Comunicare con l INPS

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comunicare con l INPS"

Transcript

1 Vademecum Operativo-Comportamentale la Direzione provinciale dell area metropolitana di Milano, rappresentata e diretta pro-tempore dal dott Sebastiano Musco, La Presidenza dell Ordine provinciale dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Milano, rappresentato dal Presidente pro-tempore dal dott Alessandro Solidoro, convengono di adottare i seguenti reciproci comportamenti operativi Comunicare con l INPS 1 Per problematiche afferenti contributi di: Aziende con dipendenti Artigiani e Commercianti che abbiano anche dipendenti Gestione Separata qualora si abbiano anche dipendenti Impegno fondamentale dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili deve essere quello di utilizzare sempre il Cassetto bidirezionale, salvo i casi in cui sia espressamente consigliato dall INPS l uso della mail istituzionale 1

2 dell ufficio (come ad esempio, per comunicare con gli uffici delle prestazioni a sostegno del reddito) In caso di dubbi in merito al funzionamento del Cassetto si invita a formulare richiesta di chiarimenti via mail al Responsabile dell agenzia Interna o dell agenzia complessa di riferimento Il Cassetto bidirezionale va utilizzato nei seguenti casi: 1 Richieste riguardanti aziende per le quali il Professionista è delegato 2 Risposte ad eventuali comunicazioni automatiche da parte dell INPS ogni richiesta deve essere connessa ad una specifica matricola aziendale (anche quando la richiesta concerne contribuzione da lavoro autonomo si accede alla Comunicazione Bidirezionale tramite Cassetto Aziende con dipendenti, utilizzando la matricola attribuita quale datore di lavoro) specificare l oggetto della richiesta garantisce tempi di risposta più brevi evitare tassativamente l uso dell oggetto NON SPECIFICATO, qualora la richiesta sia riconducibile ad un oggetto previsto dalla procedura per richieste inerenti la Gestione Separata usare sempre l oggetto Gestione Separata 2

3 Al momento le richieste riguardanti le prestazioni (pensionistiche e non) vanno inoltrate tramite le caselle di posta istituzionale dei singoli uffici vedi sito wwwinpsit/lesediinps Al momento le richieste riguardanti i lavoratori domestici (colf e badanti) vanno inoltrate via mail a Richiedere gli appuntamenti Tutti gli appuntamenti in materia inerente l Area Aziende con dipendenti vanno AUTOPRENOTATI tramite il Cassetto Previdenziale Tutti gli appuntamenti per il Polo specialistico Gestione Separata vanno richiesti tramite mail alla casella (per eventuali solleciti scrivere alla casella inoltrando la richiesta rimasta inevasa) Tutti gli appuntamenti per il Polo specialistico Cassa Integrazione vanno richiesti tramite mail alla casella 3

4 (per eventuali solleciti scrivere alla casella inoltrando la richiesta rimasta inevasa) Non vanno richiesti appuntamenti prendendo contatti con il Call Center Impegni dell INPS L utilizzo appropriato dei citati canali di comunicazione comporterà l impegno da parte dell Istituto a fornire risposta al massimo entro 10 giorni lavorativi dalla data della richiesta Al contrario, ricevendo le richieste attraverso canali non concordati nel seguente protocollo (pec, mail personali, fax, posta ecc), l Istituto non garantirà risposte in tempi brevi e prevedibili Impegni dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili L utilizzo appropriato dei citati canali di comunicazione comporterà l impegno da parte dei Commercialisti ed Esperti contabili a fornire risposta alle richieste dell INPS al massimo entro 10 giorni lavorativi dalla data della richiesta, compresi i casi di richieste di correzione di flussi mensili Emens e Uniemens Solleciti quesiti su Cassetto bidirezionale Eventuali solleciti reciproci (sia da parte dei Professionisti che da parte degli uffici INPS) di quesiti da cassetto bidirezionale dovranno essere inoltrati con il medesimo canale comunicativo (sempre Cassetto) solo dopo 10 giorni lavorativi dalla richiesta iniziale Nell eventualità in cui, nonostante il sollecito, la richiesta non dovesse ricevere tempestiva risposta (48 ore), la questione sarà segnalata: 4

5 dai Professionisti direttamente al Responsabile dell agenzia Interna o dell agenzia complessa di riferimento (superata tale tempistica la fattispecie va segnalata alla casella di posta la cui gestione è affidata alla dssa Paola Pierfelice); dagli uffici dell INPS direttamente all Ordine per il tramite dell UO Informazioni Istituzionali e relazioni con il pubblico DURC: prassi consigliata Prima di effettuare la richiesta di rilascio DURC è opportuno (se non indispensabile) controllare il cassetto previdenziale aziendale, in quanto dall esame dello stesso il Professionista può già rilevare l eventuale irregolarità che non consentirebbe il rilascio positivo del documento Accertati eventuali elementi ostativi, il Professionista dovrà provvedere preliminarmente a sanare la posizione presentando, in un secondo tempo o contestualmente, anche la richiesta di rilascio del DURC In caso di richiesta contestuale il Professionista dovrà darne notizia alla sede competente tramite il cassetto bidirezionale Si precisa che tra le irregolarità previste per il rilascio negativo del DURC vi è anche il mancato/errato invio del flusso uniemens Si ricorda che devono essere rispettati i termini di legge per l invio dei dati Uniemens e che esiste la possibilità di controllare la correttezza del flusso trasmesso attraverso la consolle della procedura di invio Si rammenta inoltre che, nella maggior parte dei casi, la validità del DURC è di 3 mesi Nota generale 5

