Umane risorse. Notiziario trimestrale PwC. 3 A Different Job : un grande progetto di CSR in PwC

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Umane risorse. www.pwc.com/it. Notiziario trimestrale PwC. 3 A Different Job : un grande progetto di CSR in PwC"

Transcript

1 volo Notiziario trimestrale PwC il Umane risorse 3 A Different Job : un grande progetto di CSR in PwC 10Sole rosso: il valore di una meta-responsabilità sociale 155 anni di TLS

2 scriviamo di: 6 Vive voci Le parole chiave di A Different Job 16 Energy & Utilities industry experts: la E&U Group Italian Conference 12 Blue Economy anno zeri : intervista a Gunter Pauli sommario 3 Umane risorse A Different Job : un grande progetto di CSR in PwC di Leonardo Cadeddu 6 Vive voci Uguaglianza, impegno, fatica, solidarietà, team, motivazione: le parole chiave dell evento 8 Il grazie di Farsi Prossimo di Massimo Minelli 9 Dietro le quinte di Nicoletta Alessi e Amelia Donadio 10 Sole rosso Il valore di A Different Job come meta-responsabilità sociale di Alessandro Lucchini 16 Energy & Utilities industry experts: la E&U Group Italian Conference di Angela Margherita Bellomo 17 Stage Cus4Run PwC Manager s Camp di Giorgio Rondelli Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma Perché essere partner del CUS Milano è qualcosa di più di Irene Serafica 18 Ancona e Roma Tre premiate da PwC migliori sedi universitarie di AIESEC Italia di Chiara Pizzol 19 L impresa di Fare Impresa Come sopravvivere (bene) a condizioni estreme quotidiane e raggiungere traguardi apparentemente impossibili di Veronica Boera 11 PwC per l Aquila: un adozione molto speciale 12 Blue Economy anno zeri : il convegno organizzato da Asseprim di Massimo Loiacono 13 Mission possible: intervista a Gunter Pauli 15 5 anni di TLS di Barbara Ferri il volo Notiziario trimestrale PwC SpA Registrazione n. 37 presso il Tribunale di Milano in data 22 gennaio 2007 Pubblicazione a uso interno Editore: PricewaterhouseCoopers via Monte Rosa, 91 - Milano La tassazione delle banche a cura di Fabrizio Acerbis e Alessandro Catona Direttore responsabile Fabrizio Piva Direttore editoriale Leonardo Cadeddu Coordinamento editoriale e redazione Veronica Boera Consulenza redazionale Studio Lucchini Progetto grafico, impaginazione Corinna Corradini - Corigrafica Stampa Lasergrafica Polver Novembre 2011 Stampato su carta ecologica

3 settembre 2011, al Centro di accoglienza di Monluè, Milano Umane risorse A Different Job : un grande progetto di CSR in Pwc ufficio di Milano, da estendere alle altre sedi italiane di Leonardo Cadeddu Tante volte negli ultimi anni mi è capitato di riflettere sul significato della responsabilità sociale in azienda, già in tempi non sospetti, tali da far ritenere che il sentiment fosse veramente nobile e si scongiurasse il luogo comune che parlare di responsabilità sociale dell impresa (CSR) oggi vada un po troppo di moda. Ho visto persino un autorevole accademico che è riuscito a dimostrare con un modello matematico la possibilità di dimostrare gli effetti attesi sul business dalle iniziative di CSR, roba da smanettoni della matematica. Per non parlare delle elucubrazioni sulle possibili strategie di CSR. Però allora mi incuriosivo e timidamente provavo a dare un piccolo contributo. Oggi, sfrontatamente, mi permetto di aggiungere qualche elemento dopo l esperienza del different job, con l auspicio di non creare sollevazione da parte di chi ritiene altra cosa. Una mattina dello scorso settembre, lunedì 26, dopo circa due mesi dal lancio dell iniziativa, procedevo alle ore 7.00 sul raccordo che porta in tangenziale est a Milano, in direzione Cascina Monluè. Per la precisione, e per i revisori, mi trovavo al km 32. il volo 3

4 Il sole alla mia sinistra era particolarmente rosso e, credetemi, molto più rotondo. L alba celeste con sfumature rosate, che a fine settembre è merce rara. Cionondimeno, stavo già imbottigliato nel traffico, e in quella situazione normalmente non provo particolare agiatezza, come tutti. Però c era qualcosa di diverso, mi sentivo un po confuso, stavo andando al lavoro ma in direzione opposta e senza cravatta. Mi guardavo attorno e vedevo i pendolari rivestiti con i gessati scuri e i tailleur sgargianti. Io ero lì, dentro alla mia macchina con jeans da battaglia e scarpe antinfortunistiche. Gli sguardi erano talmente insistenti, almeno così ritenevo, che avrei desiderato tirare giù il finestrino e dire «sono di PwC, però oggi non ho messo la cravatta perché vado al different job, scusatemi non sono solito vestire così, domani torno da queste parti con un abbigliamento più sobrio e rimetto a posto la coscienza». Dopo circa mezz ora arrivavo alla Cascina Monluè. Briefing organizzativo. Ecco che una parola già ti rimette sui binari professionali: se c è il briefing prima o poi ci sarà il debriefing (come il sole dopo la tempesta), e non vuoi fare un minimo di planning magari ci scappa anche un budget e un revised. Ci penso: se questo accadesse non sarebbe più different. Arrivano i colleghi, anzi i volontari, che hanno tirato fuori dagli armadi il meglio del repertorio: scarpe d annata, jeans aerodinamici e persino una straordinaria tuta verde presa in prestito da Tomas Milian nell interpretazione di Er Monezza (ho fatto una foto con il caro amico che la indossava, sono immagini che non ci limiteremo soltanto a raccontare). Non vado oltre con la cronaca della giornata: immagini, video e interviste raccontano già tutto nei dettagli. Sono in macchina in tangenziale, dopo una giornata È il tramonto, il cielo è terso, molto terso. da cambusiere (sento che dai jeans e dalla maglietta si sprigionano odori di affettati, verdure grigliate e formaggi). 1 Different Job day il volo 4

5 È sera, mi sdraio, non riesco a prendere sonno, mi domando cosa sia accaduto oggi. È successo che un gruppo di individui, straordinarie persone, hanno semplicemente smontato le regole del puzzle sociale. Sono andati lì a Monluè per essere diversi, per fare qualcosa di diverso, e invece hanno acclamato l uguaglianza. Siamo andati pensando di fare un different job e che il different fosse soddisfare per una giornata i bisogni degli altri, e invece cosa accade? Che quando ti sporchi le mani per gli altri, quando pensi di dare dignità a chi ha più bisogno, quella dignità la stai concedendo a te stesso. A Different Job alcuni numeri donne 55,5%, uomini 44,5% volontari PwC 300 stage 14 junior 93 management 58 segreteria e supporto 28 senior 59 director 14 partner 23 99,5% soddisfatti dell esperienza E quando la dignità di tutti cresce, prima o poi magari si allinea... Quindi contribuiamo alla crescita dell uguaglianza sociale. Quella dell articolo 3 della Carta Costituzionale, per intenderci. E non aggiungo altro. Poi i sofisti direbbero che dall art. 3, il salto indietro all art. 1 è breve. Democrazia fondata sul job. Che fantastica giornata! il volo 5

