ARTE E COMUNICAZIONE VISIVA LA PUBBLICITA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARTE E COMUNICAZIONE VISIVA LA PUBBLICITA"

Transcript

1 ARTE E COMUNICAZIONE VISIVA LA PUBBLICITA Prof. Antonio Fosca Docente di Arte e Immagine I.C. di Balsorano (AQ) - Scuola Secondaria di I Grado

2 La pubblicità è l arte di convincere i consumatori La pubblicità è comunicazione attraverso parole,immagini e suoni: insieme compongono il messaggio che il pubblico deve recepire. La pubblicità è una forma di comunicazione molto diffusa oggi, sia dalla televisione che dalle riviste patinate, dai quotidiani che normalmente acquistiamo nelle edicole ai cartelloni posizionati per le strade. A questo si aggiunge anche il messaggio pubblicitario presentato nei collegamenti in rete dai sistemi informatici che vengono proiettati sullo schermo del PC quando ci si collega ad Iternet. Tutti i messaggi che essa propone,l immediatezza e la divulgazione giornaliera, con la quale viene presentata al pubblico, danno alla pubblicità stessa una straordinaria forza comunicativa. La PUBBLICITA è messaggio comunicativo e deve persuadere il maggior numero di persone possibile. 2

3 La pubblicità non è neutrale e le sue comunicazioni sono rivolte a influenzare le scelte degli individui. Il messaggio pubblicitario non deve dare un immagine falsa del prodotto che si vuole commercializzare. Se ciò dovesse accadere, il messaggio presentato al pubblico, diventa un messaggio ingannevole: cioè, non reclamizza il vero e ci si troverebbe ad acquistare un prodotto falso in tutte le sue caratteristiche, soprattutto nella sua composizione fisico-biologica (se è un prodotto ad uso esclusivamente alimentare) o per uso medico. Basta pensare ai prodotti alimentari oppure ai medicinali o apparecchi elettronici il quale uso e caratteristica, spesso, non corrisponde alla verità presentata dalla pubblicità. Per questi ultimi,spesso, è la salute del consumatore a rimetterci con il rischio della propria salute e anche delle tasche. Il prodotto pubblicizzato deve essere un articolo che il pubblico di massa possa acquistare senza problemi,anche più di una volta: prodotti alimentari, medicinali ecc.. 3

4 Il CODICE di Autodisciplina Pubblicitaria Sintesi di alcuni articoli del codice di autodisciplina pubblicitaria: ART.7 Identificazione della pubblicità si propone di evitare la pubblicità occulta, perché confonde il messaggio pubblicitario con altre comunicazioni (sportive,narrative,di intrattenimento..) 1. Ad esempio: durante una gara sportiva le telecamere si soffermano sulle scritte pubblicitarie su bordo campo; 2. Oppure marchi e immagini sulle auto da corsa 3. Nei film in cui gli attori indossano abiti o altro che recano il marchio di una casa produttrice ( es. Prada, Nike, Adidas ecc..) le macchina da presa spesso sposta l inquadratura su questi marchi. 4. Durante uno spettacolo di intrattenimento vengono mostrate bottigliette d acqua o altro con il marchio di fabbrica. 4

5 In queste situazioni lo spettatore o il lettore,concentrato sul tipo di comunicazione prescelta (sportiva, spettacolo musicale, film,ecc..), riceve e subisce inconsapevolmente, e quindi senza autodifesa, il messaggio pubblicitario. Non si fa pubblicità occulta quando il messaggio pubblicitario viene proposto per essere analizzato,compreso e spiegato. Art. 7. Identificazione della pubblicità La pubblicità deve essere sempre riconoscibile da altre informazioni comunicate al pubblico assieme ad essa; ART Pubblicità ingannevole La pubblicità non deve essere ingannevole, deve evitare dichiarazioni che possano indurre in errore il consumatore; Art. 6. Dimostrazione della verità dei messaggi Le affermazioni contenute nei messaggi pubblicitari devono essere vere e dimostrabili; Art. 9. Violenza,volgarità,indecenza La pubblicità non deve contenere messaggi violenti e volgari; 5

6 ART. 11. BAMBINI E ADOLESCENTI LA PUBBLICITA RIVOLTA AI RAGAZZI NON DEVE CONTENERE MESSAGGI CHE POSSANO ABUSARE DELLA MANCANZA DI ESPERIENZA, DELLA CREDULITA E CHE POSSANO CREARE DANNO PSICHICO O MORALE 6

7 Analizzare e confrontare: le forme della pubblicità La pubblicità è comunicazione attraverso parole,immagini e suoni: insieme compongono il messaggio che il pubblico deve recepire. Può avere uno scopo commerciale (vendita di auto, pasta,biscotti, profumi,telefonia ecc..) o sociale (campagne statali contro la droga, il razzismo, la povertà, donazioni di sangue, sicurezza stradale..ecc..) Scopo commerciale Scopo sociale 7

8 Cosa usa la pubblicità come mezzi di comunicazione? La pubblicità usa diversi mezzi di comunicazione (mass media vuol dire comunicazione di massa) e sono: manifesti murali o spot televisivi. I manifesti murali sono costituiti da: - un immagine in genere grande - un testo o uno slogan,in genere di poche parole; - il marchio dell azienda che produce ciò che viene pubblicizzato. - Gli Spot pubblicitari: sono brevi filmati che spesso interrompono i programmi televisivi, - durano pochi secondi con immagini in movimento,parole e musica che illustrano le caratteristiche e le qualità del prodotto; 8

9 Nel manifesto prevale l immagine semplice; L immagine deve colpire il viaggiatore (pubblico) Il messaggio deve essere sintetico rivolto a far ricordare o mostrare il prodotto più che a spiegarne le caratteristiche Le immagini pubblicitarie sono inframmezzate anche agli articoli dei periodici e dei quotidiani: giornali e riviste di sport,moda,costume,politica, ecc 9

