Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione"

Transcript

1 Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione Tema «Mangiare sano e veloce» Giugno 2009 Coop Thiersteinerallee 14 Casella postale 2550 CH-4002 Basilea

2 Indice 1. Situazione iniziale e obiettivi del sondaggio Consulenza tecnica da parte della Società Svizzera di Nutrizione Struttura della ricerca Risultati Cosa intende la popolazione svizzera con l espressione «Mangiare sano e veloce»? «Mangiare sano e veloce» «Mangiare sano e veloce» che definizione dà la popolazione svizzera di questa espressione? «Mangiare sano e veloce» cosa significa «Mangiare veloce», e cosa significa «Mangiare sano»? «Mangiare sano e veloce» le due cose si possono conciliare? Ogni quanto, e perché, la popolazione svizzera mangia in modo «veloce»? Dove mangiano gli svizzeri? Quando, per la popolazione svizzera, è soprattutto importante mangiare in modo «rapido e sano»? Quali sono, per la popolazione svizzera, pasti «veloci e sani»? I principali punti in sintesi Ulteriori informazioni...14 Giugno 2009 Pagina 2 di 14

3 1. Situazione iniziale e obiettivi del sondaggio In qualità di importante impresa di commercio al dettaglio svizzera specializzata nell offerta di un assortimento completo, Coop si assume le proprie responsabilità nei confronti della società. Coop si impegna pertanto a promuovere tra la popolazione svizzera un alimentazione varia ed equilibrata. Gli sforzi per incentivare uno stile di vita sano andranno intensificati mediante misure mirate. «Trend alimentari in primo piano» è un sondaggio rappresentativo condotto a cadenza trimestrale che si prefigge di focalizzare i punti di maggiore interesse in materia di alimentazione e di comunicare ai consumatori temi d attualità nell ambito della nutrizione. Il primo sondaggio venne effettuato nel febbraio 2009 sul tema «Alimentazione sana: atteggiamenti, nozioni e abitudini». I risultati hanno mostrato chiaramente che per la popolazione svizzera il cibo deve avere soprattutto un buon sapore, ma che sono importanti anche la qualità e la genuinità dei prodotti. Un particolare interesse ha suscitato il tema «cibi genuini da consumare al volo». Il presente studio si occupa quindi di questo tema. È stato chiesto cosa la popolazione svizzera intende con l espressione «Mangiare sano e veloce», e come giudica la possibile conciliabilità dei due aspetti «sano» e «veloce». Inoltre si voleva individuare i bisogni che esistono in questo settore. Il sondaggio riflette l opinione delle persone intervistate, sebbene il loro effettivo comportamento a tavola può anche non coincidere con quanto affermato nell inchiesta. Ciononostante, i risultati costituiscono una buona base di partenza per i più svariati soggetti al fine di promuovere un alimentazione equilibrata. 2. Consulenza tecnica da parte della Società Svizzera di Nutrizione Riconosciuta quale istanza tecnica per l informazione e l educazione in materia di alimentazione, la Società Svizzera di Nutrizione (SSN) è il centro nazionale più importante specializzato in tematiche riguardanti la nutrizione. La SSN affianca a livello tecnico la realizzazione del progetto «Trend alimentari in primo piano» assicurandosi che risponda a requisiti scientifici. 3. Struttura della ricerca I risultati del secondo studio nell ambito del progetto «Trend alimentari in primo piano» sono il frutto di un sondaggio rappresentativo condotto su uomini e donne dai 15 ai 74 anni di età della Svizzera tedesca e della Svizzera romanda, che navigano in Internet almeno una volta alla settimana per scopi privati. Il sondaggio è stato condotto in rete dall istituto di ricerche di mercato LINK. La selezione dei partecipanti è avvenuta casualmente mediante la piattaforma Internet di LINK. La ponderazione e la valutazione dei dati raccolti è avvenuta in base alla regione linguistica, al sesso, all età, alle dimensioni dell economia domestica, alla professione, all utilizzo di Internet e degli acquisti online. Nel complesso hanno potuto essere valutate le risposte di 507 partecipanti. Giugno 2009 Pagina 3 di 14

4 4. Risultati 4.1 Cosa intende la popolazione svizzera con l espressione «Mangiare sano e veloce»? La domanda iniziale «Quando sentite l espressione Mangiare sano e veloce, cosa capite?» è stata posta senza fornire in anticipo eventuali risposte. Poteva essere data più di una risposta. Tutte le risposte sono state annotate e categorizzate. Con l espressione «Mangiare sano e veloce», la popolazione svizzera pensa in primo luogo all «Insalata» (24%). Ai posti immediatamente successivi troviamo le risposte «Rapido/pratico da preparare» (19%), «Frutta» e «Verdura» (18% ciascuna). Le risposte «Alimentazione equilibrata» e «Fast food/take away sano» sono state date entrambe dal 14% degli intervistati, tutte le altre risposte hanno raggiunto al massimo l 11%. La risposta «Frutta» è stata data da molte meno persone (13%) di età media (30 49 anni) rispetto ai giovani (23%) o alla fascia di età più matura (21%). Per gli under 30, «Mangiare sano e veloce» significa soprattutto «Alimentazione equilibrata» (21%), nella fascia di età dai 30 ai 49 anni questa risposta è stata data dal 13% e tra gli over 49 soltanto dal 10% degli intervistati. Differenze interessanti emergono anche quando si confronta la popolazione svizzero-tedesca con la popolazione svizzero-romanda: Nella Svizzera romanda all espressione «cibo sano e da consumare al volo» viene associata l «insalata» soltanto dal 15% degli intervistati. Gli svizzeri tedeschi che hanno dato questa risposta sono invece il 26%. La popolazione della Svizzera tedesca ha risposto «Alimentazione ricca di vitamine» molto più spesso (9%) della popolazione romanda (2%). Giugno 2009 Pagina 4 di 14

5 4.2 «Mangiare sano e veloce» Alle seguenti domande (dalla alla 4.2.3) gli intervistati hanno risposto scegliendo tra opzioni prestabilite. Per la descrizione dei risultati si è proceduto alla somma dei commenti positivi («Concordo pienamente» e «Concordo solo in parte») e di quelli negativi («Non concordo pienamente» e «Non concordo affatto») «Mangiare sano e veloce» che definizione dà la popolazione svizzera di questa espressione? Con l espressione «Mangiare sano e veloce», il 76% della popolazione svizzera intende piatti sani e rapidi da preparare. Il 53% della popolazione intende piatti sani, che non vengono consumati a tavola, e il 37% intende piatti sani che vengono acquistati già pronti. La risposta «Piatti sani rapidi da preparare» è stata indicata soprattutto da donne (82%) e svizzeri tedeschi (80%). Una quota significativamente maggiore di intervistati tra i 30 e i 49 anni (41%) rispetto alle altre due fasce di età (38 30%) associa all espressione «Mangiare sano e veloce» il significato di «piatti sani acquistati già pronti». Giugno 2009 Pagina 5 di 14

