELLA PROVINCIA DI GROSSETO Mauro Schiano UFFICIO STUDI - CAMERA DI COMMERCIO GROSSETO Grosseto 12 settembre 2013 Il lavoro che non c è Alcune caratteristiche

Dettagli

Osservatorio economico, coesione sociale, legalità 5 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNO 2016

Osservatorio economico, coesione sociale, legalità 5 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNO 2016 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità 5 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNO 2016 3. REDDITI E CONSUMI 2 IL PIL Valori in euro Province e regioni 34.000,00 32.000,00

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL QUADRO ECONOMICO E SOCIALE DELLA SARDEGNA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL QUADRO ECONOMICO E SOCIALE DELLA SARDEGNA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL QUADRO ECONOMICO E SOCIALE DELLA SARDEGNA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 LA DEMOGRAFIA... 3 LA RICCHEZZA PRODOTTA... 3 L APERTURA

Dettagli

L irresistibile crescita dell Italia dell immigrazione

L irresistibile crescita dell Italia dell immigrazione L irresistibile crescita dell Italia dell immigrazione Corrado Bonifazi Cristiano Marini (IRPPS-CNR) Lavoro effettuato nell ambito del Progetto Migrazioni del Dipartimento Identità culturale del CNR Sommario

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Basilicata

Bollettino Mezzogiorno Basilicata Bollettino Mezzogiorno 02 2017 Basilicata INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del PIL 1.2 Occupazione e disoccupazione LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica imprenditoriale

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Basilicata

Bollettino Mezzogiorno Basilicata Bollettino Mezzogiorno 01 2016 Basilicata INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil 1.2 Occupazione e disoccupazione LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica imprenditoriale

Dettagli

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma ECONOMIA

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma ECONOMIA FONDAZIONE CARIPARMA Espr.it la comunità genera nuovo welfare Alcuni dati sulla provincia di Parma ECONOMIA 1 INDICATORI DI BENESSERE 2 PIL PRO CAPITE/1 Trend 2000-2011 Analisi comparativa Le cifre sono

Dettagli

Capitolo 1. Ambiente e Territorio Capitolo 2. Popolazione e Famiglie Capitolo 3. Lavoro Capitolo 4. Sanità e Salute

Capitolo 1. Ambiente e Territorio Capitolo 2. Popolazione e Famiglie Capitolo 3. Lavoro Capitolo 4. Sanità e Salute INDICE DELLE TAVOLE Capitolo 1. Ambiente e Territorio 1. 1 Classificazione del territorio per zona altimetrica e sismicità 1. 2 Classificazione del territorio per zona altimetrica e provincia 1. 3 Precipitazioni

Dettagli

Grosseto i numeri che contano. 9 a Edizione - Anno 2013

Grosseto i numeri che contano. 9 a Edizione - Anno 2013 Grosseto i numeri che contano 9 a Edizione - Anno 2013 La pubblicazione Grosseto i numeri che contano è giunta alla nona edizione; con essa si rinnova l'appuntamento con l'informazione economico-statistica

Dettagli

3. Inquadramento statistico e socio-economico. Dati sul territorio Dati sulla popolazione Istruzione e cultura Lavoro Attività produttive

3. Inquadramento statistico e socio-economico. Dati sul territorio Dati sulla popolazione Istruzione e cultura Lavoro Attività produttive 3. Inquadramento statistico e socio-economico Dati sul territorio Dati sulla popolazione Istruzione e cultura Lavoro Attività produttive 1 Rapporto sullo Stato dell Ambiente nel Comune di Padova - 2002

Dettagli

I flussi migratori in Europa

I flussi migratori in Europa I flussi migratori in Europa PROF. RICCARDO FIORENTINI DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE UNIVERSITÀ DI VERONA Migrazioni: un fenomeno complesso Motivi alla base delle migrazioni: Motivi economici Ricongiungimenti

Dettagli

Scheda dati Roma ANALISI ECONOMICA

Scheda dati Roma ANALISI ECONOMICA ANALISI ECONOMICA Nei primi anni 2000 l area di Roma e della sua provincia crescevano a ritmi superiori alla media nazionale dell 1% annuo circa. Dal 2008, invece, registriamo tassi di contrazione delle

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Abruzzo

Bollettino Mezzogiorno Abruzzo Bollettino Mezzogiorno 01 2017 Abruzzo INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil in Abruzzo 1.2 Occupazione e disoccupazione in Abruzzo LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica

Dettagli

Disoccupazione Immobile

Disoccupazione Immobile Disoccupazione Immobile La presunta maggiore mobilità che caratterizza sempre più il nostro mercato del lavoro, sembra averne intaccato solo in parte la tradizionale rigidità che lo contraddistingue, additata

