Parte III del Prospetto d offerta Altre informazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Parte III del Prospetto d offerta Altre informazioni"

Transcript

1 Parte III del Prospetto d offerta Altre informazioni La Parte III del Prospetto d offerta, da consegnare su richiesta all investitore-contraente, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. Data di deposito in Consob della Parte III: 7 ottobre 2014 Data di validità della Parte III: dal 20 ottobre 2014 A) INFORMAZIONI GENERALI 1. L Impresa di assicurazione Old Mutual Wealth Italy S.p.A. è un Impresa di assicurazioni italiana soggetta alla direzione ed al coordinamento della società inglese Old Mutual Wealth Management Ltd. ed appartiene al Gruppo Old Mutual. Old Mutual Wealth Italy S.p.A. è stata autorizzata all esercizio delle assicurazioni con provvedimento ISVAP, ora IVASS, n 700 del 29/10/1997 (G.U. n. 265 del 13/11/97) ed è iscritta all Albo delle Imprese di assicurazione e riassicurazione al n La durata dell Impresa è fissata fino al 31 dicembre 2100 e potrà essere prorogata; la chiusura dell esercizio sociale è stabilito al 31 dicembre di ogni anno. Le attività esercitate da Old Mutual Wealth Italy S.p.A. sono le seguenti: - la prestazione di servizi assicurativi e finanziari realizzata attraverso l emissione, la promozione e l organizzazione di prodotti assicurativi finanziari collegati a fondi interni d investimento o ad Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio, curando l amministrazione dei rapporti con gli investitori-contraenti; - lo svolgimento dell attività di consulenza assicurativa e previdenziale in materia di assicurazioni sulla vita. Old Mutual, fondato nel 1845 con sede a Londra, è un gruppo internazionale di risparmio a lungo termine, protezione e investimento. Offre assicurazioni sulla vita, prodotti di risparmio gestito, servizi bancari e assicurazioni in circa 30 paesi nel mondo (Africa, Europa, America e Asia). Opera sul mercato attraverso importanti brand internazionali e locali, tra cui Old Mutual, Old Mutual Wealth, Nedbank e Mutual & Federal. Il capitale sociale di Old Mutual Wealth Italy S.p.A. è pari a Euro , interamente versato e sottoscritto ed è detenuto al 100% dalla società Skandia Life S.A., Lussemburgo. Ulteriori informazioni relative alle attività esercitate dall Impresa o dal gruppo di appartenenza, all organo amministrativo, all organo di controllo e ai componenti di tali organi, nonché alle persone che esercitano funzioni direttive dell Impresa e agli altri prodotti offerti dall Impresa sono pubblicate sul sito 2. I fondi esterni (OICR)/combinazioni libere Si rinvia all Allegato n. 1 alla Parte III, che è parte integrante del presente Prospetto d offerta, per le seguenti informazioni riferite ai singoli fondi esterni e combinazioni libere: data di inizio operatività, eventuali variazioni nella politica di investimento e/o eventuali sostituzioni dei soggetti incaricati alla gestione effettuate negli ultimi due anni, criteri di costruzione degli indici ed ulteriori informazioni con riferimento ai benchmark adottati. Le informazioni sono estratte dai Prospetti informativi e dai Regolamenti delle singole Società di Gestione e dai Prospetti informativi e dagli Statuti delle singole Sicav. Le ulteriori informazioni integrative sono fornite direttamente dalla Società di Gestione/Sicav o reperite da Old Mutual Wealth Personal Plan - Parte III - 1/7

2 fonti che l Impresa ritiene affidabili. 3. Le classi di quote/azioni I fondi esterni collegati al presente contratto sono disponibili in un unica Classe per fondo. Per l indicazione della Classe disponibile e la descrizione sintetica delle relative caratteristiche distintive e dei relativi oneri, si rinvia all Allegato n. 1 alla Parte III, che è parte integrante del presente Prospetto d offerta, ed al Regolamento del fondo/statuto della Sicav. 4. I soggetti che prestano garanzie e contenuto delle garanzie Il presente contratto non prevede alcuna garanzia di rendimento minimo dell investimento finanziario. 5. I soggetti distributori Per il collocamento del presente contratto l Impresa si avvale dei seguenti soggetti distributori: Banca Popolare di Puglia e Basilicata S.C.p.A. Sede Legale: Via Timmari, Matera Sede Amministrativa e Direzione Generale: Via O. Serena, Altamura (BA) Barclays Bank Plc Sede legale: 1 Churchill Place - London E14 5HP - Regno Unito Succursale Italiana e Direzione Generale: Via della Moscova, Milano Sede amministrativa in Italia: Via C. Arconati, Milano Cassa di Risparmio di Cento S.p.A. Sede legale e amministrativa: Via Matteotti, 8/b Cento (FE) Consultinvest Investimenti Sim S.p.A. Sede legale: Piazza Grande, Modena Sede amministrativa: Via Camperio, Milano Copernico Sim S.p.A. Sede legale ed amministrativa: Via Cavour, Udine Hypo Alpe Adria Bank S.p.A. Sede legale: Via Marinoni, Udine Sede amministrativa: Via Alpe Adria, Tavagnacco (UD) Solidarietà & Finanza Sim S.p.A. Sede legale ed amministrativa: Via Dogana, Milano UnicaSim Spa Sede legale ed amministrativa: Piazza de Ferrari, Genova Valori & Finanza Investimenti Sim S.p.A. Sede legale e amministrativa: Via D'Aronco, Udine Agenti d assicurazione plurimandatari iscritti alla sezione A del Registro Unico Intermediari. Mediatori iscritti alla sezione B del Registro Unico Intermediari. Addetti all attività di intermediazione al di fuori dei locali del soggetto distributore per il quale operano iscritti alla sezione E del Registro Unico Intermediari. 6. Gli intermediari negoziatori Si rinvia all Allegato n. 1 alla Parte III, che è parte integrante del presente Prospetto d offerta, per le informazioni sugli intermediari negoziatori relativi alle singole Società di Gestione/Sicav a cui appartengono i fondi esterni collegabili al presente contratto. Le informazioni sono estratte dai Prospetti informativi e dai Regolamenti delle singole Società di Gestione e dai Prospetti informativi e dagli Statuti delle singole Sicav. Le ulteriori informazioni integrative sono fornite direttamente dalla Società di Gestione/Sicav o reperite da fonti che l Impresa ritiene affidabili. 7. La società di revisione La revisione della contabilità ed il giudizio sui rendiconti dei fondi nonché la revisione della contabilità e il giudizio sul bilancio di esercizio dell Impresa sono effettuati dalla società di revisione KPMG, con sede in Italia, Via Vittor Pisani, Milano. Con delibera dell assemblea dei soci dell Impresa in data 29 marzo 2006, è stato conferito l incarico alla società di revisione per il periodo , prorogato con delibera dell assemblea dei soci in data 17 aprile 2007 a tutto l esercizio Old Mutual Wealth Personal Plan - Parte III - 2/7