6 4.2.2 «Mangiare sano e veloce» cosa significa «Mangiare veloce», e cosa significa «Mangiare sano»? Con l espressione «Mangiare veloce» gli intervistati intendono cibi che richiedono un breve tempo di preparazione (77%) piuttosto che il rapido consumo del cibo (51%). Con l ultima affermazione concordano sensibilmente più intervistati della Svizzera romanda (70%) che della Svizzera tedesca (44%). Con l espressione «Mangiare sano» una grande maggioranza degli intervistati il 94% intende cibi con una composizione sana e l 83% degli intervistati che tutti gli ingredienti sono freschi. La freschezza di tutti gli ingredienti viene associata al cibo sano soprattutto da persone over 49 (89%) e dagli svizzeri tedeschi (89%). Giugno 2009 Pagina 6 di 14

7 4.2.3 «Mangiare sano e veloce» le due cose si possono conciliare? Il 69% degli intervistati si dichiara d accordo con l affermazione che si possa mangiare allo stesso tempo in modo rapido e sano. Il 42% degli intervistati afferma invece che non è possibile mangiare allo stesso tempo in modo rapido e sano. Sono soprattutto le persone over 49 ad avere l opinione che non sia possibile mangiare in modo sia sano che rapido (50%). A ciò corrisponde il maggior numero di persone più giovani (under 50) che affermano invece la possibilità di mangiare allo stesso tempo in modo sano e rapido (73%). Solo il 17% degli intervistati è dell opinione che mangiare in modo «veloce» sia più importante che mangiare in modo «sano». Con l affermazione che sia «più importante mangiare in modo veloce che sano» concordano più gli uomini (18%) che le donne (15%). Molte più persone tra quelle che alla domanda 4.3. rispondono di mangiare «spesso» o «sempre» in modo «non sano», affermano, a confronto con tutti gli altri intervistati, che per loro mangiare in modo «veloce» è più importante che mangiare in modo «sano» (36% vs. 17%). Tuttavia anche in questo gruppo c è una minoranza che è dell opinione che «sano» sia più importante di «veloce». Giugno 2009 Pagina 7 di 14

8 4.3 Ogni quanto, e perché, la popolazione svizzera mangia in modo «veloce»? A questa domanda gli intervistati hanno risposto scegliendo tra opzioni prestabilite. Per la descrizione dei risultati si è proceduto alla somma dei commenti positivi («sempre» e «spesso») e di quelli negativi («di rado» e «mai»). Alla domanda «Ogni quanto mangia in modo sano?» il 90% ha risposto con «spesso» o «sempre». Per gli over 49, la quota è, con il 95%, significativamente superiore a quella degli under 50 (87 92%). Invece, alla domanda «Ogni quanto mangia in modo non sano?», il 72% risponde con «mai» o «di rado». Il 28% degli intervistati ha risposto alla domanda con «spesso» o «sempre». Di questi sono decisamente più gli uomini (33%) che le donne (21%), molte più persone della Svizzera tedesca (30%) che della Svizzera romanda (18%) e decisivamente più persone under 50 (28 32%) che persone over 49 (17%). Il 17% degli intervistati ha risposto di mangiare spesso/sempre in modo «veloce e non sano» perché ha poco tempo per mangiare, mentre per il 24% la ragione risiede nella mancanza di tempo per preparare il cibo. Per entrambe le ragioni addotte, la percentuale delle persone dai 50 anni in su (rispettivamente 12% e 16%) è sensibilmente minore di quella delle persone sotto i 50 anni (30 49 anni: rispettivamente 19% e 23%, under 30: rispettivamente 20% e 29%). Il 36% degli intervistati ha risposto di mangiare spesso/sempre in modo «veloce e sano» perché ha poco tempo per mangiare; per il 41% la ragione risiede nella mancanza di tempo per preparare il cibo. Molti più uomini (40%) che donne (31%) e sensibilmente più persone under 50 (39 43%) che persone più anziane (23%) mangiano in modo «veloce e sano» a causa del poco tempo per mangiare. Giugno 2009 Pagina 8 di 14

9 4.4 Dove mangiano gli svizzeri? A questa domanda gli intervistati hanno risposto scegliendo tra opzioni prestabilite. Era possibile dare più risposte. Colazione Il 69% degli intervistati fa colazione a casa. La percentuale dei giovani (fino a 29 anni) che fa colazione a casa è molto più bassa, con il 61%, di quella delle persone più anziane (dai 50 anni in su), con l 82%. Il 26% degli intervistati di norma non fa colazione. Per gli intervistati under 30 la quota è significativamente superiore, con il 31%, alla quota delle persone sopra i 49 anni (14%). Pranzo Il 43% della popolazione consuma il pranzo a casa. Il 55% degli intervistati pranza invece fuori casa. Chi lavora (61%) mangia decisamente più spesso fuori casa di chi non lavora (41%). Molti più uomini (61%) che donne (48%) e decisamente molti più giovani under 29 (77%) che persone over 49 (34%) pranzano fuori casa. Soltanto il 5% rinuncia a pranzare. Tra questi si trovano sensibilmente più non lavoratori (9%) che lavoratori (3%). Cena Praticamente tutti (96%) cenano a casa durante la settimana. Tra i sottogruppi demografici non ci sono variazioni degne di rilievo. Spuntini Il 22% degli intervistati fa uno spuntino a casa. Il 45% lo fa fuori casa. Decisamente molte più donne (27%) che uomini (16%) fanno uno spuntino a casa. La stessa cosa vale per i giovani under 29 (63%) a confronto con le persone over 49 (31%). Il 37% degli intervistati rinuncia a fare spuntini. Molto più alta è la quota delle persone over 49 che rinuncia Giugno 2009 Pagina 9 di 14

10 a fare spuntini (50%). Lo stesso vale anche per la popolazione della Svizzera romanda con una quota di 54% rispetto al 32% della Svizzera tedesca. Le persone che alla domanda 4.3 dichiarano di mangiare «spesso» o «sempre» in modo «non sano», sono anche coloro che più spesso, a confronto con gli altri intervistati, rinunciano alla colazione (35% vs. 26%) e pranzano anche più frequentemente fuori casa (68% vs. 55%). Giugno 2009 Pagina 10 di 14

11 4.5 Quando, per la popolazione svizzera, è soprattutto importante mangiare in modo «rapido e sano»? A questa domanda gli intervistati hanno risposto scegliendo tra opzioni prestabilite. Complessivamente appare particolarmente importante che siano rapidi e sani i pasti consumati a casa, e ciò vale soprattutto per la cena (76%). Per il 63% degli intervistati è anche importante che il pranzo al ristorante sia «sano e veloce». Per gli over 49, tale percentuale è sensibilmente più bassa (53%). Al contrario, essa è più alta per quanto riguarda la colazione a casa (71%). Complessivamente il 43% degli intervistati dichiara che è importante che sia sano e rapido il pranzo consumato fuori casa con prodotti già pronti comperati in negozio. Per gli under 30, la quota è significativamente superiore, con il 51%, a quella degli over 49 (28%). Per i pasti consumati in una tavola calda (pranzo, cena e spuntino) è importante che siano rapidi e sani soltanto per una percentuale relativamente piccola degli intervistati (18 23%). Per gli under 30, l aspetto «sano e rapido» per il pranzo (12%) e per gli spuntini (11%) è molto meno importante che per la media di tutti gli intervistati (rispettivamente 23% e 20%). Giugno 2009 Pagina 11 di 14