10 Le immagini pubblicizzate all interno delle riviste patinate e dei quotidiani sono caratterizzate da: - immagini, spesso a piena pagina; - testo esplicativo,a volte abbastanza lungo e complesso perché può essere letto con calma; - uno slogan sintetico; - il marchio dell azienda. La diffusione di questi messaggi è affidata ai giornali detti quotidiani (come ad. es. Il Tempo, la Repubblica,Il Messaggero a carattere nazionale o regionale..) che vengono diffusi su tutto il territorio nazionale ogni giorno; altri,in ambito regionale, si differenziano per articoli di cronaca e politica, ma la pubblicità può essere la stessa o diversa (ad. es. un prodotto vinicolo, frutto di quella terra, venduto in quella regione). I periodici specializzati, come ad es. quelli delle automobili, musica, cinema, ecc. consentono di trasmettere il messaggio ad un pubblico ben predeterminato. 10

11 Gli spot pubblicitari Gli spot sono brevi filmati con musica,immagini in movimento e parole che descrivono il prodotto e durano pochi secondi. Chi li trasmette? Gli spot vengono trasmessi dalla televisione o dalla radio. Il messaggio dello spot entra direttamente nelle case,la persona quasi distrattamente recepisce il messaggio,in via indiretta, ma il messaggio è automaticamente penetrato nella testa dell osservatore-ascoltatore,cioè chi guarda la TV o ascolta la radio. Il suo target (fascia di mercato-obiettivo) è molto ampio e viene distinto in fasce orarie: Casalinghe al mattino, Pomeriggio per i bambini, Adulti la sera. Gli spot che vediamo al cinema sono pensati per un pubblico giovane che frequenta le sale cinematografiche e le immagini sono molto grandi e di effetto sonoro maggiore e accattivante. 11

12 FOTOGALLERY 1 12

13 La pubblicità nelle confezioni Le confezioni che contengono i prodotti alimentari e non, sono progettate non solo per svolgere questa funzione,ma anche per essere facilmente riconoscibili negli scaffali dei supermercati e per richiamare l immagine pubblicitaria dei manifesti e degli spot. Ad esempio i biscotti, i Corn Flakes, cioccolato, riso e altri prodotti, diventano messaggio pubblicitario realizzato attraverso il linguaggio della grafica,fatto di colori,parole ed immagini accattivanti. Ad esempio basta vedere la confezioni dei prodotti alimentari più consumati dal pubblico giovane o dai bambini, come le merendine della Ferrero ( Fiesta, Kinder Delice, Saccottino del Mulino Bianco, Kinder Paradiso, Kinder Pinguì, Coca Cola, Pepsi, San Pellegrino aranciata, Pan Di stelle biscotti, Kinder Cereali ecc..) 13

14 Uso e Funzione della Pubblicità La pubblicità a scopo commerciale si è sviluppata nei primi decenni dell Ottocento con il diffondersi dell industrializzazione. I prodotti industriali, realizzati in serie,tutti uguali e in grandi quantità,hanno un costo minore del prodotto artigianale, ma devono essere venduti a molte più persone. Da qui nasce l esigenza di informare, con la pubblicità, il pubblico sul prodotto per evidenziarne le qualità e le caratteristiche, ma soprattutto per portare il pubblico di massa all acquisto di tale prodotto reclamizzato. Spesso la pubblicità porta il ricevente del messaggio (pubblico) a cambiare abitudini di stile di vita e ad acquistare anche le cose più inutili. L azienda produttrice pensa a vincere la concorrenza, a guadagnare molto con il ricavato delle vendite di tale prodotto, alla distribuzione anche in scala mondiale di un prodotto, ma non pensa che spesso la stessa pubblicità può essere anche dannosa nei riguardi dell acquirente..quello che interessa sono solo i guadagni che comporta la campagna pubblicitaria e l acquisto del prodotto. 14

15 Fotogallery pubblicitaria 15

16 16

17 Prof. Antonio Fosca Doc. di Arte e Immagine 17

Le forme di promozione nei mercati esteri. Michela Floris micfloris@unica.it

Le forme di promozione nei mercati esteri. Michela Floris micfloris@unica.it Le forme di promozione nei mercati esteri Michela Floris micfloris@unica.it Cos è la promozione La promozione riguarda tutto quanto può informare il potenziale compratore circa il prodotto e può indurlo

Dettagli

Corpo femminile e pubblicità. Questionario

Corpo femminile e pubblicità. Questionario Campione: 49 maschi Corpo femminile e pubblicità Questionario Il presente questionario intende raccogliere, presso un campione di giovani che seguono gli studi attinenti le arti figurative, opinioni e

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

Radio. una radio tutta vostra

Radio. una radio tutta vostra Radio in-store una radio tutta vostra www.radioinstore.info Chi siamo RMC101 è un emittente radiofonica fondata nel 1976, titolare di concessione radiotelevisiva del Ministero delle Comunicazioni dal 1992.

Dettagli

PIANO EDITORIALE per il Progetto Comunicazione Permanente

PIANO EDITORIALE per il Progetto Comunicazione Permanente PIANO EDITORIALE per il Progetto Comunicazione Permanente Titolo Il desiderio e le droghe sono in ogni testa. Parliamone assieme Dott. Giuseppe Montefrancesco Responsabile U.O. Prevenzione Dipendenze Patologiche

Dettagli

IL MARKETING FONTI DEI DATI

IL MARKETING FONTI DEI DATI IL MARKETING Il Marketing è l insieme delle attività e delle politiche poste in essere dall impresa per soddisfare le esigenze dei consumatori e per crearne la domanda. Il SOTTOSISTEMA di Marketing è costituito

Dettagli

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 3694 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa del senatore DE LUCA Athos COMUNICATO ALLA PRESIDENZA L 11 DICEMBRE 1998 Norme per l

Dettagli

Progettazione e realizzazione di un annuncio pubblicitario a mezzo stampa (annunci in giornali o riviste).