6 Ogni provvedimento dell Istituto, compreso il DURC, reca in sé le motivazioni circa la sua emanazione, quindi eventuali motivi di respinta di una richiesta sono contenuti nel provvedimento medesimo In caso di motivazioni palesemente errate, si invita a segnalare tempestivamente l errore direttamente al Responsabile dell ufficio (vedi sito wwwinpsit/lesediinps) 2 Per problematiche afferenti contributi di: Artigiani e Commercianti che NON abbiano anche dipendenti I Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, al momento e fino all introduzione della funzionalità Comunicazione bidirezionale specifica per tali casistiche, si impegnano a comunicare via mail scrivendo a: - per tutte le problematiche inerenti le iscrizioni/variazioni/cancellazioni della posizione contributiva - per le problematiche inerenti istanze di dilazioni amministrative, sgravi e Durc Prima di scrivere è consigliabile accedere sempre al Cassetto previdenziale Artigiani e Commercianti, che offre la visione d insieme della situazione contributiva tramite un unico canale di accesso alle informazioni contenute negli archivi gestionali dell INPS Attraverso questo nuovo strumento, i titolari iscritti alle gestioni autonome degli artigiani e degli esercenti attività commerciali, potranno utilizzare le varie attività di consultazione 6

7 previste per: - Visualizzare la posizione anagrafica del titolare e dei componenti il nucleo aziendale, inserendo o modificando i recapiti presenti, selezionando il link modifica ; - Conoscere la propria situazione debitoria/creditoria; - Conoscere la propria situazione assicurativa (estratto conto previdenziale); - Visualizzare l elenco dei versamenti della singola posizione Artigiano o Commerciante; - Effettuare attività di utility quali ad esempio: calcolo della contribuzione dovuta oltre il minimale di reddito generazione del codice inps per i versamenti alla gestione previdenziale consultazione delle quote contributive dovute; - Conoscere la situazione delle iscrizioni a ruolo (estratto Cartelle/Avvisi di Addebito) e degli avvisi bonari ricevuti; - Gestire l attività di delega all accesso alle funzioni previste dal Cassetto Previdenziale a soggetto di propria fiducia, con le funzioni di inserimento e cancellazione di eventuali deleghe (v allegato 1 DELEGA); - Conoscere i codici da utilizzare per il versamento della contribuzione corrente a mezzo Mod F24 Si fa presente che l accesso alle funzionalità sopra descritte è consentito solo ai soggetti titolari di una o più posizioni previdenziali, mentre l accesso da parte di un soggetto coadiuvante/coadiutore consente esclusivamente la consultazione del proprio estratto conto previdenziale A tale funzione si potrà accedere, direttamente o per il tramite di un intermediario delegato, attraverso il sito dell Istituto wwwinps, nell ambito della sezione dedicata ai Servizi online, autenticandosi con il PIN di 7

8 accesso abbinato al proprio codice fiscale Si ricorda che questi soggetti, in quanto esclusi dall ambito di applicazione della legge n 12/79, art 1, possono delegare qualsiasi soggetto di propria fiducia ai fini dell adempimento delle attività inerenti la gestione degli obblighi contributivi per se stessi o per i propri collaboratori Tutti i delegati, per poter comunque accedere ai servizi on-line, dovranno richiedere il codice PIN rilasciato dall Istituto che gli consentirà di operare a seguito di delega rilasciata dal titolare dell obbligo contributivo I soggetti che sono già in possesso di un PIN dispositivo potranno operare direttamente a seguito di delega rilasciata dal titolare dell obbligo contributivo (v allegato 1 DELEGA) Gestione Separata qualora NON si abbiano anche dipendenti I Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, al momento e fino all introduzione della funzionalità Comunicazione bidirezionale specifica per tali casistiche, si impegnano a comunicare via mail scrivendo a Prima di scrivere è consigliabile accedere sempre al Cassetto Previdenziale riservato agli iscritti alla Gestione Separata (liberi professionisti o committenti di collaboratori a progetto e figure ad essi assimilate ed agli associanti) che offre la visione d insieme della situazione aziendale tramite un unico canale di accesso alle informazioni contenute negli archivi gestionali dell INPS A seconda della profilazione dell utente, sono rese disponibili solo le funzionalità ad esso accessibili Funzioni accessibili per il Professionista iscritto alla Gestione Separata: 8