6 Uguaglianza, impegno, fatica, solidarietà, team, motivazione Le parole chiave dell evento SILVIA, pulizia Vive voci Li abbiamo interrotti per avere qualche commento a caldo (molto caldo!). Sono scesi dalle scale, hanno preso fiato, qualche volta deposto gli attrezzi, ma neanche sempre, e hanno testimoniato così il loro entusiasmo. ROSSELLA, pulizia Sto pulendo le finestre all interno, e togliendo il possibile dall esterno, così che non si debba pagare un impresa per pulire quello che rimane. In casa l ho sempre fatto: imbiancare, montare mobili, pulire porte e finestre. Non è del tutto un different job, rispetto a quello che so fare, ma è molto diverso rispetto al mio lavoro. Dà anche molta soddisfazione. Penso a un sacco di cose mentre lavoro, come sempre, penso soprattutto alle persone che verranno a stare qui. Da un lato sono sfortunate a non avere una casa, da un altro lato sono fortunate ad avere una struttura di accoglienza come questa. Un messaggio per loro? «Benvenuti!». E non è il classico benvenuti che trovi sullo zerbino di casa: è «siete i benvenuti, siamo felici di accogliervi». Tengo il telefonino acceso, ma oggi non rispondo ai clienti. Oggi è un regalo totale, a chi ne ha bisogno davvero. Cosa c è di diverso? molta fatica. Sono stanca, ma lo faccio con piacere. Cosa c è di simile? l organizzazione del lavoro, il fatto di dover organizzare e gestire anche un operazione di pulizia: gestire le fasi del lavoro, e soprattutto gestire le persone. Cosa sto scoprendo? Il saper fare sacrifici: se voglio davvero una cosa, ce la faccio. Se voglio pulire il pavimento e sgrassarlo bene, ce la faccio. L investimento della fatica per il risultato concreto. Che messaggio vorrei lasciare a chi verrà qui? «Potete sedervi pure per terra, ce l abbiamo messa tutta». GIANNI, MARCO, DIEGO, MARCO, montatori Siamo montatori, facciamo lavori di fatica. Montiamo letti, frigoriferi, tavoli. Spostiamo cose da una parte a un altra. Quello che c è da fare, lo facciamo. Questa giornata è più breve della nostra giornata media, ma fisicamente molto faticosa. Domani nel lavoro ci riportiamo un esperienza di team un po più variegata: oggi siamo con persone con cui normalmente non lavoriamo: è un opportunità di conoscenza tra noi, forse più ancora che in una convention. Lavorano anche i colonnelli, non c è connotazione di gerarchia, né di età né di professione. Portiamo qui la voglia di fare, la motivazione, tutti con il sorriso, tutti entusiasti. A chi verrà a dormire nei letti che stiamo montando, a chi prenderà cibi dagli armadi che stiamo montando, auguriamo «in bocca al lupo!». Noi abbiamo avuto la fortuna di poter studiare, auguriamo loro di avere buona fortuna. il volo 6 2 Different Job day

7 LEONARDO, DANIELA, MARIA CARLA, LEO, VERONICA, cambusieri Oggi abbiamo pulito il refettorio, preparato 150 panini, spaziando con la fantasia per decidere come imbottirli, poi la macedonia come merenda per il pomeriggio. Poi riordineremo tutto. Anche un bell esercizio creativo: per esempio, con uno spremiagrumi solo, avremmo fatto notte; possiamo invece duplicare la spremitura con una tecnica che viene dagli scout: infili una mano nella mezza arancia, e la usi a mo di spremiagrumi. Pure divertente :-) Il momento del pranzo è stato vissuto come scambio di impressioni e di emozioni, oltre che come pausa di ristoro. Rispetto alla normale pausa pranzo dell ufficio, è stato un bel momento di condivisione tra gente che per la prima volta si è incontrata impegnandosi in un lavoro diverso, senza differenze tra manager, partner, director. Solo persone, che sono qui per lavorare insieme con altre persone. La democrazia della solidarietà. Un sentimento vissuto nella sua concretezza. Chi ha vissuto questa esperienza ha espresso già la voglia di ritornare. Per alcuni è l inizio di un impegno nel volontariato. MARCO, pittura Credo sia stato per tutti un grande piacere riuscire a far qualcosa di utile per gli altri. I gruppi sono misti e casuali, e questo aiuta anche a mettere una sana competizione tra i gruppi, indipendentemente dalle competenze professionali. Ci siamo tuffati in un ambiente del tutto diverso dalla nostra quotidianità e che ci ha aiutato a riflettere sul fatto che il mondo non è fatto solo del nostro lavoro. Tante persone si svegliano la mattina e hanno un obiettivo molto molto diverso dal nostro. AMELIA, MASSIMO, MAURO, pittura Siamo qui da stamattina, sotto un sole fortissimo. Abbronzati, impegnati. Abbiamo scartavetrato le testiere dei letti, togliendo molta ruggine, per tutta la mattina. Poi mezza giornata per verniciare. Questo ritmo ha qualcosa a che fare con il nostro lavoro: capire dove sei messo, cosa devi fare, poi lavorarci sopra. Togliere errori e cose inutili, poi risistemare. Divertente, e molto costruttivo: l aria aperta, il sole, il poter chiacchierare con la gente. La parte fisica che è l utile, e poi la parte di socialità che è il dilettevole. Lavori con persone con cui in genere non parli. Parli di cose che in genere non affronti. In modo scherzoso, ma anche profondo. Parli di qualcosa che non rappresenta un nostro interesse specifico, ma che tocca i valori. Una giornata importante per tutti, anche per chi è arrivato da poco in PwC, e ha potuto fare conoscenze che di certo l aiuteranno domani quando sarà davanti al pc. ALBERTO, pittura È un ottima iniziativa di PwC, utile anche al nostro livello, per pensarci sopra, ed eventualmente poi darci da fare anche a livello personale. Abbiamo grattato e dipinto due pezzi di cancellata. Cosa mi porto a casa? Enormi macchie sui pantaloni, gran dolore di braccia e una soddisfazione speciale. MARCO, pittura Sono qui da stamattina e faccio una cosa per la prima volta nella mia vita. Abbiamo tagliato l edera avvinghiata alla ringhiera, preparandola per chi poi l avrebbe pitturata. È un lavoro fisico, faticoso, molto diverso dal nostro quotidiano. Grande soddisfazione quando abbiamo levato la siepe, non vedevamo l ora di tirarla giù. Poche ore fa qui non si vedeva la luce, ora la siepe non c è più, e godiamo il frutto della nostra fatica. Mentre lavoro penso a chi questa fatica la fa tutti i giorni, respirando di tutto, sporcandosi e rovinandosi le mani. Di simile, invece, al nostro quotidiano, c è il lavoro di squadra, il raggiungere degli obiettivi non facili, soprattutto con percorsi non sempre chiaramente disegnati. Si comincia ad approcciare insieme un lavoro insolito, e ci si misura passo per passo, con una dinamica di gruppo e con l impegno nel compensare gli sforzi e integrare i ruoli. Qui nessuno si è mai fermato un minuto. Anche nel tirar giù la siepe, c è la soddisfazione di creare semplicità, fluidità, chiarezza. Tra l altro, abbiamo discusso sul metodo, anche rivisitando gli obiettivi assegnati dal nostro responsabile, e non è stato un ammutinamento, ma una condivisione. Sono tanti i valori che ci portiamo via: lavoro in PwC da tanti anni, e questo è di certo uno dei giorni migliori. C è una bella serenità, e la conferma che per situazioni complesse la squadra è determinante. Io non avevo mai preso in mano una cesoia, però ci ho passato su la mattina, e sono felice. Un messaggio per chi verrà a usare questa struttura: credere sempre in quello che si fa, avere la motivazione, è quella che tiene alto il comportamento, lo orienta, dà l energia che ci spinge a migliorare. il volo 7