3 B) TECNICHE DI GESTIONE DEI RISCHI DI PORTAFOGLIO Si rinvia all Allegato n. 1 alla Parte III, che è parte integrante del presente Prospetto d offerta, per le informazioni circa le tecniche adottate, dalle singole Società di Gestione/Sicav, per la gestione dei rischi di portafoglio in relazione agli obiettivi e politica di investimento dei singoli fondi esterni collegabili al presente contratto. Le informazioni sono estratte dai Prospetti informativi e dai Regolamenti delle singole Società di Gestione e dai Prospetti informativi e dagli Statuti delle singole Sicav. Le ulteriori informazioni integrative sono fornite direttamente dalla Società di Gestione/Sicav o reperite da fonti che l Impresa ritiene affidabili. 8. Esemplificazioni di rendimento del capitale investito Si rinvia all Allegato n. 1 alla Parte III, che è parte integrante del presente Prospetto d offerta, per alcuni esempi numerici rappresentativi di scenari probabilistici dell investimento finanziario per differenti ipotesi di andamento dei mercati di investimento. C) PROCEDURE DI SOTTOSCRIZIONE, RISCATTO E SWITCH 9. Sottoscrizione La sottoscrizione del contratto può essere effettuata presso i soggetti distributori incaricati al collocamento tramite la sottoscrizione del Modulo di proposta, compilato in ogni sua parte. Al momento della sottoscrizione, l investitore-contraente versa il primo premio annuo in un unica soluzione e definisce le caratteristiche del piano programmato, scegliendo: a)la durata del piano, espressa in annualità di premio: il contratto prevede durate del piano fisse di 11, 16 o 21 annualità di premio; in ogni caso la durata del piano scelta non deve superare la differenza tra 75 anni e l età dell Assicurato alla data di decorrenza del contratto; b)l importo minimo del premio annuo è variabile in base alla durata del piano scelta, come segue: Durata del piano Importo del premio annuo Min. Max 11 annualità Euro Euro annualità Euro Euro annualità Euro Euro L importo del premio annuo, che resterà fisso per tutta la durata del piano, dovrà essere multiplo di 12. I premi annui successivi al primo saranno versati in 12 rate con cadenza mensile; la data di inizio della rateazione coincide con il giorno di riferimento dell operazione di investimento della prima rata del secondo premio annuo. Al momento della sottoscrizione l investitore-contraente deve corrispondere all Impresa il primo premio annuo in un unica soluzione. Le coperture assicurative presenti nel prodotto avranno decorrenza a partire dal venerdì lavorativo indicato nel Modulo di proposta alla voce data di decorrenza, sempreché entro tale data l Impresa disponga del premio e non abbia comunicato per iscritto, con lettera raccomandata A.R, all investitorecontraente la non accettazione della proposta. Nel caso in cui l Impresa non abbia la disponibilità del premio il giovedì che precede il venerdì indicato sul Modulo di proposta, il contratto decorrerà e produrrà gli effetti il primo venerdì lavorativo successivo al giorno di disponibilità del premio. In caso di venerdì non lavorativo per l Impresa, la decorrenza e gli effetti del contratto come sopra descritti sono posticipati al primo giorno lavorativo immediatamente successivo. Il contratto si considera concluso nel momento in cui l investitore-contraente riceve comunicazione, per iscritto, dell accettazione della proposta da parte dell Impresa, mediante l invio del Documento di Polizza. Il pagamento del primo premio annuo, così come sottoscritto dall investitore-contraente nel Modulo di proposta, è condizione necessaria ai fini del perfezionamento del contratto e della decorrenza degli effetti dello stesso. Il primo premio annuo versato dall investitore-contraente - al netto del costo fisso di emissione e della parte di premio prelevata per far fronte al rischio di mortalità - viene convertito in quote di fondi esterni il giorno di riferimento, che coincide con la data di decorrenza degli effetti del contratto. Pertanto all investitore-contraente saranno assegnate un numero di quote di fondi esterni, secondo le scelte effettuate dallo stesso, dove tale numero è pari al primo premio annuo versato, al netto dei costi, diviso il valore unitario delle suddette quote relativo al giorno di riferimento. Successivamente, l investitore-contraente effettuerà il versamento dei premi annui successivi al primo, frazionandoli in rate mensili. Ogni rata di premio annuo successivo al primo versata dall investitore-contraente - al netto delle spese di incasso e dei costi di caricamento - viene convertita in quote dei fondi esterni il giorno di riferimento che Old Mutual Wealth Personal Plan - Parte III - 3/7

4 coincide con primo il venerdì lavorativo della settimana successiva ai giorni 15 di ogni mese. In caso di venerdì non lavorativo per l Impresa il giorno di riferimento è posticipato al primo giorno lavorativo successivo. Ogni variazione del calendario delle operazioni di investimento dei premi sarà comunicata tempestivamente all investitore-contraente. L investitore-contraente ha la possibilità di effettuare versamenti aggiuntivi una tantum, nonché di effettuare versamenti in nuovi fondi istituiti successivamente alla sottoscrizione, previa consegna della relativa informativa da parte dell Impresa tratta dal Prospetto d offerta aggiornato. In caso di mancato pagamento delle rate previste dal piano, eventuali premi aggiuntivi una tantum sono considerati dall Impresa come versamenti finalizzati al recupero delle rate non corrisposte. Si segnala che è possibile esclusivamente il recupero di rate intere; non è quindi prevista la possibilità di recuperare parzialmente il mancato pagamento di una rata. Nel caso in cui il premio aggiuntivo una tantum versato sia superiore all importo delle rate da recuperare, l eccedenza sarà considerata dall Impresa come premio aggiuntivo una tantum e non concorrerà in alcun modo al recupero dell eventuale mancato pagamento di rate future. Ogni premio aggiuntivo una tantum versato dall investitore-contraente - al netto del costo di caricamento sul premio applicati solo sull eventuale parte di premio relativa a rate da recuperare - viene convertito in quote dei fondi esterni il giorno di riferimento, che coincide con il venerdì lavorativo successivo al giorno in cui l Impresa ha la disponibilità del premio. In caso di venerdì non lavorativo per l Impresa il giorno di riferimento è posticipato al primo giorno lavorativo successivo. Ogni variazione del calendario delle operazioni di investimento dei premi sarà comunicata tempestivamente all investitore-contraente. Pertanto all investitore-contraente saranno assegnate, secondo le scelte effettuate dallo stesso, un numero di quote di fondi esterni dove tale numero è pari all importo del premio aggiuntivo una tantum versato, al netto dei costi, diviso il valore unitario delle suddette quote relativo al giorno di riferimento. Si pone all attenzione dell investitore-contraente il fatto che se uno o più fondi scelti rientrano nella casistica indicata alla sezione B.1) della Parte I del Prospetto d offerta e riferita all Attività di salvaguardia del contratto, l Impresa può decidere autonomamente - a propria discrezione e in base alla specifica situazione dei mercati - di effettuare l operazione di switch verso un altro fondo esterno (o altri fondi esterni) diverso da quello scelto dall investitore-contraente e ritenuto idoneo e coerente, per caratteristiche gestionali e profilo di rischio, con le scelte dell investitore-contraente stesso. L Impresa invierà all investitore-contraente una lettera di conferma dell investimento del primo premio annuo (c.d. Documento di Polizza), che contiene: - l ammontare del primo premio annuo lordo versato e del premio investito; - la durata del piano e l importo del premio annuo; - la data di decorrenza del contratto; - il numero delle quote dei fondi esterni attribuite, il loro il valore unitario e la data a cui tale valore si riferisce (giorno di riferimento). L Impresa invierà analoga lettera di conferma per ogni eventuale premio aggiuntivo una tantum successivamente versato. Con riferimento alle conferme dell investimento delle rate di premi annui successivi al primo, l Impresa ne invierà comunicazione all investitore-contraente con cadenza semestrale. In tutti i casi previsti nell ambito dell Attività di salvaguardia del contratto, l Impresa si impegna a comunicare, con il Documento di Polizza o lettera di conferma di investimento, le motivazioni della propria decisione. 10. Riscatto Il contratto prevede, su richiesta scritta dell investitore-contraente, la possibilità di esercitare il diritto di riscatto totale del contratto, decorso il dodicesimo mese dalla data di inizio della rateazione. L importo relativo al riscatto totale, al lordo delle imposte di legge, sarà pari al controvalore delle quote attribuite al contratto al primo giorno di riferimento successivo alla ricezione da parte dell Impresa della richiesta di riscatto, diminuito dei costi di rimborso di capitale (riscatto) e dei costi periodici sulle quote applicati pro-rata. Il controvalore delle quote di cui sopra è determinato moltiplicando il numero delle quote detenute per il valore unitario di ciascuna quota, riferito a tale giorno di riferimento, come meglio specificato di seguito. Il giorno di riferimento per l operazione di riscatto - che corrisponde al giorno di conversione delle quote in somme da erogare - è il primo venerdì lavorativo successivo alla data in cui l Impresa ha ricevuto la richiesta di riscatto dell investitore-contraente. In caso di venerdì non lavorativo per l Impresa il giorno di riferimento è posticipato al primo giorno lavorativo successivo. Ogni variazione del calendario delle operazioni di disinvestimento sarà comunicata tempestivamente all investitore-contraente. Nel caso in cui, nel giorno di riferimento dell operazione, l Impresa si trovasse, per motivazioni esogene ed in nessun modo a sè imputabili o riconducibili, nell impossibilità di effettuare operazioni di disinvestimento di quote di uno o più fondi esterni collegati al contratto, la stessa non procederà al disinvestimento delle Old Mutual Wealth Personal Plan - Parte III - 4/7