9 - visualizzazione della propria posizione anagrafica; - conoscenza della propria situazione debitoria/creditoria; - conoscenza della propria situazione assicurativa (estratto conto previdenziale); - visualizzazione dell elenco dei versamenti; - conoscenza della situazione delle iscrizioni a ruolo (estratto Cartelle/Avvisi di Addebito) e degli avvisi bonari ricevuti; - presentazione delle istanze di servizio (sgravio, rimborsi, ecc) A tale applicazione si potrà accedere, direttamente o per il tramite di un intermediario delegato, attraverso il sito dell Istituto wwwinps, nell ambito della sezione dedicata ai Servizi online, autenticandosi con il PIN di accesso abbinato al proprio codice fiscale Funzioni accessibili al Committente di collaboratori a progetto e figure ad essi assimilate ed agli associanti: - visualizzazione della posizione anagrafica dell azienda; - accesso, limitatamente al committente persona fisica e al Legale Rappresentante, alla lista dei collaboratori; - visualizzazione, limitatamente al committente persona fisica e al Legale Rappresentante, di tutte le denunce Emens presentate; - visualizzazione, limitatamente al delegato, delle denunce Emens da lui inviate; - visualizzazione del riepilogo dei versamenti effettuati; - gestione dell attività di delega all accesso alle funzioni previste dal 9

10 Cassetto Previdenziale a soggetto di propria fiducia, con le funzioni di inserimento e cancellazione di eventuali deleghe Per suo tramite, gli utenti hanno a disposizione la possibilità di verificare la propria posizione previdenziale, le denunce EMens inviate ed i versamenti effettuati Particolarmente significativa è la funzione di delega diretta, riservata ai committenti persone fisiche ed ai Legali Rappresentanti, che, nel rispetto dell ambito di applicazione della l 12/79, offre la possibilità di delegare un soggetto di propria fiducia, visualizzare, modificare o cessare una delega già rilasciata Si fa presente che l accesso alle funzionalità sopra descritte è consentito esclusivamente ai committenti persone fisiche, ai legali rappresentanti di aziende iscritte alla gestione separata e ai loro intermediari direttamente delegati Nella fase di transizione al nuovo strumento quale unico canale di accesso, continua a rimanere attiva la funzionalità che permette ai soggetti che hanno inviato denunce di visualizzarle, limitatamente a quelle da loro stessi inviate Le parti si impegnano ad attivare, alla scadenza del primo quadrimestre sperimentale, una verifica congiunta inerente la metodologia oggetto del presente patto Milano, 18 Aprile 2013 Il Direttore provinciale dell area metropolitana Fto dott Sebastiano Musco Il Presidente dell Ordine Fto dott Alessandro Solidoro 10

SEDE REGIONALE PIEMONTE Direzione IL CASSETTO PREVIDENZIALE PER LA GESTIONE SEPARATA

SEDE REGIONALE PIEMONTE Direzione IL CASSETTO PREVIDENZIALE PER LA GESTIONE SEPARATA SEDE REGIONALE PIEMONTE Direzione IL CASSETTO PREVIDENZIALE PER LA GESTIONE SEPARATA 1 La Direzione Regionale INPS del Piemonte ha elaborato materiali di ausilio alla trattazione dei servizi rivolti ai

Dettagli

Sistema dei Canali di Presentazione delle. Domande di Servizio, Comunicazione. elettronica e Confronto Diretto

Sistema dei Canali di Presentazione delle. Domande di Servizio, Comunicazione. elettronica e Confronto Diretto ALLEGATO 1 Modalità concordate tra la Direzione di area metropolitana di Milano e Ordine provinciale Consulenti del Lavoro e Associazione nazionale Consulenti del lavoro - U.P. di Milano in merito al Sistema

Dettagli

LAVORATORI AUTONOMI «ISTRUZIONI PER L USO» A cura di Rossana Malfa e Carlo Giordani. Istituto Nazionale Previdenza Sociale

LAVORATORI AUTONOMI «ISTRUZIONI PER L USO» A cura di Rossana Malfa e Carlo Giordani. Istituto Nazionale Previdenza Sociale Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione provinciale Novara LAVORATORI AUTONOMI «ISTRUZIONI PER L USO» A cura di Rossana Malfa e Carlo Giordani CASSETTO PREVIDENZIALE CASSETTO PREVIDENZIALE AUTONOMI

Dettagli

Gestione deleghe Stampa CUD Comunicazioni telematiche con INPS Cassetto previdenziale ARTCOM

Gestione deleghe Stampa CUD Comunicazioni telematiche con INPS Cassetto previdenziale ARTCOM Gestione deleghe Stampa CUD Comunicazioni telematiche con INPS Cassetto previdenziale ARTCOM Elena MARTINA Direzione Metropolitana Torino Agenzia Torino Sanpaolo Potenziamento dei servizi telematici INPS

Dettagli

ALLE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA. OGGETTO: 1) nuova organizzazione dell Istituto e contatti con la Sede. 2) Comunicazione bidirezionale

ALLE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA. OGGETTO: 1) nuova organizzazione dell Istituto e contatti con la Sede. 2) Comunicazione bidirezionale Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione metropolitana di Torino DIREZIONE Torino, 23 settembre 2011 Al Consiglio dell Ordine dei Consulenti del Lavoro Al Consiglio dell Ordine dei Commercialisti

Dettagli

Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line.

Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line. CIRCOLARE N. 179 Bergamo, 19 luglio 2013 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line. Con l allegato messaggio n. 11512 del 17 luglio u.s., l Inps ha comunicato

Dettagli

Sistema dei Canali di Presentazione delle istanze di servizio, Informazione, Comunicazione e Consulenza PRESENTAZIONE DOMANDE

Sistema dei Canali di Presentazione delle istanze di servizio, Informazione, Comunicazione e Consulenza PRESENTAZIONE DOMANDE Direzione Sede Provinciale di Brescia Incontro del 17 marzo 2014, tra INPS Direzione Provinciale di Brescia e Aziende associate ad AIB Sistema dei Canali di Presentazione delle istanze di servizio, Informazione,

Dettagli

Alle ditte Clienti Loro sedi. Oggetto: Informativa n. 8 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione;

Alle ditte Clienti Loro sedi. Oggetto: Informativa n. 8 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione; Alle ditte Clienti Loro sedi Collecchio, 7 dicembre 2012 Oggetto: Informativa n. 8 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione; La presente per informarvi in merito a: PEC Posta

Dettagli

L obbligo contributivo dei maestri di sci CASELLE DI SOMMACAMPAGNA (VR), 24 NOVEMBRE 2012

L obbligo contributivo dei maestri di sci CASELLE DI SOMMACAMPAGNA (VR), 24 NOVEMBRE 2012 L obbligo contributivo dei maestri di sci CASELLE DI SOMMACAMPAGNA (VR), 24 NOVEMBRE 2012 Legge 3 giugno 1975, n. 160, art. 29 Esercenti attività commerciali. L'art.1 della legge 27 novembre 1960, n. 1397,

Dettagli

EGR DOTT. RE Presidente dell Ordine dei Consulenti del Lavoro. EGR. DOTT. MILANESE Presidente dell Ordine dei Commercialisti ed Esperti contabili

EGR DOTT. RE Presidente dell Ordine dei Consulenti del Lavoro. EGR. DOTT. MILANESE Presidente dell Ordine dei Commercialisti ed Esperti contabili Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione metropolitana di Torino DIREZIONE Torino, 14 aprile 2011 EGR DOTT. RE Presidente dell Ordine dei Consulenti del Lavoro EGR. DOTT. MILANESE Presidente dell

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Gestione Dipendenti Pubblici. Roma, 17-07-2013. Messaggio n.

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Gestione Dipendenti Pubblici. Roma, 17-07-2013. Messaggio n. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Gestione Dipendenti Pubblici Roma, 17-07-2013 Messaggio n. 11532 Allegati n.2 OGGETTO: Modalità di presentazione della domanda

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 27-05-2015. Messaggio n. 3575

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 27-05-2015. Messaggio n. 3575 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 27-05-2015 Messaggio n. 3575 Allegati n.1 OGGETTO: Servizi ex Enpals per le Imprese, Consulenti e Professionisti su

Dettagli

DA ENTRATEL A I SERVIZI TELEMATICI INTEGRATI. QUALI OPPORTUNITA PER L UTENZA PROFESSIONALE.

DA ENTRATEL A I SERVIZI TELEMATICI INTEGRATI. QUALI OPPORTUNITA PER L UTENZA PROFESSIONALE. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il fisco telematico e i servizi agli operatori professionali DA ENTRATEL A I SERVIZI TELEMATICI INTEGRATI. QUALI OPPORTUNITA PER L UTENZA PROFESSIONALE. Dott.

Dettagli

Prassi - INPS - Messaggio 19 novembre 2015, n. 7055

Prassi - INPS - Messaggio 19 novembre 2015, n. 7055 Prassi - INPS - Messaggio 19 novembre 2015, n. 7055 Lavoratori domestici Alle Strutture dell'umbria Si trasmettono, in allegato, le linee guida alle quali le strutture della regione dovranno attenersi,

Dettagli

Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti

Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti MANUALE UTENTE Versione procedura 2.0 Avvisi di addebito/cartelle di Pagamento: domanda di emissione provvedimenti: versione

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione.

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 14/10/2013 Circolare n. 147 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle

Dettagli

Direzione Provinciale di Taranto. Il DURC INTERNO. Taranto, 13 giugno 2014

Direzione Provinciale di Taranto. Il DURC INTERNO. Taranto, 13 giugno 2014 Il DURC INTERNO Taranto, 13 giugno 2014 Il durc interno L articolo 1, comma 1175, della Legge n. 296/2006 ha previsto che per usufruire di PARTICOLARI AGEVOLAZIONI AZIENDALI (agev. per aziende agricole

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 18/04/2012 Circolare n. 56 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 18-01-2010 Messaggio n. 1715 OGGETTO: Nuovo servizio online per le Aziende e i Consulenti:

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l INPS (direttamente o per il tramite

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE OPERATIVA INPS TRIBUTARISTI ISCRITTI ALLE ASSOCIAZIONI INT, ANCOT, ANCIT, LAPET, LAIT PREMESSA

ACCORDO DI COLLABORAZIONE OPERATIVA INPS TRIBUTARISTI ISCRITTI ALLE ASSOCIAZIONI INT, ANCOT, ANCIT, LAPET, LAIT PREMESSA ACCORDO DI COLLABORAZIONE OPERATIVA INPS TRIBUTARISTI ISCRITTI ALLE ASSOCIAZIONI INT, ANCOT, ANCIT, LAPET, LAIT PREMESSA L INPS e le Associazioni dei Tributaristi, allo scopo di conseguire una sempre maggiore