8 Il grazie di Farsi Prossimo Carissimi, a nome del Consorzio Farsi Prossimo e di tutte le persone che presto abiteranno il Centro di Accoglienza di Monluè, ci tenevo a ringraziare voi tutti per aver accolto con tanto entusiasmo la nostra proposta di volontariato. L impegno che avete messo nello svolgere anche le attività più piccole e faticose, la vostra disponibilità a mettervi in gioco per gli altri e il sorriso con cui l avete fatto, ci hanno davvero colpito. Vi erano stati assegnati obiettivi sfidanti e voi avete raccolto la sfida, portando a termine tutti i lavori pianificati per queste giornate con un grande gioco di squadra: complimenti! Forse qualcuno di voi, dopo la giornata trascorsa a Monluè, è tornato a casa con la sensazione di avere sì trascorso una giornata piacevole, ma di non aver contributo poi molto al progetto e alla causa. Ci tenevamo a farvi sapere che per noi, invece, il vostro tempo è stato davvero un grande regalo. Dal punto di vista simbolico, innanzitutto, perché ognuno di voi ha volontariamente scelto di dedicare una giornata ad aiutare persone alle quali - ve lo garantisco - non pensano in molti. Ma anche dal punto di vista più strettamente materiale: ogni inferriata riverniciata, vetro pulito, erbaccia sradicata e mobile montato significa per noi un risparmio di costi in vista dell ultimazione dei lavori. Dieci giorni fa l edificio era ancora un polveroso cantiere. Tra poche settimane, anche grazie al vostro lavoro, sarà una casa pulita e in ordine, pronta ad accogliere chi ha bisogno di un tetto e non se lo può permettere. Entro novembre anche la ristrutturazione delle facciate esterne sarà completata e saremo finalmente pronti per l apertura del Centro di Accoglienza. Ci auguriamo quindi che ognuno di voi si senta soddisfatto del contributo che ha dato, e felice di avere conosciuto più da vicino una nuova realtà. Speriamo che, da oggi in poi, possiate sentirla meno lontana e vivere il Centro di Monluè come un progetto anche un po vostro. Sono sicuro che questo primo passo potrà portare a nuove occasioni di incontro (mi sono giunte voci di partire di pallone, concerti, lezioni di italiano ), a partire proprio dall inaugurazione della struttura, che contiamo di organizzare nel mese di dicembre. Speriamo di avere voi tutti nostri ospiti. Vi terremo aggiornati. Ancora grazie, e a presto! Massimo Minelli Presidente Consorzio Farsi Prossimo Consorzio Farsi Prossimo Il Centro di Accoglienza di Monluè è promosso dal Consorzio Farsi Prossimo, società cooperativa sociale Onlus nata nel 1998 da Caritas Ambrosiana e costituito da 11 cooperative sociali che operano nella Diocesi di Milano. Si propone di contribuire ad alleviare la sofferenza delle persone che vivono le diverse forme di grave disagio sociale del nostro tempo restituendo loro la dignità perduta. In tal senso, il Consorzio e le Cooperative si adoperano per progettare interventi sociali, servizi e soluzioni innovative principalmente nelle aree: immigrazione e rifugiati, salute mentale, intercultura, servizi per anziani, disagio minorile, emarginazioni gravi, vittime della tratta, raccolte differenziate di abiti usati e rifiuti tecnologici, carcere, rom. La ristrutturazione del Centro di Accoglienza di Monluè è stata possibile grazie al contributo di tanti. Se vuoi sostenere il Centro di Accoglienza puoi fare una donazione a: Consorzio Farsi Prossimo, Unicredit Banca IBAN: IT 62 T PwC ringrazia per il contributo fornito all iniziativa... 3M Esselunga Facco Sutter Tecnoigiene 3 Different Job day il volo 8