5 quote di tale/i fondo/fondi esterno/i. Per un dettaglio delle modalità di liquidazione del valore di riscatto in tale caso, si rinvia alle Condizioni di contratto. La richiesta di riscatto totale dell investitore-contraente, effettuata tramite l apposito modulo disponibile presso il soggetto distributore, e comunque incluso nella documentazione pre-contrattuale, oppure mediante lettera raccomandata A.R., deve essere accompagnata dai seguenti documenti: - fotocopia del documento di identità in corso di validità dell investitore-contraente; - fotocopia del codice fiscale dell investitore-contraente; - certificato di esistenza in vita o autocertificazione in originale dell Assicurato (richiesto dall Impresa nel solo caso in cui l'assicurato non coincida con l'investitore-contraente e non abbia firmato il modulo di richiesta di riscatto); - se persona giuridica copia dello Statuto Sociale; - se persona giuridica, visura camerale valida entro i sei mesi; - se persona giuridica, carta d identità e codice fiscale del legale rappresentante; - se persona giuridica, dichiarazione indicante l'effettivo titolare, da inviare in busta chiusa all'attenzione del Responsabile Antiriciclaggio dell'impresa (come da Decreto Legislativo n. 231 del 21 Novembre 2007 III direttiva UE). Inoltre, in caso di esercizio dell opzione in rendita: - comunicazione scritta da parte dell investitore-contraente indicante la tipologia di rendita scelta, la frequenza e la modalità di pagamento della rendita stessa; - documento comprovante l esistenza in vita dell Assicurato inviato annualmente all Impresa e per tutto il periodo di corresponsione della rendita; - fotocopia del documento di identità in corso di validità e del codice fiscale dell'assicurato se diverso dall investitore-contraente e/o del Beneficiario. L Impresa si riserva la facoltà di indicare tempestivamente l ulteriore documentazione che dovesse occorrere qualora il singolo caso presentasse particolari esigenze istruttorie. Inoltre il contratto si risolve di diritto nei seguenti casi: - l investitore-contraente non abbia interamente corrisposto il secondo premio annuo decorsi 24 mesi dalla data di inizio della rateazione; - l investitore-contraente non abbia corrisposto alcuna rata di premio decorsi 12 mesi dalla data di decorrenza del contratto e non abbia, entro lo scadere dei dodici mesi successivi, interamente corrisposto il secondo premio annuo. La data di risoluzione coinciderà con il primo giorno di riferimento del mese successivo allo scadere del ventiquattresimo mese a decorrere, rispettivamente, dalla data di inizio della rateazione o dalla data di decorrenza del contratto. In tale caso l Impresa restituirà all investitore-contraente un importo pari al controvalore delle quote determinato alla data di risoluzione del contratto, diminuito dei costi di riscatto più elevati previsti per la durata del piano scelta, nonché dei costi di riscatto aggiuntivi e delle imposte di legge. Eventuali premi aggiuntivi una tantum o rate di premio versate nel periodo saranno considerati dall Impresa come versamento finalizzato al recupero delle rate mancanti. L importo versato concorrerà quindi in diminuzione delle rate impagate. Si segnala che è possibile esclusivamente il recupero di rate intere; non è quindi prevista la possibilità di recuperare parzialmente il mancato pagamento di una rata. L Impresa invierà all investitore-contraente - mediante lettera raccomandata A.R. - una comunicazione indicante la data di risoluzione e richiedente la documentazione necessaria per la liquidazione ovvero: - la medesima documentazione necessaria in caso di richiesta di riscatto totale, sopra elencata; - l indicazione della modalità di pagamento che l Impresa dovrà utilizzare per la liquidazione dell importo dovuto ovvero assegno di traenza non trasferibile, emesso all ordine dell investitore-contraente inviato al domicilio dello stesso a mezzo raccomandata oppure bonifico bancario. In caso di scelta di bonifico bancario, indicazione degli estremi del conto corrente dell investitore-contraente (codice IBAN). L Impresa esegue tutti i pagamenti di cui sopra entro il termine di trenta giorni a decorrere dal giorno in cui è stata ricevuta dall Impresa la documentazione completa. Decorso tale termine, sono dovuti gli interessi moratori, a partire dal termine stesso, a favore degli aventi diritto. L Impresa invierà all investitore-contraente una lettera di conferma dell operazione di disinvestimento derivante dal riscatto, che contiene: - la data dell operazione e la data di liquidazione; - il valore lordo di riscatto, l importo degli eventuali costi di riscatto applicati ed il valore netto di riscatto; - il numero delle quote dei fondi esterni attribuite, il loro il valore unitario e la data a cui tale valore si riferisce. 11. Operazioni di passaggio tra fondi esterni (c.d. switch) L investitore-contraente ha la facoltà - mediante l apposito modulo disponibile presso il collocatore o tramite raccomandata A.R. - di effettuare operazioni di switch delle quote da un fondo ad un altro Old Mutual Wealth Personal Plan - Parte III - 5/7

6 L operazione di switch viene effettuata disinvestendo tutte le quote attribuite al contratto nel giorno di riferimento e reinvestendole, il medesimo giorno, nei nuovi fondi secondo la nuova scelta dall investitorecontraente. Tale operazione quindi consiste: - nel calcolo del controvalore delle quote dei fondi esterni attribuite alla polizza in base al valore unitario della quota di ciascun fondo, rilevato il primo giorno di riferimento successivo alla data di ricevimento da parte dell Impresa della richiesta di switch; - nella conversione, nello stesso giorno di riferimento, dell importo di cui al punto precedente in quote dei fondi esterni di destinazione come indicato dall investitore-contraente, sulla base del valore della quota degli stessi. Il giorno di riferimento per l operazione di switch è il primo venerdì lavorativo successivo alla data in cui l Impresa ha ricevuto la richiesta da parte dell investitore-contraente. In caso di venerdì non lavorativo per l Impresa il giorno di riferimento è posticipato al primo giorno lavorativo successivo. Ogni variazione del calendario delle operazioni di investimento e disinvestimento sarà comunicata tempestivamente all investitore-contraente. Ai fini della determinazione dell importo trasferito si assume il valore delle quote riferito al giorno di riferimento. Nel caso in cui, nel giorno di riferimento dell operazione, l Impresa si trovasse, per motivazioni esogene ed in nessun modo a sè imputabili o riconducibili, nell impossibilità di effettuare operazioni di disinvestimento di quote di uno o più fondi esterni collegati al contratto, la stessa non procederà al disinvestimento delle quote di tale/i fondo/i esterno/i. Per un dettaglio delle modalità di switch in tale caso, si rinvia alla Condizioni di contratto. Si pone l attenzione dell investitore-contraente sul fatto che se il fondo scelto (o i fondi scelti) rientra nella casistica indicata alla sezione B.1) della Parte I del Prospetto d offerta e riferita all Attività di salvaguardia del contratto, l Impresa può decidere autonomamente - a propria discrezione e in base alla specifica situazione dei mercati - di effettuare l operazione di switch verso un altro fondo esterno (o altri fondi esterni) diverso da quello scelto dall investitore-contraente e ritenuto idoneo e coerente, per caratteristiche gestionali e profilo di rischio, con le scelte dell investitore-contraente stesso. Al più tardi il primo giorno lavorativo successivo alla ricezione della conferma dell esecuzione degli ordini di disinvestimento e reinvestimento da parte delle Società di Gestione/Sicav dei singoli fondi esterni relativi all operazione, l Impresa invierà all investitore-contraente una lettera di conferma dell operazione di switch contenente le indicazioni relative ai nuovi fondi, nonché le informazioni relative al numero ed al valore delle quote dei fondi rimborsate ed attribuite. In tutti i casi previsti nell ambito dell Attività di salvaguardia del contratto previsti alla sezione B.1) della Parte I del Prospetto d offerta, l Impresa si impegna a comunicare, con la lettera di conferma di switch, le motivazioni della propria decisione. Successivamente alle operazioni di switch effettuate dall Impresa nell ambito dell Attività di gestione periodica e dell Attività di salvaguardia del contratto, l investitore-contraente ha comunque la facoltà di effettuare, in qualsiasi momento successivo e senza costi aggiuntivi, operazioni di switch su altri fondi esterni tra quelli collegabili al presente contratto ed elencati nella Parte I del Prospetto d offerta. D) REGIME FISCALE 12. Il regime fiscale e le norme a favore dell investitore-contraente REGIME FISCALE IN VIGORE ALLA DATA DI VALIDITÀ DEL PRESENTE PROSPETTO Le informazioni riportate in questo paragrafo fanno riferimento alla normativa fiscale vigente alla data di validità del presente Documento. In caso di variazione del regime fiscale l Impresa applicherà la normativa di riferimento in vigore al momento del pagamento. Tassazione per i soggetti che non esercitano attività d impresa Regime fiscale dei premi Relativamente ai premi versati nel corso di ciascun anno, la vigente normativa fiscale riconosce il diritto ad una detrazione dall'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), nei limiti stabiliti dalla normativa stessa, esclusivamente per la quota parte utilizzata per far fronte al rischio di mortalità prelevata dall Impresa direttamente dal premio stesso, come previsto alla Parte I, sezione C, paragrafo Se l Assicurato è diverso dall investitore-contraente, per poter beneficiare della detrazione è necessario che l Assicurato sia fiscalmente a carico dell investitore-contraente. I premi versati dall investitore-contraente per la sottoscrizione del contratto ed eventuali premi aggiuntivi sono esenti dall Imposta sulle Assicurazioni (ex L. 1216/1961) Old Mutual Wealth Personal Plan - Parte III - 6/7