Dettagli

Note di sintesi sull andamento del mercato del lavoro in Liguria(*) (Anno Anno 2016)

Note di sintesi sull andamento del mercato del lavoro in Liguria(*) (Anno Anno 2016) Note di sintesi sull andamento del mercato del lavoro in Liguria(*) (Anno 2015- Anno 2016) OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO Marzo 2017 (*) I dati e le informazioni contenute nelle Note di sintesi costituiscono

Dettagli

Guida ai dati dei comuni della provincia di Padova contenuti nel portale Starnet

Guida ai dati dei comuni della provincia di Padova contenuti nel portale Starnet Guida ai dati dei comuni della provincia di Padova contenuti nel portale Starnet Guida ai dati dei comuni della provincia di Padova contenuti nel portale Starnet Si riportano di seguito alcune indicazioni

Dettagli

Capitolo 1. Ambiente e Territorio Capitolo 2. Popolazione e Famiglie Capitolo 3. Lavoro Capitolo 4. Sanità e Salute

Capitolo 1. Ambiente e Territorio Capitolo 2. Popolazione e Famiglie Capitolo 3. Lavoro Capitolo 4. Sanità e Salute INDICE DELLE TAVOLE Capitolo 1. Ambiente e Territorio 1. 1 Classificazione del territorio per zona altimetrica e sismicità Anno2005 1. 2 Classificazione del territorio per zona altimetrica e provincia

Dettagli

10 IL MERCATO DEL LAVORO

10 IL MERCATO DEL LAVORO IL MERCATO DEL LAVORO 10.1 Il quadro nazionale L andamento del mercato del lavoro nel contesto nazionale può essere un utile strumento per meglio inquadrare le dinamiche occupazionali conosciute a livello

Dettagli

LE IMPRESE NELLA REGIONE MARCHE

LE IMPRESE NELLA REGIONE MARCHE LE IMPRESE NELLA REGIONE MARCHE Anno 2016 Regione Marche P.F. Performance e Sistema Statistico La struttura delle imprese La dimensione delle imprese La densità imprenditoriale La dinamica demografica

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Calabria

Bollettino Mezzogiorno Calabria Bollettino Mezzogiorno 01 2017 Calabria INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil in Calabria 1.2 Occupazione e disoccupazione in Calabria LE IMPRESE 2.1 Struttura e

Dettagli

Incontri con gli studenti sulle principali funzioni della Banca d Italia

Incontri con gli studenti sulle principali funzioni della Banca d Italia Incontri con gli studenti sulle principali funzioni della Banca d Italia Università Kore Enna, aprile - maggio 2016 L economia siciliana e la lunga crisi Giuseppe Ciaccio Divisione Analisi e ricerca economica

Dettagli

Il Benessere Equo Sostenibile nella provincia di Ravenna anno 2015

Il Benessere Equo Sostenibile nella provincia di Ravenna anno 2015 Il Benessere Equo Sostenibile nella provincia di Ravenna anno 2015 Servizio Statistica Roberta Cuffiani 3 dicembre 2015 Il Bes delle province Anno 2015 82 indicatori per 11 dimensioni per 25 province aderenti,

Dettagli

La partecipazione femminile al mercato del lavoro in Abruzzo. Marcella Mulino Università dell Aquila

La partecipazione femminile al mercato del lavoro in Abruzzo. Marcella Mulino Università dell Aquila La partecipazione femminile al mercato del lavoro in Abruzzo Marcella Mulino Università dell Aquila 28 gennaio 2010 Importante ruolo del lavoro femminile nel determinare la struttura socio-economica del

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Sardegna

Bollettino Mezzogiorno Sardegna Bollettino Mezzogiorno 02 2014 Sardegna INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 1.2 Struttura economica ed andamento del Pil in Sardegna Occupazione e disoccupazione in Sardegna LE IMPRESE 2.1 2.2 Struttura

Dettagli

SCENARI PREVISIONALI EMILIA ROMAGNA

SCENARI PREVISIONALI EMILIA ROMAGNA SCENARI PREVISIONALI EMILIA ROMAGNA Luglio 2017 Confronto PIL Le nuove previsioni elaborate da Prometeia a luglio 2017 rivedono in leggero rialzo le stime regionali del PIL 2016: +1,4% (come negli Scenari

Dettagli

Note di sintesi sull andamento del mercato del lavoro in Liguria(*) (I trimestre I trimestre 2015)

Note di sintesi sull andamento del mercato del lavoro in Liguria(*) (I trimestre I trimestre 2015) Note di sintesi sull andamento del mercato del lavoro in Liguria(*) (I trimestre 2014- I trimestre 2015) OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO Giugno 2015 (*) I dati e le informazioni contenute nelle Note di

Dettagli