9 Dietro le quinte di Nicoletta Alessi e Amelia Donadio È a giugno il primo scambio con Good Point: cominciamo a sognare una giornata differente. A luglio l incontro con Farsi Prossimo, che stava ristrutturando la casa di accoglienza, l accordo e il primo invito alle persone di PwC: si parte davvero. Definiamo le attività da svolgere: scrostare e imbiancare la cancellata; pulire le stanze, i bagni e le cucine; buttare via i mobili vecchi e montare quelli nuovi, sistemare il giardino e ripulirlo dalle erbacce di decenni. Cose di cui c era bisogno, e che il budget della ristrutturazione non copriva. Da qui parte la formulazione vera e propria del progetto: chi coinvolgere? come? quando? Ai primi di settembre tutto accelera, ritmi sempre più serrati, momenti di forte pressione, dalla collezione dei dati alle mille domande dei partecipanti. Sopralluogo a Monluè, discreta ansia, molto lavoro da fare, molto impegnativo. Timore di non riuscire a renderci utili o addirittura di rallentare i lavori in corso. Abbiamo fatto mille foto, per avere un evidenza del prima (e anche alla luce di questo, il dopo dà una soddisfazione immensa). Identificate le attività, servono strumenti e attrezzature. La compilazione della lista della spesa è impegnativa: come reperire il necessario in tempi così stretti e contenendo il budget? Il gioco di squadra fra Good Point e PwC si mette alla prova verso l esterno, proponendo una partnership a diverse aziende. Rispondono all appello cinque aziende produttrici, che in tempo record ci 14 riunioni di coordinamento staff 5 attività 5 volontari responsabili delle attività 29 squadre 29 capisquadra 29 fogli attività con compiti, obiettivi e tempi per ciascuna giornata 68 cambi di prenotazione gestiti 94 trasporti navetta garantiti dalla sede alla Cascina Monluè click su meteo.it 160 mq di cancellata scrostata e ridipinta mq di casa sgombrata e ripulita 57 stanze 6 bagni 2 cucine 12 corridoi, atri e spazi comuni 30 letti ridipinti e montati 6 scrivanie e 4 librerie montate 450 panini fatti 780 caffè preparati 820 fotografie scattate forniscono quasi tutto gratis. Il poco che manca lo acquistiamo, derivandone un inaspettata e sempre utile formazione sulle mille tipologie di vernice e di detersivi industriali. 3 giornate: Good Point e PwC si preparano a comporre il tableau con i nomi dei volontari. I partecipanti sono divisi per mestieri (imbianchino, giardiniere, cambusiere, pulitore, montatore); ogni macrogruppo è poi suddiviso in 30 squadre, ognuna con compito, obiettivo e tempi specifici; per ciascuna è identificato un caposquadra (di bassa seniority interna: è un different day!). Ci siamo divertite nel fare e rifare le squadre, a gestire le mille mail per l iscrizione e per prenotare la navetta, persone che cambiavano turno, altre che con dispiacere si cancellavano e altre che si liberavano all ultimo per essere nell avventura. Abbiamo risposto a domande di ogni tipo, dall abbigliamento fino al pranzo al sacco. Sempre incrociando le dita per scongiurare il mal tempo. Ed eccoci: lunedì 26 settembre, prima delle tre giornate. C è il sole. Dal primo momento abbiamo avuto la sensazione che la cosa avrebbe funzionato. Lo stesso nei giorni successivi, e poi, ancora, dopo, al ritorno negli uffici. Davvero un esperienza differente, per chi l ha fatta e anche per noi che l abbiamo organizzata. Abbiamo visto persone arrampicate su cancellate, altre chine sui pavimenti, altre appassionate nella pulizia cucine o nel montaggio mobili. Persone che cercavano il panino più creativo con la scopa e la paletta nell altra mano. Persone che perfezionavano con cura la pulizia dei bagni. Persone che volevano fare e fare bene, nel minor tempo possibile, ma con le migliori modalità. Dopo la prima giornata, la più grande soddisfazione sono state le persone che volevano iscriversi e partecipare nonostante non avessero aderito nei tempi stabiliti. Cos era successo? I volontari del primo giorno, tornati in ufficio, avevano trasmesso l entusiasmo ai loro colleghi. Un atmosfera strana nei corridoi. Nonostante acciacchi e dolori del day after, il sorriso era sui volti di tutti. A Different Job i numeri Prodotti utilizzati: 700 guanti pulizie e lavoro 650 spugne e panni 600 mascherine antipolvere 60 pennelli 30 secchi 30 tute coprenti 20 occhiali protettivi 15 mocho 15 attrezzi pulisci-vetri 20 scope 10 scale 10 spazzole di ottone 12 raschietti 5 forbici da giardino 1 cesoia 4 rastrelli 100 mq carta vetrata 300 l acqua 30 l tè freddo 30 l succhi di frutta 25 l vernice 10 l antiruggine Gli ultimi dieci giorni sono dedicati all organizzazione del lavoro dei volontari nelle il volo 9

10 Intervista a Marco Sala: il valore di A Different Job come meta-responsabilità sociale Sole rosso di Alessandro Lucchini 26 settembre 2011: Marco, come te la segni nella tua memoria questa giornata? «Una giornata bellissima. Bella fin dal mattino, anche meteorologicamente, con un sole rosso incredibile. Avevo un aspettativa altissima. Arrivati a sera, mi viene da dire, citando Vasco, una splendida giornata.» Splendida nel senso di aderente a un sogno? «Si, aderente a un sogno, ma che potrebbe essere la realtà della vita di ciascuno di noi. La realtà di tante persone e di un organizzazione impegnata in una responsabilità sociale vissuta, toccata. Dovrebbe essere la realtà di tutte quelle imprese che fanno del profilo etico la propria bandiera.» Che cosa c è di different in questa forma di responsabilità sociale rispetto alle altre forme che PwC ha messo in atto in questi anni? «Due cose. Da un lato, il fatto che le aziende che sentono la responsabilità sociale non possono ritenerla compiuta solo attraverso una semplice contribuzione. L attività di charity è importante, certo, ma esprime molto spesso la volontà di chi governa l azienda. Questa è invece una responsabilità sociale volontaria, fatta dai collaboratori, dalle persone che vivono nell organizzazione. Dall altro lato, perché vivi da vicino i bisogni della società, li vedi, li tocchi, ne ascolti i racconti, senza la schermatura della televisione o di altri mezzi.» Quando mi hai parlato la prima volta di questo progetto hai usato un aggettivo che mi piacerebbe documentassi ora qui: hai parlato di una CSR avveniristica. Che significa? «Questo modo di concepire la responsabilità sociale, con il coinvolgimento diretto delle persone che vivono l azienda, oggi non è frequente. Non che io con quel termine volessi arrogare a PwC una prerogativa che altri non avrebbero. Penso però che aziende come la nostra, oltre ad avere una strategia sulla responsabilità sociale, devono avere anche una responsabilità sulla il volo 10

11 responsabilità sociale. Una meta-responsabilità sociale. Dobbiamo essere un modello, per il contesto in cui operiamo e per la qualità che rappresentiamo. Dobbiamo essere un esempio, una luce che guidi il comportamento di molti altri attori del settore. E il sole rosso di stamattina è un bel simbolo di quella luce. Ho detto avveniristica perché sono convinto che il futuro della responsabilità sociale sia questo.» Mi pare che le vostre persone si siano impegnate prima in una pars destruens (togliere sterpaglie, ruggine ), poi in una pars construens (dipingere, montare ). È così diverso dal vostro lavoro quotidiano? o c è qualcosa di metaforico che potete trarre come insegnamento da quest esperienza? «Certo, c è più di un analogia. Non so se sia proprio distruggere per poi ricostruire. Di certo è vedere il problema, toccarlo, valutarlo, farsene consapevoli. E questo lo si è fatto distruggendo e ricostruendo, sì, anche, dando luce a una staccionata che era oscurata dai rovi e dalla sterpaglia. La luce che finalmente filtra. E poi il montaggio dei mobili, e tutte le altre attività svolte. Verificare i bilanci, dare luce togliendo le sterpaglie, vedere se dentro i bilanci si annida qualcosa che non va, e in quel momento tutelare un interesse sociale diffuso. Allo stesso tempo c è un ambiente e una manualità del tutto diversi. I colleghi domani rientreranno in ufficio con la consapevolezza di quanta ruggine c è sulle steccionate del mondo.» Andiamo alla settimana prossima, facciamo un esercizio di fantasia: I have a dream. Oltre la fatica, che cosa si porta via l azienda da questa esperienza? «Si porta via un sogno realizzato. La convinzione che a volte i sogni sembrano lontani, irrealizzabili, ma a volte basta mettersi in gioco, decidere di giocare. L abbiamo chiamato a different job, ma potevamo chiamarlo anche a different play.» Hai visto anche dei different player? «Sì, ho visto dei different player. Ho visto un modello organizzativo che sa smontarsi e rimontarsi. Un modello organizzativo fatto di ruoli e responsabilità che in azienda hanno un loro costrutto, ma che qui si smonta, si rimonta in modo diverso, e che funziona. Ho visto i giovani che davano delle dritte agli anziani di PwC, e ho visto persone, che hanno responsabilità rilevanti nella nostra organizzazione, svestirsi del ruolo e mettersi in gioco. Quel sole rosso di stamattina presagiva una giornata speciale, piena di un energia che è di buon auspicio. Stasera il riposo sarà per tutti meritato. Credo che la principale differenza sia questa: in azienda si parla di Risorse Umane, credo che qua ci siano Umane Risorse.» PwC per l Aquila: un adozione molto speciale Pubblichiamo la lettera di ringraziamento indirizzata ai dipendenti PwC, che hanno contribuito con donazioni spontanee al restauro della Basilica di Collemaggio. Gentilissimi, vi ringraziamo vivamente per aver accettato di adottare la parte lignea dell organo della Basilica di Collemaggio, stupendo strumento barocco rimasto gravemente danneggiato a seguito del crollo del transetto, in sostituzione della cappella dell Abate (come da convenzione stipulata in data 8 ottobre 2010). Di certo sarà nostra cura iniziare subito il restauro (la messa in sicurezza è stata già effettuata e troverete la documentazione fotografica in una jumbo mail che a breve vi invieremo) e tenervi informati di quanto si andrà portando avanti. Non sarebbe stato possibile in tempi brevi il restauro della cappella dell Abate, stante il fatto che è necessario procedere prima alla ristrutturazione di quella porzione di Basilica che ha subìto i danni maggiori. Nel ringraziare ancora una volta per la generosità dimostrata porgiamo i nostri più cordiali saluti. La Segreteria del Vice-commissario ing. Luciano Marchetti il volo 11