7 Regime di tassazione delle somme percepite Caso morte Le somme dovute dall Impresa in dipendenza dell assicurazione sulla vita qui descritta, se corrisposte in caso di decesso dell Assicurato, sono esenti dall IRPEF e non concorrono a formare l attivo ereditario ai fini dell imposta sulle successioni. Caso vita Le somme corrisposte dall Impresa in caso di riscatto della polizza da parte dell investitore-contraente sono tassate come segue: se corrisposte in forma di capitale, le somme liquidate per riscatto sono soggette ad imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nella misura del 26%, applicata sulla differenza (se positiva) tra il valore di riscatto e l ammontare dei premi versati, ridotta del 51,92% per la quota-parte di proventi riferibili alle obbligazioni ed altri titoli di Stato di cui all art. 31 del DPR 601/73 ed a questi equiparati, alle obbligazioni emesse dagli Stati inclusi nella lista di cui all art. 168-bis del TUIR, c.d. White List (ovvero quei Paesi che assicurano sulla base di convenzioni un adeguato scambio di informazioni) ed alle obbligazioni emesse dagli enti territoriali dei suddetti Stati esteri; le modalità di individuazione della quota di proventi da escludere dalla base imponibile sono stabilite con Decreto del Ministro dell Economia e delle Finanze; se corrisposte in forma di rendita vitalizia avente finalità previdenziale, a seguito di conversione del valore di riscatto, le rate di rendita sono soggette ad imposta a titolo di ritenuta definitiva nella misura del 26%, limitatamente alla quota parte di ogni rata derivante dal rendimento maturato per ciascun periodo d imposta successivo all inizio della corresponsione, ridotto del 51,92% per la quota-parte dello stesso riferibile alle obbligazioni ed altri titoli di Stato di cui all art. 31 del DPR 601/73 ed a questi equiparati, alle obbligazioni emesse dagli Stati inclusi nella lista di cui all art. 168-bis del TUIR, c.d. White List (ovvero quei Paesi che assicurano sulla base di convenzioni un adeguato scambio di informazioni) ed alle obbligazioni emesse dagli enti territoriali dei suddetti Stati esteri; le modalità di individuazione della quota-parte di rendimento da escludere dalla base imponibile sono stabilite con Decreto del Ministro dell Economia e delle Finanze; Al momento della conversione del capitale maturato in rendita, viene applicata un imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nella misura del 26%, sulla differenza (se positiva) tra il valore capitale della rendita stessa e l ammontare dei premi versati; tale differenza viene ridotta del 51,92% per la quota-parte di proventi riferibili alle obbligazioni ed altri titoli di Stato di cui all art. 31 del DPR 601/73 ed a questi equiparati, alle obbligazioni emesse dagli Stati inclusi nella lista di cui all art. 168-bis del TUIR, c.d. White List (ovvero quei Paesi che assicurano sulla base di convenzioni un adeguato scambio di informazioni) ed alle obbligazioni emesse dagli enti territoriali dei suddetti Stati esteri; le modalità di individuazione della quota di proventi da escludere dalla base imponibile sono stabilite con Decreto del Ministro dell Economia e delle Finanze. Imposta di bollo Le comunicazioni alla clientela, inviate almeno una volta l anno (c.d. estratto conto annuale), sono soggette all imposta di bollo ai sensi dell art. 19 del D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011 convertito dalla Legge n. 214 del 22 dicembre L imposta di bollo è applicata nella misura dello 0,20% su base annua (con limite massimo di se l investitore-contraente è diverso da persona fisica) del valore di rimborso dei prodotti finanziari calcolati al termine del periodo rendicontato ovvero al 31 dicembre di ciascun anno in assenza di rendicontazione. Per le comunicazioni relative a polizze di assicurazione, l imposta di bollo per ciascun anno è dovuta all atto del rimborso o riscatto. Le modalità attuative sono stabilite con Decreto del Ministero dell Economia e della Finanza. Tassazione per soggetti nell esercizio dell attività d impresa Nel caso in cui l investitore-contraente sia un soggetto che ha sottoscritto la polizza nell'esercizio dell'attività d'impresa (imprenditori individuali, società di persone e di capitali) i proventi derivanti dalla polizza concorreranno alla formazione del reddito d impresa secondo le ordinarie regole di tassazione e non sarà applicata alcuna ritenuta alla fonte da parte dell Impresa. Non pignorabilità e non sequestrabilità Ai sensi dell art del Codice Civile le somme dovute dall Impresa in virtù dei contratti di assicurazione sulla vita non sono pignorabili né sequestrabili, fatte salve specifiche disposizioni di legge. Diritto proprio dei Beneficiari designati Ai sensi dell art del Codice Civile i Beneficiari acquistano, per effetto della designazione nella polizza, un diritto proprio alla prestazione nei confronti dell'impresa: pertanto le somme corrisposte loro a seguito del decesso dell Assicurato non rientrano nell asse ereditario dell investitore-contraente/assicurato. Old Mutual Wealth Italy S.p.A. - Via Fatebenefratelli, Milano - Telefono Fax Cap. Soc. Euro Codice Fiscale, Partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n R.E.A.: n Autorizzata all esercizio delle assicurazioni con Provvedimento ISVAP del 29/10/97 (G.U. n. 265 del 13/11/97) - Iscritta all Albo delle Imprese di assicurazione e riassicurazione: n Società soggetta alla direzione e al coordinamento della società inglese Old Mutual Wealth Management Ltd. ed appartenente al Gruppo Old Mutual Old Mutual Wealth Personal Plan - Parte III - 7/7

8 Allegato n.1 alla Parte III L Allegato alla Parte III del Prospetto d offerta, da consegnare su richiesta all investitore-contraente, è volto ad illustrare informazioni di dettaglio relative ai fondi esterni e alle proposte di investimento oggetto del presente contratto. Data di deposito in Consob dell'allegato alla Parte III: 07/10/2014 Data di validità dell'allegato alla Parte III: 20/10/2014 Le informazioni pubblicate nel presente Allegato sono estratte dai Prospetti Informativi e dai Regolamenti delle singole Società di gestione e Sicav. Le ulteriori informazioni integrative sono fornite direttamente dalle Società o reperite da fonti che Old Mutual Wealth Italy S.p.A. ritiene affidabili FONDI ESTERNI Candriam Equities L Gestore: Candriam Luxembourg Denominazione: Candriam Eqs L Biotechnology C USD Acc Codice Old Mutual Wealth: DE2008 Data di inizio operatività: 02/03/2000. NASDAQ Biotechnology PR Indice che considera le 330 società biotecnologiche americane. Classi di quote :c classe di azioni ad accumulazione di proventi Informazioni comuni relative ai Fondi esterni di Candriam Equities L Gli intermediari negoziatori Bank Of America, Barclays, BNP/Fortis, Citigroup, Commerzbank, CSFB, Daiwa, Deutche Bank, Goldman Sachs, HSBC, ING, JP Morgan, Morgan Stanley, Natixis (Groupe BPCE), Nomura, Nordea, Nykredit, RBC, RBS, Santander, SEB, Societe Generale, Sydbank, UBS, UniCredito, Wells Fargo Tecniche di gestione dei rischi di portafoglio I controlli interni si basano su due principali livelli di controllo. Il team di gestione del portafoglio e il dealing desk forniscono la prima linea di controllo per i fondi e contratti in gestione: monitoraggio del portafoglio di liquidità, delle operazioni eseguite, così come delle prestazioni dei gestori di portafoglio su base giornaliera. Inoltre ciascun team di gestione, su base settimanale, effettua delle verifiche attraverso il monitoraggio tutte le transazioni eseguite e il rischio del portafoglio. Un'analisi delle prestazioni è implementato, basato sul calcolo ex-post del rendimento effettuato dall'analisi delle prestazioni. Tutti gli ordini vengono inviati al team di dealing desk che è completamente indipendente dai gestori di portafoglio. 8a+ Investimenti SGR Gestore: 8a+ Investimenti SGR S.p.A. Denominazione: 8a+ Latemar Codice Old Mutual Wealth: OT3001 Data di inizio operatività: 12/03/2007 Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 1/310