Dettagli

BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI

BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale entrate Direzione centrale sistemi informativi e tecnologici BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI Guida alla procedura di richiesta

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 30/10/2014 Circolare n. 136 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 28/10/2013 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 28/10/2013 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

Procedura Regolarità contributiva online: criteri di verifica

Procedura Regolarità contributiva online: criteri di verifica Procedura Regolarità contributiva online: criteri di verifica Obiettivo della procedura Regolarità contributiva online è determinare, in automatico, il requisito di regolarità contributiva di un soggetto,

Dettagli

Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari

Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari Comunicazione nominativi degli RLS Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Manuale Utente Versione documento v.2.1 In vigore dal 29/07/2014

Dettagli

Nuovi servizi Online per Aziende e Consulenti

Nuovi servizi Online per Aziende e Consulenti ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Nuovi servizi Online per Aziende e Consulenti Consultazione Errori Una nuova funzionalità Opzioni di ricerca Per periodi Per matricola Matricole inesistenti

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*)

Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*) Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*) L AGENZIA DELLE ENTRATE CON IL PROVVEDIMENTO DIRETTORIALE DEL 23 FEBBRAIO 2015 HA DEFINITO LE MODALITA TECNICHE PER VISUALIZZARE

Dettagli

Manuale d uso per l utilizzo delle funzionalità di Acquisizione On-Line Domande di Rimborso Retribuzione per Donazione Sangue

Manuale d uso per l utilizzo delle funzionalità di Acquisizione On-Line Domande di Rimborso Retribuzione per Donazione Sangue INPS Istituto Nazionale Previdenza Sociale Manuale d uso per l utilizzo delle funzionalità di Acquisizione On-Line Domande di Rimborso Retribuzione per Donazione Sangue (19 Settembre 2011) (Donazione_sangue_Manuale_Utente(Vers_1_0).doc)

Dettagli

Circolare N. 27 del 19 Febbraio 2015

Circolare N. 27 del 19 Febbraio 2015 Circolare N. 27 del 19 Febbraio 2015 Definiti i contributi IVS 2015 di artigiani e commercianti Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la circ. 4.2.2015 n. 26, l'inps ha comunicato

Dettagli

Notizie Lavoro Flash. 1) Gestione Separata Committenti Emissione comunicazione debitoria per anno di competenza 2013

Notizie Lavoro Flash. 1) Gestione Separata Committenti Emissione comunicazione debitoria per anno di competenza 2013 Notizie Lavoro Flash 1) Gestione Separata Committenti Emissione comunicazione debitoria per anno di competenza 2013 Con messaggio n.6859 del 5 settembre 2014 l INPS ha comunicato l avvenuta elaborazione

Dettagli

Premesso. Ritenuta. Visti

Premesso. Ritenuta. Visti PROTOCOLLO D INTESA tra LA SEDE I.N.P.S DI TRAPANI e L Ordine dei Consulenti del Lavoro il sindacato ANCL L Ordine dei commercialisti ed esperti contabili di Trapani e Marsala In data presso la Direzione

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

I servizi web e mobile del Cassetto Previdenziale Aziende Interventi innovativi per le Aziende

I servizi web e mobile del Cassetto Previdenziale Aziende Interventi innovativi per le Aziende I servizi web e mobile del Cassetto Previdenziale Aziende Interventi innovativi per le Aziende INPS - Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Settembre 2014 Obiettivi Aumentare l accessibilità

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet.

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. Prestazioni a sostegno del reddito Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. - NASpI Vers. 1.0 28/04/2015 Descrizione del servizio Premessa Questo servizio rende possibile l invio

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Circolare n. 81. Quadro normativo. Premessa

Circolare n. 81. Quadro normativo. Premessa Direzione generale Direzione centrale organizzazione digitale Direzione centrale prestazioni economiche Direzione centrale prevenzione Direzione centrale rischi Circolare n. 81 Roma, 30 novembre 2015 Al

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l INPS (direttamente o per il tramite

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA AG Direzione Regionale della Puglia ENZIA DELLE ENTRATE Direzione Regionale della Puglia ASSOCIAZIONE NAZIONALE PROTOCOLLO DI INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, Direzione Regionale della Puglia con sede

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 17/06/2015

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 17/06/2015 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 17/06/2015 Circolare n. 122 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

Incontro con l INPS Brescia, 17/03/2014. INPS Sede di Brescia - Consalvi R. 1

Incontro con l INPS Brescia, 17/03/2014. INPS Sede di Brescia - Consalvi R. 1 Incontro con l INPS Brescia, 17/03/2014 INPS Sede di Brescia - Consalvi R. 1 Art. 1 comma 1175 DM 24/10/2007 L articolo 1, comma 1175, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, subordina i benefici normativi

Dettagli

ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE SEDE DI TRENTO DELLA PROVINCIA DI TRENTO

ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE SEDE DI TRENTO DELLA PROVINCIA DI TRENTO ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DELLA PROVINCIA DI TRENTO ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE SEDE DI TRENTO 8 LUGLIO 2011 PROTOCOLLO I.N.P.S. - ORDINE CONSULENTI DEL LAVORO DELLA PROVINCIA DI

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 28/09/2012

Direzione Centrale Entrate. Roma, 28/09/2012 Direzione Centrale Entrate Roma, 28/09/2012 Circolare n. 118 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ: NUOVA PROCEDURA

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ: NUOVA PROCEDURA INFORMATIVA N. 213 04 GIUGNO 2015 Previdenziale RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ: NUOVA PROCEDURA INPS, Messaggio n. 3575 del 27 maggio 2015 Con il Messaggio n. 3575 del 27 maggio 2015, l INPS comunica

Dettagli

MODELLI 730/2015 - LE NOVITA

MODELLI 730/2015 - LE NOVITA MODELLI 730/2015 - LE NOVITA 1) DELEGHE a. E obbligatorio procedere con le deleghe? b. Perché NOI consigliamo di richiedere autorizzazione a prelevare il precompilato? c. Come si gestiscono le deleghe?

Dettagli

Roma, 08/04/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 71

Roma, 08/04/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 71 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione

Dettagli

Notizie Flash. Quota A - pagamento contributi 2010. Contributi di riscatto. Quota B - redditi professionali 2009

Notizie Flash. Quota A - pagamento contributi 2010. Contributi di riscatto. Quota B - redditi professionali 2009 Notizie Flash Quota A - pagamento contributi 2010 Il 30 giugno è scaduta la seconda rata del contributo di Quota A. Qualora l avviso sia pervenuto dopo la scadenza di una o più rate, il pagamento delle

Dettagli

ROTOCOLLO D'INTESA. Il giorno 28 ottobre 2011. tra ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE (INPS) - DIREZIONE REGIONALE PER IL LAZIO

ROTOCOLLO D'INTESA. Il giorno 28 ottobre 2011. tra ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE (INPS) - DIREZIONE REGIONALE PER IL LAZIO ROTOCOLLO D'INTESA Il giorno 28 ottobre 2011 tra ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE (INPS) - DIREZIONE REGIONALE PER IL LAZIO rappresentato dal Direttore Regionale, Dr.ssa Gabriella DI MICHELE,

Dettagli

OGGETTO: Procedure di Iscrizione e Variazione Azienda operanti su web INTERNET e INTRANET. Implementazione delle applicazioni con nuove funzionalità.

OGGETTO: Procedure di Iscrizione e Variazione Azienda operanti su web INTERNET e INTRANET. Implementazione delle applicazioni con nuove funzionalità. Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Roma, 19-12-2007 Messaggio n. 30530 OGGETTO: Procedure di Iscrizione

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione.

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 27/12/2011 Circolare n. 164 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle

Dettagli

Roma, 25/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 113

Roma, 25/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 113 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Coordinamento Generale Medico Legale Roma, 25/07/2013 Circolare

Dettagli

TRIBERTI COLOMBO & ASSOCIATI AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO

TRIBERTI COLOMBO & ASSOCIATI AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO NEWSLETTER LAVORO 05_2011 Certificazione assenza per malattia on-line A seguito di ulteriori specifiche emanate dall INPS relative alla nuova procedura telematica

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 22/11/2011 Circolare n. 149 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili

Dettagli

Accentramento Contributivo

Accentramento Contributivo Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Servizi online per le Aziende e i Consulenti disponibili

Dettagli

INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi

INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi n 43 del 16 novembre 2012 circolare n 695 del 15 novembre 2012 referente GRANDI/af INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi L INPS, con circolare n.128 del 2 novembre 2012 (allegata alla

Dettagli

Circolare n. 100 del 2 settembre 2014. Fondo di solidarietà residuale. Definizione ambito di applicazione e chiarimenti.

Circolare n. 100 del 2 settembre 2014. Fondo di solidarietà residuale. Definizione ambito di applicazione e chiarimenti. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 12-11-2014 Messaggio n. 8673 Allegati n.1 OGGETTO: Circolare n. 100 del 2 settembre 2014. Fondo di solidarietà residuale.

Dettagli

ODCEC CT - Segreteria

ODCEC CT - Segreteria ODCEC CT - Segreteria Oggetto: Gestione del front line dell Area aziende con dipendenti Al Sig. Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Catania Al Sig. Presidente dell

Dettagli

Direzione Generale. Roma, 20/10/2014

Direzione Generale. Roma, 20/10/2014 Direzione Generale Roma, 20/10/2014 Circolare n. 127 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Circolare N. 15 del 29 Gennaio 2015

Circolare N. 15 del 29 Gennaio 2015 Circolare N. 15 del 29 Gennaio 2015 Assegni familiari - per i dipendenti di aziende cessate o fallite richiesta solo telematica dal 01.01.2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che

Dettagli

Gestione Albo Fornitori

Gestione Albo Fornitori Gestione Albo Fornitori Documentazione utente - Gestione Albo Fornitori Pagina 1 di 29 - Indice dei Contenuti 1. Introduzione... 3 2. Registrazione utente... 3 2.1 Registrazione nuovo utente... 3 2.2 Registrazione

Dettagli

LAVORO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO. La procedura per l utilizzo telematico dei buoni lavoro si compone delle seguenti fasi.