12 Il 19 maggio a Milano, il convegno organizzato da Asseprim Blue Economy anno zeri di Massimo Loiacono Asseprim, l Associazione servizi professionali per le imprese di Confcommercio, lo scorso 19 maggio ha organizzato a Milano il convegno intitolato Dalla Green alla Blue Economy - Scenari e prospettive in tema di sostenibilità e responsabilità sociale d impresa. Ospite d eccezione Gunter Pauli, economista belga fondatore dell Istituto ZERI, Zero Emission Research and Initiatives, rete internazionale di tecnologi ed economisti, che hanno come obiettivo lo sviluppo di attività imprenditoriali che attivino nuovi processi produttivi, in cui gli scarti di un processo possano, a cascata, essere utilizzati come materie prime per un altro, senza danni per l ambiente. «L obiettivo di ZERI è lo zero: zero incidenti, zero sprechi, zero emissioni e il Libro Bianco dell Ambiente dell Agenzia per l Ambiente del Giappone ha affermato che ZERI sarà lo standard per l industria nel 21esimo secolo». Tali concetti sono stati raccolti da Pauli in un libro intitolato Blue Economy, edito da Edizioni Ambiente di Milano. L incontro del 19 maggio è stato arricchito dai contributi di Kyoto Club, Sportello Csr di Formaper, l azienda speciale della CCIAA di Milano, e di alcune imprese, tra cui Bridge Kennedy, Campoverde Group, e anche PricewaterhouseCoopers. «Abbiamo fortissimamente voluto a Milano Gunter Pauli», ha affermato Umberto Bellini, presidente di Asseprim, e Pauli ha parlato anche di Expo 2015: «Potreste dare un messaggio forte. Sapete che utilizzando la corrente continua al posto di quella alternata si risparmia il 50% di energia?». Qualche altro esempio? «Sfruttare la forza di gravità per produrre energia, utilizzare i tralicci dell alta tensione per installare turbine eoliche ( piloni per avere da 5 a 8 GW), cellulari senza batteria alimentati dal calore del corpo e dalle vibrazioni della voce». Pauli ha concluso con uno slogan: «Alcuni sognano di fuggire dalla realtà, altri sognano di cambiare la realtà per sempre». ZERI sarà lo standard per l industria nel 21esimo secolo Agenzia per l Ambiente del Giappone il volo 12 watch?v=6plnib_7mga& feature=related

13 Intervista a Gunter Pauli Mission possible Pensare l impresa fuori dagli schemi. Creare nuovi e più competitivi modelli di business, che sappiano accumulare capitale sociale e migliorare la natura. che è arrivato il momento in cui la generazione più giovane assuma una nuova forma di leadership. Gunter Pauli è stato definito dagli amici uno Jean Monet dei nostri giorni. Ha la capacità di parlare a tutti, tenendo conto di ogni interesse, parlando la lingua della scienza con le università, la lingua degli affari con le aziende, la lingua della sostenibilità con le ONG e la lingua di un padre con i genitori. Pauli ha una missione: intraprendere un ampia gamma di iniziative basate su un principio chiaro: in quanto comunità moderna, noi dobbiamo soddisfare le necessità basilari di tutti con ciò di cui disponiamo. Nessuno l ha messo al comando di questa missione, ci si è messo da solo, ispirato dal fondatore del Club di Roma, Aurelio Peccei, ex alto dirigente Fiat e Olivetti, che un giorno gli disse che non ci sono limiti all apprendimento, che possiamo sempre fare di meglio, e Dottor Pauli, perché è così interessato al bene del mondo? «Ho creato le mie aziende e mi sono impegnato a creare un nuovo modello di business che non soltanto sia più competitivo, ma anche in grado di accumulare capitale sociale ed evolvere con la natura. Invece di proteggere la natura, l idea è di migliorarla. Forse il più grande cambiamento nel mio modo di pensare si è verificato nel 1993 quando mi sono reso conto, nel produrre sapone ecologico, che i prodotti biodegradabili che vendevo erano fatti di olio di palma, e che la crescente domanda di olio di palma stava portando alla distruzione dell habitat dell orangutan! Ciò significava che i miei prodotti biodegradabili non erano sostenibili! Decisi che era venuto il momento di andare oltre i miglioramenti, che c era bisogno di modificare radicalmente il modello di business in modo da rendere impossibili i danni collaterali.» Perché alle imprese dovrebbero interessare i principi della Blue Economy? «Nel corso degli anni ho costruito un ampia rete di scienziati, imprenditori e finanziatori che dai quattro angoli del pianeta contribuiscono con innovazioni che permettono di cambiare il modo in cui produciamo e consumiamo. Ma non m interessava il volo 13