9 2012 Non vengono segnalate variazioni nel corso dell anno Non vengono segnalate variazioni nel corso dell anno. Benchmark non dichiarato dalla società Classi di quote :unica Il fondo non prevede differenti classi di quote. Esiste un'unica classe disponibile per la distribuzione Gestore: 8a+ Investimenti SGR S.p.A. Denominazione: 8a+ Eiger Codice Old Mutual Wealth: OT2001 Data di inizio operatività: 10/09/2007 EURO STOXX 50 TR Indice rappresentativo dei 50 titoli azionari a maggiore capitalizzazione dell'area euro. Classi di quote :unica Il fondo non prevede differenti classi di quote. Esiste un'unica classe disponibile per la distribuzione Gestore: 8a+ Investimenti SGR S.p.A. Denominazione: 8a+ Gran Paradiso Codice Old Mutual Wealth: OT1001 Data di inizio operatività: 08/06/2009 Benchmark non dichiarato dalla società Classi di quote :unica Il fondo non prevede differenti classi di quote. Esiste un'unica classe disponibile per la distribuzione Informazioni comuni relative ai Fondi esterni di 8a+ Investimenti SGR Gli intermediari negoziatori La SGR effettua le operazioni di compravendita degli strumenti finanziari che costituiscono il patrimonio del Fondo per il tramite delle principali controparti di mercato nazionali ed estere che offrono garanzie di elevata specializzazione sui singoli mercati di riferimento. I principali intermediari utilizzati sono i seguenti: Bache Commodities Limited, Banca Akros, BancaIMI, Banca Leonardo, Banca Patrimoni Sella, Banca Profilo, Bayerische Hypo und Vereinsbank, Centrobanca, Deutsche Bank, Equita SIM, Intermonte SIM, Jefferies International Limited, Mediobanca, Sal. Oppenheim Jr. & Cie., UBS. Tecniche di gestione dei rischi di portafoglio Il processo di investimento adottato dalla Società ha come obiettivo la generazione delle decisioni di investimento e la loro implementazione sulla base di un budget di rischio prestabilito in sede di definizione delle politiche di investimento. Nell ambito di tale attività assume particolare rilevanza la funzione di Risk Management che svolge quotidianamente attività di controllo del rischio e di verifica dei risultati. Il Risk Manager produce periodicamente il rendiconto di performance e l analisi ex post di redditività e rischiosità di tutti i portafogli gestiti; i principali elementi ed indicatori con cui vengono compilati i report sono: + Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 2/310

10 composizione del portafoglio per settori ed esposizione valutaria; + perfomance attribution: al fine di analizzare dove (a livello di titolo, area o settore) viene realizzata la performance del fondo; + VaR: il VaR di un portafoglio esprime, con un dato livello di probabilità, la perdita massima potenziale di valore del portafoglio stesso, in un intervallo temporale definito. Il VaR viene calcolato on line ed ex post con un approccio parametrico di varianza e covarianza, con un orizzonte temporale di un mese ed un indice di confidenza del 99%; + Tracking Error Volatility (T.E.V.): la Tracking Error Volatility si ottiene calcolando la deviazione standard dei rendimenti differenziali del fondo rispetto ai rendimenti del benchmark nell'arco temporale di riferimento. Per Tracking Error Volatility si intende quindi il grado di dispersione dei rendimenti differenziali fra fondo e benchmark di riferimento. Pertanto, quanto più il valore della T.E.V. si avvicina a zero, tanto maggiore è la somiglianza tra l'andamento del montante del fondo e quello del benchmark. Un'alta T.E.V. non implica sempre che la volatilità del fondo sia superiore a quella del benchmark, nè che il fondo sia stato necessariamente caratterizzato da un elevato livello di deviazione standard, ma semplicemente che l'andamento del fondo si è discostato molto dall'andamento del benchmark in quanto il gestore ha adottato delle scelte indipendenti. Tali documenti sono utilizzati dal Consiglio di Amministrazione della Società per la valutazione dei risultati e per la definizione delle strategie generali del periodo successivo con le definizioni del risk budgeting. Aberdeen Global Gestore: Aberdeen Global Services S.A. Denominazione: Aberdeen Global Asian Smaller Cos A2 Codice Old Mutual Wealth: AD2006 Data di inizio operatività: 24/03/2006. MSCI AC AP Ex JPN Small NR USD L'indice copre i principali mercati asiatici, con l'eccezione del Giappone. Classi di quote :A2 Azioni ad accumulazione netta (Azioni Classe A-2) nella Valuta di Base del Comparto Gestore: Aberdeen Global Services S.A. Denominazione: Aberdeen Global Asia Pacific Equity A2 Codice Old Mutual Wealth: AD2003 Data di inizio operatività: 26/04/1988 MSCI AC Asia Pac Ex JPN NR E un indice che misura la performance dei titoli azionari appartenenti ai seguenti Paesi: Cina, Hong Kong, India, Indonesia, Corea, Malesia, Pakistan, Filippine, Singapore free, Taiwan e Tailandia. L indice viene ribilanciato semestralmente. E un indice total return, che ipotizza il reinvestimento dei dividendi al netto della tassazione non recuperabile (c.d. with net dividends). Le informazioni relative all indice sono reperibili sull information Sistem provider Datastream attraverso il quale è possibile reperire la relativa quotazione, qualora non disponibile sui principali quotidiani economici. Classi di quote :A2 Azioni ad accumulazione netta (Azioni Classe A-2) nella Valuta di Base del Comparto Gestore: Aberdeen Global Services S.A. Denominazione: Aberdeen Global North American Eq A2 Codice Old Mutual Wealth: AD2002 Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 3/310

11 Data di inizio operatività: 02/01/1996 S&P 500 NR E un indice azionario rappresentativo dei 500 principali titoli quotati presso la(s&p 500) Composite Total Borsa di New York e rappresentativi di ogni settore merceologico presente su tale mercato. E un indice a capitalizzazione basato sia sui prezzi delle azioni della Borsa Americana che sui rendimenti provenienti dai dividendi (reinvestiti al netto della relativa tassazione). E calcolato quotidianamente da Standard&Poor s. La revisione del paniere dei titoli avviene trimestralmente (fatti salvi interventi occasionali finalizzati a mantenere la rappresentatività dell indice) secondo i seguenti principi generali: rappresentatività del settore merceologico,massima liquidità, massimo flottante. L indice non considera costi di negoziazione ed altri oneri fiscali. Incidono invece sull indice le variazioni del cambio dell Euro contro il dollaro USA. La selezione e l aggiornamento dei titoli che compongono l indice è a cura dell istituzione che procede al calcolo del medesimo. Classi di quote :A2 Azioni ad accumulazione netta (Azioni Classe A-2) nella Valuta di Base del Comparto Gestore: Aberdeen Global Services S.A. Denominazione: Aberdeen Global Emerging Mkts Eq A2 Codice Old Mutual Wealth: AD2001 Data di inizio operatività: 30/06/2003 MSCI EM NR E un indice rappresentativo delle performance dei mercati azionari dei seguenti paesi: Argentina, Brasile, Cile, Cina, Colombia, Corea del Sud, Filippine, Giordania, Grecia, Indonesia, Israele, Messico, Pakistan, Perù, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Sri Lanka, Sud Africa, Taiwan, Tailandia, Turchia, Ungheria, India, Venezuela. L indice viene ribilanciato semestralmente. E un indice total return, che ipotizza il reinvestimento dei dividendi al netto della tassazione non recuperabile (c.d. with net dividends). Classi di quote :A2 Azioni ad accumulazione netta (Azioni Classe A-2) nella Valuta di Base del Comparto Informazioni comuni relative ai Fondi esterni di Aberdeen Global Gli intermediari negoziatori Ci sono 3 sedi di negoziazione centrali: a Londra (4 dealers), Singapore/Asia (4 rivenditori e 1 a Bangkok) e negli Stati Uniti (2 dealers), che gestiscono tutte le offerte, e le loro responsabilità sono condivise. I responsabili degli investimenti lavorano soltanto sul nostro sistema OMS (Charles River), non effettuano l'esecuzione con intermediari diretti. Tutti gli ordini vengono monitorati quotidianamente dal nostro sistema di controllo del rischio. Al fine di garantire che sono immessi prontamente. Tutte le offerte devono essere fatti entro i limiti prescritti a un prezzo predeterminato. Sono inoltre pre-assegnati. Una volta che un accordo è eseguito, è comunicato automaticamente agli uffici centrali, le cui funzioni sono affidate a BNP Paribas. Il team di gestione centrale richiede il broker a fornire communicazioni periodiche sulle operazioni concluse. Tutte le transazioni sono esaminate attentamente dal tavolo centrale di negoziazione e si confrontano con i prezzi in Bloomberg/Reuters per garantire che le operazioni sono fatte sotto il controllo di un programma affidabile. Per definire se questo programma è affidabile usiamo VWAP (volume prezzo medio ponderato) come parametro di riferimento, e qualsiasi variazione insolita sarà seguita con l'intermediario in questione. A titolo indicativo, le operazioni che superano una tolleranza dell'1% dal VWAP verrano contrassegnati e registrati come eccezioni. Questi saranno rivisti durante le nostre recensioni trimestrale. Tecniche di gestione dei rischi di portafoglio Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 4/310