12 4.6 Quali sono, per la popolazione svizzera, pasti «veloci e sani»? Con la domanda finale gli intervistati venivano invitati a citare esempi di cibi e pasti che essi considerano «veloci e sani». A questa domanda gli intervistati hanno risposto liberamente, senza dover scegliere tra opzioni prestabilite. Poteva essere data più di una risposta. Tutte le risposte sono state annotate e categorizzate. A questa domanda aperta, gli intervistati hanno risposto in maggioranza «Insalata» (60%). Seguono poi «Verdura» (37%), «Frutta» (33%) e «Carne/piatti alla griglia» (25%). Tutte le altre risposte sono state date al massimo dal 18% degli intervistati. Con una percentuale del 71%, sono molte più le donne che gli uomini (51%) a identificare l «Insalata» come cibo «veloce e sano». Anche i «Piatti a base di pesce» vengono indicati da molte più donne (14%) che uomini (5%). Nella Svizzera tedesca (19%) il «Birchermüesli» appare essere più riconosciuto come cibo «veloce e sano» che nella Svizzera romanda (7%). I «Latticini» vengono identificati dalla popolazione di campagna come cibo «rapido e sano» in misura molto maggiore (21%) rispetto alla popolazione cittadina (12%). Giugno 2009 Pagina 12 di 14

13 5. I principali punti in sintesi Come ha dimostrato il primo sondaggio «Trend alimentari in primo piano», il 65% della popolazione svizzera è interessata al tema «Mangiare sano e veloce». 1 Quando si chiede alla popolazione svizzera cosa intenda con «Mangiare sano e veloce», la risposta immediata più frequente è «Insalata» (24%) seguita da «rapido/pratico da preparare» (19%). Inoltre vengono spesso indicate «Frutta» e «Verdura» (ciascuna 18%). Ciò stupisce, in quanto molti dichiarano di non poter seguire il consiglio «5 al giorno» (ovvero 5 porzioni di frutta e verdura) perché non hanno tempo. 1 Il 76% della popolazione svizzera intende con «veloce e sano» un pasto che può essere preparato rapidamente. Il tempo di preparazione per un pasto sembra essere per gli intervistati più rilevante del tempo impiegato per mangiare. Un pasto veloce e sano non deve essere necessariamente un piatto comprato già pronto: soltanto il 37% degli intervistati intende così l espressione «Mangiare sano e veloce». Il 42% degli intervistati è dell opinione che «sano» e «veloce» siano aspetti incompatibili. Tuttavia, il 69% degli intervistati riconosce che un cibo possa essere sano e rapido, anche se la percentuale di persone che concordano con questa affermazione è decisamente più alta tra gli under 50 (73%). Alla domanda su quanto spesso la popolazione svizzera mangia in modo «sano» il 90% degli intervistati risponde con «sempre» o «spesso». Ciò concorda per larghi tratti con le risposte dell ultimo sondaggio «Trend alimentari in primo piano», in cui l 80% degli intervistati ha dichiarato di nutrirsi in maniera «sana» o «piuttosto sana». 1 Nel 28% degli intervistati che affermano di nutrirsi «spesso» o «sempre» in maniera «non sana» sono fortemente rappresentati soprattutto gli uomini, la popolazione della Svizzera tedesca e gli under 50. La ragione per la quale si mangia in modo «veloce» (sia «sano» che «non sano»), risiede soprattutto nella mancanza di tempo per preparare il pasto e in misura minore nella mancanza di tempo per mangiare. Secondo lo studio Nutri-Trend 2000, il 31% della popolazione svizzera non fa colazione regolarmente. 2 Ciò emerge anche nel presente sondaggio, in cui il 26% degli intervistati ha dichiarato di non fare di norma colazione. In misura ancora minore si fanno gli spuntini tra i pasti. Il 37% degli intervistati dichiara di non fare spuntini, di norma. Il 96% cena a casa, ma anche il pranzo viene consumato a casa dal 43% degli intervistati. Per la popolazione svizzera è particolarmente importante che, durante la settimana, il cibo consumato a casa sia «sano e veloce». Al primo posto è la cena a casa (76%), seguita dal pranzo a casa (67%). Solo per una minoranza (~20%) è importante che il pasto consumato in una tavola calda sia «sano e veloce». Eventualmente, per un pasto in una tavola calda l aspetto «veloce» ha una priorità ben più alta dell aspetto «sano». Tra gli esempi di cibi rapidi e sani, la carne e i piatti alla griglia si trovano già al quarto posto, dopo l insalata, la verdura e la frutta. E si trovano addirittura prima dei sandwich e del Müesli/Birchermüesli, che dal punto di vista della fisiologia nutrizionale potrebbero rappresentare, a seconda della loro composizione, un pasto molto equilibrato. 1 Coop (2009): Trend alimentari in primo piano «Alimentazione sana: atteggiamenti, nozioni e abitudini», Basilea: Coop 2 Nestlé (2000): studio Nutri-Trend, Vevey: Nestlé Giugno 2009 Pagina 13 di 14

14 6. Ulteriori informazioni Servizio specializzato in Dietetica Coop Thiersteinerallee 14, casella postale Basilea Informazioni Coop tel Società Svizzera di Nutrizione SSN Servizio informazioni per domande in materia di alimentazione NUTRINFO Schwarztorstrasse 87, casella postale Berna Tel.: (dalle 8.30 alle 12.00) Giugno 2009 Pagina 14 di 14

Obiettivo sui trend alimentari Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione

Obiettivo sui trend alimentari Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione Obiettivo sui trend alimentari Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione Tema «Alimentazione quotidiana con i bambini» Giugno 2010 Coop Thiersteinerallee

Dettagli

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI M o d e n a, n o v e m b re 2 0 1 4 1 INDICE Pagina INFORMAZIONI

Dettagli

STUDIO CONOSCITIVO Le donne e l alimentazione come strumento di salute per sé e i propri cari. Sintesi dei risultati di ricerca

STUDIO CONOSCITIVO Le donne e l alimentazione come strumento di salute per sé e i propri cari. Sintesi dei risultati di ricerca STUDIO CONOSCITIVO Le donne e l alimentazione come strumento di salute per sé e i propri cari Sintesi dei risultati di ricerca SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA L Osservatorio Nazionale sulla salute della

Dettagli

Aspetti scientifici del ferro cosa si sa e cosa no

Aspetti scientifici del ferro cosa si sa e cosa no L'organizzazione settoriale dell'economia svizzera della carne Proviande società cooperativa Finkenhubelweg 11 Casella postale CH-3001 Berna +41(0)31 309 41 11 +41(0)31 309 41 99 info@proviande.ch www.carnesvizzera.ch