Progettazione e realizzazione di un annuncio pubblicitario a mezzo stampa (annunci in giornali o riviste). Progettazione e realizzazione di un annuncio pubblicitario a mezzo stampa (annunci in giornali o riviste). campagna pubblicitaria Serie di messaggi pubblicitari che, attraverso uno o più media, mirano

Dettagli

7mas ti aiuta a entrare nel mondo della grafica PASSO DOPO PASSO!

7mas ti aiuta a entrare nel mondo della grafica PASSO DOPO PASSO! MONDO GRAFICA 7mas ti aiuta a entrare nel mondo della grafica PASSO DOPO PASSO! IL MATTONE di ogni comunicazione Grafica La pubblicità è quella forma di comunicazione che raggruppa la diffusione di messaggi

Dettagli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli MUSICA E IMMAGINE musica e cinema musica e TV musica e pubblicità Copyright Mirco Riccò Panciroli musica e cinema musica e cinema La colonna sonora colonna sonora Parlato inciso in varie lingue nelle sale

Dettagli

++++++++++++++++++++++++ Come si fa un giornale

++++++++++++++++++++++++ Come si fa un giornale ++++++++++++++++++++++++ Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo

Dettagli

RESOCONTO LABORATORIO A SCUOLA DI PUBBLICITA

RESOCONTO LABORATORIO A SCUOLA DI PUBBLICITA RESOCONTO LABORATORIO A SCUOLA DI PUBBLICITA Scuole partecipanti: Scuola Media Alighieri-Fermi - Rimini Insegnanti: Paola Pruccoli Annamaria Ursi classe I E Scuola Media Bertola - Rimini Insegnante: Vera

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

CONTENTS. /01 L'OFFERTA TABELLARE DI RADIO 24 3 /02 MODULI IMPACT: I PROMO 24 4 /03 MODULI IMPACT: POSIZIONI SINGOLE 5 /05 MODULI EDITORIALI 9

CONTENTS. /01 L'OFFERTA TABELLARE DI RADIO 24 3 /02 MODULI IMPACT: I PROMO 24 4 /03 MODULI IMPACT: POSIZIONI SINGOLE 5 /05 MODULI EDITORIALI 9 Offerta Tabellare 1 CONTENTS. /01 L'OFFERTA TABELLARE DI RADIO 24 3 /02 MODULI IMPACT: I PROMO 24 4 /03 MODULI IMPACT: POSIZIONI SINGOLE 5 /05 MODULI EDITORIALI 9 /06 MODULI STANDARD 12 /07 OFFERTA IN

Dettagli

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite >> Marketing e Management CONCESSIONARIE DI PUBBLICITA di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite >> Marketing e Management DEFINIZIONI DEL SETTORE Il settore delle «concessionarie di pubblicità» si occupa della vendita di spazi

Dettagli

La rappresentazione nella pubblicità. Università di Roma La Sapienza (Prof. Maria D Alessio) 1. Premessa. Le azioni della ricerca.

La rappresentazione nella pubblicità. Università di Roma La Sapienza (Prof. Maria D Alessio) 1. Premessa. Le azioni della ricerca. Università di Roma La Sapienza (Prof. Maria D Alessio) 1 La rappresentazione nella pubblicità Premessa La letteratura internazionale ha affrontato negli ultimi anni la pubblicità che utilizza i bambini

Dettagli

Codice di comunicazione commerciale: Luglio 2008 Indice

Codice di comunicazione commerciale: Luglio 2008 Indice Codice di comunicazione commerciale: Luglio 2008 Indice Introduzione Principi fondamentali Prevenire l interesse da parte di coloro che non hanno l età legale per il consumo di alcolici Assunzione responsabile

Dettagli

Etica della comunicazione pubblicitaria

Etica della comunicazione pubblicitaria La pubblicità Mira a influenzare pensieri e comportamenti L etimologia deriva dal latino pubblicare = far conoscere E diretta a informare e persuadere anche attraverso l esibizione di contenuti simbolici

Dettagli

www.genteinmovimento.com

www.genteinmovimento.com IL MAGAZINE DELL IMPRENDITORE, DEL PROFESSIONISTA E DELLA FAMIGLIA www.genteinmovimento.com redazione@genteinmovimento.com genteinmovimento @genteinmov Gente in Movimento MEDIA KIT IL MAGAZINE DELL IMPRENDITORE,

Dettagli

Radio personalizzata per i tuoi punti vendita.

Radio personalizzata per i tuoi punti vendita. Radio personalizzata per i tuoi punti vendita. Storeradio offre un servizio di Radio in store, musica e comunicati commerciali personalizzati in base ad ogni tipologia di attività ed esigenza. Storeradio

Dettagli

La tassazione di artisti e sportivi

La tassazione di artisti e sportivi La tassazione di artisti e sportivi SUPSI - 21 giugno 2012 Avv. Sebastiano Garufi, PhD 1 Introduzione Il 23 aprile 2010 l OCSE ha pubblicato la bozza del nuovo Commentario all art. 17 del Modello di Convenzione

Dettagli

Quanto. ti piacerebbe. crescere?

Quanto. ti piacerebbe. crescere? Quanto ti piacerebbe crescere? Premessa La tecnologia digitale sta rapidamente abbattendo le tradizionali barriere di accesso alla produzione e distribuzione di programmi televisivi. Si crea una grande

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

LABORATORI e progetti ANNO SCOLASTICO 2015 2016

LABORATORI e progetti ANNO SCOLASTICO 2015 2016 LABORATORI e progetti ANNO SCOLASTICO 2015 2016 L uso dei social network e della tecnologia propone nuove riflessioni e strategie educative. Dal cyberbullismo alle opportunità creative, il panorama dei

Dettagli

Istruzione Professionale

Istruzione Professionale Le classi ad ordinamento statale hanno un quadro orario di ore settimanali (tre giorni da6oreeduegiornida7ore). Servizi Manutenzione e Assistenza Tecnica - Apparati, Impianti e Servizi Tecnici Industriali