12 Il principale rischio è di acquistare una società di scarsa qualità o una che è over-priced. Si cerca dunque di conoscere le aziende a fondo, facendo attenzione a non pagare più del dovuto. Si vede il rischio di scorta in termini assoluti. Diversificazione tradizionale è il principale mezzo per il controllo dei rischi di mercato. Il nostro reparto di rischio di investimento è responsabile per le relazioni concernenti alla coerenza di posizionamento del portafoglio su base commerciale, assicurando che le linee guida del rischio siano appropriati e coerenti. Il livello di rischio è guidato da vincoli di mandato cliente o, se non sono specificati, per i portafogli modelli di Aberdeen. L'approccio del reparto è quello di specificare le eccezioni e le azioni da adottare in caso di una posizione alta di rischio. Si fornirà una procedura documentata per garantire che gli alti dirigenti siano informati di quanto i limiti continuano ad essere violati (per esempio se un adeguato intervento correttivo, non viene effettuata o, se applicato, non riesce a risolvere la violazione). Absolute Insight Funds plc Gestore: Insight Investment Funds Management Limited Denominazione: Absolute Insight Emerg Mkt Debt Ap EUR Codice Old Mutual Wealth: AH1001 Data di inizio operatività: 20/04/ Non vengono segnalate variazioni nell'anno Nessun benchmark di riferimento p classe di quote in euro a capitalizzazione Informazioni comuni relative ai Fondi esterni di Absolute Insight Funds plc Gli intermediari negoziatori Dato non disponibile Tecniche di gestione dei rischi di portafoglio Insight adotta un approccio multidimensionale alla gestione del rischio e le varie parti sono incluse in questo processo tra cui Risk Management Division di Insight, i gestori dei portafogli dei mercati emergenti e il Team Quantitative Risk. Inoltre, il Fondo è monitorato dal Comitato Investimenti Absolute Return (ARIC). Viene utilizzato un approccio rigoroso alla gestione del rischio L ARIC è responsabile della definizione delle linee guida interne di rischio e di investimento. Il comitato si riunisce mensilmente per verificare le prestazioni, livelli di rischio e la politica del Fondo. All'interno di queste linee guida e gli orientamenti definiti nel prospetto, i gestori di portafoglio hanno piena discrezionalità sulla costruzione dei loro portafogli. La Direzione Risk Management ha una funzione di vigilanza. Vengono prodotti report sul rischio e rivisti su base settimanale. Il Team Quantitative Strategy analizza a livello di portafoglio, le concentrazioni di rischio e decide le misure da adottare a seconda del contesto di mercato con una vasta gamma di approcci quantitativi. Il team si riunisce mensilmente per rivedere i parametri dei profili di rischio del portafoglio in considerazione delle recenti condizioni di mercato. Il team dinvestment esegue il monitoraggio del pricing giornalmente, e produce quotidianamente un analisi del portafoglio. Un obiettivo strategico fondamentale in Insight è quello di investire in strumenti di misurazione e controllo dei rischi, effettuando analisi complete e rigorose. L approccio e la metodologia utilizzata, è ottimale per i nostri clienti e gestori di portafoglio. Il Rischio di portafoglio è monitorato usando IBM Algo Risk e RiskWatch. Questi pacchetti di software, permettono di monitorare, misurare e calibrare una vasta gamma di fattori di rischi finanziari, fornendo analisi di rischio in maniera dettagliata, analisi di scenario e stress test, nonché il risk-based limit. Alcune restrizioni di portafoglio vengono codificate in thinkfolio, è il sistema di gestione degli ordini e controllo nel pre e post-negoziazione. Le linee guida di investimento sono evidenziate prima che vengano eseguite determinate operazioni. Attraverso questo processo, si è in grado di codificare e rispettare una serie di linee guida normative e specifiche ai fondi attraverso una vasta gamma di portafogli. Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 5/310

13 ACMBernstein Gestore: AllianceBernstein (Luxembourg) S.à r.l. Denominazione: AB SICAV Euro High Yield AT Codice Old Mutual Wealth: BN4003 Data di inizio operatività: 15/03/ Non vengono segnalate variazioni nel corso dell anno Non vengono segnalate variazioni nel corso dell anno. Barclays EURO HY 2% Cap (Gross, Unhedged to EURO) L'indice contiene a tasso fisso, non-investment grade titoli corporate denominate in euro Classi di quote :AT classe di azioni a distribuzione pagabili mensilmente. Gestore: AllianceBernstein (Luxembourg) S.à r.l. Denominazione: AB SICAV Select US Equity A EUR Codice Old Mutual Wealth: BN2000 Data di inizio operatività: 16/05/ Non vengono segnalate variazioni nell'arco dell'anno Non vengono segnalate variazioni nell'arco dell'anno. S&P 500 Index (Gross) Indice azionario creato da Standard & Poor s e generalmente costituito da 500 titoli delle maggiori società statunitensi per capitalizzazione di mercato. Classi di quote :A classi ad accumulazione di proventi previste per comparti equity. Gestore: AllianceBernstein (Luxembourg) S.à r.l. Denominazione: AB American Income A2 Codice Old Mutual Wealth: AZ4005 Data di inizio operatività: 26/10/1998. Composite:50% Barclays Capital Government Index;35% JPMorgan EMBI Global;15% Barclays Capital High Yield Index 2% Constrained. Indice composto Classi di quote :A2 classi ad accumulazione di proventi previste per comparti bonds. Gestore: AllianceBernstein (Luxembourg) S.à r.l. Denominazione: AB European Income A2 EUR Codice Old Mutual Wealth: AZ4004 Data di inizio operatività: 26/02/1999. Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 6/310

14 Composite:65% Barclays Capital Euro Aggregate Bond Index;35% Barclays Capital Euro High Yield 2% Constrained Index Indice composto Classi di quote :A2 classi ad accumulazione di proventi previste per comparti bonds. Gestore: AllianceBernstein (Luxembourg) S.à r.l. Denominazione: AB Global High Yield A2 EUR Hdg Codice Old Mutual Wealth: AZ4002 Data di inizio operatività: 14/03/2002. Composite:33% JP Morgan EMBI Global Index;33% JP Morgan GBI EM Index;33% Barclays High Yield Index 2% Constrained Indice composto Classi di quote :A2 classi ad accumulazione di proventi previste per comparti bonds. Informazioni comuni relative ai Fondi esterni di ACMBernstein Gli intermediari negoziatori Il transfer agent di portafoglio è AllianceBernstein Investor Services ( ABIS ) Tecniche di gestione dei rischi di portafoglio La società dispone di una infrastruttura di gestione dei rischi che controlla il Rischio di portafoglio, il Rischio operativo e il Rischio di controparte relativo ai profili dei clienti. Il rischio di portafoglio viene monitorato come segue: 1. misure di rischio ex-ante che comprendono misure della volatilità come tracking error o VaR; 2. misure di rischio statistiche che comprendono analisi di esposizione del portafoglio che riguardano duration, settori, valuta, paesi; 3. misure ex-post o performance attribution. Nel monitorare i rischi di portafoglio si utilizzano modelli come Research Analyst Portal(RAP) e providers esterni come Barclays Capital Point and Risk Metrics. Le performance di portafoglio dei clienti sono revisionate dal Management Team su base giornaliera con previsioni settimanali e mensili. AcomeA SGR S.p.A. Gestore: AcomeA SGR S.p.A. Denominazione: AcomeA Liquidità A2 Codice Old Mutual Wealth: AC5001 Data di inizio operatività: 01/06/2011 BOFA Merrill Lynch Euro Treasury Bill L indice, elaborato da Bank of America Merrill L nch, e di tipo total return (comprende il rateo di interesse e le cedole maturate durante il mese di riferimento). Il valore dell indice rappresenta l andamento dei titoli emessi dagli Stati membri dell area euro aventi rating medio (fra Mood s, S&P e Fitch) investment grade, denominati in euro ed aventi una scadenza di almeno un mese e non piu di un anno. La base dell indice e il dicembre 00. La duration media e di 0, anni. L indice viene calcolato su base giornaliera e la Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 7/310