Dettagli

Tutela dell ambiente, abitudini delle famiglie e spreco alimentare

Tutela dell ambiente, abitudini delle famiglie e spreco alimentare Tutela dell ambiente, abitudini delle famiglie e spreco alimentare K N O W L E D G E F O R Waste Watcher - Knowledge for Expo Expo Milano 6 Giugno 2015 tutela preoccupazioni impegno Waste Watcher - Knowledge

Dettagli

Sicurezza alimentare. La percezione dei consumatori. Marzo 2011

Sicurezza alimentare. La percezione dei consumatori. Marzo 2011 Sicurezza alimentare. La percezione dei consumatori Marzo 2011 1 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000 cittadini, disaggregati per sesso, età, area di residenza

Dettagli

Progetto Nutriamoci di. Laboratori di educazione ambientale e alimentare a cura del CEAS Il Cielo di Indra

Progetto Nutriamoci di. Laboratori di educazione ambientale e alimentare a cura del CEAS Il Cielo di Indra Progetto Nutriamoci di Laboratori di educazione ambientale e alimentare a cura del CEAS Il Cielo di Indra Report del secondo incontro di laboratorio Il giorno 22 marzo 2016, presso l Istituto Comprensivo

Dettagli

N O W L G E F O R E D. Waste Watcher - Knowledge for Expo. Expo Milano Ottobre 2014

N O W L G E F O R E D. Waste Watcher - Knowledge for Expo. Expo Milano Ottobre 2014 K N O W L E D G E F O R Waste Watcher - Knowledge for Expo Expo Milano Ottobre 2014 Waste Watcher 2014 / Knowledge for Expo L osservatorio sullo spreco domestico Waste Watcher è promosso da Last Minute

Dettagli

Estensione territoriale: nazionale Numerosità campionaria: 1000

Estensione territoriale: nazionale Numerosità campionaria: 1000 Public Affairs S.r.l. Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO SONDAGGIO IPSOS La spesa alimentare tra sicurezza, qualità e convenienza Risultati Pubblicati sul Messaggero del 24 novembre 2009 e presentati in

Dettagli

CUSTOMER SATISFACTION SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA DEL COMUNE DI BRESCIA

CUSTOMER SATISFACTION SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA DEL COMUNE DI BRESCIA Comune di BRESCIA CUSTOMER SATISFACTION SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA DEL COMUNE DI BRESCIA Indagine condotta su bambini, ragazzi e genitori delle Scuole Primarie Maggio 2015 L indagine in forma

Dettagli

SPIANA LA PANCIA & COSTRUISCI MUSCOLI Il tuo programma di 8 settimane

SPIANA LA PANCIA & COSTRUISCI MUSCOLI Il tuo programma di 8 settimane SPIANA LA PANCIA & COSTRUISCI MUSCOLI Il tuo programma di 8 settimane Al fine di perdere peso e costruire muscoli in modo efficace, sono necessari cambiamenti nella tua dieta e un adeguato esercizio fisico

Dettagli

Ristorazione Aziendale CIR food. Più valore alla tua pausa pranzo.

Ristorazione Aziendale CIR food. Più valore alla tua pausa pranzo. Ristorazione Aziendale CIR food Più valore alla tua pausa pranzo. Ristorazione Aziendale CIR food, un offerta completa. Dalla scelta accurata degli alimenti alla professionalità del personale, dallo studio

Dettagli

Carta dei servizi camst ristorazione scolastica

Carta dei servizi camst ristorazione scolastica Carta dei servizi camst ristorazione scolastica Camst. Il gusto di una bella storia. Camst è tra i più importanti gruppi di ristorazione in Italia ed è interamente costituito da capitale italiano. Nasce

Dettagli

Indagine sulle abitudini e sui consumi alimentari dei lavoratori dell industria e dei servizi

Indagine sulle abitudini e sui consumi alimentari dei lavoratori dell industria e dei servizi Indagine sulle abitudini e sui consumi alimentari dei lavoratori dell industria e dei servizi Benedetta Rosetti Biologo nutrizionista SIAN - ASUR ZT 13 Ascoli P. Promuovere gli stili di vita salutari,

Dettagli

Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 6-11 anni e dei giovani di 12-17 anni

Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 6-11 anni e dei giovani di 12-17 anni Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 611 anni e dei giovani di 1217 anni Sintesi dei risultati Aprile 2004 S. 0402930 Premessa Nelle pagine seguenti vengono

Dettagli

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto A CURA DEL MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA COMUNICAZIONE E DEI RAPPORTI EUROPEI E INTERNAZIONALI, UFFICIO

Dettagli

EDUCAZIONE ALIMENTARE DELLA SCUOLA E PERCORSI DIDATTICI SENSORIALI. Un cammino verso frutta e verdura con i 5 sensi

EDUCAZIONE ALIMENTARE DELLA SCUOLA E PERCORSI DIDATTICI SENSORIALI. Un cammino verso frutta e verdura con i 5 sensi EDUCAZIONE ALIMENTARE DELLA SCUOLA E PERCORSI DIDATTICI SENSORIALI Educazione alimentare nella scuola Le attività di educazione alimentare per l anno scolastico 2004 2005 sono state condotte in più di

Dettagli

L Azienda. quality In Mensa garantisce i suoi pasti

L Azienda. quality In Mensa garantisce i suoi pasti L Azienda In Mensa é un azienda specializzata a 360 nel campo della ristorazione collettiva, che si avvale di eccellenti collaboratori. L azienda garanti- sce elevata professionalità, massima sicurezza

Dettagli

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI CORSO REGIONALE DI FORMAZIONE 1 Dicembre 2006 Dietista Silvia Scremin Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione U.L.SS. n.6 Vicenza MENÙ DOCUMENTO

Dettagli

Il ruolo della Grande Distribuzione per favorire scelte alimentari salutari. Maurizio Zucchi Direttore Qualità di Coop Italia Modena, 27 maggio 2008

Il ruolo della Grande Distribuzione per favorire scelte alimentari salutari. Maurizio Zucchi Direttore Qualità di Coop Italia Modena, 27 maggio 2008 Il ruolo della Grande Distribuzione per favorire scelte alimentari salutari Maurizio Zucchi Direttore Qualità di Coop Italia Modena, 27 maggio 2008 Popolazione sovrappeso/obesa Oltre un italiano su tre

Dettagli

80 è il nuovo. Uno studio sul comportamento previdenziale della Svizzera

80 è il nuovo. Uno studio sul comportamento previdenziale della Svizzera 80 è il nuovo 60 Uno studio sul comportamento previdenziale della Svizzera Quando siamo considerati «vecchi»? Come abitiamo quando siamo anziani? Cosa ci aspettiamo dalla nostra previdenza? Come investiamo

Dettagli

Sprechi alimentari e nuove tecnologie: l atteggiamento delle famiglie italiane

Sprechi alimentari e nuove tecnologie: l atteggiamento delle famiglie italiane Sprechi alimentari e nuove tecnologie: l atteggiamento delle famiglie italiane K N O W L E D G E F O R Waste Watcher - Knowledge for Expo Expo Milano Gennaio 2015 Waste Watcher 2014 / Knowledge for Expo