Dettagli

Aspetti di Marketing Sportivo

Aspetti di Marketing Sportivo Aspetti di Marketing Sportivo Università di Ferrara Corso di Laurea in Scienze Motorie Economia e gestione delle imprese sportive Cesare Mattei Definizione: IL MARKETING E UN INSIEME DI ATTIVITA PROGRAMMATE,

Dettagli

Taranto - Qualità e semplicità: sono le parole d'ordine della nuova campagna pubblicitaria De Cecco, che punta tutto sulle gaffe del protagonista

Taranto - Qualità e semplicità: sono le parole d'ordine della nuova campagna pubblicitaria De Cecco, che punta tutto sulle gaffe del protagonista Taranto - Qualità e semplicità: sono le parole d'ordine della nuova campagna pubblicitaria De Cecco, che punta tutto sulle gaffe del protagonista Michele alle prese con i fornelli. I tre spot mostrano

Dettagli

L area grande. Emanuele Gabardi

L area grande. Emanuele Gabardi L area grande Emanuele Gabardi L area grande q L area grande, o area allargata, o below-the-line comprende tutte le forme di comunicazione, con l esclusione della pubblicità, le principali delle quali

Dettagli

Marketing internazionale

Marketing internazionale A.A. 2007-2008 Marketing internazionale Dott.ssa Vania Vigolo Lezione 23 NB. Una precisazione PURAMENTE FORMALE: nella numerazione delle lezioni sulle slide sono passata dalla lezione 20 alla 21 senza

Dettagli

La prima pagina uno schema fisso La testata manchette

La prima pagina uno schema fisso La testata manchette IL QUOTIDIANO La prima pagina è la facciata del quotidiano, presenta gli avvenimenti trattati più rilevanti e solitamente sono commentati; gli articoli sono disposti secondo uno schema fisso che ha lo

Dettagli

IL LINGUAGGIO DELLA PUBBLICITA

IL LINGUAGGIO DELLA PUBBLICITA IL LINGUAGGIO DELLA PUBBLICITA 1. Leggi l articolo e scegli la parola giusta tra quelle fornite per riempire gli spazi. Tutti i giorni i messaggi pubblicitari ci prendono d assalto. Ovunque guardiamo,

Dettagli

Segnalazione in materia di tutela del consumatore e di pubblicità ingannevole e comparativa

Segnalazione in materia di tutela del consumatore e di pubblicità ingannevole e comparativa Segnalazione in materia di tutela del consumatore e di pubblicità ingannevole e comparativa Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato Piazza Verdi, 6/a 00198 Roma tel. 06858211 - fax 0685821256

Dettagli

CONTENTS. /01 L'OFFERTA TABELLARE DI RADIO 24 3 /02 MODULI IMPACT: I PROMO 24 4 /03 MODULI IMPACT: POSIZIONI SINGOLE 5 /05 MODULI EDITORIALI 9

CONTENTS. /01 L'OFFERTA TABELLARE DI RADIO 24 3 /02 MODULI IMPACT: I PROMO 24 4 /03 MODULI IMPACT: POSIZIONI SINGOLE 5 /05 MODULI EDITORIALI 9 Offerta Tabellare 1 CONTENTS. /01 L'OFFERTA TABELLARE DI RADIO 24 3 /02 MODULI IMPACT: I PROMO 24 4 /03 MODULI IMPACT: POSIZIONI SINGOLE 5 /05 MODULI EDITORIALI 9 /06 MODULI STANDARD 12 /07 OFFERTA IN

Dettagli

IL TUO PALINSESTO PERSONALIZZATO

IL TUO PALINSESTO PERSONALIZZATO web radio Perchè la Radio? La Radio ha una caratteristica magica ed unica la capacità di sfiorare l anima, senza essere invadente. La radio raccoglie in sé la forza della parola e l efficacia della musica.

Dettagli

I quattro livelli dell immagine

I quattro livelli dell immagine GOVERNARE L IMPRESA NELL ECONOMIA DELL INCERTEZZA Workshop virtuale I quattro livelli dell immagine 9 giugno 2003 Consulente di Creatività e Marketing Granelli & Associati di Dr. Marco Granelli e C. s.a.s.

Dettagli

TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA

TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA TERZO ANNO U.D.A.: 01 LA MULTIMEDIALITÀ Individuare ed utilizzare le moderne forme di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento

Dettagli

Comunicazione di massa

Comunicazione di massa Persuadere per prevenire: tecniche di comunicazione nelle campagne di prevenzione. Fiorenzo Ranieri 1 Le campagne di prevenzione in Italia sono fortemente condizionate dalla impostazione legislativa. Le

Dettagli

Baby Consumers. Primo rapporto sui consumi dei minori

Baby Consumers. Primo rapporto sui consumi dei minori Baby Consumers Primo rapporto sui consumi dei minori Numero interruzioni pubblicitarie, n. spot totali, maschili, femminili e alimentari durante 12 giorni totali di monitoraggio. (Canale 5 è stata osservata

Dettagli

L ambiente come risorsa, la scuola come biblioteca : esempi di possibili percorsi

L ambiente come risorsa, la scuola come biblioteca : esempi di possibili percorsi 1/7 L ambiente come risorsa, la scuola come biblioteca : esempi di possibili percorsi Il grande vantaggio di insegnare una lingua che è parlata nell ambiente, la lingua nazionale, è che insegnante e allievi

Dettagli

DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio

DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio COMPETENZE PECUP COMPETENZE DISCIPLINA CONOSCENZE CONTENUTI TEMPI 1 Conoscere e saper applicare i principi della percezione e della composizione Sviluppare le capacità

Dettagli

LE(g)ALI AL SUD: UN PROGETTO PER LA LEGALITÀ IN OGNI SCUOLA

LE(g)ALI AL SUD: UN PROGETTO PER LA LEGALITÀ IN OGNI SCUOLA Programma Operativo Nazionale Obiettivo C Azione C.3 Annualità 2010/2011 LE(g)ALI AL SUD: UN PROGETTO PER LA LEGALITÀ IN OGNI SCUOLA Obiettivo C- Migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani"

Dettagli

Dalla Strategia all Esecuzione Creativa

Dalla Strategia all Esecuzione Creativa Dalla Strategia all Esecuzione Creativa Prof. Bruno Buzzo Docente di Tecnica della Comunicazione Facoltà di Economia - Università di Genova Amministratore Delegato e Condirettore Generale PBCOM S.p.A.