15 quotazione e reperibile sul sito internet di Merrill Lynch e su Bloomberg. Classi di quote :A2 previste ai partecipanti, ivi compresi i clienti professionali, che sottoscrivano le quote in modalità diretta, e dunque in execution onl, esclusivamente presso gli intermediari che offrano alla propria clientela tale modalità di trasmissione degli ordini, nonchè direttamente con la SGR, sia in sede che fuori sede. Gestore: AcomeA SGR S.p.A. Denominazione: AcomeA FONDO ETF Attivo A2 Codice Old Mutual Wealth: AC3005 Data di inizio operatività: 01/06/2011. Benchmark non dichiarato dalla società Classi di quote :A2 previste ai partecipanti, ivi compresi i clienti professionali, che sottoscrivano le quote in modalità diretta, e dunque in execution onl, esclusivamente presso gli intermediari che offrano alla propria clientela tale modalità di trasmissione degli ordini, nonchè direttamente con la SGR, sia in sede che fuori sede. Gestore: AcomeA SGR S.p.A. Denominazione: AcomeA Patrimonio Aggressivo A2 Codice Old Mutual Wealth: AC3004 Data di inizio operatività: 01/06/2011 Benchmark non dichiarato dalla società Classi di quote :A2 previste ai partecipanti, ivi compresi i clienti professionali, che sottoscrivano le quote in modalità diretta, e dunque in execution onl, esclusivamente presso gli intermediari che offrano alla propria clientela tale modalità di trasmissione degli ordini, nonchè direttamente con la SGR, sia in sede che fuori sede. Gestore: AcomeA SGR S.p.A. Denominazione: AcomeA Patrimonio Dinamico A2 Codice Old Mutual Wealth: AC3003 Data di inizio operatività: 01/06/2011 Benchmark non dichiarato dalla società Classi di quote :A2 previste ai partecipanti, ivi compresi i clienti professionali, che sottoscrivano le quote in modalità diretta, e dunque in execution onl, esclusivamente presso gli intermediari che offrano alla propria clientela tale modalità di trasmissione degli ordini, nonchè direttamente con la SGR, sia in sede che fuori sede. Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 8/310

16 Gestore: AcomeA SGR S.p.A. Denominazione: AcomeA Patrimonio Prudente A2 Codice Old Mutual Wealth: AC3002 Data di inizio operatività: 01/06/2011 Benchmark non dichiarato dalla società Classi di quote :A2 previste ai partecipanti, ivi compresi i clienti professionali, che sottoscrivano le quote in modalità diretta, e dunque in execution onl, esclusivamente presso gli intermediari che offrano alla propria clientela tale modalità di trasmissione degli ordini, nonchè direttamente con la SGR, sia in sede che fuori sede. Gestore: AcomeA SGR S.p.A. Denominazione: AcomeA Performance A2 Codice Old Mutual Wealth: AC3001 Data di inizio operatività: 01/06/2011 BOFA Merrill Lynch Global Broad Market Plus Index L indice, elaborato da Bank of America Merrill L nch, è di tipo total return (comprende il rateo di interesse e le cedole maturate durante il mese di riferimento). Il valore dell indice rappresenta l andamento dei titoli emessi da Stati e società aventi rating medio (fra Mood s, S&P e Fitch) investment grade, denominate nelle principali valute mondiali ed aventi una scadenza di almeno un anno.la base dell indice e il dicembre 00. La duration media è di,5 anni. L indice viene calcolato su base giornaliera e la quotazione e reperibile sul sito internet di Merrill Lynch e su Bloomberg. Classi di quote :A2 previste ai partecipanti, ivi compresi i clienti professionali, che sottoscrivano le quote in modalità diretta, e dunque in execution onl, esclusivamente presso gli intermediari che offrano alla propria clientela tale modalità di trasmissione degli ordini, nonchè direttamente con la SGR, sia in sede che fuori sede. Gestore: AcomeA SGR S.p.A. Denominazione: AcomeA Globale A2 Codice Old Mutual Wealth: AC2001 Data di inizio operatività: 01/06/2011 FTSE All World TR USD L'indice è il Large / Mid Cap complessivo di circa titoli del FTSE Global Equity Index Series. Esso copre il % della capitalizzazione di mercato investibile. Classi di quote :A2 previste ai partecipanti, ivi compresi i clienti professionali, che sottoscrivano le quote in modalità diretta, e dunque in execution onl, esclusivamente presso gli intermediari che offrano alla propria clientela tale modalità di trasmissione degli ordini, nonchè direttamente con la SGR, sia in sede che fuori sede. Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 9/310

17 Informazioni comuni relative ai Fondi esterni di AcomeA SGR S.p.A. Gli intermediari negoziatori Dato non previsto Tecniche di gestione dei rischi di portafoglio Controllo del rispetto dei limiti e la verifica della rischiosità dei portafogli. ADVANTAGE Gestore: GFC ADVISERS LLC. Denominazione: Advantage Total Return B Codice Old Mutual Wealth: AA3001 Data di inizio operatività: 01/04/2003. EURIBOR 3 Months L Euribor rappresenta il tasso medio d interesse con cui 57 tra i principali istituti bancari europei (le cosiddette banche di riferimento ) effettuano le operazioni interbancarie di scambio di denaro nell area Euro. L'euribor può avere differenti durate. Classi di quote :b Classe disponibile sia per gli investitori retail e sia per gli Investitori Istituzionali. Informazioni comuni relative ai Fondi esterni di ADVANTAGE Gli intermediari negoziatori BSI Bank, Banca Generali, Morgan Stanley Tecniche di gestione dei rischi di portafoglio the Risk Function monitorizza costantemente su base giornaliera, settimanale, mensile il rischio del portafoglio secondo l'impostazione di limiti ex ante ed un controllo ex post secondo differenti indicatori Var, Volatilità, Tracking error. Agora Investments SGR S.p.A. Gestore: Agora Investments SGR S.p.A. Denominazione: Agora Cash Codice Old Mutual Wealth: AX5001 Data di inizio operatività: 02/02/2007. JPM 3 Mon TR E un indice rappresentativo delle performance degli euro-depositi a tre mesi denominati in Euro. Le performance sono del tipo total return (sono cioè incorporate nell indice) e sono calcolate utilizzando il tasso BBA (British Bankers Association) LIBOR London Interbank Offered Rate tasso lettera che vige sul mercato interbancario londinese) a tre mesi. L indice viene ribilanciato quotidianamente. La valuta base per il calcolo dell indice è l euro. Le informazioni relative all indice sono reperibili sull information Sistem provider Datastream Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 10/310

18 attraverso il quale è possibile reperire la relativa quotazione, qualora non disponibile sui principali quotidiani economici. Classi di quote :unica Il fondo non prevede differenti classi di quote. Esiste un'unica classe disponibile per la distribuzione Gestore: Agora Investments SGR S.p.A. Denominazione: Agoraflex R Codice Old Mutual Wealth: AX1001 Data di inizio operatività: 01/10/2009 Nessun benchmark di riferimento Classi di quote :unica Il fondo non prevede differenti classi di quote. Esiste un'unica classe disponibile per la distribuzione Informazioni comuni relative ai Fondi esterni di Agora Investments SGR S.p.A. Gli intermediari negoziatori Azioni ed ETF ammessi alla negoziazione su mercati italiani ed esteri: Banca Finnat, B-Trade Services LLC, Credit Agricole Cheuvreux, Equita SIM, G-Trade Services LLC, Intermonte SIM, Mediobanca, Natixis Securities, Nomura, Twice SIM, Visor Capital. Strumenti finanziari derivati quotati: Banca IMI, Morgan Stanley. Titoli di Stato ed Obbligazioni ammessi e non alla negoziazione in mercati regolamentati: Banca Finnat, Banca IMI, Banca Promos, BNP Paribas, Cassa Lombarda, Citigroup, Commerzbank, Credit Suisse, Deutsche Bank, ING Bank, JPMorgan, Mitsubishi UFJ, Morgan Stanley, MPS Capital Services, Nomura, Societé Generale, Royal Bank of Scotland, Unicredit/HVB, Rabobank. Operazioni in cambi: Banca IMI, UBS. Tecniche di gestione dei rischi di portafoglio Gli investimenti sono effettuati sulla base delle aspettative della SGR sull'andamento nel medio/breve termine dei mercati e dei titoli, operando se necessario frequenti aggiustamenti alla ripartizione tra aree geografiche, categorie di emittenti, settori di investimento, nonché tra componente azionaria e componente obbligazionaria (stile flessibile). Alessia Sicav Gestore: Fair Advisory S.A. Denominazione: Alessia Long/Short Equity R Codice Old Mutual Wealth: AS1002 Data di inizio operatività: 04/01/2011. Nessun benchmark di riferimento Classi di quote :retail Azioni ad accumulo.le Azioni ad accumulo capitalizzano interamente i guadagni. Gestore: Fair Advisory S.A. Denominazione: Alessia Absolute Return Macro Euro Codice Old Mutual Wealth: AS1001 Data di inizio operatività: 01/04/2008 Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 11/310