LAVORO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO. La procedura per l utilizzo telematico dei buoni lavoro si compone delle seguenti fasi. Istituto Nazionale Previdenza Sociale LAVORO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO La procedura per l utilizzo telematico dei buoni lavoro si compone delle seguenti fasi. 1. Registrazione committente

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 18/02/2013 Circolare n. 28 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

La pagina web per l inserimento della Domanda di Dilazioni Amministrative risulta essere divisa nelle seguenti sezioni:

La pagina web per l inserimento della Domanda di Dilazioni Amministrative risulta essere divisa nelle seguenti sezioni: Funzionalità Inserimento Domanda Dilazione La pagina web per l inserimento della Domanda di Dilazioni Amministrative risulta essere divisa nelle seguenti sezioni: Dati relativi al Soggetto Autenticato

Dettagli

Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 21/03/2013

Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 21/03/2013 Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 21/03/2013 Circolare n. 43 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Area CRM & Contact Center

INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Area CRM & Contact Center INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Area CRM & Contact Center Procedura Internet per la trasmissione delle domande relative agli sgravi contrattazione di II livello per l anno 2011

Dettagli

Artigiani e commercianti e DURC. Documento unico di regolarità contributiva

Artigiani e commercianti e DURC. Documento unico di regolarità contributiva Artigiani e commercianti e DURC Documento unico di regolarità contributiva Tipologia di richiesta Se l impresa ha dei dipendenti richiesta come Datore di lavoro Se l impresa non ha dipendenti ma si tratta

Dettagli

NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI

NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI NEWSLETTER N. 2/2014 NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI ULTIME NOVITA FISCALI GESTIONE SEPARATA INPS: ALIQUOTE VE 2014 CIRCOLARE INPS N. 18 DEL FEBRRAIO 2014 DIFFERIMENTO AUTOLIQUIDAZIONE

Dettagli

Manuale Utente SIRECO

Manuale Utente SIRECO Corte Dei Conti Manuale Utente SIRECO Guida alle funzioni del modulo Redattore 1 di 157 Corte Dei Conti Indice dei contenuti 1. Obiettivo del documento... 5 1.1 Acronimi, abbreviazioni, e concetti di base...

Dettagli

Estratto Conto Dipendenti Pubblici Invio delle comunicazioni personali a un primo contingente di iscritti alla Cassa Enti Locali.

Estratto Conto Dipendenti Pubblici Invio delle comunicazioni personali a un primo contingente di iscritti alla Cassa Enti Locali. Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 24/06/2015 Circolare n. 124 Ai Dirigenti

Dettagli

L istanza di conferma costituisce domanda definitiva di ammissione al beneficio.

L istanza di conferma costituisce domanda definitiva di ammissione al beneficio. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 30-12-2014 Messaggio n. 9956 Allegati n.2 OGGETTO: Incentivo all assunzione di giovani ammessi al Programma Operativo

Dettagli

Autonomi, pensione più costosa

Autonomi, pensione più costosa Autonomi, pensione più costosa E fissato per il 16 maggio il primo appuntamento degli artigiani e commercianti con la contribuzione Inps 2015. Lo ricorda lo stesso ente di previdenza con la circolare n.

Dettagli

Cos è il Durc. Ambito di applicazione del Durc

Cos è il Durc. Ambito di applicazione del Durc Cos è il Durc E il certificato che, sulla base di un unica richiesta, attesta contestualmente la regolarità di una impresa per quanto concerne gli adempimenti INPS, INAIL e Cassa Edile, verificati sulla

Dettagli

1) Contributi volontari dovuti dai lavoratori dipendenti non agricoli, da versare per l anno 2009

1) Contributi volontari dovuti dai lavoratori dipendenti non agricoli, da versare per l anno 2009 Direzione centrale Entrate Roma, 25 Marzo 2009 Circolare n. 45 Allegati 1 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali

Dettagli

TUTOR COMMITTENTI PUBBLICI SOMMARIO:

TUTOR COMMITTENTI PUBBLICI SOMMARIO: Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Pianificazione e Controllo di Gestione Roma, 01/08/2013 Circolare n. 118 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili

Dettagli

A cura di Mario Solazzo e Silvia Solazzo. Direzione Provinciale di Lecce U.O. Anagrafica e Flussi

A cura di Mario Solazzo e Silvia Solazzo. Direzione Provinciale di Lecce U.O. Anagrafica e Flussi A cura di Mario Solazzo e Silvia Solazzo Direzione Provinciale di Lecce U.O. Anagrafica e Flussi PREMESSA Competenza gestione dati E-mens La legge del 24 novembre 2003, n. 326, prevede che, a partire dalle

Dettagli

Manuale Operativo. Novità della versione:

Manuale Operativo. Novità della versione: Versione 3.3 Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di Controllo uniemens individuale integrato Novità della versione: Possibilità di visualizzare e scaricare in formato csv le caratteristiche

Dettagli

Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013

Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013 Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013 Telematizzata la domanda delle aziende per l intervento diretto di pagamento ai lavoratori del TFR dal Fondo di garanzia Telematizzata la domanda delle aziende per l

Dettagli

Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/10/2014

Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/10/2014 Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/10/2014 Circolare n. 121 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori

Dettagli

Quota A - pagamento contributi 2010

Quota A - pagamento contributi 2010 Flash portale giugno 2010 Quota A - pagamento contributi 2010 Il 30 giugno scade la seconda rata del contributo di Quota A. Qualora l avviso pervenga dopo la scadenza di una o più rate, il pagamento delle

Dettagli

Data news: 18/12/2012 Titolo: Indennità di disoccupazione mini ASpI 2012

Data news: 18/12/2012 Titolo: Indennità di disoccupazione mini ASpI 2012 Data news: 18/12/2012 Titolo: Indennità di disoccupazione mini ASpI 2012 Dal 1 gennaio 2013, l indennità di disoccupazione ordinaria con requisiti ridotti non sarà più erogata. Per coloro che nel 2012

Dettagli

ALL INPS ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE CONTRIBUTIVE Via Ciro il Grande, 21 00144 ROMA

ALL INPS ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE CONTRIBUTIVE Via Ciro il Grande, 21 00144 ROMA ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA Roma, 22-6-2004 DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE VIA A.BALLARIN 42 00142 ROMA ALLE AZIENDE USL ALLE AZIENDE OSPEDALIERE ALLE

Dettagli

1. Iter procedurale per la concessione della CIG in deroga

1. Iter procedurale per la concessione della CIG in deroga ALLEGATO 1 - MODALITÀ APPLICATIVE DELL ACCORDO QUADRO SUGLI AMMORTIZZATORI IN DEROGA IN LOMBARDIA 2011 del 25 FEBBRAIO 2011 (di seguito accordo quadro 2011 ) 1. Iter procedurale per la concessione della

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 11/03/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 11/03/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 11/03/2015 Circolare n. 57 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Il lavoratore Mario Rossi ha percepito nel corso dell anno 2.020 1 netti di voucher dalla Alfa S.r.l., 2.020 1 netti

Il lavoratore Mario Rossi ha percepito nel corso dell anno 2.020 1 netti di voucher dalla Alfa S.r.l., 2.020 1 netti Prospetto riepilogativo sull utilizzo dei voucher Valore Minimo di ogni Voucher 10,00 Valore Incassato dal lavoratore 7,50 Somma totale erogabile in un anno solare (quindi dal 01/01 al 31/12) ad ogni lavoratore

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

ADEMPIMENTI MESE DI OTTOBRE 2012

ADEMPIMENTI MESE DI OTTOBRE 2012 10 ADEMPIMENTI MESE DI OTTOBRE 2012 10 MERCOLEDI Inps Lavoratori domestici - Ultimo giorno per il versamento dei contributi previdenziali/assistenziali a cadenza trimestrale relativi ai lavoratori domestici.

Dettagli

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali. Roma, 06-12-2012. Messaggio n. 20135

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali. Roma, 06-12-2012. Messaggio n. 20135 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Roma, 06-12-2012 Messaggio n. 20135 Allegati n.1 OGGETTO: Decreto Legge n.174 del 10 ottobre 2012, pubblicato su G.U. n.237 del 10.10.2012.

Dettagli

Circolare N.124 del 21 settembre. Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono

Circolare N.124 del 21 settembre. Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono Circolare N.124 del 21 settembre Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono Banca dati per l occupazione dei giovani genitori: via agli incentivi

Dettagli

Servizi telematici in Punto Cliente riservati agli Intermediari

Servizi telematici in Punto Cliente riservati agli Intermediari Servizi telematici in Punto Cliente riservati agli Intermediari Denuncia variazione retribuzione - Polizza Pescatori Elenchi annuali- Polizza Pescatori Elenchi variazioni mensili Polizza Pescatori Manuale

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Versione 3.1. Manuale Operativo

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Versione 3.1. Manuale Operativo Versione 3.1 Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di Controllo uniemens individuale integrato UNIEMENS individuale integrato con la sezione (ex DMA) Questa versione consente

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici.

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 13-02-2015 Messaggio n. 1144 Allegati n.2 OGGETTO: Circolare n. 17/2015

Dettagli

Manuale per il Cliente Relaxbanking

Manuale per il Cliente Relaxbanking Manuale per il Cliente Relaxbanking Note Applicative Sezione F24 Gentile cliente, in linea generale, Le comunichiamo che per poter effettuare disposizioni di Pagamento Deleghe F24 dovrà seguire il seguente

Dettagli

Mamme lavoratrici, le istruzioni per ottenere il contributo di 600 euro

Mamme lavoratrici, le istruzioni per ottenere il contributo di 600 euro Inps: Mamme lavoratrici, le istruzioni per ottenere il contributo di 600 euro Dopo il decreto arrivano le istruzioni. A chi spetta, a chi non spetta, le modalità di utilizzo, la domanda e tutto quello

Dettagli

Circolare N.27 del 23 febbraio 2012. Certificati di malattia: nuovi servizi per il datore di lavoro

Circolare N.27 del 23 febbraio 2012. Certificati di malattia: nuovi servizi per il datore di lavoro Circolare N.27 del 23 febbraio 2012 Certificati di malattia: nuovi servizi per il datore di lavoro Certificazioni di malattia: nuovi servizi per il datore di lavoro Gentile cliente con la presente intendiamo

Dettagli