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI 1 - G. MARCONI - CEGGIA (VE) UNITÀ DI APPRENDIMENTO SI RITORNA ALLA SCUOLA ALIMENTARE

SCUOLA SECONDARIA DI 1 - G. MARCONI - CEGGIA (VE) UNITÀ DI APPRENDIMENTO SI RITORNA ALLA SCUOLA ALIMENTARE SCUOLA SECONDARIA DI 1 - G. MARCONI - CEGGIA (VE) UNITÀ DI APPRENDIMENTO SI RITORNA ALLA SCUOLA ALIMENTARE IC Ceggia - Scuola Secondaria di 1 G. Marconi Ceggia (VE) Pagina 1 di 9 Prof. Sacco Michele UDA

Dettagli

W.W.G. Digital Signage s.a.s. Via Capello, 10 12030 SCARNAFIGI (CN) ITALY

W.W.G. Digital Signage s.a.s. Via Capello, 10 12030 SCARNAFIGI (CN) ITALY I POLLICI DEL MONITOR Un totem molto visibile grazie alle notevoli dimensioni. Monta un monitor 42 pollici con qualità d immagine FULL HD a 1920 x 1080 pixel. Immagini ad alta risoluzione con effetti e

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE MEZZI

LA PIANIFICAZIONE MEZZI LA PIANIFICAZIONE MEZZI Appunti di Pubblicità e Marketing Dispensa redatta dal Prof. Marco Galdenzi ad uso degli studenti del Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione Anno accademico 2011/2012 LE

Dettagli

LE AUDIENCE DELLA TV DI TELESIA NEGLI AEROPORTI

LE AUDIENCE DELLA TV DI TELESIA NEGLI AEROPORTI LE AUDIENCE DELLA TV DI TELESIA NEGLI AEROPORTI Giuseppe Minoia Presidente Gfk - Eurisko Milano, 8 maggio 2008 Obiettivi 1 La ricerca ha approfondito i seguenti temi: Il target profiling dei viaggiatori

Dettagli

LICENZA PER L UTILIZZAZIONE DELLE OPERE MUSICALI AMMINISTRATE DALLA SIAE IN SITI WEB NON MUSICALI n. /I/... URL DEL SITO OGGETTO DELLA LICENZA...

LICENZA PER L UTILIZZAZIONE DELLE OPERE MUSICALI AMMINISTRATE DALLA SIAE IN SITI WEB NON MUSICALI n. /I/... URL DEL SITO OGGETTO DELLA LICENZA... Questo contratto di licenza è visualizzato per informazione. La licenza deve essere richiesta attraverso i servizi on line. Si attiva così la procedura automatizzata di emissione MAV. A pagamento avvenuto,

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali CUP: LOTTO CIG: J52F13000020007 ZF20A50BDB Gara per l appalto denominato Affidamento della campagna di comunicazione sociale contro il lavoro irregolare in agricoltura. FONDO EUROPEO PER L INTEGRAZIONE

Dettagli

IL PROGETTO PUBBLICITARIO

IL PROGETTO PUBBLICITARIO IL PROGETTO PUBBLICITARIO Teoria del Progetto Flusso di lavoro in agenzia Sviluppo del progetto Modellizzazione del progetto Teoria del Progetto L AGENZIA DI PUBBLICITA L agenzia di pubblicità è l impresa

Dettagli

DIFFERENZIARE LE CAMPAGNE DI MARKETING La scelta del canale adeguato

DIFFERENZIARE LE CAMPAGNE DI MARKETING La scelta del canale adeguato Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it DIFFERENZIARE

Dettagli

Indica con una crocetta la corretta collocazione delle seguenti affermazioni:

Indica con una crocetta la corretta collocazione delle seguenti affermazioni: Esercizio n. 1 Indica con una crocetta la corretta collocazione delle seguenti affermazioni: INFORMAZIONI STRATEGICHE NON STRATEGICHE La responsabile dell ufficio acquisti segnala la necessità di sostituire

Dettagli

Il Digital Signage. Utilizzi. Il Digital Signage

Il Digital Signage. Utilizzi. Il Digital Signage Il Digital Signage Il Digital Signage Il digital signage è una forma di pubblicità, anche nota in Italia come avvisi pubblicitari digitali, dove i contenuti vengono mostrati ai destinatari attraverso schermi

Dettagli

Le nuove linee guida della pubblicità dei dispositivi medici al pubblico. dott.ssa Paola D Alessandro

Le nuove linee guida della pubblicità dei dispositivi medici al pubblico. dott.ssa Paola D Alessandro Le nuove linee guida della pubblicità dei dispositivi medici al pubblico dott.ssa Paola D Alessandro 1 La Direzione generale sta procedendo alla modifica delle linee guida del 2010 riguardo all utilizzo

Dettagli

Che cosa si impara nel capitolo 2

Che cosa si impara nel capitolo 2 Che cosa si impara nel capitolo 2 Si può valutare e confrontare il contenuto, ad esempio di tre diversi settimanali, riducendo gli aspetti qualitativi a valori numerici: quante pagine sono dedicate alla

Dettagli

Linee di indirizzo per la Comunicazione Commerciale dei giochi con vincita in denaro

Linee di indirizzo per la Comunicazione Commerciale dei giochi con vincita in denaro Linee di indirizzo per la Comunicazione Commerciale dei giochi con vincita in denaro INTRODUZIONE Il presente documento detta le linee di indirizzo per la Comunicazione Commerciale dei giochi con vincita

Dettagli

AUDIMOVIE: fase periodica. Maggio e Dicembre 2008

AUDIMOVIE: fase periodica. Maggio e Dicembre 2008 Maggio e Dicembre 00 AUDIMOVIE: fase periodica Maggio e Dicembre 00 Maggio e Dicembre 00 Obiettivi La ricerca estensiva periodica sul cinema svoltasi nei mesi di Maggio e di Dicembre 00 ha inteso esplorare

Dettagli

L ambiente in cui vivi

L ambiente in cui vivi L ambiente in cui vivi 1. Cosa vorresti fare da grande? (indica per esteso il lavoro che ti piacerebbe fare) 2. Potendo scegliere, cosa ti piacerebbe diventare? (1 sola risposta) Un divo televisivo o del

Dettagli

CHI SIAMO. semiotica, del marketing, del copywriting, della comunicazione aziendale e dell organizzazione di eventi. www.rizomacomunicazione.

CHI SIAMO. semiotica, del marketing, del copywriting, della comunicazione aziendale e dell organizzazione di eventi. www.rizomacomunicazione. CHI SIAMO 2 Rizoma è uno studio giornalistico associato che nasce dall esperienza di un gruppo di giovani professionisti del settore della comunicazione. Formatosi come team fin dal 2005, il gruppo Rizoma

Dettagli

SEZIONE A: Traguardi formativi COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE ATTIVITA OPERATIVE

SEZIONE A: Traguardi formativi COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE ATTIVITA OPERATIVE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: tutte DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte La competenza digitale è ritenuta dall Unione Europea competenza chiave, per la sua importanza e pervasività nel mondo d oggi. L approccio

Dettagli

Costruire un economia digitale: l importanza di salvaguardare i livelli occupazionali nelle industrie creative dell UE

Costruire un economia digitale: l importanza di salvaguardare i livelli occupazionali nelle industrie creative dell UE SINTESI DELLO STUDIO Marzo 2010 Costruire un economia digitale: l importanza di salvaguardare i livelli occupazionali nelle industrie creative dell UE TERA Consultants Lo studio è stato condotto da TERA

Dettagli

Chi siamo. Fondata nel 1986, Ciemme Sistemi S.p.A. è un azienda leader in Italia nel settore della video-comunicazione.

Chi siamo. Fondata nel 1986, Ciemme Sistemi S.p.A. è un azienda leader in Italia nel settore della video-comunicazione. Chi siamo Fondata nel 1986, Ciemme Sistemi S.p.A. è un azienda leader in Italia nel settore della video-comunicazione. Da sempre è in grado di fornire soluzioni qualificate e diversificate di comunicazione

Dettagli

McLuhan: il medium è il messaggio

McLuhan: il medium è il messaggio McLuhan: il medium è il messaggio L espressione sta ad indicare che il vero messaggio che ogni medium trasmette è costituito anche dalla natura del medium stesso. Ogni medium va quindi studiato in base

Dettagli

GIOVANI: Tempo Libero e Consumi Culturali

GIOVANI: Tempo Libero e Consumi Culturali GIOVANI: Tempo Libero e Consumi Culturali Quadro di confronto tra le attività di tempo libero praticate negli anni Attività del tempo libero praticante almeno una volta nei tre mesi precedenti all'intervista

Dettagli

Regolamento in materia di sponsorizzazioni di programmi radiotelevisivi e offerte al pubblico

Regolamento in materia di sponsorizzazioni di programmi radiotelevisivi e offerte al pubblico Decreto Ministro Poste e Telecomunicazioni 9 dicembre 1993, n. 581 Regolamento in materia di sponsorizzazioni di programmi radiotelevisivi e offerte al pubblico (G.U. n.8 del 12.1.1994) IL MINISTRO DELLE

Dettagli

VISIOtec Technology Solutions for your business

VISIOtec Technology Solutions for your business Accendi il tuo Business! Vuoi migliorare la tua visibilità su Internet e raggiungere più clienti? Vuoi distinguerti e dare prestigio alla tua attività? Il nostro team di professionisti può realizzare dei

Dettagli

Progetto InBottigliAmo - Relazione conclusiva

Progetto InBottigliAmo - Relazione conclusiva Progetto InBottigliAmo - Relazione conclusiva Premessa: in Educazione Ambientale i processi rielaborativi e progettuali devono portare i ragazzi coinvolti dalla fase del recepire informazioni a quella

Dettagli

I. COMPRENSIVO VARESE 1 PROGETTO SCUOLA - CIBO PERCORSI PLURIDISCIPLINARI

I. COMPRENSIVO VARESE 1 PROGETTO SCUOLA - CIBO PERCORSI PLURIDISCIPLINARI I. COMPRENSIVO VARESE 1 PROGETTO SCUOLA - CIBO PERCORSI PLURIDISCIPLINARI 1. Per pubblicizzare le conoscenze acquisite e promuovere, attraverso il gioco, buone abitudini alimentari, la I A e la I B hanno

Dettagli

Comunicazione Mobile. e QR Code

Comunicazione Mobile. e QR Code Comunicazione Mobile e QR Code CHE COS È IL QR? Il Codice QR nasce come strumento industriale per tracciare la componentistica, ma a poco a poco trova larghissimo uso nel marketing. Grazie a questi codici,

Dettagli

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA dal 1980 NE NW W SW SE S E Lo scopo principale di una strategia di comunicazione è quello di consentire alla tua azienda di raggiungere in modo più efficiente

Dettagli

LA VISIBILITÀ DEI PROGETTI GIOVENTÙ IN AZIONE

LA VISIBILITÀ DEI PROGETTI GIOVENTÙ IN AZIONE LA VISIBILITÀ DEI PROGETTI GIOVENTÙ IN AZIONE I progetti finanziati dal programma Gioventù in Azione devono sviluppare misure per assicurare la loro visibilità e quella del Programma COSA QUANDO COME La

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA 2 PUBBLICITA DEGLI ENTI PUBBLICI COMUNICAZIONI AL GARANTE PER LA RADIODIFFUSIONE E L EDITORIA

NOTA ESPLICATIVA 2 PUBBLICITA DEGLI ENTI PUBBLICI COMUNICAZIONI AL GARANTE PER LA RADIODIFFUSIONE E L EDITORIA NOTA ESPLICATIVA 2 PUBBLICITA DEGLI ENTI PUBBLICI COMUNICAZIONI AL GARANTE PER LA RADIODIFFUSIONE E L EDITORIA 1. Premessa Il Garante per la radiodiffusione e l editoria determina con propri provvedimenti

Dettagli

PROGETTO CONCITTADINI 2013/2014

PROGETTO CONCITTADINI 2013/2014 PROVINCIA DI RAVENNA Medaglia d Argento al Merito Civile SETTORE FORMAZIONE, LAVORO, ISTRUZIONE E POLITICHE SOCIALI PROGETTO CONCITTADINI 2013/2014 Relazione incontro del 13 febbraio 2014 Giovedì 13 febbraio

Dettagli

COME VIENE REALIZZATA UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA O PROMOZIONALE?

COME VIENE REALIZZATA UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA O PROMOZIONALE? COME VIENE REALIZZATA UNA PUBBLICITARIA O PROMOZIONALE? A B - INPUT C Descrizione dell attività D RISULTATO E - SISTEMA PROFESSIONALE DOMANDA ESPRESSA DAL CLIENTE L input del processo è costituito dalla

Dettagli

SEZIONE I Disposizioni generali. Articolo 1 Definizioni. 1. Ai fini del presente regolamento si intende:

SEZIONE I Disposizioni generali. Articolo 1 Definizioni. 1. Ai fini del presente regolamento si intende: Regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite, di cui alla delibera n. 538/01/CSP del 26 luglio 2001 integrato dalle modifiche apportate dalle delibere nn. 250/04/CSP, 34/05/CSP, 105/05/CSP,

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2014 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla IV edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

Accordo di rete per l innovazione della didattica Studenti 2.0: educare ai media le nuove generazioni

Accordo di rete per l innovazione della didattica Studenti 2.0: educare ai media le nuove generazioni Accordo di rete per l innovazione della didattica Studenti 2.0: educare ai media le nuove generazioni Documentazione del lavoro svolto Anno scolastico 2010/2011 Scuola Primaria Statale Pennabilli Capoluogo

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE E DELL ORDINAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DIREZIONE GENERALE DEI DISPOSITIVI MEDICI, DEL SERVIZIO FARMACEUTICO E DELLA SICUREZZA DELLE

Dettagli

VF Produzioni Tel 0287250422. Facce Ride. Presenta

VF Produzioni Tel 0287250422. Facce Ride. Presenta VF Produzioni Tel 0287250422 Facce Ride Presenta VF Produzioni Tel. 0287250422 2 Risate in tv: Da sempre un sicuro investimento Le barzellette cosa sono La barzelletta è un breve racconto umoristico, trasmesso

Dettagli

la RICERCA GfK EURISKO

la RICERCA GfK EURISKO la RICERCA GfK EURISKO DICEMBRE 2010 La Metodologia Tra il 25 se+embre e il 1 O+obre, sono state realizzate oltre 1.200 interviste personali presso 18 diverse stazioni della Metro di Roma e Milano in cui

Dettagli

OBIETTIVI IN TERMINI DI: COMPETENZE, ABILITÀ, CONOSCENZE E ATTIVITÀ COMPETENZA ABILITÀ CONOSCENZE ATTIVITÀ

OBIETTIVI IN TERMINI DI: COMPETENZE, ABILITÀ, CONOSCENZE E ATTIVITÀ COMPETENZA ABILITÀ CONOSCENZE ATTIVITÀ Pagina 1 di 8 DIPARTIMENTO CLASSI INDIRIZZO SPAGNOLO I II LINGUISTICO OBIETTIVI IN TERMINI DI: COMPETENZE, ABILITÀ, CONOSCENZE E ATTIVITÀ COMPETENZA ABILITÀ CONOSCENZE ATTIVITÀ COMUNICAZIONE IN LINGUA

Dettagli

AREA DI INDIRIZZO INDIRIZZO GRAFICA

AREA DI INDIRIZZO INDIRIZZO GRAFICA 1 Competenze chiave AREA DI INDIRIZZO Quinto anno Competenze Abilità/Capacità Conoscenze Discipline IMPARARE AD IMPARARE CONSAPEVO LEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE I1 Conoscere la storia della produzione

Dettagli

www.keironetwork.it AFFILIATI - EDIZIONE 2014

www.keironetwork.it AFFILIATI - EDIZIONE 2014 www.keironetwork.it AFFILIATI - EDIZIONE 2014 www.keirone cos è KÉIRON NETWORK Investire in tempo di crisi è come mettere le ali mentre gli altri precipitano. (Steve Jobs, fondatore Microsoft) Per tutte

Dettagli

Area Marketing. Approfondimento

Area Marketing. Approfondimento Area Marketing Approfondimento LA COMUNICAZIONE LA COMUNICAZIONE CONOSCENZE La comunicazione è una delle politiche del marketing mix e può essere definita come il complesso di azioni poste in essere dall

Dettagli

5 IL SISTEMA INTERNO DI VALUTAZIONE 5.1 RAPPORTI SCUOLA FAMIGLIA

5 IL SISTEMA INTERNO DI VALUTAZIONE 5.1 RAPPORTI SCUOLA FAMIGLIA 5 IL SISTEMA INTERNO DI VALUTAZIONE L autovalutazione delle attività progettuali previste nel POF viene attuata tramite la somministrazione di questionari rivolti agli alunni, ai genitori e agli insegnanti

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

Direzione Didattica di Narni Scalo Scuola Primaria S. Pertini Anno Scolastico 2006-2007 5^A-B-D

Direzione Didattica di Narni Scalo Scuola Primaria S. Pertini Anno Scolastico 2006-2007 5^A-B-D Direzione Didattica di Narni Scalo Scuola Primaria S. Pertini Anno Scolastico 2006-2007 5^A-B-D Progetto:la Scuola Elettronica del Consumo La Qualità nella Comunicazione Comunicare... che Passione! IL