14 semplicemente introdurre una nuova tecnologia: il mio scopo era individuare le tecnologie che rendessero possibile progettare nuovi modelli di business che contribuissero a creare il capitale sociale di un miglior modello di società, oltre alla rigenerazione di ecosistemi. Volevo capire come fosse possibile motivare gli imprenditori a impegnarsi in questa direzione. Si tratta di un approccio piuttosto profondo ma anche molto pragmatico, poiché modifica il ruolo delle aziende nella società, specie se le aziende sono in grado di far sì che vi sia una maggior quantità di cibo - con ciò che è disponibile - come dimostrato dal progetto di convertire gli scarti del caffè in funghi. Per una caffetteria come Starbucks o un produttore di caffè come Nestlé, il core business è servire caffè e produrre ingredienti di qualità per bevande al caffé. Ma entrambe queste aziende producono milioni di tonnellate di scarti di caffè, partendo dalla piantagione e arrivando alla caffetteria o alla casa privata. Ovviamente le aziende di solito rispondono che sono nel business del caffè e non in quello dei funghi, e che non è possibile cogliere queste opportunità. Inoltre i dirigenti aziendali sostengono di non avere la competenza per coltivare e lavorare i funghi. Questo argomento tradizionale del core business e della competenza core non è più valido nel 21 secolo. È quindi evidente che Starbucks in Spagna - un paese con un livello di disoccupazione tra i giovani al di sotto dei 25 anni pari al 40% - non può sostenere che non è affar suo. L azienda sa che è sua responsabilità aziendale utilizzare che qualunque azienda può fare è rendersi conto di che cosa ha. Che cosa è disponibile a livello locale che oggi non ha alcun valore? È sorprendente che un produttore di ketchup non si renda conto che la pelle del pomodoro che viene gettata può diventare una fantastica materia prima per la produzione di betacarotene naturale. Perciò mentre un azienda si preoccupa di come disfarsi di qualcosa, un altra può trovare il modo di generare denaro da questa cosa. Lo stesso vale per la produzione del titanio. Se usiamo il processo tradizionale di lavorazione, fusione e finitura otteniamo un volante della Ferrari che pesa 300 grammi da un blocco di titanio da 4 chili. Ma se cambiamo il sistema di produzione e invece di lavorare blocchi pieni ci rendiamo conto che è possibile lavorare con la polvere di titanio, e che tutta la polvere può essere utilizzata immediatamente nel prossimo volante, abbiamo un approccio diverso alla stessa realtà. Perciò qualsiasi azienda dovrebbe pensare fuori dagli schemi. E rendersi conto di quali risorse ha già in casa.» le risorse disponibili e generare posti di lavoro che sono facili da creare e sostenibili.» Che cosa si può fare nell immediato perché un impresa sia in armonia con la Blue Economy? «Qualsiasi azienda può pensare fuori dagli schemi, pensare oltre l ovvio. È un primo passo. Dopotutto, se insegniamo e condividiamo soltanto ciò che conosciamo, non potremo mai migliorare. E la concorrenza non è solo questione di sopravvivere o semplicemente competere, è questione di fare molto meglio di chiunque altro. Perciò il primo cambiamento è un cambiamento di mentalità, e del modo di porsi nei confronti del business. Il secondo passo Cos hanno in comune la Blue Economy e la Corporate Social Responsibility? Ovviamente la responsabilità sociale aziendale è uno slogan popolare tra le aziende. Tuttavia dobbiamo accertare che non sia considerata un costo aggiuntivo ma qualcosa che può far parte del modello di business. Possiamo far sì che la gestione del caffè (nel caso di Starbucks) non solo produca denaro che può essere usato per assumere una responsabilità sociale, ma anche che il modello di business sia definito in modo tale che sia possibile raggiungere allo stesso tempo obiettivi sociali nella società. Questo è ciò che Starbucks intende fare ora in Spagna: la gestione dei rifiuti - che costa denaro - viene convertita in un attività di coltivazione dei funghi che genera denaro a sufficienza da creare posti di lavoro nell economia locale. Così la responsabilità sociale diventa parte del modello di business e in quanto tale rafforza la concorrenzialità dell impresa. Immagini dal sito: dalla-green-alla-blue-economy-gunter-pauli il volo 14

15 5 anni di TLS di Barbara Ferri Lunedì mattina, 3 luglio In via Monte Rosa 91 a Milano inizia una nuova pagina nella nostra vita professionale e personale in PwC. Costituiamo, con alcuni colleghi già presenti nella firm, una nuova los dedicata ai servizi legali e fiscali, il TLS. All inizio siamo 92 professionisti, di cui 8 partner, coadiuvati da 11 persone di supporto e occupiamo provvisoriamente diverse aree dell ala di via Tempesta. L aspetto organizzativo e logistico ci travolge. Scatoloni da svuotare, procedure da sviluppare o assimilare, nomi, visi e ruoli da memorizzare e associare, l incontro con tanti colleghi con cui abbiamo collaborato in passato e con nuovi compagni di viaggio, una moltitudine di attività da ideare e implementare, documentazione da impostare ex novo e adottare quotidianamente, l inserimento di collaboratori e colleghi più senior con estenuanti sessioni di colloqui, traslochi da gestire, biblioteche da creare. Tutto questo, mentre il lavoro non ci dà tregua. PwC Tax & Legal Services il Ci colpisce la forza del network. L energia è così trainante che ci porta subito ad avere progetti di crescita, anche a breve termine, ambiziosi. Nel frattempo, e fermo restando l obiettivo di qualità del lavoro che ci siamo prefissi, produciamo una newsletter mensile, siamo attivi nelle attività editoriali, veniamo coinvolti in molteplici meeting all estero, partecipiamo a convegni, avviamo corsi interni, aderiamo alle iniziative di PwC in Italia e all estero e collaboriamo con tutte le los. All esterno cerchiamo la nostra posizione, e la conquista di un identità e del riconoscimento tra gli studi professionali concorrenti. Impariamo che la nostra forza nasce dalle sinergie che sappiamo sviluppare nel concetto di multidisciplinarietà che pervade il nostro modo di lavorare e pensare. Studiamo, produciamo e cresciamo come persone e professionisti grazie all interazione con il mondo PwC e, in questo modo, anche il TLS si evolve rapidamente e i risultati fortunatamente ci confortano. Le sedi aumentano, il lavoro e la location per molti di noi cambia, adottiamo una struttura per specializzazione più adeguata alla nostra realtà. In molti casi arranchiamo, sotto il peso di procedure che, come professionisti, facciamo fatica a sentire nostre e che occupano tanta parte del nostro tempo. La strada in questi 5 anni è stata lunga, a volte in salita, ma comunque percorsa tutta d un fiato: oggi siamo oltre 380, di cui 17 partner, le nostre sedi sono 12. Siamo sempre il TLS ma ci chiamiamo PwC Tax & Legal Services. Quest estate abbiamo festeggiato il 5 anniversario della costituzione del TLS in una bellissima serata piena di vitalità ed energia. Tutto questo perché le nostre persone mantengono entusiasmo per la professione, fiducia nelle proprie capacità e nel contributo che danno a PwC, ricercando il valore da trasferire ai clienti, nella consapevolezza che tanto è stato fatto, ma altrettanto c è ancora da fare. Buon compleanno TLS! volo 15