Dettagli

Salute delle persone e sostenibilità ambientale: La Doppia Piramide BCFN. Milano 9 ottobre 2014

Salute delle persone e sostenibilità ambientale: La Doppia Piramide BCFN. Milano 9 ottobre 2014 Salute delle persone e sostenibilità ambientale: La Doppia Piramide BCFN Milano 9 ottobre 2014 Indice 1. Introduzione, motivazione e obiettivi del lavoro 2. Il framework teorico: la Doppia Piramide Alimentare

Dettagli

Inchiesta 2013 sui salari degli impiegati di banca

Inchiesta 2013 sui salari degli impiegati di banca Inchiesta 2013 sui salari degli impiegati di banca L inchiesta sui salari viene condotta dall ASIB ogni due anni. Il salario è una parte essenziale del contratto di lavoro. Nelle banche, gli stipendi vengono

Dettagli

Alimentazione al Femminile A cura di

Alimentazione al Femminile A cura di Milano, 22 Giugno 2015 Alimentazione al Femminile A cura di SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA PRESSO LE DONNE ITALIANE Questa ricerca ha l obiettivo di indagare a 360 gradi il tema dell alimentazione

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Mangiare con piacere Agosto 2011

Mangiare con piacere Agosto 2011 sge Schweizerische Gesellschaft für Ernährung ssn Société Suisse de Nutrition ssn Società Svizzera di Nutrizione Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con il sostegno della Società Svizzera

Dettagli

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il servizio di refezione scolastica del Comune di Poggibonsi è affidato all azienda di Ristorazione Cir- Food, Divisione Eudania. Per la preparazione

Dettagli

La predisposizione e organizzazione di un Servizio i di Ristorazione, i soprattutto quando rivolto ad una utenza sensibile come

La predisposizione e organizzazione di un Servizio i di Ristorazione, i soprattutto quando rivolto ad una utenza sensibile come Convegno P.A.N. II La Ristorazione Collettiva in Italia - Roma 4 febbraio 09 La Ristorazione per Anziani un importante occasione di prevenzione Emilia Guberti Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento

Dettagli

Sport & Nutrizione 2016

Sport & Nutrizione 2016 SPORT VILLAGE CATONA PRESENTA Sport & Nutrizione 2016 Giocare - Crescere Mangiare Nei precedenti Camp organizzati nella struttura dello Sport Village si è ottenuto una larga adesione da parte di molte

Dettagli

Colazione. Pranzo e cena. Break. Dieta bag

Colazione. Pranzo e cena. Break. Dieta bag La dieta proteica che funziona La gamma Colazione Bevanda al cappuccino, bevanda al cioccolato Pasta iperproteica, vellutata alle verdure, vellutata ai funghi, crema alla vaniglia, crema al cioccolato,

Dettagli

EDUCAZIONE ALIMENTARE TABELLA RIASSUNTIVA dei RISULTATI del QUESTIONARIO PER I GENITORI

EDUCAZIONE ALIMENTARE TABELLA RIASSUNTIVA dei RISULTATI del QUESTIONARIO PER I GENITORI EDUCAZIONE ALIMENTARE TABELLA RIASSUNTIVA dei RISULTATI del QUESTIONARIO PER I GENITORI 1. In famiglia vi è mai capitato di confrontarvi sulle Linee Guida per Corretta Alimentazione (magari stimolati da

Dettagli

Comunicazione Online di AIC Lombardia Onlus

Comunicazione Online di AIC Lombardia Onlus Comunicazione Online di AIC Lombardia Onlus mercoledì 10 dicembre 2014 474 Risposte totali Data di creazione: martedì 1 luglio 2014 Risposte complete: 358 Come sei venuto a conoscenza del questionario?

Dettagli

ALIMENTAZIONE E STILI DI VITA

ALIMENTAZIONE E STILI DI VITA ALIMENTAZIONE E STILI DI VITA (degli adulti, dei giovani di 12-17 anni e dei bambini di 6-11 anni) Presentazione dei risultati Parma, 6 maggio 2004 S. 04029-30 Premessa Nelle pagine seguenti vengono presentati

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE ABITUDINI ALIMENTARIE E MOTORIE Sezioni 3 ANNI

QUESTIONARIO SULLE ABITUDINI ALIMENTARIE E MOTORIE Sezioni 3 ANNI PROGETTO ALIMENTAZIONE E MOVIMENTO a.s. 2008-2009 COMUNE DI VIGNOLA AZIENDA USL MODENA COOP ESTENSE s.c.- Polivalente Olimpia QUESTIONARIO SULLE ABITUDINI ALIMENTARIE E MOTORIE Sezioni 3 ANNI Da restituire

Dettagli

Il nostro spreco quotidiano

Il nostro spreco quotidiano Il nostro spreco quotidiano Torino, 23 ottobre 2014 Franca Braga Responsabile Centro studi alimentazione e salute Chi siamo? La prima e più diffusa organizzazione di consumatori italiana ALTROCONSUMO è

Dettagli

LA CORRETTA ALIMENTAZIONE ÈDONNA

LA CORRETTA ALIMENTAZIONE ÈDONNA LA CORRETTA ALIMENTAZIONE ÈDONNA Ente Promotore: Assessorato alle politiche della Salute del Comune di Bologna Oggetto: Piano di Comunicazione per una Cultura della Corretta Alimentazione 1 DEFINIZIONE

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE. Più gusto con lo spuntino giusto

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE. Più gusto con lo spuntino giusto PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE Più gusto con lo spuntino giusto La fase iniziale: perché mangiamo? Quali sono i principi nutritivi degli alimenti? Insieme all assistente sanitaria Patrizia abbiamo ripreso

Dettagli

COME E CAMBIATA LA SPESA DELLE FAMIGLIE

COME E CAMBIATA LA SPESA DELLE FAMIGLIE GLI EFFETTI DELLA CRISI: EROSIONE DEL CETO MEDIO E CRESCITA DELLA POVERTA COLLOCAZIONE SOCIALE DELLE FAMIGLIE IN BASE AL REDDITO, AI COMPORTAMENTI DI CONSUMO E AGLI STILI DI VITA COME E CAMBIATA LA SPESA

Dettagli

Si prega di rispondere a tutte le domande nel modo più completo possibile e nel modo più sincero.

Si prega di rispondere a tutte le domande nel modo più completo possibile e nel modo più sincero. CODE N: Caro Insegnante, Apprezziamo la vostra partecipazione al Progetto Insegnante saggio- bambino sano ( WITH.CH ) sulle abitudini alimentari sane e l'attività fisica nella scuola, che è attualmente

Dettagli

IL Piccolo Cronista Sportivo

IL Piccolo Cronista Sportivo IL Piccolo Cronista Sportivo Stagione Sportiva 2014-2015 Asp.Scuola calcio Qualificata EDIZIONE SPECIALE SULL INCONTRO DEL 10.11.2014 SUL TEMA: L Educazione alimentare per la salute e lo sport Piccoli

Dettagli

MANGIAR BENE E UN GIOCO DA RAGAZZI Progetto di sana Alimentazione dell I.C Masaccio in collaborazione con il dott. Fiorini (coordinatore pediatri Valdarno) MANGIAR BENE E UN GIOCO DA RAGAZZI Nasce per

Dettagli

P. 4 Di cosa bisogna tener conto facendo il piano dei menu e le spese?

P. 4 Di cosa bisogna tener conto facendo il piano dei menu e le spese? Autunno 2008 Pagina 1 / 5 Indice: Convenience Food P. 2 Cosa è il Convenience Food? P. 2 Quali sono i vantaggi del Convenience Food? P. 3 Quali sono gli svantaggi del Convenience Food? P. 4 Di cosa bisogna

Dettagli

«Lo spreco domestico: un indagine qualitativa per comprendere le cause, la corretta conservazione degli alimenti e la gestione della data di scadenza»

«Lo spreco domestico: un indagine qualitativa per comprendere le cause, la corretta conservazione degli alimenti e la gestione della data di scadenza» Lo spreco come risorsa: strategie e tecnologie per la riduzione delle eccedenze e dello spreco nella filiera alimentare Venezia Mestre, 28 Marzo 2014 «Lo spreco domestico: un indagine qualitativa per comprendere

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

Simonetta Muccio. Università IULM Milano Dottoranda Istituto di Economia e Marketing

Simonetta Muccio. Università IULM Milano Dottoranda Istituto di Economia e Marketing Simonetta Muccio Università IULM Milano Dottoranda Istituto di Economia e Marketing Qualità e customer satisfaction, pur essendo strettamente legati, sono concetti diversi e possono essere definiti diversamente.

Dettagli

Alla tua salute: scegli con gusto, gusta in salute. Aspetti metodologici del Programma

Alla tua salute: scegli con gusto, gusta in salute. Aspetti metodologici del Programma Alla tua salute: scegli con gusto, gusta in salute Aspetti metodologici del Programma Reggio Emilia. Luoghi di prevenzione, 25/9/2012 Sandra Bosi Responsabile Servizi di Promozione della Salute e Formazione

Dettagli

Brainfood: come nutrirsi per dare il meglio di sé

Brainfood: come nutrirsi per dare il meglio di sé Brainfood: come nutrirsi per dare il meglio di sé In collaborazione con Corinne Spahr Consulente alimentare dipl. SUP Mangiare bene non ci rende più intelligenti di quanto già non siamo, ma scegliere bene

Dettagli

Esito dei consumer test realizzati sul Tramezzino Light

Esito dei consumer test realizzati sul Tramezzino Light Esito dei consumer test realizzati sul Tramezzino Light L obiettivo del test è stato quello di valutare l apprezzamento dei consumatori verso una nuova tipologia di tramezzino (il tramezzino light), e

Dettagli

Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano

Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano sge Schweizerische Gesellschaft für Ernährung ssn Société Suisse de Nutrition ssn Società Svizzera di Nutrizione Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano Eine Un iniziativa Initiative von Coop Coop con

Dettagli

Alimenti. Gruppi Alimentari

Alimenti. Gruppi Alimentari Alimenti Gli alimenti sono tutto ciò che viene utilizzato come cibo dalla specie umana. Un dato alimento non contiene tutti i nutrienti necessari per il mantenimento di un corretto stato fisiologico La

Dettagli

Carte di credito: il 37% degli Svizzeri ne possiede due

Carte di credito: il 37% degli Svizzeri ne possiede due Carte di credito: il 37% degli Svizzeri ne possiede due In Svizzera, la maggior parte di coloro che detengono una carta di credito si serve di questo mezzo di pagamento almeno una volta a settimana. Come

Dettagli

Carta di credito: il 40% degli svizzeri la usa per acquisti online

Carta di credito: il 40% degli svizzeri la usa per acquisti online Carta di credito: il 4 degli svizzeri la usa per acquisti online La praticità e la semplicità negli acquisti restano i criteri principali alla base dell uso di una carta di credito. È il risultato dell

Dettagli

Articolazione per UF 1 delle competenze tecnico-professionali Primo Anno

Articolazione per UF 1 delle competenze tecnico-professionali Primo Anno Articolazione per UF 1 delle competenze tecnico-professionali Primo Anno conoscenze capacità UF n. Denominazione UF Durata UF (h) Contenuti formativi Discipline comuni e di indirizzo UC 1707 CURA DEGLI

Dettagli

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

Una sana alimentazione per una sana sanità:

Una sana alimentazione per una sana sanità: CESENA 27 SETTEMBRE 2012 Una sana alimentazione per una sana sanità: l impatto di una corretta alimentazione sulla spesa sanitaria Roberto Copparoni Ministero della salute Direzione Generale per l igiene

Dettagli

3. Consigli e strategie

3. Consigli e strategie Dipartimento delle Professioni Sanitarie Guida al percorso di assistenza nutrizionale in riabilitazione cardiologica Servizio Dietetico Responsabile: Dr.ssa Maria Luisa Masini 3. Consigli e strategie Raccomandazioni

Dettagli

Cresce il menu che fa crescere. Un nuovo percorso per la ristorazione scolastica, una collaborazione sempre più stretta tra la scuola e le famiglie

Cresce il menu che fa crescere. Un nuovo percorso per la ristorazione scolastica, una collaborazione sempre più stretta tra la scuola e le famiglie Cresce il menu che fa crescere Un nuovo percorso per la ristorazione scolastica, una collaborazione sempre più stretta tra la scuola e le famiglie Cari genitori, sta per attivarsi una nuova fase sperimentale

Dettagli

L alimentazione: Alla scoperta del gusto

L alimentazione: Alla scoperta del gusto L alimentazione: Alla scoperta del gusto Breve storia del cibo Anche se preferiamo un bel piatto di pasta siamo tutti accomunati dal bisogno di cibo.oggi non è fame ma è questione di gusto. L uomo primitivo

Dettagli

Impegnati a favore di persone con bisogno di sostegno

Impegnati a favore di persone con bisogno di sostegno CURAVIVA SVIZZERA Impegnati a favore di persone con bisogno di sostegno Promozione della qualità di vita individuale I 2500 istituti membri dell associazione mantello nazionale CURAVIVA Svizzera offrono

Dettagli

LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN EMILIA ROMAGNA

LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN EMILIA ROMAGNA Osservatorio Commercio Osservatorio regionale del commercio N IT 231513 LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN EMILIA ROMAGNA ANALISI DELL ANDAMENTO DEI CONSUMI PRINCIPALI MUTAMENTI NELLE ABITUDINI

Dettagli

Atteggiamento. Memoria. Propensione all acquisto.