19 Nessun benchmark di riferimento Classi di quote :retail Azioni ad accumulo.le Azioni ad accumulo capitalizzano interamente i guadagni. Informazioni comuni relative ai Fondi esterni di Alessia Sicav Gli intermediari negoziatori Dato non disponibile Tecniche di gestione dei rischi di portafoglio Il fondo è classificato come sofisticato pertanto il profilo di rischio è calcolato con tecniche che utilizzano il Value-at-Risk (VaR). Partiamo di un concetto di budget di rischio disponibile che equivale ad un VaR target disponibile calcolato sulla base di una volatilità obiettivo. Il VaR effettivo del portafoglio viene calcolato con differese tecniche (es. storica, montecarlo),un intervallo di confidenza del 99% e poi confrontato con il VaR target. Per l'analisi dei rischi si calcolano anche altri parametri di sensitività così come scenari di stress test. Aletti Gestielle SGR S.p.A. Gestore: ALETTI GESTIELLE SGR S.P.A. Denominazione: Gestielle MT Euro A Codice Old Mutual Wealth: AL4003 Data di inizio operatività: 28/02/1991 BofA Merrill Lynch EMU Direct Gov. 3-5Y Index 90% - BofA Merrill Lynch EMU Direct Gov. 5-10Y Index 10% Indice composto, definito dalla società. Questa classe d'azione è indirizzata ad investitori retail. Gestore: ALETTI GESTIELLE SGR S.P.A. Denominazione: Gestielle Obiettivo Cina Codice Old Mutual Wealth: AL2002 Data di inizio operatività: 01/03/ /12/2012 : Variazione della politica di investimento Non vengono evidenziate variazioni nell'anno Nessun benchmark di riferimento Questa classe d'azione è indirizzata ad investitori retail. Gestore: ALETTI GESTIELLE SGR S.P.A. Denominazione: Gestielle Obiettivo America Codice Old Mutual Wealth: AL2001 Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 12/310

20 Data di inizio operatività: 22/03/ /12/2012 : Variazione della politica di investimento Non vengono evidenziate variazioni nell'anno Nessun benchmark di riferimento Questa classe d'azione è indirizzata ad investitori retail. Gestore: ALETTI GESTIELLE SGR S.P.A. Denominazione: Gestielle Absolute Return Codice Old Mutual Wealth: AL1001 Data di inizio operatività: 10/04/ /12/2012 : Variazione della politica di investimento Non vengono evidenziate variazioni nell'anno Nessun benchmark di riferimento Questa classe d'azione è indirizzata ad investitori retail. Informazioni comuni relative ai Fondi esterni di Aletti Gestielle SGR S.p.A. Gli intermediari negoziatori Per l esecuzione delle operazioni disposte per conto dei Fondi la SGR si avvale dei principali operatori del mercato nazionale e internazionale che offrono garanzie di elevata specializzazione sui singoli mercati di riferimento. In particolare, i principali soggetti di cui la SGR si avvale sono Banca Aletti & C SpA, BPN Paribas, JP Morgan, Banca IMI, Société Generale, Morgan Stanley, Calyon, Unicredit, Banco Popolare, UBS. Tecniche di gestione dei rischi di portafoglio Nell ambito della gestione finanziaria, assume particolare rilevanza la funzione del Risk Management, che ha sia il compito di supportare ex ante l attività di investimento nella costruzione di portafogli con determinate caratteristiche di rischio rendimento, sia quello di controllarne ex post il profilo di rischio. Il Risk Management opera anche un monitoraggio dei rendimenti dei prodotti gestiti, sia rispetto ai benchmark, sia rispetto alla concorrenza. Per quanto riguarda l analisi ex ante, il Risk Management si avvale di applicativi software specializzati, con l ausilio dei quali è in grado di fornire indicazioni ex ante sul livello di volatilità del tracking error e sulla massima perdita potenziale (VaR) dei portafogli, nel caso il gestore voglia apportarvi modifiche più o meno sostanziali. In sintesi, le principali attività svolte sono: - monitoraggio dell'andamento dei rendimenti dei fondi verso concorrenza e verso benchmark; - monitoraggio dei rischi di portafoglio: azionario, tasso (duration), valutario, merito creditizio, derivati; - analisi di rischio-rendimento dei prodotti gestiti; - analisi di performance attribution (per tutti i portafogli); - aggiornamento e manutenzione degli applicativi software utilizzati per le analisi. Per quello che riguarda l analisi ex post, il Risk Management produce periodicamente un analisi dei rischi presenti nei portafogli gestiti. Per i prodotti azionari viene svolto un controllo sulla composizione dell investito, al fine di evidenziare il rischio azionario e il rischio di cambio complessivi presenti nei portafogli, mentre per i prodotti obbligazionari viene monitorata la duration e il posizionamento sulla curva dei rendimenti (rischio tasso), il rating di portafoglio (rischio di credito) e la composizione valutaria (rischio di cambio). Per i prodotti bilanciati e per i flessibili, che investono sia in azioni che obbligazioni, vengono effettuate tutte le analisi sopra menzionate. I controlli vengono effettuati sia nei confronti dell eventuale parametro di riferimento (benchmark), sia rispetto alle indicazioni di asset allocation definite periodicamente nell ambito della normale attività di gestione. L attività di monitoraggio viene a sua volta integrata con un analisi dei principali indicatori di rischio/rendimento: - standard deviation: calcola la volatilità dei rendimenti del portafoglio e quindi dà un indicazione della sua rischiosità; - tracking error volatilit : dà un indicazione della rischiosità del portafoglio rispetto al suo benchmark; - information ratio: dà un indicazione della bontà della gestione, in termini di extra rendimento rispetto al benchmark per unità di rischio. - VaR (Value at Risk): è una misura di rischio che quantifica il massimo livello di perdita potenziale, su un determinato orizzonte temporale e all interno di un Old Mutual Wealth Personal Plan Allegato Parte III - 13/310

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE

Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE Società appartenente al Gruppo Allianz SE Offerta al pubblico di Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked La Scheda Sintetica del Prospetto d offerta deve essere consegnata all Investitore-Contraente,

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

PIÙ VALORE PRIVATE EDITION

PIÙ VALORE PRIVATE EDITION Linea Investimento Garantito PIÙ VALORE PRIVATE EDITION Assicurazione in caso di morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa, Condizioni

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione.

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione. INA ASSITALIA S.p.A. Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

La polizza Capital 5 con Bonus

La polizza Capital 5 con Bonus Risparmio & Sicurezza La polizza Capital 5 con Bonus Codice F001001 - Edizione dicembre 2014 Contratto di assicurazione sulla vita a capitale differito, con premio annuo costante e capitale rivalutabile

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa Certezza 10 Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CNA) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW

AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW Società del gruppo ALLIANZ S.p.A. PRODOTTO FINANZIARIO-ASSICURATIVO DI TIPO UNIT LINKED AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE, COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY E SULLE

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Profilo Rendimento Garantito

Profilo Rendimento Garantito Profilo Rendimento Garantito Contratto di Assicurazione sulla vita in caso di morte a vita intera a premio unico e capitale rivalutabile annualmente Tariffa IUP498 Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE Il presente documento costituisce parte integrante della nota informativa della forma pensionistica individuale denominata Piano Individuale Pensionistico di tipo

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

Modulo di sottoscrizione

Modulo di sottoscrizione Modulo di sottoscrizione Il presente Modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia di azioni di JPMORGAN INVESTMENT FUNDS, SICAV di diritto lussemburghese a struttura multicomparto e multiclasse.

Dettagli