16 eventi eventi eventi Energy & Utilities industry experts E&U Group, Italian Conference, Milano 8 giugno 2011 di Angela Margherita Bellomo Ce l abbiamo fatta! La spinta propulsiva data dal mercato, che guarda sempre più al settore energetico quale uno dei principali motori trainanti dell economia mondiale, ci ha portati a dover rispondere prontamente alle esigenze dei nostri clienti, che riconoscono la professionalità di PwC anche nell essere industry experts. Ed è così che è nata l idea di riunire i nostri professionals impegnati al fianco di clienti del settore Energy & Utillities, per condividere esperienze, informazioni, strategie, conoscenza dei servizi PwC più innovativi o di nicchia, affrontando tematiche rilevanti per il settore di riferimento e facendo leva sul networking. Ci siamo incontrati a Milano, lo scorso 8 giugno, dando vita alla prima Italian E&U Group Conference. Abbiamo inoltre ascoltato i punti di vista di alcuni importanti operatori del settore sulle principali sfide da affrontare. La sessione mattutina è stata aperta da un intervento di Ezio Bassi sull importanza crescente dell approccio per industry, che ci permette di mantenere un elevata competitività nell attuale scenario di mercato. Di seguito, sono intervenuti: Paul Nillesen, Leader del Central Cluster Renewable Energy Group (CCREG), che ci ha fornito un interessante punto di vista sul futuro delle energie rinnovabili nel mondo comparate a quelle convenzionali. Ci ha poi illustrato le caratteristiche del CCREG e le modalità operative di questo gruppo di professionals che copre un area geografica considerevole (Europa, Middle East e Africa); Gildo Salton, presidente di Asco Holding, Pierre Vergerio, Chief Operating Officer di Edison e Fabio Albano, Partner di F2i, che hanno proposto la loro visione sul futuro del settore in Italia, secondo i differenti punti di vista (rispettivamente di una multi utility, di un operatore verticalmente integrato leader di mercato e del più importante fondo infrastrutturale italiano). Roberto Vigotti, Senior Energy Expert in PwC e vicepresidente del Gruppo di lavoro rinnovabili nella IEA (International Energy Agency) ha chiuso la mattinata presentando un punto di vista sull integrazione delle rinnovabili nel futuro mix energetico italiano. I vari interventi sono stati intervallati da sessioni di Q&A in cui i partecipanti hanno potuto confrontarsi con i relatori. La sessione pomeridiana si è focalizzata sul piano di sviluppo Cross-LoS del gruppo italiano di E&U, con un focus specifico sulle esperienze maturate e sulle strategie riferite ad alcuni importanti clienti di PwC che operano nel settore (quali ENI, Enel, Acea, Terna ecc.). Oltre alla mia diretta partecipazione, gli interventi sono stati curati da Giovanni Blasi, Gianpaolo Chimenti, Francesco Pimpinelli, Orazio Corleto, Francesco Galasso e Gianluca Pirola. Ci attendono molte sfide nel futuro, per poter essere sempre al fianco dei nostri clienti e supportarli nel miglior modo possibile. Dovremo essere in grado di rispondere alle loro esigenze, per esempio, in termini di servizi relativi al Capital Project Management, all Operational Excellence, ai vincoli legati alla necessità di ottimizzare la leva finanziaria, di migliorare l efficienza energetica e di definire le strategie in merito alla scelta del mix energetico, dello sviluppo delle fonti rinnovabili e del dilemma nucleare. Nel frattempo, mi preme fare un ringraziamento particolare all Industry Leader, Giovanni Poggio, e ai GRP, che hanno contribuito alla creazione di una community italiana dell E&U composta da circa 90 persone, tra manager, senior manager, director e partner. Un ulteriore ringraziamento va a Paola Guastella, E&U Group driver, per la supervisione e il coordinamento nell organizzazione del meeting e per il supporto nella predisposizione dei contenuti. Infine, grazie a tutti quelli che hanno partecipato all incontro e che lavoreranno insieme per far sì che dal cambiamento nascano grandi opportunità per la nostra Firm. il volo 16

17 Stage Cus4Run PwC Manager s Camp di Giorgio Rondelli Allenando tuttora e avendo allenato atleti di livello internazionale, confesso che sono rimasto sorpreso dall impegno e dalla concentrazione dei circa 40 manager, quasi equamente distribuiti fra uomini e donne, che nella splendida mattinata di domenica 2 ottobre hanno partecipato allo Stage Cus4Run- PwC Manager Camp, negli impianti del Palacus e sul circuito esterno dell Idroscalo di Milano. Una mattinata di sana fatica fisica, in cui persone che ricoprono ruoli importanti nel mondo del lavoro hanno avuto l opportunità di fare un check-up muscolare e organico quasi completo, attraverso i diversi momenti di una seduta di allenamento, in cui sono stati illustrati i mezzi di lavoro che possono essere usati da chi ha la passione per la corsa: dallo stretching alla mobilità articolare, all esecuzione di alcuni mini-circuit training, alla decodificazione dei vari ritmi di corsa e addirittura a una serie di prove ripetute sulla distanza dei 500 metri, per poi concludere con le tecniche di rilassamento. Il tutto con piena soddisfazione del sottoscritto, che ha guidato i lavori con il prezioso appoggio dei laureandi in educazione fisica Stefano Pozzi ed Elisa Cova, figlia d arte di papà Alberto campione europeo, mondiale e olimpico dei metri nella prima metà degli anni 80. Una mattinata davvero diversa, 90 minuti di full immersion. I partecipanti allo stage, organizzato dal Cus Milano e da PwC, hanno potuto toccare con mano i lati forti e le carenze del proprio fisico e apprendere i suggerimenti per migliorare il rendimento della propria macchina umana. Un Camp carico di simpatia e di voglia di sapere, che si è poi concluso con un sontuoso buffet in cui i partecipanti hanno potuto scambiare opinioni e commenti fra loro e con i tecnici, con la promessa di ritrovarsi di nuovo entro qualche mese per approfondire alcune tematiche e verificare la bontà dei consigli ricevuti in questo stage, vivificato dall entusiasmo dei partecipanti e da una magnifica giornata di sole. Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma Perché essere partner del CUS Milano è qualcosa di più di Irene Serafica responsabile area comunicazione Cus Milano Essere uno partner che si rivolge ai giovani universitari significa valorizzare chi tanto spesso risulta essere - da cronaca e giornali a noi contemporanei - la vera vittima della crisi globale. Significa costruire un ponte tra mondo del lavoro e Università, riconoscere importanza e valore alla classe dirigente di domani, all innovazione e alla freschezza di oggi. Concedere uno sguardo al mondo dello sport significa promuovere una concezione olistica della persona che contribuisce a valorizzare chi, attraverso vie non-lavorative, si struttura e cresce nel rispetto dello sforzo, del sacrificio, del sano agonismo. Significa riconoscere all energia che sprigiona lo sport la capacità di crescere e strutturare dei buoni lavoratori, dediti alla perseveranza e alla costanza. In ultimo - ma non in ordine d importanza - significa investire in quell entusiasmo in cui lo sport sa coinvolgere, nella solidarietà di gruppo, nella forza di un team, nella crescita di quella vitalità che l attività sportiva catalizza. Investire nello sport universitario è qualcosa di più di un semplice logo su una maglia. È contribuire a rendere possibile che l energia che si sprigiona sui campi da gioco diventi un domani un forte valore di cui impregnare il nostro futuro. Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. In qualcosa di meglio, viene da pensare guardando i nostri atleti. La Celebration Night CNU - UNIVERSIADI 2011, svoltasi Lunedì 10 ottobre e offerta dal main sponsor PwC, ha testimoniato tutto questo. In una sala gremita e festante, la serata di premiazioni dei medagliati dei CNU primaverili e invernali, dei partecipanti alle Universiadi e dei partecipanti agli Europei di Basket e Judo, è stata una splendida prova di entusiasmo, coinvolgimento e soddisfazione. I 5 premi speciali assegnati ad atleti che hanno dimostrato ottime capacità sportive e accademiche durante i 6 anni di partnership hanno chiuso l evento. Grazie a PwC e al CUS Milano che hanno reso possibile tutto questo. il volo 17