Atteggiamento. Memoria. Propensione all acquisto. Atteggiamento. Memoria. Propensione all acquisto. La società di ricerca dei media pubblicitari WEMF inserirà in futuro il Direct Mail come categoria di media nella sua MA Strategy, e con ragione. Un sondaggio

Dettagli

DISTRIBUIRE SALUTE: LET S MOVE

DISTRIBUIRE SALUTE: LET S MOVE Associazione "Giuseppe Dossetti: : i Valori - Sviluppo e Tutela dei Diritti" Sala delle Conferenze di Palazzo Marini Camera dei Deputati Roma 25 febbraio 2011 Vending Responsabile per un Alimentazione

Dettagli

La partecipazione del Ministero della Salute a EXPO 2015

La partecipazione del Ministero della Salute a EXPO 2015 La partecipazione del Ministero della Salute a EXPO 2015 Direttore generale della comunicazione e dei rapporti europei e internazionali Ministero della Salute, 7 aprile 2015 Il Ministero della Salute a

Dettagli

Acquisto di cibo : uno sguardo critico sui consumi

Acquisto di cibo : uno sguardo critico sui consumi Piste per l educazione allo sviluppo sostenibile (ESS) Manifesto 1024 Sguardi Acquisto di cibo : uno sguardo critico sui consumi Tema: Alimentazione e consumo Livello: 1 ciclo (1-4 HarmoS) (1-4 HarmoS)

Dettagli

L influenza dei mass media e del junk foodsull alimentazione dei ragazzi

L influenza dei mass media e del junk foodsull alimentazione dei ragazzi L influenza dei mass media e del junk foodsull alimentazione dei ragazzi G. Grande Corso di Laurea in Diestistica. Università Magna Graecia di Catanzaro. Tesi di laurea. Relatore Prof.ssa Tiziana Iaquinta.

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015 30 Gennaio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 24 e il 28 gennaio 2015 con metodologia

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: i primi 9 mesi di rilevazione, le sfide per il 2015. Andrea Tozzi

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: i primi 9 mesi di rilevazione, le sfide per il 2015. Andrea Tozzi L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: i primi 9 mesi di rilevazione, le sfide per il 2015 Andrea Tozzi 12 febbraio 2015 METODOLOGIA DELLA RICERCA Istituto Piepoli realizza per conto di Confturismo-Confcommercio

Dettagli

Adolescenza; alimenti per crescere

Adolescenza; alimenti per crescere Adolescenza; alimenti per crescere - Indagine conoscitiva - Note di commento Questionario In collaborazione con: anno 2014-2015 ABITUDINI ALIMENTARI Il primo dato che si evidenzia dall'indagine - realizzata

Dettagli

Unità 7. Al ristorante. Completa lo schema. Sono posti dove si può mangiare e... scoprilo tu! A T H U D Q P U D H O E M M O N U M C N T O S V

Unità 7. Al ristorante. Completa lo schema. Sono posti dove si può mangiare e... scoprilo tu! A T H U D Q P U D H O E M M O N U M C N T O S V Unità pagina 35 DAL MINUTO 0.3 AL 1.52 1 Completa lo schema. Sono posti dove si può mangiare e... scoprilo tu! A T H U D Q P U D H O E M M O N U M C N T O S V P O I V B R E D U T A Q P N P A C H N Y Q

Dettagli

L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD

L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD ASL LECCO - GRUPPI DI CAMMINO 2008 L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD Estratto dalle LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA predisposte dall Istituto

Dettagli

La raccolta dei dati

La raccolta dei dati La raccolta dei dati 1. Osservazione 2. Intervista 3. Questionario 4. Tecniche implicite La raccolta dei dati La raccolta dei dati è un aspetto fondamentale nella ricerca, ossia rilevare le variabili che

Dettagli

Alla refezione scolastica spetta un compito elevato: offrire agli utenti (bambini, ragazzi) cibi di elevata composizione organolettica e nutrizionale

Alla refezione scolastica spetta un compito elevato: offrire agli utenti (bambini, ragazzi) cibi di elevata composizione organolettica e nutrizionale Alla refezione scolastica spetta un compito elevato: offrire agli utenti (bambini, ragazzi) cibi di elevata composizione organolettica e nutrizionale Una sana alimentazione rappresenta il primo intervento

Dettagli

C 500 - Cucina Laboratorio dei servizi enogastronomici: settore cucina

C 500 - Cucina Laboratorio dei servizi enogastronomici: settore cucina ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 C 500 - Cucina Laboratorio dei servizi enogastronomici: settore cucina DOCENTE: Maria Fatigati Quadro riassuntivo

Dettagli

Hanno partecipato. Ferrara Maria Piera. Serino Livia. Grafica a cura di. Serino Livia

Hanno partecipato. Ferrara Maria Piera. Serino Livia. Grafica a cura di. Serino Livia Hanno partecipato Ferrara Maria Piera Serino Livia Grafica a cura di Serino Livia Alimentazione e stili di vita Un incontro di grande interesse su un tema estremamente attuale. Giovedì 23 aprile alle 9.30

Dettagli

SCUOLA GIACOMO MATTEOTTI Via della libertà

SCUOLA GIACOMO MATTEOTTI Via della libertà C I B I A M O : P r o g e t t o d i e d u c a z i o n e a l ime n t a r e SCUOLA GIACOMO MATTEOTTI Via della libertà Il nostro Istituto Comprensivo ha aderito all unanimità alla Rete Scuole che promuovono

Dettagli

CIR food EXPO MILANO 2015

CIR food EXPO MILANO 2015 CIR food EXPO MILANO 2015 QUALCHE DATO EXPO Periodo Evento 1 maggio - 31 ottobre 2015 Visitatori stimati 25 mio Superficie mq 1 mio Paesi partecipanti oltre 140 CIR food Numero locali gestiti 20 Dipendenti

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA. Giorgio Pasetto. Mauro Bertoni

LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA. Giorgio Pasetto. Mauro Bertoni LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA Giorgio Pasetto (dottore in scienze motorie e osteopata) Mauro Bertoni (preparatore atletico) Con la consulenza scientifica del Prof. Ottavio Bosello (docente

Dettagli

Raccontare la città industriale

Raccontare la città industriale Raccontare la città industriale Dalmine 13 Novembre 2014 IL METODO L Asl di Bergamo ha lavorato molto negli ultimi, in collaborazione con la scuola, per produrre strumenti atti ad inserire i temi della

Dettagli

QUANDO IL LARGO CONSUMO SI FA STRETTO

QUANDO IL LARGO CONSUMO SI FA STRETTO QUANDO IL LARGO CONSUMO SI FA STRETTO Giovanni Fantasia Milano, 19 novembre 2014 IN ITALIA, NONOSTANTE DEBOLI SEGNALI DI RIPRESA DELLA FIDUCIA, PERMANE IL GAP VS L EUROPA Evoluzione dell indice di fiducia

Dettagli

DI CONSUMO DEL TURISTA IN PUGLIA.

DI CONSUMO DEL TURISTA IN PUGLIA. FOODING ACTION 5.5.1 Development of a CRM (Customer relationship management P5 Chamber of commerce of Bari: ESPERIENZA DI CONSUMO DEL TURISTA IN PUGLIA. La Camera di Commercio di Bari, nell ambito del

Dettagli

ALI..MENTIAMOCI (PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE) Il progetto vuole essere un occasione di crescita e di incontro volto a promuovere il

ALI..MENTIAMOCI (PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE) Il progetto vuole essere un occasione di crescita e di incontro volto a promuovere il ALI..MENTIAMOCI (PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE) Il progetto proposto ha lo scopo primario di avvicinare i bambini della scuola dell infanzia (5 anni), ai cibi che tradizionalmente non mangiano volentieri,

Dettagli

Cibo spazzatura: malattie e obesità Sala Alessi Palazzo Marino 16 marzo 2011 GIUSEPPE LANDONIO Cibo spazzatura (junk food o trashfood) Si definisce cibo spazzatura qualsiasi alimento o bevanda ad alto

Dettagli

Indagine sul Commercio Elettronico

Indagine sul Commercio Elettronico Definizione dei target e delle abitudini di acquisto degli individui acquirenti http://research.onetone.it/ FEBBRAIO 2003 OBIETTIVI DEL LAVORO L obiettivo della seguente indagine è stato di delineare le

Dettagli

ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE: LA RISTORAZIONE SCOLASTICA

ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE: LA RISTORAZIONE SCOLASTICA CONVEGNO P.A.N. LA SALUTE VIEN DAL MARE GENOVA, 23.01. 09 ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE: LA RISTORAZIONE SCOLASTICA AMINA CIAMPELLA TECNOLOGO ALIMENTARE STUDIO.CIAMPELLA@GMAIL.COM DALLA PARTE DELL ESPERTO

Dettagli

TABELLE DIETETICHE. Media Maschi/femmine (Kcal/gg) Fabbisogno Energetico. Nido d infanzia dell infanzia

TABELLE DIETETICHE. Media Maschi/femmine (Kcal/gg) Fabbisogno Energetico. Nido d infanzia dell infanzia TABELLE DIETETICHE La tabella dietetica deve fornire la corretta quantità in nutrienti, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, in modo che l organismo dell individuo non debba ricorrere ad

Dettagli

PRODOTTI ALIMENTARI CONFEZIONATI

PRODOTTI ALIMENTARI CONFEZIONATI shangguan chao jiang jiabei roberto manzari dong mi huang qin enrico rondinelli maicol zoia evoluzione dei PRODOTTI ALIMENTARI CONFEZIONATI BIJKER s SCOT THEORY esemplificazione sul nostro caso studio

Dettagli

Sondaggio bonus.ch: gli Svizzeri, fedeli alla propria auto e alla propria assicurazione per almeno 5 anni

Sondaggio bonus.ch: gli Svizzeri, fedeli alla propria auto e alla propria assicurazione per almeno 5 anni Sondaggio bonus.ch: gli Svizzeri, fedeli alla propria auto e alla propria assicurazione per almeno 5 anni Ogni anno, in Svizzera un numero sempre crescente di auto nuove è messo in circolazione. Già all

Dettagli

Condizioni di salute e stili di vita in Lombardia - Anno 2013

Condizioni di salute e stili di vita in Lombardia - Anno 2013 Lombardia Indagini Flash N 0 / 3 marzo 2014 Condizioni di salute e stili di vita in Lombardia - Anno 2013 Nel corso del 2013 Éupolis Lombardia ha effettuato, su richiesta della Direzione Generale Salute

Dettagli

E NATALE FATE UN REGALO AL PIANETA!!

E NATALE FATE UN REGALO AL PIANETA!! LEZIONE 3 Rivolta a tutti i ragazzi delle scuole dell infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Per i docenti: sviluppate la traccia della tematica sotto presentata, adattandola con parole e iniziative,

Dettagli

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana CORSA E ALIMENTAZIONE Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana Un alimentazione corretta in chi pratica attività sportiva permette di: - ottimizzare il rendimento

Dettagli

Programma d esame per i maestri di cucina. La parte teorico-professionale

Programma d esame per i maestri di cucina. La parte teorico-professionale Programma d esame per i maestri di cucina La parte teorico-professionale h bin die Unterüberschrift stehe für einen kurzen Text zum Thema La parte teorico-professionale del programma d esame per i maestri

Dettagli

Studio udito nazionale Risultati

Studio udito nazionale Risultati Studio udito nazionale Risultati 18.02.2013 Partner dello studio: Indice Summary Introduzione Finalità Progetto dello studio Motivi per i quali sino a ora non si porta alcun apparecchio acustico e motivi

Dettagli

Angela Maria Messina Tecnologo alimentare- Specialista in Scienza dell Alimentazione

Angela Maria Messina Tecnologo alimentare- Specialista in Scienza dell Alimentazione Angela Maria Messina Tecnologo alimentare- Specialista in Scienza dell Alimentazione Cosa abbiamo nel piatto: tecnologie, ambiente, educazione, sicurezza Milano, 17 ottobre 2012 Alimentarsi = elementare

Dettagli

www.dietahl.com Distributore Herbalife Benessere e Salute da Famiglia a Famiglia

www.dietahl.com Distributore Herbalife Benessere e Salute da Famiglia a Famiglia www.dietahl.com Distributore Herbalife Benessere e Salute da Famiglia a Famiglia Ciao! Sono Nella Cortese di www.dietahl.com, distributore Herbalife. In questo piccolo documento voglio spiegarti come usare

Dettagli

S.I.A.N. Servizi di Igiene Alimenti e Nutrizione delle Aziende U.L.S.S. del Veneto Ottobre 2013

S.I.A.N. Servizi di Igiene Alimenti e Nutrizione delle Aziende U.L.S.S. del Veneto Ottobre 2013 S.I.A.N. Servizi di Igiene Alimenti e Nutrizione delle Aziende U.L.S.S. del Veneto Ottobre 2013 Gli obiettivi Fornire uno strumento per definire, migliorare, ed uniformare i sistemi di ristorazione dedicati

Dettagli

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro,

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro, I nutrienti I gruppi alimentari NEL NOSTRO VIVER COMUNE, NON RAGIONIAMO CON NUTRIENTI MA CON ALIMENTI: SONO PERTANTO STATI RAGGRUPPATI GLI ALIMENTI SECONDO CARATTERISTICHE NUTRITIVE IN COMUNE. GRUPPO N

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE 2012 COMUNE DI PERO

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE 2012 COMUNE DI PERO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE 2012 COMUNE DI PERO PREMESSA Negli ultimi anni il Comune di Pero ha consolidato la sua collaborazione con il Comune di Settimo Milanese sia nella gestione delle mense

Dettagli

Alimentazione per l esercizio fisico e lo sport: la ginnastica artistica/ritmica

Alimentazione per l esercizio fisico e lo sport: la ginnastica artistica/ritmica Alimentazione per l esercizio fisico e lo sport: la ginnastica artistica/ritmica Mercoledì 30 novembre 2011 Bolzano Via Cesare Battisti, 27 Il cibo influenza: La salute La composizione corporea La velocità

Dettagli

BOLLINO BLU RISTORAZIONE. Federazione Italiana Pubblici Esercizi

BOLLINO BLU RISTORAZIONE. Federazione Italiana Pubblici Esercizi BOLLINO BLU RISTORAZIONE LE ABITUDINI ALIMENTARI DEGLI ITALIANI CAMBIANO Cresce il consumo di grassi animali Cala il consumo di frutta, verdura e ortaggi Diminuisce il tempo speso in casa per cucinare

Dettagli