Dettagli

Pubblicità e attività di informazione. Il problema della pubblicità camuffata e redazionale. Dott. Federico Unnia

Pubblicità e attività di informazione. Il problema della pubblicità camuffata e redazionale. Dott. Federico Unnia Pubblicità e attività di informazione. Il problema della pubblicità camuffata e redazionale Dott. Federico Unnia Di cosa stiamo parlando? Alcuni esempi tratti dalla tv: G. Rana (Le Iene, Scherzi a parte,

Dettagli

LA BIOGRAFIA LINGUISTICA

LA BIOGRAFIA LINGUISTICA LA BIOGRAFIA LINGUISTICA Lavoro di gruppo: Casapollo, Frezza, Perrone e Rossi Classi coinvolte: 5 classi di scuola primaria e 5 classi di scuola secondaria di primo grado Docenti coinvolti: 3 della scuola

Dettagli

QUESTIONARIO SULLA TV (per le domande con l asterisco * si possono sbarrare fino a 3 caselle)

QUESTIONARIO SULLA TV (per le domande con l asterisco * si possono sbarrare fino a 3 caselle) Indagine sulla TV Per completare i contenuti sui mass media, la classe 4 A è stata impegnata in un indagine con l obiettivo di fotografare e confrontare gli atteggiamenti dell infanzia e della pre-adolescenza

Dettagli

IL POSITIONING DEL PRODOTTO

IL POSITIONING DEL PRODOTTO IL POSITIONING DEL PRODOTTO Obiettivi: Far riconoscere i fattori fondamentali attraverso cui l azienda individua e interpreta gli orientamenti della clientela Acquisire consapevolezza dell'importanza di

Dettagli

icarocommunication.com

icarocommunication.com icarocommunication.com 1 2 TV Video Radio Stampa Internet Vi faremo conoscere con qualsiasi mezzo. 3 Network riminese di comunicazione pubblicitaria, istituzionale ed editoriale che riunisce i maggiori

Dettagli

ElEmEnti di grafica EditorialE - layout E impaginazione 2

ElEmEnti di grafica EditorialE - layout E impaginazione 2 Gabbie La gabbia ad una colonna viene utilizzata principalmente nell impaginazione di libri di saggistica, narrativa ecc. di formato non eccessivamente grande (15x21, 17x24...) 1 2 La gabbia a due colonne

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE ABITUDINI ALIMENTARIE E MOTORIE Sezioni 3 ANNI

QUESTIONARIO SULLE ABITUDINI ALIMENTARIE E MOTORIE Sezioni 3 ANNI PROGETTO ALIMENTAZIONE E MOVIMENTO a.s. 2008-2009 COMUNE DI VIGNOLA AZIENDA USL MODENA COOP ESTENSE s.c.- Polivalente Olimpia QUESTIONARIO SULLE ABITUDINI ALIMENTARIE E MOTORIE Sezioni 3 ANNI Da restituire

Dettagli

Mi chiamo Stefania Moretti e rappresento l Azienda AUDIO VIDEO ITALIANA, fondata nel 1972 da Vittorio Moretti.

Mi chiamo Stefania Moretti e rappresento l Azienda AUDIO VIDEO ITALIANA, fondata nel 1972 da Vittorio Moretti. Mi chiamo Stefania Moretti e rappresento l Azienda AUDIO VIDEO ITALIANA, fondata nel 1972 da Vittorio Moretti. La mia Azienda si occupa, sin dall anno di fondazione, di Produzione Cinematografica e Video,

Dettagli

La cultura globalizzata. Chiedigli la marca.

La cultura globalizzata. Chiedigli la marca. La cultura globalizzata. Chiedigli la marca. Uno degli aspetti più evidenti della cosiddetta globalizzazione è la diffusione di culture, mode, modi di vivere e pensare, oggetti uguali in tutto il mondo.

Dettagli

Torna la pubblicità subliminale Oggi si chiama product placement ed è l'unica via di sopravvivenza per gli sponsor di tv e cinema " Anna Mezzasalma

Torna la pubblicità subliminale Oggi si chiama product placement ed è l'unica via di sopravvivenza per gli sponsor di tv e cinema  Anna Mezzasalma Torna la pubblicità subliminale Oggi si chiama product placement ed è l'unica via di sopravvivenza per gli sponsor di tv e cinema " Anna Mezzasalma Prima è toccato alla carta stampata. Ora sembra sia il

Dettagli

Azioni e progetti sulla pubblicità sessista

Azioni e progetti sulla pubblicità sessista lo stato dell arte Azioni e progetti sulla pubblicità sessista La pubblicità sessista condiziona stili di vita e comportamenti? Nonostante la polemica sia aperta da tempo, i cartelloni delle città, le

Dettagli

Comunicazione e Mass media

Comunicazione e Mass media Comunicazione e Mass media I mass-media La stampa Il cinema La radio La televisione Il telefono Il computer Le reti internet Comunicazione di massa Comprendono le istituzioni e le tecniche grazie alle

Dettagli

Prof. Cuzzola Antonino - I Mass Media e la Pubblicità - 1

Prof. Cuzzola Antonino - I Mass Media e la Pubblicità - 1 Prof. Cuzzola Antonino - I Mass Media e la Pubblicità - 1 Prof. Cuzzola Antonino - I Mass Media e la Pubblicità - 2 Prof. Cuzzola Antonino - I Mass Media e la Pubblicità - 3 Prof. Cuzzola Antonino - I

Dettagli

DELIBERA N. 538/01/CSP. Regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite L AUTORITA

DELIBERA N. 538/01/CSP. Regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite L AUTORITA DELIBERA N. 538/01/CSP Regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite L AUTORITA NELLA riunione della Commissione per i servizi e i prodotti del 25 luglio 2001 e in particolare nella

Dettagli