18 eventi eventi eventi Ancona e Roma Tre premiate da PwC migliori sedi universitarie di AIESEC Italia di Chiara Pizzol, presidente AIESEC Italia In occasione del Congresso Nazionale di AIESEC Italia, tenutosi dal 21 al 25 settembre scorso a Caserta, PwC ha partecipato alla serata di premiazione delle due migliori sedi universitarie nel network di AIESEC Italia per il 2010/11. All università di Ancona è andato il PwC Excellence Award, a Roma Tre il PwC Sustainability Award. In particolare, rispetto all anno scorso, Ancona ha ottenuto un incremento del 455% nella realizzazione di stage internazionali e del 131% nel numero di studenti associati, e un utile d esercizio di oltre euro. Roma Tre si è distinta per un incremento del 180% nel numero di studenti associati, realizzando un utile di esercizio di oltre euro. Nella foto il momento della consegna del PwC Award ripreso da Amelia Donadio, rappresentante di PwC per la serata di premiazione, al comitato vincitore di Roma 3. Nata nel 1948 da un gruppo di studenti di diversi Paesi europei, da 62 anni AIESEC opera per favorire il pieno sviluppo del potenziale umano. Oggi è la più grande organizzazione internazionale interamente gestita da studenti, con membri in 110 paesi del mondo, e realizza progetti in collaborazione con aziende, ONG e istituzioni. In Italia, AIESEC è presente in 16 università, raggiungendo più di 800 studenti. Il suo core business è costituito dalla possibilità per i suoi membri di partecipare al programma di stage internazionale (Exchange Program), dall opportunità di gestire team di progetto e dall organizzazione di conferenze e momenti di confronto su tematiche globali come diversità, sostenibilità, istruzione, leadership e imprenditorialità. AIESEC Italia si propone come ponte tra mondo imprenditoriale, scuole e mondo accademico per promuovere l internazionalizzazione e dar voce alle idee dei giovani. In Italia, PwC collabora da diversi anni con AIESEC nella realizzazione di esperienze di grande valore per studenti italiani e internazionali, attraverso l attivazione di stage nell ambito della revisione e attraverso la partecipazione a giornate di formazione ed employer branding nelle università. il volo 18

19 Milano, 27 settembre 2011: presentato il libro Un equipaggio sotto zero, in collaborazione con PwC L impresa di Fare Impresa Come sopravvivere (bene) a condizioni estreme quotidiane e raggiungere traguardi apparentemente impossibili libri libri libri di Veronica Boera Un equipaggio con un sogno: a cento anni dalla spedizione di Roald Amudsen, ripercorrere la rotta a Nord Ovest lungo il Circolo Polare Artico. Una sfida unica per un gruppo eterogeneo di non professionisti, una forte metafora per comprendere da un nuovo punto di vista le difficoltà presenti ogni giorno in azienda. Dall esperienza vissuta tra i ghiacci del Polo, a contatto con temperature oltre i 40 gradi sotto zero, alle riflessioni contenute in un diario di viaggio, divenuto poi un libro, Un equipaggio sotto zero, edito da Lupetti, per concludere in sala nel corso di un evento formativo organizzato da PwC in collaborazione con Asseprim, espressione dello stretto sodalizio professionale tra la Firm e l associazione. Chiara Abate, Simone Bandini Muti e Manfredi Pedone, formatori della società milanese Creattività specializzata in attività ludico-formative per le aziende, davanti a una platea incuriosita, raccontano la loro singolare esperienza. Iniziata nel 2008 con l obiettivo di fornire supporto nella fase iniziale della spedizione artica, esclusivamente per le attività di selezione e formazione dell equipaggio, l avventura è proseguita oltre, concludendosi con l arruolamento all interno della squadra diretta verso il Polo. Attingendo ai contenuti raccolti nel libro, i tre giovani formatori narrano le fasi di un viaggio ai confini del mondo, tra le pieghe di una natura incontaminata, meravigliosa, ma al tempo stesso impietosa, centrando l attenzione degli interlocutori sulle dinamiche di un gruppo osservate con gli occhi e gli strumenti professionali del formatore, creando inconsueti parallelismi tra equipaggio e team di lavoro aziendale. Chiudono il dibattito in sala spunti di riflessione e suggerimenti ai manager interessati a migliorare le performance del proprio gruppo, spesso sottoposto a condizioni di forte stress. Loro lo stretto di Bering non sono riusciti a raggiungerlo. Noi, al contrario, torniamo in ufficio con degli strumenti in più per sopravvivere (bene) alla vita in azienda. La tassazione delle banche a cura di Fabrizio Acerbis e Alessandro Catona Qualche anno fa, su iniziativa dei due curatori di questo libro, un nucleo ristretto di esperti di fiscalità bancaria nei rispettivi istituti ha iniziato a incontrarsi di tanto in tanto, informalmente, nel palazzo di Monte Rosa 91, nella sede di PwC Tax & Legal Services (TLS). Lo scopo degli incontri - cui partecipano rappresentanti dei team che si occupano dell area di fiscalità corporate di alcune delle principali banche italiane, fuori da contesti istituzionali di tipo tecnico ben più importanti, cui pure molti di loro partecipano e contribuiscono in modo assiduo - è un serrato dibattito su questioni per cui non viene offerta interpretazione univoca dalla normativa (magari proprio perché questioni molto operative) e manca un interpretazione dell Amministrazione. Oppure un interpretazione esiste, ma apre a ulteriori dubbi. Normalmente gli incontri si concludono con un pranzo veloce e a volte capita addirittura che a pranzo non si parli di scadenze e di tasse. Questo libro nasce da un idea dei partecipanti a questo tavolo informale e destrutturato, privo di un agenda rigida e di verbalizzazioni, ma serio, ricco di spunti utili e di voglia di fare. Si è cercato di trasferire lo spirito del tavolo di lavoro nelle pagine. Un taglio operativo (ma non da manuale : gli argomenti impongono una certa conoscenza della materia di cui si parla), un focus specifico sulla fiscalità diretta delle banche (piuttosto che quella indiretta o quella dei prodotti), l assenza assoluta di vincoli di esaustività nella trattazione (privilegiando dove e il più possibile la chiarezza delle conclusioni). Non ultima, la competenza e l esperienza degli autori, maturata nel contesto lavorativo che solo primari operatori di mercato possono offrire. Didascalia...???????????...???? il volo 19

20

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Affrontare l anno che verrà (e quelli successivi) responsabilmente

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

LAST SIPE. Appunti Livorno 21 giugno 2014

LAST SIPE. Appunti Livorno 21 giugno 2014 LAST SIPE Appunti Livorno 21 giugno 2014 SAPERE, FARE, FAR SAPERE Ho sentito questo slogan per la prima volta da Gianni Bassi, grande Governatore del Distretto 2070, appassionato rotariano, con una visione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli