OPEC DALMINE ASSOCIAZIONE OPERATORI ECONOMICI DALMINE. 30 settembre 2008 INCONTRO CON TUTTE LE ATTIVITA ECONOMICHE PRESENTI NEL TERRITORIO DI DALMINE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OPEC DALMINE ASSOCIAZIONE OPERATORI ECONOMICI DALMINE. 30 settembre 2008 INCONTRO CON TUTTE LE ATTIVITA ECONOMICHE PRESENTI NEL TERRITORIO DI DALMINE"

Transcript

1 OPEC DALMINE ASSOCIAZIONE OPERATORI ECONOMICI DALMINE 30 settembre 2008 INCONTRO CON TUTTE LE ATTIVITA ECONOMICHE PRESENTI NEL TERRITORIO DI DALMINE

2 DATI E INFORMAZIONI Si è costituita in Dalmine, in data 20 Maggio 2008 l Associazione degli Operatori Economici di Dalmine, denominata OPEC DALMINE. Gli Operatori Economici: Imprese individuali e Imprese costituite in forma societaria esercenti attività commerciali, artigiane e professionali con sede e/o unità locali ubicate nel Comune di Dalmine Sede dell Associazione: Via Manzoni n p Dalmine BG Registrazione Atto Costitutivo: presso l Agenzia delle Entrate Ufficio di Bergamo 1 - il 10 Giugno 2008 al n serie B Codice Fiscale: N

3 OBIETTIVI STATUTARI Tutela degli interessi degli Operatori Economici di Dalmine; Promozione e valorizzazione delle attività commerciali, artigiane e professionali operative nel territorio di Dalmine; Dialogo con le Istituzioni per affrontare i temi di diretto impatto sulle categorie rappresentate

4 L ASSOCIAZIONE OGGI 57 Soci al Consiglio Direttivo / 9 Componenti Marco Cornali Presidente Ciro Andrea Napoletano V. Presidente Marco Benedetti Consigliere Aurelio Benedetti Consigliere Ezio Colleoni Consigliere Guido Mirco Gimondi Consigliere Geremia Lodetti Consigliere Cristina Rigamonti Consigliere Tiziano Ubbiali Consigliere Collegio Probiviri / 3 Membri Agostino Pellegrini Presidente Denis Cugini Membro Paolo Mazzoleni Membro

5 PROGETTUALITA 1 Assumere un importante e riconosciuto ruolo di rappresentanza dell impresa commerciale, artigiana e professionale presente nel territorio dalminese per: - le Istituzioni; - la Cittadinanza; - i Comuni limitrofi.

6 PROGETTUALITA 2 Raccogliere, anche attraverso una presenza capillare, le istanze provenienti dalle attività presenti in tutto il territorio di Dalmine (Brembo Dalmine - Guzzanica Mariano Sabbio Sforzatica): - inerenti le problematiche prioritarie, per individuare insieme le soluzioni adeguate; - inerenti le proposte, per alimentare le iniziative che consentono maggiore visibilità e sostegno alle attività economiche.

7 PROGETTUALITA 3 Tracciare un percorso, aperto al contributo di tutti, che veda l Associazione come momento unificante di tutte le frazioni del nostro territorio; nel concreto impegno quotidiano ad affrontare problemi ed opportunità.

8 LE ATTIVITA IN CORSO Il rapporto con le Istituzioni: dopo i primi incontri di natura formale per la presentazione dell Associazione, sono stati avviati contatti, con gli Assessori preposti, per l attivazione di tavoli di lavoro sui seguenti temi: - viabilità - piano del commercio - sicurezza. Temi sui quali attiveremo il contributo di tutti gli associati, attraverso la Commissione del Territorio il sito Internet gli incontri periodici.

9 LE ATTIVITA IN CORSO La Commissione del Territorio: per poter individuare agevolmente le istanze delle tante parti del nostro Comune, nasce la Commissione del Territorio, composta inizialmente di 9 membri: - Anna Mora / Guzzanica - Sergio Cangelli / Sabbio - Catia Paravisi / Mariano - Sergio Zini / Brembo - Luca Nava / Sforzatica S. Maria - Claudia Facchinetti / Sforzatica S.Andrea - Aurelio Benedetti - Guido Mirco Gimondi - Geremia Lodetti / Dalmine

10 LE ATTIVITA IN CORSO La Commissione del Territorio: l obiettivo è di giungere rapidamente alle 15 unità, raddoppiando la presenza per ogni frazione e contemplando le diverse attività professionali. Il giorno 16 settembre 2008 ha avuto luogo il primo incontro della Commissione del Territorio per affrontare gli impegni organizzativi e di comunicazione all interno dell area di riferimento.

11 LE ATTIVITA IN CORSO Il sito Internet della nostra Associazione: una prima iniziativa concreta per favorire la nostra presenza in rete, utile ad una più ampia visibilità di tutte le attività aderenti all Associazione, affiancando le altre consolidate forme di comunicazione. Uno strumento indispensabile anche per dialogare rapidamente fra noi. L iniziativa di colloca nell ambito di un più articolato piano di Marketing che l Associazione intende porre in essere nei prossimi mesi, con la partecipazione attiva di tutti gli operatori economici.

12 LE ATTIVITA IN CORSO Il sito Internet della nostra Associazione:

13 LE ATTIVITA IN CORSO A tutti gli associati verrà inviata nei prossimi giorni una e- mail per chiedere il consenso alla pubblicazione, sul sito dell Associazione, dei riferimenti della propria attività. Saranno pubblicati: denominazione attività logo indirizzo recapito telefonico . Prevediamo, inoltre, il link al proprio sito Internet.

14 LE ATTIVITA IN CORSO IL NOSTRO INCONTRO ODIERNO Un primo grande momento di comunicazione con tutti gli Operatori Economici di Dalmine. Motivazione, nascita, progettualità ed impegni della Associazione degli Operatori Economici di Dalmine OPEC DALMINE

ATTO COSTITUTIVO DELLA ASSOCIAZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI DALMINE

ATTO COSTITUTIVO DELLA ASSOCIAZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI DALMINE ATTO COSTITUTIVO DELLA ASSOCIAZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI DALMINE L anno Duemilaotto, il giorno 20 del mese di maggio, alle ore ventuno, in Dalmine Largo Europa, presso i locali della Sala Civica

Dettagli

PROPOSTE DI IDEE E PROGETTI INNOVATIVI

PROPOSTE DI IDEE E PROGETTI INNOVATIVI ALTO TAVOLIERE INSIEME Laboratori Urbani di Apricena, Lesina, San Paolo di Civitate Serracapriola e Poggio Imperiale REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l'innovazione Servizio Politiche

Dettagli

"Coordinamento bergamasco per l'integrazione"

Coordinamento bergamasco per l'integrazione ATTO COSTITUTIVO Osio Sotto 03 dicembre 2005 Considerata la presenza in provincia di Bergamo di numerose associazioni che si impegnano per la promozione delle persone disabili, si è giunti in data odierna

Dettagli

POLO YOUNG INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PROGETTUALI PER L INSEDIAMENTO PRESSO L INCUBATORE CULTURALE POLO YOUNG

POLO YOUNG INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PROGETTUALI PER L INSEDIAMENTO PRESSO L INCUBATORE CULTURALE POLO YOUNG POLO YOUNG INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PROGETTUALI PER L INSEDIAMENTO PRESSO L INCUBATORE CULTURALE POLO YOUNG IL CONTESTO La valorizzazione dei beni e delle attività culturali è un tema di cui si è molto

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE Art.1- Costituzione E istituito, ai sensi dell art. 3 lettera J dello Statuto della Provincia, un Comitato di Coordinamento denominato CONSULTA

Dettagli

MIUR.AOODGPS.REGISTRO UFFICIALE(U).0000187.14-02-2014

MIUR.AOODGPS.REGISTRO UFFICIALE(U).0000187.14-02-2014 MIUR.AOODGPS.REGISTRO UFFICIALE(U).0000187.14-02-2014 ALLEGATO A RELAZIONE TECNICA CONFAO, in relazione alle richieste provenienti dagli istituti scolastici associati e al fine di promuovere un apprendimento

Dettagli

PROGRAMMA CREA-ATTIVA-MENTE Progetto PugliApedali

PROGRAMMA CREA-ATTIVA-MENTE Progetto PugliApedali ALLEGATO 1 REGIONE PUGLIA Assessorato alle Infrastrutture Strategiche e Mobilità Area Politiche per la Mobilità e Qualità Urbana SERVIZIO RETI E INFRASTRUTTURE PER LA MOBILITÀ UFFICIO RETI DELLA MOBILITÀ

Dettagli

Osservatorio del Project Management Office in Italia P 3 MO

Osservatorio del Project Management Office in Italia P 3 MO E=P 3 MO Osservatorio del Project Management Office in Italia P 3 MO PMO Dove siamo P 3 MO 2007 Indagine Conoscitiva sullo stato dei PMO nelle aziende italiane Milano, 12/02/2007 PMI-NIC - Tutti i diritti

Dettagli

IL CONCORSO DELLE IDEE

IL CONCORSO DELLE IDEE Progetto Punto e Linea una rete di community hub nella periferia sud ovest di Milano In collaborazione con IL CONCORSO DELLE IDEE Il Consorzio SiR nell ambito del progetto propone: un concorso a sostegno

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI

REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI D.A. n.835 del 31.3.2004 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI ISTITUZIONE DEL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ

Dettagli

Comune di Cuglieri Provincia di Oristano REGOLAMENTO ALBO ASSOCIAZIONI. (Approvato con Delibera Consiglio Comunale n 10 del 19/04/2012 )

Comune di Cuglieri Provincia di Oristano REGOLAMENTO ALBO ASSOCIAZIONI. (Approvato con Delibera Consiglio Comunale n 10 del 19/04/2012 ) Comune di Cuglieri Provincia di Oristano REGOLAMENTO ALBO AOCAZON (Approvato con Delibera Consiglio Comunale n 10 del 19/04/2012 ) NDCE ART. 1 FNALTÀ ART. 2 TTUZONE DELL ALBO ART. 3 REQUT PER L CRZONE

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 14 del 20/03/2015

Decreto Dirigenziale n. 14 del 20/03/2015 Decreto Dirigenziale n. 14 del 20/03/2015 Dipartimento 51 - Programmazione e Sviluppo Economico Direzione Generale 1 - Programmazione Economica e Turismo Oggetto dell'atto: D.P.G.R. n. 2 del 06/03/2015:

Dettagli

COMUNE DI BAGHERIA (provincia di PALERMO) Regolamento ENTI NON PROFIT

COMUNE DI BAGHERIA (provincia di PALERMO) Regolamento ENTI NON PROFIT COMUNE DI BAGHERIA (provincia di PALERMO) Regolamento ENTI NON PROFIT Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 64 del 20 nov. 2014 Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Articolo 4 Articolo 5 Articolo

Dettagli

RACCOLTA DEGLI STATUTI E REGOLAMENTI IN VIGORE NEL COMUNE DI AREZZO

RACCOLTA DEGLI STATUTI E REGOLAMENTI IN VIGORE NEL COMUNE DI AREZZO SEGRETERIA GENERALE UFFICIO AFFARI GENERALI RACCOLTA DEGLI STATUTI E REGOLAMENTI IN VIGORE NEL COMUNE DI AREZZO ULTIMA MODIFICA EFFETTUATA CON DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N. 120 DEL 26.06.2007. COORDINAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA Deliberato dalla Giunta Comunale con atto n. 177 del 11.05.2001 Modificato ed integrato

Dettagli

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA Premessa Nel marzo 2007 è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni

Dettagli

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia Programma triennale per la trasparenza e l integrità (Decreto Legislativo n. 33 del 14 marzo 2013) Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. del PREMESSA

Dettagli

Il Direttore Lucetta Tre Re. Deliberazione Giunta n. 15 del 14 novembre 2007

Il Direttore Lucetta Tre Re. Deliberazione Giunta n. 15 del 14 novembre 2007 Deliberazione Giunta n. 15 del 14 novembre 2007 Oggetto: Fase Pilota del progetto regionale di assistenza continuativa a persone non autosufficienti : accordo con Medici di Medicina Generale. presente

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IL CONFLITTO

LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IL CONFLITTO LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IL CONFLITTO IL GIOCO DELL INTERRELAZIONE annalisa amadi Latina Scalo 22-23 giugno 2013 1 il conflitto si esprime attraverso i comportamenti 2 il comportamento è la manifestazione

Dettagli

Procedure per l attivazione di Gruppi Locali di Conservazione

Procedure per l attivazione di Gruppi Locali di Conservazione Procedure per l attivazione di Gruppi Locali di Conservazione Note esplicative e procedure Parma, gennaio 2010 Premessa Un Gruppo Locale di Conservazione è costituito da un individuo o un gruppo di individui

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte PROTOCOLLO DI INTESA tra Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Associazione Italiana Fisioterapisti Piemonte Valle d

Dettagli

SETTORE ENERGIA ED AMBIENTE SERVIZIO POLITICHE ENERGETICHE RESPONSABILE. dott. Sergio Cristante

SETTORE ENERGIA ED AMBIENTE SERVIZIO POLITICHE ENERGETICHE RESPONSABILE. dott. Sergio Cristante SETTORE ENERGIA ED AMBIENTE SERVIZIO POLITICHE ENERGETICHE RESPONSABILE dott. Sergio Cristante Riferimenti PEG Programma n.2 2.I Politiche energetiche Centro di responsabilità 165 1 1 ATTIVITÀ E OBIETTIVI

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili

Dettagli

i giovani non sono soggetti da integrare ma parte della comunità con propri ruoli, potenzialità e responsabilità

i giovani non sono soggetti da integrare ma parte della comunità con propri ruoli, potenzialità e responsabilità Chiara Criscuoli chiara.criscuoli@giovanisi.it Il Progetto Giovanisì: i motivi I giovani sono coinvolti da alcuni cambiamenti dovuti sia a fattori socio economici che culturali: -Il prolungamento della

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE Assessorato Attività Produttive D.G. Presidenza

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE Assessorato Attività Produttive D.G. Presidenza REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE Assessorato Attività Produttive D.G. Presidenza Settore Tutela dei Consumatori e degli Utenti Politiche di Genere e di Promozione delle Pari Opportunità INIZIATIVE REGIONALI

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE Nell ambito del convegno nazionale La figura del tutor all

Dettagli

L ascolto telefonico in una società comunicazionale

L ascolto telefonico in una società comunicazionale Progetto Co.RAL Regione Lombardia L ascolto telefonico in una società comunicazionale Qualità ed integrazione dei centralini di aiuto telefonico e loro messa in rete Relazione di fine progetto a cura di

Dettagli

COMUNE DI CIANCIANA (PROVINCIA DI AGRIGENTO) REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI INCENTIVANTI ALLE IMPRESE CHE PRODUCONO BENI E SERVIZI.

COMUNE DI CIANCIANA (PROVINCIA DI AGRIGENTO) REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI INCENTIVANTI ALLE IMPRESE CHE PRODUCONO BENI E SERVIZI. COMUNE DI CIANCIANA (PROVINCIA DI AGRIGENTO) REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI INCENTIVANTI ALLE IMPRESE CHE PRODUCONO BENI E SERVIZI. APPROVATO CON DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N 52 DEL 19.09.1996

Dettagli

Cammarota Faustino Potenza. Calzavara Pietro Verona. Cappelli Michele Gorizia. Ceredi Loris Forlì. Crocetti Leo Ascoli Piceno

Cammarota Faustino Potenza. Calzavara Pietro Verona. Cappelli Michele Gorizia. Ceredi Loris Forlì. Crocetti Leo Ascoli Piceno Signori Presidenti, nel mese di Luglio 2008, all indomani dell insediamento del nuovo Consiglio Nazionale, si convenne unanimemente e strategicamente che la salvaguardia della nostra categoria dovesse

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO DISTRETTUALE SOSTEGNO DELLA GENITORIALITA DISTRETTO CARBONIA PREMESSA

REGOLAMENTO SERVIZIO DISTRETTUALE SOSTEGNO DELLA GENITORIALITA DISTRETTO CARBONIA PREMESSA Allegato B II annualità Progetto Sostegno alla genitorialità - Distretto di Carbonia REGOLAMENTO SERVIZIO DISTRETTUALE SOSTEGNO DELLA GENITORIALITA DISTRETTO CARBONIA PREMESSA - Con D.G.R. n. 40/09 del

Dettagli

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale programmati e realizzati con logiche di rete e di collaborazione tra più realtà per fronteggiare situazioni di disagio o esclusione sociale

Dettagli

COMUNE DI SAMUGHEO PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE, LA DISCIPLINA E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI SAMUGHEO PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE, LA DISCIPLINA E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI COMUNE DI SAMUGHEO PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE, LA DISCIPLINA E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ART. 1 PRINCIPI GENERALI Il Comune di Samugheo riconosce e promuove

Dettagli

CENTRO STUDI ERASMO ONLUS associazione www.centrostudierasmo.eu

CENTRO STUDI ERASMO ONLUS associazione www.centrostudierasmo.eu CENTRO STUDI ERASMO ONLUS associazione www.centrostudierasmo.eu periodico di cultura e politica www.cercasiunfine.it ORGANIZZANO SCUOLA DI FORMAZIONE ALL IMPEGNO SOCIALE E POLITICO DI GIOIA DEL COLLE III

Dettagli

INNOVAZIONE GESTIONALE IN SANITA

INNOVAZIONE GESTIONALE IN SANITA Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto INNOVAZIONE GESTIONALE IN SANITA Riorganizzazione dei processi tecnico amministrativi in materia di acquisti e logistica Avv. Stefano Danieli, dirigente Area

Dettagli

LE CURE DOMICILIARI ASL 9 COeSO

LE CURE DOMICILIARI ASL 9 COeSO LE CURE DOMICILIARI ASL 9 COeSO La sperimentazione delle cure domiciliari promossa dai Comuni dell area grossetana d intesa con la ASL 9, trova l avvio in un analisi approfondita dei bisogni del territorio,

Dettagli

PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Istruzione e programmazione socio educativa

PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Istruzione e programmazione socio educativa PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Istruzione e programmazione socio educativa SCHEDA PROGETTO DI QUALIFICAZIONE DELL OFFERTA EDUCATIVA SCUOLA DELL INFANZIA (0-6 ANNI) ANNO FINANZIARIO 2014 1. NOTIZIE DI CARATTERE

Dettagli

Al Sindaco del Comune di Soliera Piazza Repubblica 1 41019 Soliera (MO)

Al Sindaco del Comune di Soliera Piazza Repubblica 1 41019 Soliera (MO) Allegato A Al Sindaco del Comune di Soliera Piazza Repubblica 1 41019 Soliera (MO) Il sottoscritto/a nato/a a il e residente a Via, in qualità di Presidente (o legale rappresentante) dell Associazione

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE INCUBATORE D IMPRESA

BANDO DI SELEZIONE INCUBATORE D IMPRESA BANDO DI SELEZIONE INCUBATORE D IMPRESA Premessa Bergamo Sviluppo - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Bergamo - nell intento di supportare aspiranti e nuovi imprenditori nella progettazione

Dettagli

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi Art. 35 D.lgs. 33/2013

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi Art. 35 D.lgs. 33/2013 Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi Art. 35 D.lgs. 33/2013 Settore II Economico Finanziario. Ai sensi dell art. 35 del D.lgs. n. 33/2013 si pubblicano i dati relativi ai procedimenti

Dettagli

* * * * * ivi. Approvato dagli Organi Amministrativi. di Brembo S.p.A. e di Brembo Performance S.p.A.

* * * * * ivi. Approvato dagli Organi Amministrativi. di Brembo S.p.A. e di Brembo Performance S.p.A. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETÀ CONTROLLATA AL 100% BREMBO PERFORMANCE S.P.A. NELLA SOCIETÀ CONTROLLANTE BREMBO S.P.A. AI SENSI DEGLI ARTICOLI 2501-TER E 2505 del codice civile * *

Dettagli

ALLEGATO alla delibera C.P. nn. 76/67066 del 13-9-2012

ALLEGATO alla delibera C.P. nn. 76/67066 del 13-9-2012 INDICE ALLEGATO alla delibera C.P. nn. 76/67066 del 13-9-2012 L.R. 1/2000 e successive modifiche Indirizzi provinciali per lo sviluppo, il consolidamento e la qualificazione dei servizi educativi rivolti

Dettagli

La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze

La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze SOCIETA DELLA SALUTE DI FIRENZE La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze Gruppo di lavoro: Andrea Aleardi Assessorato alla Partecipazione Comune di Firenze Roberto Bocchieri

Dettagli

La soluzione al D.Lgs. 231/2001, distinguendosi. Network231 è un marchio registrato di LF ITALIA S.r.l. Piazza Quattro Novembre, 7 - Milano

La soluzione al D.Lgs. 231/2001, distinguendosi. Network231 è un marchio registrato di LF ITALIA S.r.l. Piazza Quattro Novembre, 7 - Milano La soluzione al D.Lgs. 231/2001, distinguendosi Il contesto legislativo Come noto, con il D.Lgs. 231/01, il Legislatore ha introdotto nell ordinamento italiano un regime di responsabilità diretta a carico

Dettagli

In fase iniziale, giugno/luglio 2011, si è resa necessaria soprattutto un attività di sensibilizzazione

In fase iniziale, giugno/luglio 2011, si è resa necessaria soprattutto un attività di sensibilizzazione Relazione annuale 26 maggio 2011 26 maggio 2012 L Ufficio Provinciale Giovani, servizio istituito dalla Provincia del Medio Campidano con l obiettivo di informare e supportare la popolazione giovanile

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE Ufficio III Prot.461/A3 Roma 06-02 - 2004

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE Ufficio III Prot.461/A3 Roma 06-02 - 2004 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE Ufficio III Prot.461/A3 Roma 06-02 - 2004 - Ai DIRETTORI SCOLASTICI REGIONALI Loro sedi - Ai componenti FORUM

Dettagli

Mini guida all utilizzo del nuovo sistema on-line di Ciessevi

Mini guida all utilizzo del nuovo sistema on-line di Ciessevi 1 Mini guida all utilizzo del nuovo sistema on-line di Ciessevi Se non siete ancora registrati nel nuovo sistema on-line è necessario seguire alcuni semplici passaggi per poter accedere ai servizi. La

Dettagli

Ai soci in indirizzo, Ravenna, 10 febbraio 2015

Ai soci in indirizzo, Ravenna, 10 febbraio 2015 Comune di Ravenna Ai soci in indirizzo, Ravenna, 10 febbraio 2015 Il Comune di Ravenna e l Associazione Internazionale Mosaicisti Contemporanei propongono la quarta edizione del Primo Festival Internazionale

Dettagli

Il giorno 12 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 12 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA N. 52/2014 TITOLO 2014.1.10.4 2014.1.10.21.35 LEGISLATURA IX Il giorno 12 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei

Dettagli

ANNO 2011. Legge regionale n. 12 del 23 maggio 2008 Art. 20 Cooperazione sanitaria internazionale

ANNO 2011. Legge regionale n. 12 del 23 maggio 2008 Art. 20 Cooperazione sanitaria internazionale Gabinetto della Presidenza della Giunta regionale Settore Affari Internazionali e Comunitari Direzione Sanità Settore Programmazione Sanitaria BANDO Per il personale sanitario dipendente delle strutture

Dettagli

SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI. Servizio Amministrativo. D. Lgs. 33/2013 Art. 35 - Schema di procedure amministrative

SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI. Servizio Amministrativo. D. Lgs. 33/2013 Art. 35 - Schema di procedure amministrative SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI Servizio Amministrativo D. Lgs. 33/2013 Art. 35 - Schema di procedure amministrative per l ammissione ai contributi di cui alla L.R. 7/2003 Oggetto

Dettagli

BANDO. Progetti di formazione per il volontariato

BANDO. Progetti di formazione per il volontariato BANDO Progetti di formazione per il volontariato Anno 2016 1. Chi può presentare I progetti possono essere presentati da tutte le associazioni di volontariato con sede legale nel territorio della regione

Dettagli

www.blitzcomunicazione.it

www.blitzcomunicazione.it www.blitzcomunicazione.it SERVIZI Quotidianamente siamo sottoposti a dinamiche di comunicazione pubblicitaria in continuo fermento e rapida mutazione. Nasce in noi l esigenza d interpretare il messaggio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO VERBALE DELLA SEDUTA DELLA COMMISSIONE PER LE INIZIATIVE ED ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI DEGLI STUDENTI Verbale n. 2/2015 Il giorno 17.06.2015 alle ore 16.15 presso la

Dettagli

APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 38 DEL 01.08.2011

APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 38 DEL 01.08.2011 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 38 DEL 01.08.2011 COMUNE DI EUPILIO Provincia di Como Allegato alla delibera consigliare n. 38 del 01.08.2011 REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 21/03/2013

Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 21/03/2013 Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 21/03/2013 Circolare n. 43 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

SISTEMA BIBLIOTECARIO ED ARCHIVIO STORICO DI ATENEO BIBLIOINFORMA PROGRAMMA PER LA COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DEI SERVIZI BIBLIOTECARI DI ATENEO

SISTEMA BIBLIOTECARIO ED ARCHIVIO STORICO DI ATENEO BIBLIOINFORMA PROGRAMMA PER LA COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DEI SERVIZI BIBLIOTECARI DI ATENEO SISTEMA BIBLIOTECARIO ED ARCHIVIO STORICO DI ATENEO BIBLIOINFORMA PROGRAMMA PER LA COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DEI SERVIZI BIBLIOTECARI DI ATENEO A cura del gruppo di lavoro BIBLIOinFORMA (Roberto Cammarata,

Dettagli

REGOLAMENTO ATTIVITA FORMATIVE DELLE RETI E DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

REGOLAMENTO ATTIVITA FORMATIVE DELLE RETI E DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO REGOLAMENTO ATTIVITA FORMATIVE DELLE RETI E DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO 1 1. Premessa Nell ambito delle proprie attività, il Centro di Servizio per il Volontariato Etneo (CSVE) intende sostenere

Dettagli

CHI SIAMO Lega Regionale Toscana Cooperative e Mutue Lega Nazionale Cooperative e Mutue Legacoop Toscana OBIETTIVI sistema economico democratico

CHI SIAMO Lega Regionale Toscana Cooperative e Mutue Lega Nazionale Cooperative e Mutue Legacoop Toscana OBIETTIVI sistema economico democratico Vademecum CHI SIAMO La Lega Regionale Toscana Cooperative e Mutue è un associazione di rappresentanza che cura gli interessi delle cooperative toscane da più di quarant anni. Costituita nel 1974, quale

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome COLELLA ANNA MARIA Telefono Ufficio 011 Fax Ufficio 011 E-mail istituzionale 011 4322366 011-4325935 Agenziaadozioni-internazionali@regionepiemonteitinternazionali@regionepiemonteit

Dettagli

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ).

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ). Sostegno dei processi di internazionalizzazione delle Piccole e medie imprese del Lazio in forma aggregata Bando: L.R. n. 5 del 2008 Disciplina degli interventi regionali a sostegno Dell internazionalizzazione

Dettagli

AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE

AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE DISCIPLINA RELATIVA All. D) DGR n..del.. AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE 1. PREMESSA In attuazione di quanto previsto dall art. 36 della l.r. 14 febbraio 2008, n. 1 che

Dettagli

5 OTTOBRE: PIEDIBUS LE NOSTRE OPINIONI, LE NOSTRE ESPERIENZE, LE NOSTRE EMOZIONI

5 OTTOBRE: PIEDIBUS LE NOSTRE OPINIONI, LE NOSTRE ESPERIENZE, LE NOSTRE EMOZIONI 5 OTTOBRE: PIEDIBUS LE NOSTRE OPINIONI, LE NOSTRE ESPERIENZE, LE NOSTRE EMOZIONI Il 5 ottobre nel nostro Comune sarà organizzata la giornata del Piedibus. E un iniziativa pensata per permettere ai bambini

Dettagli

DALL IDEA AL PITCH: COME DARE VITA AD UNA STARTUP - PROGETTO PER SUPPORTARE LA CREAZIONE DI NUOVE STARTUP E LO SVILUPPO DELLE NUOVE AZIENDE MANTOVANE

DALL IDEA AL PITCH: COME DARE VITA AD UNA STARTUP - PROGETTO PER SUPPORTARE LA CREAZIONE DI NUOVE STARTUP E LO SVILUPPO DELLE NUOVE AZIENDE MANTOVANE DALL IDEA AL PITCH: COME DARE VITA AD UNA STARTUP - PROGETTO PER SUPPORTARE LA CREAZIONE DI NUOVE STARTUP E LO SVILUPPO DELLE NUOVE AZIENDE MANTOVANE Obiettivi del progetto Un percorso per chi decide di

Dettagli

Regolamento #timmaginiamogià

Regolamento #timmaginiamogià Regolamento #timmaginiamogià 1. Presentazione e Finalità Timmagine è un agenzia formata da 27 professionisti che offre un servizio completo nei diversi ambiti del marketing (con una certa predilezione

Dettagli

IL SEGNO SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE

IL SEGNO SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE IL SEGNO PIANO STRATEGICO 2009-2012 INDICE Premessa 1) BASE SOCIALE Partecipazione Capitalizzazione 2) SEDE 3) BILANCIO SOCIALE 4) COMUNICAZIONE 5) SOSTENIBILITA E SVILUPPO PIANO STRATEGICO

Dettagli

1) ECONOMIA E TERRITORIO

1) ECONOMIA E TERRITORIO in collaborazione con CONSORZIO ASTI STUDI SUPERIORI POLO UNIVERSITARIO DI ASTI IV Edizione Bando per l assegnazione di cinque borse per lo svolgimento di tesi di laurea o di Master in ECONOMIA E TERRITORIO

Dettagli

Allegato 1. Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 18/03/2015 Data di scadenza della selezione: 28/03/2015

Allegato 1. Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 18/03/2015 Data di scadenza della selezione: 28/03/2015 Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 18/03/2015 Data di scadenza della selezione: 28/03/2015 Allegato 1 AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO ECONOMIA Autorizzato con REP. DRD 235/2015 del 20/02/2015

Dettagli

Spazio riservato alla segreteria. Data di ricevimento Protocollo N. pratica DOMANDA PER PROGETTI DI TERZI - ANNO 2015

Spazio riservato alla segreteria. Data di ricevimento Protocollo N. pratica DOMANDA PER PROGETTI DI TERZI - ANNO 2015 Spazio riservato alla segreteria Data di ricevimento Protocollo N. pratica 2015/ Alla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell Aquila Via Salaria Antica Ovest, 8 67100 L AQUILA DOMANDA PER PROGETTI

Dettagli

Proposta per un Piano di Azioni Positive nel Gruppo Ferrovie dello Stato

Proposta per un Piano di Azioni Positive nel Gruppo Ferrovie dello Stato Proposta per un Piano di Azioni Positive nel Gruppo Ferrovie dello Stato Roma 21 giugno 2006 PREMESSA Fin dalla loro costituzione i Comitati per le pari Opportunità del Gruppo Ferrovie dello Stato hanno

Dettagli

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE CON PREVALENZA DI SOCI UNDER 40

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE CON PREVALENZA DI SOCI UNDER 40 BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE CON PREVALENZA DI SOCI UNDER 40 1. Descrizione e obiettivo Il Progetto Coop Liguria Startup è un iniziativa di Coop Liguria, attuata con la collaborazione

Dettagli

COMUNE DI CAPANNORI SERVIZIO POLITICHE CULTURALI DEGLI STUDI E DELLE RICERCHE E AFFARI GENERALI

COMUNE DI CAPANNORI SERVIZIO POLITICHE CULTURALI DEGLI STUDI E DELLE RICERCHE E AFFARI GENERALI Allegato A) COMUNE DI CAPANNORI SERVIZIO POLITICHE CULTURALI DEGLI STUDI E DELLE RICERCHE E AFFARI GENERALI AVVISO PUBBLICO PER AFFIDAMENTO ORGANIZZAZIONE SPETTACOLI MUSICALI 25 APRILE / 1 MAGGIO 2014

Dettagli

1) PROMOTORI 2) OBIETTIVI 3) DESTINATARI E REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

1) PROMOTORI 2) OBIETTIVI 3) DESTINATARI E REQUISITI DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO The Social Challenge è un processo partecipato di individuazione e selezione di progetti sociali elaborati da Organizzazioni Non Profit operanti nelle province di Milano e Varese, a beneficio

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A Provincia di Ragusa Patrimonio SEGRETERIA GENERALE

C O M U N E D I M O D I C A Provincia di Ragusa Patrimonio SEGRETERIA GENERALE dell Unità C O M U N E D I M O D I C A Provincia di Ragusa Patrimonio SEGRETERIA GENERALE LA CREAZIONE DELL URP DEL COMUNE DI MODICA 1. Intro L introduzione degli Uffici per le Relazioni con il Pubblico

Dettagli

atteso che Considerato quanto sopra,

atteso che Considerato quanto sopra, CONVENZIONE TRA L ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE E L ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO PER LA TRASMISSIONE DEI DATI DI CUI ALL ART. 244 DEL DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

Guida ai reclami della Cassa di Risparmio di Bra.

Guida ai reclami della Cassa di Risparmio di Bra. Guida ai reclami della Cassa di Risparmio di Bra. Aggiornamento ottobre 2015 La Guida è stata redatta in collaborazione con 1.L importanza dei Reclami in CR BRA La sopravvivenza e il successo di ogni azienda

Dettagli

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION PROFILO E MISSION UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA M.C.& Partners consulenze integrate aziendali - srl è una società di consulenza e servizi

Dettagli

COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine

COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine P.ZZA UFFICI, 1 C.F. 8400 1550 304 TEL. 0433 / 51177-51877-51888 www.comune.moggioudinese.ud.it medaglia d'oro al valore civile C.A.P. 33015 P. I.V.A. 01 134

Dettagli

Albo delle Libere Forme Associative del Comune di Taranto

Albo delle Libere Forme Associative del Comune di Taranto Albo delle Libere Forme Associative del Comune di Taranto 1. Premessa 2. Scheda generale 3. Modalità di iscrizione 4. Segreteria dell Albo 5. Inserimento e cancellazione nell Albo 6. Struttura 1. PREMESSA

Dettagli

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma ( ) Per affrontare i problemi sociali non possiamo fare a meno di ascoltare

Dettagli

Portale fornitori di Coni Servizi S.p.A.

Portale fornitori di Coni Servizi S.p.A. CONI SERVIZI S.P.A. Largo Lauro De Bosis n 15, 00135 Roma Portale fornitori di Coni Servizi S.p.A. Istruzioni operative portale per la formulazione della risposta alla RDO on line Gara_135_RdO_216 Istruzioni

Dettagli

Zont@Web Bando di concorso dedicato ai giovani sulla grafica web

Zont@Web Bando di concorso dedicato ai giovani sulla grafica web Zont@Web Bando di concorso dedicato ai giovani sulla grafica web Servizio Politiche Giovanili del Comune di Cremona Via Dante 149 tel. 0372 407753-407781 Fax 0372 407320 E mail ufficiogiovani@comune.cremona.it

Dettagli

CREAZIONE SITO WEB. Titoli in basso in orizzontale con apertura del contenuto superiore.

CREAZIONE SITO WEB. Titoli in basso in orizzontale con apertura del contenuto superiore. CREAZIONE SITO WEB Il Vostro sito internet sarà composto da più pagine. Alcune dovrete personalizzarle con i contenuti, altre saranno già impostate. Potrete comunque aggiungere delle pagine a Vostra scelta.

Dettagli

Funzionario Servizio Artigianato Regione Campania. Assessore allo Sviluppo Economico Regione Campania.

Funzionario Servizio Artigianato Regione Campania. Assessore allo Sviluppo Economico Regione Campania. 35 CAMPANIA Giovanni Pederbelli Funzionario Servizio Artigianato Regione Campania. Sergio Vetrella Assessore allo Sviluppo Economico Regione Campania. Paola Viggiani Dirigente Servizio Artigianato Regione

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

BLOG CONTEST seconda edizione Un premio per i protagonisti del Blog OmAventiquaranta

BLOG CONTEST seconda edizione Un premio per i protagonisti del Blog OmAventiquaranta BLOG CONTEST seconda edizione Un premio per i protagonisti del Blog OmAventiquaranta I protagonisti del blog OmAventiquaranta sono chiamati a partecipare alla seconda edizione del Blog Contest, rivolto

Dettagli

GRUPPO. guida ai reclami

GRUPPO. guida ai reclami GRUPPO guida ai reclami Aggiornamento febbraio 2012 La Guida è stata redatta in collaborazione con 1. L importanza dei Reclami in BPER La sopravvivenza e il successo di ogni azienda dipendono dalla propria

Dettagli

Regole e trasgressione Educare alla legalità

Regole e trasgressione Educare alla legalità Alla cortese attenzione di Tutti i Club Lions Distretto 108IB2 Bergamo e provincia Dalmine, 24/03/2015 Su iniziativa e invito del Lions Club Città di Dalmine nella persona del Presidente Gianni Valsecchi

Dettagli

ACCORDO di PARTENARIATO tra i COMUNI di BERGAMO, CALUSCO D'ADDA, MADONE e SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII con l ADESIONE di TURISMO

ACCORDO di PARTENARIATO tra i COMUNI di BERGAMO, CALUSCO D'ADDA, MADONE e SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII con l ADESIONE di TURISMO ACCORDO di PARTENARIATO tra i COMUNI di BERGAMO, CALUSCO D'ADDA, MADONE e SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII con l ADESIONE di TURISMO BERGAMO e PROMOISOLA per la RICHIESTA di CONTRIBUTO a FONDAZIONE CARIPLO

Dettagli

Promos. Servizi e strumenti per l internazionalizzazione delle imprese. 19 Giugno 2013. Internazionalizzazione e marketing territoriale

Promos. Servizi e strumenti per l internazionalizzazione delle imprese. 19 Giugno 2013. Internazionalizzazione e marketing territoriale Internazionalizzazione e marketing territoriale Promos CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo di Milano. Servizi e strumenti

Dettagli

A più voci contro la dispersione scolastica

A più voci contro la dispersione scolastica A più voci contro la dispersione scolastica 1. Contesto dell intervento Abbandoni, interruzioni formalizzate, frequenze irregolari, ripetenze, ritardi : hanno nomi diversi le disfunzioni che caratterizzano

Dettagli

SINGAPORE - DUBAI Percorso di promozione con focus architetti attraverso piattaforma B2B e B2C

SINGAPORE - DUBAI Percorso di promozione con focus architetti attraverso piattaforma B2B e B2C SINGAPORE - DUBAI Percorso di promozione con focus architetti attraverso piattaforma B2B e B2C FOCUS ARREDO DI DESIGN - Arredo e complementi d arredo per di design - Illuminazione di interni - Arredo bagno

Dettagli

Premesso che. Tutto ciò premesso

Premesso che. Tutto ciò premesso BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO NELLA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA AI SENSI DELL ART.15 DELLA LEGGE 11 AGOSTO 1991, N. 266 E DEL DECRETO DEL MINISTERO DEL TESORO 8

Dettagli

SCM soggetto consortile multidisciplinare - Professional Service VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA

SCM soggetto consortile multidisciplinare - Professional Service VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA L anno 2014 il giorno 10 del mese di luglio alle ore 15.00, presso la presso la sala conferenze dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze,

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA PARTECIPAZIONE E SULLA ISCRIZIONE AL REGISTRO PROVINCIALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE, COOPERATIVE SOCIALI E FONDAZIONI

REGOLAMENTO SULLA PARTECIPAZIONE E SULLA ISCRIZIONE AL REGISTRO PROVINCIALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE, COOPERATIVE SOCIALI E FONDAZIONI I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 22 PROVINCIA DI PADOVA Settore 011 Direzione Generale / Affari Generali REGOLAMENTO SULLA PARTECIPAZIONE E SULLA ISCRIZIONE AL REGISTRO PROVINCIALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE,

Dettagli

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE CENTRO DI ALFABETIZZAZIONE IN ITALIANO L2 Istituto Comprensivo C. Angiolieri Siena Centro di Alfabetizzazione Italiano L2 C. Angiolieri Scuola Secondaria di II grado Scuola Secondaria di I grado Scuola

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO DI BANCA SELLA S.p.A. 22 giugno 2015 Circolare Banca d Italia n. 285 del 17.12.2013, Parte Prima, Titolo IV, Capitolo I, Sezione VII 1 Aggiornamento

Dettagli

L ISCRIZIONE ALLA SEZIONE PROVINCIALE DEL REGISTRO REGIONALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI COSENZA

L ISCRIZIONE ALLA SEZIONE PROVINCIALE DEL REGISTRO REGIONALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI COSENZA L ISCRIZIONE ALLA SEZIONE PROVINCIALE DEL REGISTRO REGIONALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI COSENZA A cura del Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Cosenza - Volontà

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R.

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e ItaliaNostra onlus Associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale VISTO

Dettagli